Sei sulla pagina 1di 32

M croScopio

Medicina

Chirurgia

Salute&Benessere

Cosmesi
mensile medico scientifico Omeopatia

Nutraceutica
Pubblicazione Mensile in abbonamento • Anno I - Num. II - Aprile 2010

Cefalee
“La cultura del mal di
testa”

Stress
Il Metodo S.C.E.

Vaccinazioni
Omeopatia,
Legge dei Simili

Vitamina C
Una speranza per il cuore

Imcb-Cnr
Brevettato un nuovo
materiale composito,
utilizzabile come
sostituto osseo

1
Notizie Flash
Libro Bianco dell'Associazione
Italiana di Oncologia Medica
Il Ministro della Salute prof. Ferruccio Fazio è intervenuto
alla presentazione della "Carta dei Servizi dell'oncologia ita-
liana - Libro Bianco IV edizione" dell’Associazione Italiana
di Oncologia Medica -AIOM, che si è tenuta nel corso di
una conferenza stampa presso l’Auditorium del Ministero di
Lungotevere Ripa. Il volume è stato presentato dal Presi-
dente dell'AIOM Carmelo Iacono, da Luigi Boano, direttore
di Novartis Oncology, e da Evaristo Maiello, coordinatore
del gruppo di studio AIOM sulle Linee guida della oncologia
italiana. Il documento raccoglie 230 strutture di oncologia
medica ricavandone informazioni strutturali ed operative e
fornisce ai pazienti uno strumento certificato e facilmente
consultabile per dare risposte pratiche ai problemi conse-
guenti la loro patologia. Dai dati analizzati risulta che il ser-
vizio di assistenza domiciliare è svolto in quasi il 70% (67%)
dei casi dalle Asl, seguite da cooperative o ditte private
(23%), in solo 1 caso su 10 direttamente dall’oncologia. Se si
considera la mediana dei pazienti curati a casa con farmaci
oncologici, i centri di Sud-Isole e Nord sono addirittura alla
pari (95 pazienti, 34 invece al Centro).
I dati AIOM evidenziano inoltre, che oggi in media ci sono
più di 5 (5,5) medici strutturati, cioè dipendenti fissi, per
unità di oncologia, nel 2001 erano 4 (+34%). L’aumento mag-
giore (+53%) è negli specialisti oncologi che sono oggi 5,2 in
media per unità ed erano 3,4 nel 2001. Altri dati sul per-
sonale sanitario: le donne-oncologo nel 2000 erano il 40%
oggi sono il 54%; gli infermieri professionali sono passati da
8,6 in media per centro oncologico nel 2001 ai 13 del 2009.
Negli ultimi anni i trattamenti specifici per i malati termina-
li hanno compiuto progressi notevoli: nel 2003 le strutture
per le cure palliative erano presenti in 4 centri tumore su
10 della penisola, oggi in 6 su 10. Negli ultimi 6 anni, gli Ho-
spice, strutture ‘ad hoc’ per la cura e il ricovero dei pazienti
terminali, sono più che raddoppiati: disponibili nel 45% delle
strutture sanitarie/oncologie oggi, nel 2003 lo erano solo
nel 21% dei casi. Infine il servizio di riabilitazione, per chi
ha subito un tumore, cresciuto enormemente passando dal
4,6% dei centri oncologici del 2001 al 33% nel 2005 e al 42%
del 2009.

(Redazione Ministerosalute.it)
3
SOMMARIO
M croScopio
mensile medico scientifico

Pubblicazione Mensile in abbonamento


Anno I - Num. II - Aprile 2010

Direttore Editoriale
Antonio Guerrieri

Direttore Responsabile Neurologia


Mauro Piergentili Il Centro Medicina delle Cefalee:
“La cultura del mal di testa” pag. 6
Capo redattore e coordinatrice
Cinzia Mortolini
Medicina
Redazione Nuovo materiale composito iniettabile,
Stefania Legumi utilizzabile come sostituto osseo pag. 10
Caterina Guerrieri
Francesco Fiumarella
Dalla vitamina C una speranza per il cuore pag. 13
Collaboratori
Paolo Nicoletti, Marco Nicoletti Psicologia
Si ringrazia
I “neuroni specchio” riconoscono azioni
Prof. Fabio Antonaci, Dott. Luigi Ambrosio, inappropriate in 200 millisecondi pag. 14
Prof. Francesco Violi e Ufficio Stampa e
Comunicazione Sapienza Università di Salute & Benessere
Roma, Dott.ssa Alice Mado Proverbio,
Medicina dello stress: il Metodo S.C.E. pag.16
Dott.ssa Maria Teresa Ventrella,
Dott. Tancredi Ascani
Omeopatia
Progetto Grafico Omeopatia, Legge dei Simili, vaccinazioni pag. 18
Marco Brugnoni - stampa@egipress.it

Editore
Scienza dell’alimentazione
E.G.I s.r.l. Il Prof. Alberto Fidanza e le
Reg. Tribunale di Perugia vitamine del nostro futuro pag. 24
N. 12/2010 del 10/02/2010
Dermatologia
Direzione e Amministrazione
E.G.I. s.r.l. Vitamine e cute pag. 26
Via Hanoi, 2 • 06023 Bastia Umbra (PG)
Tel. 075.800.66.05 - Fax 075.800.42.70 Cosmesi
redazione@microscopionline.it Le aquaporine pag. 28
Marketing & Pubblicità
Teodoro Franco Angelo
Tel. 075.800.53.89

Stampa
Properzio s.r.l - Perugia

Le opinioni espresse impegnano solo la responsabilità dei


singoli autori. Tutto il materiale inviato, anche se non pub-
blicato, non sarà restituito e resterà di proprietà dell’editore.

5
Neurologia

Il Centro Medicina
delle Cefalee: “La cultura
del mal di testa”

6
Neurologia

Il Professor Fabio Antonaci, direttore del reparto di Antonaci ci spiega infatti che ampio
spazio è dato all'organizzazione di
Neurologia, Policlinico di Monza, uno degli Istituti di corsi a vario livello, sia per il medici
alta specializzazione più importanti d'Italia, è ideatore di base, sia per il personale medico
già specializzato: farmacologi clini-
e primario del Centro Medicina delle Cefalee ci, neurologi e psichiatri. Attraverso
una connessione diretta audio video,
che segue lo standard della Europe-
I l Centro è diretto dal Professor
Fabio Antonaci, dell'Università
di Pavia, insigne esperto nel campo
servizio medico integrato, il Centro,
è un esempio di innovazione e pro-
fessionalità medica dove i pazienti
an Headache Federation, si è passati
dalla “veste frontale” tradizionale a
delle Cefalee. Laureato a Siena, spe- possono esplicare tutto il percorso video-corsi. Ciò che viene proposto e
cializzato in Neurologia e Neuro- medico-diagnostico sia in day hospi- discusso in una sede con determinati
fisiopatologia conseguendo il PhD tal sia in regime di degenza. Grazie relatori viene poi riproposto in video.
presso l’Università di Trondheim in ad una equipe polispecialistica alta- Uno strumento fondamentale per la
Norvegia. Attualmente è Presidente mente qualificata, a strumentazioni divulgazione, per un audience che va
della Federazione Europea delle Ce- diagnostiche all'avanguardia, a un dal nord al sud della nostra penisola,
falee (EHF) editore del bollettino te- ambiente riservato e confortevole fino ai paesi del Mediterraneo, agli
lematico EHF News. Membro della presso il Padiglione Villa del Po- stati dell'Este Europa. Recentemen-
Società Italiana di Neurologia, della liclinico, il paziente viene seguito te sono stati organizzati corsi con la
società Italiana per lo studio delle dall'inquadramento diagnostico, a Bulgaria, la Romania, ce ne sono in
Cefalee, dell’Associazione inglese quello terapeutico, alla dettagliata programma con la Tunisia, l'Albania
per lo studio della cefalea (BASH) e relazione clinica. Il Centro Medicine e la Polonia. La videoconferenza ab-
della Società Svizzera delle Cefalee. Cefalee segue una “politica” medica batte i costi permettendo di raggiun-
Fa parte di comitati per la Classifi- perennemente al servizio del pazien- gere molti più medici, i videocorsi
cazione delle Cefalee (2004) e pre- te affinché non si senta isolato nella sono un canale primario per gli ag-
siede il Capitolo Cefalee nell’ambito propria patologia. Tramite contatto giornamenti, ovunque ci si trovi, c'è
della European Neurological Society e-mail, cefalee@policlinicodimonza. infatti la possibilità di collegarsi per
(ENS). È autore di più di 200 pub- it, si può ricevere un pieghevole di discutere quello che si è appreso dal
blicazioni nel settore delle cefalee, informazioni e un “Diario” per la video. Il Professor Antonaci sottoli-
dei disturbi vegetativi, nel capitolo cefalea strumento indispensabile per nea che la formazione è importante
del dolore e nell’analisi cinematica annotare tutti i particolari, i farmaci, per la ricerca e per il trattamento del
del collo. Il Professor Antonaci è gli attacchi prima della visita. Ven- paziente proprio perché il medico di
stato relatore a numerosi congressi gono offerti ai pazienti 6 ambulatori base, lo specialista, il neurologo in
nazionali e internazionali sulle Ce- settimanali di mattina, fra Monza e generale può avere delle nozioni “ta-
falee. Il Centro di Medicina delle l'Istituto clinico Universitario di Ve- scabili” da poter utilizzare nella pra-
Cefalee opera in collaborazione con rano Brianza con possibilità di visite tica clinica di tutti i giorni per pre-
l’University Centre for Adaptive Di- solventi o in convenzione. Prossima scrivere già un certo tipo di farmaco,
sorders and Headache (UCADH) l'attivazione "nella rete" di una po- consigliare già il Diario della Cefalea
di Pavia, del quale è coordinatore stazione ambulatoriale anche a Ver- nel monitoraggio del paziente e in-
scientifico, l’IRCCS Fondazione celli. dividuare quelle forme di cefalea più
C. Mondino e il Network Italia- Con il sito web http://medicinadel- complesse che vanno indirizzate dal-
no Cefalee (Alce-Group CIRNA lecefalee.homestead.com sono frui- lo specialista. Questo tipo di corso
Foundation Onlus), è inserito nel bili tutte le notizie sulle cefalee, sugli adesso sarà indirizzato anche verso
circuito web Network Italiano Cefa- orari, sulle visite. I pazienti con ce- i farmacisti perché come il medico
lee (www.cefalea.it). Presso il Policli- falea a grappolo già nota, hanno un di base costituiscono “la prima li-
nico di Monza è in attivazione uno percorso preferenziale con priorità di nea” del paziente sul trattamento del
sportello per le informazioni/gruppi prenotazione. Un servizio, un mezzo mal di testa. “Lavoriamo anche con
di auto-aiuto per pazienti con cefa- interattivo importante, per annullare le associazioni di pazienti, in parti-
lea nell’ambito dell’associazione laica tutto quel lasso di tempo che separa colare con “Alleanza Cefalalgici”,
Alleanza Cefalalgici (Alce-Group - chi soffre dalla struttura di compe- diffusa in tutte le regioni italiane,
Cirna Foundation tenza. Il Centro è anche un esempio un tramite, un contatto, un punto
Onlus). Nella nuova concezione del di formazione, il Professor Fabio di riferimento per chi entra in rete
7
Neurologia

e cerca soluzioni per la cefalea. Le zioni benigne o maligne del sistema La cefalea è una patologia in au-
persone che hanno questo problema nervoso, possono essere dovute a mento negli ultimi anni?
hanno costituito un forum, vanno infezioni , riconoscibili con esami La cefalea è una patologia di cui si è
alle riunioni, si scambiano pareri sui appropriati ecc. Le forme primarie parlato anche nell'antico Egitto, ma
trattamenti, sugli esami effettuati, sono le più diffuse, in Italia soffro- possiamo dire che adesso i pazien-
sul monitoraggio della malattia”. no di emicrania circa sei milioni di ti che ne soffrono hanno maggiore
Professor Antonaci ma che cos'è la persone, il 10% della popolazione. consapevolezza del problema. L'ef-
cefalea, quanti tipi di cefalea esi- Le forme tensive sono forse quelle fetto mediatico dell'occuparsi della
stono? più diffuse ma costituiscono più ra- propria salute inducono a ricerca-
Per cefalea si intende un dolore dif- ramente motivo di ricorso al medi- re, sempre più spesso possibilità di
fuso o localizzato al capo che non co. Spesso il paziente utilizza terapie trattamenti adeguati che fino a ven-
ha la distribuzione dei nervi crani- “fai da te”, il 90% della popolazione ti, trenta anni fa erano più limitati.
ci come potrebbe essere per esem- ha avuto più o meno un attacco di Sempre più frequentemente si rivol-
pio una nevralgia. Questo dolore è cefalea tensiva nel'ulimo anno. La gono a medici di base, più spesso
spesso l'espressione dell'alterazione cefalea a grappolo è una forma un fanno ricorso ad un Centro Cefalee
del sistema trigemino -vascolare. Ci po' più rara, facilmente riconoscibi- perché l'emicrania e la cefalea a grap-
possono essere delle forme di cefalee le perché oltre alla componente del polo sono piuttosto disabilitanti e
primarie e delle forme secondarie. dolore, particolarmente intensa, ha compromettono la qualità della vita.
Le primarie rappresentano il 90% una componente vegetativa al volto Le prospettive di cura ormai sono
se vogliamo dare dei numeri di tutte molto importante. Se si ha di fron- molto alte?
le cefalee, sono caratterizzate fonda- te un paziente durante l'attacco si Per non dare false illusioni possiamo
mentalmente da 3 forme, emicrania, nota l'occhio rosso, la lacrimazione, dire che è difficile la cura nel senso
cefalea tensiva e cefalea a grappolo. un abbassamento della palpebra, il di risoluzione completa però un mi-
Le forme secondarie sono circa il naso che abbonda in secrezione ecc. glioramento di quello che è lo stato
10% ed in genere sono associate a La cefalea a grappolo ha un impatto del paziente cefalalgico si può rag-
un'altra patologia, secondarie a di- visivo abbastanza caratteristico per il giungere oggi giorno con le terapie
sturbi di natura vascolare, a forma- medico e i familiari preventive. Ci si pone l'obiettivo di
8
Neurologia

una riduzione della frequenza degli ed altri arrivano ad averne 2 o 3 a medico o dallo specialista con una
attacchi per lo meno del 50%. L'at- settimana, fino ad una cefalea cro- una buona caratterizzazione di quel-
tacco può essere risolto con farmaci nica. I fattori affettivi sono molto lo che è il problema ma è altrettanto
antinfiammatori, oppure con antie- importanti nell'evoluzione tempo- significativo l'andamento temporale,
micranici specifici per ridurre no- rale della cefalea, l'ansia, gli attacchi una volta dato un certo trattamento
tevolmente l'intensità del dolore o di panico e la depressione incidono d'attacco o preventivo, è una specie
risolverlo completamente in un paio notevolmente ma ci può essere anche di biografia che serve a valutare il
d'ore. L'obiettivo è quindi minore una comorbilità di natura vascolare, trattamento stesso.
frequenza, e migliore trattamento fattori osteoarticolari (collo e artico-
della severità e durata dell'attacco lazione temporo-mandibiolare) che
Centro Interuniversitario Cefalee e
stesso. possono influenzare e complicare il
Disordini Adattativi (UCADH)
L'aspetto emotivo quanto influen- decorso temporale l'emicrania.
Pavia
za la patologia? Professore abbiamo parlato di
Centro Medicina delle Cefalee, U.O.
L'emicrania è una patologia eredita- “Diario” delle cefalee...
Neurologia Policlinico di Monza
ria nel 60-70% dei casi. Una elevata Il Diario forse è la cosa più banale
ereditarietà è presente anche in di- ma la più utile sia prima della visita Primario: Professor Fabio Antonaci
sturbi affettivi come la depressione. specialistica che successivamente. È Collaboratori : Dr.ssa M.G. Cuzzoni,
E' anche vero che chi soffre della pri- un mezzo che permette al paziente Dr.ssa I. De Cillis, Dr.ssa R. Bosi
ma ha più probabilità di soffrire della di conoscere se stesso annotando il -Policlinico di Monza
seconda e viceversa. Su questa com- tipo di mal di testa, l'origine del do- Via Amati 111
ponente ereditaria di comorbilità si lore, le caratteristiche, la frequenza, -Verano Brianza
inserisce una componente ambienta- la durata degli attacchi e i farmaci Via Petrarca 51
le, il vissuto familiare, lavorativo, e lo assunti. Si possono annotare eventi Tel. 039 2810698
stress relativo che può influenzare la particolari come il ciclo mestruale, cefalee@policlinicodimonza.it
frequenza di questi mal di testa. Ciò i fattori alimentari... Questo tipo di medicinadellecefalee.homestead.com
spiega perché alcuni soggetti hanno autoanalisi, auto-osservazione è mol-
un attacco al mese per tutta la vita to importante perché si arriva dal Intervista a cura di Cinzia Mortolini
9
Medicina

Nuovo materiale composito iniettabile, utilizzabile


come sostituto osseo
L’Imcb-Cnr di Napoli e Finceramica, spin-off dell’Istec-Cnr di Faenza, hanno
brevettato un materiale composito iniettabile, utilizzabile per il trattamento delle
fratture e delle patologie del sistema scheletrico

P erfezionato dall’Istituto per i


materiali compositi e biome-
dici del Consiglio nazionale del-
borato per realizzare un materiale
biomimetico, in grado di repli-
care sia la composizione chimica
le ricerche (Imcb-Cnr) di Napoli sia l’architettura tridimensiona-
un nuovo materiale composito, le dell’osso naturale, garantendo
utilizzabile come sostituto osseo così il ripristino strutturale del
per il trattamento delle fratture difetto e il recupero funzionale
da traumi e delle patologie del degli apparati”.
sistema scheletrico, dalla perdita Il campo di applicabilità, chiari-
di sostanza ossea all’osteoporosi. sce Ambrosio, “riguarda tutte le
Il brevetto è stato depositato con patologie che coinvolgono il siste-
Finceramica Faenza S.p.a., socie- ma scheletrico: dalle più comuni
tà nata come spin-off dall’Istitu- legate al fattore età, quali osteo-
to della scienza e tecnologia dei porosi, artrosi e artriti, alle più
materiali ceramici del Cnr (Istec- gravi, quali sarcomi e cisti ossee”.
Cnr) di Faenza, che si occuperà Il brevetto, del quale Fincerami-
del potenziale sfruttamento indu- ca S.p.a. ha ottenuto il potenziale
striale. sfruttamento industriale, ora af-
“Il dispositivo, costituito da un fronterà la fase della realizzazione
polimero sintetico e materiale dei prototipi, dalle sperimentazio-
bioceramico riassorbibile”, spiega ni pre-cliniche su soggetti umani
Luigi Ambrosio dell’Imcb-Cnr di all’industrializzazione.
Napoli, “è iniettabile mediante
tecniche chirurgiche o vie d’ac- attuali cementi ossei perché for-
cesso anatomiche mini invasive. nisce migliori proprietà meccani-
La solidificazione avviene in po- che ed evita lo sviluppo di calore
chi minuti, compatibilmente con durante la fase di indurimento e i
i tempi della chirurgia, colmando conseguenti danni ai tessuti circo-
il difetto osseo e stimolando la ri- stanti”. La similarità chimico-fisi-
generazione. Una volta riassorbi- ca con la fase minerale dell'osso, Dr. Luigi Ambrosio
to, infatti, il materiale promuove unita ad un alto grado di purez- President of the European Society for
il processo di rigenerazione del za delle materie prime impiegate, Biomaterials
tessuto osseo, come dimostrato da “rende questo materiale altamente Director & Professor of Biomaterials
studi preclinici effettuati presso biocompatibile, evitando effetti Institute of Composite and Bio-
gli Istituti Ortopedici Rizzoli di collaterali come allergie, nonché medical Materials-C.N.R and In-
Bologna, riparando così fratture osteo-conduttivo e osteo-promo- terdisciplinary Research Centre
che presentano tempi lunghi di zionale, cioè capace di integrarsi on Biomaterials-University of Naples
recupero o riempiendo cavità do- pienamente con il tessuto nativo”. "Federico II"
vute a interventi chirurgici parti- Il risultato è frutto di un approc- Piazzale Tecchio 80,
colarmente demolitivi”. cio multidisciplinare: “Un’équipe 80125 Naples, Italy
Inoltre, specifica il ricercatore, di chimici, fisici, ingegneri, bio- Tel:.+39-081-7682513;
“tale materiale si differenzia dagli logi, medici e chirurghi ha colla- Fax:+39-0812425932.
10
ROMA
www.mencarelligroup.com

Catering
&Banqueting
in tutta Italia

Carlo Repetto
Cell. 335.737.15.91
Tel. 06.669.26.88 • FAX 06.661.83.757
carlorepetto@hotmail.it

Mencarelli Group
www.mencarelligroup.com
catering@mencarelligroup.com
mencarelli@mencarelligroup.com
Medicina

Dalla vitamina C
una speranza per
il cuore
La Sapienza brevetta una nuova terapia contro l’infarto
I l gruppo di ricerca del professor
Francesco Violi, direttore della
I Clinica Medica della Sapienza,
ministrazione di vitamina C.
Lo studio, per il quale la Sapienza
ha depositato domanda di brevet-
laborazione con i cardiochirurghi
della Sapienza, ha infatti dimostra-
to che alla base di questo fenomeno
ha messo a punto una nuova tera- to, è pubblicato sul Journal of the esiste una abnorme produzione di
pia a base di vitamina C per la cura American College of Cardiology radicali dell’ossigeno che non per-
dell’infarto. (JACC). mettono una buona rivascolarizza-
La ricerca ha dimostrato che la som- zione. Lo studio è stato effettuato su
ministrazione di acido ascorbico FOCUS una popolazione di circa 50 pazienti
dopo un’operazione angioplastica è L’arteriosclerosi delle coronarie e il dopo un intervento di angioplasti-
in grado di migliorare il flusso del conseguente infarto del cuore rap- ca. La vitamina C, sostanza con
sangue e la contrattilità del cuore. presentano la principale causa di note proprietà antiossidanti, è stata
In questo tipo di intervento infatti morte nel mondo occidentale. somministrata per via endovenosa,
si verifica, a causa di processi ossi- Migliorare la circolazione del san- con risultati positivi che hanno por-
dativi, una ripresa della circolazio- gue nelle coronarie è, pertanto, tato a migliorare la circolazione del
ne coronarica non completamente un obiettivo primario della ricerca sangue e la contrattilità del muscolo
adeguata. Questo fenomeno, chia- scientifica. Nei pazienti che soffro- cardiaco.
mato “no-reflow”, è pericoloso per- no di cardiopatia ischemica acuta
ché peggiora l’aspettativa di vita e e cronica, la rivascolarizzazione co- Professor Francesco Violi
aumenta il rischio di re-infarto. ronarica tramite angioplastica ha Direttore I Clinica Medica
La semplicità, la modica spesa e, migliorato la sopravvivenza. Tutta- Università Sapenza di Roma
soprattutto, l’assenza di effetti col- via, in un’alta percentuale di casi, il Tel. (+39) 06 49970893
laterali rendono quanto mai attrat- flusso coronarico non si ripristina in
tiva questa nuova terapia per la cura maniera adeguata, malgrado la riva- Ufficio Stampa e Comunicazione
dell’infarto. scolarizzazione sia stata ottimale. Sapienza Università di Roma
Il gruppo del professor Violi ha già Questo fenomeno, chiamato “no- Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma
pianificato la seconda fase dello stu- reflow”, è pericoloso perché peggio- tel. 06 49910035/0034
dio su un campione più ampio di ra l’aspettativa di vita ed aumenta il fax. 06 49910399
pazienti, per approfondire ulterior- rischio di re-infarto. stampa@uniroma1.it
mente i vantaggi clinici della som- Il gruppo del professor Violi, in col- www.uniroma1.it
13
Psicologia

I “neuroni specchio” riconoscono azioni


inappropriate in 200 millisecondi
Università di Milano-Bicocca
Istituto di Bioimmagini e Fisiologia molecolare, CNR

I l gruppo di ricerca di Alice


Mado Proverbio dell’Univer-
sità di Milano Bicocca insieme
apparso sulla rivista Neuropsy-
chologia (doi: 10.1016/j.neurop-
sychologia.2010.01.015.)
l’esistenza di un sistema fronto-
parietale di neuroni specchio
(includente il giro frontale infe-
a Federica Riva, e Alberto Zani E’ noto che una lesione alla cor- riore, il lobulo parietale inferio-
dell’Istituto di Bioimmagini e teccia infero/parietale sinistra re sinistro e il solco temporale
Fisiologia Molecolare del CNR (BA40) è associata all’incapaci- superiore, STS), coinvolti nella
hanno registrato i potenziali tà (detta aprassia) di riconoscere codifica e nella comprensione
bioelettrici cerebrali negli esseri o imitare un gesto (come lavarsi delle azioni nell’essere umano.
umani alla ricerca dei “neuroni i denti) o eseguire catene com- L’evidenza deriva dall’osserva-
specchio”, già identificati nella portamentali finalizzate (come zione che azioni dotate di scopo
scimmia con registrazione da accendersi una sigaretta o fare (come raccogliere un frutto per
singola cellula. E’ quanto risul- il caffè). D’altro canto, la lette- mangiarlo) attivano specifica-
ta da uno studio recentemente ratura neurometabolica descrive mente questo circuito in misura

14
Psicologia

giro frontale inferiore sinistro,


le areee motorie e premotorie
(BA6 e BA4), il STS e la cor-
teccia extra-striata (che codifica
le facce e i corpi). Dopo circa
450-600 ms si osservava il picco
della risposta negativa ai gesti
implausibili ed inappropriati, la
quale aveva una connotazione
più affettiva nella donna (cor-
teccia cingolata e sistema limbi-
co, STS) e più razionale nell’uo-
mo (corteccia orbitofrontale e
STS). I dati sembrano inoltre
suggerire una maggiore suscet-
tibilità femminile alle azioni in-
congruenti. Questa differenza di
sesso nell’interesse per le azioni
altrui e nella capacità di inferire
gli stati mentali e le intenzioni
potrebbe essere legata, secondo
Baron-Cohen, alla maggiore in-
maggiore di azioni non finaliz- ni prive di scopo o dalla finalità
zate o meno salienti (come: rag- incomprensibile (stare in piedi cidenza di casi di autismo e di
giungere un frutto senza racco- su una gamba sola nel deser- personalità antisociale nella po-
glierlo, oppure raccoglierlo per to, succhiare da una cannuccia polazione maschile.
poi gettarlo via). Sembra quindi posta nella coppa dell’olio di Questi dati forniscono nuove
che esistano popolazioni neura- un’automobile, aprire un uovo prove dell’esistenza dei neuroni
li premotorie e somatosensoriali alla coque con l’accetta). L’in- specchio anche negli esseri uma-
coinvolte sia nell’esecuzione che congruità dell’azione è stata ac- ni (oltre che nei primati), e del
nell’osservazione delle azioni certata preliminarmente da un loro ruolo nei comportamentali
finalizzate compiute da altri, gruppo di giudici. Agli osserva- sociali complessi di imitazione,
con un ruolo cruciale nell’imi- tori non veniva chiesto di valu- apprendimento e valutazione
tazione, nell’immedesimazione tare in alcun modo le immagini, dell’appropriatezza.
e nell’apprendimento. Proverbio ma anzi di prestare attenzione a
e i suoi collaboratori hanno te- paesaggi privi di persone. I dati
stato l’esistenza di questo circu- hanno evidenziato il riconosci-
ito in 23 studenti Universitari mento automatico di immagini
maschi e femmine stimolandoli dotate di scopo, distinguendole Alice Mado Proverbio, PhD
con immagini visive e registran- da quelle inappropriate, a parti-
Associate Professor of "Psychobiology
do da 128 sensori l’attività cere- re dai 170-200 ms post-stimolo,
and Physiological Psychology"
brale evocata dalla stimolazione soprattutto nel cervello fem-
Director of
mediante la tecnica dei poten- minile che esibiva un’elabora-
zione più rapida (come si vede Cognitive Electrophysiology lab
ziali correlati ad eventi (ERP)
di superficie. Sono state messe nell’immagine, le regioni azzur- University of Milano-Bicocca
a confronto centinaia di imma- rine sono le più attive). Via dell'Innovazione 10, U9
gini ritraenti delle persone men- La ricostruzione LORETA del 20126 Milan, Italy
tre compivano un’azione appar- generatore intracorticale indica Tel +3902 6448 3755
tenente al normale repertorio che le regioni più attive duran- Fax +3902 6448 3788
comportamentale dell’essere te il riconoscimento di azioni Lab +3902 6448 3777
umano (fare un bagno, scrivere sensate e appropriate sono le mado.proverbio@unimib.it
una ricetta, brindare), con azio- aree infero parietali (BA40), il alice.mado.proverbio@ibfm.cnr.it
15
Salute &
Benessere

Medicina
dello stress:
il Metodo
S.C.E.

16
Salute &
Benessere

Lo stress in termini medici è una condizione di disagio de- di un individuo per aiutarlo a “ripro-
terminata da una reazione dell’organismo a uno stimolo grammare” in una serie di incontri i
propri comportamenti e le proprie
esterno negativo. Nell’ambito della Medicina dello Stress è
abitudini allo scopo di sviluppare
stato sviluppato un rivoluzionario sistema scientifico per un’adeguata capacità di adattamento
valutare e risolvere stress e problemi ad esso correlati agli stimoli esterni e a riconquistare
il benessere e la salute. Se necessario
I l Metodo S.C.E elaborato durante
quindici anni di studi e test, si basa
su un approccio medico-scientifico e
sua storia personale e familiare, e su un
eventuale disturbo o problema speci-
fico. In questo modo tiene conto non
l’operatore consiglia l’assunzione di
integratori per coadiuvare il processo
di recupero. Il corso è rivolto alla for-
tiene conto della storia della persona, solo dei possibili sintomi, ma delle ca- mazione di tutti coloro che vogliono
della sua emotività, del suo carattere. ratteristiche globali, della personalità,
apprendere le nozioni di base riguar-
S.C.E. “Stress, Comportamento e si- della storia, delle abitudini di compor-
danti il corpo umano e le sue reazioni
stema Endocrino”. Le ragioni di uno tamento dell’individuo.
di adattamento allo stress, in partico-
stato di stress sono da individuare 2) Analisi dei minerali: lo specialista
lar modo medici, specialisti in endo-
in una serie di comportamenti che esegue un esame chimico del capel-
crinologia, psicologi e psicoterapeuti,
provocano una reazione psicofisica lo (chiamato Analisi dei minerali o
naturopati e operatori di medicina al-
negativa che coinvolge il sistema en- Analisi ADM) che, misurando la con-
ternativa, operatori sanitari, operatori
docrino (più specificamente, questa centrazione di determinati minerali,
estetici. Viene adattato singolarmen-
reazione viene chiamata “adattamento permette di valutare in modo preciso
te al tipo di preparazione pregressa e
negativo”). In pratica, di fronte a uno il livello di stress delle cellule e com-
ciascun modulo didattico consente di
stimolo che in qualche modo genera prendere l’origine di molti disturbi.
raggiungere un livello di approfondi-
disagio il nostro sistema endocrino 3) Combattere lo stress: la soluzione.
mento crescente per conseguire un at-
deve impiegare molte risorse per far Una volta valutato il grado di stress
fronte all’emergenza, e se la situazione e riconosciuti i disturbi che ne con- testato specifico spendibile all’interno
si protrae a lungo questo sforzo inne- seguono, lo specialista incontra il pa- del proprio percorso professionale. La
sca o aggrava una serie di disturbi di ziente nel proprio studio per un ciclo filosofia del corso si basa sul concet-
salute anche seri. Naturalmente tutto di colloqui durante i quali approfon- to che per operare secondo il Metodo
ciò coinvolge e influenza anche la sfera disce le abitudini, gli stili di compor- S.C.E., più che apprendere una serie
emotiva, che è strettamente connessa tamento, ma anche la storia personale di nozioni, sia necessario interiorizzare
con il buon funzionamento dell’orga- e il bagaglio di esperienze legate a un un “linguaggio” e dunque approfon-
nismo. Il nostro equilibrio psico – fisi- determinato disagio fin dal suo primo dire una formazione individuale che
co dipende dal giusto rapporto tra me- manifestarsi; propone poi tutte le cor- è unica e aderisce alla personalità, al
diatori chimici presenti nel cervello, la rezioni e le soluzioni possibili per cre- background professionale e agli obiet-
serotonina, l’adrenalina e la dopamina. are un nuovo schema compatibile con tivi di ciascuno.
La serotonina è un importante regola- uno stato di benessere. Solo se neces- Alla conclusione del corso è previsto
tore dei ritmi organici, essendo infatti sario, consiglia l’assunzione di farmaci un esame individuale il cui supera-
una sostanza antidepressiva. Viene in o integratori naturali per coadiuvare il mento dà diritto al titolo di Operato-
parte convertita in melatonina e, insie- processo di miglioramento psicofisico. re di Medicina dello Stress – Metodo
me a questo ormone, forma un sistema Al temine del ciclo di incontri la per- S.C.E.
antistress formidabile. Quando queste sona avrà recuperato uno stato di be-
due sostanze non sono sinergiche, ecco nessere, e avrà sviluppato le risorse per Dott.ssa Maria Teresa Ventrella
comparire i disturbi del sonno e i pri- affrontare e prevenire la ricomparsa di Medico specialista in endocrinologia
mi sintomi di squilibrio sia fisico che situazioni a rischio. responsabile progetto ADM stress me-
mentale (ansia, tachicardia, sensazione Questo rivoluzionario, efficace sistema doto S.C.E
di allarme, depressione, disturbi inte- scientifico viene divulgato professio- www.metodosce.it • info@metodosce.it
stinali, ecc.). Il Metodo S.C.E. agisce nalmente con “il Corso di formazione tel. 0639730459
in più fasi per trovare rimedio a questi a distanza per Operatore di Medicina
disturbi. dello stress – Metodo S.C.E. “ La sede del Metodo S.C.E. è a Roma, ma per
1) Valutazione: per prima cosa lo spe- Un Operatore di Medicina dello Stress chi non ha modo di spostarsi esiste la possibi-
cialista, tramite un colloquio, racco- è abilitato a compiere una valutazione lità di effettuare i colloqui tramite telefono o
glie una serie di informazioni (anam- scientifica attendibile tramite specifi- e-mail. Tramite il sito è possibile prenotare
nesi) sulla persona, sulla sua salute e la ci test dello stato di stress psicofisico una consulenza gratuita del Metodo S.C.E.!

17
Omeopatia

Similia similibus curentur


Ippocrate 460-375 a.C

18
Omeopatia

L a differenza principale tra


la medicina omeopatica e la
medicina tradizionale detta an-
do la Legge dei Contrari perché
molto più facile da applicare e più
comprensibile per la nostra men-
che allopatica è di natura filoso- talità. La legge dei Simili è invece
fica, la legge su cui si fondano è sempre apparsa come qualcosa di
diametralmente opposta. La me- più ostico e misterioso, di difficile
dicina tradizionale si basa soprat- applicazione. La chiave per una sua
tutto sulla Legge dei Contrari ov- corretta e sistematica applicazione
vero si somministra quel farmaco in medicina la dobbiamo al gran-
che è contrario all'azione iniziata de medico tedesco Samuel Hah-
dall'organismo. Per la febbre si nemann (fondatore della medicina
somministra un anti-piretico, per omeopatica) che capì, attraverso
l'ipertensione un anti-ipertensivo... anni e anni di sperimentazioni, che
L'omeopatia invece si fonda sulla diluendo e agitando le sostanze,
dalla Legge dei Simili, si prescri- queste mantenevano le loro pro-
ve un rimedio omeopatico, cioè un prietà terapeutiche ma perdevano i
medicinale che favorisce l'azione, il zionali e in base alla sua storia bio- loro effetti tossici. La visita da un
meccanismo, iniziato dall'organi- patologica. La vaccinazione è l'an- medico omeopatico è molto diver-
smo stesso perché a nostro giudizio titesi di questo principio poiché a sa da una visita medica tradiziona-
il processo benefico curativo non tutti, indistintamente, viene som- le. Dura in genere più a lungo per-
va ostacolato ma favorito con ri- ministrato lo stesso tipo di vaccino ché il medico omeopata, pur non
medi che sono in grado di facilita- senza alcuna individualizzazione trascurandole, ritiene le diagnosi
re l'azione che l'organismo sta pro- sul paziente. E questo a volte può mediche tradizionali insufficienti
ducendo. Soltanto in pochissimi portare a gravi conseguenze su a caratterizzare e a individualizzare
casi anche la medicina tradizionale persone che non ne tollerano le il malato nella sua complessità. La
utilizza la Legge dei Simili, princi- sostanze ivi contenute. Purtroppo diagnosi medica omeopatica studia
palmente con le vaccinazioni. anche nel resto delle metodiche aspetti che la medicina convenzio-
Le vaccinazioni differiscono però terapeutiche convenzionali le ma- nale generalmente ignora come la
molto dalla Legge dei Simili ap- lattie vengono curate più o meno, costituzione del paziente, le sue
plicata in medicina omeopatica. I sempre con gli stessi farmaci, te- modalità peculiari di manifestare
motivi principali sono due: il pri- nendo conto poco o nulla della i sintomi, il suo temperamento in-
mo riguarda i medicinali omeopa- soggettività del paziente. somma, tutto quello che riguarda
tici che sono estremamente diluiti, La Legge dei Simili ha origini an- la sua reattività. Da ciò si può ben
fino al punto in cui spesso non c'è tichissime e venne formulata da capire quanto sia importante che il
più neanche una molecola chimica Ippocrate, padre della medicina medico omeopata sappia ascoltare,
della sostanza di partenza. Questo moderna, già nel V secolo a C. osservare ed entrare in sintonia con
garantisce la completa assenza di Ippocrate formulò le due leggi, il suo paziente (rapporto empati-
tossicità del medicinale omeopati- quella dei Simili e quella dei Con- co), poiché questo è l'unico modo
co. I vaccini invece, come ogni al- trari che avrebbero dovuto guidare per comprendere a fondo il dram-
tro farmaco, contengono sostanze ogni medico nella sua prescrizio- ma della persona che dovrà cura-
a dosi ponderali ovvero a dosaggi ne e che andavano scelte a secon- re. Il medico omeopata deve avere
farmacologicamente attivi e come da dei casi. Arrivò alla Legge dei quindi non solo le adeguate com-
ogni farmaco provocano effetti Simili attraverso l'osservazione e petenze mediche ma anche grandi
collaterali. La seconda differenza la sperimentazione: si rese conto doti di intuito e sensibilità e queste
importantissima è l'individualiz- ad esempio che l'helleborus, una sono doti che non tutti possiedo-
zazione. La medicina omeopati- pianta usata anche in omeopatia, no, non si possono imparare dai
ca viene detta anche “medicina ad alte dosi era in grado di provo- libri. Durante il passare degli anni
dell'individualizzazione” in quan- care una diarrea simile a quella del sono nate tre diverse scuole di pen-
to il rimedio omeopatico viene colera mentre a dosi più basse era siero riguardo la somministrazione
strettamente individualizzato sulla in grado di curare alcune forme di dei rimedi omeopatici. Abbiamo
persona sulla base dei suoi sintomi colera. Tutta la storia della medici- l'omeopatia “unicista”, hahnema-
peculiari, mentali, fisici, costitu- na però si è sviluppata privilegian- niana, che si basa sulla prescrizione
19
Omeopatia

estremamente complessa e che ri-


chiede anni e anni di studio alle
spalle, non è mai stata così incom-
presa e malpraticata, sia dei medici
che dai pazienti. E' fondamentale
affidarsi a medici omeopati profes-
sionalmente preparati, medici che
non trascendono mai dai principi
efficaci e scientifici della Legge
dei Simili, del medicinale diluito
e dinamizzato, della sperimenta-
zione sull'Uomo Sano e del Rime-
dio Unico (omeopatia unicista).
La scarsa preparazione di molti
terapeuti porta discredito a questa
medicina che è affatto lenta nel-
la sua azione (semmai, lenti sono
di un solo rimedio omeopatico per anche dalla medicina allopatica. molti medici che la praticano) e
volta, il cosiddetto “simillimum”, Perchè Hahnemann approvò solo può arrivare a curare anche patolo-
cioè il rimedio più simile alla sin- l'omeopatia unicista? È sempli- gie molto importanti. Il sito www.
tomatologia totale e peculiare del ce: noi conosciamo l'effetto di un omeosan.it da me creato e suppor-
paziente e che ha l'obiettivo di cu- solo rimedio omeopatico sommi- tato vuole essere un servizio infor-
rare tutta la persona. L'omeopatia nistrato alla volta poiché questo mativo, interattivo per il paziente
“pluralista” invece prescrive più viene sempre sperimentato “sin- che può richiedere on-line consulti
rimedi contemporaneamente o in golarmente” su persone sane; non gratuiti di carattere generale e può
diversi momenti della giornata e possiamo conoscere invece l'effetto trovare approfondimenti sui prin-
deficita dell'individualizzazione di più rimedi omeopatici sommi- cipi della vera e unica omeopatia
concentrandosi su cure perlopiù nistrati contemporaneamente o in hahnamenniana. “Non esistono
mirate solo al sintomo e infine c'è diversi orari della giornata, come malattie ma solo malati”, questo il
l'omeopatia “complessista” basata avviene nell'omeopatia pluralista profondo pensiero di Hahnemann
sulla somministrazione di misce- o complessista. L'uomo non può più di due secoli fa. Non bisogna
le di diversi composti omeopatici essere conosciuto solo attraverso curare la malattia o l'organo ma
prodotti in formulazione fissa sen- meccanismi lineari, meccanicisti, l'uomo. L'uomo da sempre viene
za quasi nessuna individualizza- cartesiani, come avviene in me- prima dell'organo e dal principio
zione sul paziente. È importante dicina tradizionale. L'uomo e la alla fine la malattia e la cura devo-
sottolineare che la vera omeopatia malattia sono qualcosa di ben più no seguire quest'ordine: dall'uomo
hahnemaniana è l'omeopatia uni- complesso. La vera omeopatia hah- all'organo e non viceversa.
cista, la più scientifica e complessa nemanniana mantiene sempre una Nel mondo più di trecento milio-
perché focalizza la propria atten- visione vitalistica e olistica dell'uo- ni di pazienti si curano con l'ome-
zione sull'uomo nella sua totalità mo con la consapevolezza che tutte opatia, un metodo di cura dolce,
mirando a guarire la “persona” e le sue parti sono così legate tra di rapido ed efficace che non dimezza
non a trattare solamente i sinto- loro in maniera interdipendente e solo l'uso dei farmaci ma abbatte
mi. È bene anche ricordare che dinamica che è impossibile avere anche i costi della farmacologia
l'omeopatia hahnemanniana è una una conoscenza approfondita della convenzionale.
medicina assolutamente scientifica persona senza mantenere sempre
poiché adotta, per la prima volta in una visione d'insieme. L'uomo è Dottor Tancredi Ascani
assoluto nella pratica medica oc- un tutt'uno di mente, corpo e spi- Medico Omeopata Unicista
cidentale, la sperimentazione dei rito e queste tre parti si influenza- Iscritto nel Registro dei Medici Chi-
medicinali sulle persone sane vo- no tra loro in ogni istante. Nono- rurghi di Perugia che praticano Me-
lontarie per comprenderne il mec- stante la sempre maggiore diffu- dicine Non Convenzionali per la di-
canismo d'azione. Questa metodi- sione che sta vivendo l'omeopatia sciplina Medicina Omeopatica
ca è stata solo in seguito adottata in questi anni, questa medicina, www.omeosan.it • info@omeosan.it
21
per la gestione
Documentale

MP C2050

R. D’Andreotto 71/A • 06124 PERUGIA • Tel. 075.500.44.66 • FAX 075.500.43.66


commerciale@umbriaufficio2000.it • www.umbriaufficio2000.it
GRIT
IMMOBILIARE
GRIT

www.gritimmobiliare.it
Portale di compravendita immobiliare

Grit Immobiliare periodico di


informazione immobiliare

Grit Immobiliare ® - E.G.I. srl - PG


Tel. 075.800.53.89 FAX 075.800.42.70 - contatti@gritimmobiliare.it
Scienza dell’ alimentazione

Il Prof. Alberto Fidanza e le


Talvolta può diventare indispensabile assumere sotto controllo medico una giusta
alla malnutrizione è dedicato il prossimo XXI Congresso Nazionale

S in da quando è stato coniato il


termine “vitamine”, (o “vitami-
nes” o “vitamins “), indicando la
mine”, si incentrerà intuitivamente
su quelle particolari ed esiziali pato-
logie metaboliche che sono il diabe-
loro essenza di sostanze della vita, te e l'obesità e sui rapporti tra tali
i più insigni rappresentanti della patologie e le carenze vitaminiche.
scienza planetaria si sono dedicati al Al giorno d’oggi, tra le prime cause
difficile compito di condurre la Vi- di morte del genere umano annove-
taminologia al traguardo di scienza riamo le malattie dell'apparato car-
autonoma e ben caratterizzata. diovascolare, conseguenza di gravi
In Italia questa difficile missione alterazioni del metabolismo. Ebbe-
è stata svolta da luminari come il ne, tali alterazioni sono determinate
Professore Alberto Fidanza, il quale da malnutrizione, squilibri alimen-
è generalmente riconosciuto come tari o carenze di sostanze indispen-
uno dei più grandi, e forse il più sabili per la vita umana, come ap-
noto, tra i vitaminologi italiani. punto sono le vitamine.
Il poco spazio a nostra disposizione Oltre alla relazione iniziale ed alle
ci impone di fornire un incompleto conclusioni congressuali, che di
cursus honorum di tale personalità. dell'Università di Roma “La Sapien- prammatica saranno tenute dal Pro-
Basterà qui ricordare che il Pro- za” nonché Preside della Facoltà di fessor Alberto Fidanza, importanti
fessore Alberto Fidanza, Medaglia Farmacia. In quanto Presidente del e significative relazioni saranno te-
d’oro per la Scienza, la Cultura e Centro Internazionale di Vitamino- nute dalla Professor Martinoli, dal
l’Arte e Medico Specialista in varie logia, ha presieduto i vari congressi Professor G. Gasbarrini dell'Istituto
discipline, è stato docente di Fisio- annuali patrocinati dal Centro me- di Medicina Interna dell'Universi-
logia all'Università degli Studi “La desimo. In vista del prossimo Con- tà di Roma, dal Professor De Luca
Sapienza” per vari decenni ed ha di- gresso, abbiamo pensato di chiedere D’Alessandro, dal Dottor Scalpone
retto l'Istituto di Fisiologia Generale ragguagli sullo svolgimento e gli ar- e dal Professor Marovello.
compiendo importanti ricerche sul gomenti di questa importante assise Prevedibilmente, anche se a livelli
meccanismo d'azione delle vitami- congressuale. altissimi della miglior ricerca uni-
ne, e segnatamente delle vitamine In una piovosa mattina di fine feb- versitaria, si insisterà sulla necessità
B12,Vit. E ed Acido Pantotenico . braio 2010 siamo andati a trovarlo, di un'alimentazione controllata e
All'estero, egli ha potuto frequenta- anche per conoscere le tematiche su sull'inestimabile ruolo del medico
re per lunghi periodi gli Istituti di cui si incentreranno i suoi prossimi e del vitaminologo nell'elaborazio-
Ricerche delle Università di Min- congressi. ne di diete personalizzate e coerenti
neapolis, Filadelfia, Saint Louis e Alto, vigoroso, brillante e veloce alle necessità individuali.
Cambridge. nonostante stia sfiorando la soglia Al presente, non ci risulta che il sud-
Oltre che direttore delle riviste dei novant'anni, il Professor Fidan- detto Congresso sia già dotato di un
“Cosmetologia” ,“Termalismo” e “ za continua ad essere animatore di proprio Ufficio Stampa; tuttavia
Vitaminologia”, il professore è an- numerose iniziative congressuali e a coloro che vorranno maggiori infor-
che Direttore agli Studi del Nobile coltivare numerosi interessi di vasta mazioni (anche su argomenti come
Collegio Chimico-Farmaceutico di ecletticità scientifica e culturale, an- i relatori congressuali e gli Istituti
Roma, è stato autore di importanti che nel campo degli integratori vita- di provenienza, le eventuali sponso-
libri e di centinaia di pubblicazioni minici da lui ideati o ispirati. rizzazioni e/o affiliazioni etc. etc.)
scientifiche, ed è anche stato Pro- Il prossimo venturo Congresso sarà potranno rivolgersi alla “Fonda-
Rettore intitolato “Obesità, diabete e vita- zione Prof. Alberto Fidanza” , in Via
24
Scienza dell’ alimentazione

vitamine del nostro futuro


quantità di integratori e di complessi vitaminici. Alle patologie connesse
di Vitaminologia di Roma, il 20 maggio 2010

Lazio n. 9 – 00187 Roma , Tel. 06 i contraccettivi orali possono provo- se organiche, oltre che nel prevenire
48 90 44 66 , Fax 06 48 80 512 . care scompensi vitaminici. i danni causati da radicali liberi.
“L' alimentazione completa ed equi- Coloro che si tengono aggiornati in Tale ruolo protettivo costituisce
librata” è il titolo di un corposo arti- materia di nutrizione sapranno di l'intuizione scientifica più rilevante
colo che nel corrente febbraio 2010 certo che di recente è stata pubbli- tra quelle che sono state le numero-
è stato pubblicato nel N. 69 de “La cata una nuova edizione dell'utilis- se ricerche sulle vitamine e sull'ali-
voce del Rotary”, nell'ambito di un simo ”La mia dieta salutare”, in cui mentazione condotte per decenni
tenace intento divulgativo che il il Professor Fidanza elabora le tema- nell' ambito dell'Istituto di Fisiolo-
Professor Fidanza esplica con l'au- tiche proprie della dieta mediterra- gia Generale dell’Università “La Sa-
silio di interventi, lavori e pubbli- nea alla luce della propria personale pienza di Roma”. Infatti le ricerche
cazioni condotti attraverso associa- esperienza, integrata con decenni del Professor Fidanza sulle azioni
zioni private ed organi associativi e di ricerche condotte spesso , come metaboliche e protettive delle vita-
partecipativi . Nel predetto articolo, abbiamo visto, in prestigiosi istituti mine costituiscono un significativo
destinato anche a far parte di una esteri. contributo al progresso scientifico e
prossima assise congressuale distret- “La mia dieta salutare” si basa sul materiale del genere umano nonché
tuale rotariana, vengono esamina- piatto unico da consumarsi sia a alla incessante ricerca di sentieri de-
te le basi fisiologiche di una dieta pranzo che a cena, seguendo uno stinati ad una nuova umanità af-
giornaliera di 2000 calorie, propria schema semplificato di dieta da francata dalle sofferenze e dal ma-
di un essere umano di 65 chili e 25 2000 calorie, che permette di ri- lessere. Grazie a tali ricerche oggi è
anni che conduca moderata attività durre gli alimenti del 25% o del possibile riconoscere come pacifica,
fisica. Anche in tale ambito viene ri- 50% per diete di 1500 o 1000 ca- nonché conclamata, la regola di
affermata la necessità di assunzione lorie, con l'aiuto delle utilissime assumere quantitativi equilibrati
giornaliera di adeguati quantitativi ricette che completano l'agile volu- e completi di tutte le vitamine, in
vitaminici, sottolineando le possibili me. Utilissime, nel predetto libro funzione preventiva rispetto ai tu-
cause di ipovitaminosi, quali posso- sono anche le tabelle di composizio- mori nonché rispetto alla maggior
no essere ad esempio le attuali tecni- ne chimica e valore energetico per parte delle malattie metaboliche,
che di conservazione e preparazione i principali alimenti che da sempre quali l'obesità ed il diabete, nonché
degli alimenti, o le diete squilibrate, compongono la dieta mediterranea. a gran parte delle malattie dell'ap-
per non parlare delle possibili inte- Da tali tabelle emerge, per esempio, parato cardiovascolare, del sistema
razioni tra alimenti e farmaci abi- la composizione chimica di elevata nervoso e della cute, anche nei con-
tualmente assunti nonché delle al- qualità dell’olio di oliva, ricco in fronti di virus e batteri in un quadro
terazioni del metabolismo cellulare acidi grassi e steroli oltre che in alfa- di generalizzato potenziamento del
dovute o a malattie o a particolari tocoferolo, importante vitamina che sistema immunitario.
periodi della vita umana (come la svolge (come anche i polifenoli) una Per concludere, diamo infine no-
gravidanza e la necessità di ingenti significativa azione anti-ossidante. tizia che con la partecipazione dei
dosi vitaminiche, tra cui acido foli- La componente vitaminica concorre suoi numerosissimi allievi è stato
co) che comportano improvvisi ed all’azione protettiva dell'olio di oliva recentemente costituito un Comita-
ingenti aumenti di fabbisogni vi- sulle arterie e sullo stomaco nonché to Promotore per l'assegnazione del
taminici. Purtroppo il pericolo di sul fegato. Premio Nobel al Professor Fidanza,
incorrere in forme subcliniche di Riguardo alle azioni protettive delle come riconoscimento delle sue ge-
ipovitaminosi è piuttosto frequen- vitamine, va rilevato che tale rile- niali scoperte sulle azioni protettive
te, soprattutto per quanto riguarda vantissimo ruolo protettivo consiste delle vitamine.
i bambini, gli anziani, gli ipertesi, i nell'attivare molte funzioni metabo-
nefropatici ed i cardiopatici. Perfino liche e nel mantenere integre le dife- Paolo Nicoletti
25
Dermatologia

Vitamine e cute
Aiutano la cute a respirare meglio, ad avere una
maggiore elasticità. Le vitamine funzionano come
“fattori anti-aging” nel contrastare gli effetti
dannosi dell'età avanzata

P rima di parlare degli effetti bene-


fici delle vitamine sulla cute, de-
padre della Vitaminologia italiana. E
tale risulta il Professor Fidanza.
sidero rivolgere un pensiero affettuoso Desidero ora accennare alla Vitamina
al Professor Alberto Fidanza, Presi- A come vitamina dell’accrescimento.
dente del centro Internazionale di Vi- Migliaia di anni fa, i medici egizi pre-
taminologia, dell’Università di Roma scrivevano il fegato, la miglior fonte di
La Sapienza”, per la stima dimostrata Vitamina A preformata, come tratta-
nei miei riguardi. È impossibile parla- mento della cecità notturna, uno dei
re di Vitaminologia senza nominare il sintomi riconosciuti attualmente più
26
Dermatologia

di sovente imputabili alla carenza di tinente, atteso che la cute ricopre il no- finalmente, vediamo due piccolissimi
Vitamina A. Ma fu solo attraverso stro corpo come un abito. La predetta dettagli che riguardano un coenzi-
ricerche di laboratorio, che iniziarono Vitamina B1, come del resto le altre vi- ma. Primo dettaglio : un coenzima,
a pieno ritmo verso l’inizio del secolo tamine del gruppo B che sono idroso- esattamente come un enzima, acce-
precedente che la Vitamina A (cono- lubili, fornisce energia all'organismo, lera determinate reazioni chimiche.
sciuta semplicemente come “fattore A” aiutando a convertire i carboidrati in In questo caso la reazione accelerata
nei primi esperimenti) fu identificata glucosio, che l'organismo brucia per è quella della produzione di energia.
come una sostanza nutritiva ben de- produrre energia, ed è fondamentale Secondo dettaglio, mentre un enzima
finita. In grado di favorire una sana per il metabolismo dei grassi e delle è una molecola completa in se stessa,
crescita negli animali, si dimostrò ben proteine. Questa vitamina è essenzia- un coenzima è, per sua definizione,
presto salutare in malattie come la le per il normale funzionamento non una molecola composta da almeno
congiuntivite. Nel 1926 il Dottor El- solo del sistema nervoso ma anche per due componenti distinte. Ognuna di
mer V. McCollum, allora Biochimico il normale funzionamento della cute, queste componenti funziona anche da
alla Stazione Sperimentale Agricola di dei capelli, degli occhi. sola, ma, messe assieme, formano una
Madison, nel Wisconsin, e i suoi col- Nel caso di carenza di tiamina (Vita- molecola il cui gioco è più rilevante.
leghi riferirono che sostanze alimenta- mina B1) la cute diventa secca e ruvi- E’ proprio quello che succede nel co-
ri come il grasso del burro, l’olio di fe- da, si ingenera una maggiore tenden- enzima TPP: l’ energia prodotta per
gato di merluzzo, il rosso d’uovo, era- za all'acne. La tiamina aiuta inoltre a suo tramite serve alle cellule cutanee
no utili per favorire la crescita di vari mantenere sani i capelli, che possono per crescere, svilupparsi, evolversi da
animali da esperimento, dopo che la essere considerati, al pari delle unghie, uno strato all’altro della cute, ed anche
crescita stessa di questi animali era sta- degli annessi cutanei. (nello stadio finale) per morire. Nel
ta deliberatamente bloccata con diete Vedremo adesso il meccanismo di caso del TPP, abbiamo un coenzima
sperimentali di amido puro, zucche- azione di queste funzioni svolte dalla composto da due elementi, di cui uno
ro e grassi. Il Dottor McCollum ed il tiamina sulla cute. La tiamina (Vita- è la Vitamina B1 (tiamina), mentre il
suo gruppo di ricercatori chiamarono mina B1) rientra nella formazione del secondo elemento è il pirofosfato, il
la sostanza incolore, biologicamente coenzima TPP (altrimenti detto tia- quale a sua volta è il sale dell'acido fo-
attiva, da loro rinvenuta in questi ali- mina pirofosfato), che è essenziale nel- sforico.
menti “Vitamina A liposolubile”. la produzione di energia da parte del- Ma il coenzima TPP è molto impor-
I progressi straordinari ottenuti nella la cellula. In questo caso ci riferiamo tante anche per una seconda funzio-
crescita di quegli animali da Laborato- ovviamente all’energia prodotta dalle ne, il metabolismo dei carboidrati (gli
rio che oggi sappiamo fu dovuta all’ef- cellule cutanee. Queste ultime utiliz- zuccheri). È giusto sottolineare il fatto
fetto protettivo di questa Vitamina su zano tale scorta di energia per vivere e che l’organo cute svolge un intenso
tutti gli epiteli, cutaneo, intestinale, per respirare. Solo che non utilizzano metabolismo dei carboidrati. Chi de-
polmonare, bronchiale, etc., indussero dei polmoni per compiere questa fun- sidera maggiori dettagli su questo ar-
alcuni dei ricercatori di allora a deno- zione, ma degli organi molto piccoli, gomento può leggere l’aureo libretto
minare questa Vitamina come “Vi- che prendono il nome di citocromi. La del Dottor Francesco Galeone: “La
tamina dell’accrescimento”, termine piccolezza di questi organi li ha giusta- patologia cutanea nel diabete melli-
che fu usato impropriamente. Infatti mente fatti denominare: “organuli”. to”, pubblicato dalla Abiogen Pharma
alla luce delle ultime cognizioni del- Ma tornando prontamente al coenzi- SPA, Milano, 2005. Passando ora alle
la Biologia Molecolare, Dennis Bray : ma TPP, trovo giusto ricordare cosa funzioni protettive della Vitamina b6
“Biologia Molecolare”, Zanichelli Edi- è un coenzima. Infatti il pericolo di (o piridossina) sulla cute, è opportuno
tore, 2005, il termine giusto sarebbe alcuni articoli scientifici, se non ven- rammentarne l'importanza tra le vita-
stato “Vitamina epitelio-protettiva”, gono espressi con una certa semplicità, mine del gruppo B. Essa infatti par-
ma McCollum ed i suoi non poteva- è di un qual certo ermetismo. Ripren- tecipa alla sintesi delle proteine, alla
no saperlo. Vediamo ora in dettaglio le dendo allora quanto ho appena detto, sintesi delle prostaglandine (le quali
funzioni delle Vitamine del gruppo B le cellule cutanee vivono e “respirano”. notoriamente rivestono importanti
in questa specifica funzione protettiva La respirazione delle cellule cutanee funzioni antinfiammatorie, regolatrici
nei confronti della cute. La mia inten- altro non è se non la produzione di della coagulazione e del colesterolo) ed
zione è quella di accennare agli effetti energia. Per produrre questa ener- alla maturazione dei globuli rossi.
favorevoli della Vitamina B1 (tiami- gia le cellule stesse hanno bisogno di
na) nei confronti del mantello cutaneo. una molecola che, come già detto, Dott. Marco Nicoletti
Quest'ultima espressione sembra per- prende il nome di coenzima TPP. E Dermatologo - Tor Vergata
27
Cosmesi

Le aquaporine

Un piccolo ma importantissimo universo che dopo aver subito


alcune lievi battute d' arresto nel proseguimento delle appli-
cazioni pratiche in Medicina, riaffiora prepotentemente nel
campo dei cosmetici. Numerose creme e pomate di importan-
ti ditte multinazionali hanno incorporato nei loro prodotti le
molecole delle aquaporine, ma quale è veramente la loro fun-
zione? Esse garantiscono una corretta idratazione delle no-
stre cellule, ma possono regolare anche la quantità di anidri-
de carbonica presente nel nostro corpo

28
Cosmesi

T esori che giacciono sotto le


sabbie, e che a volte vengo-
no tratti all'esterno e riportati al
care di capire" un' oggetto oppure
un' entità che pure era sempre stata
sotto i nostri occhi. È esattamente
aquaporina, perché si era anche ac-
corto che questo stesso tipo di ice-
berg, in altre cellule come quelle
primitivo splendore. Tra questi, quello che accadde nel 2003 a Peter renali, serviva a fare passare l’ acqua
abbiamo senza dubbio le aquapo- Agre, ricercatore di Chimica Bio- dentro la cellula. Insomma, le mole-
rine. Recentemente numerose ditte logica nell' Università Hopkins, a cole grandi (macromolecole) ed i sali
multinazionali interessate al settore Baltimora, nel Maryland. Per aver dentro le aquaporine non ci passava-
dei cosmetici hanno incorporato “visto” sempre nel 2003 meritò il no, e non arrivavano dentro la cellu-
nei loro prodotti, creme e poma- Nobel per la Chimica. Agre si era la. Peter Agre si rese conto che era
te idratanti, queste molecole la cui infatti accorto, osservando le protei- come se gli fosse caduta una benda
applicazione pratica aveva subito ne iceberg al microscopio elettroni- dagli occhi. E si precipitò a pubbli-
una piccola battuta d'arresto. Si è co, che erano tutte apparentemente care le foto al microscopio elettro-
dedotto infatti che queste molecole uguali, ma ognuna di esse aveva nico delle aquaporine, precisandone
garantiscono un'ottima idratazione uno scopo diverso. Erano come de- meglio la loro struttura. Annunciò
della nostra pelle. Se la nostra pelle gli Stargates (cancelli per arrivare allora nel 2003 al mondo scientifico
è perfettamente idratata, numerosi verso le stelle, o verso una dimen- che le aquaporine sono fatte come
organi interni ne traggono un buon sione diversa), ma ognuno aveva per una clessidra. Infatti questo canale
giovamento, poiché alcune funzioni la cellula un obiettivo ben preciso. che attraversa la membrana cellu-
della pelle umana sono collegate, in Alcune delle proteine iceberg lascia- lare a tutto spessore ha una forma
modo più o meno diretto, agli orga- vano entrare nella cellula soltan- slargata verso l’esterno della cellula,
ni interni. to l’acqua, altre lasciavano passare e poi si restringe al centro, proprio
Tutto il nostro corpo è composto di soltanto l’anidride carbonica, altre
come succede nel vetro di una cles-
cellule. Moltissime di queste cellule ancora facevano passare nella cellu-
sidra. Quando però si avvicina alla
hanno una membrana, composta da la solo le macromolecole. Insomma
parte interna della cellula, il cana-
un doppio strato di grassi (lipidi) e questi iceberg che attraversavano a
le si riallarga, proprio come capita
da proteine. Queste ultime spesso tutto spessore la membrana della
nella base di una clessidra, dove si
attraversano la membrana cellulare cellula erano solo ad uno sguardo
accumula la sabbia per marcare il
a tutto spessore, proprio come fa- molto superficiale identici. Ma una
tempo che passa. Ed è precisamente
rebbe un iceberg. Un iceberg emer- volta visti veramente Peter Agre ave-
con questo trucco della natura che
ge dalle acque con la sua punta. Ma va acquistato la consapevolezza che
la massa di un iceberg che è sotto ognuno di essi aveva una funzione le macromolecole non passano den-
l' acqua è di gran lunga più impor- selettiva. E se ne era accorto proprio tro l’aquaporina. Se l’aquaporina
tante, per dimensioni e stazza, della studiando la membrana cellulare si guasta, abbiamo nell’uomo una
parte che invece riesce ad emergere. dei globuli rossi del sangue. Infatti fastidiosissima malattia: il diabete
Le proteine iceberg della membrana i globuli rossi riforniscono di ossi- insipido. Si verifica infatti, in que-
delle nostre cellule (incluse le cellule geno il nostro corpo, sgusciando sto caso, un passaggio incontrollato
della pelle) hanno la stessa caratte- ovunque con le loro flessibilissime dell’acqua, che viene persa con le
ristica. Attraversano i due strati di membrane, che penetrano anche nei urine in modo scoordinato, come
grassi (lipidi) di cui la membrana vasi capillari più piccoli. Allora capì in una marionetta rotta. Inutile dire
cellulare è composta, proprio come un bel giorno che quegli iceberg che dopo la scoperta di Agre tutti
farebbe il nostro iceberg nell'acqua sulla membrana del globulo rosso si precipitarono, come dei cercatori
dell'Oceano Artico. Questo tipo di servivano a diminuire la concentra- d’oro, a studiare la forma di tutte le
proteina dimostra per la miliardesi- zione dell’anidride carbonica dentro altre proteine iceberg. Ma era merito
ma volta che tutti guardano, ma po- il globulo, perché potesse aumentare soltanto di questo scienziato l’inter-
chissimi vedono. Per esempio esisto- la concentrazione interna di ossige- pretazione giusta del nuovo piccolo
no persone che potrebbero guardare no. E ricontrollò questa sua ipotesi universo. Era piccolo, ma non per
per milioni di volte al microscopio con degli studi di diffusione con la questo era un universo meno im-
ottico i globuli rossi, senza però ve- contemporanea analisi dei gas. portante.
derli. L’anidride carbonica si comporta in-
Vedere vuol dire molto di più che fatti come un gas. E chiamò questo Dott. Marco Nicoletti
guardare, perché vuol dire "cer- particolare tipo di proteina iceberg Dermatologo - Tor Vergata

29
Crociera ai fiordi norvegesi
18-25 LUGLIO 2010 con ORCHESTRA

1. CONDIZIONI TARIFFARIE
Tipo Cabina Quote per persona in Euro
Cabine Interne ............................................................................................................... € 980,00
Cabine Esterne ................................................................................................................ € 1080,00
Cabina balcone............................................................................................................... € 1290.00
Tasse Portuali e Tasse aeroportuali .................................................................. € 170.00 ad oggi 28 Novembre
Adulti occupanti il 3° e 4° letto € 780,00
Ragazzi fino a 18 anni 3° e 4° letto Con 2 genitori ............................... € 370,00
Supplemento doppia uso singola (in numero* limitato) ...................... + 80%
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento................................... Inclusa
5 ESCURSIONI IN TUTTE LE LOCALITA DOVE FERMA LA CROCIERA € 150.00 A PERSONA (BUS E GUIDA)
MIGLIAIA DI IMMOBILI A DISPOSIZIONE...
AFFILIATO
GRIT
s.r.l.

Investire

Nei pressi di Deruta


in Colombella
Vendesi antica Villa Padronale di ca. Vendesi splendido casale finemente ri-

UMBRIA
1.000 mq. con annessi: casa colonica, strutturato di ca. 500 mq. Con antica
stalle e terreni. fornace del 1600 e circostante parco
di 10.000 mq.
Trattative Riservate cuore verde d’ Italia Trattative Riservate

L’Oro Immobiliare non lascia niente al Caso !


CONSULTI E RICERCHE GRATUITE
per trovare l’Immobile giusto o l’attività commerciale su misura per te !

PENSIAMO A TUTTO NOI...


• Assistenza commerciale
• Assistenza fiscale
Piccione
Villette a schiera su tre livelli, indi- • Assistenza legale
pendenti, con giardino di proprietà e
rifiniture di pregio. Di prossima rea- • Visure catastali
lizzazione.
Trattattive in agenzia. • Assistenza notarile

INFO: Tel. 075.800.53.89 FAX 075.800.42.70 • Cell. 340.52.62.172


www.loroimmobiliare.com • www.gritimmobiliare.it

Agenzia L’Oro Immobiliare s.r.l. - PERUGIA - IT


32