Sei sulla pagina 1di 39

Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M.

616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
37.0 Spiegare il compito e
l’approccio cooperativo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Dopo la definizione degli obiettivi didattici la lezione è programmata.

A questo punto occorre spiegare alla classe:


a) in cosa consistono i compiti assegnati;
b) come svolgerli.

Il compito deve essere spiegato chiaramente in modo che gli studenti


capiscano bene gli obiettivi della lezione.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

1. spiegare le caratteristiche del compito assegnato

Gli studenti devono sapere cosa ci si aspetta da loro; ad esempio:


leggere un testo e rispondere correttamente alle domande.
Si deve poter stabilire se gli studenti abbiano svolto adeguatamente il
compito.
Uno dei vantaggi dei gruppi di apprendimento cooperativo e che gli
studenti che non capiscono chiaramente che cosa fare possono
avvalersi dell'aiuto degli altri membri del gruppo
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

2. spiegare gli obiettivi della lezione in modo che gli studenti di


comprendono e li memorizzano meglio possibile

Gli obiettivi dovrebbero essere definiti in forma di risultati; ad esempio:


alla fine della lezione gli studenti devono essere in grado di spiegare le
cause di un evento.
Spiegando i risultati che si intendono raggiungere in una relazione si
aumentano le probabilità che gli studenti si concentrino durante tutta la
lezione sui concetti e sulle informazioni importanti.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

3. spiegare i concetti, i principi e le strategie che gli studenti devono


usare durante la lezione e collegare i concetti e le informazioni da
studiare con l'esperienza e le conoscenze degli studenti

Si definiscono i concetti e le informazioni importanti che gli studenti


devono imparare o applicare durante la lezione e si risponde alle loro
domande riguardanti i concetti stessi.
Si fanno degli esempi per aiutare gli studenti a capire quello che
devono imparare e fare per completare la consegna.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

4. spiegare le procedure che gli studenti devono seguire per svolgere il


compito e quelle per regolare il lavoro del gruppo

Non è sufficiente dire agli studenti di lavorare insieme, Occorre


spiegare loro cosa significa e come fare.
Per poter cooperare in modo efficace gli studenti devono sapere quali
procedure usare durante la lezione.
Un esempio di procedura può essere il seguente
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di procedura per leggere e valutare un testo (punteggio 100)

Il titolo è chiaro, completo ed efficace (punteggio 0-10)


Espone subito il suo punto di vista (punteggio 0-10)
Il test è suddiviso in paragrafi logici (punteggio 0-10)
Ogni paragrafo inizia presentando l'idea centrale (punteggio 0-10)
Ordine, punteggiatura, ortografia e maiuscole sono corretti (punteggio
0-10)
Sono citate le fonti da cui si recuperano informazioni (punteggio 0-10)
L'argomentazione è pertinente e persuasiva (punteggio 0-10)
Le idee esposte sono analitiche, logiche e critiche (punteggio 0-10)
Il testo si chiude con le conclusioni (punteggio 0-10)
Altre osservazioni (punteggio 0-10)
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

5. verificare se gli studenti hanno capito come svolgere il compito


assegnato rivolgendo domande specifiche

Queste domande servono ad accertare se tra insegnante e studenti si


sia stabilita una buona comunicazione, se il compito sia chiaro a tutti e
se gli studenti siano pronti a cominciare il lavoro.
Lo stesso risultato può essere ottenuto anche attraverso una
discussione specifica che aiuti gli studenti a organizzare le conoscenze
che già possiedo sul tema e contribuisca a creare aspettative e
anticipazioni sulla relazione che seguirà.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
37.1 Spiegare il compito e
l’approccio cooperativo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

6. chiedere ai gruppi di realizzare lavori scritti che ogni componente


dovrà poi firmare

Questo li tiene impegnati sul compito e aumenta le probabilità che


lavorino in modo responsabile.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Aiuti visivi

Agli studenti può essere utile fornire loro degli strumenti visivi che li
aiutino a formulare risposte.
Gli strumenti visivi possono essere elementi grafici come riquadri e
cerchi vuoti da riempire, linee, frecce.
Gli aiuti visivi guidano l'attività cognitiva degli studenti fornendo degli
schemi adatti a definire i loro pensieri.
Asti strumenti favoriscono la partecipazione degli studenti e forniscono
una guida a quelli che hanno più difficoltà a lavorare sulla base di
istruzioni verbali o a discutere questioni astratte.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

L'uso degli aiuti visivi può essere spiegato mostrando degli esempi
sulla lavagna o distribuendoli ai singoli studenti ai più.

Schemi a ruote radiali e mappe mentali


La ruota radiale e un cerchio in cui al centro si scrive di via principale, Il
fatto di cui si discute o la conclusione, mentre le idee, e le informazioni
secondarie irradiano da esso.
La ruota radiale può essere usata anche come strumento per
organizzare e chiarire le relazioni tra i diversi concetti.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di ruota radiale tratto da: it.123rf.com


Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Una mappa mentale è una ruota radiale più articolata che contiene
quattro elementi fondamentali:

a) Principale
b) Idee secondarie
c) Dimostrazioni
d) Linee di connessione che evidenziano le relazioni
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di mappa mentale tratta da: www.professoreraddi.org


Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Elenchi

Per gli elenchi si possono usare dei compiti che richiedono di


classificare oppure ordinare degli elementi secondo dei criteri
prestabiliti.
In una lezione di scienze si può usare un elenco per classificare la
disponibilità, in natura, delle varie risorse energetiche.
Si fornisce agli studenti una lista di combustibili e si chiede loro di
stilare un elenco seguendo un certo ordine.
Lo stesso metodo può essere usato per classificare l'entità del degrado
ambientale prodotto dallo sfruttamento, da quello maggiore a quello
minore; gli studenti possono specificare i criteri su cui si sono basati
per la nuova valutazione.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S1
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di elenco

combustibili Danno ambientale


… 1 …
… 2 …
… 3 …
… 4 …
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
37.2 Spiegare il compito e
l’approccio cooperativo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Diagramma di flusso

Il diagramma di flusso può essere usato per annotare la sequenza di


fasi di un processo o di una procedura.
Ad esempio si possono mostrare agli studenti le fasi richieste per lo
svolgimento di un compito e una serie di azioni fatti da classificare
secondo la fase a cui appartengono.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di diagramma di flusso

Fase 5:
Fase 2: Fase 3: controllare
Fase 4:
identificare le pianificare lo l'esattezza
Fase 1: leggere il testo eseguire le
informazioni svolgimento delle
operazioni
chiave del problema operazioni
svolte
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Diagramma a ragnatela

Lo si usa quando il compito richiede la dimostrazione di un'idea


centrale: con questo strumento gli studenti possono sviluppare con
ordine i vari aspetti della questione.
Ad esempio valutare gli effetti dell'inquinamento marino.
Il gruppo può decidere di affrontare l'argomento da più punti di vista
considerando gli effetti economici, ambientali, politici e di vario genere
che il fenomeno produce. Per ogni aspetto gli studenti compilare una
lista di fattori rilevanti.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di diagramma
a ragnatela
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Tabella

Usata per aiutare gli studenti a formulare una tesi e poi motivarla sulla
base di dati specifici, oppure confrontare idee, eventi, stili o personaggi
studiati nelle varie materie.
Ad esempio, si potrebbe assegnare il compito di identificare tre cause
principali che condussero alla riforma protestante.
A questo scopo occorre che gli studenti:
a) facciano una ricerca sulle parti coinvolte,
b) facciano un'ipotesi personale basata sulle informazioni raccolte,
c) dimostrino la fondatezza della loro tesi riferendo i fatti.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di tabella

Cause Scelta dello studente Dimostrazione


Mondanizzazione … …
della chiesa
Appello per un ritorno … …
al Vangelo
Ostilità al clero … …
romano
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Spiegare i criteri di valutazione

Per spiegare agli studenti il compito occorre anche informarli del livello
di rendimento atteso.

Nell'apprendimento cooperativo la valutazione viene effettuata in base


a una serie di criteri.

Valutare sulla base di criteri significa stabilire cosa uno studente è in


grado o non in grado di fare.
Chi raggiunge lo standard supera la prova che non lo raggiunge no.
Si può usare come criterio di valutazione anche il grado di
miglioramento, ad esempio fare meglio della lezione precedente.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S2
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Spiegare i criteri di valutazione

Per favorire la cooperazione tra gruppi si possono stabilire obiettivi che


devono essere raggiunti dalla classe nel suo insieme: ad esempio
chiedere alla classe di totalizzare complessivamente un certo
punteggio, al raggiungimento di questo punteggio ciascuno studente
riceverà una migliore valutazione personale, ad esempio un punto
aggiuntivo nel voto.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

La classe e il cooperative
learning
37.3 Spiegare il compito e
l’approccio cooperativo

Rif. David W. Johnson, Roger T. Johnson, Edythe J. Holubec, Apprendimento cooperativo in classe, nuova edizione, Erikson, 2015.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Creare aspettative

All'inizio della lezione si possono riunire gli studenti in coppie o in


gruppi allo scopo di:

a) creare aspettative sul tema della lezione;


b) organizzare in anticipo le conoscenze che gli studenti già
possiedono riguardo all'argomento trattato.

Questo risultato può essere raggiunto attraverso tre metodi.


Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Discussioni in coppie

All'inizio della lezione insegnante prepara un paio di domande che


rappresentano il nucleo tematico della lezione.
A coppie gli studenti rispondono cooperativamente seguendo questa
procedura:
A turno ognuno da la sua risposta e la espone al compagno, che
ascolta attentamente. Poi, insieme, combinano e sintetizzano le
informazioni fornite da ciascuno, formulando una risposta comune più
completa e articolata.
Per garantire la responsabilità individuale si chiede a un membro delle
coppie, scelto a caso, di spiegare la risposta elaborata in comune.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Prove scritte di anticipazione

L'insegnante dà agli studenti delle letture da fare a casa in


preparazione della lezione successiva.

Sulla base di queste gli studenti svolgono un breve compito scritto.

Il compito costringerà gli studenti a organizzare i pensieri e ad


assumersi una piccola parte di responsabilità per il buon esito della
lezione.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

1. gli studenti scrivono una breve composizione su un aspetto delle


letture assegnate come compito a casa, prima della lezione gli studenti
devono:
a) scegliere una delle teorie, dei concetti, delle idee più importanti
discussi nella lettura assegnata;
b) scrivere un'analisi di n. pagine riassumendo la lettura assegnata e
integrando le informazioni fornite da questa con altre tratte da fonti
attendibili per arricchire il testo.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

2. gli studenti formano gruppi di base di quattro persone che lavorano


insieme per l'intero semestre o anno scolastico.
La struttura cooperativa si crea chiedendo di studenti di portare in
classe più copie della loro composizione da distribuire agli altri membri
del gruppo e all'insegnante.
Ogni studente presenta brevemente la sua composizione e suoi
compagni di gruppo la leggono, la correggono e ne discutono la qualità;
poi compilano un modulo di valutazione per il lavoro di ciascun
membro.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

3. I membri del gruppo firmano la composizione di ciascuno: la firma


trova che hanno letto la composizione e che hanno contribuito al
feedback per migliorare le abilità di scrittura dei compagni.

4. il gruppo riassume ciò che ha imparato nelle composizioni dei suoi


membri e come questo si collega al tema della lezione.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Coppie di domanda e risposta

1. a casa gli studenti si preparano alla lezione leggendo un testo e


scrivendo una serie di domande sui temi principali della lettura
assegnata.
A scuola i compagni del gruppo dovranno rispondere alle domande.
Per spiegare il compito agli studenti lo si divide in quattro fasi:
a) si legge il materiale assegnato;
b) Si scelgono quattro argomenti importanti da comprendere e ricordare;
c) Per ogni argomento si scrive una domanda che stimoli e metta la prova la
capacità di comprensione. Le domande dovrebbero richiedere risposte
brevi;
d) Si scrivono le risposte e il numero di pagine di paragrafo in cui si trova la
risposta.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Coppie di domanda e risposta

1. a casa gli studenti si preparano alla lezione leggendo un testo e


scrivendo una serie di domande sui temi principali della lettura
assegnata.
A scuola i compagni del gruppo dovranno rispondere alle domande.
Per spiegare il compito agli studenti lo si divide in quattro fasi:
a) si legge il materiale assegnato;
b) Si scelgono quattro argomenti importanti da comprendere e ricordare;
c) Per ogni argomento si scrive una domanda che stimoli e metta la prova la
capacità di comprensione. Le domande dovrebbero richiedere risposte
brevi;
d) Si scrivono le risposte e il numero di pagine di paragrafo in cui si trova la
risposta.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

2. all'inizio di ogni lezione si formano delle copie secondo una


procedura casuale. In alternativa di studenti possono lavorare con il
gruppo di base. L'insegnante sceglie uno studente a caso, che dovrà
fare la prima domanda al partner.

3. il partner risponde; il primo studente può correggere la risposta del


compagno o integrarla con ulteriori informazioni.

4. le copie ripetono la procedura scambiandosi ruoli.

5. nel frattempo l'insegnante passa dalle copie fornendo feedback,


chiedendo quali domande abbiano preparato e aiutandoli a rispondere.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di attività per lavorare in modo cooperativo

1. uno studente legge il brano ad alta voce mentre gli altri due membri
del gruppo leggono in silenzio, ascoltando e correggono gli errori di
lettura.

2. Si legge la prima domanda:


– Ogni studente cerca di rispondere;
– Lo studente incaricato di registrare le attività si assicura che vengano date
almeno 3 buone risposte;
– Il gruppo decide quale sia la risposta migliore;
– Chi controlla la comprensione chiede a uno o più membri di spiegare perché la
risposta scelta sia la migliore;
– Se è in corso una sfida si valuta la risposta del giocatore e si attribuiscono i
punti;
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

3. Si ripete la fase 2 dopo ogni domanda.

4. Dopo avere risposto a tutte le domande il gruppo riassume:


– la propria impressione e il significato generale del brano;
– in che modo ciò che ha imparato si collega alle conoscenze che già possedeva
di quella materia.
Corso di Laurea: PERCORSO FORMATIVO DOCENTI (D.M. 616)
Insegnamento: METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE
Lezione n°: 37/S3
Titolo: spiegare il compito e l'approccio collaborativo
Attività n°: 1

Esempio di scheda per la valutazione delle domande a coppia

Argomento Domanda Risposta Pagina


principale n.
1)
2)
3)
4)