Sei sulla pagina 1di 204

Manuale operatore

az

Seminatrici
D9 2500/3000 Special
D9 3000/3500/4000 Super

Leggere e rispettare
MG4082 il presente manuale operatore
BAH0041-5 07.20 prima della messa in funzione iniziale!
Conservarlo per un uso futuro!

it
Dati identificativi

Inserire qui i dati identificativi della macchina.


I dati identificativi si trovano sulla targhetta di identificazione.

Tipo: D9

Matricola macchina (dieci cifre):

Anno di costruzione:

Peso complessivo consentito [kg]:

Indirizzo del costruttore

AMAZONEN-WERKE
H. DREYER GmbH & Co. KG
Postfach 51
D-49202 Hasbergen
Tel.: + 49 (0) 5405 50 1-0
E-mail: amazone@amazone.de

Ordinazione ricambi

Gli elenchi delle parti di ricambio sono disponibili con accesso libero
nella sezione dedicata del portale www.amazone.de.
Preghiamo di inviare gli ordini al rispettivo rivenditore specializzato
AMAZONE.

Informazioni sul manuale operatore

Tipo: D9 Special / D9 Super


Numero documento: MG4082
Redatto in data: 07.20

 Copyright AMAZONEN-WERKE H. DREYER GmbH & Co. KG, 2020


Tutti i diritti riservati.
Riproduzione, anche parziale, consentita solo su autorizzazione di
AMAZONEN-WERKE H. DREYER GmbH & Co. KG.

D9 BAH0041-5 07.20 3
Premessa

Gentile Cliente,
la ringraziamo per aver scelto uno dei nostri prodotti di qualità compresi nell'ampia gamma di
AMAZONEN-WERKE, H. DREYER GmbH & Co. KG e per la fiducia accordataci.
Al ricevimento della macchina, la preghiamo di controllare l'eventuale presenza di danni dovuti al
trasporto o la mancanza di parti. Controllare l'integrità della macchina consegnata, compresi gli
accessori acquistati, per mezzo della bolla di consegna. Per il risarcimento danni è necessario
presentare reclamo immediatamente.
Legga e rispetti le indicazioni del presente manuale operatore prima della messa in esercizio iniziale,
con particolare attenzione alle indicazioni per la sicurezza. Dopo una lettura accurata, potrà utilizzare
appieno i vantaggi della sua nuova macchina.
La preghiamo di accertarsi che tutti gli operatori della macchina leggano il presente manuale prima di
mettere in funzione la macchina.
In caso di domande o problemi, la preghiamo di consultare il presente Manuale operatore o di
rivolgersi al servizio clienti locale.
La manutenzione regolare e la tempestiva sostituzione delle parti usurate o danneggiate aumentano
la durata della macchina.

4 D9 BAH0041-5 07.20
1  Avvertenze per l'utente.............................................................................. 10 
2  Istruzioni di sicurezza generali ................................................................. 11 
2.1  Obblighi e responsabilità........................................................................................................ 11 
2.2  Rappresentazione di simboli di sicurezza.............................................................................. 13 
2.3  Misure organizzative .............................................................................................................. 14 
2.4  Dispositivi di sicurezza e protezione ...................................................................................... 14 
2.5  Misure di sicurezza informali.................................................................................................. 14 
2.6  Formazione delle persone ..................................................................................................... 15 
2.7  Misure di sicurezza in funzionamento normale...................................................................... 16 
2.8  Pericoli da energia residua .................................................................................................... 16 
2.9  Manutenzione e riparazione, eliminazione dei guasti ............................................................ 16 
2.10  Modifiche costruttive .............................................................................................................. 16 
2.10.1  Pezzi di ricambio e soggetti a usura, materiali ausiliari ......................................................... 17 
2.11  Pulizia e smaltimento ............................................................................................................. 17 
2.12  Posto di lavoro dell'operatore ................................................................................................ 17 
2.13  Pittogrammi di avvertimento sulla macchina ......................................................................... 18 
2.13.1  Posizionamento dei pittogrammi di avvertimento .................................................................. 23 
2.14  Pericoli in caso di mancato rispetto delle indicazioni di sicurezza......................................... 24 
2.15  Lavorare in sicurezza ............................................................................................................. 24 
2.16  Indicazioni di sicurezza per l'operatore .................................................................................. 25 
2.16.1  Indicazioni generali di sicurezza e antinfortunistiche ............................................................. 25 
2.16.2  Sistema idraulico .................................................................................................................... 29 
2.16.3  Impianto elettrico .................................................................................................................... 30 
2.16.4  Macchine portate ................................................................................................................... 31 
2.16.5  Funzionamento della seminatrice .......................................................................................... 32 
2.16.6  Pulizia, manutenzione e riparazione ...................................................................................... 32 
3  Carico e scarico della macchina alla fornitura ........................................ 33 
4  Descrizione del prodotto ........................................................................... 34 
4.1  Gruppi costruttivi della seminatrice D9 .................................................................................. 34 
4.2  Dispositivi di sicurezza e protezione ...................................................................................... 40 
4.3  Panoramica – Cavo di alimentazione / tubazioni flessibili idrauliche .................................... 41 
4.3.1  Cavo di alimentazione............................................................................................................ 41 
4.3.2  Marcatura delle tubazioni flessibili idrauliche......................................................................... 41 
4.3.2.1  Tipo di azionamento dei deviatori idraulici trattore ................................................................ 41 
4.3.3  Collegamento e funzionamento dei deviatori idraulici trattore ............................................... 42 
4.4  Dotazioni tecniche per la circolazione su strada.................................................................... 43 
4.5  Utilizzo conforme ................................................................................................................... 44 
4.6  Zona e punti pericolosi ........................................................................................................... 45 
4.7  Targhetta identificativa e marchio CE .................................................................................... 46 
4.8  Dati tecnici D9 Special ........................................................................................................... 47 
4.9  Dati tecnici D9 Super ............................................................................................................. 48 
4.9.1  Dati tecnici per il calcolo dei pesi e dei carichi assiali del trattore ........................................ 49 
4.9.2  Dotazione pneumatici e pressione di riempimento ................................................................ 50 
4.10  Coppia di serraggio pneumatici ............................................................................................. 50 
4.11  Equipaggiamento trattore necessario .................................................................................... 51 
5  Struttura e funzionamento ........................................................................ 52 
5.1  Possibilità di combinazione .................................................................................................... 53 
5.2  Contaettari AMAZONE AMACO ............................................................................................ 54 
5.3  Terminale di comando AMAZONE AmaLog+ ........................................................................ 54 
5.4  Terminale di comando AMAZONE AmaDrill+ ........................................................................ 55 
5.5  Terminale di comando AMATRON 3 ..................................................................................... 55 

D9 BAH0041-5 07.20 5
5.6  Documentazione macchina ................................................................................................... 56 
5.7  Cassone semente e piattaforma di carico ............................................................................. 56 
5.8  Indicatore di livello ................................................................................................................. 56 
5.9  Monitoraggio del livello di riempimento ................................................................................. 57 
5.10  Inserto colza .......................................................................................................................... 58 
5.11  Parete di separazione cassone semente .............................................................................. 58 
5.12  Azionamento albero di semina .............................................................................................. 59 
5.12.1  Regolazione della quantità di semina, idraulica .................................................................... 60 
5.12.2  Regolazione della quantità di semente, elettronica .............................................................. 60 
5.13  Dosaggio ............................................................................................................................... 61 
5.13.1  Valori di impostazione ........................................................................................................... 62 
5.13.2  Ruota di semina normale e per semente fine ....................................................................... 64 
5.13.3  Spazzole ruote per semente fine .......................................................................................... 64 
5.13.4  Ruota di semina fagioli .......................................................................................................... 64 
5.13.5  Paratoie di chiusura............................................................................................................... 65 
5.13.6  Sportelli sul fondo .................................................................................................................. 65 
5.13.7  Supporto albero agitatore ...................................................................................................... 66 
5.14  Regolazione della quantità di semente ................................................................................. 67 
5.14.1  Ricalcolo del numero di giri manovella sulla ruota dovuto a slittamento per
seminatrici con regolazione della quantità di semente a controllo elettronico ...................... 70 
5.15  Coltro WS .............................................................................................................................. 72 
5.15.1  Stivaletto per semina a fascia ............................................................................................... 72 
5.16  Coltro RoTeC-Control ........................................................................................................... 73 
5.17  Pressione coltro e profondità di deposizione semente (tutti i tipi di coltro) .......................... 75 
5.17.1  Regolazione della pressione coltro, esterna ......................................................................... 75 
5.17.2  Regolazione della pressione del coltro, centrale .................................................................. 75 
5.17.3  Regolazione della pressione del coltro, idraulica .................................................................. 76 
5.18  Strigliatore di precisione ........................................................................................................ 77 
5.18.1  Regolazione dei denti dello strigliatore di precisione ............................................................ 77 
5.18.2  Pressione dello strigliatore di precisione ............................................................................... 78 
5.18.2.1  Regolazione della pressione dello strigliatore di precisione, meccanica .............................. 78 
5.18.2.2  Regolazione della pressione dello strigliatore di precisione idraulica ................................... 78 
5.19  Coprisemi a rulli..................................................................................................................... 79 
5.20  Strigliatore con molle livellatrici a strascico ........................................................................... 80 
5.21  Rompitraccia ruota di semina................................................................................................ 80 
5.22  Rompitraccia ruota trattore .................................................................................................... 81 
5.23  Marcasolco ............................................................................................................................ 82 
5.24  Piste ...................................................................................................................................... 84 
5.24.1  Cambio pista, determinazione tabellare ................................................................................ 85 
5.24.2  Cambio pista, determinazione grafica ................................................................................... 86 
5.24.3  Descrizione del funzionamento ............................................................................................. 88 
5.24.3.1  Giunto albero di rinvio, ad azionamento meccanico ............................................................. 89 
5.24.3.2  Giunto albero di rinvio, ad azionamento idraulico ................................................................. 90 
5.24.3.3  Giunto albero di rinvio, ad azionamento elettrico .................................................................. 90 
5.25  Attivazione unilaterale ........................................................................................................... 91 
5.25.1  Cambio pista 2 e 21 .............................................................................................................. 92 
5.25.2  Creazione di piste a 18 m con larghezza di lavoro seminatrice di 4 m ................................. 93 
5.26  Marcatore piste...................................................................................................................... 94 
6  Messa in funzione ..................................................................................... 95 
6.1  Controllo dell'idoneità del trattore .......................................................................................... 96 
6.1.1  Calcolo dei valori effettivi per peso totale del trattore, carichi assali trattore e
portate degli pneumatici oltre che dello zavorramento minimo necessario .......................... 97 
6.1.1.1  Dati necessari per il calcolo (macchina portata) ................................................................... 98 
6.1.1.2  Calcolo della zavorra minima necessario anteriore GV min del trattore per garantire
la capacità di sterzo............................................................................................................... 99 
6.1.1.3  Calcolo del carico assiale anteriore effettivo del trattore TV tat .............................................. 99 
6.1.1.4  Calcolo del peso totale effettivo della combinazione di trattore e macchina ........................ 99 

6 D9 BAH0041-5 07.20
6.1.1.5  Calcolo del carico assiale posteriore effettivo del trattore TH tat ............................................. 99 
6.1.1.6  Portata degli pneumatici del trattore ...................................................................................... 99 
6.1.1.7  Tabella ................................................................................................................................. 100 
6.2  Bloccare trattore e macchina per evitarne l'avviamento e lo spostamento
accidentali ............................................................................................................................ 101 
6.3  Primo montaggio dei supporti per la barra di sicurezza ...................................................... 102 
7  Collegamento e scollegamento della macchina.................................... 103 
7.1  Tubazioni flessibili idrauliche ............................................................................................... 105 
7.1.1  Agganciare le tubazioni flessibili idrauliche ......................................................................... 105 
7.1.2  Sgancio delle tubazioni flessibili idrauliche .......................................................................... 106 
7.2  Collegamento delle macchine .............................................................................................. 107 
7.2.1  Collegamento della macchina al trattore ............................................................................. 109 
7.2.2  Scollegamento della macchina dal trattore .......................................................................... 111 
8  Impostazioni ............................................................................................. 112 
8.1  Aprire e chiudere la scala .................................................................................................... 113 
8.2  Posizionamento delle vasche di calibrazione sulla guida tramoggia ................................... 114 
8.3  Regolazione della quantità di semente ................................................................................ 116 
8.3.1  Spargimento con ruota per semente normale o fine ........................................................... 116 
8.3.2  Spargimento con ruote di semina fagioli.............................................................................. 118 
8.3.3  Regolazione delle paratoie di chiusura ................................................................................ 119 
8.3.4  Posizione sportello sul fondo ...............................................................................................120 
8.3.5  Regolazione del sensore di livello digitale ........................................................................... 120 
8.3.6  Montare l'inserto colza ......................................................................................................... 121 
8.3.7  Supporto albero agitatore ....................................................................................................122 
8.4  Riempire il cassone della semente ...................................................................................... 123 
8.5  Regolazione della quantità di semente con prova di spargimento ...................................... 126 
8.5.1  Definizione della posizione del meccanismo con l'aiuto del disco di calcolo....................... 129 
8.5.2  Regolazione a distanza della quantità di semente idr. ........................................................ 130 
8.6  Portare il marcasolco in posizione di lavoro / di trasferimento ............................................ 132 
8.6.1  Portare i marcasolco in posizione di lavoro con il commutatore automatico ....................... 133 
8.6.2  Spostamento dei marcasolco D9 2500/3000/3500 in posizione di lavoro ........................... 134 
8.6.3  Spostamento del marcasolco D9 4000 in posizione di lavoro ............................................. 134 
8.6.3.1  Regolazione della lunghezza marcasolco ........................................................................... 135 
8.6.4  Spostamento dei marcasolco in posizione di trasporto ....................................................... 136 
8.7  Regolazione e verifica della profondità di deposizione della semente ................................ 137 
8.7.1  Regolazione della pressione del coltro, centrale ................................................................. 137 
8.7.2  Regolazione della pressione coltro, idraulica ...................................................................... 138 
8.7.3  Regolazione della profondità di deposizione della semente dei coltri esterni ..................... 139 
8.7.4  Regolazione dei dischi/rulli di guida in profondità ................................................................ 140 
8.8  Fissaggio dello stivaletto per semina a fascia sul coltro WS ............................................... 141 
8.9  Regolazione dei rompitraccia ruota di semina ..................................................................... 142 
8.9.1  Spostamento dei rompitraccia ruota di semina in posizione di lavoro ................................. 142 
8.9.2  Spostamento del rompitraccia ruota di semina in posizione di trasferimento ..................... 142 
8.10  Regolazione del rompitraccia ruota trattore ......................................................................... 143 
8.10.1  Rompitraccia ruota trattore, rafforzata ................................................................................. 143 
8.10.2  Rompitraccia ruota trattore, orientabile ................................................................................ 144 
8.11  Impostazione del coprisemi ................................................................................................. 145 
8.11.1  Larghezza di lavoro degli strigliatori di precisione ............................................................... 145 
8.11.2  Regolazione dei denti dello strigliatore di precisione ........................................................... 145 
8.11.2.1  Regolazione della posizione dei denti dello strigliatore di precisione
riposizionando le viti ............................................................................................................. 145 
8.11.2.2  Regolazione della posizione dei denti dello strigliatore di precisione tramite
regolazione alberino............................................................................................................. 146 
8.11.3  Pressione dello strigliatore di precisione, regolazione manuale .......................................... 147 
8.11.4  Regolazione dello strigliatore di precisione, regolazione idraulica ...................................... 147 
8.11.5  Portare lo strigliatore di precisione in posizione di lavoro/trasporto .................................... 148 
8.11.5.1  Portare il coprisemi in posizione di lavoro ........................................................................... 148 
8.11.5.2  Portare lo strigliatore di precisione in posizione di trasporto ............................................... 148 

D9 BAH0041-5 07.20 7
8.12  Regolazione della seminatrice ............................................................................................ 149 
8.12.1  Regolazione dell'angolo di incidenza dei denti rispetto al terreno ...................................... 149 
8.12.2  Regolazione della profondità di lavoro dei denti dello strigliatore ....................................... 149 
8.12.3  Regolazione della pressione rulli ........................................................................................ 150 
8.12.4  Sollevamento / abbassamento dello strigliatore a rulli ........................................................ 152 
8.12.4.1  Sollevamento dello strigliatore a rulli (disattivarlo) .............................................................. 152 
8.12.4.2  Abbassamento dello strigliatore a rulli (attivazione)............................................................ 153 
8.13  Seminatrici con azionamento meccanico o idraulico del giunto albero di rinvio ................ 154 
8.13.1  Attivare il cambio pista ........................................................................................................ 154 
8.13.2  Disattivazione cambio pista ................................................................................................. 155 
8.14  Seminatrici con azionamento elettrico del giunto albero di rinvio ...................................... 155 
8.14.1  Attivare il cambio pista ........................................................................................................ 155 
8.14.2  Disattivazione cambio pista ................................................................................................. 155 
8.15  Attivare metà albero di semina sul lato sinistro................................................................... 156 
8.15.1  Disattivare la metà alberi di semina sul lato sinistro ........................................................... 156 
8.15.2  Attivazione metà albero di semina sul lato sinistro ............................................................. 156 
8.16  Spostamento del marcatore di piste in posizione di lavoro/trasporto ................................. 157 
8.16.1  Spostamento del marcatore piste in posizione di lavoro..................................................... 157 
8.16.2  Spostamento del marcatore di piste in posizione di trasporto ............................................ 158 
8.17  Spostamento della barra di sicurezza in posizione di trasporto / di parcheggio ................. 159 
9  Trasferimenti............................................................................................ 160 
9.1  Spostamento della seminatrice in posizione di trasferimento ............................................. 160 
9.2  Norme di legge e di sicurezza ............................................................................................. 161 
10  Impiego della macchina .......................................................................... 165 
10.1  Prima messa in funzione ..................................................................................................... 166 
10.2  Spostamento della macchina dalla posizione di trasporto alla posizione di lavoro ............ 167 
10.3  Durante il lavoro .................................................................................................................. 168 
10.3.1  Panoramica dei controlli durante il lavoro ........................................................................... 168 
10.3.2  Controllo di spargimento sull'esempio del terminale di comando "AMALOG+" .................. 169 
10.3.3  Marcasolco .......................................................................................................................... 170 
10.3.4  Indicatore di livello ............................................................................................................... 170 
10.4  Svolta a fine campo ............................................................................................................. 171 
10.5  Conclusione del lavoro sul campo ...................................................................................... 172 
10.6  Svuotare il cassone della semente e l'alloggiamento ......................................................... 173 
11  Guasti ....................................................................................................... 176 
11.1  Tranciatura di un braccio di marcasolco ............................................................................. 176 
11.2  Differenze fra quantità di seminagione impostata ed effettiva ............................................ 177 
12  Pulizia, manutenzione e riparazione ...................................................... 178 
12.1  Sicurezza............................................................................................................................. 178 
12.2  Pulire la macchina ............................................................................................................... 180 
12.3  Arresto della macchina per periodi prolungati..................................................................... 181 
12.4  Lubrificazione ...................................................................................................................... 182 
12.5  Piano di manutenzione – Panoramica ................................................................................ 183 
12.6  Controllare il livello dell'olio nel riduttore Vario.................................................................... 184 
12.7  Controllo delle catene a rulli e degli ingranaggi catene ...................................................... 185 
12.8  Controllo visivo dei perni delle barre superiori ed inferiori .................................................. 185 
12.9  Criteri di ispezione per tubazioni idrauliche ........................................................................ 186 
12.9.1  Marcatura di tubazioni idrauliche ........................................................................................ 187 
12.9.2  Montaggio e smontaggio di tubazioni idrauliche ................................................................. 188 
12.10  Lavori dell'officina specializzata .......................................................................................... 189 
12.10.1  Regolazione del raschiatore ruota ...................................................................................... 189 
12.10.2  Regolazione della scatola di comando per il comando del marcatore piste ....................... 189 
12.10.3  Sostituzione della punta del coltro (coltro WS) ................................................................... 190 
12.10.4  Sostituzione della punta soggetta a usura (coltro RoTeC-Control) ................................... 190 
8 D9 BAH0041-5 07.20
12.10.5  Regolazione di base sportelli sul fondo ............................................................................... 191 
12.10.6  Impostazione di base commutatore automatico .................................................................. 191 
12.10.7  Ribaltamento verso il basso dell'albero di rinvio .................................................................. 192 
12.10.8  Ribaltare verso l'alto l'albero di rinvio .................................................................................. 194 
12.10.9  Regolazione della distanza piste e della larghezza della traccia/carreggiata ..................... 195 
12.10.10  Montaggio delle ruote di semina fagioli ............................................................................... 197 
12.11  Coppie di serraggio delle viti ................................................................................................ 199 
13  Piani idraulici ........................................................................................... 200 
13.1  Schema idraulico D9 Super / D9 Special............................................................................. 200 

D9 BAH0041-5 07.20 9
Avvertenze per l'utente

1 Avvertenze per l'utente


Il capitolo "Avvertenze per l'operatore" fornisce informazioni sull'uso del manuale operatore.
Questo manuale operatore è valido per tutte le versiioni della macchina.
Le figure fungono da orientamento e, in linea di principio, sono da intendersi come rappresentazioni.
Tutti gli equipaggiamenti sono descritti senza contrassegnarli come equipaggiamenti speciali. In
questo modo si possono descrivere gli equipaggiamenti che è possibile la macchina in dotazione non
abbia oppure che sono disponibili solo in alcuni mercati. Per conoscere l'equipaggiamento della
macchina in dotazione consultare la documentazione di vendita oppure rivolgersi al partner
dell'assistenza per ulteriori informazioni al riguardo.
Tutti i dati in questo manuale operatore corrispondono allo stato delle informazioni al momento della
chiusura redazionale. A causa degli ulteriori sviluppi in corso della macchina sono possibili differenze
tra la macchina e i dati contenuti nel presente manuale operatore. La presenza di dati, immagini o
descrizioni differenti non comporta diritti ad alcun tipo di rivendicazione.
Se si dovesse vendere la macchina, assicurarsi che i manuale operatore sia sulla macchina.
Il manuale operatore
 descrive l'utilizzo e la manutenzione della macchina
 fornisce indicazioni importanti per un utilizzo della macchina efficiente e in accordo con le norme
di sicurezza.
 è parte integrante della macchina e deve sempre accompagnare macchina o veicolo trainante.
 deve essere conservato per uso futuro.
Le azioni che devono essere eseguite dall'operatore sono riportate sotto forma di istruzioni operative
numerate. Rispettare l'ordine delle istruzioni operative indicate. La reazione della macchina
all'istruzione operativa in questione è eventualmente indicata da una freccia. Esempio:
1. Istruzione operativa 1
 Reazione della macchina all'istruzione operativa 1
2. Istruzione operativa 2
Le enumerazioni che non presentano un ordine di esecuzione obbligatorio sono rappresentate sotto
forma di elenchi puntati.
Esempio:  Punto 1
 Punto 2
Le cifre fra parentesi tonde indicano numeri di posizione nelle illustrazioni. La prima cifra indica
l'illustrazione, la seconda il numero di posizione nell'illustrazione.
Esempio: (Fig. 3/6) = Figura 3 / Posizione 6

Tutte le indicazioni di direzione nel presente Manuale operatore sono sempre riferite alla direzione di
marcia.

10 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2 Istruzioni di sicurezza generali


Il presente capitolo contiene indicazioni importanti per un utilizzo della macchina in conformità con le
norme di sicurezza.

2.1 Obblighi e responsabilità

Rispettare le istruzioni del manuale operatore

La conoscenza delle fondamentali norme e disposizioni di sicurezza costituisce un requisito


essenziale per un impiego della macchina conforme a tali norme e per un utilizzo della macchina
senza problemi.

Impegno del gestore

Il gestore si impegna a consentire l'esecuzione di lavori con/sulla macchina soltanto a persone che
 siano a conoscenza delle fondamentali disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro e
antinfortunistiche.
 siano formati per l'esecuzione di lavori con e sulla macchina.
 abbiano letto e compreso il presente manuale operatore.

Il gestore si impegna a
 mantenere leggibili tutti i pittogrammi di avvertimento presenti sulla macchina
 sostituire i pittogrammi di avvertimento danneggiati.

Impegno dell'operatore

Tutte le persone incaricate di eseguire lavori con/sulla macchina si impegnano, prima dell'inizio dei
lavori, a
 rispettare le fondamentali disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro e antinfortunistiche.
 leggere e attenersi al capitolo "Indicazioni generali di sicurezza" del presente manuale operatore.
 leggere il capitolo "Pittogrammi di avvertimento e altre marcature sulla macchina", del presente
manuale operatore e attenersi alle indicazioni di sicurezza dei pittogrammi di avvertimento
durante il funzionamento della macchina.
 conoscere la macchina.
 leggere i capitoli del manuale operatore importanti per l'esecuzione delle mansioni lavorative
assegnate.

Se l'operatore determina che un dispositivo non è perfetto dal punto di vista della sicurezza, deve
rimuovere immediatamente tale difetto. Se tale operazione non rientra nelle mansioni dell'operatore o
se l'operatore non dispone delle conoscenze specialistiche necessarie, è necessario che comunichi il
difetto al proprio superiore (gestore della macchina).

D9 BAH0041-5 07.20 11
Istruzioni di sicurezza generali

Pericoli nell'approccio alla macchina

La macchina è costruita secondo lo stato dell'arte e le normative di sicurezza riconosciute. Tuttavia


l'utilizzo della macchina può risultare pericoloso e nocivo
 per l'incolumità degli operatori o di terzi,
 per la macchina stessa,
 per altri beni.
Utilizzare la macchina soltanto
 per l'utilizzo conforme alle disposizioni,
 in condizioni perfette dal punto di vista della sicurezza.
Rimuovere immediatamente eventuali inconvenienti che possano pregiudicare la sicurezza.

Garanzia e responsabilità

Fondamentalmente si applicano le "Condizioni generali di vendita e fornitura" AMAZONE. Tali


condizioni sono a disposizione del gestore al più tardi dal momento della stipula del contratto.
Eventuali richieste di garanzia e responsabilità per danni a persone o cose decadono se tali danni
sono riconducibili a una o più delle seguenti cause:
 utilizzo della macchina non conforme alle disposizioni
 montaggio, messa in esercizio, utilizzo e manutenzione della macchina impropri.
 utilizzo della macchina in presenza di dispositivi di sicurezza difettosi o non applicati
correttamente o dispositivi di sicurezza e protezione non funzionanti
 mancato rispetto delle indicazioni del manuale operatore in relazione alla messa in servizio,
all’esercizio e alla manutenzione
 modifiche costruttive arbitrarie alla macchina
 controllo carente di componenti della macchina soggetti ad usura
 riparazioni eseguite in modo non corretto
 eventi catastrofici dovuti all'effetto di corpi estranei o causa maggiore.

12 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2.2 Rappresentazione di simboli di sicurezza

Le indicazioni di sicurezza sono contrassegnate da un simbolo di sicurezza triangolare e dalla parola


segnale che precede. La dicitura (PERICOLO, AVVERTENZA, ATTENZIONE) descrive la gravità
della minaccia con il seguente significato:

PERICOLO
Contraddistingue una minaccia diretta con rischio elevato, le cui
cause possono essere morte o gravi lesioni personali
(amputazioni o danni di lunga durata) se non evitata.
Il mancato rispetto di tali indicazioni comporta un immediato
rischio di morte o di gravi lesioni personali.

AVVERTENZA
Contraddistingue una possibile minaccia con rischio medio, le
cui conseguenze possono essere morte o (gravi) lesioni
personali se non evitata.
Il mancato rispetto di tali indicazioni comporta in date
circostanze un rischio di morte o di gravi lesioni personali.

ATTENZIONE
Contraddistingue una minaccia con rischio ridotto le cui
conseguenze potrebbero essere lesioni personali lievi o medie o
danni materiali se non evitata.

IMPORTANTE
Contraddistingue l'obbligo di tenere un comportamento
particolare o eseguire una data azione per il corretto utilizzo
della macchina.
Il mancato rispetto di tali indicazioni può comportare
inconvenienti alla macchina o all'ambiente circostante.

AVVISO
Contraddistingue consigli per l'utilizzo e informazioni
particolarmente utili.
Tali indicazioni aiutano l'utente a utilizzare in modo ottimale tutte
le funzioni della macchina.

D9 BAH0041-5 07.20 13
Istruzioni di sicurezza generali

2.3 Misure organizzative

Il gestore deve mettere a disposizione i mezzi di protezione individuali necessari, ad esempio:


 occhiali protettivi
 scarpe antinfortunio
 tuta protettiva
 mezzi di protezione personale per la pelle, ecc.

Il manuale operatore
 deve essere sempre conservato nel luogo di utilizzo della
macchina.
 deve essere accessibile in ogni momento da parte degli
operatori e del personale di manutenzione.

Verificare periodicamente tutti i dispositivi di sicurezza presenti.

2.4 Dispositivi di sicurezza e protezione

Prima di ogni messa in esercizio della macchina, tutti i dispositivi di sicurezza e protezione devono
essere applicati correttamente e funzionanti. Controllare periodicamente tutti i dispositivi di sicurezza e
protezione.

Dispositivi di sicurezza difettosi

La presenza di dispositivi di sicurezza e protezione difettosi o smontati può portare a situazioni di


pericolo.

2.5 Misure di sicurezza informali

Oltre a tutte le indicazioni di sicurezza del presente manuale operatore, osservare anche le normative
nazionali a validità generale per la prevenzione antinfortuni e di tutela ambientale.
Rispettare le norme del codice della strada durante il transito su strade e vie pubbliche.

14 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2.6 Formazione delle persone

Il lavoro con e sulla macchina è consentito soltanto a persone debitamente formate e istruite. Il
gestore deve stabilire chiaramente le competenze delle persone relativamente all'utilizzo, alla
manutenzione e alla riparazione.
Gli apprendisti possono lavorare con e sulla macchina soltanto con supervisione da parte di una
persona esperta.

Persone
Persona con Persone con
formazione Persona formazione
specifica informata 2) specifica
per l'attività 1) (officina specializzata) 3)
Operazione

Carico/Trasporto X X X

Messa in funzione  X 
Allestimento, equipaggiamento   X

Funzionamento  X 
Manutenzione   X

Ricerca e rimozione guasti  X X

Smaltimento X  
Legenda: X..ammesso ..non ammesso

1)
Una persona in grado di assumere una mansione specifica e autorizzata a svolgerla per una ditta
qualificata.
2)
Per persona informata si intende una persona istruita e all'occorrenza formata circa le mansioni a
lei assegnate e sui possibili pericoli in caso di comportamento improprio, nonché messa a
conoscenza dei dispositivi e delle misure di sicurezza necessarie.
3)
Persone dotate di formazione specializzata sono considerate specialisti. Gli specialisti, sulla base
della propria formazione specifica e della conoscenza delle disposizioni del settore, sono in
grado di giudicare i lavori loro conferiti e riconoscerne i possibili pericoli.
Annotazione:
Una qualifica equivalente a una formazione specifica può essere acquisita anche in seguito a
una pluriennale attività nel settore lavorativo interessato.

Le operazioni di manutenzione e riparazione della macchina possono


essere svolte soltanto da un'officina specializzata, se tali operazioni
riportano la dicitura "Officina specializzata". Il personale di un'officina
specializzata dispone delle conoscenze necessarie nonché degli
strumenti adatti (utensili, dispositivi di sollevamento e sostegno) per
un'esecuzione adeguata e sicura delle operazioni di manutenzione e
riparazione della macchina.

D9 BAH0041-5 07.20 15
Istruzioni di sicurezza generali

2.7 Misure di sicurezza in funzionamento normale

Azionare la macchina soltanto se tutti i dispositivi di sicurezza e protezione sono completamente


funzionanti.
Verificare la macchina almeno una volta al giorno per individuare eventuali danni riconoscibili
esternamente e verificare la funzionalità dei dispositivi di sicurezza e protezione.

2.8 Pericoli da energia residua

Fare attenzione alla presenza di energia residua di origine meccanica, idraulica, pneumatica ed
elettrica/elettronica sulla macchina.
In tal caso, adottare misure adeguate per l'informazione al personale operatore. Per informazioni
dettagliate, consultare i capitoli del presente manuale operatore.

2.9 Manutenzione e riparazione, eliminazione dei guasti

Eseguire le operazioni di regolazione, manutenzione e ispezione rispettando gli intervalli prescritti.


Bloccare tutti i mezzi di esercizio, come impianto ad aria compressa e impianto idraulico, per evitarne
una messa in funzione accidentale.
Fissare e bloccare alle apparecchiature di sollevamento i gruppi costruttivi di grandi dimensioni
durante la sostituzione.
Controllare il serraggio dei raccordi filettati allentati. Verificare il funzionamento dei dispositivi di
sicurezza e protezione al termine delle operazioni di manutenzione.

2.10 Modifiche costruttive

In assenza di autorizzazione da parte di AMAZONEN-WERKE non è consentito apportare modifiche,


aggiunte o trasformazioni alla macchina. Tale disposizione vale anche per la saldatura su elementi
portanti.
Tutti gli interventi di aggiunta o trasformazione necessitano dell'autorizzazione scritta da parte di
AMAZONEN-WERKE. Utilizzare esclusivamente i componenti di trasformazione e di equipaggiamento
speciale autorizzati da AMAZONEN-WERKE, al fine di mantenere valida l'omologazione secondo le
disposizioni nazionali e internazionali.
I veicoli dotati di omologazione ufficiale o i dispositivi e le attrezzature collegati a un veicolo dotati di
omologazione ufficiale o autorizzazione alla circolazione su strada in base alle norme del codice della
strada devono essere nelle condizioni stabilite dall'omologazione o dall'autorizzazione.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, taglio, intrappolamento,
trascinamento e urto in seguito a rottura di elementi portanti.
È assolutamente vietato
 forare il telaio o l'autotelaio
 alesare fori già esistenti su telaio o l'autotelaio
 saldare su elementi portanti.

16 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2.10.1 Pezzi di ricambio e soggetti a usura, materiali ausiliari

Sostituire immediatamente le parti della macchina che non siano in condizioni perfette.
Utilizzare esclusivamente ricambi e parti soggette ad usura originali AMAZONE o componenti
approvati da AMAZONEN-WERKE, al fine di mantenere valida l'omologazione secondo le disposizioni
nazionali e internazionali. In caso di utilizzo di pezzi di ricambio o soggetti a usura costruiti da terzi,
non è possibile garantirne la costruzione e la realizzazione adeguate dal punto di vista delle
sollecitazioni e della sicurezza.
La ditta AMAZONEN-WERKE declina ogni responsabilità per danni derivanti dall'impiego di pezzi di
ricambio e soggetti a usura o materiali ausiliari non approvati.

2.11 Pulizia e smaltimento

Manipolare e smaltire adeguatamente le sostanze e i materiali utilizzati, in particolare


 in caso di lavori sui sistemi e sui dispositivi di lubrificazione e
 durante la pulizia con solventi.

2.12 Posto di lavoro dell'operatore

La macchina deve essere manovrata esclusivamente da una persona dal sedile di guida del trattore.

D9 BAH0041-5 07.20 17
Istruzioni di sicurezza generali

2.13 Pittogrammi di avvertimento sulla macchina

Mantenere sempre puliti e perfettamente leggibili tutti i pittogrammi di


avvertimento sulla macchina! Sostituire i pittogrammi di avvertimento
non leggibili. Ordinare presso il rivenditore i pittogrammi di
avvertimento sulla base del numero di ordinazione (ad es. MD075)
presso il proprio rivenditore specializzato AMAZONE.

Struttura

I pittogrammi di avvertimento contrassegnano i punti pericolosi sulla macchina e mettono in guardia da


pericoli residui. In tali punti pericolosi sussistono costantemente pericoli presenti o inattesi.
Un pittogramma di avvertimento è composto da
2 campi.

Campo 1
mostra il pericolo incorniciato da un simbolo di
sicurezza triangolare.
Campo 2
mostra l'istruzione per evitare il pericolo.

Testo esplicativo accanto al pittogramma di avvertimento

Il testo accanto al pittogramma di avvertimento descrive


1. I pericoli, quali ad es.:
pericolo di taglio o amputazioni.
2. Le conseguenze in caso di mancato rispetto della/e indicazione/i per evitare pericoli, ad es.:
questo pericolo può causare gravissime lesioni al dito o alla mano.
3. La/Le indicazione(i) per evitare il pericolo, ad es.:
toccare i componenti della macchina solo dopo che si sono completamente fermati.

18 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

MD 078
Pericolo di schiacciamento di dita o mani per
parti della macchina in movimento ed
esposte!
Questi pericoli possono provocare gravissime
lesioni con amputazione di parti del corpo a dita
o mani.
Non inserire mai le mani nel punto pericoloso a
motore del trattore acceso e ad albero cardanico
collegato/con sistema idraulico/elettronico
attivato.

MD 082
Pericolo di caduta per persone da pedane e
piattaforme in caso di trasporto sulla
macchina!
Questo pericolo provoca gravi lesioni con
pericolo di morte.
È vietato il trasporto di persone sulla macchina
e/o salire su macchine in movimento. Tale divieto
vale anche per macchine dotate di pedane o
piattaforme.
Controllare che nessuna persona salga sulla
macchina.

MD 083
Pericolo di trascinamento o intrappolamento
di braccia o dell'addome superiore da
elementi della macchina azionati e non
protetti.
Questi pericoli possono provocare gravissime
lesioni con amputazione di parti del corpo a dita
o mani.
Non aprire né rimuovere mai i dispositivi di
protezione finché il motore del trattore è in
funzione con albero cardanico collegato /
impianto idraulico / elettronica in funzione.

D9 BAH0041-5 07.20 19
Istruzioni di sicurezza generali

MD 084
Pericolo di schiacciamento per l'intero corpo da
parti della macchina in brandeggio dall'alto
verso il basso!
Questo pericolo provoca gravi lesioni con pericolo di
morte.
 È vietata la sosta di persone nell'area di
brandeggio di parti della macchina mobili.
 Allontanare le persone dall'area di brandeggio
di parti della macchina mobili prima di
abbassare tali parti.

MD 094

Pericolo di scossa o ustione dovuto al contatto


accidentale con elettrodi o per un
avvicinamento non autorizzato a elettrodi sotto
alta tensione!
Questo pericolo provoca gravi lesioni all'intero
corpo con pericolo di morte.
Mantenere una distanza di sicurezza sufficiente da
elettrodotti ad alta tensione.

Tensione nominale Distanza di sicurezza


dagli elettrodi
fino a 1 kV 1m
oltre 1 fino a 110 kV 3m
oltre 110 fino a 220 kV 4m
oltre 220 fino a 380 kV 5m

MD 095
Prima di mettere la macchina in funzione leggere e
rispettare le istruzioni per l'uso e le avvertenze di
sicurezza!

20 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

MD 096

Pericolo di fuoriuscita dell'olio idraulico sotto


alta pressione, dovuto a tubi idraulici con difetti
di tenuta!
Questo pericolo provoca gravi lesioni sull'intero
corpo per la penetrazione nel corpo attraverso la
pelle di olio idraulico ad alta pressione.
 Non tentare mai di chiudere con mani e dita le
perdite da tubazioni flessibili idrauliche.
 Leggere e rispettare le istruzioni del manuale
operatore prima di eseguire operazioni di
manutenzione e riparazione dei tubi idraulici.
 In caso di lesioni da olio idraulico, consultare
immediatamente un medico.

MD 097

Pericolo di schiacciamento dell'intero corpo,


causato dalla sosta nell'area di sollevamento
dell'attacco a tre punti durante l'azionamento
dell'impianto idraulico dell'attacco a tre punti!
Questo pericolo provoca gravi lesioni con pericolo di
morte.
 È vietata la sosta nell'area di sollevamento
dell'attacco a tre punti durante l'azionamento
dell'impianto idraulico dell'attacco a tre punti.
 Azionare gli elementi di controllo dell'impianto
idraulico dell'attacco a tre punti del trattore
 solo dal posto di lavoro apposito.
 soltanto se nessuna persona si trova
nell'area di pericolo fra trattore e
macchina.

D9 BAH0041-5 07.20 21
Istruzioni di sicurezza generali

MD 102

Pericolo in caso di interventi sulla macchina


come ad es. operazioni di montaggio,
regolazione, rimozione di guasti, pulizia,
manutenzione correttiva e preventiva dovuto ad
avviamento e spostamento accidentali di trattore
e macchina!
Questo pericolo provoca gravi lesioni all'intero corpo
con pericolo di morte.
 Bloccare trattore e macchina per evitarne
l'avviamento e lo spostamento accidentali
prima di qualsiasi intervento sulla macchina.
 Leggere e rispettare le indicazioni relative
all'intervento riportate nei capitoli
corrispondenti del presente manuale operatore.

MD 154
Pericolo di lesioni da taglio per gli altri utenti
della strada, provocato da trasporti con rebbi
dello strigliatore appuntiti e non protetti!
Questo pericolo provoca gravi lesioni con pericolo di
morte.
È vietato eseguire trasferimenti senza barra di
sicurezza correttamente montata.
Montare la barra di sicurezza fornita in dotazione
prima di effettuare trasferimenti.

MD 199
La pressione di esercizio massima dell'impianto
idraulico corrisponde a 210 bar.

22 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2.13.1 Posizionamento dei pittogrammi di avvertimento

Le seguenti illustrazioni mostrano la disposizione dei pittogrammi di avvertimento sulla macchina.

Fig. 1

Fig. 2

D9 BAH0041-5 07.20 23
Istruzioni di sicurezza generali

Fig. 3

2.14 Pericoli in caso di mancato rispetto delle indicazioni di sicurezza

Il mancato rispetto delle indicazioni di sicurezza


 può comportare pericoli sia per le persone, sia per l'ambiente e la macchina.
 può causare la perdita di qualsiasi diritto al rimborso dei danni.

Nel dettaglio, il mancato rispetto delle indicazioni di sicurezza può comportare, ad esempio, i seguenti
pericoli:
 pericolo per le persone in caso di zone di lavoro non segnalate
 avaria di importanti funzioni della macchina
 fallimento dei metodi prescritti per la manutenzione e la riparazione
 pericolo per le persone in seguito ad effetti di tipo meccanico e chimico
 pericolo per l'ambiente in seguito a perdite di olio idraulico

2.15 Lavorare in sicurezza

Oltre alle indicazioni di sicurezza del presente manuale operatore, è obbligatorio attenersi alle norme
di sicurezza sul lavoro e antinfortunistiche nazionali a validità generale.
Seguire le indicazioni riportate sui pittogrammi di avvertimento per evitare i pericoli.
Rispettare le norme del codice della strada applicabile durante la marcia su strade e vie pubbliche.

24 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2.16 Indicazioni di sicurezza per l'operatore

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, taglio, intrappolamento,
trascinamento e urto in assenza di sicurezza di circolazione e
utilizzo.
Prima di ogni messa in esercizio, verificare che macchina e trattore
siano sicuri dal punto di vista della sicurezza di circolazione e di
funzionamento.

ATTENZIONE
Prima di lavori di regolazione, manutenzione e riparazione
 Collegare seminatrice e
trattore o macchina per la lavorazione del terreno
 appoggiare la combinazione di macchine su un terreno piano e
solido
 azionare il freno di stazionamento del trattore
 spegnere il terminale di comando
 spegnere il motore del trattore
 estrarre la chiave d'accensione
 scollegare l'alimentazione di corrente tra il trattore e la macchina.
Estrarre il connettore macchina.

Pericolo d'incidenti in caso di avviamento accidentale dei


dosatori o di altri componenti della macchina per via degli
impulsi radar.

2.16.1 Indicazioni generali di sicurezza e antinfortunistiche

 Oltre alle presenti indicazioni, attenersi anche alle norme di sicurezza e antinfortunistiche
nazionali a validità generale.
 I pittogrammi di avvertimento applicati sulla macchina e altri contrassegni forniscono importanti
indicazioni per un utilizzo senza pericoli della macchina. Il rispetto di tali indicazioni è importante
per la sicurezza dell'utente.
 Prima dell'avviamento e della messa in esercizio, controllare la zona vicina alla macchina
(bambini). Controllare di disporre di visibilità sufficiente.
 È vietato il trasporto di persone o cose sulla macchina.
 Adeguare il proprio stile di guida, in modo tale da padroneggiare in ogni momento il trattore con
macchina portata o trainata.
A tale scopo tenere in considerazione le proprie capacità, le condizioni della strada, del traffico,
di visibilità e meteorologiche, le caratteristiche di marcia del trattore e l'influsso della macchina
portata o trainata.

D9 BAH0041-5 07.20 25
Istruzioni di sicurezza generali

Collegamento e scollegamento della macchina

 Agganciare e trasportare la macchina soltanto con trattori adatti allo scopo.


 Per il collegamento di macchine all'impianto idraulico dell'attacco a tre punti del trattore, le
categorie di attacco di trattore e macchina devono assolutamente coincidere.
 Collegare la macchina ai dispositivi previsti attenendosi alle istruzioni.
 Collegando le macchine anteriormente e/o posteriormente al trattore, non si deve superare
 il peso totale del trattore consentito
 i carichi assali del trattore consentiti
 i carichi massimi ammessi dei pneumatici del trattore
 Bloccare il trattore e la macchina per evitarne spostamenti accidentali prima di collegare o
scollegare la macchina.
 È vietata la sosta di persone fra la macchina da agganciare ed il trattore, quando il trattore si
avvicina alla macchina.
Gli aiutanti presenti devono svolgere esclusivamente la funzione di indicatori nei pressi dei veicoli
e portarsi fra i veicoli soltanto una volta fermi.
 Fissare la leva di comando dell'impianto idraulico del trattore in una posizione che ne escluda un
sollevamento o abbassamento accidentale, prima di collegare la macchina all'impianto idraulico
dell'attacco a tre punti del trattore o di scollegarla.
 Durante il collegamento o lo scollegamento di macchine, portare i dispositivi di sostegno (se
previsti) nella rispettiva posizione (stabilità).
 Durante l'azionamento di dispositivi di sostegno sussiste il pericolo di lesioni dovute a
schiacciamento e taglio.
 Agire con particolare cautela durante il collegamento e lo scollegamento fra macchine e trattore.
Fra trattore e macchina sono presenti punti di schiacciamento e taglio nella zona
dell'accoppiamento.
 È vietata la presenza di persone fra trattore e macchina durante l'azionamento dell'impianto
idraulico dell'attacco a tre punti.
 Le linee di alimentazione collegate
 devono assecondare agevolmente tutti movimenti durante le curve senza tensioni,
piegature o attriti
 non devono sfregare su corpi estranei.
 I cavi di sgancio per gli attacchi rapidi devono pendere liberamente e non devono staccarsi da
soli in posizione abbassata.
 Parcheggiare sempre le macchine scollegate in modo stabile.

26 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

Impiego della macchina

 Prima di iniziare il lavoro, prendere dimestichezza con tutti i dispositivi e gli elementi di comando
della macchina e le relative funzioni. Conoscerli a lavoro iniziato potrebbe essere troppo tardi.
 Indossare indumenti aderenti. Abiti larghi aumentano il pericolo di intrappolamento o
avvolgimento su alberi di trasmissione.
 Mettere in funzione la macchina soltanto quando tutti i dispositivi di sicurezza sono applicati e in
posizione.
 Rispettate il carico massimo della macchina montata/agganciata come anche i carichi massimi
ammessi di appoggio e assiali del trattore. Eventualmente, spostarsi solo con serbatoio riempito
parzialmente.
 È vietata la presenza di persone nell'area di lavoro della macchina.
 È vietata la presenza di persone nell'area di rotazione e brandeggio della macchina.
 Su parti della macchina azionate da forze esterne (ad esempio idraulicamente) si trovano punti di
schiacciamento e taglio.
 Manovrare le parti della macchina azionate da forze esterne soltanto se le persone si trovano a
una distanza di sicurezza sufficiente dalla macchina.

 Prima di lasciare il trattore, bloccarlo per evitarne l'avviamento e lo spostamento accidentali.


A tale scopo
 appoggiare la macchina a terra.
 tirare il freno di stazionamento del trattore.
 spegnere il motore del trattore.
 estrarre la chiave d'accensione.

D9 BAH0041-5 07.20 27
Istruzioni di sicurezza generali

Trasporto della macchina

 Per la circolazione su vie di comunicazione pubbliche, rispettare le norme del Codice Stradale
nazionale.
 Spegnere il terminale di comando prima dei trasporti.
 Prima dei trasferimenti, verificare
 che le linee di alimentazione siano collegate correttamente
 che il sistema di illuminazione non presenti danni, sia funzionante e pulito
 che l'impianto frenante e l'impianto idraulico non presentino difetti visibili
 che il freno di stazionamento del trattore sia completamente rilasciato.
 che il sistema frenante funzioni.
 Considerare sempre una sufficiente capacità di sterzo e frenatura da parte del trattore.
La presenza di macchine portate o frenate dal trattore e di zavorre anteriori e posteriori
influiscono sul comportamento su strada e sulla capacità di sterzata e frenata del trattore.
 Se necessario, utilizzare zavorre anteriori.
L'asse anteriore del trattore deve sostenere sempre almeno il 20% del peso a vuoto del trattore
per garantire una sufficiente capacità di sterzata.
 Applicare sempre zavorre anteriori o posteriori ai punti di fissaggio predisposti attenendosi alle
istruzioni.
 Rispettare il carico utile della macchina portata o trainata e il carico assiale e di appoggio
consentito dal trattore.
 Il trattore deve garantire la decelerazione prevista per il sistema trainato a carico (trattore e
macchina portata o trainata).
 Controllare l'effetto frenante prima di mettersi in marcia.
 Durante la marcia in curva con macchina portata o trainata, tenere in considerazione l'ampio
sbalzo e la massa centrifuga della macchina.
 Prima dei trasferimenti, controllare che le barre inferiori del trattore dispongano di un arresto
laterale sufficiente nel caso in cui la macchina sia fissata all'impianto idraulico dell'attacco a tre
punti o alle barre inferiori del trattore.
 Prima dei trasferimenti, portare tutte le parti ribaltabili della macchina in posizione di
trasferimento.
 Prima dei trasferimenti, fissare le parti ribaltabili della macchina in posizione di trasferimento per
evitare cambiamenti di posizione pericolosi. Allo scopo, utilizzare le sicurezze di trasporto
predisposte.
 Prima dei trasferimenti, bloccare la leva di comando dell'impianto idraulico dell'attacco a tre punti
per evitare un sollevamento o abbassamento accidentale della macchina collegata o trainata.
 Prima dei trasferimenti, verificare che l'attrezzatura di trasporto necessaria sia correttamente
montata sulla macchina, ad esempio impianto di illuminazione, dispositivi di avvertimento e
dispositivi di protezione.
 Prima dei trasferimenti, verificare visivamente che i perni delle barre superiore e inferiore siano
dotati della spina a scatto per evitarne lo sbloccaggio accidentale.
 Adeguare la velocità di marcia a seconda delle condizioni prevalenti.
 Prima delle discese, scalare a una marcia più bassa.
 Prima dei trasferimenti, disinserire sempre la frenata a ruote indipendenti (bloccare i pedali).
 Rispettare il peso massimo consentito.

28 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2.16.2 Sistema idraulico

 L'impianto idraulico si trova sotto pressione elevata.


 Verificare che le tubazioni flessibili idrauliche siano collegate correttamente.
 Durante il collegamento delle tubazioni flessibili idrauliche, controllare che l'impianto idraulico del
trattore e della macchina sia depressurizzato.
 Non è consentito bloccare gli elementi di controllo sul trattore utilizzati per l'esecuzione diretta di
movimenti idraulici o elettrici di alcuni componenti, ad esempio per procedure di piegamento,
brandeggio e spostamento. Il movimento corrispondente deve arrestarsi automaticamente
rilasciando il relativo elemento di controllo. Ciò non si applica a movimenti di dispositivi che
 siano continui oppure
 siano regolati automaticamente oppure
 per il loro funzionamento richiedano una posizione flottante o in pressione.
 Prima di eseguire lavori all'impianto idraulico
 appoggiare la macchina a terra.
 depressurizzare l'impianto idraulico.
 spegnere il motore del trattore.
 tirare il freno di stazionamento del trattore.
 estrarre la chiave d'accensione.
 Far controllare almeno una volta all'anno le tubazioni flessibili idrauliche da un esperto per
accertare che si trovino in condizioni sicure per il lavoro.
 In caso si rilevino danni e invecchiamento, procedere alla loro immediata sostituzione. Utilizzare
solo tubazioni flessibili idrauliche originali AMAZONE.
 La durata di utilizzo delle tubazioni flessibili idrauliche non deve superare i sei anni, compreso un
eventuale periodo di stoccaggio massimo di 2 anni. Anche rispettando le condizioni corrette di
stoccaggio e sollecitazione, i tubi e i raccordi sono soggetti ad un invecchiamento naturale che
ne limita la durata di stoccaggio e utilizzo. A prescindere da ciò, la durata di utilizzo può essere
determinata in base ai valori empirici, in particolare considerando il potenziale di pericolo. Per
tubi e tubazioni flessibili in materiali termoplastici, possono risultare determinanti altri valori di
riferimento.
 Non tentare mai di chiudere con mani e dita le perdite da tubazioni flessibili idrauliche.
Il liquido ad alta pressione (olio idraulico) può penetrare nel corpo attraverso la pelle e provocare
gravi lesioni.
In caso di lesioni da olio idraulico, consultare immediatamente un medico. Pericolo di infezioni.
 Per la ricerca di perdite, utilizzare strumenti adatti, dato il possibile ed elevato pericolo di gravi
infezioni.

D9 BAH0041-5 07.20 29
Istruzioni di sicurezza generali

2.16.3 Impianto elettrico

 In caso di lavori sull'impianto elettrico, scollegare sempre la batteria (polo negativo).


 Utilizzare soltanto i fusibili prescritti. In caso di utilizzo di fusibili più forti, l'impianto elettrico
subisce gravi danni e sussiste pericolo d'incendio.
 Controllare che la batteria sia collegata correttamente, prima il polo positivo e quindi il polo
negativo. Per scollegare la batteria, staccare prima il polo negativo e poi quello positivo.
 Applicare sempre l'apposito cappuccio sul polo positivo della batteria. In caso di collegamento a
massa sussiste pericolo di esplosioni.
 Pericolo di esplosioni. Evitare la formazione di scintille e fiamme libere in prossimità della
batteria.
 La macchina può essere dotata di componenti ed elementi elettronici, il cui funzionamento può
essere influenzato dalle radiazioni elettromagnetiche di altri apparecchi. Tali influssi possono
portare a situazioni di pericolo per le persone, qualora non ci si attenga alle indicazioni di
sicurezza seguenti.
 In caso di installazione successiva di dispositivi e/o componenti elettrici sulla macchina,
collegati alla rete di bordo, l'utente ha la responsabilità di verificare che l'installazione non
provochi anomalie all'elettronica del veicolo o ad altri componenti.
 Accertarsi che i componenti elettrici ed elettronici installati successivamente siano conformi
alla direttiva di compatibilità elettromagnetica nella versione vigente e siano provvisti del
marchio CE.

30 D9 BAH0041-5 07.20
Istruzioni di sicurezza generali

2.16.4 Macchine portate

 In caso di fissaggio le categorie di montaggio del trattore e della macchina devono


assolutamente corrispondere o essere adattate.
 Rispettare le norme del costruttore.
 Prima di montare e smontare macchine sull'attacco a 3 punti, portare il dispositivo di comando
nella posizione in cui siano esclusi un sollevamento o un abbassamento accidentali.
 Pericolo di infortunio in corrispondenza dell'attacco a tre punti a causa dei punti di
schiacciamento e di tranciatura.
 La macchina deve essere trasportata e guidata esclusivamente con i trattori appositi.
 Prestare particolare attenzione durante l'aggancio e lo sgancio di apparecchi al/dal trattore:
pericolo di lesioni fisiche.
 In caso di azionamento del comando esterno per l'attacco a tre punti, non interporsi fra il veicolo
e la macchina.
 L’azionamento dei dispositivi di puntellamento è pericoloso per la presenza di punti di
schiacciamento e di tranciatura.
 Se vengono annessi degli apparecchi nella zona anteriore o posteriore del trattore, fare
attenzione a non superare!
 il peso totale del trattore consentito
 i carichi assali del trattore consentiti
 i carichi massimi ammessi degli pneumatici del trattore.
 Rispettare il carico utile massimo dell'attrezzo portato e i carichi assiali massimi del trattore.
 Prima del trasporto della macchina occorre accertarsi sempre che l’arresto laterale dei bracci di
attacco sia sufficiente.
 Durante il trasporto su strada
 la leva di comando delle barre inferiori del trattore deve essere bloccata in modo tale da non
potersi abbassare
 il terminale di comando deve essere spento.
 Prima di effettuare un percorso su strada si devono mettere tutti i dispositivi in posizione di
trasporto.
 Eventuali attrezzi e pesi di zavorra montati su un trattore ne condizionano il comportamento di
guida e le caratteristiche di sterzata e di frenata.
 L'asse anteriore del trattore deve essere sempre caricato con almeno il 20 % del peso a vuoto
del trattore, al fine di garantire una sufficiente manovrabilità. Se necessario, applicare pesi sulla
parte anteriore.
 I lavori di manutenzione, di riparazione e di pulizia e gli interventi per l'eliminazione dei
malfunzionamenti devono essere effettuati solo con
 chiave di accensione sfilata
 terminale di comando spento.
 Lasciare montati i dispositivi di protezione e attivarli sempre.

D9 BAH0041-5 07.20 31
Istruzioni di sicurezza generali

2.16.5 Funzionamento della seminatrice

 Rispettare le quantità di riempimento consentite del serbatoio.


 Utilizzare la scaletta e la piattaforma di carico solo per il riempimento del serbatoio.
È vietato il trasporto di persone sulla macchina durante il funzionamento.
 Durante la calibrazione della quantità di semente, fare attenzione ai punti pericolosi dovuti a parti
della macchina in rotazione e oscillanti.
 Non inserire alcun componente nel serbatoio.
 Prima dei trasferimenti, bloccare i marcasolco (a seconda del tipo di costruzione) in posizione di
trasporto.

2.16.6 Pulizia, manutenzione e riparazione

 Eseguire le operazioni di pulizia, manutenzione e riparazione della macchina sempre


 con terminale di comando spento
 con connettore macchina estratto dal trattore
ad es. connettore ISOBUS
 a trasmissione disinserita
 a motore del trattore spento
 a chiave d'accensione estratta.
 Controllare periodicamente la corretta sistemazione di dadi e viti e stringerli se necessario.
 Fissare la macchina o parti di essa sollevate per evitarne la caduta accidentale, prima di eseguire
operazioni di manutenzione, riparazione e pulizia.
 Per la sostituzione di utensili di lavoro affilati, utilizzare attrezzi e guanti adatti.
 Smaltire oli, grassi e filtri in modo adeguato.
 Scollegare il cavo dall'alternatore e dalla batteria del trattore prima di eseguire lavori di saldatura
elettrica sul trattore e sulle macchine da esso portate.
 I pezzi di ricambio devono soddisfare almeno i requisiti tecnici stabiliti da AMAZONEN-WERKE.
Questa condizione è rispettata utilizzando pezzi di ricambio originali AMAZONE.

32 D9 BAH0041-5 07.20
Carico e scarico della macchina alla fornitura

3 Carico e scarico della macchina alla fornitura


Il pittogramma contrassegna il punto al quale
deve essere fissato l'accessorio di sollevamento
della macchina con una gru.

PERICOLO
Fissare gli accessori di
sollevamento per il caricamento
della macchina con una gru solo
nei punti contrassegnati.

Fig. 4

PERICOLO
Il rispetto delle seguenti indicazioni è importante per la sicurezza
dell'utente:
 Caricare la macchina solo con serbatoio vuoto.
 Fare attenzione alla resistenza alla trazione necessaria
dell'accessorio di sollevamento.
 Non posizionarsi sotto carichi sospesi.
 Bloccare a norma la macchina sul mezzo di trasporto.

Per il carico/scarico, con il coperchio cassone


semente aperto agganciare la seminatrice ad un
gancio gru.
In funzione dell'equipaggiamento e della
posizione del baricentro della seminatrice
agganciare il gancio gru in uno dei due recessi
(Fig. 5/1).
Il cassone della semente non deve essere pieno.

Fig. 5

PERICOLO
Non superare l'altezza di trasporto massima di 4,0 m.
Trasportare la seminatrice D9 4000 Super soltanto con marcasolco
piegati di lato, (vedere Cap. „Portare il marcasolco in posizione di
lavoro / di trasferimento“, pag. 132).

D9 BAH0041-5 07.20 33
Descrizione del prodotto

4 Descrizione del prodotto

4.1 Gruppi costruttivi della seminatrice D9

Fig. 6

(1) Cassone della semente (4) Coltri WS,


a scelta coltri RoTeC-Control
(2) Autotelaio,
per lavorare sul campo (5) Strigliatore di precisione, a scelta
strigliatore a rulli o strigliatore con molle
(3) Riduttore Vario
livellatrici a strascico
con leva per
la regolazione della quantità di semente (6) Piattaforma di carico
(7) Marcasolco, a scelta fissati sulla
seminatrice o sulla macchina per la
lavorazione del terreno

Fig. 7
(1) Strigliatore con molle livellatrici a strascico

Fig. 7

34 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

Fig. 8
Contaettari elettr. AMACO

Fig. 8
Fig. 9
Terminale di comando AMALOG+

Fig. 9
Fig. 10
Terminale di comando AMADRILL+

Fig. 10
Fig. 11
Terminale di comando AMATRON 3

Fig. 11

D9 BAH0041-5 07.20 35
Descrizione del prodotto

Fig. 12
(1) Attacco a tre punti
(2) Selettore di circuito marcasolco

Fig. 12
Fig. 13
(1) Ruota per semente normale / ruota per
semente fine
(regolabile per il dosaggio della semente)
(2) Albero di semina
(3) Alloggiamento semina
(4) Paratoie di chiusura
(5) Sportello sul fondo
(6) Albero sportello sul fondo

Fig. 13
Fig. 14
(1) Albero di rinvio
per l'azionamento delle ruote di semina
piste
(2) Cuscinetto albero di rinvio
(3) Giunto albero di rinvio
con interruttore magnetico
(4) Ruota dentata cilindrica

Fig. 14
Fig. 15
(1) Manovella
 per spargimento
 per la regolazione della pressione del
coltro
 Regolazione della pressione
strigliatore di precisione

Fig. 15

36 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

Fig. 16
(1) Albero agitatore

Fig. 16
Fig. 17
(1) Inserto colza

Fig. 17
Fig. 18
(1) Rompitraccia ruota di semina

Fig. 18
Fig. 19
(1) Coltro RoTeC-Control

Fig. 19

D9 BAH0041-5 07.20 37
Descrizione del prodotto

Fig. 20
Coltro WS

Fig. 20
Fig. 21
1. Pattino di semina II
per coltro WS

Fig. 21
Fig. 22
Rompitraccia ruota trattore, orientabile

Fig. 22
Fig. 23
Rompitraccia ruota trattore, rinforzata

Fig. 23

38 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

Fig. 24
(1) Indicatore livello di riempimento,
meccanico.
Disponibile anche in versione digitale per
macchine con terminale di comando

(2) Scatola di comando


per macchine senza computer di macchina
per l'azionamento delle ruote di semina
piste e del segnafile

Fig. 24
Fig. 25
Segnafile

Fig. 25
Fig. 26
Marcasolco, ad azionam. idr.
Fissaggio a scelta alla seminatrice o alla
macchina per la lavorazione del terreno

Fig. 26
Fig. 27
(1) Impostazione di base,
azionamento idraulico dei marcasolco
tramite comando a cavo

Fig. 27

D9 BAH0041-5 07.20 39
Descrizione del prodotto

4.2 Dispositivi di sicurezza e protezione

Fig. 28
(1) Corrimano

Fig. 28
Fig. 29
(1) Spina d'arresto,
per il fissaggio dei marcasolco
(2) Respingente in gomma (indicazione ottica)
Il marcasolco non rimane in verticale,
ovvero non è bloccato con la spina d'arresto
(in alto).

Fig. 29
Fig. 30
(1) La barra di sicurezza
copre i denti dello strigliatore di precisione
che sporgono nello spazio della
circolazione stradale.

Fig. 30

40 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

4.3 Panoramica – Cavo di alimentazione / tubazioni flessibili idrauliche

4.3.1 Cavo di alimentazione

Denominazione Funzione
Trasferimento dati macchina / computer di macchina / terminale di
Connettore macchina
comando
Spina (7 poli) Collegamento al sistema di illuminazione per la marcia su strada

4.3.2 Marcatura delle tubazioni flessibili idrauliche

Tutte le tubazioni flessibili idrauliche hanno


impugnature con contrassegni colorati e un
codice numerico o alfabetico per distinguere la
relativa funzione idraulica della tubazione in
pressione di un deviatore idraulico trattore.

Fig. 31

4.3.2.1 Tipo di azionamento dei deviatori idraulici trattore

I simboli mostrano il tipo di azionamento dei deviatori idraulici trattore.

bistabile, per una circolazione permanente dell'olio

monostabile, fino a quando l'azione è terminata

Posizione flottante, flusso olio libero nel deviatore idraulico del trattore.

D9 BAH0041-5 07.20 41
Descrizione del prodotto

4.3.3 Collegamento e funzionamento dei deviatori idraulici trattore

Contrassegno Collegamento
tubazioni flessibili Funzionamento quando si aziona il deviatore
deviatore idraulico del
idrauliche idraulico del trattore
trattore

Marcasolco / commutatore automatico


Sollevamento e abbassamento, alternativamente

Scatola di comando
ad Indicazione avanzamento contatore piste
Giallo azionamento Azionare la barra per il giunto albero di rinvio
semplice
Marcatore piste
Sollevamento e abbassamento,
in funzione del contatore piste

Pressione coltro - aumentare


ad
Blu azionamento Quantità di semente - aumentare
semplice
Pressione strigliatore di precisione aumentare

Indicazioni per il collegamento delle tubazioni flessibili


idrauliche
 Durante il lavoro, il deviatore idraulico del trattore giallo viene
azionato più frequentemente rispetto a tutti gli altri deviatori
idraulici. Assegnare i collegamenti del deviatore idraulico giallo a
un deviatore idraulico facilmente raggiungibile nella cabina del
trattore.
 In combinazione con una macchina per la lavorazione del
terreno sono necessarie prolunghe di tubazione flessibile.

42 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

4.4 Dotazioni tecniche per la circolazione su strada

Fig. 32
solo macchine con strigliatore di precisione:
(1) Barra di sicurezza, in due parti

Fig. 32
Fig. 33
(1) 2 Fanali posteriori
(2) 1 Supporto portatarga
(3) 2 pannelli di segnalazione rivolti all'indietro
(4) 2 pannelli di segnalazione rivolti verso i lati
(in Germania e in alcuni altri paesi non
consentiti)

Fig. 33
Fig. 34
(1) 2 luci di posizione rivolte in avanti
(2) 2 pannelli di segnalazione rivolte in avanti

Fig. 34

D9 BAH0041-5 07.20 43
Descrizione del prodotto

4.5 Utilizzo conforme

La macchina
 è costruita per il dosaggio e lo spargimento di tipologie di determinate sementi normalmente
disponibili in commercio durante lavori agricoli.
 viene agganciata mediante l'attacco a tre punti ad un trattore oppure
 viene montata su una macchina per la lavorazione del terreno AMAZONE con rullo e collegata
all'attacco a tre punti del trattore
 viene utilizzata da una persona.
.

È possibile percorrere superfici in pendenza in


 inclinazione trasversale
direzione di marcia verso sinistra: 10 %
direzione di marcia verso destra: 10 %
 inclinazione longitudinale
pendenza avanti: 10 %
pendenza indietro: 10 %.

L'utilizzo conforme comprende anche


 il rispetto di tutte le indicazioni del presente manuale operatore,
 l'esecuzione delle operazioni di ispezione e di manutenzione,
 l'utilizzo esclusivo di ricambi originali AMAZONE.

Utilizzi diversi da quelli sopra riportati sono vietati e non sono considerati conformi.

Per i danni derivanti da utilizzo non conforme


 la responsabilità ricade esclusivamente sul gestore,
 AMAZONEN-WERKE declina ogni responsabilità.

44 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

4.6 Zona e punti pericolosi

Con zona pericolosa si intende l'area circostante la macchina all'interno della quale è possibile che le
persone vengano raggiunte
 da movimenti della macchina e dei relativi utensili di lavoro dovuti al funzionamento.
 da materiali o corpi estranei proiettati dalla macchina.
 da utensili di lavoro sollevati e caduti accidentalmente.
 dallo spostamento accidentale del trattore e della macchina.

Dalla zona pericolosa della macchina si trovano punti pericolosi in cui sussistono costantemente
pericoli presenti o inattesi. I pittogrammi di avvertimento contrassegnano tali punti pericolosi e
forniscono avvertimenti sui pericoli residui che non è possibile eliminare per motivi di carattere tecnico.
Al riguardo si applicano le particolari disposizioni di sicurezza dei relativi capitoli.
Nella zona di pericolo della macchina non deve sostare nessuno
 se il motore del trattore è in funzione con albero cardanico / impianto idraulico collegati.
 Se trattore e macchina non sono bloccati per evitarne un avviamento e uno spostamento
accidentali.
L'operatore può muovere la macchina oppure azionare gli utensili di lavoro o portarli dalla posizione di
trasferimento alla posizione di lavoro e viceversa soltanto se nessuna persona si trova nella zona
pericolosa della macchina.
I punti pericolosi sono presenti
 fra trattore e macchina, in particolare durante collegamento e scollegamento,
 nell'area dei marcasolco oscillanti della macchina,
 nell'area di componenti mobili,
 sulla macchina in marcia,
 sotto macchine o parti di macchina sospese, non bloccate.

D9 BAH0041-5 07.20 45
Descrizione del prodotto

4.7 Targhetta identificativa e marchio CE

La figura mostra il posizionamento della


targhetta di identificazione e del marchio CE
sulla macchina.
Il marchio CE indica la conformità alle
disposizioni delle direttive UE in vigore.

Fig. 35
La targhetta di identificazione e il contrassegno
CE riportano le seguenti informazioni:
(1) Matricola macchina
(2) Tipo
(3) Peso base in kg
(4) Peso complessivo consentito in kg
(5) Stabilimento
(6) Anno modello
(7) Anno di costruzione

Fig. 36

46 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

4.8 Dati tecnici D9 Special

Seminatrice D9 2500 Special D9 3000 Special

Larghezza di lavoro [m] 2,50 3,00


Larghezza di trasporto
[m] 2,50 3,00
con pneumatici di serie 1)
Pneumatici, di serie 180/90 - 16 180/90 - 16
Altezza di senza accessorio [m] 1,25 1,25
riempimento
senza piattaforma con accessorio [m] - 1,56
di carico
vedere targhetta vedere targhetta
Peso complessivo ammesso [kg]
identificativa identificativa

Capacità cassone senza accessorio [l] 360 450


semente con accessorio [l] - 850
Numero delle file 15/21 18/25
Coltri WS
Distanza fra le file [cm] 12,0/16,6 12,0/16,6
Numero delle file 15/17/21 18/21/25
Distanza fra le file [cm] 12,0/14,7/16,6 12,0/14,3/16,6
Coltro RoTeC- Diametro disco di
Control [mm]  320  320
semina
Pressione del
[kg] max. 30 max. 30
coltro
Velocità di lavoro [km/h] da '6' a '10' da 6 a 10
Rese superficiali [ha/h] ca. 2,0 ca. 2,5
Assorbimento di potenza (da) [kW/CV] 44/60 44/60
Portata d'olio min. [l/min] 10 10
Pressione d'esercizio max. (impianto
[bar] 200 200
idraulico)
Impianto elettrico [V] 12 (7 poli) 12 (7 poli)
Fluido idraulico HLP 68 Fluido idraulico HLP 68
Sistema idraulico DIN 51524-2 DIN 51524-2
ISO 68 ISO 68
Categoria degli attacchi Cat. II II
Carreggiata [m] 2,30 2,80
1) Per le seminatrici D9 Special non è consentito passare ad un altro tipo di pneumatici.

D9 BAH0041-5 07.20 47
Descrizione del prodotto

4.9 Dati tecnici D9 Super

Seminatrice D9 3000 Super D9 3500 Super D9 4000 Super

Larghezza di lavoro [m] 3,00 3,50 4,00


Larghezza di trasporto
[m] 3,00 3,50 4,25
con pneumatici di serie 1)
Pneumatici, di serie 180/90 – 16 180/90 – 16 10.0/75-15
Altezza di senza accessorio [m] 1,35 1,35 1,35
riempimento
senza piattaforma con accessorio [m] 1,65 1,65 1,65
di carico
vedere targhetta vedere targhetta vedere targhetta
Peso complessivo ammesso [kg]
identificativa identificativa identificativa

Capacità cassone senza accessorio [l] 600 720 830


semente con accessorio [l] 1000 1200 1380
Numero delle file 18/25/30 21/29 24/33
Coltri WS
Distanza fra le file [cm] 12,0/16,6/10 12,0/16,6 12,0/16,6
Numero delle file 18/21/25 21/25/29 24/29/33
Distanza fra le file [cm] 12,0/14,3/16,6 12,0/14,0/16,6 12,0/13,7/16,6
Coltro RoTeC- Diametro disco di
Control [mm]  320  320  320
semina
Pressione del
[kg] max. 30 max. 30 max. 30
coltro
Velocità di lavoro [km/h] da '6' a '10' da '6' a '10' da 6 a 10
Rese superficiali [ha/h] ca. 2,5 ca. 3,0 ca. 3,5
Assorbimento di potenza (da) [kW/CV] 44/60 55/75 55/75
Portata d'olio min. [l/min] 10 10 10
Pressione d'esercizio max. (impianto
[bar] 200 200 200
idraulico)
Impianto elettrico [V] 12 (7 poli) 12 (7 poli) 12 (7 poli)
Fluido idraulico Fluido idraulico Fluido idraulico
HLP 68 HLP 68 HLP 68
Sistema idraulico
DIN 51524-2 DIN 51524-2 DIN 51524-2
ISO 68 ISO 68 ISO 68
Categoria degli attacchi Cat. II II II
Carreggiata [m] 2,80 3,30 3,90
1) La larghezza di trasporto consentita viene superata sostituendo gli pneumatici di serie
con gli pneumatici 10.0/75-15 oppure 31x15.50 – 15 (MITAS).

48 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

4.9.1 Dati tecnici


per il calcolo dei pesi e dei carichi assiali del trattore

Dati per il calcolo (vedere pag. 98): Peso complessivo GH Distanza d

D9 2500 Special1), portata sul trattore

con cassone semente pieno (senza relativo supporto) 1000 kg 565 mm

D9 3000 Special1), portata sul trattore


con cassone semente pieno (senza relativo supporto) 1110 kg 565 mm
con cassone semente pieno (con relativo supporto) 1430 kg 565 mm

D9 3000 Super1), portata sul trattore


con cassone semente pieno (senza relativo supporto) 1380 kg 565 mm
con cassone semente pieno (con relativo supporto) 1700 kg 565 mm

D9 3500 Super1), portata sul trattore


con cassone semente pieno (senza relativo supporto) 1570 kg 565 mm
con cassone semente pieno (con relativo supporto) 1950 kg 565 mm

D9 4000 Super1), portata sul trattore


con cassone semente pieno (senza relativo supporto) 1860 kg 565 mm
con cassone semente pieno (con relativo supporto) 2300 kg 565 mm

1) Seminatrice con coltri RoTeC-Control, distanza tra le file 12,0 cm; con regolazione meccanica della pressione
coltri, strigliatore di precisione, piattaforma di carico, marcasolco e cambio pista.

D9 BAH0041-5 07.20 49
Descrizione del prodotto

4.9.2 Dotazione pneumatici e pressione di riempimento

Cerchioni

180/90 – 16
31x15.50 - 15
vecchia 10.0/75-15
- MITAS -
denominazione:
6.00-16

Pressione degli pneumatici

D9 2500 Special 1,2 bar ─ ─

D9 3000 Special 1,2 bar ─ ─

D9 3000 Super 1,2 bar 1,2 bar 0,8 bar

D9 4000 Super ─ 1,2 bar 0,8 bar

4.10 Coppia di serraggio pneumatici

Dado esagonale
Cerchioni Coppia di serraggio
autobloccante

180/90 – 16
M12
10.0/75-15 Classe di resistenza 10 90 Nm
DIN 6927
31x15.50 – 15 (MITAS)

Per il cambio pneumatici tenere presente:


 Ad ogni cambio pneumatici utilizzare nuovi dadi esagonali
autobloccanti
 La larghezza di trasporto viene superata in caso di cambio
pneumatici da tipo 180/90 – 16 a tipo 10.0/75-15 oppure
31x15.50 – 15 (MITAS).
Per seminatrici D9 Special non è consentito cambiare i
pneumatici passando ad altro tipo.

50 D9 BAH0041-5 07.20
Descrizione del prodotto

4.11 Equipaggiamento trattore necessario

Condizioni minime del trattore


per un utilizzo conforme
della macchina indipendente

D9 2500 Special da 40 kW

D9 3000 Special da 45 kW
Consumo di
potenza
D9 3000/3500 Super da 55 kW

D9 4000 Super da 70 kW

Tensione batteria 12 V (Volt)


Impianto
elettrico
Presa di corrente per
7 poli
l'illuminazione

vedere il Cap.
Deviatori idraulici trattore "Panoramica – Cavo di alimentazione /
tubazioni flessibili idrauliche", pag. 41

Pressione di esercizio massima 210 bar


Impianto
idraulico
Potenza pompa trattore min. 10 l/min. a 150 bar

Olio idraulico
per l'alimentazione della Vedere capitolo "Dati tecnici"
macchina

D9 BAH0041-5 07.20 51
Struttura e funzionamento

5 Struttura e funzionamento
Il presente capitolo fornisce informazioni sulla struttura della macchina e il funzionamento dei singoli
componenti.

Fig. 37

Le seminatrici D9 consentono un dosaggio esatto, una deposizione precisa della semente, una
profondità di deposizione e una copertura omogenea della semente, con il risultato di avere un campo
senza tracce, ben strutturato dopo la coltivazione.
La seminatrice può essere utilizzata in modo indipendente oppure in combinazione con una macchina
per la lavorazione del terreno in vista della semina con aratura o su pacciame.
La semente viene alimentata nel cassone della semente. Per il dosaggio della semente sono presenti
ruote per semente normale, fine e di precisione, oppure la ruota di semina per fagioli.
La semente dosata nei relativi alloggiamenti dalle ruote cade nel solco di semina tracciato dai coltri
(Fig. 37/1). Le ruote di semina vengono azionate attraverso il riduttore Vario (Fig. 37/2) dalla ruota
seminatrice (Fig. 37/3).
I coltri WS devono essere usati su terreni ben preparati, con pochi residui di semente superficiali.
I coltri RoTeC-Control consentono la semina anche su campi con resti di paglia e piante a livello
superficiale. La formazione della scanalatura di semina e la guida solco ottimale nel terreno vengono
effettuati su un lato attraverso il disco di semina e sull'altro latto attraverso un corpo robusto in ghisa
bianca. La rondella elastica di guida in profondità impedisce l'adesione di terra sul disco di semina e
contribuisce alla formazione della scanalatura di semina. L'elevata pressione del coltro ed il sostegno
sulla rondella elastica di guida in profondità permettono un funzionamento silenzioso del coltro e una
profondità di deposizione esatta della semente.
Lo strigliatore di precisione (Fig. 37/4) copre la semente con terra sciolta. Opzionalmente, la macchina
può essere equipaggiata con strigliatore a rulli o strigliatore con molle livellatrici a strascico.
Il percorso di collegamento sul campo viene segnato da appositi marcasolco al centro del trattore. I
marcasolco sono fissati a scelta alla seminatrice oppure alla macchina per la lavorazione del terreno.

52 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.1 Possibilità di combinazione

La seminatrice AMAZONE D9 può essere


utilizzata
 come macchina indipendente oppure

Fig. 38
 come parte di una combinazione
d'ordinazione con una macchina per la
lavorazione del terreno
 Coltivatore rotante AMAZONE oppure
 Erpice rotante AMAZONE
e rullo a dischi conici, rullo packer dentato o
imballatore.
Come parte di una combinazione di coltivazione,
la seminatrice è fissata alla macchina per la
lavorazione del terreno. Per le istruzioni di Fig. 39
montaggio consultare il manuale operatore
"Macchina per la lavorazione del terreno".
Se la forza di sollevamento del trattore non è
sufficiente a sollevare la combinazione di
macchina, rullo e seminatrice portata, è possibile
ridurre sensibilmente l'esigenza di forza di
sollevamento con il telaio di sollevamento.

Fig. 40

D9 BAH0041-5 07.20 53
Struttura e funzionamento

5.2 Contaettari AMAZONE AMACO

Premendo brevemente il tasto ha il contaettari


elettronico AMACO indica la superficie lavora sul
display.
L'immissione di dati specifici della macchina
avviene tramite il tasto ha ed il tasto F.
Consultare il manuale operatore "Contaettari
AMACO" per la descrizione.

Fig. 41

5.3 Terminale di comando AMAZONE AmaLog+

La macchina può essere equipaggiata con il


terminale di comando AmaLog+.
Il terminale di comando AmaLog+ con computer
integrato si utilizza per il comando e il
monitoraggio della seminatrice.
Una di queste funzioni è il comando del cambio
pista e del segnafile.
Per ulteriori funzioni consultare il manuale
operatore "AmaLog+".

Fig. 42

54 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.4 Terminale di comando AMAZONE AmaDrill+

La macchina può essere equipaggiata con il


terminale di comando AmaDrill+.
Il terminale di comando AmaDrill+ con computer
integrato si utilizza per il comando e il
monitoraggio della seminatrice.
Una di queste funzioni è il comando del cambio
pista e del segnafile.
Per ulteriori funzioni consultare il manuale
operatore "AmaDrill+".

Fig. 43

5.5 Terminale di comando AMATRON 3

La macchina può essere equipaggiata con il


terminale di comando AMAZONE AmaTron 3
con computer di macchina.
Per l'utilizzo
 del computer di macchina AMAZONE
consultare il manuale operatore "Software
AMABUS"
 del terminale di comando
consultare il manuale operatore "AmaTron
3".

Fig. 44

D9 BAH0041-5 07.20 55
Struttura e funzionamento

5.6 Documentazione macchina

La documentazione macchina con i manuali


operatore si trova nella custodia (Fig. 45/1) sotto
il cassone della semente. Lasciare tutti i manuali
operatori oppure una loro copia nella custodia
della macchina per evitare errori di comando.

Fig. 45

5.7 Cassone semente e piattaforma di carico

Il coperchio protegge il contenuto del cassone


della semente da acqua e polvere.
Il riempimento manuale del cassone della
semente avviene dalla piattaforma di carico, sul
lato posteriore della seminatrice.

L'accessorio serbatoio aumenta la capacità del


cassone della semente, vedere il capitolo "Dati
tecnici".

Fig. 46

5.8 Indicatore di livello

Con il coperchio del cassone semente chiuso,


l'indicatore di livello (Fig. 47/1) mostra l'altezza di
riempimento nel cassone della semente.

Fig. 47

56 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.9 Monitoraggio del livello di riempimento

Un sensore indicazione del vuoto (Fig. 48/1)


controlla il livello di semente nel cassone della
semente.
Se il livello di semente raggiunge il sensore
indicazione vuoto, risuona un segnale acustico.
Contemporaneamente il terminale di comando
visualizza un messaggio di avvertimento. Tale
messaggio di avvertimento ha lo scopo di
ricordare al conducente del trattore di
rabboccare la semente in tempo utile.
La posizione in altezza del sensore indicazione
vuoto è regolabile nel cassone della semente
vuoto.
Fig. 48

Fissare la posizione in altezza del sensore indicazione vuoto in funzione del serbatoio semente
vuoto.
Granaglie e leguminose:
Fissaggio del sensore nell'area superiore.
Semente fine (ad es. colza):
Fissaggio del sensore nell'area inferiore.

D9 BAH0041-5 07.20 57
Struttura e funzionamento

5.10 Inserto colza

L'inserto colza (Fig. 49/1) riduce la capacità del


cassone della semente.
L'inserto colza viene utilizzato per spargere
sementi di facile distribuzione quali colza e rape
che vengono seminate con una piccola
concentrazione di semente.
L'albero agitatore non deve essere in
funzionamento se nel cassone della semente è
montato l'inserto colza.

Fig. 49

5.11 Parete di separazione cassone semente

Quando si percorrono superfici in pendenza,


tenere presente che la semente nel cassone può
scivolare a tal punto che le ruote di semina non
vengono più alimentate completamente o
parzialmente con semente.
La parete di separazione (Fig. 50/1) impedisce lo
scivolamento della semente nel cassone
semente.

Fig. 50

58 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.12 Azionamento albero di semina

La semente viene dosata negli alloggiamenti di


semina delle ruote di semina. Le ruote
seminatrici sono fissati sull'albero di semina.
La ruota destra della seminatrice aziona l'albero
di semina attraverso il riduttore Vario.
Tramite la ruota di semina destra viene misurato
il percorso effettuato. Il terminale di comando
necessita di tali dati per il calcolo della superficie
lavorata (contaettari) e della velocità di
avanzamento.

Fig. 51
La leva del meccanismo (Fig. 52/1) del riduttore
Vario serve alla regolazione della quantità di
spargimento desiderata.
Viene regolato il numero di giri delle ruote di
semina. Il numero di giri delle ruote di semina
definisce la quantità di spargimento.
Più grande il numero sulla scala (Fig. 52/2), che
la leva del meccanismo mostra
 più elevato il numero di giri delle ruote di
semina
 maggiore la quantità di spargimento.
Fig. 52

D9 BAH0041-5 07.20 59
Struttura e funzionamento

5.12.1 Regolazione della quantità di semina, idraulica

La leva trasmissione viene utilizzata per regolare


la quantità di spargimento.
Per aumentare la quantità di spargimento, un
cilindro idraulico aziona la leva trasmissione.
La maggiore quantità di spargimento viene
regolata prima dell'inizio del lavoro sull'elemento
di comando (Fig. 53/1).
Passando ad un terreno pesante, la quantità di
spargimento si potrà aumentare durante il lavoro
e quindi adattarla al terreno.
La regolazione a distanza della quantità di
semente è collegata con la regolazione della
Fig. 53
pressione coltro e la regolazione della pressione
dello strigliatore di precisione sul deviatore
idraulico trattore (blu). Aumentando la quantità di
spargimento, viene automaticamente
incrementata la pressione coltro e la pressione
dello strigliatore di precisione aumenta.

5.12.2 Regolazione della quantità di semente, elettronica

Un motore elettrico (Fig. 54/1) regola la leva


trasmissione (Fig. 54/2).
Viene visualizzata la posizione in scala della leva
trasmissione nel terminale di comando
AMADRILL+/AMATRON 3.
Durante la calibrazione della semente, il
computer di macchina calcola la posizione
trasmissione necessaria per la quantità di
semente desiderata. Il motore elettrico regola la
leva trasmissione sul valore di scala necessario.
Passando ad un terreno leggero o pesante, la
quantità di spargimento può essere adattata al
terreno durante il lavoro. Fig. 54

60 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.13 Dosaggio

La semente viene alimentata nel cassone della semente. Attraverso aperture regolabili, la semente
raggiunge l'alloggiamento semina (Fig. 55/1). Ogni alloggiamento semina è dotato di un'apertura. La
dimensione dell'apertura viene regolata agendo sulle paratoie di chiusura.
La semente viene dosata dalla ruota di semina
normale (Fig. 55/2) oppure dalla ruota per
semente fine. La ruota di semina normale può
essere esclusa in presenza di semente fine.
Le ruote di semina ruotano entrambe con
sementi normali.
La ruota di dosaggio alimenta la semente al
bordo dello sportello sul fondo (Fig. 55/3). La
semente dosata raggiunge il coltro di semina
attraverso la tubazione di semina.

Fig. 55

Prima dell'inizio della semina


 dedurre e regolare i valori dalla tabella "Valori di impostazione" in funzione della semente (pag.
62):
 Ruota di semina normale, ruota per semente fine o ruota per semina fagioli
 Posizione paratoia di chiusura
 Posizione sportello sul fondo
 Supporto albero agitatore.
 Eseguire la prova di spargimento.

Se la semente non è riportata nella tabella "Valori di impostazione" (pag. 62), impiegare i valori di
regolazione di una semente di forma e grandezza simili.

D9 BAH0041-5 07.20 61
Struttura e funzionamento

5.13.1 Valori di impostazione

Posizione sportelli
sul fondo
Posizione
Ruota di TKG Supporto albero
Semente paratoie
dosaggio agitatore
di chiusura inf. a sup. a
6g (colza)
50g (cereali)
Segala Normale aperta 1 2 sì
Triticale Normale aperta a ¾ 1 2 sì
Orzo Normale aperta 1 2 sì
Frumento Normale aperta a ¾ 1 2 sì
Grano tenero Normale aperta 2 sì
Avena Normale aperta 2 sì
Colza Fine aperta a ¾ 1 2 no
Cumino Fine aperta a ¾ 1 no
Senape/ravanello comune Fine aperta a ¾ 1 no
Facelia Normale aperta a ¾ 1 sì
Facelia Fine aperta a ¾ 1 sì
Rapa coltivata Fine aperta a ¾ 1 no
Erba Normale aperta 2 sì
Fagioli, piccoli
Normale aperta a ¾ 4 sì
(TKG inf. a 400g)
Fagioli, grandi
Fagioli aperta a ¾ 3 sì
(TKG fino a 600g)
Fagioli, grandi
Fagioli aperta a ¾ 4 sì
(TKG oltre 600g)
Piselli 1)
Normale aperta a ¾ 4 sì
(TKG fino a 440g)
Piselli 1)
Fagioli aperta a ¾ 4 sì
(TKG oltre 440g)

1)
Nota per semente piselli:

Disattivare il supporto albero agitatore per la semina di piselli lisci.


Fluiscono bene anche senza supporto dell'albero agitatore.

Attivare il supporto albero agitatore per la semina di piselli rugosi.


Fluiscono male e tendono a formare ponti nel cassone della semente.

In casi eccezionali, determinati piselli conciati di forma anomala non cadono nella tubazione di
semina, bensì ritornano nel cassone della semente. Come rimedio montare spazzole per
ruote per semente fine su tutti gli alloggiamenti di semina (vedere Cap. "Spazzole ruote per
semente fine", pagina 64).

62 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

Posizione
Ruota di Posizione sportelli Supporto albero
Semente paratoie
dosaggio sul fondo agitatore
di chiusura

Lino (conciato) Normale aperta a ¾ 1 sì


Miglio Normale aperta a ¾ 1 sì
Lupini Normale aperta a ¾ 4 sì
Erba medica Normale aperta a ¾ 1 sì
Erba medica Fine aperta a ¾ 1 sì
Lino da olio
Normale aperta a ¾ 1 no
(trattato a umido)
Lino da olio
Fine aperta a ¾ 1 no
(trattato a umido)
Trifoglio rosso Fine aperta a ¾ 1 no
Soia Normale aperta a ¾ 4 sì
Girasole Normale aperta a ¾ 2 sì
Vecce Normale aperta a ¾ 2 sì
Riso Normale aperta 3 sì

D9 BAH0041-5 07.20 63
Struttura e funzionamento

5.13.2 Ruota di semina normale e per semente fine

La ruota di semina è composta da


 Ruota di semina normale (Fig. 56/1) e
 Ruota per semente fine (Fig. 56/2).
Per la seminagione
 con la ruota di semina normale la ruota di
semina normale e quella per semente fine
sono accoppiate e ruotano entrambe
 con la ruota per semente fine viene
sganciato il collegamento tra ruota di
semina normale e quella per semente fine.
Ruota solo la ruota di semina fine.
Fig. 56

5.13.3 Spazzole ruote per semente fine

Le spazzole ruote per semente fine (Fig. 57/1) si


utilizzano per la pulizia delle ruote per semente
fine.
Le spazzole ruote per semente fine vengono
agganciate a clip agli alloggiamenti di semina.

Fig. 57

5.13.4 Ruota di semina fagioli

Opzionalmente, grandi fagioli possono essere


dosati negli alloggiamenti di dosaggio dalle ruote
di semina fagioli (Fig. 58).
Per convogliare i fagioli senza rovinarli, le ruote
di semina fagioli sono dotate di camme elastiche
in plastica di elevata qualità. Le camme elastiche
delle ruote di semina fagioli sono così lunghe
che, per un'alimentazione uniforme della
semente, arrivano fino agli sportelli sul fondo.

Fig. 58

64 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.13.5 Paratoie di chiusura

Con le paratoie di chiusura (Fig. 59) viene


regolata l'apertura tra cassone semente e
alloggiamenti di dosaggio in funzione del
materiale da dosare.

Le paratoie di chiusura (Fig. 59) si bloccano in


una delle tre posizioni:

A = chiusa
B = aperta a 3/4
C = aperta

Fig. 59

5.13.6 Sportelli sul fondo

La distanza tra la ruota di semina e lo sportello


sul fondo (Fig. 60/1) dipende dalla grandezza
della semente
La leva degli sportelli sul fondo (Fig. 60/2) serve
per effettuare la regolazione.

Fig. 60
La leva degli sportelli sul fondo può essere
bloccata in un gruppo fori di 8 posizioni.
Lo sportello sul fondo è supportato da molle e
può evitare i corpi estranei nella semente.
Per svuotare gli alloggiamenti di semina
allontanare, ruotandola, oltre il gruppo fori, la
leva degli sportelli sul fondo.

Fig. 61

D9 BAH0041-5 07.20 65
Struttura e funzionamento

5.13.7 Supporto albero agitatore

Gli elementi agitatori sull'albero agitatore rotante


(Fig. 62/1) impediscono che durante la semina di
sementi glumacee si verifichi una semina
difettosa a causa di un accumulo di semente nel
serbatoio semente.
Durante la semina di determinati semi, l'albero
agitatore non deve ruotare, ad es. per la colza
che può appiccicarsi a causa dell'azione di
mescolamento intenso dell'albero agitatore.

Per i dati relativi al supporto tramite l'albero


agitatore in funzione della semente,
consultare la tabella "Valori di impostazione",
Fig. 62
pag. 62.

Il supporto albero agitatore viene attivato o


disattivato con una spina a scatto (Fig. 63/1).

Fig. 63

66 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.14 Regolazione della quantità di semente

Durante la prova di spargimento, viene simulato il


successivo passaggio sul campo ruotando la
ruota conduttrice (Fig. 64).
La semente dosata viene raccolta e pesata.
Viene calcolato il numero di giri necessario
dell'albero di semina in base alla superficie
simulata (ad es. 1/40 ha) ed al peso della
semente raccolta.
Grazie al numero di giri dell'albero di semina
calcolato in funzione della superficie seminata,
durante il successivo passaggio sul campo viene
sparsa la quantità di semina desiderata.
Fig. 64
La manovella (Fig. 65/1), con la quale viene
ruotata la ruota conduttrice, si inserisce in
posizione di parcheggio nel supporto di trasporto
sotto il cassone semente.

Fig. 65

Spargere sempre la quantità di semente


 alla messa in esercizio iniziale
 al cambio di tipo
 se si mantiene lo stesso tipo, ma si cambiano dimensione e forma del grano, il peso specifico e
la concia
 dopo essere passati da ruota di semina normale a ruota per semente fine o ruota per semina
fagioli e viceversa
 Dopo la regolazione dei
 Sportelli sul fondo
 Paratoie di chiusura
 in caso di modifica del supporto albero agitatore
 se il cassone semente si svuota più velocemente o più lentamente del previsto.

D9 BAH0041-5 07.20 67
Struttura e funzionamento

Il numero di giri manovella sulla ruota dipende


 dalla dimensione degli pneumatici della
seminatrice (1)
 dalla larghezza di lavoro della seminatrice
(2).
Il numero di rotazioni della ruota (3) si riferisce
ad una superficie di
 1/40 ha (250 m2) o
 1/10 ha (1000 m2).
Solitamente la prova di spargimento è per
1/40 ha. Per quantità di spargimento molto
piccole, p. es. per la colza, si raccomanda di
effettuare la prova di spargimento per 1/10 ha.

Fig. 66
Le vasche di calibrazione (Fig. 67/1) servono a
raccogliere la semente sparsa.
Durante il lavoro, le vasche di calibazione
proteggono il sistema dosatore dall'umidità.

Fig. 67
Il secchio pieghevole fornito in dotazione si
utilizza per svuotare la semente raccolta. Nel
secchio pieghevole viene pesata la semente
raccolta.
Il secchio pieghevole può essere appeso
comodamente ad una bilancia digitale (Fig. 68),
che fa parte anch'essa della fornitura.

Fig. 68

68 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

La quantità di spargimento desiderata viene


regolata con la leva trasmissione del riduttore
Vario.
La posizione trasmissione corretta viene
determinata durante la calibrazione della
semente. Allo scopo sono spesso necessari più
processi di calibrazione.
Con i valori della prima calibrazione è possibile
calcolare subito la posizione trasmissione
necessaria.
Tramite un ulteriore processo di calibrazione
controllate il valore di regolazione trasmissione
determinato con l'ausilio del disco calcolatore.
Il disco di calcolo è composto da tre scale
 Una scala bianca esterna (Fig. 69/1)
per tutte le quantità di spargimento
superiori a 30 kg/ha
Fig. 69
 Una scala bianca interna (Fig. 69/2)
per tutte le quantità di spargimento inferiori
a 30 kg/ha
 Una scala colorata (Fig. 69/3)
con tutte le posizioni riduttore da 1 a 100.

Il disco calcolatore (Fig. 69) non è necessario con la regolazione


della quantità di semente a controllo elettronico.

D9 BAH0041-5 07.20 69
Struttura e funzionamento

5.14.1 Ricalcolo del numero di giri manovella sulla ruota dovuto a


slittamento per seminatrici con regolazione della quantità di semente a
controllo elettronico

La regolazione della quantità di semente a


controllo elettronico è dotata di un motore
elettrico (Fig. 70/1), che aziona la leva
trasmissione (Fig. 70/2).
Sulla base dei dati della prova di spargimento,
l’AMADRILL+ calcola la posizione trasmissione
necessaria e sposta la leva trasmissione nella
posizione trasmissione necessaria.

Fig. 70

Sulla base del manuale operatore "AMADRILL+"


 determinare il valore d calibrazione [impulsi/100m]
 eseguire la prova di spargimento per seminatrici con regolazione della quantità di semente a
controllo elettronico.
I valori di calibrazione [Imp./100 m] riportati in tabella (Fig. 71) e i giri della manovella sono stati
determinati attraverso una corsa di calibrazione su un campo standardizzato con il terminale di
comando AmaDrill+.

AMADRILL+
Valore di calibrazione [Imp./100 m]

740

711

711

Fig. 71

70 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

Sui campi con slittamento, il valore di calibrazione [Impulsi/100m] è diverso dal valore di calibrazione
standardizzato. Ne consegue anche la modifica del numero di giri della manovella nella
tabella (Fig. 71).
Se il valore di calibrazione accertato differisce dal valore di calibrazione standardizzato in tabella
(Fig. 71), ricalcolare i giri della manovella per la calibrazione della quantità di semente (vedere sotto).

Calcolo dei giri manovella per lo spargimento della quantità di semente

Valore di calibrazione stabilito [Imp./100 m]


Ruotazioni di manovella = Rotazioni manovella (dalla tabella) x
Valore in tabella [Imp./100 m]

Eseguire quindi la prova di spargimento con il numero calcolato di giri della manovella.

Esempio:
Seminatrice:................................................................... D9 3000 Super
Larghezza di lavoro: ...................................................... 3,0 m
Pneumatici: .................................................................... 180/90-16
Giri manovella (valore in tabella, Fig. 71) ...................... 38,5 (a 1/40 ha)
Imp./100 m (valore di calibrazione, standardizzato)...... 740 [Imp./100 m]
Imp./100 m (valore di calibrazione, accertato): ............. 710 [Imp./100 m]

710 [Imp./100 m]
Ruotazioni di manovella = 38,5 x = 37,0
740 [Imp./100 m]

Calibrare la quantità di semente con 37,0 rotazioni della manovella.

D9 BAH0041-5 07.20 71
Struttura e funzionamento

5.15 Coltro WS

Seminatrici con coltri WS vengono impiegati per


la semina ad aratro.
Una tramoggia guida (Fig. 72/1) porta la
semente direttamente dietro la punta del coltro
(Fig. 72/2). Viene così raggiunta una profondità
di esposizione esatta ed uniforme.
Il supporto coltro girevole (Fig. 72/3) impedisce
l'ostruzione dell'uscita coltro quando si appoggia
la seminatrice.

Fig. 72

5.15.1 Stivaletto per semina a fascia

I coltri WS possono essere equipaggiati con


stivaletti per semina a fascia.
Lo stivaletto per semina a fascia migliora i
rapporti di spazio per i cereali. La condizione è
un letto di semina con buona granulatura.
Lo stivaletto per semina a fascia II (Fig. 73/1)
lavora particolarmente bene su terreni leggeri e
di media pesantezza.
La suola di scorrimento inclinata compatta la
superficie di deposizione e riduce la profondità di
esposizione.
Per la copertura della semente è necessario uno
Fig. 73
strigliatore di precisione.

72 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.16 Coltro RoTeC-Control

Il coltro RoTeC-Control (Fig. 74/1) viene


utilizzato per la deposizione della semente su
terreni arati o pacciamati, anche in presenza di
grandi quantità di paglia e resti di piante.
Grazie all'appoggio del coltro sul disco/rullo di
guida in profondità (Fig. 74/2) ed alla pressione
elevata del coltro, il coltro funziona in modo
particolarmente silenzioso e rispetta esattamente
la profondità di deposizione della semente.
I dischi/rulli di guida in profondità (vedere sotto)
si utilizzano
 per la limitazione della profondità di
deposizione della semente
Fig. 74
 per la pulizia del lato posteriore del disco in
acciaio (Fig. 74/3).
Il rullo di guida in profondità Control 25 (Fig.
75/1) con superficie d'appoggio larga 25 mm
consente una semina in piano con una pressione
coltro elevata su terreni leggeri.

Fig. 75
Il disco di guida in profondità Control 10 (Fig.
76/1) con superficie d'appoggio larga 10 mm si
utilizza su terreni pesanti.

Fig. 76

D9 BAH0041-5 07.20 73
Struttura e funzionamento

Per la regolazione della profondità di deposizione della semente, il disco/rullo di guida in profondità
(vedere Fig. 77) può
 bloccarsi in posizione in 3 fori sul coltro
 venire rimosso se la profondità di deposizione della semente non viene raggiunta.

Foro Deposizione

1 Superficiale

Semina senza
disco di guida in profondità / In profondità
rullo di guida in profondità

Fig. 77

La maniglia (Fig. 78/1) si utilizza per la


regolazione del disco/rullo di guida in profondità.

Fig. 78

74 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.17 Pressione coltro e profondità di deposizione semente


(tutti i tipi di coltro)

La profondità di deposizione della semente dipende dai seguenti fattori


 Tipo di terreno (da leggero a pesante)
 Velocità di marcia
 Pressione del coltro
 Regolazione dei dischi/rulli di guida in profondità (solo coltro Control-RoTeC).

5.17.1 Regolazione della pressione coltro, esterna

La profondità di lavoro dei coltri esterni dietro le


ruote della seminatrice è limitata da una camma
a disco (Fig. 79/1) regolabile.
Gli ostacoli possono spostare verso l'alto i coltri
esterni.
Per tutti gli altri coltri, la pressione del coltro
viene regolata centralmente.

Fig. 79

5.17.2 Regolazione della pressione del coltro, centrale

La pressione del coltro viene regolata


centralmente con la manovella di regolazione.

Fig. 80

D9 BAH0041-5 07.20 75
Struttura e funzionamento

5.17.3 Regolazione della pressione del coltro, idraulica

La pressione del coltro può essere aumentata azionando il deviatore idraulico trattore (blu). Allo
stesso deviatore sono collegati la regolazione a distanza della quantità di semente e la regolazione
della pressione dello strigliatore di precisione.
Aumentando la quantità di spargimento tramite la regolazione idraulica della quantità di semente,
viene incrementata automaticamente la pressione del coltro e la pressione dello strigliatore di
precisione aumenta.

Passando da un terreno normale ad un terreno


difficile, è possibile adattare la pressione del
coltro al tipo di terreno durante il lavoro.
Due perni (Fig. 81/1) in un segmento di
regolazione servono da arresto per il cilindro
idraulico.
Se il deviatore idraulico del trattore viene
pressurizzato, la pressione del coltro aumento e
l'arresto si trova sul perno superiore. In posizione
flottante l'arresto si trova sul perno inferiore.
I numeri sulla scala (Fig. 81/3) servono come
orientamento. Più elevata la cifra sull'indicatore
(Fig. 81/2), maggiore la pressione del coltro. Fig. 81

76 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.18 Strigliatore di precisione

Lo strigliatore di precisione (Fig. 82/1) ricopre la


semente deposta nei solchi di semina in modo
uniforme con terra sciolta e spiana il terreno.

È possibile regolare
 i denti dello strigliatore di precisione
 la pressione dello strigliatore di
precisione
in modo meccanico o idraulico.

Fig. 82
Sollevare sempre la seminatrice prima della
marcia indietro e fare attenzione agli ostacoli
presenti. Arrestarsi immediatamente se durante
la marcia indietro si verifica una collisione. In
caso di leggera collisione, i denti dello
strigliatore di precisione deviano dall'ostacolo
verso l'alto, senza danneggiamento, vedere Fig.
83.
Durante la marcia in avanti i denti dello
strigliatore di precisione riprendono la posizione
di lavoro.

Fig. 83

5.18.1 Regolazione dei denti dello strigliatore di precisione

Regolazione dei denti dello strigliatore di


precisione

Distanza "A" = da 230 a 280 mm

Se la regolazione è corretta, i denti dello


strigliatore di precisione dovrebbero
 poggiare orizzontalmente sul terreno e
 muoversi liberamente di 5 - 8 cm verso il
basso.

Fig. 84

D9 BAH0041-5 07.20 77
Struttura e funzionamento

5.18.2 Pressione dello strigliatore di precisione

La pressione dello strigliatore di precisione determina l'intensità di lavorazione dello strigliatore stesso
e dipende dal tipo di terreno.

5.18.2.1 Regolazione della pressione dello strigliatore di precisione, meccanica

La pressione dello strigliatore di precisione viene


generata da molle a trazione che vengono tese
con una leva (Fig. 85/1).
La leva appoggia nel segmento di regolazione su
un perno (Fig. 85/2). Più il perno è inserito in alto
nel gruppo fori, maggiore è la pressione dello
strigliatore di precisione.

Fig. 85

5.18.2.2 Regolazione della pressione dello strigliatore di precisione idraulica

Passando ad un terreno pesante e viceversa, la pressione dello strigliatore di precisione può essere
adattata al terreno durante il lavoro. La pressione dello strigliatore di precisione viene regolata
centralmente con un cilindro idraulico.
Due perni (Fig. 86/1) in un segmento di
regolazione fungono da arresto per la leva (Fig.
86/2). Se il deviatore idraulico (blu) viene
pressurizzato, la pressione dello strigliatore di
precisione aumenta e la leva si appoggia sul
perno superiore. In posizione flottante la leva
poggia sul perno inferiore.

Fig. 86

Aumentando la quantità di spargimento, viene automaticamente incrementata la pressione coltro e


la pressione dello strigliatore di precisione aumenta.

78 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.19 Coprisemi a rulli

Il coprisemi a rulli è composto da


 denti del coprisemi (Fig. 87/1)
 rulli di pressione (Fig. 87/2).
I denti del coprisemi chiudono i solchi della
semente.
I rulli di pressione spingono la semente sul fondo
dei solchi. Grazie alla migliore chiusura del
terreno, i germogli dispongono di maggiore
umidità. Le cavità vengono chiuse, rendendo più
difficile l'accesso alla semente in caso di
infestazione da lumache.
Fig. 87

È possibile regolare
 l'angolo d'incidenza dei denti strigliatore
 la profondità di lavoro dei denti strigliatore
 la pressione dei rulli.

Il segmento di regolazione (Fig. 88/1) serve per la


regolazione dei denti dello strigliatore.

Fig. 88

D9 BAH0041-5 07.20 79
Struttura e funzionamento

5.20 Strigliatore con molle livellatrici a strascico

Lo strigliatore con molle livellatrici a strascico


(Fig. 89/1) copre la semente deposta nei solchi
di semina con terra sciolta.
Lo strigliatore con molle livellatrici a strascico
viene impiegato su terreni arati.
La regolazione verticale dei rebbi può essere
impostata.

Fig. 89

5.21 Rompitraccia ruota di semina

Il rompitraccia (Fig. 90/1) rompe la terra dietro le


ruote della seminatrice.
La punta del coltro
 si sposta all'esterno quando incontra pietre
 si ribalta automaticamente verso l'alto
quando la seminatrice si arresta.

La profondità di lavoro o l'intensità di lavoro


del rompitraccia è regolabile.

Sui campi con molta massa organica è


sufficiente togliere il rompitraccia.
Fig. 90

80 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.22 Rompitraccia ruota trattore

Il rompitraccia ruota trattore può rompere la traccia trattore definita fissa oppure coprirla con terra
sciolta.

Rompitraccia ruota trattore, orientabile

Il rompitraccia ruota trattore può essere ruotato


fino a consentire la lavorazione del terreno
anche in punti non accessibili.
Il rompitraccia ruota trattore dovrebbe lavorare
accanto alla traccia trattore e coprire la traccia
con terra sciolta.

Fig. 91

Rompitraccia ruota trattore, rafforzata

Il rompitraccia ruota trattore rinforzato è dotato di


cuscinetti a molla e può evitare pietre o altri
ostacoli.

Fig. 92

D9 BAH0041-5 07.20 81
Struttura e funzionamento

5.23 Marcasolco

I marcasolco azionati idraulicamente lavorano


sul terreno alternativamente a destra e sinistra
vicino alla macchina. A questo riguardo il
marcasolco attivo crea una traccia sul campo.
Se i marcasolco sono regolati correttamente, il
collegamento file viene realizzato
automaticamente quando il conducente del
trattore marcia al centro della traccia creata.

I marcasolco sono fissati


 alla seminatrice (Fig. 93) o
Fig. 93
 alla macchina per la lavorazione del
terreno.

Fig. 94

È possibile regolare
 la lunghezza del marcasolco
 Intensità di lavorazione dei marcasolco a seconda del tipo di terreno.
Le istruzioni operative sono disponibili, a seconda dell'equipaggiamento, anche nel manuale
operatore "Macchina per la lavorazione del terreno".

Se un marcasolco incontra un ostacolo solido, una vite si trancia e il marcasolco evita l'ostacolo.

82 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

Durante il trasporto della macchina e in caso di


inversione a fine campo, entrambi i marcasolco
(Fig. 95/1) sono sollevati.

Durante il trasporto ogni marcasolco deve


essere bloccato.

Per una descrizione dettagliata, consultare, in


base all'equipaggiamento, anche il manuale
operatore "Macchina per la lavorazione del
terreno".

Fig. 95
Le seminatrici con una larghezza di lavoro fino a
3,0 m possono essere dotate di un commutatore
automatico (Fig. 96/1) ad azionamento idraulico.
Il commutatore automatico posizionato
centralmente ad azionamento idraulico sposta i
marcasolco tramite funi.

Fig. 96
I marcasolco D9 4000 Super sono così lunghi
che non è consentito trasportarli in verticale.
Per non superare l'altezza di trasporto
consentita, i marcasolco vengono richiusi e sono
inclinati verso il centro della macchina durante il
trasporto.

Fig. 97

D9 BAH0041-5 07.20 83
Struttura e funzionamento

5.24 Piste

Sul campo è possibile creare delle piste. Le piste


sono corsie di marcia non seminate
successivamente utilizzate dalle macchine per la
fertilizzazione e la cura delle piante.

Fig. 98

Fig. 99

Per la creazione di piste (A) la macchina è equipaggiata a scelta con


 scatola di comando
 terminale di comando AmaLog+ oppure
 terminale di comando AmaDrill+
Il contatore piste C conta i passaggi sul campo. Quando vengono create piste, il contatore piste C
indica il numero "0" nella scatola di comando o sul terminale di comando.
La distanza piste (b)
 corrisponde alla larghezza di lavoro della macchina utilizzata per i trattamenti (B), ad es.
spandiconcime e/o atomizzatore, utilizzata sul campo seminato.
 risulta dal cambio piste e dalla larghezza di lavoro seminatrice.
Per il cambio piste, ad es. 2-1-0-2-1-0-2 ecc. consultare i capitoli
 "Cambio pista, determinazione tabellare", pag. 85 o
 "Cambio pista, determinazione grafica", pag. 86).
Se la seminatrice è dotata di scatola di comando, per ogni cambio pista, va sostituita la ruota passo
nella scatola di comando.
La carreggiata (a) della pista corrisponde a quella del trattore e può essere regolata.
La carreggiata (c) della pista aumenta con il numero di coltri pista disposti uno accanto all'altro.

84 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.24.1 Cambio pista, determinazione tabellare

Per il cambio pista necessario consultare la tabella.


Il cambio pista risulta dalla distanza piste desiderata e dalla larghezza di lavoro per la seminatrice.
Ulteriori cambi pista regolabili sono riportati nel manuale operatore "Terminale di comando".
Larghezza di lavoro della seminatrice
Cambi pista 2,5 m 3,0 m 3,5 m 4,0 m 4,5 m 6,0 m
Distanza delle piste
2 10 m 12 m  16 m 18 m 24 m
3  9m  12 m  18 m
4 10 m 12 m  16 m 18 m 24 m
5  15 m  20 m  30 m
6 15 m 18 m 21 m 24 m 27 m 36 m
7  21 m  28 m  42 m
8 20 m 24 m 28 m 32 m 36 m 
9  27 m  36 m  
24 m
21 15 m 18 m 21 m 24 m 27 m
36 m
5 / 13 destra     
18 m
5 / 13 sinistra     
Fig. 100

D9 BAH0041-5 07.20 85
Struttura e funzionamento

5.24.2 Cambio pista, determinazione grafica

Il grafico (Fig. 101) mostra esempi per la creazione di piste. Consultare il grafico per i valori necessari
e, all'occorrenza, immettere i valori nel terminale di comando.

Colonna A: Larghezza di lavoro della seminatrice ................................................................ 3 m


Colonna B: Distanza piste (larghezza di lavoro dello spandiconcime) .................................. 9 m
Colonna C: Cambio pista ....................................................................................................... 3
Colonna D: Contatore piste .................................................................................................... 2
Il contatore piste per il primo passaggio in campo
si trova sotto la scritta "START".

86 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

Fig. 101

D9 BAH0041-5 07.20 87
Struttura e funzionamento

5.24.3 Descrizione del funzionamento

Durante la creazione di piste, le ruote di semina


piste (Fig. 102/1) rimangono ferme e i coltri pista
non depositano semente nel terreno.
Le ruote di semina piste (Fig. 102/1) possono
ruotare liberamente sull'albero di semina.
Le ruote di semina piste sono azionate dalle
ruote dentate (Fig. 102/2) sull'albero di rinvio
(Fig. 102/3).
L'albero di rinvio può essere equipaggiato con
max. 5 ruote dentate (Fig. 102/2) per lato
macchina.

Fig. 102
L'albero di rinvio (Fig. 103/1) viene azionato
tramite un giunto (Fig. 103/2) dall'albero di
semina.
L'albero di rinvio si blocca, se il contatore piste
indica il numero "0" nella scatola di comando o
sul terminale di comando. Contemporaneamente
si fermano anche le ruote di semina piste. Dalle
ruote di semina piste non viene sparsa semina
quando si creano piste.

Fig. 103

Il giunto albero di rinvio (Fig. 103/2) può essere azionato


 meccanicamente, vedere il capitolo "Giunto albero di rinvio, ad azionamento meccanico", pagina
89
 idraulicamente, vedere il capitolo "Giunto albero di rinvio, ad azionamento idraulico", pagina 90
 elettricamente, vedere il capitolo "Giunto albero di rinvio, ad azionamento elettrico", pagina 90

Durante la creazione delle piste


 il contatore piste mostra il numero pista "0"
 nel quadro di comando
 nel terminale di comando
 il giunto (Fig. 103/2) viene azionato
 l'albero di rinvio (Fig. 103/1), che aziona le ruote di semina piste, si blocca
 i coltri delle piste non depositano semente nel terreno.

88 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.24.3.1 Giunto albero di rinvio, ad azionamento meccanico

Il giunto albero di rinvio (Fig. 104/1) viene azionato da una barra (Fig. 104/2), non appena la ruota di
divisione (Fig. 104/3) indica il numero "0" nella scatola di comando.

Fig. 104

Il numero piste sulla ruota di divisione (Fig.


105/2) nella scatola di comando si distingue
chiaramente dal sedile del trattore.
La leva di comando (Fig. 105/1) si utilizza per la
commutazione della ruota di divisione.
Tramite la fune (Fig. 105/3) è possibile effettuare
correzioni dal sedile trattore, se la ruota di
divisione indica il numero piste errato.

Fig. 105

D9 BAH0041-5 07.20 89
Struttura e funzionamento

5.24.3.2 Giunto albero di rinvio, ad azionamento idraulico

Il giunto albero di rinvio (Fig. 104/1) viene


azionato da una barra (Fig. 104/2), non appena
la ruota di divisione (Fig. 104/3) indica il numero
"0" nella scatola di comando.
La ruota di divisione nella scatola di comando e
quindi il giunto albero di rinvio può essere
azionato da un cilindro idraulico (Fig. 106/1).

Fig. 106

5.24.3.3 Giunto albero di rinvio, ad azionamento elettrico

Un interruttore magnetico (Fig. 107/2) aziona il


giunto albero di rinvio (Fig. 107/1).

L'interruttore magnetico viene comandato a


scelta dal
 terminale di comando AmaLog+
 terminale di comando AmaDrill+
Se la seminatrice è dotata di monitoraggio albero
di semina, il terminale di comando emette un
allarme in caso di guasto all'albero di rinvio.

Fig. 107

90 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.25 Attivazione unilaterale

Fig. 108

La figura (Fig. 101) mostra gli esempi per la creazione di piste con cambio pista 4, 6 e 8.
Durante il primo passaggio sul campo, può essere necessario il lavoro della seminatrice con metà
larghezza di lavoro (larghezza parziale). I coltri della metà macchina sinistra (vedere Fig. 108) non
depongono semente nel terreno, se il lavoro sul campo inizia sul bordo del campo destro e l'albero di
semina viene azione dal lato macchina destro. Dopo il primo passaggio sul campo, riattivare la
larghezza di lavoro completa della macchina.
Con il giunto di disattivazione degli alberi di
semina (Fig. 109) la metà sinistra dell'albero di
semina può essere disattivata e l'alimentazione
della semente ai coltri interrotta.

Se anche le ruote di semina piste non


dovessero seminare, è necessario
chiudere le paratoie di chiusura verso
le ruote di semina piste.

Fig. 109

Una seconda possibilità per la creazione di piste con cambio pista 4, 6 e 8 sussiste nell'iniziare con la
larghezza di lavoro completa e con la creazione di una pista (vedi Fig. 108).
In questo caso la macchina lavora durante la prima corsa sul campo con metà larghezza di lavoro.

D9 BAH0041-5 07.20 91
Struttura e funzionamento

5.25.1 Cambio pista 2 e 21

Fig. 110

La figura (Fig. 110) mostra degli esempi per la creazione di piste con cambio pista 2 e 21.
In fase di creazione di piste con cambio pista 2 e 21, le piste vengono create durante una corsa di
andata e una di ritorno sul campo.
È possibile interrompere l'alimentazione di semente dei coltri delle piste
 cambio pista 2
 cambio pista 21
viene interrotta l'alimentazione di semente ai coltri della pista.
Iniziare a lavorare sempre dal bordo destro del campo.

92 D9 BAH0041-5 07.20
Struttura e funzionamento

5.25.2 Creazione di piste a 18 m con larghezza di lavoro seminatrice di 4 m

Fig. 111

Le seminatrici con distanza di lavoro di 4 m ed un cambio pista doppio idraulico creano piste a
distanze di 18 m.
La seminatrice possiede alberi di rinvio con ruote conduttrici per le ruote di semina disattivabili,
rispettivamente sulla metà del cassone semente destra e sinistra della seminatrice. La condizione è
che la seminatrice sia equipaggiata con il computer di bordo AMATRON o due quadri di comando.
Se il computer di bordo o uno dei quadri comando visualizza il numero pista “0”, le ruote pista si
disattivano.

Inizio del lavoro solo sul bordo sinistro del campo, entrambi i lati, con
il numero pista “1”.

Durante il lavoro, entrambi i quadri di comando mostrano i seguenti cambi pista (vedi anche Fig. 111):
PANNELLO DI sx (A) 1 2 0 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 0 17 18
COMANDO
PANNELLO DI dx (B) 1 2 3 4 5 6 0 8 9 10 11 0 13 14 15 16 17 18
COMANDO

D9 BAH0041-5 07.20 93
Struttura e funzionamento

5.26 Marcatore piste

Durante la creazione delle piste i dischi delle


corsie (Fig. 112) si abbassano automaticamente
e tracciano la pista appena creata. In tal modo le
piste diventano già visibili prima che la semente
sia cresciuta.

È possibile regolare
 la carreggiata della pista
 l'intensità del lavoro dei distanziatori di
ruota

I dischi delle corsie sono sollevati quando non


vengono create piste.
Fig. 112

94 D9 BAH0041-5 07.20
Messa in funzione

6 Messa in funzione
Il presente capitolo fornisce informazioni
 sulla messa in esercizio della macchina
 su come controllare se la macchina possa essere portata/ dal trattore in dotazione.

 Prima della messa in esercizio della macchina, l'operatore deve


aver letto e compreso il manuale operatore.
 Tenere presente il capitolo "Indicazioni di sicurezza per
l'operatore" per
 Collegamento e scollegamento della macchina
 Trasporto della macchina
 Utilizzo della macchina.
 Collegare e trasportare la macchina soltanto utilizzando un
trattore adeguato.
 Trattore e macchina devono essere conformi alle norme del
codice della strada nazionale.
 Il proprietario del veicolo (il gestore) il conducente del veicolo
(l'operatore) sono responsabili del rispetto delle norme di legge
imposte dal Codice Stradale nazionale.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, troncatura, taglio, trascinamento e
intrappolamento nell'area di componenti azionati idraulicamente
o elettricamente.
Non è consentito bloccare gli elementi di controllo sul trattore utilizzati
per l'esecuzione diretta di movimenti idraulici o elettrici di alcuni
componenti, ad esempio per procedure di piegamento, brandeggio e
spostamento. Il movimento corrispondente deve arrestarsi
automaticamente rilasciando il relativo elemento di controllo. Ciò non
si applica a movimenti di dispositivi che
 siano continui oppure
 siano regolati automaticamente oppure
 per il loro funzionamento richiedano una posizione flottante o in
pressione.

D9 BAH0041-5 07.20 95
Messa in funzione

6.1 Controllo dell'idoneità del trattore

AVVERTENZA
Pericolo di rottura durante il funzionamento, stabilità e capacità
di sterzata e frenata del trattore insufficienti in caso di utilizzo
non conforme dello stesso.
 Controllare l'idoneità del trattore prima di portare o trainare la
macchina.
Portare o trainare la macchina soltanto con trattori adatti allo
scopo.
 Eseguire una prova di frenata per controllare che il trattore
raggiunga la decelerazione necessaria anche a macchina
portata o trainata.

Requisiti per l'idoneità del trattore sono in particolare:


 il peso complessivo consentito
 i carichi assiali consentiti
 il carico di appoggio consentito sul punto di attacco del trattore
 le portate dei pneumatici montati
 il carico rimorchiabile consentito deve essere sufficiente
Questi dati si trovano sulla targhetta identificativa o sul libretto di circolazione e sul manuale
operatore del trattore.
L'asse anteriore del trattore deve sostenere sempre almeno il 20 % del peso a vuoto del trattore.
Il trattore deve raggiungere la decelerazione prescritta dal costruttore del trattore anche con macchina
portata o trainata.

96 D9 BAH0041-5 07.20
Messa in funzione

6.1.1 Calcolo dei valori effettivi per peso totale del trattore, carichi assali trattore e
portate degli pneumatici oltre che dello zavorramento minimo necessario

Il peso complessivo consentito per il trattore, indicato sul libretto di


circolazione, deve essere maggiore della somma di
 tara trattore
 massa zavorrante e
 peso complessivo della macchina portata o carico di appoggio
della macchina trainata

Questa annotazione vale solo per la Germania.


Se non è possibile rispettare i carichi assiali e/o il peso complessivo
consentito facendo ricorso a ogni ragionevole possibilità, l'autorità
preposta secondo la legge regionale può concedere, per la
circolazione del veicolo e su approvazione del costruttore del trattore,
un'autorizzazione eccezionale secondo il paragrafo § 70 StVZO
(codice della strada tedesco) e la necessaria autorizzazione secondo
il paragrafo § 29 comma 3 StVO in seguito a una perizia eseguita da
un perito riconosciuto ufficialmente.

D9 BAH0041-5 07.20 97
Messa in funzione

6.1.1.1 Dati necessari per il calcolo (macchina portata)

Fig. 113

TL [kg] Peso a vuoto del trattore Vedere manuale operatore trattore o libretto
di circolazione
TV [kg] Carico sull'asse anteriore del trattore a
vuoto
TH [kg] Carico sull'asse posteriore del trattore a
vuoto
GH [kg] Peso totale macchina da montaggio vedere Cap. "Dati tecnici
posteriore o zavorra posteriore per il calcolo dei pesi e dei carichi assiali del
trattore", pag. 49
GV [kg] Peso totale macchina per montaggio Vedere dati tecnici macchina per montaggio
anteriore o peso anteriore anteriore o peso anteriore
a [m] Distanza fra il baricentro della macchina per Vedere Dati tecnici del trattore e della
montaggio anteriore o zavorra anteriore e macchina a montaggio anteriore oppure
centro dell'asse anteriore (somma a1 + a2) zavorra anteriore oppure misurazioni
a1 [m] Distanza dal centro dell'asse anteriore al Vedere manuale operatore trattore o
centro dell'attacco della barra inferiore misurazione

a2 [m] Distanza centro punto di attacco barra Vedere Dati tecnici macchina a montaggio
inferiore fino al baricentro macchina a anteriore oppure zavorra anteriore oppure
montaggio anteriore oppure zavorra misurazioni
anteriore (distanza baricentro)

b [m] Distanza ruote trattore Vedere manuale operatore trattore o libretto


di circolazione trattore o misurazioni
c [m] Distanza fra il centro dell'asse posteriore e il Vedere manuale operatore trattore o libretto
centro dell'attacco barra inferiore di circolazione trattore o misurazioni

d [m] Distanza tra centro punto di attacco barra vedere Cap. "Dati tecnici
inferiore e baricentro macchina a montaggio per il calcolo dei pesi e dei carichi assiali del
posteriore o zavorra posteriore (distanza trattore", pag. 49
baricentro)

98 D9 BAH0041-5 07.20
Messa in funzione

6.1.1.2 Calcolo della zavorra minima necessario anteriore GV min del trattore per garantire la
capacità di sterzo

GH  (c  d )  TV  b  0,2  TL  b
GV 
min
ab

Inserire il valore numerico per la zavorra minima calcolata GV min


necessaria sulla parte anteriore del trattore nella tabella (Cap.
6.1.1.7).

6.1.1.3 Calcolo del carico assiale anteriore effettivo del trattore TV tat

GV  (a  b)  TV  b  GH  (c  d )
TV tat

b

Inserire il valore numerico per il carico assiale anteriore effettivo


calcolato e il carico assiale anteriore del trattore consentito indicato
nel manuale operatore del trattore nella tabella (Cap. 6.1.1.7).

6.1.1.4 Calcolo del peso totale effettivo della combinazione di trattore e macchina

Gtat  GV  TL  GH

Inserire il valore numerico per il peso totale effettivo calcolato e il


peso totale del trattore consentito indicato nel manuale operatore del
trattore nella tabella (Cap. 6.1.1.7).

6.1.1.5 Calcolo del carico assiale posteriore effettivo del trattore TH tat

TH tat
 Gtat  TV tat

Inserire il valore numerico per il carico assiale posteriore effettivo


calcolato e il carico assiale posteriore del trattore consentito indicato
nel manuale operatore del trattore nella tabella (Cap. 6.1.1.7).

6.1.1.6 Portata degli pneumatici del trattore

Inserire il doppio del valore (2 pneumatici) della portata dei


pneumatici (consultare ad esempio la documentazione del costruttore
dei pneumatici) nella tabella (Cap. 6.1.1.7).

D9 BAH0041-5 07.20 99
Messa in funzione

6.1.1.7 Tabella

Valore effettivo secondo Valore consentito Doppio della


il calcolo secondo il manuale portata consentita
operatore trattore per i pneumatici
(due pneumatici)
Zavorra minima
lato anteriore / / kg -- --
posteriore

Peso complessivo kg  kg --

Carico assiale anteriore kg  kg  kg

Carico assiale kg  kg  kg
posteriore

 Consultare il libretto di circolazione del trattore per trovare i valori


consentiti per il peso totale del trattore, i carichi assiali e le
portate degli pneumatici.
 I valori effettivi calcolati devono essere minori o uguali (  ) ai
valori consentiti.

AVVERTENZA
Pericoli dovuti a schiacciamento, taglio, imprigionamento, ritiro
e urto a causa di una stabilità insufficiente e insufficiente
capacità di sterzata e frenata del trattore.
È vietato collegare la macchina al trattore alla base del calcolo se
 anche uno solo dei valori effettivi calcolati risulta maggiore del
valore consentito.
 sul trattore non è fissata zavorra sul lato anteriore (se
necessario) per garantire la zavorra minima anteriore (GV min).

 Mettere zavorra sul trattore con un peso anteriore o posteriore


se il carico assiale del trattore viene superato solo su un asse.
 Casi speciali:
 Se con il peso della macchina portata anteriormente (GV)
non si raggiunge la zavorratura anteriore minima
necessaria (GV min), è necessario utilizzare pesi
supplementari oltre alla macchina portata anteriormente!
 Se con il peso della macchina portata posteriore (GH) non
si raggiunge la zavorratura posteriore minima
necessaria (GH min), è necessario utilizzare pesi
supplementari oltre alla macchina portata posteriore!

100 D9 BAH0041-5 07.20


Messa in funzione

6.2 Bloccare trattore e macchina per evitarne l'avviamento e


lo spostamento accidentali

1. Disattivare la presa di forza del trattore.

2. Posizionare trattore e macchina solo su terreno fermo e pianeggiante.


3. Abbassare la macchina sollevata, non bloccata/le parti di macchina sollevate e non bloccate. In
tal modo, si eviterà un abbassamento accidentale.
4. Spegnere il motore del trattore.
5. Estrarre la chiave d'accensione.
6. Inserire il freno di stazionamento del trattore.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, troncatura, taglio, amputazione,
intrappolamento, avvolgimento, trascinamento, incastro e urti in
caso di intervento sulla macchina a causa di
 abbassamento accidentale della macchina sollevata
dall'impianto idraulico dell'attacco a tre punti del trattore e non
bloccata
 abbassamento accidentale di parti della macchina sollevate e
non bloccate
 avviamento e spostamento accidentale della combinazione
trattore-macchina.
Bloccare trattore e macchina per evitarne l'avviamento e lo
spostamento accidentali prima di qualsiasi intervento sulla
macchina.
È vietato qualsiasi intervento sulla macchina, come ad es.
operazioni di montaggio, regolazione, eliminazione di guasti,
pulizia, manutenzione e riparazione:
 a macchina azionata
 se il motore del trattore è in funzione con impianto idraulico
collegato.
 se la chiave di accensione è inserita e il motore del trattore può
essere avviato accidentalmente con impianto idraulico collegato.
 se il trattore non è bloccato per mezzo dei rispettivi freni di
stazionamento per evitarne lo spostamento accidentale.
 se parti mobili non sono bloccate in modo da evitarne movimenti
accidentali.
In particolare, durante questi lavori, sussiste il pericolo di
contatto con componenti non posti in sicurezza.

D9 BAH0041-5 07.20 101


Messa in funzione

6.3 Primo montaggio dei supporti per la barra di sicurezza

Avvitare due supporti (Fig. 114/1) sullo


strigliatore di precisione (Fig. 114/2).

Fig. 114

Durante il lavoro fissare le barre di


sicurezza (Fig. 115/2) ai supporti (Fig.
115/1).

Fig. 115

102 D9 BAH0041-5 07.20


Collegamento e scollegamento della macchina

7 Collegamento e scollegamento della macchina


La seminatrice D9 può essere appoggiata
 come macchina indipendente

Fig. 116
 montata sulla macchina per la lavorazione
del terreno

Fig. 117
Questo capitolo descrive
 il collegamento e lo scollegamento
della seminatrice D9 sul trattore.

Fig. 118

D9 BAH0041-5 07.20 103


Collegamento e scollegamento della macchina

Durante il collegamento e lo scollegamento di macchine, attenersi al


capitolo "Indicazioni di sicurezza per l'operatore".

ATTENZIONE
Prima di lavori di regolazione, manutenzione e riparazione
 Collegare seminatrice e
trattore o macchina per la lavorazione del terreno
 appoggiare la combinazione di macchine su un terreno piano e
solido
 azionare il freno di stazionamento del trattore
 spegnere il terminale di comando
 spegnere il motore del trattore
 estrarre la chiave d'accensione
 scollegare l'alimentazione di corrente tra il trattore e la macchina.
Estrarre il connettore macchina.

Pericolo d'incidenti in caso di avviamento accidentale dei


dosatori o di altri componenti della macchina per via degli
impulsi radar.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento per avviamento e spostamento
accidentali del trattore e della macchina durante il collegamento
e lo scollegamento della macchina!
Prima di accedere alla zona di pericolo fra trattore e macchina per il
collegamento o lo scollegamento, bloccare trattore e macchina per
evitarne l'avviamento e lo spostamento accidentali.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento fra il retro del trattore e la macchina
durante il collegamento e lo scollegamento della macchina.
Azionare gli elementi di regolazione dell'impianto idraulico dell'attacco
a tre punti del trattore
 solo dal posto di lavoro apposito
 soltanto se nessuna persona si trova nell'area di pericolo fra
trattore e macchina.

Pericolo di collisione durante l'aggancio delle macchine.


Chiudere il coperchio del serbatoio e della porta del centro di
comando.
Durante l'aggancio delle macchine il coperchio serbatoio aperto e la
porta aperta possono collidere con i marcasolco.

104 D9 BAH0041-5 07.20


Collegamento e scollegamento della macchina

7.1 Tubazioni flessibili idrauliche

AVVERTENZA
Pericolo di infezioni a causa della fuoriuscita di olio idraulico ad
alta pressione.
Durante l'aggancio e lo sgancio delle tubazioni flessibili idrauliche,
controllare che l'impianto idraulico del trattore e della macchina sia
depressurizzato.
In caso di lesioni da olio idraulico, consultare immediatamente un
medico.

7.1.1 Agganciare le tubazioni flessibili idrauliche

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, taglio, intrappolamento,
trascinamento e urti dovuto a funzioni idrauliche difettose in caso
di errori nel collegamento delle tubazioni flessibili idrauliche!
Durante il collegamento delle tubazioni flessibili idrauliche, controllare
le marcature colorate con il codice numerico/alfabetico dei connettori
idraulici.

 Verificare la compatibilità degli oli idraulici prima di collegare la


macchina all'impianto idraulico del trattore.
Non miscelare oli minerali e oli naturali.
 Rispettare la pressione dell'olio idraulico massima consentita di
210 bar.
 Collegare soltanto connettori idraulici puliti. La presenza di piccole
particelle di impurità d'olio può comportare avarie all'impianto
idraulico.
 Collegare il/i connettore/i idraulico/i nel/i manicotto/i fino a bloccare
il/i connettore/i idraulico/i.
 Controllare che, nei punti di raccordo, le tubazioni flessibili
idrauliche abbiano sede fissa e siano a tenuta.

D9 BAH0041-5 07.20 105


Collegamento e scollegamento della macchina

1. Pulire i giunti di accoppiamento.


2. Portare la valvola di controllo del trattore in
posizione flottante.
3. Collegare le tubazioni idrauliche
A questo proposito rispettare la marcatura
delle tubazioni idrauliche.

Fig. 119

7.1.2 Sgancio delle tubazioni flessibili idrauliche

1. Portare la valvola di controllo del trattore in


posizione flottante.
2. Rimuovere il connettore dell'impianto
idraulico e riporlo nel portatubo.

Fig. 120

106 D9 BAH0041-5 07.20


Collegamento e scollegamento della macchina

7.2 Collegamento delle macchine

AVVERTENZA
Pericolo di rottura durante il funzionamento, stabilità e capacità
di sterzata e frenata del trattore insufficienti in caso di utilizzo
non conforme dello stesso.
Portare o trainare la macchina soltanto con trattori adatti allo scopo.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, taglio, intrappolamento,
trascinamento e urti per le persone nel caso in cui la macchina
si stacchi accidentalmente dal trattore.
 Utilizzare correttamente i dispositivi appositi per il collegamento
di trattore e macchina.
 Durante l'aggancio della macchina all'impianto idraulico
dell'attacco a tre punti del trattore, fare attenzione che le
categorie di attacco di trattore e macchina coincidano.
 Controllare l'eventuale presenza di difetti evidenti sugli elementi
di accoppiamento, ad es. il perno della barra superiore ad ogni
collegamento della macchina. Sostituire gli elementi di
accoppiamento in caso di usura evidente.
 Bloccare contro un allentamento accidentale gli elementi di
accoppiamento, ad es. il perno della barra superiore con una
spina di arresto.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento durante il collegamento della
macchina fra trattore e macchina.
Allontanare le persone dalla zona pericolosa fra trattore e macchina
prima di avvicinare il trattore alla macchina.
Gli aiutanti presenti devono svolgere esclusivamente la funzione di
indicatori nei pressi del trattore e della macchina e portarsi fra i veicoli
soltanto una volta fermi.

ATTENZIONE
Effettuare i collegamenti macchina solo se
 trattore e macchina sono collegati
 il freno di stazionamento del tratto è tirato
 il motore del trattore è arrestato e
 la chiave di accensione è estratta.

D9 BAH0041-5 07.20 107


Collegamento e scollegamento della macchina

AVVERTENZA
Pericolo di guasti dell'alimentazione di corrente fra trattore e
macchina a causa di linee di alimentazione danneggiate!
Controllare il percorso delle linee di alimentazione durante il loro
collegamento. Le linee di alimentazione
 devono assecondare agevolmente tutti movimenti della
macchina portata o trainata durante la marcia in curva, senza
tensioni, piegature o attriti.
 non devono sfregare su altri componenti.

PERICOLO
In caso di azionamento del deviatore idraulico del trattore, in
base alla posizione di attivazione, possono entrare
contemporaneamente in funzione più cilindri idraulici!
Allontanare le persone dall'area di pericolo!
Pericolo di lesioni sulle parti mobili!

Durante il lavoro, il deviatore idraulico trattore (giallo) viene azionato


più frequentemente di tutti gli altri deviatori idraulici. Assegnare i
collegamenti del deviatore idraulico (giallo) a un deviatore idraulico
del trattore facilmente raggiungibile in cabina.

Durante il sollevamento della combinazione della macchina, data la


struttura molto compatta, i componenti della macchina possono
danneggiare il lunotto posteriore del trattore.

108 D9 BAH0041-5 07.20


Collegamento e scollegamento della macchina

7.2.1 Collegamento della macchina al trattore

1. Equipaggiare i perni della barra superiore e


inferiore con manicotti a sfere.
I manicotti a sfere sono adatto, a seconda
del tipo di costruzione, solo ad un tipo di
trattore e devono essere richiesti al
produttore del trattore.
Per la categoria della traversa di attacco,
consultare la documentazione
dell'ordinazione oppure il capitolo "Dati
tecnici".
2. Bloccare i perni della barra superiore e
inferiore con una spina a scatto.
Fig. 121

Le categorie di montaggio di trattore e macchina devono coincidere. Utilizzare manicotti a sfere di cat.
2-3 se la seminatrice ha cat. 2 e il trattore cat. 3.
Staccare i perni barra superiore in modo che la barra superiore scorra quasi in orizzontale. Con la
barra superiore orizzontale, la forza necessaria per sollevare la macchina è quella minima.

3. Allontanare le persone dalla zona


pericolosa fra trattore e macchina prima di
avvicinare il trattore alla macchina.
4. Avvicinare il trattore alla macchina in modo
tale che
 vi sia uno spazio libero (ca. 25 cm) tra
trattore e macchina
 i ganci delle barre inferiori siano a filo
dei punti di snodo inferiori della
macchina.
5. Bloccare il trattore per evitarne l'avviamento
e lo spostamento accidentali. Fig. 122

D9 BAH0041-5 07.20 109


Collegamento e scollegamento della macchina

6. Collegare le linee di alimentazione (Fig.


123/1) con il trattore, vedere il capitolo
"Panoramica – Cavo di alimentazione /
tubazioni flessibili idrauliche", pagina 41.

Fig. 123

7. Aprire la protezione delle barre di accoppiamento inferiori del trattore, che devono essere pronte
ad agganciare.
8. Avvicinare quindi il trattore in retromarcia alla macchina, in modo tale che i punti di snodo inferiori
della macchina accolgano i ganci delle barre inferiori del trattore.
 I ganci delle barre inferiori si bloccano automaticamente.
9. Agganciare il punto di snodo superiore della macchina visto dal sedile del trattore alla barra
superiore.
 Il gancio della barra superiore si blocca automaticamente.
10. Assicurarsi con un controllo visivo che i ganci della barra superiore e inferiore siano
correttamente bloccati.

11. Collegare il connettore macchina


al terminale di comando.
12. Collegare il
connettore dell'impianto di illuminazione per
la circolazione su strada (7 poli).
13. Nella cabina del trattore posare la fune (Fig.
124/1)
per l'azionamento della leva di comando
(Fig. 124/2) della scatola di comando (se
presente).

Controllare il funzionamento
dell'impianto di illuminazione. Fig. 124

110 D9 BAH0041-5 07.20


Collegamento e scollegamento della macchina

7.2.2 Scollegamento della macchina dal trattore

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, taglio, intrappolamento,
trascinamento e urti a causa di insufficiente stabilità e
ribaltamento della macchina scollegata.
Svuotare il cassone semente e posare la seminatrice su una
superficie piana con fondo solido.

1. Sollevare i marcasolco e bloccarli (vedere


Cap. "Portare il marcasolco in posizione di
lavoro / di trasferimento", pagina 132).
2. Svuotare il cassone della semente (vedere
Cap. "Svuotare il cassone della semente e
l'alloggiamento", pagina 173).
3. Deporre la macchina su una superficie
orizzontale con fondo stabile.
4. Scaricare la barra superiore.
5. Sbloccare e sganciare il gancio della barra
superiore dal sedile del trattore.
Fig. 125
6. Scaricare le barre inferiori.
7. Sbloccare e scollegare i ganci delle barre inferiori dal sedile del trattore.
8. Spostare in avanti il trattore di circa 25 cm.
Lo spazio libero risultante fra trattore e macchina consente un migliore accesso per lo
scollegamento delle linee di alimentazione.
9. Bloccare trattore e macchina per evitarne l'avviamento e lo spostamento accidentali.
10. Scollegare le linee di alimentazione e
agganciarle al portatubi flessibili.

Fig. 126

D9 BAH0041-5 07.20 111


Impostazioni

8 Impostazioni

AVVERTENZA

Pericolo di schiacciamento, troncatura, taglio, amputazione,


intrappolamento, avvolgimento, trascinamento, incastro e urti a
causa di
 abbassamento accidentale della macchina sollevata
dall'impianto idraulico dell'attacco a tre punti del trattore.
 abbassamento accidentale di parti della macchina
sollevate e non bloccate.
 avviamento e spostamento accidentale della combinazione
trattore-macchina.
Bloccare trattore e macchina per evitarne l'avviamento e lo
spostamento accidentali prima di effettuare lavori sulla macchina.
Attendere che la macchina si arresti prima di accedere alla zona di
pericolo della macchina.

AVVERTENZA
Prima di lavori di regolazione, manutenzione e riparazione
(se non altrimenti descritto)
 collegare la combinazione macchina e il trattore
 appoggiare la combinazione di macchine su un terreno piano e
solido
 azionare il freno di stazionamento del trattore
 spegnere il terminale di comando
 spegnere il motore del trattore
 estrarre la chiave d'accensione
 scollegare l'alimentazione di corrente tra il trattore e la macchina.
estrarre il connettore macchina (ad es. connettore ISOBUS).

Pericolo d'incidenti in caso di avviamento accidentale del


dosatore o altri componenti della macchina a causa del
movimento delle ruote.

112 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.1 Aprire e chiudere la scala

PERICOLO
Non camminare mai sulla scala e sulla piattaforma di carico se la
seminatrice viene appoggiata come macchina indipendente
(pericolo di ribaltamento).

Camminare sulla piattaforma di carico è consentito solo se la


seminatrice è collegata con il trattore o con la macchina per la
lavorazione del terreno.

ATTENZIONE
Accedere alla piattaforma di carico solo utilizzando la scala.
Accedere alla piattaforma di carico aggirando la scala può
comportare lesioni gravi dovute alla probabile caduta.

Prima di iniziare i lavori o i trasferimenti chiudere sempre la scala.

PERICOLO
Una barra (Fig. 127) costituisce il
bloccaggio di trasferimento
meccanico della scala.
La freccia indica la direzione di traino
per lo sbloccaggio.
Verificare che la barra sia in
posizione corretta dopo la chiusura
della scala.

Fig. 127

D9 BAH0041-5 07.20 113


Impostazioni

Aprire e chiudere manualmente la scala


procedendo con cautela.
Aprire la scala solo se la seminatrice è collegata
con il trattore oppure con la macchina per la
lavorazione del terreno.
1. Bloccare la scala.
2. Allentare il bloccaggio di trasferimento
meccanico della scala (vedere sopra).
3. Aprire la scala.

Fig. 128
La scala si blocca automaticamente in chiusura.
4. Verificare che la barra sia in posizione
corretta (vedere sopra) dopo la chiusura
della scala (Fig. 129).

Fig. 129

8.2 Posizionamento delle vasche di calibrazione sulla guida tramoggia

1. Estrarre lateralmente la leva a molla (Fig.


130/1) dal blocco.

Fig. 130

114 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

2. Abbassare la guida tramoggia (Fig. 131/1).

Fig. 131
3. Estrarre le vasche di calibrazione dai
supporti verso l'alto.

Fig. 132
4. Depositare le vasche di calibrazione sulla
guida tramoggia.

Fig. 133

D9 BAH0041-5 07.20 115


Impostazioni

8.3 Regolazione della quantità di semente

1. Per i valori di regolazione necessari consultare la tabella "Valori di impostazione", pagina 62.
1.1 Per la selezione della ruota di dosaggio,
vedere Cap. Spargimento con ruota per semente normale o fine", pag. 116.
1.2 Per la posizione paratoia di chiusura,
vedere Cap. "Regolazione delle paratoie di chiusura", pag. 119
1.3 Per la posizione sportello sul fondo,
vedere Cap. "Posizione sportello sul fondo", pag. 120
1.4 Per il supporto albero agitatore,
vedere Cap. "Supporto albero agitatore", pag. 122
2. Per calibrare la quantità di semente,
vedere Cap. "Regolazione della quantità di semente con prova di spargimento", pag. 126.

8.3.1 Spargimento con ruota per semente normale o fine

Questa regolazione influenza la quantità di semente.


Calibrare la quantità di semente dopo la regolazione.

1. Estrarre le vasche di calibrazione (Fig. 134)


dai supporti.
Dopo l'intervento di regolazione, fissare
nuovamente le vasche di calibrazione nei
supporti.

Fig. 134
2. Sollevare la seminatrice finché le ruote
possono ruotare liberamente.
3. Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.
4. Innestare la manovella di spargimento (Fig.
135/1) nel tubo quadro sulla ruota di destra.

Fig. 135

116 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

5. Ruotare la ruota della seminatrice in senso


orario finché i fori (Fig. 136/1) delle ruote
per semente fine sono visibili.
6. Abbassare la seminatrice.
7. Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.

Fig. 136

Spargimento con ruote di semina normali

1. Ruotare manualmente la ruota di semina


normale sull'albero di semina, finché nel
foro è visibile il perno (Fig. 137/1).

Fig. 137
2. Premere il perno contro la ruota per
semente fine con la chiave fornita in
dotazione (Fig. 138/1).
3. Verificare il collegamento.
4. Effettuare le stesse regolazioni su tutte le
ruote di semina.

Fig. 138

D9 BAH0041-5 07.20 117


Impostazioni

Spargimento con ruote per semente fine

1. Con la chiave (Fig. 139/1) fornita in


dotazione premere il perno dietro il foro fino
all'arresto nella ruota di semina normale.
2. Verificare se la ruota di semina normale
può ruotare liberamente sull'albero di
semina.
3. Effettuare le stesse regolazioni su tutte le
ruote di semina.

Fig. 139

8.3.2 Spargimento con ruote di semina fagioli

Questa regolazione influenza la quantità di semina.


Calibrare la quantità di semina dopo ogni regolazione.

Le ruote di semina fagioli possono


 essere sostituite dopo lo smontaggio
dell'albero di semina con ruote di semina
normale e per semente fine o
 essere montate insieme con un secondo
albero di semina.
In ogni caso, fare montare le ruote di semina
fagioli in un'officina specializzata (vedere Cap.
"Montaggio delle ruote di semina fagioli", pagina
197).

Fig. 140

118 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.3.3 Regolazione delle paratoie di chiusura

Questa regolazione influenza la quantità di semente.


Calibrare la quantità di semente dopo la regolazione.

1. Estrarre le vasche di calibrazione (Fig. 141)


dai supporti.
Dopo l'intervento di regolazione, fissare
nuovamente le vasche di calibrazione nei
supporti.

Fig. 141
2. Regolare le paratoie di chiusura (Fig. 142)
al valore della tabella (vedere pagina 62).

Le paratoie di chiusura (Fig. 142) si bloccano in


una delle tre posizioni:

A = chiusa
B = aperta a 3/4
C = aperta

3. Chiudere le paratoie di chiusura verso gli


alloggiamenti di semina che non sono
necessari. Fig. 142

D9 BAH0041-5 07.20 119


Impostazioni

8.3.4 Posizione sportello sul fondo

Questa regolazione influenza la quantità di semente.


Calibrare la quantità di semente dopo la regolazione.

1. Regolare la leva sportello sul fondo (Fig.


143/1) nel gruppo fori sul valore tabella
(vedere pagina 62).

2. Bloccare la leva degli sportelli sul fondo con


una spina d'arresto (Fig. 143/2).

Fig. 143

8.3.5 Regolazione del sensore di livello digitale

La posizione in altezza del sensore di livello è regolabile solo con il


cassone della semente vuoto.

Il sensore di livello non deve appoggiare sulla parete del serbatoio.

1. Regolare la posizione in altezza del sensore


di livello (Fig. 144/1) a seconda della
quantità residua di semente desiderata.
2. Stringere il galletto (Fig. 144/2).

Fig. 144

120 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.3.6 Montare l'inserto colza

Disattivare l'azionamento dell'albero agitatore prima di montare


l'inserto colza nel serbatoio semente.

1. Spegnere l'azionamento dell'albero


agitatore, vedere cap. "Supporto albero
agitatore", pagina 122.

Se l'albero agitatore non dispone di


elementi agitatori rotondi,
posizionare i perni agitatori (Fig.
145/2) in posizione verticale, vedere
capitolo Supporto albero agitatore,
pagina 66.

2. Fissare i profili dell'inserto colza (Fig. 145/1)


con dispositivi di fissaggio (Fig. 145/3) nel
serbatoio semente, vedere disegno di
Fig. 145
montaggio (Fig. 146).
I profili inserto colza poggiano sull'albero
agitatore.

Fig. 146 D9 2500 D9 3000 D9 3500 D9 4000


1 [mm] 1025 1025  1025
2 [mm]  255  755
Lunghezza profilo "L"
3 [mm] 1025 1025 1025 1025
4 [mm]  255  755
5 Dispositivi di fissaggio [Pz.] 6 8 9 10

Collegare nuovamente l'albero agitatore con l'azionamento dopo aver


smontato l'inserto colza.
In particolare, durante la semina di semi di spelta con albero agitatore
fermo può verificarsi un intasamento di semente nel serbatoio
semente e uno spargimento errato.

D9 BAH0041-5 07.20 121


Impostazioni

8.3.7 Supporto albero agitatore

Questa regolazione influenza la quantità di semina.


Calibrare la quantità di semina dopo ogni regolazione.

Semina con supporto dell'albero agitatore

Se la spina a scatto (Fig. 147/1) è inserita nel


foro dell'albero cavo trasmissione, il supporto
albero agitatore è attivo.

Fig. 147

Semina senza supporto dell'albero agitatore

Se la spina a scatto non si inserisce nel foro


dell'albero cavo trasmissione, il supporto albero
agitatore è inattivo.
Inserire la spina d'arresto (Fig. 148/1) nel foro
dell'albero di rinvio per parcheggiare.

Fig. 148

122 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.4 Riempire il cassone della semente

PERICOLO
La seminatrice indipendente
 prima va collegata al trattore e poi va riempito il cassone
della semente (pericolo di ribaltamento)
 va prima svuotata e poi scollegata dal trattore.
Rispettare le quantità di riempimento e i pesi complessivi consentiti.

AVVERTENZA
Pericoli di schiacciamento nella zona di pericolo sotto
carichi/parti di macchina sospesi durante il riempimento del
serbatoio a causa di un abbassamento accidentale!
In linea di principio, appoggiare la combinazione macchina sul terreno
prima di riempire il serbatorio.
Non sostare mai sotto Big Bag pieni.
In linea di principio, aprire i Big Bag da una posizione sicura accanto
al Big Bag.

PERICOLO
La polvere della sostanza corrosiva è velenosa e non deve
essere inalata né deve entrare in contatto con il corpo.
Può fuoriuscire conciante in polvere
 Quando si riempie la macchina
 Quando si svuota la macchina
 Quando si pulisce e rimuove il conciante in polvere
Indossare abbigliamento protettivo, maschera protettiva, occhiali
protettivi e guanti.

D9 BAH0041-5 07.20 123


Impostazioni

1. Agganciare combinazione macchina e trattore.


2. Parcheggiare la combinazione su una superficie orizzontale.
3. Bloccare trattore / macchina per evitarne l'avviamento e lo spostamento accidentali.
4. Regolare la leva dello sportello sul fondo
(Fig. 149/1) a scelta, in una posizione tra
1 e 4.

Bloccare sempre in posizione nel gruppo


fori la leva dello sportello sul fondo.

Fig. 149
5. Ribaltare i gradini verso il basso.
6. Accedere alla piattaforma di carico tramite
la scala.

Fig. 150
7. Aprire il coperchio del cassone semente
con la maniglia.

Fig. 151

124 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8. Regolare la posizione in altezza dei sensori


di riempimento (Fig. 152) in base alla
quantità residua di semente desiderata.

Fig. 152
9. Riempire il cassone della semente. L'ausilio
al caricamento (Fig. 153/1) facilita il
riempimento con materiale in sacchi.

Fig. 153

Durante il riempimento del cassone


semente non posizionare oggetti
pesanti sul galleggiante dell'indicatore
di livello.

Prima di chiudere il coperchio del


cassone semente fare attenzione che il
galleggiante si trovi sulla semente.

Fig. 154

D9 BAH0041-5 07.20 125


Impostazioni

8.5 Regolazione della quantità di semente con prova di spargimento

Con la prova di spargimento si verifica se la quantità di spargimento regolata ed effettiva coincidono.


Effettuare sempre la prova di spargimento
 in caso di cambio di tipo di semente
 se si mantiene lo stesso tipo di semente, ma si cambiano dimensione e forma del grano, il peso
specifico e la concia
 dopo essere passati da ruota di semina normale a ruota per semente fine o ruota per semina
fagioli e viceversa
 dopo la regolazione degli
 Sportelli sul fondo
 Paratoie di chiusura
 dopo l'attivazione e la disattivazione dell'albero agitatore
1. Agganciare la seminatrice al trattore.
2. Bloccare trattore e macchina per evitarne l’avviamento e lo spostamento accidentali.
3. Riempire il cassone della semente per almeno 1/3 del volume del cassone (per la semente fine in
relativa porzione minore).
4. Posizionare le vasche di calibrazione sulla guida tramoggia, vedere Cap. "Posizionamento delle
vasche di calibrazione sulla guida tramoggia", pagina 114.

Durante la prova di spargimento, il contatore piste non deve


mostrare "0". Eventuale ripresa del conteggio del contatore piste.

Se il contatore piste è su "0"


 le ruote di semina piste non alimentano semente
 viene stabilita una posizione meccanismo errata a causa di
valori di spargimento errati.

Se la seminatrice è equipaggiata con il terminale di comando


AmaDrill+ e la regolazione della quantità di semente a controllo
elettronico (vedere il capitolo "Regolazione della quantità di semente,
elettronica", pagina 60); per ulteriori regolazioni consultare il manuale
operatore AmaDrill+.

Il capitolo "Regolazione a distanza della quantità di semente idr.",


pagina 130 descrive la regolazione della leva trasmissione se è
presente il relativo equipaggiamento.

126 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

5. Allentare la manopola di bloccaggio (Fig.


155/1).
6. Consultare la tabella (Fig. 156) per
conoscere il valore di regolazione
trasmissione per la prima prova di
spargimento.
7. Posizionare l'indicatore (Fig. 155/2) della
leva trasmissione sul valore di regolazione
trasmissione.

8. Serrare la manopola di bloccaggio.

Fig. 155

Valori di regolazione del meccanismo per la prima prova di spargimento

Spargimento con ruote di semina normali: posizione meccanismo "50"


Spargimento con ruote per semente fine: posizione meccanismo “15”
Spargimento con ruote di semina fagioli: posizione meccanismo "50"

Fig. 156

Rotazione macchina

9. Ruotare la seminatrice. La rotazione crea le


stesse condizioni della successiva corsa sul
campo.
9.1 Sollevare la seminatrice con il trattore
finché le ruote possono ruotare
liberamente.
9.2 Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la
chiave d'accensione.
9.3 Innestare la manovella di spargimento
(Fig. 157/1) nel tubo quadro sulla ruota
di destra.
Fig. 157
9.4 Ruotare la ruota della seminatrice
nella direzione della freccia, finché da
tutti gli alloggiamenti di semina cade
semente nelle vasche di calibrazione.
9.5 Riempire due volte le vasche di
calibrazione ruotando la manovella di
spargimento (per sementi fini bastano
ca. 200 giri della manovella).
9.6 Svuotare le vasche di calibrazione nei
cassoni semente e riposizionarle sulla
guida tramoggia.

D9 BAH0041-5 07.20 127


Impostazioni

Calibrare la quantità di semente

10. Calibrare la quantità di semente.


10.1 Ruotare verso destra la ruota destra
della seminatrice con il numero di giri
manovella indicato in tabella (Fig. 66).
10.2 Pesare la quantità di semente raccolta
nelle vasche di calibrazione.
Il secchio pieghevole fornito in
dotazione si utilizza per svuotare la
semente raccolta. Nel secchio
pieghevole viene pesata la semente
raccolta.
Il secchio pieghevole può essere
appeso comodamente ad una bilancia
digitale, che fa parte anch'essa della
fornitura.

Controllare la precisione di indicazione


Fig. 158
della bilancia e tenere in
considerazione il peso del recipiente.

10.3 Calcolare la quantità di semente successiva [kg/ha] partendo dal peso della quantità di
semente raccolta (vedere sotto)
 per il fattore "40" (per 1/40 ha) oppure
 per il fattore ”10” (per 1/10 ha).

Calibrazione su 1/40 ha:

Quantità di semente [kg/ha] = Quantità di semente sparsa [kg/ha] x 40

Calibrazione su 1/10 ha:

Quantità di semente [kg/ha] = Quantità di semente sparsa [kg/ha] x 10

Esempio:
Quantità di semente sparsa: 3,2 kg su 1/40 ha

Quantità di semente [kg/ha] = 3,2 [kg/ha] x 40 = 128 [kg/ha]

128 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

11. La quantità di semente desiderata [kg/ha] non viene solitamente raggiunta alla prima
calibrazione. Sulla base dei valori di calibrazione della prima calibrazione determinare il valore di
regolazione trasmissione necessario per la quantità di semente desiderata [kg/ha] con l'ausilio
del disco di calcolo, vedere capitolo "Definizione della posizione del meccanismo con l'aiuto del
disco di calcolo", pagina 129.
12. Ripetere la calibrazione fino al raggiungimento della quantità di semente desiderata.
13. Fissare le vasche di calibrazione al cassone semente.
14. Spingere le guide tramoggia verso l'alto e bloccarle in posizione.
15. Inserire la manovella di regolazione nel supporto per trasporto.

Ripetere la prova di spargimento do ca. 2 ha.

8.5.1 Definizione della posizione del meccanismo con l'aiuto del disco di calcolo

Con l'ausilio del disco calcolatore e dei valori di calibrazione della prima calibrazione è possibile
determinare rapidamente il valore di regolazione trasmissione necessario per la quantità di semente
desiderata [kg/ha].

Esempio:
 Valore di calibrazione della trasmissione per la prima calibrazione: ............... 70
 Quantità di semente calcolata dopo la prima calibrazione: ........................... 175 [kg/ha]
 Quantità di semente desiderata:................................................................. 125 [kg/ha].

1. Posizionare gli uni sopra gli altri i valori di


calibrazione sul disco di calcolo:
 Quantità di semente calcolata
175 kg/ha (Fig. 159/A)
 Valore di regolazione cereali 70 (Fig.
159/B).
2. Leggere il valore di regolazione cereali per
la quantità di semente desiderata:
 Quantità di semente desiderata
125 kg/ha (Fig. 159/C)
 Valore di regolazione cereali 50 (Fig.
159/D).
3. Regolare la leva della trasmissione Vario
sul valore di regolazione trasmissione
determinato e ripetere la calibrazione fino al
raggiungimento della quantità di semente
desiderata. Fig. 159

D9 BAH0041-5 07.20 129


Impostazioni

8.5.2 Regolazione a distanza della quantità di semente idr.

AVVERTENZA

Allontanare le persone dall'area di azione dei cilindri idraulici.

In caso di azionamento della valvola di controllo del trattore, lavorano


contemporaneamente i cilindri idraulici di
 riduttore Vario
 pressione del coltro
 pressione dello strigliatore di precisione.

Stabilire la posizione trasmissione necessaria per la quantità di spargimento desiderata

1. Portare la valvola di controllo (blu) in


posizione flottante.
2. Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.
3. Eseguire sempre la prova di spargimento,
vedere Cap. "Regolazione della quantità di
semente con prova di spargimento", pagina
126.

Fig. 160

130 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

Stabilire la posizione trasmissione necessaria per la quantità di spargimento superiore

1. Pressurizzare la valvola di controllo (blu).


2. Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.
3. Con la vite di regolazione (Fig. 161/1)
impostare l'indicatore (Fig. 161/2) della leva
meccanismo sulla posizione desiderata del
meccanismo per una quantità di
spargimento superiore.

Svitare la vite di regolazione (Fig. 161/1):


aumentare la quantità di spargimento.
Avvitare la vite di regolazione (Fig. 161/1): Fig. 161
ridurre la quantità di spargimento.

4. Determinare la quantità di spargimento


superiore attraverso una prova di
spargimento (vedere Cap. "Regolazione
della quantità di semente con prova di
spargimento", pag. 126).
5. Portare la valvola di controllo 2 in posizione
flottante.

Disattivare l'aumento della quantità di spargimento

Se si aziona la valvola di controllo (blu), è


previsto che la pressione coltro e la pressione
dello strigliatore di precisione aumentino, ma non
la quantità di spargimento.
Allo scopo avvitare completamente la vite di
regolazione (Fig. 162/1).

Fig. 162

D9 BAH0041-5 07.20 131


Impostazioni

8.6 Portare il marcasolco in posizione di lavoro / di trasferimento

PERICOLO
I marcasolco
 possono abbassarsi inaspettatamente se non sono bloccati. Ciò
vale anche durante il trasporto su strada
 devono essere immediatamente disposti in posizione di
trasferimento e bloccati dopo il lavoro sul campo
 essere immediatamente sbloccati prima del lavoro sul campo
 hanno un campo di brandeggio in cui è vietato l'ingresso
 devono essere regolati solo con freno a mano azionato, motore
spento e chiave di accensione sfilata.
In caso di mancato rispetto di queste indicazioni sussiste il
rischio di gravissime lesioni con conseguenze imprevedibili.

AVVERTENZA
Allontanare le persone dalla zona pericolosa.

In caso di azionamento del deviatore idraulico del trattore, è possibile


azionare contemporaneamente i cilindri idraulici dei marcasolco e del
marcatore piste.

Se i marcasolco sono fissati alla


macchina per la lavorazione del
terreno, i marcasolco sono bloccati
in posizione di trasferimento con
una barra (Fig. 163/1).

Portare i marcasolco in posizione di


lavoro e di trasferimento come
descritto nel manuale operatore
"Macchina per la lavorazione del
terreno".

Fig. 163

132 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.6.1 Portare i marcasolco in posizione di lavoro con il commutatore automatico

Le seminatrici con una larghezza di lavoro fino a


3,0 m possono essere dotate di commutatori
automatici ad azionamento idraulico (Fig. 164/1).
Il commutatore automatico posizionato
centralmente ad azionamento idraulico sposta i
marcasolco tramite funi.

Fig. 164
1. Spegnere la macchina sul campo.
2. Tirare il freno di stazionamento del trattore,
spegnere il motore del trattore ed estrarre la
chiave d'accensione.
3. Sbloccare entrambi i marcasolco.
3.1 Premere il braccio marcasolco contro il
respingente in gomma (Fig. 165/1).

ATTENZIONE
Quando si rilascia la spina a scatto,
abbassare il marcasolco finché la fune
è tesa.
Fig. 165
3.2 Trattenere il marcasolco, estrarre la
spina a scatto (Fig. 165/2) e inserirla
nel foro in posizione di parcheggio
(Fig. 165/3).
3.3 Abbassare manualmente e
lentamente i marcasolco finché le
funi sono tese.
3.4 Azionare la valvola di controllo
trattore (giallo) e appoggiare il
marcasolco attivo sul terreno.
4. Ridurre la profondità di lavoro dei
marcasolco a ca. 5 cm cambiando la
posizione della catena.
5. Fissare la catena con la spina di arresto
(Fig. 166/1).
6. Regolare la lunghezza del marcasolco Fig. 166
(vedere Cap. "Regolazione della
lunghezza marcasolco", pagina 135).

D9 BAH0041-5 07.20 133


Impostazioni

8.6.2 Spostamento dei marcasolco D9 2500/3000/3500 in posizione di lavoro

1. Spegnere la macchina sul campo.


2. Tirare il freno di stazionamento del trattore,
spegnere il motore del trattore ed estrarre la
chiave d'accensione.
3. Sbloccare entrambi i marcasolco.
3.1 Premere il braccio marcasolco contro il
respingente il gomma (Fig. 167/1).
3.2 Estrarre la spina d'arresto (Fig. 167/2)
e, in posizione di parcheggio, inserirla
nel foro (Fig. 167/3).
3. Allontanare le persone dall'area di
brandeggio dei marcasolco.
Fig. 167
4. Spostare marcasolco in posizione di lavoro.
4.1 Azionare la valvola di controllo trattore
(giallo) e appoggiare il marcasolco
attivo sul terreno.
5. Regolare la lunghezza del marcasolco
(vedere Cap. "Regolazione della lunghezza
marcasolco", pagina 135).

8.6.3 Spostamento del marcasolco D9 4000 in posizione di lavoro

I marcasolco D9 4000 Super sono così lunghi


che non è consentito trasportarli in verticale. Per
non superare l'altezza di trasporto consentita, i
marcasolco vengono richiusi e sono inclinati
verso il centro della macchina durante il
trasporto.
1. Spegnere la macchina sul campo.
2. Posizionare entrambi i marcasolco della
D9 4000 Super orizzontalmente, innestarli
e bloccarli.
2.1 Estrarre il perno (Fig. 168/1).
2.2 Portare il marcasolco in posizione
verticale. Fig. 168

2.3 Innestare il perno (Fig. 168/1) nel foro


(Fig. 168/2) e bloccarlo (spina a
scatto).
3. Portare il marcasolco D9 4000 in posizione
di lavoro (vedere Cap. "Spostamento dei
marcasolco D9 2500/3000/3500 in
posizione di lavoro", pagina 134)

134 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.6.3.1 Regolazione della lunghezza marcasolco

4. Regolare la lunghezza dei marcasolchi.


4.1 Portare il marcasolco in posizione di lavoro.
4.2 Azionare il freno di stazionamento del trattore, spegnere il motore del trattore ed estrarre la
chiave d'accensione.
4.3 Allentare 2 viti (Fig. 169/1).
4.4 Regolare la lunghezza del marcasolco
sulla lunghezza "A" (vedi tabella Fig.
170).
4.5 Regolare l'intensità di lavoro dei
marcasolco regolando il disco del
marcasolco, in modo tale che sia
all'incirca parallelo alla direzione di
marcia su terreni leggeri e
maggiormente in presa su terreni
difficili.
4.6 Serrare le viti (Fig. 169/1).
Fig. 169

Larghezza di
Distanza "A" 1)
lavoro

2,50 m 2,50 m

3,00 m 3,00 m

3,50 m 3,50 m

4,00 m 4,00 m

1)
Distanza dalla mezzeria della macchina
fino alla superficie d'appoggio del disco del
marcasolco

Fig. 170

D9 BAH0041-5 07.20 135


Impostazioni

8.6.4 Spostamento dei marcasolco in posizione di trasporto

1. Allontanare le persone dall'area di


brandeggio dei marcasolco.
2. Azionare la valvola di controllo (gialla).
 Sollevare entrambi i marcasolco come
durante la svolta a fine campo (vedi Fig.
171).
3. Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.

Fig. 171
4. Bloccare entrambi i marcasolco con spine
d'arresto.
4.1 Premere il braccio marcasolco contro il
respingente in gomma (Fig. 172/2) e
bloccarlo con una spina a scatto (Fig.
172/1).

Fig. 172
solo D9 4000 Super:
I marcasolco lunghi della D9 4000 Super devono
essere trasportati solo inclinati verso il centro
della macchina, in modo da non superare
l'altezza di trasporto consentita.
Entrambi i marcasolco sono dotati di snodo.
Inclinare i marcasolco verso il centro della
macchina e bloccarli con il perno (Fig. 173/1).
Fissare il perno con una spina a scatto.

Fig. 173

136 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.7 Regolazione e verifica della profondità di deposizione della semente

La profondità di deposizione della semente dipende dai seguenti fattori


 Tipo di terreno (da leggero a pesante)
 Velocità di marcia
 Pressione del coltro
 Regolazione dei dischi/rulli di guida in profondità.

Controllare la profondità di deposizione se si modifica uno dei fattori.

1. Regolare la pressione del coltro, vedere Cap. 8.7.1, pag. 137.


Normalmente, una pressione coltro superiore mantiene in modo più continuativo la profondità di
deposizione della semente.
2. Seminare da 30 m a 50 m alla velocità di lavoro.
3. Spargere la semente in più punti.
4. Verificare la profondità di deposizione della semente.
5. Ripetere la procedura finché viene raggiunta la profondità di deposizione semente desiderata.
6. Se non è possibile raggiungere la profondità di deposizione desiderata regolando la pressione
del coltro, regolare in modo uniforme tutti i dischi/rulli di guida in profondità, vedere Cap.
"Regolazione dei dischi/rulli di guida in profondità", pag. 140.
7. Dopo la regolazione dei dischi/rulli di guida in profondità regolare nuovamente la profondità di
deposizione semente con l'ausilio della pressione coltro.

8.7.1 Regolazione della pressione del coltro, centrale

1. Inserire la manovella di regolazione (Fig.


174) sull'alberino di regolazione e regolare
la pressione del coltro.

Rotazione della manovella di regolazione


 a sinistra
 produce una deposizione superficiale della
semente
 a destra
 produce una deposizione più profonda della
semente.
Fig. 174
2. Inserire la manovella di regolazione nel
supporto per trasporto.

D9 BAH0041-5 07.20 137


Impostazioni

8.7.2 Regolazione della pressione coltro, idraulica

AVVERTENZA
Allontanare le persone dalla zona di pericolo degli elementi
funzionali ad azionamento idraulico (riduttore Vario, coltri,
strigliatore di precisione).

Regolare la pressione del coprisemi

1. Azionare la valvola di controllo (blu).


 Pressurizzare il cilindro idraulico.
2. Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.
3. Inserire il perno (Fig. 175/1) sotto la battuta
(Fig. 175/3) in un foro del gruppo fori e
bloccarlo con una spina d'arresto (Fig.
175/2).

Ogni foro è contrassegnato da un numero.


Più elevato il numero sul foro in cui viene Fig. 175
inserito il perno, più alta la pressione del coltro
e la profondità di deposizione della semente.

4. Portare la valvola di controllo (blu) in


posizione flottante.

Regolazione di una pressione coltro elevata

1. Portare la valvola di controllo (blu) in


posizione flottante.
2. Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.
3. Inserire il perno (Fig. 176/1) al di sopra
della battuta (Fig. 176/3) in un foro del
gruppo fori e bloccarlo con una spina
d'arresto (Fig. 176/2).

Fig. 176

138 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.7.3 Regolazione della profondità di deposizione della semente dei coltri esterni

1. Portare la seminatrice sul campo in


posizione di lavoro.
2. Allentare i dadi (Fig. 177/1).
3. Regolare la profondità di deposizione della
semente del coltro esterno (Fig. 177/3)
ruotando la camma a disco (Fig. 177/2).
4. Serrare a fondo i dadi.

Fig. 177

D9 BAH0041-5 07.20 139


Impostazioni

8.7.4 Regolazione dei dischi/rulli di guida in profondità

Se non è possibile raggiungere la profondità di deposizione desiderata regolando la pressione del


coltro, regolare in modo uniforme tutti i dischi/rulli di guida in profondità, come descritto in questo
capitolo, oppure smontarli.

Fare bloccare in posizione un disco/rullo di guida in profondità in uno dei fori sul coltro

1. Per il foro del disco/rullo di guida in


profondità necessario, consultare la tabella
(Fig. 77, pag. 74).
2. Inserire l'inserto del disco/rullo di guida in
profondità nel foro necessario. La leva (Fig.
178/1) si utilizza per l'azionamento del
disco/rullo di guida in profondità.
3. Regolare uniformemente tutti i dischi/rulli di
guida in profondità.

Fig. 178

Smontaggio del disco/rullo di guida in profondità

1. Fare bloccare in posizione l'inserto della


leva oltre il gruppo fori (Fig. 179/1) nel foro
oblungo (Fig. 179/2).
2. Spostare il disco/rullo di guida in profondità
nel foro oblungo (Fig. 179/2) finché il
disco/rullo di guida in profondità è libero
dalla chiusura (Fig. 179/3).
3. Rimuovere il disco/rullo di guida in
profondità dal coltro.

Fig. 179

Montaggio del disco/rullo di guida in profondità

1. Inserire il disco/rullo di guida in profondità sulla chiusura (Fig. 179/3). A questo proposito, l'inserto
si incastra nel foro oblungo (Fig. 179/2) del coltro.
2. Spostare il disco/rullo di guida in profondità nel foro oblungo (Fig. 179/2) finché il disco/rullo di
guida in profondità scatta in posizione nella chiusura. Un leggero colpo al centro del disco facilita
lo scatto in sede.
3. Estrarre l'inserto con l'ausilio della leva dal foro oblungo e inserirlo nel foro necessario (Fig.
179/1).

Fissaggio del disco/rullo di guida in profondità con


 la marcatura "K" sul coltro corto
 la marcatura "L" sul coltro lungo.

140 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.8 Fissaggio dello stivaletto per semina a fascia sul coltro WS

Fissare lo stivaletto per semina a fascia (Fig.


180/1) con un perno sul coltro WS e bloccarlo
con una spina d'arresto.

Fig. 180

D9 BAH0041-5 07.20 141


Impostazioni

8.9 Regolazione dei rompitraccia ruota di semina

8.9.1 Spostamento dei rompitraccia ruota di semina in posizione di lavoro

1. Regolazione dei rompitraccia ruota di


semina
1.1 Allentare la vite (Fig. 181/1).
1.2 Regolare e fissare la profondità di
lavoro del rompitraccia ruota di
semina.
1.3 Bloccare la vite con il controdado.

Fig. 181

8.9.2 Spostamento del rompitraccia ruota di semina in posizione di


trasferimento

Le seminatrici con una larghezza di lavoro a partire da 3,5 m possono essere dotati di rompitraccia
ruota di semina. La larghezza di trasferimento della seminatrice aumenta di 15 cm con i rompitraccia
ruota di semina.

PERICOLO
In Germania e in molti altri paesi la larghezza di trasporto massima di
una combinazione macchina portata da un trattore è di 3,0 m.
Prima del trasporto su strada, smontare il rompitraccia a ruota che
sporge nello spazio di circolazione, se viene superata la larghezza di
trasporto consentita.

1. Smontare il rompitraccia a ruota.

1.1 Allentare due dati ad occhiello (Fig.


182/1).
1.2 Rimuovere il rompitraccia a ruota (Fig.
182/2).

Fig. 182

142 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.10 Regolazione del rompitraccia ruota trattore

Portare il rompitraccia ruota trattore sul campo in posizione di lavoro


e fissarlo completamente in alto dopo il lavoro. In caso contrario,
quando si arresta la macchina, sussiste il rischio di danneggiare il
rompitraccia ruota trattore.

PERICOLO
Prima dei lavori di regolazione, azionare il freno a mano,
spegnere il motore del trattore ed estrarre la chiave d'accensione.

8.10.1 Rompitraccia ruota trattore, rafforzata

Regolare in orizzontale il rompitraccia ruota


trattore:
1. Tenere il rompitraccia ruota trattore per
l'impugnatura (Fig. 183/1).
2. Allentare le viti (Fig. 183/2) e regolare
orizzontalmente il rompitraccia ruota
trattore.
3. Serrare le viti (Fig. 183/2).

Regolare in verticale il rompitraccia ruota


trattore:
Fig. 183
1. Tenere il rompitraccia ruota trattore per
l'impugnatura (Fig. 183/1).

2. Allentare il perno (Fig. 183/3) e regolare in


verticale il rompitraccia ruota trattore.

3. Una volta effettuata la regolazione, bloccare


il perno (Fig. 183/3) con una spina a scatto.

D9 BAH0041-5 07.20 143


Impostazioni

8.10.2 Rompitraccia ruota trattore, orientabile

1. Regolare il rompitraccia ruota trattore


1.1 Allentare controdado e vite esagonale
(Fig. 184/1).
1.2 Regolare il rompitraccia ruota trattore
in orizzontale e in verticale.
1.3 Allentare due dadi (Fig. 184/2) e
spostare il rompitraccia ruota trattore.
1.4 Serrare a fondo i dadi.
1.5 Serrare a fondo la vite esagonale e
bloccarla con il controdado.

La vite di sicurezza (Fig. 184/3) Fig. 184


impedisce la perdita del
rompitraccia se si svita la vite di
fissaggio.

Il risultato migliore si ottiene


quando i rompitraccia ruota
trattore riempiono la traccia del
trattore con la terra sciolta ai lati
della traccia.

Fig. 185

144 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.11 Impostazione del coprisemi

Prima di effettuare regolazioni sullo strigliatore di precisione, bloccare il trattore / la macchina in modo
da evitarne l'avviamento e lo spostamento accidentali, vedere Cap. 6.2, pagina 101.

8.11.1 Larghezza di lavoro degli strigliatori di precisione

Il rullo e i coltri premono il terreno verso l'esterno


a distanze differenti in base alla velocità di
avanzamento ed alle condizioni del terreno.
Regolare lo strigliatore esterno in modo tale da
convogliare il terreno indietro e ottenere un letto
di semina senza tracce.
Più elevata è la velocità di avanzamento, più i
tubi quadri (Fig. 186/1) devono essere spinti
all'esterno.
Dopo ogni regolazione, bloccare con viti di
serraggio i tubi quadri con gli strigliatori esterni.

Fig. 186

8.11.2 Regolazione dei denti dello strigliatore di precisione

8.11.2.1 Regolazione della posizione dei denti dello strigliatore di precisione riposizionando le
viti

1. Regolare i rebbi dello strigliatore di


precisione secondo la tabella (Fig. 84).
2. La regolazione dei rebbi dello strigliatore
di precisione avviene attraverso uno
spostamento uniforme dei supporti
strigliatore.
2.1 Allentare le viti (Fig. 187/1).
2.2 Spostare il supporto nel nuovo
schema fori (Fig. 187/2).
2.3 Inserire le viti e serrarle.

Fig. 187

D9 BAH0041-5 07.20 145


Impostazioni

8.11.2.2 Regolazione della posizione dei denti dello strigliatore di precisione tramite
regolazione alberino

1. Allentare la spina a scatto (vedere sotto).


2. Applicare il nottolino di arresto.
3. Regolare la distanza "A" (Fig. 84).
3.1 La regolazione avviene ruotando
uniformemente l'alberino (Fig. 188) su
tutti i segmenti di regolazione.

Fig. 188
4. Bloccare la regolazione con una spina a
scatto (Fig. 189/1).

Fig. 189
5. Inserire il nottolino di arresto nella cartuccia
(Fig. 190/1).

Fig. 190

146 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.11.3 Pressione dello strigliatore di precisione, regolazione manuale

1. Tendere le molle di trazione dello


strigliatore di precisione con la manovella di
spargimento.
2. Inserire il perno (Fig. 191/2) in un foro sotto
la leva (Fig. 191/1) e bloccarlo con copiglia
a spina.
3. Allentare la manovella di spargimento.

Fig. 191

8.11.4 Regolazione dello strigliatore di precisione, regolazione idraulica

AVVERTENZA
Allontanare le persone dalla zona di pericolo degli elementi
funzionali ad azionamento idraulico (riduttore Vario, coltri,
strigliatore di precisione).

1. Regolare la pressione elevata dello


strigliatore di precisione.
1.1 Valvola di controllo (blu) in posizione
flottante.
1.2 Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la
chiave d'accensione.
1.3 Inserire un perno (Fig. 192/3) in un
foro al di sopra della leva (Fig. 192/2)
e fissarlo con una copiglia elastica.
2. Regolazione della pressione dello
strigliatore di precisione necessaria
Fig. 192
2.1 Pressurizzare la valvola di controllo
(blu).
2.2 Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la
chiave d'accensione.
2.3 Inserire il perno (Fig. 192/1) in un foro
al di sotto della leva (Fig. 192/2) e
fissarlo con una copiglia elastica.
3. Portare la valvola di controllo (blu) in
posizione flottante.

D9 BAH0041-5 07.20 147


Impostazioni

8.11.5 Portare lo strigliatore di precisione in posizione di lavoro/trasporto

8.11.5.1 Portare il coprisemi in posizione di lavoro

Portare lo strigliatore di precisione in posizione di lavoro, vedere il capitolo "Larghezza di lavoro degli
strigliatori di precisione", pagina 145.

8.11.5.2 Portare lo strigliatore di precisione in posizione di trasporto

I denti esterni dello strigliatore di precisione


possono superare la larghezza di trasporto
consentita durante il trasporto, vedere Cap.
"Norme di legge e di sicurezza", pag. 161. Per
non superare la larghezza di trasporto
consentita, inserire entrambi i tubi quadri (Fig.
193/1) con gli strigliatori esterni fino alla battuta
nel tubo portastrigliatori.
Dopo ogni regolazione, bloccare i tubi quadri con
gli strigliatori esterni.

Fig. 193

148 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.12 Regolazione della seminatrice

8.12.1 Regolazione dell'angolo di incidenza dei denti rispetto al terreno

1. Sollevare la macchina finché i denti dello strigliatore si trovano direttamente sopra il terreno,
senza però toccarlo.
2. Tirare il freno di stazionamento del trattore, spegnere il motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.
3. Modificare l'angolo d'incidenza dei denti
rispetto al terreno fissando la spina a scatto
a tubo (Fig. 194/1)
 sotto la barra di accoppiamento (Fig.
194/2)
 in tutti i segmenti
 allo stesso foro.

L'angolo di incidenza si riduce abbassando la


spina a scatto a tubo (Fig. 194/1) nel segmento
di regolazione.
Fig. 194

8.12.2 Regolazione della profondità di lavoro dei denti dello strigliatore

1. Sollevare la macchina finché i denti dello strigliatore si trovano direttamente sopra il terreno,
senza però toccarlo.
2. Tirare il freno di stazionamento del trattore, spegnere il motore del trattore ed estrarre la chiave
d'accensione.
3. La regolazione della profondità di lavoro dei
denti dello strigliatore avviene bloccando la
spina a scatto a tubo (Fig. 195/1)
 sopra la barra di accoppiamento (Fig.
195/2),
 in tutti i segmenti
 allo stesso foro.

La profondità di lavoro aumenta, abbassando


la spina a scatto a tubo (Fig. 195/1) nel
segmento di regolazione.

Fig. 195

D9 BAH0041-5 07.20 149


Impostazioni

8.12.3 Regolazione della pressione rulli

1. Portare la macchina sul campo in posizione


di lavoro.
2. Ruotare entrambe le maniglie (Fig. 196/1)
verso l'alto.

Fig. 196
Entrambe le leve a molla (Fig. 197/1) servono
per la regolazione della pressione rulli.
3. Tirare la prima leva in direzione della
freccia.

Fig. 197

150 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

4. Bloccare la posizione della leva (Fig.


198/1) con una spina a scatto a tubo (Fig.
198/2).
5. Fissare la seconda leva nello stesso foro
del gruppo fori e bloccarla.

La pressione rulli è massima quando la spina a


scatto a tubo (Fig. 198/2) è inserita nel foro
accanto al segno più (Fig. 198/3).

Fig. 198
6. Verificare la pressione rulli, ad es.
utilizzando una bilancia a molla (vedere Fig.
199).

Diametro rulli D Pressione rulli F

250 mm max. 20 kg

330 mm max. 35 kg

Per evitare che lo strigliatore a rulli


venga danneggiato, la pressione dei Fig. 199
rulli "F" non deve superare il valore
indicato in tabella.

D9 BAH0041-5 07.20 151


Impostazioni

8.12.4 Sollevamento / abbassamento dello strigliatore a rulli

8.12.4.1 Sollevamento dello strigliatore a rulli (disattivarlo)

1. Appoggiare la macchina su una superficie


piana.
2. Tirare brevemente la leva (Fig. 200/1) e
rimuovere la spina a scatto a tubo (Fig.
200/2).

Fig. 200
3. Ruotare la maniglia (Fig. 201/1) verso il
basso.

Fig. 201
4. Premere la leva (Fig. 202/1) in direzione
della freccia fino a quando la lamiera di
serraggio (Fig. 202/2) si blocca in posizione.
5. Bloccare in posizione di parcheggio la spina
a scatto a tubo in un foro libero.
6. Ripetere la procedura con la seconda leva.

Fig. 202

152 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.12.4.2 Abbassamento dello strigliatore a rulli (attivazione)

1. Appoggiare la macchina su una superficie


piana.
2. Prendere in mano la spina a scatto a tubo
bloccato in posizione di parcheggio.
3. Ruotare la maniglia (Fig. 203/1) verso l'alto.

Fig. 203
4. Tirare la leva (Fig. 204/1) in direzione della
freccia.
 Lo strigliatore a rulli si trova in
posizione di lavoro.
5. Ripetere la procedura con la seconda leva.
6. Regolare la pressione dei rulli sul terreno
(vedere Cap. "Regolazione della pressione
rulli", pag. 150).

Fig. 204

D9 BAH0041-5 07.20 153


Impostazioni

8.13 Seminatrici con azionamento


meccanico o idraulico del giunto albero di rinvio

8.13.1 Attivare il cambio pista

1. Per il cambio pista necessario consultare la tabella "Cambi pista".


All'ordinazione, la scatola di
comando è dotata del cambio pista
desiderato.
Il passaggio ad un altro cambio pista
richiede la sostituzione della ruota di
divisione (Fig. 205/1). Per
determinate attivazioni è sufficiente
reinserire i rulli di attivazione (Fig.
205/2).
Sostituire sempre l'indicatore a
rotella (Fig. 205/3) o incollarvi sopra
i nuovi numeri delle piste.

Fig. 205
2. Per il contatore piste necessario, consultare
il capitolo "Esempi per la creazione di piste".
3. Regolare il contatore piste subito prima di
iniziare il lavoro tirando la leva di comando
(Fig. 206/1).
L'attuale contatore piste viene visualizzato
nella finestra (Fig. 206/2) della scatola di
comando.
Azionare la leva di comando solo tramite la
fune (Fig. 206/3) nella cabina trattore.

Fig. 206

154 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.13.2 Disattivazione cambio pista

In caso di azionamento della valvola di controllo tratto (giallo), vengono azionati contemporaneamente
i marcasolco e il contatore piste. Per il numero piste "0", il marcatore piste si abbassa.
Se devono lavorare solo i marcasolco, effettuare
le seguenti regolazioni:
1. Portare la valvola di controllo (giallo) in
posizione flottante.
2. Tirare la leva di comando (Fig. 207/1) del
quadro di comando, se il numero (Fig.
207/2) nella finestra del quadro di comando
si trova su “0”.
Il contatore piste non deve mostrare "0".
3. Allentare la vite di serraggio (Fig. 207/A) e
spingerla nel foro allungato, quindi serrarla
a fondo (vedi Fig. 207/B).
Fig. 207
Il quadro di comando è bloccato e non deve
continuare il cambio quando si tira la leva di
comando.

Il contatore piste (Fig. 207/2) non deve mostrare "0".


In caso contrario continuano ad essere create piste.

8.14 Seminatrici
con azionamento elettrico del giunto albero di rinvio

8.14.1 Attivare il cambio pista

1. Per il cambio pista necessario e il contatore delle piste per il primo passaggio sul campo
consultare le tabelle (Fig. 100 e Fig. 101).
2. Regolare il cambio pista e il contatore piste immediatamente prima dell'inizio del lavoro nel
terminale di comando, vedere il manuale operatore "AmaDrill+".

8.14.2 Disattivazione cambio pista

Disattivare il cambio pista come descritto nel manuale operatore "Terminale di comando AmaDrill+".

D9 BAH0041-5 07.20 155


Impostazioni

8.15 Attivare metà albero di semina sul lato sinistro

8.15.1 Disattivare la metà alberi di semina sul lato sinistro

3. Disattivare la metà albero di semina sul lato


sinistro (Fig. 208)
3.1 Premere il giunto albero di semina a
molla verso sinistra contro le molle e
ruotarlo in direzione della freccia.
3.2 Chiudere le paratoie di chiusura delle
ruote di semina piste sulla metà albero
di semina sul lato sinistro.

Fig. 208

8.15.2 Attivazione metà albero di semina sul lato sinistro

1. Attivare la metà albero di semina sul lato


sinistro (Fig. 209)
1.1 Premere il giunto albero di semina a
molla verso sinistra contro le molle e
ruotarlo in direzione della freccia.
1.2 Aprire le paratoie di chiusura delle
ruote di semina piste sulla metà albero
di semina sul lato sinistro.

Fig. 209

156 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.16 Spostamento del marcatore di piste in posizione di lavoro/trasporto

AVVERTENZA
Allontanare le persone dalla zona pericolosa degli elementi
funzionali ad azionamento idraulico (marcasolco, marcatore
piste).

In caso di azionamento del deviatore idraulico del trattore i


cilindri idraulici di diversi elementi funzionali vengono
pressurizzati contemporaneamente.

Effettuare le regolazioni solo con freno a mano azionato, motore


spento e chiave di accensione sfilata.

8.16.1 Spostamento del marcatore piste in posizione di lavoro

1. Trattenere il distanziatore di ruota,


rimuovere il perno (Fig. 210/1) e ruotare il
distanziatore verso il basso.

Il perno è fissato con una copiglia a spina.


2. La macchina presenta due distanziatori di
ruota. Ripetere la procedura.

Fig. 210
3. Impostare il contatore piste su "0".
4. Azionare il deviatore idraulico (giallo) e
abbassare i dischi traccia.
5. Tirare il freno a mano, spegnere il motore
e sfilare la chiave di accensione.
6. Allentare la vite (Fig. 211/1).
7. Regolare il disco traccia in modo che
marchi la pista creata dai coltri pista.

8. Adattare l'intensità di lavoro al terreno


spostando il distanziatore.
Posizionare i distanziatori quasi
Fig. 211
parallelamente alla direzione di marcia su
terreni leggeri e più a contatto su terreni
pesanti.
9. Serrare a fondo la vite (Fig. 211/1).
10. La macchina presenta due distanziatori di
ruota. Ripetere la procedura.

D9 BAH0041-5 07.20 157


Impostazioni

8.16.2 Spostamento del marcatore di piste in posizione di trasporto

Il numero piste non deve mostrare "0".

Eventuale ripresa del conteggio del contatore piste. Al riguardo i


distanziatori pista vengono sollevati.

1. Tirare il freno a mano, spegnere il motore e


sfilare la chiave di accensione.
2. Inserire il supporto distanziatore di ruota
(Fig. 212/1) nei supporti di trasporto (Fig.
212/2).
3. Bloccare il perno (Fig. 212/3) con copiglie a
spina (Fig. 212/4).
4. Alentare la vite di fissaggio (Fig. 212/6).
5. Estrarre il supporto distanziatore di ruota
(Fig. 212/5) dal relativo supporto (Fig.
212/1) e riporlo in un luogo di conservazione
adatto.
Fig. 212

158 D9 BAH0041-5 07.20


Impostazioni

8.17 Spostamento della barra di sicurezza in posizione di trasporto / di


parcheggio

Posizione di trasporto

1. Spingere la barra di sicurezza in due parti


(Fig. 213/1) oltre le punte rebbi dello
strigliatore di precisione.
2. Fissare la barra di sicurezza con supporti a
molla (Fig. 213/2) sul coprisemi.

Fig. 213

Posizione di parcheggio

Inserire una nell'altra le barre di sicurezza (Fig.


214/1) e fissarle al supporto di trasporto (Fig.
214/2).

Fig. 214

D9 BAH0041-5 07.20 159


Trasferimenti

9 Trasferimenti

PERICOLO
In Germania e in alcuni altri Paesi,
il trasporto della macchina portata
dal trattore è consentito su strade
e vie pubbliche con una larghezza
di fino a 3,0 m.

In questi paesi, il trasporto di una combinazione


con larghezza superiore a 3,0 m è consentita
solo su un veicolo di trasporto. Appoggiare e
bloccare come prescritto sul veicolo di trasporto
la combinazione costituita da macchina per la
lavorazione del terreno, rullo e seminatrice. Non
Fig. 215
superare l'altezza massima di trasporto
consentita di 4,0 m.

Consultare entrambi i manuali operatore per


conoscere la larghezza di trasporto della
combinazione di seminatrice e macchina per la
lavorazione del terreno. I dati sono riportati nel
capitolo "Dati tecnici".

9.1 Spostamento della seminatrice in posizione di trasferimento

1. Eventuale ripresa del conteggio del contatore piste. Il contatore piste non deve
mostrare "0".
2. Premere il tasto Pausa nel terminale di comando (all'occorrenza).
Premendo il tasto Pausa prima di chiudere i marcasolco, si impedisce la
prosecuzione del conteggio di una cifra del contatore delle piste.
3. Chiudere e bloccare i marcasolco...................................................................................... pag. 132
 se i marcasolco sono fissati sulla macchina per la lavorazione del terreno,
vedere il manuale operatore "Macchina per la lavorazione del terreno"
4. Portare il marcatore pistei in posizione di trasporto ........................................................... pag. 157
5. Portare lo strigliatore di precisione in posizione di trasporto ............................................. pag. 148
6. Portare la barra di sicurezza dello strigliatore di precisione in posizione di trasporto ....... pag. 159
7. Portare il rompitraccia ruota trattore in posizione di trasferimento e bloccarlo ............. pagina 143
8. Spostamento del rompitraccia ruota di semina in posizione di trasferimento .............. pagina 142
9. Svuotare il cassone della semente, se viene superato uno dei valori consentiti per
il peso totale del trattore, i carichi assiali e le portate degli pneumatici con il
cassone della semente pieno (vedere anche il capitolo "Controllo dell'idoneità del
trattore", pagina 96) ....................................................................................................... pagina 173
10. Chiudere il coperchio cassone semente.
11. Chiudere la scala ............................................................................................................... pag. 113
12. Spegnere il terminale di comando (vedere il manuale operatore del "Terminale di
comando")
13. Bloccare i deviatori idraulici del trattore.
14. Verificare il funzionamento e la pulizia del sistema di illuminazione compresi i
pannelli di segnalazione ...................................................................................................... pag. 43
15. Bloccare il deviatore idraulico del trattore necessario per l'utilizzo della macchina
(vedere anche il manuale operatore del trattore)................................................................. pag. 41

160 D9 BAH0041-5 07.20


Trasferimenti

16. Leggere e attenersi al Cap. 9.2:


Rispettare le norme di legge e le avvertenze di sicurezza prima e durante i
trasferimenti.
17. Sollevare la seminatrice. Bloccare il telaio di sollevamento in posizione di
trasferimento (vedi il Manuale operatore della macchina per la lavorazione del
terreno).
18. Prima di iniziare la marcia, attivare il girofaro e verificare il funzionamento .......................pag. 161

9.2 Norme di legge e di sicurezza

Durante la marcia su strade e vie pubbliche, trattore e macchina devono essere conformi alle norme
del codice della strada nazionale (in Germania StVZO e StVO) e alle norme antinfortunistiche (in
Germania quelle dell'associazione di categoria).
Il proprietario e il conducente del veicolo sono responsabili per il rispetto delle normative di legge.
Inoltre è necessario attenersi alle istruzioni riportate nel presente capitolo prima e durante la marcia.

Larghezza/altezza di trasporto

In Germania e in molti altri Paesi, è ammesso il trasporto di una macchina applicata ad un trattore con
larghezza massima di 3,0 m.
Non superare l'altezza massima di trasporto di 4,0 m.

Velocità massima consentita

La velocità massima consentita 1) corrisponde a 40 km/h per trattori con macchina portata.

In particolare su strade o percorsi accidentati è consentito viaggiare solo ad una velocità


notevolmente inferiore rispetto a quella indicata.

1)
La velocità massima consentita per macchine agricole montate è regolata diversamente nelle
corrispondenti disposizioni sulla circolazione dei singoli Paesi. Informatevi presso il vostro
importatore/rivenditore di macchine in loco sulla velocità massima consentita per il percorso su strada.

Girofaro

In alcuni Paesi la macchina e/o il trattore deve essere equipaggiato con un girofaro. Informarsi presso
l'importatore/il rivenditore della macchina in merito alle disposizioni di legge in materia. In Germania, il
girofaro è soggetto ad omologazione.

D9 BAH0041-5 07.20 161


Trasferimenti

Prima di iniziare la marcia, attenersi al capitolo "Indicazioni di


sicurezza per l'operatore" e verificare i seguenti punti:
 il rispetto del peso consentito
 il collegamento corretto delle linee di alimentazione
 che il sistema di illuminazione non presenti danni, sia
funzionante e pulito
 la pulizia e le perfette condizioni dei pannelli di segnalazione e
dei catadiottri gialli
 che il sistema il sistema idraulico non presenti difetti visibili
 il completo rilascio del freno di stazionamento del trattore.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, taglio, intrappolamento,
trascinamento e urto in caso di distacco accidentale della
macchina portata o trainata.
Prima dei trasferimenti, verificare visivamente che i perni delle barre
superiore e inferiore siano dotati delle spine a scatto originali per
evitarne lo sbloccaggio accidentale.

PERICOLO
Pericolo di taglio e urto dovuto all'abbassamento accidentale dei
marcasolco durante i tragitti di percorso durante i quali le
persone possono subire infortuni.
Prima di effettuare trasferimenti, verificare visivamente se i
marcasolco sono bloccati in posizione di trasporto.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, taglio, intrappolamento,
trascinamento o urto a causa di stabilità insufficiente o
ribaltamento.
 Adeguare il proprio stile di guida, in modo tale da padroneggiare
in ogni momento il trattore con macchina portata o trainata.
A tale scopo tenere in considerazione le proprie capacità, le
condizioni della strada, del traffico, di visibilità e meteorologiche,
le caratteristiche di marcia del trattore e l'influsso della macchina
portata o trainata.
 Prima dei trasferimenti, bloccare l'arresto laterale delle barre
inferiori del trattore, per evitare l'oscillazione della macchina
portata o trainata.

162 D9 BAH0041-5 07.20


Trasferimenti

AVVERTENZA
Pericolo di rottura durante il funzionamento, stabilità e capacità
di sterzata e frenata del trattore insufficienti in caso di utilizzo
non conforme dello stesso.
Questi pericoli provocano gravi lesioni con pericolo di morte.
Rispettare il peso totale consentito della combinazione macchina
montata e i carichi assiali e di appoggio consentiti del trattore.

AVVERTENZA
Pericolo di caduta dalla macchina in caso di trasporto non
consentito di persone.
È vietato il trasporto di persone sulla macchina e/o salire su macchine
in movimento.

AVVERTENZA
Pericolo per gli altri utenti della strada a causa della caduta del
carico portato!
È vietato trasportare il carico sulla piattaforma di carico e sulla
macchina.

AVVERTENZA
Pericolo di lesioni da taglio ad altri utenti della strada durante i
trasferimenti in caso di denti a molla appuntiti e non coperti
dello strigliatore di precisione.
È vietato eseguire trasferimenti senza barra di sicurezza
correttamente montata, se la macchina è equipaggiata con strigliatore
di precisione.

AVVERTENZA
Pericolo di lesioni da taglio durante i trasferimenti con elementi
dello strigliatore esterno estratto.
Gli elementi esterni dello strigliatore in posizione estratta sporgono
lateralmente durante i trasferimenti sulla strada e creano pericolo per
gli altri utenti. Inoltre, viene superata la larghezza di trasporto
consentita di 3 m.
Spingere gli elementi esterni dei coprisemi nel tubo principale del
coprisemi prima di eseguire i trasferimenti.

D9 BAH0041-5 07.20 163


Trasferimenti

ATTENZIONE
Spegnere il terminale di comando durante il trasferimento.
Se il terminale di comando è acceso, sussiste il pericolo di infortunio
dovuto a comando errato.

PERICOLO
Bloccare i deviatori idraulici del trattore durante il trasferimento.
Sussiste pericolo di infortunio in caso di comando errato.

Nella marcia in curva tenere in considerazione la sporgenza e la


massa inerziale della macchina.

AVVERTENZA
I rompitraccia a ruota che sporgono nello spazio di circolazione
mettono in pericolo altri utenti della strada.
Prima del trasporto su strada, smontare il rompitraccia a ruota che
sporge nello spazio di circolazione, se viene superata la larghezza di
trasporto consentita.

164 D9 BAH0041-5 07.20


Impiego della macchina

10 Impiego della macchina

Durante l'utilizzo della macchina attenersi alle


indicazioni
 nel Cap. "Pittogrammi di avvertimento sulla
macchina", pag. 18
 nel Cap. "Pericoli in caso di mancato
rispetto delle indicazioni di sicurezza", pag.
24.
Il rispetto di questo capitolo è importante per la
sicurezza dell'utente.

Fig. 216

AVVERTENZA
Azionare i deviatori idraulici del trattore soltanto dalla cabina.

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, trascinamento e intrappolamento
durante l'utilizzo della macchina in assenza degli appositi
dispositivi di protezione.
Mettere in funzione la macchina soltanto in presenza dei dispositivi di
protezione completamente montati.

Quando si percorrono superfici in pendenza, tenere presente che la


semente nel cassone può scivolare a tal punto che le ruote di
semina non vengono più alimentate completamente o parzialmente
con semente.

D9 BAH0041-5 07.20 165


Impiego della macchina

10.1 Prima messa in funzione

Prima della messa in Officina Controllo e manutenzione delle Cap. 12.9


esercizio iniziale specializzata tubazioni idrauliche.
Questa ispezione deve essere
registrata dal gestore.
Controllare Dotazione pneumatici Cap. 4.9.2
e pressione di riempimento
Controllare il livello dell'olio nel Cap. 12.6
riduttore Vario
Dopo le prime 10 ore Eliminare i punti di attrito sulle
Prima messa in funzione

d'esercizio tubazioni flessibili idrauliche e sui


tubi.
Controllare l'eventuale presenza
di difetti evidenti sulle tubazioni
flessibili idrauliche e sui raccordi.
Fare rimuovere i difetti in
un'officina specializzata.

Officina Controllare e sottoporre a Cap. 12.9


specializzata manutenzione le tubazioni
flessibili idrauliche in base al
piano di manutenzione.
Questa ispezione deve essere
registrata dal gestore.
Verificare la coppia di serraggio
degli pneumatici.
Officina Controllare che i raccordi filettati
Cap. 12.11
specializzata siano saldamente in sede.

166 D9 BAH0041-5 07.20


Impiego della macchina

10.2 Spostamento della macchina dalla posizione di trasporto alla posizione


di lavoro

1. Portare la barra di sicurezza in posizione di parcheggio ............................................... pag. 159

2. Portare lo strigliatore di precisione in posizione di lavoro .............................................. pag. 148

3. Spostamento dei rompitraccia a ruota per seminatrici in posizione di lavoro ................ pag. 142

4. Portare il marcatore piste in posizione di lavoro ............................................................ pag. 157

5. Spostamento dei rompitraccia ruota trattore in posizione di lavoro .............................. pag. 143

6. Controllo di tutte le regolazioni della macchina.............................................................. pag. 112

7. Allontanare le persone presenti


ad una distanza minima di 20 m dalla macchina.

8. Portare i marcasolco in posizione di lavoro .................................................................. pag. 132.

9. Accendere il terminale di comando, vedere il manuale operatore del "Terminale di


comando".
10. Azionare il deviatore idraulico del trattore (giallo):
 Abbassamento del marcasolco attivo
 Scatto del cambio pista
 Creazione di piste (se necessario)
 Abbassamento del marcatore piste (se necessario).
11. Regolare il contatore piste immediatamente prima del primo passaggio sul campo
 azionando la scatola di comando
 vedere manuale operatore "Terminale di comando".
12. Portare la presa di forza della macchina per la lavorazione del terreno al regime di
funzionamento,
vedere il manuale operatore della "Macchina per la lavorazione del terreno".
13. Avviare e abbassare la combinazione tramite impianto idraulico dell'attacco a tre punti.
14. Controllare / correggere dopo 30 m
 la profondità di deposizione della semente in diversi punti
 l'intensità di lavoro dello spargitore.
15. Ripetere la prova di spargimento dopo ca. 2 ha.

D9 BAH0041-5 07.20 167


Impiego della macchina

10.3 Durante il lavoro

10.3.1 Panoramica dei controlli durante il lavoro

Intervallo di tempo Controllo Capitolo Pagina

 dopo i primi 30-50 m percorsi alla


velocità di lavoro
 dopo il passaggio da un terreno
Verificare la profondità di
leggero ad uno pesante e 8.7 137
deposizione della semente
viceversa.
 dopo la regolazione
della pressione coltro
 ogni ora,
ad es. ad ogni rabbocco del Verificare l'intensità
serbatoio semente di lavorazione dello strigliatore di 8.11 145
precisione
solo macchine con coltri
RoTeC-Control:
 dopo la regolazione dei dischi/rulli Verificare l'intensità di lavorazione
di guida in profondità 8.12.3 150
dello strigliatore a rulli

168 D9 BAH0041-5 07.20


Impiego della macchina

10.3.2 Controllo di spargimento sull'esempio del terminale di comando


"AMALOG+"

Durante il lavoro, il terminale di comando "AMALOG+" indica lo stato della seminatrice.


Il riduttore Vario è collegato alla ruota conduttrice
attraverso una catena. Un sensore nel riduttore
Vario registra la rotazione della ruota conduttrice
e trasmette gli impulsi al computer di bordo.
Ruota anche l'albero di semina collegato con il
riduttore Vario. La macchina semina.
Se la macchina semina, sul display compare un
cerchietto (Fig. 217/1) sotto la freccia ed un
numero (Fig. 217/2) indica la velocità [km/h].

Fig. 217
Se il lavoro di semina viene interrotto, p. es.
 con i coltri sollevati
(quando si svolta a fine campo)
 se la catena di azionamento si strappa
 meccanismo ed albero di semina si
arrestano
 lo spargimento è interrotto
 scompaiono freccia e cerchio
lampeggiante
 il computer di bordo mostra la velocità
di marcia "0.0" [km/h], sebbene la
seminatrice venga trascinata Fig. 218
attraverso il campo.

D9 BAH0041-5 07.20 169


Impiego della macchina

10.3.3 Marcasolco

Prima di superare gli ostacoli, sollevare il marcasolco attivo sul campo.


Il sollevamento del marcasolco comporta la ripresa del contatore piste. Dopo il superamento
dell'ostacolo, abbassare il marcasolco e controllare il contatore piste; se necessario procedere a
correzione.

Dopo aver azionato più volte il deviatore idraulico del trattore per i
marcasolco, controllare il contatore piste e se necessario correggere.

10.3.4 Indicatore di livello

Un indicatore di livello (Fig. 219/1) mostra


l'altezza di riempimento nel cassone della
semente.

Rabboccare il cassone semente prima


del raggiungimento della marcatura
dello zero.

Già prima del raggiungimento della


marcatura dello zero, può verificarsi
uno spargimento errato a causa della
distribuzione non uniforme nel cassone
semente.
Fig. 219

170 D9 BAH0041-5 07.20


Impiego della macchina

10.4 Svolta a fine campo

PERICOLO
Dopo la svolta, effettuando la preselezione corrispondente nel
terminale di comando e azionando il deviatore idraulico del
trattore, il marcasolco opposto viene portato in posizione di
lavoro.

1. Azionare il deviatore idraulico del trattore (giallo).


 Sollevamento del marcasolco attivo
 Avanzamento del contatore piste
 Sollevamento dei dischi traccia del marcatore piste.
2. Azionare il deviatore idraulico delle barre inferiori trattore.
 Sollevamento della combinazione.
3. Svoltare con la combinazione.

I coltri e lo strigliatore non devono entrare in contatto con il terreno


durante la svolta.

Il sollevamento della combinazione prima della svolta a fine campo determina l'interruzione
dell'alimentazione della semente arrestando l'albero di semina.

Dopo la svolta a fine campo

1. Mettersi in movimento.
2. Azionare il deviatore idraulico delle barre inferiori trattore.
 Abbassamento della combinazione.
3. Azionare il deviatore idraulico del trattore (giallo) per almeno 5 secondi, in modo che vengano
completamente eseguite tutte le funzioni idrauliche.
 Abbassamento del marcasolco attivo.
 Abbassamento dei dischi traccia del marcatore piste, per la creazione di piste.
4. Inizio della corsa su campo.

D9 BAH0041-5 07.20 171


Impiego della macchina

10.5 Conclusione del lavoro sul campo

Portare la combinazione di semina in posizione di trasporto, vedere Cap. 9.1, pag. 160.

PERICOLO
Chiusura e bloccaggio dei marcasolco
.
I marcasolco non bloccati possono passare inavvertitamente in
posizione di lavoro e causare gravi lesioni.

Svuotare e pulire l'alloggiamento di semina dopo l'impiego.

Negli alloggiamenti di semina che non vengono svuotati e puliti,


possono formarsi germi dai resti di semente.

Ne può conseguire forte rallentamento delle ruote di semina e quindi


possono verificarsi differenze tra quantità di semente impostata ed
effettiva.

172 D9 BAH0041-5 07.20


Impiego della macchina

10.6 Svuotare il cassone della semente e l'alloggiamento

ATTENZIONE
Prima di lavorare sulla macchina
 Collegare seminatrice e
trattore o macchina per la lavorazione del terreno
 appoggiare la combinazione di macchine su un terreno piano e
solido
 azionare il freno di stazionamento del trattore
 spegnere il terminale di comando
 spegnere il motore del trattore
 estrarre la chiave d'accensione
 scollegare l'alimentazione di corrente tra il trattore e la macchina.
Estrarre il connettore macchina.

Pericolo d'incidenti in caso di avviamento accidentale dei


dosatori o di altri componenti della macchina per via degli
impulsi radar.

PERICOLO
La polvere della sostanza corrosiva è velenosa e non deve
essere inalata né deve entrare in contatto con il corpo.
Può fuoriuscire conciante in polvere
 Quando si riempie la macchina
 Quando si svuota la macchina
 Quando si pulisce e rimuove il conciante in polvere
Indossare abbigliamento protettivo, maschera protettiva, occhiali
protettivi e guanti.

1. Seminatrice e trattore sono collegati.


2. Bloccare trattore e macchina per evitarne l’avviamento e lo spostamento accidentali.

Il contatore piste non dovrebbe mostrare "0" durante lo svuotamento


della scatola di comando. Eventuale ripresa del conteggio del
contatore piste.

Se il contatore piste è su "0", le ruote di semina piste non alimentano


semente.

Se la seminatrice è equipaggiata con il terminale di comando


AmaDrill+ e la regolazione della quantità di semente a controllo
elettronico (vedere il capitolo "Regolazione della quantità di semente,
elettronica", pagina 60); per ulteriori regolazioni consultare il manuale
operatore AmaDrill+.

D9 BAH0041-5 07.20 173


Impiego della macchina

Il capitolo "Regolazione a distanza della quantità di semente idr.",


pagina 130 descrive la regolazione della leva trasmissione se è
presente il relativo equipaggiamento.

3. Portare la leva degli sportelli sul fondo nel


foro 1.
4. Posizionare l'indicatore (Fig. 220/2) della
leva trasmissione sul valore di regolazione
trasmissione 100.
5. Serrare la manopola di bloccaggio (Fig.
220/1).

Fig. 220
6. Posizionare le vasche di calibrazione (Fig.
221/1) sulla guida tramoggia, (vedere Cap.
"Posizionamento delle vasche di
calibrazione sulla guida tramoggia", pagina
114).
7. Aprire tutte le paratoie di chiusura.
8. Allontanare ruotandola la leva degli sportelli
sul fondo oltre il gruppo fori.
 Aprire gli sportelli sul fondo.
 La semente raggiunge le vasche di
calibrazione.
9. Portare la leva degli sportelli sul fondo nel Fig. 221
foro 1, non appena le vasche di
calibrazione sono piene.
10. Svuotare le vasche di calibrazione.
11. Ripetere la procedura finché il cassone
semente è vuoto.

174 D9 BAH0041-5 07.20


Impiego della macchina

12. Svuotare gli alloggiamenti di semina.


12.1 Sollevare la seminatrice con il trattore
finché le ruote possono ruotare
liberamente.
12.2 Azionare il freno a mano, spegnere il
motore del trattore ed estrarre la
chiave d'accensione.
12.3 Innestare la manovella di spargimento
(Fig. 222/1) nel tubo quadro sulla ruota
di destra.
13.4 Ruotando la ruota seminatrice,
riempire le vasche di spargimento con
Fig. 222
la manovella di spargimento finché gli
alloggiamenti di semina sono svuotati.
14.Pulire il cassone semente ed il dosaggio.
15. Bloccare la leva degli sportelli sul fondo nel foro 8, se la macchina rimane ferma per un lungo
periodo di tempo.
16. Fissare le vasche di calibrazione al cassone semente.
17. Spingere la guida tramoggia verso l'alto finché si blocca udibilmente in posizione.

Aprire gli sportelli sul fondo se la seminatrice non viene utilizzata per
un lungo periodo di tempo.
Con gli sportelli sul fondo chiusi, sussiste il pericolo che topi cerchino
di raggiungere il serbatoio, poiché anche se il serbatoio è vuoto odora
di cereali. Con gli sportelli sul fondo chiusi, in alcune circostanze gli
animali mangiano gli sportelli.

D9 BAH0041-5 07.20 175


Guasti

11 Guasti

AVVERTENZA

Pericolo di schiacciamento, troncatura, taglio, amputazione,


intrappolamento, avvolgimento, trascinamento, incastro e urti a
causa di
 abbassamento accidentale della macchina sollevata
dall'impianto idraulico dell'attacco a tre punti del trattore.
 abbassamento accidentale di parti della macchina sollevate
e non bloccate.
 avviamento e spostamento accidentale dell'insieme trattore-
macchina.
Assicurare il trattore e la macchina contro l'avviamento e lo
spostamento accidentali prima di eliminare i guasti sulla macchina
(vedi il Cap. "Bloccare trattore e macchina per evitarne l'avviamento e
lo spostamento accidentali").
Attendere che la macchina si arresti prima di accedere alla zona di
pericolo della macchina.

11.1 Tranciatura di un braccio di marcasolco

Solo D9 Super:
Se il marcasolco si imbatte in un ostacolo
reciso, si toglie una vite (Fig. 223/1) e il
marcasolco ribalta verso la parte posteriore.
Come ricambio, utilizzare solo
viti esagonali M6 x 90
di rigidità 8.8
(vedere il listino online dei pezzi di ricambio).

Fig. 223

176 D9 BAH0041-5 07.20


Guasti

11.2 Differenze fra quantità di seminagione impostata ed effettiva

Se si accertano differenze tra la quantità di spargimento regolata con


la prova di spargimento e la quantità di spargimento sul campo,
rispettare i seguenti punti:
 Nelle nuove macchine, si modifica la superficie
dell'alloggiamento di semina, degli sportelli sul fondo e delle
ruote di semina a causa di depositi di conciante. Pertanto, può
venire influenzato il comportamento di flusso della semente e
della quantità di spargimento.
Dopo due/tre riempimenti del cassone semente questi depositi si
sono fissati e si definisce una condizione di equilibrio.
Successivamente non si modifica più la quantità di spargimento.
 Qualora vengano seminate sementi disinfettate a umido,
potranno verificarsi differenze fra la quantità di seminagione
impostata e quella effettiva qualora fra la concia e la semina sia
trascorsa meno di 1 settimana (consigliate 2 settimane).
 Se gli sportelli sul fondo sono regolati in modo errato, può
verificarsi un flusso non controllato di semente (quantità in
eccesso) durante lo spargimento. La regolazione di base degli
sportelli sul fondo deve essere pertanto controllata ogni sei mesi
o prima di ogni periodo di semina.
 Lo slittamento della ruota seminatrice può modificarsi durante il
lavoro, ad esempio durante il passaggio da terreni leggeri a
pesanti. Successivamente deve essere ridefinito il numero di giri
manovella per la definizione della posizione trasmissione.
Allo scopo si misurano sul campo 250 m2. Per una macchina
corrisponde a:
2,50 m larghezza di lavoro = 100,0 m tragitto percorso
3,00 m larghezza di lavoro = 83,3 m tragitto percorso
4,00 m larghezza di lavoro = 62,5 m tragitto percorso
4,50 m larghezza di lavoro = 55,5 m tragitto percorso
6,00 m di larghezza di alvoro= 41,7 m tragitto percorso.
Contare il numero di giri di manovella quando si inizia il tratto di
misurazione. Eseguire la prova di spargimento con il numero
accertato di giri di manovella.

D9 BAH0041-5 07.20 177


Pulizia, manutenzione e riparazione

12 Pulizia, manutenzione e riparazione

12.1 Sicurezza

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, troncatura, taglio, amputazione,
intrappolamento, avvolgimento, trascinamento, incastro e urti a
causa di
 abbassamento accidentale della macchina sollevata
dall'impianto idraulico dell'attacco a tre punti del trattore.
 abbassamento accidentale di parti della macchina sollevate
e non bloccate.
 avviamento e spostamento accidentale dell'insieme trattore-
macchina.
Prima di iniziare qualsiasi lavoro sulla macchina, bloccare il trattore e
la macchina per evitarne l'avviamento e lo spostamento accidentali
(al riguardo consultare il Cap. "Bloccare trattore e macchina per
evitarne l'avviamento e lo spostamento accidentali").

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, troncatura, taglio, amputazione,
intrappolamento, avvolgimento, trascinamento e incastro a
causa di punti pericolosi non protetti.
 Montare i dispositivi di protezione rimossi per la pulizia, la
manutenzione e la riparazione della macchina.
 Sostituire i dispositivi di protezione difettosi con parti nuove.
 Non portarsi mai sotto una macchina sospesa e non in
sicurezza.

178 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

AVVERTENZA
Lavori su pneumatici e ruote
 Le riparazioni di pneumatici e ruote devono essere effettuate
solo da personale specializzato con attrezzi di montaggio
appropriati.
 Controllare regolarmente la pressione dell'aria.
 Rispettare la pressione di gonfiaggio prescritta! Una pressione
troppo alta dei pneumatici potrebbe provocarne lo scoppio.
 Parcheggiare la macchina in modo stabile, assicurandola per
evitarne l'abbassamento e lo spostamento accidentali (freno di
stazionamento) prima di eseguire i lavori sugli pneumatici.
 Stringere e controllare il serraggio di tutte le viti e tutti i dadi di
fissaggio secondo le indicazioni di AMAZONEN-WERKE!

AVVERTENZA
Pericoli dovuti a schiacciamento, troncatura, taglio,
intrappolamento, avvolgimento, trascinamento e incastro a
causa di albero di semina e albero agitatore azionati non
protetti!
Non aprire o rimuovere mai i dispositivi di protezione nel serbatoio
con albero di semina / albero agitatore azionato oppure finché
l'albero di semina / l'albero agitatore possono essere azionati
involontariamente.

D9 BAH0041-5 07.20 179


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.2 Pulire la macchina

PERICOLO
La polvere della sostanza corrosiva è velenosa e non deve
essere inalata né deve entrare in contatto con il corpo.
Indossare abbigliamento protettivo, maschera di protezione delle vie
aeree,
occhiali di protezione e guanti
 quando si riempie la macchina
 quando si rimuove serbatoio e dosatore
 quando si rimuove il conciante in polvere.

Durante la pulizia della macchina tenere presente quanto segue:


 Svuotare il serbatoio della semente e gli alloggiamenti di semina
prima della pulizia.
 Attenersi alle normative di legge relative all'utilizzo e
all'eliminazione di detergenti.
 Non trattare mai le tubazioni flessibili idrauliche con benzina,
benzene, petrolio od oli minerali.

Lo scopo del pittogramma è


ricordare che il fascio di pulizia del
pulitore ad alta pressione (ad
acqua calda) non va diretto su
 componenti elettrici
 punti di lubrificazione e
cuscinetti
 targhetta identificativa,
pittogrammi di avvertimento,
pellicole adesive e di design.
I componenti possono venire
danneggiati. Fig. 224

180 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

In caso di impiego di un pulitore ad alta pressione (ad acqua


calda) tenere presente quanto segue:
 Rispettare le norme di sicurezza relative all'utilizzo
dell'apparecchio di pulizia in dotazione.
 Attenersi alle normative di legge relative all'utilizzo e
all'eliminazione di detergenti.
 Non pulire i componenti elettrici con idropulitrici ad alta
pressione.
 Non rivolgere mai il getto di pulizia del pulitore ad alta
pressione direttamente sui componenti elettrici, sui punti di
lubrificazione e sui cuscinetti, sulla targhetta identificativa, sui
pittogrammi di avvertimento, sulle pellicole adesive e di design.
 Controllare con particolare cura le tubazioni flessibili idrauliche.
 La pressione del getto non deve superare 120°bar.
 Mantenere sempre una distanza minima di 300 mm tra l'ugello
del pulitore ad alta pressione e la macchina.
 Lubrificare la macchina dopo la pulizia.

12.3 Arresto della macchina per periodi prolungati

1. I coltri RoTeC-Control RoTeC-Control


 vanno puliti e asciugati in modo
accurato
 vanno sottoposti a trattamento
anticorrosione ecologico per
proteggerli contro la ruggine.
2. Rilasciare lo strigliatore a rulli
per scaricare gli elementi stampati in
gomma, vedere capitolo "Regolazione della
pressione rulli", pagina 150.
Gli elementi stampati in gomma fungono da
supporto a molle dei bracci di supporto
strigliatore a rulli. In questo modo, lo Fig. 225
strigliatore a rullo riesce a seguire il profilo
del pavimento.

D9 BAH0041-5 07.20 181


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.4 Lubrificazione

I punti di lubrificazione della macchina sono


contrassegnati con il seguente pittogramma (Fig.
226).

Pulire accuratamente ingrassatori e


siringa d'ingrassaggio prima della
lubrificazione, per evitare di
introdurre sporco nei cuscinetti.
Spingere all'esterno tutto il grasso
sporco presente nei cuscinetti e
sostituirlo con grasso nuovo. Fig. 226

Per i lavori di lubrificazione


utilizzare un grasso multiuso
saponificato al litio con additivi EP.

Denominazione
Ditta
lubrificante

ARAL Aralub HL2

FINA Marson L2

ESSO Beacon 2

SHELL Retinax A
Fig. 227

Fig. 227/… Numero Intervallo di


Componente
nippli di lubrificazione lubrificazione

1 Marcatore piste 2 50 h

182 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.5 Piano di manutenzione – Panoramica

Gli intervalli di tempo, i chilometraggi e gli intervalli di manutenzione


della documentazione esterna fornita in dotazione hanno la
precedenza sul piano di manutenzione.

Prima di ogni messa in esercizio (quotidiana)

Controllo visivo dei perni delle barre superiori ed inferiori Cap. 12.8

Verificare la presenza di difetti, danni, punti di sfregamento e


usura evidenti sulle tubazioni flessibili idrauliche.
Cap. 12.9
Fare rimuovere immediatamente i difetti alle tubazioni flessibili
idrauliche in un'officina specializzata.

Verificare la tenuta dei componenti dell'impianto idraulico

Durante il lavoro

Panoramica dei controlli durante il lavoro Cap. 10.3.1

Dopo la fine del lavoro (ogni giorno)

Pulire la macchina (all'occorrenza) Cap. 12.2

Ogni settimana

Controllo della pressione degli pneumatici Cap. 4.9.2

Controllare il livello dell'olio, nel riduttore Vario Cap. 12.6

Ogni 3 mesi (al massimo ogni 500 ore di esercizio)

Controllare le tubazioni flessibili idrauliche


Officina
e sottoporle a manutenzione. Cap. 12.9
specializzata
Questa ispezione deve essere registrata dal gestore.

Ogni 6 mesi (al massimo ogni 500 ore di esercizio)

Officina Regolazione di base sportelli sul fondo Cap. 12.10.5


specializzata

Officina Impostazione di base commutatore automatico Cap. 12.10.6


specializzata

Officina Controllo delle catene a rulli e degli ingranaggi catene Cap. 12.7
specializzata

D9 BAH0041-5 07.20 183


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.6 Controllare il livello dell'olio nel riduttore Vario

1. Deporre la macchina su suolo piano.

2. Controllare il livello dell'olio.

Il livello dell'olio deve essere visibile nella spia


dell'olio (Fig. 228/1).

Un cambio dell'olio non è necessario.

Il manicotto di riempimento (Fig. 228/2) viene


utilizzato per il riempimento del riduttore Vario.
I tipi di olio per riduttori necessari sono riportati
nella Tabella (Fig. 229). Fig. 228

Tipi di olio idraulico e quantità di riempimento del riduttore Vario

Quantità totale di riempimento 0,9 litri

Wintershall Wintal UG22 WTL-HM (da fabbrica)


Olio da ingranaggio ISO VG 22
(a scelta)
Fuchs Renolin MR5 VG22

Fig. 229

184 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.7 Controllo delle catene a rulli e degli ingranaggi catene

Tutte le catene a rulli, al termine della stagione, devono essere


 pulite (compresi gli ingranaggi e il tendicatena)
 controllate
 lubrificate con olio minerale fluido.

12.8 Controllo visivo dei perni delle barre superiori ed inferiori

AVVERTENZA
Pericolo di schiacciamento, intrappolamento, incastro e urti per
le persone nel caso in cui la macchina si stacchi
accidentalmente dal trattore.
Controllare la presenza di difetti evidenti sui perni della barra
superiore ed inferiore ogni volta che si aggancia la macchina.
Sostituire i perni in caso di usura evidente.

D9 BAH0041-5 07.20 185


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.9 Criteri di ispezione per tubazioni idrauliche

Fare sostituire le tubazioni flessibili idrauliche da una officina


specializzata, se vengono soddisfatti i seguenti criteri di
ispezione:
 Danni sullo strato esterno fino al rivestimento interno (ad
esempio punti di sfregamento, tagli, crepe).
 Infragilimento dello strato esterno (formazione di crepe nel
materiale del tubo).
 Deformazioni non corrispondenti alla forma naturale del tubo o
della tubazione flessibile. Sia in presenza o in assenza di
pressione oppure in flessione (ad esempio separazione degli
strati, formazione di bolle, schiacciamenti, piegamenti).
 Punti non stagni.
 Danneggiamento o deformazione della valvola del tubo
(riduzione della funzione di tenuta); ridotti danni superficiali non
determinano una sostituzione.
 Fuoriuscita del tubo dalla valvola.
 Corrosione della valvola con riduzione della funzionalità e della
solidità.
 Requisiti di montaggio non rispettati.
 Superamento della durata di utilizzo di 6 anni.
 Il fattore determinante è dato dalla data di produzione della
tubazione flessibile idraulica indicata sulla valvola, più 6 anni. Se
la data di produzione indicata sulla valvola è "2018", la durata di
utilizzo scade nel febbraio 2024. Consultare al riguardo
"Marcatura di tubazioni idrauliche".

AVVERTENZA
Pericolo di infezioni a causa della penetrazione nel corpo di olio
idraulico ad alta pressione dell'impianto idraulico.
 I lavori sull'impianto idraulico possono essere eseguiti soltanto
da un'officina specializzata.
 Depressurizzare l'impianto idraulico prima di intraprendere lavori
sull'impianto.
 Durante la ricerca di perdite, utilizzare assolutamente strumenti
adeguati.
 Non tentare mai di chiudere con mani e dita le perdite da
tubazioni idrauliche.
Il liquido ad alta pressione (olio idraulico) può penetrare nel
corpo attraverso la pelle e provocare gravi lesioni.
In caso di lesioni da olio idraulico, consultare immediatamente
un medico. Pericolo di infezione.

186 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

 Durante il collegamento delle tubazioni idrauliche al sistema


idraulico del trattore, controllare che entrambi i sistemi idraulici di
trattore e rimorchio siano depressurizzati.
 Controllare che le tubazioni idrauliche siano collegate
correttamente.
 Controllare periodicamente l'eventuale presenza di danni e
impurità su tutte le tubazioni idrauliche e i raccordi.
 Far controllare almeno una volta all'anno le tubazioni idrauliche
da un esperto per accertare che si trovino in condizioni sicure
per il lavoro.
 In caso di danni o invecchiamento, sostituire le tubazioni
idrauliche. Utilizzare esclusivamente tubazioni idrauliche originali
AMAZONE.
 La durata di utilizzo delle tubazioni idrauliche non deve superare
i sei anni, compreso un eventuale periodo di stoccaggio
massimo di due anni. Anche rispettando le condizioni corrette di
stoccaggio e sollecitazione, i tubi e i raccordi sono soggetti ad
un invecchiamento naturale che ne limita la durata di stoccaggio
e utilizzo. A prescindere da ciò, la durata di utilizzo può essere
determinata in base ai valori empirici, in particolare
considerando il potenziale di pericolo. Per tubi e tubazioni
flessibili in materiali termoplastici, possono risultare determinanti
altri valori di riferimento.
 Smaltire l'olio esausto come prescritto. In caso di problemi di
smaltimento, consultare il proprio fornitore d'olio.
 Conservare l'olio idraulico lontano dai bambini.
 Controllare che l'olio idraulico non finisca nel terreno o
nell'acqua.

12.9.1 Marcatura di tubazioni idrauliche

La marcatura della valvola fornisce le


seguenti informazioni:
Fig. 230/...
(1) Simbolo del costruttore della tubazione
idraulica (A1HF)
(2) Data di costruzione della tubazione
idraulica (18/02 = anno / mese = febbraio
2018)
(3) Pressione di esercizio massima consentita
(210 BAR).

Fig. 230

D9 BAH0041-5 07.20 187


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.9.2 Montaggio e smontaggio di tubazioni idrauliche

Durante il montaggio e lo smontaggio di tubazioni flessibili idrauliche,


attenersi strettamente alle seguenti indicazioni:
 I lavori sull'impianto idraulico possono essere eseguiti soltanto
da un'officina specializzata.
 Utilizzare esclusivamente tubazioni idrauliche originali
AMAZONE.
 Badare sempre alla pulizia.
 Montare sempre le tubazioni idrauliche, in modo tale che in tutte
le condizioni di utilizzo
 non si applichi una sollecitazione di trazione, se non per il
peso proprio.
 non si applichi una sollecitazione di schiacciamento nelle
tubazioni a lunghezza ridotta.
 vengano evitate sollecitazioni meccaniche sulle tubazioni
idrauliche.
Evitare lo sfregamento delle tubazioni su componenti o fra
di loro disponendole e fissandole adeguatamente. Se
necessario, proteggere le tubazioni flessibili idrauliche con
rivestimenti protettivi. Coprire componenti con spigoli vivi.
 non si scenda al di sotto dei raggi di curvatura ammessi.
 Per il collegamento di tubazioni idrauliche a parti in movimento,
la lunghezza della tubazione deve essere misurata, in modo tale
da non scendere al di sotto del raggio di curvatura minimo
consentito nell'intero ambito di movimento e/o facendo, in modo
che la tubazione idraulica non venga sottoposta a sollecitazioni
di trazione.
 Fissare le tubazioni idrauliche ai punti di fissaggio previsti.
Evitare in tali punti supporti per tubazioni flessibili, laddove essi
ostacolino i normali movimenti e le variazioni in lunghezza delle
tubazioni flessibili.
 È vietato riverniciare le tubazioni idrauliche.

188 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.10 Lavori dell'officina specializzata

PERICOLO
Fare eseguire i lavori di manutenzione illustrati in questo capitolo
solamente ad una persona con la formazione specifica, (vedere Cap.
"Formazione delle persone", pagina 15).

12.10.1 Regolazione del raschiatore ruota

1. Allentare le viti (Fig. 231/2).

2. Regolare il raschiatore ruota (Fig. 231/1).

Distanza tra raschiatore e ruota


 ca. 1 cm all'interno
 ca. 2 cm all'esterno.

3. Serrare le viti.

Fig. 231

12.10.2 Regolazione della scatola di comando per il comando del marcatore piste

1. Azionare la leva di comando finché


compare il numero "1" nella finestra del
quadro di comando.
2. Allentare l'anello di regolazione (Fig. 232/1).
3. Premere all'interno dela leva della valvola di
controllo (Fig. 232/1).
4. Fissare l'anello di regolazione.
5. Controllare il funzionamento del marcatore
di piste.

Fig. 232

D9 BAH0041-5 07.20 189


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.10.3 Sostituzione della punta del coltro (coltro WS)

1. Premere i noduli (Fig. 233/1) della


tramoggia nel corpo del coltro.
2. Estrarre la tramoggia dal corpo del coltro.
3. Rimuovere la vite (Fig. 233/2)
(coppia di serraggio vite di 45 Nm).
4. Togliere la punta coltro (Fig. 233/3)
dall'ancoraggio.
5. Fissare la nuova punta coltro in sequenza
inversa

Durante il montaggio, fare attenzione che i


noduli della tramoggia si blocchino in
Fig. 233
posizione nei recessi.

12.10.4 Sostituzione della punta soggetta a usura (coltro RoTeC-Control)

1. Smontare la rondella di guida in profondità


(Fig. 234/1) (vedere Cap. Montaggio del
disco/rullo di guida in profondità, pagina
140).
2. Allentare la vite del cilindro (Fig. 234/2)
(coppia di serraggio della vite 30-35 Nm).
3. Sostituire la punta usurata (Fig. 234/3) e
montarla seguendo l'ordine inverso.

Fig. 234

La punta soggetta all'usura (Fig. 234/3) non deve sporgere oltre il


limite del corpo seminante (Fig. 234/4). Se necessario, sostituire il
corpo seminante.

190 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.10.5 Regolazione di base sportelli sul fondo

1. Svuotare il cassone della semente e


l'alloggiamento di semina.
2. Controllare che gli sportelli sul fondo (Fig.
235/1) siano facilmente azionabili.
3. Portare la leva degli sportelli sul fondo nel
foro 1 e bloccarla.
4. Controllare se la distanza prescritta "A" è
rispettata in ogni alloggiamento di semina.
Al riguardo ruotare manualmente sull'albero
di semina la ruota di semina da verificare.

La distanza "A" (Fig. 235) tra sportello sul fondo


e ruota di semina corrisponde a 0,1 mm - Fig. 235
0,5 mm.

5. Con la vite (Fig. 235/2) regolare la distanza


prescritta.

12.10.6 Impostazione di base commutatore automatico

1. Azionare la valvola di controllo 1.


 Pressurizzare il cilindro idraulico del
commutatore automatico.
2. Allentare i controdadi sul cavallotto filettato.
3. Ruotare il pistone (Fig. 236/1) del cilindro
idraulico con una chiave fissa fintanto che
la molla a balestra (Fig. 236/2) sul
commutatore automatico si innesta con uno
scatto udibile e tra molla a balestra e dente
vi sia uno spazio compreso tra 1 a 2 mm.
4. Stringere il controdado.
5. Controllare il funzionamento del Fig. 236
commutatore automatico.

D9 BAH0041-5 07.20 191


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.10.7 Ribaltamento verso il basso dell'albero di rinvio

1. Estrarre verso l'alto dal supporto le vasche


di calibrazione (Fig. 237).

Fig. 237
2. Rimuovere le molle di trazione (Fig. 238/1)
del cuscinetto dell'albero di rinvio (Fig.
238/2).

Fig. 238
3. Ribaltare verso il basso l'albero di rinvio
(Fig. 239/1).

Fig. 239

192 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

 A questo proposito un supporto (Fig.


240/1), che blocca assialmente l'albero di
rinvio, viene estratto dalla sede di un
alloggiamento di semina.

Fig. 240
L'interruttore magnetico (se presente) viene
ribaltato verso il basso con l'albero di rinvio.

Fig. 241

D9 BAH0041-5 07.20 193


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.10.8 Ribaltare verso l'alto l'albero di rinvio

4. Ribaltare l'albero di rinvio verso l'alto.


 A questo proposito un supporto (Fig.
242/1), che blocca assialmente l'albero di
rinvio, viene inserito nella sede di un
alloggiamento di semina.
5. Bloccare il supporto assialmente con due
anelli di regolazione (Fig. 242/2).

Fig. 242
6. Fare ingranare i denti (Fig. 243/1) di pignoni
conduttori e ruote piste per semente fine.
7. Serrare le viti Allen (Fig. 243/1) dei pignoni
conduttori nel recesso dell'albero di rinvio.

Fig. 243
8. Portare in presa i denti (Fig. 244/1) del
giunto albero di rinvio e della ruota dentata
cilindrica dell'albero di semina.
9. Agganciare le molle di trazione (Fig. 244/2)
ai cuscinetti oscillanti (Fig. 244/3).
10. Controllare il funzionamento del cambio
piste ruota di semina.

Fig. 244

194 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.10.9 Regolazione della distanza piste e della larghezza della traccia/carreggiata

1. Ribaltare verso il basso l'albero di rinvio, vedere il capitolo "Ribaltamento verso il basso
dell'albero di rinvio", pagina 192.
2. Tracciare con le nuove ruote di semina
piste, inserendo le spazzole ruote per
semente fine (Fig. 245/1) sui nuovi
alloggiamenti di semina piste.

Per la creazione da una a tre tracce, in casi


eccezionali fino a 4 o 5, disattivare le ruote di
semina.

Fig. 245

Equipaggiare le seminatrici con cambio 2 solo sul lato seminatrice


destro con ruote di semina piste.
La distanza delle ruote di semina piste, misurata dal lato seminatrice
esterno destro, corrisponde a metà carreggiata di un trattore di
trattamento.
Equipaggiare le seminatrici con cambio 21 solo sul lato seminatrice
sinistro con ruote di semina piste.
La distanza delle ruote di semina piste, misurata dal lato seminatrice
esterno sinistro, corrisponde a metà carreggiata di un trattore di
trattamento.

3. Allentare le viti Allen (Fig. 246/1) delle


nuove ruote di semina piste finché le nuove
ruote di semina piste possono ruotare
liberamente sull'albero di semina.

Fig. 246

D9 BAH0041-5 07.20 195


Pulizia, manutenzione e riparazione

4. Rimuovere le viti (Fig. 247/1).


5. Allentare le viti Allen (Fig. 247/2).
6. Spostare cuscinetto oscillante e pignone
conduttore sull'albero di rinvio.
7. Avvitare il cuscinetto oscillante sui nuovi
alloggiamenti di semina piste.

Fig. 247
8. Fissare le vecchie ruote di semina piste
sull'albero di semina.

Avvitare la vite Allen (Fig. 248/1) nella ruota per


semente fine, finché la ruota di semina viene
trascinata dall'albero di semina con facile gioco
di regolazione. Le viti Allen eccessivamente
serrate bloccano le ruote di semina.

Fig. 248

9. Ribaltare verso l'alto l'albero di rinvio, vedere Capitolo "Ribaltare verso l'alto l'albero di rinvio",
pag. 194.

196 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.10.10 Montaggio delle ruote di semina fagioli

Questa regolazione influenza la quantità di spargimento.


Controllare la regolazione con una prova di spargimento.

1. Ribaltare verso il basso l'albero di rinvio,


vedere il capitolo "Ribaltamento verso il
basso dell'albero di rinvio", pagina 192.
2. Non smontare la griglia di bloccaggio per gli
sportelli sul fondo.
3. Aprire i cuscinetti pressori alberi di semina
(Fig. 249/1) .

Fig. 249
4. Allentare le viti (Fig. 250/1).
5. Spostare il manicotto di giunzione
sull'albero di semina.
6. Estrarre l'albero di semina.

Fig. 250

Le ruote di semina fagioli possono


 essere sostituite singolarmente con le ruote di semina oppure
 insieme con un secondo albero di semina.

Il montaggio è più semplice se le ruote di semina fagioli sono


premontate su un secondo albero di semina. Si devono quindi
sostituire gli uni con gli altri gli alberi di semina.

D9 BAH0041-5 07.20 197


Pulizia, manutenzione e riparazione

7. Il montaggio dell'albero di semina fagioli si


effettua in sequenza inversa.
8. Montare la ruota dentata (Fig. 251/1)
sull'albero di semina fagioli.

Fig. 251
9. Rimuovere il nottolino di trascinamento a tre
punti (Fig. 252/1) delle ruote di semina
fagioli che devono poi essere disattivate per
la creazione di piste.

Il nottolino di trascinamento a tre punti (Fig.


252/1) delle altre ruote di semina fagioli
fanno presa nel recesso dell'albero di
semina.

Fig. 252
10. Ribaltare verso l'alto l'albero di rinvio,
vedere Capitolo "Ribaltare verso l'alto
l'albero di rinvio", pag. 194.
10.1 Fare attenzione che i denti (Fig. 253/1)
delle ruote dentate facciano presa gli
uni negli altri.

Fig. 253
10.2 Ruotare il bloccaggio assiale (Fig.
254/1) in modo che il braccio corto
appoggi nel recesso dell'alloggiamento
di semina.

Se si montano nuovamente ruote


normali e per semente fine sulla
seminatrice, ruotare il bloccaggio
assiale (Fig. 254/1) ed inserire il
braccio lungo nel recesso
dell'alloggiamento di semina.
11. Controllare il funzionamento del cambio
piste ruota di semina.
Fig. 254

198 D9 BAH0041-5 07.20


Pulizia, manutenzione e riparazione

12.11 Coppie di serraggio delle viti

Le coppie di serraggio riportate nella seguente tabella non


valgono per viti rivestite.
Se si tratta di viti rivestite, accanto alle istruzioni operative
sono riportate le coppie di serraggio.

M S 8.8 10.9 12.9


M8 25 35 41
13
M 8x1 27 38 41
M 10 49 69 83
16 (17)
M 10x1 52 73 88
M 12 86 120 145
18 (19)
M 12x1,5 90 125 150
M 14 135 190 230
22
M 14x1,5 150 210 250
M 16 210 300 355
24
M 16x1,5 225 315 380
M 18 290 405 485
27
M 18x1,5 325 460 550
M 20 410 580 690
30
M 20x1,5 460 640 770
M 22 550 780 930
32
M 22x1,5 610 860 1050
M 24 710 1000 1200
36
M 24x2 780 1100 1300
M 27 1050 1500 1800
41
M 27x2 1150 1600 1950
M 30 1450 2000 2400
46
M 30x2 1600 2250 2700

Coppie di serraggio per viti inossidabili (inserite con pasta per montaggio)

M M4 M5 M6 M8 M10 M12 M14 M16 M18 M20 M22 M24


2,4 4,9 8,4 20,6 40,7 70,5 112 174 242 342 470 589

D9 BAH0041-5 07.20 199


Piani idraulici

13 Piani idraulici

13.1 Schema idraulico D9 Super / D9 Special

Fig. 255/… Denominazione Nota


0010 Impianto idraulico del trattore
0020 Maniglia N. 1 gialla
0030 Maniglia N. 1 blu
0040 Valvola limitatrice di non ritorno
0050 Regolazione a distanza della quantità di semente
0060 Quadro di comando pista
0070 Valvola cambio marcasolco
0080 Marcasolco sinistro
0090 Marcasolco destro
0100 Pressione del coltro
0110 Pressione strigliatore
0120 Valvola di commutazione VAM (con scatola di
comando)
0130 Valvola elettromagnetica VAM (con computer di bordo)
0140 Marcatore di piste (VAM)
0150 Marcatore di piste (VAM)
Tutte le indicazioni di posizione rispetto alla direzione di marcia

200 D9 BAH0041-5 07.20


Piani idraulici

Fig. 255

D9 BAH0041-5 07.20 201


H. DREYER GmbH & Co. KG
Postfach 51 Tel.: + 49 (0) 5405 501-0
D-49202 Hasbergen-Gaste E-Mail: amazone@amazone.de
Germany http:// www.amazone.de