Sei sulla pagina 1di 12

NTRI RAVVICINATI, CREATURE MISTERIOSE, ENTITA SOPRANNATURALI

o 055

ultima vol ta e successo proprio qui dletro, La prima, poco fuod il paese. Ecco, questa e l'ultima foto che ho scattato". Cost cornlncio, il23 Otrcbre 1993, la nostra prima intervista all'allora ventitreenne Filibertc Caponi (ceramista), proragonista di

gALIENI

E R

CAS 0

CAP 0 N

una sconcertante serie dl lnconrr] ravvicinari cor! un "essere" dl sembianze non urnane, corredata da una imp ressionante documentazione fotografica. Teaero dell'inchiesta e sraro Pretare d'Arquata, un piccolo paesein provincia di Ascoli Pieeno, che si inerpica su una collina un palo di chilorne-

rri dopa aver lasciato la 5.5. Salada. Le foro che Caponi ci moscre, gIL eriginall da lui scarrati con una macchina Polaroid,' erano e restano SCOllVOIgcnti. Mostrano, in sequenza, un esserino in diverse posizioni, ora - seduto, ora quasi ererto, in condJzioni fisiche pen ose. Sembra di piccole

I ripetuti in,(o'ntrj

rra un piccolo essere umanoide, apparentemente ferito,



e un glovane

di Pretare dJL\rquata ere 1'0 fotograf6 ne' 19'93

dlmensicni, piuttostc robusto, can la pelle che in alcune israntanee appare brunita e spessa e nell'ultirna completamente rossa, come in~ang\.ij;I.'il.til.. Le foto furono pubblicate dal senlmanale Visco (n,43, 28 Ottobre 1933) r;; poi presentatc in TV durante 11 programma "I Patti vostri" (1Jenerdt, 5 Nouembre 1993) ccndotee da Giancarlo MagillU. Nel corso della nostra il1chie~t!' e durante gli uldlTIi ere anni, abbiamo dOV1JtO riconslderare tas§elle per tassello turta la vicenda, rieostruirne i particolari incontrando pill volte Plliberro Caponi e raccegIiere altre testimpnianze. Non siamc ancora in gradb di tirare delle conclusionJ - oggi - rna ci sriame avvlcinsndo alia possibile realta di quanto avvenne nei dinrorni di Pretare d'Al'quata (Marcile), sul Monte verrore, a partite dal Maggio 1993,

... ~~~ra. filiblrto Caponi.

.... a alnlslra.

L'e.ssere fntografatn II 20 Agnsto davantl al laborat!!rl!! di f. C:apo!!i,

un testimone sotto pressione

Pel' inquadrare la nestra storkl dcbbiarno doverO$ame.nre riferi~ci alla prima Inchiesra condom dagli lnquirenti del CUN che, dope vari sopralluoghi, le imel'Villte al pmtagonisra ed ai ~lLOj Familiar]; e i rlsconeri di alrri restirnoni indiretti, riporrarono i ris~Ub;j;ti delle indagini in L[l) rapporto dettagliato che consent] di rirare solo conclusionl prelirninari. Cenremperaneamerue, ulcci ricercatcri avvicinavano Caponi e Ch1 lui otrenevano dichiarasioni he, pta: scsranzialmente coincidenti con quelle rilasciare al CUN, portavano a dlverse

interprerazioni, come quella di Massimo Fratini (eETI, Roma) sempre convinto della sincedta del rcstirncne, Se ne desumeva comunque un quadro comrassegnato da alcune contraddizioni ed omissioni, emerse scprartutto quando alle indagini si era imposro un ritrno investigative pin serrate. Come dire ehe - sotto la pressione degli inquirenti, nel clime piurcosec convulse precedente slla pubblicazione delle fow sul settimanale milanese e a causa della pl'esenz<, di giornalisti italiani e stranieri ~ la versione dei .futti riferita da Piliberto Caponi (una ricosrruzione nel wmpo soscanzlalmente sempre coerente) purtroppo corroborava solo in parte le foto stesse, Tant'e che il capo inquirenre del Cl)N, Roberte Pinorririehiedeva ripeturamente di visionare il materials fNQgral'ko nclb. Sua ~ompletelz:a, sia Ber chiarezza Sj~l per garantire al testimane Ie. necessaria autonernla nella gestione eli materisle, in ultima anallsi, quamo rnai delicate, Preva ne sia ehe fLU;Ol'l.O sllccessrvament~ sequestrnte dalla mJlgi$tratuca eli AscoJi Plceno, con una procedura giudiziaria SenZR precedenti; quali de:mento ill prova eli un possibile reato ([1.l.rbativa della quieee pubblic.i, etc.) a carico di Cal'o:ni. Le fomgrafie, lid corso deUe lndagini del CUN1 venlvano qnlndi analizaate visualmenre rna non 8i!:r;llil'l~ntalme.llte (essendo gli ol:igin~li ancora soc~o sequestra giudh:iale), resrandb pertan~ to in seecndo plano rlspene alia yerifl~ en del tacconro del testimone dlretro, Oggi. riel ricosnuire il caso ell

Pre tare d' Arq uata, presenriarnc i fat[i come furone raccontati da Filibeno Capo~i ai ~.o,mi inqulrenti, in \.1.1'1<'1 sinresi rrarta cia eltre trertta paginl!: cia! detrngHato rapport,o di Gianfranco Loiline. Torniamo quindi alia prima illtcri!ista. quella del 23 Ottobre 1993, svoltasi alla preser:l'l,a dei I~miliari eli Caponi,

ALIENI

"Pensai di essermi imbatruto in un piccolo gatro che si larnentava, chiuso in una busta di plastid': Filiberto Caponi inizio cosl la descrizione agli inquirenti del CUN Roberto Pinotti, Gianfran,cQ Lollino e Massimo Angelucci, e Fabio Della Balda del CROVNI eli San Marino, del suo prime incontro con il piccolo umanoide, un'entita isolata, cia lui in seguiro piu vclte focografato. "Era la sera de19 Maggio 1993.

orne sempre, rientravo da W1 giro in macchina e stavo chiudendo Il garage, proprio all'entrata del paese; quando sentii un lamenro diverse da quelli tipici degli animali, Scesi in strada pensando anche ad un ubriaco che stesse facendo versacci, Poi, in un angelo dl unacasa, vidi una palletra blanca, dalla cui direzione mi sembro provenisse 10 srrano lamenroo Sorridendc, pensai di aver trovato U11 gattino abbandona 0 avvolro in una busta dl plascica e stave per toccarlo can le mani, rna mi ferrnai riflettendc sui fatt0 che avrebbe porum graffiarmi. Percle mi llmitai a dargli un calcettn pel' vedere se Fosse uscito cia solo, E n Il mio tenore,

per he la 'palletta blanca' e salrata su,

"pensei

di essermi imbattuto

in un piccolo gatto che

si lamentava"

BALIE .. I

rnostrando di avere testa, braccia e gam be. Rldiscesa a terra, (;; corsa via, salende ul rnuretto che vi ho mostraro prima, Cornunque em moho veloce, aveva le gambe come faseiare e appreS50 si portava qualeosa che balIonzolava, che ~e:m brava una sacca, me aveva sulla schiena, rna non era pelle, a pelle l'ho dlstinta solo dalla testa e da q uelle braccette che sernbrava non usare, non le rnuoveva". Un'annorazione, risperto . questo primQ incon ere, riguarda il [atto cb,e Caponi ripono sui piede demo; qucllo con cui aveva colpito l'entita, 1ID<l sorts di inspiegabile aanerlrnento cutaneo, che spar! dope ere g;iorni.

una garza imbrattasa di sangue

Caponi penso che si trattasse di una scimmierta, rna 10 spavemo era Slaw grande I;; per ante decise di tiaprire il garage e rifugi.arsi un pc' in maccb ina per ri£lettere. ascolrando la radio. "Dissi fra me e me l'ho visto, rna non

.. sopra,

La seconda Polaroid che Fltral;! I'essere, quasi In pass, nella Rotle deI20.S.1993.

c'e, sara srata la stanehezza, Forse era un anirnale ... ", Comunque, rlcnrrato it casa, la mamma si accorse sublto che qualcosa non andava, il ragazzo era cereo in viso, Venne cosl fuori la storia e Caponi; con il padre. decisero eli tornare SlJ posto per cercare qualche traccia dell'l'animale". Sul rnurerrc dieerc cui l'essere era scornparso il padre rin-

T sono.

I genltorl dl Filiberto,

Perla Domenica e Luciano Caponi.

venne una "garza medica imbrartaea di sangue' ehe perc (10)1 porrarono a casa perche em disgusrcsa e invccc fll posts sotco una vecchia lavarrlce nel cortile, contando di andare ad Ascoli Piceno per farla analizzare, Ma, nella norte, Caponi avverti ancora 10 strano lamenro, scese quindi di nuovo in strada . rna :1''1.011 riuscl a vedere nulla. "Niente, proprio nienre, non e possibile - splega Caponi - !;; rnlo padre si c affacciato pet vedere e gli ho detto

'rho sentito, rna. non so dov'e' e lui mi

dire 'allora non stai scherzandol' ... in ogni case mi ha detto eli andare a letto, perche eta tardi (lc 3 del manino)."

si e voltato perguardarmi ...

La mat tina dope la sorella di Filibetto ando a controllare la garza, rna era sparita, "Sara state un cane che ha sentito l'odore del sa.ngue r dice Filberrc - comunque e stare allora che ho deciso di farmi prestare una rnacchina fotografi.ca da mio cognato,. r..:l~o rnessa proprio sul COI1'Odina. Per una settimana poi rni sono appostato ll. (indica 11 posto) eli norte pensando che forse l' es-

ha derto eli salire suin camera sua perche cia II avrernmo vista meglio. Slama stati <:081 un'oretta circa; pol rnio padre si e stancato ed e andato eli nuevo a lena, Proprio in que! memento la 'cosa' e ripassata ... ho chiamaro mio padre e cos), anche lui ha pocurc veder- 10, solo pel' un attimo, mentre enrrava sotto gudl'arco, come una 'scheggia' e mio padre nu ha gUB.rdato come pel'

.... a sli'iislra.

II coperchlu della scatoletta In cui orang custodlte

Ie prime 10to.

..... a slnlstra, L'internu IInne-rltii da una brilcliltura.

sere sarebbe ripassato e

l' . f l'."

avrei rotogrataeo ,

Passarono perc 15 giorni senza che aeeadessenulla e Caponi aveva deciso di scordare tucto, quando una sera.; "Erano circa le due di notre e sento di nuevo 'SEa strillo. Mi alzo, prendc Ia maechlnerta fotografica (una Polaroid 660) e apro la porta - raecoma 11 raga:a:o m rnentre senrivo qualcosa che scalpicciava riel brecciolino, Lo vedo arrivare, abbastanza da lontano, ad andatura non veloce, quasi camrninava .. Scaero una prima fow, 1<1. Polaroid esee di sotto, la tiro fuori e la burro sulla scalino, pronto a [arne un'almt. AlIa luce del flash si e aHcSt::UO come l'lVeSSe notaro la

luce, rna forse e. .. sordo, perche ho aperro 13. porta facendo rurncre e lui concinuava a venire verso dime, Si e fermato e voltato solo quando ho scatraro la roto. He pensato 'ora faccio una corsa, scatto una fow e poi scappo via, i! un'occasione unlca' e cosi ho fatto, rni sono lanciato verso di lui di un paio di metri, l'ho forografato di nuovo e sono FuggitQ gridandc Tho fotografato', senzanemrneno guardare dove andavo, tanro che sono finiro contra un muro. Mia padre si e svegliaro e rni ha chiesto cosa fosse successo. Le foto si erano sviluppate sotto gli occhi dei rniei parenri: nella prima si vedeva solo un'ornbretta che sta arrivando, rna la seconds 10 Il'!.OSt1'a, bcnlssirno eli schiena, fasciato con qualccsa, la testa e le braccette penzoloni, I miei sgranano gli occhi.; gli spiego che quando gli ho Fatro la seconda foto ha vol caw Ieggerrnenre laresta verso di me, senza girarsi del rurto. A mio padre si sono drizzari i capelli sulla testa, Mia madre ha derto "Santo Dio, rna che cos'e?' E allora 10 Ii ho calmati e gil ho detto 'tanto le fow ce le abbiamo, le rnettiamo al sieuro, non. le facciamo vedere a ncssuno' e abbiamo deciso eli rnerterle in una scatola di legno .• per srudiarle Con calma l'indomani" .. Ma il pomeriggio successive Caponi trove "il coperchio della casserta curve, anne" rite SOCto, affumicato, MJ chiedo

cos a possa essere successo - spiega agli intervistatori del CUN • poi apro la scarolerta e sento un cdore di bruciaeo come quella della plasrica incendiata, Lc foto sono atraccate Era lore e nella prima la zona dell'immagine dove iii trovava l'essere e gonfia e rovinata ... stacco la seconda foto e anche questa ha l'irnrnagine gonfiata ed apena, solo in superflcie, non era bucata."

S1 rerita, a questa PUriW dell'intervlsta, di clare una spiegazione tecnica alle foto rovinate: G. Lo11i11O chiede a Caponi se la pellicola Fosse stata gia da tempo nella macc.hinetta fotografica e s~ pe~ caso Fosse scadura, Ma l'iporesi di un decerioramcmo dovu-

ALIII:tU III

to alla scadenza del prodotto non si rlvela valida, perche con la stessa pellicola sono state scartare altre foro che non si so no rovinare, Come unica possibile spiegazione rimane una interazione chimica tra le foro e una vecchia bacteria scadura censerv ra nella scarola di legno insierne aile irnmagini, come propane 10 stesso Caponi.

II problema e che tLlHO it mareriale, eomp.resa la scatola di legno, apcni sarebbe state poi obbligato a. ceriseg.nalo ai Carabinieri della stazlone di Arquara del 'Ironto, successlvamente alia pubblicazione sul pericdico gia menzionato. Inoltre c'e da sottolineare che Caponi aveva {arro circolare le foto (riproduzioni in diapositiva) presso giornali rcmani ed agenzie di stampa.

II confidenze ad un amico

cate, io iri'i' t: io ad arramplsarrrti, menrre L411 arnica resta un po' indierro, un £11 r€J fa pel' salire anche lui Ina si fenn:.1, r,:

gALIENI

battute

di caccia

ad un essere

capace

di difendersi

allora tint dei sassi in. direzione del lamento, che cessa irnmediararnente. Torniarno al bar e vicne organizzara una specie di spedizione con gli aleri, in nino 15-20 perscue. qualcuno con dei coltelli - gu esaltati ci sono dapperrutto ~ Wl'C e rnacch in . fotografiche, Uno ha un cane cia caccia, Andiamo tutti verso il cancello,

Il fa[[o rirnane inspieg~ro, pcrche & diffic;ile ehe lll'l f'J~<:datore, come una

volpe 0 una donnola, abbia ratto tanto danno da solo in una norte,

"l. ."

era ancora us

In sintesi, sin qui. Caponi aveva avuto due inccntri can l'umanoide,

. iungiamo alla notre dell' 11 Agosto 1993. quando Caponi se ne stava fuori una panchina a guardare Ie stelle cadenti.; "erano le 5 del mattino e ad W1 tratto, davanti alia parra del rnio laborarerio, 11.0 vista ell nuevo ("1 uella palla blanca, che si muoveva: all'inizio ho pensaco che Fosse il rnio garro ma poi, osservando bene, mi sono accorto che era 'lui'; seduto, che si guardava interne. Allora sono entrato in casa, ho preso la macchinerra fotogtaflca Polaroid e rni . one affacciato alla finestra. Lui era s ncora ll, p r CLd sono sceso ~ gli ho fatto una. foto .. Allaluce del £lash I' essere lira indietro la testa. si alza, inclina la schiena, si incurva e appoggia la nuca sulla schiena e corre via. Allora mi dico, stavolra rho fomgrafato proprio bene, speriamo Ia foto non. si rovini comele altre, decide ill non dirloneppure ai rniei genirori e la eengo nel casserre". La foro in queseicne, a tutr'oggi inedita, c quella che pubblichiarno in coperrlna di quesw nurnero. Ricordando che le foto 'Polaroid, can

U1Ul seconda "pelle "protettiva

Passarro neve giomi, ~ il 20 Agosto, un ulreriore iaeonrro e C,'1,pnni scarra

due nuove fota (qui pubblicare) sempre con la Polaroid, nonostance

il serdrnanale "Vistcr abbia serine

che sono state reaIi~7JUe con una macchina profes!ll,onale: "No, sempre Polaroid, ci convivevo quasi, mentre un amico me ne aveva prestata un'alrra rna gliel'ho resa senza usarIa maio Apro la Enestra to: 10 vedo seduro al centro de! cortile, Scendo e gil faccio una prima foto. Lui fa il solito movimento, gira lenramenre la testa e io scarto pel' ill seeonda volta, spostandorni ill lam. A questo PlUiW lui scappa. Non sono ~i)'J10 rluscite a dirgli niente, avrei volute". Lessere, che era sempre apparso con delle 'gam:' intorno aile garnbe, qualcosa simile a cuoio dietro la schiena, questa volta non ha plu. LI suo involucre, appare nudo, con due rubi sul torace che sembravano muoversi leggermente Satta la pelle, come pet Ia pressione eli un liquido 0 dl aria, 0 di Wl fluido, noll. so se per effetto della respirazione .. I tubicini si rnuovevano enrrarnbi ritmicamente, E un'altra cosa importance: SOliO sicuro che era bagnato, il corpo scolava acqua, gocciava, Ma non pioveva. Dalla testa in giu, l'acqu.a gli passava accanto all'occhio, come del sudore, Voglio sortolineare che quella sera anche mia sorell a aveva udito dei rumori, sul terrazzino di elsa, dove rnic padre ha due bidoni in cui metre l'acqua per annaffiare i fieri, Abbiarno pensato che forse era andato a bagna1'5i. I bidoni dovevano essere entrambi pieni, inveee uno era a meta. Insomma, ferse si era liberate della 'casacca', si e Immerse in UI1 bidoae, 51 ~ lavaro ed e saltato dal rerrazzino, producendo LIn piccolo ronfo sen tim da rnia sorella, Sono sceso eli sotto,

per vedere 5e aveva lasciato 101 sua ruta, rnanon c'era nulla. Tlanne un piccolo buco, sotro casa, non piu largo di 25- 30 em che si apre su una Stanza m uratao rho illuminate con la torcia, rna non ho poruto vedere bene dentro, ' Emerge poi, un altrc particolare forse di grande impcrranza quando gli inquirenti chicdono a Caponi mag· giori dettagll conceruenri l'aspetto fisico della creatura ed il colore della

'mALIENI

sua pelle, Si ipotizza ehe la sua epidermide, eosl come appare nelle due foto che 10 ritraggono seduto, sia in realta Lilla sana di "rura" che aderisce perfettarnente al corpo e 10 avvclge ccrnpleramente, Ora; alla luce di quaJ1to visro nel film "Independence Day" - gli alieni vi sono rappresentati come inseriti all'inrerno di uno scafandro bielogico che viene sezionato dal chirurgo nell'Area 51 - ci sernbra una coincidenza quamo mai singolare.

La differenza, nelle fotD riprese da Caponi - nell'umanoide con e senza ques[a specie di "protezione" - appare netta nell'uhimo scatto, in cui l'essere c in posizionc serni-eretta e presumibilmen te "scamiflcaro".

l'ultimo incontro

E. trascorso circa Wl rnese, arriviamo pressappoco al 20 Setrembre 1996. "Mi appostavo orrnai rurte lc ncrti - spiega iltestimone - non dormivo piu e turt'ora ne risento. In quel case, verso le 3 del martino, 10 veda sorto casa. 'Seavolra, mi dico, prima di fotografarlo chiamo q ualcuno. Sveglio rnia nonna, che dorme nella stanza a fiance, rna dalla finestra non riesce it vederlo, nonostante fosse II sotro, Lui era in piedi, AHara seendlamo e 1111a nonna finalmence 10 vede in nitre H suo splendorc • aveva paura perche pensava che si rrarrasse di un'enrita maligns - e si metre a

strillare, mentre rente dJ calmarla, 10 rni avvicino e a fotagrafo'~., Poi si rlpete unascena gi! vista: l'essere incline la s£h.i~oa~ poggia la testa e COW! via, rincerso cia Clponi. Anch(; la nouna, Perla A_ntonia,ha raccoataro la Sua esperienza, caratterizzata dal tim me che l' essen: potflsse fat del male al nipote: "Piliberto, scappagli he detto ~ perche comindavo ad aver paura". "Ma - sottclinea ancora Capen] - orrnai 10 dacono fino sotte l' arco , funG lncampagna, quella notte pieveva, ere tutto bagnato

11, inmezzo all'erba, poi ['ho PC{SO di vista", Emergono altri clenagli impcrtanti, scllecitari dalle domande del nosm lnqulrenti: " i essare faceva rumore nel muoversi,.la. ~ua strurtura dorsale e piuttosto srretta, rna di lato sembra larga, eioe praticamente il contraric di come siamo fatti noi, Sembra ccsrruite per correre, le

"'I!IIIIII a sinistra,

11 Agosto 1993.11 ph:colo BSSI!r1l 51 mostra pet la prima voila al tesllmone ocular(l,

.... solio,

I disegni liscguiti da F, Caponi, iIIustraritl 11 prlmolncontro a Prelate djArquata.

,

.J

S'Am !}!'L ""!.rt~ ;n.4A

L 'A~~ I v ,0;;; .iI.~ d,! :J "'!~l(I~.:4

'In.:;,·d"c' ~i? ... 1,.!i '5";4tl'~ ~E&fttA, 1\,1 t'Rlll~~' !_U~.;Ii ~eWi $,~KM l:.~SlIii1, I.' . \i1'E,\lER~A ,.Ilra"'L"'{NI{/vi:;.:J ;i~EST;i ,".;;1.iJ-lftJ""~ f€it .;;C::~

f>AS~"

braccette non Ie usa, se le porta appresso e ]3. SUQ corsa ricorda quello delle struzzo, a balzi, Le sue dimensjcm..i? E rnolte piccolo, non pia di 70 centimerr], sbatte j piedi per terra, semo'fa Q]1.!:; pesi il doppio di quello e realmente, Ha due buchetti per il nasa, rna niente creechi." Dunque, in sintesi, gIl inconul eli Eiliberto Caponi can la strana creatun. sono stati cinque (nel prime, del 9 Maggio non 10 ha fOIograf.'lto), Le fow sono state scattateil 24 Maggio (due foro), 1'11 Agosto (una foro; dove e inglobuto nell'involucro scuro), il20 Agos·to (due rota, in cui l'essere e a sedere) e il 20 Setrernbre (l'ultirna, che 10 ritrae "in piedi", irrorato di una sostanza sierosa a sanguigna, davanti al Iaborarorio).

ritratto

J' H" "

at un aueno

Nell'intervista rilasciata agli inquirenti del CUN, Caponi ha descritro minuzicsamente e a pili riprese l'aspettc fisico dell' essere. "La testa e sferica con due occhi fronrali e allungad ai lad; questi ulrimi sono fissi e,

~6 "~LoXl S~'Ji";;'

x

.

.

~

~.~

, (.

~ '"

:1.' (."olJ-rA,1'r"

ACI.!V'::'IAf'oD ~"~&fi;#I.AIJ~ . COrlEI )~"{rn!J~Li'r,. £fie;Ti'iiIJt):) Ui;J ~li'1ft.Jr"

Dal';; A~ s ~"\l "',,«A,~ (o'v 'l Pil;l~ii '~~'1'A ~N

I 1\ ri. ",':"" t~'C!1 "l'ilAS.,:"lttvl. .

j". Hltilll'l Al."i!~rll, "1'fi:r~,,('I'!;('''

~ S!~JII('" ~~~:,,~"'" 5r~~~~ (iMit<)

/I> ,,,,.;/: l'~l~~ '~\I~IQ

s.._CWfciJlI ~iI;;l.ilE tlf.ill>J _ ~E'II~- FllIit;1.If ~1'TE.SY1'O At:iR.f'Nr~ '\Jel M <tMf€ "'qOM

r:

Y1 i\rtA ~"'? -re a,.wUAQ1l:" ,... ~ I,j Pla~l" i"1I4i-'-IO ..,_.,

SEM~iVI MOt.) OMIt!.i ~r!/.Ii)A~ uetL'" q.Alil}~ riA;.J1l1 i;}r;f r-i~1 SiHHM

[j Sf !'r:r:e ... !i'I,,;~ .. t,lvt.\ ,~,;;,." Vr '"1€ iii 'IJi ({li,lIrte Pt:Hr;;

.

f"oSf~101.l!! 1" c<:!fJTATiZi

Tessere incIin'a

la schien'a, po'ggla

la testa

e corre vIa"

visti da vicino, sene simili a quelli di una mosca, a nido d'ape, come un insieme di tantl punt! ned, lucldi, quasi di plastica". Gli occhi erano ovali, splego ancora Caponi, e non si chiudevano, il volto "non rnostrava alC1,l11 movimento, tranne quello della bceca che 5i apriva e chludeva in contiuuazicne, la bocca e umida, segno di una. certa salivazione, e le gengive dure, non ho visto denti, ne lingua", Durante gli incontri c'era stata sempre una discreta illurninazione scradale e si discingueva bene l'ombra proietrara dal corpicino, La

testa

"si girava in continuazione, rna non sernbrava ehe gUal'dasse soltanro me, come se sresse euriosando 0 se Fosse in allarrne.

La bocca "vista dl promo, ha una forma vagamente a becco e ricorda q uella di una tartaruga, La pelle e ruvida, raggl'intita e rugosa, rnentre quella della testa e completamente liscia, rna macchiata, La testa e ilpetto sene chiazzati di bianco e di giallo". Passando agli ani, "le gambe sono snelle, e muscolose, con un polpaccio rnolto sviluppato, Nelle mani si distingucno tre dita, rna l'essere non le muove, e non rnuove neanche le braecia, che sono esili C:: vi sl

ALIENI.

distingue la flb:ta muscoiare che viene contratta nei rnovimenri, anche se impercettibili, perc ch~ appaiono atrofizzare. Le rnani sono pressoche irnrnobili, vi si notano appena le dita, solo quando imprime un rnovimento alla spalla", (Filiberto, iruantf), fo un disegl"lo deti'essere).

II partieolare che pib. sconcerta nella descrizione di aponi e quello dei due piccoli "rubi' che fucrieseono

dal torace del presunro alieno: "J cubi gli eseono e rientrano nella pelle - descrive Caponi - perc sembrano una cos i,11 pili, che non c'entra niente conla struttura dell'essere, quasi fossero un' aggiunta, 1 rubi si rnuovono, anche se poco, mentre la pancia sernbra immobile, come se non respirasse", Filiberto e rimasto colpito soprattuttq dalle gambe: "sono la parte pib. forte - dice agH inquirenti - piu potenre, consideran-

Nello stesso perlodo in ,"ui Filiberto Caponi OlVt;!va I'Ip@tutl incontri con 10 strq/1o esssre, In Abruzzo sl verificarono ~Ieuni IR3. II case piC! clamoroso, riportato d<llla se~mpa. e quello dl Pletre di Reggie, tra Sui mona e Pettorano, La famiglia Pettine, composra da Claudio; SU.<I mog/ie Angela e iI figllo Gianlucal, sUiya 1<;ir;;e-nGio una s~mpagnattl asserne alia soreua di Oauelio e a suo manto, quanc:lo si e "presemato" un orninide alto non pill di un metro [he si e Fermata a osservare i cinque e sl e anontanato solo quando 211'1ch'essi han no comlndatc a mostrare nei suol confronti eltrettenta curioslta, In nott.;;ta. Sl..Ill'altro versante della Majella, sopra Ie case di Fara San Martino, due giovani di oncoa hanno assistito per circa un'ora aile evoluziolli Gli GlUe UFO circofidati Cia un Cjlone rosso,

do il modo in ui (01'1'<,;, Ha due sole dita nei picdi, una leggerl1len 'C pill lunga dell'alrra, forsc il pollicc, Ed infi-

'.I' r~so mentre flssava il lampione, ha una reazione quasi di stupore 0 di piacere al flash, ho pensaro

quasi che a volee SI mer[esse 'in PO!),,', Un'ultima cosa, ho pensato anche di carturarlo, rna poi he capiro che era un'idea assurda." Lintervista si conclude con del1e considerazioni at11<1.1'I;! da parre ellCaponi: "Quello che mi da fastidio e che a questi fatti non venga clara l'importanza che merirano, vista che se ne e parlato solo su un giornale scandalisrico. Ma to anche vera che ness uno se ne e interessatc eccetco lore. Per quanto riguarda i presunti ufologi che mi hanno contarraro a

ripetizione, mi sene Hdaw di ben pochi". "Se poi - conclude - qualcuno pensa che 10 ada prendendo in giro, me 10 dimostrl. Ora potete fare 1- vostre investigazioni e trarre le vostre conclusioni".

if caso resta aperto

Come derto in apertura d'articolo, Filiberto Caponi si dimostro con gli inquirenti CUN disponibile a raecontare la sua verira, rna SI mantenne piureosro "guardingo'', probabilmente sia a causa delle pressioni che

all'cpoca srava riccvcndo da ogni parte. sia per la fortissimo tcnsio causat a da turro cio in seno alia sun fanJiglia. Nella sun testimouianza si pulesarono delle illulilgruem.e proprio rispcrro al numero delle (-(lIO in suo possesso ed al lero rilascio ih pub-

1 1 ill(l) , n n'H~ZZ@ stam pa Ij) wredia

u 'Irovisivi. Una diffusiollf! tla cui

abbia contribuito unicarnente a diffondere notizie, come in questa caso, certamente ncn lesive nei riguardi di chicchessia.

I1 provvedimento giudiziario c state preso subito dopo gIl intervenri cU orgarti di informazione francesi, redeschi e giapponesi, con l'effetto eli congelare tuna la questione. Noi abbiamo sempre cercato di capire,

E oggi, dope Il prosciogllmen to, quanro sappiamo ci irnpone ancor piu di considerate questa caso aperto, put in assenza di segnalazionl rnologiche concornitan i aecen ate. Perfino dall'Inghiherra rufologo e scrittore Timothy Good - come ci ha confermaco di persona nei glomi scorsi - e convinto della validira del caso Caponi.

un prowedimento giudiziario senza precedenti

ALIENI II!

A11'III.mQ Don. Ettore Picardi

Sost. Procuratore della Repubblica presso la Pretura di Ascoli Piceno

Memoria Difensfva

per Caponi Filiberto, indagato nel erccedlmento p@nClle n, 4690/93, per II reate di CUi all'~!'t 6S6 c. p, per aver diffwSGl notizie false 0 esag~rate tendenti a turbaFe I'ordine pubblico, in relaiion~ ad una sene eli awistamentJ di creature d@ lui defi· nite e.x.trat@Fr@stri.

SIl":lSS~Na, Il"lni<lnzitutte, come it bene giuridim tutelaeo d<llls coruravvenaene contestata e I'interesse della Stilto concerneore l'ordine pl..loblico (int@so in sensa g@nerleo) cne non si vuole peste In pericolo attraverSo 121 pubblic~zlone e diffuslone dl notizie false. essgerate 0 t@ndenzilDse.

AI di 121 del conteroto pill e rneno vera della nctzla, per 101 conFigural:iilita del reate de quo, per 121 susslstenUi dell'ele--

N.2.(:lh_ •. ,H'.

mente oggettivo, e inderog~bilmente necessaria "cne II contenutQ della notizia sia tale che possa derivarne un diffuso turbamento (apprensione, ecdtazlone. sfiducia) suscetclblle oi riflettersi sull'ordine pubbrico: requlsto. quest'ultlmo, che non puo ritenersi Implieito nella f<llsitit 0 tenceruloslt~ della notizia"(cosl CaSSo pen" se2. VI. 1569/1974, in Camplemelita Giurisprudenzlale al Codice pensle. (EDAM, 1992, pag, 1306)

Or"1, dallo svolgersr aei ~ttl. oltre eM dal· I'InterrogC1torio stesso dell'indagato. sl evince come non ci Fosse intenzlone alcuna a turbare l'ordlne pubblico e come. al conrrarlo. la vic:end<1l <lbbia e.sclusivamelite erearo aivertimento e nesS(..lfj turbamento dei singoll, tantomeno dell'ordin@ pubbli. co; neppure era potenzJ<llmente idonea a re~liz;:are questo rLsultato 'anche se. secondo un'autorevole dottrina, la perico/Gsita dellq notizla per rorcine pubbll-

co cosntulsce UhB condizione obblettlva dl punlbijita; eSS8 costlruir@bbe l'evento

ejel reate de quo per cui. se questa non dovesse verificcwsi, 1/ foOltto, noncstsnte I~

falslttl. ial @sagerazione 0 la tendenzloslra

PR!aTURA C!ACONOAfIlALE 01 ASCOLI !'ICcNO

Dion 10 Iii AHCllivlAZIOME • ••. ~u.,p.ji.·

UI'i'iOiO eEl. GIUDICE PSi'! LE iNoAGIN! I'RELIMINAFiI

-- _- -,--~-

1I~{i"IIQ~ilir~ ai~~II'I'l'U.J~Ib.III,j"~lni!lI~!!ftjtI1i1!ll f.I'liU,.N1MS ~"',I~~!~ L ~' '.~L '.\~~ : ... ' .... -~~-'

Lllllg"ii1jl .... lpr~l;It~lrMnll)li"'il~r.,iliji:~IiIUI!1llfJ! c..A\~\.\1 .1, "~~\."_ _

della notizla medeslrna, nOn s rebbe

.

punlbile),

Per questa appare gla evidenLc~ 121 sussls.terrza del reate contestato e perclo 5i domanaa all'lll.ma~. V. di chiedere I'archivialione del procedi· rnento.

---, .. _---

~-.------ .. -----.

~".---- ..... --------

-------_ ... _-_ ...

<iiIIIIII a sllllsira.

II doeret!) di archlvlallone dill caso CapDnl

(Maggio 1994).

Non 51 possono ornettere. tuttavia, per scrupolo difensivo. conslderazien' anch

In ordlns all'elemento soggettivo del reate de quo rhe, pur potendost caratterizzare sla nel dolo cne nella colpf), renee non l-awis{lbiJe I contradrnzlene de qua nel comportamento ai chi, convinto di alfermare II vera. 0 comuliql.le ignaro di narrare II fa lso, rif21cendosl a faITi real mente awenuti, ne dia un'interpretazlone soggettiva, cne trovi l'1ei farti .stessi Uri fondamente di possibile verita e sia legitrimata da opinion! nella st~S50 sensa diffuse lin tal sense Casso pen, 129250/1975. in Commentario al Cod Ice Penale, (EDAM 1992. paq: 1560).

Nel caso che d occupa pertCInro, non saf'@bbe neppure rawisabile I'elemento soggettivo del reeto. 00 perche nl"l/'inter· rogacorio viene affermata la veridici~ del fattto originario e, comunque, emerge la Intima convinzione di a'fYermare II vere, altre che un evidente collegamento can fatti Che trovano un Fandamelito di possibiIe veritAllcon opinioni eMs II sostencono]. Anche per queste ragioni. vista I'insussistenzili del reato di cui al/'art 65'6 c. p.. si domanoa ~1I'lIl.mEi S, V. ai chiedere I'"rchiviazione del procedimento,

Con osserverua

Ascoli f"lcenoJj, 121993 DOl.l Proc. Mauro Gionni

. I

fatti che

trovano un

fondamento

di possibile verita