Sei sulla pagina 1di 2

SAN MARCELLO AL CORSO - ROMA

San
Marcello
al Corso
ROMA
Newsletter
Agosto 2019
IL TEMA DEL MESE ANNO III – N. 8

La Domenica, giorno del Signore


Nel 1998 il Papa Giovanni Paolo II, preoccupato come tempo di semplice riposo o di evasione. Essa Domenica e le altre feste di precetto, i fedeli sono
per la crescente diminuzione della è un giorno che sta nel cuore stesso della vita tenuti all’obbligo di partecipare alla Messa.
partecipazione dei fedeli cattolici alla santa cristiana. Se, fin dall’inizio del mio Pontificato, Anche nel Catechismo della Chiesa Cattolica si
Messa domenicale, scrisse una bellissima lettera non mi sono stancato di ripetere “Non abbiate ribadisce che “coloro che deliberatamente non
apostolica in cui presentava la meravigliosa paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo!”, ottemperano a questo obbligo commettono un
visione cristiana della Domenica, “giorno del in questa stessa linea vorrei oggi invitare tutti con peccato grave” (CCC, n. 2181).
Signore”, ma anche “giorno della Chiesa” e forza a riscoprire la Domenica “Non abbiate
La partecipazione richiesta alla Messa
“dell’uomo”. paura di dare il vostro tempo a Cristo!”.
domenicale è una partecipazione attiva (che
Con la consueta puntualità e carità, mise in luce Sì, apriamo a Cristo il nostro tempo, perché egli richiede di essere presenti fin dall’inizio della
alcuni aspetti salienti di questo giorno, oggi lo possa illuminare e indirizzare. Il tempo donato Santa Messa), attenta (unirsi a Gesù che si
gravemente profanato in molti modi e richiamò a Cristo non è mai tempo perduto, ma piuttosto immola sull’altare), possibilmente piena
tutti i fedeli cattolici a riscoprire, vivere e tempo guadagnato per l’umanizzazione profonda (partecipando alla Santa Comunione, se si è
testimoniare la bellezza e la santità del “Giorno dei nostri rapporti e della nostra vita. prima purificata la propria anima con il
che ha fatto il Signore”. sacramento della Confessione).
La Messa è la viva rappresentazione del sacrificio
Alcuni dei passi più importanti: “Il giorno del della Croce. Sotto le specie del pane e del vino, Ascoltare la messa per radio o tv è consentito
Signore ha avuto sempre, nella storia della Cristo si offre al Padre nel medesimo gesto di soltanto a chi è materialmente impossibilitato ad
Chiesa, una considerazione privilegiata per la sua immolazione con cui si offrì sulla croce: in questo andare in chiesa (per malattia grave o per
stretta connessione col nucleo stesso del mistero divino sacrificio che si compie nella Messa, è impedimento).
cristiano. La Domenica infatti richiama il giorno contenuto e immolato in modo incruento lo L’obbligo di partecipazione alla messa può essere
della resurrezione di Cristo: è la Pasqua della stesso Cristo, che si offrì una sola volta in modo soddisfatto anche con la messa vespertina
Settimana, in cui si celebra la vittoria di Cristo sul cruento sull’altare della croce. Al suo sacrificio domenicale o con quella del sabato sera.
peccato e sulla morte. Ai nostri tempi si è Cristo unisce quello della Chiesa: la vita dei fedeli,
Riguardo a questo argomento, la Chiesa ci invita
affermata largamente la pratica del “week-end”, la loro lode, la loro sofferenza, la loro preghiera,
a vigilare e testimoniare perché il grande dono di
inteso come tempo settimanale di sollievo, da il loro lavoro, sono uniti a quelli di Cristo e alla sua
Dio, che è il giorno del Signore, venga conservato
trascorrere magari lontano dalla dimora offerta totale, e in questo modo acquistano un
come fattore insostituibile di civiltà.
abituale, caratterizzato dalla partecipazione ad valore nuovo.
“Nel rispetto della libertà religiosa e del bene
attività culturali, sportive, il cui svolgimento
Essendo l’Eucaristia il vero cuore della Domenica, comune di tutti, i cristiani devono adoperarsi per
coincide in genere proprio con i giorni festivi. Si
si comprende perché i Pastori non abbiano far riconoscere dalle leggi le domeniche e i giorni
tratta di un fenomeno sociale e culturale che non
cessato di ricordare ai loro fedeli la necessità di di festa della Chiesa come giorni festivi. Spetta a
manca di elementi positivi, ma quando la
partecipare all’assemblea liturgica. loro offrire a tutti un esempio pubblico di
Domenica perde il significato originario e si riduce
“Lasciate tutto nel giorno del Signore e correte preghiera, di rispetto e di gioia e difendere le loro
a puro “fine settimana”, può capitare che l’uomo
con diligenza alla vostra assemblea, perché è la tradizioni come un prezioso contributo alla vita
rimanga chiuso in un orizzonte tanto ristretto che
vostra lode verso Dio” (Didascalia degli Apostoli). spirituale della società umana. Se la legislazione
non gli consente più di vedere il cielo. Ai discepoli
del paese o altri motivi obbligano a lavorare la
di Cristo è dunque chiesto di non confondere la Di fronte alla negligenza o alla tiepidezza di alcuni domenica, questo giorno sia vissuto come il
celebrazione della Domenica, che deve essere una cristiani, la Chiesa ha dovuto esplicitare il dovere giorno della nostra liberazione, che ci fa
vera santificazione del giorno del Signore, col di partecipare alla Messa domenicale. L’attuale partecipare a questa adunanza festosa”. (CCC n.
“fine settimana”, inteso fondamentalmente Codice di Diritto Canonico afferma che “la
2188).
SAN MARCELLO AL CORSO - ROMA

Gli appuntamenti del mese


Tutti i lunedì alle 21,00: sabato 17 agosto alle 21,00:
Preghiera a Maria che scioglie i Nodi e S. Messa GAM (Gioventù Ardente Mariana) – Rosario animato
con la meditazione sul Vangelo ed accompagnamento
Tutti i mercoledì alle 21,00: ed animazione durante la Santa Messa delle ore 22
Adorazione Eucaristica e S. Messa per la pace martedì 20 agosto alle 21,00:
mercoledì 7 agosto alle 18,00: Adorazione eucaristica animata e S. Messa con don
S. Messa – a seguire preghiera per i figli e i giovani Domenico Manuli – da stilista a sacerdote

mercoledì 7 agosto alle 21,30: giovedì 22 agosto alle 13,30:


Preghiera di Lode e S. Messa dedicata allo Spirito Incontro di preghiera sul modello di Sant’Egidio –
Santo con Padre Enrico Casini e Adorazione animata Responsabili Filippo e Nicoletta
dalla Comunità del Rinnovamento Carismatico sabato 24 agosto alle 21,00:
Cattolico “I Serafini di Dio” Adoriamo Gesù che ci guarisce… con il nostro canto – a
giovedì 8 agosto alle 13,30: seguire S. Messa
Incontro di preghiera sul modello di Sant’Egidio – martedì 27 agosto alle 21,00:
Responsabili Filippo e Nicoletta Adorazione eucaristica e S. Messa con unzione dei
giovedì 8 agosto alle 16,30: malati in onore di S. Pellegrino
Incontro di preghiera sulla Divina Volontà
giovedì 8 agosto alle 21,00:
Preghiera con i Discepoli di Padre Pio e S. Messa
venerdì 9 agosto alle 21,00:
Incontro di preghiera sulla Divina Volontà presieduto
dal teologo Don Pierpaolo Maria Cilla
martedì 13 agosto alle 21,00:
Adorazione eucaristica e S. Messa con unzione dei
malati in onore di S. Pellegrino

giovedì 15 agosto alle 21,00:


Rosario per la Vita nella Cappella Mater Gratiae CONCERTI:
Nei giorni 4, 11, 18 e 25 agosto alle 20,30: Il programma è soggetto a variazioni. Per restare
Concerto con il Soprano Giulia Fontana ed il sempre aggiornati consultare il sito web
venerdì 16 agosto alle 21,00:
Baritono Fabio Ignazio www.sanmarcelloalcorso.eu
Vieni e Vedi! Come and See! Adorazione Eucaristica
SAN MARCELLO AL CORSO ROMA

Preghiera a Dio Creatore di tutte le cose

O Dio, creatore di tutte le cose: E quando il buio della notte avrà


tu rivesti il giorno con lo splendore sostituito la luce del giorno,
della luce la fede non conosca tenebre anzi
e la notte con la pace del sonno, illumini la notte.
perché il riposo renda le membra
agili al lavoro, Non lasciar che le nostre anime
allevi la fatica e disperda le dormano
preoccupazioni. senza averti chiesto perdono;
la fede protegga il nostro riposo da
Ti ringraziamo per questo giorno, al tutti i pericoli della notte.
calar della notte;
t’innalziamo una preghiera perché Liberaci dalle impurità, riempici del
tu ci venga in aiuto. tuo pensiero;
non lasciare che il maligno turbi la
Fa che ti cantiamo dal fondo del
nostra pace.
cuore con voce potente;
Amen
e ti amiamo con amore forte,
adorando la tua grandezza. San Marcello al Corso
Piazza San Marcello, 5 – Roma
www.sanmarcelloalcorso.eu