Sei sulla pagina 1di 1

 Tumefazione fisiologica e transitoria delle grandi labbra e del clitoride, spesso associati a

secrezioni vaginali mucose o mucoemorragiche, non patologiche ma dovute alla presenza in


circolo di residuo ormonali materni

Clavicole
 Talora fratturata (frattura a legno verde). Particolarmente frequente in neonato di grosso peso
o in caso di vagina particolarmente stretta

Occhio
 Eseguire oftalmoscopia per la verifica del riflesso rosso, così da escludere cataratta congenita

Orecchie
 Possono essere presenti basso impianto; i condotti uditivi dovrebbero essere pervi
 Eseguite otoemissioni acustiche come screening di ipoacusia

Mammelle
 Possibile turgore mammario

Reni
 Nel neonato sono palpabili, in caso contrario si può pensare ad una ipoplasia renale

Regione sacrale
Indagare per la possibile presenza di:
 Spina bifida
 Meningocele
 Mielomeningocele
 Fistole
 Aree di irsutismo e iperpigmentazione

Sistema nervoso centrale


Riflessi arcaici
Si tratta di automatismi presenti nel neonato, segno primordiale di maturazione del SNC che vengono
persi intorno ai 6 mesi:
 Riflesso di Moro. Con il bambino in posizione supina il riflesso viene evocato causando un suono
improvviso od un brusco movimento del letto. Il bambino risponde con l’abduzione e l’estensione
delle braccia a cui segue la circomduzione e la flessione. Scompare nel bambino normale a 4-
5 mesi
 Riflesso di fuga. Al leggero strisciamento della pianta del piede, la gamba viene retratta
 Riflesso di prensione palmare (grasping palmare). Questo riflesso primitivo prevede la chiusura
della mano sul dito appoggiato sulla parte interna della mano del bambino. Scompare intorno al
2-3 mese di vita.
 Riflesso di prensione plantare (grasping plantare) Attraverso una stimolazione pressoria digitale
a livello delle radici della dita dei piedi si ottiene una flessione delle dita stesse. Permane fino al
9-10 mese di vita.
 Riflesso di suzione. Lo sfioramento all’angolo della bocca provoca la rotazione della testa in
direzione dello stimolo (cercamento), in seguito le labbra e la lingua effettuano una reazione di
avvicinamento allo stimolo; infine la lingua si ritira, le labbra si chiudono e avviene la suzione. Il
riflesso di cercamento scompare intorno al 3-4 mese, il riflesso di suzione a circa 10-11 mesi.
 Riflesso della marcia automatica. Il neonato simula i movimenti del cammino se tenuto in
posizione eretta, inclinato in avanti o se le piante toccano delicatamente una superficie piana
 Riflesso tonico asimmetrico del collo. Con il paziente supino, ruotando la testa da un lato, si
otterrà l’estensione degli arti di quel lato e la flessione del gomito e del ginocchio controlaterali
(“posizione dello schermidore”). Tale riflesso è attivo solo per pochi secondi; se lo è per di più,
è una condizione patologica. Sebbene una minima presenza di questo riflesso possa essere
presente sino ai 7 mesi di età, essa è decisamente anormale