Sei sulla pagina 1di 4
GEM cirenvisra Tree Ker ee herd | nnovazione a tutti i costi “Nei prossimi tre anni creeremo mercato, rendendo accessibili i dati, aprendo all’interoperabi te pubblico e privato, puntando sui servizi e le infrastrutture web, diffondendo la cultura dell’innovazione tra famiglie, imprese e PA.”. A tu per tu con Mario Dal Co, neo direttore generale dell’Agenzia per l’innovazione era PO ase ee aes eee ae te voci di spesa. Come si pete aoe eee a ee eee qualche investimento pesante? eee eC CC eT Tega eeu Sem es se cc ac ee vizi meglio e a minor costo, il tema é: 6 capace Pi wee ee Pe eee ey Cee ee en ey oe oe ee cea za, owero ridurre i costi o mantenerli costanti migliorando la qualita del servizio. Qualita che Dee ce eee ae eeu cao Serene OTR eee eee anche operatori, che credono in una riscossa Ce ee ee eee ee eer ere at eae ee een Ree re Coe ee Rr! ee ect eR Dee eee ea ae tonomie locali o va lasciata a quest'ultime la enc re cro ae eC ns eR ce eae? le difficolta de! Cnipa prima e di DigitPA. pol ere aie cara eet ec ea eer pee nae ce Pe eta eas cece cee) Cee et ae Coe eee ete cee eee eee ere eel es Re a a eee Re eee a j uwrenvista, CO : Mario Dal Co dovrebbero connettere ilsistoma delle autono- —[~__ ; ; mie.e delle region! agi standard europe siamo «Si punta in tutto il mondo ancora lontani, come insegnano gli anni persi a rendere accessibili in carte di identita de! servizi non standard@ dati di interesse pubblico, in impedimenti alla accessibilita delle basi di i acy: dati della PA. da parte delle altre PA. che ne senza violere la privacy: hanno titolo. Ancor oggi lo Stato perce miliardi € questa la strada a causa della non accessibilit& dell'anagrafe per creare mercato tributaria ¢ dell’anagrafe civile da parte delle per servizi Asl (esenzioni non dovute dei ticket © pasa-—g yalore aggiunto ‘menti ai medici di base per cittadini decedut)), cosi come 'inps perde miliardi per pagamen- ti di pensioni a cittadini deceduti. Anche se i controll rilevano le frodi (a campione) @ troppo costoso recuperare queste perdite. Mario Dal Co e l’Agenzia | Lo nuove tendenze tecnelogiche © foso- Mass G08 mer onto Tehe ndicano come non rinuneabile una | MargdalCoesnovo dtr genera | Diora adesione afopen cata ale dottrine | Seunoanes at rnnevasans, ngs cr ‘eerepen gcvermmdet orn oft sk parse || ecuirueassteorasrtn causa the porcesure quccta stad ache manay | secrets capac computa move o bile pers over Nola sus hnge corre tovenomia Dal Coe pbbtete sc ay coonon ce eee eceenncee eens Open data & in nea con le indicazioni Oecd | atten edscarem nti nora sulla strategia dellinnovazione © anche con | per e grandi azionde di rete, © successivamente la Digital agenda europea: si punta in tutto |_| Ena pein ual ha crate comuniazione mondo a rendere accessibil | dati di interes. | Per !# quotazione deltazienda nee borse dt ! i IK | dati ol int ‘Milano @ New York, avviando i! portale internet se pubblico, senza violare la privacy. Perché & {del gruppo. questa la strada per creare mercato per servizi | sttuita dala Finanziaria 2006, Agenzia per la avalore aggiunto: tra questi anche I servizi del- | diftusione dalle tecnologie per innovazione ha la PA,, che possono essere offerti dal privati, | la missione di accrescore la capacita compoti- tiva delle piccole © medic improse © doi cistrett facendo risparmiare la PA. @ migliorando lef- | isaustiall attraverso la difusione di nuove tec ficienza del sistema: ricordiamo le agenzie per nologle © dalle relative. applicazion| industrial & {fare la patenti? Bene, quelli erano servizi a va- | Gipromuovere Vintegrazione fra sistema della lore aggiunto che il pubblico non sapeva fare. | ricerca e i sistema produttvo. Liente agisce, Ce-ne sono moltissimi che le nuove tecnologie | dunque, come catalizzatore, per facilitare il pro- costo di trasferimento delle conoscenze tecnico rendono possibil, 6 che sarebbe follerriservare | °es£0 4 tasferimento deta conoscenzo tecnico alla PA., che va invece aperta ¢ resainterope- | verso il sistema industriale, al fine di integrare @ rabile non solo tra soggetti pubblicl, ma anche | potenzlare, secondo una logica di sussidiaieta, tra soggetti pubblici © soggetti privati, come | quanto gla esistente alivallo nazionale @ egio- stiamo facendo con Rati amiche al Ministero livallo sia pubblico sia privato. LAgenzia, ola PA. e Inovazione otro dato spas comane cela PA ‘europeo della ricerca e dell’innovazione, in col- laborazione oon istituzionie organiemi europe, siano essi nazionali regional 0 sovrannazionall ‘Negii ultimi convegni e incontri a cui ho par- | che ne condividano le final. tecipato @ risuonata spesso come un monito 19 uintenvista 20 Mario Dal Co Ia sua recente frase “..nel processo di acqui- sizione di nuove tecnologie domina un deter~ minismo giuridico - tecnologico...". Ci pud spiegare meglio il concetto e, soprattutto, il doterrente a questa deriva? Forse @ una frase un po’ troppo altisonante: vo- gllo dire che dal lato della PA. si procede agli acquisti sulla base di “determinazioni gluridico amministrative”: quando le carte sono a posto si compra. A quel punto, in genere, nessuno di quolla fornitura se ne occupa pit. Esagero, ma & in quel momento che in azienda ci si comincia a preoccupare e si sta col fiato sul collo del for ritore. Inoltre le carte sono considerate a posto quando sono “complete" e in questa valutazione gluridica di completezza non @ compresa l'ana- lisi dellimpatto della fornitura, impatto sull‘or- ganizzazione, sui processi, sui costi, sulla resa dell'investimento. Non c’@ neppure un sistema di monitoraggio dell’implementazione, ma solo tun monitoraggio del giro delle carte. La vicenda recente della PEC ne @ la pid lam- pante dimostrazione. Nessuna amministrazione si 8 minimamente preoccupata di predisporre un work flow coerente con l'adozione del nuovo strumento. E si badi bene lo strumento é sicura- mente parziale e imperfetto, ma apre la stagio- ne del’'interazione digitale tra amministrazione & cittadino, che avverra anche su altri canall. Non predisporsi alla PEC significa non_predisporsi alla comunicazione digitale. Sull'altro lato, le imprese conoscono bene que- sti problemi della PA. ¢ li sfruttano con la loro “sicumera tecnologica". Ogni uomo di marke- ting deIr'ict ha detto, almeno una volta al giorno, cche “con la nostra soluzione si pub fare tutto”. Non ¢'é desiderio del cliente, per quanto con- fusamente espresso che non sia stato, secon- do il venditore previsto e non sia soddisfatto premendo un bottone. Nessun venditore dir che la soluzione necesita una accurata analist corganizzativa preliminare, che occorre un pro- getto formativo, che la tecnologia ha un impatto imponente sul modo di lavorare non solo al i- velli operativi, ma soprattutto ai livelli manage- rial. Per questo parlo di determinismo giuridico " Dal lato della publica amministrazione si procede agli acquisti sulla base di “determinazioni giuridico-amministrative”: quando le carte sono a posto si compra @ tecnologice: in mezzo, dopo che la PA. si & arroccata sulla correttezza formale e limpresa sulla capacité tecnologica, rimane una terra di ressuno in cui non si trova come far muovere la tecnologia nella testa della gente e nella struttu- +a organizzativa del cliente. Quali sono fe azioni pid significative che i! vostro ministero ha in serbo per i prossimi 3 anni di mandato? Creare mercato: semplificando, rendendo ac ccessibill | dati, aprendo allinteroperabilta pub- blico e privato, puntando sui servizi e le infra- strutture web, diffondendo l’innovazione, anzi la cultura dellinnovazione tra famiglie, Imprese e pubblica amministrazione.. Come vede sara un gioco da ragazzi. 4-2010 [Melon tere dal 1984 informatica ed enti locali BIMESTRALE DI CULTURA E TECNOLOGIE PER L’INNOVAZIONE eee re ee Ait la fatturazione elettronica @ uno degli obiettivi etna r wt eee oe Ree Pee eRe eM Me ceNe are Coleus) Tee oume eM Rcom an mar Cet C ute EMME Mest Ronen ion men Keone w