Sei sulla pagina 1di 17

Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M.

616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
46.0 Valutazione in gruppo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Discussione in gruppo

Alla fine della lezione gli studenti devono riflettere sulla sessione di
gruppo appena terminata e analizzarla per vedere cosa abbia favorito o
ostacolato l'apprendimento e se i comportamenti specifici siano stati
positivi o negativi.

Per mantenere la discussione vivace e interessante, è opportuno


differenziare le procedure di analisi dei dati raccolti sull'interazione nel
gruppo.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

il gruppo può:

1. rappresentare con un diagramma tutti i dati raccolti sull'interazione


tra i membri del gruppo;

2. riflettere sui «segreti» del suo successo;

3. darsi un voto;

4. dare a ognuno sessanta secondi di tempo per elencare tre cose fatte
dai compagni per favorire l'apprendimento altrui;
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

il gruppo può:

5. discutere l'efficienza dimostrata dai membri nell'uso delle abilità per il


lavoro di squadra (ad esempio, «Chi ha incoraggiato la
partecipazione?», «Chi ha controllato la comprensione?»).
Ognuno dà la sua risposta e discutendo si cerca di arrivare a un
accordo.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S1
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
46.1 Valutazione in gruppo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S1
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

L'insegnante può controllare il funzionamento di ogni gruppo chiedendo


una sintesi della discussione, che verrà messa nella cartella del gruppo
e consegnata alla fine della lezione.

Inserendo nei compiti una domanda finale sulla discussione di gruppo,


si mostra agli studenti che essa è parte integrante dell'apprendimento.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S1
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Discussione in classe

Oltre alla discussione nei piccoli gruppi, è opportuno tenerne periodica-


mente anche una che coinvolga l'intera classe.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S1
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

1. L'insegnante può condividere le sue osservazioni con tutta la classe.


È sempre utile registrare con regolarità i progressi della classe in un
diagramma in cui annotare la frequenza con la quale gli studenti hanno
applicato ogni abilità in programma.
Gli studenti possono così constatare il loro miglioramento. Quando la
classe raggiunge il criterio di rendimento prestabilito, le si può dare un
premio.
Il diagramma serve non soltanto a ricordare agli studenti quali sono le
abilità da applicare nel lavoro di gruppo, ma anche a fare del
miglioramento costante una sfida che promuova la cooperazione in
classe.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S1
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

2. Si può chiedere agli studenti di


(a) descrivere cosa hanno fatto per aiutarsi a studiare,
(b) discutere brevemente le risposte dei membri del gruppo per arrivare a una
risposta comune e,
(c) condividere le risposte del gruppo con la classe.
Dato che questa procedura richiede tempo, è consigliabile limitare a tre
il numero delle domande.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S2
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
46.2 Valutazione in gruppo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S2
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Obiettivi per il miglioramento del gruppo

L'insegnante dovrebbe incoraggiare gli studenti a porsi degli obiettivi di


miglioramento.

Dopo aver analizzato i dati di osservazione e di autovalutazione e dopo


aver riflettuto e fornito il feedback necessario, gli studenti devono de
finire degli obiettivi da raggiungere nella lezione successiva,
specificando cosa intendano fare concretamente per conseguirli.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S2
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Questo serve anche a rafforzare la coesione del gruppo e la


motivazione, perché gli studenti saranno più inclini a impegnarsi in
iniziative decise autonomamente (non imposte come in un compito).
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S3
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
46.3 Valutazione in gruppo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S3
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Alcune procedure per la definizione degli obiettivisono le seguenti:

1. Definire gli obiettivi nell'ambito interpersonale.


Lo studente o il gruppo sceglie una particolare abilità sociale da
migliorare nella lezione seguente.
All'inizio della lezione l'insegnante può chiedere che consegnino un
foglio con scritti gli obiettivi definiti.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S3
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Alcune procedure per la definizione degli obiettivisono le seguenti:

2. Discutere le iniziative utili.


Durante la discussione in classe ogni gruppo discute e concorda le
azioni utili a migliorare le sue abilità sociali.
Poi le riferisce all'insegnante, che le scrive alla lavagna e, nella lezione
successiva, le rilegge ricordando agli studenti glìobiettivi che si erano
impegnati a raggiungere.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S3
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Alcune procedure per la definizione degli obiettivisono le seguenti:

3. Riflettere e programmare.
Dopo ogni lezione cooperativa ogni studente risponde per iscritto alle
seguenti domande:
a) La prossima volta cosa posso fare in modo diverso per aiutare il
mio gruppo?
b) L'abilità sociale che voglio usare la prossima volta è...
c) La prossima volta posso aiutare il mio gruppo facendo...
d) Le cose che farò la prossima volta per aiutare il mio gruppo sono...
e) L'abilità sociale che la prossima volta userò di più è...
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 46/S3
Titolo: Valutazione di gruppo II
Attività n°: 1

Alcune procedure per la definizione degli obiettivisono le seguenti:

4. Esercitarsi.
Gli studenti possono anche pensare alle situazioni esterne alla classe
in cui applicare le abilità sociali che imparano a lezione (ad esempio
nei corridoi, in cortile, a casa o nella comunità in genere), in modo da
estendere alla loro vita di ogni giorno le abilità sociali e cooperative che
acquisiscono in classe.