Sei sulla pagina 1di 16

Manuale ITA_ElOxi_00

ElOxi
Top menù

Eloxi è un software di Monti Engineering progettato per controllare raddrizzatori e


trasformatori per trattamento superficiale alluminio; in particulare per ossidazione o
elettrocolorazione. L'interfaccia è la medesima sia per soluzioni di impianto completamento
automatico che di slouzioni stand-alone.

Prima di inziare ad utilizzare questo manuale, per evitare incomprensioni o errori, presta
attenzione alle definizioni delle parti principali.
Definizioni
Bar : Barra è/sono the il dispositivo in alluminio dove, utilizzando particolari ganci, il
materiale deve essere attaccato fro eseguire i trattamenti come ossidazione,
eletrocolorazione sull'impianto.
Recipes : Ricette è la lista di tutti i passi di trattamento che devono essere eseguiti in
modo da ottenere il miglior risultato di ossidazione o elettrocolorazione sul materiale.
See dedicated part >>Recipes

Crane : Carroponte e/sono le macchine che in modo manuale o in automatico, utilizzando


particolori ganci motorizzati, muovono le barre lungo l'impianto seguendo i passi elencati
nelle ricette.
Check-boxes : queste sono parti visualizzate del software, servono ad eseguire dei
comandi di “selezione” che possono essere rispettivamente settaggi o comandi;
ovviamento sono ativabili tramite il tocco col mouse o sullo schermo touch.
Flagged : Significa selezionato
Recolouring : Dopo il processo di ossidazione o colorazione la barra viene immersa in
una vasca di lavaggio. Qui, dopo un tempo di lavaggio, l'operatore può procedere ad
eseguire un “controllo trattamento” e se necessarion ad un “ recolouring” (ricolorazione o
ritrattamento) della barra per un tempo impostabile direttamente sul computer touch per
ottenere il colore desiserato o per completare il trattamento.
Oxi-pro : E' il dispositivo computerizzato sviluppato da Monti Engineering per il completo
controllo del raddrizzatore di potenza che alimenta la vasca di ossidazione. Utilizzando un
programma separato è possibile preparare tutte le impostazioni per ottenere i risultati
desiderati sul materiale da Anodizzare.
Ele-pro : E' il dispositivo computerizzato sviluppato da Monti Engineering per il completo
controllo del trasformatore di potenza che alimenta la vasca di elettrocolorazione.
Utilizzando un programma separato è possibile preparare tutte le impostazioni per
ottenere i risultati desiderati sul materiale da Elettrocolorare.

Queste sono le icone per avviare i programmi , che normalmente si


trovano sul desktop (schermata principale).

- Galvanica. Vai a >>>Galvanica

- Ricette Impostasione e manutenzione delle ricette di processo.

Vai a >>> Recipes


Galvanica Automation System
Torna a >>>Top menù

Digitando sull'apposita icona, questo e quello che segue è la pagina principale della
Galvanic Automation che apparirà. In questa pagine l'operatore troverà tutte le indicazioni
per fare impostazioni, orgaanizzare la produzione e controllare il processo di ossidazione o
di elettrocolorazione . Vediamo le principali aree divise per colonne.
A B C D
Go to >>A >> B >> C >>D

Calibration

In colonna A troviamo la descrizione dei valori del sistema visualizzati in colonna B. In


colonna C sono elencati gli stati, gli allarmi e le segnalazione del sistema. Nell'ultima
colonna D sono elencate le registrazioni delle operazioni del sistema in tempo reale. Come
detto in precedenza, l'interfaccia è la stessa sia per il dispositivo per impianto automatico
sia per il dispositivo autonomo; nel secondo caso la colonna B contiene alcuni pulsanti non
visibili collegati all'argomento. Questo puntatore solo per ricordare la presenza di un
pulsante.
Vediamo le varie colonne/finestre più in dettaglio.
Colonna A
Torna a >>>Galvanica

OXI or ELE – Come precendentemente menzionato, questa pagina è utilizzata come


interfaccia per entrambe le applicazioni di Ossidazione ed Elettrocolorazione; La tipologia è
identificata dal nome.
Voltage – E' la Tensione di Lavoro sulla vasca, presente fra catodo e anodo.
Current – E' la corrente assorbite dal carico collocato in vasca, espressa in kA or (migliaia
di Ampere). Corrente DC nel caso di Oxi e può essere DC o AC nel caso di Ele.
Temperature – Questo è il valore della temperatura della vasca. Per la modalità
Ossidazione è disponibile solo T.1 ma in caso di vasche multiple ( come per electrocolore
or elettrocolore ad interferenza) possono essere visualizzati fino a 3 differenti temperature.
Si può cambiare la visualizzazione fra le diverse temperature sul testo T.1 – T.2 - T.3.
Vedi la parte appropriata per maggiori dettagli >>>Temperatures
Actual Density – Indica il valore istantaneo della densità di corrente fornita alla vasca di
ossidazione in funzione della superficie stimata dei profili da trattare.
Countdown – Mostra il tempo totale mancante per terminare il processo completo. Il
tempo relativo ad ogni singola fase della ricetta è menzionato sotto.
Recipe – E' il nome della ricetta. Alla riga sotto è sono indicati ID | STEP – dove ID è il
numero identificativo della ricetta e Step è il passo della ricetta eseguito in quel momento.
Normalmente la ricetta è composta da almeno due parti: nel caso di Ossidazione, step 1
esegue la stima superficie e step 2 esegue il trattemento di ossidazione; nel caso di
Elettrocolore, step 1 esegue la fase con tensione DC e step 2 la fase con tensione AC. Per
maggiori dettagli circa le ricette e i passi, vedi la relativa sezione.
Pause Ramp Dwell – Queste sono le tre parti principali che compongono un singolo
Step: un tempo di pausa (con tensione = 0), un tempo di rampa per incrementare la
tensione da zero al set point e un tempo a tensione costante dopo che il setpoint è
raggiunto. Il tempo è espresso in secondi ed appare sotto ogni singole parte.
Target \ Actual – Solo per ossidazione. Sono: il setpoint desiderato (spessore ossido in
micron o tempo trattamento) impostato da ricetta e il valore di ossido realizzato (micron).
Setpoint – Questo è il valore target di tensione, corrente o densità (per l'ossidazione) o il
valore target di tensione in volt per l'elettrocolorazione, impostato da ricetta.
Surface – Solo per processo di ossidazione, indica la superficie calcolata di pezzi immersi
in vasca (in metri quadrati). Può essere la superficie nota impostata durante la fase di
calibrazione dello strumento; per maggiori dettagli vedi l'area dedicata. Questo valore è
uitilizzato per il sistema di dosaggio per calcolare la quantità di prodotto chimico da
aggiungere nella vasca di trattamento.
Bar number \ job \ Ah – Questa area fornisce alcune informazioni come il numero della
barra in vasca e il numero del Job associato alla barra (solo per impianti Automaci); Ah è
la corrente/ora fornita al carico per eseguire il trattamento (aggiornata in tempo reale).
Anche questo data di Ah è utilizzato per gestire il sistema di dosaggio automatico che
calcola la quantità di prodotto da aggiungere alla vasca.
PLC\ GA – Questi sono gli stati dei due sistemi, PLC and Computer che lavorano assieme
per gestire il processo. Ogni parte lavora seguendo una propria sequenza di passi. Nella
riga sotto PLC | GA è brevemente descritta l'azione di ciascun passo.

Colonna B.
Torna a >>>Galvanica

Come descritto qui sono indicati i valori precendentemente descritti nella window A, più
alcune eccezioni o meglio alcuni pulsanti trasparenti utilizzati solo nella versione autonoma
(Stand Alone), identificati nella pagina principale con il simbolo ; vediamo alcune di
queste funzionalità.

kA – Premendo sul valore della corrente apparirà la finestra FormDosing dove è possibile
impostare tutti I dettalgi per il dosaggio automatico di acido solforico o additivo. Vedi
l'apposito paragrafo per maggiri dettagli >>>DOSING
Temperature value – Premendo sul valore delle temperatura apparirà la finestra
FormThermo della vasca o vasche. In questa finestra è possibile impostare tutti i valori per
un buon controllo di temperatura della vasca o vasche. >>> Temperatures
Recipe – Questo pulsante permette di selezionare la ricetta desiderata per il trattamento.
Semplicemente si può selezionare la ricetta, per modificare la ricetta vedi la sezione
appropriata. >>> Recipes
Colonna C.
Torna a >>>Galvanica

In questa colonna sono elencati gli Stati e gli Allarmi dello strumento ElOXi, sia per
ossidazione che per elettrocolorazione. Questi sono letteramente chiamati ed evidenziati
quando lo stato o l'allarme è attivo mentre restano su sfondo grigio nel caso in cui lo stato
o l'allarme non è attivo. Vediamo i vari significati.
Status
rex on run : Il raddrizzatore o il trasformatore è in funzione e fornisce corrente al carico.
Bar in tank : Il sistema segnala che è rilevata la presenza di una barra in vasca (solo per
ElOxi ed impianto Automatico)
Valve command : Seguendo la procedura, il sistema attiva la elettrovalvola per
comandare la chiusura del contatto elettro-pneumatico, anche chiamato “Pinze”.
Vices closed : Il sistema, utilizzando sensori, riconosce la chiusura delle pinze
crane in pickup : Solo per impianto completamente automatico. E' indicata la presenza del
carroponte in posizione corretta per prelevare la barra della vasca.
Alarms
IMPORTANT In caso di sistema autonomo (stand-alone), per cancellare gli allarmi vedi la
sezione “Temperatures”
Rex in alarm : Raddrizzatore o trasformatore in allarme.
Rex has warning : Raddrizzatore o trasformatore in attenzione o pre-allarme.
Vices are open : Questa segnalazione appare quando il sistema riconosce una situazione
anomala o meglio la “pinza” è comandata a chiudersi ma è risulta ancora aperta.
Vices in manual : La “Pinza” è comandato in modo manuale.
Low suction : Solo per impianto completamente automatico. E' segnalata in modod
ridondante, lo stato anomalo di troppo bassa depressione del sistema di aspirazione che
capta i fumi dalla vasca di ossidazione.
Low vices pressure : Solo per impianto completamente automatico. Bassa pressione
impianto aria compressa (proveniente da pressostato che rileva pressione aria inferiore a 8
bar).
Too low voltage & Too low current: Durante il processo di ossidazione o
elettrocolorazione, la tensione e la corrente sono troppo distanti dal valore impostato.
Pc non started & Pc not idle : Computer non pronto per il processo di ossidazione o
elettrocolorazione oppure computer non attivo.
Clamp timeout T.1 : Idem per Tank 2 e 3. Questo allarme si attiva quando dopo aver
comandato la chiusura pinze, il segnale di pinze chiuse è assente per un tempo > 10 sec.
Bar + not busy T.1 : Idem per Tank 2 and 3 too. Solo per impianto completamente
automatico. Questo allarme si attiva se il sensore di barra presente nella vasca è ON
mentre la vasca è vuota.
No bar + busy T.1 : Idem per Tank 2 and 3 too. Solo per impianto completamente
automatico. Questo allarme si attiva se la vasca è occupata ma il sensore di barra presente
nella vasca è OFF.
abort : Questa segnalazione viene attivata quando un segnale interno o esterno forza
l'interruzione del processo di ossidazione o elettrocolorazione.
Watch dog alarm : Questo allarme è dovuto ad un errore nello scambio dati fra plc e pc
(comunicazione ethernet); può essre causato da un malfunzionamento o ad una reale
interruzione del cavo ethernet di comunicazione.
Vices : Questo è solo un avviso per l'operatore. Appare per ricordare che il selettore pinze
è in posizione zero; cioè (no Automaticoper ricordare che il selettore non è ne in
automatico ne in manuale).
Calibrations : Questo pulsante è molto importante ed è attivo solo per controllo processo
di ossidazione, premuto porta alla pagina di calibrazione strumento. Calibrazione è il nome
della procedura automatica che permette; nota la superficie dei pezzi (in metri quadrati)
agganciati alla barra anodica, tara lo strumento sulla base delle condizioni chimiche e
mecaniche della vasca di ossidazione. La calibrazione va eseguita in condizioni di lavoro
per ciò che concerne concentrazione di alluminio e acido in vasca. Dopo aver eseguito la
calibrazione, lo strumento è in grado di calcolare la superficie dei pezzi in vasca per le
successive barre trattate. Per maggiori dettagli vedi la specifica sezione >> CALIBRATION.
Colonna D.
Torna a >>>Galvanica
La colonna D elencate le registrazioni delle operazioni del computer in tempo reale.
Più in dettaglio, qui sono registrati tutti gli eventi, azioni e controlli del dispositivo. Tutte le
registrazioni sono precedute dall'ora in cui l'eento si è verificato.
In cima alla colonna sono collocati tre pulsanti:
Show REXes and Hide REXes rispettivamente attivano e disattivano le colonne A+B+C
L'ultimo puldante a destra in alto permette di spegnere (porre OFF) l'applicazione sul
computer. Come precedentemente spiegato, il dispositivo ElOxi per il controllo di
ossidazione o elettrocolorazione è costituito da un plc che interagisce con un computer.
Spegner l'applicazione ElOxi è sconsigliato se il trattamento è attivo; deve essere eseguito
solo in caso di effettiva necessità.
Temperatures
Torna a >> Top menù
La finestra di controllo temperature è presente solo per dispositivo autonomo ed è
completa di informazioni e impostazioni; questa finestra non è presente nel caso di ElOxi
per impianto completamente automatico.
Partendo dalla cima, sono presenti i pulsanti: T.1 – T.2 – T.3 - Alarm Reset – Ok
T.1, T. 2 e T.3 sono utilizzati per selezionare il controllo della temperatura della vasca
desiderata, premendo il pulsante verranno visualizzate le informazioni e impostazioni
relative a quella vasca.
Alarm reset : In caso di allarme, premendo questo pulsante e poi di seguito Ok, è possibile
eseguire cancellare le condizioni di allarme e ripristinare il dispositivo ElOxi all'uso.

No op = Non operativo, significa che l'uscita di raffreddamento e/o riscaldamento della


vasca è Off. Quando l'uscita di controllo è On, in funzione dei paramentri impostati, si
vedrà visualizzato “Heating” oppure “Cooling”.
Temperature = Temperatura istantanea (su sfondo verde) espressa in decimi di °C.
SetPoint Temperature = Temperatura impostata (su sfondo nero) espressa in decimi di °C.
SetPoint =Temperatura impostata in decimi di °C moltiplicata per 10.
Work SetPoint and Idle SetPoint= in caso di impianto automatico, sono rispettivamente
l'impostazione di temperatura durante la fase di processo attivo e durante la fase di
processo in pausa (per esempio durante il weekend o festività o per manutenzione).
Status = Qui viene visualizzato lo stato del controllo temperatura; 0 is Off - 1 is Heating -
2 is Cooling - >3 = error).
DevHighTempAlarm = allarme di deviazione di massima temperatura (decimi di °C )
DevLowTempAlarm = allarme di deviazione di minima temperatura (decimi di °C )
DiffTempC = valore di isteresi* per la fase raffreddamento
DiffTempH= valore di isteresi* per la fase riscaldamento.

AutoModeHeat = questa spunta deve essere attivata per impostare in modo automatico il
controllo di temperatura vasca mediante riscaldamento.
ManHeatRun = questa spunta è utilizzata per attivare la funzione di riscaldamento vasca.
AutoModeCool = questa spunta deve essere attivata per impostare in modo automatico il
controllo di temperatura vasca mediante raffreddamento.
ManCoolRun = questa spunta è utilizzata per attivare la funzione di raffeddamento vasca.
DiffTempH = È il valore che aggiunto al SetPoint definisce il valore di Off del
riscaldamento, in questo caso l'uscita PLC che comanda una valvola.
DiffTempC = È il valore che sottratto al SetPoint definisce il valore di Off del
raffreddamento, in questo caso l'uscita PLC che comanda una valvola.
Max/MinTempAlarm = indica la presenza di un allarme di massima o minima temperatura.
OutH/OutC = questa spunta indica che il PLC sta attivando una sua uscita per attivare la
funzione di riscaldamento o raffreddamento.

IMPORTANTE : I dati riportati in questa finestra sono aggiornati una volta al secondo, per
poter modificare le impostazioni, prima è necessario togliere la spunta dal check-box
Autorefresh. Dopo aver modificato i parametri, per poterli rendere attivi è necessario
premere il pulsante “write data to PLC”, il sistema attiverà i dati e verrà ripristinata la
spunta sul check-box Autorefresh.

** DiffTempC & DiffTempH


Per esempio, se impostiamo Setpoint = 50°C / DiffTempH = 0,2°C / DiffTempC = 0,3°C
La regolazione ha una banda morta fissa di 0,5°C.
L'uscita di raffreddamento si attiva se la temperatura vasca sale oltre i 50+0,5=50,5°C e si
disattivata quando la temperatura vasca scende a 50+0,5-0,3=50,2°C.
L'uscita di riscaldamento si attivata se la temperatura vasca scende sotto i 50°C e si
disattivata quando la temperatura vasca sale oltre i 50+0,2=50,2°C.
DOSING
Torna a >>>Top menù
La finestra di controllo Dosaggi è presente solo per dispositivo autonomo. Gestisce le
pompe di dosaggio dei prodotti chimici nelle vasche controllate dall'ElOxi, in accordo con le
esigenze del cliente. Il dosaggio è eseguito in secondi di funzionamento della pompa
relativa al prodotto chimico.
Per ogni barra trattata l'algoritmo calcola i secondi di funzionamento della pompa di
dosaggio necessari per ripristinare le condizioni del prodotti chimici in vasca e li somma ai
secondi richiesti Requested, se il valore totale è superiore al valore di soglia Threshold
impostato, la o le pompe di dosaggio vengono attivate.
I secondi di funzionamento della pompa di dosaggio necessari sono calcolati prendendo in
considerazione il valore impostato legati alla produzione nella vasca di trattamento:
– sec./KAh : secondi di lavoro pompa dosaggio necessari per Kah erogato
– sec./m2 : secondi di lavoro pompa dosaggio necessari per m2 di materiale trattato.
Ogni barra trattata in vasca utilizza un certo numero di Kah o ha una certa superficie
(calcolata dall'ElOxi). Sommando I dati relativi a ciascuna barra, l'algoritmo determina il
tempo di funzionamento della pompa di dosaggio necessario.

Qui sopra è mostrato un seempio della finestra che appare premendo sulla pagina
pricincipale dell'ElOxi la casella del valore di corrente kA .
Vediamo le impostazioni e regolazioni presenti relative alla pomap di dosaggio P.1, come
esempio.
Nella prima riga è indicato il numero della pompa di dosaggio (in questo esempio : Dosing
Pump P.1)
Nella seconda riga è indicato lo stato attuale della pompa di dosaggio, ready,
running/stopped in remote/local control etc.
A seguire, su sfondo verde, lo stato dell'algoritmo di calcolo del dosaggio (Enabled or
Disabled) e al centro il pulsante di comando. Ovviamente le condizioni dipendono anche
dai controlli elettrici delle condizioni del sistema come : Pompa pronta, allarme, minimo
livello prodotto chimico etc.
Auto - Requested/Dosed = questi sono i due parametri che sono comparati in modo
automatico (secondi).
Manual -Requested/Dosed = questi sono i due parametri che sono comparati in modo
manuale (secondi).
Status = questo rappresenta lo stato reale del dosaggio e più in dettaglio:
0 = Non disponibile.
1 = Allarme
2 = Fermo in Locale
3 = Fermo in Remoto
4 = In marcia in Automatico
5 = In marcia a tempo
6 = In marcia in manuale

Threshold = rappresenta il tempo minimo funzionamento della pompa di dosaggio. Questo


valore verrà sommato al Auto.Dosed value e confrontato con il Auto.Requested per
definire se la pompa deve essere attivato oppure no.
Write data to PLC = IMPORTANT, questo pulsante deve essere utilizzato per scrivere e
rendere attive le impostazioni modificate dall'operatore. Quando premuto questo tasto
rende attivi i dati e ripristina la spunta sul check-box Autorefresh.
Enabled = Spuntato, segnala che la pompa di dosaggio è pronta per esser usata dal
sistema.
TankMinLevel = Questo check-box indicata che il contenitore del prodotto chimico è quasi
vuoto.
Run Manual for seconds: xxx = Questo pulsante quando premuto somma il valore in
secondi impostato nella casella a fianco, al valore presente in Manual.Requested ; in
questo modo la pompa di dosaggio si attiverà fino a che il valore presente in
Manual.Dosed sarà uguale a Manual.Requested .
Accum.time. Questo è il valore reale accumulato del tempo di dosaggio. Barra dopo barra,
in funzione dell'impostazione in secondi per Kah o per m2 selezionata.
Recipes
Torna a Top menù
Come già anticipato, le ricette sono costituite da una sequenza di trattamenti che la barra
deve subire per eseguire il processo di ossidazione o elettrocolorazione dei pezzi
agganciati.
Attivata dalla icona appropriata questa sotto è la pagina principale delle Ricette:

E' possibile creare tantissime ricette, in accordo con le esigenze o preferenze produttive.
Abitualmente le ricette di default utilizzano i campi (ID) da 1 a 70 per l'elettrocolorazione.
Qui sotto un esempio della lista di ricette per elettrocolore.

Come per le altre finestre, le ricette sono elencate in ordine numerico di ID. Poi è possibile
attribuire ad ogni ricetta un nome ed una descrizione (ad esempio identificativo del tipo di
trattamento o colore) ed un gruppo (abitualmente un nome cliente di solito per poter
eseguire una ricerca per cliente) . In cima alla pagina sono presenti pulsanti e tasti utili
per permettere la gestione delle ricette piuttosto che la creazione di una nuova ricetta
copiandola da una ricetta esistente (invece di dovere riscrivere tutti I campi della ricetta
stessa
Principalmente ogni ricetta è costituita da due passi.
>>>> In caso di ricetta per Ossidazione il primo passo serve per calcolare i m2 dei pezzi
immersi in vasca mentre il sesondo passo è il reale trattamento per raggiungere il setpoint
impostato.
>>>> In caso di Electrocolore il primo passo è rappresentato dalla fase con tensione DC
mentre il secondo passo è costitutito dalla fase con tensione AC.
Di seguito descriviamo i vari campi di una ricetta:
ID: é il codice numerico identificativo della ricetta.
Ricetta : è il nome della ricetta
Descrizione : ovviamente qui è possibile inserire una descrizione dellla ricetta che deve
aiutare l'operatore ad eseguire la corretta selezione della ricetta stessa
Gruppo : questo campo può essere utilizzato per creare gruppi di diverse ricette aventi
dettagli comuni (ad esempio relative allo stesso cliente)
µ : è il valore target in micron per una ricetta (in caso di controllo ossidazione)
Cont%: campo è utilizzato solo per impianti completamente automatici. E' utilizzato solo
per il processo di ossidazione. Qui si può impostare la percentuale di corrente o tensione
rispetto al setpoint da utilizzare al termine della ossidazione, in attesa che il carroponte
arrivi ad eseguire il prelievo automatico della barra dalla vasca.
Secondi Totali : Questo valore è calcolato automaticamente dal sistema e corrisponte
and tempo totale di trattamento per eseguire tutti i passi di una ricetta (pause, rampe e
stasi incluse).
Calibrazione : Utilizzato solo per processo di ossidazione. Si imposta il codice ID della
calibrazione che la ricetta deve utilizzare. Per altri dettagli vedi la sezione CALIBRATION

Vediamo in dettaglio le impostazione dei due passi di una ricetta come indicati in fondo
alla pagina. Cliccando su ogni dato delle due righe a fondo pagina si attivano due pagine
di pop-up che mostrano i dettagli di ognuno di due step della ricetta.
Qui di seguito la finestra relativa alla fase DC

Principalemte ciascuna fase è costituita da un:


– tempo di pausa iniziale, di acidificazione del materiale da trattare
– tempo per la rampa durante il quale viene man mano incramentata la tensione
da zero al valore di set-point
– tempo di stasi durante il quale la tensione resta costante.
Come già detto in caso di processo di ossidazione le due fasi vengono eseguite entrambe
in DC. La prima fase, di calcolo della superficie dei pezzi, con setpoint in tensione; la
seconda fase di trattamento può essere eseguita con setpoint espresso come tensione,
corrente o densità di corrente.

In caso di elettrocolorazione la prima fase verrà eseguita con tensione DC mentre la


seconda verrà eseguita con tensione AC. A proposito della seconda fase AC (solo per
applicazioni in cui si utilizza un trasformatore di potenza di tipo statico) sarà possibile
impostare i valori di WAC+ and WAC-; questi due valori rappresentano rispettivamente la
durata della semionda positiva e della semionda negativa (in millisecondi) e sarà possibile
impostare due diversi valori in modo da ottenere diverse sfumature di colore.
CALIBRATION
Torna a Top menù
Calibrazione è quella procedura, presente solo per il trattamento di ossidazione, che
permette di adattare lo strumento ElOxi alle condizioni fisiche del trattamento
(concentrazione acido e alluminio, quantità di aria insufflata in vasca, costruzione fisica
della vasca, tipologia dei pezzi etc.).
Per un buon risultato della calibrazione, la vasca di ossidazione deve essere in condizioni di
lavoro per quanto riguarda le concentrazioni chimiche di acido e alluminio disciolto.
Quando è richiesta la calibrazione, il campo appropriato deve essere compilato con i
corretti metri quadrati di materiale agganciati alla barra anodica da trattare .
Quando l'ossidazione inizia, il sistema utilizzando uno specifico algoritmo calcola i
parametri di calibrazione.
Quando la calibrazione è stata eseguita il campo “RO” della tabella seguente viene
compilato.
I trattamenti di ossidazione successivi che dovranno usare la calibrazione descritta,
utilizzeranno questo parametro per calcolare la superficie dei pezzi in trattamento.

La calibrazione dovrebbe essere ripetuta di tanto in tanto e sopratturo in caso si prepari un


bagno di ossidazione completamente nuovo.
Una diversa calibrazione, cioè un diverso ID, può / deve essere utilizzato in ricetta nel caso
si debba ossidare una barra con pezzi molto diversi tra loro per dimensioni, sezione etc.