Sei sulla pagina 1di 1

SABATO 6 MAGGIO 2017

ORE 17:00 – VILLA GORI – STIAVA


PRESENTAZIONE DEL LIBRO “COMANDANTE ANDREA PARTIGIANO SEMPRE” DI FILIPPO ANTONINI
PROIEZIONE DI UN VIDEO CHE RICOSTRUISCE MOMENTI IMPORTANTI
DELLA VITA DI GIUSEPPE ANTONINI - COMANDANTE ANDREA

Non è un libro su Giuseppe Antonini ma è un libro di Giuseppe Antonini;


infatti consiste in una raccolta di scritti, documenti, interviste, interventi
pubblici, foto e lettere che ripercorrono la sua lunga vita politica ed umana.
Forse può essere quel libro di memorie che non è riuscito mai a scrivere o non
ne ha mai trovato il tempo, sempre troppo impegnato nella politica vissuta
giorno per giorno.
Vita politica ed umana che ha attraversato tutto il secolo scorso e l’alba del
nuovo millennio, partecipando e seguendo in prima persona ed in modo attivo i
maggiori avvenimenti nazionali ed internazionali.

GIUSEPPINO ANTONINI (Beppe) nome di battaglia “Andrea”, conosciuto nella


zona di Massa-Carrara anche come “il Viareggino” (S. Giuliano, Pisa 11.04.1920-
Viareggio, Lucca 07.10.2009). Si trasferisce con la famiglia da ragazzo a
Viareggio, fn dal 1937 antifascista nel movimento clandestino, operaio alla
Piaggio di Pontedera (Pi), militante del P.C.I. e militare in Jugoslavia. A
Pordenone è arrestato per attività comunista, liberato il 25 luglio del 1943
rientra a Viareggio e fa parte del comitato militare della Resistenza a Lucca. A
seguito della disfatta di Forno (MS) è inviato a Massa dal Partito Comunista per
riorganizzare le formazioni di Tito, Marcello Garosi; costituisce insieme a
“Ciacco”, “ Carmelo” e gli avenzini la formazione “Aldo Cartolari” che opera nella
zona della Brugiana.
Il 7 agosto 1944 nasce la Brigata “Ugo Muccini” di cui Andrea sarà prima
Commissario politico e poi Comandante. Nel mese di ottobre del ’44 decide di
passare il fronte e ritorna a Viareggio.
Nel dopoguerra lunga ed intensa è la sua attività politica di militante nel P.C.I.
ricoprendo incarichi dirigenziali ed essendo candidato per quattro volte al
Senato nella circoscrizione di Lucca dove uscirà per tre volte primo dei non
eletti in Italia. A Viareggio ha ricoperto numerosi incarichi amministrativi:
consigliere comunale, Presidente della CONFESERCENTI, rappresentante dei
carristi del Carnevale, Presidente dell’ATP della Versilia per quindici anni Filippo Antonini è nipote del Comandante Andrea,
il suo lavoro di ricerca e ricostruzione è nato
ricoprendo, anche, incarichi a livello nazionale sempre nel settore del turismo. perché niente venisse dimenticato.
A seguito della svolta della “Bolognina” aderisce a Rifondazione Comunista e Il testimone di Beppe "Andrea"
è passato di generazione in generazione,
fino al giorno della sua morte è stato Presidente dell’ANPI della Versilia e questo era lo scopo di chi scelse e si schierò per tutta una vita.
membro del Consiglio regionale e nazionale dell’ANPI.