Sei sulla pagina 1di 2

SAN MARCELLO AL CORSO - ROMA

San
Marcello
al Corso
ROMA
Newsletter
Febbraio 2019
IL TEMA DEL MESE ANNO III – N. 2

Il senso autentico della preghiera


Il 2019 è iniziato con la giornata mondiale per la preghiera cristiana. Questa consiste soprattutto
pace, istituita per il 1° gennaio da Papa Francesco. nell’ascoltare Dio prima ancora di parlargli, chi
Mai come in questo momento storico c’è bisogno di prega si mette in ascolto prima di chiedere a Dio
pace, di un ritorno alle origini delle cose, di un qualcosa. Questo significa che la preghiera deve
discernimento personale e comunitario, di trasformarsi, rifiorire: dobbiamo ridarle il primato
esaminare le coscienze. Ma come conquistare la dell’ascolto. Oggi, invece, accade sempre più spesso
pace? A volte la conquista della pace comporta che la preghiera venga presentata come una
sacrificio, comporta il mettersi in discussione e farsi pratica che “fa bene”, che “giova alla buona salute
piccoli, non solo a livello personale, ma soprattutto dell’anima”, come un antidepressivo. Ma il senso
a livello di potenze internazionali. E questo, si sa, autentico della preghiera cristiana non è questo.
costa moltissimo in termini di immagine. In un Un tempo di discuteva molto di alcune modalità di
mondo che richiede ai grandi leader di mostrarsi preghiera: le devozioni, la preghiera popolare. Le Attraverso la preghiera possiamo far
forti e potenti, noi comuni mortali possiamo, al scuole di spiritualità hanno proposto tante forme di entrare nel nostro cuore il dolore e la
contrario, contribuire alla ricerca della pace con preghiera, che rappresentano anche un sofferenza di tutti, tutti i loro conflitti e le
l’umiltà e la preghiera. rinnovamento spirituale. Pensiamo alla preghiera loro angosce, tutti i loro tormenti e tutte
Ma cos’è la preghiera? Giovanni Damasceno, un contemplativa che ha insegnato la scuola di Charles le guerre, tutta la fame, la solitudine e la
santo del VII secolo, vuole che la preghiera sia “una de Foucauld. Oggi, però, la domanda specifica non è
miseria, non per una qualche nostra
elevazione della mente e del cuore a Dio”. Questi tanto come pregare ma perché pregare. Per il
dice anche che è “la domanda a Dio di beni cristiano la preghiera non è un atto automatico o grande capacità psicologica o emotiva, ma
convenienti” (preghiera di petizione). Santa Teresa scontato, per metterla in atto bisogna avere fede. perché il cuore di Dio è diventato una
d’Avila sosteneva che la preghiera è una Una persona prega se ha fede, se nutre la speranza cosa sola con il nostro
conversazione con Dio. di ottenere risposta, se è supportata dalla speranza (Henri Nouwen)
San Paolo, quando scrive ai cristiani di Roma, di essere in una relazione con Dio, se ha il pensiero
afferma: “Noi nemmeno sappiamo che cosa sia di poter ascoltare e di poter essere ascoltata. La
conveniente domandare” (Rm 8, 26-27). preghiera è l’espressione della fede, se non c’è
Sant’Agostino, sostiene che non servono le parole: l’una non c’è neanche l’altra.
“Il dovere della preghiera si adempie meglio con i Anche in un momento di tiepidezza della fede, il
gemiti che con le parole, più con le lacrime che con cristiano deve saper leggere la storia e vedere che
i discorsi”. Père André Louf, un monaco trappista una componente costante è proprio la preghiera: ce
francese, grande maestro di spiritualità, sosteneva lo dicono i libri della Bibbia, dalla Genesi
che “la preghiera più contemplativa e l’azione più all’Apocalisse. In realtà, quando preghiamo non
impegnata sono praticamente identiche”. facciamo un’attività di pensiero ma ci
Forse, però, bisogna chiedersi se per l’uomo predisponiamo ad entrare in una relazione.
laicizzato ed iperattivo di oggi sia ancora possibile Purtroppo sono molti coloro che oppongono la
pregare. Perché in tutto il mondo occidentale si scusa affermando che oggi manca il tempo per
avverte un grande momento di crisi per la pregare, anche se questo è un falso problema. In
preghiera, a favore del mondo dell’opulenza e realtà non è difficile pregare, quanto fermarsi, stare Prega come se tutto dipendesse da Dio e
dell’abbondanza. La preghiera viene a mancare da soli, restare in silenzio. Chi afferma di non avere lavora come se tutto dipendesse da te.
quando l’uomo confida solo in sé stesso, fino ad tempo è uno schiavo del tempo, che non domina e (Ignazio di Loyola)
avere la sensazione di non aver più bisogno di Dio. ordina il tempo e la sua vita ma, al contrario, ne è
Per questo dobbiamo fare un atto di discernimento fagocitato.
e chiederci innanzitutto che cos’è esattamente la
SAN MARCELLO AL CORSO - ROMA

Gli appuntamenti del mese


Tutti i lunedì alle 21,00: giovedì 14 febbraio alle 13,30:
Preghiera a Maria che scioglie i Nodi e S. Messa Incontro di preghiera sul modello di Sant’Egidio –
Responsabili Filippo e Nicoletta
Tutti i mercoledì alle 21,00:
Adorazione Eucaristica e S. Messa per la pace giovedì 14 febbraio alle 16,30:
Incontro di preghiera sulla Divina Volontà
mercoledì 6 febbraio alle 18,00:
S. Messa – a seguire preghiera per i figli e i giovani giovedì 14 febbraio alle 21,00:
Preghiera con i Discepoli di Padre Pio e S. Messa
mercoledì 6 febbraio alle 21,30:
Preghiera di Lode e S. Messa dedicata allo Spirito venerdì 15 febbraio alle 21,00:
Santo con Padre Enrico Casini e Adorazione Vieni e Vedi! Come and See! Adorazione
animata dalla Comunità del Rinnovamento Eucaristica
Carismatico Cattolico “I Serafini di Dio”
sabato 16 febbraio alle 21,00: martedì 26 febbraio alle 21,00:
giovedì 7 febbraio alle 21,00: GAM (Gioventù Ardente Mariana) – Rosario Adorazione eucaristica e S. Messa con unzione
Cenacolo Mariano Servi di Maria guidato da P. animato con la meditazione sul Vangelo ed dei malati in onore di S. Pellegrino
Giuseppe Galassi OSM- a seguire S. Messa accompagnamento ed animazione durante la
Santa Messa delle ore 22 giovedì 28 febbraio alle 13,30:
venerdì 8 febbraio alle 21,00: Incontro di preghiera sul modello di
Incontro di preghiera sulla Divina Volontà domenica 17 febbraio alle 18,00: Sant’Egidio – Responsabili Filippo e Nicoletta
presieduto dal teologo Don Piepaolo Maria Cilla Festa dei 7 Santi fondatori dell’Ordine dei Servi di
Maria – S. Messa concelebrata
martedì 12 febbraio alle 21,00: CONCERTI:
Adorazione eucaristica e S. Messa con unzione dei martedì 19 febbraio alle 21,00:
malati in onore di S. Pellegrino Adorazione eucaristica animata e S. Messa con don Nei giorni 3, 10, 17, 24 febbraio alle 20,00:
Domenico Manuli – da stilista a sacerdote Concerto con il Soprano Giulia Fontana ed il
mercoledì 13 febbraio alle 20,00: Baritono Fabio Ignazio
Preghiera per la chiesa Madre del Buon Pastore: Sabato 23 febbraio alle 21,00:
S. Rosario – Coroncina della Provvidenza – Adoriamo Gesù che ci guarisce… con il nostro Il programma è soggetto a variazioni. Per
Coroncina per le Vocazioni – Preghiera per i canto – a seguire S. Messa restare sempre aggiornati consultare il sito web
Sacerdoti
www.sanmarcelloalcorso.eu
SAN MARCELLO AL CORSO ROMA

Sei giusto veramente, o Signore

Sei giusto veramente, o Signore, se io disputo


con te; ma, sire, anche è giusta la mia causa.
Basata su un lamento
tratto dal libro di Geremia, Perché prosperano le vie dei peccatori? E
questa poesia del gesuita inglese perché finisce in delusione ogni cosa che tento?
Gerard Manley Hopkins
Se fossi il mio nemico, o tu mio amico, come
(1844-1889)
potresti peggio che tu fai, io mi chiedo,
esprime bene la frustrazione del poeta sconfiggermi, frustrarmi?
nei confronti di Dio
Oh, gli stolti e i servi del piacere nelle ore d’ozio
prosperano meglio di me che spendo, per la tua
causa, o sire, tutta la vita.

Vedi, ripe, arbusti, ora, come son folti di foglie!


Di nuovo li allaccia il cerfoglio sinuoso, oh
guarda!

E il fresco vento le scuote, edificano gli uccelli,


ma non io, no: soltanto mi sforzo, eunuco del
tempo, né genero opera che si desti al giorno.
San Marcello al Corso
Mandami, o Signore di vita, oh, manda la Piazza San Marcello, 5 – Roma
pioggia alle mie radici. www.sanmarcelloalcorso.eu