Sei sulla pagina 1di 2

Acarnania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Acarnanìa (in greco antico: Ἀκαρνανία, Akarnanìa)


è una regione della Grecia, che si affaccia sul Mare
Ionio, situata tra il fiume Acheloo ed il Golfo di Arta.

Insieme all'Etolia fa parte della prefettura Etolia-


Acarnania, nella Grecia Occidentale. La regione,
prevalentemente montuosa, è attraversata da un unico
fiume, l'Aspropotamo, e da tre piccoli laghi.

Il capoluogo dell'Acarnania è Missolungi.

Indice Antica regione dell'Acarnania

Storia
Città
Note
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Storia
Fondata, secondo la leggenda, da Acarnano, figlio di Alcmeone, le città della regione si costituirono sin
dall'inizio in una specie di federazione. Nel VII secolo a.C. venne colonizzata da Corinto, che fondò città
sulla costa. La regione subì poi l'influenza di Atene, con la quale si alleò all'indomani della Guerra del
Peloponneso, costituendo la lega acarnana.

In seguito la regione fu occupata dagli Spartani che


sottomisero gli Acarnani. Non mancarono lotte di
frontiera che portarono alla spartizione della regione
fra Etoli e Epiroti. Durante le guerre macedoniche si
schierò dalla parte di Filippo V il Macedone, ma dal
197 a.C. Roma assunse il controllo della lega, che
rimase comunque autonoma, fino alla formazione
della provincia di Acaia, nel 27 a.C.[1]

Antiche monete di Acarnania, c. 300–167 AC


Città
Tra le località dell'Acarnania vanno ricordate Alizia, Anattorio, Leucade, Itaca, Strato, Artemita, Dioryktos,
Drymos, Duo Ekklesies, Echinos, Elaos, Elleniko, Hellomenon, Herakleia, Ithoria, Kakavoula, Kastellaki,
Kastri, Koronta, Krane, Krenai, , Limnaia, Lisimachia, Mazata, Medion, Metropolis, Nasos, Nea Skala,
Nerikos, Oiniadai, Ormos Vathy, Ormos Vathy , Paianion, Palaiokastro, Palaiokatouna, Palairos, Palatia,
Pale, Phara, Phoitiai, Pogonia, Pras, Pronnoi, Same, Sauria, Spelaion, Syria, Thyrreion, Torybeia e
Xylokastro.

Note
1. ^ Enciclopedia dell'antica Grecia (http://books.google.com/books?id=-aFtPdh6-2QC&pg=PA4&
dq=acarnania&lr=&as_drrb_is=b&as_minm_is=0&as_miny_is=1980&as_maxm_is=0&as_maxy
_is=&as_brr=0&hl=el&cd=3#v=onepage&q=acarnania&f=false).

Bibliografia
Fonti secondarie

(EN) William Smith (a cura di), Acarnania, in Dictionary of Greek and Roman Geography, 1890.
Acarnania, in Enciclopedia Italiana, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Voci correlate
Lega acarnana

Collegamenti esterni

Acarnania, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010.


Acarnania, su sapere.it, De Agostini.
(EN) Acarnania, su Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc.

Estratto da "https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Acarnania&oldid=113825225"

Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 21 giu 2020 alle 11:57.

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono
applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le condizioni d'uso per i dettagli.