Sei sulla pagina 1di 52

Rivelatori e Contatori

Per Radiazioni Ionizzanti


Misurare
•  Il tipo di particelle
•  Il numero di particelle
•  L energia media delle particelle
•  La distribuzione in energia delle particelle
•  L energia di ogni particella
•  La posizione delle particelle
Meccanismi di Misura
Le particelle ionizzanti cedono energia al
rivelatore ionizzando il materiale; il
processo di misura avverrà quindi
misurando la carica elettrica liberata nel
rivelatore.
Tipi di rivelatore
•  Emulsioni fotografiche
•  Rivelatori a gas
–  Camere a ionizzazione
–  Contatori proporzionali
–  Contatori Geiger
•  Rivelatori a scintillazione
•  Rivelatori a stato solido
Modi di Raccolta della Carica
•  La carica viene raccolta come corrente
Q = ∫ i(τ )dτ
•  Quando la corrente viene integrata per un
tempo lungo rispetto alla durata dei singoli
impulsi si parla di current mode
t
1
Q (t ) = ∫ i (τ )dτ
T t −T

•  Quando vengono raccolti i singoli impulsi si


parla di pulse mode
Modi di Raccolta della Carica
In pratica lavorando in current mode si
raccoglie l energia media lasciata dalla
radiazione.
Lavorando invece in pulse mode si contano i
singoli eventi.
Distribuzione energetica
Risoluzione energetica

•  Per una Gaussiana FWHM = 2.35 σ


Efficienza
•  Efficienza assoluta
numero di particelle rivelate
ε ass =
numero di particelle emesse

•  Efficienza intriseca
numero di particelle rivelate
ε int =
numero di particelle che raggiungono il rivelatore
Efficienza Geometrica
Tempo Morto
•  Dopo un evento rivelato il sistema rimane
refrattario per un certo tempo τ prima di
poter rivelare un altro evento – tempo morto
•  Un evento che cade entro il tempo morto
non viene quindi visto
•  Questo evento però può innescare
nuovamente un periodo refrattario: sistema
paralizzabile
•  Oppure il sistema può comunque essere
pronto a un nuovo conteggio dopo un tempo
τ – sistema non paralizzabile
Tempo Morto
Tempo Morto
Correzione per il Tempo Morto
•  Sistema non paralizzabile
Rincidenti
Rregistrati =
1 + τ Rincidenti
•  Sistema paralizzabile
−τ Rinc identi
Rregsitrati = Rincidentie
Contatori Paralizzabili e non-Paralizzabili
Tipi di rivelatore
•  Emulsioni fotografiche
•  Rivelatori a gas
–  Camere a ionizzazione
–  Contatori proporzionali
–  Contatori Geiger
•  Rivelatori a scintillazione
•  Rivelatori a stato solido
Dosimetri individuali
Contatori a Gas
Ionizzazione nei Gas
Energia Dissipata nei Gas
Gas Energia Prima Energia per
Ionizzazione Coppia di Ioni
Aria 34
He 24.5 42.3
Ar 15.7 26.4
Kr 22
O2 12.5 30.9
CO2 32.9
H2 13.6 36.5
Ionizzazione nei Gas
Camere a Ionizzazione
Camere a Ionizzazione
Dosimetri a penna
Dosimetri a penna
Dosimetri a penna
Contatori Proporzionali
•  Possono lavorare in pulse mode
•  La carica è proporzionale all energia
depositata
•  Amplificazione 104 – 105
•  Possono essere sensibili alla posizione
•  Sono instabili rispetto alle variazioni di
voltaggio
Ionizzazione nei Gas
Contatori Geiger
Contatori Geiger - Mueller
•  Lavorano nella regione Geiger
•  La ionizzazione secondaria è indipendente
dall energia della radiazione primaria
•  Lavorano in pulse mode
•  Fattori di moltiplicazione 106 – 108
•  Semplici ed economici
•  Inadatti ad alti rate
•  Richiede quenching (interno o esterno)
Contatore Geiger
Contatore Geiger
Contatore Geiger
Contatori a Scintillazione
•  L energia viene depositata in un solido (o
in un liquido) che la converte in luce nel
visibile (o uv vicino) per fluorescenza
•  La luce viene convertita a sua volta in un
impulso elettrico tramite un tubo
fotomoltiplicatore
Contatori a Scintillazione
Scintillatori
Cristallo Densità Tempo di Resa
relativa decad. In µs Fotoni/Mev
NaI(Tl) 3.67 0.23 38000
BGO 7.13 0.30 8200
YAP* 5.37 0.027 18000
CsI(Tl) 4.51 0.68 e 3.34 65000
CaWO4 6.12 0.9 - 20
CdWO4 7.90 5
CsI(Na) 4.51 0.63
* Perovskite di Yttrio Alluminio attivata al Ce+++
Scintillatori – impiego
Cristallo Impiego
NaI(Tl) Gamma camera, uso generale
BGO PET
YAP PET
CsI(Tl) Fosfori, intensificatori
CaWO4 Schermi
CdWO4 CT
CsI(Na) Fosfori, intensificatori
Fotomoltiplicatore
Analizzatore Monocanale
Contatore a scintillazione
Analizzatore Multicanale
Analizzatore Multicanale
MCA
Segnali Spuri
Deformazione dello Spettro Energetico

A: Fotopicco
B: Compton + fotoelettrico
C: Compton
D: Fotoelettrico + X di
fluorescenza
E: Compton nella schermatura + fotoelettrico
F: X di fluorescenza dalla schermatura
Spettro da Multicanale
Spettro del 99mTc
•  Lo iodio ha raggi
X di fluorescenza
a 28 e 33 keV
•  Questo risulta in
un picco
apparente a circa
110 keV
Calibratore di dose
Rivelatori a Stato Solido
Rivelatore al germanio
Rivelatore individuale
•  The Model K8 is a
solid state personal
radiation detector for
use in gamma
detection. It is
rugged yet
lightweight(less than
30g) with both an
audible and visual
alarm.