Sei sulla pagina 1di 34

MANUALE DI

USO E MANUTENZIONE
TERMO CUCINA

TELESIA 90

centopercento

Made in Italy
2

Manuale uso e manutenzione termo cucina Telesia 90

Sommario
Dichiarazione di Conformità .................................................................................................................................. 5
I INTRODUZIONE ................................................................................................................................................... 6
I.1 AVVERTENZE GENERALI PER L’UTENTE ................................................................................................................. 6
I.2 GARANZIA PRODOTTO .......................................................................................................................................... 7
I.3 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA ........................................................................................................................... 7
I.3.1 Avvertenze per l’installatore ............................................................................................................................. 7
I.3.2 Avvertenze per il manutentore ......................................................................................................................... 7
I.3.3 Avvertenze per l’utilizzatore ............................................................................................................................. 8
I.4 MOVIMENTAZIONE E TRASPORTO ........................................................................................................................ 9
II GENERALITA’ .................................................................................................................................................... 10
II.1 COMBUSTIBILI UTILIZZABILI................................................................................................................................ 10
II.2 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO ........................................................................................................................ 10
II.3 CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE ........................................................................................................................ 11
II.4 DATI TECNICI TERMOCUCINA mod. Telesia90 ................................................................................................... 13
III GUIDA ALL’INSTALLAZIONE ............................................................................................................................. 19
III.1 VERIFICHE PRELIMINARI ALL’INSTALLAZIONE ................................................................................................... 19
III.2 VERIFICA DI COMPATIBILITÁ DELL’IMPIANTO .................................................................................................. 20
III.3 AMBIENTE E PRESE D’ARIA ESTERNE................................................................................................................. 21
III.4 POSIZIONAMENTO DELLA GRIGLIA DI FUOCO .................................................................................................. 21
III.5 POSA IN OPERA DEL PRODOTTO – COLLEGAMENTO ALLA CANNA FUMARIA .................................................. 22
IV UTILIZZO DEL PRODOTTO ................................................................................................................................ 24
IV.1 PRIMA ACCENSIONE: VERIFICA DI FUNZIONAMENTO CORRETTO .................................................................... 24
IV.2 ACCENSIONE ..................................................................................................................................................... 24
IV.3 VELOCITÁ DI COMBUSTIONE............................................................................................................................. 25
IV.4 CARICO DEL COMBUSTIBILE .............................................................................................................................. 26
IV.5 CONDENSE ........................................................................................................................................................ 27
IV.6 COTTURA CIBI.................................................................................................................................................... 27
V MANUTENZIONE .............................................................................................................................................. 28
V.1 PULIZIA ORDINARIA............................................................................................................................................ 28
V.2 PRELEVAMENTO DELLA CENERE ........................................................................................................................ 28
V.3 PULIZIA INTERNA ................................................................................................................................................ 28
V.4 PULIZIA DELLE PARTI A VISTA ............................................................................................................................. 28
V.5 PULIZIA E MANUTENZIONE DELLA PIASTRA ....................................................................................................... 29
V.6 ASPORTAZIONE CESTO SCORREVOLE (fig. 5 – rif 11) ......................................................................................... 29
3
V.7 CAMBIO LAMPADINA DEL FORNO ..................................................................................................................... 30
VI. PROBLEMI E SOLUZIONI ................................................................................................................................. 30
VIII. NOTIZIE FINALI ............................................................................................................................................. 31
4

Gentile Cliente,

complimenti per il suo nuovo acquisto, scegliendo una Termo cucina della CT

Pasqualicchio, Lei si è assicurato un prodotto di indiscutibile qualità,

certificato a livello nazionale ed internazionale, frutto della ventennale

esperienza nel settore termoidraulico.

Nulla è lasciato al caso nella realizzazione di un nuovo prodotto, la nostra

missione è soddisfare le vostre esigenze.

Felice Inverno,

con il calore dei prodotti CTP

Pasqualicchio s.r.l.

L’amm.re unico Sig. Francesco Pasqualicchio


5

Dichiarazione di Conformità

La Pasqualicchio s.r.l. Via Vannara snc – Paolisi (BN), sotto la sua esclusiva responsabilità

DICHIARA

che la termo cucina Pasqualicchio srl è conforme alle disposizioni legislative che
traspongono le seguenti Direttive:

 2014/30 UE (ex 2004/108 CE), Direttiva Compatibilità Elettromagnetica (EMCD)


 2014/35 UE (ex 2006/95 CE), Direttiva Bassa Tensione (LVD)
 89/106 CEE
 Regolamento CE n. 1935/2004

Paolisi, lì _

Pasqualicchio s.r.l.
6
I INTRODUZIONE

I.1 AVVERTENZE GENERALI PER L’UTENTE

 Il libretto d’istruzione costituisce parte integrante del prodotto: assicurarsi che sia
sempre a corredo dell’apparecchio, anche in caso di vendita/trasferimento ad un altro
proprietario, o di trasloco, affinché possa essere consultato dall’utilizzatore,
dall’installatore e dal personale autorizzato.
 L’installazione della termo cucina e qualsiasi altro intervento di assistenza e
manutenzione devono essere eseguiti da personale qualificato secondo le indicazioni
della Legge 37/08 (ex 46/90).
 Al momento dell’installazione dell’apparecchio, tutti i regolamenti locali, inclusi quelli
che fanno riferimento a norme nazionali ed europee, devono essere rispettati.
 La termo cucina, con il suo equipaggiamento, non deve, durante la vita dell’impianto,
essere modificata, se non dal costruttore o dal fornitore. Tutte le modifiche non
autorizzate sono vietate e possono essere causa di decadimento della garanzia.
 Allorché si decida di non utilizzare l’apparecchio per un lungo periodo, è opportuno
spegnere l’interruttore generale di alimentazione elettrica.
 Il costruttore non si ritiene responsabile di danni a persone, animali o cose dovuti ad
una errata installazione o ad uno scorretto utilizzo. In fase di installazione e di utilizzo, il
rispetto delle normative di sicurezza resta sempre a carico dell’installatore (e/o del
progettista) e dell’utilizzatore.
 Per eventuali optional o kit (compresi quelli elettrici) si consiglia di utilizzare solo
accessori originali.
 Una errata installazione può causare danni a persone, animali o cose, per i quali il
costruttore non si ritiene responsabile.
 La termo cucina della Pasqualicchio srl non può essere utilizzata come inceneritore.
 Non possono essere utilizzati combustibili diversi da quelli specificati nel presente
manuale.
 Durante il periodo di garanzia, anche in caso di difetti o guasti non smontare mai
l’apparecchio dalla sua sede di installazione, ma provvedere a segnalare tali
problematiche al Centro Assistenza o al Rivenditore. Nessun componente può essere
modificato oppure sostituito con altro non originale, pena l’immediata decadenza del
diritto di garanzia.
 La termo cucina Pasqualicchio è una termo cucina per uso in ambiente domestico,
essa non è idonea all’uso in ambienti medicali, NON può essere installata in camera da
letto ma solo in locali idonei.

Infine si riepilogano alcune regole da seguire in fase di installazione e di utilizzo, fondamentali


per la sicurezza:

 Accertarsi che il locale di installazione della termo cucina sia adatto e con aperture
minime di ventilazione secondo quanto prescritto dalle norme vigenti, comunque
sufficienti ad ottenere una perfetta combustione.
 Non lasciare contenitori e sostanze infiammabili in prossimità della termo cucina.
 Non collegare i cavi di messa a terra dell’apparecchio all’impianto idrico, bensì
all’impianto di terra dell’edificio sede dell’installazione.
 Si raccomanda inoltre di tenere lontano bambini ed inesperti dalle parti calde
dell’apparecchio (sportelli, vetro, ecc.) che potrebbero provocare ustioni.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


I.2 GARANZIA PRODOTTO 7
Per le condizioni di garanzia riferirsi alle ultime pagine del presente manuale d’uso.

I.3 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA

I.3.1 Avvertenze per l’installatore

Osservare le prescrizioni indicate nel presente manuale.


Le istruzioni di montaggio e smontaggio della termo cucina sono riservate ai soli tecnici
specializzati.
È sempre consigliabile che gli utenti si rivolgano al nostro servizio assistenza per le
richieste di tecnici qualificati. Nel caso in cui intervengano altri tecnici si raccomanda di
accertarsi sulle loro reali capacità.
La responsabilità delle opere eseguite nello spazio di ubicazione della termo cucina è, e
rimane, a carico dell’utilizzatore; a quest’ultimo è demandata anche l’esecuzione delle
verifiche relative alle soluzioni d’installazione proposte.
L’utilizzatore deve ottemperare a tutti i regolamenti di sicurezza locali, nazionali ed
europei.
L’apparecchio dovrà essere installato su pavimenti con adeguata capacità portante.
Verificare che le predisposizioni della canna fumaria e della presa d’aria siano conformi al
tipo d’installazione.
Non effettuare collegamenti elettrici volanti con cavi provvisori o non isolati.
Verificare che la messa a terra dell’impianto elettrico sia efficiente.
L’installatore prima di avviare le fasi di montaggio e/o smontaggio della termo cucina deve
ottemperare alle precauzioni di sicurezza previste per legge ed in particolare:
 Non operare in condizioni avverse;
 Deve operare in perfette condizioni psicofisiche e deve verificare che i
dispositivi antinfortunistici individuali e personali siano integri e perfettamente
funzionanti;
 Deve indossare guanti antinfortunistici;
 Deve indossare scarpe antinfortunistiche;
 Deve usufruire di utensili muniti di isolamento elettrico;
 Deve accertarsi che l’area interessata alle fasi di montaggio e smontaggio sia libera
da ostacoli.
I.3.2 Avvertenze per il manutentore

Osservare le prescrizioni indicate nel presente manuale.


Usare sempre i dispositivi di sicurezza individuale e gli altri mezzi di protezione.
Prima di iniziare qualsiasi operazione di manutenzione assicurarsi che la termo cucina,
nel caso sia stata utilizzata, si sia raffreddata.
Qualora anche uno solo dei dispositivi di sicurezza risultasse starato o non funzionante, la
termo cucina è da considerarsi non funzionante.
Togliere l’alimentazione elettrica prima di intervenire su parti elettriche, elettroniche e
connettori.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


8
I.3.3 Avvertenze per l’utilizzatore

Predisporre il luogo di installazione della termo cucina secondo i regolamenti


locali, nazionali ed europei.
La termo cucina presenta delle superfici esterne calde, sempre nel rispetto dei limiti
imposti da normativa. Per questo motivo si raccomanda la massima cautela durante il
funzionamento, in particolare:
 Non toccare la porta della termo cucina, potrebbe causare ustioni;
 Non toccare lo scarico dei fumi;
 Non eseguire pulizie di qualunque tipo;
 Non scaricare le ceneri;
 Non aprire la porta della termo cucina;
 Non aprire il cassetto cenere;
 Fare attenzione che i bambini non si avvicinino.
Osservare le prescrizioni indicate nel presente manuale.
Utilizzare solo il combustibile conforme alle indicazioni riportate sul capitolo relativo
alle caratteristiche del combustibile stesso.
Seguire scrupolosamente il programma di manutenzione ordinaria e straordinaria.
Non impiegare la termo cucina senza aver prima eseguito l’ispezione giornaliera
come prescritto nel capitolo “Manutenzione” del presente manuale.
Non utilizzare la termo cucina in caso di funzionamento anomalo, sospetto di rottura o
rumori insoliti. Non gettare acqua sulla termo cucina in funzionamento o per spegnere
il fuoco nel braciere. Non spegnere la termo cucina scollegando la connessione
elettrica di rete.
Non appoggiarsi sulla porta aperta, potrebbe comprometterne la stabilità. Non usare
la termo cucina come supporto o ancoraggio di qualunque tipo.
Non pulire la termo cucina fino a completo raffreddamento di struttura e ceneri.
Toccare la porta solo a termo cucina fredda.
Eseguire tutte le operazioni nella massima sicurezza e calma.
In caso di incendio del camino spegnere la termo cucina con la procedura di
spegnimento indicata nel presente manuale.
Non toccare le parti verniciate durante il funzionamento per evitare danneggiamenti
alla verniciatura. Si raccomanda di tenere lontano bambini ed inesperti dalle parti
calde (sportelli ed altro) che potrebbero provocare ustioni.
Si raccomanda altresì che nell’uso dell’apparecchio vengano rispettate tutte le
leggi nazionali e locali, nonché le norme europee.
La presenza di residui all’interno della camera di combustione delle termo cucine è
dovuta esclusivamente al collaudo eseguito in fabbrica, durante il quale tutte le
n ostre apparecchiature sono provate e messe in funzione per circa 20÷30 minuti
in modo da verificare, preliminarmente all’invio, il corretto funzionamento.
L’apparecchio può esser utilizzato da bambini di età non inferiore a 8 anni e da
persone con ridotte capacità fisiche, sensoriali o mentali, o prive di esperienza o della
necessaria conoscenza, purché sotto sorveglianza oppure dopo che le stesse
abbiano ricevuto istruzioni relative all’uso sicuro dell’apparecchio e alla comprensione
dei pericoli ad esso inerenti. I bambini non devono giocare con l’apparecchio. La
pulizia e la manutenzione destinata ad essere effettuata dall’utilizzatore non deve
essere effettuata da bambini senza sorveglianza. La spina del cavo di alimentazione
dell’apparecchio deve essere collegata solo DOPO la conclusione dell’installazione e
dell’assemblaggio dell’apparecchio e deve rimanere accessibile dopo l’installazione,
se l’apparecchio è privo di un interruttore bipolare adatto ed accessibile.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


9
I.4 MOVIMENTAZIONE E TRASPORTO
La termo cucina viene consegnata completa di
tutte le sue parti previste.
Fare attenzione alla tendenza allo sbilanciamento
della termo cucina.
AVVERTENZA
IMPORTANTE
La t e rm o cu c in a deve essere movimentata
sempre in posizione verticale e solo mediante
carrelli, SOLLEVANDOLA CON PRESA DAL
BASSO.
Fare attenzione al pannello di comando che deve
essere infatti preservato sia da sollecitazioni
Figura 1 Figura 2
meccaniche (urti) sia dalle intemperie
atmosferiche (pioggia, umidità), che ne
comprometterebbero il corretto funzionamento.
Fare attenzione che i bambini non giochino con i
componenti dell’imballo (es: pellicole, polistirolo).
PERICOLO DI SOFFOCAMENTO.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


10

II GENERALITA’
II.1 COMBUSTIBILI UTILIZZABILI
Legna Tronchetti di legna pressati

Figura 4 Figura 3

Le termo cucina Telesia 90 della CT Pasqualicchio rappresenta una valida alternativa alle
tradizionali cucine e alle stufe alimentate con combustibili gassosi (metano, gpl) o liquidi
(gasolio), grazie alla loro economicità di gestione, conseguente al basso prezzo di mercato dei
combustibili utilizzati.
La termo cucina è stata concepita esclusivamente per il combustibile solido (legna, tronchetti
di legno pressati). E’ tassativamente vietato l’uso di combustibili diversi da quelli segnalati.
E’ vietato l’uso del prodotto come inceneritore o in qualsiasi altro modo diverso da quello per cui
è stato concepito. E’ vietato l’uso di combustibili liquidi.
Il prodotto, su tutte le sue superfici esterne, quando è in funzione raggiunge temperature
elevate al tatto; occorre manovrare con cautela per evitare scottature.
Si consiglia di usare legna ben secca con stagionatura di almeno 12 mesi: la legna fresca (ricca
di umidità) è resinosa, oltre ad avere un potere calorico minore, brucia peggio favorendo la
formazione di incrostazioni di natura catramosa sulle pareti della camera di combustione e dei
condotti fumari.
Le incrostazioni formatesi possono essere alla base di problemi come l’eccessiva fumosità
(riduzione delle sezioni utili di passaggio per i fumi) e la riduzione dell’efficienza del prodotto
(peggioramento dello scambio termico, danni al prodotto, emissioni non conformi a quanto
dichiarato). E’ consigliata una pezzatura massima di legna di circa 3/4 cm di diametro, con
lunghezza massima pari alla griglia in ghisa della camera di combustione.

II.2 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Di seguito cercheremo di descrivere, brevemente ed in maniera semplificata, il principio di


funzionamento di una termo cucina.
La termo cucina è una vera e propria caldaia a legna progettata per riscaldare tutta la vostra
abitazione che vi permetterà, al tempo stesso, di cucinare sulla piastra in acciaio e nel forno.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


11

II.3 CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Figura 5. Caratteristiche costruttive Telesia 90

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


12
Descrizione della termo cucina Telesia 90

1. PIASTRA DI COTTURA IN ACCIAIO SPESSORE 8 mm

2. CERCHIATA IN GHISA DIAMETRO 320 mm

3. COLLARINO INNESTO CANALE DA FUMI

4. TELAIO IN ACCIAIO INOX AISI 304

5. FASCIO TUBIERO CALDAIA

6. GUARNIZIONE IN FIBROCERAMICA

7. PROTEZIONE CADUTA BRACI

8. PORTA FUOCO IN ACCIAIO VERNICIATO CON MANIGLIA DI APERTURA E

DOPPIO VETRO

9. REGOLATORE AUTOMATICO DI TIRAGGIO

10. CASSETTO RACCOLTA CENERE

11. CESTONE SCORREVOLE

12. SPORTELLO DI ACCESSO AL VANO PULIZIA PERCORSO FUMI

13. INTERRUTTORE LUCE FORNO

14. PORTA FORNO IN ACCIAIO VERNICIATO CON DOPPIO VETRO E MANIGLIA DI

APERTURA

15. TERMOMETRO FORNO

16. FORNO DI COTTURA CON ILLUMINAZIONE INTERNA COMPLETO DI GRIGLIA E

TEGLIA PER LA COTTURA

17. VALVOLA DI AVVIAMENTO POSIZIONATA SUL FRONTALE DELLA CUCINA

18. TERMOMETRO ANALOGICO

19. MANOMETRO (misuratore di pressione per collegamento a vaso chiuso e aperto)

20. ATTIZZATOIO

21. PALETTA PULIZIA

22. KIT PULIZIA COMPOSTO DA: olio tecnico, crema abrasiva, panno abrasivo

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


13

II.4 DATI TECNICI TERMOCUCINA mod. Telesia90

Caratteristiche Tecniche Unità di Misura Telesia 90


Dimensioni esterne (larg x cm 90x60x85
prof x alt)
Dimensioni forno (larg x prof cm 40x43x28
x alt)
Bocca fuoco (larg x alt) cm 21x28
Piastra di cottura (larg x cm 78x46
prof)
Peso netto (massa) kg 335
Depressione minima di Pa 12
tiraggio del camino
Potenza elettrica nominale W 15
(luce forno)
Tensione elettrica nominale V 220/240
Rendimento %
Temperatura gas di scarico °C
Emissione di CO nei prodotti %
combustione
Flusso volumetrico del gas g/s
di combustione
Distanza minima da cm
materiale infiammabile
Quantità massima kg 7.5
ammissibile di combustibile
Potenza massima kW 23
ammissibile al focolare*
Quantità di combustibile kg 4
secondo collaudo EN
Potenza termica nominale kW
EN
Potenza termica resa in % 45
riscaldamento
Potenza termica produzione % 65
acqua calda
Contenuto di acqua in l
caldaia
*Potenza massima ammissibile al focolare in relazione alla quantità massima ammissibile, in camera di
combustione, di combustibile. Le emissioni sono conformi alla norma EN di riferimento solo con la
quantità di combustibile indicata secondo collaudo EN.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


14
Schema attacchi idraulici Telesia 90

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


15
Collegamento Telesia 90 a Vaso Aperto

Collegamento Telesia 90 a Vaso Chiuso

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


16
LEGENDA

A = Andata all’impianto 1_ F
B = Ritorno dall’impianto 1_ F
C = A/R serpentino sicurezza per scarico termico 1/2_ M
D = Pozzetto sonda centralina elettronica 1/2_ F
F = Pozzetto sonda valvola scarico termico 1/2_ F
G = Pozzetto sonde stufa (termometro, termostato e ove previsto regolatore di
tiraggio) 1/2_ F
E = Pozzetto sonda manometro 1/2_ F
VA= Vaso aperto
VC= Vaso chiuso
TS= Tubo di sicurezza (nel caso di vaso aperto)
TC= Tubo di carico (nel caso di vaso aperto)
FR= Ingresso acqua fredda da rete (obbligatorio nel caso di vaso chiuso,
facoltativo nel caso di vaso aperto)
VT= Valvola di scarico termico (obbligatorio nel caso di vaso chiuso, facoltativo
nel caso di vaso aperto)
AI= Andata impianto di riscaldamento
RI= Ritorno impianto di riscaldamento
SP= Scarico da serpentino di sicurezza (obbligatorio nel caso di vaso chiuso,
facoltativo nel caso di vaso aperto)
CE= Centralina elettronica con allarme acustico (allarme acustico obbligatorio sia
per vaso chiuso che per vaso aperto)
SA= Sfiato aria (manuale o automatico per alte temperature)
VS= Valvole di sicurezza almeno 2 valvole in sequenza a taratura differenziata
es. 1,5 bar + 2 bar
MA= Manometro (obbligatorio sia per vaso chiuso che per vaso aperto)

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


17

Schema di collegamento elettrico:


Nella termo cucina Telesia 90 il cavo di alimentazione elettrico è collegato alla morsettiera posta
nella parte posteriore della stufa. Se così non fosse il cavo elettrico di alimentazione è
conservato nel cassetto scorrevole e va collegato, dall’installatore, alla morsettiera posta nella
parte posteriore della cucina seguendo scrupolosamente le indicazioni di cablaggio (fase,
neutro e terra) stampate all’interno della morsettiera stessa. Per un corretto e sicuro
collegamento elettrico alla morsettiera risulta prioritario effettuarlo prima del posizionamento
della stufa. Per facilitare la manutenzione sarebbe opportuno avere la Vostra presa a
parete lateralmente alla stufa stessa.

Schema elettrico LAMPADA FORNO e TERMOSTATO CIRCOLATORE

Per accedere all’impianto elettrico bisogna togliere il cestone scorrevole

LEGENDA
L1 = Lampadina
INT = Interruttore
L = Linea (marrone)
N = Neutro (blu)
M = Morsettiera di
alimentazione
(220/240 V)
CIR = morsettiera di
collegamento e
alimentazione al circolatore
PE = Messa a terra
(giallo/verde)
KT = Messa terra struttura
stufa
K1 = Messa terra lampadina
forno
TER = Termostato circolatore

Termostato circolatore (termostato pompa)

La manopola del termostato analogico in dotazione è graduata da 0 C° a 110 C°,


in fase di utilizzo il termostato va posizionato fra i 40 C° e i 60 C°.
LEGENDA
L1 = Lampadina
INT = Interruttore
L = Linea (marrone)
N = Neutro (blu)
M = Morsettiera di alimentazione
(220/240 V)

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


18

CIR = morsettiera di collegamento e


alimentazione al circolatore
PE = Messa a terra (giallo/verde)
KT = Messa terra struttura stufa
K1 = Messa terra lampadina forno
TER = Termostato circolatore

Girando la manopola del termostato in senso anti orario ad una temperatura


inferiore ai 30 C° il termostato da sempre il consenso al circolatore. Questa
funzione è utilissima per effettuare una verifica del funzionamento generale
dell’impianto anche a stufa spenta. La verifica dell’impianto, come sopra descritta,
è obbligatoria da parte dell’installatore prima dell’accensione della termo cucina.
L’installatore dovrà effettuare, prima a stufa spenta e poi a stufa accesa, una
completa circolazione del fluido vettore con relativo sfiato di eventuali bolle d’aria
presenti nel circuito.
Nella termo cucina Telesia90 il termostato è nascosto sul fianco interno (fig. 6),
sotto la bocca fuoco.
Per accedervi è sufficiente togliere il cestone scorrevole (fig. 5 – rif. 11).
Il termostato è situato in posizione semi nascosta per evitare manomissioni, da
parte di bambini e persone non preparate, delle impostazioni effettuate al
momento dell’installazione. Ad installazione avvenuta, effettuate le verifiche del
caso e il collaudo del sistema generatore-impianto, la regolazione del termostato
(posizionato fra i 40 C° e i 60 C°) non richiede ulteriori impostazioni da parte
dell’utente.

Figura 6 Posizione del termostato sotto la bocca fuoco

La taratura del termostato dovrà, in fase di collaudo, essere impostata secondo le


temperature indicate dal termometro della termo cucina (fig. 5 – rif. 18).

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


19

III GUIDA ALL’INSTALLAZIONE

ATTENZIONE: Si ricorda che nell’installazione del prodotto è obbligatorio rispettare le


disposizioni, regole e leggi europee nazionali e locali vigenti in materia.
Vengono forniti alcuni semplici suggerimenti per l’installazione dei nostri prodotti in accordo con
quanto stabilito dalle norme (UNI EN1443/05, UNI 10683, UNI 10412-2, UNI 7129 e successivi
aggiornamenti).

III.1 VERIFICHE PRELIMINARI ALL’INSTALLAZIONE


I prodotti vanno collegati con sistema a vaso di espansione aperto, il collegamento a vaso di espansione
chiuso è consentito solo sui prodotti ove è previsto il serpentino di sicurezza e l’installazione svolta
secondo la norma UNI 10412-2.
Il termo prodotto collegabile ad un impianto a vaso chiuso, secondo la normativa UNI 10412-2, deve
essere dotato, al suo interno, di un circuito separato per il raffreddamento dell’acqua in caldaia.
Nel circuito di raffreddamento entrerà acqua fredda di rete tramite l’apertura di una valvola di scarico
termico, nel caso di temperature superiori ai 90/95 °C registrate in caldaia.
La valvola di scarico termico deve sempre essere dotata di pulsante per il collaudo manuale, collaudo
che deve essere effettuato a freddo alla conclusione del montaggio, e periodicamente (inizio stagione di
riscaldamento e mensilmente) dall’utente in modo da garantire l’efficienza della valvola stessa.

Vaso chiuso: elementi di predisposizione impiantistica che l’installatore dovrà realizzare:


• andata e ritorno impianto di riscaldamento
• acqua fredda di rete
• condotto di scarico
• alimentazione elettrica 230 V 50 Hz (per luce forno, alimentazione termostato e centralina elettronica
opzionale)
• scatola da incasso 3 posti per montaggio centralina elettronica di controllo (optional)
• valvola di scarico termico
• valvola di sicurezza 1,5 Bar
• valvola di sicurezza 2 Bar
• manometro ( se non gia installato di fabbrica sul termo prodotto)
• circolatore comandato dal termostato della termo stufa, o in optional, dalla centralina elettronica.
• Vaso di espansione chiuso (da calcolare in funzione dei litri di fluido vettore presente nell’impianto) con
caratteristiche previste dalla norma UNI 10412-2.
• Allarme acustico di segnalazione alte temperature in caldaia (compreso nella centralina elettronica
opzionale).

Nei termo prodotti predisposti per il collegamento a vaso chiuso la pressione di esercizio non deve
superare 1,5 bar, quindi la pressione a freddo non dovrebbe superare 1 bar.

Vaso aperto: elementi di predisposizione impiantistica che l’installatore dovrà realizzare:


• andata e ritorno impianto di riscaldamento
• acqua fredda di rete (facoltativo)
• condotto di scarico (facoltativo)
• alimentazione elettrica 230 V 50 Hz (per luce forno, alimentazione termostato e centralina elettronica
opzionale)
• scatola da incasso 3 posti per montaggio centralina elettronica di controllo (optional)

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


20
• valvola di scarico termico (facoltativo)
• manometro ( se non gia installato di fabbrica sul termo prodotto)
• circolatore comandato dal termostato della termo stufa, o in optional, dalla centralina elettronica.
• Vaso di espansione aperto (da calcolare in funzione dei litri di fluido vettore presente nell’impianto) con
caratteristiche previste dalla norma UNI 10412-2.
• Tubo di sicurezza e tubo di carico con caratteristiche previste dalla norma UNI 10412-2
• Allarme acustico di segnalazione alte temperature in caldaia (compreso nella centralina elettronica
opzionale).

III.2 VERIFICA DI COMPATIBILITÁ DELL’IMPIANTO

- L’allacciamento, la messa in servizio e la verifica del buon funzionamento della cucina a legna
devono essere eseguite da personale qualificato, in grado di effettuare i collegamenti elettrici ed
idraulici come richiesto dalla legislazione europea, nazionale e locale, nonché nel pieno rispetto
delle presenti istruzioni di montaggio.

- La tensione di utilizzo del prodotto è 220/230 V – 50 Hz.

- Occorre verificare se il piano di appoggio a pavimento risulti capace di sostenere un carico


corrispondente al peso del prodotto pronto all’uso. Se così non fosse occorre, attraverso
opportuni calcoli, procedere nel rinforzo delle strutture o nell’applicazione di idonee piastre per
la ripartizione dei carichi.

- Assicurarsi che le pareti laterali e posteriori siano realizzate con materiale non combustibile e
non sensibile al calore.

- Distanziare il punto d’ingombro più esterno del prodotto di almeno 30 cm da materiale


combustibile e/o infiammabile, se questa distanza non può essere mantenuta risulta utile
provvedere alla disposizione di una
protezione termica (UNI 7129, UNI 10683).

- Nella termo cucina TELESIA90 destinata ad essere inserite fra i mobili è obbligatorio
mantenere sempre una distanza di almeno 30 mm fra i mobili componibili e i fianchi della
cucina. Nel caso in cui, i piani di lavoro dei mobili fossero realizzati in materiale non
combustibile con classe 0 di resistenza al fuoco, la distanza da mantenere fra il top della
cucina a legna e il piano di lavoro deve essere di almeno 3 mm per lato. Questa distanza
minima è necessaria, non solo per evitare conduzioni di calore, ma anche per consentire
le dilatazioni termiche dei materiali.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


21

III.3 AMBIENTE E PRESE D’ARIA ESTERNE

La cucina deve essere collocata in un locale di dimensioni adeguate alla sua potenzialità.
E’ obbligatorio, per una conduzione in sicurezza e un corretto funzionamento, garantire un
afflusso di aria comburente dall’esterno dell’ambiente di installazione attraverso prese d’aria la
cui sezione libera totale risulti essere non inferiore ad 80 cm². Tale sezione dovrà essere
raddoppiata se nello stesso locale vi fosse installata un’ulteriore stufa o cucina di simile
potenza.

Figura 7 Prese aria

Tali prese, secondo quanto indicato nelle norme, dovrebbero essere adeguatamente protette da
griglia, rete metallica o idonea schermatura che non ne riducano la sezione minima totale e
dovrebbero essere posizionate in maniera tale da non poter essere ostruite in alcun modo.
L’afflusso d’aria può avvenire anche da un ambiente contiguo a quello di installazione a patto
che sia dotato di ventilazione diretta, non sia soggetto a pericoli di incendio e non sia messo in
depressione rispetto all’ esterno a causa dell’azione di un altro dispositivo di aspirazione.
La presenza di un dispositivo di aspirazione può causare seri problemi di funzionamento alla
cucina con rischio per l’utente di intossicazione da fumi di combustione. Per ovviare a questi
problemi occorre aumentare l’afflusso di aria dall’esterno in funzione della portata del ventilatore
di aspirazione installato.

III.4 POSIZIONAMENTO DELLA GRIGLIA DI FUOCO


La corretta posizione delle griglie fuoco è di fondamentale importanza per consentire l’afflusso
corretto dell’aria primaria. Il lato piano della griglia con le doghe larghe va sempre rivolto verso
l’alto.

Figura 8 Posizionamento della griglia

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


22

III.5 POSA IN OPERA DEL PRODOTTO – COLLEGAMENTO ALLA CANNA


FUMARIA
La canna fumaria riveste una grande importanza per il regolare funzionamento di una cucina a
legna e per la sicurezza.
Nell’installare la cucina a legna è necessario rispettare le normative locali relative al
regolamento edilizio ed agli impianti di combustione. L’organo locale preposto alla pulizia delle
canne fumarie sarà in grado di fornire le informazioni relative. Per la costruzione della canna
fumaria è indispensabile usare solamente materiali idonei con la relativa marchiatura CE per
l’utilizzo specifico.
- Non usare mai lo stesso camino per più apparecchiature. Ogni utenza deve avere la sua
canna fumaria (fig. 9).
- Gli elementi del canale da fumo (tubo di collegamento dal generatore alla canna fumaria)
devono essere perfettamente sigillati tra loro. Prestare particolare attenzione nel collegamento
alla canna fumaria (fig. 10), per garantire la massima tenuta.
- Eliminare le infiltrazioni d’aria determinate da eventuali fessure nella canna fumaria o da
portine d’ispezione non a perfetta tenuta stagna.
- Il diametro del canale da fumi e della canna fumaria non devono mai essere inferiore al
collettore di uscita montato sulla stufa e i tubi metallici non devono essere troppo infilati nella
canna fumaria per non ostruirla (fig.11).
- Per un funzionamento ottimale la canna fumaria deve essere ben isolata al fine di evitare il
formarsi di condensa e cattiva combustione.
- Il comignolo deve avere altezza superiore alla zona di reflusso e o di turbolenza (fig. 12 e 13).

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


23

Inclinazione del tetto (gradi) Altezza minima (m) Altezza zona di reflusso (m)
15 1.00 0.50
30 1.30 0.80
45 2.00 1.50
60 2.60 2.10

ZONE DI TURBOLENZA

Fig. 13

La sezione e l’altezza della canna fumaria non vanno dimensionate a caso, ma sono oggetto di
progettazione per l’ottenimento della depressione di esercizio richiesta dal prodotto.
TABELLA INDICATIVA DI SEZIONE ED ALTEZZA DELLA CANNA FUMARIA
(da verificare dal professionista incaricato della progettazione ad ogni installazione)
Valida per il modello di termo cucina riportato in questo manuale.

Sezione quadrata Sezione rotonda Altezza canna fumaria


Lato x lato (cm) Diametro (cm) metri
22 22 4-5
21 21 5-7
20 20 7-9
19 19 9-..

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


24

IV UTILIZZO DEL PRODOTTO

ATTENZIONE: Si ricorda che nell’utilizzo del prodotto è obbligatorio rispettare le disposizioni


europee, regole e leggi nazionali e locali vigenti in materia.

IV.1 PRIMA ACCENSIONE: VERIFICA DI FUNZIONAMENTO CORRETTO

Una volta che sia stata ultimata la posa in opera del termo prodotto e che ne sia assicurato e
collaudato il corretto collegamento all’impianto di evacuazione dei fumi (canna fumaria e canale
da fumi) e all’impianto idraulico di riscaldamento, si può procedere alla prima accensione.

ATTENZIONE
È necessario che tutte le norme d’installazione sia quelle descritte in questo manuale che tutte
le leggi locali regolamentanti la materia, incluse quelle che fanno riferimento a norme nazionali
ed europee, vengano rispettate all’ atto dell’ installazione del prodotto.
Prima dell’accensione verificare il corretto riempimento della caldaia e dell’impianto termico con
fluido vettore e lo spurgo delle eventuali bolle d’aria presenti tramite circolazione a freddo.

IV.2 ACCENSIONE

Nel caso di situazioni atmosferiche con vento forte potrebbe essere impraticabile effettuare
l’accensione o avere difficoltà di funzionamento con ritorno di fumo in casa. In questi casi
potrebbe essere utile l’installazione, da parte di personale qualificato, di speciali comignoli
antivento.
Seguire le seguenti operazioni per procedere ad una corretta accensione del prodotto:
- caricare il focolaio con combustibile minuto e asciutto posizionandovi sotto della carta di
giornale o un paio di cubetti di accendi – fuoco
- aprire la valvola fumi di avviamento (fig. 5 – rif. 17) per mettere in comunicazione direttamente
i fumi con la canna fumaria. Questa operazione risulta importantissima per il pre-riscaldamento
del canale da fumi e della canna fumaria; questo preriscaldamento consente di raggiungere la
depressione utile al buon funzionamento della stufa.

In certe situazioni, come ad esempio la prima accensione, o le difficoltà di tiraggio del camino a
causa di condizioni atmosferiche perturbate, può essere utile lasciare aperta la porta della
cenere. Quando il combustibile è ben acceso ed il camino riscaldato bisogna chiudere la valvola
fumi e la porta della cenere.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


25

La valvola fumi è posizionata sempre in corrispondenza del forno.

Dettaglio valvola di avviamento serie DAMA:

Fig. 14
Può succedere che l’accensione della legna non si verifichi e che il primo fuoco, dopo pochi
minuti, si spenga. Ciò capita perché la canna fumaria è fredda e non c’è abbastanza tiraggio,
oppure si è inserita troppa legna grossa con poca ramaglia secca di contorno. Ripetere
l’operazione inserendo più ramaglia secca, pigne e carta di giornale come materiale di contorno
per una prima e più agevole fase d’accensione.

IV.3 VELOCITÁ DI COMBUSTIONE

Il nostro prodotto è dotato di due ingressi aria (primario/secondario) che permettono di


ottimizzare la combustione tra legna e aria.
L’aria primaria è dotata di una regolazione automatica; questo sistema, a seconda della
temperatura del generatore, gestisce la quantità d’aria che deve entrare nella camera di
combustione. Più la cucina è calda, minore sarà l’afflusso d’aria introdotto, questo evita consumi
inutili e surriscaldamenti del prodotto stesso. L’aria primaria viene introdotta nella parte inferiore
della camera di combustione e attraversata la griglia in ghisa, viene a contatto con la legna.
L’ ingresso dell’aria secondaria (non regolabile) è finalizzato a sfruttare al meglio il combustibile,
l’ingresso d’aria secondaria avviene dal perimetro del vetro della porta fuoco.

Il regolatore automatico (fig. 15) è una dotazione di serie, lavora sulla dilatazione termica ed è in
grado di aprire o chiudere l’aria primaria autonomamente.
Nelle termo cucine serie Dama il pomello del regolatore è posizionato sul frontale della bocca
fuoco (fig. 15).
Sulla manopola del regolatore automatico è presente una graduazione da 0 a 8. In posizione 0
il regolatore è chiuso di conseguenza non c’è passaggio d’aria, a 1 c’è il minimo ingresso di
aria, mentre a posizione 8 c’è il massimo passaggio di aria.
Ruotando la manopola nel senso orario come si può vedere dalle figure si va ad aprire il
regolatore, viceversa si chiude.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


26

Figura 15

A seconda delle necessità, cucinare o riscaldare, si può aumentare o diminuire la velocità della
combustione intervenendo sui dispositivi di comando dell’aria primaria e secondaria.

Combustione lenta: aria primaria chiusa


aria secondaria aperta (fissa nel nostro caso)

Combustione veloce: aria primaria aperta


aria secondaria chiusa (fissa nel nostro caso)

Combustione intermedia: aria primaria parzialmente aperta


aria secondaria parzialmente chiusa (fissa nel nostro caso)

IV.4 CARICO DEL COMBUSTIBILE


La potenza resa del prodotto è in funzione del consumo orario di combustibile e della qualità
della legna. In tabella è riportato in maniera indicativa il consumo orario rispetto alle potenze
rese utilizzando legna di faggio ben stagionata a basso contenuto di umidità.

Un tiraggio eccessivo della canna fumaria rispetto ai parametri richiesti dal prodotto è
generalmente il motivo principale per consumi eccessivi di combustibile.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


27
La scarsa qualità (o alto contenuto di umidità) del combustibile è generalmente il motivo
principale per prestazioni del generatore al di sotto di quanto dichiarato.
L’alimentazione del fuoco si effettua introducendo un o due pezzi di legna alla volta, quando in
camera di combustione è presente un modesto letto di braci sufficiente all’innesco della nuova
carica introdotta.
Per evitare fuoriuscite di fumo e rischi di incendio, lo sportello della camera di combustione
deve essere mantenuto sempre chiuso, eccetto durante le operazioni di carica.

IV.5 CONDENSE

Nella prima fase di accensione e prima che il sistema di riscaldamento sia a regime si possono
sviluppare delle condense nell’impianto fumario, all’esterno del corpo caldaia e in camera di
combustione.
I suggerimenti per evitare questi spiacevoli inconvenienti sono:
 Utilizzo di legna di piccole dimensioni (3 cm di diametro) con basso contenuto di umidità.
 Prima che il sistema di riscaldamento sia a regime sviluppare un fuoco sostenuto
mantenendo l’aria primaria completamente aperta.
 Verificare la corretta coibentazione dell’impianto fumario.
 Predisporre alla base della canna fumaria apposita camera di raccolta incombusti e
raccolta condense.
 Predisporre, fra gli attacchi di andata e ritorno impianto della caldaia, idoneo sistema di
circolazione anticondensa, costituito da valvola a tre vie con ricircolo in caldaia da 35 C°
a 60 C° e circolazione all’impianto di riscaldamento oltre i 60 C°.

IV.6 COTTURA CIBI

Cottura alla piastra.


La piastra di cottura delle cucine a legna ha la particolarità di riscaldarsi in maniera non
omogenea. Questa particolarità permette di spostare la pentola da una zona più calda a una
meno calda per completare la cottura o per mantenere semplicemente in caldo le pietanze.

Cottura al forno (per i modelli dotati di forno a legna)


Per riuscire a cucinare bene utilizzando il forno a legna occorre maturare una certa esperienza
e sviluppare una sensibilità nel condurre il fuoco in modo da mantenere costante la temperatura
di cottura.
In tutti i modelli dotati di forno è di serie l’illuminazione interna. L’interruttore si trova nella parte
anteriore bassa del fianco della cucina aprendo il cestone (fig. 5 – rif. 11).
Il termometro forno funziona per dilatazione termica ed è posizionato sul vetro della porta forno,
per questo motivo la temperatura reale interna del forno potrebbe essere maggiore anche di
50/60 C°.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


28

V MANUTENZIONE

V.1 PULIZIA ORDINARIA

Si consiglia una manutenzione regolare del prodotto, dell’impianto fumario e idraulico da parte
di un tecnico qualificato.
La pulizia del prodotto va condotta almeno 3 volte l’anno e comunque in caso di utilizzo intenso
anche con cadenza mensile. L’utilizzo di combustibili con elevata umidità e non a norma sono la
causa principale di eccessivi depositi nei giri fumi del prodotto.
Dopo un lungo periodo di mancato utilizzo del prodotto, è necessario un controllo dell’impianto
fumario per verificare l’assenza di eventuali ostruzioni e la verifica del corretto funzionamento
dell’impianto idraulico.

V.2 PRELEVAMENTO DELLA CENERE

Il prelevamento della cenere è un’operazione quotidiana; si consiglia comunque di procedere ad


una rimozione della cenere tanto più frequentemente quanto maggiore è l’uso del prodotto.
Questo permette di
avere i passaggi aria comburente liberi e garantire così le migliori prestazioni di riscaldamento.

Nota bene: la cenere di legno pura è, in quanto ecologica, un eccellente concime per tutte le
piante del giardino. Se intendete riciclarla in questo modo, ricordate di depositarla sul terreno
per alcune settimane e in un secondo momento procedete a mescolarla con la terra.

V.3 PULIZIA INTERNA

Aprire la porta forno (fig. 5 – rif. 14), svitare i pomelli ed estrarre il cruscotto pulizia (fig. 5 – rif.
12).
Utilizzare la paletta pulizia in dotazione (fig. 5 – rif. 21) per asportare eventuali depositi e/o
incrostazioni.
La pulizia della parte superiore e del fianco del forno si effettua togliendo la piastra di cottura
(fig. 5 – rif. 1, 2, 3) – prestare attenzione al peso – e con la paletta (fig. 5 rif. 21) si può effettuare
la completa pulizia del giro fumi laterale.

V.4 PULIZIA DELLE PARTI A VISTA

La pulizia del top e di tutte le parti in acciaio inox va effettuata evitando l’uso di pagliette o materiali che
possono graffiare l’acciaio inox, l’acciaio verniciato o la ceramica. Si può procedere a sgrassarlo con
detersivi neutri o con aceto utilizzando un panno morbido.

Per la pulizia degli smalti e delle parti verniciate evitare l’uso di aggressivi
chimici o a base di limone. Qualora ci fossero macchie o aloni usare prodotti
neutri asportando completamente qualsiasi residuo di detergente.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


29

V.5 PULIZIA E MANUTENZIONE DELLA PIASTRA

In dotazione con la cucina viene fornito il kit di pulizia e manutenzione della piastra di cottura,
costituito da:

o 200 ml di olio tecnico,


o tubetto di crema abrasiva lucidante
o panno finemente abrasivo.

I prodotti del Kit di pulizia non vanno lasciati


incustoditi o alla portata di bambini, animali o
altri soggetti che possano utilizzarli in maniera
impropria con rischi per la propria salute o
quella di terzi.

Tutte le nostre piastre in acciaio o in ghisa temono l’umidità. Per questo consigliamo di passare,
secondo necessità, la piastra con un panno morbido intriso di qualche goccia d’olio tecnico, per
evitare il formarsi di macchie di ruggine. Non pulire assolutamente la piastra con acqua e
detersivi.
Per togliere eventuali incrostazioni di ruggine o altro, procedere in uno dei seguenti modi: o
strofinare le chiazze con carta abrasiva di grana fine, o agire sulle chiazze col panno finemente
abrasivo in dotazione, o utilizzare la crema abrasiva in dotazione e strofinare con un panno,
asportando completamente ogni residuo a fine pulizia.
Dopo aver eliminato le eventuali incrostazioni o macchie di ruggine stendere un po’ d’olio
tecnico, al fine di ricostruire uno strato protettivo. Se si vuole togliere la piastra basta sollevarla,
ma attenzione, una volta riposizionata verificate che tra la piastra e il piano in inox vi siano 1 o 2
mm che ne consentono la dilatazione termica.
Durante le prime accensioni può avvenire che la piastra di cottura assuma, in maniera non
uniforme, colori dal nero al violaceo. Con il tempo la piastra dovrà assumere un bel colore nero
opaco.

Per facilitare questo processo sarà sufficiente, a spegnimento della cucina, con piastra tiepida,
passare un panno e qualche goccia di olio tecnico. Questa operazione condotta in maniera
ripetuta accelera i tempi di maturazione per l’ottenimento del colore definitivo. La quantità di olio
tecnico da utilizzare ogni volta deve essere ridotta al minimo, in quanto, se troppa, alla
successiva accensione potrebbe rilasciare sgradevoli odori in ambiente.

V.6 ASPORTAZIONE CESTO SCORREVOLE (fig. 5 – rif 11)

Se si desidera accedere alla zona inferiore interna della stufa, è possibile asportare il cesto
scorrevole estraendolo fino a fine spostamento e quindi sollevandolo un po' si sgancerà
completamente dalle guide.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


30

V.7 CAMBIO LAMPADINA DEL FORNO

Togliere la tensione elettrica al prodotto prima di effettuare qualsiasi operazione.

Utilizzate una lampadina che abbia le stesse caratteristiche tecniche di quella originale (330°C,
15W, 240V) quindi procedete nel seguente modo:
1. svitate il copri lampada in senso antiorario
2. svitate in senso antiorario la lampadina e procedete alla sostituzione
3. avvitate in senso orario il copri lampada
NOTA BENE! Se il copri lampada non si svita bisogna prendere uno straccio e una pinza
e con cautela girare in senso antiorario. E’ tassativo svitare il copri lampada a stufa
fredda.

VI. PROBLEMI E SOLUZIONI

Questa sezione del manuale di istruzioni e uso è stata appositamente pensata per dare al
nostro utente la possibilità di un intervento rapido nel caso in cui si verifichino degli
inconvenienti.
Nella tabella di seguito si sono sintetizzate le azioni da intraprendere quando si verifica un
problema: nella colonna sinistra è riportato l’inconveniente, il quella destra sono indicate le
possibili azioni da intraprendere.

Se si verifica Cosa fare


- Verifica strumentale del tiraggio della canna
fumaria.
- Controllare i corretti dimensionamenti e
l’effettiva pulizia periodica dell’impianto
fumario.
- Verificare che la griglia di presa d’aria sul
cassetto cenere sia pulita e priva di residui di
La cucina a legna fa fumo
cenere.
- Verificare che la griglia in ghisa del focolare
non sia intasata di cenere
- Verificare che la griglia in ghisa del focolare
sia in posizione corretta, la parte piana e larga
deve tassativamente essere rivolta verso l’alto
(vedi posizionamento griglia fuoco)
Verificare che la legna utilizzata non sia troppo
umida: è obbligatorio l’utilizzo di legna ben
stagionata.
- Utilizzare legna di pezzatura fine, per evitare
Formazione di eccessive incrostazioni sulle un abbassamento delle temperature di
pareti interne del focolare combustione imputabile ad una combustione
troppo lenta.
- Non utilizzare combustibili diversi tipo
laminati plastici, legno verniciato o laccato,
resinoso, compensato e residui di lavorazioni

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


31
agricole.
- Controllare che la circolazione avvenga a
raggiungimento in caldaia di 50/60 C°.
Verificare che la valvola fumi (fig. 5 rif. 17), sia
posizionata in modo corretto, “chiusa”
- Posizionare in alto la griglia fuoco
- Incrementare il consumo di combustibile per
Il forno non scalda avere una fiamma più continua.
- Utilizzare legna di pezzatura fine per avere
una fiamma più viva
- Le prestazioni ottimali vengono raggiunte
solo dopo alcuni cicli di funzionamento.

VII. SMALTIMENTO – CORRETTO SMALTIMENTO DEL PRODOTTO

(Applicabile in tutti i Paesi dell’UE e nei Paesi con sistema di raccolta differenziata)
Al termine del ciclo di vita, il prodotto non deve essere smaltito con i rifiuti domestici o disperso
all’ambiente. Per evitare eventuali danni all’ambiente o alla salute causati da un inopportuno
smaltimento, si invita l’utente a separare questo prodotto da altri e di riciclarlo in maniera
responsabile per favorire il riutilizzo sostenibile delle risorse materiali. Gli utenti sono invitati a
contattare il rivenditore presso il quale è stato acquistato il prodotto o l’ufficio locale preposto
per tutte le informazioni relative alla raccolta e al riciclaggio.

VIII. NOTIZIE FINALI

Per tutto quanto non espressamente riportato nel presente manuale, per informazioni
aggiuntive, notizie o semplicemente curiosità, potrai contattare il nostro sito internet:
http://www.ctpasqualicchio.it
mail to: info@ctpasqualicchio.it
oppure direttamente la nostra sede:
C.T.P. s.r.l.
Via Cervinara, 73 - 82016 Montesarchio (BN)
Tel. 0823.95.15.82 – Fax 0823.95.17.00

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


32

Condizioni di Garanzia

Considerata la normativa vigente in merito alle condizioni di garanzia (d.lgs. n.206/2005, articoli
da 128 a 135) ed il diritto del consumatore alla garanzia legale sulle non conformità riconosciute
dalla legge a favore dell’acquirente consumatore e nei confronti del suo venditore diretto, di
seguito verranno presentate tutte le condizioni di garanzia.
All’atto dell’acquisto tali condizioni si ritengono note e accettate dall’acquirente.
I prodotti realizzati dalla Pasqualicchio s.r.l. presentano una garanzia di due anni, ad esclusione
del corpo tERM, quest’ultimo inteso come parte bagnata, che gode di un periodo di garanzia di
5 anni, a decorrere dalla data di emissione di un valido documento fiscale.

La responsabilità della Pasqualicchio s.r.l. è limitata alla fornitura dell’apparecchio, il quale deve
essere installato a regola d’arte seguendo le indicazioni contenute negli appositi manuali in
dotazione al prodotto acquistato e certificato conformemente alle leggi in vigore.

L’installazione deve essere eseguita da personale abilitato ed in possesso dei titoli previsti dalla
legge, sotto la responsabilità di chi lo incarica, che si assumerà l’intera responsabilità
dell’installazione definitiva e del conseguente buon funzionamento del prodotto.

Non vi sarà responsabilità da parte della Pasqualicchio s.r.l. in caso di mancato rispetto di tali
precauzioni.

La garanzia decade dei diritti previsti dall’articolo 130, comma 2, nel caso in cui il difetto di
conformità non venga denunciato al venditore entro due mesi dalla data della sua scoperta.

AVVISO

È indispensabile eseguire il collaudo funzionale del prodotto prima di effettuare il


completamento con le relative finiture murarie (controcappa, rivestimento esterno, tinteggiature
pareti, ecc.).
La Pasqualicchio s.r.l. non si assume nessuna responsabilità per gli eventuali danni e spese di
ripristino delle finiture suddette anche se le stesse dovessero essere a seguito della
sostituzione di particolari mal funzionanti, rientranti nel periodo di garanzia.
Inoltre nel caso in cui la Pasqualicchio s.r.l. autorizzi la sostituzione di un prodotto mal
funzionante, questo dovrà essere fatto recapitare presso lo stabilimento della Pasqualicchio
s.r.l.; in tale eventualità la Pasqualicchio s.r.l. non si assumerà spese di trasporto, smontaggio e

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


33
rimontaggio del prodotto; e rimarranno immutati la scadenza ed i termini di garanzia acquisiti al
momento dell’acquisto del prodotto/componente da sostituire.

ESTENSIONE TERRITORIALE

Territorio Italiano

COLLAUDO DELL’APPARECCHIO:

In caso di collaudo dell’apparecchio, questo deve essere effettuato da tecnico abilitato, che
si assume l’intera responsabilità di verificare che l’impianto sia stato realizzato a regola
d’arte; il collaudo può essere effettuato a patto che siano state rilasciate tutte le
certificazioni di legge e vi siano tutte le documentazioni nel pieno rispetto delle
normative vigenti nazionali, regionali e comunali.
Chi ha proceduto al collaudo, una volta verificato che lo stesso sia andato a buon fine,
fornirà tutte le informazioni per il corretto utilizzo del prodotto e la sua manutenzione,
compilando e consegnando la copia del documento che attesti l’avvenuto collaudo,
avendo inoltre cura di farlo sottoscrivere dal cliente.

VALIDITA’

La garanzia viene riconosciuta a condizione che:

1. L’acquirente sia in possesso di un documento fiscale valido rilasciato dal venditore che
attesti la data di acquisto del prodotto. Tale documento dovrà essere debitamente
conservato ed esibito al personale del Centro Assistenza Tecnica in caso di intervento.
2. L’apparecchio venga installato da un tecnico abilitato in possesso dei titoli di legge (DM
n.37 22 gennaio 2008), che valuti idonee tutte tecniche dell’impianto a cui sarà collegato
l’apparecchio, che devono necessariamente essere conformi a quanto richiesto nel
manuale in dotazione su tutti i prodotti ed alle norme nazionali, regionali e comunali
vigenti in materia.
3. Il cliente sia in possesso della documentazione che certifica l’idoneità dell’impianto
compilata in tutte le sue parti:
a. Rapporto di installazione: compilato dall’installatore;
b. Dichiarazione di conformità della canna fumaria e della restante parte
dell’impianto secondo la legislazione vigente.

La garanzia non si applica per danni causati da:

1. Agenti atmosferici, chimici, elettrochimici, uso improprio dei prodotti, assenza di


manutenzione programmata, modifiche o manomissione del prodotto non autorizzate,
errata installazione o uso improprio del prodotto e dei suoi componenti, inefficacia e/o
inadeguatezza della canna fumaria e/o altre cause non dipendenti dal prodotto.
2. Nel caso in cui l’impianto elettrico sia colpito da fulmini o si abbiano degli sbalzi di
tensione.
3. In caso di surriscaldamento, ossia di combustione di materiali non conformi ai tipi ed alle
quantità indicate nel libretto in dotazione;
4. Per l’installazione del prodotto effettuata in ambiente non idoneo o non adeguatamente
protetto e/o per un’errata installazione della macchina, fase totalmente esclusa dalla
presente garanzia poiché a totale carico del cliente finale.
5. Per l’impiego di parti non originali Pasqualicchio s.r.l.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401


34
6. Per mancato rispetto delle leggi in vigore nell’esecuzione dell’impianto, o per utilizzo del
prodotto in maniera non conforme alle istruzioni o per una non corretta installazione.
7. Per danni causati direttamente o indirettamente da terzi, sia in fase di installazione che in
fase di funzionamento normale.
8. Nel caso di negligenza del cliente per mancata o errata manutenzione del prodotto.
9. Tutti i danni causati dal trasporto; pertanto per poter addebitare i danni al trasportatore si
raccomanda di controllare accuratamente la merce al momento del ricevimento,
avvisando immediatamente il rivenditore di ogni eventuale danno, riportando
l’annotazione sul documento di trasporto e sulla copia che resta al trasportatore.
10. Durezza dell’acqua <15°fr.

Sono esclusi dalla garanzia i seguenti particolari:

 Le guarnizioni, tutti i vetri ceramici o temperati, rivestimenti e griglie in ghisa, rivestimenti


in ceramica, fusibili di protezione, particolari verniciati, cromati o dorati, la maiolica, le
maniglie, i pomelli, la vernice siliconica, cavi elettrici, organi per il trasporto del
combustibile, batterie, candeletta di accensione.
 Variazioni cromatiche, cavillature e lievi diversità dimensionali nelle parti in maiolica non
costituiscono motivo di contestazione, in quanto sono caratteristiche naturali dei
materiali stessi.
 Le parti in materiale refrattario.
 Le parti in ghisa.
 Il corpo caldaia è escluso dalla garanzia nel caso in ci non venga realizzato un adeguato
circuito anticondensa.

In caso di sostituzione di particolari la garanzia non viene prolungata.


Per il periodo di inefficienza dei prodotti non viene riconosciuto alcun indennizzo.
Questa è l’unica garanzia valida e nessuno è autorizzato a fornirne altre in nome o per conto
della Pasqualicchio s.r.l.

INTERVENTI ESCLUSI DALLA GARANZIA

Interventi di taratura (combustione – temperatura – orari di funzionamento ecc.); interventi di


manutenzione ordinaria; interventi per mancanza e/o caricamento combustibile e adeguamento
nuovi parametri di combustione; interventi per difetto di funzionamento riconducibili a mancanza
di pulizia e mancanza e/o errata manutenzione.

INTERVENTI IN GARANZIA

L’intervento in garanzia prevede il ripristino di conformità dell’apparecchio senza alcun addebito


come previsto dalla legge in vigore.

RESPONSABILITA’

La Pasqualicchio s.r.l. non riconosce nessun risarcimento per danni diretti o indiretti per causa o
in dipendenza del prodotto.

Manuale d’uso e manutenzione Termocucina Telesia90 010401