Sei sulla pagina 1di 7

BARBARIGO

NUMERO 1

IL GENNAIO-FEBBRAIO
2011
Pubblicazione informativa bimestrale del Collegio Vescovile Barbarigo di Padova

BUON 2011! In questo numero


Quanti auguri per Natale e l’anno nuovo! Un anno quindi di migliore convivenza, di Nuovo Open Day 2
Quante parole belle, tutte sincere spero, rispetto degli altri, di coraggiosa prossimità Dimezzati i fondi alle 2
milioni di sms ed e-mail, messaggi su Face- alle persone. scuole paritarie
book, regali e biglietti pieni d’affetto… An- Insieme è bello anche esprimere gratitudine
che in tempi di crisi e d’incertezza econo- a chi ci è vicino – e al buon Dio, per chi Don Floriano 2
mica e sociale, fa bene protendersi in avanti crede – per gli incontri e le persone che ci compie 90 anni
e guardare al bene possibile, sperare in “plasmano”, per le occasioni di crescita,
qualcosa di nuovo, augurare quanto di più per il bene che riceviamo e ci scambiamo: Padre di famiglia, 3
Professionista e diacono
bello si desidera per le persone care, per accorgersi di tutto questo, e di quante op-
questo mondo pieno di problemi e ansie. portunità un anno offre, rende più respon- Concerto di Natale per gli 3
Un augurio vorrei aggiungerlo anch’io: alle sabili del nostro tempo, più attenti alle alluvionati
studentesse e studenti del Barbarigo, ai persone (specie alle più deboli) e disponibili
genitori, ai docenti, al personale, a quanti a dare una mano, fare un sorriso... Anche Ciclo di incontri su 4
guardano con attenzione e simpatia al no- in classe e a scuola! Sant’Agostino
stro Istituto. Un augurio semplice: il 2011 Buon 2011, a tutti. Con l’impegno di rende-
sia un anno di volti. Un anno in cui guarda- re migliore il nostro Barbarigo, la nostra Calendario e Comunità 4
re in faccia le persone, conoscerle per no- città o paese, questo mondo. Almeno un Speciale Don Alberto 5
me, andare oltre la soglia della convenzione po’. Quel poco che tocca a ciascuno, quello
e della formalità, parlarsi e ascoltarsi di più. che spetta a me. San Gregorio Barbarigo - 6
don Cesare Contarini Speciale 50 anni
Pagina 2

ILB AR B A R I G O GENNAIO-FEBBRAIO 2011


SCUOLA

NUOVO OPEN DAY IL 15 GENNAIO


Si replica dopo il successo del 28 no- aggiunto quest’anno il Liceo Musicale.
vembre: si terrà sabato 15 gennaio Il tutto come sempre improntato ai
2011, dalle 16 alle 18.30, il prossimo principi messi in atto dal Collegio in
Open Day del Barbarigo. Il programma oltre 90 anni di storia: attenzione alla
prevede una breve presentazione da persona, competenza, impegno, ambien-
parte del rettore, durante la quale ver- te sereno e apertura internazionale. Le
ranno illustrati gli obiettivi generali e le giornate di Open Day rappresentano
peculiarità dell'Istituto. Verrà quindi un'occasione preziosa per aprirsi alla
esaminato ciascuno dei corsi di studio città, dando la possibilità ai ragazzi e alle
attivati; infine i genitori avranno la pos- famiglie di conoscere il Barbarigo. Per
sibilità di visitare gli ambienti e le strut- questa ragione tutti sono chiamati a
ture del Collegio e di parlare diretta- collaborare all'iniziativa, in primo luogo
mente con i docenti. diffondendone la notizia: alunni, famiglie,
Anche quest’anno l’offerta didattica è ex allievi, docenti, collaboratori e in
ricca e variegata, e comprende i corsi generale tutti gli amici del Collegio.
della Scuola secondaria di primo grado, Ovviamente la direzione è disponibile a
il Liceo Scientifico, il Liceo Classico e incontri di presentazione anche in altre
l’Istituto Tecnico Economico, a cui si è occasioni.

VITA PUBBLICA

DIMEZZATI I FONDI ALLE SCUOLE PARITARIE


Si preannunciano tempi duri per le ne dei bonus scuola e delle borse di
scuole paritarie: l’ultima finanziaria studio. Il governo regionale ha sottoli-
regionale ha infatti ridotto i fondi a di- neato lo stato di difficoltà delle finanze
sposizione della metà, da 9,5 a 5 mi- pubbliche, ma la notizia è stata comun-
lioni di euro. que accolta con delusione e stupore
La drastica diminuzione dei contributi dagli esponenti della chiesa veneta e
riguarderà scuole elementari, medie e dall’Agesc (Associazione dei genitori
superiori, mentre dovrebbero per il delle scuole cattoliche).
momento essere risparmiati asili nido e Lo stesso Patriarca Angelo Scola ha
scuole d’infanzia, anche se sono state definito i provvedimenti «una sorpre-
respinte le richieste della Fism di rad- sa amara», che mette a rischio
doppiare il contributo o almeno di com- l’esistenza stessa di molte scuole in
pensare il taglio di 1,6 milioni dei finan- Veneto, che già ora si trovano a dover
Palazzo Ferro-Fini, sede del ziamenti statali. compiere sforzi enormi per far quadra-
Consiglio Regionale del Veneto I tagli rischiano per di più di essere ac- re i bilanci senza aumentare eccessiva-
compagnati dalla riduzione o eliminazio- mente le rette.

PERSONE

DON FLORIANO COMPIE 90 ANNI


È ancora vivo il ricordo della bella festa don Floriano ha lasciato una traccia
per gli 80 anni di don Alberto (vedi lo indelebile nella vita del Collegio e nella
speciale alle pagg. 5-6) che è già il mo- maturazione di generazioni di allievi. Si
mento di festeggiare di nuovo: martedì deve in particolare a lui e alla sua sensi-
11 gennaio 2011 mons. Floriano Rion- bilità l’attenzione alla musica come stru-
dato compie infatti 90 anni, di cui 65 mento educativo e di crescita persona-
dedicati al Barbarigo e ai suoi ragazzi: le, che ha reso famoso il Barbarigo. Un
con lui e per lui ringrazieremo il Signore percorso che ha portato - tra le altre
in una celebrazione eucaristica nella cose - alla creazione della banda musica-
chiesa di San Tomaso (vicino a piazza le dell’Istituto e dell’Ensemble Floriana,
Castello) alle 18.30. Ci sarà poi un con- e che quest’anno è culminato
certo in suo onore sabato 22 gennaio nell’istituzione del nuovo Liceo Musica-
alle 18, stavolta nel teatro del Collegio. le, il primo in tutto la provincia. Se
Ovviamente tutti sono invitati, alla mes- insomma oggi Barbarigo è sinonimo di
sa e al concerto! buona musica, lo dobbiamo innanzitutto
Nei suoi oltre sei decenni da educatore a don Floriano. Grazie!
Pagina 3

NUMERO 1 ILB AR B A R I G O
PERSONE: MARCO ANTONIO LONGO

PADRE DI FAMIGLIA, PROFESSIONISTA E ADESSO DIACONO


49 anni, una famiglia con moglie e due dei loro figli; infine, per quanto riguarda
figli grandi, Marco Antonio Longo il l’ufficio sacro, con il servizio alla Parola
prossimo 8 gennaio sarà consacrato e all’altare».
diacono dal Vescovo Antonio Mattiazzo,
nella Chiesa dell’Opera della Provviden- La tua scelta come è nata?
za Sant’Antonio a Sarmeola di Rubano. «Posso citare almeno due-tre passaggi
Ex allievo del Barbarigo («ma sono stato importanti nella mia vita, e uno riguarda
un pessimo studente», scherza) una proprio il Barbarigo, col gruppo di pre-
professionalità consolidata come consu- ghiera di don Alberto Gonzato: un
lente informatico e imprenditore, Longo periodo profondo dal punto di vista
ha sempre coltivato molte attività e spirituale per tutti quelli che l’hanno
passioni: dal forte impegno nella sua vissuto. Don Alberto si è fatto mano di
parrocchia di S. Maria Assunta in Mon- Dio in maniera palese, e chiunque della
teortone, ad Abano Terme, al volonta- mia classe può testimoniarlo. La decisio-
riato per la Croce Verde. Passando per ne vera e propria è maturata anzitutto
gli scambi interculturali tra scuole: nella mia famiglia, e poi anche nella co-
«in questo momento mio figlio minore munità parrocchiale: tante persone mi tempo stesso non eravamo chiusi, face-
sta trascorrendo un anno di studio negli hanno aiutato, anche semplicemente vamo tantissime cose. Ancora oggi,
Stati Uniti, mentre noi stiamo ospitando con la loro presenza e disponibilità, ad nelle difficoltà, spesso ci sentiamo tra
una studentessa tedesca». La scelta del aprirmi alla chiamata di Dio. C’è stato compagni di classe. Al di là di tutto il
diaconato è pero diversa, nasce da ra- poi un momento, durante una celebra- Collegio ci ha dato una grande attenzio-
gioni profonde e lo sta impegnando al zione eucaristica, in cui mi sono sentito ne alla persona umana; una formazione
punto di accantonare momentaneamen- pronto: non ho certo avuto nessuna che si può mettere a frutto anche nel
te il lavoro, pur di frequentare i corsi di “visione”, ho semplicemente sentito lavoro: nella capacità di mediare, di ca-
teologia all’Istituto superiore di scienze forte la voglia di donarmi, come risposta pire l’altro, in un mondo dove i contra-
religiose (www.issrdipadova.it), Facoltà di fede a una chiamata che sentivo veni- sti sono spesso molto forti».
teologica del Triveneto (www.fttr.it). re da Dio».
Ai giovani di oggi cosa suggerisci?
Cosa significa diventare diacono? Che cosa ti ha dato il Barbarigo? «Di riscoprire soprattutto l'attenzione
«Essere innanzitutto concretamente a «Gli insegnanti sono stati importantissi- alla preghiera e al dialogo spirituale,
disposizione delle persone e della Chie- mi: ricordo ad esempio i professori anche tra di loro: da lì parte tutto il
sa, a immagine di Cristo servo. Per il Gloria Piardi, Luisa Romaro e Fe- resto. È essenziale imparare ad ascoltar-
resto penso di continuare con i compiti derico Talami, il primo a venirmi a si; quando si ha un minimo di compren-
che svolgo già oggi nella mia parrocchia, trovare quando è morta mia madre; sione di sé stessi, il passo successivo è
negli ambiti della carità, della Parola e erano trascorsi 4 anni dalla maturità: scoprire che qualcuno ti ama, lasciarsi
della liturgia: l’assistenza ai poveri e agli non è una cosa che accade normalmen- amare e da lì partire. Un passo di
ammalati, il catechismo, la catechesi e te. Ci volevano bene. Al Barbarigo, nel “autoconsapevolezza”: dentro di sé è
l’assistenza spirituale, soprattutto per le 1986, ho celebrato anche il mio matri- possibile trovare le ricchezze più sbalor-
famiglie che si accostano al battesimo monio. Per noi era una famiglia, ma al ditive».

EX ALLIEVI

CONCERTO DI NATALE PER GLI ALLUVIONATI


Il 2010 è stato un anno importante per al contributo del Club Lions Padova
l’associazione, che ha confermato il suo Ruzzante e dell'Associazione Padovana
impegno nel campo della cultura e delle Donatori di Sangue - Amici dell'Ospeda-
iniziative benefiche. Sotto il primo a- le, con il patrocinio della Parrocchia del
spetto grande successo ha riscosso Bassanello, ha visto la partecipazione di
l’incontro col Cardinale Ruini, tenutosi circa 300 persone.
lo scorso 26 ottobre, mentre per la Il ricavato complessivo è stato di 1170
solidarietà è senz’altro da segnalare il euro, somma che è stata consegnata la
concerto di beneficenza dello scorso 22 sera stessa a don Paolo Carletto, parro-
dicembre, svoltosi presso l'auditorium co del Bassanello, che successivamente
del conservatorio statale C. Pollini. lo ha devoluto alle famiglie alluvionate
Si è trattato del primo concerto di Na- più bisognose della zona Paltana.
tale organizzato dagli ex Allievi, in cui si
sono esibiti l'Orchestra Giovanile "D.
Valeri" di Campolongo Maggiore e i Per informazioni e adesioni:
Cori Uniti. Il concerto, realizzato grazie www.associazionebarbarigo.org
Pagina 4

ILB AR B A R I G O GENNAIO-FEBBRAIO 2011


APPUNTAMENTI

L’ATTUALITÀ DI SANT’AGOSTINO
Attraverso le Confessioni, capolavoro 1) 2 febbraio 2011: Agostino, studente
immortale conosciuto e amato non e maestro. Formazione del retore e
soltanto dai credenti, Sant’Agostino gestione del consenso
ricostruisce le tappe del suo itinerario
intellettuale, umano e spirituale. Oggi il 2) 17 febbraio 2011: La morte dell'ami-
Barbarigo dà la possibilità, tramite un co. Senso e valore dell'amicizia
ciclo di incontri, di leggere alcune tra le
pagine più significative di quest’opera 3) 24 febbraio 2011: Il mendicante felice
sotto la guida di esperti filosofi, letterati La questione della felicità
e teologi. Non soltanto per capire e
studiare una delle figure più importanti 4) 10 marzo 2011: La presa di Roma.
del pensiero occidentale, ma soprattut- Dinamiche e senso della storia
to per stimolare, alla luce dell’attualità
del suo pensiero, la voglia della ricerca 5) 23 marzo 2011: La svolta della con-
in chi non si accontenta di lasciarsi vive- versione. Percorsi intellettuali e spiri-
re. Gli incontri, aperti a tutti, si svolge- tuali
ranno presso la sede del Barbarigo in
via Rogati 17, dalle 15.00 alle 17.00, 6) 7 aprile 2011: L'innominata madre di
nelle seguenti date: Adeodato. Valore e ruolo della donna

VICINI A DON GIOVANNI CALENDARIO


La comunità del Barbarigo è vicina, so- GENNAIO FEBBRAIO
prattutto con la preghiera, a don Gio- 8 Ordinazione diaconale di Marco 1 Consiglio di Istituto (ore 16.00)
vanni Roncolato, che da due mesi è Antonio Longo (vedi pag. 3)
all’ospedale, prima in terapia intensiva e 3 Inizio ciclo di incontri Agostino e
ora in lungodegenza. 10-14 Scrutini le buone domande del vivere

Don Giovanni è al Barbarigo dal 1953; 11 Celebrazione eucaristica per il 90° 9 Collegio Docenti Unitario (ore
per molti anni è stato responsabile della compleanno di don Floriano Rion- 16.00)
segreteria, mentre ora vive nella comu- dato (vedi pag. 2)
nità dei sacerdoti del Barbarigo e colla- 17 Incontro Agostino e le buone doman -
bora alla parrocchia del Torresino. 15 Open Day (ore 16.00 – 19.00) de del vivere
Molte persone sono legate a lui con
riconoscenza e viva cordialità: lo accom- 17 Ripresa ricevimento genitori 24 Incontro Agostino e le buone doman -
pagniamo tutti insieme con la preghiera de del vivere
perché torni presto all’Istituto, ristabili- 22 Concerto in onore di Don Floriano,
to e in forze. teatro del Barbarigo (ore 18.00). 28 Consigli di classe SS1G (ore 16.00).

L’ARCHIVIO DI DON FLORIANO ILB A R B A R I G O


pubblicazione informativa bimestrale del
Collegio Vescovile Barbarigo, scuola
paritaria (Scuola Media, Ginnasio Liceo
Classico, Liceo Scientifico, Liceo Musi-
cale, Istituto Tecnico Economico e Isti-
tuto Tecnico Commerciale)

Direttore:
Don Cesare Contarini
Coordinamento di redazione:
Daniele Mont D’Arpizio
Via dei Rogati 17, 35122 Padova
Tel. 049-8246911
Fax 049-8246950

comunicazione@barbarigo.edu
Banda musicale delle Medie al Teatro Verdi, 1971 www.barbarigo.edu
Pagina 5

NUMERO 1 ILB AR B A R I G O
PERSONE

«TANTI AUGURI DON ALBERTO!»


Lo scorso 9 novembre 2011 la comuni- Alberto Bettini stesso a farti tantissimi auguri e a rinno-
tà del Barbarigo si è stretta attorno a «Grazie Don Alberto! Auguri di cuore!» vare un'infinita stima nei tuoi confronti.
don Alberto Gonzato per il suo ottan- Giuseppe Lanna
tesimo compleanno. Per l’occasione è Alberto Cester Liceo Classico Barbarigo
stata celebrata un’eucarestia di ringra- «Auguri da Alberto Cester… chissà se Anno di maturità... uhm... 1991???
ziamento presso la Chiesa di San Nicolò si ricorda di me… anno 1974… tanti Mah!!»
a Padova, presieduta dallo stesso don anni fa…»
Alberto e concelebrata da don Cesare Chiara Pegge
Contarini, rettore del Collegio, don Alberto da Rin «Don Alberto rappresenta in pieno lo
Lorenzo Celi, successore di don Alber- «Auguronissimi… ciao a presto !!!» spirito del Collegio Vescovile Barbarigo:
to nell’impegnativo ruolo di animatore "Una grande famiglia, una rete spirituale,
spirituale, e dal parroco don Paolino Andrea Schiavone un grande senso di appartenenza a un
Bettin. Un momento comune di «Io e Gabriele Maraggia verremo presto simbolo cristiano con apertura alle cul-
memoria e di ringraziamento per una a trovarti a casa!! Auguri intanto e un ture nel mondo"».
vita completamente dedicata al prossi- saluto».
mo, a Gesù e alla sua Chiesa, che ha Domenica Prevato
registrato una numerosa partecipazione Andrea Zanardo «Auguri Don Alberto!!!!!!!!!!!!!!»
da parte di docenti, allievi, ex allievi e «Tantissimi auguri al Grande Alberto
amici del Barbarigo. A seguire un mo- che ha trasmesso, con le sue esperien- Elena Vernier
mento di convivialità presso la casa par- ze, grandi e indimenticabili emozioni. «Auguri di cuore al curatore della mia
rocchiale. Andrea Zanardo 5^ B 1978-79». adolescenza........
Qui di seguito riportiamo alcuni mes- Grande grande grande
saggi di augurio che ci sono pervenuti, Caterina Simonsen Un abbraccio».
soprattutto attraverso internet e in «Bellissima idea!!!! Salute permettendo
particolare tramite il nostro profilo ci sarò!!!» Eleonora Bortolamei
Facebook. Uno strumento per comu- «Non dimenticherò mai l'affettuosa
nicare e per permettere anche ai lontani Giuseppe Lanna accoglienza riservatami quando sono
di restare in contatto con la grande «Ciao don Alberto, non credo tu ti arrivata al Barbarigo… un po' impaurita
famiglia del Barbarigo. possa ricordare di me, ma ci tengo lo e ad anno inoltrato!»

Visualizza l’album completo cliccando questo indirizzo:


http://www.facebook.com/album.php?aid=19939&id=100001550419763&l=1a0820eeba
Pagina 6

ILB AR B A R I G O GENNAIO-FEBBRAIO 2011

«TANTI AUGURI DON ALBERTO!»


Giuseppe Golfetto pensiamo sempre… Fam. Cavalca Mas-
«Non potrò essere presente perché simo (ITC circa anno 1970), Massimilia-
fuori città, ma sarò vicino con il cuore no ( MEDIE anno 2003), Marta ( ITC
ad una delle più belle persone che io anno 2005)».
abbia mai avuto il piacere di conoscere.
Auguri Don Alberto!!!!!!!!!!!!!!!!» Mattia Festa
«Quanta umanità!»
Giuseppe Pastò
«Caro Alberto, dai lontanissimi tempi Paolo Foà
del tuo lavoro di Padre spirituale con «Caro Don Alberto,
noi "imberbi" ragazzini delle medie ne è Tanti auguri!!!! Come stai? Quando ho
passato del tempo (1966)… so che letto l'invito per il tuo compleanno mi
ricordi ancora le interminabili serate sono emozionato! Ed è proprio con
con Gigi (scienziato), Vanni e compagnia emozione ed affetto che da Milano ti
cantando… so che ricordi le epiche faccio gli auguri di cuore! Se ti ricordo
battaglie per gli amici rom… so che bene, ti immagino in salute, sia fisica che
ricordi tante altre cose ma alla vigilia dei di spirito, e ti vedo soffiare con vigore
tuoi 80 anni devi anche sapere che non sulle tue candeline!
potremmo essere quello che siamo Ti abbraccio, con affetto!
senza di te. GRAZIE DI CUORE». Paolo Foà,
Diplomato in ragioneria, sezione B nel
Elisa Veronesi Lisa Zorzato 1980
«Ciao, purtroppo e a malincuore, non «Tantissimi auguri Don Alberto da tutta Ora residente a Milano».
potrò essere presente di persona, ma la famiglia Zorzato! un abbraccio!»
mi unisco e gli faccio con affetto tanti Silvia Augenti
auguri! Ho sempre un caro ricordo di Luca Borile «Tantissimi auguri… non posso essere
lui! Elisa Veronesi Liceo classico maturi- «Tanti auguri Don Alberto, sono appe- presente, ma il mio cuore e il mio amo-
tà 1999 o 2000». na rincasato, non ho potuto proprio re per te lo saranno sempre… un ab-
venire sennò sarei venuto volentieri a braccio fortissimo».
Ennio Bettio farti gli auguri di persona! Magari un
«Tanti cari auguri da Ennio e Marisa che giorno di questi passo a scuola se ci Vanessa De Castro
più volte finita la S. Messa al Santo ab- sei...per adesso auguroni dalla mia fami- «Don Albertooooo!!! Che bello augu-
biamo parlato assieme (siamo da Pera- glia e da mio fratello Stefano che desi- rissimi! se riesco passerò sicuramente!»
rolo)». dera salutarti.
Ciaooo a presto!» Vesna Delfar
Filippo Costa «Un grandissimo uomo».
«Tantissimi A U G U R I don Alberto!» Maria Canal
«Tantissimi auguri!!! spero di veniti pre-
Gilda Pellegrino sto a salutare! ♥» Auguri inoltre da…
«Maturità classica 1991: un tuo bellissi- Alberto Franceschi, Annamaria
mo fumetto che mi accompagna da allo- Marisa Paccagnella Cristofanon, Cleup Casa Editrice,
ra: "noi sappiamo bene che colui che «Auguri Don Alberto, un abbraccio». Gabriella Masiero, Leonardo Licini,
cerca non sempre deve errare in campi Mery Betto, Mary Giò Nanti, Ro-
lontani, poiché quanto più santo è l'og- Marta Cavalca berto Iliceto, Silvia Fattore… e
getto della sua ricerca, tanto più gli è «Tantissimi auguri Don Alberto… ti tanti altri!
vicino; e… se egli cerca te, o Signore, tu
sei più vicino di qualunque cosa!"
(S. Kierkegaard)…
Sono passati tanti anni, hai concelebrato
le mie nozze, hai benedetto il mio pri-
mogenito, ti sento sempre vicino e mi
ritrovo spesso tra le mani, e casualmen-
te, qualcosa scritto da te. Ti ricordo
con tanto affetto, auguri caro Alberto!»

Gionata Ceretta
«Auguri don Alberto. Purtroppo per
impegni di lavoro non potrò esserci e
quindi ti mando un abbraccio…»
Pagina 7

NUMERO 1 ILB AR B A R I G O
APPUNTAMENTI

SAN GREGORIO BARBARIGO E IL SUO PROGETTO EDUCATIVO


Il 26 maggio 1960 Giovanni XXIII cano- to un convegno di studio sul tema San dei momenti preziosi per ripercorrere il
nizzava San Gregorio Barbarigo, insigne Gregorio Barbarigo e il suo progetto educa- percorso umano e spirituale e per rie-
Vescovo di Bergamo e poi di Padova, tivo. Quali provocazioni per noi?, con gli vocare gli insegnamenti del Vescovo
fondatore del Seminario diocesano e interventi dello storico don Stefano Dal Santo. Un passaggio tanto più utile e
patrono del nostro Istituto che, sin dalla Santo e della professoressa Rinalda opportuno oggi, dove si sente forte
fondazione, porta il suo nome. Montani, docente di Pedagogia speciale l’esigenza di una visione davvero cristia-
A poco più di cinquant’anni da quel dell’Università di Padova. na ma al tempo stesso “moderna”della
memorabile evento, lo scorso 1° dicem- La celebrazione e il convegno, seguiti missione educativa e di quella pastorale.
bre, il Collegio Vescovile e il Seminario dalla visita alla biblioteca storica del
hanno organizzato un incontro dedicato Seminario e da uno splendido buffet L’omelia e gli interventi sono scaricabili
al “loro” Santo; alla celebrazione eucari- preparato dalla Mappa Srl dal sito del Collegio:
stica nella Chiesa del Seminario è segui- (www.mappasrl.it) hanno rappresentato www.barbarigo.edu

Visualizza l’album completo cliccando questo indirizzo:


http://www.facebook.com/album.php?aid=24611&id=100001550419763&l=24484b5284