Sei sulla pagina 1di 2

PAESE :Italia AUTORE :N.D.

PAGINE :14
SUPERFICIE :21 %

12 giugno 2020 - Edizione Pesaro e Fano

Dottori conlavoro da 1.000euro al mese


mo livello, dopo il conseguimen-
Il Rapporto AlmaLaurea
fotografa l'occupazione to del titolo, decide di prosegui-
di chi escedall'Ateneo re il percorso formativo con un
corso di secondo livello. Dopo
un anno, il 64,1%risulta ancora
L'UNIVERSITÀ iscritto. Isolandoi laureati trien-
nali che,dopoil titolo, non siso-
URBINOII ConsorzioInteruniver- no mai iscritti a un corso di lau-
sitario AlmaLaureaha presenta- rea (33,6%),è possibile indagare
to il XXII Rapporto sul Profilo e le loro performance occupazio-
sulla Condizione occupazionale nali a un anno dal titolo. Un an-
dei laureati. Le Indagini hanno no dopoil 79,9%sonoquelli im-
coinvolto 76 università ad oggi pegnati in un'attività retribuita,
aderenti al Consorzio.I laureati di lavoro odi formazione) men-
nel 2019dell'Università di Urbi- tre quello di disoccupazione è
no CarloBocoinvolti nel rappor- pari al 17,0%.Tra gli occupati, il
to sul sono 2.795. Si tratta di 34,5%prosegueil lavoro inizia-
toprima dellalaurea,il 18,6%ha
invececambiato lavoro;il 46,9%
1.777di primo livello, 703 magi-
strali biennali e 300 a ciclo uni-
co; i restanti sono laureati del
corso pre-riforma in Scienze
della Formazione primaria o in
altri corsi preriforma. Il 74,0%
dei laureati ha svolto un'attività
lavorativa durante gli studi uni-
versitari: è il 74,0%tra i laureati
di primo livello e il 74,0%tra i
magistrali biennali. Dato inte-
ressanteèquello legatoall'occu-
pazione a un anno dalla laurea:
l'indagineha coinvolto 1.594lau-
reati triennali del 2018contatta-
ti dopo un anno dal titolo (nel
2019).Il 65,4%dei laureati di pri-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :N.D.
PAGINE :14
SUPERFICIE :21 %

12 giugno 2020 - Edizione Pesaro e Fano

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ha iniziato a lavorare solo dopo
il conseguimento del titolo. Il
27,1%degli occupati può conta-
re su un lavoro alle dipendenze
a tempo indeterminato, mentre
il 39,1%su un lavoro non stan-
dard. Il 6,6% svolge un'attività
autonoma. Il lavoro part-time
coinvolge il 35,7%degli occupa-
ti. La retribuzione è in media di
1.056 euro mensili netti. Ma
quanti fanno quello per cui han-
no studiato? Il 43,1%degli occu-
pati considerail titolo molto effi-
caceo efficace per il lavoro svol-
to. Più nel dettaglio, il 37,2%di-
chiara di utilizzare in misura
elevata, nel proprio lavoro, le

competenzeacquisiteall'univer-
sità.Il 58,9%deilaureati è inseri-
to nel settore privato, mentre il
35,2%nel pubblico. La restante
quota lavora nel non-profit
5,5%.L'ambito dei servizi assor-
be il 90,9%, mentre l'industria
accoglie l'8,0% degli occupati;
0,4 la quota di chi lavora nel set-
tore dell'agricoltura. L'età me-
dia alla laurea è 26,1anni per il
complesso dei laureati, nello
specifico di 24,9 anni per i lau-
reati di primo livello edi 28,3an-
ni per i magistrali biennali. Un
dato su cui incide il ritardo
nell'iscrizione al percorso uni-
versitario: non tutti i diplomati,
infatti, si immatricolano subito
dopo aver ottenuto il titolo di
scuolasecondariasuperiore.

Tutti i diritti riservati