Sei sulla pagina 1di 5

2010

Anno 8 (N. 1 e 2/2010)


CLOUD COMPUTING: DEFINIZIONI E PROSPETTIVE
ROBERTO GALOPPINI

"If we spoke a different language, we would perceive a somewhat different world"


Ludwig Wittgenstein

L'espressione “cloud computing” è utiliz- cazioni e servizi) che possano essere rapida-
zata per significare paradigmi di computazio- mente richieste o rilasciate con un minimo
ne estremamente variegati, al punto da essere sforzo gestionale e mediante una limitata inte-
considerata da alcuni un'espressione così ge- razione con il fornitore di servizi. Il modello
nerica da non significare nulla, come sottoli- cloud promuove la disponibilità ed è caratte-
neò lo stesso Larry Ellison, amministratore rizzato da cinque caratteristiche, tre modelli
delegato della Oracle Corporation, nel set- di servizio, e quattro modelli di distribuzio-
tembre 20081: ne.”.
“The interesting thing about cloud com- La definizione del NIST, nello schema (v.
puting is that we've redefined cloud compu- Fig. 1) è arricchita da ulteriori caratteristiche
ting to include everything that we already do. considerate comuni a molte soluzioni del
I can't think of anything that isn't cloud com- mondo cloud, e può essere utile per districarsi
puting with all of these announcements”. nel panorama dell'offerta e capire dove un de-
A quasi due anni di distanza il NIST - l'A- terminato player si sta posizionando.
genzia Federale statunitense che collabora con Se guardiamo però al cloud dalla pro-
l'industria per sviluppare e applicare tecnolo- spettiva del potenziale utilizzatore, è utile
gie, misure e standard - per promuovere l'uso fare qualche considerazione in merito alle
efficace e sicuro delle tecnologie cloud ha principali differenze che il paradigma cloud
elaborato una definizione che abbraccia tutti i sta introducendo.
differenti significati di questa espressione: Ad esempio, mentre nel caso dell'hosting
“Il cloud computing è un modello per esistono migliaia di fornitori, che consentono
consentire un accesso economico ad un in- di affittare le loro macchine e fatturano su ba-
sieme di risorse di calcolo configurabili ed se annuale, nel caso di infrastrutture cloud so-
accedibili via rete in base alle proprie esigen- no pochissimi i soggetti che sono in grado di
ze (ad esempio, le reti, server, storage, appli- affrontare investimenti multimilionari neces-

ROBERTO GALOPPINI

Laureato in scienze dell’informazione, esperto di open source commerciale, è membro


dell'advisory board di alcune importanti realtà del panorama internazionale e vice-presidente
del CDTI Roma.
Svolge attività di consulenza per Enti ed Organizzazioni in materia di valutazione per l'a-
dozione di tecnologie open source per offrire prodotti o servizi a cittadini ed imprese.
http://sosopensource.com/

sari (Amazon, Google, IBM, Microsoft e pochi


1 altri), e di fornire soluzioni scalabili e flessibi-
http://news.cnet.com/8301-13953_3-10052188-80.html li da fatturare in base al consumo.
CLOUD COMPUTING: DEFINIZIONI E PROSPETTIVE 39
Figura 1 - (Peter Mell, NIST, http://www.slideshare.net/govloop/cloud-computing-white-paper)

Se da una parte la “nuvola” promette la Communications Privacy Act, Stored Com-


diminuizione dei costi (e di convertire CA- munications Act, ecc.) né le nostre (Dlg
PEX in OPEX), e la possibilità di dimensiona- 196/2003) sono attualmente “pronte” - esisto-
re i propri bisogni strada facendo, dall'altra no criticità meno ovvie ma non per questo
occorre valutare opportunamente i rischi as- meno pericolose.
sociati alla perdita di controllo sui dati, come Ad esempio un ente o una impresa italiana
ha fatto ad esempio recentemente2 l'agenzia che volesse spostare parte dei propri dati sulla
europea ENISA. Infatti oltre agli evidenti nuvola dovrebbe essere certa di farlo garan-
problemi che la perdita di privacy potrebbe tendosi la possibilità di poter tornare indietro
comportare (sottrazione, duplicazione ed uti- o spostarli su un'altra nuvola (lock-in), cono-
lizzo illecito dei dati) – e per le quali è bene scere il livello di granularità con cui può con-
dirlo né le leggi di oltre oceano (Electronic tinuare a gestire le proprie applicazio-
ni/servizi, piuttosto che la localizzazione dei
2 dati (si pensi ad esempio ad una richiesta del-
http://www.enisa.europa.eu/act/rm/files/deliverables/cl la magistratura cui sia difficile dar seguito per
oud-computing-risk-
assessment/at_download/fullReport
motivi territoriali).

40 ROBERTO GALOPPINI
In riferimento al “cloud lock-in”, purtrop- come mostra lo studio3 di seguito riportato
po nonostante i numerosi sforzi messi in cam- (vedi Fig. 2), ed il mercato europeo in genera-
po da organizzazioni no profit da alcuni ven- le ed italiano in particolare sta muovendo ora
dor, attualmente non esiste alcuno standard di i primi passi.
riferimento. Infatti operazioni come Delta- Per un'analisi ed un confronto dei con-
Cloud, la Free Cloud Alliance, Open Cloud tratti di offerta di servizi dei principali
Manifesto, Open Data Protocol, Open Web player del settore si raccomanda un interes-

Figura 2

Foundation sono tutti tentativi di aggregare sante studio4 svolto da ricercatori dell'univer-
idee ed intelligenze attorno ad un approccio sità Queen Mary di Londra, appena pubblica-
realmente aperto, ma lo scarso successo che to. L'analisi comparativa analizza ben 30 di-
tali organizzazioni hanno presso i leader di
mercato del cloud rende difficile sperare in 3
una rapida soluzione. http://www.enisa.europa.eu/act/rm/files/deliverables/cl
oud-computing-sme-survey/at_download/fullReport
Molte sono le motivazioni che possono 4
indurre una PMI ad abracciare la “nuvola”, http://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?abstract_id=16
62374

CLOUD COMPUTING: DEFINIZIONI E PROSPETTIVE 41


versi fornitori di servizi, con un particolare 13 ottobre 2010 dal CDTI Roma, in collabo-
focus sugli aspetti legali di tali offerte. razione con il Corriere delle Comunicazioni,
La nuvola è anche lo spazio in cui l'open Obertelli ha spiegato come tali tecnologie li-
source ha trovato una seconda giovinezza, bere possano essere utilizzate già oggi per
come dimostra la velocità con cui sono nate creare infrastrutture 'ibride', in grado di utiliz-
start-up specializzate su infrastrutture open zare la “nuvola pubblica” di Amazon in ma-
negli ultimi due anni. niera del tutto trasparente (grazie alla capacità
Graziano Obertelli, una delle tante menti di Eucalyptus di emulare gli Amazon web ser-
italiane prestate alla ricerca scientifica statuni- vices).
tense, è il cofondatore di Eucalyptus, un'a- Siamo solo all'inizio del viaggio nella nu-
zienda specializzata in soluzioni per il “priva- vola, pubblica o privata che sia.
te cloud”. Nel corso dell'evento organizzato il

42 ROBERTO GALOPPINI