Sei sulla pagina 1di 3

ISTITUTO COMPRENSIVO L.

VANVITELLI
CASERTA

delle abilità di base nella scuola primaria

Il progetto di recupero e potenziamento delle abilità di base nella scuola primaria, si propone di
offrire un’opportunità di successo negli apprendimenti scolastici agli alunni con particolari carenze
di tipo linguistico e logico-matematico e/o che hanno bisogno di tempi diversi di apprendimento,
di condizioni favorevoli alla concentrazione così da considerare il loro impegno determinante per il
successo scolastico.

Impianto Progettuale PTOF, motivazione scelte e utilizzo organico potenziato

L’impianto progettuale del PTOF di Istituto, in linea con gli obiettivi di processo e le priorità del
RAV e con le azioni previste nel Piano di Miglioramento, è orientato all'ampliamento e
all'arricchimento dell'offerta formativa. Tale scelta è avvalorata dall'intento che l’Istituto Vanvitelli
persegue da anni nel promuovere la cultura dell'inclusione e del benessere scolastico, i due
pilastri fondanti della nostra progettazione. Quest'ultima, inoltre, è strettamente connessa
all'adozione e al potenziamento dei curricoli verticali, alla certificazione delle competenze e allo
sviluppo dei processi cognitivi.

La possibilità di poter usufruire di un adeguato organico potenziato, consente all'Istituto di


organizzare al meglio la progettazione e di calibrare gli interventi educativi in funzione delle
necessità dell'utenza.

Aree di intervento
 Recupero/Consolidamento/Potenziamento delle competenze di italiano e matematica,
 Recupero per alunni con difficoltà di apprendimento (DSA/BES/STRANIERI)
 Innovazione didattico-metodologica attraverso l'uso delle tecnologie, dei linguaggi
multimediali, del coding.

OBIETTIVI FORMATIVI
o Migliorare le capacità logiche alla base dell’apprendimento nell’area linguistica e logico-
matematica.
o Creare situazioni alternative per l’apprendimento e il potenziamento di capacità logiche.
COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA
 Comunicazione nella madre lingua
 Competenza matematica e di base in scienza e tecnologia
 Imparare ad imparare

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
Recupero:
 Potenziare i punti di forza individuali, per riequilibrare la sfera emotiva e la personalità.
 Usare strategie compensative di apprendimento.
 Acquisire un metodo di studio più appropriato.
 Stimolare la motivazione ad apprendere.
 Educare al cooperative learning, potenziando le abilità sociali e relazionali con i pari.

Consolidamento/potenziamento:
 Promuovere negli alunni la conoscenza di sé e delle proprie capacità attitudinali.
 Apprezzare gli itinerari formativi anche attraverso il lavoro di gruppo, instaurando rapporti
anche con gli altri compagni, per una valida e produttiva collaborazione.
 Acquisire agli alunni un’autonomia di studio crescente, con il miglioramento del metodo di
studio.
 Educare gli alunni ad assumere atteggiamenti sempre più disinvolti nei riguardi delle
discipline, potenziando le capacità di comprensione, di ascolto, d’osservazione, d’analisi e
di sintesi.
 Rendere gli alunni capaci di comprendere, applicare, confrontare, analizzare, classificare,
tutti i contenuti proposti, sia nell’area linguistica che in quella matematica.

Per le classi IV e V, a partire dal mese di febbraio 2020 verranno avviate esercitazioni
settimanali  sui  riferimenti teorici e i criteri operativi che si  utilizzano per la costruzione delle
prove  INVALSI.

DOCENTI COINVOLTI
Tutti i docenti della Scuola Primaria a cui sono state attribuite ore di potenziamento da svolgere in
orario antimeridiano.

DISCIPLINE COINVOLTE
Italiano
Matematica
(Ogni insegnante, in base alle esigenze della classe, dei gruppi di alunni e/o dei singoli alunni,
concorderà i contenuti, le strategie e le attività da mettere in atto con il docente di classe, durante
gli incontri di programmazione.)

STRUMENTI
 Materiale strutturato
 Schede didattiche
 Materiale non strutturato
 LIM
 Computer multimediali con collegamento Internet
 Materiale di facile consumo (fotocopie, carta)

TEMPI
Intero anno scolastico a partire dal mese di ottobre in orario antimeridiano curricolare.

METODOLOGIA DIDATTICA
Le docenti impegnate nel progetto, concorderanno con i docenti di classe gli argomenti e le aree di
intervento.
Per la realizzazione del progetto si auspica di poter applicare, oltre al lavoro individuale o per
piccoli gruppi, l’utilizzo di metodologie alternative, tra cui il circle time, il cooperative learning, il
brainstorming, la rielaborazione creativa delle proprie emozioni e del proprio vissuto, il tutoring.
I bambini si sentiranno particolarmente motivati poiché si troveranno coinvolti in attività che
implicheranno la modificazione del rapporto insegnante-allievo.

VERIFICA E VALUTAZIONE
La verifica dell’intervento didattico sarà regolare e continua per una costante valutazione dei ritmi
e dei livelli di apprendimento di ciascun alunno e dell’acquisizione dei contenuti.
Sarà finalizzata anche a valutare l’efficacia del metodo adottato, ad operare eventuali modifiche e
ad individuare tempestivamente gli eventuali correttivi da introdurre.

La valutazione diventerà strumento flessibile da adeguare alle reali potenzialità dell’alunno.


Le valutazioni sommative avranno sempre carattere non classificatorio, ma formativo.

Gli stessi docenti avranno la possibilità di monitorare in maniera organica e sistematica la loro
attività grazie al confronto costruttivo tra colleghi, uscendo dai confini di una didattica
autoreferenziale e migliorando lo stile di insegnamento.

LE DOCENTI
DELL’ORGANICO POTENZIATO