Sei sulla pagina 1di 9

STRATEGIA FASE 1/2

SISTEMITECNOLOGICI INTEGRATI E UTILIZZO DELTEST RAPIDO


SIEROLOGICO PER SOSTENERE LA FASE 1/2
DELLA PANDEMIA DA CORONAVIRUS SARS-COV-2

PROGETTO SPERIMENTALE

Fase operativa
Le sfide della Fase1/2 … … le risposte con questo Progetto

Forti ripercussioni economico-sociali Permette alle attività produttive di


del lockdown sul sistema economico ripartire tutelando la sicurezza

Convivere con SARS-CoV-2 Si sperimentano buone prassi che


per migliorare il lavoro in sicurezza permettano il lavoro e la tutela salute

Ricerca degli asintomatici Si unisce la versatilità dei test sierologici


per contribuire ad evitare nuovi focolai al gold standard «tampone» e si avvia una
Le ragioni indagine epidemiologica su tutto il
territorio regionale
del progetto «Timore» di conoscere il proprio stato Si forniscono ulteriori strumenti e
e di contagio fra i lavoratori/ci presidi di controllo e analisi

Imprenditori in ricerca di regole e protocolli Si fornisce alle imprese una soluzione


capaci di tutelare i lavoratori integrata a basso impatto economico

Integrare le conoscenze su SARS-CoV-2 Si raccorda il meglio della tecnologia


e tutte le tecnologie utili a prevenirlo al servizio della tutela della salute
e/o gestirlo

2
1 Indagine epidemiologica regionale
sui casi asintomatici
Il Progetto interesserà tutte le province pugliesi
garantendo cosi una indagine epidemiologica
diffusa capace di individuare i casi asintomatici
di infezione a SARS-CoV-2

2 Conferma della permanenza nel tempo


degli anticorpi IgM/IgG SARS-CoV-2
Recentissimi studi scientifici hanno lanciato
l’allarme circa la possibile non permanenza nel
tempo degli anticorpi SARS-CoV-2. Il Progetto va in
https://www.medscape.com/viewarticle/932671 questa direzione

Gli obiettivi 3 Sistemi e tecnologie integrate per la La convergenza di più piattaforme integrate ha
del progetto prevenzione e/o gestione del contagio l’obiettivo di far dialogare sistemi

La tecnologia Blockchain permissionless consente

4 Utilizzo di Blockchain premissionless per


la notarizzazione sicura dei dati sensibili
sicura tracciabilità del dato, la trasparenza,
l’immodificabilità del dato certo facilmente verificato
da terzi. Si è sicuri della «paternità» dell’atto medico
da parte del medico competente

5 Utilizzo delle tecnologie di monitoraggio


e tracciamento a domicilio
Anche nel caso di confermata infezione a SARS-
CoV-2 si otterranno dati utili tramite le APP di
tracciamento a domicilio

3
Clic sul
diagramma per
accedere al
DATAFLOW
Questo progetto e la
strategia che lo ha ispirato
è stato determinato
dall’analisi di centinaia di
pubblicazioni scientifiche
a tema SARS-CoV-2
Fondamenti
scientifici
del progetto
Gli estratti dalle riviste
scientifiche internazionali
Il dataflow (oltre 300 pubblicazioni
consultate)
Periodo: marzo / giugno 2020
Sono sintetizzate in questo
diagramma denominato
DATAFLOW

4
20 giugno 2020

Interesse
scientifico dal DATAFLOW 19 giugno 2020
del progetto (ricerche scientifiche)

Grande interesse scientifico di


questo Progetto che punta a
verificare Sperimentalmente
urgenti questioni di fortissimo …lo studio mostra che gli anticorpi COVID-19
interesse internazionale possono scomparire dopo 2-3 mesi. Uno studio
cinese dimostra che le persone che sviluppano
anticorpi dopo essere stati infettati dal coronavirus
potrebbero non tenerli per più di qualche mese,
specialmente se non hanno mostrato sintomi…

5
Felice Ungaro
Pierluigi Lopalco
Onofrio Mongelli Coordinamento e gestione del Protocollo

Stefano Bronzini
Loreto Gesualdo
Luigi Vimercati Domenico Debartolomeo
Maria Chironna Sergio Fontana

Comitato Giuseppe Pirlo Teresa Caradonna

scientifico e Linee guida del progetto


di sperimentazione scientifica
Nomina del Comitato di Gestione
e del relativo Coordinatore

kick-off del Manifestazione di interesse


progetto Giovanni Migliore per l’individuazione dei
dispositivi e sistemi tecnologici
(art. 2 Protocollo Intesa)
Manifestazione di interesse • Sistemi di distanziamento spaziale
a partecipare da parte • Sistemi di contact tracing
dei soggetti privati per l’individuazione • APP lavoratore/ce
test rapidi sierologici «pungidito» con questionario online

Alfredo Mele Consulenza giuridico-legale

6
Operatività
del progetto

7
Nei giorni in cui è previsto il test sierologico
ACCOGLIENZA in «ambulatorio»
primo accesso alla sperimentazione invita
il lavoratore/ce ad installare la APP
TRIAGE lavoratore/ce sul proprio smartphone ed a
sottoscrivere la Liberatoria
Il medico competente/operatore sanitario: Unica/consenso informato se non ha già
precedentemente sottoscritta

Operatività • Effettua il controllo della temperatura


corporea del/della lavoratore/ce con QUESTIONARIO
della •
termoscanner
Controlla i dati di Triage relativi ai
giorni precedenti presenti sulla APP del
Sperimentazione lavoratore/ce
• Invita il lavoratore/ce a compilare il
questionario di Triage sul proprio
smartphone e ne controlla l’esito
1 / in Azienda Il medico competente - operatore sanitario:

 Effettua il test rapido sierologico


TEST RAPIDO «pungidito» al lavoratore/ce
SIEROLOGICO
Fondamentale che operatore
«pungidito» sanitario sia
opportunamente formato all’uso dei
Ogni 14 giorni
test sierologici rapidi «pungidito»
seguendo il calendario
della Sperimentazione
(v. diapositiva)
8
Felice Ungaro (Direttore Health Marketplace)
Onofrio Mongelli (Dipartim. promozione della salute, benessere sociale e sport per tutti)
Francesco Majellaro (Health Marketplace)
Antonio Rigliano (Health Marketplace)

Alessandra Ricciardelli (Visiting Scholar MIT – Connection Science, esperta di sistemi organizzativi complessi)
Francesco Pellecchia (Comune di Bari)

Stefano Bronzini (Magnifico Rettore)


Loreto Gesualdo (Preside Facoltà di Medicina)
Maria Chironna (DIMO- U.O.C. Igiene A.O.U.C. Policlinico Bari)
Luigi Vimercati (Coord. Sezione di Medicina del Lavoro - Direttore U.O.C. Medicina del Lavoro)
Giuseppe Pirlo (Dipartimento di Informatica)
Think tank
virtuale Giovanni Migliore (Direttore Generale)

Domenico de Bartolomeo (Presidente Confindustria Puglia)


Sergio Fontana (Presidente Confindustria Bari/BAT)
Teresa Caradonna (Presidente Piccola Industria di Confindustria)

Alfredo Mele (giuslavorista)