Sei sulla pagina 1di 1

R.

Milidone – Appunti disequazioni

Disequazioni del tipo f (x ) < k o f (x ) > k con k > 0 (*).

1° caso. Da f (x ) < k deduciamo −k < f (x ) < k . Infatti, la disequazione f (x ) < k , per la


definizione di valore assoluto equivale a

f (x ) ≥ 0 f (x ) < 0
 
 ∨ 
f (x ) < k  −f (x ) < k → f (x ) > −k
 

cioè 0 ≤ f (x ) < k ∨ − k < f (x ) < 0 → −k < f (x ) < k .

Riassumendo avremo f (x ) < k ⇔ −k < f (x ) < k con k > 0 .

Possiamo notare che risolvere la relazione −k < f (x ) < k equivale a risolvere il sistema
f (x ) < k


f (x ) > −k

2° caso. Da f (x ) > k deduciamo f (x ) < −k ∨ f (x ) > k . Infatti, la disequazione f (x ) > k dà


luogo ai due sistemi
f (x ) ≥ 0 f (x ) < 0
 
 ∨ 
f (x ) > k  −f (x ) > k → f (x ) < −k ;
 

Essi equivalgono rispettivamente alle relazioni f (x ) > k ∨ f (x ) < −k .

Riassumendo avremo f (x ) > k ⇔ f (x ) < −k ∨ f (x ) > k con k > 0 .

(*) E’ chiaro che, se k ≤ 0 , allora la disequazione f ( x ) < k risulta impossibile.


Per la disequazione f ( x ) > k risulta soddisfatta da tutti i valori di x appartenenti all’insieme di definizione
di f ( x ) e per k = 0 essa si riduce alla forma f ( x ) > 0 che è verificata da tutti i valori di x che non
annullano f ( x ) .

Appuntidisequazioni.doc