Sei sulla pagina 1di 6

TITOLO : Test della Citrossidasi e della Catalasi

SCOPO : Verificare se i ceppi batterici possiedono l'enzima Catalasi e quello Citrossidasi

DATA ESECUTORE FASE MATERIALI E METODI


Kimchev
Allestimento bancone Tovaglietta
Beuta

Piastra elettrica

Bacchetta di vetro
Bilancia tecnica
Navicella

10 Provette

Terreni
TGYA

MSA (Mannitol Salt Agar)

MK (Mac Conkey Agar)

Stick imbevuto di
tetrametilparafenilediammina
cloroidrato
H₂O₂
Kimchev Preparazione terreno Terreno TGYA 24g/L

Pesare 1.6 g di terreno e porli


in una beuta da 250 ml portare
a volume con acqua distillata
dopo di che portare
all'ebolizione

Terreo MSA 111g/L

Terreno MK 50g/L

Kimchev Distribuzione terreno Si distribuiscono i terreni con


un imbuto nelle provette in
ognuna vengono versati circa
20 ml . Per TGYA 4 provette
per gli altri 3 provette ciascuno

Operatore Sterilizzazione Sterilizzare il cestello con le


provette per 15 minuti a 121
gradi

Kimchev Distribuzione del Riempire con ogni provetta


terreno sulle petri una petri

Lasciare solidificare il terreno

Kimchev Semina Si seminano per striscio le


petri cominciando dal bianco
con acqua sterile

Kimchev Incubazione Mettere a incubare i batteri


nelle petri per 24 ore a 37
gradi
DATA ESECUTORE FASE MATERIALI E METODI
Kimchev Test per l'enzima Toccare con lo stick imbevuto
Citrocromossidasi di reagente le colonie
batteriche e osservare se
avviene o meno il viraggio

Kimchev Test per l'enzima Porre sulle colonie dell' H₂O₂ e


Catalasi osservare l'eventuale
formazione di bollicine
e quello Citrossidasi

MOTIVAZIONI

Per non sporcare il bancone

Per portare all'ebolizione il terreno


Per riscaldare la soluzione

Per mescolare e non far bruciare il


terreno
Per pesare il terreno
Per posizionare la polvere di
terreno
Per contenere il terreno da
sterelizzare

Un terreno elettivo cioè ricco di


particolari agenti nutritivi che
aiuta la crescita di una
determinata specie batterica
Questo terreno è identificato come
selettivo ovvero tossico per motli
MO ma non per tutti così da
aiutare la classificazione di una
specie particolare nella petri

E un terreno diffrenziale ha quindi


la carrateristica di colorare certi
tipi di MO rendendo semplice la
loro classificazione

Viene utilizzato per condurre il test


della citrocromossidasi

Viene utilizzato per condurre il test


della catalasi
Quantità di terreno da pesare per
1 L , nel nostro caso serve
preparare solo 30 ml quindi si
imposta la seguente proporzione:
24g:1L= x :100ml x=
24g/L . 100ml/1000ml
x= 2.4g

si fa bollire il terreno in questo


modo si scioglie l'agar presente
finche non diventi limpido

111g:1000ml=x:80ml
x=8,88g
50g:1000ml=x:80ml
x=4g
Si mettono nella provetta in modo
da facilitare la sterilizzazione e il
succesivo piastramento

Si sterilizza perché nelle fasi


precedenti non si e lavorato in
sterilità perciò si bisogna eliminare
tutte le forme di MO

20 ml e la quantiata di terreno
neccesaria per ricoprire il fondo
della petri in modo da formare una
superficie omogenea

e importante utilizzare l'ansa


prima per seminare il bianco e poi
pei i MO in questo modo si puo
verificare una volta analizzati i
campioni , se si e lavorato in
sterilita o meno

il tempo e la temperatura
neccesaria per creare le colonie di
batteri
MOTIVAZIONI
La citrocromossidasi e un enzima
che ossida l'atomo ferroso in
ferrico in forma reversibile il tetra-
metil-para-fenile-
diamminacloroidrato e una
sostanza di colore marrone che
reagisce con la citrocromossidasi
virando al blu. Se questo non
avviene la specie batterica non
presenta l'enzima

La catalasi e un enzima che si


occupa della demolizione del
perossido di idrogeno (H₂O₂) senza
di esso la vita in un ambiente
aerobico sarebbe impossibile. Tale
enzima agisce sulla molecola
diducendola ad H₂O e ossigeno O₂
cosi da formare delle bolle. Se cio
non avviene la colonia e catalasi
negativa cioè non presenta
l'enzima .