Sei sulla pagina 1di 6

2

Supplemento online a il Balboni. Corso comunicativo di italiano per stranieri


per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2016 - www.bonaccieditore.it

Un bel fine settimana


La prima Unità ha presentato due tempi chiave, L’intera Unità è giocata su un weekend nelle
l’imperfetto e il futuro: un impatto notevole, che Marche, il che offre l’opportunità di lavorare non
però abbiamo preferito attuare subito, all’inizio del solo sul lessico e le funzioni comunicative relative
corso A2, contando sulla rinnovata motivazione a prenotazioni, richieste d’indicazioni stradali,
degli studenti. Questa Unità è meno impattante, recensioni dei ristoranti e degli agriturismi sui
anche se tocca un argomento molto complesso, che social network (Twitter, Facebook, ecc.), ma anche di
tuttavia è stato intuitivamente (e in parte anche entrare in contatto con un testo letterario difficile
esplicitamente) affrontato fin dalle prime attività ma tale da motivare lo studente universitario
dell’A1: i pronomi personali diretti e indiretti e i o adulto per il quale abbiamo costruito questo
pronomi ci, ne, cui; il sistema verbale viene ripreso manuale, A Silvia di Giacomo Leopardi.
nella riflessione esplicita sull’impersonale, trovato in Un’ultima nota: ricordiamo agli insegnanti di
molte Unità, e lo stesso si dica per l’aspetto lessicale, far continuamente riferimento ai materiali
che focalizza le alterazioni, usate fin dai primi Passi. del sito e non solo a quelli “obbligati” (esercizi
Il nucleo innovativo di questa Unità (e in parte supplementari, lessico, grammatiche, audio),
anche di questo manuale) è nell’attenzione che ma anche alle altre sezioni che si arricchiscono
proprio in questa Unità poniamo ai linguaggi continuamente di canzoni ad hoc, di canzoni
non verbali, e precisamente alla gestualità e alla italiane, di arie d’opera, di video legati proprio a
distanza interpersonale. questi livelli di lingua.

P7/Sette | Rispondi al telefono!


Alla fine del Passo gli studenti dovrebbero aver riflettuto su questi temi:
▶▶ come invitare qualcuno a fare una vacanza insieme;
▶▶ come interagire con una segreteria telefonica;
▶▶ come alterare o generare parole con prefissi e suffissi;
▶▶ i pronomi personali oggetto e complemento, tonici e atoni.

In questo Passo ascoltiamo le fasi preparatorie del L’esercizio 7 è l’usuale invito a parlare ma con la
lungo weekend. guida del testo, quindi è una drammatizzazione; ma
l’insegnante può anche proporre dei roleplay, dando la
Es. 3 a. Fausto; b. non è mai a casa; c. 99%; d. “in
guerra”; e. troppo situazione e due o tre coordinate essenziali, lasciando
poi che siano le coppie a sviluppare il dialogo.
Es. 5 a. odia; b. insoddisfatta; c. hanno fatto pace;
d. vanno; e. non ha ancora deciso dove andare in gita Es. 9 a. a, b, c, d, e, f, g, k, m, n, o, p; b. i, j, l, q; c. r

Un’indicazione metodologica di alcuni Passi si sottolineano molte parole che non


L’esercizio 15 riprende un’attività già fatta nel si ricordano, ma mano a mano che si procede nel
volume A1. manuale, quando si trovano esercizi di questo tipo si
È un’attività fondamentale per richiamare cancellano le sottolineature alle parole che un mese
continuamente alla memoria il lessico, ma anche prima non si ricordavano e che adesso, con l’uso
per dare la motivazione sostanziale che gli studenti continuato, sono diventate parte del patrimonio
possono avere nel vedere che stanno davvero lessicale acquisito, e questo cancellare dà il segno
imparando: infatti, la prima volta che tornano fisico, operativo del proprio progresso, motivando
indietro a verificare gli esercizi lessicali conclusivi così gli studenti.

UNITÀ 2  1
Supplemento online a il Balboni. Corso comunicativo di italiano per stranieri
per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2016 - www.bonaccieditore.it

P8/Otto | Una ricerca su Google


Alla fine del Passo gli studenti dovrebbero aver riflettuto su questi temi:
▶▶ un’idea dello stile dell’italiano usato su Facebook e in altri social media,
con il relativo lessico;
▶▶ ulteriori informazioni sui pronomi visti nel Passo 7;
▶▶ i pronomi personali doppi.

In questa Unità c’è molta attività di lettura, supportata poi dalla trascrizione
del testo di una telefonata ( audio 14 ), in modo che gli studenti possano riflettere,
se all’insegnante interessa guidarli, sulla differenza tra orale e scritto.

Il testo dell’ audio 14 , presente nel sito ma non trascritto nel manuale, è il seguente:

Lisa Questo posto è a San Gagliano, vicino a Lisa No, aspetta: sai qual è la più
San Severino Marche. interessante? È la recensione di una
Giovanna E dov’è San Severino? Mai sentito… snob che dà solo un “mi piace”, e che
Lisa Ho guardato: nel cuore delle Marche, dice: «Era da tanto tempo che non
sulla strada tra Ancona e Perugia. Allora: andavamo in un agriturismo, e non ci
ci sono delle recensioni molto buone… torneremo presto. Certo: bello, pulito,
e parlano del cibo, ma anche dei due gentili… ma un albergo è un’altra cosa.
padroni… Senti: una, che dà quattro Si spende qualcosa in più, ma è meglio.
“mi piace”, scrive: «A pranzo bisogna Detto questo, cioè che la vita in un
mangiare lì almeno una volta: sembra di agriturismo non mi piace, devo dire che
essere in paradiso, e quando glielo dici a se vi piace stare fuori dal mondo, allora
Giovanni e a sua moglie sembrano quasi San Gagliano è un bel posto. Io non lo
non saperlo. Ve lo consiglio!». sopporto, voglio stare vicino alla città,
Giovanna Be’, mi pare buona, come recensione. ma se vi piace il silenzio, a San Gagliano
Lisa Aspetta, un altro, che dà 5 “mi piace” potete trovarlo».
su 5, dice: «Sono persone stupende. Hai Giovanna Be’, non ci sono più dubbi. Se quella lì sta
bisogno di qualcosa, glielo chiedi, te la in albergo è meglio: lei in centro, noi in
trovano o ti aiutano a trovarla. Me lo campagna.
sono scritto sul cell., l’indirizzo: non Lisa E infatti è quello che le scrive uno che
voglio dimenticare San Gagliano!». risponde alla recensione. Senti: «Ma
Giovanna Cavolo! se non vi piace l’agriturismo, state
Lisa Quella dopo dà 5 “mi piace”. È come in albergo e non rompete le scatole a
te: non sapeva niente di San Severino. noi che invece cerchiamo il silenzio!
Senti: «San Severino è bellissima: Ma non ve l’ha detto nessuno che un
non sapevo niente di questo posto, agriturismo è diverso da un hotel a 5
neanche che c’era una cittadina con stelle!? L’avete guardato, San Gagliano,
questo nome. Ci siamo arrivati per caso: prima di chiedere la camera? E perché
eravamo stanchi di guidare, venivamo l’avete presa, se non vi piaceva? State a
da Perugia, abbiamo visto il segnale per casa vostra e lasciateci in pace».
l’agriturismo, abbiamo deciso di andare Giovanna Wow! OK. Io e Juan votiamo per San
a vedere com’era… e non volevamo più Gagliano.
venire via. Ce l’ho ancora nel cuore, Lisa Vedo Luca stasera, a cena, ma sono
San Gagliano. E ce li ho nel cuore i due sicura che gli piace. E Fausto mi ha detto
padroni, Giovanni e Alma: sono stati che lui e Patrizia…
gentilissimi». Poi racconta che si è storto Giovanna Ah, ma allora hanno fatto pace, lui e
una caviglia e gliela hanno fasciata, ci Patrizia!?
hanno messo il ghiaccio… Lisa Certo… come sempre! Mi ha detto che gli
Giovanna Be’, ormai sono convinta anch’io! va bene quello che decidiamo noi.

L’attività di stimolo all’oralità culmina nell’esercizio 13.

2  UNITÀ 2
Supplemento online a il Balboni. Corso comunicativo di italiano per stranieri
per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2016 - www.bonaccieditore.it
2
P9/Nove | San Severino
Alla fine del Passo gli studenti dovrebbero aver riflettuto su questi temi:
▶▶ il modo di chiedere e dare indicazioni stradali;
▶▶ la differenza ortografica tra li, la e lì, là;
▶▶ l’idea di come funzionano i numeri romani;
▶▶ la forma ce l’+avere.

In questa Unità ci sono varie attività di ascolto, di bene dire agli studenti che cosa è stato il Fascismo
cui l’ultima è senza aiuto preventivo, senza cioè e che tipo di scuole e di edifici pubblici costruiva.
una pre-lettura dell’esercizio e quindi di quello
che devono osservare quando ascoltano, attività Nell’esercizio 7 torniamo a proporre un “ascolta
che assicura una buona expectancy grammar e e ripeti” da fare a casa. Ricordate agli studenti che
che anticipa, almeno in parte, il lessico nuovo. A non è affatto un esercizio stupido e che possono
proposito di anticipazioni, prima dell’esercizio 4 è usare quel file audio per fare un autodettato.

GI.3 Guardiamoci intorno | I gesti degli italiani


È una pagina molto importante, proprio perché, Meno immediata agli studenti (e non solo) è
come si dice in una celebre battuta inglese, “per far l’importanza della distanza interpersonale e il fatto
tacere un italiano basta legargli le mani”. che in ogni cultura è regolata in modo specifico e
diverso.
La sequenza delle foto è: 2, 4, 6, 18, 7, 9, 1, 5, 10, 16, 3,
11, 12, 8, 13, 19, 14, 20, 15, 17.

P10/Dieci | Documenti, per favore


Alla fine del Passo gli studenti dovrebbero aver riflettuto su questi temi:
▶▶ come condurre un incontro con una pattuglia stradale, nonché il lessico della documentazione
automobilistica;
▶▶ esprimere accordo e disaccordo (approfondimento) nonché insoddisfazione;
▶▶ i pronomi ne e ci (ulteriore sistematizzazione) con una riflessione sulle varie funzioni grammaticali
di quest’ultimo;
▶▶ la fusione dei verbi nei modi indefiniti con ne e ci.

La focalizzazione di questa Unità d’acquisizione è Il resto è un lavoro di sistematizzazione.


essenzialmente sul lessico e sulla comprensione,
che viene condotta sia ascoltando sia ascoltando e Es. 9 a. 1; b. 2; c. 4; d. 5; e. 3; f. 5; g. 1
ripetendo.

GI.4 Guardiamoci intorno | Quando il vestito parla


È la prosecuzione ideale del precedente GI.: bisogna conoscere se si vuole uscire dal proprio
là si vedevano due codici extralinguistici, quello Paese, ma raramente vengono presentate nella
cinesico (gesti) e quello prossemico (distanza manualistica. In questo caso optiamo per uno
interpersonale), qui vediamo il linguaggio degli aspetti più macroscopici dell’oggettemica,
oggettemico, cioè quello che riguarda l’uso degli cioè la “grammatica” del vestiario (vestemica),
oggetti con finalità comunicative. tema su cui l’insegnante ha certamente molte cose
Si tratta di grammatiche importantissime, che da aggiungere, sia sulla base degli stimoli degli

P9 | San Severino  3
Supplemento online a il Balboni. Corso comunicativo di italiano per stranieri
per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2016 - www.bonaccieditore.it

studenti sia grazie alla sua esperienza locale, se Il gioco dell’oca, da fare sulla doppia pagina del
vive in un Paese straniero da qualche tempo. manuale, è un tradizionale gioco italiano per i
bambini, ma che può piacere anche agli adulti,
La sequenza delle foto è: 4, 9, 7, 1, 8, 15, 12, 5, 6, 13, 3, 2, anche soltanto per cambiare la routine delle
16, 10, 11, 14. lezioni.

P11/Undici | Ah, la chiave!


Alla fine del Passo gli studenti dovrebbero aver riflettuto su questi temi:
▶▶ come esprimere disappunto;
▶▶ il lessico delle automobili;
▶▶ i prefissi che costruiscono il contrario;
▶▶ il pronome cui (con una ripresa dei relativi).

Gli esercizi 1 e 2 propongono la stessa storia prima Nell’esercizio 1 è usato cui, che può essere
in una mail, quindi in un racconto scritto, e poi anticipato agli studenti perché non costituisca
in una telefonata, proseguendo quanto iniziato un problema. Verrà approfondito nella sezione
nel Passo 8 sulla differenza tra oralità e scrittura, di analisi, insieme a una ripresa dei relativi.
che non è oggetto di riquadri esplicativi ma viene
lasciata all’osservazione dello studente, perché Trascrizione delle presentazioni dell’esercizio 5
fa parte dell’educazione linguistica di base e non ( audio 25 ):
dell’insegnamento dell’italiano in età giovane-adulta.

Claudia Mi chiamo Claudia, oggi compio macchina uguale a tutte le altre. La
30 anni. Lavoro da quando mi sono volevo familiare, ma non una “scatola”
laureata, a 23 anni, e ho guadagnato come molte macchine familiari...
abbastanza… Quindi ho deciso di farmi Poi ho visto la Delta, una macchina
il primo grande regalo della mia vita: originale, nuova, e soprattutto di due
una macchina sportiva, una spider colori, bianca e nera, come la mia
decappottabile, così quando guido   Juventus!
posso vedere il cielo. E l’ho comprata Elisabetta Sono Elisabetta, sono una studentessa
gialla, del colore del sole. di Biologia e quindi ogni giorno vado
 
Filippo Sono Filippo, ma ormai non mi nei laboratori dell’università, che
ricordo più il mio nome: il mio nome sono in periferia. Poi la sera lavoro
è diventato papà, papà, papà… Sì, perché in una pizzeria in centro. Finisco in
ho quattro figli e passo i miei weekend laborario alle 5 e mezzo e alle 6 devo
a rispondere ai continui papà, papà, essere in pizzeria: impossibile, con gli
papà. Quindi ho dovuto cambiare autobus. E allora mi sono comprata una
macchina perché devo caricare Cinquecento: è piccola, la parcheggio
skateboard, giochi, borse, bicilette e dappertutto, anche in centro. E
allora ho preso una monovolume, così consuma pochissimo. E poi... mi piace,
c’è spazio per tutti.   mi piace tanto...
 
Cecilia Mi chiamo Cecilia, ho 32 anni e lavoro
 Tommaso Sono Tommaso. Volete sapere il mio
nel negozio della mia famiglia. Il
gusto sulle automobili? Dunque. Odio
negozio è al piano terra, i miei abitano
le macchine grandi, importanti. Odio
al primo piano e io al secondo piano.
le macchine nere. Bene: sono diventato
Non mi serve la macchina per andare
direttore generale e mi hanno dato la
al lavoro: mi basta scendere le scale.
macchina dell’azienda: una berlina
Quindi a me la macchina serve solo il
grande, enorme... e nera!
  weekend, e ho una macchina media,
Fabio Mi chiamo Fabio e lavoro a Torino una Punto, che è una macchina
con la squadra della Juventus. Volevo normale... ma è rossa, e questo colore
una macchina diversa, non la solita mi piace moltissimo.

4  UNITÀ 2
Supplemento online a il Balboni. Corso comunicativo di italiano per stranieri
per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2016 - www.bonaccieditore.it
2
P12/Dodici | Nelle Marche ci sono anche
i… Leopardi!
Alla fine del Passo gli studenti dovrebbero aver riflettuto su questi temi:
▶▶ i messaggi nello stile dei vari social media (proseguimento del Passo 8);
▶▶ i modi di esprimere soddisfazione riguardo a un’esperienza (cioè il contrario di quanto focalizzato nei
due Passi precedenti);
▶▶ i verbi impersonali;
▶▶ le varie funzioni grammaticali della particella si;
▶▶ se, sé, se stesso;
▶▶ i suffissi (sintesi).

Due scelte importanti sulla particella si


Ci sono dei concetti grammaticali molto chiari d. intransitive pronominali, come in si è lavato,
per i linguisti e per gli insegnanti con una forte si è pettinato.
preparazione grammaticale, che però sono alieni Queste differenziazioni sono corrette, ma
alla formazione di molte tradizioni scolastiche, creano solo confusione in uno straniero che
dove l’analisi grammaticale e sintattica è molto sta imparando l’italiano e soprattutto sono
più limitata che in Italia. sostanzialmente inutili perché la forma in a. e
Un doppio problema nasce dall’uso di si che può b. è uguale (per cui parleremo genericamente
essere usato in forme: di impersonali) e lo stesso vale per c. e d. (dove
a. impersonali, come in che si fa stasera? Si dice che parleremo di riflessivi).
sarà una nottata di pioggia; Nulla vieta a un docente di approfondire questi
b. passive, come in nelle Marche si trova l’olio buono aspetti in corsi dove si vuole non solo imparare
(in tal caso di parla di si passivante); a usare l’italiano ma anche a riflettere sull’italiano,
c. riflessive, come in si è fatto male; ma per gli altri la semplificazione è utile.

Es. 7 a. I; b. I; c. A; d. R; e. I; f. R qualche idea visiva sul fatto che Leopardi viveva


in questo borgo, che dal suo studio vedeva la casa
Il focus dell’Unità è nella serie di sintesi sui temi di Silvia, ecc.: infatti a conclusione dell’Unità
indicati tra gli obiettivi, ma viene introdotta verrà proposta, anche se non completa, questa
una strofa di A Silvia, legandola a una visita poesia.
dei personaggi a Recanati. Si può consigliare Ricordiamo che Leopardi non è noto nel mondo
agli studenti di fare un’esplorazione di questa quanto lo è in Italia, quindi è necessario dare più
cittadina sui siti internet o si può farla in classe informazioni di quante ne daremmo nelle nostre
sotto la guida del docente in modo da anticipare scuole.

GI.5 Guardiamoci intorno | Le Marche


La pagina “geografica” è impostata con la stessa in quella raccolta, cioè “La calunnia è un venticello”,
tecnica grafica delle pagine di questo tipo e meglio aspettare la fine dell’A2, ma volendo,
quindi non è una novità per gli studenti. Alcuni e spiegando loro quanto non è presente
di loro possono conoscere Rossini: può essere nella scheda di ascolto, si può anche anticiparla
un’occasione per riproporre l’aria “Il factotum della in questa Unità.
città”, dal Barbiere di Siviglia, che è stata adeguata Questa Unità è abbastanza “frastagliata” rispetto
sul piano lessicale al livello A1 e che abbiamo alla prima, che invece era compatta intorno al
collocato online tra i materiali d’appoggio al sistema verbale: qui abbiamo condotto una grande
manuale. Per la seconda aria di Rossini presente quantità di sintesi, sebbene procedendo a piccoli

P12 | Nelle Marche ci sono anche i… Leopardi!  5


Supplemento online a il Balboni. Corso comunicativo di italiano per stranieri
per gentile concessione dell’editore © Bonacci Editore - Torino 2016 - www.bonaccieditore.it

passi, e quindi concludere l’Usnità con questa dell’apprendimento specifico di questa o quella
visione di una terra bellissima e con l’ascolto di funzione o struttura della lingua;
Rossini e Leopardi è un modo per riprendere la ▶▶ il supporto didattico è sufficiente per lasciar
motivazione alta, quella per l’arte italiana, e anche intuire (questa è la parola chiave) anche quello
per introdurre uno stacco tra la seconda e la terza che a questo livello non è possibile comprendere
Unità. pienamente.
Perché scegliere testi tanto difficili, ci si chiederà. Quindi affrontiamo questa sezione mirando allo
Perché anche i testi difficili possono essere stacco dalla grammatica, dal lessico, dalle funzioni,
presentati se: dagli esercizi e puntando sul piacere della musica e
▶▶ lo scopo è quello del piacere e non della poesia italiana.

Palestra di italiano/2
Ricordi agli studenti che queste sezioni di è più libera e rimane a loro disposizione nella
ricostruzione della grammatica, qui molto guidata, grammatica “fai da te” che trovano online.

6  UNITÀ 2