Sei sulla pagina 1di 5

1 Le proposizioni

DEFINIZIONE. La logica è un ramo della matematica che studia le regole per effettuare
ragionamenti rigorosi e corretti.

DEFINIZIONE. Una proposizione logica è una frase che afferma qualcosa in modo chiaro e
univoco e per la quale si può sempre stabilire inequivocabilmente il suo valore di verità, cioè se è
vera o se è falsa.

Le proposizioni si indicano con le lettere minuscole dell’alfabeto: p, q, r, ecc.

DEFINIZIONE. V o F rappresentano valori di verità di una proposizione.

Area 2 - Capitolo 4 - PAG. 408 1


2 La negazione logica

Se p è una proposizione, si dice negazione di p la proposizione che si ottiene anteponendo ad essa


il connettivo logico <<non>>.

REGOLA. La negazione della proposizione p si indica con p ed è una proposizione vera quando p è
falsa e falsa quando p è vera.

Esempio:

p: << Francesco va al cinema >>

p: << Francesco non va al cinema >>

DEFINIZIONE. La negazione della negazione di p si indica con p ed è una proposizione vera quando
p è falsa e falsa quando p è vera, cioè p = p

Esempio: p: << Io sono alto 1,53 metri>>

p: << non è vero che non sono alto 1,53 metri>>

Area 2 - Capitolo 4 - PAG. 409 2


2 La congiunzione logica

Unendo due proposizioni p e q con la congiunzione e si ottiene la proposizione composta p e q


che si indica con la scrittura

p q

Siano date, ad esempio le proposizioni

p: << Mario porta gli occhiali>> e 


q: << Giovanni ha i capelli rossi >>

si ha che

p ∧ q: <<Mario porta gli occhiali e Giovanni ha i capelli rossi>>

In generale
REGOLA. La congiunzione logica p ∧ q è vera se e solo se entrambe le proposizioni che la
compongono sono vere.

Area 2 - Capitolo 4 - PAG. 409 3


2 La disgiunzione inclusiva

Unendo due proposizioni p e q con la congiunzione o si ottiene la proposizione composta p o q


che si indica con la scrittura

p q

Siano date, ad esempio le proposizioni

p: << Mario porta gli occhiali>> e


q: << Giovanni ha i capelli rossi >>

si ha che

p ∨ q: <<Mario porta gli occhiali o Giovanni ha i capelli rossi>>

In generale
REGOLA. La disgiunzione logica p ∨ q è vera se è vera almeno una delle proposizioni che la
compongono.

Area 2 - Capitolo 4 - PAG. 410 4


3 Le espressioni logiche

Quando le proposizioni vengono combinate fra loro, si formano delle espressioni logiche. Per
calcolare il valore di verità di un’espressione logica occorre seguire le seguenti regole:

1. la negazione di una proposizione semplice ha la precedenza sulle altre proposizioni;

2. si eseguono le operazioni nell’ordine in cui sono scritte;

3. le parentesi si risolvono seguendo lo stesso ordine delle espressioni numeriche.

Area 2 - Capitolo 4 - PAG. 412 5

Potrebbero piacerti anche