Sei sulla pagina 1di 3

“DEMOS”

Distretto di Economia Montana Solidale


Avvio in Val Susa-Val Sangone di una rete collaborativa territoriale,
partecipata da produttori del comparto agroalimentare, enti locali e enti del
terzo settore, per attivare e sperimentare un modello di interazione
economica e sociale basato su principi di mutualismo, solidarietà sociale e
sostenibilità ambientale, supportato da una piattaforma web e collegato alla
produzione e distribuzione di prodotti agroalimentari.

Analisi di contesto
Da alcuni anni è in forte crescita il numero di persone sensibili all'argomento triangolare
CIBO > SALUTE > AMBIENTE, mentre è più recente l'evidenza che questo incremento di
sensibilità, e quindi di coscienza civica, può favorire la partecipazione a nuove forme di
inclusione sociale e sostegno alle fasce svantaggiate della popolazione (nuove povertà,
migranti), le più vulnerabili e meno protette nei momenti di crisi economica. Le aree
montane e marginali in genere, tradizionalmente abituate a utilizzare forme di sostegno
mutualistico all'interno delle comunità (vedi le Società Operaie SOMS), si stanno rivelando
aree particolarmente vocate all'inclusione sociale e lavorativa, in cui ha senso investire in
termini di sperimentazione e formazione, offrendo strumenti e metodologie che possano
agevolare questi processi.
Nel contesto in cui ci muoviamo è positivo però segnalare che da qualche tempo in tutta
Europa si stanno affermando modelli virtuosi di comunità, come ad es. le CSA (Comunità
che sostengono l'agricoltura), ovvero sistemi produttivi territoriali strutturati e dimensionati
sulle specificità e necessità del territorio in cui nascono. Esempi di queste realtà, seppure
ancora poco numerosi, sono presenti anche in Italia, come il progetto della cooperativa
ARVAIA la quale ha trasformato la propria cooperativa standard in un centro aggregativo
di persone consapevoli provenienti da varie realtà, trasformandoli da semplici clienti
consumatori in soggetti attivi.
Nello specifico della Val Susa, ma che può essere declinato per molti altri territori montani
e marginali in genere, il progetto di rete proposto consentirebbe un approccio più organico
e strutturato all'avvio di processi collaborativi di cui c'è un evidente bisogno ma che ad
oggi non hanno ancora visto un reale sviluppo.

La proposta
Nell’ottica di una nuova relazione tra città e campagna, che supera la concezione della
città come luogo di consumo e della campagna come luogo di produzione, un gruppo di
produttori agroalimentari delle Valli di Susa e Sangone propone di avviare una
collaborazione con i GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) dell'area metropolitana torinese,
tramite il supporto e coordinamento della Rete GasTorino, per sperimentare un nuovo
modello di interazione sociale collegato alla produzione e distribuzione di prodotti
agroalimentari.
La proposta nasce all’interno di un più ampio progetto per la costruzione di una rete di
produttori e consuma(t)tori responsabili, accomunati dalla volontà di fornire e consumare
prodotti sani e sostenibili... una comunità allargata che ritessa il legame città-campagna,
oltre a quello consumatori-produttori, nella consapevolezza del ruolo primario
dell'agricoltura per la cura della terra e la produzione di “beni essenziali”.
Le finalità e le motivazioni di una rete come quella proposta non si limitano alla
convenienza economica (per effetto degli acquisti collettivi) o una garanzia di qualità e
genuinità dei prodotti... L'obiettivo primario è quello di attivare forme concrete di
mutualismo e sostegno solidaristico, in cui tutti gli attori sono coinvolti in un progetto
unitario per avviare e mantenere un sistema economico locale basato su principi di
inclusione, cura delle persone e del territorio, cooperazione e responsabilità condivisa. Un
sistema in cui lo scambio commerciale diventi “mezzo di relazione sociale”, capace di
promuovere e instaurare buone pratiche e iniziative solidaristiche a beneficio della
collettività.
Nello specifico del progetto di rete DEMOS l'obiettivo di lungo termine è la costituzione di
un legame duraturo, su base fiduciaria, tra produttori e consuma(t)tori nella forma di una
comunità allargata che, da un lato, supporti i piccoli produttori e dall'altro crei le condizioni
per progettare e mettere in atto iniziative di aiuto alle fasce deboli, sia attraverso
l'inclusione lavorativa (es. formando e avviando al lavoro agricolo precari del lavoro,
migranti e altri soggetti deboli) sia attraverso altre forme solidaristiche di sostegno alle
emergenze sociali (es. la spesa sospesa, microcredito, raccolta fondi di integrazioni al
reddito).

Gli strumenti
La costruzione della rete cooperativa sarà supportata dalla piattaforma web Open Food
Network (OFN) Italia, una piattaforma collaborativa, sviluppata e mantenuta da una
comunità internazionale di sviluppatori e rilasciata in forma “open source” a tutti i paesi che
vogliono attivare una loro piattaforma nazionale, rispettando i principi etici e gli scopi per i
quali è stata creata e collaborando al mantenimento in forma volontaria.
Nel 2019 un gruppo di persone, tra cui i promotori del progetto Fi.Co.S. (Filiera Corta
Siciliana) e del progetto DEMOS (Val Susa-Val Sangone), in collaborazione con altre reti
italiane (Co-Energia, Rete Italiana di Economia Solidale) ha promosso la costituzione di un
comitato di scopo per avviare e gestire l'istanza nazionale OFN Italia.
A fine 2019 l'istanza è stata avviata (app.openfoodnetwork.it) e i progetti Fi.Co.S e
DEMOS sono stati individuati come casi studio per la fase di sperimentazione della
piattaforma.
Se la piattaforma OFN Italia è lo strumento tecnologico scelto per supportare e facilitare la
costruzione della rete locale, il rafforzamento del rapporto tra contesto urbano e aree
montane, previsto nel progetto DEMOS, è funzionale all’allargamento delle categorie di
soggetti coinvolti in un quadro di partecipazione più ampia possibile, che consenta
interventi di tipo mirato a sostegno delle situazioni di criticità economica e sociale.

SOGGETTO PROPONENTE

Associazione ETINOMIA:
soggetto coordinatore delle attività in progetto e rappresentante del gruppo di produttori
locali partecipanti di seguito elencati:

Ecorizzonti di Amisano Ilio (Bussoleno)


- Attività di animazione e disseminazione
- Sviluppo del portale locale per l'accesso alla piattaforma web OFN Italia

Azienda agricola Il Brusafer di Alberto Efrem (Mattie)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa
- Recupero di locali da destinare a laboratorio condiviso

Azienda agricola Monica Gagliardi (Giaglione)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa
- Studio e sperimentazione di attrezzatura di lavorazione di essenze floreali

Hemporium di Saroglia chiara (Giaveno)


- Attività di animazione e disseminazione
- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web
- Allestimento spazio da destinare a punto di deposito/consegna Val Sangone

Azienda agricola Agrinova di Colombo Francesca (Susa)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa
- Allestimento spazio da destinare a punto di deposito/consegna Val Susa

Azienda agricola Monte Agri Bio di Montesini Sivio (Bussoleno)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa

Azienda agricola Lilliput di Piattone Lilliana (Chiomonte)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa

Azienda agricola Lizard di Lizzari Giuseppe (Giaglione)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa

Azienda agricola Cascina Drubi di Porcari Fabio (Avigliana)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa

Cooperativa La Maruna (Villarfocchiardo)


- Partecipazione alla sperimentazione della piattaforma web collaborativa

ASSOCIAZIONI E ALTRI ENTI PARTNER

Associazione Canapa Valle Susa


- Attività di animazione, disseminazione e formazione.

Associazione NEMO a.p.s.


- Supporto alle attività di comunicazione, animazione e disseminazione
- Attività di collegamento con altre progettualità attive nel territorio

Cooperativa AMICO
- Supporto alle attività di comunicazione, animazione e disseminazione
- Attività di collegamento con altre progettualità attive nel territorio
- Supporto alle iniziative di inclusione lavorativa

Comune di Mattie
- Supporto alle attività di comunicazione, animazione e disseminazione

Comune di Venaus
- Supporto alle attività di comunicazione, animazione e disseminazione

Comune di Borgone
- Supporto alle attività di comunicazione, animazione e disseminazione