Sei sulla pagina 1di 2

CRISI AGILE ex EUTELIA settimana 2-6 novembre

Nella settimana in corso sono partiti, in aggiunta a quello della sede di Roma iniziato il
28 ottobre, i seguenti presidii permanenti :

3 novembre – Pregnana Milanese


4 novembre – Torino ed Ivrea
5 novembre – Bari

La richiesta dei lavoratori affinché si arrivi a un tavolo istituito dalla Presidenza del
Consiglio, è stata perorata rispettivamente da:

2 novembre - lettera del Presidente I.D.V. On. Di Pietro a G. Letta


5 novembre - lettera del Presidente della Regione Puglia Vendola al Presidente
Berlusconi
5 novembre - lettera del Presidente della provincia di Roma N.Zingaretti a G.Letta

La crisi è inoltre stata oggetto il 5 c.m. di una ‘Audizione presso la Commissione 3 –


Lavoro – della Città di Torino, presieduta da Enzo Lavolta, con la partecipazione delle
R.S.U. e di una delegazione di circa 20 dipendenti, in cui è stata formulata una
proposta di ordine del giorno che impegna: Sindaco ed Assessore competente, ad
attivarsi con la Presidenza del Consiglio dei Ministri affinché si promuova un tavolo di
crisi sulla posizione di Agile ex-Eutelia.

Il 6 novembre si è tenuto un’incontro presso la Regione Piemonte convocato


dall’assessore al Lavoro e Welfare Sig.ra Migliasso e dall’Assessore Sig. Bairati, con la
presenza del Sig. Chiama Assessore al Lavoro della Provincia di Torino e di altri
amministratori e parlamentari. Anche in questo caso le R.S.U. ed una significativa
rappresentanza di lavoratori di Torino ed Ivrea, hanno potuto illustrare la gravità della
situazione che prevede 220 esuberi nelle sedi piemontesi e quasi 1200 in tutta Italia.
Non è ancora stato pubblicato il verbale dell’incontro, ma riassumendo per sommi
capi, gli Assessori hanno concordato sulla necessità di arrivare all’istituzione più alta
del Governo, proponendo inoltre il blocco dei finanziamenti pubblici al gruppo Omega
con un approfondimento della reale composizione societaria del Gruppo. L’operazione
avrebbe maggiori possibilità di successo se presentata insieme a Phonemedia, altra
azienda in crisi di oltre 6000 dipendenti, che si trova in uno stato di crisi analoga alla
nostra, posseduta ed amministrata dagli stessi personaggi che gestiscono Agile.
A fronte della richiesta sull’esistenza di eventuali fondi regionali da destinarsi all’aiuto
delle persone con particolari difficoltà economiche -stante il mancato pagamento delle
ultime 3 mensilità- gli Assessori Bairati e Chiama si sono impegnati a sondare le
Fondazioni Bancarie per l’istituzione di un fondo a tal uopo.

Media
Nella settimana sono stati pubblicati articoli sui presidii di Torino ed Ivrea nelle pagine
locali di Repubblica (anche sulla Commissione 3) e La Stampa, nonché sul TG
Regionale. Il 6 sera è passato sul TG3 nazionale delle 19 un curatissimo servizio sulla
situazione

Interessi correlati