Sei sulla pagina 1di 1

Arte&Cultura

L’ECO DI BERGAMO 15

1969 1970 1971 1972 1973

Wilhelm Kempff Maurizio Pollini György Cziffra Domenico Bartolucci Pierre Boulez

I recital dei due pianisti, Boulez e l’Orchestra della BBC, la «Cappella sistina»
1964-1973
Gli anni di Kempff e Ciani
L’
astro di Rudolf composte da Franz Liszt.
Firkusny (1912- Il 1972, l’anno dei «Gran-
1994) illuminò la di del pianoforte» vide la
quarta edizione del Festi- presenza, per la prima vol-
val, quella del 1967, che ta nella storia del Festival
fu dedicata al «Pianoforte e della città, della presti-
di Chopin». Il pianista- giosa «Cappella sistina».
compositore ceco allievo di La «Schola cantorum ro-
Schnabel e Janácek pro- mana» diretta da monsi-
pose, tra le altre, la Terza gnor Domenico Bartoluc-
sonata, lo Scherzo in si be- ci, protagonista anche nel-
molle minore e la Terza l’edizione del 1996 nella
ballata, rivelando «un’in- chiesa bresciana di San
teriorità precisa, conte- Francesco, conquistò il fol-
nuta ma ardente» che gli to pubblico del «Donizetti»
consentì «anche talune proponendo otto Mottetti e
particolarissime libertà, la Missa esachordalis di
senza suscitare perples- Giovanni Pierluigi da Pa-
sità». Star di quell’anno fu lestrina.
inoltre Martha Argerich Nel 1973, per la X edi-
che, sotto la guida di Ago- zione, il Festival riprese il
stino Orizio, incise il Pri- tema dell’anno preceden-
mo concerto di Chopin. te e si regalò la prestigio-
Dall’arte del grande po- sa presenza alla «prima»
lacco ai percorsi storici dell’Orchestra della BBC
che hanno portato «Dal cla- diretta da Pierre Boulez. Il
vicembalo al pianoforte», te- celebre compositore-di-
ma del quinto anno della rettore francese guidò l’en-
rassegna. Fuori abbona- semble d’Oltremanica in
mento, in Sala Piatti, il un programma che com-
pubblico Festival fu testi- prendeva pagine di Mau-
mone di una smagliante rice Ravel (Valses nobles
esecuzione di Luigi Ferdi- et sentimentales), del suo
nando Tagliavini, prota- maestro Olivier Messiaen
gonista al clevicembalo, al (Poèmes pur mi, con il so-
clavicordo e al fortepiano. prano Felicity Palmer) e di
In programma, tra le altre, Hector Berlioz (Harolde en
pagine di Galuppi, Boc- Italie, con l’ottima viola
cherini, Pasquini e Bach, concertante di Peter
proposte «dal grande uma- Schidlof). Al concerto
nista, letterato, musicolo- Agostino Orizio dirige l’Orchestra del Festival e il pianista Stanislav Bunin a Osaka nel ’96, nel «Concerto in fa minore» di Bach inaugurale di Brescia,
go e musicista, meglio co- sempre con la compagine
nosciuto come organista quattrenne, «il più giova- al Festival nel ’70, anno ta volta al Festival - e del- pin, Schumann, fu invece inglese, la sera preceden-
di eccezionale valore - ne della gloriosa terna del «Pianoforte di Schubert l’Orchestra sinfonica del per la prima volta ospite te, prese parte anche il
scrisse ancora Ballini - e composta anche da e Brahms - Omaggio a Teatro alla Scala diretta del Festival nel 1971, nel- pianista ungherese Géza
ora rivelatosi cultore non Backhaus e Rubinstein», Beethoven nel II centenario da Claudio Abbado - la l’anno dedicato al «Pia- Anda (1921-1976). Al «Do-
meno valido di questi an- mise in luce degli «stu- della nascita». Al «Donizet- prima -. L’omaggio a noforte di Liszt e del suo nizetti» Boulez si dimostrò
tenati del moderno pia- pendi legati, in quella sua ti», Ciani propose gli schu- Beethoven si concretizzò tempo». Il virtuosismo del «direttore d’alta precisio-
noforte». abilità quasi di registra- bertiani Valses nobles et con l’esecuzione del Quin- pianista ungherese, «sen- ne, di raffinata sensibilità,
La poetica musicale del zione organistica, che non sentimentales, la Sonata to concerto per pianoforte za complessi, estrema- particolarmente attento
compositore di Zwickau fu ha eguali». Kempff fu inol- in si bemolle maggiore (op. e orchestra op. 73 (in pro- mente sicuro e schietta- agli equilibri sonori, al
invece al centro del sesto tre in grado di porre in ri- postuma), i Sei momenti gramma anche alla «pri- mente personale» inau- punto di non concedere
Festival pianistico inter- salto «l’essenza del segre- musicali e la celebre Wan- ma» di quest’anno), e del- gurò la manifestazione deviazioni di sorta», men-
nazionale di Brescia e Ber- to pianistico di Schu- derer. Il critico dell’Eco ne la Sinfonia in mi bemolle proprio con pagine degli tre la Palmer conferì «al-
gamo, da quell’anno orfa- mann», rendendo agevole rilevò la «sognante mollez- maggiore op. 55, l’Eroica. autori a lui più congenia- ta nobiltà agli otto "mo-
no della presenza e del- l’ascolto «anche della scial- za romantica e l’incantata Originariamente compo- li. Cziffra tornò al «Doni- menti" vocali dell’opera di
l’intitolazione ad Arturo ba Sonata op. 22». eleganza d’un romantici- sta come omaggio a Napo- zetti» anche l’anno suc- Messiaen». L’orchestra
Benedetti Michelangeli. Da un grande della ta- smo tutto schubertiano», leone Bonaparte, la Terza cessivo accanto all’Orche- non fu certo da meno e si
L’edizione dedicata al «Pia- stiera al talento poco con- ottenute attraverso «una fu invece dedicata «al sov- stra sinfonica di Sanremo rivelò, ancora nelle crona-
noforte di Schumann», fu venzionale di Dino Ciani propria cantabilità che ali- venire di un grand’uomo» diretta da Carlo Farina. In che di Marcello Ballini,
però ricordata anche per (1941-1974), tra i maggiori menta con proprietà e con quando l’eroe della rivolu- quell’occasione il pubbli- «compagine straordinaria-
la presenza, unica nella talenti della sua genera- fervore» grazie a «un tocco zione si proclamò impera- co ascoltò funamboliche mente fusa, perfettamen-
storia della manifestazio- zione. Il pianista di Fiume, morbido e un respiro lar- tore. versioni del Primo concer- te armoniosa e notoria-
ne, di Wilhelm Kempff scomparso a seguito di un go e sicuro». Il 1970 vide György Cziffra (1921- to in mi bemolle maggio- mente pronta agli ordini
(1895-1991). Il pianista te- incidente d’auto, si pre- inoltre la presenza di Mau- 1994), tra i più apprezza- re e della Fantasia unghe- della bacchetta francese».
desco, allora settanta- sentò per la seconda volta rizio Pollini - per la quar- ti interpreti di Liszt, Cho- rese, pagine entrambe An. Sp.

Potrebbero piacerti anche