Sei sulla pagina 1di 1

contemporanea

• materiali naturali modificati, cioè quelli che conservano inalterata la loro compo­
sizione interna, ma che sono parzialmente trasformati dall'uomo nella forma e nelle
caratteristiche (legno compensato, pelle, tessuto ecc.);
• materiali artificiali, ovvero quelli la cui composizione è completamente nuova, in
quanto ottenuta attraverso particolari processi di trasformazione (cemento, carta,
gommma, plastica ecc.).
a **

MATERIALI DA COSTRUZIONE
M ateriali naturali vengono utilizzati così com e si trovano pietra, sabbia, legno ecc.
in natura
M ateriali naturali mo- conservano inalterata la loro com po­ legno com pensato, pelle, tessuto
dificati sizione interna, ma sono parzialm ente ecc.
trasform ati dall'uom o nella form a e nel­
le caratteristiche
M ateriali artificiali com posizione com pletam ente nuova, cem ento, carta, gom m m a, piasti-
in quanto ottenuta attraverso particolari ca ecc.
processi di trasform azione

Tabella 1 Classificazione dei materiali in base alla composizione

Altra classificazione può essere fatta suddividenoli in due grosse categorie:


• materiali metallici;
• materiali non metallici.

I materiali metallici, a loro volta si suddividono in:


• materiali metallici ferrosi (il ferro e le sue leghe, gli acciai e le ghise);
• materiali metallici non ferrosi (il rame e le sue leghe, l’alluminio e le sue leghe, lo
zinco, lo stagno, il nichel, il piombo, il cromo, il titanio, il magnesio ecc.).
Tra i materiali non metallici, i più importanti sono:
legno;
materie plastiche;
materiali compositi; — [capiamo Le parole
vetro; L’acciaio è una lega di ferro e assume il nome di ghisa), che
ceramica; carbonio (con tenore di carbo­ può acquisire, in seguito a
materiali lapidei; nio non superiore al 2%: oltre particolari trattamenti termici,
leganti; tale lim ite le proprietà del caratteristiche fisiche speciali.
materiale cambiano e la lega
materiali sinterizzati;
resine;
materiali refrattari.