Sei sulla pagina 1di 32

Mensile Medico Scientifico - Settembre 2010

M croScopio
Pubblicazione Mensile in abbonamento • Anno I - Num. VI - Settembre 2010

Adolescenza
come comprenderne le ragioni

le cimici del
Centenari si nasce

Mar Rosso
infezioni da

Candida

visitaci su www.microscopionline.it
1
notizie
FLASH
PRESENTATO A ROMA IL FESTIVAL DELLA SALUTE 2010

21-26 settembre 2010. 21 Pietrasanta. 22 Lido di Camaiore. 23-26 Viareggio


“Vi porto i saluti del Governo e apprezzo molto si faccia un festival sulla
salute che è un bene di tutti e deve essere gestito in modo trasversale”.
Il ministro della Salute, onorevole Ferruccio Fazio, è intervenuto alla
presentazione della terza edizione che si terrà non solo a Viareggio ma
anche in altre località della Versilia dal 21 al 26 settembre. Il ministro ha
osservato che informare e contattare le persone direttamente, come
avviene ad una manifestazione popolare, può diventare uno strumento
utile per la prevenzione. Fazio ha ricordato che il suo Ministero è molto
attento alla prevenzione, agli stili di vita, all’alimentazione corretta e che è
grato ad iniziative come quella del Festival della salute perché contribuisce
ad informare correttamente. In apertura l’amministratore unico di Goodlink,
Paolo Amabile, ha illustrato per sommi capi il programma del Festival che
quest’anno ha un titolo particolare declinabile in molteplici aspetti: “La salute
un equilibrio tra mente e corpo” . Ha ricordato le novità salienti di questa
terza edizione: per prima cosa la delocalizzazione, ovvero lo svolgimento
del festival in altre sedi come Pietrasanta e Camaiore oltre al “corpo centrale”
della manifestazione che si svolgerà come di consueto a Viareggio. Ha poi
aggiunto che un’altra iniziativa incorporata nel programma del festival, “La
voce dell’artista” si estenderà anche a Forte dei Marmi e Torre del Lago.
Un’altra novità sono i talk show condotti da Fabrizio Diolaiuti e Patrizio
Roversi sulla follia e il suo contrario. Come di consueto si terranno gli
screening gratuiti, i convegni specialistici, gli incontri. Due i work shop con
crediti ECM, uno sui test genetici e l’altro sull’alimentazione. Un convegno
internazionale sul disagio mentale al quale interverrà un noto psichiatra
ungherese che ha vissuto sulla propria pelle la coercizione in un ospedale
psichiatrico, Gabor Gombos. Ci sarà una tombola della salute condotta
da Patrizio Roversi coadiuvato da due medici. In totale 50 convegni, 300
relatori, 200 attività collaterali. E un pubblico preferito, quello dei bambini
e dei ragazzi. Il senatore Ignazio Marino, che ha contribuito alle prime due
edizioni della manifestazione, ha sottolineato come un momento di incontro
tra gli esperti di medicina e di scienza possa diventare un contatto diretto
con le persone comuni, le famiglie e i ragazzi che frequentano Viareggio
in quei giorni. Anche il dottor Carlo Gargiulo, coordinatore scientifico, ha
ricordato la funzione divulgativa del festival. Infine, l’intervento del ministro
Fazio che ha rimarcato il valore della manifestazione.

Per altre informazioni www.festivaldellasalute.com.


Andrea Guermandi
Ufficio Stampa Goodlink

3
ROMA
www.mencarelligroup.com

in tutta Italia

Carlo Repetto
Cell. 335.737.15.91
Tel. 06.669.26.88 • FAX 06.661.83.757
carlorepetto@hotmail.it

Mencarelli Group
www.mencarelligroup.com
catering@mencarelligroup.com
mencarelli@mencarelligroup.com
M croScopio
SOMMARIO
mensile medico scientifico

Pubblicazione Mensile in abbonamento


Anno I - Num. VI - Settembre 2010

Pediatria Ricerca
Come comprendere le ragioni
Tumori solidi, un nuovo gene protagonista
dell’adolescenza pag. 18
pag. 6
Posti di blocco contro i virus
Echinacea e bisabololo: un binomio pag. 19
ideale per creme utilizzabili in pediatria
pag. 8 Il Rizzoli di Bologna premiato a Washington
pag. 20
Salute&Benessere Scoperto un interruttore
Infezioni da Candida: un approccio molecolare per spegnere il diabete
olistico omeopatico e naturale pag. 21
pag. 10
Centenari si nasce
Odontoiatria pag. 25
Vacanze Romane: ovvero
pronto soccorso odontoiatrico
pag. 14

InSalute
Le cimici del Mar Rosso
pag. 28

Direttore Editoriale Si ringrazia E.G.I s.r.l.


Antonio Guerrieri Dott.ssa Maria Giuliano, Dott. Tancredi Ascani, Reg. Tribunale di Perugia
Capo Ufficio Stampa CNR Marco Ferrazzoli, N. 12/2010 del 10/02/2010
Direttore Responsabile Ufficio Stampa Istituto Scientifico Universitario Direzione e Amministrazione
Caterina Guerrieri San Raffaele Milano, Ufficio Stampa Istituto E.G.I. s.r.l.
Ortopedico Rizzoli di Bologna, Responsabile Via Hanoi, 2 • 06023 Bastia Umbra (PG)
Capo redattore e coordinatrice Ufficio Stampa Università Cattolica sede di Tel. 075.800.66.05 - Fax 075.800.42.70
Cinzia Mortolini Roma e Policlinico Universitario “Agostino redazione@microscopionline.it
Gemelli” Dr. Nicola Cerbino, Ufficio Stampa
Goodlink Marketing & Pubblicità
Redazione
Guerrieri Antonio, Altea Natalino
Stefania Legumi, Caterina Guerrieri,
Progetto Grafico Tel. 075.800.53.89
Francesco Fiumarella
Marco Brugnoni - stampa@egipress.it
Collaboratori Le opinioni espresse impegnano solo la responsabilità
Stampa dei singoli autori. Tutto il materiale inviato, anche se
Paolo Nicoletti, Marco Nicoletti Properzio s.r.l - Perugia non pubblicato, non sarà restituito e resterà di proprietà
dell’editore.
Editore

5
Come
comprendere le “ragioni”

adolescenza
dell’

U
n questionario per ressa possiamo affermare che sue “crisi evolutive” diventano
ascoltare i bisogni fisici la figura del Pediatra si è mol- terra di nessuno. Come respon-
e psicologici degli ado- to evoluta? sabile del settore adolescenza
lescenti, per capire per capirli, La laurea e la specializzazio- della FIMP Napoli spero di po-
una chat con dei Medici Pediatri ne in pediatria non fornisce un ter pubblicare questo autunno
per avvicinarsi a loro e rispon- adeguato supporto culturale un questionario rivolto a dei
dere a quelle domande che nei riguardi dell’adolescenza. ragazzi della terza media e dei
fino adesso sono rimaste nella L’adolescente in particolare è primi due anni delle scuole su-
solitudine di se stessi, sono i una persona molto complicata periori di eterogenei ambiti ter-
progetti della dottoressa Ma- che ha bisogno di un approccio ritoriali della Campania. E’ stato
ria Giuliano, Pediatra, Respon- qualificato, e il pediatra ha do- somministrato un questionario
sabile del Settore Adolescenza vuto acquisirlo sul campo. Men- relativo alle varie problemati-
FIMP di Napoli. tre in passato erano pochissimi che legate, alla salute del ra-
In molti convegni dove lei ha gli adolescenti che si rivolgeva- gazzo e al suo approccio con
partecipato è stata messa in no al pediatra, negli ultimi anni il medico (Pediatra e/o Medico
evidenza la figura del Pedia- il numero è notevolmente au- generico). Nonostante il fatto
tra non solo nel trattamento mentato. Da un po’ di tempo a che i ragazzi abbiano risposto
tempestivo delle patologie ma questa parte il Pediatra ha capi- che vanno poco dal medico
anche come supporto emoti- to che le problematiche legate hanno un buon ricordo e un’ot-
vo nella transizione bambino- all’adolescenza, molte di origi- tima impressione del pediatra
adulto proprio per quanto ri- ne psicologica, devono essere perché lo ritengono professio-
guarda l’adolescenza, Dotto- affrontate da lui altrimenti le nalmente valido ma qualche
6
Pediatria

volta troppo “distante”. Da que- 12-13 anni con delle peculiarità stanze che possono aiutare…
sto studio, che sarà pubblicato proprie dell’età, in ambulatori Quello che sto per dire non ri-
a breve è emerso che gli adole- con neonati e bambini. Il ra- guarda solo l’adolescenza ma la
scenti, pur recandosi raramente gazzo si rifiuta di venire in uno pediatria in generale, è una mia
dal medico, instaurano un rap- studio medico, non collabo- opinione personale ma penso
porto maggiormente confiden- ra e si chiude ancora di più in che sia condivisa da gran par-
ziale con il pediatra; da qui l’i- se stesso. Noi possiamo avere te dei miei colleghi. Nell’ambu-
dea del progetto “una chat line una speranza con l’ adolescen- latorio di Pediatria generalista
come modello di comunicazio- te se gli dedichiamo del tempo nell’80% dei casi ci imbattia-
ne nell’adolescenza” che è stato e dello spazio. Questa è anche mo in patologie che io defini-
premiato al Congresso Nazio- la conclusione alla quale sia- sco ‘non patologie’. Si possono
nale FIMP di Napoli dell’ottobre mo arrivati in esito al questio- risolvere ansie dei genitori o
2009. Spero che al più presto nario somministrato. Il ragazzo piccoli problemi di salute pro-
questo progetto si concretizzi oggi non ha riferimenti certi, curando il minor danno possi-
con la realizzazione della chat la famiglia non è più quella di bile con sostanze naturali o con
inserita nel sito FIMP Napo- una volta, è una famiglia molto medicinali non allopatici. Mi ri-
li dove alcuni pediatri, su base spesso allargata, se non sono ferisco alle forme di raucedine
volontaria, una volta a settima- separati lavorano molto spesso o forme di tosse che non deri-
na si renderanno disponibili per tutti e due i genitori, anche la vano da bronchiti ma da bana-
chattare con gli adolescenti. En- scuola e la società stanno attra- li faringiti, allora è bene usare
trando nel sito in forma anoni- versando un periodo di difficile Propoli, Echinacea, Resveratrolo…
ma i ragazzi potranno avere in- cambiamento. Gli adolescenti si Dottoressa la FIMP organizze-
formazioni e spiegazioni anche sentono soli e trovano forza nel rà dal 30 settembre al 2 otto-
su argomenti che non riescono gruppo e difficilmente parlano bre 2010 una “Scuola di nutri-
ad esprimere in ambulatorio, agli adulti dei loro problemi. zione” per i Medici Pediatri...
certi della garanzia dell’anoni- Dottoressa Giuliano che cosa Questo è importante, fonda-
mato e della sicurezza che un si intende per percorso dia- mentale, noi dobbiamo fare la
professionista qualificato potrà gnostico-terapeutico ragio- nostra parte di aggiornamen-
dare risposte ai loro problemi. nato è una frase che si legge to per l’approccio al bambino
Queste iniziative sono molto molto… obeso. I dati sono allarmanti,
importanti, dovrebbero essere Significa che non bisogna fare c’è un incremento dell’obesità
divulgate in tutta Italia anche dei percorsi diagnostico-tera- infantile spaventoso legato non
perché Dottoressa a volte si peutici “protocollati” perché solo alla cattiva alimentazione
parla in questa fascia d’età di adesso si usa molto il protocol- ma ad uno stile di vita sedenta-
valori deboli, forse, sono dati lo terapeutico e diagnostico ma rio, completamente diverso dal
da quel detto che privilegia la spesso si tende ad essere molto nostro, da quello delle nostre
qualità e non la quantità del settoriali. Percorso terapeutico mamme e delle nostre nonne.
tempo da dedicare ai propri ragionato significa che bisogna I tagli governativi poi non in-
figli? sempre seguire una linea, un’in- centivano l’attività sportiva che
Sembra una cosa detta e ridet- dicazione protocollare sia nella dovrebbe partire dalle scuole
ta, quasi banale, al di là della diagnosi che nella terapia ma primarie. Tra le altre cose io ho
qualità credo che si abbia biso- bisogna sempre personalizzare una specializzazione in Medici-
gno della quantità. Mi spiego, il percorso in base alle peculia- na dello Sport, per cui ripeto è
non si deve annullare se stessi rità del paziente. basilare e costituisce la prima
per darsi ai figli ma c’è biso- Tornando all’età adolescenzia- prevenzione incentivare l’attivi-
gno di una qualità legata alla le c’è proprio un cambiamento tà sportiva e divulgare un cor-
quantità sia da parte dei geni- anche dal punto di vista fisio- retto stile alimentare.
tori, sia da parte dei medici. Ci logico oltre che psicologico ci
siamo resi conto che per pren- sono anche patologie, dalle Dott.ssa Maria Giuliano
derci cura di questa fascia d’e- allergie alle infezioni respira- Pediatra, Responsabile del
tà molto delicata c’è bisogno torie… è sempre giusto curare Settore Adolescenza FIMP - (NA)
di uno spazio dedicato e di un con antibiotici o usare anche
tempo dedicato. Noi non pos- sostanze come la Propoli, l’E- Intervista a cura di
siamo far venire dei ragazzi di chinacea, polivitaminici, so- Cinzia Mortolini

7
Pediatria

Echinacea e bisabololo: un binomio


ideale per creme utilizzabili in pediatria
L’echinacea è una pianta
da cui si estrae un princi-
pio attivo, l’echinacina, che
ha una valida azione anti-
infiammatoria. Il bisabo-
lolo ha anch’esso un’azio-
ne analoga, tale da poter
lavorare in cooperazione
con l’echinacina

U
tilizzando nei topici
degli anti-infiammatori
non steroidei, si po-
tranno evitare anche in pedia-
tria gli eventuali effetti nega- chinacea, nonché alcuni aspetti bile all’altezza delle margherite
tivi del cortisone. Questi ultimi particolari del bisabololo. bianche.
possono consistere in assotti- L’echinacea è una pianta che I petali sono di un bellissimo
gliamento più o meno marcato venne impiegata dai nativi colore roseo e, subito al di sot-
della cute e degli annessi cu- americani per curare gli effetti to di essi, si erge una sorta di
tanei, trasparenza più o meno delle morsicature dei serpen- capsula rigida piena di aculei
accentuata della cute, imbibi- ti. Essi presero poi a farne uso che funge da scudo per i petali
zione più o meno marcata, con anche per la cura delle febbri rosa. Tali aculei rigidi si chia-
la comparsa di edemi, specie a e delle ferite difficili da guari- mano brattee.
livello degli arti inferiori. re. La pianta deve il suo nome Dal punto di vista della bota-
L’eccessiva assunzione di cor- a una parte di essa piuttosto nica, le tre specie che hanno
tisone per uso orale può addi- dura, rigida ed acuminata, di maggiormente interesse per la
rittura iniziare, in alcuni casi, un colore verde, la quale serve a dermatologia sono l ‘Echinacea
processo di osteoporosi allor- proteggere, essendo al di sot- Angustifolia, l’Echinacea Pur-
quando l’assunzione medesi- to di essi, i suoi splendidi fio- purea e l’Echinacea Pallida.
ma viene protratta per pe- ri di colore rosa. Queste parti Questa pianta è coltivata nelle
riodi troppo lunghi. Tutto ciò verdi ed acuminate, poste nella zone temperate a scopo me-
può suggerire, in taluni casi, pianta a protezione dei fiori si dicinale oltre che ornamentale.
l’impiego di preparati anti-in- chiamano “brattee”. Siccome I Sioux di’America ed altre
fiammatori non steroidei per esse hanno l’aspetto di un ric- tribù americane considerava-
uso topico. cio, in greco “echinos”,che ap- no l’Echinacea una delle piante
Pertanto sembra auspicabile, punto vuol dire “riccio”. In que- medicinali più importanti.
in siffatte eventualità, l’impie- sta pianta erbacea, che cresce Icoloni bianchi d’ America la
go di creme ed unguenti con- spontanea nei prati e sotto- usarono come sintomatico o
tenenti l’associazione di echi- boschi, c’è un fusto che può palliativo contro il raffreddore
nacina e bisabololo. Vediamo essere di lunghezza variabile, nonché contro le sindromi in-
ora di sottolineare le note ca- ma in genere è di trenta-tren- fluenzali.
ratteristiche essenziali dell’e- tacinque centimetri, paragona- In breve, la fama dell’Echinacea
8
Pediatria

raggiunse l’Europa, e si verificò orticarioso.Una volta eseguita possedesse un’attività antios-


un evento singolare. la manovra del dermografismo sidante. L’argomento è stato
Mentre nel Vecchio Continen- e constatato che nel soggetto ampiamente dimostrato dagli
te le proprietà farmacologiche compare prima il dermografi- esperimenti effettuati dall’uni-
dell’Echinacea furono ogget- smo bianco di tipo immediato versità di Milano (atti della So-
to di studi dettagliatissimi, in e poi il dermografismo rosso cietà Italiana di Ginecologia e
America esse vennero presto di tipo ritardato, non ci potrà Ostetricia. Vol. LXXXIII).
dimenticate e caddero quasi essere più alcun dubbio sul- Lo studio è stato eseguito uti-
nell’oblio. la diagnosi di orticaria. In tale lizzando la metodologia della
I principi attivi dell’Echinacea, caso, una crema a base di echi- chemioluminescenza, amplifi-
intendendo come tali le so- nacea e di bisabololo costitui- cata con il luminolo (LACL).
stanze fondamentali responsa- rà un vero sollievo per questo Ad una sospensione di
bili della sua attività terapeuti- tipo di prurito. Riservandoci di
1x10^6 leucociti polimor-
ca, sono contenute soprattutto suggerire una ricetta standard
fonucleati neutrofili (PMN)/
nella radice. di tale crema, e suggerendo
ml,isolati da sangue di volon-
Tali sostanze comprendono di includere nel preparato an-
oli essenziali, flavonoidi, po- che una crema base alla pecti- tari, è stato applicato un com-
lisaccaridi, alcaloidi ed acido na, possiamo riferire pareri ed posto Polymorphprep. Questo
caffeico. L’Echinacea sembra esperienze anche sulla cute di composto ha permesso di ot-
aumentare le resistenze na- tipo acneico. Anche in tali casi, tenere un gradiente di concen-
turali dell’organismo alle infe- l’echinacea potrebbe giovare, trazione che in parole povere
zioni, con un ‘attività antivira- sempre in proposito ad ipotiz- ha consentito l’isolamento di
le ed immunostimolante (tra zabile azione similcortisonica, questi leucociti sfruttando la
i tanti, vedasi: Skin improve- e senza i tipici eventuali effetti forza dell’osmosi. Un fenome-
ment and stability of Echina- collaterali già segnalati e con- no tra i tanti di osmosi inver-
cea purpurea dermatological nessi ad impiego protratto o tita. A questi leucociti, poi, si è
formulations.Yotsawimonwat a dosi eccessive di prepara- aggiunto un 2x10^-5 mol/l di
S, Rattanadechsakul J, Ratta- ti cortisonici per uso topico, luminolo. In seguito si aggiun-
nadechsakul P, Okonogi S. Int J vale a dire quindi che l’impie- to un 5x10^-7 mol/l di FMLP.
Cosmet Sci. 2010 Apr 1. [Epub go delle suddette creme non Questo composto ha funzio-
ahead of print]PMID: 20384903 provocherebbe o provoche- nato come uno stimolo per il
[PubMed - as supplied by rebbe in misura assai minore) rilascio di radicali ossidanti così
publisher];Echinacea purpu- l’assottigliamento della cute o da generare un “loop” flogo-
rea aerial extract alters course l’aspetto traslucido della cute geno autoalimentante. L’FMLP
of influenza infection in mice. stessa e non determinerebbe è il Formyl-Methionyl-Leucyl-
Fusco D, Liu X, Savage C, Taur nemmeno lesioni ragadiformi, Fenylalanina, che è un potente
Y, Xiao W, Kennelly E, Yuan J, cioè a guisa di piccoli spacchi. chemoattraente, che ha fun-
Cassileth B, Salvatore M, Papa- C’è da mettere in rilievo uno zionato come uno stimolo ul-
nicolaou GA. Vaccine. 2010 Apr studio importante che è sta-
teriore per il rilascio di radicali
9. [Epub ahead of print]PMID: to compiuto recentemente
ossidanti. Il “loop” flogogeno
20382242 [PubMed - as sup- sull’attività antiossidante del
autoalimentante veniva misu-
plied by publisher]). bisabololo. Antecedentemente
rato mediante un luminometer
La pianta sembra quindi pos- a questo studio, si sapeva che
sedere un attività antinfiam- il bisobololo è una molecola di 1250 (Bio-Orbit). Dai risulta-
matoria, che possiamo defi- derivazione vegetale, la qua- ti ottenuti appare innegabile
nire “similcortisonica” ed an- le però non era stata ancora come il bisabololo sia dotato di
tibatterica, e sembra svolgere investigata per una possibile una attività antiossidante, utile
un’azione locale che ritarda la azione sui radicali ossidanti. a contrastare la componente
diffusione delle infezioni attra- Pertanto lo scopo dello studio, radicalica dei fenomeni infiam-
verso i tessuti. Dal punto di vi- effettuato dal dipartimento di matori.
sta dermatologico, l’echinacea Farmacologia della Facoltà di
produce un benefico effetto Medicina dell’Università degli Dottor Marco Nicoletti
curativo su una cute prurigino- Studi di Milano, è stato quel- Dermatologo
sa come quella di un soggetto lo di valutare se il bisabololo Università di Tor Vergata - Roma
9
Salute&Benessere

Infezioni da

CANDIDA
un approccio olistico omeopatico e naturale
Le infezioni da candida (candidiasi) stanno diventando un problema sempre
più frequente ai giorni nostri e comportano spesso la presenza di sintomi
ricorrenti ed estremamente fastidiosi, sia locali che sistemici

R
icordiamo che la Candi-
da albicans è un fungo
normalmente presente
nell’organismo anche in perso-
ne sane e che assume caratte-
re patogeno soltanto quando
le difese della persona si inde-
boliscono o esiste un ambiente
favorevole alla proliferazione del
microrganismo.
E’ per questi motivi che la nostra
attenzione non dev’essere foca-
lizzata sul fungo in sé, come se
fosse un nemico da distrugge-
re (ad esempio con antimicotici
che, oltre a non essere esenti da
effetti collaterali non risolvono il
problema alla radice ma posso-
no facilitare l’insorgere di resi-
stenze), bensì dev’essere rivolta
alla “persona” in toto, al ristabi-
limento di un equilibrio psico-
fisico generale in primis, uniti
ad una corretta igiene intima e
comportamentale alimentare
(è stato più volte evidenziato il
legame tra infezioni da candida
e alterazioni della flora batterica
intestinale).
Qui di seguito verranno propo- a fondo del problema e per la La dieta
sti alcuni consigli di carattere prevenzione di eventuali ricadu- E’ stato osservato da numerosi
generale per il trattamento del- te), questa dovrà essere sempre autori che le infezioni da candi-
la candida vaginale ricordando individualizzata secondo la Leg- da si vanno sempre più diffon-
che, per quanto riguarda la cura ge dei Simili e consigliata quindi dendo in concomitanza con la
omeopatica (cura quasi sempre da un medico omeopata esper- crescita dell’acidosi degli orga-
fondamentale per la risoluzione to che abbia visitato il paziente. nismi. Un disequilibrio acido-
10
Salute&Benessere

basico intestinale che favorisca margarina, pomodoro, cioccola- un pezzetto di cibo e inghiottire
l’acidità e un eccesso di zuccheri to, vino, superalcolici e birra. con l’aiuto di un bicchiere d’ac-
e amidi, possono costituire un qua.
terreno fertile per la prolifera- In abbondanza: verdure (soprat-
zione dei funghi. E’ importante tutto crude), yogurt biologico Estratto di semi di pomplemo
quindi intervenire sull’alimenta- (non zuccherato), legumi, caro- (secco o liquido): 120-250mg al
zione preferendo cibi basici ed te, kiwi, pere, mele verdi, arance, dì, secondo le necessità.
eliminando alimenti acidi e ricchi mandarini, ananas, pompelmo,
di zuccheri. noci, semi di papaia, liquirizia, Bicarbonato di sodio: una pun-
aglio, cumino, zenzero, timo, ta di coltello in mezzo bicchiere
Cibi basici origano, pepe di cayenna, olio d’acqua al mattino a digiuno,
Acqua, anguria, broccoli, can- di lino, olio d’oliva, olio di pesce per un mese.
nella, castagne, cavolo, fagioli- e olio di semi di girasole.
ni, indivia, lamponi, lenticchie, Può essere utile eseguire, alme- Tè al neem: mattina e sera la-
mandarini, mango, melassa, no una volta nella vita, un test sciato in infusione per 15 minuti
melone, more, papaia, pata- d’intolleranze alimentari (io con- o masticare 5-20 foglie al neem
te dolci, peperoni, pomodoro, siglio il Vega test, praticato da la mattina a digiuno, tutti i giorni
pompelmo, prezzemolo, radic- professionisti competenti) eli- per almeno un mese.
chio, sale marino, salsa di soia, minando gli alimenti che risulta-
semi di papavero, senape, verza, no essere controindicati. Tenere L’Approccio omeopatico
yogurt bianco, zucchine sempre a mente che tali test non Come già menzionato l’omeo-
sono infallibili e che, seguendo patia unicista dispone di molti
Cibi neutri una terapia omeopatica, le intol- rimedi potenzialmente efficaci
Ananas, arance, banane, carote, leranze alimentari con il tempo nel trattamento della candidia-
cavolfiore, ciliege, cipolle, fagio- possono risolversi. si (sia in fase acuta che croni-
li, fave, fichi, formaggio di capra, ca) che non sarebbe utile stare
fragole, grano, latte intero, lat- Integratori qui a elencare. Le cure omeo-
tuga, limoni, melanzane, mele, L’integrazione può essere di va- patiche devono essere sempre
miele, mirtilli, olio d’oliva, pane lido supporto alla dieta nell’otti- strettamente individualizzate sul
integrale, patate, pere, pesce, mizzazione dei risultati. Consul- paziente, sui suoi sintomi fisici,
pesche, riso integrale, tacchino, tare sempre un medico affinché mentali, costituzionali e sulla sua
uova (tuorlo) uva, zucca, zucche- non vi siano controindicazioni storia biopatologica. E’ quindi
ro di canna all’assunzione di alcuni integra- fondamentale rivolgersi sempre
tori. ad un medico omeopata unicista
Cibi acidi esperto ed evitare il fai-da-te o il
Alcool, aragosta (crostacei), ave- Vit C: 1-3gr al dì fino anche a ricorrere a preparati omeopati-
na, birra, burro, cacao, ciocco- 10gr al dì nei casi acuti. Assume- ci preconfezionati (“complessi”)
lato, confetture, crusca d’avena, re mezza puntina di cucchiaino che vengono prescritti indistin-
dolcificanti, formaggi, cibi frit- (circa 0,5gr), con acqua, più volte tamente senza quasi alcuna in-
ti, gelati, liquori, maiale, mais, al giorno. dividualizzazione sulla persona.
manzo, nocciole, noci, pistacchi, La somministrazione dell’ap-
polenta, pollo, porri, prugne, se- Probiotici:  nella dose di una propriata cura omeopatica per
gale, soia, uovo (albume), vino, capsula 3 volte al giorno, prima “quel” paziente, unita ai consigli
vitello, vongole, zucchero bianco o durante i pasti, per 2-3 mesi. igienici e dietetici sopra indicati,
offrono notevoli prospettive di
Cibi da evitare: latte, latticini, Pseudowintera:  da assumere successo nella cura di questo di-
zuccheri, farine bianche, grano, nella dose di una capsula 2 volte sturbo nel tempo e senza effetti
frumento, mais, segale, orzo (so- al giorno, subito dopo colazione collaterali indesiderati.
stituirli con riso integrale e pane e dopo cena, da deglutire con
azzimo integrale), arachidi, lieviti acqua, per almeno due mesi. Dott. Tancredi Ascani
di ogni genere, carni di grossa Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi
taglia (preferire carni bianche), Tea tree oil (olio essenziale di di Perugia che praticano Medicine
carni e pesci stagionati, affumi- melaleuca alternifolia): 2-3 goc- Non Convenzionali per la disciplina
cati o in scatola, wurstel, burro, ce tutte le mattine. Versare su Medicina Omeopatica
11
Speciale

M croScopio
mensile medico scientifico
chiama subito il nostro
call center 075.800.53.89
I m m o b i l i d i P r e sChirurgia
ed Attività Commerciali
tigio
Salute&Benessere

o il mobile 329.07.30.014
Medicina

Cosmesi
Omeopatia
Nutraceutica

DI GRANDE PRESTIGIO!
VISITA LA VERSIONE ONLINE
dove potrai rileggere gli argomenti trattati, le novità nel campo
medico-scientifico, gli approfondimenti ed altro ancora...

Quattro Mosse
per un mondo
di conoscenza

Veloce
con il tasto ricerca

Abruzzo: Facile
argomenti suddivisi per categoria

pochi chilometri da Silvi Marina


Completo
con gli
Comune di Atri: a pochi chilometri dal mare palazzina di 3 piani archivi di tutti
(seminterrato i mesi
+ appartamento
su due piani di 200mq) con stupenda vista panoramica composto da: 3 camere, 3 bagni, sog-
giorno, cucina abitabile, studio, guardaroba, 4 balconi, 2 terrazze, scantinato e doppio garage
con apertura automatica. Completamente arredato. Ottime finiture. 560.000 euro.

Aggiornato
Roseto degli Abruzzi: con le ultime notizieRoseto degli Abruzzi:
in collina, posizione pa- Zona Silvi Marina/Roseto complesso immobiliare
noramica a 5 km dal degli Abruzzi: vendesi in di 2000 mq circa: palaz-
mare, vendesi in esclu- esclusiva appartamenti di zina di 3 piani + capan-
varie metrature e tipologie none da ristrutturare +

www.microscopionline.it
siva splendida villa con
STUPENDO PARCO DI a soli m 200 dal mare. So- dependance. Tutte e 3
PROPRIETÀ. Informa- luzioni interessantissime. A le strutture sono divisi-
zioni in agenzia. partire da 100.000 euro. bili in più unità abitative.
OTTIMO INVESTIMENTO
SCALA 1:100 APPARTAMENTO ROSETO DEGLI ABRUZZI [TE]
ZONA CENTRALE A m.200 DAL MARE
mq. 98,00 lordi
Speciale
Immobili di Prestigio
ed Attività Commerciali

chiama subito il nostro


call center 075.800.53.89 o il mobile 329.07.30.014

DI GRANDE PRESTIGIO!

Abruzzo:
pochi chilometri da Silvi Marina
Comune di Atri: a pochi chilometri dal mare palazzina di 3 piani (seminterrato + appartamento
su due piani di 200mq) con stupenda vista panoramica composto da: 3 camere, 3 bagni, sog-
giorno, cucina abitabile, studio, guardaroba, 4 balconi, 2 terrazze, scantinato e doppio garage
con apertura automatica. Completamente arredato. Ottime finiture. 560.000 euro.

Roseto degli Abruzzi: Roseto degli Abruzzi:


in collina, posizione pa- Zona Silvi Marina/Roseto complesso immobiliare
noramica a 5 km dal degli Abruzzi: vendesi in di 2000 mq circa: palaz-
mare, vendesi in esclu- esclusiva appartamenti di zina di 3 piani + capan-
siva splendida villa con varie metrature e tipologie none da ristrutturare +
STUPENDO PARCO DI a soli m 200 dal mare. So- dependance. Tutte e 3
PROPRIETÀ. Informa- luzioni interessantissime. A le strutture sono divisi-
zioni in agenzia. partire da 100.000 euro. bili in più unità abitative.
OTTIMO INVESTIMENTO
SCALA 1:100 APPARTAMENTO ROSETO DEGLI ABRUZZI [TE]
ZONA CENTRALE A m.200 DAL MARE
mq. 98,00 lordi
VACANZE ROMANE
ovvero, pronto soccorso
odontoiatrico

I
n tempi recenti, sin dal- Tanto che in tempi recenti un’im- figura essere il 06-4451351. L’ opu-
la legge regionale n.7 del pressionante inchiesta della testa- scolo della comunità cita anche
2008, la Regione Umbria ta RAI “Report” ha fatto emergere un altro Centro Odontoiatrico che
si è lanciata all’avanguardia, rispet- da numerose interviste ed indagi- si trova in via del Buon Consiglio
to alle altre regioni Italiane, finan- ni una generalizzata mancanza di n.19. Strutture siffatte possono
ziando un servizio odontoiatrico in entusiasmo e soddisfazione degli aiutare anche noi, scriventi e let-
assistenza pubblica e mettendosi, italiani quando si riferiscono al Ser- tori ( facendo i debiti scongiuri ) in
almeno negli intenti, in vantaggio vizio Sanitario Nazionale parlando momenti di bisogno, restituendoci
rispetto alle altre realtà regionali. in modo specifico di Odontoiatria la nostra dignità e donando nuova
La predetta legge ha infatti este- e servizi odontoiatrici. Le già ci- speranza ai pazienti. In grazia e ra-
so a tutti gli Umbri l’opportunità tate Statistiche, secondo le quali gione della equipe di valenti pro-
di accedere a cure odontoiatriche, l’87%degli Italiani si rivolgono a fessionisti, si può parlare, per tale
mediante gabinetti odontoiatrici dentisti privati, hanno infatti tro- tipo di pronto soccorso, di struttu-
che accettano il nomenclatore ta- vato conferma nel servizio di “Re- ra di eccellenza, anche se sappia-
riffario approvato dalla Regione. port”, nel quale gli Italiani si sono mo che per parlare di eccellenza in
Tali prestazioni vengono effettua- lamentati del fatto che, a fronte genere ci si riferisce a ben deter-
te anche fuori “LEA”( livelli essen- delle tasse ed imposte pagate, i minati canoni e criteri, nazionali ed
ziali di assistenza previsti dal servi- servizi di odontoiatria erano tali da internazionali .
zio sanitario nazionale per le cure costringerli spesso, se non sempre, Comunque, ritornando a noi, in
odontoiatriche ). Nel maggio 2010 a rivolgersi a privati . questi ultimi anni i servizi di Pron-
tale nomenclatore è stato proro- Non a caso, nel novembre 2009, ha to Soccorso Odontoiatrico stan-
gato fino al settembre del mede- destato molta impressione l’inau- no per fortuna aumentando. Ad
simo anno, con alcune modifiche gurazione a Roma di un servizio esempio, le nuove Università Ita-
che vedono il costo delle visite di pronto soccorso odontoiatrico liane spesso e volentieri prevedo-
odontoiatriche passare da 43 a 17 gratuito per i senzatetto, realizzato no tra le nuove strutture anche
euro, e con molte polemiche non in Via degli Apuli 41 (San Lorenzo, questo tipo di servizi. Vediamo,
ancora risolte tra le parti . dal lunedì al sabato, Tel. 06491434), infatti, che anche nella Seconda
Nelle altre regioni italiane, la situa- che però sarà attivo anche per tutti Università di Roma “Tor Vergata”
zione sembra essere meno rosea. i cittadini a pagamento con tariffe risulta attivo un servizio di Pronto
Le statistiche dicono infatti che ed onorari scontati anche del 10% Soccorso di emergenza 24 ore su
una minima parte degli Italiani, e e perfino del 40% rispetto ai nor- 24, accessibile in teoria attraverso il
precisamente il 15% , ha la pos- mali standards, grazie alla collabo- 118 delle autoambulanze. Tuttavia,
sibilità di beneficiare di servizi di razione tra l’Esercito della Salvezza il Pronto Soccorso di Tor Vergata
odontoiatria in Pronto Soccorso o e la III Circoscrizione. risulta limitato alle patologie acute
comunque in strutture pubbliche, Nell’interessante opuscolo della odontostomatologiche. Per le mo-
mentre l ‘ 85% circa sostengono Comunità di Sant’Egidio, intitolato dalità e priorità di accesso ai servizi
interamente le spese per le cure ”Mangiare, dormire, lavarsi 2010 “, di Pronto Soccorso Odontoiatrico
odontoiatriche . il telefono di questa utile struttura bisogna rifarsi al sistema del “tria-
14
Odontoiatria

ge”, valido per gli altri servizi di titolari di pensioni al minimo oltre cui gli italiani consumano più zuc-
Pronto soccorso . i 60 anni e facenti parte di nuclei cheri, stante l’aumentato consu-
Ad ogni urgenza e gravità di ma- familiari con reddito complessivo mo di gelati e sorbetti, che spesso
lattia corrisponde un “codice co- non superiore ad una determinata non sono seguiti da un‘immediata
lore”, che sarebbe “codice rosso “ aliquota . pulizia dei denti. Eminenti medici
per gravità tendenti all’ imminen- Solitamente, l ‘altro famoso ser- e scienziati collegano l’aumento
te pericolo di vita, “codice giallo “ vizio di Pronto Soccorso Odon- estivo dei casi di carie con una ac-
per i casi gravi ma senza perico- toiatrico di Roma risulta attivo 24 cresciuta fermentazione, connessa
lo di vita e “codice verde” per le ore su 24 ed è localizzato presso l al predetto consumo di zuccheri, e
condizioni non critiche. Il “codice ‘ Ospedale Odontoiatrico G. East- propongono, in proposito, di ag-
bianco” sarebbe invece collegato man in viale Regina Elena 278/b . giungere xilitolo ai gelati ed alle al-
a situazioni di non reale urgenza Voci ricorrenti ci hanno resi edotti tre preparazioni estive, sostituen-
riferibili al trattamento di medici di una nuova struttura odonto- do in tutto o in parte gli zuccheri
di base, ovverosia situazioni ac- iatrica di eccellenza sita in Roma o dolcificanti normalmente usati, o
cessibili attraverso la richiesta del presso la ASL RM E in Via Torna- di fare maggior uso di zuccheri di
medico curante ( o specialista, o di buoni n. 50, e ci spingono ad ul- canna o meglio ancora di panela,
base ; ovviamente servirà anche teriori indagini, su cui speriamo di la quale sembra provocare ben ra-
un documento valido, la tessera informare presto i nostri lettori . ramente fenomeni di carie. Come
sanitaria regionale ed il codice fi- Pur vantando tali lodevoli struttu- è noto, lo xilitolo è uno zucchero
scale ), con programmazione degli re, tuttavia una megalopoli come estratto dalla betulla, purtroppo
accessi ed apposite liste di attesa. Roma, probabilmente, dovrebbe dal costo assai elevato, il quale
Anche in caso di codice bianco, i avere qualcosa in più, tanto da potrebbe anch’esso prevenire o
pazienti così classificati vengono fronteggiare inaspettati afflussi di ridurre le carie, secondo almeno le
inviati ad un Ambulatorio di Cure migliaia di persone, ricerche più recenti .
Primarie, situato al Piano Terra soprattutto nel
del Policlinico ( di Tor Vergata ) e periodo estivo e di Paolo Nicoletti
funzionante dal lunedì al sabato in chiusura de-
dalle 8 alle 20.00, attivato grazie gli studi privati.
a convenzione con cooperative di I casi più gravi,
medici di base, al fine di ridurre i a cominciare da
tempi di attesa. carie ed ascessi,
Ovviamente, anche in questi casi capitano infat-
varranno le esenzioni dal ticket ti in estate, che
previste per specifiche categorie è la stagione in
di cittadini, vale a dire gli assistiti
sotto i
sei anni
o so-
pra i 65,
comunque
con reddi-
to inferiore ai
31.152 euro di-
chiarati nell‘ anno
precedente, i di-
soccupati e coloro che
hanno un reddito inferio-
re ad 8.264 euro ( aumen-
tabili a 11.362 euro in pre-
senza di coniuge e di altri
517 euro per ogni figlio a
carico ), titolari di pensio-
ni sociali e di assegno so-
ciale e loro familiari a carico,
15
Viaggi & Vacanze
s.r.l.

VANTAGGI VANTAGGI VANTAGGI

PER I NOSTRI CLIENTI


NEI MIGLIORI VILLAGGI

Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola


Volando • Viaggi dello Zainetto

Villaggi Eurotravel • Villaggi Sprintour


Catalogo Itermar • Crociere SMC

INOLTRE TRAGHETTI PER:


Viaggi in Pullman • Voli aerei Sardegna, Croazia, Spagna

ed ancora VANTAGGI VANTAGGI e ... CORTESIA


Speciale
Immobili di Prestigio
ed Attività Commerciali

chiama subito il nostro


call center 075.800.53.89 o il mobile 329.07.30.014

VERO AFFARE!

Roseto Degli Abruzzi


Contrada Giardino: vendesi complesso residenziale panoramico mare e monti. Nuova co-
struzione a 2 km dal mare composta da n°2 mansarde di diverse metrature con travi a vista;
n°3 appartamenti 80/100 mq; n°2 bilocali. Vasti spazi esterni: terrazze, cortile, giardino e
parcheggio privato. Totale struttura 720 mq. Possibilità di realizzazione piscina. Euro 850.000

...oppure
Roseto Degli Abruzzi: in zona
centrale di via Amicis, vendesi
appartamenti di varie metra-
ture composti da 1, 2 o 3 ca-
mere, doppi servizi, con o sen-
za giardino, terrazzi, balconi e
cantina. Da Euro 100.000
Ricerca
Tumori solidi, un nuovo gene
protagonista
Uno studio dell’Istituto di genetica
e biofisica del Cnr di Napoli sulla
anemia del Fanconi ha individuato
la funzione di FANCD2, coinvolto
nella riparazione del DNA, la cui
mutazione è responsabile della tu-
morigenesi. Lo studio è stato pub-
blicato su Molecular Cell

L
o studio di malattie genetiche rare cazione ‘sbagliato’, si ottengono anomalie
può portare a chiarire meccanismi cromosomiche e ipersensibilità ad agenti
molecolari alla base di numerose pa- genotossici che sono la causa della predi-
tologie, tra cui l’insorgenza di tumori e di in- sposizione allo sviluppo di tumori solidi”.
fertilità. Lo conferma una ricerca sull’anemia Questa scoperta riguardante l'azione del
del Fanconi, condotta dai ricercatori dell’I- gene FANCD2 non è però rilevante solo per
stituto di genetica e biofisica del Consiglio i malati di anemia del Fanconi, che presen-
nazionale delle ricerche di Napoli (Igb-Cnr) ta frequenza di 1–5 casi ogni 1.000.000 di
e pubblicata sulla prestigiosa rivista Mole- nati e che in Italia con il 50% dei casi è con-
cular Cell, chiarendo la funzione di un gene centrata in Campania, ma per lo studio dei
(il gene FANCD2), che risulta mutato in que- tumori solidi in generale. “Nella trasforma-
sta patologia. zione neoplastica si accumulano un alto nu-
Lo studio ha evidenziato come, in caso di
mero di mutazioni in numerosi geni, alcune
danneggiamento del DNA, la scelta del cor-
delle quali sono causa, altre conseguenza
retto meccanismo di riparazione giochi un
della malattia”, sottolinea Adriana La Vol-
ruolo chiave nel determinare il destino di
pe, coordinatrice dello studio. “Le sindromi
una cellula. “FANCD2 è un gene che risulta
mutato nell’anemia del Fanconi, una com- ereditarie di predisposizione al cancro come
plessa e rara malattia genetica che presenta l’anemia del Fanconi, sono molto importanti
una varietà di sintomi, tra cui la predispo- per noi ricercatori per capirne le cause, per-
sizione a sviluppare tumori solidi, anemia mettendoci di discriminare tra mutazioni in
ed infertilità: tutti aspetti ascrivibili a difetti geni ‘piloti’ del tumore e in geni ‘passegge-
nella riparazione dei danni al DNA”, spiega ri’, le prime causa e le seconde conseguenza
Antonio Baldini, direttore dell’Igb-Cnr. dell’insorgenza”.
“Con questo studio abbiamo evidenziato
che la funzione primaria del gene FANCD2
nelle cellule del corpo è soprattutto quella Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale
delle ricerche di Napoli (Igb-Cnr).Studio sulle cause
di tenere inattiva la ‘giunzione non omolo-
genetiche dei tumori solidi; pubblicazione su Molecular
ga delle estremità dei cromosomi’, un mec-
Cell: ‘Preventing Nonhomologous End Joining
canismo di riparazione molto efficiente ma Suppresses DNA Repair Defects of Fanconi Anemia’
poco accurato”, prosegue il ricercatore. “In
caso contrario, cioè se il gene non funziona Capo Ufficio Stampa Cnr
e la cellula adotta il meccanismo di repli- Marco Ferrazzoli - marco.ferrazzoli@cnr.it

18
Posti di blocco contro i virus
Una nuova scoperta di Matteo Iannacone, premio Career Development del-
la Fondazione Armenise-Harvard

S
embra un film poliziesco, una specie trasportati ai linfonodi drenanti: qui ven-
di caccia al ladro. Il ladro in questo gono catturati da una popolazione spe-
caso è il virus, i poliziotti sono Mat- cializzata di cellule, i macrofagi del seno
teo Iannacone e i suoi collaboratori del la- sottocapsulare, che ne impedisce la diffu-
boratorio del Prof. Ulrich von Andrian alla sione al resto dell’organismo. La cattura
Harvard Medical School e del Prof. Luca da parte dei macrofagi non è, però, pri-
Guidotti al San Raffaele di Milano. I virus va di conseguenze: i macrofagi vengono
che stanno pedinando sono quelli neuro- infettati, utilizzati dal virus per riprodur-
tropici che hanno la capacità di raggiungere si ed infine uccisi. Prima di morire, però,
il cervello e causare encefaliti o meningiti. queste cellule secernono interferone alfa,
Iannacone vuole capire come que- una citochina dotata di attività antivirale,
sti virus raggiungano il sistema ner- che agisce a livello locale, impedendo ai
voso centrale e quali sono i “posti di nervi presenti nel linfonodo di venire in-
blocco” messi in atto dal nostro orga- fettati. Se il virus riesce a eliminare questa
nismo per prevenire che ciò avvenga. popolazione di macrofagi, o a neutraliz-
Normalmente i virus penetrano nell’or- zare l’interferone alfa, infatti, riesce an-
ganismo attraverso la cute o le membra- che a invadere il sistema nervoso centrale
ne mucose e possono invadere l’intero con conseguenze devastanti per l’ospite.
organismo. Prima di raggiungere la cir- L’importanza di questo studio, pubblica-
colazione sistemica devono però passare to sulla prestigiosa rivista Nature, risiede
attraverso i linfonodi, piccoli aggregati di nella dimostrazione che i linfonodi sono
linfociti e altre cellule del sistema immu- riccamente innervati, che alcuni virus pos-
nitario disposti a intervalli lungo il decor- sono usare questa caratteristica anato-
so dei vasi linfatici. Questi organi hanno mica a loro vantaggio (utilizzandoli per
l’importante funzione di prevenire la dif- raggiungere il sistema nervoso centrale) e
fusione sistemica dei microorganismi e di che una popolazione di cellule linfonodali
creare il microambiente necessario per lo (i macrofagi del seno sottocapsulare) nor-
sviluppo di risposte immunitarie specifi- malmente impedisce che questo avvenga
che per combattere un’infezione in atto. grazie alla produzione d’interferone alfa.
Utilizzando tecnologie d’avanguardia Matteo Iannacone (matteo@iannacone.
come la microscopia intravitale multifoto- org), dopo aver frequentato il Liceo Classi-
ne, Iannacone e i suoi collaboratori sono co di Ricerca San Raffaele ed essersi specia-
riusciti a ricostruire tutti i passaggi dall’in- lizzato in Medicina Interna presso l’Univer-
gresso del virus nell’organismo  all’inva- sità Vita-Salute San Raffaele, ha vinto nu-
sione del sistema nervoso centrale. Il virus merosi premi per le sue ricerche. E’ attual-
utilizzato per questo studio - il virus della mente Senior Research Associate presso
stomatite vescicolare - non infetta l’uomo il Laboratorio del Prof. Ulrich von Andrian
Ricerca

se non in circostanze eccezionali, tuttavia alla Harvard Medical School. Fra pochi mesi
gli scienziati ritengono che meccanismi Iannacone coronerà il suo sogno di aprire
analoghi possano essere utilizzati da al- un proprio laboratorio in Italia, all’Istituto
tri virus neurotropici umani, quali il virus Scientifico Universitario San Raffaele di Mi-
della rabbia o il virus del Nilo occidentale. lano, grazie al programma Armenise-Har-
I virus neurotropici, di solito trasmessi da vard Career Development, ma non solo.
insetti che depositano i virioni sottocu- Il San Raffaele di Milano infatti, grazie
te, entrano nei vasi linfatici locali e sono all’importante investimento che sta facen-

19
Ricerca
do in questa area di ricerca con la creazio- www.sanraffaele.org
ne di un centro di Imaging Sperimentale e STUDIO PUBBLICATO SU NATURE,
l’allestimento di una struttura di avanguar- 24 GIUGNO 2010
dia, consentirà a Luca Guidotti e a Matteo Lymph Node Subcapsular Sinus Macrophages
Iannacone di continuare a Milano gli studi Prevent CNS
sui virus utilizzando l’Imaging intravitale. Invasion Upon Peripheral Infection With a
Il finanziamento dell’Armenise-Harvard Neurotropic Virus
Career Development Award ammonta Matteo Iannacone1,4,5, E. Ashley Moseman1,
adesso a $ 200.000 annui, per un periodo Elena Tonti1, Lidia Bosurgi1, Tobias Junt2, Sarah E.
da tre a cinque anni, e comprende il com- Henrickson1, Sean P. Whelan3, Luca G. Guidotti4
penso commisurato alla posizione occu- and Ulrich H. von Andrian1,5
pata presso l’istituto ospitante, gli stipendi 1.Immune Disease Institute and Department of
per gli altri membri coinvolti nel program- Pathology, Harvard Medical School, 77 Ave Louis
ma di ricerca e i fondi annuali per le appa- Pasteur, Boston, MA 02115, USA
recchiature/infrastrutture. 2.Novartis Institutes for BioMedical Research, 4002
Basel, Switzerland
Scadenza Armenise-Harvard 3.Department of Microbiology and Molecular
Career Development Award: 15 luglio 2010 Genetics, Harvard Medical School,_200 Longwood
Matteo Iannacone, M.D., Harvard Medical School Avenue, Boston, MA 02115, USA
and San Raffaele Scientific Institute 4.Department of Immunology, Infectious Diseases
Fondazione Giovanni Armenise-Harvard  and Transplantation, San Raffaele Scientific
http.//www.hms.harvard.edu/armenise Institute, Via Olgettina 58, Milan, 20132 Italy
Alexa Mason 5.To whom correspondence should be addressed
Ufficio Stampa - Daniela Daveri (matteo@iannacone.org or uva@idi.harvard.edu)
http//www.hms.harvard.edu/armenise
Istituto Scientifico Universitario
San Raffaele, Milano
Ufficio Stampa 
e-mail: ufficio.stampa@hsr.it

Il Rizzoli di Bologna premiato a


Washington
B
ioMIMs è un sistema informatico
che riuscendo a gestire e “intrec-
ciare” dati clinici complessi e diversi
tra loro - dalla risonanza magnetica ai dati
genetici, dalle radiografie all’albero gene-
alogico - consente di selezionare pazienti
“omogenei” tra quelli colpiti da malattie
genetiche dell’apparato muscolo-schele-
trico e di individuare fattori prognostici,
alla base della ricerca per le cure del fu-
turo. Per lo sviluppo di BioMIMs l’Istitu-
to Ortopedico Rizzoli di Bologna è stato
premiato dal Computerworld Honour Pro- foto: Luca Sangiorgi (a destra), responsabile
gram, istituzione formata da tutte le prin- Genetica Medica del Rizzoli, alla cerimonia
cipali aziende del settore informatico, tra di premiazione del Computerworld Honour
cui Microsoft e Apple, che ogni anno attri- Program.
buisce riconoscimenti a chi, nel panorama

20
internazionale, si è distinto per l’impiego disponibili sul paziente e di confrontarle
dell’informatica per il progresso sociale. Il con i set di altri pazienti, il sistema Bio-
Rizzoli è l’unica realtà italiana premiata per MIMs può anche consentire un lavoro in
la categoria “Salute”. rete agli specialisti, con l’obiettivo di evi-
Luca Sangiorgi, responsabile del Labora-
tare ai pazienti di spostarsi fisicamente: il
torio CLIBI (BioInformatica Clinica) e della
Genetica Medica del Rizzoli, le strutture programma è testato e utilizzato nella rete
che hanno sviluppato BioMIMs in colla- Hub and Spoke della Regione Emilia-Ro-
borazione con IBM Israele, ha ricevuto il magna per le malattie rare scheletriche.
premio durante la cerimonia tenutasi nella
sede del Ministero dell’Industria degli Stati Il progetto BioMIMs sviluppato dai ricer-
Uniti, a Washington. catori della Genetica Medica e del Labo-
Il prototipo di BioMIMs apre la strada a ratorio CLIBI del Rizzoli e dal Research Lab
una nuova generazione di software: first di IBM è nato nell’ambito di un Protocollo
of a kind, cioè “primo nel suo genere”, è
di Intesa tra la Regione Emilia-Romagna e
l’etichetta con cui IMB identifica la ricerca
il Ministero per l’Innovazione e lo Sviluppo
altamente innovativa che caratterizza un
percorso di questo tipo e il prodotto a cui di Israele.
conduce.
Oltre alla capacità di “tenere insieme” in Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna
un’analisi coerente tutte le informazioni IRCCS www.ior.it - rizzoli.ufficiostampa@ior.it

Scoperto un interruttore
molecolare per spegnere il diabete
Si chiama p66 e disattivandolo si previene la malattia anche quando
indulgiamo in eccessi calorici e chili di troppo. Il risultato, frutto di uno
studio in vivo di ricercatori della Cattolica di Roma potrebbe aprire la
strada all’utilizzo di inibitori della proteina per prevenire/curare il diabete.
La ricerca pubblicata sul numero in uscita della prestigiosa rivista
Proceedings of the National Academy of Sciences USA (PNAS)

R
icercatori dell’Università Cattolica di mo, forse p66 potrebbe divenire un’arma po-
Roma hanno individuato in vivo un tentissima contro una delle epidemie del XXI
importante interruttore molecolare secolo. È questa la scoperta frutto del lavoro
per impedire la comparsa del diabete: grazie scientifico condotto dall’equipe di guidata dai
a esperimenti su topolini hanno visto che è ricercatori Giovambattista Pani e Tommaso
sufficiente spegnerlo per prevenire questa Galeotti dell’Istituto di Patologia Generale
grave malattia indotta sempre più spesso da della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Uni-
eccessi calorici e sedentarietà. Si tratta di un versità Cattolica di Roma. Il lavoro, cui hanno
gene dell’invecchiamento, ovvero il gene che contribuito anche l’Istituto di Fisica e l’Istituto
Ricerca

“codifica” per la proteina p66, scoperto alcu- di Biochimica della Cattolica di Roma ha visto
ni anni fa da altri ricercatori italiani; mettendo impegnati per diversi anni anche due giovani
“KO” questo gene si impedisce la comparsa dottorandi di ricerca presso l’istituto di pato-
del diabete nei topi anche quando si condu- logia generale dell’Ateneo del Sacro Cuore,
ce una alimentazione squilibrata ed eccessiva Sofia Chiatamone Ranieri e Salvatore Fusco.
che porta a sovrappeso o obesità e che con- La ricerca, che oggi viene pubblicata sulla
duce quasi sempre allo sviluppo del diabete. prestigiosa rivista “Proceedings of the Na-
Se gli stessi risultati saranno riprodotti sull’uo- tional Academy of Sciences USA (PNAS)” ed

21
Ricerca
è stata sostenuta da un finanziamento della licci dell’IEO di Milano, che qualche anno fa
European Association for the Study of Dia- ha dimostrato come tale proteina limitasse la
betes (EASD), contribuisce a decodificare il durata della vita e favorisse l’invecchiamento
misterioso filo rosso che lega alimentazione, degli animali attraverso la produzione di un
metabolismo e invecchiamento. La dieta iper- eccesso di radicali dell’ossigeno. “Partendo da
calorica e iperlipidica tipica della società occi- questa osservazione, il nostro studio arriva ad
dentale favorisce l’insorgenza di obesità e del una conclusione diversa”, ha spiegato il ricer-
diabete. Questa malattia, caratterizzata dalla catore della Cattolica Giovambattista Pani:
incapacità dell’organismo di utilizzare e smal- “p66shc agirebbe da ‘sensore’ dei nutrienti,
tire l’eccesso di zuccheri e nutrienti assorbiti favorendo non solo l’accumulo di grasso nel-
mangiando, accelera il processo di invecchia- le cavie, ma anche e soprattutto l’insorgenza
mento colpendo tessuti come l’occhio, il rene di iperglicemia e diabete. Infatti, topi obesi in
e i vasi sanguigni, con danni molto simili a cui questa proteina viene messa “KO” sono
quelli osservati nelle persone molto anziane. molto meno suscettibili allo sviluppo della
“L’obesità e la sindrome metabolica sono malattia rispetto a topi obesi che però hanno
frutto di un eccesso calorico e in parte di p66shcA funzionante”. Inoltre i topolini senza
una predisposizione genetica e sono legate p66, benché obesi, vivono anche più a lungo,
al diabete ‘alimentare’ e all’invecchiamento a conferma del ruolo già noto di p66 nell’in-
accelerato – ha spiegato il prof. Tommaso vecchiamento. “Dunque”, ha continuato il ri-
Galeotti, direttore dell’Istituto di Patologia cercatore Pani, “p66shcA accorcia la vita, non
Generale della Cattolica ed esperto di bioe- solo attraverso il meccanismo dello stress
nergetica – anche se i meccanismi molecolari ossidativo (come scoperto in precedenza
che partecipano a questo processo patolo- all’IEO), ma anche informando le cellule, so-
gico, non sono completamente compresi”. È prattutto quelle adipose, della presenza di un
noto però che la riduzione dell’apporto calo- eccesso di cibo da assimilare”. “L’eliminazione
rico - metodo tecnicamente detto di restri- di p66shc ricrea una situazione simile alla ca-
zione calorica che consiste in una moderata renza di cibo o alla restrizione calorica, anche
diminuzione dell’introito di calorie (-30%) se gli animali continuano a mangiare a vo-
– è efficace nel ritardare l’invecchiamento e lontà”, ha precisato Pani. “Bloccando p66”, ha
la comparsa di patologie ad esso correlate sottolineato Pani, “si possano quindi ‘ingan-
come il diabete e il morbo di Alzheimer come nare’ le cellule facendo loro percepire meno
dimostrato su numerosi organismi, dagli ani- cibo di quello che si è realmente mangiato”.
mali più semplici agli esseri umani. Rinunciare Ma attenzione, perché il blocco di p66 non
al cibo, però, è difficile ed espone a pericolose preverrebbe tanto l'accumulo di grasso, ma
carenze nutrizionali; la soluzione a invecchia- solo le sue conseguenze negative sulla salute
mento, obesità e diabete va dunque cercata e la longevità. Le osservazioni dei ricercatori
nei meccanismi molecolari di controllo del della Cattolica aprono alla possibilità di utiliz-
metabolismo e dell’assorbimento dei grassi zare p66shc come bersaglio molecolare per
da parte del tessuto adiposo. Una possibile nuove terapie contro il diabete. “L'obiettivo
soluzione in tal senso arriva dallo studio degli finale è quello di bloccare p66 per prevenire/
scienziati dell’Università Cattolica. I ricercatori curare la malattia”, ha concluso Pani. “Si tratta
hanno scoperto, infatti, uno degli interruttori di una applicazione futuribile ma non imme-
chiave alla base del metabolismo dei grassi diata. Nondimeno esistono già degli inibitori
da parte del sistema adiposo e hanno visto di p66 al momento in corso di valutazione
che mettendo “KO” questo interruttore, cioè pre-clinica e il nostro studio continuerà anche
spegnendo il gene corrispondente nel Dna in quella direzione”.
dei topolini, questi ultimi possono mangiare
a piacimento ma restano protetti dal diabete. Dr. Nicola Cerbino - responsabile Ufficio stampa
L’interruttore p66shcA è una molecola già Università Cattolica sede di Roma e Policlinico
resa famosa da un altro gruppo di ricerca ita- universitario "Agostino Gemelli"
liano, quello del professor Piergiuseppe Pe- www.rm.unicatt.it - www.policlinicogemelli.it

22
Strumentazione
Strumentazione Ricondizionata
Ricondizionata Pronta
Pronta all'Uso
all'Uso
Assistenza
Assistenza -- Calibrazioni
Calibrazioni di
di strumenti
strumenti dalla
dalla DC
DC aa
50
50 Ghz
Ghz in
in laboratorio
laboratorio certificato
certificato ISO
ISO 9002
9002

TLC radio s.r.l. • via Val Sassina, 51/53 • 00141 ROMA - ITALIA •
Tel. +39 06.81.83.033 • Fax +39 06.87.19.02.54
Cell. +39 338.94.53.915 mail: info@tlcradio.it - www.tlcradio.it
Centenari si nasce
Un gruppo di ricerca internazionale Cnr-Boston University ha identificato
le varianti genetiche della longevità. Lo studio è stato pubblicato su Science
e permetterà di rivelare se un individuo è predisposto a raggiungere i
cento anni, aprendo la strada verso una genomica personalizzata

C
he il destino fosse in parte scrit- ne sono ben 19 condivise da persone
to nel DNA era noto. Ora però con caratteristiche similari, quali l’età
sappiamo quali sono i profili ge- di sopravvivenza ed il ritardo a con-
netici delle persone predisposte a rag- trarre la malattia di Alzheimer, le ma-
giungere e superare la soglia dei cento. lattie cardiovascolari e l’ipertensione”.
A rivelarlo, uno studio pubblicato oggi Queste firme genetiche “rappresen-
su Science e realizzato dall’Istituto di tano un passo ulteriore verso una ge-
tecnologie biomediche del Consiglio nomica personalizzata e la medicina
nazionale delle ricerche di Milano (Itb- predittiva”, afferma Thomas Perls, “poi-
Cnr), nell’ambito di una collaborazione ché il metodo analitico impiegato po-
con la Boston University e con il con- trebbe essere utile per lo screening di
tributo finanziario del Polo scientifico numerose malattie e per la personaliz-
del gruppo MultiMedica. I risultati sono zazione dei trattamenti farmacologici”.
stati pubblicati dopo oltre dieci anni di Il team ha inoltre scoperto alcune diffe-
analisi e l’équipe è stata coordinata da renze nei profili genetici dei centenari
Thomas Perls della Boston University. esaminati.
“Paola Sebastiani della Boston Univer- “Sorprendentemente un gruppo pre-
sity ha analizzato le variazioni geni- senta un profilo diverso che può es-
che di circa mille individui americani sere spiegato con un forte contributo
tra i 95 e 119 anni”,  spiega Annibale da parte dei fattori ambientali, oppu-
Puca, autore delle studio e ricercatore re da varianti geniche che, se presenti,
dell’Itb-Cnr e di MultiMedica, “identi- determinano fortemente la longevità;
ficando 150 varianti che, se analizza- quest’ultima ipotesi è più probabile, vi-
te simultaneamente con un modello sto l’alto tasso di familiarità per longe-
di calcolo innovativo, possono predi- vità di questi centenari. Sarà di estremo
re se un individuo raggiungerà i cento interesse studiare ulteriormente il ge-
anni con una precisione dell’80% circa”. noma di questi centenari con un profilo
Quali sono dunque le caratteristiche genetico ‘normale’ per valutare l’even-
genetiche del centenario? tuale presenza di ulteriori varianti con
“Per un vero e proprio vantaggio ge- un forte impatto sulla longevità”,  con-
nico nell’invecchiamento di successo, clude Puca.
è necessaria la somma di diverse mo-  
dificazioni del patrimonio genetico”, Istituto di tecnologie biomediche del
prosegue il ricercatore del Cnr. “In altre Cnr di Milano
parole, non si è identificata, almeno per Studio internazionale sulla longevità
Ricerca

ora, un’unica variante che, se ereditata, Pubblicazione su Science


porti con buona probabilità l’individuo Genetic signatures of exceptional
a diventare centenario, ma combina- longevity in Humans
zioni di varianti geniche che influen- Ufficio Stampa Cnr: Cecilia Migali e-mail: ceci-
zano sia la malattia, sia la resistenza lia.migali@cnr.it
a contrarle. Analizzando in dettaglio i Capo Ufficio Stampa Cnr:
profili genetici dei centenari, altrimenti Marco Ferrazzoli, e-mail:
detti ‘firme genetiche’, si è visto che ve marco.ferrazzoli@cnr.it

25
MAR
le cimici del

ROSSO
Cimex lectularia. Vedremo qui brevemente sia la prevenzione, sia le possibili terapie
contro questo spiacevole ma piuttosto comune parassita

P
uò capitare in questi pe- loro meritate ferie sul Mar Rosso. di colore rosso mattone, scuro e
riodi, nella corrente estate Precisiamo subito come è fatto ferrugineo. Le femmine sono più
del 2010, di intraprende- questo parassita. Poi accennere- grandi dei maschi. Se l’insetto è
re un bel viaggio nei bellissimi mo alla prevenzione, nonché alle femmina, può misurare come
paradisi esotici che circondano cure ed ai lenitivi per le punture lunghezza totale dai sei agli otto
il Mar Rosso. Parliamo, natural- del parassita medesimo, ed infi- millimetri. Quando l’insetto è a
mente, di quella zona del Mar ne alla certificazione. La cimice digiuno ha il corpo molto depres-
Rosso che ad esempio è sotto dei letti, o Cimex Lectularia, può so, dalla forma ovale ed assai ap-
la competenza territoriale egi- infestare anche i turisti che abbia- piattito. La sua testa è breve, ed è
ziana. In questa zona, diventa- no a recarsi in alberghi a molte dilatata in senso trasversale, con
ta proverbialmente famosa per stelle. Questo parassita infatti si occhi composti, piccoli ma parec-
Sharm el-Sheikh e per i corsi di nasconde dietro la carta da pa- chio sporgenti. Ha due antenne
diving, ricca tuttavia di deliziose rati, ed anche nei tendaggi degli composte da quattro articoli. L ‘
e meno conosciute località come alberghi, nelle fessure dei muri e insetto punge tramite un rostro.
El-Quseir e Ras Mohammed, dei pavimenti, nel mobilio e die- Quest‘ ultimo strumento non è
parco nazionale sin dal 1983. At- tro i quadri. Le cimici tendono a molto lungo, e durante il riposo
tratti quindi dalle bellezze che rifugiarsi anche nei materassi. rimane adagiato e quasi invisibile
presentano le foto delle agen- Purtroppo per il turista, le cimici, in un‘ apposita scanalatura. Inte-
zie turistiche, come gli stupendi a meno che non siano affette da ressante notare che sulla parte
fondali e le acque limpide, non- una grave carenza del loro nutri- dorsale di quest’insetto si rile-
ché le bellissime creature marine mento, che è costituito dal san- vano dei residui di quelle che, in
dai multiformi colori, i turisti non gue umano, si muovono soltanto epoche anteriori, erano delle vere
si informeranno mai abbastanza durante la notte. Durante le ore e proprie elitre. Nell’epoca attua-
sulle piccole piaghe che affliggo- notturne, le cimici vanno in cerca le, però, le elitre con funzioni di
no queste località. Da includersi del loro ospite, e lo pungono per volo sono ridotte a delle piccole
in questo argomento, metterem- suggere il sangue che costituisce squame ovali, situate sulla parte
mo anche le cimici del Mar Ros- il loro quasi unico nutrimento. dorsale anteriore dell ‘ insetto.
so, permettendoci di rivolgerci a Come riconoscere questo insetto Il torace dell‘ insetto è diviso in
quei colleghi della classe medica ? La cimice dei letti, che i Greci anelli. Il primo anello del torace
che avessero deciso di passare le chiamavano koris , è un insetto prende il nome di protorace. In
28
InSalute

pratica la testa va ad incassarsi odori per loro sgradevoli, uno dei spiacevoli insetti torni a casa con
nel primo anello del torace. Le quali è quello del Tea Tree Oil. Se tali noduli, si consiglia di usare
piccolissime ali rudimentali sono il turista diretto verso il Mar Ros- per le infiltrazioni degli aghi da
a livello del secondo anello del so avrà l’accortezza di recare con insulina, e si consiglia di far prece-
torace, che prende il nome di sé un flacone di Tea Tree Oil, olio dere l’infiltrazione di cortisone da
mesotorace. Il terzo anello del essenziale di Melaleuca Alternifo- una precedente iniezione aneste-
torace, che viene chiamato in en- lia, ben difficilmente verrà punto
tica, impiegando prodotti come
tomologia metatorace, non ha né da questi sgradevolissimi insetti.
la lidocaina, avendo controllato in
vere ali né ali rudimentali. Segue Questa pianta, infatti, è un vero
poi il largo addome che ha una e proprio ospedale vivente per precedenza che non sussistano
forma quasi rotonda. Le zampe tutte le sostanze chimiche che allergie od intolleranze all’ ane-
sono munite di tarsi composti da contiene e produce. Essa, in na- stetico prescelto.
tre articoli. Alla base delle anche tura, allontana gli insetti con que- Infatti le iniezioni di cortisone, di
del terzo paio di zampe le cimici sto odore per loro sgradevolissi- per sé stesse sono dolorose, ed è
lectularie hanno tre paia di zam- mo. Tra i metodi di prevenzione, comunque una buona regola far-
pe si aprono due orifizi attraverso una volta che si abbia sentore di le precedere da un anestetico. Si
i quali fluisce all’esterno il prodot- un’infestazione di cimici, è con- consigliano tali infiltrazioni a non
to delle ghiandole metatoraciche, sigliabile trattare la stanza con più di cinque o sei noduli per vol-
cui si deve il disgustoso odore un’insetticida emulsionabile addi- ta. Considerando che la malcapi-
che ammorba sia gli ambienti in zionato con lo 0,1 – 0,2% di pire-
tata vittima può presentare de-
cui questi Emitteri vivono sia tut- trine. Queste ultime, grazie al loro
cine di noduli sugli arti superiori
to ciò che essi toccano. La prima effetto irritante, spingono le ci-
raccomandazione, quando si arri- mici ad uscire fuori dalla carta da ed inferiori, sulle aree foto espo-
va in un albergo e ovunque esso parati o dai tendaggi o dal mo- ste, ed anche in corrispondenza
sia, ma soprattutto in località eso- bilio, costringendole a prendersi delle pieghe inguinali, occorrerà
tiche e tropicali, è di stare attenti una maggior quantità dei principi quindi, per infiltrare il cortisone
a questo particolare odore che è attivi contenuti nell ‘ insetticida. in modo corretto, almeno una
assai sgradevole per l’ olfatto ed Se però tale insetticida non fosse quindicina di sedute distanziate
è dovuto alle ghiandole appena stato addizionato alle piretrine, tra di loro da almeno sette giorni
menzionate. Le cimici praticano le esso non avrebbe sortito quasi di pausa. Eviteremo così che alcu-
loro punture nelle ore notturne, nessun effetto, perché le cimici ni di quei noduli possano avere
mentre, con il rostro, compiono sarebbero riuscite a raggiungere degli esiti permanenti. Tra una
la loro puntura e iniettano la loro i loro nascondigli. Abbiamo visto
seduta e l’altra di infiltrazioni cor-
saliva che funge da anestetico. casi in cui gli insetti avevano fu-
tisoniche è bene che il soggetto,
Possono così suggere il sangue, nestato le proprie vittime lascian-
che costituisce il loro quasi esclu- do molte decine di noduli sugli coperto dalla miriade di noduli,
sivo nutrimento. Siccome la saliva arti superiori, sugli arti inferiori, applichi degli estratti colloidali di
ha un’ azione anestetica, che dura sulle pieghe inguinali, sulle cavi- avena tramite dell’acqua tiepida
parecchi minuti, la vittima non si glie, sul collo e sulla parte alta del e con l’ausilio di spugne marine.
accorge delle punture. La cimice, torace, quella che in genere viene Inoltre è opportuno che applichi
che nel frattempo ha perso la sua raggiunta dal sole. Disgraziata- sia in corrispondenza dei noduli
forma appiattita ed ha assunto mente, questi noduli lasciati dal- che all’intorno di essi una crema
una forma globosa, con un addo- le cimici vengono spesso lasciati che includa tra i suoi principi attivi
me dalla forma ancora più ovale, anche sulle guance. Tali noduli l’echinacina-B. Per le certificazioni
sfila il rostro. Quindi, essa si dirige hanno un diametro medio che è consigliabile rivolgersi ad am-
velocemente verso il suo nascon- è poco meno di un centimetro,
bulatori di Medicina Tropicale o
diglio. Come risultato della pun- ed hanno un’altezza media di tre
dei Viaggi (INMI, IRCCS, CESMET
tura abbiamo delle papule pruri- quarti circa di centimetro. Se non
ginose e dei noduli inizialmente si utilizzano delle cure adeguate, etc).
dolorosi che durano comunque cioè delle infiltrazioni cortisoni-
molte settimane. che entro sei mesi dalla puntura,
La prima considerazione da far- alcuni di questi noduli possono Dottor Marco Nicoletti
si, in ordine alla prevenzione, è avere anche esiti permanen- Dermatologo
che questi insetti detestano forti ti. Posto che la vittima di questi Università di Tor Vergata - Roma
29
TELES di Calandri Roberto
via S.Penna 115 S.Andrea delle Fratte 06132 Perugia
Tel +39 075 529 2418 Mob. +39 335 23 65 34
Fax +39 075 529 2426
GRIT
IMMOBILIARE
GRIT

www.gritimmobiliare.it
Portale di compravendita immobiliare

Grit Immobiliare periodico di


informazione immobiliare

Grit Immobiliare ® - E.G.I. srl - PG


Tel. 075.800.53.89 FAX 075.800.42.70 - contatti@gritimmobiliare.it
32