Sei sulla pagina 1di 6

15 semplici modi per velocizzare WordPress

Ultimo aggiornamento 27 aprile 2019: WordPress è un'ottima piattaforma. Un punto debole di cui
soffre, tuttavia, è che può essere piuttosto lento.

Senza prendere le giuste precauzioni, potresti finire con un sito lento. Non è solo una seccatura per i
visitatori abituali, ma ti farà  perdere abbonati e clienti.

In questa guida rapida, tratterò tutti i modi migliori che ho trovato per accelerare costantemente
WordPress.

Perché la velocità del sito WordPress conta


Quando una persona arriva sul tuo sito per la prima volta, hai solo pochi secondi per catturare la
loro attenzione per convincerli a rimanere in giro.

Preparati a perdere il sonno durante la notte: secondo un rapporto del team di ricerca di
Microsoft Bing, un ritardo di 2 secondi in più nella reattività della pagina ha  ridotto  la
soddisfazione degli utenti del 3,8%, ha aumentato le  entrate perse per utente del 4,3% e ha  ridotto
i clic di 4,3 %.

Se il tuo sito impiega troppo tempo a caricarsi, la maggior parte delle persone scompare, perse
prima ancora che tu ne abbia avuto la possibilità.

Non solo, ma ora Google include la velocità del sito nel suo algoritmo di classificazione. Ciò
significa che la velocità del tuo sito influisce sul SEO, quindi se il tuo sito è lento, stai perdendo
visitatori dall'impazienza e dalla riduzione delle classifiche nei motori di ricerca. Yikes.

Risolviamolo.

Come velocizzare WordPress


Come nota a margine, questi non sono ordinati per importanza o criteri, ho appena raccolto tutto ciò
che ho imparato su come velocizzare il caricamento delle pagine di WordPress e li ho elencati tutti
qui.
Ti garantisco che l'utilizzo anche di alcuni ti aiuterà ad accelerare il tuo sito.

1. Scegli un buon host

All'inizio, un host condiviso potrebbe  sembrare un vero affare ("Visualizzazioni di pagina


illimitate!"). Ha un altro costo: velocità del sito incredibilmente lenta e frequenti tempi di fermo nei
periodi di traffico intenso.

Se hai intenzione di pubblicare cose popolari, ti stai uccidendo eseguendo il tuo sito WordPress su
hosting condiviso.

Lo stress del tuo sito che diminuisce dopo aver ottenuto una grande funzionalità è sufficiente per
creare alcuni primi capelli grigi: non essere una vittima, investi in un hosting adeguato.

L'unico host WordPress che raccomando continuamente è:

✓ Hosting WordPress gestito da WP Engine

Nota: sopra c'è il mio link di riferimento personale che fornisce un piccolo sconto (e una piccola
commissione per me) se lo usi. Raccomando solo prodotti che uso personalmente e aziende che
supporto.

I miei siti sono sempre incredibilmente veloci, non ho mai tempi di inattività quando ricevo grandi
menzioni (come quando ero presente sul sito Web Discovery Channel) e il back-end è molto facile
da usare.

Ultimo ma non meno importante, il loro supporto clienti è di prim'ordine, che è un must quando si
tratta di hosting. Prendilo da qualcuno che lo ha imparato nel modo più duro. Il personale è cordiale,
paziente e esperto nei dettagli di WordPress. Saranno la tua rete di sicurezza per qualsiasi problema
che possa sorgere.

Vai alla loro homepage  per gli utenti di WordPress e controlla le loro offerte. Sarai felice di averlo
fatto.

2. Inizia con un solido framework / tema

Potresti essere sorpreso da questo, ma il tema Twenty Nineteen (aka il tema WP predefinito) è
leggero e abbastanza veloce.

Questo perché mantengono le "viscere" semplici; confrontalo con i framework gonfi che hanno
tonnellate di funzionalità che non utilizzerai mai, rallentando il tuo sito in una scansione.

Dalla mia esperienza, il framework premium a caricamento più veloce è sicuramente il Focus
Theme Framework , in particolare la nuova skin Focus (sto usando una versione completamente
spoglia su questo sito, ma personalmente amo la semplicità!). Supera i temi di base di WordPress
essendo molto più facile da personalizzare.

È un framework incredibilmente solido che non ti rallenterà con plugin in eccesso o modifiche
personalizzate. Apporta le modifiche direttamente dal tema ed evita il gonfiamento, hoorah!

3. Utilizzare un plug-in di cache efficace


I plugin di WordPress sono ovviamente abbastanza utili, ma alcuni dei migliori rientrano nella
categoria della cache, poiché migliorano drasticamente il tempo di caricamento della pagina e,
soprattutto, tutti su WordPress.org sono gratuiti e facili da usare.

Di gran lunga il mio preferito, nessuno escluso , è W3 Total Cache , non consiglierei né utilizzerei
nessun altro plug-in di cache, ha tutte le funzionalità di cui hai bisogno ed è estremamente facile da
installare e utilizzare.

Basta installare e attivare e ciò che la tua pagina carica più velocemente man mano che gli elementi
vengono memorizzati nella cache.

4. Utilizzare una rete di distribuzione dei contenuti (CDN)

Tutti i tuoi grandi blog preferiti lo stanno usando, e se sei interessato al marketing online usando
WordPress (come sono sicuro che molti dei miei lettori lo sono) non sarai sorpreso da qui che
alcuni dei tuoi blog preferiti come Copyblogger lo siano facendo uso di CDN.

In sostanza, una rete CDN o una rete di distribuzione di contenuti prende tutti i tuoi file statici
presenti sul tuo sito (CSS, Javascript, immagini, ecc.) E consente ai visitatori di scaricarli il più
velocemente possibile offrendo i file su server vicini a loro quanto possibile.

Personalmente utilizzo la rete di consegna dei contenuti StackPath sui miei siti WordPress, poiché
ho scoperto che hanno i prezzi più ragionevoli e che la loro dashboard è molto semplice da usare (e
viene fornita con tutorial video per la configurazione, richiede solo pochi minuti) .

C'è un plugin chiamato Free-CDN che promette di fare lo stesso, anche se non l'ho provato.

5. Ottimizza le immagini (automaticamente)

Yahoo! ha un ottimizzatore di immagini chiamato Smush.it che ridurrà drasticamente la dimensione


del file di un'immagine, senza ridurre la qualità.

Tuttavia, se sei come me, farlo per ogni immagine sarebbe al di là di un dolore e richiederebbe
incredibilmente tempo.

Fortunatamente, c'è un fantastico plug -in gratuito chiamato WP-SmushIt che eseguirà questo
processo automaticamente su tutte le tue immagini mentre le stai caricando. Nessun motivo per non
installare questo. Se preferisci gestirlo sul desktop, mi piacciono molto gli utenti di Squash per Mac.

6. Ottimizza la tua home page per caricarla rapidamente

Questa non è una cosa, ma alcune semplici cose che puoi fare per assicurarti che la tua home page si
carichi rapidamente, che probabilmente è la parte più importante del tuo sito perché le persone vi
atterreranno più spesso.

Le cose che puoi fare includono:

 Mostra estratti invece di post completi


 Ridurre il numero di post sulla pagina (mi piace mostrare tra 5-7)
 Rimuovere i widget di condivisione non necessari dalla home page (includerli solo nei  post)
 Rimuovi plugin e widget inattivi che non ti servono
 Mantieni il minimo! I lettori sono qui per contenuti, non per 8000 widget sulla homepage

Nel complesso, un design della homepage pulito e mirato aiuterà la tua pagina non solo ad apparire
bene, ma anche a caricarsi più velocemente.

7. Ottimizza il tuo database WordPress

Sicuramente sto usando molto la parola "ottimizzare" in questo post!

Questo può essere fatto in modo manuale noioso, estremamente noioso, o ...

Puoi semplicemente utilizzare il  plug -in WP-Optimize , che eseguo su tutti i miei siti.

Questo plugin ti consente di svolgere solo una semplice attività: ottimizzare il tuo database (spam,
pubblicare revisioni, bozze, tabelle, ecc.) Per ridurne il sovraccarico.

Consiglierei anche il plug -in WP-DB Manager , che può pianificare le date per l'ottimizzazione del
database.

8. Disabilita hotlinking e sanguisuga dei tuoi contenuti

L'hotlinking è una forma di "furto" della larghezza di banda. Si verifica quando altri siti collegano
direttamente le immagini sul tuo sito dai loro articoli, aumentando il carico del tuo server.

Ciò può aumentare man mano che sempre più persone “raschiano” i tuoi post o il tuo sito (e in
particolare le immagini) diventano più popolari, come è necessario se crei immagini personalizzate
per il tuo sito su base regolare.

Inserisci questo codice nel tuo file .htaccess di root:

disabilita il hotlinking delle immagini con l'opzione immagine proibita o personalizzata


RewriteEngine su
RewriteCond% {HTTP_REFERER}! ^ $
RewriteCond% {HTTP_REFERER}! ^ http (s)?: // (www \.)? sparringmind.com [NC]
RewriteCond% { HTTP_REFERER}! ^ Http (s)?: // (www \.)? Google.com [NC] RewriteCond%
{HTTP_REFERER}! ^ Http (s)?: // (www \.)? Feeds2.feedburner.com / sparringmind [NC]
RewriteRule \. (jpg | jpeg | png | gif) $ - [NC, F, L]

Noterai che ho incluso il mio feed (da FeedBurner), dovrai sostituirlo con il nome del tuo feed,
altrimenti le tue immagini non verranno visualizzate correttamente lì.

9. Aggiungi un'intestazione di scadenza alle risorse statiche

Un'intestazione Expires è un modo per specificare un tempo sufficientemente lungo in futuro in


modo che i client (browser) non debbano recuperare nuovamente il contenuto statico (come file css,
javascript, immagini ecc.).

In questo modo è possibile ridurre in modo significativo il tempo di caricamento per i normali
utenti.
Devi copiare e incollare il seguente codice nel tuo file .htaccess di root:

ExpiresActive On
ExpiresByType immagine / gif A2592000
ExpiresByType immagine / png A2592000
ExpiresByType immagine / jpg A2592000
ExpiresByType immagine / jpeg A2592000

I numeri sopra indicati sono impostati per un mese (in secondi), puoi cambiarli come desideri.

10. Regola le immagini Gravatar

Noterai su questo sito che l'immagine Gravatar predefinita è impostata su ... beh, niente.

Questa non è una scelta estetica, l'ho fatto perché migliora il caricamento della pagina
semplicemente non avendo nulla in cui normalmente ci sarebbe un logo Gravatar dall'aspetto
sciocco o qualche altra assurdità.

Alcuni blog arrivano al punto di disabilitarli in tutto il sito e per tutti.

Puoi fare entrambe le cose, sappi solo che gioverà almeno alla velocità del tuo sito se imposti
l'immagine predefinita (che si trova in "Discussione" , sotto la scheda Impostazioni nella
dashboard di WordPress) su uno spazio vuoto anziché un'immagine predefinita.

11. Aggiungi LazyLoad alle tue immagini

LazyLoad è il processo di avere solo le immagini sopra il carico di piegatura (cioè solo le immagini
visibili nella finestra del browser del visitatore), quindi, quando il lettore scorre verso il basso, le
altre immagini iniziano a caricarsi, appena prima che vengano visualizzate.

Ciò non solo velocizzerà il caricamento della pagina, ma può anche risparmiare larghezza di banda
caricando meno dati per gli utenti che non scorrono fino in fondo sulle pagine.

Per fare ciò automaticamente, installa il plugin jQuery Image Lazy Load .

12. Controlla la quantità di revisioni post archiviate

Ho salvato questo post in bozza circa 8 volte.

WordPress, lasciato ai propri dispositivi, memorizzava ciascuna di queste bozze, a tempo


indeterminato.

Ora, quando questo post è finito e pubblicato, perché dovrei aver bisogno di archiviare tutte quelle
bozze?

Ecco perché utilizzo il plug-in Revision Control per assicurarmi di mantenere al minimo le
revisioni post, impostarlo su 2 o 3 in modo da avere qualcosa su cui ripiegare in caso di errore, ma
non troppo elevato da ingombrare il backend quantità non necessarie di posti redatti.

13. Disattiva pingback e trackback


Per impostazione predefinita, WordPress interagisce con altri blog dotati di pingback e trackback.

Ogni volta che un altro blog ti menziona, avvisa il tuo sito, che a sua volta aggiorna i dati sul post.
La disattivazione non distruggerà i backlink al tuo sito, ma solo l'impostazione che genera molto
lavoro per il tuo sito.

Per maggiori dettagli, leggi questa spiegazione di pingback, trackback e linkback di WordPress .

14. Sostituisci PHP con HTML statico, se necessario

Questo è un po 'avanzato, ma può ridurre drasticamente il tempo di caricamento se sei disperato di


includere la velocità di caricamento della pagina, quindi l'ho incluso.

Farei questa grande ingiustizia post se non mi collegassi ad esso per questo argomento, poiché mi
ha insegnato come farlo facilmente da solo, in pochi minuti.

Quindi andateci e date un'occhiata, lo ha scritto in termini più semplici di quanto potessi mai fare!

15. Usa CloudFlare

Questo è simile alla sezione precedente sull'uso dei CDN, ma sono diventato così appassionato di
CloudFlare da quando ne ho discusso nel mio miglior  post di analisi web che ho deciso di
includerlo separatamente qui.

Per dirla senza mezzi termini, CloudFlare , insieme al plug-in W3 Total Cache discusso sopra,
sono una combinazione davvero potente (si integrano tra loro) che migliorerà notevolmente  non
solo la velocità, ma anche la sicurezza del tuo sito.

Entrambi sono gratuiti!

Grazie per aver letto! Per favore condividi questo articolo se ti è piaciuto.