Sei sulla pagina 1di 1

Data e Ora: 25/08/07 00.

34 - Pag: 38 - Pubb: 25/08/2007 - Composite

38 SABATO 25 AGOSTO 2007 LIBRI Giornale di Brescia


LIBRO INCHIESTA DI UN REPORTER AMERICANO NELLE EX CITTA’ SEGRETE DELL’UNIONE SOVIETICA

La leggenda dei furti atomici nella Federazione russa è sfumata


In un fortunato film di qualche quello che ciclicamente ritorna sconfortante. D’accordo, è vero coadiuvare il Governo russo nella mi sarebbero difficili da superare.
anno fa, The Peacemaker, con anche su tutti i quotidiani di mez- che con il crollo dell’Unione Sovie- sicurezza dei due o tre siti in cui Nel libro l’autore accenna al «fat-
George Clooney e Nicole Kidman zo mondo. È davvero possibile tica le norme di sicurezza non questo materiale è custodito. Ma tore umano» dei russi, pur senza
si ipotizzava il rischio di un’atten- ottenere una bomba sporca dagli sono più così ferree e che il perso- a parte questo, va detto che met- soldi e con il controllo degli arse-
tato atomico al Palazzo di Vetro arsenali russi? Al Qaeda o chi per nale che lavora nei grandi arsenali tendoci nei panni di un malinten- nali affidato a truppe non certo
delle Nazioni Unite. La trama del- lei è già riuscita a mettere le mani atomici russi spesso è malpagato zionato terrorista islamico per en- d’élite. L’ostacolo maggiore sareb-
la pellicola hollywoodiana raccon- sul materiale radioattivo per po- e insoddisfatto. Ma questo non trarne in possesso dovremmo cor- be convincere qualcuno a chiude-
tava di un serbo che riusciva a ter realizzare alcuni ordigni con significa che l’astuto terrorista rompere mezza base. Poi ci si re un’occhio su un furto atomico.
mettere le mani su una bomba cui colpire l’Occidente? A queste islamico possa impossessarsi agil- presenterebbe un’ulteriore proble- Il teorema è il seguente: poveri sì
atomica russa e provava a far domande prova a dare alcune ri- mente di uranio ad alto arricchi- ma: fare uscire il materiale dal ma non scellerati.
esplodere la sede dell’Onu per sposte William Langewiesche, mento (Heu) che contenga più del Paese. Le cose si complicano visto Carlo Muzzi
vendicarsi delle mancanze delle giornalista d’inchiesta americano, novanta per cento di isotopo fissi- che gli arsenali russi sono tutti a
Nazioni Unite durante il conflitto corrispondente dell’Atlantic Mon- le, l’U235. migliaia di chilometri dai confini e IL BAZAR ATOMICO
jugoslavo. Il proposito veniva me- thly che per documentarsi ha fat- Dal punto di vista operativa è il che il trasporto aereo presenta AUTORE William Langewiesche
no proprio grazie alle capacità to un viaggio anche nelle ex città meglio che ci possa essere per una molti rischi proprio per la delica- EDITORE Adelphi
della coppia Clooney-Kidman, ma segrete della Federazione russa. bomba fatta in casa. Gli america- tezza del materiale. PAGINE 196
il messaggio passato dal film era Il quadro che emerge non è così ni hanno investito molti soldi per Ma è a monte che i veri proble- EURO 18

Con «Nelle Mani Giuste» Giancarlo De Cataldo rilegge la stagione delle bombe mafiose I TASCABILI di Alberto Ottaviano

Esel’Italiafossesolo...CosaNostra? C
Leader dell’antipolitica
harles de Gaulle, Ronald Re-
agan, Silvio Berlusconi: tre
leader politici degli ultimi ses-
puntando a un rapporto diretto
con i cittadini. L'autrice mette
l'accento sulle modalità del lin-
Inganni e ricatti consumati all’ombra dello Stato sant'anni molto diversi tra di
loro per storia personale, riferi-
menti ideologici, culture politi-
guaggio utilizzato dai leader «an-
tipolitici» e mira a dimostrare
due tesi: l'antipolitica non è solo
Rosario Rampulla zona grigia dove tutto è lecito. sta suggestione letteraria (ma sarà che dei rispettivi Paesi, situazio- un approccio tipico delle opposi-
Proprio Scialoja è stato scelto davvero solo una finzione?) De ni ed epoche in cui hanno opera- zioni che scendono in campo,
Roma e il sogno di conquistarla dal Vecchio per custodire i suoi Cataldo scoperchia una cloaca dai to. Eppure sono accomunati da ma può essere anche un linguag-
sono un ricordo sbiadito. Così co- archivi segreti, raccolta di fatti e miasmi mefitici. Un girone inferna- caratteristiche che balzano gio di governo a servizio di un
misfatti di tutta una generazione le in cui ricatti, violenza, illusioni all'occhio dei politologi: non solo progetto di trasformazione del
me quella banda di criminali che
di politici, tutori dell’ordine e crimi- convivono a ritmo incalzante. Tra i de Gaulle, Reagan e Berlusconi sistema; i mass media, in parti-
tentò, quasi riuscendoci, di assog- sono espressioni dell'antipoliti- colare la televisione, diventano
gettarla al proprio dominio. Finen- nali. De Cataldo affianca a Scialoja mille personaggi messi a corollario
inquietanti personaggi. Come An- dei protagonisti si ritrova anche ca, fenomeno che ormai caratte- l'elemento centrale dell'antipoli-
do decimata. Da quelle ceneri, de- rizza tutte le democrazie occi- tica giunta al governo.
giolino Lo Mastro, homo novus di Patrizia, l’ex prostituta rimasta
scritte straordinariamente dal suo «vedova» del Dandi e che si trova dentali, ma rappresentano esem- Al di là delle differenze, la
«Romanzo Criminale» (che raccon- Cosa Nostra, piglio da manager
del crimine e in lotta con i vecchi in un cupo triangolo di inganni e pi di antipolitica al governo (tut- Campus sottolinea gli elementi
tava una versione riveduta dei mi- bugie, stretta tra Scialoja e Rosset- ti e tre hanno raggiunto le massi- che accomunano de Gaulle, Rea-
sfatti della banda della Magliana), metodi dei boss. O Stalin Rossetti,
ti. Fragile, curiosa simbiosi tra vol- me cariche dello Stato). In un gan e Berlusconi: sono tre lea-
Giancarlo De Cataldo è partito per prima uomo di fiducia del Vecchio
garità e sentimenti, Patrizia intrec- libro non più freschissimo (è del der outsider provenienti da espe-
scrivere «Nelle Mani Giuste». Un (che ne ha fatto l’ingranaggio prin- dicembre scorso) ma di grande rienze estranee alla politica; la
cipale della sua Catena, organo cia il proprio cammino con quello
percorso letterario febbrile, affasci- di Maya Donatoni, altra donna interesse e attualità, Donatella loro leadership emerge come so-
occulto e pericoloso) che, al mo- Campus, saggista e docente di luzione a una crisi di vaste pro-
nante, con la virtù di non lasciare soffocata dall’ombra ingombrante
mento di passare le consegne, gli scienza politica all'Università di porzioni nel rispettivo Paese; si
scampo a chi, stregato dal suo preferisce Scialoja. Scatenando del Fondatore, padre autoritario
romanzo più famoso, non ha potu- che le ha lasciato in eredità un Bologna, mette a confronto le sono serviti del linguaggio
l’ira del suo ex tirapiedi. Poi anco- esperienze dei tre leader: L'anti- dell'antipolitica per ottenere
to fare a meno di immergersi nella impero. Donne sole e amareggiate
ra c’è il killer solitario, Pino Mari- politica al governo recita il tito- consenso e legittimazione; tutti
lettura della sua nuova fatica. che incroceranno destini diversi,
no, sicario votato a Stalin Rosset- tra sconfitta e rinascita. lo del volumetto edito nella colla- e tre sono stati pionieri dell'uso
Abbandonati i sanguinari bandi- ti. E Ilio Donatoni, finanziere inca-
ti di strada De Cataldo alza il tiro e Chi ha amato «Romanzo Crimi- na «Contemporanea» del Muli- della Tv in politica. A proposito
strato dalla mala siciliana. Loro i nale» difficilmente riuscirà a non no (14 euro). di Berlusconi, l'autrice conclude
ripresenta, in veste più matura e protagonisti di un momento in cui farsi travolgere dalla prosa di De L'antipolitica - una forma del sottolineando che, se non è riu-
cinica, il personaggio di Nicola Mafia e Stato si cercano e si scon- populismo - è una modalità di scito a trasformare il sistema
Scialoja, diventato un alto funzio- Cataldo che torna a far pulsare di
trarono come non mai. sangue vivo quegli sfregi che Cosa ricerca del consenso da parte di italiano, ha tuttavia apportato
nario della Repubblica. Dietro Ricorrendo anche ad atti proces- leader che si oppongono all'esta- cambiamenti irreversibili nel mo-
Nostra inferse al cuore dell’Italia.
Scialoja si staglia però, ingombran- suali, l’autore ricostruisce le stagio- blishment politico, tacciandolo do di fare politica, soprattutto
«Era la bellezza. la bellezza rovina-
te, l’ombra del Vecchio (anche lui ni degli attentati mafiosi: via Fau- ta. La bellezza corrotta. Era l’Ita- di inettitudine e corruzione e sul piano della comunicazione.
reduce di «Romanzo Criminale»), ro, via Georgofili. E quello fallito lia, in fondo».
misteriosa e perfetta sintesi di allo stadio Olimpico. Pagine fo-
quelle pulsioni tra Stato e Antista- sche incastonate in un Italia in cui, NELLE MANI GIUSTE
to che governarono a lungo le senza avere nemmeno il tempo di
stanze dei bottoni del potere italia- assorbire le morti di Falcone e
AUTORE
EDITORE
Giancarlo De Cataldo
Einaudi
PUNTOGIALLO di Marco Bertoldi
no. Un totem che si muove perfet- Borsellino, lo Stato decide di trat- PAGINE 333
tamente a proprio agio in quella tare col nemico. Inseguendo que- EURO 15,80 Dopo «Romanzo Criminale» Giancarlo De Cataldo torna sulle zone d’ombra italiane
«Nuova» George e debutti
Il camuno Domenico Tosini, docente di Sociologia all’Università di Trento, analizza per Laterza il nodo della guerra diffusa E lizabeth George aveva chiu-
so «Nessun testimone» con
la tragedia che si era abbattuta
pochi scrupoli che ha costretto
il figlio Jackson detto «Sgobbo»
a intraprendere la professione

Tutte le pieghe del terrorismo sul «suo» ispettore Lynley di


New Scotland Yard: l’omicidio
dell’adorata moglie, lady Helen.
E proprio da tale crimine, parte
forense e ha reso la vita difficile
e infelice alla moglie, della cui
morte è forse responsabile? So-
spettati sono prima la figlia e

e i grandi rischi del XXI secolo Prima di ucciderla (Longanesi,


pagine 573, euro 18,60), un poli-
ziesco atipico della serie sia per-
ché lascia le ricche dimore piene
poi «Sgobbo» che per scolparsi
si addentra in un putrido grovi-
glio nero di colpe del passato.
Molto buono è anche Baratro
Fulvia Scarduelli stici dal secondo dopoguerra a oggi, smo: controlli aeroportuali, intercet- di scheletri e vermi ed i loro di Cara Black, prima indagine di
configurandone fisionomia e scopi, tazioni telefoniche, videosorveglian- abitanti per North Kensington, Aimée Luduc, franco-americana
Approccio scientifico di ampio per giungere all’attualità nel terzo za, tutte misure che potrebbero ap- zona degradata in cui vive il che vive a Parigi occupandosi di
raggio e linguaggio divulgativo sono segmento del libro, dedicato all’on- parire una violazione della privacy giovanissimo assassino, frutto sicurezza informatica e si ritrova
i punti forti del saggio dedicato al data di attentati che si è sviluppata se non fossimo costantemente in del degrado familiare e sociale detective alle prese con delitti.
terrorismo internazionale di oggi da dal 2001; compaiono qui le campa- stato di emergenza. Servono a dare di un ambiente in cui la violenza Un personaggio di successo ne-
gne terroristiche di Hezbollah in una certa sicurezza ai cittadini, ma è la regola e dove, come già ai gli Usa che ora meritoriamente
Domenico Tosini, 34 anni, docente quanto risolvono il problema? Poco,
di Sociologia all’Università di Tren- Libano, dei Tamil Tigers nello Sri tempi di Dickens, i ragazzini Hobby & Work comincia a pro-
dice l’autore, convinto che la soluzio-
to, originario di Edolo. Il tema, pur- Lanka, quelle dei gruppi palestinesi ne stia piuttosto in una politica sono sfruttati dai criminali adul- porre da noi (pagine 418, euro
troppo, è ben noto; meno lo sono contro Israele e, per finire, quella di internazionale meno aggressiva e in ti. Un giallo che spiazza e può 18). Dall’omicidio di una vecchia
strategie, motivazioni, finalità di Al-Qaeda. una rinuncia alla violenza che, in dividere i fan della George fra ebrea Aimée risalirà a rigurgiti
gruppi estremisti, da alcuni anni Nel quarto capitolo vengono inda- alcuni popoli convinti che il martirio entusiasti per il cambio di pro- neonazisti, crimini del nazismo
ormai concentrati sugli attacchi sui- gate le cause del fenomeno, compo- sia una giusta causa, genera soltan- spettiva ed i retroscena sociolo- e – più scottanti – del collabora-
cidi a inermi civili occidentali. ste da fattori razionali e da scopi to revanchismo. gici e quanti invece lo ritengono zionismo, pagina nera che la
Nel suo lavoro, condotto utilizzan- ben precisi realizzabili grazie a risor- riflessivo sino alla lentezza e in- Francia ha voluto rimuovere.
do non soltanto fonti occidentali se umane reperite utilizzando la TERRORISMO E ANTITERRORISMO tessuto di luoghi comuni. Decisamente colorito e talora
ma anche archivi giornalistici me- politica, nazionale ed internaziona- NEL XXI SECOLO Violenza e prevaricazioni di provocatorio con il suo via vai di
dio-orientali e arabi on-line, Tosini le, o la religione come argomenti di AUTORE Domenico Tosini famiglia, ma di ceto elevato, so- religiosi e religiose più dediti alla
ha elaborato, con alcuni colleghi convincimento e di arruolamento. EDITORE Laterza no anche lo sfondo di Re di materia che allo spirito, Rosa
stranieri, un data base sugli attenta- Gli ultimi due capitoli sono dedicati PAGINE 177 bugie, opera prima di John Demonio di Piero Soria (Monda-
ti suicidi degli ultimi 25 anni. Il alla reazione occidentale al terrori- EURO 12 Hart, uno di tanti avvocati Usa dori, pagine 284, euro 18) am-
primo capitolo del saggio è introdut- che si sono dati alla scrittura e bientato nella Torino satanica e
tivo e propone alcuni episodi molto che sembra essere partito con il che si svolge in gran parte in una
noti; il secondo capitolo ripercorre Pagina a cura di: piede giusto. Chi ha ucciso Ezra casa di cura per suore e preti
Bin Laden, lo sceicco del terrorismo che alimenta posizioni anti-occidentali la storia dei principali gruppi terrori- MAURIZIO BERNARDELLI CURUZ e ENRICO MIRANI Workman Pickens, avvocato di con problemi psichici.

UN SAGGIO DI GIROLAMO FAZZINI


Testimonianze sul Secondo conflitto mondiale e sulle scelte compiute dagli italiani dopo l’8 settembre
Il libro rosso dei Martiri cinesi: la vita dei cattolici perseguitati
e la storia dei rapporti tra i vertici dell’impero e i missionari
Si legge con grande interesse «Il maoista come una entità pericolo- Matteo Ricci era recanatese,
Dal caos ai sentieri di fuoco della ribellione
libro rosso dei martiri cinesi» a sa di carattere militare (soldati ne- mentre il padre Intorcetta, tradut- Franco Panzerini Tra queste ci sono parse nascita del 1˚ Raggruppa-
cura di Girolamo Fazzini, un pub- mici senza fucile li chiamava Mao tore di Confucio in latino, era messi- particolarmente interes- mento Motorizzato che
blicista facondissimo, esponente di Tze’ Tung). nese. Bresciano invece, nostro con- Alberto Piccini, studio- santi quelle che trattano raccoglieva 5.000 soldati e
primo piano della Pime (Pontificio Il racconto di Fazzini si sofferma cittadino, quindi, era quel Giulio so dei fatti della Seconda della libera scelta di chi che fu l’embrione di quel
istituto missioni estere) che possie- in modo particolare su cinque au- Alenis, forse di origine lenese, ma guerra mondiale nel suo decise di combattere tede- organizzatissimo Esercito
de un bel museo di arte cinese in tentici martiri che hanno subìto nato (1582-1649) a Ospitaletto, che ultimo libro L’ultima guer- schi e fascisti e quelle che di Liberazione che risalì a
nella prima metà del ’600 divenne ra - testimonianze della affrontano i motivi - tra fianco degli Alleati la Peni-
Milano. Il libro, con la copertina persecuzioni di ogni sorta fra cui la sola. L’autore successiva-
rossa, edito dalla San Paolo, costa bella Geltrude Li, ardente di passio- provinciale gesuita di una vasta Resistenza, riporta i rac- spinta ideale e scelte forte-
regione dell’impero. mente indicate dal mo- mente conferma che se
16 euro e conta 271 pagine con gli ne per Cristo, disposta anche alla conti di uomini e donne mai un esercito ha dovuto
indici. Il volume reca l’autorevole morte. Era molto gradito all’imperatore che hanno vissuto di per- mento - che indirizzarono
(Shang Ti = supremo signore o i componenti delle prime conquistare la propria di-
prefazione del cardinale cinese Jo- Quale confronto con il XVII seco- sona gli anni della guerra gnità sul campo questo è
seph Zen Ze Kiun, nominato recen- lo, quando il Cattolicesimo fu sul Mao Tien = figlio del cielo) perché civile e descrivono le tap- bande (e fra le note del-
l’autore troviamo in che stato il Corpo Italiano di
temente Vescovo di Hong Kong e punto di conquistare il Tien Kuo’ oltre a scrivere testi cristiani in pe di una vita passata tra i Liberazione (che diede
cinese, disegnò per lui anche carte modo esse si costituirono
membro di quel clero cattolico cine- (celeste impero) se non fosse stato partigiani o nelle file del- poi vita ai Gruppi di Com-
geografiche dell’Occidente. e come funzionavano). Il battimento vere e proprie
se che ancora obbedisce al pontefi- per il culto degli antenati (xian ren l’esercito di Liberazione.
Nel 1954, alla mostra cartografi- Un’immagine di giovani partigiani bresciani libro dopo aver accennato divisioni).
ce romano. libai). Dopo la scomparsa della di- La decisione di questi alla lotta partigiana nelle
ca della Marciana di Venezia, la Il libro ricco di riferimen-
La Cina è oggi di grande attuali- nastia Ming (luminosa) ostile ai giovani e non più giovani bombardamenti, la fame, l’esercito, combattendo, città ci parla della guerra
professoressa Tullia Gasparini Le- ti storico-militari termina
tà, tanto che il sinologo Federico culti occidentali nel 1640, grazie porace dimostrò che alcune impor- di schierarsi contro tede- le partenze per il fronte. facendo resistenza o rifu- vera combattuta dai repar-
Rampini ha parlato del XXI secolo alla nuova dinastia Quin dei Mance- schi e fascisti, la presenza con le testimonianze sui
tanti carte geografiche erano state Poi continua con i fatti del giandosi sui monti per con- ti regolari (ricchi di volon- giorni della Liberazione al-
come di un’epoca sicuramente cine- si si registrò un notevole successo disegnate proprio dal nostro Ale- incombente del nemico, il ’43, la caduta di Mussolini, tinuare a combattere. tari) del Regio Esercito la quale seguì un lungo
se. Questo dal punto di vista econo- da parte soprattutto dei missionari nis. ricordo di tanti Caduti e la l’armistizio con i suoi E proprio da questo pas- rimasti intatti ed efficienti dopoguerra con «il ritorno
mico. Dal punto di vista religioso, italiani, dei quali uno era bresciano. Giancarlo Piovanelli delusione per un dopo- drammatici giorni con i saggio che l’autore entra al Sud dopo il disastro alla vita ed alla fatica di
possiamo ben dire che il secolo Persino gli ambasciatori italiani guerra lento a concluder- ricordi dall’aggressione te- nel vivo dell’argomento re- dell’8 settembre (e in que- ogni giorno».
appena trascorso, sia stato contras- di nuova nomina a Pechino si reca- IL LIBRO ROSSO DEI MARTIRI CINESI si, scandiscono le pagine desca ai nostri soldati che lativo alle testimonianze sta parte del libro vengo-
segnato, in Cina, da un vero marti- no a visitare la tomba di Matteo AUTORE Girolamo Fazzini di questo libro storico, li- per non farsi catturare get- sulla Resistenza «fatto ine- no ricordate le gloriose L’ULTIMA GUERRA
rio per la chiesa cattolica, soprattut- Ricci a Bei Bing (Pechino), arrivato EDITORE San Paolo bro che inizia con una se- tarono armi e divise dan- luttabile». battaglie combattute dai AUTORE Alberto Piccini
to per la cosiddetta «legione di nel Chung Kuo’ (impero di mezzo) PAGINE 271 rie di ricordi presi qua e là do vita ad episodi non cer- Testimonianze infram- nostri soldati a Monte EDITORE Mursia - Milano
Maria», dipinta dalla propaganda nel 1601, quattrocentosei anni fa. EURO 16 dalla gente comune sui pri- to esaltanti; ma ci fu chi mezzate da considerazio- Lungo e a Monte Marro- PAGINE 283
mi giorni di guerra, i primi reagì salvando l’onore del- ni esplicative dell’autore. ne). E si parla anche della EURO 17