Sei sulla pagina 1di 2

B CAPITOLO 5

Il Basso
Medioevo Parole per capire

1
Completa ogni frase scegliendo la parola giusta tra quelle indicate.
1 Un secolo comprende ……………………………… ……………………. (dieci anni, cento anni, mille anni).
2 Un paese governato da un re prende il nome di ……………………………………………………. (monarchia, democrazia,
federazione).
3 La nazione in cui si è nati e in cui si vive si chiama ……………………………………………………. (monarchia nazionale,
Stato generale, patria).
4 L’insieme delle leggi fondamentali di un paese prende il nome di ……………………………………………………. (costitu-
zione, diritto, simbolo).

2
Scegli per ciascuna parola la giusta definizione o il giusto sinonimo.
1 Suddito 3 Conquistare
a. cittadino senza diritti a. occupare usando le armi
b. fratello del re b. portare la pace
c. nobile con grande potere b. scrivere leggi

2 Eleggere 4 Ottomano
a. creare un parlamento a. Serbo
b. vincere in battaglia b. Bizantino
c. scegliere votando c. Turco

3
Indica quale delle due cartine raffigura la zona della penisola balcanica.
…………………………………………..….. UNGHERIA TRANSILVANIA
CROAZIA B
Belgrado VALACCHIA
BOSNIA
Zara
Spalato
Varna
M BULGARIA
ZIA
ZIA
A ar ERZEGOVINA Sofia
Fr a Ad SERBIA
ria Ragusa
ND
Mar
Mar are tic REP. DI MONTENEGRO
del
d e
ell N
Nor
Noo
orrd o RAGUSA
Kossovo IMPEROCostantinopoli
Durazzo BIZANTINO
ALBANIA Tessalonica
D RRA
RRA
RR MACEDONIA IMPERO
OTTOMANO
Mar
o Mar EgeoLesbo
Corfù EPIRO
Possedimenti Ionio
Negroponte
di Venezia
Chio
IN
NI
PRINC. Atene
Possedimenti DI ACAIA
RR
RRA
RAA I di Genova

PO
PO O REGNO
CAS

MUS Mare
A
Mediterraneo

7423DER Paolucci, Signorini, L’ora di storia e-piuma 1 - © 2005 Zanichelli editore, Bologna
CAPITOLO 5 B
Il Basso
Cose da sapere Medioevo

Un breve riassunto e una domanda guidata per ogni paragrafo

1 I RE SI RAFFORZANO: IL FEUDALESIMO IN CRISI


A partire dal XIII secolo, in Francia, Inghilterra e Portogallo, le monarchie feudali iniziarono a trasformarsi in
stati nazionali, formati cioè da un territorio unificato e governati da sovrani potenti. Per difendere il loro po-
tere, alcune categorie di sudditi, cioè la nobiltà, il clero e la borghesia, formarono delle assemblee di rappre-
sentanti, come gli Stati generali in Francia o il Parlamento in Inghilterra. Nel 1215, in Inghilterra, il re firmò
la Magna Charta Libertatum, che limitava i poteri del sovrano e fissava alcuni diritti dei sudditi.
Le monarchie dovevano risolvere il problema di formare un esercito. Perché? Leggilo a pagina 233, poi
rispondi.
I re iniziarono a crearsi degli eserciti propri, utilizzando anche soldati mercenari, perché
A i vassalli si dedicavano ormai solo all’agricoltura
B i sovrani non avevano più soldi per le armi
C i vassalli non sempre erano fedeli e il loro aiuto era costoso

2 UN LUNGO PERIODO DI GUERRE ACCOMPAGNA LA FORMAZIONE DELLE MONARCHIE NAZIONALI


Quando l’ultimo dei re francesi morì senza lasciare eredi maschi, l’Inghilterra avanzò pretese sul trono di
Francia ed ebbe così inizio la guerra dei cent’anni: gli Inglesi speravano di allargare i loro domini e i Francesi
volevano scacciare gli Inglesi dalle loro terre. Dopo un primo momento di crisi i Francesi, guidati per qualche
tempo da Giovanna d’Arco, riuscirono a vincere gli Inglesi. Un altro conflitto fu quello per la successione alla
corona inglese, che coinvolse le famiglie di Lancaster e di York, nella guerra detta delle due rose. Nello stesso
periodo i regni cristiani di Spagna combatterono contro i musulmani: questa lotta prese il nome di reconqui-
sta.
Come si svolse la reconquista? Leggilo a pagina 238, poi rispondi.
La reconquista
A portò alla sconfitta dei regni musulmani del sud da parte delle monarchie cristiane del nord
B portò alla cacciata dei Portoghesi dai regni cristiani
C portò alla fine della guerra delle due rose

3 DALLA CRISI DEI VECCHI IMPERI NASCONO NUOVE REALTÀ POLITICHE


Nel Sacro Romano Impero germanico il potere dell’imperatore era molto diminuito: in Italia i comuni si era-
no resi indipendenti e ora l’imperatore veniva eletto da sette prìncipi tedeschi. La debolezza dell’impero rese
possibile anche la nascita di un nuovo stato in Europa: la Svizzera. Anche l’impero bizantino era ormai in de-
cadenza e di ciò approfittarono i Serbi, che crearono il regno della «Grande Serbia», e i Turchi; questi sconfis-
sero i Serbi in Kosovo nel 1389, si impadronirono di tutta la penisola balcanica e conquistarono Costantino-
poli, ponendo così fine all’impero bizantino. Il nuovo impero ottomano e la presenza dei Turchi nel Mediter-
raneo resero pericolose le rotte marittime verso l’oriente e furono per l’Europa una grave minaccia.
Quali furono le conseguenze della conquista turca dei Balcani? Rileggi la pagina 242, poi rispondi.
La conquista turca dei Balcani
A portò alla caduta di Gerusalemme
B disperse gli Ebrei per tutto l’Occidente
C impedì a lungo la formazione di stati nazionali nella penisola balcanica

7423DER Paolucci, Signorini, L’ora di storia e-piuma 1 - © 2005 Zanichelli editore, Bologna

Potrebbero piacerti anche