Sei sulla pagina 1di 21

Consigli sui liquori Pagina 1 di 21

Consigli sui liquori

Attrezzatura:
Bilancia essenziale per dosare gli ingredienti; meglio se di precisione, vanno in ogni modo
benissimo anche quelle per le diete.

Bottiglie i liquori si conservano in normali bottiglie di vetro scuro, chiuse da un semplice tappo a
corona. Nel caso di un liquore prezioso da tenere in serbo per un’occasione particolare, applicherete
alla bottiglia una chiusura in sughero sigillata con ceralacca. Tenete le bottiglie in luoghi asciutti e
protetti dalla luce.

Cucchiai ci legno si trovano dappertutto e costano pochissimo. Servono per rimestare le spezie
poste a macerare senza alterarne l’aroma.

Filtri una volta i liquori si filtravano attraverso pezzuole di cotone o lino; il sistema è ancora valido,
ma per comodità consigliamo le praticissime carte da filtro che troverete nei negozi d’articoli
sanitari.

Mortaio è necessario per frantumare le spezie. Sceglietene uno in marmo o di pietra

Spezie alcune le possiedono perché fanno parte degli aromi da cucina (menta, timo, noce moscata,
cannella, basilico), le altre le acquisterete dall’erborista. Conservatele ben chiuse in vasi di vetro e
saranno, oltre che utili, motivo d’ornamento.

Vasi facili da trovare e fondamentali per i vostri fini, ottimi quelli di vetro trasparente con la
guarnizione di gomma e la chiusura a leva. Resistono al calore e si possono smontare consentendo
una perfetta pulizia. Si utilizzano indifferentemente sia nella forma quadrata sia cilindrica, importante
è tenere di varie capienze, da un quarto di litro ad un litro e più. E’ utile possedere anche un grosso
vaso a vite di almeno due litri che potete procurarvi presso il vostro bottegaio. Dopo averlo
accuratamente pulito, lo conserverete per alcune ricette particolari.

Zucchero la quantità di dolcificante segnalata nelle ricette è puramente indicativa e può variare o
addirittura essere tolta secondo i gusti.

15 Consigli utili:
1. Osservate la pulizia scrupolosa dei recipienti. L’alcol è un solvente e si appropria con estrema
facilità dei cattivi odori.

2. Il liquore, durante e dopo la sua preparazione, va conservato in vasi e bottiglie ermeticamente


chiusi.

3. Quando volete preparare un liquore d’erbe, per non sminuire l’aroma, abbiate la premura di
macerare il vegetale appena colto. Se impiegate le droghe essiccate, esse non devono avere più
di un anno di conservazione.

4. Il liquore va conservato in ambiente temperato. Le basse temperature ne alterano l’aroma.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 2 di 21

5. Pochi grammi in più o meno di un ingrediente possono compromettere la ricetta. Pesate


sempre con cura gli ingredienti.

6. Almeno per prime esperienze attenetevi alle indicazioni della ricetta. Solo dopo aver acquistato
gusto ed esperienza tentate qualche piccolo ritocco personale.

7. Limitatevi a confezionare poco liquore per volta.

8. Filtrate in maniera idonea: il cattivo filtraggio si vede e rende antipatico anche il liquore più
squisito.

9. Quando la ricetta prevede di rimestare il macerato, non spaventatevi. Di solito, infatti, è


sufficiente scuotere il vaso qualche secondo per assolvere l’incombenza.

10. Se sarete voi stessi a raccogliere erbe, radici e frutti cercateli in luoghi esenti da trattamenti
chimici e lontano dalle strade.

11. Se foste incerti sull’identità di un vegetale, prima di utilizzarlo chiedete chiarimenti al vostro
erborista: sono molte le erbe e le radici velenose.

12. Nella preparazione di grappe medicinali, usate di preferenza grappe di sapore secco.

13. La ricetta migliore non è ancora stata scoperta.

14. Dopo un tempo più o meno lungo i preparati descritti nel ricettario possono subire alterazioni o
fermentazioni anche molto dannose alla salute. Appena vi accorgete che l’odore o il gusto di un
preparato si è modificato, buttatelo via immediatamente.

15. Per terminare un’accortezza: servite i liquori in piccoli bicchieri, n’esalterete l’aroma e
soddisferete l’occhio.

Come si filtrano i rosoli (liquori casalinghi)

Preparare un rosolio non è difficile, basta seguire le istruzioni della ricetta ed usare recipienti ben puliti sia per
prepararli che per conservarli.
Non sono necessari speciali utensili, l'operazione che richiede maggiore cura è la filtratura, da cui dipende la
limpidezza del liquore. In vendita, si trovano speciali filtri studiati apposta per questo uso oppure carte "da filtro". Di
queste, ritagliatene un quadrato di circa 20 cm per lato, piegatelo in due nel senso trasversale ottendendone un triangolo
che piegherete a sua volta.
Adattate questo triangolo all'imbuto, tagliando la carta che sorpassa il bordo.
In mancanza di carta da filtro, usate carta assorbente comune o cotone idrofilo, con cui rivestirete l'interno dell'imbuto.
Per un miglior risultato, è ripetere l'operazione una seconda volta.

Liquori fatti in casa

Giuliana Pezzoli, ci illustra i segreti e i procedimenti di tre


ottime ricette di liquori rigorosamente artigianali...

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 3 di 21

/LTXRUL)DWWLLQ
&DVD
DFXUDGL 
*LXOLDQD3H]]ROL

 
   ! #"$% %
&'( ) *
+-,/.10324+426575,8.9 0;: <=>< ?5@,A?6<CBD96+ E .F9 0G=F, H I JLK4M6NPO#QRN@STJ6N7N7M UVJ WN7J
X YAY[Z\XL]^`_ acb Y de^TXgfhX-YAY fjiFeLfhicd7XL]_ b-k_ lnmo_La>b ph_qkrar_ Xs_[k;tuf v1vC^3X _ bja>b k
wyx zq{h|} ~~`z €wqz  {V‚ ƒF„P}†…4‚ zj‡ zqƒz\ˆ‰} Š‚ ~T4‹Fz }-ƒ6‚ŒrŽ‚…~T’‘`zqƒ}†L…
 Š1~zqw ‚“zqƒ}w „@~T6„7}n” •C–q—˜F™›š ™›— œ ž-Ÿ 6¡ ¢›¡£¡¤¥¤ ž£ 6¦o§¨6ž©ªž£Ÿ
«›¬®­ ¯@¯±°³²µ´·¶1¸²¬@´­ ¬@²C¹²»º¥¼°­-¯½­ ¾ ¾¿³° º¥º°h¸² ¾´² ÀÀÁ¶° Â
Ã$ÄCÅ3Æ ÇrÈPÉËÊAÌ Æ ÇCÇ6ÍÎ4ÉÇ6Ï4ÍÆ Ð6ÑoÒ Ó›Ô ÓӛÑÕÐrÑ%ÒÖÐC×ØÚÙÒ ÓcØÛÔÜÜÝÙ Þ Ø ÑÒÔ ÓcØ
ßà ÉáFâÅâ Î1Í-Ê Ï1Í-Ç6ÍãÆåäæÉåçrÉ Å/ácÍLÈ7ÈGÍ-çrÍ Åähâ%çCÅ3Í è4Ê É ähâ ßrà É ß ÉÅ ß Íéâ
ê`ë ì½í-î ï1ð êTðCñ‰íòìcð óhô4îqë õcð óVð ö÷7ð£ôrð êø¥ù êGð†ú-ûrð†õüë ùLõ>õüCë ðê3ð ýþëqö
ðö÷@êTù óhÿCë$ë%õcùLìëo÷Ýê3í6ï1ù ö6íô4ë ð ö6ù ì½í4ú4úë ì½ø¥ ù rë í-ö
ð   
  
 !"$#%'&(*)+&-,."/#-102,134"5%76$8&9:"&<;8%' 90=,9%?> 
@A-B9C DEBF'G$@"AHCI@*FKJLD-ME5J N8CD4CCJ-EOJQP"MEMSR.B"G$@8A4CI@TB"ECOJPJB8A-B8F7JKU
VXWYZ8[ \^]+_ `[`aY-bdcb^e:fhgf8ijc?k l7cQf m^n4o nqpr.s.tusvr+s9o o wyx4zwHo s
xHzwHo {^z9r+n9|t^}^stt n<~o €wH‚ƒ~ „…n9|†r+nHr‡}q‚ˆnq‰z+{uwŠo ~ xz.nH‚!~‹r9~Œ|tus+pz.sHr+‰dn
o s 5Ž?+4‘‘: ‚/~ {us^’4z^„“s n4‚”wHo €sHr+„•s ‰dwHo o w r+nHr9r+w wt t+~ s9€–s w
‚”w{u{ n€wHr^‰1w—^~ n4r1~ ˜™›š˜4œI˜9ž Ÿ7™  
¡^¢u¢£ ¤.¥¦-¥¨§8©¥§S© ªQ¥h« ¬-­4¤¯®:­v© ªQ°.­9®®I­y°1±-­h²³ª$´-°+°1ª7¦µS¥h´
®O©I´¤.°1©5ª ¶­8©I­ ·¹¸º^¸•¸“»½¼d»H¾1¿ ¸“ÀHÁ»HÂ^¸•»Ã».ÄÀHÅ ¸…Àq¸…»Ã¼dÀH¿ÇÆ1ȔÉq¼4º+¸…¸“É4È/¿?ÊÌË1Í
Î Í Ï ¼qÀ ΠȈ».¼d»HÈ Î ¿QÊ
Ð ª Ñ Ò1ÓÔ$Õ-Ò.Ò.ÕÖOÖÔ ×‹ØÚÙ^Û.Ù^׋Ø.ÜÞÝ^ß9àÝ1àˆß9Ý^ÜHàˆÜHà”ßÞá × â4ÛãHàƒ×1Ø.ãHØTàƒ× Ù+ä9× ß.ådß
áæÛHØ.çä.ßÞàƒ× ÙßHàˆÙ^ä+ßèßêéãHá × ë•ÜHìßHØ+ë…ß íQÕjî1ï8Óðòñóï ô õKö÷.ø4ùø ú ûø4ù9õ ü1ýHþ
üHÿ ýþ+þ4ÿ  þ
/þ  ýý ý qý ÿ^ýqÿ+ý
!#"$&%(')+*#% ,.-0/21.354-61 789!: ;(:=< 9!: >?: ;5:@A8 ?+B#C DEC(FGCHIHGC
JKLM(NLOALPRQ S#TVU0WYXZW ML[O \ ]^ML`_aK]bMa](Q cdW0U6ef gbM(gbhLKGOALi_agj_bN+k Lml[M5g
nEOo]pqpqLrhE](ksk ](K]tg!u[_aN#Oo]+v wVf xyW6T{z|~}T5eeW6wsUYW6| €#lKgj‚ƒlhh#„ag LKl…g
†‡ ˆ‰Š‹Œ‡{Ž#‡ ’‘Žo&“‹Œ†j‡Ž•”q“‹Œ†j‡“––E“‹&—a—(‡ “‹Ž˜“—(†j‡“™[‡ #‡2š
›sœ +žŸ  ¡¢ Ÿ £¤(¥
¦¨§a©sª#«¬®­+¯&«°!±²+ª#¬o²˜³5°!´ µ0¶(·¨¸¹º¨µ6¹.¶»µ+¹½¼Z¶¿¾ À ºsµ5¾Á(ÂÂ+µÄÃŶ5¹ Æ

ÇÅÈÉÊË2ÌÍÎËÄÏÅÐÅË
ÑÒjÍZÓÄÊÏ{ÏVÓ ÔbÕ×ÖjØ ÙÚÛ܌ØÔbÛÝÜ Þ ßààßáGߕâ ãÅä å æ çsè é
      

êìë+íïî ð ñdòIó6ôEõ ö÷+òÄøVù5ú ëû#ü ûRýAþÿþ Aü!î ý íŒü ü ðíGý&ð aü î ð #ë aðÿÿ#þ
         
íë qëíŒü ýü ð   
ëî!î!ü (ü ýAëî ð þÿû’ü (îjü ðýü ûþî þ ëí[ü î!ü þíŒü þî ý&þ
bëÿû’ü#ë (ü Eþî þíë•û íþ
 !#"%$ & ò ' &( )
ôdø ð bðbýýAþ ðîjî ð Aüjî ý íGð #ü þ(ÿë *

ðî ýoþ)ë ûýíGëýoýoþ ë #ð


+ ,  
- . / 01
û Eðî ðÿ#ðý íGë ð û ü!íGðî ë #ë ë ü ýoðÿþ ðî Œüjî ý®íþ 5ü ðýoý&ð ðíûü ðî!î ë
 9 23:%: <4
; -> = 509 6;  7@?  4
A& 0
8 B   
ðíëý ü þbûð ëmíë+ÿ ëíGë #ë (ü Aü ’üjî ëmüjî ðûûð 5ü þ ë+îaîjü +ü aþ
ö ×ö sòÄøVõ öZõ ôdú {ú.óYóÄú úZõ #øsù(ú ë [ü #ðÿÿ#þ aðýAþ î ë
 0C D > E =
íŒü Eëýoýoë 5ü íðÿþ 5ü öZù .ö.õ ú öø 3F-FG HE  I  J
ÅòÄø ëí ëî í ü ðí að
K      L 4


  5 NM ( - O
&      
ëû#ü^ë [ü û íGë …êìëÿûþ ëûü íð ëÿýoë î ëû ëí ü ëÿ ðð í
01
PQ
ð ëûEýíðýAþ×ü!îî þíþ þ ü þ ð ûëmü!î bþûEý íGþ ðÿ Eþí&ðïÿþÿ^î þ GþûûEë
PR S; T= . U I &4
%VXW@ Y 
ô úÅùúô ú ÅòÅö (øVõ ô öô ö sò ö.ù5ø Aë (üþ +ü þ ¨þî ýíë ð büjî ðÿ ü ð
6 Z  4
[" ]\Q$
ë ðí&ð qð {ðÿ ëmî ð ô ö úÅó0ó2ö Åò+ömñdò6öZù ø F 

^3_H`5a[bZbc_

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 4 di 21

GoE,.pFC-0qH I0/q&J>rT-KMs>-0L NPt1$OufQ>243$vKRL2sZST57whQ06$UWuCVX39xQ0yVYz{87Q0u}FZ2;|$:U;~€V<>QT=COW?AO [@3B\ ]G^@A3C_X_T=0`T5acD bPdfehg0a>i dZjGk$l9m&n


’œG‚.“Cƒ0ž” •0„ž&–>ŸTƒ—M >ƒ0˜4¡™$…$¢fš.†4‡$£› † Zˆ7¤h‰$¢C‡Š¥ ¦ƒ§{¢}‡c¨$‹{‹ ©«Œ ª AŽCT‘
¬f¹f­¯º¯®(»(°¼°¼®B»B±½®B»Šº²¾ ®c¿³{³ ¶X´ ¶0µ À&¶YÁC¶ ·C¸
ÃfįÅ(ÆÆÅBÇÅBÈÅcÉ{ÉËÊÌ ÅCįÄËÊ ÍÎÎ'ÏCÐÑ
Ҁä€Ó$å$Ôæ ÕTçTÕZçZÖ}è}Ô4æ4×(é(Øê׀é€Ù$ë$Ú7ì«í$Û;Ô ÜÞæ;îÝï ß}ðØYñXÔ ñ.àáò&áóCâCô ã
õ€ö$÷ øTøZù}÷4ú(ûú€üÞý þ(øTÿþ  

  ! "#
$%&(' )*$+% ,,-)*$+% .)*$/,' 0 1243456738

.
/,4825(',
)5$*2/21,
GHOOD1DGLD

d e-fgfhefheji eLkmlJn&opi ejqsrutrwv n&xpynyz {qtx4t5lJnye5l}|~e-f@q z+nyzp5r


+”–€5•&—+0˜-‚ ƒ™ •„šh…›6€‡šŽ†œ‚šgšž-I‚ˆJ™sŸ €P‰]™sŸ ¡žŠ‚ œ&‹@ˆ}—4‚-™ ƒŒŸˆm›C‚ +¢-›50£HˆŽ‚¤‹hƒ5¥‡Š ƒ8¦™55£}„8ŸP™s…§.&•5¨ 4šh›PƒP£}ˆ‘©‡‡™sŸ-ƒI›0Š ª«€‡¡m’™s¨ š,ˆg£‘€5•0šh›6 €› “
¬N­ ® ¯&°ž°,¬ ±²s¬ ³°h´µ6¶@²·²¬ ¸5¹&¯ºJ´¼»1³5º ½ ±¬ ½ ¾0º‘¯¿4°h¯AÀ ¯¾-¯Á¹5¿Á­~´»´BÀ«¬
»1°ž³&±«¬ ¯5¿³°Ž¹5ºJ³Â­~³#º}¬ »4¹5² °h´Pº ½ »+´5­‡¾ºJ´Ã¾¬ Ä Å&ÆÇÈ Ç]ÉÇ5Ê«Ë Ì&Í+Í+ÌÎJÏCÐÏ5Ê
Ñ Ï5Ò Ë Ç«Ó
,QJUHGLHQWL
9:<;>=?A@B+CEDGFH?HI4J ILK BHMNF-OEP4DEB
Q-R
R ?A@LBTSTPUUVW
DGI
9 X Y ZG[]\ ^L_T`LaGb4cHcTb

&RQVLJOL
d efghiTe jLk e gAlLe hgh!mn-opo<q4rtsuk sNv<rGqHj gk sHwxyqyl4e
z|{4}~€4ƒ‚ „
E… u†T‡… >ˆy„-z€-‰ {4}
Š y!Š‹ 
… „TŒŠ 

12&,12
Ž ‘  “’G’G”–•N—t”™˜”*šœ›+”
 ž+Ÿp L¡‘¢¢ £¤ L¥t£‡¦¦Ÿp 4£™§*¡“¥ƒ¥¨ ©!ž-¢€ªœ¦Ÿ

ÔÕ«Ö×!ØՌÙ%Ú[ÛXÛcÜ]ÝH×cÜßÞÜ[à[á@Ü
â5ã&ä«åæ ãçžèå èé%ê ë æìæíïîñð-ã5òJç@æDó~è¼ô~èçžçgèçhè5å èõã¼ôöã&ë+è5òJã5ò‘è¼ð èPò]÷
ô~èø-æQæsíYùPíÃëê5í-çžèPíPæ çhê5ò‘èßèPò}ô~èç@æ ëêYë1êíSå ãYäòJã5ðð ãúüû0åsæô æíãçžèSå è
í ê0ë4æ6èýã&ä0äæùPíä0è-çhèþã5å åsæ ÿùê5ò‘èwå  ê ù-ëë è5òJêýøë4æ ê5å çžêLæsí ð-ê&ë+ã
#
#( )* )  &  +      
  !"#$ %&!" '

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 5 di 21

,QJUHGLHQWL
ïðñòHóô+õLö´ò-÷÷€ø!ùò4ùyúNû-ü]ý4öGø
ïTþÿLôTõötû û
  õ 
ÿL
ô +ýHóó øöGò

&RQVLJOL
   !"#%$&&'()*,+.- / &'- %0&
1
23,4.5687,9'5 9;:7&<'=">)?@9;7 A :B62112%:*7<'76C72%:D6211
24E68>F5 G
<
2H5 <2I<2.<KJ76L6 M N OPQR%STUR'V,RNW)XY%ZB[8Y,U.T \,T P&]'R^V&_'P.` R
O
a'RF` Rcb@P,O'T
V,R]dY]'PI[CYO"O;P` Z*RFT `'e,fFd.T _,d)]Pgd.T P[L]'PU)T
h&ij^kml n,oi&jjl p

«¬p­‡®°¯-¯
±²­*³´±¶µœµ*¬p­‡±¸·¹®º³³¼»ƒ½¾«T¯¿¶µÀ¬
Á°ÂœÃÄtŠ‡ÆÇ Ä Ç È¹ÉËÊ ÅÌÅGÍ Î É ÅGÍ Ï ÐÑ°Ò|ÆŃÓÔ ÕǜÊLÉÖ͇ב בǰÄGÄ Â
×ÖÅGØ–Ç°Í‡Õ Å ÉÖÍÑǶÙÚØÛǓÆÆLJÆÇ°Ä ÇÜÊÉ°ÍÝÆ-ޓÆÆHÅßöÄGÅß塀 ÆHÒTŖÅG͓ÃÒ Çœ×¶Å ÇÀÍÑÆHŖÅGÍàÞÀÍ
á œÕLÉâ™ÊÑã*ÅtÞ‡Õ Þ°Ò Â™Ç°ÒTؖǓÆHÅ ÊÂ™Ç²Ä ÂœÕÊ Å Â‡ÆǤ°ĜÕÉ°Ä Ç¸äÉæåÖޜ°ÍÑÆÉÖؖǰ͇ə°Ä
ÊÂ°Ä É°Ò|ÇæǜÕ4Æ/Ç°Ò+͓É*çHÓuГÇÀÒ>Ïè™ÃŠɶÒ+Í*ŃÓuÒ+Å ÊLɶÒ|בÂÖ͓×ËÉ á Ŝ׶ŜœöŠÆ/°Ò|ǙÕÑÐÑǜÕÕLÉ
ÅƒÄ á œÕLɹéËêuÄ Æ/ÇÀÒTؙÅG͓ÇÛë+ÅGÄ Æ-Ò|‡ÆÇìÇíÅGؙîÑɇÆÆ-ŠöÄGŠ‡ƀǶé

,QJUHGLHQWL
q,rts)uv'w
x,y{z|'}| v"u,u |
~,€c‚ƒ.„
…
†‡"‡ˆ'‰&Š‹
Œ gƒ.„‡;ŽŽ'‰  
"€c‡
ˆ„ ‹ƒ„ƒ.„'&Š8‹'‘&Ž‹
’€€cgƒ.„,‡"“&†
” ‡"‹&Š8…;ƒ.„†Ž „ •%‹Ž'‰F–‰'…"…—‰˜˜D„

&RQVLJOL
™š„'‡"‹&Ž'›„ . „ ‹gƒ.„ ›;‡'„ Š‰c„ —œ,›"‹
›"‹ ‰ •%‰Ž‹ Œ •%‰›
„‚

I liquori fatti in casa.

Da sempre l'uomo ha cercato di utilizzare i prodotti che la natura generosamente offre. In special modo le popolazioni
montane che hanno fatto dello sfruttamento dei prodotti del sottobosco una loro prerogativa. Si tratta di usi che per lo
più sono stati abbandonati, quando non del tutto dimenticati. Oggi quasi nessuno più raccoglie le ghiande per nutrirci i
maiali o fa la farina di castagne, e pochi giovani sono in grado di riconoscere le bacche selvatiche e l'uso che se ne pu ò
fare. É innegabile comunque che con il passare del tempo e la scomparsa delle generazioni più anziane molto di tutto
ciò si sia perso con la quasi scomparsa di un certo tipo di cultura contadina. Per questo voglio proporvi una carrellata di
ricette sui liquori che è possibile preparare in casa senza eccessivo sforzo ne conoscenze specifiche. Tutto ciò potrebbe
diventare un hobby che potrebbe darci molte soddisfazioni. In questo mondo moderno in cui tutto è omologato e in cui
tutti mangiamo e beviamo le medesime cose, un tocco di distinzione e di diversità a base regionale o addirittura locale è
ancora possibile. Il metodo di produzione, industriale ,non rende merito ai sapori originari che solo la produzione
artigianale è in grado di esaltare nella maniera più piena. Le tante ricette raccolte , sono una ricchezza da conservare e
diffondere, un nostro partrimonio storico e culturale, che sarebbe un peccato perdere.

Nelle ricette che seguono la quantità degli ingredienti è la risultante di una media di diverse varianti . Di volta in volta
si potrà aggiungere dell'acqua per rendere il liquore meno forte o eliminarla del tutto per ottenerne uno pi ù alcolico. Le
varie spezie o le scorze di agrumi sono aggiunte aromatiche possibili, ma non sempre presenti nelle ricette originali.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 6 di 21

Nocino

Bisogna utilizzare le noci acerbe di fine giugno, dopo la rugiada di S. Giovanni del 24 che, secondo la leggenda, dà a
questi frutti proprietà particolarmente benefiche.

Occorrono una trentina di noci spaccate in quattro e lasciate macerare in un litro di alcool a 95 gradi. Dopo 40 giorni il
composto va filtrato e unito ad uno sciroppo formato da 7 etti di zucchero e da 4 etti d'acqua. Lo zucchero va sciolto
nell'acqua bollente. Una variante di questa ricetta prevede il vino bianco secco al posto dell'acqua. Dopo aver
imbottigliato il tutto bisogna attendere almeno 3 mesi.

Al momento della macerazione c'


è chi vi aggiunge dei chiodi di garofano, della cannella e la scorza di un limone. .

Corniolino

Questo infuso particolarmente dolce è fatto con le corniole che raggiungono la maturazione a fine estate.

La macerazione riguarda un chilo di corniole in un litro di alcool a 95 gradi e dura 40 giorni. Dopo il filtraggio occorre
aggiungere 6 etti di zucchero, 3 etti d'acqua e, facoltativa, la scorza di un limone.

Laurino

Per fare questo liquore bisogna fare macerare 30 o 40 foglie di alloro fresche in 3 etti di alcool a 45 gradi, più 5 o 6
semi di anice. Dopo 15 giorni bisogna aggiungere al prodotto filtrato 3 etti di acqua e 250 grammi di zucchero, quindi il
tutto va imbottigliato e lasciato riposare per almeno un mese.

Gineprino

Occorre mezzo chilo di bacche di ginepro lasciate in infusione per 20 giorni in mezzo chilo di alcool a 95 gradi. Quindi
si fanno bollire 350 grammi di acqua con 350 grammi di zucchero per cinque minuti. Una volta raffreddato aggiungere
lo sciroppo all'infusione precedente e filtrare il tutto dopo 30 giorni.

Liquore di ginepro

Fare macerare un centinaio di bacche di ginepro in 2 etti di rum (o acquavite), per un mese. Quindi filtrare e unire a 4
etti di zucchero, 4 etti d'acqua e 4 etti di alcool a 95 gradi.

Fragolino

Questa ricetta è la stessa sia per le fragoline di bosco, sia per i mirtilli che per i lamponi.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 7 di 21

Occorrono 3 etti di fragoline, da far macerare per un mese in 3 etti di alcool a 95 gradi. Quindi bisogna aggiungere 3
etti di zucchero sciolti in 3 etti d'acqua.

Si può anche imbottigliare evitando di filtrare.

Genziana

Per fare questo amaro bisogna lasciare in infusione 5 cm di radice di genziana in 3/4 di litro di grappa. Volendo è
possibile aggiungere la scorza di un limone, 3 chiodi di garofano e 2 bicchieri di vino bianco secco. Dopo 10 giorni
bisogna filtrare il tutto e lasciare in infusione il composto per altri 10 giorni con la sola genziana.

GRAPPA ALLA GENZIANA

INGREDIENTI
1 litri di grappa, 20 g di radice essiccata di genziana maggiore.
PREPARAZIONE
Spezzettate la radice di genziana e ponetela in una bottiglia assieme alla grappa. Dopo aver ben chiuso la bottiglia,
ponetela al sole lasciandovela per 2 settimane, poi riponetela in cantina per alcuni mesi prima di consumare.
SUGGERIMENTI ED INFORMAZIONI
È possibile non filtrare la grappa ma, una volta aperta la bottiglia, lasciare i pezzetti di radice a riposo nel liquido.
Se il sapore amaro della genziana risultasse troppo marcato, è possibile correggerlo con qualche cucchiaio di miele.

Nespolino

Occorre un etto di noccioli di nespole e 5 nespole intere. Pestare leggermente i noccioli, aggiungere le nespole
sbucciate e fare macerare il tutto per due giorni in mezzo litro di alcool a 95 gradi. Una volta filtrato l'infuso si devono
aggiungere 165 grammi di acqua e 330 grammi di zucchero. Dopo aver riposato per mezza giornata se ancora
necessario filtrare nuovamente, altrimenti imbottigliare il tutto e lasciarlo a riposo per due mesi.

Sciroppo di amarene

Questo non è un distillato ma un vero e proprio sciroppo. Occorrono 100 foglie di amarena a bagno in un litro di
lambrusco. Dopo 48 ore le foglie vanno strizzate e buttate. Si aggiungono 6 etti di zucchero, si fa bollire il tutto per 10
minuti e, prima di imbottigliare si aggiunge anche il succo di mezzo limone.



Liquore al cioccolato

Ingredienti: 2/5 di litro di alcool a 95 gradi - 500 gr di zucchero - 1/2 litro di latte - 100 gr di cioccolato fondente

Preparazione: Far sciogliere il cioccolato grattugiato in mezzo bicchiere di acqua portando ad ebollizione e

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 8 di 21

mescolando; far bollire per mezz'ora un altro mezzo bicchiere di acqua, il latte e lo zucchero; aggiungere il cioccolato e
bollire altri 10 minuti; far freddare ed aggiungere l'alcool, imbottigliare, chiudere ermeticamente e far riposare alcuni
giorni

Crema di fragolino

Ingredienti: 500 gr. di fragole -1 litro di latte - 250 gr. di panna - 1 kg di zucchero - 2 bustine di vaniglia - 300 gr. di
alcool - scorza di un limone.

Preparazione: Prendiamo una pentola e facciamo la stessa procedura del limoncello.


Dunque mettiamo, 1 litro di latte, 250 gr. di panna, 1 kg di zucchero e una scorza di limone (solo la parte gialla),
facciamo iniziare il bollore e contiamo 20 minuti.
Facciamo raffreddare completamente e in un grande boccale mettiamo il latte cosi' composto, insieme a 2 bustine di
vaniglia, alle fragole e alll'alcool e lasciamo macerare, agitando almeno una volta al giorno, per 20 giorni.
Trascorso questo tempo, filtriamo il liquore e conserviamolo in freezer.
Quando avete preparato tutti gli ingredienti nel boccale, vi consiglio, poiché fa caldo, di conservarlo in frigo!

Arancello

Ingredienti: 8 arance non trattate,1/2 litro di alcool a 95 gradi, 2 chiodi di garofano, 1/2 kg di zucchero, 600 ml. di
acqua.

Preparazione: - (Come per il limocello) Si mettono a macerare nell'alcool le scorze di arancio e i due chiodi di
garofano per una settimana, poi si fa bollire in una pentola di media grandezza l'acqua con lo zucchero mescolando
bene in modo che lo zucchero si sciolga a dovere, una volta bollita si lascia un po' raffreddare, si filtra poi con un
colino l'alcool con le scorze di arance si versa nella pentola e si mescola ancora fino a che tutto sia ben amalgamato,
imbottigliare e aspettare una settimana prima di assaggiarlo; va servito freddo.

Crema di limoncello

Ingredienti: 6 scorze di limoni non trattati - 1/2 litro di alcool etilico - g. 350 di zucchero - 1/2 litro di latte - una
bustina di vanillina.

Preparazione: Lavare accuratamente i limoni ed asciugarli bene;


togliere la scorza dei limoni (con il meno possibile della parte bianca);
mettere le scorze in un contenitore possibilmente di vetro, versare l'alcool e chiudere ermeticamente; lasciare a
macerare per una settimana;
fare scolare con uno scola-pasta alcool e scorze in un contenitore; in una pentola versare il latte, lo zucchero e la
vanillina, mettere sul fuoco;
amalgamare molto bene il tutto e fare bollire;
a bollitura ultimata versare il limoncello e amalgamare;
filtrare la crema di limoncello e versare nelle bottiglie;
fare riposare per una settimana e servire freddo.

Limoncello

Ingredienti: 1/2 litro di alcool alimentare a 95 gradi - 1/2 kg di zucchero - 120 gr. di scorze di limoni (solo la parte
gialla) - poco più di 1/2 litro d'acqua (calcolare 1/2 litro pi
ù 1/2 bicchiere).

Preparazione: Lavare molto bene le scorze dei limoni e tagliarle a pezzetti; metterle in un vaso di vetro con l'alcol;
chiudere ermeticamente e lasciare macerare per almeno 24 ore, meglio se per 2 giorni; filtrare, rimettere nel vaso, fare
bollire l'acqua con lo zucchero fino a quandoè completamente sciolto, fare raffreddare, versarla nel vaso, chiudere e
lasciare per altri 5 giorni.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 9 di 21

Digestivo al basilico

Ingredienti: 40 foglie di basilico ligure - 1 litro di alcool 95 gradi - 800 gr. di zucchero - 2 litri di acqua.

Preparazione: Mettere il basilico in infusione nell'alcool per 4 o 5 giorni.


Sciogliere lo zucchero a freddo nei 2 litri di acqua e aggiungere il tutto all'alcool.
Lasciare ancora 48 ore a riposo, poi filtrare.
E' un ottimo digestivo e combatte l'insonnia.

Latte di gallina

Ingredienti: 1/2 litro di latte - 500 gr di zucchero - vaniglina - 4 rossi d'uovo- 150 gr di alcool a 90 gradi - 1/2
bicchiere di Marsala.

Preparazione: Bollire il latte insieme alla vaniglina e allo zucchero; fare raffreddare; sbattere i rossi d'uovo; versare
poco latte per volta sui rossi sbattuti e sbattere ancora sino ad amalgamare tutto il latte ai rossi; aggiungere il Marsala,
l'alcool e mescolare bene; conservare in un luogo fresco; al momento di servire agitare la bottiglia.

Liquore al finocchio selvatico

Ingredienti: 300 gr di foglie di finocchietti selvatici (teneri) - 700 gr di zucchero - 1 cucchiaino di semi di finocchietto
- 1/2 cucchiaino di semi di anice - 1 litro di alcool a 95 gradi - scorza di limone - 3/4 di litro d'acqua

Preparazione: Schiacciare i semi di finocchio ed i semi di anice;


- mettere in alcool le foglie ed i semi finocchietto e di anice in un vaso di vetro, e lasciar macerare per 15 giorni
agitando il vaso una volta al giorno;
- tagliare a strisce la scorza di limone;
- preparare uno sciroppo con lo zucchero, l'acqua e la scorza di limone facendo il tutto arrivare ed ebollizione;
- filtrare lo sciroppo, filtrare l'alcool ed unirli nello stesso vaso di vetro;
- imbottigliare, tappare ermeticamente e lasciare per altri 7 giorni.

Liquore alle banane

Ingredienti: 500 gr banane gia sbucciate - 2 chiodi di garofano - scorza di limone - stecca di cannella - 1/5 di litro di
vermouth rosso - 500 gr di zucchero - meno di 1/2 litro di alcool a 95 gradi

Preparazione: Mettere in un vaso di vetro pulito ed asciutto le banane tagliate a fette; aggiungere lo zucchero,
chiudere ermeticamente e mettere al sole per alcuni giorni finché lo zucchero sarà sciolto; girare il vaso ogni giorno;
stappare ed aggiungere i chiodi di garofano, la scorza di limone, la stecca di cannella, il vermouth e l'alcool; chiudere
ermeticamente e mettere in un posto buio, fresco ed asciutto per 30 giorni; filtrare, imbottigliare, tappare e rimettere in
un posto fresco ed asciutto per un altro mese... se resistete.

Liquore alla camomilla

Ingredienti: 300 gr di alcool etilico neutro a 96 gradi - 600 gr d'acqua- 300 gr di zucchero - 30 gr di camomilla
romana - 2,5 gr di menta piperita - 2 gr di angelica - 1 gr di macis - 1 gr di china.

Preparazione: Dopo aver frantumato in un mortaio le spezie, ponetele al macero con alcool e 100 grammi d'acqua.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 10 di 21

Rimestate, chiudete e fate riposare per una settimana. Scaldate il resto dell'acqua a fiamma debole sciogliendovi lo
zucchero e colate lo sciroppo ancora caldo sul macerato. Lasciate raffreddare e rimestate per amalgamare perfettamente
gli aromi, quindi filtrate e avrete la sorpresa di ottenere un liquore limpido, dal delicato colore ambrato. Imbottigliate e
aspettate un paio di mesi prima di servire. Ha effetto rilassante quindi: sogni d'oro.

Whisky cream (Irish cream)

Ingredienti: 1 tazzina di zucchero - 2 tazzine di acqua bollente - pizzico di vaniglia - 5 tazzine di whisky - 1/3 di litro
di crema di latte (panna liquida non molto grassa)

Preparazione: Sciogliere lo zucchero nell'acqua; aggiungere la vaniglia, whisky e crema di latte; mescolare
vigorosamente; si conserva fino a 4 giorni in frigo.

Millerbe

Ingredienti: 2 foglie di alloro - 2 foglie di menta - 2 foglie di limone - 2 foglie di camomilla - 2 foglie di limoncella (è
una varietà di piccole mele) - 2 chiodi di garofano - 2 bacche di ginepro - zafferano - noce moscata - 1/2 litro di alcool
a 95 gradi - 250 gr. di zucchero - 1/4 di litro di acqua

Preparazione: Mettere l'alloro, la menta, il limone, la camomilla, la limoncella, il garofano, il ginepro, un pizzico di
zafferano, una grattuggiata di noce moscata in un vaso di vetro lavato ed asciugato, aggiungere poi l'alcool, chiudere
ermeticamente, mettere il vaso in un luogo asciutto e buio per una settimana; scuotere il vaso almeno una volta al
giorno; mettere lo zucchero e l'acqua in un pentolino e portare ad ebollizione; appena bolle schiumare; far bollire a
fiamma bassa sino a che si vedranno delle grosse bolle; lasciare freddare; filtrare l'alcool con un telo pulito e versarlo
nello sciroppo, mescolare, coprire il recipiente e lasciare riposare per un giorno; imbottigliare e tappare con tappi di
sughero; mettere in un luogo fresco e buio per due settimane.

Fragolino

Ingredienti: 350 gr di alcool a 95 gradi - 400 gr di fragoline di bosco - 1/5 di litro d'acqua- 250 gr di zucchero

Preparazione: - Mettere le fragoline in un vaso di vetro, versare l'alcool e lasciare in infusione per un mese;
- far bollire l'acqua con lo zucchero per 5 minuti e far raffreddare;
- aggiungere lo sciroppo di zucchero all'alcool, filtrare, imbottigliare chiudendo ermeticamente e far riposare per un
altro mese.

LIQUORE DI ANANAS

INGREDIENTI: 1 kg.di ananas 1 lt.di acqua 700 gr.di alcool 500 gr.di zucchero 1 stecca di vaniglia

PREPARAZIONE: Ridurre in cubetti un ananas fresco e mettetelo in un capace contenitore di vetro a chiusura
ermetica con l’alcool lo sciroppo,lo zucchero sciolto in acqua fredda,la stecca di vaniglia a macerare per 10 gg.
Trascorso il periodo,filtrate accuratamente,i mbottigliate,fatelo riposare in un luogo fresco e asciutto,poi servite.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 11 di 21

LIQUORE AL BASILICO

Ingredienti: 42 foglie di basilico. 1 L. di alcool 95° 1 L di acqua 800gr. di zucchero, la scorza di un limone (utilizzate
solo la parte gialla) 1 bustina di vanilina.

Procedimento: Pulite le foglie senza lavarle con un canovaccio, mettetele in infusione in un vaso di vetro o pentola in
acciaio per 48 ore circa con l'alcool, la scorza del limone e la vanillina. Preparate poi lo sciroppo facendo bollire l'acqua
con lo zucchero. Fate raffreddare. Toglite le foglie e la scorza del limone dal vaso, aggiungete lo sciroppo e per un
giorno intero mescolate ogni tanto. Filtrate e lasciate invecchiare per 8 mesi. Esecuzione: molto facile

LIQUORE DI ALBICOCCA

INGREDIENTI: 25 albicocche mature 2 Lt.di vino bianco secco 1/2 Lt.di alcool 1/2 Kg.di zucchero Una presa di
cannella in polvere

PREPARAZIONE: Lavate accuratamente le albicocche,dividetele a metà,eliminando i noccioli e ponetele in una


pentola con il vino che porterete ad ebollizione per 10 mn. Togliete dal fuoco aggiungendo lo zucchero e la presa di
cannella. Rimettete sul fuoco la pentola mescolando per 10 mn;ripetendo l’operazione per 2 volte,poi fate freddare.
Prima di lasciare freddare del tutto il composto,aggiungete l’alcool rimescolando,tenete chiusa la pentola per 7 gg.
Trascorso il periodo,filtrate accuratamente più volte,imbottigliate e servite.

LATTE DELLA SUOCERA

Ingredienti 1 lt. di alcool 9oo gr. di zucchero 1 lt. di latte 2 limoni 1 stecca di vaniglia

Preparazione In un contenitore di vetro a chiusura ermetica mettete le bucce( solo la parte gialla ) dei limoni insieme
ai frutti snocciolati e fatti a pezzi. Aggiungete, la vaniglia,il latte e l'alcool. Non vi preoccupate della reazione ( latte e
limoni ) Agitate il preparato una volta al giorno e dopo 10 gg.filtratelo più volte per eliminare le impurità. Dopo averlo
filtrato e imbottigliato fatelo riposare al buio per 3 gg. Suggerimenti: Lo sciroppo può essere fatto in 2 modi: 1)
Adoperando l’acqua demineralizzata e in questo caso lo zucchero deve essere sciolto a freddo 2) Adoperando l’acqua
normale lo zucchero deve essere sciolto a caldo Per filtrarlo,potete adoperare un comune assorbitutto posto in un
imbuto Per l’alcool ,potete adoperare sia quello di canna sia quello di bietola Difficoltà d’esecuzione: facile

LIQUORE AL TE’

INGREDIENTI: 7 cucchiai di tè 2 stecche di vaniglia 1lt.1/2 di acqua 1 lt.di alcool 1 kg.di zucchero

PREPARAZIONE: Mettete in infusione il tè in una pentola con acqua bollente per 8 ore chiusa con il coperchio.Poi
aggiungete le stecche spezzettate di vaniglia e lo zucchero,rimettendo la pentola sul fuoco a bollire per 15 minuti a
fuoco medio.Dopo che lo zucchero si sarà sciolto e freddato il tutto,aggiungete l’alcool rimescolando.Filtrate
accuratamente,imbottigliate e servite.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 12 di 21

LIQUORE D'ALLORO

Prefazione: Che dire di questo liquore che va bevuto freddo,ottimo digestivo di un bel verde intenso, anche se noi
romani, l’ alloro l’ abbiamo anticamente adoperato per cingere il capo dei vittoriosi lo adoperiamo anche per spiedini di
maiale o per aromatizzare le castagne lesse.

Ingredienti: 50 foglie verdi di alloro 1litro di alcool 1litro e ½ di acqua 800 gr.di zucchero

Preparazione: Mettete le foglie di alloro in un contenitore di vetro con l’ alcool e lasciatele macerare x 30gg.
Preparate,trascorso questo periodo , lo sciroppo con l’ acqua e lo zucchero . Unite lo sciroppo freddo all’ infuso e
lasciate riposare x 7gg. Dopo tale periodo potete filtrare il tutto con molta pazienza per ottenere un liquore verdissimo.
Suggerimenti: Lo sciroppo può essere fatto in 2 modi: 1) Adoperando l’ acqua demineralizzata e in questo caso lo
zucchero deve essere sciolto a freddo 2) Adoperando l’ acqua normale lo zucchero deve essere sciolto a caldo Per
filtrarlo,potete adoperare un comune assorbitutto posto in un imbuto Per l’ alcool ,potete adoperare sia quello di canna
sia quello di bietola Difficoltà d’ esecuzione: Attenzione al filtraggio!!!!

LIQUORE DI AMARENE

INGREDIENTI: 1 kg.di amarene 1 lt.di alcool 1 lt.di acqua 800 gr.di zucchero 15 foglie di amarena

PREPARAZIONE: Ridurre le amarene in poltiglia e ponete la stessa in una damigianetta a macerare con l’ alcool,le
foglie,lo zucchero e l’ acqua per 30 gg.,scuotendo il contenitore di tanto in tanto.Trascorso il periodo,filtrate
accuratamente,imbottigliate e servite.

LIQUORE DI ACACIA

Ingredienti 300 gr.di fiori di acacia 400 gr.di zucchero 3 cucchiai di miele di acacia 1 Lt.di alcool 1 Lt.di acqua

Preparazione In un capace contenitore di vetro ponete a strati i fiori e lo zucchero. Fatelo riposare per 2 gg.,poi
aggiungete l’ alcool e i 3 cucchiai di miele. Lasciate in infusione fino a che lo zucchero non si sia sciolto
completamente. Aggiungete l’ acqua e rimescolare. Filtrare accuratamente e servite. Suggerimenti Per filtrare
accuratamente potete adoperare fogli di carta assorbitutto.

LIQUORE DI CARCIOFO

Ingredienti: 1 Kg. di gambi di carciofo più 4 foglie 1 Lt. di alcool 1 Lt. di acqua 800 gr. zuccchero

Preparazione: Dopo aver lavato i gambi e le foglie di carciofo metteteli in un contenitore di vetro a chiusura ermetica
con l'alcool a macerare per 30 gg. Trascorso tale periodo preparate lo sciroppo che unirete all'infuso. Filtrate
accuratamente e fate riposare al buio per 7 giorni Suggerimenti: Lo sciroppo può essere fatto in 2 modi: 1) Adoperando
l’ acqua demineralizzata e in questo caso lo zucchero deve essere sciolto a freddo 2) Adoperando l’ acqua normale lo
zucchero deve essere sciolto a caldo Per filtrarlo,potete adoperare un comune assorbitutto posto in un imbuto Per
l’ alcool ,potete adoperare sia quello di canna sia quello di bietola Difficoltà d’ esecuzione: facile

AMARINO

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 13 di 21

INGREDIENTI: 200 gr.di mandorle amare 25 gr.di coriandoli 6 gr.di stecco di cannella 3 Lt.di alcool 1 ½ Kg.di
zucchero

PREPARAZIONE: Triturate le mandorle,i coriandoli, la cannella,mettendo il tutto a macerare in una damigianetta con
l’ alcool e i 2 Lt.di acqua per 10 gg. Preparate uno sciroppo con lo zucchero e l’ acqua rimanente (1 lt ) e dopo che si
sarà freddato rimescolate il tutto,filtrate accuratamente,imbottigliate e servite.

LIQUORE DI ERBE

Ingredienti 8 semi di finocchio selvatico 6 fiori di malva 5 chiodi di garofano 8 bacche di ginepro 6 foglie di
rosmarino 8 foglie di menta 10 foglie di alloro 8 foglie di limone 6 foglie di camomilla 8 foglie di cedrina 8 foglie di tè
8 foglie di basilico 6 foglie di salvia un pezzo di stecco di cannella 2 fili di zafferano 1Lt.di alcool 600 gr.di zucchero
600 gr.di acqua

Preparazione Ponete gli ingredienti,meno che l’ acqua e lo zucchero,in un capace contenitore di vetro a chiusura
ermetica per 15 gg. Trascorso tale periodo preparate lo sciroppo a caldo con l’ acqua e lo zucchero che unirete freddo al
composto,lasciandolo macerare per altri 15gg. Filtrate accuratamente,imbottigliate e servite. Suggerimenti Per filtrare
potete adoperare fogli di carta assorbitutto

LIQUORE DI FIORI

INGREDIENTI: 120 petali di rose rosse 15 fiori d’ arancio 15 fiori di gelsomino 1 stecca di vaniglia 3 chiodi di
garofano 60 gr.di uva sultanina 600 gr.di zucchero 600 gr.di acqua 1 ¼ Lt.di alcool

PREPARAZIONE: In un capace contenitore di vetro a chiusura ermetica,ponete i petali di rose,i fiori d’ arancio,di
gelsomino,la stecca di vaniglia,i chiodi di garofano,l’ uva sultanina e l’ alcool per 40 gg. Trascorso il periodo,preparate
lo sciroppo fatto sciogliere a caldo con l’ acqua e dopo che si sarà freddato,unitelo al composto rimescolando il tutto.
Filtrate accuratamente,imbottigliate e servite.

LIQUORE DI MORE

Ingredienti 1Kg.di more 1Lt.di acqua 1Lt.di alcool 800 gr.di zucchero 3 chiodi di garofano 1 pezzo di stecco di
cannella

Preparazione In un capace contenitore di vetro a chiusura ermetica,ponete le more a macerare con l’ alcool per 45
giorni,scuotendo di tanto in tanto. Trascorso il periodo preparate lo sciroppo ,facendo bollire lo zucchero e l’ acqua
unendo i chiodi di garofano e la cannella. Unite il composto allo sciroppo freddo,mescolando e poi filtrate
accuratamente e imbottigliate. Suggerimenti Per filtrare,potete adoperare fogli di carta assorbitutto.

LIQUORE DI PEPERONCINI

Ingredienti 1 Lt.di alcool 1 Lt.di acqua 1 Kg.di zucchero 100 gr.di peperoncini rossi freschi

Preparazione In un capace contenitore di vetro a chiusura ermetica,ponete i peperoncini rossi tagliati con l’ alcool per
30 gg.,scotendo il contenuto di tanto in tanto. Trascorso tale periodo,preparate lo sciroppo che otterrete sciogliendo lo

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 14 di 21

zucchero nell’ acqua calda. Freddato lo sciroppo,unitelo al preparato mescolando il tutto. Filtratelo
accuratamente,imbottigliate e fatelo riposare per 5 gg.,al buio,poi servite. Suggerimenti: Per filtrare ottimamente,potete
adoperare fogli di carta assorbitutto.

LIQUORE DI SEMI

INGREDIENTI: 70gr.di semi di coriandolo 12 gr.di semi di anice 120 gr.di semi di angelica 4 limoni 6 arance 1 ½
lt.di alcool 300 gr.di acqua 700 gr.di zucchero

PREPARAZIONE: In un capace contenitore di vetro a chiusura ermetica ponete i semi,le bucce delle arance,i limoni
tagliati a fette con l’ alcool per 21 gg. Dopo il 21°giorno aggiungete l’ acqua e lo zucchero,lasciando riposare finchè lo
stesso non si sia completamente sciolto,scotendo di tanto in tanto il contenitore. Filtrate accuratamente e se necessario
ripetete il filtraggio. Imbottigliate e servite

LIQUORE DI EUCALIPTO

Ingredienti: 35 foglie di eucalipto 1lt.di alcool 3 gr.di zafferano 1 pezzetto di cannella 600 gr. di acqua

Preparazione: In un contenitore di vetro a chiusura ermetica mettete con l'alcool le foglie di eucalipto, la cannella e lo
zafferano. Fate macerare il tutto per 30 gg.ricordandovi di scuoterlo tutti i giorni.Trascorso tale periodo preparate uno
sciroppo che aggiungerete al contenuto .Fate riposare per 7 gg.poi filtrate. NB. : adatto per il periodo invernale anche
come sedativo della tosse. Suggerimenti: Lo sciroppo può essere fatto in 2 modi: 1) Adoperando l’ acqua
demineralizzata e in questo caso lo zucchero deve essere sciolto a freddo 2) Adoperando l’ acqua normale lo zucchero
deve essere sciolto a caldo Per filtrarlo,potete adoperare un comune assorbitutto posto in un imbuto Per l’ alcool ,potete
adoperare sia quello di canna sia quello di bietola Difficoltà d’ esecuzione: Medio-facile Attenzione al filtraggio!!!!

LIQUORE DI LIQUIRIZIA

INGREDIENTI: 4 radici medie di liquirizia 2 bicchieri di grappa

PREPARAZIONE: In un contenitore di vetro mettete le radici a pezzi a macerare con la grappa per 15 gg. Trascorso il
periodo,preparate lo sciroppo, facendo sciogliere lo zucchero nell’ acqua,e dopo che si sarà freddato unitelo al
composto. Fatelo riposare per altri 15 gg. togliete i pezzi di radici, filtrate, imbottigliate e servite.

LIQUORE DI CORIANDOLO

INGREDIENTI: 15 gr.di coriandolo 4 gr.di semi di anice 4 gr.di corteccia di cannella 4 gr.di radice di angelica 4
chiodi di garofano 4 gr.di semi di finocchio 4 gr.di macis 4 gr.di zafferano 3 gr.di cima di issopo 4 gr.di melissa 4 gr.di
bacche di abete 4 gr.di serpillo 2 Lt.di alcool 1 Lt.di acqua 1 Kg.di zucchero

PREPARAZIONE: Dopo aver pestato e tritati gli ingredienti,metteteli in una damigianella a macerare con l’ alcool
per 30 gg.,agitando costantemente il recipiente. Trascorso il periodo e preparato lo sciroppo,sciogliendo e bollendo lo
zucchero con l’ acqua,unitelo freddo al contenitore. Fatelo riposare per 30gg,poi filtrate accuratamente e se occorre
ripetete l’ operazione di filtraggio,imbottigliate e servite.

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 15 di 21

LIQUORE DI MENTA

NGREDIENTI: 70 foglie di menta 4 semi di anice 1 lt.di alcool 1 lt.di acqua 900 gr.di zucchero

PREPARAZIONE: In una damigianetta,ponete le foglie di menta,l’ anice e l’ alcool a macerare per 15 gg. Trascorso il
periodo,preparate lo sciroppo facendo sciogliere lo zucchero nell’ acqua bollente e dopo che si sarà freddato unitelo
mescolando al composto. Filtrate accuratamente,imbottigliate e servite.

LIQUORE DI ROSE

INGREDIENTI: 30 petali di rose gialle 30 petali di rose rosse 600 gr.di zucchero 600 gr.di alcool ¼ Lt.di acqua

PREPARAZIONE: Pestate i 60 petali di rose in un mortaio e ridotti in poltiglia metteteli in un contenitore di vetro a
chiusura ermetica con lo zucchero. Ponete il contenitore al sole scuotendolo ogni giorno. Quando lo zucchero si sarà
sciolto,aggiungete l’ alcool e l’ acqua mescolando il tutto. Fatelo riposare per 15 gg.,filtrate accuratamente,imbottigliate
e servite.

LIQUORE DI MANDARINO

Ingredienti 12 bucce di mandarino 3 chiodi di garofano 1 lt.di acqua 700 gr.di alcool 900 gr. di zucchero

Preparazione Utilizzate solo le bucce,unitele all'alcool e ai chiodi di garofano in un recipiente di vetro con chiusura
ermetica x 10 gg. Passato tale periodo,fate uno sciroppo con acqua e zucchero e prima di unire all'infusione gettate le
bucce. Filtrate il tutto e fate riposare x 7 gg. al buio.

LIQUORE DI ANICE

Prefazione Se si riesce a trovarli,è preferibile i semi di anice freschi che sprigionano un maggiore profumo e aroma, in
ogni caso vanno bene anche quelli secchi.

Ingredienti: 50 gr di semi di anice 1 stecca di vaniglia 50 gr di angelica 50 gr di coriandolo 600 gr di zucchero 1/2 litro
di acqua 1 litro e 1/2 di alcool

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 16 di 21

Preparazione: Unite i semi di anice alla stecca di vaniglia, all'angelica e ai semi di coriandolo con l'alcool in un
contenitore di vetro a chiusura ermetica. Chiudete e lasciate riposare per 2 mesi agitando di tanto in tanto il contenuto
per accelerare la macerazione. Trascorso il tempo preparate lo sciroppo con lo zucchero e l'acqua, unite poi lo sciroppo
agli ingredienti del contenitore e agitate vigorosamente per qualche minuto. Riponetelo per almeno una settimana e
infine filtrate il liquore goccia a goccia. Suggerimenti: Lo sciroppo può essere fatto in 2 modi: 1)Adoperando l’ acqua
demineralizzata e in questo caso lo zucchero deve essere sciolto a freddo 2)Adoperando l’ acqua normale lo zucchero
deve essere sciolto a caldo Per filtrarlo,potete adoperare un comune assorbitutto posto in un imbuto Per l’ alcool ,potete
adoperare sia quello di canna sia quello di bietola. Difficoltà di esecuzione media

LIQUORE DI GINEPRO

Ingredienti: 2 etti di bacche di ginepro 1 lt di alcool 1 lt di acqua 900 gr di zucchero

Preparazione:Mettete in un recipiente di vetro a tenuta ermetica le bacche di ginepro con l'alcool per 40 gg.al
buio.Ricordate vi di scuotere una volta al giorno. Passati i 40gg.preparate lo sciroppo con l'acqua e lo zucchero e dopo
aver unito e miscelato il tutto,filtrate. Fatelo riposare per 7gg.

LIQUORE DI PAPAVERI ROSSI

INGREDIENTI: 30 gr.di petali di papavero rosso 450 gr.di zucchero 450 gr.di acqua 400 gr.di alcool 1 stecca di
cannella

PREPARAZIONE: Raccolti i papaveri,fate seccare 30 gr.di petali,che metterete in un capace contenitore di vetro a
chiusura ermetica con la cannella e l’ alcool per 20 gg. Trascorso tale periodo,preparate lo sciroppo,sciogliendo lo
zucchero nell’ acqua e quando si sarà freddato aggiungetelo a preparato mescolando il tutto. Filtrate accuratamente e se
necessario rifiltratelo. Fatelo riposare per 45 gg.,poi imbottigliate e servite.

Alchermes

7ULWXUDUHODYDQLJOLDODFDQQHOODLOFRULDQGRORL
žšŸ. ¢¡£š¤¦¥ £šŸ.§)¥©¨

FKLRGLGLJDURIDQRLILRULGLDQLFHLOFDUGDPRQRH
ª «)¬š­¯®C° ±&²³µ´¶°¸·¹® º³³»®¼·¾½À¿ Á
 Ã)ĚÅÇÆÉÈËʦÌÎÍÏÐ)ТѢҚÓÔ
Õ Ö)ךØÚÙÛÜ@Ý.ÝÞÚßmàâáÞ»ãšà äæåCà Þ ODFRFFLQLJOLD9HUVDUHLOSUHSDUDWRLQXQ
ç èéÇêšëíì¦îâï)ð»ñ)ñ)òÀóó ð ERWWLJOLRQHFRQO
DOFRROHELFFKLHUHG
DFTXD
ô è.õöêšëíì¦îâï)÷@ë)î ð»ñ.ìæ÷»ó ÷ &KLXGHUHHUPHWLFDPHQWHHDJLWDUHYROWHDO
ô øúù@ûÀüýþmüâ ÿ  ý )ý
JLRUQRSHUVHWWLPDQH6FLRJOLHUHDIUHGGR
QHOO
DFTXDOR]XFFKHURHXQLUORDOSUHSDUDWR
 Ç
ÿ íþ¦
ü »ü 
ý )ü¸þm ü »ü ù
  "!#
  $%& 0HVFRODUHEHQHHIDUULSRVDUHDOWULJLRUQL
' ()*+&,- . )LOWUDWHEHQHHXQLUHO
DFTXDGLURVHSHU
' /0102
3546 789:7;4-6<3=,>@?  DURPDWL]]DUH



/LPRQFHOOR

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 17 di 21

/DYDUHEHQHODEXFFLDGHLOLPRQLHWDJOLDUODLQ
ABC
DEFG EBHGJI
K LNM G HODP"FG Q M R P,P M Q#ST U
K V+W1WX
Y5Z[]\,^__`aYb
IHWWLQHVRWWLOLHYLWDQGRDVVROXWDPHQWHODSDUWH
c Vedf[fghbi[XYjiZ[  ELDQFD)DUODPDFHUDUHQHOO
DOFRROVHWWLPDQH
)LOWUDUODEHQH6FLRJOLHUHSHUIHWWDPHQWHOR
]XFFKHURIDFHQGROREROOLUHFRQOLWURG
DFTXD
DJJLXQJHUYLLOSUHSDUDWRLPERWWLJOLDUOREHQFKLXVR
&RQVXPDUHGRSRFKHKDULSRVDWRJLRUQL 



/LTXRUHDJOL$JUXPL 

/DYDUHEHQHODEXFFLDGHJOLDJUXPLHJUDWWXJLDUOD
klm
nopq olrqJs
t uNv q rOnw"pq x v y w,w v x#z{ |
t u)} m)pq]~, yy€ onw
HYLWDQGRDVVROXWDPHQWHODSDUWHELDQFD)DUOD
t ƒ‚„‚…†,‡ PDFHUDUHQHOO
DOFRROFRQLFKLRGLGLJDURIDQRSHU
ˆ Š‰f‹fŒh…‹ JLRUQL)LOWUDWHODEHQH6FLRJOLHUHSHUIHWWDPHQWH
ˆ ŽŒh‚…‚„,‹&…‹ OR]XFFKHURFRQOLWURG
DFTXDDJJLXQJHUYLLO
ˆ ‘†‡+„
SUHSDUDWRLPERWWLJOLDUOREHQFKLXVR&RQVXPDUH
ˆ †’+‹ ,‹ ‹ “,‚„”‚… 
GRSRFKHKDULSRVDWRXQPHVH 



/LTXRUHDOO
DQLFH 

)DUPDFHUDUHQHOO
DOFRROLVHPLGLDQLFHODEXFFLD
•–—
˜™š› ™–œ›J
ž ŸN  › œO˜¡"š› ¢   £ ¡,¡   ¢#¤¥ ¦
ž Ÿ)§ —)š›]¨,© ££ª ™˜¡
JUDWWXJLDWDGHOOLPRQH VHQ]DODSDUWHELDQFD OD
ž ŸN  ›f«h¡–™ FDQQHOODHODYDQLOOLQDSHUVHWWLPDQH$JLWDUH
ž Ÿ ¥1¥—
˜5š› ¬O™«™œœ›]š› ¢–› £ ™ RJQLGXHJLRUQLLOUHFLSLHQWH)LOWUDWHEHQH
ž ­)®¯°O±²´³µ;¶² ·¸µ³²%¹º¹%²&³µ 6FLRJOLHUHSHUIHWWDPHQWHOR]XFFKHURFRQ
» ¼¾½¿ÀÀ¿
ÁÁ@Â"ÃÄ ÅÆÇÇ¿1È%È Æ 
OLWURG
DFTXDDJJLXQJHUYLLOSUHSDUDWRDJLWDWH
ILOWUDWHQXRYDPHQWHHLPERWWLJOLDUOR&RQVXPDUH
GRSRFKHKDULSRVDWRXQPHVHRPHJOLRGXH 



/LTXRUHDOO
DUDQFLD 

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 18 di 21

/DYDUHEHQHODEXFFLDGHOOHDUDQFHHJUDWWXJLDUOD
ÉÊË
ÌÍÎÏ ÍÊÐÏJÑ
Ò ÓNÔ Ï ÐOÌÕ"ÎÏ Ö Ô × Õ,Õ Ô Ö#ØÙ Ú
Ò ÛÜ1ÜÝ
Þ5ßà]á,âããäåÞæ
HYLWDQGRDVVROXWDPHQWHODSDUWHELDQFD)DUOD
ç è)éÝ)ßà êÞêëãå PDFHUDUHQHOO
DOFRROFRQLFKLRGLGLJDURIDQRHGXQ
ç ë¸æã,å#ìæ,í@ãêî@ê SL]]LFRGLQRFHPRVFDWDSHUVHWWLPDQH
ç ãä+à æ,ßà ßà Ý,êÞæïêëæ  )LOWUDWHODEHQH6FLRJOLHUHSHUIHWWDPHQWHOR
]XFFKHURFRQOLWURG
DFTXDDJJLXQJHUYLLO
SUHSDUDWRLPERWWLJOLDUOREHQFKLXVR&RQVXPDUH
GRSRFKHKDULSRVDWRXQPHVH 



/LTXRUHDOEDVLOLFR 

)DUPDFHUDUHQHOO
DOFRROOHIRJOLHGLEDVLOLFRODYDWH
ð ë Ý
Þåßà åëîàJñ

HVILOHWWDWHSHUJLRUQL)LOWUDWHEHQH6FLRJOLHUH
ç èNòfà îOÞæ"ßà ê1ò ãæ,æò ê#óÜ ô
ç è)éÝ)ßà]á,â¸ããäåÞæ
ç õÜÝÞßà ïæÝò%à å#ßà]öêí,à%ò%à ãæ SHUIHWWDPHQWHOR]XFFKHURFRQOLWURG
DFTXD
ï,Þåíã,æ DJJLXQJHUYLLOSUHSDUDWRLPERWWLJOLDUOREHQFKLXVR
&RQVXPDUHGRSRFKHKDULSRVDWRPHVL 







/LTXRUHDOFDFDR 

)DUPDFHUDUHQHOO
DOFRROLOFLRFFRODWRIUDQWXPDWR
ð ë Ý
Þåßà åëîàJñ

LQEULFLROHHODYDQLJOLDSHUJLRUQL)LOWUDWHEHQH
ç èNòfà îOÞæ"ßà ê1ò ãæ,æò ê#óÜ ô
ç è)éÝ)ßà]á,â¸ããäåÞæ
ç ÷ø1øù
ú5ûü ýü þýýþÿ @þOú 6FLRJOLHUHSHUIHWWDPHQWHOR]XFFKHURFRQ
þ
û
 OLWURG
DFTXDDJJLXQJHUYLLOSUHSDUDWR
 
ýý;ûü
ü ù+ÿºü  LPERWWLJOLDUOREHQFKLXVR&RQVXPDUHGRSRFKHKD
ULSRVDWRPHVH 



/LTXRUHDOFDII q

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 19 di 21

  
6FLRJOLHUH]XFFKHURHFDII q DIXRFRPROWROHQWRH
! "$#  %'& # ( % % # &*)+ ,
! ".- .0/ 1 ((2 3% DWWHQGHUHFKHVLUDIIUHGGL8QLUHO
DOFRRO
! ".- . ( &44 5 6 7 89;:=< > ? PHVFRODWHHLPERWWLJOLDUOREHQFKLXVR&RQVXPDUH
@A BDCE3F
 GRSRFKHKDULSRVDWRPHVH 



/LTXRUHDOODPHQWD 

GHIJKLM KHNM O
)DUPDFHUDUHQHOO
DOFRROLVHPHWWLGLDQLFHHOH
P Q$R M NJSLM'T R U S S R T*VW X
P Q.Y I.LM0Z [ UU\ K3JS IRJOLHGLPHQWDODYDWHHWDJOLX]]DWHSHUJLRUQL
P ] W^IJ_LMa`SI R M K*LM0bcK H NT )LOWUDWHEHQH6FLRJOLHUHSHUIHWWDPHQWHOR
` JKd U T ]XFFKHURFRQOLWURG
DFTXDDJJLXQJHUYLLO
P Q beT H U M TNTfLgM0dKbcKhNN M'LgM SUHSDUDWRPHVFRODWHLPERWWLJOLDUOREHQFKLXVR

THM U K
&RQVXPDUHGRSRFKHKDULSRVDWRPHVL 











/LTXRUHDOOHQRFL 

GHIJKLM KHNM O
)DUPDFHUDUHQHOO
DOFRROOHQRFLSXOLWHH
P Q$R M NJSLM'T R U S S R T*VW X
P Q.Y I.LM0HS U Ma`JK d Uh\ K IUDQWXPDWHLQXQUHFLSLHQWHFKLXVRHVSRUORDOVROH
P i W;W^IJjLM0Z [ UU\ K3JS SHUPHVLDJLWDQGRGLWDQWRLQWDQWR6FLRJOLHUH
P U T HHK RkR T SHUIHWWDPHQWHOR]XFFKHURFRQOLWURG
DFTXD
P H S U K*bcS d U TNT ILOWUDWHEHQHLOSUHSDUDWRHDJJLXQJHWHORLQVLHPH

P Uh\ M S LM'LM'I T JS`T HS
DGXQSL]]LFRGLQRFHPRVFDWDLFKLRGLGLJDURIDQR
HDGXQSH]]HWWLQRGLFDQQHOOD0HVFRODWH
ULPHWWHUORQHOUHFLSLHQWHHGLVSRQHWHORGLQXRYR
VRWWRDOVROHSHUDOWULJLRUQL)LOWUDWH
QXRYDPHQWHLPERWWLJOLDWHOREHQFKLXVR
&RQVXPDUHGRSRFKHKDULSRVDWRPHVLPLQLPR 

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 20 di 21



/LTXRUHDOOHURVH 

lmnopqr pmsr t
u v$w r soxqr'y w z x x w y*{| } 3RQHWHLQXQUHFLSLHQWHEHQFKLXVRO
DOFRROHJOL
u v~€ n‚qr„ƒ … zz† pox LQJUHGLHQWLHPHWWHWHORDOVROHSHUPHVH
u v |;|^nojqr0‡ phsy w r'qr„oxˆp
oxˆˆp DJLWDQGRGLWDQWRLQWDQWR6FLRJOLHUH
u ‰hŠ^‹Œ_Ža Ž hŒŽ'’‘”“Œ“•–3Ž  SHUIHWWDPHQWHOR]XFFKHURFRQOLWURG
DFTXD
— ˜$™=Ž=šeh•› ILOWUDWHEHQHLOSUHSDUDWRHDJJLXQJHWHORDOOR
— œ3Š^‹Œ_Ž'ž“*Ÿ“   “ VFLURSSR,PERWWLJOLDUOREHQFKLXVR&RQVXPDUH
— –“ ••›¡™k™ “
GRSRFKHKDULSRVDWRPHVL 
— –h¢¡Ž  Ž'Ž'‹ “ Œ“ • 

















/LTXRUHDOOHXRYD 

£¤¥¦§¨© §¤ª© «
¬ ­$® © ª¦¯¨©'° ® ± ¯ ¯ ® °*²³ ´ )DUEROOLUHLOODWWHFRQODVWHFFDGLYDQLJOLDIDUOR
¬ ­µ¶·® © ª¦¯¨¸©º¹c° ¦»° ® ° UDIIUHGGDUH%DWWHUHL7XRUOLG
XRYRHGXQLWHYLLO
¬ ­.¼ ¥.¨©0½ ¾ ±±¿ §3¦¯ PDUVDODLOFRJQDFLOODWWHHO
DOFRRO0HVFRODWH
¬ ­ ³·¾ ¯À°.Á ¦§» ±¿ § EHQHHLPERWWLJOLDWH&RQVXPDUHGRSRFKHKD
¬ ¶^® © ª¦©0¨g© ® °hªª§
¬ ¶$ © ±±¿ © § ¦©0¨© ± ¯¥¤° ±
ULSRVDWRPHVLDJLWDQGRVHPSUHODERWWLJOLD
SULPDGLYHUVDUH 

¬ ­ »ª§ ±± °f¨©À°¤ © ¥ ® © °

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004
Consigli sui liquori Pagina 21 di 21


5RVROLR

ÃÄÅÆÇÈÉ ÇÄÊÉ Ë
3HVWDUHODFDQQHOODHIDUODULSRVDUHSHUJLRUQL
Ì Í^Î É ÊÆÉ0ÈgÉ0Ï Î Ð Ñ Ñ3Î ÏfÒ¡Ó Ô
Ì Õ Ó^ÅÆ_ÈÉ Ð Ï Ä ÄÇ ÎkÎ Ï QHOO
DOFRROLQXQFRQWHQLWRUHFKLXVR
HUPHWLFDPHQWH6FLRJOLHUHOR]XFFKHURLQOLWULGL
Ì Ö.× Å.ÈÉ0Ø Ù ÐÐÚ 3 
Ç Æ Ñ
DFTXD0HVFRODWHEHQHILOWUDWHHLPERWWLJOLDWH 



9HUPRXWK

ÛÜÝÞßàá ßÜâá ã
ä å$æ á âÞçàá'èháéÜ ç.êgá ëÜìçíßììç
ä åhî3ï ÝÞ_àá0ð ñì ìòhß3Þç 0HWWHUHLQLQIXVLRQHQHOYLQRXQSL]]LFRGLRJQL
ä ìë ÜÜß æóæ ë VSH]LDXQHQGRYLODEXFFLDJUDWWXJLDWDGHOOHDUDQFH
ä ìhò;á ç àá'àá'Ý ë Þçô ëÜç VHQ]DODSDUWHELDQFD IDUULSRVDUHJLRUQL
ä ëííß Üð3áõç )LOWUDWHDJJLXQJHWHOR]XFFKHURPHVFRODWHEHQH
ä íë æ èá ë
ä ìçhÞáõëÜà3ç æ ç HLPERWWLJOLDWH&RQVXPDUHGRSRFKHKDULSRVDWR
ä Ý ß Üð3á ë Üë JLRUQL 

ä ö ëÞëÜì ß

file://C:\WINDOWS\Desktop\liquori%20fatti%20in%20casa.htm 09/09/2004