Sei sulla pagina 1di 2

COMUNICATO STAMPA

Concorso Internazionale “La brevità come strategia di scrittura: Twitter”, ecco i vincitori della
quinta edizione

Si è chiusa con la cerimonia di premiazione tenutasi lo scorso 19 aprile presso il Teatro Mercadante
di Altamura la quinta edizione del concorso internazionale di scrittura creativa “La brevità come strategia
di scrittura. La creatività in 140 caratteri: Twitter”. Il tema di quest’anno è stato “Metamorfosi” . Due le
sezioni ordinarie previste dalla competizione, la prima in lingua italiana e la seconda in lingua inglese. La
partecipazione all’una o all’altra è scelta, come da regolamento, dai partecipanti, a prescindere
dall’ubicazione geografica delle scuole. Una sezione speciale è stata riservata, fuori concorso, agli studenti
della scuola che ha promosso e organizzato la competizione, il Liceo Scientifico e Linguistico “Federico II di
Svevia” di Altamura. I Tweet ricevuti sono stati più di 250.

I momenti essenziali della cerimonia di premiazione sono stati trasmessi in diretta Twitter con
l’hashtag #concorsotwitter

A vincere il primo premio, un tablet, per la sezione in Italiano è stata Francesca Greco, del liceo
scientifico “Fermi” di Cosenza. Sempre per la stessa sezione, si è aggiudicata il secondo premio, uno
smartphone, Maria Sofia Fasano del liceo classico “Socrate” di Bari, mentre il terzo premio ex aequo (libri) è
stato vinto da Yuri Cannas del liceo classico “Dettori” di Cagliari e da Marco Giallonardo del liceo scientifico
“Vecchi” di Trani. Per la sezione in Inglese, la vincitrice del primo premio assoluto, un tablet, è Alessia Zolea
dell’ITT “Livia Bottardi” di Roma. Per la sezione speciale destinata agli studenti della scuola organizzatrice i
vincitori sono stati Michele Bolognese della classe 2D, autore del miglior Tweet in Italiano e premiato con
uno smartphone, e Graziana Vicenti della 3 A, autrice del miglior tweet in Inglese e premiata con un paio di
occhiali da sole.
Un premio speciale è stato attribuito alla studentessa Gu Xin Yue dalla Cina.
Per tutte le sezioni, hanno ricevuto una menzione speciale gli studenti Victor Bitar e Chiara
Trevisan dell’Istituto di Istruzione Superiore “Stringher” di Udine, Leo Filipović Grčić del Liceo Scientifico
Statale “France Prešeren” di Trieste, Rebecca D’Offizi e Francesca Romana Puglielli dell’ ITT “Livia Bottardi”
di Roma, Giuliana Ferrullo (3 A), Miriam Prisco (4 I), Rosa Calia (2G) e Francesco Rinaldi (2 G) del Liceo
Scientifico “Federico II di Svevia” di Altamura.

Il Liceo Scientifico e Linguistico di Altamura, attraverso il Dirigente scolastico Giovanna Cancellara,


esprime le proprie felicitazioni e si complimenta con tutti i premiati, con gli studenti che hanno ricevuto la
menzione speciale, con le scuole, con i docenti che hanno proposto la partecipazione al concorso guidando
gli studenti nelle loro esercitazioni di scrittura ispirate all’ideale stilistico della brevitas.

Un ringraziamento sentito va, inoltre, a tutte le scuole, a tutti i docenti e a tutti gli studenti che
hanno partecipato alla competizione pur non essendo risultati tra i vincitori e i destinatari di menzione
speciale. Purtroppo, come in tutti i concorsi, non è possibile che tutti i partecipanti risultino vincitori o siano
segnalati per una menzione. Tutti i testi ricevuti riflettono, però, impegno, entusiasmo e desiderio di
mettere alla prova le proprie competenze attraverso la sfida della scrittura breve, e per questo meritano
comunque un doveroso ringraziamento da parte del dirigente scolastico e di tutto lo Staff organizzativo del
concorso, le docenti Sabina Piscopo (ideatrice della competizione e referente per la stessa), Margherita
Susca, Arcangela Capobianco, Alessandra Montemurro, Lidia Oliviero, Teresa Indrio, insieme agli
amministrativi Mariella Guglielmi e Nicola Zito e a tutta la segreteria, guidata dal Direttore amministrativo
Domenico Tragni.

Ecco i Tweet dei vincitori e dei destinatari di menzione speciale.


 Primo premio sezione in Italiano, Francesca Greco (docente: Maria Marcella Surace) - “Una volta
l'uomo era immortale, ma poi nacquero Infelicità e Noia. Così Destino creò Metamorfosi e il mondo
si riaccese”.
 Secondo premio, Maria Sofia Fasano (docente: Maria Scarola) - “Nella placenta di Donna pura
dondola un fiore. Una creatura venusta bramosa di portare la Luce”.
 Terzo premio ex aequo, Yuri Cannas (docente: Fatima Carta) - “Ho avuto due vite: da sfortunato
bruco in Bielorussia, mi sono risvegliato sorridente farfalla in Italia”.
 Terzo premio ex aequo, Marco Giallonardo (docente: Maria Stella De Trizio) - “Metamorfosi:
percorsi interrotti, digressioni del fato, pene inflitte dagli dei a vittime inconsapevoli di trasgressioni
superbe”.
 Primo premio assoluto sezione in Inglese, Alessia Zolea (docente: Carla Pannoni) - “I am in this
endless winter. Transition to spring scares me. Time passes but each destination is a new meta-
morphosis”.
 Primo premio fuori concorso Miglior Tweet in Italiano, Michele Bolognese (docente: Margherita
Susca) - “Ti osservo da sempre. Ti riconosco, forse. Tu ieri diverso da oggi. Tu il senso del tutto e del
niente. Dimmi chi sei. Dimmi chi sono”.
 Primo premio fuori concorso, Miglior Tweet in Inglese, Graziana Vicenti (docenti: Luigi Mariello –
Arcangela Gigantelli) - “A Friend is a treasure that transforms and improves. A friend is a note that
produces new sounds. A friend is a soul that beats, lives”.
 Premio speciale fuori concorso, Gu Xin Yue: “To become a pine from a seed, To become a butterfly
from a silkworm. Have faith, Time can build a road from earth to moon”.

Menzioni speciali
 Victor Bitar (docente: Doris Cutrino) - “Il Padre torna a casa. Sogna giochi coi Figli. La Casa fredda.
Vuota. I figli grandi. L’Uomo sorride. Ne è valsa la pena”.
 Chiara Trevisan (docente: Doris Cutrino) - “L'Amore al tempo del web. L’Amore con un tweet.
Nessun corteggiamento. Solo un’App(untamento) senza sguardi, né parole”.
 Leo Filipović Grčić (docente: Darja Betocchi) - “La mano scorre sulla carta ponendo in fila cupe
parole. Un lampo, guizzo di sole: Il foglio si trasmuta in lettera d’amore”.
 Rebecca D’Offizi (docente: Carla Pannoni) - “When the opportunities and the mutation seem to
end, the ending of the evolution is the beginning of future”.
 Francesca Puglielli (docente: Carla Pannoni) - “It's strange how a person can change for others.
Sometimes thanks to others, sometimes because of others”.
 Giuliana Ferrullo (docent: Luigi Masiello – Arcangela Gigantelli) - “Freedom is a bird which
flies through the wind and dreams of distant places. Freedom is a fire which lights slowly and burns
inside us”.
 Miriam Prisco (docente: Alessandra Montemurro) - “Donna, il dolore paralizza il viso e raggiunge il
petto, che, come roccia soggetta a intemperie e al tempo che passa, si sgretola”.
 Rosa Calia (docente: Margherita Susca) - “Sipario. Niente è come prima: tutto nasce dentro di te e si
esibisce sul palco. Tutto muta in una nuova emozione”.
 Francesco Rinaldi (docente: Margherita Susca) - “Evoluzione? La locusta primordiale diventò
animale solidale mentre l’uomo perso nel mondo virtuale si trasformò in essere asociale”.

Altamura, 23 aprile 2018


Comunicato stampa a cura di Sabina
Piscopo