Sei sulla pagina 1di 2

La verniciatura del legno, richiede sempre un’accurata preparazione delle superfici da trattare,per garantire il PAROLE UTILI

migliore ancoraggio alla vernice o allo smalto. I procedimenti da seguire possono essere diversi e dipendono
dal risultato che si vuole ottenere – legno a vista oppure smaltato- e dal fatto che si tratti di legno nuovo mai FONDO PER LEGNO: prodotto di colore bianco
per superfici da trattare a smalto, si diluisce con
PITTURA
verniciato prima o di legno già trattato in precedenza. In ogni caso, è importante trattare preventivamente il
supporto, anche se nuovo, con un prodotto fungicida e insetticida. acquaragia e si stende a pennello.
IMPREGNANTE: Prodotto protettivo che difende il
LEGNO DA RINNOVARE legno dai raggi solari, dagli insetti può essere
incolore o imitare le essenze, si applica a pennello , COME PREPARARE
NEL CASO IN CUI PROCEDERE POI
LE SUPERFICI
non esercita azione protettiva.
UNA PARTE della ALLA
STUCCO: a base di gesso, disponibile in polvere o
superficie già SVERNICIATURA
DI LEGNO
in pasta, può essere tinteggiato . Esistono anche
dipinta, risulti tramite l’utilizzo di stucchi a solvente adatti alla ricostruzione di piccole
danneggiata, deve uno sverniciatore parti mancanti.
essere asportata con termico, se lo strato
uno scalpello; si è spesso, o con TURAPORI: prodotto di fondo per le superfici da
rifinire con legno a vista. Satura la superficie ne
taglia a parte un sverniciatori chimici, impedisce l’assorbimento non omogeneo, funziona
tassello di legno da stendere a da fondo anche per finiture a cera o con olio di lino
della stessa essenza pennello, ecc.
e lo si incolla al proteggendosi le
buco, seguendo la mani con i guanti.
venatura.
LA LEVIGATRICE A
NASTRO è adatta per
sverniciare superfici
piane molto estese e
soprattutto quando la
vecchia pittura è molto
secca. Se la vecchia
pittura è in buono
stato, è possibile
ritinteggiare, levigando
prima con carta vetrata 470/6
affinché la nuova
pittura faccia presa.
PRENDI LE SCHEDE “BRICOFARE”
PER PAREGGIARE PER COMBATTERE i tarli,
LA SUPERFICIE si è necessario iniettare un SULLA PITTURA
usa prima il pialletto prodotto antitarlo in 1. COME PREPARARE LE SUPERFICI
ben affilato, poi la profondità, in ogni singolo 2. COME APPLICARE SMALTI, PITTURE E VERNICI SUL LEGNO
carta vetrata o la foro, ripetendo più volte. La
3. COME DIPINGERE SUPERFICI METALLICHE

BRICOFARE
levigatrice a nastro, parte tarlata va ripulita e
4. COME DIPINGERE PARETI E SOFFITTI
in modo che il legno, pennellata con una soluzione
5. COME CONOSCERE SILICONI, SIGILLANTI E COLLE
poi, assorba bene di colla vinilica, mescolata
6. COME PREPARARE LE SUPERFICI DI LEGNO
l’impregnante con un mordente in
tonalità,strofinare con della
segatura possibilmente del
colore del mobile finche i fori
dei tarli si ostruiscono con
l’impasto.
UN AIUTO TECNICO A CHI FA DA SÉ
LEGNO NUOVO

LE SACCHE DI RESINA CHE AFFIORANO IN LE PICCOLE CREPE VANNO RIEMPITE con il I NODI MORTI CHE SONO MALFERMI nella QUANDO LO STUCCO E LA COLLA SONO
SUPERFICIE vanno rimosse con uno straccetto normale stucco in polvere o in pasta se si prevede loro posizione vanno fatti saltare, puliti con solvente BEN ASCIUTTI bisogna levigare con cura le
imbevuto di solvente, perché su di esse non una finitura a smalto; se si intende lasciare il legno ed incollati al loro posto con colla vinilica; in superfici,utilizzando carta abrasiva di grana sempre
aderisce nessun prodotto verniciante; si procede ad nel suo colore naturale, bisogna usare stucco in alternativa si può riempire il foro con uno stucco a più fine,calzata su un tampone o su un’assicella ben
una prima carteggiatura con carta abrasiva a grana pasta nella colorazione del legno, provandolo prima solvente, che asciuga rapidamente,non cola e si diritta per lavorare in piano seguendo la vena del
grossa per asportare le imperfezioni. su pezzi di scarto. trova in commercio in diverse tinte miscelabili. legno.

SE SI INTENDE LASCIARE IL LEGNO A VISTA IL TURAPORI SI PUO’ STENDERE a pennello o IL LEGNO CHE SI INTENDE RIFINIRE A PRIMA DEL TRATTAMENTO FINALE le
senza modificarne la tonalità, si stendono una mano con la pistola a spruzzo se si tratta di turapori alla SMALTO deve essere trattato con un fondo per superfici vanno nuovamente carteggiate con
di impregnante incolore ed una di turapori alla nitro; nitro; asciuga molto rapidamente e non nasconde la legno con una o due mani stese a pennello e abrasivo a grana molto fine, per garantire un buon
se invece si vuole ottenere una tonalità diversa, si venatura del legno. Limita e rende omogenea la seguite da una carteggiatura. Alla fine del lavoro le ancoraggio alla vernice o allo smalto. Ottimo
usa un mordente all’acqua o un impregnante naturale tendenza del legno ad assorbire il prodotto superfici devono essere setose al tatto. l’utilizzo della levigatrice orbitale,. Infine pulire la
colorato, provando su pezzi di scarto. di finitura. superficie.