Sei sulla pagina 1di 2

Il Broccato

Il broccato è un tessuto operato, con complessi disegni colorati ottenuti grazie a trame discontinue,
che non attraversano quindi il tessuto in tutta la sua ampiezza, realizzato su telai appositamente
predisposti.
A partire dal XIX secolo viene generalmente tessuto con un telaio Jacquard[1], precedentemente si
impiegava il telaio a tiro. 
Nella tessitura industriale il termine è utilizzato anche per designare una stoffa operata con elementi
in ordito e che quindi necessita di più orditi, uno per il fondo e altri per l'opera. 
Le trame supplementari si chiamano trame broccate e concorrono a costruire il disegno che si stacca
dal fondo di un altro colore. I fili e le trame supplementari, sul rovescio possono essere fissati al fondo o
rimanere liberi a formare delle briglie, e quindi non compaiono sul diritto, perché non occorrono per il
disegno[2]. 
Il materiale che lo costituisce tradizionalmente è la seta, di titolo finissimo con l'aggiunta di trame
metalliche preziose in oro e argento. Ma la tecnica si applica anche ad ogni altro tipo di fibra.