Sei sulla pagina 1di 1

18 Sabato 8 gennaio 2011 Sabato 8 gennaio 2011 19

DI DIRITTO E DI ROVESCIO IL PROCESSO HA SEMPRE APPASSIONATO IL PUBBLICO: DALL’ANTICA ROMA ALL’ODIERNA AVETRANA
CULTURA&SPETTACOLI BIOGRAFIA DI SIMON WINCHESTER
Quando la pena è pubblica e pubblica è la paura

S’alza il sipario L’uomo


Il ruolo di giornali, tv,.web e dei vari social network
Nei riti del supplizio, accurata- per essere al servizio del medesimo
mente ricostruiti da Foucault nel suo fine, per alimentare quella «società
saggio, il personaggio principale è il della paura» che contraddistingue il

L’INTERVISTA IL DISEGNATORE È NEL GRUPPO BONELLI PER «DAMPYR»


popolo, la cui presenza reale e con-
testuale è necessaria per il loro com-
pimento. Nella società virtuale, vice-
versa, l’esposizione alla pubblica di-
terzo millennio. Oggi come ieri il ruo-
lo del popolo è ambiguo: convocato
come spettatore, affinché veda con i
propri occhi trionfare la macchina
che amò
Fumetto, la Puglia
su delitti e castighi
sapprovazione avviene mediante i giudiziaria, coinvolto in uno show

la Cina
giornali, la tv, il web e i vari social fatto apposta «per terrorizzarlo, può
network. Lo scopo recondito appare, coagulare il suo rifiuto del potere pu-
però, sostanzialmente analogo: pro- nitivo, e talvolta la sua rivolta»,
vocare «un effetto di terrore con lo scompaginando rituali consolidati e

è punta di matita spettacolo del potere scatenato sul


colpevole», amplificato, oggi, dal
singolare connubio tra media e auto-
rità. Spesso in contrasto e in lotta fra
di loro, l’universo della giustizia e
mettendo in crisi il sistema giudizia-
rio. La giustizia amministrata suscita
sempre forti emozioni, e non di rado
diviene il cavallo di Troia per frantu-
mare un potere politico giunto al cre-
Vita di Joseph
Parla il barese Alessio Fortunato Lo spettacolo della giustizia, oggi ma anche ieri quello dell’informazione finiscono puscolo. [s. lor.]
Needham
di BIAGIO VALERIO terno di una squadra che vede tra di SERGIO LORUSSO nico in sé ineliminabile, l’esposizione al SPETTACOLO la serenità del giudizio viene garantita, «una di quelle tragedie private che as- di DOMENICO RIBATTI
le proprie fila tutta una serie di fi- pubblico genera emozioni e sensazioni Il quadro se necessario, con il divieto alle teleca- sumono dimensioni pubbliche e alimen-

I «D A
l mondo dei vampiri «made in gure professionali. I passaggi per omani potrete assiste- non necessariamente negative o tali da «In corte d’Assie» mere di entrare nelle aule di giustizia - tano il bisogno nazionale di storie». Ri- Joseph Needham, autore
Italy» parla sempre di più pu- arrivare tra le mani dei lettori sono re allo spettacolo di incrinare la verità processuale. di F. Netti. Sopra, sono noti i disegni che spesso accom- mane netto, tuttavia, il confine tra realtà della opera monumentale
gliese. Domani mattina, in davvero tanti. Solitamente il lavoro una solennissima giu- E tuttavia oggi ci interroghiamo supplizio nel ‘600 pagnano i resoconti di processi eclatanti giudiziaria e rappresentazione mediati- Scienza e civiltà in Cina è
tutte le edicole della Penisola, attorno ad un singolo volume è di stizia di un domenica- sull’evidente distorsione mediatica della tra la folla. - che induce i media a dar vita ad un ca. dedicata una biografia
i lettori dei fumetti più amati tro- circa 6/12 mesi, ma in alcuni casi no di Nola, eretico pervicace, che mer- funzione giudiziaria, che recenti vicende Sotto, la madre processo televisivo parallelo, regno di Quando invece questo limite viene in- scritta dal giornalista Simon Winche-
veranno il numero 130 della serie di può risultare superiore. Nella Ser- coledì in casa del cardinal Madruzzo fu di cronaca hanno portato alla ribalta di Sarah Scazzi esperti (reali o presunti) chiamati ad franto, confondendo e sovrapponendo i ster e pubblicata da Adelphi: L’uomo
«Dampyr». Un personaggio ormai gio Bonelli Editore il rapporto tra sentenziato come autore di alcune af- inducendo un po’ tutti a riflettere sul esprimere pareri, a due profili, con reciproci condiziona- che amava la Cina (pp. 232, euro 22).
entrato nel cuore degli appassiona- casa editrice e disegnatore è fan- fermazioni sacrileghe, opinioni nelle ruolo e sui limiti della rappresentazione schierarsi e a formu- menti, è l’attuazione stessa della giusti- Nato a Londra nel 1900, Needham
ti insieme a Tex, Dylan Dog, Zagor tastico, sei completamente a tuo quali restò ostinatamente». Così viene televisiva del crimine. Una rapida rico- lare previsioni zia ad essere messa in crisi. era un brillante biochimico di Cam-
e Nathan Never. agio: ti senti finalmente parte in- annunciata dal banditore pubblico alla gnizione storica può forse aiutare a fare sull’esito del processo Dal plastico di Cogne al crime reality bridge quando nel 1937 incontrò una
Il soggetto e la sceneggiatura so- tegrante di un progetto e questo ti popolazione della Capitale la condanna a chiarezza sul punto. celebrato nelle Corti. show di Avetrana, la lentezza esasperan- collega cinese di Nanchino, Li Gui-
no del «papà» dell’eroe, Mauro Bo- spinge sempre a dare il massimo». morte di Giordano Bruno (1548-1600), fi- Nel processo inquisitorio, scritto e se- La logica intrinse- te della nostra macchina giudiziaria, pe- zhem, che aveva trentatré anni e che
selli, ma alle matite - in un fine la- Un nome in particolare? nito al rogo per volere del tribunale greto, è il momento dell’esecuzione della ca del rito accusato- ricolosamente ripiegata sulla fase inve- era arrivata a Cambridge per specia-
voro da «cesellatore» della china «Posso ritenermi fortunato di la- dell’Inquisizione romano e giustiziato a pena ad assumere rilevanza pubblica e a rio, del resto, è quella stigativa, ha favorito lo svilupparsi di lizzarsi. Needham si innamorò di Li, e
che rende benissimo le atmosfere vorare con un grande sceneggiato- Campo de’ Fiori il 17 febbraio 1600. suscitare, pertanto, umori e reazioni del- della contrapposizio- format televisivi che pretendono di for- nonostante fosse già sposato con una
brumose dell'Europa dell’est - c’è re dalla cultura enciclopedica: La dimensione spettacolare della giu- la pubblica opinione che partecipa allo ne «vittoria-sconfit- nire la verità sui casi giudiziari più ecla- biologa, Dorothy Mayle, stabilì con lei
Alessio Fortunato, 42 anni, alla sua Mauro Boselli. Oltre che creatore di stizia penale, quindi, non è certo «splendore dei supplizi» quale momento ta» e tale scontro i me- tanti, naturalmente sulla base di un som- una relazione che la moglie non avreb-
prima prova per il fumetto main- Dampyr, sceneggiatore e curatore un’esclusiva della nostra epoca, un’in- catartico, grazie al quale non solo il con- dia finiscono per ri- mario processo televisivo e con l’inop- be mai ostacolato e che sarebbe durata
stream, a diffusione di centinaia di di Tex e poi, Zagor, Dylan Dog le sue venzione della società mediatica del XXI dannato ma l’intera comunità viene li- produrre. Due diven- portuna partecipazione degli stessi at- fino alla morte di Li.
migliaia di co- sceneggiature berata dal male perpetrato: la tortura, la tano i processi in cor- tori della vicenda giudiziaria: difensori, Questa circostanza fece nascere in
pie.
Fortunato,
sono ad orolo-
geria, ricche
La dimensione «scenica» dell’azione berlina, la gogna, il patibolo, il rogo, e via
discorrendo, rappresentano altrettante
so, «uno è quello che
procede quietamente
indagati, imputati, consulenti di parte.
L’effetto è deformante e allarmante, a
Needham l’interesse per la Cina che
non lo avrebbe mai più abbandonato.
di Sammichele
di Bari, entra
di particolari,
e molto molto
penale non è un’invenzione della forme di una «piazza teatrale» che rap-
presenta, al contempo, un monito per la
in aula sotto la dire-
zione del giudice…,
tutto scapito della faticosa ricostruzione
della verità processuale. I protagonisti si
Quando il governo britannico decise di
aprire una missione a Chongqing a so-
dalla porta
principale nel
stimolanti».
Documenta-
società mediatica del XXI secolo cittadinanza e una vendetta - attuata
direttamente sul corpo del reo - da parte
con la lenta sfilata
quotidiana dei testi-
muovono con disinvoltura dagli studi te-
levisivi e dalle piazze mediatiche ai luo-
stegno del mondo accademico cinese,
ne affidò la direzione a Needham che
mondo del fu-
metto. Dopo il
zione fotogra-
fica e lettera-
Ma da ultimo qualcosa è cambiato del sovrano, come ci ricorda Michel Fou-
cault (1926-1984) nel suo saggio Sorve-
moni davanti ai dodi-
ci giurati, in un’aula
ghi delle indagini e dell’attività giudi-
ziaria, rimescolando le carte nella mal-
vi si trasferì nel 1943.
Egli restò in Cina per tre anni nel
successo di ria sono il «nu- gliare e punire. Nascita della prigione semideserta dove si celata speranza di lucrare vantaggi nella corso dei quali viaggiò senza sosta rac-
John Doe ecco- trimento» dato secolo, anche perché è l’idea stessa del (1975). Agli antipodi si colloca il processo ac- ramento collettivo. «Pubblici siano i giu- scena scandita da regole ben precise per notano solo i parenti addolorati, i gior- battaglia processuale o, magari, di ac- cogliendo una mole impressionante di
lo alla prova ai disegnatori - processo penale ad evocare quella di pub- Ma tutto ciò poteva provocare anche cusatorio, la cui dimensione agonistica e dizi e pubbliche le prove del reato», am- acquisire le prove che il giudice (o la nalisti e un po’ di pubblico», «l’altro si quistare un’insperata notorietà, così materiale e di informazioni che gli sa-
più grande ma continua For- blica rappresentazione, di performance effetti indesiderati, di origine psicolo- di acceso scontro tra i contendenti fa del monisce Cesare Beccaria (1738-1794) nel giuria) dovrà valutare. svolge nei corridoi e nello spiazzo an- preziosa nella società mediatica. rebbero serviti per realizzare il proget-
è in buona tunato - e an- teatrale sulla scena della vita. L’idea del- gica, la cui comprensione richiederebbe pubblico giudizio il momento centrale, suo pamphlet illuminista Dei delitti e In entrambi i casi, tuttavia, la pres- tistante il tribunale, dove gli ‘esperti’ si Un mondo nuovo, mestamente rappre- to di redigere una storia del sapere
compagnia: che se il rap- la contesa tra Stato e cittadino, tra ac- l’ausilio delle teorie freudiane e junghia- denso di spettacolarità. La decisione na- delle pene (1763) a tutela della libertà del sione dell’opinione pubblica si colloca al affannano davanti alle telecamere» ban- sentato dalla ricorrente domanda della scientifico in Cina, che fu pubblicata in
Stano, porto profes- cusa e difesa, risale del resto agli albori ne: pietà, solidarietà, ammirazione per sce alla luce del sole, e non è un caso che singolo contro gli arbitri del potere. Nor- di fuori del processo, ad una giusta di- dite dall’aula, come sottolinea Sharon Sabrina Misseri non ancora indagata ventiquattro tomi nel corso della sua
Dell’Edera, Di- sionale avvie- del mondo occidentale, alla cultura giu- chi veniva trattato crudelmente sul pal- l’embrione di tale rito sia costituito da male, allora, che l’attenzione della col- stanza dall’azione degli organi giudizia- Waxman sulle colonne del «New York agli inviati dei network televisivi: vita e che è stata parzialmente tradotta
so, Spada, Ca- ne a distanza, ridica greca e romana. La macchina giu- coscenico dell’umana giustizia, identi- ordalie e duelli, forme sceniche e ago- lettività si focalizzi sulla celebrazione del ri, persino quando la vicenda criminale Times» nel commentare un famoso pro- «Quanto fai di share?». Quasi che un in italiano dalla casa editrice Einaudi.
tacchio sono i il feeling che si diziaria ha una componente rituale ed ficazione in chi era sottoposto al pub- nistiche che costituiscono, al contempo, processo, sul modo in cui i suoi pro- assume un forte peso mediatico: è quanto cesso del 2004: per l’editorialista statu- agghiacciante delitto possa essere una Si tratta di un opera indispensabile
numi tutelari è creato è altis- implica, nel suo operare, un profilo sce- blico ludibrio. processo e pena, poi sostituite dal giu- tagonisti si muovono all’interno di una accade negli Stati Uniti, dove comunque nitense il processo penale rappresenta comoda strada per la celebrità. per chi abbia un interesse specifico per
pugliesi del fu- simo, «tanto la Cina e che oggi ha un particolare
metto. che siamo già valore e significato, alla luce della forte

C’era una volta sul Gargano Tutankhamon, la tomba del faraone


Ma che all’opera su espansione della Cina in ambito eco-
cos’hanno di una seconda Vetrina nomico e scientifico. La scienza e le
speciale storia che è sue scoperte vi vengono sempre messe
questi pu-
gliesi quan-
do si china-
ambientata a
Venezia e che
dovrebbe vede-
MOSTRA A SAN MARZANO
Minoranze linguistiche sarà chiusa: i turisti la danneggiano in correlazione con la cultura e le con-
dizioni politico-sociali che le hanno ge-
nerate.
no su un fo- re la luce, in «Fiabe e favole di San Marco in Lamis» raccolte da Grazia Galante e l’Unità d’Italia Insieme ad altre della Valle dei Re. Ci saranno riproduzioni L’opera è di un certo interesse anche
glio bianco? ALESSIO FORTUNATO Sopra, «Dampyr» edicola, nel per tutti coloro che coltivano un ricer-
Lo chiedia- febbraio 2012». n «Il contributo delle minoranze ca di ambito etnologico, volta a cono-
mo allo stesso Fortunato. Il disegnatore non ha avuto ne- di SERGIO D’AMARO ca la loro funzione di supplenza ri- LARGA linguistiche nell’Unità d’Ita- l Solo pochi turisti fortunati potranno ancora vedere la «vera» tomba scere come la scienza si sia sviluppata
«Non so se l’appartenenza ad una cessità di spostarsi dalla provincia spetto ai ricercatori di professione. È LA FOGLIA... lia» è il tema di una mostra do- di Tutankhamon, nella Valle dei Templi di Luxor. Chi non l’ha fatto in una cultura così diversa dalla no-

È
comunità possa essere annoverata di Bari eppure le sue collaborazioni da almeno vent’anni che Come la metteremmo, d’altronde, con Varie sono cumentaria che si inaugurerà finora non potrà più avere l’occasione, perché - ha annunciato il se- stra, per stabilire punti di divergenza o
tra gli ingredienti segreti di questo sono molto importanti, anche quel- Grazia Galante è impegna- la cultura degli ottomila e passa co- le raccolte di fiabe il 15 gennaio a San Marzano di gretario generale del consiglio supremo delle antichità egiziane Zahi di contatto. Needham ritrova alcuni
lavoro. Personalmente io parlerei di le con editori e autori che sono «mi- ta a salvaguardare la cul- muni italiani? Siamo sicuri che ba- popolari San Giuseppe (Ta), nella ricor- Hawass - presto il sepolcro sarà chiuso ai visitatori per evitarne la elementi del metodo scientifico occi-
passione, di sacro fuoco, la voglia di ti» nel mercato del fumetto fran- tura popolare del paese sterebbero tutti i laureandi, i dotto- della tradizione renza dei 150 anni dell’Unità distruzione. La misura di protezione drastica sarà applicata anche ad dentale. Pur tuttavia, egli vede la scien-
raccontare, per immagini, mondi, co-belga. garganico di San Marco in Lamis. La randi, i ricercatori delle nostre uni- pugliese d’Italia, (Palazzo della Cultu- altre due celebri tombe faraoniche di Luxor, quelle di Seti I e di Nefertari, za cinese più vicina alla scienza na-
situazioni, personaggi scaturiti dal- È la telematica che consente di sua opera comprende tre robusti vo- versità? ra). La mostra, curata da Pier- padre e moglie di Ramses II, che regnò dal 1314 turale del Rinascimento, ovvero più vi-
la fantasia. Sin da piccolo la pas- scoprire questi talenti nascosti lumi sui proverbi, sulla cucina e sulla Questa volta la Galante propone la pelle di personaggi così a volte stata alla curatrice trascrivere i testi, franco Bruni, prende in consi- al 1304 a. C. cina a Leonardo che a Galileo, rinve-
sione per il disegno e per il cinema nella provincia? religiosità, oltre a varie ricerche una raccolta davvero cospicua di Fia- rischiosamente inverosimili o fatal- ma ne è valsa la pena se in quell’idio- derazioni personalità storiche In un’intervista rilascsiata all’agenzia spa- nendone tra le possibili motivazioni
ha giocato un ruolo importante, «La geografia, per questo lavoro, (canti, medicina popolare, sopranno- be e favole, venendo così ad aggiun- mente stereotipati è dato riconoscere ma etnico c’è lo stampo di intere ge- e letterarie del mondo italo-al- gnola Efe, ripresa da «El Mundo» online, Ha- quella secondo la quale «solo una cul-
quella che ha contribuito alla mia non esiste, ed essere in provincia o mi, filastrocche e indovinelli) nate gere alla letteratura demologica pu- la vita nei suoi segni portanti, nelle nerazioni che affrontarono il mondo banese che hanno contribuito wass ha spiegato che altrimenti «queste tombe tura mercantile fu in grado di fare ciò
formazione personale. Più che di in una grande città è la stessa co- nell’ambito della scuola in cui ha in- gliese un altro notevole tassello: sue scelte salienti. in tempi più difficili. Dice Nigro in all’identità nazionale: come sarebbero totalmente distrutte nel giro di 200 che a una civiltà agrario-burocratica
pugliesi, poi, parlerei di italiani in sa». segnato materie letterarie. Risale a nell’elenco bibliografico in fondo al La fiaba, e più succintamente la prefazione: «La Galante è attenta a Francesco Crispi (di origine anni». Infatti, secondo l’egittologo Basaam el non era riuscito di fare: portare a un
generale che sono i più ricercati da Insomma: le uniche cose che ser- quattro anni fa l’edizione del Dizio- volume notiamo una buona coper- favola, ammonisce divertendo, spiaz- non perdere i modi di raccontare e di arbereshe della Sicilia, Shamaa, «l’umidità causata dalla respirazione punto di fusione la matematica e le
ogni latitudine e mercato negli Sta- vono sono, la matita, dei fogli, in- nario del dialetto di San Marco in tura di ricerche su tutta l’area re- zando, sradicando dalle coordinate articolare le proposizioni e le strut- 1818-1901, statista di grande fa- e dal sudore dei turisti danneggiano irrpara- scienze naturali».
ti Uniti ed in Europa. Sarà lo stile, chiostro (penna biro per lui) un te- Lamis, realizzato insieme al fratello gionale, concretizzatasi nell’ultimo abituali. Il principe è nascosto in un ture narrative dei raccontatori orali. ma e per due volte presidente bilmente le tombe»: in agosto le temperature Fra le scienze cinesi, quella che ha
elegante e personale, secoli di sto- lefono e un computer in rete. Michele dedito a studi storici. Se ne quindicennio e quindi a rispettosa ranocchio, la realtà è un gioco di pre- Attenta alla gestualità, al modo in cui del Consiglio dei ministri), Gu- superano a Luxor i 50 gradi. avuto in Occidente il maggiore riscon-
ria dell’arte, non lo so: credo però, «Però, non dimentico che un in- può facilmente dedurre un profilo di distanza dai pionieristici lavori di Sa- stigio, è l’eventualità di un cambia- la lingua si assoggetta ai bisogni dei glielmo Tocci (1827-1916), Pa- Il progetto dei conservatori egiziani prevede tro è stata la astronomia di osserva-
che come può esistere la scuola sa- contro faccia a faccia tra le persone demologa militante e partecipante, verio La Sorsa e Giovanni Tancredi e mento insospettato, di un sottosopra tanti anfratti narrativi. Come volesse squale Scura (calabrese di Vac- dunque la realizzazione a breve di una «valle zione, strettamente legata all’astrolo-
lernitana, possa esistere anche è fondamentale per cancellare quel- che dall’interno della sua comunità dalle più recenti edizioni di Giovanni logico. Racconta la Galante che quan- conservare e tramandare, con emo- carizzo Albanese, 1791-1868, delle riproduzioni». Esperti sono già al lavoro gia, in quanto i cinesi attribuivano una
quella pugliese, vista la grossa pre- la astrazione fisica che il telefono o si rende interprete di una missione di B. Bronzini e di Giuseppe Cassieri. do recitava in classe «Mamma Nan- zione infinita, parole pause gesti suo- ministro di Grazia e Giustizia con i laser per preparare immagini e copie esat- estrema importanza allo studio e alla
senza apula nell’editoria del gene- un computer ti dà». contrappeso e tutto sommato di con- Le fiabe di San Marco in Lamis norca» o «Un giorno mi partii da casa ni e atteggiamenti dei volti di chi con Garibaldi a Napoli) sino a te di interni, decorazioni e dipinti, delle tre osservazione di tutto quanto accadeva
re». Colpito dal successo Alessio For- travveleno: quella di far parlare l’an- coprono una ventina delle trentuno mija», gli alunni anche più irrispet- narra e di chi ascolta. Un raccontare due costituzionalisti Costanti- tombe, che saranno ricostituite nei dintorni per nel cielo.
La Bonelli è il tempio del fumetto tunato vorrebbe ringraziare tutti tico e di innestarlo sul futuro di una funzioni (cioè gli elementi narrativi tosi drizzavano le orecchie. Quel partecipato e vivo come avveniva at- no Mortati (1892-1985, uno dei i turisti. Le tombe originali potranno essere Nonostante la mole e la ricchezza di
europeo. Come ci si sente in que- per il sogno che si avvera. Tutti e piccola patria acquisita, volente o no- costanti) individuate da Propp per mondo incantato, quella sapienza torno ai camini o, in estate, sotto la padri dell’attuale Costituzio- ancora visitate da pochissimi privilegiati, specialisti di egittologia, che citazioni, l’autore si sentì in dovere di
sta famiglia? soprattutto «la mia famiglia, con il lente, alla globalizzazione dei costu- questo tipo di racconti: l’allontana- millenaria sapeva evidentemente in- luna, nel tempo dei silenzi». ne) e Gennaro Cassiani però, avverte Hawass, pagheranno «biglietti d’ingresso carissimi». avvertire il lettore che «chi conosce be-
«A dispetto di quanti pensano loro apporto morale e pratico». La mi e della mentalità. mento, il divieto, il ritorno, l’arrivo, i catenare la mente di quei pinocchi. (1903-1978, più volte ministro). Scoperta nel 1922 dall’archeologo britannico Howard Carter, la tomba ne la storia abbozzata a grandi linee in
che fare un albo a fumetti sia lavoro famiglia, insomma, e le radici della Ribadisce questo in prefazione Raf- doni magici, i poteri diabolici e così In questo libro c’è in più conser- l «Fiabe e favole raccolte a San L’attenzione è rivolta anche al- di Tutankhamon è ritenuta quella meglio conservata. È una delle prin- questo volume avvertirà l’inadeguatez-
da poco dico che il successo di un provincia pugliese emergono pre- faele Nigro, quando indica in questi via individuano, a pensarci bene, il vato quel bene culturale che è il dia- Marco in Lamis» di Grazia Galante la presenza di italo-albanesi cipali attrazioni turistiche del Paese. Ma, spiega Hawass, ora «è più za del nostro lavoro piuttosto che la
albo o una serie va spartito all’in- potenti. preziosi custodi della memoria etni- sale essenziale dell’esperienza. Sotto letto: sappiamo quanta fatica è co- (Levante ed., pp. 310, euro 20). nelle schiere garibaldine. importante proteggere la storia più che il turismo». sua dovizia».

Interessi correlati