Sei sulla pagina 1di 18

DIZIONARIO

BIBLICO
Diretto da Francesco Spadafora
Ordinario di Esegesi nella Pontificia Università del Laterano

STUDIUM 1963

IMPRIMATUR

+Aloysius Faveri

Episcopus Tiburtinus

2-4-1963

______________________

AB
COLLABORATORI
P. PIETRO BOCCACCIO, S. J., Professore di Lingua Ebraica nel Pont. Istituto Biblico. Roma.

P. GINO BRESSAN, Professore di S. Scrittura nell'Istituto Teologico «Don Orione». Tortona.

P. NATALE CAVATASSI, Professore di S. Scrittura nello Studio Teologico dei Passionisti. Teramo.

Sac. SETTIMIO CIPRIANI, Professore di S. Scrittura nel Seminario Regionale. Salerno.

Sac. PASQUALE COLELLA, Licenziato in Scienze Bibliche. Roma.

P. GIACOMO DANESI, Professore di Sacra Scrittura nell'Istituto C. Colombo. Piacenza.

Mons. SALVATORE GAROFALO, Dottore in Scienze Bibliche, Rettore Magnifico della Pont. Università de
Propaganda Fide; Roma.

Padre BONAVENTURA MARIANI, O.F.M., Dottore in Scienze Bibliche, Ordinario di S. Scrittura nella Pont.
Università de Propaganda Fide e nel Pont. Ateneo Antoniano. Roma.

Sac. J. T. MILIK, Professore nell'École Biblique di Gerusalemme.

P. LUIGI MORALDI, Dottore in Scienze Bibliche, Professore di S. Scrittura nell'Istituto Missioni della
Consolata. Torino.

S. Ecc. Mons. BRUNO PELAIA, Vescovo di Tricarico.

Sac. ANGELO PENNA, Dottore in Scienze Bibliche. Roma.

P. FELICE PUZO, S. J., Ordinario di Esegesi del Nuovo Testamento nella Pontificia Università Gregoriana.
Roma.

P. SANTINO RAPONI, Professore di S. Scrittura nell'Istituto dei Redentoristi. Cortona.

P. GIOVANNI RINALDI, dell'Università Cattolica del S. Cuore. Milano.

Sac. ARMANDO ROLLA, Professore di S. Scrittura nel Seminario Regionale. Benevento.

[A. Rom.] - Mons. Dr. ANTONINO ROMEO, della S. Congregazione dei Seminari. Roma.

Mons. FRANCESCO SOLE, Professore di S. Scrittura nel Seminario Regionale. Cuglieri.

. Mons. FRANCESCO SPADAFORA, Dottore in Scienze Bibliche, Ordinario di Esegesi nella Pontificia
Università del Laterano. Roma.

Sac: GIUSEPPE TURBESSI, O.S.B., Professore di S. Scrittura, Basilica di S. Paolo. Roma.

P. ALBERTO VACCARI, S. J., Consultore della Pont. Commissione Biblica, Istituto Biblico. Roma.

P. LUIGI VAGAGGINI, Professore di S. Scrittura nel Collegio Alberoni. Piacenza.

Sac. FRANCESCO VATTIONI, Licenziato in Scienze Bibliche. Roma.

P. BENIAMINO NESPON- WAMBACQ, Dottore in Scienze Bibliche, Sotto Segretario della Pontif. Comm.
Biblica. Roma.

P. SILVERIO ZEDDA, S. J., Dottore in Scienze Bibliche, Professore di S. Scrittura nell'Istituto Teologico «S.
Antonio». Chieri.

Prof. EUGENIO ZOLLI, già Incaricato di Ebraico e Lingue Semitiche comparate nell'Università di Roma (+).
_______________
INTRODUZIONE ALLA PRIMA EDIZIONE

Si può ormai dire che, in questi ultimi anni, l'Italia, grazie alle iniziative che si troveranno
indicate nella bibliografia, si è onorevolmente inserita nel movimento internazionale degli
studi biblici. Alle imprese dei dotti e degli Istituti ha corrisposto un vasto e lodevole
interessamento del gran pubblico, che ha dimostrato il desiderio di conoscere i Libri sacri
in traduzioni e edizioni che offrissero le migliori garanzie di serietà scientifica e di
ricchezza spirituale. In tale clima di rinascita culturale è apparsa chiara e urgente la
necessità di un'opera di facile consultazione, che offrisse in una raccolta, il più possibile
completa, gli innumerevoli elementi per un’informazione adeguata e sicura. La forma di
Dizionario, per natura sua di immediata utilità, ci è sembrato il miglior mezzo per
rispondere a tale scopo, anche perché in Italia mancava ancora un Manuale biblico
moderno e al corrente degli ultimi risultati degli studi. Nel Dizionario si troverà, infatti, tutta
la materia relativa alla introduzione generale e speciale ai libri della Bibbia e il commento
dei brani più importanti.

Bisognava, però, contemperare la completezza delle trattazioni con l'esigenza di un solo


volume di pratica consultazione. A tale scopo:

1°) Nella scelta delle voci si è badato alla qualità o importanza. Si è compiuto un vaglio
accurato per i nomi topografici e geografici, conservando quelli archeologicamente e
storicamente più notevoli; a es. Bethania, Bethel, Betlemme, Cadesh, Emmaus, Gerico,
Gezer, Gerusalemme; per gli altri si può ricorrere alle voci generali Galilea, Giudea,
Palestina, ecc.

2°) Per evitare la frammentarietà e le inevitabili ripetizioni, si sono raggruppate sotto una
sola voce altre analoghe o affini, che nei grandi Dizionari vengono trattate a parte; ad es.,
nella v. Ispirazione, il lettore ha un piccolo trattato, che dal nome, dall'esistenza, dalla
natura, arriva agli effetti (inerranza, estensione, questione biblica) .

Sotto le vv. Giuda (regno) e Israele (regno) si può seguire la successione dei vari re
fino all'esilio, con le caratteristiche essenziali specialmente religiose del loro governo;
quasi quadro storico della progressiva infedeltà del popolo eletto illustrata teologicamente
alla v. Alleanza.

Sotto la v. Dio sono studiati il significato, l'uso, la natura dei vari nomi (El, Elohim,
Iahweh, ecc.) e gli attributi (misericordia, giustizia, ecc.); così per le vv. Angeli, Apocrifi,
Apostoli (eccettuati Giovanni, Pietro, trattati a parte; Giacomo, Giuda, Matteo, presentati
nelle voci relative ai loro scritti), ecc. Alla v. Paolo si troverà la vita dell'Apostolo; le sue
lettere hanno voci distinte come tutti gli altri libri ispirati.

3°) Risultano sviluppate circa 500 voci. Di esse 61 presentano l'origine, le circostanze
storiche, il contenuto dei Libri sacri; vere introduzioni particolari, spesso con l'esegesi dei
brani difficili (Genesi, Esodo, Apocalisse, Atti degli Apostoli, ecc.).
Si è seguita un’esposizione positiva; tenendo presenti gli atteggiamenti critici solo
quando sono utili per offrire al lettore gli argomenti della critica ed esegesi cattolica. Non si
tratta qui solo di economia di spazio ma anche e soprattutto di una questione di metodo.

È stato rilevato autorevolmente, anche di recente, come il tener dietro ai vari sistemi e
orientamenti della critica acattolica torni a scapito di uno studio diretto, positivo, molto più
fruttuoso, il quale, esponendo quanto risulta da un serio esame critico basato su argomenti
stabiliti con rigore scientifico, serve più efficacemente alla confutazione di quei sistemi.

4°) Quasi 30 voci riguardano i problemi fondamentali che interessano egualmente tutti i
libri del Vecchio e del Nuovo Testamento.

A) Di quali e quanti libri si compone la Bibbia? Come si è arrivati alla lista sancita
solennemente dalla Chiesa nel Concilio di Trento? Perché i Protestanti, dopo i Giudei,
escludono dalla Bibbia ben 7 libri del Vecchio Testamento?

Alla prima domanda risponde la v. Bibbia (elenco dei libri, edizioni, versioni moderne);
alle altre la v. Canone. Le vv. Apocrifi e Agrapha spiegano quali sono e qual valore hanno
gli scritti che, pur imitando la forma e il contenuto dei Libri sacri, sono stati esclusi dalla
Chiesa; e che cosa si deve pensare dei detti di Gesù contenuti in papiri recentemente
scoperti e che non hanno riscontro negli Evangeli ispirati.

B) Perché e in che senso i libri della Bibbia siano sacri e non possano contenere errori,
si spiega nella v. Ispirazione, con rinvii a Citazioni implicite, Generi letterari.

C) Per la storia del testo originale, per il suo valore certo, per i mezzi adoperati per
ricostituirlo dai papiri, dai codici, dalle antiche versioni, ecc. si veda: Testi biblici, Critica
biblica, Greche, Latine, ecc., (versioni), Volgata, Targum, Itala, Papiri.

D) Quali siano le regole da seguire nella esegesi scientifica e cattolica è detto nelle vv.
Ermeneutica, Sensi biblici, Commissione biblica, Documenti pontifici, École biblique,
Istituto biblico, Interpretazione, che dà anche la storia dei vari sistemi esegetici.

5°) All'archeologia del medio Oriente di cui tutti ormai conoscono l'importanza per
l'esegesi, specialmente del V. T., sono dedicate, oltre alla v. d'insieme: Archeologia
biblica, una quarantina di voci, nelle quali si esaminano i contatti di antichi popoli (storia e
cultura) con la Bibbia (Assiri, Babilonesi, Egiziani, Hurriti, Hammurapi, Salmanassar,
Antioco IV, Nabucodonosor, ecc.).

6°) Il lettore può avere un'idea d'insieme di tutta la storia d'Israele leggendo in ordine le
vv. Ebrei, David, Salomone, Israele (regno), Giuda (regno), Giudaismo, Diaspora,
Maccabei, Erode, Erode (famiglia) ed anche Abramo, Isacco, Giuseppe, Mosè, Giosuè,
Giudici, ecc. Nella v. Cronologia biblica si troveranno le date più probabili, con i relativi
argomenti, da Abramo alla fine del I secolo d. C.

7°) Più di 200 voci riguardano temi di teologia biblica, Predestinazione, Dio, Peccato
originale, Eucaristia, Battesimo, Corpo mistico, Messia, ecc. e argomenti strettamente
esegetici (Genealogia di Gesù, Magi, Protovangelo, Tentazioni di Gesù, Abbandono di
Gesù in croce). È questa la parte più notevole del Dizionario. Gesù è il centro della S.
Scrittura, del Vecchio Testamento come preparazione e attesa della sua venuta, del
Nuovo come realizzazione e compimento della sua opera.

Si è messa pertanto in evidenza l'unità del piano salvifico divino dalla creazione alla
redenzione, fino agli ultimi effetti (a es. vv. Alleanza e Romani [lettera ai], Messia,
Profetismo); e nello stesso tempo sottolineare il processo intimo ed essenziale della
rivelazione, lo sviluppo cioè dal germe al fiore e al frutto, e, in molti punti, dal relativo o
imperfetto al definitivo (vv. Eucaristia, Pentecoste, Pasqua, Morte, Fede, Carità, ecc.).

Si è sempre cercato di attenersi ai risultati sicuri e più recenti dell'esegesi. Così, ad es.,
il lettore nelle vv. Escatologia, Anticristo, Parusia, Rigenerazione (palingenesi),
Tessalonicesi (I-II), Elia, troverà illustrata sufficientemente la soluzione recentissima del
problema escatologico.

Nella v. Risurrezione di Gesù, il lettore avrà la dimostrazione fisica della risurrezione


del Redentore.

FRANCESCO SPADAFORA
____________________
PER LA TERZA EDIZIONE

La buona accoglienza del pubblico, il giudizio non sfavorevole dei recensori - le cui
osservazioni abbiamo attentamente considerato - costituiscono la migliore
raccomandazione per questo lavoro, la più valida conferma della sostanziale bontà della
impostazione e della riuscita attuazione, grazie al valore di quanti vi hanno collaborato.

Già nella seconda edizione avevamo introdotto notevoli perfezionamenti nei confronti
della prima. La bibliografia era stata aggiornata con le opere più recenti; i riferimenti biblici
completati, citando l'Enchiridion Biblicum nella più recente edizione. Novità sostanziale era
stato l'Indice biblico, non dei passi semplicemente citati, ma di brani o versetti la cui
esegesi è positivamente proposta nel Dizionario. L'opera era stata corredata anche di un
indice dei nomi ed erano state aggiunte le voci:

Grazia, Pater Noster, Santificazione.

In questa terza edizione si aggiungono altre voci come Ave Maria, Fauna, Flora, Mar
Rosso (espressamente richieste in alcune recensioni); esse completano il quadro
geografico delineato nelle voci Palestina, Teologia biblica, Tommaso (vangelo di) o
raccolta completa di detti attribuiti o Gesù, la cui recente scoperta ha suscitato grande
interesse.

Delle voci trattate nelle precedenti edizioni, alcune sono state largamente rielaborate;
cf. Concilio degli Apostoli, in questa edizione denominato Concilio di Gerusalemme, Corpo
mistico; altre rivedute con ritocchi di varia ampiezza: cf., ad es., Abnegazione, Adamo,
Bibbia, Commissione biblica, Forma (storia delle) o Formgeschichte (con riferimento ai
tentativi di immissione di tale «metodo», con i suoi postulati e presupposti, nella esegesi
cattolica), Giona (con le recenti discussioni sul genere letterario del libro, suscitate dal
notevole studio del P. A. Vaccari), Papiri (per il Bodner II), Pasqua (con esposizione e
critica della ipotesi della Jaubert).

La bibliografia generale, in calce al volume, come quella apposta a ciascuna voce, è


stata aggiornata e arricchita, sempre secondo il criterio della effettiva utilità, offrendo cioè
preferibilmente, oltre s'intende alle monografie essenziali, le pubblicazioni accessibili al
nostro pubblico; cf., ad es., alle voci Archeologia, Egitto, Elia, Ermeneutica, Genesi,
Ispirazione, Palestina.

Come le precedenti, affidiamo questa terza edizione al giudizio degli studiosi, dei
sacerdoti, dei lettori tutti, nella speranza che essa riesca a interessarli, a esser loro di
qualche utilità, aiutandoli nella lettura dei Libri sacri, con la luce che proviene in splendida
armonia dalla fede, dalla dottrina infallibile della Chiesa Cattolica, e dalla vera scienza.

Vera scienza e fede integra sono il binomio inscindibile che anima e contraddistingue
l'esegesi cattolica: «serietà, sodezza, lealtà scientifica dello studio e dell'insegnamento, e
al tempo stesso assoluta fedeltà al sacro deposito della fede e al Magistero infallibile della
Chiesa» (Giovanni XXIII).
ABBREVIAZIONI E SIGLE

a. anno

c. capitolo

cc. capitoli

ca. circa

cit. citato

cf. confronta

col. colonna

coll. colonne

ecc. eccetera

ed. edizione

fasc. fascicolo

ibid. ibidem

id. idem

l. libro

ll. libri

lin. linea

loc. cit. luogo citato

n. numero

nn. numeri

op. cit. opera citata

p. pagina

pp. pagine

§ paragrafo

p. es. per esempio

sec. secolo

s. seguente

ss. seguenti

v. vedi
v. versetto

vv. versetti

vol. volume

voll. volumi

DIZIONARI

BRLG - K. Galling, Biblisches Reallexicon

BRLK - E. Kalt, Biblisches Reallexicon

DAB - W. Corswant, Dictionnaire d'Archéologie Biblique.

DB - Dictionnaire de la Bible

DBs - Dictionnaire de la Bible supplément

DFC - Diction. Apologétique de la Foi Cathol.

DThC - Dictionnaire de Théologie Catholique

Enc. Catt. It. - Enciclopedia Catt. It.

Enc. Ital. - Enciclopedia it.

LThK - Lexicon fur Theologie und Kirche

PG - Patrologia Greca

PL - Patrologia Latina

ThWNT - G. Kittel, Theologisches Worterbuch zum Neuen Testament

AJsL - The American Journal of Semitic Languages and Literatures

BASOR - Bulletin of the American Schools of Oriental Research

BZ - Biblische Zeitschrift

BZatW - Beihefte zur Zeitschrift fur die alttestamentliche Wissenschaft

EstB - Estudios Biblicos

EstE - Estudios Eclesiasticos

ET - The Expository Times

EthL - Ephemerides Theologicae Lovanienses

JbL - Journal of biblical Literature

NkZ - Neue kirchliche Zeitschrift


NRTh - Nouvelle Revue Théologique OLZ - Orientalistische Literaturzeitung

RA - Revue Apologétique

RAss - Revue d'Assyriologie et d'Archéologie orientale

RB - Revue Biblique

RBib - Rivista Biblica

REJ - Revue des Etudes Juives

RHE - Revue d'Histoire Ecclésiastique

RHPhR - Revue d'Histoire et de Philosophie Religieuses

RHR - Revue de l'Histoire des Religions

RScPhTh - Revue des Sciences Philosophiques et Théologiques

RScR - Recherches de Science Religieuse

SC - La Scuola Cattolica

ThBl - Theologische Blatter

ThGl - Theologie und Glaube

ThL - Theologisches Literaturblatt.

ThL - Theologische Literaturzeitung

ThRs - Theologische Rundschau

ThStK - Theologisches Studium und Kritiken

VD - Verbum Domini

ZA - Zeitschrift fur Assyriologie

ZatW - Zeitschrift fur die alttestamenùiche Wissenschaft

ZdmG - Zeitschrift der deutschen morgenlandischen Gesellschaft

ZDPV - Zeitschrift des Deutschen Paliistina-Vereins

Zeitschrift fur katholische Theologie

ZkTh - Zeitschrift fur die neutestamentliche Wissenschaft

ZntW - Zeitschrift fur wissenschaftliche Theologie


LIBRI SACRI

Abdia

Atti degli Apostoli

Aggeo

Amos

Apocalisse di S. Giovanni

Baruc

Cantica

Colossesi, Epistola ai

Corinti, Epistola I, II ai

Daniele

Deuteronomio

Ecclesiaste

Ecclesiastico

Efesini, Epistola agli

Esdra

Ester

Esodo

Ezechiele

Galati, Epistola ai

Genesi

Abacuc

Ebrei, Epistola agli

Giacomo, Epistola di

Geremia
Giovanni, Vangelo di S. Giovanni, Epistola di S. Giobbe

Gioele

Giona

Giosuè

Isaia

Giuda, Epistola di S.

Giudici

Giuditta

Lamentazioni di Geremia

Luca

Levitico

I, II Maccabei

Malachia

Marco

Michea

Matteo

Nahum

Neemia

Numeri

Osea

I, II Paralipomeni

Filippesi, Epistola ai

Filemone, Epistola a

Proverbi

Salmo

Pietro, Epistola di S.

Re, libri I, II dei (Volg. III, IV Regum)

Romani, Epistola ai
Rut

Samuele, libri I, II di (Volg. I, II Regum)

Sapienza

Sofonia

Tessalonicesi. Epistola I, II ai

Timoteo, Epistola I, II a

Tito, Epistola a

Tobia

Zaccaria

I Salmi sono sempre citati secondo la numerazione del testo ebraico che dal Ps.10
supera di un'unità quella dei LXX e della Volgata; ordinariamente quest'ultima è specificata
in parentesi quadra: Ps. 16 [15], 5.

L'Enchiridion Biblicum [EB] viene citato secondo l'enumerazione della seconda


edizione, Napoli-Roma, 1954.

__________________________
BIBLIOGRAFIA GENERALE
Lo studioso può entrare nel vivo del contributo da parte cattolica agli studi biblici in questo
secolo, mediante la lettura dei volumi della collezione Études Bibliques editi dal 1903 in poi dalla
École Biblique dei PP. Domenicani di Gerusalemme. Essa consta di grandi commenti esegetici,
sempre preceduti da introduzioni esaurienti, ai libri del Vecchio e del Nuovo Testamento; di
trattazioni di introduzione generale (Canone, Testo, Critica, ecc.) e riguardanti l'ambiente storico e
religioso della Bibbia.

La collezione, per quel che riguarda i commenti esegetici, e in specie per il Vecchio Testamento,
non è completa.

Vecchio Testamento

M. J. LAGRANGE, Iudc.

P. DHORME, I-II Sam

P. DHORME, Iob.

E. PODECHARD, Ps.

E. PODECHARD, Eccle.

G. POUCET, Cant.

J. CHAINE, Introd. à la lecture des prophètes.

A. CONDAMIN, Is.

A. CONDAMIN, Ier.

A. VAN HOONACKER, Les douze petits prophètes.

F. M. ABEL, I-II Mach.

Nuovo Testamento:

M. J. LACRANGE, Mt.; Mc.; Lc.; Io.

E. JACQUIER, At.

M. J. LAGRANGE, Gal.; Rom.

E. B. ALLO, I-II Cor

(Gli ultimi quattro volumi danno il quadro migliore della vita e del pensiero di S. Paolo; come
L'evangelo di Gesù Cristo e la Sinossi dello stesso Lagrange [trad. it., Morcelliana, Brescia] danno
la migliore sintesi sulla vita e l'insegnamento di Gesù).
C. SPICQ, Les épitres pastorales (I-II Tim. Tit.).

C. SPICQ, Hebr. (un vol. di introd. e un volume di commento).

B. RICAUX, I-II Thess.

J. CHAINE, Les épitres catholiques.

E. B. ALLO, Apoc. (che è ancora il migliore commento sull'Apoc.).

Tra i numerosi volumi sussidiari:

J. LAGRANCE, Études sur les religions semitiques (1905).

M. J. LAGRANCE, Le Iudaisme avant Iésus-Christ (1931).

M. J. LAGRANCE, L'orphisme (1935).

F. M. ABEL, Géographie de la Palestine (due volumi, 1933-1938).

F. M. ABEL, Histoire de la Palestine (da Alessandro Magno all'invasione araba; due volumi, 1952).

Le grandi opere di A.-J. FESTUCIÈRE sul mondo ellenico; gli scritti di archeologia palestinese
dei PP. H. VINCENT. F. M. ABEL, ecc.

Utili per la facile consultazione sono le collezioni minori di commentari in francese e in italiano.

Collana esclusivamente esegetica con introduzioni particolari a ciascun libro è La Sainte Bible,
sotto la direzione di L. PIROT - A. CLAMER, Paris, dal 1935 in poi, in 12 volumi. Manca soltanto il
commento al libro dei Profeti minori.

La stessa École Biblique ha curato, in volumetti, una traduzione critica degli originali di tutta la
Bibbia, con brevissime note e sintetiche introduzioni: è La Sainte Bible detta «de Jérusalem»; ora
completa, in edizione manuale e in formato tascabile (1956).

Collezione «La Sacra Bibbia» (sotto la direzione di Mons. S. GAROFALO), Torino, dal 1947 in
poi: in via di completamento. Ai grandi commenti esegetici (Vecchio e Nuovo Testamento), con
ottime introduzioni particolari, fan corona alcuni volumi sussidiari:

G. PERRELLA, Introd. generale

P. HEINISCH, Teologia del Vecchio Testamento.

J. BONSIRVEN, Teologia del N. T.

U. HOLZMEISTER, Storia dei tempi del N. T.

J. BONSIRVEN, Il giudaismo palestinese al tempo di Gesù.

CARROZZINI, Grammatica Ebraica.

RINALDI, Le lingue semitiche.


Vecchio Testamento:

BALDI, Ios.

G. BRESSAN, I-II Sam

S. GAIIOFALIl, I-II Reg.

B. PELAIA, Esd.-Neh.

G. PRIERO, Tob.

A. PENNA, I-II Mach.

G. CASTELLINO, Ps.

A. PENNA, Ier.

A. PENNA, Lam.

A. PENNA, Bar.

SPADAFORA, Ez.

RINALDI, Dan.

G. RINALDI, Amos, con introduzione generale al profetismo.

G. RINALDI, I profeti minori, II (Os., Ioel, Abd., Ion.).

Nuovo Testamento:

IACONO, Rom. - Gal. - I-II Cor., con un'introduzione sulla vita di S. Paolo, le sue missioni, il suo
pensiero.

P. TEODORICO DA CASTEL S. PIETRO, Hebr.

P. DE AMBROGGI, Epistole cattoliche.

La collezione ha avuto ovunque espressioni di stima e di plauso; qualche commento è stato


posto tra i migliori della letteratura cattolica. È uscita intanto un’edizione minore, ma integrale, a
cura dello stesso S. Garofalo, e di molti collaboratori, La S. Bibbia, in 3 volumi (Marietti), Torino
1960.

Collezione La Sacra Bibbia (sotto la dir. del Pontificio Istituto Biblico), Firenze 1943-1958, I-IX. È
un commento ristretto, con brevi e succose introduzioni; l'interesse converge sulla versione che è
già esegesi. Ora in un sol volume: Firenze (Salani), 1961.

Altra collezione ben nota, esclusivamente esegetica, è Verbum Salutis, che l'Editrice Studium
va pubblicando nella trad. italiana. Sono apparsi finora in questa lingua:

J. HUBY, Mc.

A. DURAND, Mt.

A. VALENSIN .
J. HUBY, Lc.

A. BOUDOU, At.

J. HUBY, Rom.

J. HUBY, Epistole della prigionia (Col.; Philem.; Eph.; Phil.)

J. BONSIRVEN, Hebr.

J. BONSIRVEN, Apoc.

J. HUBY, I Cor

In lingua spagnola, e in corso di pubblicazione, ad opera dei Professori di Salamanca


(Domenicani), la Biblia Comentada nella Biblioteca de Autores Cristianos (B.A.C., Madrid); sono
usciti finora i primi 4 volumi, con tutto il Vecchio Testamento, seguirà in altri 3 volumi il Nuovo
Testamento. La traduzione dagli originali è quella di NACARCOLUNGA, il commento è distribuito:

- I Pentateuco (1960), ad opera di A. Colunga O.P. e Maxim-Garcia Cordero O.P.;

- II Libros Historicos;

- III Libros Proféticos (1961), por M.-G. Cordero;

- IV Sapienciales (1962), por M.-G. Cordero e G. Perez Rodriguez.

È invece già completa l'opera dei PP. Gesuiti, sul Nuovo Testamento: La Sagrada Escritura,
texto y comentario, Nuevo Testamento; I Evangelios (1961), por J. Leal, Sev. Del Paramo y J.
Alonso; II Hechas de los Apostolos y Cartas de San Pablo (1962) por J. Leal, J. I. Vicentini, P.
Gutierrez, A. Segovja, J. Collantes y S. Bartina; III Hebr.-Apocalipsis (1962) por M. Nicolau, J.
Alonso, R. Franco, F. Rodriguez-Molero y S. Bartina; presso la medesima B.A.C. di Madrid.
Seguiranno, sotto la direzione del P. Criado, i volumi di commento al Vecchio Testamento.

Tra i Manuali:

HOPFL . MILLER - METZINGER, I. Introd. Generalis; II. Introd. specialis in V. T.; III Introd.
specialis in N. T., Roma 1946-1949.

WIKENHAUSER, Einleitung in das Neue Testament, Freiburg i.B., 1953.

F. SPADAFORA - A. ROMEO - D. FRANGIPANE, Il Libro sacro, I, Intr. generale, Padova 1958.

Oltre l'introduzione danno l'esegesi di brani scelti:

H. SIMON - J. PRADO, in latino, n. 4 volumi tra i quali è da segnalare il volume per i Vangeli,
nell'ultima ed. H. SIMON - G. DORADO (1950).

J. RENIÉ (in francese), 6 volumi, 2- ed., Lione 1935.


H. LUSSEAU - COLLOMB (in francese), 5 volumi, 7a ed., Parigi 1945-1948.

Per la Storia d'Israele:

G. RICCIOTTI, 2 volumi, Torino, S.E.I. (da Abramo al 20 secolo d. C.).

L. DESNOYERS, 3 volumi, Parigi 1922-1930: periodo dei Giudici (I), Saul-Salomone (II-III).

E. SCHURER, Geschichte des judischen Volkes im Zeitalter Iésus-Christ, 3 volumi, 4a ed., Lipsia
1909-1911. Studio completo dal 20 sec. a. C. al 20 d. C.

Per la dottrina del Giudaismo:

J. BONSIRVEN, Le Judaisme palestinien au temps de Iésus-Christ, 2 volumi, Parigi 1935.

H. L. STRACK . P. BILLERBECK, Kommentar zum Neuen Testament aus Talmud und Midrasch, 4
volumi, Monaco 1922-1928.

BONSIRVEN, Textes rabbiniques des deux premiers siècles chrétiens pour servir à l'intelligence
du N. T., Roma 1955

Archeologia, l'Antico Oriente e la Bibbia:

PARROT, Découverte des mondes ensevelis, Neuchatel 1952; storia e sintesi dell'archeologia
dell'antico Oriente.

BARROIS, Manuel d'archéologie biblique, 2 volumi, Parigi 1939-1953.

Per i testi:

J. B. PRITCHARD, Ancient Near Eastern Texts relating to the Old Testament, Princeton 1950; 2a
ed. 1955.

BEISSMANN, Licht von Osten, Tubingen 1923; per il solo Nuovo Testamento.

Studi comparativi:

A. PARROT, Cahiers d'archéologie biblique, Neuchatel, finora sono usciti 1-14, 1952-1962; Déluge
et Arche de Noé; La Tour de Babel; Ninive et l'A.T.; Les routes de Paul (H. METZGER); Le temple
de Jérusalem; Samarie et l'A. T.; Le Golgotha; Babylone et l'A. T.; Le Musée du Louvre et la Bible
(1957); Sur la pierre et l'argile (Inscriptions hébraiques et l'Ancien Testament; 1958); L'Egypte et la
Bible (1959); Ras Shamra et l'Ancien Testament (1960); Abraham et son temps (1962).

BUYSSCHAERT, Israel et le Judaisme dans l'Ancien Orient, Bruges 1953. S. MOSCATI, Storia e
Civiltà dei Semiti, Bari 1949.
S. MOSCATI, L'Oriente Antico, Milano 1952.

Teologia Biblica e Filologia:

Theologisches Worterbuch zum Neuen Testament, Stuttgart dal 1935 in poi, sotto la dir. di G.
KITTEL - G. FRIEDRICH (pubblicati 5 volumi).

Introduzione alla lettura della Bibbia:

G. E. CLOSEN, Incontro con il libro sacro, Brescia 1943.

N. PETERS - J. DECARREAUX, Notre Bible, source de vie, Bruges 1950. J. SCHILDENBERGER,


Vom Geheimnis des Gotteswortes, Heidelherg 1950.

D. H. DUESBERG, Les valeurs chrétiennes de l'A. T., 2a ed., Maredsou 1951.

__________________________