Sei sulla pagina 1di 75

ALIMAK CH

Ascensore da cantiere
Descrizione Tecnica

Questo manuale è utilizzabile solo se il numero di serie indicato sotto è corrisponde al numero di fabbricazione inciso sulla targa di identificazione
della macchina. Nel caso non ci sia corrispondenza contattare il Vostro rappresentante ALIMAK.

IL VOSTRO ASCENSORE HA:

Part No. 9047 781-32 11


Numero di serie: Anno:
2004 - 01 - 26
Fotografie e disegni sono solo illustrativi e non indicano necessariamente il disegno del prodotto nel mercato in un determinato momento.
I prodotti devono essere usati conformemente alla pratica e alle regole di sicurezza. Le specifiche del prodotto ed equipaggiamenti
presentati sono soggetti a cambiamenti senza preavviso.
INDICE
DESCRIZIONE TECNICA

A
DATI TECNICI E SPECIFICHE

B
IMPORTANTI ISTRUZIONI DI SICUREZZA

C
ISTRUZIONI PER L’USO

D
SERVIZIO E MANUTENZIONE

E
RICERCA GUASTI ELETTRICI

F
FONDAZIONE

G
COLONNA DELLA PIATTAFORMA

H
PREPARAZIONE PRIMA DELL’INSTALLAZIONE

Vedere il Manuale d’Uso per i capitoli C, D, E e F.


DESCRIZIONE TECNICA A0

Note generali ................................................................................ A1


Norme ................................................................................................. A1
Fondazione..................................................................................... A1
Basamento ...................................................................................... A2
Recinzione di base .................................................................. A2
Colonna dell’ascensore ...................................................... A4
Cabina ................................................................................................ A5
Gruppo di sollevamento ................................................... A6
Guidacavo ....................................................................................... A7
Sistemi di controllo ................................................................ A8
Equipaggiamento per lo sbarco ................................ A 10
Equipaggiamento opzionale.......................................... A 11
Equipaggiamento di sicurezza.................................... A 12
Misure di sicurezza per l’operatore/utente .... A 14
Ascensore da cantiere CH combinato con
Montacarichi, Piattaforma di Trasporto o
Piattaforma Autosollevante C20 .............................. A 15

ALIMAK 33944 -32/08


a0
Descrizione Tecnica
A1
Note Generali
Gli ascensori da cantiere CH del sistema C20 sono ascensori per il
trasporto di persone e materiali. Possono essere combinate le strutture
di 2 cabine con differenti sistemi di sbarco, oltre ad essere disponibili
differenti lunghezze di cabina fino ad un max di 3.2 m. La larghezza è
fissa.
Gli ascensori hanno una capacita di sollevamento di max. 2000 kg e
un’altezza di sollevamento di 120 m. La velocità di sollevamento è di
31 o 38 m/min. alt. 42, 54 o 65 m/min con sistema VFC. L’ascensore
può essere montato in installazioni mono o bicabina.
L’ascensore è facilmente trasportabile con un camion da e verso il
cantiere di montaggio e movimentato tramite gru all’interno del sito.
L’ascensore -CH è parte del sistema di accesso C-20 e può essere
combinato con altri prodotti C-20, es. piattaforme autosollevanti o
montacarichi.

Norme
L’ascensore ed i suoi componenti elettrici e meccanici sono concepiti
e dimensionati per conformarsi alle condizioni di uso sul sito di
costruzione. L’ascensore ed i suoi componenti sono stati accurata-
mente controllati e sono conformi con una o più degli standard
internazionali/ nazionali seguenti: IEC, CEE, EN, DIN, UL, CSA, SS
ecc.

I documenti necessari, come il Manuale per l’Uso, schema elettrico,


schema di cablaggio e lista parti, sono forniti con l’ascensore.

Fondazione
La fondazione è costituita da una piastra di cemento armato che viene
predisposta nel sito in accordo alle istruzioni descritte nel paragrafo
«Preparazioni prima dell’installazione» e «Dimensioni della piastra
di cemento armato» nel presente Manuale. Può anche essere utilizzata
una piastra prefabbricata.

ALIMAK 33929 -32/10


A2 Basamento
La colonna di base e' imbullonata al basamento, che incorpora le due
posizione dei respingenti, gli alloggiamenti per il sollevamento con
fork lift e gli stabilizzatori avvitabili per il supporto della recinzione.
Il basamento puo' essere avvitato ad una base in cemento armato in
maniera da consentire montaggi in altezza libera. I supporti dei buffer
sono comprensivi anche della installazione bicabina.

a 174

Recinzione di base
La fondazione è recintata da sezioni di lamiera in acciaio alte 2500 mm
collegate al basamento.

a 175

ALIMAK 33930 -32/07


A3
La recinzione è costituita da moduli che possono essere adattati sia a
diverse lunghezze che ad installazioni bicabina. Può anche essere
cambiato in modo che una piattaforma/montacarichi del sistema C-20
possa essere installata sull’altro lato della colonna.

a 176

La recinzione è fornita di porte a doppia anta interbloccate meccanica-


mente ed elettricamente.

a 177

ALIMAK 33931 -32/07


A4 Colonna dell’ascensore
La colonna quadrata avente interasse tra i correnti pari a 450 x 450
mm è la “spina dorsale” del sistema C-20. La colonna è costituita da
tubi e telai di 1508 mm di lunghezza, realizzati con acciaio ad alta
resistenza. Ogni colonna è equipaggiata con una o due cremagliere
imbullonate di modulo 5; le sezioni di colonna sono imbullonate
collegate tra loro con viti e dadi.
I quattro tubi guida e la possibilità di imbullonare due cremagliere
rendono possibile l’installazione bicabina.
Gli ancoraggi sono attaccati ai traversi della colonna o ai tubi
posteriori della stessa. All’altra estremità, vi sono gli speciali attacchi
per il fissaggio alla parete. La distanza tra gli ancoraggi è regolabile
entro intervalli prefissati. Gli ancoraggi possono anche essere inclinati
di +/- 15° rispetto all’orizzontale.
L’ascensore si ferma automaticamente alla base e alla sommità della
a 62
colonna tramite le camme poste su quest'ultima. Le camme attivano i
finecorsa situati nella cabina. E' presente inoltre un finecorsa di
extracorsa attivato da altre camme ad ogni estremità della via di corsa
della colonna. I finecorsa di extracorsa controllano il contattore
principale che taglia tutte e tre le fasi dell’alimentazione principale
dei motori.
Le colonne ed ancoraggi sono zincati a caldo.

Il corrispondente attacco a
parete può essere installato
sulle volte ...

a 138

a 64

a 139

... o sulla
facciata. a 67

a 65

ALIMAK 33932 -32/05


Cabina
A5
La cabina ha dimensioni che facilitano il trasporto ed è costruita in
acciaio di alta qualità per resistere ai carichi più pesanti con il minimo
peso. Le pareti della cabina sono costituite da lamiere di acciaio
perforato che lasciano entrare la luce e permettono all’operatore una
chiara visione della via di corsa della cabina.
Il pavimento è costituito da un piano di calpestio in multistrato con
superficie antiscivolo resistente all’usura. Come alternativa, può
essere fornito un piano d’alluminio in lamiera mandorlata.

a 171

La cabina prevede delle porte d’accesso interbloccate elettricamente e


meccanicamente oppure solo elettricamente, scorrevoli su guide
verticali. Le porte sono costruite in maniera modulare per dare più
flessibilità. Nel programma - CH, sono disponibili 4 diversi tipi di
porta per cabina. Le ante delle porte mobili sono di profilato
d’alluminio per essere facilmente manovrabili.
Normalmente la porta d’uscita è costituita da due parti, mentre la
porta d’entrata da una sola (la porta d’entrata è quella di fronte alla
porta della recinzione di base).
La porta d’uscita può anche essere combinata con una rampa di carico
pieghevole in due versioni diverse.
Dato che il tetto della cabina serve come piano di lavoro durante il
montaggio, esso viene provvisto di parapetti. Nel tetto è presente una
botola e una scala dentro la cabina, per poter salire facilmente sul
tetto durante il montaggio. Una gru di montaggio con verricello
elettrico o manuale può essere piazzata sul tetto della cabina.
I rulli di guida con cuscinetto sono regolabili individualmente e
a 137
guidano la cabina lungo la colonna..

ALIMAK 33933 -32/03


A6 Gruppo di sollevamento
Unità compatta con uno o due pignoni ingranati nella cremagliera
della colonna. Ogni pignone è fissato ad un riduttore a ruote elicoidali
ad alta efficienza, collegato tramite un giunto elastico ad un motore ad
induzione a gabbia di scoiattolo che incorpora un freno a disco
elettromagnetico. Tale motore può essere alimentato direttamente
dalla linea (DOL) oppure tramite convertitore di frequenza (VFC)

a 168

L’unità motrice è connessa alla cabina con due barre di trazione.


Tale connessione fra la cabina e l’unità motrice permette la predisposi-
zione per il sistema limitatore di carico (OSS).
Il paracadute è totalmente indipendente dall’unità motrice ed è fissato
all’interno della cabina con un pignone ingranante la cremagliera. Il
sistema è azionato da una massa centrifuga e ferma l’ascensore nel
caso in cui la velocità nominale venga superata.

a 181

ALIMAK 33934 -32/07


Guidacavo
A7
Il cavo di alimentazione è arrotolato in un cesto. Le guide a U con
molle in gomma sono posizionate lungo la via di corsa dell’ascensore,
guidando il cavo d’alimentazione mobile tra il cesto raccoglicavo alla
base ed il tiracavo in cabina.

a 145

Per poter controllare il cavo e per superare la caduta di tensione nel


cavo d’alimentazione, nelle corse ad altezze elevate il cavo di potenza
deve essere rigidamente fissato alla colonna dal piano di base ed alla
scatola di derivazione a meta altezza della colonna.
Il cavo d’alimentazione dalla scatola di derivazione al tiracavo sulla
cabina, viene tensionato da un carrello. Il carrello funziona su una
guida speciale posta vicina vicino alla colonna, dal piano di base ad
un punto alla metà dell’altezza della colonna. Il metodo descritto di
sopra è anche valido per le installazioni in zone climatiche difficili
con vento forte, temperature basse ecc.

a 178

ALIMAK 33935 -32/03


A8 Sistema di controllo
Sono disponibili tre sistemi di controllo diversi
a) Sistema di controllo tramite operatore in cabina, che può essere
comandata soltanto dalla cabina tramite leva di azionamento
per salita e discesa.
Il sistema è automatico, cioè la cabina si ferma appena la leva è
lasciata (controllo tipo uomo presente)

a 179

Leva di azionamento con i funzioni di salita/ fermata/ discesa

d 74

b-c) Controllo ALIMAK-ALC


L’ALC è un sistema di controllo a microprocessore con un
software principale e due tipi di sistemi di controllo disponibili.
Sistema di controllo Semi-automatico e sistema di controllo
Collettivo.
Un sistema installato direttamente nell’unità principale senza
nessun strumento di programmazione fa la selezione del sistema
di controllo.

a 143

a 182

b) Sistema di controllo Semi-Automatico


Questo è il sistema di controllo più comune, ma è stato sviluppato per
lavorare senza pattini di fermata. La posizione della cabina è
determinata da impulsi generati da un trasmettitore di impulsi
connesso al riduttore.

ALIMAK 33936 -32/03


A9
La macchina può essere azionata dall’interno della cabina
dell’ascensore, e se desiderato, anche dagli sbarchi a ogni livello,
premendo il pulsante «Up» (salita), «Down» (discesa) e «Stop Next
Landing» (fermata al piano successivo).
Premendo il pulsante «Up» o «Down» l’ascensore si muove nella
direzione desiderata. Quando l’ascensore si avvicina al livello
desiderato, il pulsante «Stop Next Landing» (Fermata piano
successivo) viene premuto. L’ascensore si fermerà automaticamente
al piano di sbarco.

Le chiamate/destinazioni dagli sbarchi sono trasmessi su tre fili di


controllo con tensione 230 VAC fra la cabina della piattaforma e gli
sbarchi ad ogni livello, tramite il pannello di base. La chiamata di
destinazione dalla cabina ha 3 secondi di priorità sulle chiamate di
sbarco.
a 143
Come opzione la posizione effettiva e la destinazione sono mostrate
nel display all’interno della cabina.

c) Sistema di controllo Collettivo (singolo)


Questo è il sistema di controllo più avanzato disponibile nell’ALC. La
macchina può essere azionata dall’interno della cabina tramite
pulsantiera o tastiera, e dagli sbarchi a ogni livello se desiderato.
Ogni sbarco è munito di due pulsanti di chiamata, uno per ogni
direzione di avviamento.

Pannello con pulsanti ai piani di sbarco

a 143

La posizione effettiva e la destinazione dell’ascensore è mostrata nel


display dentro la cabina. Sul display è rappresentato anche un indicatore
di errori.

ALIMAK 33937 -32/03


A 10 Equipaggiamento per lo sbarco
Il sistema C-20 include porte a doppia anta pieghevoli, interbloccate
elettricamente e meccanicamente. Sono disponibili anche porte
scorrevoli orizzontali interbloccate elettricamente e bloccate
meccanicamente.
L’equipaggiamento può essere installato connettendo le
porte ad attacchi speciali idonei al fissaggio su aperture,
su balconi o sulle facciate dei ponteggi. Il sistema di
interbloccaggio elettrico dell’equipaggiamento
elettrico è connesso al sistema di controllo della
cabina (circuito di fermata).
Le porte orizzontali scorrevoli posso essere
montate con apertura a destra o sinistra o senza
barre di protezione.

a 180

a 90

Protezioni laterali

a 142

ALIMAK 33938 -32/04


A 11
L’equipaggiamento elettrico di sbarco consiste in una piccola scatola
di plastica con i necessari pulsanti di controllo per chiamare
l’ascensore. L’equipaggiamento è fornito di presa a 6 poli e una presa
sul cavo di connessione per permettere una veloce, sicura e corretta
connessione al sistema di controllo della piattaforma. L’equipaggia-
mento elettrico è provvisto di cavo di connessione con tratti di 7 o 15
metri. Il materiale elettrico incluso ha classe di protezione IP 54 o
maggiore.

h 76

L’equipaggiamento opzionale
Gru di montaggio
Telaio di fondazione per la piastra di cemento armato
Pulsantiera drop-test
Limitatore di carico (OSS) a prova di errori

ALIMAK 33939 -32/10


A 12 Equipaggiamento di sicurezza
Fermata automatica ai piani inferiore e superiore
Le camme di salita/discesa sono situate alle estremità inferiore e
superiore della colonna. Le camme attivano i finecorsa che automatica-
mente fermano la cabina. Una ulteriore protezione è data dal finecorsa
di extracorsa, unito alla propria camma posizionata all’estremità
superiore ad inferiore della colonna; tale finecorsa taglia la corrente
trifase all’ascensore nel caso in cui gli altri finecorsa non siano
intervenuti correttamente.
Sotto il livello del piano di base sono presenti molle respingenti per
la cabina. Il respingente è disegnato per evitare danni nel caso in cui
la cabina scende al di sotto della sua normale via di corsa.

Rostro

a 170
Finecorsa di riferimento per ALC

Finecorsa di salita e discesa

Finecorsa di extracorsa di salita e discesa

Rostri di sicurezza
Rostri di sicurezza sono montati sull’unità motrice della cabina, per
prevenire la fuoriuscita della piattaforma della colonna, durante il
montaggio o smontaggio, o per prevenire il disingranamento dei
pignoni con la cremagliera nel caso in cui una ruota di contrasto si
stacchi. I ganci sono posizionati sotto il pignone motore della
macchina, impedendo alla cabina di fuoriuscire dalla colonna nel caso
che il pignoni superi l’estremità della superiore della cremagliera.

ALIMAK 33940 -32/07


A 13
Interlock per porte della cabina e porte di sbarco
Le porte/rampe della cabina o porte/barre di sbarco sono tutte
interbloccate elettricamente. Se una porta è aperta o non bloccata
l’ascensore si fermerà e non funzionerà finché la porta non è chiusa.
Una cabina o porta di sbarco interbloccata meccanicamente non può
essere aperta se la cabina non è ferma al corretto livello di sbarco.

Paracadute
L’ascensore è dotato di paracadute Alimak che ferma la cabina
quando la normale velocità è superata.
Il paracadute ha un albero su cui è calettata una
massa centrifuga ed un pignone costantemente
ingranato con la cremagliera. Quando la
massa centrifuga viene attivata, il cono di
attrito si avvita all’interno della cassa
del paracadute, dove sono installati i
dischi di frizione per la frenatura.
L’ascensore rallenta la sua corsa
sino a bloccarsi mentre il finecorsa
all’interno del paracadute stesso
toglie l’alimentazione al gruppo di
s o l l e v a m e n t o ,
contemporaneamente all'intervento
del paracadute. a 173

Sequenzimetro di fase
L’equipaggiamento elettrico è protetto con un sequenzimetro
di fase, che garantisce l'avvio della cabina solamente con la giusta
sequenza fasi connessa.

ALIMAK 33941 -32/07


A 14 Sistema di controllo del sovraccarico
L’ascensore può essere fornito con un sistema di controllo del
sovraccarico (OSS). Il sistema indica quando la cabina è caricata al
massimo, e previene il funzionamento in condizioni di sovraccarico.
Le celle di carico sono integrate sulle barre di trazione colleganti il
gruppo di sollevamento alla struttura della cabina.

Celle di carico
a 169

Al 90% del carico nominale, una luce rossa in cabina comincia a


lampeggiare. Quando il carico massimo è superato la luce lampeggiante
diventa continua. Un sovraccarico (110% del carico nominale)
interrompe il circuito di controllo e impedisce il movimento
dell’ascensore.

a 148

Misure di sicurezza per l’operatore/utente


Protezione ai livelli di sbarco
Si raccomanda di fornire protezioni nella zona degli sbarchi, per
proteggersi contro la caduta di oggetti.

Impalcature e altre ponteggi vicino alla via di corsa


della piattaforma
Ponteggi, ostacoli e passerelle nel vano di corsa dell’ascensore
dovranno essere provvisti di recinzioni secondo i regolamenti locali.

Illuminazione degli sbarchi


L’illuminazione del luogo di installazione dovrà garantire una
sufficiente visibilità a tutte le fermate e per tutta la corsa
dell’ascensore.

Sbarchi montati sul sito


Gli sbarchi montati sul sito saranno attrezzati con parapetti di
sicurezza e fasce al piede (sempre in accordo con la normativa locale).
Ogni sbarco deve essere dimensionato per il carico massimo
dell’ascensore.

ALIMAK 33942 -32/08


Ascensore da cantiere CH
A 15
combinato con Montacarichi,
Piattaforma di Trasporto o
Piattaforma Autosollevante C20

L'ascensore CH è parte del sistema di accesso C20 e può


essere combinato con altri prodotti C20, es. piattaforme o
montacarichi, utilizzando una cremagliera addizionale posta
sul lato posteriore della colonna.
In tal caso i seguenti punti devono essere soddisfatti.
1. Deve essere usato l'ancoraggio tipo S1C.
2. La recinzione di base dell'ascensore CH deve essere
completamente protetta con la parete di recinzione
speciale adottata per il lato posteriore (P/N 9069 394-024
o P/N 9069 394-030 rispettivamente per lunghezza di
cabina di 2.4 m o 3.0 m)
3. E' ammesso l'utilizzo esclusivo di sistemi di sbarco
Alimak C20 standard.

Montacarichi CM o Piattafoirma
di Trasporto CT, oppure....

..... Piattaforma Autosollevante CPF

a 192

a 191

ALIMAK 33943 -32/08


DATI TECNICI E SPECIFICHE B0

Dati tecnici;
ALIMAK CH /22 – 26 DOL...............No. 1168
ALIMAK CH /28 – 32 DOL...............No. 1169
ALIMAK CH /22 – 26 FC ..................No. 1170
ALIMAK CH /28 – 32 FC ..................No. 1171
ALIMAK CH /20 – 28 PM .................No. 1172
Dimensioni .........................................................................................B 2
Distanza tra gli ancoraggi e max
distanza sopra l’ultimo ancoraggio ...........................B 8
Lubrificazione e volumi di lubrificante.................B 8
Schema elettrico ...........................................................................B 8
Posizione delle porte/cancelli di sbarco .................B 9
Coppia di serraggio ................................................................B 11

ALIMAK 33775 -32/10


No. 1168/2 It. Jan. -04

Gruppo di sollevamento con Sistema modulare CH


singolo motore (DOL) peso 248 kg.

Gruppo di sollevamento con


doppio motore (DOL) peso 448 kg.

Porta di uscita sdoppiata in 2 Porta di ingresso scorrevole in


parti (standard), peso 90 kg. alto, (standard) peso 110 kg.

Struttura di base corta della cabina


lunghezza 2.0, peso 463 kg.

Parete di chiusura
esterna,
peso 20 kg.
Sezione addizionale
per aumentare la lunghezza
della cabina 0.1 m ognuno
o due elementi (0.1+0.1m).
Peso 32 kg ognuno.

Porta di uscita combinata


con rampa di carico elettrica o
Porta di uscita combinata
idraulica. Peso 230 kg.
con rampa di carico manuale.
140 kg più pesante rispetto alla
Peso 200 kg.
porta sdoppiata di uscita standard.
110 kg più pesante rispetto alla
porta di ingresso standard
scorrevole in alto.
No. 1168/1 It. Jan. -04

CH / 24-26 D O L
Cabina corta con sbarchi standard 12/24 14/24 20/24 1)
Cabina corta con rampa di carico opzionale 10/24 14/24 20/24 1)
Cabina estesa con sbarchi standard 11/26 14/26 20/26 1)
Cab. corta con rampa di carico opz. 8/26 14/26 19/26 1)

Portata kg 800 1100 1000 1200 1400 1800 1900 2000


Max altezza di sollevamento metri 120 120 120 120 120 60 60 60
Velociti 50 Hz / 60 Hz m/min 30 30 30 30 38 38 38 38
Altezze di sollevamento maggiori su richiesta
Gruetta di montaggio kg 90 90 90 90 90 90 90 90
Paracadute tipo GF GF GF GF GF GF GF GF

1110
DIMENSIONI CABINA

Larghezza interna metri 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4
CH ../24 lunghezza interna metri – – 2.4 2.4 2.4 – 2.4 2.4

2270
CH ../26 lunghezza interna metri 2.6 2.6 – – 2.6 2.6 – 2.6
Lunghezza esterna (E) metri agg 0.12 m alla lunghezza interna
Altezza interna metri 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13
Apertura porta W x H metri Uguale per tutti = 1.4 x 2.0

DATI ELETTRICI
E
Corrente richiesta 380 – 480 V, 50 o 60 Hz, 3 Fasi
A 400 V/50 Hz:
Fusibili A~ 35 35 35 35 50 63 63 63
Singolo motore kW 11 11 11 11
Doppio motore kW 2 x 7.5 2 x 7.5 2 x 7.5 2 x 7.5
Corrente di spunto (DOL) A~ 145 145 145 145 205 205 205 205
Potenza assorbita kVA~ 15.5 16 17 17 25 – 27 30 30 30
Sistema guidacavo di potenza Cesto raccoglicavo (≤ 100 m) 3)
Dati ad altri voltaggi su richiesta

PESI

2) 2) 2) 2) 2)
Basamento kg 2200 2400 2400
Colonna con una cremagliera kg 68 68 68 68 68 68 68 68
Colonna con due cremagliere kg 85 85 85 85 85 85 85 85
Lunghezza colonna mm 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508

DIMENSIONI DI TRASPORTO 4130

Basamento incl. recinzione di base:


Lunghezza (F): m agg. 0.38 m alla lungh.esterna (E)
Larghezza: m 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49
2500

2600

Altezza massima: m 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10
incl. motorizzazione

F
1)
Cabina con carrelli portaruote rinforzati.
2) 2490
Peso dichiarato per modelli base 12/24, 14/24 e 20/24 incluso porte di ingresso e di uscita standard.
Aggiugere 32 kg per ogni 0.1 m di elemento addizionale ed ulteriori140 kg or 110 kg rispettivamente, in caso di rampe di carico opzionali.
3)
Cavo Ibrido per sistema di chiamata ai piani Alimak tipo ALC, massima altezza di utilizzo 65 m.

ALIMAK AB, P O Box 720, SE-931 27 Skellefteå, Sweden. Tel. +46 910 87000.
Fax +46 910 56690. E-mail: info@alimak.se. Web site: www.alimak.com.
Fotografie e disegni sono solo illustrativi e non indicano necessariamente il disegno del prodotto nel mercato in un determinato momento.
I prodotti devono essere usati conformemente alla pratica e alle regole di sicurezza. Le specifiche del prodotto ed equipaggiamenti
presentati sono soggetti a cambiamenti senza preavviso.
No. 1169/2 It. Jan. -04

Gruppo di sollevamento con Sistema modulare CH


singolo motore (DOL) peso 248 kg.

Gruppo di sollevamento con


doppio motore (DOL) peso 448 kg.

Porta di uscita sdoppiata in 2 Porta di ingresso scorrevole in


parti (standard), peso 90 kg. alto, (standard) peso 110 kg.

Struttura di base lunga della cabina


lunghezza 2.0, peso 463 kg.

Parete di chiusura
esterna,
peso 20 kg.
Sezione addizionale
per aumentare la lunghezza
della cabina 0.1 m ognuno
o due elementi (0.1+0.1m).
Peso 32 kg ognuno.

Porta di uscita combinata


con rampa di carico elettrica o
Porta di uscita combinata
idraulica. Peso 230 kg.
con rampa di carico manuale.
140 kg più pesante rispetto alla
Peso 200 kg.
porta sdoppiata di uscita standard.
110 kg più pesante rispetto alla
porta di ingresso standard
scorrevole in alto.
No. 1169/1 It. Jan. -04

CH / 3 0-32 D O L
Cabina lunga con sbarchi standard 11/30 14/30 20/30 1)
1)
Cabina lunga con rampa di carico opzionale 8/30 14/30 19/30
Cabina estesa con sbarchi standard 9/32 14/32 20/32 1)
1)
Cab. lunga con rampa di carico opz. 7/32 13/32 18/32

Portata kg 700 900 800 1100 1300 1400 1800 1900 2000
Max altezza di sollevamento metri 120 120 120 120 120 120 120 120 120
Velociti50 Hz / 60 Hz m/min 30 30 30 30 38 38 38 38 38
Altezze di sollevamento maggiori su richiesta
Gruetta di montaggio kg 90 90 90 90 90 90 90 90 90
Paracadute tipo GF GF GF GF GF GF GF GF GF

1110
CAR DIMENSIONS

Larghezza interna metri 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4
CH ../30 lunghezza interna metri – – 3.0 3.0 – 3.0 3.0 – 3.0

2270
CH ../32 lunghezza interna metri 3.2 3.2 – – 3.2 3.2 3.2 3.2 3.2
Lunghezza esterna (E) metri agg 0.12 m alla lunghezza interna
Altezza interna metri 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13
Apertura porta W x H metri Uguale per tutti = 1.4 x 2.0

ELECTRICAL DATA
E
Corrente richiesta 380 – 480 V, 50 o 60 Hz, 3 Fasi
A 400 V/50 Hz:
Power supply fuses A~ 35 35 35 35 63 63 63 63 63
Singolo motore kW 11 11 11 11
Doppio motore kW 2 x 7.5 2 x 7.5 2 x 7.5 2 x 7.5 2 x 7.5
Corrente di spunto (DOL) A~ 145 145 145 145 205 205 205 205 205
Potenza assorbita kVA~ 15 15.5 17 17 27 26 30 30 30
Sistema guidacavo di potenza Cesto raccoglicavo (≤ 100 m) 3)
Dati ad altri voltaggi su richiesta

PESI

2) 2) 2)2) 2) 2)
Basamento kg 2300 2500 2500
Colonna con una cremagliera kg 68 68 68 68 68 68 68 68 68
Colonna con due cremagliere kg 85 85 85 85 85 85 85 85 85
Lunghezza colonna mm 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508

DIMENSIONI DI TRASPORTO 4130

Basamento incl. recinzione di base:


Lunghezza (F): m agg. 0.38 m alla lungh.esterna (E)
Larghezza: m 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49
2500

2600

Altezza massima: m 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10
incl. motorizzazione

F
1)
Cabina con carrelli portaruote rinforzati.
2)
2490
Peso dichiarato per modelli base 11/30, 14/30 e 20/30 incluso porte di ingresso e di uscita standard.
Aggiugere 32 kg per ogni 0.1 m di elemento addizionale ed ulteriori140 kg or 110 kg rispettivamente, in caso di rampe di carico opzionali.
3)
Cavo Ibrido per sistema di chiamata ai piani Alimak tipo ALC, massima altezza di utilizzo 65 m.

ALIMAK AB, P O Box 720, SE-931 27 Skellefteå, Sweden. Tel. +46 910 87000.
Fax +46 910 56690. E-mail: info@alimak.se. Web site: www.alimak.com.
Fotografie e disegni sono solo illustrativi e non indicano necessariamente il disegno del prodotto nel mercato in un determinato momento.
I prodotti devono essere usati conformemente alla pratica e alle regole di sicurezza. Le specifiche del prodotto ed equipaggiamenti
presentati sono soggetti a cambiamenti senza preavviso.
No. 1170/2 It. March -03

Gruppo di sollevamento con Sistema modulare CH


singolo motore (FC) peso 248 kg.

Gruppo di sollevamento con


doppio motore (FC) peso 448 kg.

Porta di uscita sdoppiata in 2 Porta di ingresso scorrevole in


parti (standard), peso 90 kg. alto, (standard) peso 110 kg.

Struttura di base corta della cabina


lunghezza 2.0, peso 463 kg.

Parete di chiusura
esterna,
peso 20 kg.
Sezione addizionale
per aumentare la lunghezza
della cabina 0.1 m ognuno
o due elementi (0.1+0.1m).
Peso 32 kg ognuno.

Porta di uscita combinata


con rampa di carico elettrica o
Porta di uscita combinata
idraulica. Peso 230 kg.
con rampa di carico manuale.
140 kg più pesante rispetto alla
Peso 200 kg.
porta sdoppiata di uscita standard.
110 kg più pesante rispetto alla
porta di ingresso standard
scorrevole in alto.
No. 1170/1 It. March -03

CH / 24-26 F C
Cabina corta con sbarchi standard 10/24 14/24 20/24 1)
1)
Cabina corta con rampa di carico opzionale 8/24 14/24 19/24
Cabina estesa con sbarchi standard 10/26 14/26 20/26 1)
1)
Cab. corta con rampa di carico opz. 7/26 14/26 18/26

Potota kg 700 800 1000 1400 1800 1900 2000


Max altezza di sollevamento metri 120 120 120 120 120 120 120
Velociti 50 Hz / 60 Hz 2) m/min 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42
alt. m/min 0 – 54 0 – 54 0 – 54 0 – 54
oppure m/min 0 – 65
Altezze di sollevamento maggiori su richiesta

1110
Gruetta di montaggio kg 90 90 90 90 90 90 90
Paracadute type GF GF GF GF GF GF GF

DIMENSIONI CABINA

2270
Larghezza interna metri 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4
CH ../24 lunghezza interna metri – 2.4 2.4 2.4 – 2.4 2.4
CH ../26 lunghezza interna metri 2.6 – 2.6 2.6 2.6 – 2.6
Lunghezza esterna (E) metri agg 0.12 m alla lunghezza interna
Altezza interna metri 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13
Apertura porta W x H metri Uguale per tutti = 1.4 x 2.0 E
DATI ELETTRICI

Corrente richiesta 380 – 480 V, 50 o 60 Hz, 3 Fasi


A 400 V/50 Hz:
Fusibili A~ 35 35 50 80 80 80 80
Singolo motore kW 11 11 11
Doppio motore kW 2 x 11 2 x 11 2 x 11 2 x 11
Corrente di spunto A~ 28 29 31 61 60 60 61
Potenza assorbita kVA~ 17 17 18 37 36 36 37
Sistema guidacavo di potenza Cesto raccoglicavo (≤ 100 m) 4)
Dati ad altri voltaggi su richiesta

PESI

3) 3) 3) 3)
Basamento kg 2200 2400 2400
Colonna con una cremagliera kg 68 68 68 68 68 68 68
Colonna con due cremagliere kg 85 85 85 85 85 85 85 4130
Lunghezza colonna mm 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508

DIMENSIONI DI TRASPORTO

Basamento incl. recinzione di base:


2500

2600

Lunghezza (F): m agg. 0.38 m alla lungh.esterna (E)


Larghezza: m 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49
Altezza massima: m 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10
incl. motorizzazione
F
1)
Cabina con carrelli portaruote rinforzati. 2490
2)
Velocità sopra i 42 m/min. significano uso di paracadute adattato, use of carrello tendicavo (cable trolley) e sistemi di sbarco modificati.
3)
Peso dichiarato per modelli base 10/24, 14/24 e 20/24 incluso porte di ingresso e di uscita standard.
Aggiugere 32 kg per ogni 0.1 m di elemento addizionale ed ulteriori140 kg or 110 kg rispettivamente, in caso di rampe di carico opzionali.
4)
Cavo Ibrido per sistema di chiamata ai piani Alimak tipo ALC, massima altezza di utilizzo 65 m.

ALIMAK AB, P O Box 720, SE-931 27 Skellefteå, Sweden. Tel. +46 910 87000.
Fax +46 910 56690. E-mail: info@alimak.se. Web site: www.alimak.com.
Fotografie e disegni sono solo illustrativi e non indicano necessariamente il disegno del prodotto nel mercato in un determinato momento.
I prodotti devono essere usati conformemente alla pratica e alle regole di sicurezza. Le specifiche del prodotto ed equipaggiamenti
presentati sono soggetti a cambiamenti senza preavviso.
No. 1171/2 It. March -03

Gruppo di sollevamento con Sistema modulare CH


singolo motore (FC) peso 248 kg.

Gruppo di sollevamento con


doppio motore (FC) peso 448 kg.

Porta di uscita sdoppiata in 2 Porta di ingresso scorrevole in


parti (standard), peso 90 kg. alto, (standard) peso 110 kg.

Struttura di base lunga della cabina


lunghezza 2.0, peso 463 kg.

Parete di chiusura
esterna,
peso 20 kg.
Sezione addizionale
per aumentare la lunghezza
della cabina 0.1 m ognuno
o due elementi (0.1+0.1m).
Peso 32 kg ognuno.

Porta di uscita combinata


con rampa di carico elettrica o
Porta di uscita combinata
idraulica. Peso 230 kg.
con rampa di carico manuale.
140 kg più pesante rispetto alla
Peso 200 kg.
porta sdoppiata di uscita standard.
110 kg più pesante rispetto alla
porta di ingresso standard
scorrevole in alto.
No. 1171/1 It. March -03

CH / 3 0-32 F C
Cabina lunga con sbarchi standard 9/30 14/30 19/30 1)
1)
Cabina lunga con rampa di carico opzionale 7/30 14/30 18/30
Cabina estesa con sbarchi standard 8/32 14/32 19/32 1)
1)
Cab. lunga con rampa di carico opz. 5/32 14/32 17/32

Potata kg 500 800 700 900 1400 1700 1800 1900


Max altezza di sollevamento metri 120 120 120 120 120 120 120 120
Velociti 50 Hz / 60 Hz 2) m/min 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42 0 – 42
ooalt. m/min 0 – 54 0 – 54 0 – 54 0 – 54 0 – 54
Altezze di sollevamento maggiori su richiesta

1110
Gruetta di montaggio kg 90 90 90 90 90 90 90 90
Paracadute type GF GF GF GF GF GF GF GF

DIMENSIONI CABINA

2270
Larghezza interna metri 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4
CH ../30 lunghezza interna metri – – 3.0 3.0 3.0 – 3.0 3.0
CH ../32 lunghezza interna metri 3.2 3.2 – – 3.2 3.2 – 3.2
Lunghezza esterna (E) metri agg 0.12 m alla lunghezza interna
Altezza interna metri 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13
Apertura porta W x H metri Uguale per tutti = 1.4 x 2.0
E
DATI ELETTRICI

Corrente richiesta 380 – 480 V, 50 o 60 Hz, 3 Fasi


A 400 V/50 Hz:
Fusibili A~ 35 35 35 63 80 80 80 80
Singolo motore kW 11 11 11 11
Doppio motore kW 2 x 11 2 x 11 2 x 11 2 x 11
Corrente di spunto A~ 27 29 29 30 54 60 60 60
Potenza assorbita kVA~ 16 17 17 18 33 36 36 36
Sistema guidacavo di potenza Cesto raccoglicavo (≤ 100 m) 4)
Dati ad altri voltaggi su richiesta

PESI

3) 3) 3) 3) 3)
Basamento kg 2300 2500 2500
Colonna con una cremagliera kg 68 68 68 68 68 68 68 68
Colonna con due cremagliere kg 85 85 85 85 85 85 85 85
Lunghezza colonna mm 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508 4130

DIMENSIONI DI TRASPORTO

Basamento incl. recinzione di base:


2500

2600

Lunghezza (F): m agg. 0.38 m alla lungh.esterna (E)


Larghezza: m 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49
Altezza massima: m 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10
incl. motorizzazione
F

2490
1)
Cabina con carrelli portaruote rinforzati.
2)
Velocità sopra i 42 m/min. significano uso di paracadute adattato, use of carrello tendicavo (cable trolley) e sistemi di sbarco modificati.
3)
Peso dichiarato per modelli base 11/30, 14/30 e 20/30 incluso porte di ingresso e di uscita standard.
Aggiugere 32 kg per ogni 0.1 m di elemento addizionale ed ulteriori140 kg or 110 kg rispettivamente, in caso di rampe di carico opzionali.
4)
Cavo Ibrido per sistema di chiamata ai piani Alimak tipo ALC, massima altezza di utilizzo 65 m.

ALIMAK AB, P O Box 720, SE-931 27 Skellefteå, Sweden. Tel. +46 910 87000.
Fax +46 910 56690. E-mail: info@alimak.se. Web site: www.alimak.com.
Fotografie e disegni sono solo illustrativi e non indicano necessariamente il disegno del prodotto nel mercato in un determinato momento.
I prodotti devono essere usati conformemente alla pratica e alle regole di sicurezza. Le specifiche del prodotto ed equipaggiamenti
presentati sono soggetti a cambiamenti senza preavviso.
No. 1172/2 It. Jan. -04

Gruppo di sollevamento con


Sistema modulare CH / PM Gruppo di sollevamento con
singolo motore (DOL) peso 248 kg. doppio motore (DOL) peso 448 kg.

Struttura di base della cabina sia lunga che corta


lunghezza 2.0, peso 463 kg
oppure lunghezza 2.6, peso 551 kg

Parete di chiusura
esterna,
peso 20 kg

Sezione addizionale
per aumentare la lunghezza
della cabina 0.1 m ognuno
o due elementi (0.1+0.1m).
Peso 32 kg ognuno.

Rampa di carico
manuale, peso 64 kg
No. 1172/1 It. Jan. -04

CH 0-26 P M D O L
/ 24
Cabina corta 2.0 m 13/20 17/20 1) 20/20 1)
Cabina corta 2.0 m estesa 2) 12/22 16/22 1)
20/22 1)
Cabina lunga 2.6 m car 12/26 16/26 1) 20/26 1)
Cabina lunga 2.6 m estesa 2) 11/28 15/28 1) 20/28 1)

Potata kg 1100 1200 1300 1500 1600 1700 2000


Max altezza di sollevamento metri 120 120 120 120 120 120 120
Velociti 50 Hz / 60 Hz m/min 30 30 30 38 38 38 38
Altezze di sollevamento maggiori su richiesta
Gruetta di montaggio kg 90 90 90 90 90 90 90
Paracadute tipo GF GF GF GF GF GF GF

1110
DIMENSIONI CABINA

Larghezza interna metri 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4 1.4
CH ../20 lunghezza interna metri – – 2.0 – – 2.0 2.0
CH ../22 lunghezza interna metri – 2.2 – – 2.2 – 2.2

2270
CH ../26 lunghezza interna metri – 2.6 – – 2.6 – 2.6
CH ../28 lunghezza interna metri 2.8 – – 2.8 – – 2.8
Lunghezza esterna (E) metri agg 0.12 m alla lunghezza interna
Altezza interna metri 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13 2.13
Apertura porta W x H metri Uguale per tutti = 1.4 x 2.00
E
DATI ELETTRICI

Corrente richiesta 380 – 480 V, 50 o 60 Hz, 3 Fasi


A 400 V/50 Hz:
Fusibili A~ 35 35 35 63 63 63 63
Singolo motore kW 11 11 11
Doppio motore kW 2 x 7.5 2 x 7.5 2 x 7.5 2 x 7.5
Corrente di spunto (DOL) A~ 145 145 145 205 205 205 205
Potenza assorbita kVA~ 16 17 17 30 30 30 30
Sistema guidacavo di potenza Cesto raccoglicavo (≤ 100 m) 4)
Dati ad altri voltaggi su richiesta

PESI

3) 3)
Basamento kg 1440 1350 1640 1550 1550
Colonna con una cremagliera kg 68 68 68 68 68 68 68
Colonna con due cremagliere kg 85 85 85 85 85 85 85
Lunghezza colonna mm 1508 1508 1508 1508 1508 1508 1508

DIMENSIONI DI TRASPORTO

Basamento incl. recinzione di base:


Lunghezza (F): m agg. 0.38 m alla lungh.esterna (E)
2100

Larghezza: m 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49 2.49


Altezza massima: m 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10 3.10
incl. motorizzazione
F
1)
Cabina con carrelli portaruote rinforzati.
2)
0.1 + 0.1 m estensione cabina. 2370
3)
Peso dichiarato per modelli base PM 13/20, 17/20, 20/20, 12/26 e 16/26.
Aggiugere 32 kg per ogni 0.1 m di elemento addizionale.
4)
Cavo Ibrido per sistema di chiamata ai piani Alimak tipo ALC, massima altezza di utilizzo 65 m.

ALIMAK AB, P O Box 720, SE-931 27 Skellefteå, Sweden. Tel. +46 910 87000.
Fax +46 910 56690. E-mail: info@alimak.se. Web site: www.alimak.com.
Fotografie e disegni sono solo illustrativi e non indicano necessariamente il disegno del prodotto nel mercato in un determinato momento.
I prodotti devono essere usati conformemente alla pratica e alle regole di sicurezza. Le specifiche del prodotto ed equipaggiamenti
presentati sono soggetti a cambiamenti senza preavviso.
Dimensioni
B2
1800

1115
2 motori 320
Cabina
Altezza/larghezza dell’interno e dimensioni esterne,
vista laterale scala 1 : 40
Peso: 950 – 1350 kg 1183
(dipende dell’equipaggiamento e dalla lunghezza 3380
della cabina)
2585
2000
1731 2265

1400

b 60

Dimensioni esterne in pianta


Scala 1 : 40

Lunghezza della cabina


Interna L1 Esterna L2
2000 mm CH/PM 2300 mm Botoli
720 x 560
2200 mm CH/PM 2500 mm
mm
2400 mm 2500* mm
2600 mm 2700* mm
L2
2600 mm CH/PM 2900 mm
2800 mm 2900* mm L1
2800 mm CH/PM 3100 mm
3000 mm 3100* mm
3200 mm 3300* mm

* Aggiungere 95 mm extra se È montata la rampa di carico.

b 61

2150
Sezione di colonna
Dimensioni in pianta
Scala: 1:20 558
Lunghezza/altezza: 1508 mm
Peso: 68 kg
Dimensioni dei bulloni della colonna: M 16 - classe 8.8
Coppia di serraggio: 125 Nm 450 510
b 63

Dilatazione della colonna 450


La dilatazione della colonna è: 0.012 mm/m per grado °C.

ALIMAK 33776 -32/10


B3 Basamento
Scala 1 : 40

L3

b 67
1400

Unita' principale
Peso: 140 kg
Altezza: 100 mm
2368

1230

1310

Lunghezza L3
della cabina
2.4 m 2810 mm
2.6 m 3010 mm
2.8 m 3210 mm
3.0 m 3410 mm
3.2 m 3610 mm

Porta a doppia anta per la recinzione di base


Scala 1: 40

2000 2600
350

Peso: 126 kg
b 69
1400
1730

ALIMAK 33777 -32/07


Recinzione di base per ascensori mono e bicabina
B4
Vista in pianta, scala 1: 40
L4

Altezza: 2500 mm

2490
Porta
1730
L5

b 73

Lunghezza L4 L5
della cabina
2.4 m 2900 mm 1405 mm
2.6 m 3100 mm 1505 mm
2.8 m 3300 mm 1605 mm
3.0 m 3500 mm 1705 mm
3.2 m 3700 mm 1805 mm

Porta
1730

4130 Altezza: 2500 mm

Porta
L5 1730

b 74

L4

ALIMAK 33778 -32/06


B5 Porte a doppia anta per gli sbarchi
Scala 1 : 40

2000 2310
Peso: 110 kg

b 79

1400
1700

Cancello a doppia anta per gli sbarchi


Scala 1 : 40

1700 approx. 450 mm

1250
1150

1445
Peso: 90 kg

approx. 770 mm

b 82

ALIMAK 33779 -32/05


Porta scorrevole per gli sbarchi
B6
Per l’installazione su ponteggio con soglia ESTERNA al pavimento
Scala 1 : 40
Lunghezza totale E

F Tubo del
ponteggio
Apertura G

1100

b 76

Peso: 69.5 kg

338

Lunghezza totale E F Apertura G


Weight
4320 mm 2845 mm 1560 mm
4220 mm 2845 mm 1460 mm
4120 mm 2845 mm 1360 mm

Porta scorrevole orizzontale per gli sbarchi


Per l’installazione SU soletta di cemento armato
Scala 1 : 40
Lunghezza totale E

F
Apertura G

1100

b 75

Volta
625

ALIMAK 33780 -32/05


B7 Porta d’uscita sdoppiata scorrevole con rampa
pieghevole – operata manualmente

Scala 1 : 40

Larghezza: interno 1400 mm


Peso: 140 kg

2027

1100

b 78

737 (29.01’’)
1000 (39.37’’)

Porta sdoppiata scorrevole d’uscita con rampa


pieghevole – operata elettricamente, Approvata EN

Scala 1 : 40

Larghezza: interno 1400 mm


Peso: 230 kg

1100

b 77

737 (29.01’’)
1000 (39.37’’)

ALIMAK 33781 -32/06


Guida cavo ogni 6 m di colonna
B8
Scala 1 : 20 1065

Peso: 5.5 kg
(10.04’’) 255

580
Cesto raccoglicavo 280
b 70

Scala 1:20 678


Diam: ø 580/ ø 678 mm
Altezza: 2000 mm
Peso: 28 kg

Distanza tra gli ancoraggi e altezza libera sopra


l’ultimo ancoraggio
Vedere il capitolo «Colonna dell’ascensore»

Lubrificazione e volumi di lubrificante


Vedere lo schema nel capitolo « Servizio e manutenzione»

Schema elettrico
Vedere il documento contenuto nella cabina dell’ascensore.

Livello di rumore/ rumorosità Livello acustico


Livello del rumore misurato nella cabina minore di: 85 db (A).

Intervallo di temperatura
+ 40°C/ – 25 °Cxxxxxxxx dBA

ALIMAK 33782 -32/03


B9 Posizione delle porte/cancelli di sbarco

(L 7 = aggiungere 300 mm a meta' lunghezza della cabina)


L7

L6

(L 6 = aggiungere 95 mm a meta' lunghezza della cabina)

CL colonna
265
Struttura dell’edificio

1150 mm
885 mm

CL colonna
Tipo di porta alt. = 1770 mm

b 81

tubi
Riferirsi alle figure 1, 2, 3 e 4 della pagina successiva

Lunghezza della Porta/Cancello Diametro dei tubi Misura L 6 Misura L 7


cabina mm tipo mm mm mm

2400 mm alt.1 1295 1500


alt.2 ø 48 1295
alt.3 ø 48 2240
alt.4 – 1700 – 1900
(vedi figura corrispondente)

3000 mm alt.1 ø 48 1595


alt.2 ø 48 1595
alt.3 ø 48 2540 - 24
alt.4 – 2000 – 2200
(vedi figura corrispondente)

ALIMAK 34023 -32/06


B 10
Alt 2. Porta di uscita
Alt 1. Porta di uscita

Struttura esterna della


sdoppiata combinata con
sdoppiata combinata
porta scorrevole o porta a
con porta di sbarco.
doppia anta ad altezza
ridotta.

porta
a velocita v ≤ 0.7 m/s
min. 500
a velocita v > 0.7 m/s
min. 850

CL colonna

CLcolonna
b 83 b 84

max. 50 mm max 200 mm


(L 6 = aggiungere 95 mm a meta'
lunghezza cabina) L6 max 50 mm
L7 L6
(L 7 = aggiungere 300 mm a meta'
lunghezza cabina)
(aggiungere 95 mm a meta' lunghezza cabina)

Alt. 3 Alt. 4
Porta di uscita con rampa Porta di uscita con
idraulica combinata con rampa manuale
porta scorrevole in alto
CL colonna

CL colonna

Carico max di
150 kg sulla
soglia

b 85

265 mm 100 – 300 mm


24 L6
L6
(aggiungere 500 - 700 mm a meta' lunghezza cabina)
(aggiungere 1040 mm a meta' lunghezza cabina)

ALIMAK 34024 -32/07


B 11 Coppia di serraggio
Le raccomandazioni secondo le tabelle nella pagina seguente sono
applicati in generale eccetto per:

Vite per colonna ALIMAK, dim. M 16


– Coppia di serraggio : 125 Nm
– Chiave : 24 mm

b 72

Morsetto per ponteggio ALIMAK d.48 mm


– Coppia di serraggio : 50 Nm
– Chiave : 24 mm

Morsetto per ponteggio ALIMAK d.60 mm


– Coppia di serraggio : 50 Nm
– Chiave : 26 mm

b 71

Raccomandazioni di serraggio
La tabelle applicate alle viti e dadi zincati di classe 8.8 – superficie
asciutta.

Dimensione Chiave Coppia di serragio


Nm lbf x ft
M 6 10 mm 10 7
M 8 13 mm 24 18
M 10 17 mm 47 35
M 12 19 mm 81 60
M 14 22 mm 128 95
M 16 24 mm 198 146
M 20 30 mm 386 285
M 24 36 mm 668 493

ALIMAK 33783 -32/03


FONDAZIONE G0

Fondazione..................................................................................... G1
Forze verticali ............................................................................. G1
Letto in ghiaia ............................................................................. G2
Piastra di cemento armato ............................................. G5
Dimensioni della piastra di cemento armato.... G6
Fondazione trasportabile................................................. G6
Piastra di cemento armato senza il telaio
di fondazione................................................................................ G6
Fossa..................................................................................................... G7

ALIMAK 33785 -32/10


Fondazione
G1
L’ascensore può essere installato su un letto di ghiaia, una piastra di
cemento armato o in una fossa, se richiesto.
Il procedimento scelto dipende dalle condizioni e dalle norme locali
sugli ascensori.

Forze verticali

Pb = Forze sui respingenti


Pv = Forze sulla fondazione
Pvb = Forza sulla fondazione all’intervento dei respingenti

Forza P [Newton] g 67
160000
Pb
140000

120000

100000 Pv

80000

60000

40000

+20000

-20000
Pvb
-40000

-60000

-80000

-100000
Altezza H [m]
-120000
50 100 150

VFC ( ascensore azionato da VFC)


DOL (azionamento dei motori in linea diretta)

ALIMAK 33786 -32/03


G2 IMPORTANTE: quando si usa la fondazione prefabbricata fatta
per la colonna SCANDO (650 x 650 mm), una sezione di rinforzo,
part No. 9094 589-000 deve essere aggiunta al basamento, in
accordo alla figura.

La stessa si applica se si usa il telaio nella fondzaione in cemento


armato adatta alla stessa colonna.
Telaio di fondazione:
– parte n°. 9094 730-101 per la sezione di
colonna c/c 450 x 450 mm
Piastra di cemento con il telaio di fondazione
E’ necessario fare una base in cemento per resistere alle forze
conseguenti all’installazione in accordo dell’effettivo modello di
ascensore.
E’ importante che i fori di fissaggio del telaio siano livellati con la
superficie di cemento, e che il cemento venga rinforzato e vibrato
completamente - specialmente attorno il telaio stesso.
E’ inoltre importante che la superficie finale sia piana ed orizzontale.

Le fondamenta possono essere eseguite nei seguenti modi, dipendente-


g 66 mente dalla piastra di cemento in confronto al terreno.

ALIMAK 33787 -32/10


Piastra di cemento sul terreno Recinzione/ soglia
G3
Vantaggio: Non ha bisogno di drenaggio della cabina
Svantaggio: Soglia alta.

Livello
pianoterra Al bordo inferiore

270
del rinforzo

g2
Minimo spessore di cemento 30 mm o
secondo le norme locali

Piastra di cemento livellata col terreno


Vantaggio: Non ha bisogno di drenaggio Recinzione/ soglia
della cabina
Svantaggio: Soglia
Livello
pianoterra
Una fondazione livellata rispetto al terreno è la
soluzione più comune. La rampa che conduce alla
soglia è di solito costituita da materiale di
riempimento, legno o acciaio. g3

Piastra di cemento sotto il livello del pianoterra


Vantaggio: Non c’è la soglia fra il pianoterra e la
cabina della piattaforma. Livello Recinzione/ soglia
pianoterra della cabina
Svantaggio: Fenomeni di corrosione se rimane
acqua sulle fondamenta e non viene
drenata. Foro ø 50 mm nella piastra Aggiungere
350
cemento altezza
indicata, quando è
applicabile

Questa alternativa richiede drenaggio.

g4 Ghiaia min. 100 mm


Tubo di drenaggio con scarico

IMPORTANTE: Notare che le fondazioni devono


sempre essere isolate, e non
lasciare mai concelare il terreno
attorno, se c’è rischio di freddo
intenso.

g5

ALIMAK 33788 -32/03


G4 Struttura e fissaggio del telaio di fondazione
Questo viene eseguito con travi incrociate, sulle quali il telaio viene
fissato con i bulloni.

g9

Rinforzi per piastra di cemento


Qualità di barra di rinforzo: Minimo KS 400 (tenzione di snervamento)
= 390 N/mm2 o 56550 psi)

Altezza di sollevamento inferiore a 150 m. 150 – 250 m.


Dimensioni della cabina Rinforzo Rinforzo
50 metro x y x y
Bi

x
Monocabina Ø10 s 300 Ø16 s 250 Ø10 s 300 Ø16 s 170
Mono

Bicabina Ø16 s 280 Ø16 s 280 Ø16 s 200 Ø16 s 200

y
50

g 69
Qualità del cemento:
Minimo: K 25 (25 N/mm2 o 3625 psi) a 28 giorni.
La piastra di cemento deve raggiungere 70% della forza di
compressione desiderata prima dell’installazione della piattaforma.
Questo è di solito ottenuto 7 giorni dopo la gettata del cemento. Se un
periodo più corto è necessario, utilizzare un cemento a più alta
resistenza.

ALIMAK 33789 -32/03


Dimensioni della piastra
G5
IMPORTANTE: La distanza fra la facciata dell’edificio e il
centro del telaio di fondazione dipende
dal tipo d’equipaggiamento di sbarco
utilizzato.
Vedere sezione B.
W3
W0
W2
v
W1 C =
.5 Lc
126 olo =
D nn
a nna
2 olo
CL c

D
0

g 70

D
1
Bi
M ono Sezione orizzontale

Al bordo inferiore del rinforzo

270
g 12

Copertura di cemento minimo


30 mm o secondo le norme
locali.
Dimensioni della cabina D0 D1 D2 W0 W1 W2 W3 Cemento
metro mm mm mm mm mm mm mm volume m3

Monocabina
1.4 x 2.4 500 3100 1300 250 2050 2700 – 2.51
1.4 x 3.0 500 3700 1600 250 2050 2700 – 3.00

Bicabina
1.4 x 2.4 500 3100 1300 250 2050 – 4350 4.05
1.4 x 3.0 500 3700 1600 250 2050 – 4350 4.83

Componenti per il fissaggio della recinzione


Per il fissaggio della recinzione sulle fondamenta è raccomandato
utilizzare i tasselli ad espansione.
Notare che queste parti non sono fornite con la piattaforma.

ALIMAK 33790 -32/08


G6 Piastra di cemento senza il telaio di fondazione
Per poter utilizzare una piastra di cemento senza un telaio i fondazione,
i seguenti requisiti devono essere eseguiti :
– Le procedure/specifiche per la preparazione della piastra di cemento
saranno le stesse utilizzate per preparare una piastra di cemento
provvista di telaio.
– Il basamento deve essere fissato con tasselli ad espansione aventi
resistenza a trazione di almeno 40 kN (8990 Ibf). I tasselli ad
espansione devono essere montati nei fori normalmente utilizzati
per fissare il basamento al telaio di fondazione.
– L’installazione è proibita quando la velocità del vento eccede
12,5 m/sec.
– Il tipo d’installazione deve essere approvato dalle autorità
governative locali.

Fondazione trasportabile
Alfine di usare una fondazione trasportabile in acciaio, i seguenti
requisiti devono essere soddisfatti:
– La fondazione in acciaio deve essere conforme a tutte le specifiche
Alimak (queste possono essere ordinate separatamente ad una
rappresentanza Alimak).
– il tipo di installazione deve essere approvato dalle locali autorità
di sicurezza.

Carico sulle fondamenta


Il carico statico sulla fondazione consiste in:
– Carico nominale dell’ascensore (x 2 - per installazione bicabina).
– Peso dell’unità di base (per l’installazione bicabina, aggiungere
approx. 2000 kg).
– Peso della colonna.
– Aggiungere 10 % del totale per gli ancoraggi, il cavo di potenza, i
guidacavi.
– Aggiungere altro 25 % del totale per i tubi di supporto verticali, se
utilizzati.

Il carico dinamico sulla fondazione consiste in:


– 100 % d’impatto ( o secondo le norme locali) sul carico nominale
e 2/3 del peso dell’unità di base.

ALIMAK 33791 -32/10


Fossa
G7
– quando è necessario dello spazio di sicurezza
supplementare sotto la cabina al livello di base.
Alcune norme locali per le piattaforme richiedono uno spazio
supplementare sotto la cabina al livello di base. La stessa piastra di
prima può essere utilizzata a condizione che il lato frontale della
recinzione sia alzata secondo le norme locali.
Scala, passerella o materiale di riempimento
Vedi disegno.
Struttura per alzare la
recinzione H

Livello del pianoterra

Alternativamente una fossa in di cemento può essere utilizzato sotto


il livello del pianoterra.

Livello del pianoterra


g 14
H

ALIMAK 33792 -32/04


COLONNA DELLA PIATTAFORMA H0

Generale ........................................................................................... H1
Colonna ancorata .................................................................... H2
Ancoraggi ........................................................................................ H2
Forze di reazione sugli ancoraggi .......................... H3
Fissaggio degli ancoraggi ................................................. H 12

ALIMAK 33795 -32/10


Colonna dell’ascensore
H1
Generale
La distanza tra gli ancoraggi e la massima altezza sopra l’ultimo
ancoraggio, sono basati su calcoli eseguiti per una colonna di altezza
max. pari a 120 metri, che a causa delle limitazioni elettriche (es.
caduta di tensione, peso del cavo, guidacavi ecc.) è l’altezza max.
dell’ascensore in configurazione standard.

a 64

a 67

a 65

ALIMAK 33796 A -32/10


H2 Colonna ancorata
In accordo alla EN 12159
Ascensore con colonna ancorata per un’altezza max. di colonna di
120 m. Vedere la tabella seguente per la distanza tra gli ancoraggi e
max. altezza sopra l’ultimo ancoraggio:
Nota: Valido solo per ancoraggi tipo S1C, S3C and S4C-76 !
Contattare la rappresentanza Alimak nel caso si intendano utilizzare
tubi di dimensioni inferiori.

Dimensioni della cabina Carico massimo Max. distanza Max. distanza tra.
(kg) sopra l’ultimo gli ancoraggi b
ancoraggio a

a Monocabina
1.4 x 2.4 m fino a 1000 kg 7.5 metri 12 metri
–”– 1001 – 1400 kg 6.0 metri 12 metri
–”– 1401 – 2000 kg 4.5 metri 12 metri
1.4 x 3.0 m fino a 1000 kg 7.5 metri 12 metri
–”– 1001 – 1400 kg 6.0 metri 12 metri
–”– 1401 – 2000 kg 4.5 metri 12 metri
b

Bicabina
1.4 x 2.4 m fino a 1000 kg 6.0 metri 12 metri
–”– 1001 – 1400 kg 6.0 metri 12 metri
–”– 1401 – 2000 kg 4.5 metri 7.5 metri
1.4 x 3.0 m up to 1000 kg 6.0 metri 12 metri
–”– 1001 – 1400 kg 6.0 metri 12 metri
–”– 1401 – 2000 kg 4.5 metri 7.5 metri
b
13.5 metri di distanza sopra l’ultimo ancoraggio durante il montaggio, se
l’installazione viene fatta dalla cabina, con un carico massimo di 800 kg e una
velocità del vento inferiore a 12.5 m/s.

IMPORTANTE:
h 66
– Evitare l’installazione degli sbarchi in corrispondenza della max.
altezza sopra l’ultimo ancoraggio ed anche tra gli ancoraggi molto
distanti l’uno dall’altro, a causa della deformazione della colonna.
Se questo non è possibile, aggiungere un altro ancoraggio al
livello dello sbarco.
– Nel caso in cui l’altezza di sollevamento richiesta eccede la max.
altezza autorizzata, vi preghiamo di contattare ALIMAK per
consigli.

Ancoraggi
Gli ancoraggi sono normalmente montati con elementi di fissaggio o
con bulloni attraverso i muri di sostegno, es. archi, balconi o travi di
acciaio e cemento. Se intendete utilizzare supporti affogati nel cemento,
è necessario eseguire la preparazione molto prima del montaggio.
Notare che la parete deve sempre essere dimensionata per resistere
alle forze degli ancoraggi.

ALIMAK 33796 B -32/10


Forze di reazione sugli ancoraggi
H3
Le forze di reazione possono essere calculate usando varie
formule dipendenti dal tipo di ancoraggio utilizzato:
Ivaloriper Rx e Ry sono in accordo alle tabelle seguenti.

Ascensore in Servizio
in accordo alla tabella.

Altezza di colonna libera, m 7.5 m 6.0 m 6.0 m 6.0 m


Intervallo tra gli ancoraggi 12 m 12 m 9.0 m 6.0 m

Capacità di carico Rx Ry Rx Ry Rx Ry Rx Ry

fino a 1000 kg 7.1 kN 4.3 kN 6.6 kN 3.8 kN 7.7 kN 3.9 kN 10.2 kN 4.7 kN

1001 – 1400 kg – – 8.3 kN 4.3 kN 10.0 kN 4.5 kN 13.3 kN 5.2 kN

1401 – 2000 kg – – 8.8 kN 4.2 kN 10.6 kN 4.4 kN 14.4 kN 5.0 kN

Fattore w
Ascensore fuori servizio
1.43
1.31

Rx = Rx0 x fattore w in acc. al diagramm.


1.13
1.09
Ry = Ry0 x fattore w in acc. al diagramm.
1.00

0.93
Zona D 0.86
0.80
0.74
0.71
Zona C
0.63

0.52
European Stormwind map Zona A/B

Altezza di sollevamento 20 50 100 120

Altezza di colonna libera 7.5 m 6.0 m 6.0 m 6.0 m


Intervallo tra gli ancoraggi 12 m 12 m 9.0 m 6.0 m

Mono o bicabina Rx0 Ry0 Rx0 Ry0 Rx0 Ry0 Rx0 Ry0

Monocabina 8.1 kN 8.1 kN 6.7 kN 6.7 kN 6.4 kN 6.4 kN 6.5 kN 6.5 kN

Bicabina 9.2 kN 9.2 kN 7.6 kN 7.6 kN 7.3 kN 7.3 kN 7.3 kN 7.3 kN

ALIMAK 34572 -32/10


H4 Ancoraggio tipo S1C (per installazione bicabina)
L’ancoraggio è variabile in direzione orizzontale. La larghezza B è
fissa (540 o 1050 mm), indipendentemente dalla lunghezza
dell’ancoraggio, che ha una regolazione di 320 mm.
La distanza L tra la parete e il centro della colonna per questo tipo
d’ancoraggio varia tra un minimo di 1310 mm ad un massimo di
2380 mm.
Piastra a parete part. no. 9066 185-000.

Ancoraggio Lunghezza della Lmin. Lmax. B (fisso) Pmax


parte no. cabina m mm mm mm In servizio Fuori servizio

9067 380-157 2.0 – 3.2 sinistra 1310 1630 540 47 kN 52 kN


2.4 destra* 1410* 1630 540 –”– –”–
2.6 destra* 1510* 1630 540 –”– –”–
3.0 – 3.2* NA NA
9067 380-182 2.0 – 3.2 sinistrat 1560 1880 540 54 kN 61 kN
h 69 3.0 destra* 1710* 1880 540 –”– –”–
3.2 destra* 1810* 1880 540 –”– –”–

9067 380-202 2.0 – 2.6 sinistra 1760 2080 1050 31 kN 34 kN


3.0 sinistra 1960 2080 1050 –”– –”–
3.2 sinistra 2060 2080 1050 –”– –”–
2.6 destra* 1800* 2080 1050 –”– –”–
3.0 destra* 2000* 2080 1050 –”– –”–
3.2 destra* NA NA

9067 380-232 2.0 – 3.2 sinistra 2060 2380 1050 35 kN 40 kN


3.0 destra* 2140* 2380 1050 –”– –”–
3.2 destra* 2240* 2380 1050 –”– –”–

* limitazione a causa del gancio dell’interlock su la cabina a DESTRA

ALIMAK 33797 -32/10


Forze di reazione
H5
La massima forza P applicabile sulle staffe di ancoraggio a parete è P P
B
calcolata in base alle seguenti formule:
vedi tabella

Rx
L Ry
P = Rx . +
B 2

L min. – L max.
vedi tabella
Rx e Ry in accordo alla pagina H3.

P non deve mai eccedere Pmax definito da ogni tipo di


ancoraggio come da tabelle nella pag. precedente. h 70

Rx

Ry

ALIMAK 34167 -32/10


H6 Ancoraggio tipo S4C ( per tubi verticali)
Questo tipo di ancoraggio è adatto per installazioni mono e bicabina.
L’ascensore deve essere provvisto di tubi verticali per il supporto
dell’equipaggiamento di sbarco.
La lunghezza del ancoraggio L e la larghezza B sono variabili in
maniera continua nell’intervallo (max e min) mostrato nella tabella
sottostante.

Telaio principale Lunghezza Lmin. Lmax. Bmin.– Bmax. Parte addizionale Pmax
parte no. length m mm mm mm * parte no. In servizio Fuori serv.

9090 546-000 2.4 1950 3150 1060 – 1550 0498 679-1652 46 kN 52 kN


xxxx– ” – 2.6 2050 3250 1060 – 1550 0498 679-1652 48 kN 54 kN
xxxx– ” – 3.0 2250 3450 1060 – 1550 0498 679-1652 50 kN 57 kN
9090 546-100 3.2 2350 3550 1060 – 1550 0498 679-1652 52 kN 59 kN

9090 546-000 2.4 3160 4400 1760 – 2560 0498 679-2902 39 kN 44 kN


xxxx– ” – 2.6 3260 4500 1760 – 2560 0498 679-2902 40 kN 45 kN
xxxx– ” – 3.0 3460 4700 1760 – 2560 0498 679-2902 42 kN 47 kN
9090 546-100 3.2 3560 4800 1760 – 2560 0498 679-2902 43 kN 48 kN

* Attacco a parete incluso

ALIMAK 34168 A -32/10


Forze di reazione
H7
La massima forza P applicata sulla staffa di ancoraggio a parete è
calcolata in base alla seguente formule:

Le diagonali devono
essere tagliate alla giusta
lunghezza per non
vedi tabella

interferire con la via di


Rx Ry
B

corsa della cabina

Rx

L min. – L max.
vedi tabella

Ogni giunto deve essere


L Ry assicurato in posizione con vite
P = Rx . + e dado all'estremità del tubo.
B 2

Rx e Ry in accordo alla pagina H3.

P non deve mai eccedere Pmax definito da ogni tipo di


ancoraggio come da tabelle nella pag. precedente.

ALIMAK 34168 B -32/10


H8 Ancoraggio tipo S3C-60 ( per installazione con cabina singola)
L’ancoraggio è variabile in maniera continua nella direzione
orizzontale. La larghezza B varia a seconda dlla lunghezza
dell’ancoraggio scelto.
La distanza L tra la parete e il centro della colonna per questo tipo
d’ancoraggio, varia tra un minimo di 1350 mm ad un massimo di
2850 mm.
Piastra a parete part. no. 9066 185-000.

Ancoraggio Lmin. Lmax. Bmin. – Bmax. Pmax


parte no. mm mm mm In servizio Fuori serv.

9067 972-160 min. 1350 1000 – 1800 17.5 kN 19.5 kN


max. 1650 1150 – 1470 –”– –”–
9067 972-190 min. 1650 1200 – 2000 –”– –”–
max. 1950 1300 – 1700 –”– –”–
9067 972-240 min. 1950 1500 – 2550 –”– –”–
max. 2450 1700 – 2050 –”– –”–
9067 972-280 min. 2450 1550 – 1800 –”– –”–
max. 2850 1750 – 2050 –”– –”–

Ogni giunto deve essere


assicurato in posizione con vite
e dado all'estremità del tubo.
Forze di reazione
La massima forza P applicabile sulla staffa di ancoraggio a parete è
calcolata in base alla seguenti formule:

L ( B + 135 )
P = Rx . + Ry .
B B

Rx e Ry in accordo alla pagina H3.

P non deve mai eccedere Pmax come definito per ogni tipo di
ancoraggio dalla tabella nella pag. precedente.

Nota: La dimensione Bmax può essere mantenuta più grande in


maniera da evitare di tagliare i tubi prolunga a parete

ALIMAK 33798 -32/10


Ancoraggio tipo S3C-60 ( per installazione con cabina singola)
H9
L’ancoraggio è variabile in maniera continua nella direzione
orizzontale. La larghezza B varia a seconda dlla lunghezza
dell’ancoraggio scelto.
La distanza L tra la parete e il centro della colonna per questo tipo
d’ancoraggio, varia tra un minimo di 2850 mm ad un massimo di
5250 mm.
Piastra a parete part. no. 9066 185-000.

Ancoraggio Lmin. Lmax. Bmin. – Bmax. Pmax


parte no. mm mm mm In servizio Fuori serv.

9094 100-320 min. 2850 1425 – 1775 31 kN 35kN


max. 3250 1625 – 1975 –”– –”–
9094 100-360 min. 3250 1625 – 1975 –”– –”–
max. 3650 1825 – 2175 –”– –”– h 72

9094 100-400 min. 3650 1825 – 2175 –”– –”–


max. 4050 2025 – 2375 –”– –”–
9094 100-440 min. 4050 2025 – 2375 –”– –”–
max. 4450 2225 – 2575 –”– –”–
9094 100-480 min. 4450 2225 – 2575 –”– –”– Ry
max. 4850 2425 – 2775 –”– –”–
9094 100-520 min. 4850 2425 – 2775 –”– –”–
Rx
max. 5250 2625 – 2970 –”– –”–

h 71

Forze di reazione
L min. – L max.

La massima forza P applicabile sulla staffa di ancoraggio a parete è


vedi tabella

calcolata in base alla seguenti formule:

L ( B + 115 )
P = Rx . + Ry .
B B

Rx e Ry in accordo alla pagina H3.

P non deve mai eccedere Pmax come Rx


definito per ogni tipo di ancoraggio dalla
B min. – B max.
tabella nella pag. precedente.
vedi tabella
P P

ALIMAK 34482 -32/10


H 10 Ancoraggio tipo R2C-48
L’ancoraggio è variabile in maniera continua in direzione orizzontale.
La larghezza B varia a seconda la lunghezza dell’ancoraggio scelto.
La distanza tra la parete e il centro della colonna per questo tipo
d’ancoraggio varia tra un minimo di 600 mm ad un massimo di
2000 mm.
Piastra a parete part. no. 9066 185-000.

Ancoraggio Lmin. Lmax. Bmin. – Bmax. Pmax


parte no. mm mm mm In servizio Fuori serv.

9069 199-080 min. 600 760 – 900 21 kN 23 kN


max. 850 700 – 950 –”– –”–
a 64
9069 199-115 min. 1000 800 – 1100 17 kN 19 kN
max. 1200 –”– –”– –”–
9069 199-155 min. 1400 1000 – 1350 16 kN 18 kN
max. 1600 –”– –”– –”–
9069 199-195 min. 1800 1200 – 1550 15 kN 17 kN
P P max. 2000 –”– –”– –”–
B min. – B max.
vedi tabella

Ry
L min. – L max.

Forze di reazione
vedi tabella

La massima forza P applicabile sulla staffa di ancoraggio a parete è


calcolata in base alla seguente formula:
k 35

L Rx
P = Ry . +
Ry B 2

Rx Rx e Ry in accordo alla pagina H3.

P non deve mai eccedere Pmax come definito per ogni tipo di
ancoraggio dalla tabella nella pag. precedente.
Ogni giunto deve essere
assicurato in posizione con vite
e dado all'estremità del tubo.

ALIMAK 34025 -32/10


Ancoraggio tipo R2C-60
H 11
L’ancoraggio è variabile in maniera continua in direzione orizzontale.
La larghezza B varia a seconda la lunghezza dell’ancoraggio scelto.
La distanza tra la parete e il centro della colonna per questo tipo
d’ancoraggio varia tra un minimo di 600 mm ad un massimo di
2550 mm.
Piastra a parete part. no. 9066 185-000.

Ancoraggio Lmin. Lmax. Bmin. – Bmax. Pmax


parte no. mm mm mm In servizio Fuori serv.

9098 774-080 min. 600 760 – 900 24 kN 27 kN


max. 850 700 – 950 –”– –”–
9098 774-115 min. 1000 800 – 1100 20 kN 22 kN
max. 1200 –”– –”– –”–
9098 774-155 min. 1400 1000 – 1350 18 kN 21 kN
max. 1600 –”– –”– –”–
9098 774-195 min. 1800 1200 – 1550 20 kN 22 kN
P P
max. 2000 –”– –”– –”–
B min. – B max.
9098 774-250 min. 2350 1550 – 1900 20 kN 22 kN
max. 2550 –”– –”– –”– vedi tabella
max. 2000 –”– –”– –”–
Ry

L min. – L max.
vedi tabella
Forze di reazione
La massima forza P applicabile sulla staffa di ancoraggio a parete è
calcolata in base alla seguente formula: k 35

L Rx Ry
P = Ry . +
B 2
Rx
Rx e Ry in accordo alla pag H3.

P non deve mai eccedere Pmax come definito per ogni tipo di
ancoraggio dalla tabella nella pag. precedente. Ogni giunto deve essere
assicurato in posizione con vite
e dado all'estremità del tubo.

ALIMAK 33799 -32/10


H 12 Fissaggio degli ancoraggi
Gli ancoraggi sono fissati agli edifici con bulloni, rosette e dadi posti
Attacco a parete all’interno di fori eseguiti durante l’installazione, o staffe affogate in
precedenza ed approvate.
Gli inserti affogati nella gettata devono essere installati prima
dell’installazione dell’ascensore per lasciare tempo al cemento di
solidificare completamente ed acquisire le caratteristiche richieste. Il
cemento deve possedere la necessaria resistenza ai carichi calcolati.
(Vedere Forze di reazione). Assicurarsi della corretta sistemazione
degli inserti di fissaggio nel cemento. (Vedere tipo di ancoraggio).
Se viene utilizzato un altro tipo di bullone, come ad esempio bulloni
Rinforzi con ancorante chimico o tasselli ad espansione, scegliere un tipo che
può resistere alle forze calcolate con il relativo fattore sicurezza.
Specifiche complete per questo tipo di fissaggio sono fornite dal
produttore e le eventuali necessarie approvazioni per l’uso in questo
tipo d’applicazione sono date dalle autorità locali

h 16

ALIMAK 33799 -32/10


PREPARAZIONE PRIMA DELLA INSTALLAZIONE I0

Note generali ................................................... I1


Permessi........................................................... I1
Luogo di montaggio........................................ I1
Fondazioni....................................................... I1
Controllo della consegna................................ I1
Alimentazione elettrica .................................. I2
Alimentazione elettrica dalla rete locale del
Cliente.............................................................. I2
Alimentazione elettrica con generatore
disponibile in cantiere..................................... I4
Caduta di tensione .......................................... I4

ALIMAK 33963 -32/03


Preparazione prima dell'installazione
I1
E’ importante seguire le seguenti istruzioni prima di procedere al
montaggio dell’ascensore/montacarichi a pignone e cremagliera per
risparmiare tempo e denaro.

STOP
Permesso
Verificare che il luogo scelto per il montaggio abbia tutti i requisiti
richiesti dalle Autorità locali e che i necessari permessi siano stati
ottenuti.

i1

Luogo di montaggio
Preparare il sito di montaggio rendendo disponibili energia elettrica,
illuminazione adatta, mezzi di sollevamento ed attrezzature, strada di
accesso, e rimuovendo gli eventuali ostacoli nel vano corsa dell’ascen-
sore/montacarichi.
Se possible, preparare la gettata dei tiranti e degli accessori delle
fermate, come supporti, ponteggi e ringhiere. Gli ancoraggi possono
essere fissati a volte, balconi o altre strutture in cemento o in acciaio.
Ricordarsi che queste strutture devono essere sufficientemente
resistenti per i carichi trasmessi dagli ancoraggi.
Tutti i tralicci devono essere posati a terra, ma non direttamente sul
terreno, e possibilmente vicini al luogo di montaggio.

Fondazioni
Preparare la fondazione con i componenti richiesti per il fissaggio del
telaio di base. Vedi il Capitolo ”Fondazioni” nel Manuale ”Descrizione
Tecnica”.
IMPORTANTE! Prima di gettare la fondazione, assicurarsi che
la distanza fra il centro del telaio di base ed il i2

muro corrisponda ai tiranti previsti.

Controllo della consegna


Controllare la merce arrivata confrontandola con il packing list e Danni dovuti
verificare eventuali danni dovuti al trasporto. Se si riscontrassero al trasporto
danneggiamenti, segnarli entro 7 giorni dalla data di arrivo della Mancanze?
merce al responsabile della compagnia assicurativa per il trasporto.
Altri reclami dovranno essere inoltrati al rappresentante Alimak

i3

ALIMAK 33964 -32/03


I2 Alimentazione elettrica
L’alimentazione diretta del motore elettrico provoca una corrente di
avviamento molto alta. La resistenza del cavo provoca una caduta di
tensione. Questa caduta di tensione si verifica non solo nel cavo di
traino, ma anche nel cavo di potenza che collega il pannello “B”,
posizionato alla base, ed il punto di distribuzione della rete. La caduta
totale di tensione è la somma delle cadute di tensione in tutti i cavi
elettrici. La conseguenza della caduta di tensione è sostanzialmente
la riduzione della coppia torcente all’uscita del motore.
i4
Per evitare problemi di avviamento, è importante che il cavo di
alimentazione principale sia adeguatamente dimensionato rispetto
alla corrente di avviamento e alla caduta di tensione. Si devono
considerare le seguenti informazioni:
– Durante l’avviamento, in salita, e con carico nominale, la caduta di
tensione misurata ai morsetti del motore non deve superare il 15%.
Nel pannello di base “B”, non deve superare il 3% del valore
nominale di alimentazione di rete.
– A velocità nominale, in salita e con carico nominale, la caduta di
tensione misurata ai morsetti del motore non deve superare il 5%.
Nel pannello di base “B”, non deve avere alcuna variazione e
comunque non più del 1–2% del valore nominale di alimentazione
di rete.

Alimentazione elettrica dalla rete locale del Cliente


Cavi di alimentazione per ascensori/montacarichi con
avviamento diretto o a stella/triangolo.
Il dimensionamento del cavo di alimentazione trifase dal punto di
distribuzione locale al pannello “B” deve essere eseguito utilizzando
le formule riportate nel seguito. Le formule sono applicabili per i tipi
più comuni di ascensori/montacarichi con 1, 2 o 3 motori con
avviamento diretto – avviamento a 400V 50 Hz e 460V 60 Hz e
Scando Super con gruppi motori elettro oleodinamici ed avviamento a
stella/triangolo.

Se deve essere usato un interruttore differenziale, il relativo valore di


f4
intervento deve essere scelto come protezione dell'equipaggiamento
(es. 500mA).
L'uso di un interruttore differenziale da 30 mA non è raccomandato
perché potrebbe intervenire continuamente a causa della corrente di
spunto alla partenza del motore elettrico.

ALIMAK 33965 -32/03


I3
Nr Potenza nominale in Potenza nominale in Cavo elettrico Sezione minima Fusibile a *
motori servizio continuo/25% servizio continuo/25% raccomandata per 400V 50Hz
servizio intermittente 50 Hz servizio intermittente 60 Hz conduttori in rame 460V 60 Hz

1 7.5 / 8.8 kW 8.6 / 10 kW a = L x 0.17 mm2 10 mm2 35 AT


2 7.5 / 8.8 kW 8.6 / 10 kW a = L x 0.34 mm2 16 mm2 63 AT
1 11 / 13 kW 12.6 / 15 kW a = L x 0.25 mm2 10 mm2 35 AT

a = Sezione del conduttore di rame in mmq. Il valore deve essere arrotondato al valore superiore per determinare i valori
commerciali, tipo 10, 16, 25, 35 mmq.
L = Lunghezza in metri del cavo di alimentazione trifase dal punto di distribuzione locale al pannello “B”.
Per cavi con le dimensioni espresse in unità americane (AWG), vedi la tabella di conversione riportata nel seguito.
* Per evitare che salti il fusibile di una sola fase nel sezionatore porta fusibile principale, noi raccomandiamo vivamente che
l'alimentazione sia protetta da un interruttore magneto-termico trifase.

Cavi di alimentazione per ascensori/montacarichi con


variatore di frequenza VFC
Il dimensionamento del cavo di alimentazione dalla rete di distribuzione
al pannello “B” deve essere eseguito in accordo ai requisiti richiesti
dalle disposizioni locali vigenti. Il dimensionamento del cavo deve
anche garantire che la caduta di tensione non superi il 3% del valore
nominale di tensione con avviamento in salita ed a carico nominale.
Il dimensionamento del cavo deve essere eseguito in accordo alla
seguente formula:
a = L x P x 0,0056
dove
a = sezione del conduttore di rame in mmq
L = lunghezza in metri del cavo di alimentazione principale dalla
rete di distribuzione al pannello di base “B”
P = potenza del motore in kW dell’ascensore/montacarichi

Potenza elettrica installata Sezione minica del cavo


kW (rame) mm2
3 – 5,5 4
6 – 10 6
11 – 20 10
21 – 30 10
31 – 40 16
41 – 50 25
51 – 75 (35) 50

IMPORTANTE! Il dimensionamento del cavo di alimentazione


deve essere eseguito in accordo alla potenza
installata sull’ascensore/montacarichi. La sezione
minima del cavo è riportata nella tabella suc-
cessiva. La tabella si riferisce a voltaggi da 400V
a 460V 50/60Hz.
Vedi nota relativa all'interruttore differenziale nella pagina
precedente.

ALIMAK 33966 -32/09


I4 Alimentazione elettrica con generatore disponibile in
cantiere
Potenza richiesta al generatore.
Si raccomanda l’impiego di un generatore in grado di fornire l’ampe-
raggio della corrente di avviamento richiesta al voltaggio nominale.
Se questo non è possibile, si possono considerare i valori orientativi
riportati nel seguito.
Per avviamenti diretti di ascensori e montacarichi Alimak aventi 1 o
2 motori suggeriamo generatori con le seguenti prestazioni:
– 1 solo motore installato tipo 132M, 8.8 kW (10 kW) 70 kVA min.
– 2 motori installati tipo 132M, 8.8 kW (10 kW) 70 kVA min.
I generatori sopra raccomandati forniscono prestazioni che tengono
conto della caduta di tensione dovuta alla corrente di spunto per
avviamento diretto. Generatori con prestazioni piu’ contenute possono
essere utilizzate, ma la scelta deve essere eseguita basandosi su uno
specifico modello e valutando correttamente le sue prestazioni.
Per ascensori e montacarichi dotati di variatori di frequenza (VFC)
il generatore dovrebbe fornire una potenza in kVA pari a circa 2 volte
la potenza installata in kW.

Caduta di tensione
Tipici sintomi
– L’ascensore/montacarichi non parte a carico nominale.
– I freni non si aprono quando si esegue la manovra di salita.
– I contattori oscillano chiusi/aperti durante l’avviamento in salita a
pieno carico.
– I contattori principali e di salita risultano danneggiati.

Precauzioni per evitare cadute di tensioni.


Il migliore metodo per evitare cadute di tensione è di provvedere ad
una verifica delle condizioni di potenza elettrica disponibile in cantiere
prima dell’installazione del montacarichi/ascrensore. Quando l’installa-
zione è completata, oramai si hanno poche alternative da attuare.
Tuttavia, se si manifesta una situazione anormale, dove la potenza di
alimentazione sembra sia insufficiente, è importante verificare se la
caduta di tensione sia dovuta alla rete o a qualche cosa d’altro. Misurare
la tensione di ingresso sia nel pannello “B” che nel pannello “M”.
Eseguire la lettura dei valori durante l’avviamento in salita ed a pieno
carico. Se la caduta di tensione supera i valori riportati precedente-
mente, una o più delle seguenti azioni devono essere eseguite:
1. Aumentare la sezione del cavo di alimentazione dalla rete locale al
pannello “B” alla base.

ALIMAK 33967 -32/09


2. Aumentare la sezione del cavo di traino fra il pannello di base e la
I5
cabina. Per problemi meccanici e di prestazioni, la sezione del
cavo di traino non deve superare i 10 o 16 mmq.
Il cavo fisso alla cassetta di giunzione a 1/2 corsa può essere
aumentato di sezione.
3. Ridurre la portata.
4. Installare un trasformatore per aumentare la tensione di alimenta-
zione xxx/690V.
Notare! Verificare che gli avvolgimenti del motore siano adatti a
sopportare voltaggi superiori o il motore deve essere sostituito.
Per ottenere i migliori risultati, il trasformatore deve essere
installato più vicino al quadro di distribuzione locale.
5. Utilizzare apparecchiature che consentano un avviamento controllato.

Per qualunque informazione sul cavo di posa fissa e di traino, con-


tattare il rappresentante Alimak.

Tabella di conversione fra mmq e AWG

AWG mmq Campo di valori


(American Wire Gauge) standard IEC mmq

0000 107,2 95 alt. 120


000 85,03 70 alt. 95
00 67,43 70
0 53,48 50
1 42,41 35 alt. 50
2 33,63 35
4 21,15 16 alt. 25
6 13,3 10 alt. 16
8 8,366 6 alt. 10
10 5,261 4 alt. 6
12 3,309 2,5 alt. 4
14 2,081 1,5 alt. 2,5
16 1,309 1,5
18 0,8231 0,75 alt. 1,0

ALIMAK 33968 -32/04