Sei sulla pagina 1di 98

T

Capitolo

23 calcolo dei limiti


e continuitÀ
delle funzioni

1 Operazioni sui limiti


Nel capitolo precedente abbiamo definito e analizzato il concetto di limite. Ora è
necessario imparare a calcolarlo.
Il calcolo di xlim
" x0
f ^ x h è semplice quando f(x) è una funzione continua in x0, perché
basta valutare la funzione in x0. Sono poi utili alcuni teoremi relativi alle operazioni
sui limiti che ora esaminiamo.
I teoremi che enunceremo sono validi sia nel caso di limite per x che tende a un
y
valore finito, sia nel caso di limite per x che tende a +3 o -3.
y = x2 Perciò, quando non sarà importante distinguere, indicheremo con «x " a» una
O qualsiasi delle seguenti scritture:
x
y = x3
x " x0 ; x " x+0 ; x " x-0 ; x " + 3; x " - 3 .
Prima di proseguire, mettiamo in evidenza alcuni importanti limiti di funzioni
elementari verificabili con la definizione e che si possono osservare anche nei gra-
y
fici rispettivi.
y= x
O
x
■ Limiti di funzioni elementari |▶ Esercizi a p. 1446

y= x
3
• Funzioni potenza y = xn
Se n è pari: xlim
"!3
xn =+ 3 .

y Se n è dispari: xlim
"+3
xn =+ 3 , xlim
"-3
xn =- 3 .
( 12 (
x


y= n
Funzioni radice y = x
n n
y = 2x Se n è pari: lim+ x = 0 , xlim
"+3
x =+ 3 .
x"0
n n
Se n è dispari: xlim
"-3
x =- 3 , xlim
"+3
x =+ 3 .
O x

y
• Funzioni esponenziali y = a x
Se a 2 1: xlim
"-3
a x = 0 , xlim
"+3
a x =+ 3 .
y = log2 x Se 0 1 a 1 1: xlim
"-3
a x =+ 3 , xlim
"+3
ax = 0 .

O x
• Funzioni logaritmiche y = loga x
Se a 2 1: lim+ loga x =- 3 , xlim
"+3
loga x =+ 3 .
y = log1x x"0

Se 0 1 a 1 1: lim+ loga x =+ 3 , xlim loga x =- 3 .


2

x"0 "+3

1414
Paragrafo 1. Operazioni sui limiti T
■ Limite della somma

TEORIA
|▶ Esercizi a p. 1446
Le funzioni hanno limite finito

esempio
Consideriamo f (x) = 2x - 6 e g (x) = x + 3 e i loro limiti per x " 4 :
lim (2x - 6) = 2 e lim (x + 3) = 7 ,
x"4 x"4

perché f e g sono funzioni continue.


▶ Considera le funzioni
La funzione somma s (x) = f (x) + g (x) è: s (x) = (2x - 6) + (x + 3) = 3x - 3 . f (x) = x ,
g (x) = x 2 - x + 3
Il limite di s (x) per x che tende a 4 è: lim (3x - 3) = 9 . e verifica che
x"4
lim 6f (x) + g (x)@ =
Osserviamo che 9 = 2 + 7, ossia il limite di s (x) è uguale alla somma dei limiti x"2
lim f (x) + lim g (x) .
x"2 x"2
di f (x) e di g (x).
In generale, è vero che il limite della somma di due funzioni è uguale alla somma
dei loro limiti, quando questi esistono.

teorema Listen to it
Se xlim
"a
f (x) = l e xlim
"a
g (x) = m , dove l, m ! R , allora: The limit of a sum of func-
tions is the sum of the limits
lim 6 f (x) + g (x)@ = xlim
x"a "a
f (x) + xlim
"a
g (x ) = l + m . of the functions.

Dimostrazione
f
Siccome xlim
"a
f (x) = l , dalla definizione segue che per ogni valore positivo 2 ,
arbitrariamente piccolo, esiste un intorno I1 di a tale che:
f f
l - 2 1 f (x) 1 l + 2 , 6x ! I1 con x ! a .
f
Analogamente, poiché xlim "a
g (x) = m , in corrispondenza dello stesso 2 esiste
un intorno I2 di a tale che:
f f
m - 2 1 g (x) 1 m + 2 , 6x ! I2 con x ! a .

Per i punti x dell’intorno I = I1 + I2 diversi da a, valgono entrambe le disuga-


glianze precedenti e quindi, sommando membro a membro, otteniamo

bl - f l + bm - f l 1 f (x) + g (x) 1 bl + f l + bm + f l ,
2 2 2 2
ossia:
(l + m) - f 1 f (x) + g (x) 1 (l + m) + f, 6x ! I con x ! a .
Abbiamo pertanto verificato che in corrispondenza di ogni arbitrario f 2 0
esiste un intorno di a tale che per ogni suo punto x ! a si ha
f (x) + g (x) - (l + m) 1 f , cioè, per definizione
lim 6 f (x) + g (x)@ = l + m .
x"a

In particolare, questo teorema dice che per ogni x0 tale che xlim " x0
f (x) = f (x 0) e
lim
x"x
g (x ) = g (x 0) si ha lim
x"x
[ f (x ) + g (x )] = f (x 0) + g (x 0) .
0 0

Questo significa che la somma algebrica di due funzioni continue è una funzione
continua.

1415
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

Le funzioni non hanno entrambe limite finito


Cosa succede quando una delle due funzioni ha limite infinito? E quando entram-
be hanno limite infinito?
Con i simboli + 3 e - 3 non si possono eseguire operazioni ragionando come
se si trattasse di numeri reali. Per esempio, si può dimostrare che se xlim "a
f (x ) = l ,
con l ! R , e xlim
"a
g ( x ) = + 3 , allora lim
x"a
6 f (x ) + g (x )@ = + 3 , che è come dire:

l + (+ 3 ) = + 3 .
Una relazione simile per i numeri reali a + b = b è vera solo se a = 0 .
Riassumiamo nella tabella i vari casi che si possono presentare nei calcoli dei limi-
ti della somma di due funzioni
lim f(x) lim g(x) lim [ f (x) + g (x)]
quando almeno una delle due
funzioni ha limite infinito. l +3 +3
Nella tabella puoi notare che l -3 -3
▶ Calcola: manca il caso in cui si som-
a. lim (x + x 2 ) ; mano + 3 e - 3 , che non ha +3 +3 +3
x "+3

b. x lim (x + 2 x) . come risultato 0, come ci si po- -3 -3 -3


"-3
trebbe erroneamente aspettare.

+ 3 - 3 è una forma di indecisione o forma indeterminata.

Consideriamo, per esempio, la funzione f (x) = 2x e le tre funzioni:


g1 (x) = - 2x + 1; g2 (x) = - x ; g3 (x) = - 3x .
Per x " + 3 , il limite di f (x) è + 3 e i limiti di g1 (x), g2 (x) e g3 (x) sono - 3 .
Calcoliamo le funzioni somma e i loro limiti per x " + 3 :
s1 (x) = f (x) + g1 (x) = 2x - 2x + 1 = 1; lim s (x)
x "+ 3 1
= x lim
"+ 3
1 = 1;

s2 (x) = f (x) + g2 (x) = 2x - x = x ; lim s (x)


x "+ 3 2
= x lim
"+ 3
x = + 3;

s3 (x) = f (x) + g3 (x) = 2x - 3x = - x . lim s (x)


x "+ 3 3
= x lim
"+ 3
(- x) = - 3 .

Abbiamo ottenuto tre limiti diversi: non può quindi esistere una regola che per-
metta di ottenere in generale il limite della funzione somma f (x) + g (x) quando i
limiti delle funzioni f (x) e g (x) sono rispettivamente + 3 e - 3 .
Per questo motivo diciamo che + 3 - 3 è una forma indeterminata. Vedremo
nel prossimo paragrafo come eliminare l’indeterminazione e calcolare i limiti che
si presentano in questa forma.

■ Limite del prodotto |▶ Esercizi a p. 1446


Le funzioni hanno limite finito

Listen to it
teorema
The limit of a product of Sia k un numero reale diverso da 0 e xlim
"a
f (x) = l ! R . Allora:
functions is the product of
the limits of the functions. lim [k $ f (x)] = k $ xlim
x"a "a
f ( x) = k $ l .

1416
Paragrafo 1. Operazioni sui limiti T

TEORIA
esempio
Se lim (3x - 1) = 5 , allora lim 4 $ (3x - 1) = 4 $ 5 = 20 .
x"2 x"2

Il teorema precedente, relativo al prodotto di un numero reale per una funzione,


si dimostra applicando la definizione di limite.
Per il prodotto di due funzioni vale il teorema seguente.

teorema
Se xlim
"a
f (x) = l e xlim
"a
g (x) = m , con l, m ! R , allora:

lim 6 f (x) $ g (x)@ = xlim


x"a "a
f (x) $ xlim
"a
g ( x) = l $ m .

Dimostrazione
Dimostriamo inizialmente il caso in cui l = m = 0.
Applichiamo la definizione di limite: per le ipotesi fatte possiamo dire che,
preso f 2 0 arbitrariamente piccolo (possiamo assumere che f 1 1), esistono
due intorni I 1 e I 2 di a tali che:
f (x) 1 f, 6x ! I1 con x ! a e g (x) 1 f, 6x ! I2 con x ! a.
Allora nell’intorno I = I1 + I2 sono verificate entrambe le disuguaglianze e
quindi, moltiplicando tra loro entrambi i membri, abbiamo:
f (x) $ g (x) 1 f2 1 f, 6x ! I con x ! a.
Ciò significa che xlim
"a
[ f (x) $ g (x)] = 0 .
Sfruttiamo ora questo risultato per dimostrare il caso generale. Osserviamo che
lim f (x) = l
x"a
" lim [ f (x) - l] = 0 ;
x"a

lim g (x) = m
x"a
" lim [g (x) - m] = 0 ;
x"a

allora: xlim
"a
[ f (x) - l] [g (x) - m] = 0 . Poiché
[ f (x) - l] [g (x) - m] = f (x) $ g (x) - f (x) $ m - l $ g (x) + l $ m "
f (x) $ g (x) = [ f (x) - l] [g (x) - m] + f (x) $ m + l $ g (x) - l $ m ,
passando al limite in entrambi i membri, risulta:
lim [ f (x) $ g (x)] = 0 + l $ m + l $ m - l $ m = l $ m .
x"a

esempio
Essendo lim 3x = 3 e lim (x + 1) = 2 , allora lim 3x (x + 1) = 3 $ 2 = 6 .
x"1 x"1 x"1
▶ Calcola:
Infatti, la funzione prodotto è p (x) = 3x (x + 1) = 3x 2 + 3x , e il limite per x lim 4xe-x .
x "-1
che tende a 1 di tale funzione è proprio uguale a 6.
Analogamente a quanto visto per la somma di due funzioni, questi ultimi due te-
oremi permettono di affermare che il prodotto di due funzioni continue (in par-
ticolare il prodotto di una costante per una funzione continua) è una funzione
continua.
Dal teorema del prodotto si può ricavare il seguente, relativo alla potenza di una
funzione.

teorema ▶ Calcola:
Se xlim
"a
f (x) = l , allora xlim
"a
6 f (x)@ = l , 6n ! N - " 0 , .
n n lim (3x 2 - x) 4 .
x"1

1417
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

In particolare, per f(x) = x abbiamo: xlim


" x0
xn = xn0 .
Inoltre, combinando questo risultato con il teorema sul limite del prodotto di una
funzione per una costante e sul limite della somma di due funzioni, possiamo
determinare il limite di un polinomio P(x) per x che tende a un valore finito x0:
lim P (x) = P (x 0), 6x 0 ! R .
x " x0

Quindi possiamo dire che i polinomi sono funzioni continue in R.

esempio

lim ^ x3 - 4x h = 23 - 4 $ 2 = 0
x"2

Questa regola si può estendere anche al caso di esponente reale diverso da 0.


esempio
1 1 1
lim 5x - 1 = lim ^5x - 1h 2 = 8lim ^5x - 1hB 2 = 4 2 = 4 =2
x"1 x"1 x"1

Le funzioni non hanno entrambe limite finito


Se le funzioni non hanno en- lim f(x) lim g(x) lim [ f (x) $ g (x)]
trambe limite finito, per il li-
+3 +3
mite del prodotto si possono l20
presentare diversi casi che -3 -3
riassumiamo nella tabella, os- +3 -3
l10
servando che anche quando -3 +3
si usano i simboli + 3 e - 3
+3 +3 +3
vale ancora la regola dei segni.
-3 -3 +3
+3 -3 -3

esempio
Supponiamo noti lim+ (x - 2) =- 2 e lim+ ln x =- 3 . Allora:
▶ Calcola: x"0 x"0
x
lim - xe e lim+ x ln (x - 1).
x "+3 x"1 lim (x - 2) $ ln x =+ 3 .
x " 0+

Notiamo che nella tabella precedente manca il caso in cui una funzione ha limite
l = 0 e l’altra ha limite infinito.
Consideriamo, per esempio, le funzioni
1 1
f (x) = 3x2 , g1 (x) = e g 2 (x ) = .
x2 x4
Quando x " 0, il limite di f (x) è uguale a 0, mentre applicando la definizione si
può verificare che limiti di g 1 (x ) e g 2 (x) sono entrambi +3.
Calcoliamo le funzioni prodotto:
1
p1 (x) = f (x) $ g1 (x) = 3x 2 $ 2 = 3 ;
x
1 3
p2 (x) = f (x) $ g2 (x) = 3x 2 $ = 2 .
x4 x
Si ha quindi lim p1 (x) = 3, mentre con la definizione si verifica che lim p2 (x) =+ 3 .
x"0 x"0

1418
Paragrafo 1. Operazioni sui limiti T

TEORIA
L’esempio mostra che non esiste una regola generale:

0 $ 3 è una forma indeterminata.

Le regole del prodotto si estendono anche al limite della potenza di una funzione
che ha limite 3. In particolare, per f ^ x h = x abbiamo:
+ 3 se n è pari
lim xn =+ 3, lim x n
= * .
x "+3 x "-3 - 3 se n è dispari

Più in generale, per una fun- f(x) a [f(x)]a


zione f ^ x h che ha limite + 3
+3 a20 (+ 3) a =+ 3
abbiamo la tabella a fianco,
dove l’esponente a ! R . +3 a10 (+ 3) a = 0+
Il caso di f ^ x h che tende a
- 3 non si può presentare perché la potenza 6 f ^ x h@a , con a ! R , è definita solo
se f ^ x h 2 0 .

■ Limite del quoziente |▶ Esercizi a p. 1447

Le funzioni hanno limite finito


Per il quoziente di due funzioni si può dimostrare un teorema analogo a quello
del prodotto.
Listen to it
teorema
Se xlim
"a
f (x) = l e xlim
"a
g (x) = m , con l, m ! R e m ! 0 , allora: The limit of a quotient of two
functions is the quotient of
f (x) lim f (x) l their limits (provided that the
lim = x"a = m . limit of the denominator is
x"a g (x) lim
x"a
g (x ) not 0).

esempio
x- 1 2 ▶ Calcola:
1. Essendo lim (x - 1) = 2 e lim (2x + 1) = 7, allora lim = . sin x
x"3 x"3 x"3 2x + 1 7 a. lim
x"0 x-1
;

(x - 3) = 0 e lim (2x + 1) = 7, allora lim x - 3 = 0 = 0 .


1
2. Essendo lim b. lim .
5-x
x " 3 2x + 1
x "-5
x"3 x"3 7
f (x )
Questo teorema permette di affermare che il quoziente di due funzioni
g (x )
continue in un punto x0 è una funzione continua se g (x 0) ! 0 .
P (x )
In particolare, il quoziente di due polinomi , cioè una funzione razionale
Q (x)
fratta, è una funzione continua in tutti i punti che non annullano il denomi-
natore Q(x).
Se invece m = 0 , allora abbiamo due casi.
tende a ℓ
f (x)
¥ l ! 0 " xlim
"a g (x) tende a 0

Si dimostra che in questo caso il risultato è 3 e per il segno vale la regola dei segni.

1419
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

▶ Calcola: esempio
3
a. lim 2 ; Essendo lim+ - 2x =- 6 e lim+ (x - 3) = 0+ , allora
x"0 x x"3 x"3
2x - 2x
b. lim- 2 .
x"1 x - 1 lim x - 3 =- 3 .
x " 3+

tende a 0
f (x)
¥ l = 0 " xlim
"a g (x) tende a 0

0
0 è una forma indeterminata.

Le funzioni non hanno entrambe limite finito


Si possono presentare i casi f (x)
▶ Calcola: lim f(x) lim g(x) lim
x+1 riassunti nella tabella, in cui l g (x)
a. lim ;
x "-3 - 10 può anche essere uguale a 0. l 3 0
-7 Inoltre per il segno del limite
b. lim x .
x "+3
vale la regola dei segni. 3 l 3

Nella tabella manca il caso in cui entrambe le funzioni f (x) e g (x) hanno limite
infinito perché:

3
3 è una forma indeterminata.

■ Limite della potenza del tipo [f (x)] g (x) |▶ Esercizi a p. 1447

Consideriamo funzioni potenza del tipo 6 f ^ x h@g^xh aventi sia la base sia l’esponente
variabili. Per l’esistenza di tali funzioni occorre che f ^ x h 2 0 .

teorema
Se xlim
"a
f ^ x h = l 2 0 e xlim
"a
g ^ x h = m , allora:
lim 6 f ^ x h@g^xh = lm .
x"a

esempio
x-1
lim ^ x h = 23 = 8
x"4

Nei calcoli dei limiti di questo tipo,

0 0 , 13 , 3 0 sono forme indeterminate.

In tutti gli altri casi puoi determinare lim f(x) lim g(x) lim [f(x)]g(x)
il valore di xlim
"a
f ^ x h g^xh utilizzando le
proprietà degli esponenziali. Ottieni +3 0+
0#l11
la tabella a fianco. -3 +3
+3 +3
l21
-3 0+

1420
Paragrafo 2. Forme indeterminate T

TEORIA
esempio
1 tende a + 3
a. lim+ a x + 2 k
1 x
= 0+ .
x"0 1
tende a
2
Infatti una potenza con base compresa tra 0 e 1, se l’esponente tende a
+ 3 , tende a 0+ .
1 tende a – 3
1 -x
b. lim+ b x l
▶ Calcola:
= 0+ . a. lim (x + 1) x ;
x"0
tende a + 3 x "+3
1
Una potenza con base maggiore di 1, con esponente che tende a - 3 , tende b. lim- (x + 2) x .
x"0
a 0+ .

■ Limite delle funzioni composte


Consideriamo due funzioni, y = f (z) e z = g (x), per le quali possiamo fare la
composizione f(g(x)), cioè tali che g(x) appartiene al dominio di f per ogni x ap-
partenente al dominio di g.

teorema
Siano y = f (z) e z = g (x) tali che f(z) è continua in z0 e xlim
"a
g (x ) = z 0 .
Allora:
lim f (g (x)) = f (xlim
x"a "a
g (x)) = f (z 0).

In particolare, se g ^ x h è continua in x0 e f ^ z h è continua in z0 = g ^ x0h , allora:


lim f ^ g ^ x hh = f _ xlim
x " x0 "x
g ^ x hi = f ^ g ^ x0hh ,
0

cioè la funzione composta f ^ g ^ x hh è continua in x0.

esempio
La funzione y = 2sinx è la funzione composta di
z = g ^ x h = sin x e y = f^ z h = 2z ,
quindi:
▶ Calcola:
lim sin x
lim 2 sin x
=2 x"r
= 2 = 1.
0 lim ln cos x .
x"0
x"r

2 Forme indeterminate
Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, le forme di indecisione che possia- Listen to it
mo incontrare nel calcolo dei limiti sono sette:
When substitution doesn’t
3 0 give enough information to
+ 3 - 3, 3 $ 0, 3 , 0 , 13, 00, 30 . determine the value of the
limit, we have found an
Esaminiamo ora, attraverso alcuni esempi, come calcolare i limiti che si presentano indeterminate form.
in forma indeterminata. Non esistono regole generali per il calcolo delle forme
indeterminate, che vanno quindi risolte caso per caso.

1421
T Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

■ Forma indeterminata + 3 - 3
TEORIA

|▶ Esercizi a p. 1451
Limite di una funzione polinomiale

esempio
lim (x 4 - 3x2 + 1) si presenta nella forma indeterminata + 3 - 3 .
x "+ 3
Raccogliendo il fattore x 4, il limite diventa:

lim x 4 c1 - + 4 m.
3 1
x "+ 3 x2 x

Poiché x lim c- 3 m
= 0 e x lim
1
= 0, risulta x lim c1 - 32 + 14 m = 1.
"+ 3 x2 " + 3 x4 "+ 3 x x
Inoltre, sappiamo che x lim
"+ 3
x 4 = + 3 , quindi, per il teorema del limite del
prodotto, risulta:

lim x 4 c1 - + 4 m = + 3.
3 1
x "+ 3 x2 x

Il procedimento utilizzato nell’esempio si generalizza come segue.


In generale, per calcolare il limite di una funzione polinomiale di grado n per
x " + 3 (o per x " - 3 ), con forma indeterminata + 3 - 3 , raccogliamo a fattor
comune x n:

xn c a 0 + x1 + 22 + f + nn m .
a a a
lim (a 0 xn + a1 xn - 1 + f + an) = xlim
x "+3
(x " - 3)
"+3
(x " - 3)
x x

a1 a 2 a
I limiti di , , f, nn valgono 0, quindi:
x x2 x

lim (a 0 xn + a1 xn - 1 + f + an) = xlim


x "+ 3
a xn .
"+ 3 0
(x " - 3) (x " - 3)

▶ Calcola: Tale limite vale + 3 o - 3 . Il segno si determina applicando la regola dei segni al
a. lim (x - 2x) ;
2 prodotto a 0 x n .
x "+3

b. x lim
"-3
(x 3 + x 2) . esempio

x3 $ c6 + - 3 m = x lim
4 5
Animazione lim (6x3 + 4x 2 - 5) = x lim
x "- 3 "- 3 "- 3
6x3 = - 3
x x

Limite di una funzione irrazionale

esempio
lim (x -
x "+ 3
x2 + 1) si presenta nella forma indeterminata + 3 - 3 .

Per calcolare questo limite possiamo riscrivere la funzione data in modo che
scompaia la differenza x - x2 + 1 e appaia invece la somma x + x2 + 1 .
Per far ciò, moltiplichiamo e dividiamo la funzione per x + x2 + 1 ,
che è sicuramente diverso da 0 per x che tende a + 3 , e utilizziamo il prodotto
notevole (a - b) (a + b) = a2 - b2 .

1422
Paragrafo 2. Forme indeterminate T
x 2 - ( x 2 + 1)

TEORIA
x+ x2 + 1
x- x2 + 1 = (x - x 2 + 1) $ = =
x+ x2 + 1 x + x2 + 1 ▶ Calcola:
-1 lim (x + 1 - x 2 + 2x ) .
x + x2 + 1 x "+3

Animazione
Se x " + 3 , il denominatore x + x2 + 1 tende a + 3 , quindi, la frazione ten-
de a 0, ossia:
▶ Calcola:
-1 lim ( x - x - 1) .
lim (x - x2 + 1) = x lim = 0. x "+3
x "+ 3 "+ 3 x+ x2 + 1

■ Forma indeterminata 0 $ 3 |▶ Esercizi a p. 1452

esempio
lim (1 - sin x) $ tan x è nella forma indeterminata 0 $ 3, perché:
r-
x" 2

lim (1 - sin x) = 0
r-
e lim tan x =+ 3 .
r-
x" 2 x" 2

sin x
Ricordiamo che tan x = cos x e moltiplichiamo e dividiamo la funzione data
r
per (1 + sin x ), che è diverso da 0 per x vicino a 2 :
1 + sin x
(1 - sin x) $ tan x $ 1 + sin x =

1 - sin2 x sin x cos 2 x sin x sin x $ cos x


1 + sin x $ cos x = 1 + sin x $ cos x = 1 + sin x . ▶ Calcola:
lim 2 (cos x - 1) $ cot x .
x " 0+
-
r
Abbiamo semplificato per cos x poiché è diverso da 0 per x " . Animazione
2
Il numeratore sin x $ cos x tende a 0, mentre il denominatore 1 + sin x tende a
2, quindi, per il teorema del limite del quoziente, la frazione tende a 0:
▶ Calcola:
lim
r-
(1 - sin x) $ tan x = 0 . lim sin x cot x .
x" 2 x " 0+

3
■ Forma indeterminata 3 |▶ Esercizi a p. 1453
Limite di una funzione razionale fratta per x " 3

Dato il limite
a 0 xn + a1 xn - 1 + f + an
lim ,
x "+ 3
(x " - 3)
b0 xm + b1 xm - 1 + f + bm

quando almeno un coefficiente delle potenze di x è diverso da 0 sia a numerato-


3
re sia a denominatore, questo limite si presenta nella forma , perché il nume-
3
ratore e il denominatore tendono a 3 se n $ 1 e m $ 1 quando x tende a 3.
Forniamo tre esempi di calcolo di limite con n 2 m , n = m , n 1 m , dove n e m
sono rispettivamente il grado del numeratore e quello del denominatore.

1423
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Il grado del numeratore è maggiore del grado del denominatore

esempio
x5 - 2x2 + 1
Calcoliamo x lim .
"+ 3 3x2 - 2x + 6
Raccogliamo x 5 al numeratore e x 2 al denominatore e semplifichiamo; pos-
siamo infatti supporre x ! 0 perché x tende a + 3 (lo stesso accadrebbe se x
tendesse a - 3 ):

x5 $ b1 -
3 + 5 l
b1 - 23 + 1 l tende a 1
2 1
5
x x x x
lim = xlim x3 $ = + 3.
x 2 $ b3 - x + 2 l b3 - x2 + 6 l
x "+3 2 6 " + 3
x x2 tende a 3
tende a + 3

Il grado del numeratore è uguale al grado del denominatore

esempio
1 - 2x 2
Calcoliamo x lim .
"+ 3
(x " - 3)
3x + 2x - 5
2

Raccogliamo x 2 e semplifichiamo:

c 12 - 2m
tende a –2
x2 $ c m
1
2 - 2 x
lim x = x lim .
x 2 $ c3 + - 2 m (x " - 3) c3 + 2 - 5 m
x "+ 3 2 5 " + 3
(x " - 3)
x x x x2 tende a 3

2
Per il teorema del quoziente dei limiti, la frazione tende a - , pertanto:
3
1 - 2x2 2
lim =- .
x "+ 3
(x " - 3)
3x + 2x - 5
2 3
2
Osserviamo che - è il rapporto fra i coefficienti della potenza di grado
3
massimo, ossia di x 2, del numeratore e del denominatore.

Il grado del numeratore è minore del grado del denominatore

esempio

Calcoliamo
2x - 1
lim
x " - 3 x 3 + 2x
.

Raccogliamo x al numeratore, x 3 al denominatore e semplifichiamo:

x $ b2 -
1l b2 - 1 l
tende a 2
x 1 x
lim = x lim $ = 0.
3 c 2 m
x "- 3 " - 3 x2
x $ 1+ 2 c1 + 2 m
2
x x tende a 1
tende a 0

Quindi:
2x - 1
lim = 0.
x "- 3 x3 + 2x

1424
Paragrafo 2. Forme indeterminate T

TEORIA
Limite di una funzione razionale fratta per x " 3: caso generale

In generale, data una funzione razionale fratta


▶ Calcola:
a xn + a1 xn - 1 + f + an 3x
f (x) = 0 m , a. lim ;
b0 x + b1 xm - 1 + f + bm x "+3x2 + 1
4x + x
2

con il numeratore di grado n e il denominatore di grado m, abbiamo: b. x lim


" - 3 - 2x 2 + 3
;

1 + x - x5
Z! c. lim .
]] 3 se n 2 m x "+3 2 + x2
n n-1
a 0 x + a1 x + f + an a
lim = [ 0 se n = m . Animazione
b 0 xm + b1 xm - 1 + f + bm ] b0
x "+3
(x " - 3)
\0 se n 1 m

Il segno di 3 nel caso n 2 m è dato dal prodotto dei segni di:


a0
lim xn - m e .
x "+ 3
(x " - 3)
b0

0
■ Forma indeterminata 0
|▶ Esercizi a p. 1455

esempio Video
Calcoliamo il limite Le forme indeterminate
0
x 2 - 2x - 3 0 $ 3,
0
lim 2 ,
x " 3 2x - 9x + 9
▶ Calcoliamo:
0 x2 + 1
$ ( x - 1) .
che si presenta in forma indeterminata , perché: lim
x " 1+ x2 - 1
0
lim (x 2 - 2x - 3) = 0 e lim (2x 2 - 9x + 9) = 0 .
x"3 x"3

Poiché il valore 3 annulla sia il polinomio al numeratore sia quello al denomi- ▶ Calcola:
natore, scomponiamo in fattori entrambi, x 2 - 4x + 4
lim .
x"2 x 3 - 3x 2 + 4
x2 - 2x - 3 = (x - 3) (x + 1),
Animazione
2x2 - 9x + 9 = (x - 3) (2x - 3),
e semplifichiamo, poiché per x " 3 possiamo supporre x - 3 ! 0 .
▶ Calcola:
x 2 - 2x - 3 (x - 3) (x + 1) x+ 1 4 x+1
lim 2 = lim = lim = lim
x2 - x - 2
.
x " 3 2x - 9x + 9 x " 3 (x - 3) (2x - 3) x " 3 2x - 3 3 x "-1

La tecnica utilizzata in questo esempio si applica, più in generale, al caso del quo-
ziente di due polinomi f(x) e g(x) che si annullino entrambi per x " x 0 .

■ Forme indeterminate 0 , 3 , 1 0 0 3 |▶ Esercizi a p. 1457 Video

Le forme indeterminate
Le forme indeterminate 00, 30, 13 si incontrano nei calcoli di limite del tipo 00, 30 , 1 3
lim f (x) g (x),
x"a
con f (x) 2 0 . ▶ Come si calcola il limite di
potenze con base a espo-
Ricorriamo all’identità nente variabile?

g (x)
a = e lna : f (x) g (x) = e ln f (x) " f (x) g (x) = e g (x) ln f (x) .

Allora se, per esempio, g (x) " 0 e f (x) " 0+ , nella funzione e g (x) ln f (x) all’esponente
compare la forma indeterminata 0 $ 3.

1425
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

esempio
1
Calcoliamo x lim
"+ 3
x ln x .
1
▶ Calcola: Poiché x lim = 0 , si ha la forma indeterminata 30 .
1
"+ 3 ln x
-
ln 3x
lim+ (3x) . 1 1 1
x"0 $ ln x
Scriviamo: x ln x = e ln x ln x = e ln x = e . Il limite vale allora e.

3 Limiti notevoli |▶ Esercizi a p. 1461

Illustriamo alcuni limiti particolari, detti notevoli perché sono fondamentali nelle
applicazioni dell’analisi.

Limiti di funzioni goniometriche


sin x
Consideriamo lim x . Poiché lim sin x = 0 e lim x = 0 , siamo in presenza
x"0 x"0 x"0
0
della forma indeterminata .
0
sin x
Dimostriamo che lim
x"0 x = 1.

Dimostrazione
sin x
Osserviamo che la funzione x è pari, poiché
sin (- x) - sin x sin x
f (- x) = - x = - x = x = f (x) ,
e perciò il suo grafico è simmetrico rispetto all’asse y. Concludiamo che
sin x sin x
lim x = lim+ x ,
x " 0- x"0
sin x
e possiamo quindi limitarci nella dimostrazione al caso lim+ x .
x"0

Y Consideriamo il cerchio trigonometrico e un angolo positivo di ampiezza x.


tan x T
r
P Poiché x " 0+ , si può supporre x 1 2 .
%
x Se x è in radianti, la sua misura coincide con quella%di AP , mentre la misura di
O sin x Q A X PQ è sin x e quella di TA è tan x. Essendo PQ 1 AP 1 TA , abbiamo che
sin x 1 x 1 tan x .
Dividiamo i termini della disuguaglianza per sin x, mantenendo i versi delle
r
disuguaglianze perché sin x 2 0 se 0 1 x 1 2 :
x 1 sin x
1 1 sin x 1 cos x " cos x 1 x 1 1.

Poiché lim+ cos x = 1 e lim+ 1 = 1, per il teorema del confronto si ha che


x"0 x"0
sin x
lim x = 1.
x " 0+
sin x sin x
Essendo lim+ x = lim- x = 1, concludiamo che:
x"0 x"0
sin x
lim x = 1.
x"0

1426
Paragrafo 3. Limiti notevoli T

TEORIA
Se l’angolo è in gradi invece che radianti, si può dimostrare che:

sin x° r
lim
x° " 0 x° = 180° .

Osservazione. Il limite studiato si può applicare anche quando al posto della va-
riabile x compare una funzione y = f (x) il cui limite è uguale allo stesso valore a
cui tende x. Per esempio:
sin 3x
lim 3x = 1.
x"0
▶ Calcola:
Infatti, se poniamo y = 3x , per x " 0 anche y " 0 , quindi: sin x + 4x
lim .
sin y x"0 sin 4x + x
lim y = 1.
y"0
Animazione
La stessa osservazione vale per i limiti notevoli che stiamo per analizzare.
sin x
Dal limite notevole lim x = 1 si deducono i seguenti limiti, che si presentano
x"0
0
anch’essi nella forma indeterminata .
0
1 - cos x
lim x =0
x"0

Dimostrazione
Moltiplicando numeratore e denominatore per 1 + cos x , otteniamo
1 - cos x 1 + cos x 1 - cos2 x sin2 x
$ 1 + cos x = = =
x x (1 + cos x) x (1 + cos x)
sin x 1
x $ sin x $ 1 + cos x , ▶ Calcola:
1 - cos 4x
e quindi, per il teorema del prodotto dei limiti, risulta: lim .
x"0 3x 2

1 - cos x sin x 1 1
lim x = lim x $ sin x $ 1 + cos x = 1 $ 0 $ 2 = 0 . Animazione
x"0 x"0

1 - cos x 1
lim = 2
x"0 x2

Dimostrazione
Applicando il ragionamento precedente, possiamo scrivere:
1 - cos x sin x sin x 1 1 1
lim = lim x $ x $ 1 + cos x = 1 $ 1 $ 2 = 2 .
x"0 x2 x"0

Limiti di funzioni esponenziali e logaritmiche

b1 + x l .
1 x
Consideriamo xlim
"!3

1
Poiché xlim
"!3 x
= 0 , siamo in presenza della forma indeterminata 13 .
▶ Calcola:
Questo limite tende al numero di Nepero e = 2, 71828 … lim b
x-4 x
x "+3 x l .
x
lim b1 + 1 l = e . Animazione
x "!3 x

1427
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

0
▶ Calcola: Da questo limite possiamo dedurne altri, nella forma indeterminata .
0
ln ^1 - 9x 2h
lim x .
x"0 ln (1 + x)
lim x =1
x"0
Animazione

Dimostrazione
Applicando le proprietà dei logaritmi possiamo scrivere

ln (1 + x) 1 1
= ln (1 + x) = ln (1 + x) x
x x
e quindi, per la continuità della funzione logaritmica:
1 1
lim ln (1 + x) x = ln 9lim (1 + x) x C .
x"0 x"0

1 1
Poniamo ora y = , allora x = e per x " 0 abbiamo y "!3.
x y
Effettuando la sostituzione di variabile nel limite precedente, otteniamo:
ln (1 + x) 1 yE
lim
x"0 x = ln ; lim
y "!3
c1 + y m = ln e = 1.

loga (1 + x)
Più in generale, si dimostra che, se a 2 0 : lim x = loga e .
x"0

ex - 1
x =1
▶ Calcola: lim
x"0
e 4x - e x
lim .
x"0 4x
Dimostrazione
Animazione
Poniamo y = e x - 1, allora e x = 1 + y e x = ln (1 + y). Inoltre, per x " 0 ri-
sulta y " 0 , quindi, sostituendo la variabile x, otteniamo
Video
ex - 1 y 1 1
lim = lim = lim = = 1.
Il limite notevole lim
ex - 1 x"0 x y " 0 ln (1 + y) y " 0 ln (1 + y) 1
x"0 x
▶ Calcoliamo: y
x2
lim x .
x"0 2 - 1
ax - 1
Più in generale, si dimostra che, se a 2 0 : lim x = ln a .
x"0

(1 + x) k - 1
lim x =k
x"0

Dimostrazione
Scriviamo (1 + x) k = e ln (1 + x) = e k ln (1 + x) .
k

Sostituiamo e moltiplichiamo numeratore e denominatore per k ln (1 + x) :

e k ln (1 + x) - 1 k ln (1 + x)
lim $ .
x"0 x k ln (1 + x)

Applichiamo i due limiti notevoli precedenti:

e k ln (1 + x) - 1 ln (1 + x)
lim $ $ k = 1 $ 1 $ k = k.
x"0 k ln (1 + x) x

1428
Paragrafo 4. Infinitesimi, infiniti e loro confronto T

TEORIA
4 Infinitesimi, infiniti
e loro confronto
■ Infinitesimi |▶ Esercizi a p. 1472

Definizione
Una funzione f (x) è un infinitesimo per x " a quando il limite di f(x ) per
x " a è uguale a 0.

a può essere finito o + 3 o - 3 .

esempio
1. La funzione f (x) = x - 1 è un infinitesimo per x " 1 perché lim (x - 1) = 0 .
x"1
1
2. La funzione f (x) = è un in-
x+ 2 y
1
finitesimo per x " + 3 , perché f(x) = ——
x+2
1 1 f tende
lim = 0, — a0
x "+ 3 x+ 2 2

e per x " - 3 , perché –2 O x

1 f tende
lim = 0. a0
x "- 3 x+ 2

Funzioni del tipo ▶ Verifica che la funzione


1 1 1 1 1 f (x) = x 3 - 2x è un infini-
x , x2 , x3 , f e x
, 3 ,f
x
tesimo per x " 0 .

sono tutte infinitesimi per x " + 3 e per x " - 3 (da quest’ultimo caso sono esclu-
si i reciproci delle radici di indice pari).

Confronto tra infinitesimi


f^xh
Se f (x) e g (x) sono entrambi degli infinitesimi per x " a, allora xlim
g^x h
"a
si

presenta nella forma indeterminata 00 e si dice che f (x) e g (x) sono infinitesimi
simultanei.
In questo caso è interessante vedere quale dei due infinitesimi tende a 0 «più ra-
pidamente»; possiamo stabilire ciò determinando il limite (se esiste) del loro rap-
porto per x " a.
Siano dunque f (x) e g (x) due infinitesimi simultanei per x " a e supponiamo che
esista un intorno I di a tale che g (x) ! 0 per ogni x ! I, con x ! a.
f (x)
• Se xlim
"ag (x)
= l ! 0 (l finito), si dice che f (x) e g (x) sono infinitesimi dello
stesso ordine (vuol dire che tendono a 0 con la stessa rapidità).
f (x)
• Se xlim
"a g (x)
= 0 , si dice che f (x) è un infinitesimo di ordine superiore a g (x)

(cioè f tende a 0 più rapidamente di g).

1429
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

f (x)
• Se xlim
"a g (x)
= !3 , si dice che f (x) è un infinitesimo di ordine inferiore a

g (x) (cioè f tende a 0 meno rapidamente di g).


f (x)
• Se non esiste il xlim
" a g (x)
, si dice che gli infinitesimi f (x) e g (x) non sono
confrontabili.
esempio
1. Gli infinitesimi f (x) = ln (1 + x) e g (x) = x , per x " 0 , sono dello stesso
ln (1 + x)
ordine perché lim = 1 ! 0.
x"0 x

▶ Confronta fra loro gli 2. f (x) = (x - 3)2 è un infinitesimo di ordine superiore a g (x) = x - 3 , per
infinitesimi x " 3 , perché:
f (x) = 1 - cos x e
g (x) = x 4 per x " 0 . (x - 3)2
lim x - 3 = lim (x - 3) = 0 .
x"3 x"3

3. f (x) = e x - 1 è un infinitesimo di ordine inferiore a g (x) = x3 , per x " 0 ,


perché:
ex - 1 ex - 1 1
lim 3 = lim $ lim 2 = 1 $ (+ 3) = + 3 .
x"0 x x"0 x x"0 x

1
4. Gli infinitesimi f (x) = x sin x e g (x) = x , per x " 0 , non sono confron-
tabili, perché
▶ Puoi dimostrare che
1 1
x sin x è un infinitesimo x sin x 1
lim x = lim sin x
per x " 0 con il teorema x"0 x"0
del confronto.
non esiste.

Definizione
Per x " a, f (x) è un infinitesimo di ordine c ( c 2 0 ) rispetto all’infinitesi-
mo g (x), quando f (x ) è dello stesso ordine di [g (x )] c, cioè se:
f (x )
lim
x " a [ g (x)] c
= l ! 0.

Diciamo inoltre che g (x) è preso come infinitesimo campione. In generale, come
infinitesimo campione, si prende:

g (x) = x - x0, se x " x 0;


1
g (x) = x , se x "!3.

esempio
x-4
L’infinitesimo f (x) = 5 , per x " + 3 , è di ordine 4 drispetto al campio-
x +1
ne x n, infatti:
1

x-4
lim x5 + 1 = lim x5 - 4x 4 = 1 ! 0 .
x "+3 1 x " + 3 x5 + 1
4
x

1430
Paragrafo 4. Infinitesimi, infiniti e loro confronto T

TEORIA
definizione
Gli infinitesimi f (x) e g (x), per x " a, sono equivalenti, o asintoticamente
uguali, se:
f (x)
lim
x " a g (x)
= 1.

Si scrive f + g e uno dei due si dice parte principale dell’altro.


Due infinitesimi equivalenti hanno lo stesso ordine.
Esempi di infinitesimi equivalenti, per x " 0 , sono:
sin x + x, ln (1 + x) + x, ex - 1 + x ,
che abbiamo visto come limiti notevoli.
Si può dimostrare il seguente teorema.

teorema
Principio di sostituzione degli infinitesimi
Se esiste il limite del rapporto di due infinitesimi simultanei f (x ) e g(x ), allora
esso resta invariato se si sostituisce ciascun infinitesimo con la sua parte prin-
cipale (cioè con un infinitesimo a esso equivalente):
f (x) f1 (x)
f + f1, g + g1 " xlim " a g (x)
= xlim
" a g1 (x)
.

esempio
ln (1 + 5x)
Calcoliamo lim sin 2x .
x"0

Poiché ln (1 + 5x) + 5x e sin 2x + 2x , abbiamo:


ln (1 + 5x) 5x 5
lim
x"0 sin 2x = lim
x " 0 2x
= 2.

■ Infiniti |▶ Esercizi a p. 1474

definizione
Una funzione f (x) è un infinito per x " a quando il limite di f (x) per x " a
vale + 3 , - 3 o 3.

a può essere finito o + 3 o - 3 .

esempio y
1 1
La funzione f (x) = è un infinito per x " 1 perché lim = 3. 1
f(x) = ––––
x- 1 x"1 x - 1 f tende
a +∞
x–1
3
Le funzioni del tipo x, x 2, x 3, … e anche x , x , … sono infiniti per x " + 3 e O
per x " - 3 (da quest’ultimo caso sono escluse le radici di indice pari). 1 x
–1
Confronto tra infiniti f tende
a –∞
Per gli infiniti possiamo introdurre dei concetti analoghi a quelli visti per gli in-
f^xh
finitesimi. Se f (x) e g (x) sono entrambi infiniti per x " a, allora xlim
" a g^x h
si
presenta nella forma indeterminata 3 3 e f (x) e g (x) sono infiniti simultanei.

1431
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

Siano f (x) e g (x) due infiniti simultanei per x " a.


f (x)
Video
• Se xlim
"a g (x)
= l ! 0 (l finito), f (x) e g (x) sono infiniti dello stesso ordine.
Infinitesimi, infiniti e loro
f (x)
confronto
▶ Facciamo alcuni esempi
• Se xlim
"a g (x)
= 0 , f (x) è un infinito di ordine inferiore a g (x).
per spiegare come si f (x)
applica il teorema del con-
fronto.
• Se xlim
"a g (x)
= !3 , f (x) è un infinito di ordine superiore a g (x).

f (x)
• Se non esiste il xlim
"a g (x)
, gli infiniti f (x) e g (x) non sono confrontabili.

esempio
Calcolando i limiti indicati nelle precedenti definizioni, puoi verificare le se-
guenti affermazioni.
▶ Confronta fra loro gli 1. Gli infiniti f (x) = x5 e g (x) = 3x5 + 2 , per x " + 3 , sono dello stesso or-
infiniti f (x) = - 4x 3 - 1 e dine.
g (x) = x 4 - x 3 per
x "+3. 2. f (x) = (x - 1)2 è un infinito di ordine superiore a g (x) = x + 1, per
x " + 3.
1 1
▶ Dimostra che 3. f (x) = è un infinito di ordine inferiore a g (x) = 4 , per x " 0 .
x (cos x + 2) è un infinito
3 x x
per x " + 3 mediante il
4. Gli infiniti f (x) = x3 (cos x + 2) e g (x) = x3 , per x " + 3 , non sono con-
teorema del confronto.
frontabili.

Definizione
Dati due infiniti f (x) e g (x), per x " a, si dice che f (x) è un infinito di or-
dine c ( c 2 0 ) rispetto a g (x), quando f (x) è dello stesso ordine di [g (x)] c ,
cioè se:
f (x)
lim
x " a [g (x)] c
= l ! 0.

Diciamo inoltre che g (x) è preso come infinito campione. In generale, si consi-
dera come infinito campione:
1
g (x) = x - x , se x " x 0;
0

g (x) = x, se x "!3.

esempio
L’infinito
x+2
f (x ) = ,
2x3 - 5x2

per x " 0 , è di ordine 2 drispetto al campione x n, infatti:


1

x+2
lim 2 x 3
- 5x 2 = lim x3 + 2x 2 =- 2 ! 0 .
x"0 1 x " 0 2x 3 - 5x 2 5
x2

1432
Paragrafo 4. Infinitesimi, infiniti e loro confronto T

TEORIA
definizione
Due infiniti f (x) e g(x), per x " a, sono equivalenti, o asintoticamente ugua-
li, se:
f (x)
lim
x " a g (x)
= 1.

Si scrive f + g . Due infiniti equivalenti hanno lo stesso ordine.


Inoltre, uno dei due si dice parte principale dell’altro.

esempio
La funzione
f (x) = 3x6 + 4x3 + 2x - 1
è un infinito, per x " + 3 , equivalente a

g (x) = 3x6 ,
allora 3x 6 è la parte principale di f(x).

teorema
Principio di sostituzione degli infiniti
Se esiste il limite del rapporto di due infiniti simultanei f (x) e g(x ), allora esso
resta invariato se si sostituisce ciascun infinito con la sua parte principale (cioè
con un infinito a esso equivalente):
f (x) f1 (x)
f + f1, g + g1 " lim = lim .
x"a g (x) x " a g1 (x)

Gerarchia degli infiniti


Spesso non è facile confrontare due infiniti e calcolare il limite del loro rapporto. 10 x ex 3
Ci aiuta il seguente teorema. y x
x2 x

teorema (ln x)2


Date le tre famiglie di funzioni ln x
x
(loga x) a, xb, b x, con a, b 2 0 e a, b 2 1,
allora, per x " + 3 , ognuna è un infinito di ordine inferiore rispetto a quella
che si trova a destra nell’elenco, cioè:
(loga x) a xb
lim = 0, lim = 0.
x "+3 xb x "+3 bx

Sinteticamente, possiamo scrivere, riferendoci agli ordini di infinito:


(loga x) a 1 xb 1 b x .
Il teorema dice che, per x " + 3 , le funzioni logaritmiche (con base maggiore di 1) ▶ Calcola:
tendono a infinito meno rapidamente delle potenze, le quali a loro volta tendono ^log x h1000
a. lim ;
x "+3 x4
a infinito meno rapidamente delle funzioni esponenziali (con base maggiore di 1).
x50
b. lim ;
x "+3 3x
esempio
3
x
lim .
^ln x h 3
^log2 x h100 x
c.
x "+3 3 x
lim = 0, lim = 0, lim = 0. b2l
x "+3 x2 x "+3 x x "+3 2x

1433
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

5 Funzioni continue
■ Definizioni |▶ Esercizi a p. 1476
Per approfondire il concetto di funzione continua, ricordiamo la definizione.
Una funzione f(x), definita in un intorno di un punto x0, è continua in x0 se:

lim f (x) = f (x 0).


x " x0

Una funzione f (x) è quindi continua in x0 se:


• è definita in x0, cioè esiste f (x0);
• esiste finito xlim
"x
f (x ) ;
0

• il valore del limite è uguale a f (x0).


Consideriamo le funzioni i
y y cui grafici sono illustrati in
figura.
2 2
Esse hanno lo stesso limite
1
per x che tende a 1; nel caso a
tale limite coincide con il va-
lore f (1) della funzione nel
O 1 3 x O 1 3 x punto 1, mentre nel caso b
questo non accade. Nel pri-
mo caso la funzione è con-
a. La funzione f(x) = –x2 + 3x è definita
in R e lim f(x) = 2 = f(1).
{
b. La funzione f(x) = –x + 3x se x ≠1
1
2
se x = 1 tinua in x = 1, mentre nel
x"1 ha limite lim f(x) = 2 ≠ f(1).
x"1 secondo la funzione è discon-
tinua in x = 1.

esempio
1. La funzione y = 1 - x 4 , di dominio R, è continua in x0 = 2 perché
• esiste f (2) = - 15 ,
• lim (1 - x 4) = - 15 = f (2).
x"2

x3 se x 1 1
▶ Stabilisci se la funzione 2. La funzione y = ) non è continua in x0 = 1.
x+ 2 se x $ 1
1 - x se x 1 0
f (x) = ) x
2e - 1 se x $ 0 La funzione ha dominio R e f (1) = 3 , ma lim y non esiste perché
x"1
è continua in x0 = 0 . lim- y = 1 e lim+ y = 3 .
x"1 x"1

La definizione di funzione continua in x0 può essere anche espressa in modo equi-


valente: lim f (x0 + h) = f (x0).
h"0
y
Infatti, posto x0 + h = x , se h " 0 si ha che x " x 0 , dunque xlim
"x
f (x) = f (x 0).
0

Se consideriamo solo il limite destro o sinistro di una funzione f (x), possiamo dare
le seguenti definizioni.
b x

O a x0
f (x) è continua a destra in x 0 , se f (x0) coincide con il limite destro di f (x) per
x che tende a x 0 :
La funzione è continua a
destra in x0. lim f (x) = f (x 0).
x " x+0

1434
Paragrafo 5. Funzioni continue T

TEORIA
f (x) è continua a sinistra in x 0 , se f (x0) coincide con il limite sinistro di f (x) y
per x che tende a x 0 :
lim f (x) = f (x 0).
x " x-0 a
O x0 b x
È possibile allora parlare di continuità anche per punti che sono estremi dell’inter-
vallo [a; b] in cui la funzione è definita; nel punto a si parla di continuità a destra, La funzione è continua a
mentre nel punto b si parla di continuità a sinistra. sinistra in x0.
La funzione dell’esempio 2 è continua a destra in x0 = 1.

Definizione
Una funzione definita in [a; b] si dice continua nell’intervallo [a; b] se è
continua in ogni punto dell’intervallo.

Continuità della funzione inversa Video

Se y  = f (x ) è una funzione biettiva in un intervallo D, allora esiste la funzione Continuità


inversa f -1 definita nell’insieme immagine di f. Per essa vale il seguente teorema. ▶ Dimostriamo che la fun-
zione arcotangente è con-
teorema tinua su tutto R.
Se y  = f (x) è una funzione biettiva e continua in D, allora la funzione inversa
f -1 è continua nell’insieme immagine di f .

esempio
Calcoliamo lim (arccos x + 4x) .
x"0
La funzione cos x è continua in R e quindi la funzione arccos x, inversa della
restrizione di cos x all’intervallo [0; r], è continua per tutti i valori di [-1; 1],
in particolare per x = 0. Quindi:
r r
lim (arccos x + 4x) = lim arccos x + lim 4x = 2 + 0 = 2 .
x"0 x"0 x"0

■ Teoremi sulle funzioni continue |▶ Esercizi a p. 1480


Enunciamo, senza dimostrare, alcuni teoremi che esprimono proprietà importanti
di cui godono le funzioni continue e ne illustriamo graficamente le conseguenze.
Data la funzione y = f (x) definita nell’intervallo I, chiamiamo:
• massimo assoluto di f (x) , se esiste, il massimo M dei valori assunti dalla fun-
zione in I;
• minimo assoluto di f (x) , se esiste, il minimo m dei valori assunti dalla fun-
zione in I.

Listen to it
teorema
Teorema di Weierstrass y The Weierstrass extreme
M value theorem states that if
Se f è una funzione continua in un intervallo limi-
f is continuous in [a; b], then
tato e chiuso [a; b], allora essa assume, in tale in- f must attain a maximum and
tervallo, il massimo assoluto e il minimo assoluto. a minimum in [a; b].

m
O a bx

1435
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

Se alcune ipotesi del teorema non sono verificate, il risultato non è più vero come
mostrano i seguenti controesempi.

y y y

y = f(x) y = f(x)

y = f(x)

O 2 5 x O 1 2 3 x O 1 x

a. La funzione è continua nell’intervallo b. La funzione non è continua nel punto c. La funzione è continua nell’intervallo
limitato aperto ]2; 5[. Essa è priva di x = 2. Nell’intervallo [1; 3] essa assume illimitato [1; + ∞ [. Non vale il teorema
massimo e minimo in questo intervallo, minimo, ma è priva di massimo. di Weierstrass e la funzione è priva
in quanto gli estremi non appartengono di minimo assoluto.
all’intervallo.

teorema
y
Teorema dei valori intermedi
M
Se f è una funzione continua in un intervallo li- y = f(x)
mitato e chiuso [a; b], allora essa assume, almeno
una volta, tutti i valori compresi tra il massimo e k
il minimo.
m
O a c x d b x

y teorema
f(b) Teorema di esistenza degli zeri
Se f è una funzione continua in un intervallo limitato e chiuso [a; b] e negli
estremi di tale intervallo assume valori di segno opposto, allora esiste almeno
O a c b x un punto c, interno all’intervallo, in cui f si annulla, ossia f ^ c h = 0 .
y = f(x)
f(a) Ciò che afferma il teorema equivale a dire che, nelle ipotesi indicate, l’equazione
f(x) = 0 ha almeno una soluzione in ]a; b[.

esempio
1
Consideriamo la funzione f (x) = x + log2 x nell’intervallo : 2 ; 1D .
Video
1
Poiché il dominio è D: x 2 0 , la funzione è continua in : 2 ; 1D . Inoltre:
Teoremi sulle funzioni
continue
f b 2 l = 2 + log2 2 = 2 - 1 =- 2 1 0 e f (1) = 1 + log2 1 = 1 2 0 .
1 1 1 1 1
▶ Spieghiamo con l’aiuto
dei grafici il teorema di
Weierstrass, il teorema
dei valori intermedi e
Sono verificate le ipotesi del teorema degli zeri, quindi l’equazione f (x) = 0 , e
1
il teorema di esistenza
cioè x + log2 x = 0 , ha almeno una soluzione nell’intervallo D 2 ; 1:.
degli zeri.

1436
Paragrafo 6. Punti di discontinuità di una funzione T

TEORIA
Vediamo alcuni controesempi in cui non sono verificate tutte le ipotesi del teorema. ▶ Disegna il grafico di
una funzione che non
y y soddisfa tutte le ipotesi e
y = f(x) per la quale è falsa la tesi
y = f(x) dei teoremi:
f(3) • dei valori intermedi;
–4 –1 O 3 x • di esistenza degli zeri.

O 1 5 x
f(– 4)

a. La funzione è continua nell’intervallo b. La funzione non è continua in x = –1;


]1; 5], f(1) < 0 e f(5) > 0, ma non esiste f(– 4) < 0 e f(3) > 0. Non esiste alcun
alcun punto dell’intervallo in cui essa punto dell’intervallo [–4; 3]
si annulla. in cui essa si annulla.

6 Punti di discontinuità
di una funzione |▶ Esercizi a p. 1485

f ^ x h , definita in un intorno di x0 , non è continua in x0 se xlim


"x
f ^ x h ! f ^ x 0h . Listen to it
0

Diciamo anche che x0 è un punto di discontinuità o punto singolare di f ^ x h . If a function f is not con-
tinuous at a point x0 in its
Come si riconoscono i punti x0 di discontinuità? In x0 la funzione f ^x h può es- domain, then f has a discon-
tinuity in x0.
sere definita o non definita, ma quello che è necessario è che sia possibile valutare
lim f ^ x h , ossia che x 0 sia un punto di accumulazione per f ^ x h .
x"x0

Per esempio, per la funzione f ^ x h = x , che ha dominio x $ 0 , x0 =- 9 non è


un punto di discontinuità perché per f ^x h non è possibile calcolare lim x , in
x "- 9
quanto - 9 non è punto di accumulazione.

Invece, per la funzione f ^ x h = x - 4 , x0 = 4 è un punto di discontinuità perché


1

non appartiene al dominio ma si può calcolare lim f ^ x h , che vale 3.


x"4
È possibile classificare i punti di discontinuità di una funzione in tre categorie: di pri-
ma specie, di seconda specie e di terza specie. Il criterio usato per tale classificazione
si basa sullo studio di xlim
"x
f (x).
0

Punti di discontinuità di prima specie

Listen to it
Definizione
Un punto x0 è punto di discontinuità The point x0 is a jump dis-
di prima specie per la funzione f (x) continuity for f if the
one-sided limits at x0 exist
quando, per x " x 0 , il limite destro e y
and are finite but are not
il limite sinistro di f (x) sono entram- ℓ2 equal.
bi finiti ma diversi fra loro. salto
ℓ1
lim f (x) = l1 ! lim+ f (x) = l 2 .
x " x-0 x " x0
O x0 x
La differenza l 2 - l1 è il salto della
funzione.

1437
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

esempio
Consideriamo la funzione seguente:
y
- 3x se x 1 2
f (x) = )
– 3x x < 2
. y=
x- 1 se x $ 2 A x –1 x 2
1

Poiché 2 x
–1

▶ Verifica che 3 è punto lim (x - 1) = 1 e lim- (- 3x) =- 6 , salto


x " 2+ x"2
di discontinuità di prima
specie per 2 è un punto di discontinuità di prima
x se x $ 3
f (x) = ) . specie. La distanza fra i punti A e B in –6
1 - x se x 1 3 B
figura è il salto e vale: 1 - (- 6) = 7 .

Punti di discontinuità di seconda specie


Listen to it
Definizione
The point x0 is an infinite Un punto x 0 si dice punto di discontinuità di seconda specie per la funzione
or essential discontinuity
for f if one or both of the
f (x) quando per x " x 0 almeno uno dei due limiti, destro o sinistro, di f (x) è
one-sided limits at x0 don’t infinito oppure non esiste.
exist or are infinite.

y y y

O x0 x O x0 x O x0 x

▶ Stabilisci se la funzio- Consideriamo gli esempi in figura.


ne f (x) = tan x ammette
discontinuità di prima o
di seconda specie. y y
x 1
y = ––––
x–1
1
y = sin ––
x
1

O 1 x x

–1
Video
x non è definita
a. La funzione y = –––
1
b. La funzione y = sin ––
Punti di discontinuità x–1 x non è definita
nel punto x0 = 1 e lim– f(x) = – ∞, in x0 = 0 e per x"0 non ammette né
▶ Quando una funzione è x"1 limite destro né limite sinistro: infatti
mentre lim+f(x) = + ∞. 1 tende all’infinito e sin t continua
continua? x"1 t = ––
x
▶ Cosa sono i punti di a oscillare tra –1 e 1.
discontinuità?

In entrambi i casi il punto x 0 è un punto di discontinuità di seconda specie.

1438
Paragrafo 7. Asintoti T

TEORIA
Punti di discontinuità di terza specie (o eliminabile)

Definizione Listen to it

Un punto x 0 si dice punto di discontinuità di terza specie per la funzione The point x0 is a removable
f (x) quando: discontinuity for f if the
limit at x0 exists but is not
1. esiste ed è finito il limite di f (x) per x " x 0 , ossia xlim
"x
f (x ) = l ; equal to f(x0), or if f(x0) is not
0
defined.
2. f non è definita in x 0 , oppure, se lo è, risulta f (x0) ! l .
y y
f(x0)

ℓ ℓ

O x0 x O x0 x

a. f non è definita in x0. b. f è definita in x0 , ma f(x0) ≠ ℓ.

esempio y
1 - x2
Consideriamo f (x) = . – x2
x- 1 y = 1–––––
x–1
Il dominio è R - {1} . La funzione coincide con la funzione y =- 1 - x nell’in-
sieme R - ! 1 + ed è discontinua in x0 = 1.
1
O x
Calcoliamo il limite per x " 1:
1 - x2 (1 - x)(1 + x)
lim x - 1 = lim = lim - (1 + x) =- 2.
x"1 x"1 - (1 - x) x"1
–2
Per la definizione di limite, possiamo dire che, scelto un intorno completo di
x0 = 1 sempre più ristretto, la funzione assume valori sempre più vicini a - 2 ,
e quindi possiamo dire che f (x) è quasi continua, perché rimane escluso il solo
punto x0 = 1, come si può osservare nel grafico.
Il punto 1 viene anche detto punto di discontinuità eliminabile, perché la
funzione può essere modificata nel punto 1 in modo da risultare continua in
tale punto, rimanendo invariata nel suo dominio naturale:
1 - x2 ▶ Determina il punto di
f (x) = * x - 1
se x ! 1 discontinuità di terza
specie per la funzione
-2 se x = 1 x 2 - 5x + 6
f (x) = .
x-2
Tale funzione è continua in x = 1, infatti lim f (x) = - 2 = f (1).
x"1

7 Asintoti
Abbiamo visto che all’infinito il grafico di una funzione può avvicinarsi sempre
più a quello di una retta. In tal caso la retta è un asintoto del grafico della funzione. y asintoto
H
Definizione r
P(x; y)
Una retta è un asintoto del grafico di una funzione se la distanza di un ge-
nerico punto del grafico da tale retta tende a 0 quando l’ascissa o l’ordinata y = f(x)
del punto tendono a 3. O x

Per P " + ∞ , PH " 0


Gli asintoti possono essere verticali, orizzontali, obliqui.

1439
T Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

■ Asintoti verticali e orizzontali


TEORIA

|▶ Esercizi a p. 1490
Asintoto verticale
La retta di equazione x = x0 è un asintoto verticale del grafico di una funzione se,
al tendere di x a x0, la funzione tende a + 3 o - 3 o 3.
Se soltanto il limite sinistro è infinito si ha un asintoto verticale sinistro, mentre
se soltanto il limite destro è infinito si ha un asintoto verticale destro.

y y y
asintoto asintoto asintoto
verticale verticale verticale
sinistro destro

O x O x O x

a b c

Asintoto orizzontale
La retta di equazione y = l è un asintoto orizzontale del grafico di una funzione
f ^ x h se xlim
"3
f ^x h = l .
Anche in questo caso si parla di
• asintoto orizzontale destro " xlim
"+3
f ^xh = l ;

• asintoto orizzontale sinistro " xlim


"-3
f (x ) = l .

y y y
asintoto asintoto
orizzontale orizzontale
destro sinistro
asintoto
orizzontale
O x O x O x

a b c

Inoltre, il grafico di una funzione può avere contemporaneamente un asintoto


orizzontale destro e un asintoto orizzontale sinistro distinti fra loro, se
lim f ^ x h = l1 e xlim
x "+3 "-3
f ^ x h = l 2 , con l1 ! l2 .

Ricerca degli asintoti orizzontali e verticali


Per determinare gli asintoti orizzontali e verticali, occorre calcolare i limiti agli
estremi del dominio di f ^x h .

▶ Determina le equazioni esempio


4x 2 + 3
degli asintoti orizzontali e
Data la funzione f ^ x h = , cerchiamo le equazioni dei suoi asintoti oriz-
verticali della funzione x2 - 1
y=
x+1
. zontali e verticali calcolando i limiti agli estremi del dominio D: R - {! 1} .
3-x
4x 2 + 3
Animazione lim =4
x"3 x2 - 1

1440
Paragrafo 7. Asintoti T

TEORIA
La retta di equazione y = 4 è asintoto orizzontale per il grafico della funzione.
4x 2 + 3 4x 2 + 3
lim = lim =3
x "+ 1 x - 1
2 x " - 1 x2 - 1

Le rette di equazioni x = 1 e x = - 1 sono asintoti verticali.

■ Asintoti obliqui |▶ Esercizi a p. 1492

definizione
La retta di equazione y = mx + q , con m ! 0 , è asintoto obliquo per il grafico
di una funzione f ^x h se
lim 6 f (x) - (mx + q)@ = 0 .
x"3

Analoga definizione si ha se si sostituiscono + 3 o - 3 a 3. Per x " + 3 parliamo


di asintoto obliquo destro, per x " - 3 di asintoto obliquo sinistro.
La definizione è equivalente alla richiesta che la distanza tra il punto P del grafico
di f ^ x h e il punto Q della retta di equazione y = mx + q con la stessa ascissa tenda
a 0 per x " 3.
Dimostriamo, con questa definizione,
y
che la distanza PH di P dall’asintoto ten-
de a 0 quando x tende a 3.
Q
Per la definizione di asintoto obliquo, H y = f(x)
y = mx + q
lim PQ = xlim
x"3 "3
f (x) - (mx + q) = 0 , P

ma, poiché PQ e HP sono rispettivamente


O x
l’ipotenusa e un cateto del triangolo ret-
tangolo QHP, si ha: PQ 2 PH 2 0 .
Per il teorema del confronto: xlim
"3
PH = 0 .
Osservazione. Da xlim "3
6 f (x) - (mx + q)@ = 0 ricaviamo xlim
"3
f (x) = xlim
"3
(mx + q),
da cui: xlim
"3
f (x ) = 3 , condizione necessaria (ma non sufficiente) per l’esistenza
dell’asintoto obliquo.

Ricerca degli asintoti obliqui


matematiCa
teorema e arChitettura
Se il grafico della funzione y = f (x) ha un asintoto obliquo di equazione Un limite da disastro
y = mx + q , con m ! 0 , allora m e q sono dati dai seguenti limiti:
f (x)
m = xlim ;
"3 x
q = xlim
"3
6 f (x) - mx @.

Il teorema è valido anche se al posto di 3 mettiamo + 3 o - 3 .


▶ Perché nei grattacieli
si adottano forme ae-
dimostrazione
rodinamiche?
Se esiste un asintoto obliquo, è vero che
La risposta
lim 6 f (x) - (mx + q)@ = 0 ,
x"3

1441
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuitˆ delle funzioni

e quindi, dividendo per x ! 0 ,


f (x) - (mx + q) f (x) q
lim = 0 " xlim ; - m - E = 0,
x"3 x "3 x x
q
e, poiché xlim
"3
m = m e xlim
"3
= 0 , deve essere:
x
f (x )
m = xlim .
"3 x
Per ipotesi è m ! 0 , e per calcolare q consideriamo nuovamente:
lim 6 f (x) - (mx + q)@ = 0 " xlim
x"3 "3
7^ f (x) - mxh - q A = 0 "

lim 6 f (x) - mx@ - q = 0 " q = xlim


x"3 "3
6 f (x) - mx @.

Video Viceversa, si può dimostrare che se xlim "3


f (x) = 3 ed esistono finiti i limiti
f (x)
Asintoti m = xlim
"3
e q = xlim
"3
[ f (x) - mx], con m ! 0 , allora il grafico della funzio-
x
▶ Cos’è un asintoto? ne y = f (x) presenta un asintoto obliquo di equazione y = mx + q .
▶ Come possiamo calco-
larlo? esempio
Determiniamo, se esiste, l’asintoto obliquo della funzione:
3x2 - 2x + 1
y= .
x- 1
y Essendo xlim
"3
f (x)= 3 , la curva può avere un asintoto obliquo. Calcoliamo m:
f (x) 3x2 - 2x + 1
m = xlim = xlim = 3.
"3 x "3 x2 - x
y = 3x + 1 Calcoliamo q , sostituendo nella formula il valore 3 al posto di m:

q = xlim 6 f (x) - mx @ = xlim c 3x 2 - 2x + 1


- 3x m =
"3 "3 x- 1
1
3x2 - 2x + 1 - 3x2 + 3x x+ 1
1 x = xlim = xlim
"3 x - 1
= 1.
"3 x- 1

3x2 – 2x + 1 I calcoli svolti sono validi sia per x " + 3 sia per x " - 3 ; quindi, in entrambi
y = —————
x –1 i casi, il grafico della funzione ha un asintoto obliquo di equazione:
y = 3x + 1.

Un asintoto obliquo si può avere sia per x " + 3 sia per x " - 3 , oppure in uno
solo dei due casi, come si può osservare negli esempi della figura seguente.

y y y y

O x O x O x O x

a. La funzione ha lo stesso b. La funzione ha due c. La funzione ha un d. La funzione ha un


asintoto obliquo per asintoti obliqui diversi per asintoto obliquo soltanto asintoto obliquo soltanto
x " + ∞ e per x " – ∞. x " + ∞ e per x " – ∞. per x " + ∞. per x " – ∞.

1442
Paragrafo 8. Grafico probabile di una funzione T

TEORIA
Un caso particolare
Sia f (x) una funzione razionale fratta
A (x)
f (x) =
B (x)
tale che A (x) sia un polinomio di grado n e B (x) un polinomio di grado n - 1.
Allora, effettuando la divisione tra i due polinomi, possiamo scrivere:
R (x)
A (x) = B (x) $ Q (x) + R (x) " f (x) = Q (x) + ,
B (x)
dove Q (x) è il quoziente, che è un polinomio di primo grado, e R (x) è il resto, che
è un polinomio di grado inferiore a B (x). Quindi:
R (x)
Q (x) = mx + q e xlim" 3 B (x)
= 0.
R (x) f (x)
Essendo f (x) = mx + q + , si ha che xlim
"3
f (x) = 3 , xlim
"3
=m e
B (x) x
lim [ f (x) - mx] = q .
x"3 y R(x)
––––
Allora, la retta di equazione y = mx + q, y = f(x)
B(x)

{
determinata dal quoziente tra A (x) e B (x), y = Q(x)
è un asintoto obliquo per il grafico di f (x). f(x) Q(x)

O x x

esempio
2x 4 - 2x + 1
Consideriamo la funzione f (x) = .
x3 - 1
Osserviamo che il grado del numeratore supera di una unità quello del de-
nominatore, quindi la funzione ammette un asintoto obliquo, che troviamo ▶ Trova l’equazione
eseguendo la divisione tra A (x) = 2x 4 - 2x + 1 e B (x) = x3 - 1. Otteniamo dell’asintoto obliquo per
come quoziente Q (x) = 2x e come resto R (x) = 1, quindi possiamo scrivere la funzione
x 3 - 10
1 f (x) = 2 .
f (x) = 2x + 3 x +1
x -1
Animazione
e la retta di equazione y = 2x è un asintoto obliquo per il grafico di f (x).

8 Grafico probabile
di una funzione |▶ Esercizi a p. 1496
Data una funzione y = f (x), poiché siamo in grado di determinare molte sue ca-
ratteristiche, possiamo tracciare il suo grafico anche se solo in modo approssimato.
Lo chiameremo grafico probabile.
Per rappresentare il grafico probabile di una funzione occorre:
1. determinare il dominio;
2. studiare eventuali simmetrie rispetto all’asse y o rispetto all’origine;
3. determinare le intersezioni con gli assi cartesiani;
4. studiare il segno;
5. calcolare i limiti agli estremi del dominio e studiare i punti di discontinuità;
6. determinare gli asintoti.

1443
T
TEORIA Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

IN SINTESI
Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni
■ Operazioni sui limiti lim f( x) lim g( x) lim [f( x) + g( x)]
• Limite della somma e limite del prodotto l +3 +3
Se xlim f ^ x h = l e xlim g ^ x h = m , con l, m ! R , allora:
"a "a
l -3 -3
lim 6 f ^ x h + g ^ x h@ = l + m ,
x"a +3 +3 +3
lim 6 f ^ x h $ g ^ x h@ = l $ m . -3 -3 -3
x"a

Se i limiti non sono entrambi finiti valgono i lim f( x) lim g( x) lim [f( x) $ g( x)]
risultati delle tabelle. +3 +3
l 2 0
I casi non indicati nelle tabelle corrispondono a -3 -3
forme indeterminate.
+3 -3
l 1 0
-3 +3
+3 +3 +3
-3 -3 +3
+3 -3 -3
• Limite della potenza [f (x)] n
Se xlim
"a
f ^ x h = l , allora xlim
"a
6 f ^ x h@n = ln, 6 n ! N - " 0 , .

• Limite del quoziente


f ^x h l
Se xlim
"a
f ^ x h = l e xlim
"a
g ^ x h = m , con l, m ! R e m ! 0 , allora xlim
" a g ^x h
= m.
f ^x h
Se m = 0 e l ! 0 , xlim " a g ^x h
= 3 , con segno dato dalla regola f (x)
lim f( x) lim g( x) lim
dei segni. g (x)
Se le funzioni non hanno entrambe limite finito, vale la tabella
l 3 0
a fianco.
3 l 3
I casi non considerati portano a forme indeterminate.

• Limite della potenza [f (x)] g^xh


Se xlim
"a
f ^ x h = l 2 0 e xlim
"a
g ^ x h = m , allora xlim
"a
6 f ^ x h@g^x h = lm .
Per gli altri casi in cui non si abbia una delle forme indeterminate 13, 00, 30, il valore del limite si deter-
mina mediante le proprietà degli esponenziali.

■ Forme indeterminate
3 0
• Forme indeterminate: + 3 - 3, 3 $ 0, 3 , 0 , 13, 00, 30 .

• Forma indeterminata + 3 - 3 (funzioni razionali)


lim (a0 xn + a1 xn - 1 + f + an - 1 x + an) = xlim
x "+3 "+3
a0 xn = 3 , secondo la regola dei segni del prodotto a 0 x n.
(x " - 3) (x " - 3)
3
• Limite in forma indeterminata 3 (funzioni razionali fratte)
Z ! 3 se n 2 m
]
a0 xn + a1 xn - 1 + f + an ]a
lim = [ 0 se n = m
x " + 3 b xm + b1 xm - 1 + f + bm ]] b0
(x " - 3) 0
\0 se n 1 m

1444
In sintesi T

TEORIA
■ Limiti notevoli
sin x 1 x loga ^1 + x h
• lim
x"0 x = 1; • lim b1 + l = e ;
x "!3 x • lim
x"0 x = loga e ;

1 - cos x ln (1 + x) ax - 1
• lim
x"0 x
= 0; • lim
x"0 x
= 1; • lim
x"0 x = ln a ;
1 - cos x 1 e -1
x ^1 + x hk - 1
• lim
x"0 x2
= ;
2 • lim
x"0 x
= 1; • lim
x"0 x = k.

■ Infinitesimi, infiniti e loro confronto


• Una funzione f(x) è un:
• infinitesimo, per x " a, se xlim
"a
f (x) = 0 ; • infinito, per x " a, se xlim
"a
f (x) = !3 .

• a b
Gerarchia degli infiniti: ^loga x h 1 x 1 b , con a, b 2 0 e a, b 2 1.
x

■ Funzioni continue e discontinuità


• f (x) continua in x 0 : xlim
"x0
f (x) = f (x0); continua in [a; b]: f è continua in ogni punto di [a; b].

• Teorema di Weierstrass: f continua in 6a; b@ " 7 c, d ! 6a; b@ f ^ c h = m, f ^d h = M , dove m e M sono il


minimo e il massimo dell’insieme dei valori assunti dalla funzione quando x varia in [a; b].

• Teorema dei valori intermedi: f continua in 6a; b@ " 6 k: m # k # M 7 x ! 6a; b@: f (x) = k .

• Teorema di esistenza degli zeri: f continua in 6a; b@, f ^a h $ f ^b h 1 0 " 7 c ! 6a; b@: f ^ c h = 0 .

• x0 è punto di discontinuità (punto singolare) se xlim


"x
f ^ x h ! f ^ x 0h .
0

• x0 è punto di discontinuità di prima specie se lim- f (x) = l1 ! lim+ f (x) = l 2 .


x " x0 x " x0

• x0 è punto di discontinuità di seconda specie se per x " x0 almeno uno dei due limiti, destro o sinistro,
di f (x) è infinito oppure non esiste.

• x0 è punto di discontinuità di terza specie se esiste ed è finito xlim


" x0
f (x) = l , ma f non è definita in x 0
oppure, se lo è, risulta f (x0) ! l .

■ Asintoti
y y asintoto y
verticale

x=c
asintoto
y=q obliquo

q asintoto orizzontale q y = mx + q

O x O c x O x

lim [f(x)– (mx +q)]= 0


x"+∞

f(x)
lim f(x) = q lim f(x) = ∞ m = lim ––––, q = lim [f(x) – mx]
x" +∞ x " c+− x"∞ x x"∞

1445
E Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

CapITolo 23
ESERCIZI

ESERCIZI
1 Operazioni sui limiti
Limiti di funzioni elementari |▶ Teoria a p. 1414
Al vOlO Calcola i seguenti limiti di funzioni elementari.
1 lim 5e3 ; lim x5 .
x "-3
4 lim cos x ; lim cos x .
x"2 x"0 3
•• •• x" 4 r

1 x
2 lim e x ;
x"3
lim e x .
x "-3 5 lim a
x "+3 3
k; lim 4 x .
x "-3
•• ••

3 lim ln x ; limr sin x . 6 lim sin x ; lim log x .


•• x"1 x "- x "+3 x " 0+
6 ••

7 Spiega se ha senso calcolare i seguenti limiti e, in caso affermativo, calcolali.


••
lim
x "-3
x; lim log ^- x h ;
x "-3
lim ^- 2hx .
x "+3

Limite della somma |▶ Teoria a p. 1415

8 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo i limiti: a. lim ^x + ln x h ; b. xlim


"-3
(x2 - 2x) .
x"1

a. Abbiamo b. Abbiamo
lim x = 1 e lim ln x = 0 , lim x2 =+ 3 , xlim
x "-3 "-3
(- 2x) =+ 3 ,
x"1 x"1

quindi per il teorema del limite della somma: quindi:


lim ^x + ln x h = 1. lim (x2 - 2x) =+ 3 .
x "-3
x"1

Calcola i limiti.

9 lim (2x3 + x2) [- 12] 12 lim (- x2 + x)


x "-3
[- 3]
•• x "- 2 ••
10 lim (x 4 - x3 - 4) [- 2] 13 lim ( 2x + 6 - x) [3]
•• x "- 1 •• x "- 1

11 lim ^e x + ln x h
x "+3
[+ 3] 14 lim
x"e
(3 - ln x) [2]
•• ••

Limite del prodotto |▶ Teoria a p. 1416

ex
15 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo: a. lim+ ^x + 1h $ ln x ; b. xlim
"+3
x $ 2 .
x"0

a. lim+ ^x + 1h = 1; lim+ ln x =- 3 . ex
b. xlim
"+3
x =+ 3 ; lim
x "+3 2
=+ 3 .
x"0 x"0

Il segno dei due limiti è discorde, quindi: Il segno dei due limiti è concorde, pertanto:
lim ^x + 1h ln x =- 3 . ex
lim x $ 2 =+ 3 .
x "+3
x " 0+

1446
Paragrafo 1. Operazioni sui limiti E

ESERCIZI
Calcola i limiti.
r
16 lim ^1 - cos x h`sin x - 2 j [0] 20 lim (1 - x2) e x
x "+3
[- 3]
x"0
•• ••

17 lim x - 3 ^3 - x h [0] 21 lim ^7 - 2x h5 ^x2 + 1h


x "-3
[+ 3]
•• x " 3+ ••
2-x 3
18
••
lim
x "+3 3 (x - 1) [- 3] 22
••
lim ^2x2 + 1h6
x "-3
[+ 3]
3
19 lim x ln x
x "+3
[+ 3] 23 lim ^7 - x h 5
x "-3
[+ 3]
•• ••

Limite del quoziente |▶ Teoria a p. 1419

x2 + 3x - 1 6x + 1
24 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo: a. lim x-1 ; b. lim + x + 2 .
x"2 x "- 2

a. Poiché lim (x2 + 3x -1) = 9 e b. lim + (6x + 1) =- 11 e lim + (x + 2) = 0+ .


x"2 x "- 2 x "- 2

lim (x - 1) = 1, Il numeratore tende a un numero negativo,


x"2
mentre il denominatore tende a 0+ (cioè resta
abbiamo sempre positivo); i limiti hanno segno discor-
x2 + 3x - 1 9 de, pertanto:
lim x-1 = 1 = 9.
x"2 6x + 1
lim =- 3 .
x "- 2+ x + 2

Calcola i limiti.
4x + 3 1
25 lim [- 3] 30 lim [- 3]
•• x "- 2- x2 - 4 •• x " 0- x3
2x 2 + x -2
26 lim [0] 31 lim [0]
•• x"0 2x + 5 ••
x "-3 x4
2 + ln x 2-x +x
27 lim
x"1 1 - ln x
[2] 32 lim 7+x [- 3]
•• •• x "- 7+

x+ 1 ln (2 + sin x)
28 lim [+ 3] 33 lim sin x [+ 3]
•• x"1 x 2 - 2x + 1 •• x " 0+

x+ 1 e -x
lim [0] 34 lim [0+]
29
x "- 1 x 2 - 2x + 1 •• x "+3 x + 2x
2
••

Limite della potenza del tipo [f (x)] g (x) |▶ Teoria a p. 1420


Calcola i limiti.
1 2x + 1
35 lim x x-1
[2] 40 lim a x k
x "+3
[0]
•• x"2 ••
1 1
x-2 x 1-x
36 lim ^ x h 6 2@ 41 lim+ `1 - 2 j [+ 3]
x"4 •• x"1
••
1 1 -x
42 lim c m [+ 3]
37 lim+ ^x + 3h x [+ 3] •• x "+3 x -1
•• x"0
2 2
1 -x 1 x2
38 lim a2x + 3 k [+ 3] 43 lim+ a sin x k [+ 3]
•• x " 0+ x"0
••
1
1 x
39 lim a
x "+3 x - 1
k [0] 44 lim+ (sin2 x) x [0]
•• •• x"0

1447
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Riepilogo: Operazioni sui limiti


VERO O FALSO?

45 Se lim
x"c
f (x) = 0 e lim
x"c
g (x) =- 3, allora: 46 Se lim
x"c
f (x) =- 1 e lim
x"c
g (x) =- 3 , allora:
•• ••
1 1 a. lim 6 f (x) - g (x)@ =- 3 .
+ = 3.
; g (x) E
a. lim V F V F
x"c
x"c f (x)
g (x) f (x)
b. lim = 0. b. lim = 0. V F
x " c f (x)
V F x"c g (x)
f (x) g (x)
c. lim = 0. V F c. lim
x " c f (x)
=- 3 . V F
x " c g (x)

d. lim f ^x hg ^x h = 3 . V F d. lim
x"c
7- f (x) - 6g (x)@2A =- 3 . V F
x"c

TEST

f (x)
47 Se lim f (x) =+ 3 , quanto vale lim ? 50 Sapendo che lim 6 f (x) + sin x@ =- 3 , quanto
•• x"1 x"1 - ex - 1 •• x"0
vale lim 6- f (x)@?
x"0
A 0 B +3 C - D 1 E e
A 1 B 0 C +3 D -3 E 1
48 Se limr 6 f ^ x h $ cos x@ = 2 , quanto vale limr f ^ x h?
•• x" 4 x" 4 51 Date le funzioni f (x)= 2x e g (x)= 1- x 2 , allora:
••
2 f (x)
A 2 2 B 2 C 1 D E 0 A lim = + 3.
2 x " 1- g (x)
B lim 6 f (x) $ g (x)@ = - 20 .
3x - 1 x "- 2
49 Date le funzioni g (x)= e f (x)= x + 2 ,
•• x2
lim ( g % f ) (x) vale: C lim ( g % f ) (x) = 2 .
x " 0+
x "- 2+

1 g (x)
A . C 0. E 2. D lim = + 3.
2 x " 0- f (x)
B - 3. D + 3. E lim 6 f (x) - g (x)@ = 0 .
x"1

Calcola i limiti.

52
5
lim a x + x k [- 3] 59
1
lim 6 - 3x [0] 66 lim x + log2 x 6 3@
x "-3 x "-3 •• x"2
•• ••
1 1 x+1 1
53 lim b + 2l [+ 3] 60 lim [" 3] 67 lim :log (cos x) + x D [+ 3]
•• x"0 x4 x •• x "- 2! x + 2 •• x " 0+

x-2 ln (x - 3)
54 lim log3 (24 - x) [3] 61 lim [- 3] 68 lim 1-x [+ 3]
•• x "- 3
•• 3
x" 2 (2x - 3) 2 •• x " 3+

x2 + x + 1 1 1 1
55 lim [3] 62 lim a 2 - 3 k [+ 3] 69 lim a ln x - 3 k [- 3]
x"1 x2 - 3x + 3 x
x " 0- x •• x " 0+ 3x
•• ••
e x + e -x log3 x - 1 l
56 limr (2 cos x - 1) [0] 63 lim [+ 3] 70 lim cos b x+3 [1]
•• x" 3 •• x "+3 e -x •• x"3

5x - 2 log2 x + 1 log (x2 + x - 5)


57 lim [- 3] 64 lim [1] 71 lim [0]
x " 3+ 3 - x x"4 3 log 4 x •• x"2 2x - 1
•• ••
1 2x - 1 sin x + cos x :1D
58 lim [+ 3] 65 lim :- 1 D 72 limr 2x r
•• x "- 1+ x + 1 •• x"1 log x - 3 3 •• x" 2

1448
Riepilogo: Operazioni sui limiti E
2x + 1 arctan x + 2x

ESERCIZI
lim (x2 + 1) x [+ 3]
2
73 lim [- 3] 86 lim [0] 98 x "-3
•• x " 0- sin x •• x"0 cos x ••

2x2 - x + 1 ln arctan (x - 1)
74 lim :1D lim
log2 x
[+ 3]
99 lim
x " 1+ 3x
•• x"2 22x - 2 x + 2 2 87
x " 0+ - x
••
[- 3]
••
2x + 3
75 lim [+ 3] arcsin x
[- 3]
1
x " 0+ 5x - 1 88 lim- x-1 1 + cos (x - 1) D 1 - x
••
•• x"1 100 lim :
•• x " 1+ 4
e + sin x
cos x
:1D
76 lim 1
[+ 3]
••
x"r 1 + tan x e 89 lim e cos x
[0+; + 3]
•• r !
x "b 2 l
1
lim log (1 - log x) 101 lim [+ 3]
77
x"1
[0] •• x "- 1+ tan ln (x + 2)
•• 90 lim- ln arccos x [- 3]
3 •• x"1
log3 x + log3 x ln (x - 3) 1
lim [1] 102 lim < - F
:- r D
78
•• x"3 x-2 91 lim arctan ln x •• x " 3+ 3
3- x 3 - x
x " 0+ 2
x
•• [+ 3]
e
79 lim x
x "-3
[0] 1
•• 92 lim+ x x [0+] 103 lim (2 x - 2) arctan (2 - x) [0]
•• x"0 x "+3
3 ln x x ••
80 lim [- 3]
x " 0+ 2 + x 1
•• 93 lim (ln x) x [+ 3] x l ln (x - 2)
x "+3 104 lim+ b [0]
••
•• x"3 2x - 1
81 lim (- x $ 3 x ln x) 2
x "+3
[+ 1
•• 2
94 lim (1 - cos x) x [0+] ln (e 2x + 1)
x"0 105 lim [0]
••
ln x 2 x "- 3 ln (1 - x)
82 lim b + xl [+ ••
x "+3 e-x
•• 1 x-3
95 lim- a 1 - x k [0+] 1 x- 2
2 1 x •• x"1 106 lim+ c m [0]
83 lim b + x - 1 l [- 3] •• x"1 x- 1
•• x " 1- ln x 1
1 - sin x
96 lim+ a sin x k [0+] 2x
lim _ log 1 x - xe x i x"0 107 lim [0]
84
x "+3
[- ••
••
x "- 3 (x2 - x) ln (1 - x)
•• 3
1
x 1
1 e x - 2 x- 2
85 lim b
sin x 1
+ cos x l [1] 97 lim+ a ln x k [+ 3] 108 lim+ b l [0+]
•• x " 0+ ln x •• x"0 •• x"2 ex - 2

E -Rt
109 In FISICA Extracorrente La funzione i = R e L rappresenta l’intensità di
••
corrente, espressa in ampere (A), che nel tempo t attraversa la sezione di un
circuito subito dopo l’apertura, dove E è la forza elettromotrice, R la resistenza
e L l’induttanza.
a. Quanto vale i all’istante t = 0 , in base ai dati indicati in figura?
b. A che valore tende l’intensità di corrente al tendere del tempo t a + 3 ? E = 100 volt
R = 10 ohm
E
:ah R = 10 A; bh 0 AD L = 10–3 henry

110 REAltà E mODEllI Più veloce! Pietro percorre 30 km per andare al lavo-
•• ro. Oggi ha impiegato complessivamente 1 ora tra andata e ritorno.
a. Qual è stata la sua velocità media in km/h?
b. Dette v e w le velocità medie, in km/h, che ha mantenuto rispettivamente
30v
all’andata e al ritorno, verifica che w = v - 30 , spazio totale
vm = tempo totale
quindi calcola il valore a cui tende w quando v
tende a 30. Come interpreti questo risultato? 6a) 60 km/h; b) w " 3@

1449
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Con i parametri
2x2 – ax + 1 se x # – 1
111 Trova per quale valore di a la funzione f (x) = * ax – 1 ammette limite nel punto
x+2 se x 2 – 1
•• x = - 1. [a = - 2]

ax2 + b se x 1 4
112 Date le costanti a, b e c, sia f ^ x h = *c se x = 4 .
••
x se x 2 4
Trova, dandone completa giustificazione, le condizioni necessarie affinché esista lim f ^ x h .
x"4
(USA Stanford University, Math Final exam)
616a + b = 2, c ! R@

Determina i valori di k che verificano i seguenti limiti.


1
113 lim k-x =+ 3
x "+3
60 1 k 1 1@ 116 lim+ ^k2 - 3h x =+ 3 6k 1 - 2 0 k 2 2@
•• •• x"0

114 lim xk - 2 = 0 6k 1 2@
•• x "+3 117 lim ^k2 - 8hx = 0
x "+3
k2 + k
••
1 6- 3 1 k 1 - 2 2 0 2 2 1 k 1 3@
115 lim a 4 k
x "-3
=0 6k 1 - 1 0 k 2 0@
•• x

Con il teorema del confronto

3 + cos x
118 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo xlim
"+3 x .

3 + cos x
Il numeratore della funzione , se x " + 3 , non ammette limite, quindi non possiamo applica-
x
re i teoremi sul calcolo del limiti.

Osserviamo che - 1 # cos x # 1. Se aggiungiamo 3 a tutti i termini, si ha:


2 # 3 + cos x # 4
e quindi, per x 2 0 :
2 3 + cos x 4
# # .
x x x
2 4 3 + cos x
Poiché x lim
"+ 3 x
= x lim
"+ 3 x
= 0 , per il teorema del confronto: x lim = 0.
"+ 3 x

Utilizzando il teorema del confronto, calcola i seguenti limiti.


sin x cos x 1
119 lim [0] 126 lim [0] 133 lim x 2 cos [0]
•• x "+3 x ••
x"3 x2 + 1 •• x"0 x
cos x
120 lim
x "-3 x [0] 127 lim e- x cos x
x "+ 3
[0] 134 lim (e x + cos2 x) [+ 3]
•• •• x "+3
••
2x
121 lim
x " + 3 3 + sin x
[+ 3] 128 lim (sin x + 3) x [+
•• •• x "+3 135 lim x3 (cos x - 3)
x "+3
[-
x 2 ••
122 lim e2x sin x [0] 129 lim 2 + sin x [+ 3]
••
x "-3
•• x "+3 2 + cos x
136 lim [0]
1 + cos x x "+3 ln x
123 lim [0] 130 lim (sin x - 3x) [- ••
•• x "+ 3 x2 •• x "+3
sin x
cos x 137 lim [0]
124 lim 3 (sin x + 2)
x
[+ 131 lim [0] •• x "+3 (x + 4) 2
•• x "+3
•• x "+ 3 1 + ex
1 x ^sin x + 2h
125 lim x sin x [0] 132 lim (x2 + 3 cos x)
x "+ 3
[+ 138 lim
x "+3
[+
x"0 ••
•• ••

1450
Paragrafo 2. Forme indeterminate E

ESERCIZI
139 In FISICA Moto armonico smorzato Un pendolo oscilla con un moto armonico smor-
•• zato con legge oraria:
1 -t
x ^ t h = 5 e x cos ^6t h ,

dove x è la costante temporale di smorzamento.


1 -t
a. Sapendo che dopo 10 secondi l’ampiezza A ^ t h = 5 e x si dimezza, determina il
valore di x.
b. Calcola a cosa tende x ^ t h al passare del tempo.
10
:a) ; b) t lim x ^ t h = 0D
ln 2 "+3

2 Forme indeterminate
140 tESt Solo una fra le seguenti è una forma indeterminata. Quale?
••
3 0 ^+ 3h- 3
A
0 b
3 C 0$3 d 03 e

141 ASSOCIA ciascun limite alla forma indeterminata corrispondente.


•• 2
2x + 1 1 x
a. lim b. lim x 4 - 3x c. lim a k d. lim x $ log x
x "-3 x3 - 1 x "+3 x "+3 x x " 0+
3
1. + 3 - 3 2. 00 3. 3 4. 0 $ 3

Forma indeterminata + 3 - 3 |▶ Teoria a p. 1422

142 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo: a. xlim


"-3
(x3 + 2x2 - 3) ; b. xlim ] x + 7 - x - 5 g.
"+3

a. Poiché xlim
"-3
x3 =- 3 e xlim
"-3
(2x2 - 3) =+ 3 , abbiamo la forma indeterminata - 3 + 3 .

Raccogliamo a fattor comune x3:


tende a 0
2 3
lim (x3 + 2x2 - 3) = xlim
x "-3 "-3
; x3 $ c1 + x - 3 mE = - 3 .
x
tende a - 3 tende a 0

b. Poiché xlim
"+3
x + 7 =+ 3 e xlim
"+3
x - 5 =+ 3 , abbiamo la forma indeterminata + 3 - 3 .

Scriviamo la funzione f (x) = x + 7 - x - 5 in modo che compaia la somma delle radici anziché la
differenza, moltiplicando e dividendo f (x) per ] x + 7 + x - 5 g :

x+7 + x-5 (x + 7) - (x - 5)
x + 7 - x - 5 = ] x + 7 - x - 5g $ = =
x+7 + x-5 x+7 + x-5
12
.
x+7 + x-5
12
lim ] x + 7 - x - 5 g = xlim
x "+3 "+3
=0
x+7 + x-5
tende a + 3

1451
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Calcola i limiti.
x2 - 1 - x
143 lim (x 4 - x2 - 9)
x "- 3
[+ 3] 156 lim
x "+3 3x + 1 [0]
•• ••

144 lim (- 2x5 + 3x 2 - x + 3)


x "- 3
[+ 3] 157 lim ^4x + 16x2 - 1 h [0]
•• x "-3
••
9x3 + x2
145 lim
x "-3 2 [- 3] 158 EUREKA! lim ^ x3 -
4 3
x2 + x - x h [-
•• x "+3
••
1
146 lim `- x7 + 2 x + 1j
x "+3
[- 3] 159 lim
1
[0-]
•• •• x "+3 - x 4 + x2
147 lim ^x3 - 2x h3
x "-3
[- 3] 2 -x
160 lim [0]
••
•• x "+3 - 2x 4 + 4x + 1
1
148 lim - 2 x2 ^x2 - x3 + 1h [- 3]
lim ^ x2 - x h
3
••
x "-3 161
x "+3
[+ 3]
••
149 lim ] x + 1 - x + 2g [0] 1
•• x "+ 3 162 lim log 1 ` 2 x2 - x j
x "-3
[- 3]
•• 2
x
150 lim [- 3] lim 4 x
3 + x2
•• x "+ 3 2x - 1 - 2x + 2 163 x "-3
[0]
••
151 lim ] 1 - 2x -
x "- 3
3 - 2x g [0] 164 lim [ln x - ln (x2 + x)] [0-]
•• •• x " 0+

152 lim (- 3x3 + 2x 2 - x)


x "- 3
[+ 3] 165 lim (e x + 1 - e 4x)
x "+3
[- 3]
•• ••
2 1
153 lim ] x 2 + 1 -
x "+ 3
x2 - 4 g [0] 166 lim a sin x - tan x k
x " 0+
[+ 3]
•• ••

154 lim (- 2x 4 + x3 - 2x2) [- 3] 167 lim 62 ln ^x - 1h - ln ^x2 - x h@ [- 3]


x "+ 3 •• x " 1+
••
x - x-5
155 lim
x "+3 2 [0]
••

Forma indeterminata 0 $ 3 |▶ Teoria a p. 1423

168 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo lim+ (sin 2x $ cot x) .


x"0

Poiché lim+ sin 2x = 0 e lim+ cot x =+ 3 , abbiamo la forma indeterminata 0 $ 3.


x"0 x"0

Utilizzando le formule goniometriche, trasformiamo sin 2x e cot x in modo da semplificare l’argomento del
limite:
cos x
sin 2x $ cot x = 2 sin x cos x $ sin x = 2 cos2 x .
Quindi:
lim (sin 2x $ cot x) = lim+ (2 cos2 x) = 2 $ 1 = 2 .
x " 0+ x"0

Calcola i limiti.
3 2x2 :1 D
169 lim sin2 ` 2 r - x j tan2 x [1] 173 lim ( 2 - x - 1)
3 x " 1 3 - 3x 2 6
•• x" 2 r ••
2x3
lim (2 - cot x) tan x [- 1] 174 lim (x 2 - 9) [0]
170
x"0 •• x " 3- 3- x
••
x+1 1 x2 - 2x + 1 :- 1 D
171 lim ^1 - cos 2x h sin x [0] 175 lim
x "-3 x - 1 4 2
x"0 ••
••
6
172 lim (2 cot x + 3 cos x) sin 2x [4] 176 lim ( 2 + x - 3 ) [+ 3]
•• x " 0+ •• x " 1+ (x - 1) 2

1452
Paragrafo 2. Forme indeterminate E

ESERCIZI
3 |▶ Teoria a p. 1423
Forma indeterminata 3

- x 4 + 2x 1 + 6x3 2x - x2
177 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo: a. xlim ; b. xlim ; c. xlim .
"+3 x2 - 2 "+3 x3 - x "+3 x3 + 1
a. Raccogliamo a fattor comune le potenze di grado massimo al numeratore e al denominatore:
tende a -1

2 l 2
x 4 b- 1 + -1 + 3
lim x3 = lim f x2 $ x p =- 3 .
x "+3 2 x "+3 2
x2 $ b1 - 2 l 1- 2
x x
tende a + 3
b. Ordiniamo il numeratore e il denominatore secondo il grado decrescente:
6x3 + 1
lim .
x "+3 x3 - x
Raccogliamo a fattor comune i monomi di grado massimo al numeratore e al denominatore:
tende a 6
1 1
x $ b6 + 3 l
3 6+ 3
x x
lim = xlim = 6.
x "+3 1 "+3 1
x3 $ b1 - 2 l 1- 2
x x
tende a 1

c. Ordiniamo il numeratore e il denominatore secondo il grado decrescente:


- x2 + 2x
lim .
x "+3 x3 + 1
Raccogliamo a fattor comune le potenze di grado massimo al numeratore e al denominatore:
2 2
x 2 $ a- 1 + x k 1 -1 + x
lim = xlim
"+3 x
$ 1 = 0 $ ^- 1h = 0 .
x "+3 1 1+ 3
x3 $ b1 + 3 l x
x
tende a 0 tende a -1

Calcola i limiti.
x6 - 3x 4 2x2 + x + 4x3
178 lim [+ 3] 184 lim [0]
••
x "-3 2x2 - 2x + 1 ••
x "-3 x5 - x 2

3x2 - 2x + 1 + x5 2x5 - x3 + x 4
179 lim [+ 3] 185 lim [2]
•• x "+3 3x2 - 2x + 1 ••
x "-3 x5 - 6x2

3x3 - 4x2 + 6 ^3x + 1h2


180 lim [3] 186 lim :1D
•• x "+3 3x2 - 2x + x3 ••
x "-3 ^6x - 5h2 4

x2 - 6x 4 + 3x6 ^4x3 + 1h2


181 lim [- 3] 187 lim [- 8]
••
x "-3 7x5 + 4x3 - 2x •• x "+3 - 2x6 + 3x2

x2 - 3x 4 - 27 - x2 ^4x 4 - 5h
182 lim [+ 3] 188 lim :1D
••
x "-3 7 + 4x3 + x ••
x "-3 ^3 - 2x2h3 2
-x3 + 2x
2x - 6x3 + x2
183 lim [2] 189 lim e x2 - 1 [0+]
•• x "+3 x2 - 3x3 •• x "+3

1453
E Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

x2 - x (2 x + 1) 2
ESERCIZI

190 lim ln [- 3] 192 lim [1]


••
x "-3 x - x3 + 1
4
•• x "+3 4x

e2x + e x - 1 x2 - 2x x
191 lim [+ 3] 193 lim a k [+ 3]
•• x "+3 ex + 4 ••
x "-3 4x2 + 1

Determina per quali valori di n ! N sono verificati i seguenti limiti.

2x 2 + 3 x+1 4x + x n
194 lim =2 195 lim
4 – xn
=0 196 lim =+ 3
••
x "+3 xn – 1 ••
x " –3
••
x "+3 x3 + 1

3x2 + 2x - 1
197 Calcola xlim al variare di a ! R . 6a # 1: + 3; 1 1 a 1 2: - 3; a = 2: - 3; a 2 2: 0@
•• "+3 3x - xa

mAtEmAtICA E StORIA
^ x + 1hm
Un limite notevole Per mostrare che « ha y
xm
l’unità come suo limite quando x viene aumenta-
to senza limite», il matematico inglese Augustus De 5
Morgan (1806-1871), nella sua opera introduttiva al
calcolo differenziale e integrale, utilizza l’uguaglianza: 4
^ x + 1hm mx m - 1 + etc.
= 1+ 3
xm xm
a. Verifica che l’uguaglianza è sempre vera comunque 2
si scelga m naturale positivo.
b. Giustifica la seguente affermazione di De Morgan:
«Il numeratore di quest’ultima frazione diminuisce 1
indefinitamente se comparato con il suo denomi-
natore» (mostrando, con ciò, che il valore del limite O 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 x
citato all’inizio di questo esercizio è proprio 1).

Risoluzione – Esercizio in più

x2 + 1
198 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo xlim
" - 3 2x - 1
.

Osserviamo che per x che tende a - 3 il numeratore tende a + 3 , mentre il denominatore tende a - 3
3
e quindi il limite è nella forma indeterminata 3 .
Raccogliamo a fattor comune i termini in x di grado massimo all’interno della radice e al denominatore:
1 l 1 1
x2 b1 + x2 $ 1+ x $ 1+ 2
lim x2 = lim x2 = lim x .
x "-3 1 x "-3 1 x "-3 1
x a2 - x k x a2 - x k x a2 - x k

Poiché x tende a - 3 , possiamo supporre x 1 0 , quindi abbiamo x =- x . Il limite perciò diventa:


tende a -1
1 1
-x 1 + 2 - 1+ 2
x x 1
lim
x "-3
= xlim
"-3
=- 2 .
1
x a2 - x k a2 - 1 k
x
tende a 2

Calcola i limiti.

4x2 - 3 x + x2 + 8
199 lim
x "+3 x+1 [2] 200 lim
x "+3 2x + 1 [1]
•• ••

1454
Paragrafo 2. Forme indeterminate E
x3 + x + 2

ESERCIZI
x2 - x - x2 lim [+ 3]
201 lim x-2 [0] 211
•• x "+3 •• x "+3 2x2 + 1
x2 + 3x - 1 5x2 - 1 2 - 3x
202 lim [0] 212 lim :5 D
•• x "+3 x2 + x - 1 •• x "+ 3 4 + x2 1 - 12x 2
3x - 2 lim ( x2 + 2x - 4 - x)
203 lim [- 3] 213 [1]
••
x "-3 x2 - x + 1 •• x "+ 3

1 - x - 1 - 2x 214 lim ( x2 + 4x + 1 - x2 - 2x ) [3]


204 lim
x "- 3
[0] x "+3
•• 3x ••

9x2 + 2 - 4x2 - 1 215 lim ( x2 - 3x + 2 + x) :3D


205 lim
x "-3 x [- 1] ••
x "-3 2
••

4-x x3 + 2x 2 - 1
216 lim [- 1]
206 lim
x "-3 x2 - 4x
[0] ••
x "- 3 x6 + 3x 2 + 2
••

2x x - x2 1 9x 4 + 5x2
:- 3 D 217 lim [3]
207 lim
x " + 3 x ^3x - 1h ••
x "-3 (x + 2) 2
••

2x - 3 x2 - 1 + 2x 1
208 lim 3 [+ 3] 218 lim
x "-3 8x - 4 :8D
•• x "+3 x+ x ••

16x2 + x + 4 219 lim ^ x3 - x2 - x h


3
:- 1 D
209 lim
x "-3 2x + 3 [- 2] •• x "+3 3
••
Utilizza: A - B = (A - B) (A + AB + B ) .
3 3 2 2

2x
210 lim [2]
••
x "-3 x2 - x - 4x2 - 1 3
x3 + x -
3
x3 - x
220 lim
x "+3 x [0]
••

221 YOU & MATHS Find xlim ^ x3 + x2 -


3 3
x3 - x2 h . (USA Harvard-MIT Mathematics Tournament)
"+3
••
:2D
3

0 |▶ Teoria a p. 1425
Forma indeterminata
0

2x3 - x2 - 5x - 2
222 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo lim .
x"2 2x2 - 5x + 2

0
Calcolando il limite del numeratore e del denominatore, otteniamo la forma indeterminata 0 .
Poiché 2 è uno zero sia del numeratore sia del denominatore, scomponiamo in fattori. Per il numeratore
usiamo la regola di Ruffini:
2 -1 -5 -2
2 4 6 2 " 2x3 - x2 - 5x - 2 = (x - 2) (2x2 + 3x + 1) .
2 3 1 0
Scomponendo il denominatore abbiamo: 2x2 - 5x + 2 = (x - 2) (2x - 1) .
Calcoliamo il limite:
2x3 - x2 - 5x - 2 (x - 2)(2x2 + 3x + 1) 2x2 + 3x + 1
lim = lim = lim 2x - 1 = 5.
x"2 2x2 - 5x + 2 x"2 (x - 2)(2x - 1) x " 2

Calcola i limiti.
^x - 1h2 3x 2 + x - 10
223 lim [0] 224 lim : 11 D
•• x"1 3x - 3x
2
•• x "- 2 x2 - 5x - 14 9

1455
E Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

x3 - 9x x2 + x - 6
ESERCIZI

225 lim [- 6] 235 lim - [- 3]


•• x "- 3 x2 + 3x •• x "- 3 x + 6x 2 + 9x
3

2x2 + 3x - 2 :5D x3 + 6x 2 + 12x + 8


226 lim 236 lim [0]
•• x "- 2 x2 + 2x 2 •• x "- 2 x2 + 4x + 4
x 4 - x6 x3 - 7x + 6
227 lim [2] 237 lim [- 2]
•• x"1 x 6 - x7 •• x"1 x2 - 1
x 2 + 3x - 10 :7 D x2 + 3x 1
228 lim 238 lim :- 9 D
•• x "- 5 x 2 - 25 10 •• x "- 3 x3 + 27
x-4 x3 - 3x2 + 4
229 lim+ [+ 3] 239 lim [3]
•• x"4 x - 8x + 16
2
•• x "- 1 x3 - x2 - 2x
x3 - 1 :3D x2 + x - 6
230 lim 240 lim ln [0]
•• x"1 x4 - 1 4 •• x"2 x - 2x2 + x - 2
3

2x2 + 9x - 5 x 6 - x5
231 lim+ [+ 3] 241 lim e x4 - x3 [1]
•• x"
1 4x 2 - 4x + 1 •• x"0
2

x3 + 2x 2 - 8x x3 - 2x2 2x2 - 8
232 lim [2] 242 lim < + F [+ 3]
•• x"2 x3 - 2x 2 + 2x - 4 •• x " 2+ x - 4x + 4
2
^x - 2h2

x 4 - 4x2 8 2x3 + 5x 2 - x - 6 :- 3 D
233 lim :3D 243 lim
•• x"2 x - x2 - 2x
3
•• x "- 2 2x 2 + 3x - 2 5
1
x + 2x - 2x - 1
4 3
3x2 - 4x + 1 m 1 - x
234 lim [0] 244 lim+ c [+ 3]
•• x "- 1 x2 + 2x + 1 •• x"1 x2 + x - 2

245 Determina per quali valori di a esiste finito 247 TEST Qual è il limite per a " 0+ della più
•• •• grande delle due radici dell’equazione
x2 + 2x - 8 ax2 + bx + c = 0 , dove a, b, c sono numeri reali e
lim
x"a x-a .
6a = 2 0 a =- 4@ b 2 0?
A 3 D 4c
246 Trova a e b in modo che:
•• B -3 E Nessuno dei precedenti.
x 2 + ax + b c
lim = 8. C -
x"3 x-3 b
6a = 2, b =- 15@ (USA University of North Georgia Mathematics Tournament)

1- x+1
248 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo lim .
x"0 x2 - x
0
Calcolando il limite, si ha la forma indeterminata
.
0
Razionalizziamo il numeratore e scomponiamo il denominatore in fattori. Si ha:
1- x+1 1+ x+1 1- x -1
lim $ = lim =
x"0 x (x - 1) 1 + x + 1 x " 0 x (x - 1) (1 + x + 1)

-1 1
lim = 2.
x"0 (x - 1) (1 + x + 1)

Calcola i limiti.
4+ x - 2 :1 D 3- x :1 D
249 lim 250 lim
•• x"0 3x 12 •• x"9 9- x 6

1456
Riepilogo: Forme indeterminate E
x-4

ESERCIZI
x2 + 3 - 2
251 lim+ [0] 255 lim [- 1]
•• x"4 x2 - 16 •• x "- 1 3 - 8 - x3
3x - 9 x2 - 2x + 9 - 3
252 lim [18] 256 lim :1D
•• x"3 6+x -3 •• x"2 x-2 3
x2 - 5x : 2D 3x2
253 lim 2 257 lim [4]
•• x " 5+ x2 - 25 •• x"0 2 1 + x - 4 + x2
2

2-x x 2 + 5 - x3 + 1
254 lim [+ 3] 258 lim :2 D
•• x " 2- x + 2 - 2x •• x"2 2x - x2 3

Forme indeterminate 00, 30 , 13 |▶ Teoria a p. 1425


259 RIFLETTI SULLA TEORIA Riconosci quali fra i seguenti limiti presentano una forma indeterminata.
••
1 1
3 x 2 x
lim+ 1 x ; lim a1 + x k ;
x "+3
lim a 1 – x k ;
x"1
lim x x + 1 ;
x "+3
lim ^x2hx .
x"–3
x"0

1
260 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo lim+ x ln x .
x"0

1
Per x " 0+ si ha ln x " - 3 , quindi " 0- , perciò abbiamo la forma indeterminata 00.
ln x
Usiamo l’identità scritta a fianco: f (x) g (x) = eg (x) ln f (x)
1 1 1 con f (x)>0
ln x $ ln x
lim+ x ln x = lim+ e ln x = lim+ e ln x = lim+ e1 = e .
x"0 x"0 x"0 x"0

Osservazione. Anche forme indeterminate dei tipi 30 e 13 possono essere risolte utilizzando la proprietà
a = e ln a , con a 2 0.

Calcola i limiti.
2 -3 1
x ln x : 13 D
261 lim+ (2x) ln 2x [e2] 264 lim a k 267 lim (x + 1) lnx [e]
•• x"0 •• x " 0+ 2 e •• x "+ 3

1 1 2
262 lim x ln x
x "+3
[e] 265 lim x ln2 x2
x "+3
61@ 268 lim+ x ln2 x [1]
•• •• •• x"0
1 1 1
x2 3 ln x 2
7e 3 A - 1
263 lim+ a 4 k 266 lim+ x ln x2 ; E 269 lim x 1 + ln x [e]
•• x"0 •• x"0 e •• x "+3

Riepilogo: Forme indeterminate


TEST

270 Fra i seguenti limiti, solo uno è una forma indeterminata. Quale?
••
1 3 2x + 1
A lim b - 2 l
x"3 x
C lim E lim (2x2 + x3)
x x"0 3 x "-3

1
B lim - D lim (x2 - 3x3)
x"0 x3 x"0

1457
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

271 Quale, fra i seguenti limiti, si presenta in forma indeterminata?


1
•• x- 1
A limr x $ tan x C lim e lim+ x $ e x
x" 2 x"1 x + 1 x"0
ex
b lim
x "- 3 x
d lim x2 $ sin x
x "+3

Calcola i limiti.
x2
272 lim (x + 2x3 - x2) [+ 3] 290 lim 3 [+ 3]
•• x "+3
•• x "+3 x + x3 + 2x
273 lim (- x 4 - x3 + x6 - x) [+ 3] 1
••
x "-3 291 lim [+ 3]
••
x "-3 1 + x2 + x
x + 2x
2
274 lim [+ 3] 8x + 2
•• x "- 2+ x3 + 2x2 - 4x - 8 292 lim [4]
••
x "-3 x - x2 - 3
x+3
275 lim [- 3]
•• x "- 3+ x3 + 8x2 + 21x + 18 293 lim
x
[0]
•• x "+ 3 x2 + 3 + x4
x - 5x3 + x2 :- 5 D
276 lim 3 + 4x 2
x "-3 2x 3 + 4x 2 - x 2 x3 + 1 lx
•• 294 lim b [0+]
••
x "- 3 x+ 2
x2 - 2x3 + x 4
277 lim [0] x 2 - 10x + 25
••
x "-3 x5 + x3 - 2x 295 lim- :1 D
•• x"5 x - 9x 2 + 15x + 25
3 6
x2 - 2x3 + 5 :2 D
278 lim
••
x "-3 2x2 - 3x3 + 1 3 296 lim [log 2 (x 2 + 1) - 2 log 2 x]
x "+ 3
[0]
••
x+3 1-x
279 lim [+ 3]
x "- 3- x3 + 9x2 + 27x + 27 297 lim [2]
••
•• x"1 1- x
x - 2x3 + x5 + x7
280 lim [- 3] x -2
3
: 1 D
••
x "-3 x2 - 2x 4 + 10x6 298 lim x - 8 12
x"8
••
x 2 + 4x + 4 2-x - 2+x
281 lim [+ 3] :- 2 D
•• x "- 2+ x3 + 6x2 + 12x + 8 299 lim
x"0 x 2
••
x - 2x3 + x 4 x2 - 4
282 lim [+ 3]
•• x "+3 2x3 - x 300 lim e x+2
[e-4]
•• x "- 2

x3 - 4x :4D x+1k
283 lim
x"2 x - x2 - 2x
3 3 301 lim log2 a
x"3 x [0]
•• ••
x-1
x2 + 1 lr
1
284 lim b [+ 3] 302 lim `2 x - 2 x + 1 j [- 1]
•• x "+3 x •• x "+3

tan2 x
285 lim ]x +
x "-3
x2 + 2 g [0] 303 lim sin x [0]
•• x"0
••

lim (3x - 9x2 + 1) 1 2


lim a x - 2 [+ 3]
x + 4x k
286
x "+3
[0] 304
•• •• x " 0+

1 x-4 - x
[1-]
287 lim [- 3] 305 lim 4
•• x "+3 x2 - 1 - x •• x "+3

- x + x2 - 8 1
lim :- 1 D 306 lim ln [- 3]
288 x "-3 6x + 7 3 ••
x "-3 x 4 - x3
••
3x - 1 1
289 lim
1
[- 3] 307 lim
x"0 9x - 1
84B
•• x "+3 2x - 3 + 4x2 ••

1458
Riepilogo: Forme indeterminate E
x-1
2 - x2

ESERCIZI
lim ln [+ 3] 3x - 2
lim a x + 1 k
2x
308
x "+3 3-x 323 6 3@
•• x "+3
••
x2 - 2
arcsin 2 x 2+x
309 lim e - 2x + 1 [0+] 324 lim b + ln x l [0]
•• x "+ 3 ••
x "-3 2-x

ln2 x + 2 ln x 325 lim (log 1 x - x $ 3 x + 2) [- 3]


310 lim [+ 3] x "+ 3
•• x "+ 3 ln x + 1 •• 3

x-2
x2 - 4 326 lim ln arctan [- 3]
311 lim b log 5x - x - 2 l [- 3] ••
x "-3 1 - x2
•• x"2
2x + 3
2 327 lim ln [- 3]
312 lim x- 1 [+ 3] ••
x "- 3 23 - x
x "+ 3
••
2- 2 x
(x + 2) 2
328 lim :1 D
••
x "- 3 (3x - 1) 2 9
x+3- 5-x 6 2@
313 lim
•• x"1 1+x - 2 ln (3x - 1) - ln 3x
329 lim [0]
•• x "+ 3 3x - 1
1
314 limr :(1 - sin x) $ cos x D [0]
2 ln x - 3
•• x" 2 330 lim [- 2]
•• x " 0+ 12 - ln x
1
lim :(cos x + 1) $ sin x D 1 - ex :- r D
315 x"r
[0]
331 lim arcsin
••
•• x "+3 2e x + 1 6
1
316 lim [0-] ln (3 - x)
•• x "+3 2 x - 23 + 2x 332 lim [+ 3]
•• x " 3- x3 - x 2 - 6x
317 lim (2x2 + x) x
x "-3
[0+] x 2 - 8x3 m 1 +x2x
•• 333 lim log 2 c [6]
2x - x 2 •• x "+ 3 1 - x3
1
318 lim a k [+ 3]
2x - 1 l- x
2 + 3x
x "+3 x - x
2
•• 334 lim b [+ 3]
•• x "+ 3 1 + 4x
1 + x2 :r D
319 lim arcsin
x"3 2x2 6 x 2 + 12 - 4
•• 335 lim log 2 [- 4]
x-1 •• x"2 3x2 - 4x - 4
320 lim a x+1 k +
[0 ]
x "+3 2x - 3 3
x+1
•• 336 lim log9 :- 1 D
x2 •• x "- 1 x+ 1 2
4x 2 - x l
321 lim b [+ 3]
•• x "+ 3 x+ 1 2x - x2 - 1
337 lim
x"3 4x - 1
x 2 - 1 l- ln x ••
322 lim b [0+] :se x " + 3: 1 ; se x " - 3: 3 D
•• x "+ 3 x
4 4

338 Calcola i limiti della seguente funzione per: 339 Calcola i limiti della seguente funzione per:
•• ••
a. x "- 6 ; b. x " - 3 ; c. x " 3- . a. x " + 3 ; b. x " 2+ .
x3 + 6x2 4 –3x3 – 15x2
y= 8a) 3 ; b) 1; c) - 3B y= [a) - 3; b) - 3]
x3 + 6x2 – 9x – 54 x3 + 5x2 – 4x – 20

x 2
340 Data la funzione f(x) tale che # f (x) # , quanto vale x lim f (x)? [0]
•• x2 + 1 ln x + 1 "+ 3

341 vERO O FAlSO? Se n 2 3 , allora:


••
x +1 3
xn + 1
a. lim = 1. V F c. lim =+ 3 . V F
xn - 1
x "+3 2x - 3x2
x "+3

x+3 nx + 1
b. xlim
" - 3 nx + 1
= 0. V F d. xlim
"-3 x = n. V F

1459
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

tESt

342 Indica per quale valore di a ! R 343 Indica per quale valore di k si ha:
•• ••
- 3x2 + a2 x + 2a 5 6x 2k - 1 - 4x + 8
lim =- . lim = - 3.
x"1 x2 - 1 2 x "- 3 - 2x k + 1 - 3
5 -2 2 0 1 3
A -3 b 1 C 0 d - e 2 A b C d e
2

x –1 :a = 1 D
344 Data la funzione f (x) = , determina per quale valore di a si ha lim f (x) = 3 .
•• 2a – x 2 x "- 1 2

3ax2 + 1 1
345 Considera f (x) = . Trova i valori di a e b per cui: xlim f (x) =- 1 e lim f (x) = 3 . :a = 3 ; b = 1D
•• bx – x2 "+3 x"1

Trova a e b in modo che lim f ^ x h = 1, con f ^ x h = x +x +ax3+ b


2
346
x "- 3
. 6a = 7; b = 12@
••

ax
1 1
347 Determina a e b tali che la funzione f (x) = 2 x + 2b abbia xlim
"3
f (x) = 2 e lim+ f (x) = 0 . :a = - 1; b = - 2 D
•• x"1

COmPlEtA

x-1 2x + 1 +
:- 1 ; + 3D
348 lim =3 [2; 3] 352 lim ln =- 3
••
x" x2 - 5x + 6 ••
x" x2 - x 2
-x 2
x
349 x"
lim 2 x - 2 = 0 [2+; + 3] 353 lim ln x - 2 = !3
x"
[0; 2]
•• ••
x3
x - 5x2
350 lim =3 [2] 354 lim 3 x2 - 4 =+ 3 [- 2+; 2+; + 3]
••
x" 2x - x2 ••
x"

2x + 1 x2 - x
351 lim ln =+ 3 [0-; 1+] 355 lim ln x + 1 =- 3 [0+; 1+]
••
x" x2 - x ••
x"

EUREkA!

356 Discuti, al variare di k ! R , il valore di xlim


"+3
2x - 1 + k x .
••
6k 1 - 2 : - 3; k =- 2 : 0; k 2 - 2 : + 3@

x2 + x - 12
357 Puoi trovare un valore di a tale che esista finito e non nullo lim ?
•• x"3 x - 3xa
Quanto vale questo limite? 6a = 0; 7@

ax + 3b
358 Nel grafico è rappresentata la funzione y = 2 x + c .
lEGGI Il GRAFICO y
••
Determina il valore di a, b e c. 6a = 2; b = 2; c =- 4@

4
2
–10 O 4 x

1460
Paragrafo 3. Limiti notevoli E

ESERCIZI
REAltà E mODEllI

359 Allunga lo scivolo In un parco acquatico, il profilo dello sci- y (m)


•• volo di una piscina è rappresentato dal tratto di grafico della 6
funzione
ax2 + b
y=
4x2 + 5
evidenziato in figura, dove le misure indicate sono in metri (l’ac-
qua è ad altezza 0).
16
a. Trova a e b. 21
b. Quale sarebbe l’altezza limite del punto più basso dello sci- O 5 x (m)
volo se aumentassimo sempre più la sua lunghezza?
6a) 2; 30; b) 0, 5 metri@

360 Qual è il profilo? La sezione di uno scavo deve seguire l’andamento rappresentato in figura.
••
y (m)

k – x2 k
f (x) = g (x) =
O x (m) x2 + 2 x2 + 2

a. Quale delle funzioni mostrate rappresenta meglio il grafico dello scavo? Motiva la risposta.
b. Per quale valore di k la profondità massima è di 2 metri? 6b) - 4@

3 Limiti notevoli |▶ Teoria a p. 1426


Limiti di funzioni goniometriche

sin x 1 – cos x 1 – cos x 1


lim x =1 lim =0 lim = 2
x"0 x"0 x x"0 x2

tan x + 3x
361 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo lim x + sin x .
x"0

0 sin x
Il limite presenta la forma indeterminata 0 . Sostituiamo tan x = cos x , poi raccogliamo x al numeratore
e al denominatore:
tende a 1 tende a 1

sin x sin x 1
+ 3x x c x $ cos x + 3m
tan x + 3x cos x 1$1+3
lim x + sin x = lim x + sin x = lim = 1 + 1 = 2.
x"0 x"0 x"0 sin x
x c1 + x m
tende a 1

Calcola i limiti.
Al vOlO

x sin x ^1 - cos x h2 cos x - 1


362 lim sin x 363 lim 2x 364 lim 365 lim
•• x"0
•• x"0
•• x"1 x2 •• x"0 ^4x h2

1461
E Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

tan x sin x + 2x cos x


ESERCIZI

366 lim [1] 376 lim x cos x + 2 sin x [1]


•• x"0 x •• x"0

x + sin x 2 sin x + 5x :7D


367 lim [2] 377 lim 3 sin x - x
•• x"0 x •• x"0 2
cos x - 1
2 1 - cos x - sin x
368 lim [0] 378 lim x [- 3]
•• x"0 2x •• x"0

2 tan x + x x - x cos x
369 lim [3] 379 lim [0]
•• x"0 x •• x"0 sin2 x
x2 + x :1D 1 - cos x : 2D
370 lim 2x + sin x 380 lim
•• x"0 3 •• x " 0+ x 2
2x2 1 - cos x
371 lim 1 - cos x [4] 381 lim [0]
•• x"0
•• x"0 x
1 - cos x sin x
372 lim [2] 382 lim- e 1 - cos x [0+]
•• x"0 2 - cos x - 1 •• x"0

sin x + 5x 2x sin x
373 lim x + 2 sin x [2] 383 lim [- 4]
•• x"0
•• x"0 cos2 x - cos x
1 + cos ^x + rh :ln 1 D
374 lim :1D 384 lim [ln (tan x) - ln (2x)] 2
•• x"0 tan x sin x 2 •• x " 0+

2x sin x sin x - tan x :- 1 D


375 lim [2] 385 lim
•• x"0 tan2 x •• x"0 6x3 12

x $ f (x)
386 TEST Sapendo che lim- f (x) = 0 , quanto vale il lim- sin x ?
•• x"0 x"0

A +3 B 0 C 1 D -3 E -1

- 1 + cos x :- 1 D
387 Trova lim .
•• x"0 3x 2 + 4x3 6
(USA Rice University Mathematics Tournament)

sin f ( x )
lim =1
f ( x) " 0 f( x)

Calcola i limiti.
sin 5x sin x sin 3x + 2x :5D
388 lim x [5] 393 lim x [+ 3] 397 lim 5x + sin 3x 8
x"0 x " 0+ x"0
•• •• ••
sin 2x
2 x
389 lim [4] sin6 x sin 6 + 4x
•• x"0 x2 394 lim [1] 398 lim : 25 D
•• x"0 sin x6 •• x"0 x 6
sin 6x :6D
390 lim
x"0 7x 7
•• x2 - 2x sin x + 4x
395 lim [2] 399 lim sin 4x + x [1]
tan 3x •• x"2 sin ^x - 2h •• x"0
391 lim sin x [3]
x"0
••
1 - cos ^2 - x h sin 4x 4 1 - cos (x - 2)
392 lim [0] 396 lim sin 7x 87B 400 lim :1 D
x"2 2-x •• x"0
•• x"2 x2 - 4x + 4 4
••

sin (2rx) D
401 TEST lim tan : 6x =
•• x " 0+

1 2
A . B 1. C 3. D . E Il limite non esiste.
3 2
(USA University of Houston Mathematics Contest)

1462
Paragrafo 3. Limiti notevoli E

ESERCIZI
Cambiamo la variabile

cos x
402 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo limr r .
x" 2 x- 2

0
Il limite presenta la forma indeterminata 0 .
sin x
Ci riconduciamo al limite notevole lim x = 1 con un cambiamento di variabile:
x"0
r r
y = x - 2 , da cui x = y + 2 .
r
Per x " 2 , y " 0 e quindi il limite dato, utilizzando le formule degli archi associati, diventa:
r
cos x cos a y + 2 k - sin y
limr r = lim y = lim y =- 1.
x" 2 x - y " 0 y " 0
2

Calcola i seguenti limiti mediante cambiamenti di variabile (in alcuni casi scritti a fianco).
1 cos x :1 D
403 lim a x sin x k [1] 410 lim
••
x"3
•• 3
x" r 2x - 3r 2
2
arctan x tan rx
404 lim
x"0 x [1] 411 lim 2x + 8 :r D
•• •• x "- 4 2
r
405 limr :a x - 2 k tan xD [- 1] 412
1
lim 2x sin x + 2 [2]
•• x" x "+3
2 ••
x-2 :1D (2x - r) cos x
406 lim
sin (rx)
, y = r (x – 2) . r 413 limr :- 8 D
•• x"2
•• x" 2 x (1 - sin x) r
sin (rx) arcsin x
407 lim , y = r (x + 1) . [- r] lim [1]
x "- 1 x + 1
414
•• •• x"0 x
sin (x2 - 3x) arcsin x + arctan 3x
408 lim :3D 415 lim [1]
•• x"3 (x - 3) (x - 1) 2 •• x"0 sin x + 3x
1 - cos (1 - x) 2 E sin 2x
409 lim ; 416 lim 3x + arctan x :1 D
•• x " 1+ 2x2 - x - 1 6 •• x"0 2

Limiti di funzioni esponenziali e logaritmiche

1 x ln (1 + x) ex – 1 (1 + x) k – 1
lim a1 + xk =e lim =1 lim x =1 lim =k
x"3 x"0 x x"0 x"0 x

a 5 + x kx
417 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo xlim
"+3 x .

Per x " + 3 si ha la forma indeterminata 13 .


ÇSpezziamo» la frazione tra parentesi dividendo ciascun addendo del numeratore per x e semplificando:
5+x x x
a 5 + 1k .
lim a x k = xlim
x "+3 "+3 x

x
Poniamo y = 5 , cioè x = 5y . Per x " + 3 anche y " + 3 . Il limite dato diventa:
x 5y 5
5 1 1 y
lim a x + 1k = ylim
x "+3 "+3
c y + 1m = lim <c1 + y m F = e5 .
y "+3

1463
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Calcola i limiti.
x - 7 kx
418 lim a
x "-3 x [e-7] 434 lim {x [ln (x + 1) - ln x]}
x "+3
[1]
•• ••
2
x2 + 1 l2x e-2x - 1
419 lim b [e2] 435 lim x [- 2]
•• x "+3 x2 •• x"0

a x+2 k -1
x 4x
e
420 lim
x "-3 x + 1
[e] 436 lim [2]
•• •• x " 0+ x
1 1
421 lim (1 + x) x [e] 437 lim x c1 - e x m
x"3
[- 1]
x"0
•• ••
2
e2x + 4 - 1
422 lim (1 + 3x) x [e6] 438 lim x+2 [2]
x"0 x "- 2
•• ••

a1 - 2 k
x
e-4x - 1
423 lim [e-2] 439 lim [4]
•• x "+3 x •• x"0 x2 - x
ln (x + 5) - ln 5 :1D 3x + 1 :1D
424 lim x 5 440 lim a x ln 3x k
x "+3 3
x"0
•• ••
ln (1 - 4x) ln ^x - 3h
425 lim x [- 4] 441 lim x-4 [1]
x"0 x"4
•• ••
1 x 64 e@ e3x - e2x
426 lim a1 + 4x k 442 lim
1
:- 3 D
•• x "+3
•• x"0 x2 - 3x
x+2
427 lim a x ln x k
x "+3
[2] 443 lim b1 +
x lx 6 e@
•• •• x "+3 2x + 1
2

^1 + 4x2h3 - 1 x
lim [12] 3x - 1 k 2 1
428
•• x"0 x2 444 lim a
x " 3 3x + 2
; E
•• e
^1 + x h6 - 1
429 lim
x"0 2x [3] 445 lim x [ln (x2 + 4) - 2 ln x]
x "+3
[0]
•• ••
6
1 + 3x - 1 1 ex - e
430 lim x 82B 446 lim 2x - 2 :eD
•• x"0
•• x"1 2
:1D
5
1+x -1 1 lim (1 - cos x) tan x
431 lim x :5D 447 r- e
x"0 •• x" 2
••
ln ^1 + sin x h 1 e x - e -x
432 lim 82B 448 lim :1D
•• x"0 2x •• x"0 8x 4
ln ^1 - x h2 ^1 + 2x h5 - 1
433 lim x [- 2] 449 lim 5x [2]
x"0 x"0
•• ••

1 l3x 3 e3
lim b1 +
3
450 tESt vale: A e. b e. C e3 . d e2 . e .
•• x "+ 3 2x 2 2
x + 8 7x
451 yOU & mAthS Compute the exact value of xlim a
"3 x + 9
k . 6e-7@
••
(USA Florida Gulf Coast University Invitational Mathematics Competition)

(e x - 2 - 1) (3x - 6)
452 ESERCIZIO GUIDA Calcoliamo lim .
x"2 sin2 (x - 2)

0
Per x = 2 otteniamo la forma indeterminata 0 .

1464
Paragrafo 3. Limiti notevoli E

ESERCIZI
Effettuiamo un cambiamento di variabile: poniamo t = x - 2 , ossia x = t + 2 . Otteniamo:
(et - 1) $ 3t
lim .
t"0 sin2 t
Dividiamo numeratore e denominatore per t 2 (essendo t ! 0 ):
(et - 1) $ 3t 3 $ (et - 1) tende a 1
-2
t 2
t e - 1 sin t
t
lim = lim = lim 3 $ t c t m = 3 .
t"0 sin2 t t"0 sin2 t t"0
t2 t2 tende a 1

Calcola i limiti.
1 - e2x esin 4x - 1
453 lim sin x [- 2] 459 lim [4]
•• x"0
•• x"0 ln (1 + tan x)

9 ln (1 + 2x) ln (x + 1) :1D
454 lim [6] 460 lim sin 2x + sin x 3
•• x"0 sin 3x •• x"0

6
cos x - ln (1 + x) - 1 1-x -1 1
:- 1 D 461 lim 8 12 B
455 lim
x"0 2x 2 •• x"0 e2x - 1
••
1
ln a1 + 2x k
1 - cos2 x 462 lim :- 1 D
456 lim [1] x "+3 1 2
ex - 1
2
x"0 ••
•• 1-e x

2 + x2
e - e2 7
1 + sin x - 1
457 lim
1 - cos2 x
[e2] 463 lim x $ :- 2 D
•• x"0
•• x"0 cos x - 1 7
sin x (1 - cos x)
458 lim
tan x
[1] 464 lim 7 :7 D
•• x"0 e - cos x
sin x
•• x"0 x2 ( 1 + 3x - 1) 6

465 yOU & mAthS Prove that the following limit exists and determine its value:
••
3 sin 2x - x :1 D
lim .
x"0 5e 2x - 5 2
(UK Manchester Metropolitan University, Centre for Mathematics Education, Bank of Questions)

eax - cos 2x
2

466 tESt lim = 8 . What is a?


•• x"0 x2
A 3 C 4 e 1
b 6 d 2
(USA University of Houston Math Contest)

467 REAltà E mODEllI Anno dopo anno Arianna decide di inve-


•• stire i suoi risparmi e concorda con la banca di versare € 1000
alla fine di ogni anno, a un tasso di interesse annuo composto
uguale a i. Dopo n anni, la somma a sua disposizione è data da
^1 + ihn - 1
S = 1000 i .
a. Calcola la somma disponibile alla fine del terzo anno se
i = 0, 06 . Qual è il guadagno totale in tre anni?
b. Calcola il valore a cui tende S alla fine del terzo anno se il
tasso i tende a 0 e interpreta il risultato ottenuto.
[a) € 3183,60; € 183,60; b) € 3000]

1465
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Riepilogo: Calcolo dei limiti


Calcola i limiti.
Al vOlO

2x
468 lim (- x 4 + 3x3 - 5x2 + x)
x "+3
469 lim (- 5x3 + 2x2 + 5)
x "-3
470 lim 1 - x
x "-3
•• •• ••

x+ 1
471 lim ] 1 + 2x - 3 + 2x g [0] 490 lim log 1 [- 3]
•• x "+3
•• x " 0+ 2 x2
x+2
x 4 - x3 + x2
472 lim [- 3] 491 lim+ e x - 1 [+ 3]
••
x "-3 - x2 + x3 - 2x •• x"1

- 2x3 + x2 + 1 :- 1 D e3x + 2
473 lim 492 lim [- 2]
••
x "-3 3x2 + 4x3 - 2x 2 ••
x "- 3 e 2x - 1
x3 + 3x + 4x2 e3x + 2
474 lim [- 3] 493 lim [+ 3]
•• x"0 x 4 - 2x3 •• x "+3 e2x - 1
2x3 + x2 - 4x + 3 e3x + 2e x
475 lim+ [+ 3] 494 lim [0]
•• x"1 2x2 - x - 1 •• x "+ 3 e 4x - e x
x2 - x - 6 2e3x + e2x + 3e x
476 lim + [- 3] 495 lim [2]
•• x "- 2 2x2 + 8x + 8 •• x "+3 e3x + e2x - e x
x2 - x - 12 - 3x
477 lim [- 3] 496 lim (x 4) e [+ 3]
•• x "- 3- x3 + 6x2 + 9x ••
x "- 3

:1D (x + 1) 5
478 lim ] 1 + x + x2 - 3 + x2 g 497 lim [+ 3]
•• x "+3 2 •• x "+ 3 e- x
23x - 1 : 3 ln 2D
479 lim ] 1 + 4x2 - 3 + x2 g
x "-3
[+ 3] 498 lim 2
•• •• x"0 2x
2x - x :1D 1
480 lim 2 499 lim [0; 1]
x"9 x - x + 3 5 x " 1!
1
•• ••
1 + 2 x-1
1 e x + e -x - 2
481 lim
x "+3 x+2 - x+5
[- 3] 500 lim :1 D
•• •• x"0 3x2 3
- 3x log2 x
482 lim [- 3] 501 lim :1 D
•• x "+3 2x + 1 + x + 2 •• x"2 2 - 2x - 2
2x 10
x3 + 7x2
483 lim [0] lim xe x ln x [+ 3]
••
x "-3 x 4 - 2x3 + 6 502
x "+ 3
••
3
x3 + 8 6- 3 3 @ r
484 lim
x "- 2 3
x2 - 4 503 limr :sin a x + 2 k $ tan xD [- 1]
•• •• x "- 2

485 lim [log (x2 + 2x) - log (2x2 + 3)] :log 1 D 504 lim [(3 + cot x) $ sin x] [1]
•• x "+3 2 x"0
••

486 lim {x [log (2x - 1) - log (x + 2)]} [+ 3] sin x - 2x :- 1 D


x "+ 3 505 lim sin x + x 2
•• x"0
••
2x2 + x - 1 cos 2x - cos x
487 lim+ 3 [0] lim [3]
1 4x - 8x - 5x - 1 506
2
•• x" 2 •• x"0 cos x - 1
x3 - 2x + 1 :1 D
488 lim 507 lim (log sin x - log x) [0]
•• x"1 x3 - 1 3 •• x " 0+

e3 ; e3 E x2 + e x + 1
489 lim 508 lim [1]
•• x "+ 3 ln (2r) ln (2r) ••
x "-3 x2 + x sin x

1466
Riepilogo: Calcolo dei limiti E
4 sin ln x 1

ESERCIZI
509 lim [2] 1 2
x"1 2 x ln x 530 lim b l (x - 4) [0]
••
•• x"4 3
sin (x - 4) 1 1
510 lim :8D 1+x x
x"4 x2 - 16 531 lim a 1 + 2x k :1D
••
•• x"0 e
1
511 lim (1 - 8x) 2x [e-4] 1+x l 2 2x
•• x"0
532 lim b : 12 D
••
x"3 x + x2 e
x + tan x 2
512 lim 2x + sin x :3D 2
e x - 2 + cos x
•• x"0
533 lim :1 D
x •• x"0 sin2 x 2
9
513 lim a1 - x k
x "-3
[e- 9] e5x - ln [e (x + 1)]
•• 534 lim [4]
•• x"0 x
x x -3
514 lim `
x "+3 x + 3
j 6e @ x
ln (x + 1) e
•• 535 lim [1]
-x •• x"0 x
515 lim a x k [e]
x "+3 1 + x 3e2 sin (x - 2)
•• 536 lim :3D
x"2 4e x - (2e) 2 4
x + 4 lx ••
516 lim b [e2]
••
x "- 3 x+ 2 sin x - cos x
537 limr 6- 2 2 @
r x
517 lim a
x+4 k x
[0]
•• x" 4 tan a 8 - 2 k
x " + 3 2x + 1
••
1 - cos2 2x
538 lim x sin x [4]
lim ] 3 - 2 g
x +
518
x "+3
[0 ] •• x"0
•• x
x2 - 1 2x + 1 l 3 6
lim b
x+ 1 l x
[0; + 3] 539 lim b [ e5 ]
519
x "!3 2x - 1 ••
x"3 2x - 4
••
1 2
520 lim x ln a1 + x k [1]
•• x "+3 540 lim (x + 2) x + 1 [e2]
•• x "- 1

-x 4
-
521 lim+ ln 3 x - 2 [- 3] 541 lim (cos x) x2 5e2 ?
x"2 x"0
•• ••
ln x cos 6x - cos 3x 27
522 lim [1] 542 lim 8- 2 B
•• x "+3 ln (x + 2) x"0 x2
••
-2x
523 lim e x2 [se x " 0+: 0+; se x " 0-: + 3] ln x + ln2 x
543 lim [- 1]
•• x"0
•• x "+3 4 - ln2 x
sin x + cos x ; 2 E
524 lim cos 2x
cos x
••
r
x "- 4 2 544 lim (1 - sin x) x
[e- 1]
x"0
••
sin x - cos x 6- 2 2 @ 1
525 lim 545 lim (con x0 = 0, 1, 3)
r r x x- 1
•• x" 4 tan a 8 - 2 k ••
x " x0
1- e x

:se x " 0+: 1, se x " 0-: 0; 3; 1 D


cos x - e x 1- e
526 lim sin x [- 1]
x"0
••
a2 sin x - sin x k
527 lim
3 sin x :3D 546 lim 2 :1 D
•• x " 0 ln (1 + x) 4 4 •• x"0 x3 8
2 2
2x sin x :1D
3
3x3 - 2x2 + 5
528 lim 2 547 lim
3
[ 3]
x"0 ln (1 + 4x 4)
••
••
x "- 3 2x + x 2 - 1
r r
sin a2x - 2 k - ln a1 + 2x - 2 k 1
529 limr r [0] 548 lim (1 + tan2 x) x ln (x + 1) [e]
x"0
•• x" 4 x- 4 ••

1467
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

1
549 lim+ x ln 4x [e] 558 lim x [ln (2x + 1) - ln x - ln 2] :1 D
x"0 •• x "+ 3 2
••
(1 - x) 2x 1 E e x - e- x
550 lim ; 559 lim [2]
•• x "+ 3 (1 + x2) x e2 •• x"0 ln (1 + x)

ln x 2 - 2 :2 D 18x3 - 3x 2 - 4x + 1
551 lim
x"e x- e e 560 lim :1 D
•• •• x "-
1 2x 2 + 27x + 13 2
2
sin x - 1 ;- 2 E
552 limr 2 + cos x
•• x " 2 cos x a cos x - sin x k 2 561 lim 2x + sin x [0]
2 2 x "+3
••

e-x + sin x - cos x x sin x (e x - 1)


553 lim [0] 562 lim [2]
•• x"0 x •• x"0 ln (1 + x) (1 - cos x)
4
1 + x3 - 1 :1 D -
1 1 2
554 lim 563 lim+ e x (e + 2x) x 7e e A
•• x"0 x3 - x 4 4
•• x"0

x- 5 sin 4x k 1x
555 lim log10 [1] 564 lim a x [se x " 0+: + 3, se x " 0-: 0+]
x"0
•• x"5 x + 20 - 5 ••

esin 2x - esin x 565 lim (e x - x x) (SUGGERImEntO Trasforma xx con


556 lim tan x [1] x "+ 3
x"0 ••
••
x
l’identità a = e lna : x x = ef, poi raccogli ex.)
3l
557 lim 2- x b2 + [ e3 ] [- 3]
•• x "+ 3 x

EUREkA!

ln ^x - 1h sin2 x + 3e x - 3 + x3 3
566 lim
ln ^x + 1h
[1] 567 lim 84B
•• x "+3
•• x"0 ln ^x + 1h2 + 2x - cos x + 1

568 yOU & mAthS Find the following limits. You 570 Trova per quale valore di k si ha
•• must show all your work. ••
ln (1 + kx)
x2 - x - 12 lim 8x = 3. [24]
x"0
a. lim 2
x " 4 x - 3x - 4
2x Calcola il valore di a per cui
b. lim sin 3x 571
x"0 ••
c. lim ]x -
x "+3
x2 - 2x + 3 g lim
ln (3 – x) – ln 3 1
=– 6 . [2]
x"0 ax
x -1 2
d. lim-
x " 1 (x - 1)
2
572 Data la funzione
(USA Southern Illinois University Carbondale, Final Exam) •• Z sin 5x
:a) 7 ; b) 2 ; c) 1; d) - 3D ]] se x 1 0
5 3 2 sin 2x
f (x) = [ 5
] + x ln (1 + x) se x $ 0
569 Calcola per quale valore di a si ha \4
••
sin ax
lim 5x =- 4 . [- 20] calcola, se esiste, lim f (x) . :5D
x"0 x"0 4

Discuti il risultato dei seguenti limiti al variare di k.

2xk + x + 1
573 lim , k ! N. [se 0 # k 1 2: 0; se k = 2: 2; se k 2 2: + 3]
•• x "+ 3 x2 - 1
k
574 lim a 2 x - 3 + x k, k ! Z .
x"3
••
[se k = 0: 4; per x " 3+, se k 2 0: + 3, se k 1 0: 3; per x " 3-, se k 2 0: 3; se k 1 0: + 3]

1468
Riepilogo: Calcolo dei limiti E
2kx2 - 1

ESERCIZI
575 lim , k ! R. [se k = 0: 0; se k 2 0: - 3; se k 1 0: + 3]
••
x "- 3 x+ 4

ln (k + x)
576 lim :se k 1 0: impossibile; se k = 0: si ha solo lim+ ln x = - 3; se k = 1: 1; se k 2 0 / k !1: 3D
•• x"0 x x"0 x
sin 6(k - 1) x@
577 lim :se k = 1: 0; se k =- 3 : impossibile; se k ! 1 / k ! - 3 : k - 1 D
•• x"0 ^2k + 3h x 2 2 2k + 3

xn + 2 x
578 Data la funzione f ^ x h = a x + 1 k , calcola xlim
"+3
f ^ x h nei seguenti casi:
••
a. n = 0 ; b. n = 1; c. n = 2 . 6ah 0; bh e; ch + 3@

Problemi con i limiti

Problemi REAltà E mODEllI

579 L’alga si allarga Una riserva naturale sottomarina di 10 000 m2


•• viene infestata da un’alga; al giorno t l’alga occupa un’area

10000
A^ t h = 39 t m2 .
99 $ a 99 k + 1

Riuscirà l’alga a colonizzare l’intera riserva? Giustifica la tua


risposta calcolando t lim
"+3
A^ t h. [sì]

y
580 L’infinito di Giulia Il grafico della figura ha equazione
••
ax2 + 10x + b
y= , x !- 1.
^x + 1h2 8

a. Determina a e b.
b. Per x $ 0 il grafico approssima il profilo della pista
da sci che Giulia sta percorrendo. Se le misure di x
e y sono espresse in centinaia di metri, a che altezza –4 O x
si posizionerebbe Giulia se proseguisse all’infinito?
6ah a = 2, b = 8; bh 200 metri@

581 Questione di concentrazione Un farmaco somministrato per via intramu-


•• scolare prima viene iniettato nel muscolo e poi passa nel sangue. La sua con-
centrazione aumenta inizialmente fino a raggiungere il valore massimo, pari
a 1 mg/L, poi decresce riducendosi progressivamente a zero. La legge che la
descrive, in funzione del tempo misurato in ore, è del tipo
c ^ t h = 4 ^2-kt - 2-2kt h, con k ! R+ .

a. Verifica che tale legge descrive bene il modello: la concentrazione è ini-


zialmente nulla, assume solo valori positivi per t 2 0 e tende ad annul-
larsi al passare del tempo.
b. Determina il valore del parametro k in modo che la concentrazione massima si raggiunga dopo 5 ore.
1
:b) 5 D

1469
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Geometria piana

582 Determina il limite a cui tende la misura del rag- Traccia la semicirconferenza di diametro CB che
•• gio della circonferenza inscritta in un triangolo incontra la base maggiore nel punto H. Conside-
rettangolo con i cateti di misura 4 e x, quando x ra un punto P appartenente all’arco CH e, posto
tende a + 3 . 62@ V = x , calcola
PBH
PH 2
lim . [0]
583 Sapendo che P"H AP 2 - PB 2
••
AB , 2BC ,
trova le aree dei 587 È dato un quadrante di cerchio OAB di raggio
due semicerchi e
A B C •• OA = r . Considera sull’arco AB due punti C e
del triangolo ACE D tali che AO WD = 2AO WC e indica con C l e Dl le
in funzione di x. proiezioni di C e D su OA. Calcola i limiti:
9 9
Calcola quindi il DlA DlC l
lim , lim . [4; 3]
limite per x che D " A C lA D " A C lA
tende a 0 del rap- x
porto tra la somma 588 In un quarto di circonferenza di estremi A, B e
delle aree dei due E •• raggio r = 1, traccia la tangente t passante per B
semicerchi e l’area e la corda AB. Considera un punto M apparte-
di ACE. (SUGGERImEntO Traccia l’altezza EH di nente all’arco AB e, dette T e C le sue proiezioni
ACE e calcola AH in funzione di x.) ortogonali sulla tangente t e sulla corda AB, cal-
x 9 x 81 cola il limite:
818r sin2 2 ; 2 r sin2 2 , 2 sin x; 0B
MT
lim . [0]
M " B MC
584 W = 3ABC
Nel triangolo ABC si ha: AB = b , BAC V .
•• Conduci una semiretta r avente origine in A, che 589 Nel parallelogramma ABCD in figura, AB = 6 ,
incontri il lato BC in P e tale che risulti: •• BC = 5 , EF // AB. Calcola il limite del rapporto
W , PBA
BAP V . fra l’area del triangolo CFG e quella del trapezio
AP CDEG al tendere di F a C. [0]
Calcola il limite del rapporto quando l’an-
AC
V tende a 0 e quando tende a r . [2; 0]
golo PBA D C
4 G
E F

585 Nella semicirconferenza di diametro AB = 2r in


•• 120°
figura, esprimi in funzione dell’angolo x il rap-
porto tra AP $ CD e l’area del triangolo ACD. A B

590 Dato il settore circolare AOB di centro O, rag-


P C •• r
gio 1 e angolo al centro , considera un pun-
4
to P sull’arco AB e la sua proiezione H su OA.
D
Traccia la circonferenza con centro in H passante
per P e sia Q il suo punto di intersezione
x
π
Ð OQ
3 zione con OA. Determina lim . [ 2]
P " B BP

A O B
591 Considera la semicirconferenza di centro O e
Calcola quindi il limite di tale rapporto al tendere •• diametro AB = 2r , traccia la semiretta t tangente
di C ad A. [4] in A e la semiretta s di origine O che in-
terseca la semicirconferenza in P e la semiretta
t in Q. Calcola
586 In un trapezio rettangolo ABCD la base maggiore
•• AB e il lato obliquo CB misurano 4a e la base PQ + AQ
minore DC misura 2a. lim . [1]
P"A PA

1470
Riepilogo: Calcolo dei limiti E

ESERCIZI
592 È dato il settore circolare AOB di centro O, rag- 593 Data una circonferenza di raggio r e una sua
•• r •• r
gio r e angolo al centro . Considera un pun- corda AB a distanza dal centro O, indica con
4 2
to Q sull’arco AB e sia QH la distanza di Q dalla M il punto medio del maggiore dei due archi AB
tangente in A all’arco AB. Dal punto Q trac- e con P un generico punto dell’arco minore.
cia la parallela a OB che incontra in R il rag- Il segmento MP interseca la corda AB in Q.
gio OA. Calcola: PA
Calcola lim . [1]
QH QH P " A AQ
lim e lim . :0; 1 D
Q"A QR Q " A QR 2 4r

Geometria analitica
594 La parabola c1 di equazione y = x2 - 4x e la 599 Sono date la circonferenza di equazione
•• parabola c2 di equazione y =- x2 + 6x si incon- •• x2 + (y - 1) 2 = 1 e la parabola di equazione
trano in due punti A e B (xA 1 xB). La retta di x2 - 3y = 0 .
equazione x = k, con x A # k # x B , interseca c1 in Una retta di equazione y = k, con k ! R , inter-
M e c2 in N. Determina il valore di: seca nel primo quadrante la circonferenza e la
parabola, rispettivamente, nei punti P e Q.
MB
lim . 61@ PQ
k " xA NB Determina lim , dove O è l’origine degli
P " O PO
assi. 3
595 Determina in funzione di m la distanza tra il pun- : 2 - 1D
•• to A ^3; - 1h e la retta di equazione y = mx + 2 ,
quindi calcola il suo limite per m " + 3 e inter-
600 Data l’iperbole di equazione x2 - y2 = 1, sia P un
preta graficamente il risultato. [3] •• suo punto generico del ramo appartenente al pri-
596 Data la parabola di equazione mo quadrante. Considera il triangolo PQR, dove
••
y = 5ax2 + 4ax - 1 - a , Q e R sono i fuochi (xQ 1 x R) ; determina, al ten-
dere di P all’infinito, il limite del rapporto fra:
determina le ascisse x1 e x2 dei punti in cui inter-
seca l’asse x. Quindi calcola a. il quadrato costruito su QP e quello costruito
su RP;
lim x1 , lim x2 ,lim ^x1 - x2h
a "+3 a "+3 a "+3 b. la somma dei lati (QP + RP) e la mediana del
1 6
e interpreta i risultati ottenuti. : 5 ; - 1; 5 D lato QR. [a) 1; b) 2]

597 Studia il fascio di parabole di equazione 601 In una circonferenza con centro nell’origine
•• degli assi e raggio r indica con B il suo punto di
•• y = - x2 + kx , verificando che ha come punto
base l’origine O degli assi. Dopo aver scritto l’e- intersezione con la parte positiva dell’asse y.
quazione della tangente in O alla generica para- Considera il punto P sull’arco di circonferenza
bola del fascio, considera il punto di intersezione che si trova nel primo quadrante, la sua proiezio-
C tra tale tangente e la retta x = k e il punto H, ne$ K sulla tangente alla circonferenza in B e
proiezione di C sull’asse x. calcola:
OC - OH :1 D PK
Calcola lim . lim . 60@
k " 0 CH $ OH 2 P"B BK
598 Siano date l’iperbole di equazione x 2 - y 2 = 4 e y2
x2
•• la retta r di equazione y = 2x - 4 e siano A e B i 602 Considera l’ellisse + = 1 e la retta r di
•• 4 9
loro punti di intersezione (A di ascissa minore). equazione 3x + 2y - 6 = 0 . Siano A e B i loro
Sull’arco di iperbole AB considera un punto P e punti di intersezione (A di ascissa maggiore).
calcola: Sull’arco di ellisse AB prendi un punto P e
PK calcola:
lim ,
P " A PH
PK
lim ,
dove PK è la distanza di P dalla retta r e PH è la P " A PH

distanza di P dall’asse x. 1 dove PK è la distanza di P dalla retta r e PH è la


; E
5 distanza dalla tangente all’ellisse in A. [+ 3]

1471
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

603 Sono date le funzioni omografiche di equazioni: 605 Considera la parabola c con l’asse coincidente con
•• 1 - 2x 3x •• l’asse y, avente come vertice il punto V (0; - 4) e
y= , y= .
x+ 1 x+ 1 passante per A(4; 0). Traccia la retta t tangente in
Considera la retta x = h (h 1 - 1) e i punti Q e R A, considera un punto P sull’arco AV di c e, indi-
di intersezione con le iperboli. Calcola: cata con Q la sua proiezione su t, calcola:
area (AOQ) PQ
lim , lim . [0]
h " - 3 area (AOR) P " A PA

essendo A (- 2; 0) e O l’origine del sistema di assi


606 a. Nel fascio di parabole
cartesiani. :2 D ••
3 y = kx2 - 2x + 3 ,
x+1
604 Nell’iperbole di equazione y =
•• x + 2 , indica determina il punto base B e la tangente co-
con C il centro e con A il punto di intersezione mune alle parabole in B.
dell’asintoto verticale con l’asse x. b. Sia Q il punto di intersezione della retta con
Sia P un generico punto appartenente al ramo l’asse x. Considera il vertice V della generica
che interseca entrambi gli assi coordinati, K la parabola del fascio e calcola:
sua proiezione sull’asse x.
BV BV
Dopo aver indicato con x l’ascissa del punto P, lim , lim .
k " 0 QV k " 3 QV
calcola il limite del rapporto tra l’area del trian-
golo OCP e quella del triangolo OPK quando [a) B (0; 3), y + 2x - 3 = 0; b) 1, 0]
x " + 3 e quando x "- 2+ . [1; 1]

Allenati con 15 esercizi interattivi con feedback “hai sbagliato, perché…”


su.zanichelli.it/tutor3 risorsa riservata a chi ha acquistato l’edizione con tutor

4 Infinitesimi, infiniti e loro confronto


Infinitesimi |▶ Teoria a p. 1429
607 FAI Un ESEmPIO di funzione che sia un infinitesimo: a. per x " 2 ; b. per x " - 3 .
••
Verifica che le seguenti funzioni sono infinitesimi.
x - sin x tan x
608 f (x) = sin x , per x " 0 . 610 f (x) = x - cos x , per x " 0 .
•• ••
1
609 f (x) = x3 - 2x + 1, per x " 1. 611 f (x) = x - 3 , per x " + 3 .
•• ••

Confronto tra infinitesimi

612 ESERCIZIO GUIDA Confrontiamo gli infinitesimi f (x) = ln (2x2 + 1), g (x) = e-x - 1, per x " 0 .

Le due funzioni sono infinitesimi perché lim ln (2x2 + 1) = lim (e-x - 1) = 0 .


x"0 x"0

Consideriamo il rapporto fra i due infinitesimi e calcoliamo il limite per x " 0. Tenendo conto che x ! 0,
moltiplichiamo e dividiamo sia per 2x 2, sia per - x, in modo da poter utilizzare i limiti notevoli:
ln (2x2 + 1) ln (2x2 + 1) 2x2 -x
lim = lim $ - x $ -x = 1 $ 0 $ 1 = 0.
x"0 e-x - 1 x"0 2x 2 e -1

tende a 1 tende a 0 tende a 1


f (x)
Poiché lim = 0, f (x) è un infinitesimo di ordine superiore a g (x) .
x " 0 g (x)

1472
Paragrafo 4. Infinitesimi, infiniti e loro confronto E

ESERCIZI
Confronta tra loro gli infinitesimi.
1 1
613 f (x) = , g (x) = x + 6 , per x " 3. [ f (x) ord. sup. a g (x) ]
•• x2
614 f (x) = e2x - 1, g (x) = sin x , per x " 0 . [ f (x) stesso ordine rispetto a g (x) ]
••
615 f (x) = ln (1 - 2x) , g (x) = x (1 - e3x) , per x " 0 . [ f (x) ord. inf. a g (x) ]
••
1
616 f (x) = x2 sin x , g (x) = x2 , per x " 0 . [non confrontabili]
••
617 f (x) = 1 - cos 4x , g (x) = sin 2x , per x " 0 . [ f (x) ord. sup. a g (x)]
••
618 Dimostra che le funzioni che esprimono le misure della superficie e del volume di una sfera sono entrambe
•• infinitesimi quando la misura del raggio tende a 0 e confronta gli infinitesimi.

619 Trova per quale valore di k le funzioni f ( x ) = kx – k e g ( x ) = x2 + kx – 2 sono infinitesime per


••
x " x0 , con x0 valore comune. Determina il valore di x0 e confronta gli infinitesimi.
6k = 1; x0 = 1; stesso ordine@
Confronta gli infinitesimi seguenti con i relativi infinitesimi campione.
620 f (x) = 2 - x+ 4 , per x " 0 . [ f (x) stesso ordine rispetto a x]
••
-3 : f (x) ord. sup. rispetto a 1 D
621 f (x) = , per x " 3.
•• x 4 + 2x2 - 1 x
622 f (x) = x3 + x 2 - 2x, per x " 1. [ f (x) stesso ordine rispetto a x - 1]
••
623 f (x) = ln 2 (1 + 2x), per x " 0 . [ f (x) ord. sup. rispetto a x]
••

1
624 ESERCIZIO GUIDA Determiniamo l’ordine dell’infinitesimo f (x) = , per x " 3 .
x2 - 2x

1 lk
Confrontiamo f (x) con l’infinitesimo b :
x
1
lim x 2
- 2x = lim 1
$ xk = xlim
xk
.
x"3 k x " 3 x - 2x
2 " 3 2
b1l x2 b1 - l
x
x
Il limite è finito e diverso da 0 (vale 1) per k = 2 , quindi l’infinitesimo è di ordine 2.

Determina l’ordine dei seguenti infinitesimi.


1
625 f (x) = , per x " 3. [1] 628 f (x) = ln (1 + 2x), per x " 0 . [1]
•• x+ 3 ••

626 f (x) = tan x , per x " 0 . [1] 629 f (x) = sin x (e2x - 1) , per x " 0 . [2]
•• ••
1 1
627 f (x) = , per x " 3. [3] 630 f (x) = 1 - 4x 2 , per x " . [1]
•• x3 + 3x •• 2

631 RIFlEttI SUllA tEORIA Siano f(x) e g(x) due infinitesimi equivalenti per x " x 0 . Dimostra che f(x) - g(x) è
•• un infinitesimo di ordine superiore rispetto a f(x) e a g(x) per x " x0 .
Determina per quali valori di k ! R le seguenti funzioni sono infinitesimi dell’ordine dato.
632 y = ^sin x hk x3 , ordine 5 per x " 0 . 6k = 2@
••
633 y = ^e3x - 1h^1 - cos x2hk , ordine 9 per x " 0 . 6k = 2@
••

1473
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Calcolo di limiti

(1 - cos x) sin 4x
634 ESERCIZIO GUIDA Con il principio di sostituzione degli infinitesimi calcoliamo lim .
x"0 ln (1 + 8x)

x2
Poiché, per x " 0 , 1 - cos x + 2 , sin 4x + 4x e ln (1 + 8x) + 8x , abbiamo:
x2
(1 - cos x) sin 4x $4x
lim = lim 2 = 0.
x"0 ln (1 + 8x) x"0 8x

Utilizzando il principio di sostituzione degli infinitesimi, calcola i seguenti limiti.


sin 2x :1 D 1 - cos x2 + 2 sin x
635 lim 639 lim [1]
x " 0 ln (1 + 4x) 2 x"0 e2x - 1
•• ••
(e x - 1) sin 3x 2x + sin 2x + 1 - cos 4x
636 lim [3] 640 lim [3]
•• x"0 ln2 (1 - x) •• x"0 - 2x 4 + sin2 x
ln (1 + 6x) tan x + 3x2 + ln (1 + x)
637 lim sin 3x [2] 641 lim :1 D
•• x"0
•• x"0 sin3 x + 6x 3
2x2 + sin x ln (x2 + 4x + 5)
638 lim :1 D 642 lim [0]
x " 0 5x + x 4 cos x 5 x "- 2 ln (x + 3) 100
•• ••

Infiniti |▶ Teoria a p. 1431


Controlla se le seguenti funzioni sono infiniti.
x-3 x r
643 f (x) = , per x " 3. [no] 645 f (x) = cos x , per x " 2 . [sì]
•• x3 + 2 ••
x4 + 1
644 f (x) = 2x , per x " 3. [sì] 646 f (x) = ln (1 + x) , per x "- 1+ . [sì]
•• ••

647 tESt Fra le seguenti funzioni, solo una non è un infinito per x " + 3 . Quale?
•• x2
A y = log2 x b y = 3e x C y =- x5 d y = 1-x e y = x+1

Confronto tra infiniti

1 1
648 ESERCIZIO GUIDA Confrontiamo gli infiniti f (x) = , g (x) = 3 , per x " 0 .
x2 (x + x) (x2 - 2x)

1 1
Le due funzioni sono infiniti, in quanto: lim = lim 3 = 3.
x2 x"0 x " 0 (x + x) (x 2 - 2x)

Calcoliamo il limite del rapporto tra i due infiniti, tenendo conto che x ! 0:
1
x 2 1 x2 (x2 + 1) (x - 2)
lim 1 = lim 2 $ 1 = lim (x2 + 1) (x - 2) =- 2 .
x"0 x"0 x x"0
(x3 + x) (x2 - 2x)
Poiché il limite è finito e diverso da 0, i due infiniti sono dello stesso ordine.

Confronta tra loro i seguenti infiniti.


1 1
649 f (x) = , g (x) = , per x " 1. [stesso ordine]
•• (x - 1) 2 (x3 - x) (2x - 2)
650 f ^x h = x + 1, g ^x h = x + 1, per x " + 3 . [stesso ordine]
••
1 1
651 f ^x h = , g ^x h = , per x " 2 . [ f (x) ord. sup. a g (x)]
•• ^2 - x h2 4 - x2

1474
Paragrafo 4. Infinitesimi, infiniti e loro confronto E

ESERCIZI
Confronta gli infiniti seguenti con i relativi infiniti campione.
1 : f (x) stesso ordine rispetto a 1 D
652 f (x) = , per x " 1.
•• x3 + x 2 - 2x x- 1

653 f (x) = x 2 + 2x + x , per x " + 3 . [ f (x) stesso ordine rispetto a x]


••
1 : f (x) ord. sup. rispetto a 1 D
654 f (x) = , per x " 0 .
•• ln (1 + 3x 2) x
1 : f (x) stesso ordine rispetto a 1 D
655 f (x) = , per x " 0 .
•• sin 2x + sin2 x x

Determina l’ordine dei seguenti infiniti.


2x - 1 1
656 f (x) = , per x " 0 . [1] 659 f (x) = , per x " 0 . [2]
•• x •• sin2 2x
1
657 f (x) = x 4 + 2x2 + x , per x " 3. [4] 660 f (x) = , per x " 3 . [2]
•• •• (x - 3) 2
1
658 f (x) = , per x " 2 . [1] 661 f (x) = - x 4 - 1, per x " 3. [4]
•• x3 - 4x ••

(x2 + 3) k
662 Trova per quali valori di k la funzione f (x) = è, per x " + 3 :
•• (x 4 – 1) 3
a. infinito di ordine 2; b. infinitesimo di ordine 6. 6a) 7; b) 3@

x2 - 1
663 ESERCIZIO GUIDA Con il principio di sostituzione degli infiniti calcoliamo xlim
" + 3 2x + 1
.

Osserviamo che per x " + 3 il numeratore x2 - 1 + x e il denominatore 2x + 1 + 2x .


x2 - 1 x 1
Quindi: xlim
" + 3 2x + 1
= xlim
" + 3 2x
= 2.

Utilizzando il principio di sostituzione degli infiniti, calcola i seguenti limiti.

4x 4 + x 1 3x3 - x
664 lim 84B 666 lim 6- 3@
•• x "+3 8x2 + x ••
x "-3 5x 4 + 1
2x2 + 3 4
665 lim [ 2] 667 lim [0]
•• x "+3 x+3 •• x "+3 4x6 + 1 - x6 - 2

Gerarchia degli infiniti

Al vOlO Calcola i limiti utilizzando la gerarchia degli infiniti.


ln x x4 x3
668 lim
x2
[0] 670 lim [+ 3] 672 lim [+ 3]
•• x "+3
•• x "+3 ln x •• x "+3 ln2 x
ln x2 e -x x2
669 lim
ex
[0] 671 lim [+ 3] 673 lim [+ 3]
•• x "+3
••
x "-3 x4 •• x "+3 4 ln x

Disponi in ordine di infinito crescente le seguenti funzioni.


674 y = x2 , y = ln x3 , y = 2x , y = ^ln x h3 , per x " + 3 .
••

675 y = e2x , y = ^2x h5 , y= x5 , y = x ln x , per x " + 3 .


••

1475
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

676 ESERCIZIO GUIDA Utilizzando la gerarchia degli infiniti, calcoliamo:


1 se x " + 3
a. lim x 3x3 ; b. lim+ x ln x . ln x < xn < e x
x "+3 x"0

a. Utilizziamo l’identità a = e lna (a 2 0) :


1 1 1 1 ln x
lnx $ 3
lim x 3x3 = xlim = xlim = xlim
3x3
x "+3 "+3
e ln x "+3
e 3x3 "+3
e3 x .

ln x
Per la gerarchia degli infiniti, xlim = 0 , quindi il limite cercato vale e0 = 1. In conclusione:
"+3 x3
1
lim x 3x3 = 1.
x "+3

1 1
b. Sostituiamo x = t , quindi t = x

Se x " 0+, allora t " + 3 . Calcoliamo:

1 1 ln t
lim x ln x = t lim
"+3 t
ln t =- t lim
"+3 t
= 0.
x " 0+

1
= t-1
t

Calcola i seguenti limiti utilizzando la gerarchia degli infiniti.


ln2 x + x2
677 lim+ x x [1] 682 lim e-6x x 4 [0] 687 lim [0]
•• x"0 •• x "+3
•• x "+3 e2x
1
x 4 + 3e x
678 lim x x [1] 683 lim e-x ln 4 x [0] 688 lim [3]
•• x "+ 3
•• x "+3
•• x "+3 e x - x2
1
e2x
679 lim+ x 4x [0] 684 lim+ xsin x [1] 689 lim [+
•• x"0 •• x"0 •• x "+ 3 x - ln x + 1
3

1
1 lx ln2 x + 2e x
680 lim ln x x [0] 685 lim+ b1 + [1] 690 lim [+
•• x "+ 3
•• x"0 x •• x "+ 3 x2
1 1x ln x
681 lim+ (2x) 2x [1] 686 lim b l [1] 691 lim [0]
•• x"0 ••
x"3 x2 •• x "+ 3 x 4 - 4x 2 + 6

5 Funzioni continue

definizioni |▶ Teoria a p. 1434


692 RIFlEttI SUllA tEORIA Se f è una funzione definita nell’intervallo [a; b], c un punto interno a tale intervallo
•• e se vale il limite lim
x"c
f (x) = l , possiamo affermare che la funzione f è continua in c? Motiva la risposta aiutan-
doti con un grafico..

693 Verifica, applicando la definizione, che le seguenti funzioni sono continue nel punto indicato.
••
9 - x2 3x2 - x
a. y = 3 + x , x0 = 3 ; b. y = x , x 0 = 1.

4x - 2x2
694 Indica in quale dei punti x0 = 0 e x1 = 2 la funzione y = x - 2 è continua e verificalo rappresentando la
•• funzione.

1476
Paragrafo 5. Funzioni continue E

ESERCIZI
695 Quali delle funzioni rappresentate dai seguenti grafici non sono continue in c e perché?
••
y y y y

O c x O c x O c x O c x
a b c d

Disegna il grafico delle funzioni, verificando che sono continue nei punti segnati a fianco.
x
696 f (x) = 1 - 3x , x 0 = 0. 699 f (x) = 2x - 1 , x 0 = 1.
•• ••
x-1 se x $ 1
697 f (x) = 2 - 3x2 , x 0 = 1. 700 f (x) = ( , x 0 = 1.
•• •• - 2x + 2 se x 1 1
x2 se x # 0
698 f (x) = 4x + 5 , x 0 = 5. 701 f (x) = ) , x 0 = 0.
•• •• 2x se x 2 0

702 tESt Solo una delle seguenti funzioni è continua su tutto R. Quale?
•• 1
A f ^x h = x + 2 C f ^ x h = sin a x k e f ^ x h = log ^1 - x h
1
b f ^x h = x d f ^ x h = ^x - 1h-3
2
Rappresenta le seguenti funzioni e indica se sono continue nel loro dominio.
ex se x 1 0 - 2x + 1 se x 1 1
703 f (x) = ) 705 f (x) = (
•• 2x + 1 se x $ 0 •• ln x se x $ 1
[f (x) continua 6x ! R] [f (x) discontinua in x = 1]
1
1-x se x # 1 -2x se x # 0
704 f (x) = ) 706 f (x) = *
•• 2x - 2 se x 2 1 •• x2 + 1 se x 2 0
[f (x) continua 6x ! R] [f (x) discontinua in x = 0]

x2 - 4
707 Verifica graficamente che la funzione y = x - 2 non è continua in x0 = 2.
••
-x se x 1 0
708 Verifica graficamente che la seguente funzione è continua a destra in x0 = 0: f (x) = ( .
•• 2x + 1 se x $ 0
x2
se x ! 0
709 f (x) = * x . Verifica che f(x) è continua in tutto R.
••
0 se x = 0
Verifica se le funzioni sono continue nel loro dominio.
x3 - 2 se x # 1 x2 - 1
se x 1 2
710 f (x) = ( 712 f (x) = * x - 2
•• - x + ln x se x 2 1 •• ln (2x - 3) se x $ 2
6 f ^ x h continua 6x ! R@ 6 f ^ x h discontinua in x = 2@

xe x - 2 se x 1 2 arcsin x se x # 1
711 f (x) = ( 713 f (x) = * 3
•• x - 2x + 1 se x $ 2
2
•• r ` x2 - 4 j se x 2 1
6 f ^ x h discontinua in x = 2@ 6 f ^ x h discontinua in x = 1@

1477
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

tESt
sin (2x)
714 Sia f : R " R, f (x) = x se x ! 0 , f (0) = a: 715 Consideriamo la funzione:
•• ••
ln (2x - 1) se x $ 1
A f è discontinua in x = 0 per ogni a ! R . f (x) = (
1- x se x 1 1
b f è continua su R se e solo se a = 2 .
Una delle seguenti affermazioni è vera. Quale?
C se a = 0 , f è dispari. A f(x) è continua soltanto in x = 1.
d f è continua su R per ogni a ! R . b f(x) presenta una discontinuità in x = 1.
(Università di Modena, Corso di laurea in Matematica,
C f(x) è continua 6x ! R .
Test propedeutico)
d f(x) non è definita in x = 1.
e Nessuna delle affermazioni precedenti è
vera.

Indica per quali valori di x le seguenti funzioni sono continue.


2 2 1 r
716 y= 6x ! 0 / x ! 2@ 721 y = cos x + sin x 8x ! k 2 B
•• x3 - 2x2 ••
x2 1
717 y= 2 6x ! - 4 / x ! 1@ 722 y= 6x 2 2@
•• x + 3x - 4 •• x-2
2x
718 y= 2 66x ! R@ 723 y = 12 - x2 - x 6- 4 # x # 3@
•• x - 5x + 7 ••
1
1
719 y= 6x 2 0 / x ! 1@ 724 y = 2x 6x ! 0@
•• ln x ••
tan x r
720 y= x 8x ! 2 + kr / x ! 0B 725 y = ln ^1 - x2h 6- 1 1 x 1 1@
•• ••

REAltà E mODEllI

726 Che corsa! In una gara sui cento metri, un atleta inizia correndo con acce-
•• lerazione costante secondo la legge s = 2t2 , dove s è la distanza dalla linea
di partenza e t il tempo. Al tempo t = 3 s raggiunge la velocità di 12 m/s e
successivamente procede fino al traguardo a velocità costante.
a. Calcola il tempo totale della corsa.
b. Scrivi la funzione che esprime la posizione s rispetto alla linea di par-
tenza al variare del tempo t e tracciane il grafico, indicando se si tratta
di una funzione continua.
2t2 se 0 # t # 3
<ah 9, 83 s; bh s ^ t h = ( ; sìF
18 + 12 ^t - 3h se t 2 3

727 Sale e scende In un bacino idrico, al passare del tempo x, espresso in


•• ore, il livello y dell’acqua, espresso in metri, cresce per 5 ore, a partire
x2 5
dall’istante 0, seguendo l’andamento della funzione y = 10 + 2 .
Si inizia poi a svuotare il bacino e il livello scende seguendo la fun-
30
zione y = 1 + x .
a. Scrivi la funzione complessiva y = f ^ x h , definita a tratti.
b. Rappresenta graficamente f ^ x h e verifica, anche mediante la defi-
nizione, che in x = 5 la funzione è continua.

1478
Paragrafo 5. Funzioni continue E

ESERCIZI
Funzioni continue e parametri

728 ESERCIZIO GUIDA Determiniamo per quali valori di a e b la seguente funzione è continua in tutto R:
-x - x + 1
2
se x # 1
f (x) = *2x - a se 1 1 x # 3 .
- x2 + b se x 2 3

La funzione f (x) è continua negli intervalli ] - 3 ; 1[ , ]1; 3[ e ]3; + 3 [. Dobbiamo scegliere il valore dei
parametri a e b affinché risulti continua anche in x = 1 e in x = 3. Dovrà perciò valere:
lim f (x) = lim+ f (x) = f (1) " - 1 = 2 - a,
x " 1- x"1

lim f (x) = lim+ f (x) = f (3) " 6 - a =- 9 + b.


x " 3- x"3

Determiniamo a e b risolvendo il sistema:


-1 = 2 - a a=3 a=3
( " ( " ( .
6 - a =- 9 + b a + b = 15 b = 12

Determina i valori dei parametri affinché le seguenti funzioni siano continue in tutto R.
Zb - 2 cos x se x # - r
x2 + x - 6 se x # - 3 ]
] 3r
729 f (x) = *ax + b se - 3 1 x # 2 737 f (x) = [ 2b se - r 1 x 1 2
••
x3 + a se x 2 2
•• ] 3r
] 2 sin x + a se x $ 2
[a = 2, b = 6] \ [a = 6, b = 2]
x2 - 2b se x 1 - 1 Z x - 8a
]] se x # 0
x-4
730 f (x) = *2x - b se - 1 # x 1 3 738 f (x) = [ 1 - cos ax 6a = 0 0 a = 4@
••
2x + a se x $ 3 •• ] se x 2 0
[a = 3, b = 3] \ x2

a - x2 se x # 1 ln (1 - x) - 2a se x # 0
731 f (x) = ( [a =- 1] 739 f (x) = * cos x - e x :a = ! 1 D
•• e x - 1 - 3 se x 2 1 •• 2ax se x 2 0 2

x+a Z 2x
se x 1 2 ] e - 1 + ax + b se x 1 0
732 f (x) = * 3 - x [a = 1] ] x
x-1
•• 3 se x $ 2
740 f (x) = [ x - a se 0 # x # 1
Z •• ] 2b
] 2 cos x - 1 se x # r ] log (1 + x) se x 2 1
]] 6 \ 2
[a = - 5, b = 3]
r r
733 f (x) = [ a tan x + b se 6 1 x # 4
•• ] Z 2x
r ] -1 r
] sin 2x + 1 se x 2 4 ] 2xr- r 0#x1 2
\ ]
[a = 3, b = - 1] f ^x h = [ a r
741 x= 2
•• ]2
ln ^a - x h se x 1 1 ] a cos x r
] x2 2
734 f (x) = ( [a = 2] \ r - 2x :a = 1 D
•• ln ax - ln 2 se x $ 1 r
sin ax
se x 1 0 742 Trova per quale valore di k ! R la funzione
735 f (x) = * x [a = - 1] ••
•• x2 + 2a + 1 se x $ 0 x2 - k2 se x 1 k
f ^x h = (
x-3 se x $ k
2a - cos x se x 1 r
736 f (x) = ( [a = - 1] è continua in R, quindi disegna il grafico della
•• 2 sin x + a se x $ r funzione trovata. 6k = 3@

1479
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

743 Data la funzione 744 Considera la funzione f : R " R definita da


•• Z x+2 ••
x3 - 2x2 + x - 2
]] se x 1 0 f (x) = ) se x ! 2 ,
x-1 x-2
f (x) = [ ln (ax + 1) , a se x = 2
] se x 2 0 con a parametro reale.
\ x
trova per quale valore di a nel punto x = 0 am- a. Determina a affinché l’immagine mediante
mette limite. f dell’intervallo I = 6- 1; 3@ sia un intervallo
Per il valore trovato di a la funzione risulta con- chiuso.
tinua in x = 0 ? [ a = - 2 ; no] b. Determina gli estremi dell’immagine f(I) di I.
6a) 5; b) 2, 10@

Teoremi sulle funzioni continue |▶ Teoria a p. 1435


Teorema di Weierstrass
745 LEGGI IL GRAFICO Spiega perché, per le funzioni rappresentate nei seguenti grafici, non è possibile applicare
•• il teorema di Weierstrass negli intervalli indicati.
y y y y

O 1 4 x O 1 3 5 x O 4 x O 1 3 x

a ]1; 4[ b [1; 5] c ]0; 4] d [1; 3]

746 ESERCIZIO GUIDA Stabiliamo se vale il teorema di Weierstrass per la funzione:


- x2 + 4 se x # 2
f (x) = * 1 , nell’intervallo [- 1; 3] .
2 x-1 se x 2 2

Dobbiamo verificare l’ipotesi del teorema, ossia che la funzione è continua nell’intervallo [- 1; 3].
Per ogni x ! [- 1; 3], con x ! 2 , la funzione è continua perché Se f è una funzione continua in un
1 intervallo limitato e chiuso
sono continue le funzioni y =- x2 + 4 e y = 2 x - 1 nel loro
[a; b], allora f ha in [a; b] il massimo
dominio. assoluto e il minimo assoluto.
Inoltre, per x = 2, si ha:
1
lim (- x2 + 4) = lim+ a 2 x - 1k = f ^ 2 h = 0 , y
x " 2- x"2
4
quindi anche in 2 la funzione è continua.
Concludiamo che vale il teorema di Weierstrass.
Osservazione. Dal grafico della funzione possiamo dedurre
che nell’intervallo [- 1; 3] il punto di massimo è (0; 4) e quello
Ð1 O 2 3 x
di minimo è (2; 0). Il massimo M della funzione è M = 4 e il
minimo m è m = 0 .

Stabilisci se, per le seguenti funzioni, vale il teorema di Weierstrass, nell’intervallo indicato a fianco.
1
747 y = x + cos x , [0; π]. [sì] 748 y= , [0; 2]. [no]
•• •• x2 - 3

1480
Paragrafo 5. Funzioni continue E

ESERCIZI
1 5x
749 y= , [–1; 2]. [no] 753 y= , [2; 7]. [sì]
•• 2x - 1 •• x2 - 1
1 se 0 # x # 1
750 y= x-1 , [1; 2]. [no] x2
•• 754 y=) , [0; 3]. [no]
•• x + 1 se 1 1 x # 3
x -x
2
751 y = ln x + 2 , [–1; 0]. [no]
•• sin x - x r
755 f (x) = 2 cos x - 1 , 80; 2 B . [no]
752 y = ln (x + 1) , [1; 3]. [sì] ••
••

Disegna i grafici delle seguenti funzioni nell’intervallo indicato a fianco, controlla le ipotesi del teorema di
Weierstrass e, quando è possibile, determina il massimo M e il minimo m della funzione.

756 y = x 2 - 4x, [0; 3]. [sì, M = 0, m = - 4]


••

757 y = 1 - ln x3, [1; 3]. [sì, M = 1, m = 1 - 3 ln 3]


••
x
758 y= , [0; 3]. [no]
•• x2 + x - 2
x 1
759 y= , [1; 2]. 8sì, M = 1, m = 2 B
•• - x2 + 3x
- 2x + 1 se 0 # x 1 1
760 y=) , [0; 4]. [no]
•• x se 1 # x # 4
ln x
761 tESt In quale intervallo la funzione f ^ x h = x - 2 soddisfa le ipotesi del teorema di Weierstrass?
••
1
A [0; 1] b [0; 2] C 8 ; 1B d [1; 2] e [1; 3]
2

762 RIFlEttI SUllA tEORIA Se f ^ x h non è continua in [a; b], allora certamente non assume massimo e minimo
•• assoluti in tale intervallo. È vero? Motiva la tua risposta aiutandoti con un grafico.

Teorema dei valori intermedi

763 FAI Un ESEmPIO Disegna il grafico di una funzione che nell’intervallo [-2; 2]:
••
a. soddisfa le ipotesi del teorema dei valori intermedi;
b. non soddisfa le ipotesi del teorema ma verifica la sua tesi.

764 RIFlEttI SUllA tEORIA Spiega perché la funzione y = 3x2 + 2 assume certamente il valore 10 nell’intervallo
•• [1; 2].
Disegna i grafici delle seguenti funzioni nell’intervallo indicato; determina, quando possibile, il massimo M e il
minimo m e stabilisci se assumono tutti i valori compresi tra m e M.
765 y = x + 3x2 , [0; 2]. [sì, M = 14, m = 0]
••
1
766 y = sin x , [0; π]. [no]
••
x se x 1 0
767 y=' , [–1; 1]. [no, M = 2, m = - 1]
•• x + 1 se x $ 0
x+2 se x 1 - 2
768 y=( , [–3; 7]. [sì, M = 1, m = - 1]
•• log ^x + 3h se x $ - 2
x2 - 1 se x # 0
769 Controlla graficamente che la funzione f (x) = ) non verifica il teorema dei valori interme-
•• 2x + 4 se x 2 0
1
di nell’intervallo :- ; 2D.
2

1481
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

770 RIFlEttI SUllA tEORIA Una funzione f(x) considerata in un intervallo [a; b] può assumere tutti i valori com-
•• presi tra il minimo e massimo senza essere continua? Motiva la risposta.

Teorema di esistenza degli zeri

x
771 ESERCIZIO GUIDA Stabiliamo se vale il teorema di esistenza degli zeri per la funzione f ^ x h = 2 , nel-
2x - 1
1 1
l’intervallo :- 2 ; 2 D.

La funzione è discontinua per i punti in cui 2x2 - 1 = 0 "


Se f è una funzione continua in un
1 2 intervallo limitato e chiuso [a; b] e
x = 2 , ossia per x = ! 2 .
2
negli estremi di tale intervallo ha
1 1
Poiché tali punti non appartengono all’intervallo :- 2 ; 2 D , valori di segno opposto, allora esiste
la funzione è continua nell’intervallo. almeno un c, interno all’intervallo, in
cui f (c) = 0.
1 1
Inoltre: f a- 2 k = 1 2 0 e f a 2 k =- 1 1 0 .

Sono quindi verificate le ipotesi del teorema di esistenza degli zeri, pertanto esiste almeno un punto c inter-
1 1 x
no all’intervallo 8- 2 ; 2 B in cui f ^ c h = 0 . Infatti l’equazione 2 = 0 ha per soluzione x = 0 , che appar-
x -1
1 1
tiene all’intervallo 8- 2 ; 2 B .

Stabilisci se valgono le ipotesi del teorema di esistenza degli zeri per le seguenti funzioni, negli intervalli indicati.

1 x - 4 se x # 1
772 y = x - 1 - 2x , 1
:0; 2 D . [no] 777 y=( , [0; 2]. [no]
•• •• x2 + 1 se x 2 1
x+1
773 y = x 4 + 5x + 1, [–1; 0]. [sì] 778 y = 4 arctan + x - 1, [–1; 0]. [sì]
•• •• x2 + 1

y =- 1 + x + sin x , r 1
y = x2 + x + 3 ,
774 80; 2 B . [sì] 779 [–1; 2] e [– 4; 0]. [no, no]
•• ••

y = 2 x + x2 - 2 , 1
1 780 :–2; 2 D . [sì]
775 y = - ln x , : e ; eD . [sì] ••
••
- ex se x # 0
776 y = 1 - x - ln x , [1; 2]. [no] 781 y=( , [–1; π]. [sì]
•• •• - cos x se x 2 0

782 RIFlEttI SUllA tEORIA È data la funzione f ^ x h , continua in [2; 5] e tale che f ^ 3 h = 0 . Puoi concludere che
•• f (2) e f (5) sono discordi? Perché?

783 È data la funzione f ^ x h continua su [1; 7] e tale che f ^1 h $ f ^7 h 1 0 . Esiste x ! @1; 76 tale che f ^ x h = 0 ?
••

784 ESERCIZIO GUIDA Stabiliamo se l’equazione e x - ln x = 0 ammette soluzioni in [0; 1] e verifichiamo gra-
ficamente il risultato ottenuto.

Poiché ln x non esiste per x = 0 , invece dell’intervallo dato ne consideriamo uno meno ampio, con il primo
estremo di poco maggiore di 0. Per esempio [0,1; 1].

1482
Paragrafo 5. Funzioni continue E

ESERCIZI
In [0,1; 1] la funzione f (x) = e x - ln x è continua. Inoltre

f (0, 1) -- 1, 197 1 0 ; f (1) = e 2 0 ;


quindi agli estremi dell’intervallo la funzione assume valori di
y
segno opposto. Sono vere le ipotesi del teorema degli zeri, per-
ciò e x - ln x = 0 in almeno un punto dell’intervallo: l’equa- y = ex
zione ammette soluzione in [0,1; 1] e, a maggior ragione, anche
in [0; 1]. 1 y = ln (x)

Per verificare graficamente la nostra affermazione tracciamo i


grafici delle funzioni y = e x e y = ln x . O x
1
I due grafici si intersecano in un punto che ha ascissa apparte-
nente all’intervallo [0; 1].

In tale punto e x = ln x " e x - ln x = 0 .

Mediante il teorema di esistenza degli zeri, verifica che le seguenti equazioni ammettono soluzioni nell’intervallo
indicato e conferma graficamente il risultato.
785 x 3 - e -x = 0 , in [0; 2]. 789 e x - cos x - 1 = 0 , in [0; r].
•• ••
1 1
786 ln x + x = 0 , in : e ; eD . 790 ln x - sin x = 0 , in : e ; 2rD .
•• ••

787 - 2 + x + ln (1 + x) = 0 , in [0; 3]. 791 (x - 1) e x - x = 0 , in [0; 5].


•• ••
1
788 e x + x2 + 2x - 1 = 0 , in [- 3; - 1]. 792 x ln x - 1 = 0 , in : e ; eD .
•• ••

793 È data la funzione


••
f (x) = x + 1 + x + 6 - 5.
a. Determina il suo dominio.
b. Ci sono punti interni all’intervallo [- 1; 5] in cui la funzione si annulla?
c. Il teorema di esistenza degli zeri permette di affermare che nell’intervallo [4; 5] non ci sono zeri della
funzione? [a) D: x $ - 1; b) sì, perché…; c) no, perché…]

794 REAltà E mODEllI Coincidenze Elisa parte in treno da Ancona alle 7:00 e arriva a Milano alle 11:00.
••
L’indomani, per rientrare a casa, prende un treno più veloce, che parte alle 7:30 e arriva alle 9:30. Il tragitto è in
entrambi i casi di 400 km.
a. Fissando l’origine del sistema di riferimento ad Ancona, scrivi
le funzioni a ^ t h e r ^ t h che esprimono la posizione in funzio-
ne dell’ora del giorno rispettivamente per il viaggio di andata
e per quello di ritorno, indicando il dominio delle due fun-
zioni. Supponi che la velocità sia costantemente uguale alla
velocità media in entrambi i viaggi.
b. Dimostra che c’è un punto nel tragitto in cui Elisa passa alla stes-
sa ora sia all’andata sia al ritorno e determina a che ora succede.
c. Puoi dimostrare questo fatto anche applicando il teorema degli
zeri alla funzione a ^ t h - r ^ t h ? In quale intervallo?

6ah a ^ t h = 100 ^t - 7h, 7 # t # 11; r ^ t h = 400 - 200 ^t - 7, 5h, 7, 5 # t # 9, 5; bh alle 8: 40 circa; ch sì, 67, 5; 9, 5@@

1483
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Riepilogo: Teoremi sulle funzioni continue


tESt

x
795 Considera la funzione f(x) definita sull’intervallo 796 Sulla funzione f (x) = x + 5 possiamo afferma-
•• [0; 1] con tutte le seguenti proprietà: •• re che:
a. f ^ x h è continua in [0; 1]. A assume massimo e minimo assoluto nell’in-

b. f ^ x h è decrescente sull’intero intervallo [0; 1]. tervallo [- 10; 0].


b per x ! [- 6; 4] la funzione assume tutti i
c. f (0,1) = 1, f (0, 3) = 0, 5 , f (0, 7) =- 0,1 e
valori compresi fra f (- 6) e f(4).
f (0, 9) =- 0, 5 .
C poiché f (- 6) = 6 2 0 e f (- 4) =- 4 1 0 ,
In accordo con il teorema dei valori intermedi,
per il teorema di esistenza degli zeri esiste
quale dei seguenti valori è soluzione di f (x) = 0 ?
almeno un punto x0 ! [- 6; - 4] in cui
A x = 0,2 d x = 0,8 f (x0) = 0 .
b x = 0,3 e Nessuno. d è continua in tutti i punti del suo dominio e
quindi verifica le ipotesi del teorema di
C x = 0,5 Weierstrass.
(USA Wolsborn-Drazovich State Math Contest) e è priva di massimo assoluto nell’intervallo
[- 6; - 5 [ .

2x - 4
797
••
È data la funzione f (x) = 1-x - x .
a. Determina il dominio.
6 9
b. Ci sono punti interni all’intervallo : 5 ; 5 D in cui la funzione si annulla?
3 9
c. Verifica se l’equazione f (x) =- 1 ammette almeno una soluzione nell’intervallo : 2 ; 5 D .
6a) @1; 2@ ; b) sì; c) sì@
2x - 3
798 Considera la funzione f (x) = 4x + 8 .
••
a. f(x) è continua nell’intervallo [1; 3]? E nell’intervallo [- 3; 3]?
b. Calcola f(- 3), f(1) e f(3). Puoi affermare, senza risolvere un’equazione, che esiste uno zero di f(x) in cia-
scuno degli intervalli [- 3; 3], [- 3; 1], [1; 3]? Motiva la risposta. [a) sì, no; b) no, no, sì, perché…]

799 Considera le funzioni:


••
- 2e x - 1 se 0 # x 1 1 ex - 1 se 0 # x 1 1
f (x) = ) , g (x) = ) .
x2 se 1 # x # 2 -x - 1 se 1 # x # 2
Dimostra che nell’intervallo [0; 2]:
a. le funzioni f e g non soddisfano le ipotesi del teorema di esistenza degli zeri;
b. la funzione h (x) = f (x) + g (x) soddisfa le ipotesi del teorema di esistenza degli zeri.

800 Considera la famiglia di funzioni f (x) = x ln (x – c) , dove c è un parametro reale.


••
a. Trova il dominio e stabilisci se sono funzioni continue.
b. Determina per quali valori di c la funzione soddisfa le ipotesi del teorema di Weierstrass in [0; 2].
c. Posto c = - 1, determina il massimo M e il minimo m della funzione in [0; 2].
[a) D: x 2 c , sì; b) c 1 0; c) M = ln 9 e m = 0]

801 EUREkA! Supponiamo che f sia una funzione continua a valori reali definita sull’intervallo [0; 2] tale che
•• f ^ 0 h = f ^ 2 h . Dimostra che esiste un numero g, con 1 # g # 2 , tale che f ^gh = f ^g - 1h .
(SUGGERImEntO Considera g ^ x h = f ^ x h - f ^x - 1h .) (USA University of Cincinnati Calculus Contest)

1484
Paragrafo 6. Punti di discontinuità di una funzione E

ESERCIZI
802 Considera le funzioni:
•• 1 3x + 1
1. y = 2 , 2. y = x - 4 , 3. y = 2 x , 4. y = , 5. y = sin x , 6. y = tan 2x .
x -1
a. Quali di queste funzioni verificano, nell’intervallo [- 1; 1], le ipotesi del teorema di Weierstrass?
b. Quali di esse verificano le ipotesi del teorema di esistenza degli zeri, nello stesso intervallo?
c. Alcune delle funzioni si annullano in un punto interno a [- 1; 1] pur non essendo verificate le ipotesi del
teorema di esistenza degli zeri. Quali sono? Perché non c’è contraddizione? [a) 2, 3, 4, 5; b) 2, 5; c) 4, 6]

6 Punti di discontinuità di una funzione |▶ Teoria a p. 1437

803 lEGGI Il GRAFICO Per ciascun grafico classifica la discontinuità nel punto x0 .
••
y y y y

O x0 x O x0 x O x0 x O x0 x
a b c d

FAI Un ESEmPIO

804 Disegna una funzione che in x = 0 abbia una discontinuità di terza specie e in x = 2 una di seconda specie.
••

805 Disegna una funzione che abbia in x = - 1 una discontinuità di prima specie con salto uguale a 2.
••

Disegna il grafico delle seguenti funzioni, classifica i loro punti di discontinuità e, in caso di discontinuità di
prima specie, calcola il salto.

3x - 9 4 - x2
806 y = x-3 [x = 3: III specie] 807 y = 2+x [x = - 2: III specie]
•• ••

x2 - 1
808 y= [x = 1: III specie; x = - 2: II specie]
•• x +x-2
2

^x - 2h2
809 y= [x = 2: III specie; x = 3: II specie]
•• x - 5x + 6
2

- x2 - 1 se x # 0
810 f (x) = ( [x = 0: I specie, salto = 1]
•• 2x se x 2 0
2x se x # 1
811 f (x) = ) [x = 1: II specie]
•• ln (x - 1) se x 2 1
2 se x # 0
812 f (x) = ( :x = r + kr, k ! N: II specie; x = 0: I specie, salto = - 2D
•• tan x se x 2 0 2

x x- 3
813 y= [x = 0: I specie, salto = 2] 815 y= +1 [x = 3: I specie, salto = 2]
•• x •• x- 3
2 x x2 - 4
814 y= -3 [x = 0: I specie, salto = 4] 816 y= [x = - 2: I specie, salto = - 8]
•• x •• x+ 2

1485
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

x+3
817 ESERCIZIO GUIDA Cerchiamo i punti di discontinuità della funzione f (x) = e classifichiamoli.
x2 - 9

I punti di discontinuità di f ^ x h sono i punti in cui si annulla il denominatore, cioè x1 = 3 e x2 = - 3 .


Stabiliamo il tipo di discontinuità.
Poiché x 2 - 9 2 0 per x 1 - 3 0 x 2 3 , possiamo scrivere:
Z x+ 3 x+ 3 1
]] 2 = = se x 1 - 3 0 x 2 3
x -9 (x - 3) (x + 3) x- 3
f (x) = [
]] x + 3 = x+ 3
=
1
se - 3 1 x 1 3
\ 9 - x 2 (3 - x ) (3 + x ) 3 - x
Calcoliamo il limite destro e il limite sinistro della funzione per x " - 3:
x+ 3 1 1 x+ 3 1 1
lim = lim - =- , lim = lim + = .
x " - 3- x -9
2 x " - 3 x - 3 6 x " - 3+ x -9
2 x " - 3 3 - x 6
Poiché il limite destro e quello sinistro sono diversi e finiti, x = - 3 è un punto di discontinuità di prima
1
specie. Il salto della funzione vale 3 .
Calcoliamo il limite destro e il limite sinistro della funzione per x " 3 e otteniamo:
x+ 3 1 1
lim = lim- = lim+ = + 3.
x"3 x2 - 9 x"3 3 - x x"3 x - 3

Poiché il limite è infinito, x = 3 è un punto di discontinuità di seconda specie.

Date le seguenti funzioni, individua e classifica i loro punti di discontinuitˆ.


x 2 - 16 e2x - 1
818 f (x) = [x = 4: I specie] 830 f (x) = [x = 0: III specie]
•• x- 4 •• 3x
x2 - x sin x
819 f (x) = [x = 0: I specie] 831 f (x) = sin 2x
•• x ••
x2 - 16 :x = r + kr: II specie; x = kr: III specieD
820 f (x) = x - 4 [x = 4: III specie] 2
••
x -2 1
821 f (x) = [x = 5: II specie] 832 f (x) = 1
•• x - 25
2 ••
4-2x
x4 - 1 :x = 0: I specie; x = 1 : II specieD
822 f (x) = [x = ! 1: III specie] 2
•• x2 - 1
x2 - x
x2 + 5x + 6 833 f ^x h =
823 f (x) = [x = - 2: III specie] x2 - 3x
•• x + 2x2 + 4x + 8
3 ••
[x = 0: III specie; x = 3: II specie]
824 f (x) = 3 + log x [x = 0: II specie]
•• 1
834 f (x) = cos [x = - 2: II specie]
-
1
x+ 2
825 f (x) = e x [x = 0: II specie] ••
••
1
-
1
se x 2 0
826 f (x) = e x2 [x = 0: III specie] 835 f (x) = * x [x = 0: II specie]
•• •• - ln x se x 2 0
sin rx
827 f (x) = 6x [x = 0: III specie] - 2 - 2x se x # 1
•• 836 f (x) = ) [x = 1: I specie]
x 1 •• 2 + 2x se x 2 1
828 f (x) = 2 8x = 0: III sp.; x = 2 : II sp.B
2x - x
•• Z 2x + 2 se x 1 0
1 ]
829 f (x) = [x = - 5: I specie]
••
1
837 f (x) = [ 1 - x se 0 1 x 1 1 [x = 0: I sp.]
1 + e x+ 5 •• ]
\ ln x se x $ 1

1486
Paragrafo 6. Punti di discontinuità di una funzione E
x 2 + 2x - 3

ESERCIZI
4x 2
838 f (x) = [x = 2: II sp.; x = 1: III sp.] 853 f (x) =
•• x 2 - 3x + 2 •• 1 - cos x
2x - 1 [x = 0: III specie; x = 2kr (k ! Z - {0}): II specie]
839 f (x) = ln x - 4 :x = 1 , x = 4: II specieD
•• 2
x
854 f (x) = sin x
x-2
840 f ^x h = 6x = 2: III specie@ ••
•• x+7 -3 [x = 0: III specie; x = kr (k ! Z - {0}): II specie]
x+2
841 f ^x h = 3x + 3 - 3
•• ; x2 - 4 ; 855 f (x) = [x = 2: III specie]
•• x2 - 4
6x =- 2: I specie; x = 2: II specie@
Z 2
x ]] x 2 - x se x 1 1
842 f (x) = ln [x = 0 e x = 4: II specie] x -1
•• x- 4 856 f (x) = [ [x = - 1: II specie]
•• ] 1 se x $ 1
843 f (x) =
x+ 1
+
2 \ x+1
•• x+ 1 x 3
x+4 -2
[x = 0: II specie; x = - 1: I specie] 857 f (x) = x-4 [x = 4: III specie]
••
1
x Z
844 f (x) = $ 2 x- 1 ]1-e
2x
x se x 1 0
•• [x = 0: I specie; x = 1: II specie] ]] 3x
858 f (x) = [- 2 se x = 0 [x = 0: I specie]
2x + 1 - 3 •• ] 3 1
845 f ^x h = x-4 6x = 4: III specie@
•• ](1 + x) x se x 2 0
x-1 \
846 f ^ x h = ln x + 5 + 2 6x = 1, x =- 5: II specie@ 2
•• 859 f (x) = arctan x - 3 [x = 3: I specie]
••
x+1
847 f ^x h = 2 tan x
•• x -x-2 860 f (x) =
•• x
6x =- 1: I specie; x = 2: II specie@
:x = r + kr: II specie; x = 0: I specieD
tan 2x 2
848 f ^ x h = sin x , in [0; r].
sin x
•• 861 f (x) = [x = 0 e x = - r: III specie]
r 3 r r
8x = 0, x = r: III specie; x = 4 , x = 4 r: II specieB •• x+ 2 - 2

x Z 1
849 f ^x h = [x = 0: III specie] ]] 4-x - 2 se - 1 # x # 0
•• e x
-1
862 f (x) = [ ln ^6x + 1h
2x2 - 1 se x # 1 •• ] se x 2 0
\ 4x
850 f ^x h = * 1
•• x - 4 se x 2 1 1
8x =- 2 : II specie; x = 0: I specieB
6x = 1: I specie; x = 4: II specie@
Z e2x - 1
]] se x 1 0
851 f ^ x h = log 6arctan ^2x h@ 6x = 0: II specie@ 3x
•• 863 f (x) = [ sin ^x - 1h
•• ] se x $ 0
x+1
\ x -1
2
852 f ^x h = 1 6x = 0: I specie; x = 1: II specie@
•• e-ex [x = 0 : I specie; x = 1: III specie]

864 Studia i punti di discontinuità della seguente funzione:


•• Z 2x - 1
]
] x $ log 2 e se x 1 0
f (x) = [ x2 + 3x + 2 se 0 1 x # 3 .
]] 12 se x 2 3
\ x+1
Nel caso ci siano punti di discontinuità di terza specie, indica come può essere eliminata la discontinuità
modificando la definizione della funzione. [x = 0: III specie; x = 3: I specie]

1487
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

865 vERO O FAlSO?


••
sin x
a. La funzione y = x ha in x = 0 una discontinuità eliminabile. V F

x2 - 1
b. La funzione y = ha in x = 1 una discontinuità di seconda specie. V F
x- 1
x
c. La funzione y = ha nel punto x = 0 una discontinuità eliminabile e nel punto
x (x + 2)
x = - 2 una discontinuità di seconda specie. V F

1 - cos x
d. La funzione y = ha una discontinuità di seconda specie in x = 0 . V F
x

REAltà E mODEllI

866 Cara bolletta La tariffa del metano prevede una quota fissa trimestrale di
•• € 12 e poi un costo di 0,70 €/m3 per i primi 60 m3 consumati, 0,80 €/m3 per
gli ulteriori consumi fino a 80 m3 e 1 €/m3 per i consumi superiori a 80 m3.
a. Trova la funzione modello che esprime il costo della bolletta in termini
di m3 consumati.
b. Determina il dominio della funzione modello e rappresentane il grafico.
Si tratta di una funzione continua?
c. Se un Comune decide di applicare una sovrattassa ecologica di € 20 una tantum per chi supera gli 80 m3 di
consumo, come si modifica la funzione modello trovata? Si tratta di una funzione continua?
0, 70x + 12 0 # x # 60 0, 70x + 12 0 # x # 60
>ah c ^x h = *0, 80x + 6 60 1 x # 80; bh D = R0 ; ch c1 ^x h = *0, 80x + 6 60 1 x # 80, x = 80: I specieH
+

x - 10 x 2 80 x + 10 x 2 80

867 Italia chiama mondo Una compagnia telefonica offre, per


•• le chiamate internazionali, la tariffa indicata a fianco, a scat- 2 €/min
atto
ti anticipati della durata di 30 secondi. senza sc a!
st
a. Quanto si spende per una chiamata che dura 20 secon- alla rispo
di? E per una di 1l30m?
b. Disegna il grafico della funzione del costo. Si tratta di
una funzione continua? Se non lo è, che tipo di discon-
tinuità presenta?
6a) € 1, € 3; b) I specie in x = 30k secondi, k ! N - {0}@

mAtEmAtICA Al COmPUtER
3x 2 - 7x - 6
Funzioni continue Con Wiris classifichiamo i punti di discontinuità della funzione f (x) = .
12x 2 + 5x - 2

Risoluzione – 8 esercizi in più

discontinuità e parametri
868 Al vOlO Determina per quale valore di k la 869 Trova per quali valori di a la funzione
•• seguente funzione ha discontinuità eliminabile ••
21 - x se x 1 0
in x =- 2 : f (x) = )
ln (x + 1) + a se x $ 0
2x + k [a = 2]
f (x) = x + 2 . non ha punti di discontinuità.

1488
Paragrafo 6. Punti di discontinuità di una funzione E

ESERCIZI
870 Trova per quali valori di a la funzione 872 a. Determina per quale valore di a la funzione
•• ••
x –x2
f (x) = ax2 – 1
ax3 – 3x f (x) = ln x –1
ha una discontinuità di seconda specie in x = 3.
Per tale valore di a determina e classifica gli altri ha una discontinuità di seconda specie in
punti di discontinuità. 1
x= 2 .
1
:a = 3 ; x = 0: III specie; x = ! 3: II specieD
Classifica le altre discontinuità della funzione
871 Trova per quale valore di k la funzione per il valore di a trovato.
•• kx - 1 b. Se a = 1, che discontinuità presenta f(x)?
f (x) = ln :
x-k 1
a. ha una discontinuità di seconda specie in 8a) a = 4, x =- 2 , x = 1: II specie;
x = 4;
b) x =- 1: II specie, x = 1: III specieE
b. ha una discontinuità di terza specie in x = 1.
1
8a) k = 4 , k = 4; b) k = 1B

873 Trova per quale valore di a si ha per la funzione


••
x –1
f (x) = e x2 + ax :

a. in x = - 1 una discontinuità di seconda specie;


b. in x = 1 una discontinuità di terza specie.
[a) a = 1; b) a = - 1]

874 Trova per quali valori di a la funzione


••
ex + 1 se x ≤ 0
f (x) = (
x2 – a se x > 0
ammette una discontinuità di prima specie con salto uguale a 3 in x = 0. Rappresenta la funzione ottenuta.
[a = 1, a = - 5]

875 Determina per quale valore di a si ha, per la funzione


••
–x2 + ax
y = 2x + 1 ,
1
a. una discontinuità di terza specie in x = - ;
2
1 :a) a = - 1 ; b) a ! - 1 D
b. una discontinuità di seconda specie in x = - .
2 2 2

Classifica al variare del parametro k la discontinuitˆ della funzione nel punto indicato.
sin x
876 f (x) = , in x = 0. [k # 1: III specie; k 2 1: II specie]
•• xk
1 - cos x
877 f (x) = , in x = 0. [k # 2: III specie; k 2 2: II specie]
•• xk
x sin2 x
878 f (x) = , in x = 0. [k # 3: III specie; k 2 3: II specie]
•• xk
kx + 4
879 f (x) = , in x =- k . [k ! ! 2: II specie; k = ! 2: III specie]
•• x+k

1489
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

7 Asintoti

Asintoti verticali e orizzontali |▶ Teoria a p. 1440


y
880 COMPLETA osservando la figura e scrivi le equazioni degli asintoti.
••
a. lim f ^ x h =
x "-3

b. lim f ^ x h = 2
x"7

c. lim+ f ^ x h = O 2 7 x
x"2

d. lim f ^ x h = 0
x"

LEGGI IL GRAFICO Scrivi le equazioni degli asintoti delle funzioni rappresentate e i limiti che li definiscono.
881 y 882 y 883 y
•• •• ••

–1 O x O x –3 O x

–2 –4

884 Disegna un grafico possibile per la funzione f ^ x h e traccia i suoi asintoti, sapendo che:
••
lim f (x) = 1+ , lim! f (x) = + 3 ,
x "- 3
lim f (x) = 0+ .
x "+ 3
x"0

885 Come nell’esercizio precedente, sapendo che:


••
lim f (x) = 0- ,
x "- 3
lim f (x) = - 3 , lim f (x) = + 3 , lim f (x) = 2- .
x "+ 3
x "- 1- x "- 1+

AL VOLO Determina gli eventuali asintoti orizzontali e verticali delle seguenti funzioni.
1
886 y = sin x 888 y = ln x 890 y = cos 2x 892 y= x
•• •• •• ••
887 y = ex 889 y = tan x 891 y = log ^x - 1h 893 y = 2 -x
•• •• •• ••

894 ESERCIZIO GUIDA Determiniamo le equazioni degli eventuali asintoti orizzontali e verticali di:
3x2 + 1 1
a. y = 2 ; b. y = sin x - 1 .
x -1

a. La funzione data è una funzione razionale fratta, il cui dominio è D: x ! !1, ossia
]-3; -1[ , ]-1; 1[ , ]1; +3[.
3x 2 + 1 Per la ricerca degli asintoti
lim
x "!3 x 2 - 1
=3 " asintoto orizzontale: y = 3 orizzontali e verticali
calcoliamo i limiti agli
3x 2 + 1
lim ! 2 = "3 " asintoto verticale: x = - 1 estremi del dominio.
x "- 1 x -1

1490
Paragrafo 7. Asintoti E

ESERCIZI
3x 2 + 1
lim! = !3 " asintoto verticale: x = 1
x"1 x2 - 1
Osservazione. Possiamo giungere più rapidamente al risultato se notiamo che la funzione è pari e il suo
grafico è simmetrico rispetto all’asse y. Quindi basta calcolare i limiti per x " +3 e x " 1!.
b. La funzione data è una funzione goniometrica fratta, periodica di periodo 2r. Limitiamoci a considera-
r r
re il suo dominio nell’intervallo [0; 2r], che è D: :0; 2 9 , C 2 ; 2rD .
Essendo la funzione periodica, non esistono asintoti orizzontali.
r
Consideriamo il valore in cui la funzione non esiste perché si annulla il denominatore. Poiché
2
1
lim! sin x - 1 =- 3 ,
r
x" 2
r
la retta x = è asintoto verticale in D. Considerando poi la funzione nel suo dominio naturale, i suoi
2
r
asintoti hanno equazioni: x = + 2kr .
2

Determina le equazioni degli eventuali asintoti orizzontali e verticali delle seguenti funzioni. (Qui e in seguito,
nei risultati, in caso di funzioni periodiche, per brevità indichiamo soltanto gli asintoti relativi a un periodo.)
2x 2 - 1 1 - cos x :x = 3 r, x = 7 r D
895 y= [x = 3] 902 y = sin x + cos x
•• x- 3 •• 4 4
2x3 + 9 cos 2x :x = 3 r D
896 y= [x = 1, y = 2] 903 y = 1 + sin x
•• x3 - 1 •• 2
x2 - 2x 2e- x
897 y= [x = - 2, y = 1] 904 y= [x = 0, y = 0]
•• x2 - 4 •• x
2x + 1 1
898 y= [x = ! 3, y = 0] 905 y= [y = 0, x = 1]
•• x2 - 9 •• ln x
x- 4 1
899 y= [x = 0, y = 1] 906 y= [x = 0, y = 0, y = - 1]
•• x •• ex - 1
x3 - 1 x+1
900 y= [x = 0] 907 y = ln x + 3 [y = 0, x =- 1, x =- 3]
•• x2 - x ••

901 y = tan x + cot x :x = 0, x = r , x = r D 908 y = 4x2 e-x [y = 0]


•• 2 ••

10
909 Trova gli asintoti della funzione f (x) = e, dopo aver dimostrato che è una funzione biunivoca,
•• 5 – ex
10
scrivi l’espressione della funzione inversa e dei suoi asintoti. : y = 2, y = 0, x = ln 5; y = ln a5 - x kD
cos x
910 Verifica che la funzione f (x) = x ha come asintoto orizzontale la retta y = 0 .
••
e–x + 2e x 2
911 Verifica che la funzione f (x) = –x ha come asintoto orizzontale la retta y = 3 . Esistono altri asintoti
e + 3e x
•• per f(x)? [ y = 1]

tESt

912 y = 2 è asintoto orizzontale, per x " + 3 , di:


••
x2 - x + 1 4x + 1 2x2 + 1
A f (x) = . C f (x) = log2 x + 2 . e f (x) = x - 1 .
x2 - 2x
2x2 - 3x + 2 4x2 + 1
b f (x) = 3 . d f (x) = log2 x + 2 .
x + 2x - 1

1491
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

913 Per quale delle seguenti funzioni la retta di equazione x = 1 è un asintoto verticale?
••
x2 + 2x - 3 sin (x - 1) 1
A f (x) = C f (x) = x-1 e f (x) = arctan 2
x2 - 1 x -1
-1
f (x) = ln (x2 - 1) f (x) = e (x - 1)
2
b d

Asintoti obliqui |▶ Teoria a p. 1441


914 lEGGI Il GRAFICO Scrivi le equazioni degli asintoti delle funzioni rappresentate nei seguenti grafici.
••
y y
y

1 2
2
–1 O 1 x

O 3 x –1 O 1 x
a b c

915 vERO O FAlSO?


••
a. Se una funzione f (x) ha un asintoto obliquo, allora xlim
"3
f (x) = 3 . V F

b. Se una funzione f (x) ha xlim


"3
f (x) = 3 , allora ha un asintoto obliquo. V F

c. Una funzione può avere più di un asintoto obliquo. V F

d. Una funzione periodica non può avere asintoti obliqui o asintoti orizzontali. V F

Ricerca degli asintoti obliqui

x2 - x + 1
916 ESERCIZIO GUIDA Data f ^ x h = x + 3 , determiniamo le equazioni degli eventuali asintoti obliqui.
x2 - x + 1
Poiché, xlim = 3 , la funzione può ammettere un
"3 x+ 3 asintoto obliquo
f (x)
asintoto obliquo. Calcoliamo i limiti: y = mx + q, con m = xlim
"3 x
f (x) x2 - x + 1 x2 - x + 1 e q = xlim [f (x) – mx]
m = xlim = lim
x " 3 x $ (x + 3)
= lim = 1, "3
"3 x x"3 x2 + 3x

b x2 - x + 1 l x2 - x + 1 - x2 - 3x - 4x + 1
q = xlim
"3
[ f (x) - mx] = xlim
"3 x + 3 - x = xlim
"3 x+3 = xlim
"3 x + 3 =- 4 .
L’asintoto obliquo della funzione data è la retta di equazione y = x - 4 .

Determina le equazioni degli eventuali asintoti obliqui delle seguenti funzioni.


2x 2 - 1
917 y= [y = 2x - 2] 921 y= x2 - 1 [y = ! x]
•• x+ 1 ••
4 - x3 :y = - 1 x D 3
918 y= 922 y= 2x2 - 3x ;y = ! 2 x " E
•• 2x 2 - 1 2 •• 2 2
5x 2 - 3x + 2 : y = x - 13 D
5 9x 2 - 4
919 y= 923 y= [y = 3x + 1]
•• 2x + 4 2 2 •• 3x - 1
3x - 2
3
x3 - 2x
920 y= [non esiste] 924 y= [y = - x]
•• x •• 4 - x2

1492
Riepilogo: Ricerca degli asintoti E
2x 4 - 3

ESERCIZI
925 y= [y = 2x ] 930 y = e x - 2x + 1 6 y =- 2x + 1@
•• x3 ••
931 y = x + ln x [non esiste]
x3 x
926 y= 8y = 2 B ••
2x + 3
2
•• 932 y = x + e -x + 1 6 y = x + 1@
••
927 y = x + ex [y = x ]
•• 933 EUREkA! y = ln ^e3x + 1h 6 y = 3x@
••
x3 - 1 1 :y = - 1 x + r D
928 y= [y = ! x ] 934 y = arctan x - 2 x
•• x •• 2 2

y= 4x2 - 3x + 2 : y = ! 2x " 3 D x+ 1
929 935 y = 2x $ [y = 2x + 2]
•• 4 •• x- 1

x2 y2 b
936 Dimostra che gli asintoti dell’iperbole di equazione - = 1 hanno equazioni y = ! a x .
•• a2 b2

Riepilogo: Ricerca degli asintoti


937 tESt Data la funzione y = f (x), quale fra le seguenti affermazioni è sicuramente falsa?
••
A Può ammettere 3 asintoti verticali e uno orizzontale.
b Può ammettere 2 asintoti orizzontali.
C Può ammettere un asintoto orizzontale e uno obliquo.
d Può intersecare un suo asintoto orizzontale.
e Può avere un punto in comune con un suo asintoto verticale.

Determina le equazioni degli eventuali asintoti delle seguenti funzioni.

4x 2 - x + 1
938 y= [x = - 1, x = 1, y = 4] 948 y= x2 - 9 [y = ! x]
•• x2 - 1 ••
4x3 - 1 x+ 2
939 y= [x = - 2, x = 2, y = 4x] 949 y= [x = 2, y = ! 1]
•• x2 - 4 •• x -2
x+ 3 x+ 1
940 y= [x = - 2, y = 0] 950 y = ln [x = - 1, x = 2, y = 0]
•• x 2 + 4x + 4 •• x- 2
x4 x2 + 4
941 y= [x = 1, y = - x ] 951 y= [x = 0, y = ! 1]
•• 1 - x3 •• x
y= x2 + 1 [y = ! x ] sin x
942 952 y= x [y = 0]
•• ••
943
cos x
y = 1 - 2 sin x :x = r , x = 5 r D
•• 6 6 953 y = x- x2 - 1 [y = 0, y = 2x]
sin x + cos x ••
944 y= sin 2x ln x
•• 954 y= x [x = 0, y = 0]
:x = 0, x = r , x = r, x = 3 r, x = 2r D ••
2 2 x
955 y= [x = 1]
x+ 3 •• log x
945 y= [x = 0, y = 1]
x
•• ex + 1
x 2 - 4x + 1 956 y= [y = 0]
946 y= :x = 0, y = 1 x - 2D •• 2 + x2
•• 2x 2
x2 + 1
3 1 y = e x2 - 3x [y = e, x = 0, x = 3]
947 y = 1 - 2x + x 8x = 2 , y = xB 957
•• ••

1493
E Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

6x2 - 9
ESERCIZI

2e x
958 y= [x = - 4, y = 0] 968 y=
•• x+ 4 •• 2x + 1
3 - 2 ln x 1 3 3
959 y= [y = - 2, x = e] 8x =- 2 , y = 3x - 2 , y =- 3x + 2 B
•• ln x - 1
1 - x4 x2 - 4x
960 y= :x = 1 , y = - 1 x D 969 y = ln
x + 5x + 4
2 [y = 0, x = ! 4, x = - 1, x = 0]
•• 8x3 - 1 2 8 ••

x3 - 2x :x = 2, y = 1 x + 1D x2 + 1 + x2 - 4
961 y= 970 y= [y = ! 2]
•• 2x 2 - 4x 2 •• x
ex + 3
962 y = x- x2 + 1 [y = 0, y = 2x] 971 y= [y = - 3, y = 1, x = 0]
•• •• ex - 1
r
963 y = 3x + arctan x 8 y = 3x ! 2 B 972 y = xe x + 1 [y = 0]
•• ••

964 y=
1
-2 [y =- 3, y =- 2, x = 0] 973 y = arctan (1 + x2) :y = r D
•• ex - 1 •• 2
x2 + x - 2 y= 3
x2 (x - 1) :y = x - 1 D
965 y = ln [y = 0, x =- 2, x =- 1] 974
•• x2 - 1 •• 3
xe + 2 ln x
x
y=
3
x3 - 2x [y = x]
966 y= [x = 0, y = x] 975
•• ex ••
1
x2 y = 2xe x [x = 0, y = 2x + 2]
967 y= [x = ! 3, y = 1] 976
•• x -9
2
••

977 Si determinino le equazioni degli asintoti della 978 Si determinino le equazioni degli asintoti della
•• curva f (x) =- x + 1 + x2 + 2x + 2 . •• curva:
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
f ^x h = x + x2 - 2x + 5 .
Sessione suppletiva, 2008, quesito 3)
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
6 y = 2; y =- 2x@
Sessione straordinaria, 2014, quesito 6)
6 y = 1; y = 2x - 1@

Trova il dominio, disegna il grafico (aiutandoti con le trasformazioni geometriche), cerca e classifica eventuali
punti di discontinuità, determina l’immagine ed eventuali asintoti delle funzioni.
979 y= x2 – x 980 y = 1 – arctan ( x + 1) 981 y = e–x + 2 – 1
•• •• ••

Con i parametri
lEGGI Il GRAFICO

y y
982 983
•• ••

2
3
O O1 2 x
Ð2 3 x

ax3 + b ax2 + 2
Il grafico rappresenta la funzione y = 3 ei Determina a e b nella funzione y = 2
x +c x + bx + 2
suoi asintoti. rappresentata con i suoi asintoti.
Determina il valore di a, b e c. Scrivi le equazioni di tutti gli asintoti.
6a = 2; b = 16; c =- 27@ [a = 3; b = - 3]

1494
Riepilogo: Ricerca degli asintoti E

ESERCIZI
Trova a e b in modo che la funzione y = ax + b
2
984 abbia un asintoto di equazione y = 3x .
x
•• [a = 3, b = 0]

ax3 + bx2 + 4
985 Data la funzione y= , trova a e b in modo che il suo grafico abbia un asintoto di equazione
x2 – 1
•• y = 2x - 1. [a = 2, b = - 1]

ax2 + bx 1
986 Il grafico della funzione y = ha come asintoti le rette di equazione y = x e x = . Trova a, b e c.
•• cx - 1 4
[a = c = 4, b = - 1]

ax3 + bx 2 + x
987 Determina a, b e c nella funzione y = , sapendo che il suo grafico ha come asintoti le rette
x2 - c
•• x = ! 3 e y = 2. [a = 0, b = 2, c = 9]

2x 2 – 1 ax3 + bx2 + 1
988 Date le funzioni y= x–4 e y= , trova a e b in modo che i loro grafici abbiano un
••
x2 + 1
asintoto in comune. [a = 2, b = 8]

tESt
kx2 + hx
989 Per quale valore reale di n la funzione 990 La funzione y = 2x + 3 ha come asintoto obli-
•• ••
xn + 3
2

y= 3
nx2 + 1 quo la retta y = x + 2 se i parametri k e h sono
ammette un asintoto obliquo e due verticali? rispettivamente:
1 3
3 3 0 A 2; C 0; 6h . e 6k;
A C e
3. 2.
9
b - 3 d 1 b 2; 6. d 2;
2.

1
991 Trova per quali valori di a e b il grafico della funzione f (x) = + bx passa per il punto di coordinate
•• ax + 1
11
`3; - 2 j e ha come asintoto la retta di equazione y = - 2x. [a = 1, b =- 2]

992 In FISICA Grandine In presenza di attrito dell’aria, la velocità di caduta è


•• e At - e-At
data dalla seguente funzione del tempo: v = B At , dove A e B sono
e + e-At
costanti che dipendono dalla viscosità dell’aria e dalla massa dell’oggetto.
a. In questo modello, qual è la velocità iniziale?
b. Dimostra che la funzione ammette un asintoto di equazione v = v0 . Spiega perché il valore v0 è detto
velocità limite.
c. Sapendo che per un chicco di grandine la costante B vale circa 50 m/s, trova la velocità limite di un chicco
di grandine. 6ah 0 m/s; bh v = B; ch 50 m/s@

993 Determina per quali valori di a e b la funzione y = ax + b + x2 + 9x + 3 ha per asintoto obliquo destro la
•• retta di equazione y = 2x + 6 . 3
8a = 1, b = 2 B

994 Determina l’equazione della parabola con asse parallelo all’asse y che passa per l’origine O e ha il vertice
•• nel punto di intersezione tra l’asintoto della funzione y = ln (2x - 1) e l’asintoto obliquo della funzione
1
y =- 3xe x . [y = 18x2 - 18x]

1495
E Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

a ln x - 1
ESERCIZI

995 Nella funzione y = trova a e b in modo che il suo grafico abbia per asintoto orizzontale la
•• (a + 1) ln x + b - 2
1
retta y = 2 e per asintoto verticale la retta x = 1. [a = 1, b = 2]

tan (x + a)
996 Il grafico della funzione y = 2 sin x presenta nell’intervallo [0; 2r] cinque asintoti verticali e uno di
••
r
questi ha equazione x = 3 . Trova a e le equazioni degli altri quattro asintoti.
:a = r , a = 7 r, x = 0, x = r, x = 4 r, x = 2rD
6 6 3

Determina per quali valori del parametro k le seguenti funzioni hanno asintoti orizzontali, quindi scrivi le
equazioni degli asintoti.

kx2 + 1 :per k = 0, y = 1 ; per k ! 0, y = 1D


997 f (x) =
•• kx + kx + 2
2 2

1
998 f (x) = kx ln a1 + x k [6k ! R, y = k]
••

999 f (x) = ke x + (k + 1) e-x [per k = 0, y = 0; per k = - 1, y = 0]


••

8 Grafico probabile di una funzione |▶ Teoria a p. 1443

lEGGI Il GRAFICO determinando per ciascuna funzione: dominio, insieme immagine, eventuali punti di dis-
continuità (classificandoli) ed eventuali asintoti.

1000 y 1001 y 1002 y


•• •• •• 4
3
(– 4; 2) 3
2
O 1
–3 x O x O
–1 –2 x

FAI Un ESEmPIO

1003 Traccia il grafico di una funzione tale che:


••
a. il dominio sia D: 62; + 36 e l’insieme immagine I sia R;
b. sia continua a destra in x = 4 ma abbia in tale punto una discontinuità di prima specie;
c. abbia un asintoto obliquo destro di equazione y = x .

1004 Disegna il grafico di una funzione tale che:


••
a. il dominio sia D: x !- 1 e l’insieme immagine I sia @- 2; + 36;
b. abbia una discontinuità di seconda specie in x =- 1 e la retta di equazione x =- 1 sia asintoto verticale
sinistro;
c. la retta di equazione y =- 2 sia asintoto orizzontale destro e xlim
"-3
f ^ x h =+ 3 .

1496
Paragrafo 8. Grafico probabile di una funzione E

ESERCIZI
Funzioni algebriche
1005 ASSOCIAogni funzione al relativo grafico.
¥¥
x +1 3
x3 + 1 x3 - 1 x3 + 1
a. y = x b. y = c. y = d. y =
x2 x2 x4
y y y y

O
x O
O x x
O x

y=x
y=x

1 2 3 4

x2 - 1
1006 ESERCIZIO GUIDA Studiamo e rappresentiamo il grafico probabile della funzione f ^ x h = x .

1. Dominio D: R - {0} .
(- x) 2 - 1 x2 - 1
2. Eventuali simmetrie: f (- x) = =- = - f (x).
-x x
Il grafico è simmetrico rispetto all’origine degli assi.
3. Intersezioni con gli assi.
Asse y : nessuna intersezione, essendo x = 0 escluso dal dominio.
Asse x :
x2 - 1 x2 - 1 x2 - 1 = 0 x1, 2 = ! 1
y= x =0
* " * x " * " ) " A ^- 1; 0h, B ^1; 0h .
y=0 y=0 y=0 y=0

x2 - 1
4. Segno della funzione: x 2 0.
–1 0 1

N 2 0 per x 1 - 1 0 x 2 1, N + 0 – – 0 +

D 2 0 per x 2 0. D – – 0 + +
N
–– – 0 + ∃ – 0 +
Compiliamo il quadro dei segni. D
f ^ x h è positiva per - 1 1 x 1 0 e per x 2 1.

5. Limiti agli estremi del dominio:


x2 - 1
• xlim = !3 ; poiché il grado del numeratore supera di 1 quello del denominatore, esiste un
"!3 x
asintoto obliquo di equazione y = mx + q .
x2 - 1 1 x2 - 1 y
m = xlim $ = xlim = 1,
" !3 x x " !3 x2 y=x

x -1
2
x -1 - x
2 2
q = xlim
"!3
a x k - x = xlim
"!3 x = 2–1
y = x——–
x
1
lim a- x k = 0.
x "!3
A B
–1 O 1 x
L’asintoto obliquo ha equazione y = x.
x2 - 1
• lim! = "3 " x = 0 è un asintoto verticale.
x"0 x
Tracciamo il grafico probabile della funzione.

1497
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Traccia il grafico probabile delle seguenti funzioni.


2x
1007 y = x3 - x 2 - 2x 1014 y = 1020 y = x2 + 4x + 3 - x
•• •• (x - 1) 2 ••
2x
1008 y =
x2 - 9 1015 y = x2 - 16 x3 - 2x 2 - 8x
•• 1021 y =
•• •• x2 + 1
x2 - 1
1009 y = x-1
•• x - 7x + 6
2
1016 y = x2 - 1
x+1 1022 y =
x3
••
•• x- 3
1010 y =
•• x -1
2
4
1017 y = x + +4 x 2 - 2x
x 1023 y =
2 •• x
1011 y = ••
•• x 2 - 6x
x x3 + 1
2x 4 1018 y = 1024 y =
1012 y = •• x - x2 •• x 2 + 6x
•• x -8
3

x+ 1 x3 + 2x2 x3 - x
1013 y = 1019 y = 1025 y =
•• x - 4x2
3 •• x •• x3 + 1

1026 Determina i valori dei parametri reali p e q in 1 - x2


1027 Data la funzione f (x) = ax + b + :
•• x3 + p •• x- 2
modo che la funzione y = , con p, a. trova per quali valori di a e b si ha
(x + q) 2
q ! R , passi per il punto (1; 0) e abbia come lim f (x) = - 1 ;
x "+ 3
asintoto la retta x = - 2 . Ricerca quindi gli ulte- b. rappresenta la funzione per i valori trovati.
riori asintoti e disegna il grafico probabile.
6 p = - 1, q = 2; y = x - 4 @ :a) a = 1, b = 1; b) f (x) = - x - 1 D
x-2

1028 REAltà E mODEllI Il rally Durante una gara, una macchina percorre un
•• tratto di strada in piano, con una traiettoria che può essere descritta dalla
3 - x2
funzione modello y = x + 1 , con x 1- 3 .
a. Disegna il grafico approssimativo della funzione modello nel suo
dominio naturale.
b. Studia la continuità della funzione nel suo dominio naturale.
c. Determina eventuali asintoti. 6b) x =- 1: II specie; c) y =- x + 1@

Funzioni trascendenti

1029 ASSOCIA ogni funzione al relativo grafico.


••
ex
ex + 1 ex + 1 e1 - x
a. y = b. y = x + 1 c. y = d. y = x - 1
x2 x2 + 1
y y y y

–1
x O x O x O x
O

1 2 3 4

1498
Paragrafo 8. Grafico probabile di una funzione E

ESERCIZI
Traccia il grafico probabile delle seguenti funzioni.
x-4
1
ex - 1 3-x
1030 y = e x - 3 1035 y = 1040 y = 2
•• •• ex + 4 ••
x2 - 1
1031 y = e 1 - x2 x 1041 y = ln
1036 y = ln 5x
•• •• x+ 3 ••
x- 1
ln x 1042 y = log 2
1032 y = 1037 y =
1 x- 4
•• ln x - 1 log x - 1
••
••
2 + log 1 x
x+1
cos x 1043 y = 2
1033 y = e x2 + 1
1038 y = log 1 x
•• •• sin x - 1 ••
2

x- 1 4x - 1
1034 y = 2 x+ 2 tan x + 1 2
1039 y = 1044 y = a
3k
x
•• •• tan x ••

RISOlvIAmO Un PROBlEmA

■ Batteri in crescita
Una particolare popolazione di batteri conta inizialmente 50 individui.
Secondo la legge di Malthus il numero di batteri della colonia al tempo
t, N1(t), è dato dalla legge
t
N1 (t) = 50e 30 ,
dove il tempo t è misurato in minuti.
Questa legge non tiene in considerazione i fattori ambientali: secondo
tale modello la popolazione cresce senza limite. Il modello di Verhulst
elimina questo difetto: il numero N2(t) di individui al tempo t è dato da
500
N2 (t) = t .
-
1 + 9e 30
• Determina il dominio e il segno di N2 (t) .
• Calcola t lim
"+3
N2 (t) . Che significato ha la costante 500 presente nella legge?
• Disegna il grafico di N2 (t) e confrontalo con quello di N1 (t) . Dopo quanto tempo la popolazione raggiunge
i 400 individui secondo ciascuno dei due modelli?

▶ Calcoliamo dominio e segno di N2(t). Possiamo dire che rappresenta il limite di popolazio-
Il denominatore è la somma di due termini positi- ne che può essere sostenuto dall’ambiente.
vi, pertanto non si annulla mai. Il dominio è quindi
D: 60; + 36, tenuto conto del fatto che il tempo t non ▶ Disegniamo i grafici di N1(t) e N2(t).
può essere negativo. Il numeratore è positivo, pertanto popolazione
N2 (t) 2 0 in tutto il suo dominio. N1(t)
500
▶ Determiniamo il comportamento di N2(t) N2(t)
per t " +3.
500
lim N2 ^ t h = t lim
t "+3 "+3 t
= 500 .
- 50
1+9 e 30
tende a 0 O t (min)
La costante 500 è il limite a cui tende il numero di
individui per t " + 3 .

1499
E
ESERCIZI Capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

▶ Calcoliamo dopo quanto tempo la popolazione raggiunge i 400 individui.


t
- 30 1 t 1
Intersecando le due funzioni con la retta y = 400 tro- e = 36 " - 30 = ln 36 "
viamo:
t 1
t =- 30 ln 36 - 108 .
• t
N1 (t) = 400 " 50e 30 = 400 " 30 = ln 8 "
t = 30 $ ln 8 - 62 ;
Secondo Malthus, la popolazione raggiunge le 400
• N2 (t) = 400 "
500
1 + 9e
t
- 30
= 400 " unità dopo circa 62 minuti; secondo Verhulst dopo
circa 108 minuti.

1045 REAltà E mODEllI Da asporto La temperatura T di una pizza tolta dal forno e
•• posta nel cartone, che si trova alla temperatura di 21 °C, diminuisce nel tempo secon-
do la legge:
t
- 20
T ^ t h = 21 + ^T0 - 21h e ,

dove T0 è la temperatura iniziale della pizza e t è il tempo misurato in minuti.


a. Se T0 = 110 °C , qual è la temperatura della pizza dopo 30 minuti?
b. Calcola t lim
"+3
T ^ t h e interpreta il risultato fisicamente.
c. Disegna il grafico probabile della funzione T ^ t h considerata.
d. Dopo quanti minuti la temperatura della pizza è dimezzata?

6a) T - 41 °C; b) 21 °C; d) - 19 minuti@

ln (1 - x)
1046 Data la funzione y = :
•• x
a. determina il dominio e il segno; d. cerca eventuali intersezioni del grafico con la
1
b. ricerca e classifica i punti di discontinuità; curva di equazione y = ;
x
c. trova gli asintoti; e. traccia il grafico probabile.

[a) D: x 1 1 / x ! 0; y 1 0 6x ! D; b) x = 0: III specie; c) y = 0 asint. orizz.; x = 1 asint. vert.; d) x = 1 - e]

1047 Dopo aver determinato il valore di a per il quale la retta y = x è asintoto obliquo destro per la funzione
••
xe x + 3x
f (x) = , per tale valore di a:
ae x - x - 1
a. studia il segno di f(x);
b. individua i punti di discontinuità;
c. calcola xlim
"-3
f (x) ;
d. traccia il grafico probabile.
[a = 1; a) y 2 0 per x 2 0; b) x = 0: II specie ; c) - 3]

Allenati con 15 esercizi interattivi con feedback “hai sbagliato, perché…”


su.zanichelli.it/tutor3 risorsa riservata a chi ha acquistato l’edizione con tutor

1500
Allenamento V
VERIFICA DELLE COMPETENZE  ALLENAMENTO

VERIFICA DELLE COMPETENZE


utilizzare tecniche e procedure di calcolo

test

1 Quale dei seguenti limiti è errato? 2 Quale di queste funzioni soddisfa le condizioni
••
A lim log 1 (x - 1) = - 3
•• lim + f (x) = - 3 e x lim
"- 3
f (x) = 2 ?
x "- 2
x " 1+ 2
2x 2x2 - 10
b lim log 2 (x + 3) = + 3 A f (x) = d f (x) =
x "+ 3 x2 - 4 x2 - 4
c lim tan2 x =+ 3
r+ 2x - 1 - 2x
x" 2 b f (x) = e f (x) =
x+ 2 -x+ 2
d lim e3x = 0
x "- 3
2x 2 + 1
lim 2 x + 1 = + 3 c f (x) =
e
x "+ 3
x+ 2

Calcola i limiti.
2 1
lim b - x+ l lim 2-x [0+]
4 + 2x 3
3 [- 3] 17
•• x "+ 3 x2 x •• x "+3

5 - 2x + 3x 2 2e x + x8
4 lim [0] 18 lim [- 2]
••
x "- 3 1 + x 2 - x3 - x 4 •• x "+3 x2 - e x
x2 - 3x - 10 1 + cos (x + r)
5 lim + [+ 3] 19 lim [0]
•• x "- 2 x3 + 3x 2 - 4 •• x"0 sin 3x
1 cos x - 1 :- 1 D
6 lim [0] 20 lim
•• x "+ 3 2x + 1 - x+ 2 •• x"0 sin2 x 2
1
x3 - x 2 - 2x : 14 D
7 lim 3 [+ 3] 21 lim (1 - 4x) x
•• x " 2 x - 6x 2 + 12x - 8 •• x"0 e
x (e - 1)
x
tan x + 2x
8 lim [- 2] 22 lim [3]
•• x"0 cos x - 1 •• x"0 sin x - x2
x
sin 2x + x :3D x + 10 k 2
9 lim x + sin x 23 lim a x [e 5]
•• x"0 2 •• x "+3

x2 - 1 cos x + 2 sin x k
10 lim [+ 3] 24 limr log2 a cot x + 1 [1]
•• x"1 x - 2x3 + 2x - 1
4
•• x" 2

2 - 2 cos x ln (1 + x) 2
11 lim [1] 25 lim [2]
•• x"0 x sin x •• x"0 sin x
sin2 x - cos x ln (6x2 + 5x + 1)
12 lim [- 3] 26 lim x [5]
•• x"0 x2 •• x"0

x- x2 + x ex - 4 - 1
2

13 lim [0] 27 lim [4]


•• x"0 cos x •• x"2 x-2

14 lim (x $ 2 x - log 1 x) [+ 3] x2 + 4x
x "+3 28 lim [8]
•• 2 •• x"0 4 + sin x - 4 - sin x
2x - 5 x - 2
1
cos 4x - cos 2x
lim+ : [+ 3] 29 lim [- 6]
ln (x - 2) D
15 x"0 sin2 x
•• x"2 ••
cos 2x - e x
2
1 3
16 lim a tan x - cos x k
2
[+ 3] 30 lim :8D
r- •• x"0 sin 4x ln (1 - 2x)
•• x" 2

1501
V
VERIFICA DELLE COMPETENZE capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

Date le seguenti funzioni, individua i loro punti di discontinuità e la relativa specie.


14 - x2 - 5x
31 f ^x h = 6x = 2: III specie; x =- 2: II specie@
•• 4 - x2
1
32 f ^x h = x-1 6x = 1: II specie; x = 0: I specie@
•• 1-2 x

-x se x # - 1
33 f ^ x h = * ln (x + 1) 6x =- 1: II specie; x = 0: III specie@
•• - 2x se x 2 - 1

x-1
34 f ^ x h = ln x + 3 [x =- 3, x = 1: II specie]
••
Z x
]] + 3 se x # 2
x
35 f (x) = [ x [x =- 3, x = 3: II specie; x = 2: I specie]
•• ] se x 2 2
\ ln (x - 2)
Determina le equazioni degli eventuali asintoti delle seguenti funzioni.
x4 + 2 sin x x 1
36 y= [x = 2; y = - x] 39 y= x + 4 8 y = 4 xB
•• 8 - x3 ••
x2 - 2 1
37 y= [x = ! 2; y = - 1] 40 y = 2x + [x = 4, y = 2x]
4 - x2 •• x-4
••
1
x
38 y = ln x - 3 [y = 0, x = 0, x = 3] 41 y = 5xe x 6x = 0, y = 5x + 5@
•• ••

analizzare e interpretare dati e grafici

Discuti al variare di k il risultato dei seguenti limiti.


42 lim ^x2 + 3x hk
x "+3
6k 1 0: 0; k = 0: 1; k 2 0: + 3@
••
xk + 3x
43 lim , con k ! N . 60 # k # 2: 0; k = 3: 1; k pari e k $ 4: - 3; k dispari e k 2 4: + 3@
••
x "-3 x3 + 1

44 Determina per quali valori di a e b la seguente 45 Si stabilisca per quali valori reali di a e b si ha:
•• funzione è continua in R. ••
a + bx - 2
lim = 1.
ax + b se x # 3 x"0 x
f ^ x h = *- log ^x - 2h se 3 1 x # 12 (Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso sperimentale,
Sessione ordinaria, 2014, quesito 10)
ex - b - 2 se x 2 12
6a = b = 4@
6a =- 4, b = 12@

46 Data la funzione definita da


••
ax2 + bx se x 1 2
f ^x h = ( ,
bx + c se x $ 2
si determini la terna ordinata (a, b, c) in modo che siano soddisfatte le seguenti condizioni:
a. f ^ x h è continua; b. f ^ 3 h = 20 ; c. lim f ^ x h = 0 .
x "- 2
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Scuole italiane all’estero (Americhe), Sessione ordinaria, 2013, quesito 7)
6a = 2, b = 4, c = 8@

1502
Allenamento V

VERIFICA DELLE COMPETENZE


ax2 + 2x + b , trova a, b, c, sapendo che lim f (x) = 2 e che per x " - 1 si ha la
47 Data la funzione f (x) = cx – 1 x"0
••
0
forma indeterminata . [a = 4; b = - 2; c = - 1]
0

48 Quali valori devono assumere i parametri a e b 50 Stabilisci se vale il teorema di Weierstrass per la
•• 4x + a •• 2x
funzione f ^ x h = ln x + 3 negli intervalli [-5; -4]
affinché sia x lim
" + 3 (a + b) x + bx 2
= - 2?
e [0; 5]. [sì; no]
[a = - 2; b = 0]

49 Data la funzione 51 Stabilisci se vale il teorema di esistenza degli zeri


••
eax + b se x # 1 •• per la funzione f ^ x h = x3 - cos x nell’intervallo
f (x) = ( , r
x + e - 1 se x 2 1 80; 2 B e verificalo graficamente. [sì]
trova per quali valori di a e b la funzione è conti-
nua in x = 1 e il suo grafico passa per A(- 2; 1).
52 Stabilisci se l’equazione log ^x + 2h + x = 0 am-
1 1
:a = 6 , b = 3 D •• mette soluzioni nell’intervallo [-1; 0]. [sì]

Disegna il grafico probabile delle seguenti funzioni.


x+5 x2 - 1 x-2
53 y = ln 2x 57 y= 61 y=x x+2
•• •• x3 - 4x ••
x3 - 4x + 3 1
54 y= 58 y = x+1+ x-2 62 y= x2 - 1 - x
•• x 2 + 3x •• ••
x- 1 log3 x
55 y= 59 y = e-x + 3x 63 y=
•• x- 2 •• •• 1 - log3 x
x
e 3 sin x
56 y= 60 y= 64 y = 1 - cos x
•• ex - 1 ••
x2
3-x ••
2 -1

65 Data la funzione
••
x- 1
se x # 0
f (x) = * ax + 2
x 2 + 2x + b se x 2 0
trova per quali valori di a e b la funzione è continua in x = 0 e presenta un asintoto verticale in x = - 4 .
Rappresenta poi la funzione ottenuta. :a = 1 , b =- 1 D
2 2

66 Definisci la continuità di una funzione in un punto, poi classifica le discontinuità delle funzioni:
•• x2 x2 x
x - -
y= 4 ; y= 4 x ; y= 4 x .
Rappresenta le funzioni graficamente ed evidenzia le discontinuità precedentemente ottenute.
[x = 0: III specie; x = 0: III specie; x = 0: I specie]

risolvere problemi

ax2 + bx - 4
67 Il grafico della funzione y = passa per il punto (-1; 2) e ha come asintoti le rette di equazioni
•• cx2 - 2x
2x + 1 = 0 e y - 1 = 0 . Determina i valori di a, b, c e traccia un grafico probabile della funzione.
[a =- 4, b =- 4, c =- 4]

1503
V
VERIFICA DELLE COMPETENZE capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

68 Un triangolo ha i lati che misurano rispettivamente 3a, 4a e 5a. Sia A l’area del triangolo stesso, A1 l’area del
•• cerchio inscritto e A2 quella del cerchio circoscritto. Calcola i seguenti limiti:
A1
a. alim
"+3 A
;
A2 r 5
b. alim
"+3 A1 . 8a) 6 ; b) 2 B

r
69 Considera la funzione y = tan x per 0 # x 1 2 . Per un punto P del grafico traccia le proiezioni ortogonali H
••
e K di P rispettivamente sul semiasse delle ordinate positive e sulla retta y = x .
S
a. Dette SC l’area del cerchio di centro P e raggio PK e ST l’area del triangolo OPH, determina lim SC .
P"0 T
S
b. Se xP è l’ascissa del punto P, determina limr - SC . 6a) 0; b) + 3@
xP " T
2

ax2 + x + b
70 Data la funzione f (x) = cx + 4 , con a, b, c ! R , determina i valori di a, b, c, sapendo che il suo grafico
••
passa per il punto (1; 1), la retta di equazione x - 2 = 0 è asintoto verticale, la retta di equazione x + 2y + 3 = 0 è
asintoto obliquo. 6a = 1, b = 0, c =- 2@
x+2
71 Data la funzione f (x) = , con k ! R , determina per quali valori di k la funzione f(x) è continua in
•• x2 + k
tutto R e per quali valori di k ammette punti di discontinuità, indicandone il numero e il tipo.
6 f ^ x h continua per k 2 0; k = 0: x = 0, III sp.; k =- 4: x =- 2, II sp. e x = 2, II sp.;
k 1 0 / k !- 4: x = ! - k , II sp.@

72 Esplicita, rispetto alla variabile y, l’equazione della curva x2 - xy - 3x - y + 2 = 0 . Stabilisci se la curva pre-
•• senta degli asintoti e, in caso di risposta affermativa, determinane le equazioni. Individua il punto di interse-
zione C degli asintoti e verifica che è centro di simmetria per la curva, scrivendo le equazioni della simmetria
centrale rispetto al punto C. 6x =- 1, y = x - 4; C ^- 1; - 5h@

Allenati con 15 esercizi interattivi con feedback “hai sbagliato, perché…”


su.zanichelli.it/tutor3 risorsa riservata a chi ha acquistato l’edizione con tutor

VERIFICA DELLE COMPETENZE  VERsO L’EsAME


argomentare e dimostrare

73 Se xlim
"-3
^x - 2hm =+ 3 , che cosa puoi dire del numero naturale m?
••
P ^x h
74 Se P ^ x h è un polinomio di grado 2, Q ^ x h è un altro polinomio e xlim
" 3 Q ^x h
= 0 , cosa puoi dire sul grado di
•• Q ^x h ?

P ^x h
75 Se P ^ x h e Q ^ x h sono due polinomi e xlim =- 3 , è sempre vero che il coefficiente del termine di Q ^ x h
•• "+3Q ^x h
di grado più alto è negativo? Giustifica la tua risposta.

1
76 Sia f una funzione continua per cui xlim
"+3
f ` 2 x j = 0 . È vero che xlim
"+3
f ^x h = 0 ?
••

1504
Verso l’esame V

VERIFICA DELLE COMPETENZE


77 Si illustri il significato di asintoto e si fornisca un 84 Si consideri la seguente equazione in x:
•• esempio di funzione f ^ x h il cui grafico presenti ••
(k - 2) x2 - (2k - 1) x + (k + 1) = 0 ,
un asintoto orizzontale e due asintoti verticali.
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento, dove k è un parametro reale diverso da 2.
Sessione ordinaria, 2012, quesito 2) Indicate con x l e x m le sue radici, calcolare i limiti
di x l + x m quando k tende a 2, a + 3 e a - 3 .
3 (Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
78 Si consideri la curva d’equazione f ^ x h = x3 - x . Sessione suppletiva, 2005, quesito 4)
•• La curva ha asintoti? In caso affermativo, se ne
63; 2; 2@
determinino le equazioni.
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
Sessione suppletiva, 2013, quesito 6)
6 y = x@ 85 Sia data la funzione:
••
1-x per - 1 # x # 0
79 Calcolare xlim ^ 3x + 5 - 3x - 2 h . f ^ x h = * e x2 - 1
•• "+3
x sin x per 0 1 x # 1
(Esame di Stato, Liceo scientifico comunicazione opzione
sportiva, Sessione ordinaria, 2015, quesito 5) Si dica se essa è continua nel punto x = 0 .
60+@ (Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
Sessione straordinaria, 2012, quesito 6)

80 Calcolare il valore del limite:


••
6 - 5x + 6 86 Verificare che la funzione
lim .
x"6 x2 - 8x + 12 ••
1
(Esame di Stato, Liceo scientifico comunicazione opzione f ^x h = 1
sportiva, Sessione ordinaria, 2016, quesito 8) 3 +1
x

5
8- 48 B ha una discontinuità di prima specie («a salto»),
mentre la funzione
81 Si calcoli il limite della funzione x
•• f ^x h = 1
log (x + 3) - log (2x + 1) 3 +1
x
y= ,
x2 + x - 6
ha una discontinuità di terza specie («eliminabile»).
quando x tende a 2.
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Scuole italiane all’estero,
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso sperimentale,
Sessione ordinaria, 2015, quesito 2)
Sessione straordinaria, 2007, quesito 1)
1
:- 25 D
87 Si determinino i coefficienti dell’equazione
Si calcoli il limite della funzione (1 + tan x) cotx
•• ax2 + 4
82 y= perché la curva rappresentativa
•• bx + 2
quando x tende a 0.
ammetta un asintoto obliquo d’equazione
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
y = x + 2.
Sessione straordinaria, 2010, quesito 2)
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso sperimentale,
[e]
Sessione suppletiva, 2012, quesito 6)
6a = b =- 1@
83 Si consideri la funzione:
••
1
sin2 x sin x per x ! 0 1
f (x) = *
2
. 88 Si calcoli il limite della funzione ^1 + x2h sin x ,
0 per x = 0 •• quando x tende a 0.
Se ne studi la continuità nel punto x = 0 . (Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
Sessione straordinaria, 2013, quesito 2)
(Esame di Stato, Liceo scientifico, Corso di ordinamento,
Sessione straordinaria, 2007, quesito 6) [e]

1505
V
VERIFICA DELLE COMPETENZE capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

costruire e utilizzare modelli

RIsOLVIAMO UN PROBLeMA

■ A tutto gas
Un’azienda che produce acqua minerale frizzante conserva l’anidri-
de carbonica in un recipiente in cui la pressione P e il volume V del
gas, espressi in unità arbitrarie, sono legati dalla legge:
2
a P + V2 k^V - 1h = 1.

• Esprimi P in funzione di V.
• Studia la funzione P ^V h indipendentemente dalla situazione fisica.
Classifica le discontinuità e determina gli eventuali asintoti.
• Traccia un grafico probabile della funzione P ^V h .
• Quale parte del grafico rappresenta la situazione reale?
▶ Determiniamo la funzione P(V ). ▶ Tracciamo il grafico di P(V ).
1 2 P
P ^V h = V - 1 - 2 P(V)
V
La funzione si può scrivere:

V2 - 2V + 2
P ^V h = .
V3 - V2 O 1 V

Il dominio naturale di P ^V h , indipendentemente dalla


situazione fisica, è D: @- 3; 06 , @0; 16 , @1; + 36.
P ^V h è positiva per V 2 1.
▶ Studiamo la discontinuità e determiniamo
gli asintoti. ▶ Studiamo la situazione reale.
lim P ^V h =- 3 " V = 0 asintoto verticale. Osserviamo che sia il volume V sia la pressione P ^V h
V " 0! non possono essere negativi e che P ^V h è positiva per
lim P ^V h = !3 " V = 1 asintoto verticale. V 2 1. Quindi la parte di grafico che rappresenta la si-
V " 1! tuazione reale corrisponde al dominio fisico @1; + 36.
V = 0 e V = 1 sono punti di discontinuità di seconda Quando il volume tende al valore minimo, la pres-
specie. sione tende all’infinito. Mano a mano che il volume
aumenta, la pressione diminuisce e tende a 0 quando
lim P ^V h = 0 " P = 0 asintoto orizzontale. il volume tende a + 3 .
V "!3

89 Tariffe acqua Quest’anno l’ente erogatore dell’acqua potabile applica le seguenti


•• tariffe sul consumo di acqua, per i nuclei formati da due persone.
Per esempio, a fronte di un consumo di 50 m3, verranno addebitati € 0,20 al m3
per i primi 40 m3 e € 0,50 per i 50 - 40 = 10 m3 restanti.
Scrivi l’espressione analitica
della funzione modello f ^ x h Consumo x (m3/anno) Prezzo (€/m3)
che fornisce il costo fatturato 0 # x # 40 0,20
in base al consumo x di acqua 40 1 x # 80 0,50
nell’ipotesi che x possa assu- 80 1 x # 120 0,80
mere qualunque valore reale
120 1 x # 160 2,00
non negativo. Si tratta di una
funzione continua? x 2 160 3,00

1506
Verso l’esame V

VERIFICA DELLE COMPETENZE


90 IN fIsIcA Gira gira Ogni corpo di massa m che si trova a distanza r dal
•• GMm
centro della Terra è attratto con una forza di intensità F ^ r h = , dove
r2
-11
G = 6, 67 $ 10 N $ m /kg è la costante di gravitazione universale.
2 2

Considera un satellite di massa m = 500 kg.


a. Determina il dominio di F ^ r h , tenendo conto del suo significato fisico.
Rappresenta la funzione e stabilisci se è continua.
b. Quanto vale F ^Rh ? Che cosa rappresenta? M = 5,97 ∙ 1024 kg
c. Cosa succede se il satellite si allontana sempre più dalla Terra? R = 6,37 ∙ 106 m
6a) r $ R, continua; b) 4, 9 $ 103 N; c) F ^ r h " 0@

91 Light blue In un colorificio, per ottenere una vernice azzurra, un dispositivo immette ogni
•• minuto 4 litri di vernice blu in una vasca che all’inizio contiene 1200 litri di vernice bianca.
In ogni litro di vernice blu immessa ci sono 12 grammi di polvere blu. Spiega perché nella
vasca, dopo x minuti, la concentrazione C, in grammi per litro, della polvere blu è:
48x
C = 1200 + 4x .

a. Qual è la concentrazione di polvere blu dopo un’ora?


b. Utilizza il limite per x " + 3 per calcolare a quale valore tende la concentrazione di
polvere blu al passare del tempo.
[a) 2 g/L; b) 12 g/L]

individuare strategie e applicare metodi per risolvere problemi

LeGGI IL GRAfIcO
x2 + ax y
92 Il grafico a fianco rappresenta la funzione f (x) = ei f(x)
•• bx + c
suoi asintoti.
y=x+3
a. Determina il valore di a, b e c.
b. Determina il dominio di f e classifica gli eventuali punti di
discontinuità.
c. Stabilisci se è possibile applicare il teorema degli zeri in
x=1
6- 3; - 1@ e 6- 1; 1@ , quindi risolvi l’equazione f ^ x h = 0 .
O x
6a) a = 2, b = 1, c =- 1; b) D : x ! 1, x = 1: II specie;
c) x =- 2, x = 0@

x3 + a se x # 0 y
93 Osserva il grafico della funzione f ^ x h = ) .
•• b 6ln ^1 + x h + 2@ se x 2 0 f(x)
a. Determina il valore di a e b.
3
b. Studia il segno di f e calcola i limiti agli estremi del dominio, verificando
graficamente i risultati ottenuti. 2
O x
c. Individua un intervallo nel quale sono soddisfatte le ipotesi del teorema di
Weierstrass e del teorema degli zeri.

3 3
8a) a = 2, b = 2 ; b) f ^x h 2 0: x 2 - 2 B

1507
V
VERIFICA DELLE COMPETENZE capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

94 a. Dal grafico deduci il dominio, l’immagine e i limiti di f(x) per x "!3 e per y
•• x " 3.
f(x)
b. Quale, tra le seguenti, potrebbe essere un’espressione di f(x)?
4-x 1 1
1. y = 2. y = -1 3. y = 1 - x - 3 x
^x - 3h2 ^x - 3h2 3
O
c. Determina gli zeri di f(x), utilizzando l’equazione più probabile. Ð1

6a) D : x ! 3; I: @- 1; + 36; - 1, - 1, + 3; b) 2; c) 2, 4@
95 Dal grafico di f ^ x h = a ^1 - ebx h deduci i valori di a e b e dei limiti y
••
1
lim f ^ x h ; lim
x " + 3 f ^x h
.
x " 0+ 2
f(x)
1
sin 62f ^ x h@ ln 61 + 3f ^ x h@
Quindi calcola: lim+ ; lim+ .
x"0 3f ^ x h x"0 f ^x h x
O 1

2
:a = 2; b =- ln 2; 0+; 2; 3 ; 3D

96 Considera la funzione f(x) definita da:


••
c - x2 se x 1 2
f (x) = ( 2
x - cx + 1 se x $ 2
a. Trova il valore del parametro c in modo che la funzione verifichi le ipotesi del teorema di Weierstrass
nell’intervallo [0; 4].
b. Disegna il grafico della funzione per il valore di c trovato.
c. Per il valore di c trovato determina il massimo M e il minimo m della funzione nell’intervallo [0; 4].
6a) c = 3; c) M = 5, m =- 1@
sin ^2rx h
97 Data la funzione f ^ x h = x - 2rx :
••
a. determina il dominio, studia il segno e gli eventuali punti di discontinuità;
b. dimostra che la retta y = x è un suo asintoto;
c. in quanti e quali punti il grafico di f(x) interseca l’asintoto?
d. Traccia il grafico probabile di f(x).
k
:a) D : x ! 0; f ^ x h 2 0 per x 2 a, con 0 1 a 1 1; x = 0: III specie; c) x = 2 , k ! Z - " 0 ,D

ln (|2x + 1| – 2)
98 Considerata la funzione f (x) = x–4 :
••
a. determina il dominio e studia il comportamento di f(x) ai suoi estremi;
7 3
b. dimostra che negli intervalli :- 3; - D e : ; 3D si annulla almeno una volta;
4 4
c. calcola le soluzioni di f (x) = 0 ;
3 1
d. traccia il grafico possibile. 8a) D: x 1 - 2 0 x 2 2 / x ! 4; c) x1 =- 2, x2 = 1B

^x - ah^x - bh
99 Considera la funzione f di variabile reale definita, per x ! c , da f (x) = x-c , con a, b, c parametri
•• reali, a positivo.
a. Determina a, b, c affinché il grafico di f abbia un asintoto verticale di equazione x = 2 , passi per il punto
A(1; 0) e abbia un asintoto obliquo passante per il punto B(0; 3).
1
b. Disegna il grafico di f e a partire dal grafico di f disegna il grafico della funzione g definita da g (x) = ,
f (x)
mettendo in evidenza intersezioni con gli assi e asintoti.
[a) a = 1, b =- 2, c = 2]

1508
Verso l’esame V

VERIFICA DELLE COMPETENZE


100 Dopo aver trovato per quale valore del parametro reale k la funzione
••
Z sin kx
]] se x 1 0
x
f (x) = [
] x -k+1
2
se x $ 0
\ x-2
presenta una discontinuità di prima specie con salto l = 1 in x = 0 ,
a. determina il dominio;
b. classifica eventuali altri punti di discontinuità;
c. ricerca gli asintoti.
[k = - 3; a) D: x ! 2; b) x = 2: II specie; c) y = 0; x = 2, y = x + 2]

sin 2x
se x 1 0
101 Sia data la funzione f (x) = * x
ax + b
, con a, b ! R, c ! R+ .
•• x-c
2e se x $ 0, x ! c
a. Trova i valori di a, b e c in modo tale che: f (x) sia continua in x = 0 ; xlim
"+3
f (x) = 2e ; lim- f (x) = 0 .
x"3

b. Con i valori a, b e c trovati al punto precedente, calcola: lim+ f (x) ; xlim"-3


f (x) .
x"3
f (x)
c. Stabilisci se esistono i seguenti limiti e, nel caso, calcolali: xlim
"-3
x f (x) ; lim- x .
x"0

6a) a = 1, b = 0, c = 3; b) + 3, 0; c) non esiste, - 3@

x2
102 Considera le funzioni f (x) = ax + b + x + 1 , con a e b parametri reali.
••
a. Trova per quali valori di a e b si ha xlim
"+3
f (x) = 1 e disegna il grafico di f(x) per i valori trovati.
b. Determina l’equazione della retta tangente t nel punto A in cui f(x) incontra l’asse y.
c. Considera un punto P appartenente all’arco del grafico di f(x), con x 2 - 1, e chiama Q il punto in cui la
PQ2
parallela all’asse y per P interseca la retta t. Determina lim al tendere di P ad A sulla curva.
P " A PA 2
6a) a =- 1, b = 2; b) y =- x + 2; c) 0@

eax - a
103 Data la funzione f (x) = :
•• ebx + b
a. trova le coppie di valori di a e b per le quali xlim
"+3
f (x) = 1 e xlim
"-3
f (x) =- 1;
b. tra le coppie trovate al punto precedente, poni a = 1 e traccia il grafico probabile di f(x);
c. dette A e B le proiezioni del generico punto P del grafico di f(x) (studiato nel punto b), rispettivamente
PA 1
sull’asse x e sull’asse y, calcola lim
x " 0 PB
. 8a) a = b, con a, b 2 0; c) 2 B

ax - 8
104 È data la famiglia di funzioni f (x) = 2x - a , con a ! R .
••
a. Classifica i punti di discontinuità al variare del parametro a.
1
b. Poni a = 6, stabilisci, utilizzando il teorema degli zeri, se l’equazione f(x) = p(x), dove p (x) = 2 x2 ,
ammette radici nell’intervallo [- 3; 0] e fornisci un’interpretazione grafica.
c. Poni a = 1, studia la funzione g (x) = ln f (x) e traccia il suo grafico probabile.
a
8a) a = 4, x = 2: III specie; a =- 4, x =- 2: III specie; a ! ! 4, x = 2 : II specie; b) una soluz. in [- 3; 0]B

1509
V capitolo 23. Calcolo dei limiti e continuità delle funzioni

VERIFICA DELLE COMPETENZE  PROVE


VERIFICA DELLE COMPETENZE

1 ora

PROVA A

1 Calcola i seguenti limiti: 2 Determina per quale valore di a la funzione


ex - 1 ax se x 1 3
a. lim ^4x - x + 5h ;
x "-3
3
d. lim x cos x - x ; y=( x
x"0
2 + 1 se x $ 3
x2 + 4x - 5 4 2x è continua in tutto R.
b. lim ; e. lim `1 - j ;
x"1 x2 - 1 x "+3 x
3 Individua e classifica i punti di discontinuità del-
x2 + sin x ln x + x3 x
c. lim x ; f. lim . la funzione y = 2 .
x"0 x "+3 x3 x - 3x

Disegna il grafico probabile delle seguenti funzioni, indicando in particolare eventuali discontinuità e asintoti.
3x2 + 1 x3 - 9x
4 f ^x h = 5 f ^x h =
4 - x2 x2 - 1

y
6 Il grafico a fianco rappresenta una funzione f ^ x h che ha
equazione
x2 + ax + b
y = ln x+c .
f(x)
Determina a, b, c.
Ð2 O 3 x

PROVA B

1 Calcola i seguenti limiti: 1


x2 cos x log x 1 x- 3
r
a. lim 2 - 2 cos x ; c. lim+ x $ e x ; e. limr+
^cos x h ;
x"0 x"0 x" 3

x + 3 - 3x + 1
2-1
2 4x sin 8x
b. xlim
"3
a1 - x2 k ; d. lim
x"1 x-1 ; f. lim
x"0 cos x - e2x
.

3xk + 1
2 Discuti il valore di xlim al variare di k ! R .
"+3 x2

3 Individua e classifica i punti di discontinuità per 4 Data la funzione


ln x - 1 3x2 + a se x 1 0
la funzione f ^ x h = x - 4 . Quindi stabilisci se
f ^ x h = * 2x + 1 ,
se x $ 0
si può applicare il teorema di esistenza degli zeri x-b
nell’intervallo [1; 3]. trova per quali valori di a e b la funzione è conti-
nua in x = 0 e ha un asintoto verticale di equa-
zione x = 1.

Disegna il grafico probabile delle seguenti funzioni, indicando in particolare eventuali discontinuità e asintoti.
1
5 f ^x h = 3 1 - x 6 f ^x h = x2 + 2x - 3 - x

1510
Prove V

VERIFICA DELLE COMPETENZE


PROVA c

Flash in carica Se scatti una foto con il flash, la batteria ricomincia


subito a ricaricare il condensatore del flash. La funzione che esprime
la carica elettrica Q che si accumula in funzione del tempo t, in
secondi, è:
t
-
Q ^ t h = a b1 - e b l ,
dove a e b sono costanti.
a. Utilizza il calcolo di un limite per stabilire qual è la carica mas-
sima che è messa a disposizione del flash.
b. Determina il tempo necessario per ottenere il 90% della carica
massima se b = 4 .
c. Disegna un grafico probabile della funzione per a = 2 e b = 1.
d. Durante la ricarica l’intensità di corrente I ^t h non è costante. Si dimostra che l’intensità di corrente all’inizio
Q ^t h - Q ^0h
della ricarica, cioè all’istante t = 0 , è data da I ^0h = lim+ t .
t"0
Calcola l’intensità di corrente iniziale I ^ 0 h .

PROVA D
x2 - 4x + 3
1 Data la funzione f (x) = , con a ! R , determina per quali valori di a:
ax + (1 - 3a) x - 3
2

a. risulta lim f (x) = 1;


x"3
b. ammette come asintoto verticale la retta di equazione x + 4 = 0 ;
c. interseca almeno una volta l’asse delle ascisse.

2 Il grafico a fianco rappresenta la funzione y


f(x)
ax + b 3
f ^x h =
cx2 - 8
e i suoi asintoti.
a. Determina i valori di a, b e c.
b. Trova il dominio di f (x) e classifica gli even-
tuali punti di discontinuità.
c. Stabilisci se è possibile applicare il teorema
( 1–2 ; 1–2 (
O
di Weierstrass in [0; 2], [1; 3], [3; 4] e, in 1 x
caso affermativo, determina il minimo e il
massimo di f in quell’intervallo.
d. Considera la funzione g ^ x h = e f^x h , studia la
sua continuità e disegna il grafico probabile.

ln x + 1
3 Considerata la funzione f (x) = ,
ln x - 1
a. verifica che lim+ f (x) = 1;
x"0
b. attraverso il calcolo dei rispettivi limiti, dimostra che f(x) ha un asintoto orizzontale e un asintoto verti-
cale; scrivine inoltre le equazioni;
c. traccia il grafico probabile di f(x) e individua la sua immagine.

1511