Sei sulla pagina 1di 11

Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.

it

Anno scolastico 2018/2019

PROGRAMMAZIONE INIZIALE
ASSE: SCIENTIFICO TECNOLOGICO

TRIENNIO

INDIRIZZO:TECNICO CHIMICO SANITARIO

DISCIPLINA: DISCIPLINA: IGIENE ANATOMIA, FISIOLOGIA, PATOLOGIA CLASSE:4^L, 4^M, 4^N

MONTE ORE ANNUALE (previsto): 198 ore di cui di laboratorio: 66

Libri di testo adottati


Carnevali, Balugani, Marra “Elementi di igiene e patologia” - Zanichelli
Tortora -Derrickson “ Conosciamo il corpo umano” - Zanichelli

PIANO DI LAVORO

Nella programmazione dei contenuti e delle competenze si fa riferimento a quanto stabilito nella riunione di
dipartimento del 20 settembre 2018

COMPETENZE PER LA CLASSE QUARTA

(trascrivere qui le competenze, tra quelle suggerite dall’asse culturale, che si intende perseguire nel corrente
anno scolastico)

1. acquisire i dati ed esprimere qualitativamente e quantitativamente i risultati delle osservazioni di


un fenomeno attraverso grandezze fondamentali e derivate;
2. individuare e gestire le informazioni per organizzare le attività sperimentali;
3. utilizzare i concetti, i principi, i modelli per interpretare la realtà
4. gestire attività di laboratorio;
5. controllare progetti e attività, applicando le normative sulla protezione ambientale e sulla
sicurezza;
6. redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni
professionali

1
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

(N.B. Le attività di laboratorio sono da inserire nella programmazione per competenze dei diversi moduli)

PROGRAMMAZIONE PER MODULI TEMATICI


MODULO A : NUTRIZIONE E METABOLISMO

TEMPO PREVISTO: ORE 30

Unità didattica Contenuti Abilità/capacità Competenze coinvolte

1. Alimentazione I principi nutritivi; Descrivere le funzioni Punti:1,2,3


dei principi nutritivi;
Comprendere
suddividere la l’importanza delle
I LARN e la dieta equilibrata ; ripartizione equilibrata caratteristiche
Linee guida per una sana dei macronutrienti in nutrizionali degli
alimentazione; I.M.C, il F.Et ; funzione del fabbisogno alimenti per una
le caratteristiche della dieta energetico di un alimentazione corretta
mediterranea ; le piramidi individuo; ed equilibrata
alimentari; il tempio descrivere la piramide
dell'alimentazione; la alimentare e
classificazione degli alimenti. le cause delle più
comuni malnutrizioni.

2. Metabolismo  Metabolismo Comprendere il Punti:1, 2, 3


significato biologico
del metabolismo
glucidico protidico e
lipidico e saperne
descrivere le principali
vie cataboliche

e anaboliche

.Lab: Alimentazione 1. compilazione di una dieta Elaborare una dieta Punti:1, 2, 3


e metabolismo equilibrata equilibrata tenendo
presente le regole di
2.laEstrazione del beta- una sana
carotene dalla carota alimentazione;
3.calcolo calorico e nutrizionale saper calcolare il
degli alimenti valore calorico e
nutrizionale di un

2
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

4. determinazione della vit.C piatto comprendere il


significato biologico
5 la produzione di CO2 durante della produzione di
la respirazione CO2 durante la
fermentazione e
respirazione cellulare.

MODULO B: APPARATO URINARIO ED EQUILIBRIO IDROSALINO

TEMPO PREVISTO: ORE 25

Unità didattica Contenuti Abilità/capacità Competenze coinvolte

 I reni e le vie Anatomia e fisiologia del rene e Saper descrivere la Punti: 1,2,3
urinarie delle vie urinarie:ureteri, vescica struttura e la funzione
urinaria, e uretra del rene e delle vie
urinarie; saper
descrivere nel
dettaglio:la struttura
del nefrone quale unità
Malattie del sistema funzionale del rene. e
urinario:insufficienza urinaria e la formazione dell’urina
dialisi individuando le parti del
nefrone in cui
avvengono la
filtrazione, il
riassorbimento e la
secrezione ; individuare
alcune cause delle
patologie del sistema
urinario ; Spiegare i
contenuti appresi
rispettando i rapporti di
causa-effetto e le
sequenze temporali
degli eventi. Elaborare
una sintesi
sufficientemente
articolata delle proprie
conoscenze

2.regolazione Gli ormoni implicati nella Comprendere e saper Punti:1,2,3,4,5,6

3
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

della funzione regolazione ormonale dei descrivere l’azione


renale e nefroni e nel mantenimento degli ormoni : ADH,
dell'equilibrio dell’equilibrio idrosalino: aldosterone, sistema
idrosalino angitensina2 aldosterone, rennina-angiotensina,
peptide natriuretico striale; ADH peptide cardiaco nel
mantenimento
dell’equilibrio idrico
del corpo e della
regolazione della
funzione renale
1.Lab Reni e vie 1.lab: esame chimico-fisico Saper descrivere 1, 2, 3,4,5,6
urinarie dell’urina sintetica e quanto osservato al
osservazione al M.O: del M.O. e a fresco ;
sedimento urinario saper descrivere e
2.: osservazione di preparati spiegare i parametri
istologici chimico-fisici
dell'urina.
3. dissezione e osservazione del
rene di suino o bovino

MODULO C : SISTEMA LINFATICO E IMMUNITARIO

TEMPO PREVISTO: ORE 26

Unità didattica Contenuti Abilità/capacità Competenze coinvolte

1. Sistema Struttura e funzione degli Saper descrivere Punti:1,2,3,4,5,6


linfatico organi linfoidi e dei vasi l’origine della linfa , la
linfatici circolazione linfatica ,
la struttura e la
funzione degli organi
linfatici
2. Immunità innata Difese aspecifiche esterne Saper descrivere le Punti:1,2,3,4,5,6
pelle, mucose) ed interne modalità di azione delle
(interferone,complemento, proteine e delle cellule
fagocitosi e cellule natural coinvolte nell’ immunità
killer infiammazione , la aspecifica
febbre)

4
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

3. Immunità Concetto e tipi di antigeni I Saper descrivere: le Punti:1,2,3,4,5,6


acquisita linfociti B e T varie classi di linfociti e
mediata da Immunità specifica cellulare e loro azione nella
cellule e da anticorpale Gli anticorpi: la risposta
anticorpi risposta immunitaria 1^e 2^;
la reazione antigene-. Immunitaria; le 5 classi
di anticorpi e il loro
anticorpo
ruolo specifico
nell’immunità; le
diverse modalità con
cui gli anticorpi
agiscono contro gli
antigeni; saper

Indicare la differenza
tra immunità attiva e
passiva.

Spiegare i contenuti
appresi rispettando i
rapporti di causa-
effetto e le sequenze
temporali degli eventi.

Elaborare una sintesi


sufficientemente
articolata delle
proprie conoscenze
4. Immunità Vaccini Spiegare che cosa
artificiale attiva Sieri sono i vaccini e come
e passiva Chemioprofilassi funzionano;
Confrontare le
caratteristiche dei
vaccini presenti in
commercio in
particolare dei nuovi
vaccini , le
vaccinazioni
obbligatorie ;
spiegare i rischi e i
benefici della
vaccinazione;
spiegare le differenze

5
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

fra vaccinazione
sieroprofilassi e
sieroterapia;
spiegare i rischi della
sieroprofilassi

1. lab: il sistema 1. lab: la reazione antigene- 1, 2, 3,4,5,6


linfatico e anticorpo (agglutinazione).
immunitario. Saper osservare e
2.Lab. Osservazione al descrivere quanto
microscopio di preparati osservato al M.O. e a
istologici; 3.lab dissezione e fresco .
osservazione della milza di
suino o bovino

MODULO D IGIENE GENERALE

TEMPO PREVISTO: ORE 22

Unità didattica Contenuti Abilità/capacità Competenze coinvolte

1. Salute e malattia Definizione e funzione Conoscere e saper Punti: 1,2,3,4,5,6


dell’igiene. Concetto di spiegare di cosa si
salute e malattia. occupa l’igiene,cosa
Classificazione delle sono la salute e la
malattie.I determinanti di malattia. Sapere
salute e di malattia e le classificare le malattie
caratteristiche generali
delle malattie infettive e
non infettive

2. Epidemiologia Elementi di Illustrare le tappe per Punti: 1,2,3,4,5,6


epidemiologia.:le fonti dei la pianificazione di uno
dati,misure utilizzate tassi, studio epidemiologico
prevalenza, incidenza.
Descrivere la
Gli studi epidemiologici: metodologia
epidemiologia descrittiva,
analitica, sperimentale; degli studi
l’educazione sanitaria e la epidemiologici
medicina preventiva. Riconoscere
l’importanza delle fonti
dei dati e delle misure

6
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

di frequenza in
epidemiologia;

conoscere le finalità e
gli strumenti
dell’educazione
sanitaria.

3. Prevenzione delle Prevenzione primaria, Spiegare in che cosa Punti: 1,2,3,4,5,6


malattie secondaria terziaria consiste e come si
attua la prevenzione
primaria, secondaria e
terziaria

1.Lab epidemiologia Elaborazione di una Saper compilare Punti: 1,2,3,4,5,6


indagine un’indagine
epidemiologica. epidemiologica.

MODULO E: EPIDEMIOLOGIA GENERALE E PROFILASSI DELLE MALATTIE INFETTIVE

TEMPO PREVISTO: ORE 35

Unità didattica Contenuti Abilità/capacità Competenze


coinvolte

1. Agenti Batteri, virus, Descrivere la struttura ;classificare; 1,2,3,4,5,6


patogeni protozoi, funghi, descrivere il ciclo riproduttivo
parassiti
2 Epidemiologia Cause delle malattie Conoscere e saper spiegare: le cause 1,2,3,4,5,6
generale e infettive; loro dell’insorgenza delle malattie infettive,
profilassi delle modalità di le modalità di trasmissione i fattori
malattie infettive trasmissione; fattori dipendenti dall’ospite, il loro
dipendenti andamento nella popolazione, i principi
dall’ospite; e le finalità dei vari tipi di profilassi.
andamento delle
Spiegare i contenuti appresi rispettando
malattie infettive i rapporti di causa-effetto e le sequenze
nella popolazione. temporali degli eventi.

7
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

Profilassi primaria: Elaborare una sintesi sufficientemente


diretta, indiretta e articolata delle proprie conoscenze
specifica

3. Epidemiologia Principali malattie Conoscere e saper spiegare: le principali 1,2,3,4,5,6


generale e cronico- malattie cronico-degenerative, i fattori di
prevenzione delle degenerative. Fattori rischio per la loro insorgenza, le misure
malattie cronico- di rischio modificabili di profilassi.
degenerative e non modificabili.
prevenzione Spiegare i contenuti appresi rispettando i
primaria, secondaria rapporti di causa-effetto e le sequenze
e terziaria delle temporali degli eventi.
malattie non infettive Elaborare una sintesi sufficientemente
articolata delle proprie conoscenze.

1 Lab Mezzi fisici nella Spiegare l'azione dei mezzi fisici 1,2,3,4,5,6
lotta nella lotta antimicrobica; saper
antimicrobica: confrontare e scegliere il metodo più
Lotta Sterilizzazione e adeguato in base al mezzo
antimicrobica disinfezione,calore utilizzato.
umido ,calore
secco filtrazione.

2 Lab Valutazione Utilizzare la terminologia adeguata 1,2,3,4,5,6


dell’azione (antimicrobico,antisettico,battericida,
Lotta inibente di alcuni batteriostatico, conservante,
antimicrobica disinfettanti disinfezione)
Spiegare l’azione inibente dei diversi
disinfettanti
Saper comparare l’efficacia dei
diversi disinfettanti e detergenti in
relazione alla superficie da trattare
Leggere e interpretare i risultati
dell’esperienza

3 Lab Antibiogramma Saper eseguire un antibiogramma con 1,2,3,4,5,6


Analisi qualitativa il metodo della diffusione in agar,
Lotta metodo della previa scelta dell' opportuno tipo e
antimicrobica diffusione in agar dosaggio di antibiotico
Analisi
quantitativa: Leggere e interpretare un
metodo delle antibiogramma con il metodo della

8
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

diluizioni diffusione in agar

Conoscere la procedura per la


determinazione della concentrazione
minima inibente (MIC),
concentrazione minima battericida
(MBC) e valutazione del potere
antibatterico residuo (PAR)

Saper leggere e interpretare i risultati

MODULO F: EPIDEMIOLOGIA, PREVENZIONE, ASPETTI CLINICI, DIAGNOSI DELLE MALATTIE INFETTIVE

TEMPO PREVISTO: ORE 60

2. Malattie epidemiologia e saper descrivere le cause 1,2,3,4,5,6


infettive a ciclo profilassi speciale di: dell’insorgenza, le modalità di
oro-fecale epatite A, trasmissione, i test diagnostici e le
salmonellosi, tifo, misure di profilassi delle malattie
botulismo, infettive trasmesse attraverso i cibi
intossicazione da contaminati da micro e macro
Staphylococcus organismi patogeni;
aureus, amebiasi,
teniasi;le norme saper rispettare le fondamentali
igieniche elementari norme di igiene
del personale e personale e ambientale;
dell’ambiente per
saper individuare una malattia
una corretta
avendone gli elementidescrittivi;
manipolazione degli
elaborare una sintesi sufficientemente
alimenti.
articolata delle proprie conoscenze
3. Malattie epidemiologia e saper descrivere le cause 1,2,3,4,5,6
infettive a profilassi speciale di: dell’insorgenza, le modalità di
prevalente tubercolosi, trasmissione, i test diagnostici e le
trasmissione meningite, tetano, misure di profilassi.
aerea rosolia, varicella, saper rispettare le fondamentali
morbillo, parotite, norme di igiene
influenza, pertosse
personale e ambientale;
saper individuare una malattia

9
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

avendone gli elementi descrittivi;


elaborare una sintesi sufficientemente
articolata delle proprie conoscenze.

1.Lab ANTIBIOGRAMMA Descrivere e spiegare le tappe per 1,2,3,4,5,6


ANTIBIOGRAMMA Isolamento su l’isolamento, l’identificazione di
Identificazione dei terreno specifico: un patogeno a partire dal
patogeni Colorazione di campione
Gram; Leggere e interpretare i dati
Test specifici:Test
ossidasi;
Test catalasi;
Test coagulasi;
Sistemi
miniaturizzati per
l’identificazione di
batteri Gram
negativi e positivi.
2 Lab Test di Spiegare le tecniche e saper 1,2,3,4,5,6
principali tecniche agglutinazione al
interpretare i risultati
di diagnosi diretta lattice per
e l'identificazione di
indiretta delle S. aureus
malattie infettive Test di
agglutinazione
(ASLO);
Test di fissazione
del complemento;
Immunoenzimatico:
Test di ELISA;

Immunofluorescenza

ATTIVITÀ DI RECUPERO PROPOSTE AGLI ALLIEVI

Sportello
Attività di recupero con pausa della normale attività didattica
Attività di recupero in itinere nella normale attività didattica
Attività di recupero al di fuori dell’orario curricolare
Assegnazione di esercizi a casa funzionali al recupero e personalizzati

10
Sito Web: www.iissantorre.gov.ite-mail:tois058007@istruzione.itpec: tois058007@pec.istruzione.it

VERIFICHE

TRIMESTRE PENTAMESTRE
Orali N° 1 N° 2
Prove Miste lab N° 1-2 N° 2- 3
Descrizione sintetica di un argomento N° N°
Quesiti a risposta sing. N° N°
Quesiti a scelta multipla N° N°
Prova mista N° 3 4

11