Sei sulla pagina 1di 2

Ad alta voce

Modulo 1 u.d. 1
Tipologie di aziende
a) Che cos’è l’azienda?
L’azienda è un istituto economico (ossia un’organizzazione di persone, beni, energie) destinato a
durare nel tempo. In esso si svolgono in modo coordinato attività rivolte alla produzione, oppure al
consumo, oppure alla produzione e al consumo insieme di beni e servizi.

b) Quali tipi di produzione può attuare un’azienda?


L’impresa può attuare una produzione diretta o una produzione indiretta.
La produzione diretta consiste nel realizzare nuovi beni, mediante la trasformazione fisica di un
bene in un altro avente caratteristiche diverse (come avviene nell’attività agricola e industriale),
oppure nel prestare servizi.
La produzione indiretta consiste invece nell’aumentare l’utilità di beni già esistenti mediante il
loro trasferimento nello spazio (distribuzione) e nel tempo (conservazione); si aumenta l’utilità dei
beni perché gli stessi vengono resi disponibili nei luoghi e nei momenti in cui sono richiesti per il
consumo.

c) Come si determina il risultato economico di un’azienda?


Il risultato economico di un’impresa si determina calcolando la differenza tra i ricavi conseguiti in
un determinato periodo di tempo dalla vendita di beni e servizi, e i costi sostenuti nello stesso
periodo per l’acquisizione, combinazione e trasformazione dei fattori produttivi.
Se i ricavi sono maggiori dei costi, l’impresa realizza un utile; in caso contrario, ossia se i ricavi
sono minori dei costi, l’impresa subisce una perdita.

d) Che cosa sono i fattori produttivi? Come si calcola il rendimento di un fattore


produttivo?
I fattori produttivi sono tutte le risorse necessarie per attuare la produzione di beni e servizi; si
tratta quindi di materie prime, impianti e macchinari, lavoro, servizi di trasporto ecc.
Il rendimento di un fattore produttivo è il rapporto tra la quantità di prodotto ottenuta e la
quantità di fattore produttivo impiegata per ottenerla.

e) Quali sono i settori dell’attività economica?


Si distinguono tre settori dell’attività economica: il settore primario, il settore secondario e il
settore terziario.
Il settore primario è costituito dalle imprese che utilizzano risorse naturali senza apportare
rilevanti trasformazioni; ne fanno parte le imprese agricole (che si occupano della coltivazione dei
terreni e dell’allevamento del bestiame), le imprese di caccia e pesca, le imprese estrattive (dedite
allo sfruttamento di miniere, cave, torbiere e giacimenti).
Il settore secondario è formato dalle imprese industriali, che trasformano materie prime in prodotti
finiti adatti al consumo (imprese conserviere, vinicole, dolciarie, automobilistiche, di
abbigliamento, mobilifici ecc.) oppure in semilavorati che, a loro volta, costituiscono le materie
prime per successive trasformazioni (imprese chimiche, tessili, siderurgiche, meccaniche, elettriche

1
Tutti i diritti riservati © Pearson Italia S.p.A.
Riservato agli studenti delle classi che adottano il corso
L. Sorrentino, Progetto azienda passo passo, vol. 1 e vol. 2, PARAMOND
Ad alta voce

ecc.). Rientrano nel settore secondario anche le imprese di costruzioni edili, la cui attività consiste
nella progettazione e realizzazione di palazzi, strade, ponti, dighe ecc.
Infine, il settore terziario è formato dal vasto insieme di imprese specializzate nella produzione di
servizi. Esse, a loro volta, si distinguono in imprese di servizi finanziari, cioè aventi per oggetto il
denaro (come le banche e le imprese di assicurazioni), e imprese di servizi reali (imprese
commerciali, di trasporti, alberghiere, televisive ecc.).
Nell’ambito del settore terziario si è inoltre sviluppato il terziario avanzato, comprendente le
imprese che producono servizi ad alto livello tecnologico e professionale; vi rientrano le imprese
che operano
nei diversi comparti dell’informatica e della telematica (ad esempio le imprese che producono
hardware o software, le imprese che progettano e gestiscono siti Internet ecc.) e quelle che prestano
consulenza altamente specializzata ad altre imprese.

f) Da quali elementi è costituito il sistema azienda?


Il sistema azienda è costituito da sei elementi: l’assetto istituzionale, il personale, l’assetto
organizzativo, il patrimonio, le combinazioni economiche, l’assetto tecnico.
L’assetto istituzionale è dato dall’insieme dei soggetti che danno il proprio contributo alla vita
dell’azienda, delle ricompense che essi ricevono in cambio e dei meccanismi che mantengono in
equilibrio contributi e ricompense.
Il personale è l’insieme dei soggetti che in concreto svolgono l’attività produttiva, prestando il
proprio lavoro nell’azienda; in pratica, il personale dipendente.
L’assetto organizzativo è dato dalle modalità con cui sono distribuiti i compiti all’interno
dell’azienda e dalle regole che disciplinano il lavoro di ogni persona.
Il patrimonio è l’insieme dei beni che l’azienda acquista per svolgere la sua attività e poi utilizza,
consuma, trasforma, scambia con altri soggetti.
Le combinazioni economiche sono l’insieme coordinato di operazioni effettuate dalle persone che
operano nell’azienda combinando tra loro le risorse disponibili.
Infine, l’assetto tecnico consiste nella disposizione nei locali dell’azienda dei beni materiali
utilizzati come strumenti di produzione.

g) Perché l’azienda è considerata un sistema aperto e dinamico?


L’azienda è un sistema aperto poiché stabilisce relazioni di vario tipo con l’ambiente esterno in cui
vive e opera; è, inoltre, un sistema dinamico poiché, nello svolgimento della sua attività, essa
condiziona l’ambiente che la circonda e, al tempo stesso, ne è condizionata.

h) Con quali mercati l’azienda stabilisce rapporti di scambio?


L’azienda stabilisce rapporti di scambio con i mercati di acquisizione e con i mercati di sbocco.
Infatti, sui mercati di acquisizione essa si approvvigiona dei fattori da impiegare nel processo
produttivo (impianti, macchinari, materie, merci, servizi di trasporto, assicurazioni, pubblicità,
telecomunicazioni ecc.), ma anche mezzi finanziari e lavoro.
Sui mercati di sbocco, invece, l’azienda vende i propri beni e servizi.

2
Tutti i diritti riservati © Pearson Italia S.p.A.
Riservato agli studenti delle classi che adottano il corso
L. Sorrentino, Progetto azienda passo passo, vol. 1 e vol. 2, PARAMOND

Potrebbero piacerti anche