Sei sulla pagina 1di 382

ISTITUTO COMPRENSIVO “F.

DE SANCTIS”
Scuola Dell’infanzia – Primaria – Secondaria di I Grado
Via Peraine 82010 MOIANO BN  Segreteria 0823711653 -  FAX 0823711653 - Dirigenza 0823712998
e - mail : bnic83800c@istruzione.it PEC: bnic83800c@pec.istruzione.it sito we b : www.icmoiano.gov.i t
C odice F iscale : 92029230627 – Codice Univoco dell’ufficio: UF90A9

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE


2016/2017
1

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA


Profilo delle competenze Competenze chiave

1 Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze Comunicazione nella madrelingua o
e di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni. lingua di istruzione.
2 È in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione essenziale in semplici Comunicazione nelle lingue straniere.
situazioni di vita quotidiana.

3 Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali. Competenza matematica e
competenze di base in scienza e
tecnologia.
4 Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi. Competenze digitali.

Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni Imparare ad imparare.
5
artistiche. Consapevolezza ed espressione
culturale.
6 Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni. Imparare ad imparare.

7 Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni Consapevolezza ed espressione
culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. culturale.
8 In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono Consapevolezza ed espressione
congeniali. culturale.
9 Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti. Spirito di iniziativa e
imprenditorialità.
10 Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Imparare ad imparare. Competenze
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri. sociali e civiche.

11 Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune. Competenze sociali e civiche.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
12 Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Competenze sociali e civiche.
2

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE


Profilo delle competenze Competenze chiave

Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di Comunicazione nella madrelingua o
1 lingua di istruzione.
esprimere le proprie idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.
Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di Comunicazione nelle lingue straniere.
2 affrontare una comunicazione essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea. Utilizza la
lingua inglese nell’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di Competenza matematica e
verificare l’attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri. Il possesso di un pensiero logico- competenze di base in scienza e
3 tecnologia.
scientifico gli consente di affrontare problemi e situazioni sulla base di elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti
delle affermazioni che riguardano questioni complesse che non si prestano a spiegazioni univoche.
Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere Competenze digitali.
4 informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con
soggetti diversi nel mondo.
Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, Imparare ad imparare.
5 fenomeni e produzioni artistiche. Consapevolezza ed espressione
culturale.
Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi Imparare ad imparare.
6
velocemente nuove informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, Consapevolezza ed espressione
7 le tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali culturale.
della società.
In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono Consapevolezza ed espressione
8 culturale.
congeniali.
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa Spirito di iniziativa e
9 fornire aiuto a chi lo chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti. imprenditorialità.
Competenze sociali e civiche.
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna Imparare ad imparare. Competenze
10 sociali e civiche.
per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali Competenze sociali e civiche.
11
opinioni e sensibilità.
Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto Competenze sociali e civiche.
della convivenza civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può
12
avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle
comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc.
3

CORRISPONDENZA TRA COMPETENZE CHIAVE, CAMPI DI ESPERIENZA, DISCIPLINE


SCUOLA SECONDARIA DI 1°
COMPETENZE CHIAVE SCUOLA DELL’INFANZIA SCUOLA PRIMARIA
GRADO
EUROPEE Campi di esperienza Discipline
Discipline

COMUNICARE NELLA Italiano Italiano


I discorsi e le parole
MADRELINGUA Tutte le discipline Tutte le discipline

COMUNICARE IN LINGUA I discorsi e le parole Lingue comunitarie Lingue comunitarie


STRANIERA Lingua inglese Inglese Inglese - Francese
COMPETENZA
La conoscenza del mondo
MATEMATICA E Matematica - Scienze – Matematica - Scienze –
Oggetti, fenomeni, oggetti,
COMPETENZA DI BASE IN numero e spazio
Tecnologia – Geografia Tecnologia – Geografia
SCIENZE E TECNOLOGIA
COMPETENZA DIGITALE Tutti i campi di esperienza Tutte le discipline Tutte le discipline
IMPARARE AD IMPARARE Tutti i campi di esperienza Tutte le discipline Tutte le discipline
Storia Storia
COMPETENZE SOCIALI E Il sé e l’altro
Cittadinanza e costituzione Cittadinanza e costituzione
CIVICHE Tutti i campi di esperienza
Tutte le discipline Tutte le discipline
SPIRITO D’INIZIATIVA E
Tutti i campi di esperienza Tutte le discipline Tutte le discipline
IMPRENDITORIALITA’
Storia Storia
Il corpo e il movimento Arte e immagine Arte e immagine
CONSAPEVOLEZZA ED
Immagini, suoni, colori Musica Musica
ESPRESSIONE CULTURALE Religione Cattolica Educazione Fisica Educazione Fisica
Religione Religione
4

Area linguistico-artistico-espressiva la finalità di sviluppare negli allievi la capacità di comunicare integrando diversi linguaggi
come strumento fondamentale per acquisire nuove conoscenze e per interpretare la realtà in modo autonomo. Persegue l’obiettivo
di far acquisire allo studente la padronanza della lingua italiana nella ricezione e come produzione scritta e orale, indispensabili
per comprendere, relazionarsi, interagire ed esercitare pienamente la cittadinanza, insieme alla competenza comunicativa di
almeno una lingua straniera, necessaria alla comprensione di altre culture. La capacità di comunicare viene inoltre arricchita dalla
fruizione consapevole di molteplici forme espressive non verbali che sono conoscenze fondamentali del patrimonio personale di
ciascuno, nonché da un adeguato utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
5

ITALIANO
6

ITALIANO SCUOLA DELL’INFANZIA


COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA (esprimere e interpretare concetti, pensieri, sentimenti, fatti e opinioni in forma
sia orale sia scritta (comprensione orale, espressione orale, comprensione scritta ed espressione scritta) ed interagire adeguatamente e in modo creativo
sul piano linguistico in un’intera gamma di contesti culturali e sociali)

ITALIANO AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

COMPETENZA DI
I DISCORSI E LE PAROLE
AREA:
INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

Il bambino:

• usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati.

• Sa esprimere e comunicare agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in differenti
situazioni comunicative.
TRAGUARDI PER
LO SVILUPPO • Sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni; inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra i suoni e i significati.
DELLE
COMPETENZE • Ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per
DISCIPLINARI: definirne regole.

• Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la
creatività e la fantasia.

• Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura, incontrando anche le
tecnologie digitali e i nuovi media.

NUCLEI FONDANTI
7

ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

• Approcciarsi al codice scritto attraverso percorsi motivanti e l’uso di libri illustrati.

• Utilizzare la lettura per immagini per comprendere una storia semplice raccontata dall’adulto.

• Ascoltare attivamente testi descrittivi, narrativi, informativi.

• Riordinare e/o riprodurre una serie di sequenze illustrate partendo da un testo letto dall’insegnante.

• Formare nel bambino l’idea degli elementi strutturali della frase mediante il linguaggio iconico, le drammatizzazioni, i racconti e
dialoghi guidati: Chi fa? Che cosa fa? Quando? Dove?

• Giocare con il linguaggio per scoprire somiglianze, differenze sonore e semantiche: produzione linguistica spontanea.
I DISCORSI E LE
• Riconoscere la struttura sillabica delle parole attraverso il battito delle mani.
PAROLE

• Esprimere emozioni attraverso il linguaggio grafico pittorico e altre attività manipolative.

• Raccontare esperienze vissute utilizzando il linguaggio del corpo (rappresentando le emozioni).

• Rappresentare graficamente il proprio vissuto e la realtà circostante.

• Inventare storie incentrate sulle emozioni, invitando i bambini ad esprimere i propri stati d’animo.

• Rispettare le regole degli scambi comunicativi in rapporto ai pari e agli adulti (ad esempio: rispettare il turno di parola, parlare a
bassa voce, chiedere la parola, far capire di aver capito, ecc.).

• Esprimere in maniera personale contenuti ascoltati.


8

UNITA’ FORMATIVA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA

AREA DISCIPLINARE:
ITALIANO
LINGUISTICO-ARTISTICO-
ESPRESSIVA
Competenz Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie
a specifica esperienze e di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.
DAL PROFILO
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE
Competenz Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
(Certificazione tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
classe quinta e
scuola primaria) trasversali Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.


Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
L’alunno…
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti rispettando il turno
DELLE COMPETENZE
e formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alla situazione.
9

DISCIPLINARI: • Ascolta e comprende testi orali "diretti" o "trasmessi" dai media cogliendone il senso, le informazioni principali e lo scopo.
• Legge e comprende testi di vario tipo, continui e non continui, ne individua il senso globale e le informazioni principali,
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
• Utilizza abilità funzionali allo studio: individua nei testi scritti informazioni utili per l’apprendimento di un argomento dato e le
SI PROGRAMMA)
mette in relazione; le sintetizza, in funzione anche dell’esposizione orale; acquisisce un primo nucleo di terminologia specifica.
• Legge testi di vario genere facenti parte della letteratura per l’infanzia, sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma e
formula su di essi giudizi personali.
• Scrive testi corretti nell’ortografia, chiari e coerenti, legati all’esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola
offre; rielabora testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli.
• Capisce e utilizza nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso; capisce e utilizza i più frequenti termini
specifici legati alle discipline di studio.
• Riflette sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico; riconosce che le diverse
scelte linguistiche sono correlate alla varietà di situazioni comunicative.
• È consapevole che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti (plurilinguismo).
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all’organizzazione logico-sintattica della frase
semplice, alle parti del discorso (o categorie lessicali) e ai principali connettivi.

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Conoscenza degli elementi funzionali alla comunicazione: • Stimolare l’attenzione sul messaggio orale avvalendosi del contesto e dei
1. ASCOLTO E PARLATO emittente, destinatario, messaggio. linguaggi verbali e non verbali.
• Comunicazione delle esperienze personali. • Partecipare alle conversazioni rispettando le consegne e i turni di parola.
 Raccontare semplici esperienze personali.
• Principali convenzioni di lettura • Acquisire le strumentalità di base della lettura: ad alta voce e con
• Corrispondenza tra fonemi e grafemi. espressività.
2. LETTURA  Leggere brevi testi e rispondere e semplici domande di comprensione
• Lettura e comprensione di brevi testi ed individuazione del
senso globale.
• Le convenzioni ortografiche: uso della maiuscola e delle doppie • Scrivere brevi testi applicando le convenzioni ortografiche.
SCRITTURA • L’organizzazione delle pagine • Utilizzare lo spazio scritto da un punto di vista grafico.
3.
• Gli elementi funzionali della comunicazione (concordanze, tratti • Raccontare brevemente esperienze legate al proprio.
periodici, funzioni affermative, negative, esclamative)
10

ACQUISIZIONE ED • Uso appropriato di nuovi vocaboli • Distinguere tra vocali e consonanti.


ESPANSIONE DEL • Divisione in sillabe • Percepire la divisione in sillabe delle parole
LESSICO RICETTIVO E • Distinzione tra vocali e consonanti
4. • Utilizzare nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e più frequenti
PRODUTTIVO

• Concetti spazio-temporali. • Organizzare il contenuto di un testo secondo il criterio della successione


• I registri linguistici: registro informale temporale PRIMA-DOPO
ELEMENTI DI • le principali convenzioni ortografiche. • Utilizzare un registro adeguato all’interlocutore e al contesto.
GRAMMATICA ESPLICITA • i segni di punteggiatura. • Usare correttamente le principali convenzioni ortografiche.
5
E RIFLESSIONE SUGLI USI • La funzione sintattica delle parole nella frase semplice. • Utilizzare correttamente i segni di punteggiatura.
DELLA LINGUA • Nomi, articoli, verbi, qualità. • Conoscere la funzione sintattica delle parole nella frase semplice.
• Riconoscere e classificare nomi, articoli, verbi, qualità.
• Distinguere in un testo il discorso diretto e indiretto
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Regole della conversazione (turni di parola, tono della voce …) • Ascoltare e comprendere le informazioni principali delle conversazioni.
• Ascoltare e comprendere il significato basilare di brevi testi.
1.
• Riferire in modo comprensibile un’esperienza o un semplice testo, anche
con domande guida.
• Individuazione dei personaggi di un breve testo • Leggere semplici e brevi testi, cogliendone il senso globale.
2. • Leggere ad alta voce semplici testi.
• Individuare in un breve testo i personaggi.
• Differenza tra stampato maiuscolo e minuscolo e corsivo. • Scrivere semplici frasi in modo autonomo.
3. • Scrittura di semplici frasi. • Scrivere semplici didascalie di immagini.
• Completare un testo aggiungendo un breve finale.
• Divisione in sillabe • Distinguere tra vocali e consonanti.
4. • Distinzione tra vocali e consonanti
• Percepire la divisione in sillabe delle parole
• Principali segni di punteggiatura. • Conoscere le principali convenzioni ortografiche.
5. • La frase minima. • Conoscere i segni di punteggiatura.
• Riconoscimento di nomi, articoli, verbi • Riconoscere la frase minima.
• Convenzioni ortografiche di base • Conoscere i nomi, gli articoli, i verbi, le qualità.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


11

(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE


COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
(quali aspetti 5 BASE PIENAMENTE
considero ?) 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO E PARLATO Comprensione e Ascolta e comprende Non presta Presta attenzione Ascolta e interagisce Ascolta e interagisce
comunicazione comunicazioni e testi attenzione e non con discontinuità e in modo corretto e in modo pertinente e
Interagisce negli interagisce negli interagisce in modo pronto. per tempi prolungati.
scambi comunicativi scambi comunicativi non sempre
pertinente.
LETTURA E Tecnica di lettura Legge ad alta voce Non legge Legge in modo Legge in modo Legge in modo
COMPRENSIONE Individuazione delle brevi testi meccanico e corretto scorrevole e corretto , scorrevole e
informazioni Legge e comprende comprende le comprende in modo espressivo.
semplici e brevi testi informazioni funzionale. Comprende in modo
essenziali. completo e rapido.
12

SCRITTURA E Produzione di testi Scrive didascalie e Scrive solo copiando. Scrive sotto Scrive sotto Scrive sotto dettatura
RIFLESSIONE Uso delle convenzioni semplici frasi dettatura e/o dettatura e/o e/o autonomamente
LINGUISTICA ortografiche Utilizza le principali autonomamente in autonomamente in in modo sempre
Riconoscimento e convenzioni modo poco corretto e modo corretto. corretto.
denominazione di ortografiche. organizzato. Riconosce e Riconosce e denomina
alcune parti del Riconosce e Riconosce alcune denomina alcune con sicurezza alcune
discorso. denomina alcune parti del discorso. parti del discorso. parti del discorso.
parti del discorso.

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA


AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ITALIANO
ESPRESSIVA

Competenz Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie
a specifica esperienze e di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.
DAL PROFILO
DELLE Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
COMPETENZE
Competenz Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
(Certificazione
e artistiche.
classe quinta
scuola primaria) trasversali
Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.

Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
13

tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.

Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.


Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

L’alunno…
• Partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti
rispettando il turno e formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alla situazione.
• Ascolta e comprende testi orali "diretti" o "trasmessi" dai media cogliendone il senso, le informazioni principali e lo
scopo.
• Legge e comprende testi di vario tipo, continui e non continui, ne individua il senso globale e le informazioni
principali, utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Utilizza abilità funzionali allo studio: individua nei testi scritti informazioni utili per l’apprendimento di un argomento
DELLE COMPETENZE dato e le mette in relazione; le sintetizza, in funzione anche dell’esposizione orale; acquisisce un primo nucleo di
DISCIPLINARI: terminologia specifica.
• Legge testi di vario genere facenti parte della letteratura per l’infanzia, sia a voce alta sia in lettura silenziosa e
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
QUELLI ADATTI ALLA CLASSE PER CUI SI
autonoma e formula su di essi giudizi personali.
PROGRAMMA) • Scrive testi corretti nell’ortografia, chiari e coerenti, legati all’esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la
scuola offre; rielabora testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli.
• Capisce e utilizza nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso; capisce e utilizza i più frequenti
termini specifici legati alle discipline di studio.
• Riflette sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico; riconosce che le
diverse scelte linguistiche sono correlate alla varietà di situazioni comunicative.
• È consapevole che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti (plurilinguismo).
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all’organizzazione logico-sintattica
della frase semplice, alle parti del discorso (o categorie lessicali) e ai principali connettivi.
14

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’


• Comprensione di istruzioni, consegne e comandi • Ascoltare e comprendere messaggi di vario tipo.
1. ASCOLTO E PARLATO • Elementi della comunicazione interpersonale: emittente, • Ascoltare e distinguere messaggi verbali e non verbali.
destinatario, messaggio, codice • Partecipare alla conversazione, rispettando le regole della comunicazione
• La comunicazione: emittente, destinatario, codice, messaggio
• Principali convenzioni ortografiche di lettura • Applicare semplici strategie di lettura: lettura ad alta voce e silenziosa.
2. LETTURA Varie tecniche di lettura (silenziosa e ad alta voce) e ricerca • Leggere e comprendere testi narrativi e descrittivi.
delle informazioni relative a personaggi, luoghi e tempi (Chi,
dove, quando, ecc.).
• Tecniche di scrittura: schemi guidati e testi da completare. • Scrivere brevi testi narrativi rispettando le convenzioni ortografiche
• Concetti logico-temporali: prima, dopo, mentre, alla fine • Riconoscere e distinguere nomi, aggettivi, articoli, verbi
3. SCRITTURA • Raccontare una storia personale e non con inizio dato e svolgimento in
autonomia
• Raccontare per iscritto il proprio vissuto in ordine logico e cronologico.

ACQUISIZIONE ED • Utilizzo di vocaboli nuovi in forma orale e scritta  Ampliare il lessico


ESPANSIONE DEL
LESSICO RICETTIVO E  Usare in modo appropriata i nuovi vocaboli
4.
PRODUTTIVO  Scrivere correttamente parole non note.

• Principali convenzioni ortografiche di scrittura: digrammi, • Usare correttamente le principali convenzioni ortografiche.
ELEMENTI DI
trigrammi, raddoppiamenti, accenti e segni di punteggiatura. • Utilizzare correttamente i segni di punteggiatura.
GRAMMATICA
5. ESPLICITA E
• Uso delle convenzioni ortografiche. • Conoscere la funzione sintattica delle parole nella frase semplice.
RIFLESSIONE SUGLI USI • Definizione di nome, articolo, aggettivo e avverbi • Riconoscere e classificare nomi, articoli, verbi, qualità.
DELLA LINGUA
 Distinguere in un testo il discorso diretto e indiretto.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• Comprensione di consegne e comandi. • Ascoltare e comprendere le informazioni principali delle conversazioni.


• Comprensione del significato globale di brevi testi ascoltati. • Ascoltare e comprendere il significato basilare di brevi testi.
• Racconto di esperienze personali e di semplici racconti • Riferire in modo comprensibile un’esperienza o un semplice testo, anche
1.
con domande guida.
• Intervenire nella conversazione con un semplice contributo pertinente.

• Lettura e comprensione di semplici testi. • Leggere semplici e brevi testi, cogliendone il senso globale.
2. • Leggere ad alta voce semplici testi. Individuare in un breve testo i
personaggi.
15

• Riconoscere in un breve testo gli elementi realistici e quelli fantastici.

• Scrittura autonoma di frasi e brevi testi • Scrivere semplici testi riferiti ad esperienze vissute.
• Scrivere sotto dettatura
3.
• Raccogliere idee, con domande guida, per la scrittura attraverso la
lettura del reale, il recupero in memoria e l’invenzione.

• Arricchimento del lessico • Comprendere ed usare nuovi vocaboli


4.

• Principali convenzioni ortografiche. • Conoscere le principali convenzioni ortografiche. Conoscere i segni di


• I segni di punteggiatura. punteggiatura.
5. • I nomi, gli articoli, i verbi, • Riconoscere la frase minima.
• Conoscere i nomi, gli articoli, i verbi, le qualità. Conoscere il discorso
diretto per mezzo del fumetto.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE
16

RUBRICA VALUTATIVA
DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
(quali aspetti 5 BASE PIENAMENTE
considero ?) 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO E PARLATO Comprensione e Ascolta e comprende Non presta Presta attenzione Ascolta e interagisce Ascolta e interagisce
comunicazione comunicazioni e testi attenzione e non con discontinuità e in modo corretto e in modo pertinente e
Interagisce negli interagisce negli interagisce in modo pronto. per tempi prolungati.
scambi comunicativi scambi comunicativi non sempre
pertinente.
LETTURA E Tecnica di lettura Legge ad alta voce Non legge Legge in modo Legge in modo Legge in modo
COMPRENSIONE Individuazione delle brevi testi meccanico e corretto scorrevole e corretto , scorrevole e
informazioni Legge e comprende comprende le comprende in modo espressivo.
semplici e brevi testi informazioni funzionale. Comprende in modo
essenziali. completo e rapido.
SCRITTURA E Produzione di testi Scrive didascalie e Scrive solo copiando. Scrive sotto Scrive sotto Scrive sotto dettatura
RIFLESSIONE Uso delle convenzioni semplici frasi dettatura e/o dettatura e/o e/o autonomamente
LINGUISTICA ortografiche Utilizza le principali autonomamente in autonomamente in in modo sempre
Riconoscimento e convenzioni modo poco corretto e modo corretto. corretto .
denominazione di ortografiche. organizzato. Riconosce e Riconosce e denomina
alcune parti del Riconosce e Riconosce alcune denomina alcune con sicurezza alcune
discorso. denomina alcune parti del discorso. parti del discorso. parti del discorso.
parti del discorso.
17

UNITA’ FORMATIVA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ITALIANO
ESPRESSIVA

Competenza Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di
specifica adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e
religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione Competenze
classe quinta trasversali Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria)
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti rispettando il turno e
DISCIPLINARI: formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alla situazione.
• Ascolta e comprende testi orali "diretti" o "trasmessi" dai media cogliendone il senso, le informazioni principali e lo scopo.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Legge e comprende testi di vario tipo, continui e non continui, ne individua il senso globale e le informazioni principali,
18

QUELLI ADATTI ALLA CLASSE PER CUI utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi.
SI PROGRAMMA) • Utilizza abilità funzionali allo studio: individua nei testi scritti informazioni utili per l’apprendimento di un argomento dato e le
mette in relazione; le sintetizza, in funzione anche dell’esposizione orale; acquisisce un primo nucleo di terminologia specifica.
• Legge testi di vario genere facenti parte della letteratura per l’infanzia, sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma e
formula su di essi giudizi personali.
• Scrive testi corretti nell’ortografia, chiari e coerenti, legati all’esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola offre;
rielabora testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli.
• Capisce e utilizza nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso; capisce e utilizza i più frequenti termini
specifici legati alle discipline di studio.
• Riflette sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico; riconosce che le diverse
scelte linguistiche sono correlate alla varietà di situazioni comunicative.
• È consapevole che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti (plurilinguismo).
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all’organizzazione logico-sintattica della frase
semplice, alle parti del discorso (o categorie lessicali) e ai principali connettivi.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Regole dell’ascolto attivo e strategie per l’esposizione (rispetto dei • Interagire nelle conversazioni formulando domande e fornendo risposte.
turni di parola, tono di voce controllato).
1. ASCOLTO E PARLATO
• Struttura e regole della comunicazione interpersonale.
• Struttura narrativa e regole della comunicazione.

LETTURA • Lettura espressiva e uso delle tecniche adeguate. • Leggere testi (narrativi, descrittivi, informativi), cogliendone il senso
2.
• Struttura e scopo comunicativo dei vari testi. globale e individuando le informazioni principali e le loro relazioni

• Pianificazione della produzione scritta secondo criteri di • Elaborare testi di vario tipo.
3. SCRITTURA
successione temporale e logicità nel rispetto delle principali • Produrre testi di vario tipo.
convenzioni ortografiche • Rielaborare testi a livello inferenziale e referenziale.
ACQUISIZIONE ED • Ampliamento del patrimonio lessicale  Riflettere sul significato delle parole e scoprire relazioni di significato
ESPANSIONE DEL
 Cominciare ad tilizzare il dizionario come strumento di consultazione per
4. LESSICO RICETTIVO E
trovare risposta ai propri dubbi linguistici
PRODUTTIVO
ELEMENTI DI • Parti variabili del discorso. • Riconoscere e classificare le parti variabili del discorso.
GRAMMATICA • Principali elementi delle frasi: soggetto, predicato, complementi  Utilizzare la punteggiatura in maniera appropriata.
5. ESPLICITA E
oggetto, di termine e di specificazione.
RIFLESSIONE SUGLI USI
DELLA LINGUA • I segni di punteggiatura.
19

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSETERZA

• Strutture e regole della comunicazione interpersonale e narrativa. • Ascoltare e comprendere le informazioni principali delle conversazioni.
• Ascoltare e comprendere il significato di brevi testi. Riferire in modo
1. comprensibile un’esperienza o un semplice testo, anche con domande
guida.
• Intervenire nella conversazione con un semplice contributo pertinente.
• Uso delle basilari tecniche di lettura. • Leggere semplici e brevi testi, cogliendo il senso globale. Leggere ad
alta voce semplici testi.
2.
• Individuare in un breve testo i personaggi. Riconoscere in un breve testo
gli elementi realistici e quelli fantastici.
• Elaborazione di semplici testo di vario genere. • Raccogliere idee con domande guida per la scrittura attraverso la
• Sintesi e rielaborazione di testi suddivisi in sequenze. lettura del reale, il recupero in memoria e l’invenzione.
3. • Scrivere semplici frasi in modo autonomo. Scrivere semplici rime.
• Scrivere semplici didascalie d’immagini. Completare un testo
aggiungendo un breve finale.
• Arricchimento lessicale • Capire e utilizzare nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e più
4.
frequenti.
• Rispetto delle principali convenzioni ortografiche. • Conoscere le principali convenzioni ortografiche. Conoscere i segni di
• Riconoscimento della frase minima. punteggiatura.
5. • Parti variabili del discorso ( articoli, nomi, qualità, verbo) • Riconoscere la frase minima.
• Conoscere i nomi, gli articoli, i verbi, le qualità. Conoscere il discorso
diretto per mezzo del fumetto.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
20

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


COMPETENZA (Cosa valuto ?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
(quali aspetti 5 6/7 PIENAMENTE 10
considero ?) RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO E PARLATO Comprensione e Comprendere Comprende solo se Comprende in modo Comprende in modo Comprende in modo
esposizione messaggi di diverso guidato. essenziale. corretto ed corretto esauriente
tipo. Si esprime in modo Si esprime in modo esauriente. ed approfondito.
Riferire esperienze poco chiaro , non corretto e Si esprime in modo Si esprime in modo
personali ed esporre rispettando abbastanza corretto coerente ed corretto,
un argomento. l’argomento di appropriato e appropriato. completo,approfondit
Interagire nelle conversazione. pertinente. o ed originale.
diverse situazioni
comunicative.
LETTURA E Tecnica di lettura Utilizzare strategie di Legge con difficoltà, Legge in modo Legge in modo Legge in modo
COMPRENSIONE Individuazione delle lettura funzionali allo in modo scorretto ed abbastanza corretto , corretto , scorrevole corretto , scorrevole
informazioni scopo . inespressivo. abbastanza ed espressivo. ed espressivo
Leggere e Non comprende le scorrevole ed Comprende e trae utilizzando strategie
comprendere testi di informazioni espressivo. informazioni in modo di lettura funzionali
vario tipo. principali di un testo Comprende in modo autonomo e allo scopo.
. essenziale ma completo. Opera Comprende in modo
complessivamente collegamenti. immediato
adeguato. esprimendo
valutazioni critiche
ed operando
collegamenti.
SCRITTURA E LESSICO Produzione di testi Produce e rielabora Produce testi usando Produce testi usando Produce testi Produce testi
Correttezza testi con un linguaggio poco un linguaggio coerenti usando un personali usando un
21

ortografica e caratteristiche chiaro e non sempre semplice, ma linguaggio chiaro ed linguaggio ricco e
grammaticale diverse. adeguati. abbastanza chiaro ed appropriato. originale.
Scrive rispettando le Produce testi non adeguato. Produce testi Produce testi
convenzioni corretti. Produce testi corretti. corretti.
ortografiche e abbastanza corretti.
grammaticali
RIFLESSIONE SULLA Conoscenza delle Riconoscere le Riconosce le Riconosce le Riconosce le Riconosce le
LINGUA principali categorie principali categorie principali parti del principali parti del principali parti del principali parti del
grammaticali. morfologiche e discorso solo se discorso in frasi discorso in modo discorso in modo
Conoscenza delle sintattiche guidato. semplici. corretto e completo. corretto e completo
funzioni sintattiche. Individua gli elementi Individua gli elementi ed approfondito.
della frase minima. sintattici anche in Individua gli elementi
frasi più complesse. sintattici in frasi
complesse.
22

UNITA’ FORMATIVA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUARTA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA

AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO- ITALIANO


ARTISTICO-ESPRESSIVA

Competenza Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di
specifica raccontare le proprie esperienze e di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse
situazioni.
Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per
interagire con soggetti diversi.

Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti,
fenomeni e produzioni artistiche.

DAL PROFILO DELLE


Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare
COMPETENZE nuove informazioni.

(Certificazione classe
Competenze Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le
quinta scuola primaria) diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.


Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a
chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
23

L’alunno…
• Partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e
insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile
adeguato alla situazione.
• Ascolta e comprende testi orali "diretti" o "trasmessi" dai media cogliendone il senso, le informazioni
principali e lo scopo.
• Legge e comprende testi di vario tipo, continui e non continui, ne individua il senso globale e le
informazioni principali, utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi.
• Utilizza abilità funzionali allo studio: individua nei testi scritti informazioni utili per l’apprendimento di
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE
un argomento dato e le mette in relazione; le sintetizza, in funzione anche dell’esposizione orale;
COMPETENZE DISCIPLINARI: acquisisce un primo nucleo di terminologia specifica.
• Legge testi di vario genere facenti parte della letteratura per l’infanzia, sia a voce alta sia in lettura
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE QUELLI ADATTI
silenziosa e autonoma e formula su di essi giudizi personali.
ALLA CLASSE PER CUI SI PROGRAMMA)
• Scrive testi corretti nell’ortografia, chiari e coerenti, legati all’esperienza e alle diverse occasioni di
scrittura che la scuola offre; rielabora testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli.
• Capisce e utilizza nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso; capisce e utilizza i
più frequenti termini specifici legati alle discipline di studio.
• Riflette sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico;
riconosce che le diverse scelte linguistiche sono correlate alla varietà di situazioni comunicative.
• È consapevole che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti
(plurilinguismo).
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all’organizzazione logico-
sintattica della frase semplice, alle parti del discorso (o categorie lessicali) e ai principali connettivi.
NUCLEI
CONOSCENZE ABILITA’
FONDANTI
• Regole dell’ascolto partecipato. • Cogliere l’argomento principale dei
• Strategie per costruire schemi - guida e prendere appunti. discorsi altrui
• Realizzazione di scalette per organizzare informazioni, idee ed • Prendere la parola in scambi
esperienze. comunicativi, rispettando il turno e
1. ASCOLTO E PARLATO ponendo domande pertinenti.
• Riferire su esperienze personali,
organizzando il racconto in modo
essenziale e chiaro, rispettando l’ordine
cronologico e logico.
24

• Strategie di sintesi: sottolineature, cancellature, schemi, domande • Leggere testi diversi, cogliendone il
guida, riduzioni progressive senso e l’intenzione comunicativa
• Lettura di testi di i vario tipo dell’autore
• Struttura dei diversi testi proposti: narrativi, descrittivi e informativi. • Leggere in maniera espressiva testi di
LETTURA
2. • Senso di semplici testi poetici. vario genere.
• Avvalersi delle anticipazioni del titolo,
delle immagini e delle didascalie per
farsi un’idea del testo che ci si accinge
a leggere.
• Strategie di scrittura adeguate al testo da prodursi: parafrasi, riassunto, • Raccogliere idee per la scrittura
testo autonomo. attraverso la lettura del reale, il
• Scrittura di testi di vario genere (descrittivi, regolativi, informativi, recupero in memoria e l’invenzione.
espositivi) • Produrre testi semplici testi narrativi e
3. SCRITTURA • Rielaborazione in forma scritta dati, informazioni, vissuti soggettivi e descrittivi con parte iniziale, centrale,
oggettivi, proprie conoscenze, impressioni e istruzioni. finale.
• Compiere operazioni di rielaborazione
sui testi
• Prendere appunti in maniera diversa
• Ampliamento del patrimonio lessicale  Riflettere sul significato delle parole e
scoprire relazioni di significato
ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE
 Conoscere i principali meccanismi di
DEL LESSICO RICETTIVO E
derivazione delle parole
4. PRODUTTIVO
 Utilizzare il dizionario come strumento di
consultazione per trovare risposta ai propri
dubbi linguistici

• La morfologia e la sintassi. • Riconoscere e classificare le principali


• Le convenzioni ortografiche. parti del discorso e la loro funzione.
• Struttura della frase ed analisi dei suoi elementi • Riconoscere la funzione del soggetto,
ELEMENTI DI GRAMMATICA del predicato, delle espansioni (diretta
5. ESPLICITA E RIFLESSIONE SUGLI e indirette).
USI DELLA LINGUA • Utilizzare consapevolmente i principali
segni di punteggiatura.
 Utilizzare correttamente le convenzioni
ortografiche
25

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSEQUARTA

• Esposizione chiara e • Riferire su esperienze personali organizzando il racconto in modo essenziale e chiaro, rispettando l’ordine
comprensibile di esperienze cronologico e/o logico.
personali, rispettando • Comprenderne il significato globale.
1. ordine cronologico e/o • Rispondere a domande di comprensione relative a un testo ascoltato.
logico. • Riferire le informazioni principali di un testo anche di studio

• Lettura di testi e • Saper leggere un testo con sufficiente chiarezza. Comprendere il significato globale di un testo, individuandone le
2. comprensione del informazioni principali.
significato globale.
• Scrittura di semplici testi, • Ordinare i fatti rispettandone la cronologia. Comunicare per iscritto con frasi semplici e compiute strutturate in un
3. rispettando le principali breve testo.
convenzioni ortografiche
• Ampliamento del • Utilizzare il dizionario come strumento di consultazione
4.
patrimonio lessicale
• Scrittura di semplici testi, • Riconoscere soggetto e predicato all’interno di una frase semplice.
rispettando le principali • Sapere usare le principali convenzioni ortografiche. Riconoscere le principali parti del discorso.
convenzioni ortografiche.
5. • Le parti del discorso.
• La frase minima.
• Espansioni dirette e
indirette.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento


26

VERIFICHE

DAL 20/01/2017 AL DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 15/03 AL 31/03/2017
31/01/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
Verifica e valutazione degli INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI CLASSI III, IV, V SCUOLA PRIMARIA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


COMPETENZA APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
(Cosa valuto?) PIENAMENTE
(Quali aspetti 5 6/7 RAGGIUNTO 10
considero?)
8 /9

ASCOLTO E Comprensione e Comprendere Comprende solo se Comprende in modo Comprende in modo Comprende in modo
PARLATO esposizione messaggi di diverso guidato. essenziale. corretto ed corretto esauriente
tipo. esauriente. ed approfondito.
Si esprime in modo Si esprime in modo
Riferire esperienze poco chiaro, non corretto e Si esprime in modo Si esprime in modo
personali ed esporre rispettando abbastanza corretto coerente corretto, completo,
un argomento. l’argomento di appropriato e ed appropriato. approfondito ed
conversazione. pertinente. originale.
Interagire nelle
diverse situazioni
comunicative.
27

LETTURA E Tecnica di lettura Utilizzare strategie Legge con difficoltà, Legge in modo Legge in modo Legge in modo
COMPRENSIONE Individuazione delle di lettura funzionali in modo scorretto abbastanza corretto, scorrevole corretto, scorrevole
informazioni allo scopo. ed inespressivo. corretto, ed espressivo. ed espressivo
Leggere e Non comprende le abbastanza Comprende e trae utilizzando strategie
comprendere testi informazioni scorrevole ed informazioni in di lettura funzionali
di vario tipo. principali di un espressivo. modo autonomo e allo scopo.
testo. Comprende in modo completo. Opera Comprende in modo
essenziale ma collegamenti. immediato
complessivamente esprimendo
adeguato. valutazioni critiche
ed operando
collegamenti.
SCRITTURA E Produzione di testi Produce e rielabora Produce testi Produce testi Produce testi Produce testi
LESSICO Correttezza testi con usando un usando un coerenti usando un personali usando un
ortografica e caratteristiche linguaggio poco linguaggio semplice, linguaggio chiaro ed linguaggio ricco e
grammaticale diverse. chiaro e non sempre ma abbastanza appropriato. originale.
Scrive rispettando le adeguati. chiaro ed adeguato. Produce testi Produce testi
convenzioni Produce testi non Produce testi corretti. corretti.
ortografiche e corretti. abbastanza corretti.
grammaticali
RIFLESSIONE SULLA Conoscenza delle Riconoscere le Riconosce le Riconosce le Riconosce le Riconosce le
LINGUA principali categorie principali categorie principali parti del principali parti del principali parti del principali parti del
grammaticali. morfologiche e discorso solo se discorso in frasi discorso in modo discorso in modo
Conoscenza delle sintattiche guidato. semplici. corretto e corretto e completo
funzioni sintattiche. Individua gli completo. ed approfondito.
elementi della frase Individua gli Individua gli
minima. elementi sintattici elementi sintattici
anche in frasi più in frasi complesse.
complesse.
28

UNITA’ FORMATIVA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUINTA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ITALIANO
ESPRESSIVA

Competenza Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di
specifica adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.
DAL PROFILO
Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e
religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione
Competenze
classe quinta
trasversali Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola
primaria)
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti rispettando il turno e
DISCIPLINARI: formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alla situazione.
• Ascolta e comprende testi orali "diretti" o "trasmessi" dai media cogliendone il senso, le informazioni principali e lo scopo.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Legge e comprende testi di vario tipo, continui e non continui, ne individua il senso globale e le informazioni principali, utilizzando
29

QUELLI ADATTI ALLA CLASSE PER CUI strategie di lettura adeguate agli scopi.
SI PROGRAMMA) • Utilizza abilità funzionali allo studio: individua nei testi scritti informazioni utili per l’apprendimento di un argomento dato e le
mette in relazione; le sintetizza, in funzione anche dell’esposizione orale; acquisisce un primo nucleo di terminologia specifica.
• Legge testi di vario genere facenti parte della letteratura per l’infanzia, sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma e
formula su di essi giudizi personali.
• Scrive testi corretti nell’ortografia, chiari e coerenti, legati all’esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola offre;
rielabora testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli.
• Capisce e utilizza nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso; capisce e utilizza i più frequenti termini
specifici legati alle discipline di studio.
• Riflette sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico; riconosce che le diverse scelte
linguistiche sono correlate alla varietà di situazioni comunicative.
• È consapevole che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti (plurilinguismo).
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all’organizzazione logico-sintattica della frase
semplice, alle parti del discorso (o categorie lessicali) e ai principali connettivi.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Regole dell’ascolto partecipato. • Cogliere l’argomento principale dei discorsi altrui


• Strategie per costruire schemi - guida e prendere appunti. • Cogliere in una discussione le posizioni espresse da altri ed esprimere la
• Realizzazione di scalette per organizzare informazioni, idee ed propria opinione su un argomento noto.
1. ASCOLTO E PARLATO esperienze. • Prendere la parola in scambi comunicativi, rispettando il turno e
ponendo domande pertinenti.
• Riferire su esperienze personali, organizzando il racconto in modo
essenziale e chiaro, rispettando l’ordine cronologico e logico.
• Tecniche di lettura: lettura silenziosa, lettura espressiva ad alta voce. • Leggere testi narrativi e descrittivi, sia realistici che fantastici,
• Generi testuali: narrativo, descrittivo, poetico, argomentativo, distinguendo l’invenzione dalla realtà.
regolativo. • Sfruttare le informazioni della titolazione, delle immagini e delle
LETTURA didascalie per farsi un’idea del testa che si intende leggere
2. • Strategie di sintesi: sottolineature, cancellature, schemi, domande
guida, riduzioni progressive • Leggere e confrontare le informazioni provenienti da testi diversi per
farsi un’idea di un argomento.
• Ricercare informazione nei testi utilizzando tecniche di supporto alla
comprensione.
• Scrittura autonoma di esperienze personali o vissute da altri, • Produrre testi coerenti e coesi per raccontare esperienze personali,
3. SCRITTURA contenenti informazioni essenziali relative a persone, luoghi, tempi, esporre argomenti noti, esprimere opinioni o stati d’animo, in forme
situazioni, azioni. adeguate allo scopo e al destinatario
• Parafrasi, sintesi, esercizi di riscrittura. • Sintetizzare un testo con il minor numero di parole e il maggior
30

numero di informazioni
• Compiere operazioni di rielaborazione sui testi

ACQUISIZIONE ED
• Ampliamento lessicale  Comprendere ed utilizzare appropriatamente termini specifici legati alle
ESPANSIONE DEL • Utilizzo consapevole del dizionario discipline di studio.
LESSICO RICETTIVO E • Somiglianze, differenze di significato tra le parole  Utilizzare il dizionario come strumento di consultazione per trovare risposta
4.
PRODUTTIVO ai propri dubbi linguistici
 Comprendere le principali relazioni tra le parole sul piano del significato

ELEMENTI DI • Predicato, soggetto e principali complementi diretti ed indiretti • Riconoscere e denominare le parti principali del discorso e gli
GRAMMATICA • Frase minima..
elementi grammaticali basilari di una frase.
5. ESPLICITA E • Categorie grammaticali.
RIFLESSIONE SUGLI USI • Punteggiatura. • Individuare ed usare in modo consapevole i modi ed i tempi del verbo.
DELLA LINGUA • Convenzioni ortografiche • Analizzare la frase nelle sue funzioni
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUINTA

• conversazioni, discussioni, scambi epistolar iattraverso messaggi • Riferire su esperienze personali organizzando il racconto in modo
semplici, chiari e pertinenti, formulati in un registro il più possibile essenziale e chiaro, rispettando l’ordine cronologico e/o logico.
1. • Riferire le informazioni principali di un testo anche di studio.
• Comprendere il significato globale di un messaggio. Cogliere in una
discussione le posizioni espresse da altri.

2. • Tecniche di lettura. • Leggere con sufficiente scorrevolezza un testo e comprenderne il


significato globale
• Scrittura autonoma frasi semplici e compiute strutturate in brevi testi • Comunicare per iscritto con frasi semplici e compiute strutturate in
3. nel rispetto delle fondamentali convenzioni ortografiche brevi testi che rispettino le fondamentali convenzioni ortografiche e
la punteggiatura.
• Ridurre le sequenze di un brano in semplici didascalie
• Arricchimento lessicale • Capire ed utilizzare nell’uso orale e scritto i vocaboli fondamentali e
• Strutture della lingua più frequenti.
4.
• Utilizzare il lessico di base specifico delle discipline di studio.
• Utilizzare il dizionario come strumento di consultazione.
• Frase minima. • Usare con correttezza la punteggiatura
• Sintagmi: soggetto, predicato, espansione. • Applicare le regole morfologiche e sintattiche della lingua
5.
• Categorie grammaticali. • Riconoscere gli articoli, i nomi, gli aggettivi, i verbi, le preposizioni.
• Punteggiatura. • Conoscere e memorizzare i modi dei verbi
31

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/
(Cosa valuto ?) PIENAMENTE 10
(quali aspetti 5 6/7 RAGGIUNTO
considero ?)
8 /9

ASCOLTO E PARLATO Comprensione e Comprendere Comprende solo se Comprende in modo Comprende in Comprende in modo corretto
esposizione messaggi di diverso guidato. essenziale. modo corretto ed esauriente ed approfondito.
tipo. esauriente.
Si esprime in modo Si esprime in modo Si esprime in modo corretto,
Riferire esperienze poco chiaro , non corretto e abbastanza Si esprime in modo completo, approfondito ed
personali ed esporre rispettando appropriato e corretto coerente originale.
un argomento. l’argomento di pertinente. ed appropriato.
conversazione.
Interagire nelle
diverse situazioni
32

comunicative.

LETTURA E Tecnica di Utilizzare strategie Legge con Legge in modo Legge in modo Legge in modo corretto ,
COMPRENSIONE lettura di lettura funzionali difficoltà, in modo abbastanza corretto , corretto , scorrevole ed espressivo
allo scopo . scorretto ed abbastanza scorrevole scorrevole ed utilizzando strategie di lettura
Individuazione inespressivo. ed espressivo. espressivo. funzionali allo scopo.
delle Leggere e
informazioni comprendere testi Non comprende le Comprende in modo Comprende e trae Comprende in modo immediato
di vario tipo. informazioni essenziale ma informazioni in esprimendo valutazioni critiche
principali di un complessivamente modo autonomo e ed operando collegamenti.
testo . adeguato. completo. Opera
collegamenti.

SCRITTURA E Produzione di Produce e rielabora Produce testi Produce testi usando Produce testi Produce testi personali usando
LESSICO testi testi con usando un un linguaggio coerenti usando un un linguaggio ricco e originale.
caratteristiche linguaggio poco semplice, ma linguaggio chiaro
Correttezza diverse. chiaro e non abbastanza chiaro ed ed appropriato. Produce testi corretti.
ortografica e sempre adeguati. adeguato.
grammaticale Scrive rispettando Produce testi
le convenzioni Produce testi non Produce testi corretti.
ortografiche e corretti. abbastanza corretti.
grammaticali

RIFLESSIONE SULLA Conoscenza Riconoscere le Riconosce le Riconosce le principali Riconosce le Riconosce le principali parti del
LINGUA delle principali principali categorie principali parti del parti del discorso in principali parti del discorso in modo corretto e
categorie morfologiche e discorso solo se frasi semplici. discorso in modo completo ed approfondito.
grammaticali. sintattiche guidato. Individua gli elementi corretto e Individua gli elementi sintattici
Conoscenza della frase minima. completo. in frasi complesse.
delle funzioni Individua gli
sintattiche. elementi sintattici
33

anche in frasi più


complesse.

UNITA’ FORMATIVA ITALIANO SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ITALIANO
ESPRESSIVA
Competenza Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di esprimere le proprie
specifica idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
DAL PROFILO
artistiche.
DELLE
COMPETENZE Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
(Certificazione Competenze
classe terza trasversali Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
scuola secondaria) e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.

Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..
34

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc

L’alunno…
• Interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò
matura la consapevolezza che il dialogo, oltre a essere uno strumento comunicativo, ha anche un grande valore civile e lo utilizza per
apprendere informazioni ed elaborare opinioni su problemi riguardanti vari ambiti culturali e sociali.
• Usa la comunicazione orale per collaborare con gli altri, ad esempio nella realizzazione di giochi o prodotti, nell’elaborazione di progetti e nella
formulazione di giudizi su problemi riguardanti vari ambiti culturali e sociali.
• Ascolta e comprende testi di vario tipo "diretti" e "trasmessi" dai media, riconoscendone la fonte, il tema, le informazioni e la loro gerarchia,
l’intenzione dell’emittente.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Espone oralmente all’insegnante e ai compagni argomenti di studio e di ricerca, anche avvalendosi di supporti specifici (schemi, mappe,
DELLE COMPETENZE
presentazioni al computer, ecc.).
DISCIPLINARI:
• Usa manuali delle discipline o testi divulgativi (continui, non continui e misti) nelle attività di studio personali e collaborative, per ricercare,
raccogliere e rielaborare dati, informazioni e concetti; costruisce sulla base di quanto letto testi o presentazioni con l’utilizzo di strumenti
tradizionali e informatici.
• Legge testi letterari di vario tipo (narrativi, poetici, teatrali) e comincia a costruirne un’interpretazione, collaborando con compagni e
insegnanti.
• Scrive correttamente testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo, argomentativo) adeguati a situazione, argomento, scopo,
destinatario.
• Produce testi multimediali, utilizzando in modo efficace l’accostamento dei linguaggi verbali con quelli iconici e sonori.
• Comprende e usa in modo appropriato le parole del vocabolario di base (fondamentale; di alto uso; di alta disponibilità).
35

• Riconosce e usa termini specialistici in base ai campi di discorso.


• Adatta opportunamente i registri informale e formale in base alla situazione comunicativa e agli interlocutori, realizzando scelte lessicali
adeguate.
• Riconosce il rapporto tra varietà linguistiche/lingue diverse (plurilinguismo) e il loro uso nello spazio geografico, sociale e comunicativo
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico, alla morfologia, all’organizzazione logico-sintattica
della frase semplice e complessa, ai connettivi testuali; utilizza le conoscenze metalinguistiche per comprendere con maggior precisione i
significati dei testi e per correggere i propri scritti.

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Elementi della comunicazione: emittente, destinatario, codice, Ascoltare testi riconoscendone la fonte e individuando scopo, argomento,
contesto, … informazioni e punto di vista.
• Le regole dell’ascolto attivo Intervenire in una conversazione o in una discussione con pertinenza e
5. ASCOLTO E PARLATO
coerenza rispettando tempi, turni di parola.
Narrare eventi ed esperienze, selezionando le informazioni più significative.
Descrivere oggetti, luoghi e persone, usando un lessico adeguato.
Presentare oralmente un argomento, esponendolo in maniera chiara.
• Tecniche di lettura espressiva: intonazione, pause, • Comprendere l’idea centrale e gli elementi essenziali del testo.
punteggiatura. • Individuare in un brano sequenze, personaggi, ambientazione temporale e
• Parole- chiave, campi semantici, paragrafi e capitoli. spaziale.
• Caratteristiche e strutture dei generi studiati: favola, fiaba, • Riconoscere la struttura di un testo narrativo, espositivo, descrittivo e
6. LETTURA leggenda, mito, poesia. poetico.
• Lemma, abbreviazioni, sigle, etimo. • Usare il dizionario per conoscere il significato delle parole, ricercare
l’etimologia, imparare sinonimi e contrari.
• Ricavare informazioni esplicite ed implicite e riorganizzarle in base ad uno
scopo dato.
• Scrittura di diversi tipi di testi, coerenti, chiari e corretti dal  Rielaborare sotto forma di sintesi testi ascoltati o letti in vista di scopi
punto di vista ortografico, morfologico e sintattico (favola, specifici.
fiaba, racconto, descrizione…).
 Scrivere parafrasi e semplici commenti di testi poetici.
• Riorganizzazione delle informazioni raccolte in appunti e schemi
e sintesi di un testo selezionando le informazioni principali. • Scrivere diversi tipi di testi, coerenti, chiari e corretti dal punto di vista
SCRITTURA
7. ortografico, morfologico e sintattico (favola, fiaba, racconto,
• Semplici forme di scrittura creativa
descrizione…).
• Riorganizzare le informazioni raccolte in appunti e schemi e sintetizzare
un testo selezionando le informazioni principali.
• Utilizzare le conoscenze e le abilità apprese per produrre semplici forme di
36

scrittura creativa.

ACQUISIZIONE ED • Strumenti di consultazione. • Usare in modo guidato strumenti di consultazione relativi al lessico
ESPANSIONE DEL • Ampliamento lessicale
• Utilizzare in modo guidato le conoscenze per comprendere nuovi generi
LESSICO RICETTIVO E
8. letterari
PRODUTTIVO

• Fonologia e ortografia. • Applicare le principali regole ortografiche: divisione in sillabe, uso di


elisione, troncamento, accento e punteggiatura.
ELEMENTI DI
• Formazione delle parole e principali relazioni di significato.
GRAMMATICA ESPLICITA
5 • Riconoscere in un testo le parti del discorso e i loro tratti grammaticali.
E RIFLESSIONE SUGLI USI
• Le parti del discorso: parti variabili e invariabili.
DELLA LINGUA
• Confrontare parole e riconoscere le principali relazioni di significato che
intercorrono tra di esse; utilizzare strumenti di consultazione.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA
• Esposizione orale di esperienze personali e contenuti di studio • Ascoltare e ricavare le informazioni essenziali di messaggi semplici.
Comunicare oralmente esperienze personali e semplici contenuti di
6.
studio

• Tecniche di lettura. • Leggere ad alta voce in modo chiaro e comprendere globalmente il


7. significato di un testo.

• Produzione di testi di vario genere sufficientemente corretti nel • Produrre testi sufficientemente corretti dal punto di vista morfologico e
8. contenuto e nella forma. sintattico.
• Produrre semplici testi seguendo una traccia.
• Padronanza delle convenzioni ortografiche • Usare le principali convenzioni ortografiche.
9. • Parti del discorso

• Esposizione orale di esperienze personali e contenuti di studio • Ascoltare e ricavare le informazioni essenziali di messaggi semplici.
Comunicare oralmente esperienze personali e semplici contenuti di
10.
studio
37

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017
MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017
Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE


COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
(quali aspetti 5 BASE PIENAMENTE
considero ?) 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO E
PARLATO
LETTURA E
COMPRENSION
E
38

SCRITTURA E
RIFLESSIONE
LINGUISTICA
39

UNITA’ FORMATIVA ITALIANO SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ITALIANO
ESPRESSIVA
Competenza Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di esprimere le proprie
specifica idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
40

L’alunno…
• Interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò
matura la consapevolezza che il dialogo, oltre a essere uno strumento comunicativo, ha anche un grande valore civile e lo utilizza per
apprendere informazioni ed elaborare opinioni su problemi riguardanti vari ambiti culturali e sociali.
• Usa la comunicazione orale per collaborare con gli altri, ad esempio nella realizzazione di giochi o prodotti, nell’elaborazione di progetti e nella
formulazione di giudizi su problemi riguardanti vari ambiti culturali e sociali.
• Ascolta e comprende testi di vario tipo "diretti" e "trasmessi" dai media, riconoscendone la fonte, il tema, le informazioni e la loro gerarchia,
l’intenzione dell’emittente.
• Espone oralmente all’insegnante e ai compagni argomenti di studio e di ricerca, anche avvalendosi di supporti specifici (schemi, mappe,
presentazioni al computer, ecc.).
• Usa manuali delle discipline o testi divulgativi (continui, non continui e misti) nelle attività di studio personali e collaborative, per ricercare,
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO raccogliere e rielaborare dati, informazioni e concetti; costruisce sulla base di quanto letto testi o presentazioni con l’utilizzo di strumenti
DELLE COMPETENZE tradizionali e informatici.
DISCIPLINARI: • Legge testi letterari di vario tipo (narrativi, poetici, teatrali) e comincia a costruirne un’interpretazione, collaborando con compagni e
insegnanti.
• Scrive correttamente testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo, argomentativo) adeguati a situazione, argomento, scopo,
destinatario.
• Produce testi multimediali, utilizzando in modo efficace l’accostamento dei linguaggi verbali con quelli iconici e sonori.
• Comprende e usa in modo appropriato le parole del vocabolario di base (fondamentale; di alto uso; di alta disponibilità).
• Riconosce e usa termini specialistici in base ai campi di discorso.
• Adatta opportunamente i registri informale e formale in base alla situazione comunicativa e agli interlocutori, realizzando scelte lessicali
adeguate.
• Riconosce il rapporto tra varietà linguistiche/lingue diverse (plurilinguismo) e il loro uso nello spazio geografico, sociale e comunicativo
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico, alla morfologia, all’organizzazione logico-sintattica
della frase semplice e complessa, ai connettivi testuali; utilizza le conoscenze metalinguistiche per comprendere con maggior precisione i
significati dei testi e per correggere i propri scritti.

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Elementi della comunicazione: emittente, destinatario, codice, • Ascoltare e segue senza distrarsi con atteggiamento rispettoso.
contesto, … • . Ascoltare e comprendere semplici testi di vario tipo riconoscendone la
• Le regole dell’ascolto attivo fonte, lo scopo, l’argomento e le informazioni principali.
1. ASCOLTO E PARLATO
• Prendere appunti durante l’ascolto e li rielaborarli
• . Intervenire in modo pertinente rispettando i tempi e le modalità.
• Esporre in modo logico e chiaro quanto letto e ascoltato utilizzando un
linguaggio appropriato..
41

• Tecniche di lettura espressiva: intonazione, pause, • Usare i testi per reperire informazioni.
punteggiatura. • Leggere ad alta voce in modo corretto e sufficientemente espressivo..
• Parole- chiave, campi semantici, paragrafi e capitoli. • Leggere e comprendere semplici testi descrittivi e letterari.
2. LETTURA
• Caratteristiche e strutture dei generi studiati: favola, fiaba, • Leggere testi espositivi e manuali di studio cogliendo le informazioni
leggenda, mito, poesia. principali e comprendendo i termini specifici.

• Scrittura di diversi tipi di testi, coerenti, chiari e corretti dal • Conoscere ed applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e
punto di vista ortografico, morfologico e sintattico (favola, revisione del testo sulla base del compito di scrittura.
fiaba, racconto, descrizione…).
SCRITTURA • Utilizzare strumenti di revisione del testo e rispettare le convenzioni
3. • Riorganizzazione delle informazioni raccolte in appunti e schemi
grafiche.
e sintesi di un testo selezionando le informazioni principali.
• semplici forme di scrittura creativa • Scrivere testi di tipo e forma diversi corretti nella forma e nel contenuto.
• Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi.
ACQUISIZIONE ED • Strumenti di consultazione. • Usare in vari contesti le conoscenze lessicali e formula correttamente frasi
ESPANSIONE DEL • Ampliamento lessicale semplici
LESSICO RICETTIVO E
4. • Lemma, abbreviazioni, sigle, etimo.
PRODUTTIVO

• Fonologia e ortografia. • . Riconoscere casi di variabilità della lingua.


ELEMENTI DI
• Formazione delle parole e principali relazioni di significato. • . Riconoscere e analizzare le parti del discorso.
GRAMMATICA ESPLICITA
5 • Le parti del discorso: parti variabili e invariabili. • Usare strumenti di consultazione.
E RIFLESSIONE SUGLI USI
DELLA LINGUA • avvalersi delle conoscenze per affrontare argomenti e testi e per
correggere i propri errori
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• Le regole dell’ascolto • Comprendere il significato e lo scopo di una comunicazione


1. • Esposizione chiara e comprensibile di esperienze personali e • Comunicare in modo comprensibile il proprio pensiero e i contenuti di
argomenti di studio studio
• Tecniche di lettura, scopo e significato del testo letto. • Leggere in modo abbastanza scorrevole comprendendo globalmente scopo
2.
e significato del testo
• Produzione di testi di vario genere chiari e sufficientemente • Scrivere testi sufficientemente chiari e accettabilmente corretti
3.
corretti
4. • Ampliamento lessicale. • Ampliare il proprio patrimonio lessicale
5. • Nozioni di sintassi • Conoscere ed analizzare le nozioni di base della sintassi della frase
42

semplice
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO BASE PIENAMENTE 10
(quali aspetti considero ?) 5 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO E PARLATO
LETTURA E COMPRENSIONE

SCRITTURA E RIFLESSIONE
LINGUISTICA
43

UNITA’ FORMATIVA ITALIANO SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: COMUNICARE NELLA MADRELINGUA

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ITALIANO
ESPRESSIVA
Competenza Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di esprimere le proprie
specifica idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
44

L’alunno…
• Interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò
matura la consapevolezza che il dialogo, oltre a essere uno strumento comunicativo, ha anche un grande valore civile e lo utilizza per
apprendere informazioni ed elaborare opinioni su problemi riguardanti vari ambiti culturali e sociali.
• Usa la comunicazione orale per collaborare con gli altri, ad esempio nella realizzazione di giochi o prodotti, nell’elaborazione di progetti e nella
formulazione di giudizi su problemi riguardanti vari ambiti culturali e sociali.
• Ascolta e comprende testi di vario tipo "diretti" e "trasmessi" dai media, riconoscendone la fonte, il tema, le informazioni e la loro gerarchia,
l’intenzione dell’emittente.
• Espone oralmente all’insegnante e ai compagni argomenti di studio e di ricerca, anche avvalendosi di supporti specifici (schemi, mappe,
presentazioni al computer, ecc.).
• Usa manuali delle discipline o testi divulgativi (continui, non continui e misti) nelle attività di studio personali e collaborative, per ricercare,
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
raccogliere e rielaborare dati, informazioni e concetti; costruisce sulla base di quanto letto testi o presentazioni con l’utilizzo di strumenti
DELLE COMPETENZE
tradizionali e informatici.
DISCIPLINARI:
• Legge testi letterari di vario tipo (narrativi, poetici, teatrali) e comincia a costruirne un’interpretazione, collaborando con compagni e
insegnanti.
• Scrive correttamente testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo, argomentativo) adeguati a situazione, argomento, scopo,
destinatario.
• Produce testi multimediali, utilizzando in modo efficace l’accostamento dei linguaggi verbali con quelli iconici e sonori.
• Comprende e usa in modo appropriato le parole del vocabolario di base (fondamentale; di alto uso; di alta disponibilità).
• Riconosce e usa termini specialistici in base ai campi di discorso.
• Adatta opportunamente i registri informale e formale in base alla situazione comunicativa e agli interlocutori, realizzando scelte lessicali
adeguate.
• Riconosce il rapporto tra varietà linguistiche/lingue diverse (plurilinguismo) e il loro uso nello spazio geografico, sociale e comunicativo
• Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico, alla morfologia, all’organizzazione logico-sintattica
della frase semplice e complessa, ai connettivi testuali; utilizza le conoscenze metalinguistiche per comprendere con maggior precisione i
significati dei testi e per correggere i propri scritti.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Elementi della comunicazione: emittente, destinatario, codice, • Capire le informazioni implicite ed esplicite
contesto, … • Argomentare la propria tesi con dati pertinenti e motivazioni
• Le regole dell’ascolto attivo appropriate.
1. ASCOLTO E PARLATO • Partecipare a una discussione formulando ipotesi per sostenere e
confutare tesi e/o fare proposte.
• Riconoscere i vari punti di vista, dimostrare di averli compresi e
rispondere.
• Usare registri adeguati alla situazione e agli interlocutori.
45

• Tecniche di lettura espressiva, analitica e sintetica. • Leggere ad alta voce o in modalità silenziosa mettendo in atto strategie
• Denotazione e connotazione. differenziate(lettura selettiva, orientativa, analitica).
• Contesto, scopo e destinatario della comunicazione. • Confrontare su un argomento, informazioni ricavabili da più
fonti,selezionando quelle più significative, riformulandole e
• Strutture essenziali dei testi: descrittivo, narrativo, regolativo,
riorganizzandole in modo personale(riassunti mappe, tabelle).
espositivo, informativo, argomentativo e poetico.
• Applicare diverse strategie di lettura.
2. LETTURA
• Individuare ed analizzare gli elementi costitutivi dei testi: sequenze,
connettivi, punto di vista dell’autore.
• Riconoscere le diverse tipologie testuali: testo descrittivo, regolativo,
narrativo, espositivo/informativo e poetico.
• Ricavare informazioni esplicite ed implicite e riorganizzarle in base ad
uno scopo dato
• Tecniche di argomentazione: riscrittura, scrittura imitativa, • Comunicare emozioni, sentimenti, contenuti e punti di vista personali.
SCRITTURA manipolazione di testi, conversazioni guidate, relazioni orali e
3. • Utilizzare linguaggi specifici.
scritte.
• Ideazione e produzione di testi di vario genere • Selezionare fonti e materiali di supporto.
ACQUISIZIONE ED • Strumenti di consultazione. • Usare in vari contesti le conoscenze lessicali e formula correttamente frasi
ESPANSIONE DEL • Ampliamento lessicale semplic
LESSICO RICETTIVO E • Lemma, abbreviazioni, sigle, etimo.
4. • Individuare e utilizzare strumenti di consultazione per dare risposta ai
PRODUTTIVO
propri dubbi linguistici.
• Fonologia e ortografia. • Riconoscere ed esemplifica casi di variabilità della lingua
• Formazione delle parole e principali relazioni di significato. • . Analizzare e utilizzare le parti del discorso.
ELEMENTI DI
• Le parti del discorso: parti variabili e invariabili. • . Padroneggiare e applicare in situazioni diverse le conoscenze
GRAMMATICA ESPLICITA
5 fondamentali relative al lessico, alla morfologia, alla struttura logico-
E RIFLESSIONE SUGLI USI
DELLA LINGUA sintattica della frase semplice e complessa
• Utilizzare le conoscenze per meglio comprendere i significati dei testi e
per correggere i propri errori
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA
• Ascolto e comprensione del messaggio globale ascoltato. • Comprendere il significato e lo scopo di una comunicazione
1. • Esposizione dei contenuti di studio in modo chiaro e • Comunicare in modo comprensibile il proprio pensiero e i contenuti di
sufficientemente corretto studio

• Lettura scorrevole e comprensione dello scopo e del significato • Leggere in modo abbastanza scorrevole comprendendo globalmente scopo
2.
e significato del testo
46

globale del testo letto.

• Produzione di testi di vario genere chiari e sufficientemente • Scrivere testi sufficientemente chiari e accettabilmente corretti
3.
corretti
• Ampliamento lessicale. • Ampliare il proprio patrimonio lessicale
4.
• Iso di strumenti di consultazione
• Nozioni di sintassi • Conoscere ed analizzare le nozioni di base della sintassi della frase
5.
semplice
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO BASE PIENAMENTE 10
(quali aspetti considero ?) 5 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO E PARLATO
LETTURA E COMPRENSIONE
SCRITTURA E RIFLESSIONE
LINGUISTICA
47

LINGUA INGLESE
48

INGLESE SCUOLA DELL’INFANZIA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE (Acquisire padronanza nelle quattro dimensioni :comprensione orale,
espressione orale, comprensione scritta, espressione scritta; sviluppare una progressiva sensibilità interculturale.

INGLESE AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

COMPETENZA DI
I DISCORSI E LE PAROLE
AREA:
INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

Il bambino:
TRAGUARDI PER
LO SVILUPPO • Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse.
DELLE
COMPETENZE • riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi.
DISCIPLINARI:
• si misura con la creatività e la fantasia.

NUCLEI FONDANTI ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

• Sviluppare curiosità nei confronti di altre culture e lingue straniere, attraverso la scoperta di semplici vocaboli .
I DISCORSI E LE • Ascoltare, comprendere e sperimentare la pluralità di linguaggi
PAROLE
• Utilizzare parole e frasi standard.
IL CORPO E IL
MOVIMENTO
• Ripetere e memorizzare parole di uso comune ed espressioni
IL SE’ E L’ALTRO
49

• Interagire oralmente in situazioni di vita quotidiana

• Recitare brevi e semplici filastrocche.

ATTIVITA’

ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI TRE ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI QUATTRO ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI CINQUE ANNI

• • •

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA

I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE


50

INGLESE SCUOLA PRIMARIA – classe PRIMA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE (Acquisire padronanza nelle quattro dimensioni :comprensione orale,
espressione orale, comprensione scritta, espressione scritta; sviluppare una progressiva sensibilità interculturale.

INGLESE AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

COMPETENZA DI AREA INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

L’alunno:
• comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi
che si riferiscono a bisogni immediati.
DELLE COMPETENZE
DISCIPLINARI: • Interagisce nel gioco; comunica in modo comprensibile, anche con espressioni e frasi memorizzate, in scambi di
informazioni semplici e di routine.
• Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, chiedendo eventualmente
spiegazioni.
• Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Formule di saluto (Good morning…). • Comprendere semplici comandi, istruzioni e frasi e messaggi
• Lessico relativo a: colori, numeri da 1 a 10, orali relativi alle attività svolte in classe.
• nomi di alcuni personaggi, alcuni elementi stagionali, animali • Comprendere il senso generale delle canzoncine e delle
ASCOLTO del bosco, filastrocche presentate in classe
1. • Halloween,
(COMPRENSIONE ORALE) • alcuni membri della famiglia,
• Natale,
• alcuni oggetti scolastici,
• animali domestici,
• parti del viso.
PARLATO • Formule di saluto (Good morning…). • Riprodurre semplici parole, comandi, canzoncine e
2.
• Lessico relativo a: colori, numeri da 1 a 10, filastrocche presentate.
(PRODUZIONE ED • nomi di alcuni personaggi, alcuni elementi stagionali, animali • Interagire nelle situazioni relative alle attività svolte in
INTERAZIONE ORALE) del bosco, classe anche con linguaggio non verbale.
• Halloween,
51

• alcuni membri della famiglia,


• Natale,
• alcuni oggetti scolastici,
• animali domestici,
• oggetti dell’astuccio e della cartella.  Identificare e abbinare numeri, colori figure oggetti e
LETTURA
• oggetti dell’aula. animali
3. • colori fondamentali.
(COMPRENSIONE
SCRITTA)
• numeri da 1 a 10.
• parti del corpo.
• componenti della famiglia
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Formule di saluto (Good morning…). • Comprendere semplici comandi


• Lessico relativo a: colori, numeri da 1 a 10,
• Halloween,
1. • alcuni membri della famiglia,
• Natale,
• alcuni oggetti scolastici,
• animali domestici,
• Formule di saluto (Good morning…) • Riprodurre semplici parole, comandi, canzoncine e
2. • . Lessico relativo a: colori, numeri da 1 a 10, filastrocche presentate.
• alcuni oggetti scolastici,
• alcuni membri della famiglia,
• oggetti dell’aula. • Identificare numeri, colori figure oggetti e animali
3. • colori fondamentali.
• numeri da 1 a 10.
• componenti della famiglia
ATTIVITA’
SETTEMBRE/OTTOBRE/
DICEMBRE/GENNAIO FEBBRAIO/MARZO APRILE/MAGGIO/GIUGNO
NOVEMBRE

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA


52

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8/9
Ascolto Comprensione e • Comprende parole •Comprende solo •Comprende il •Comprende la •Comprende il
e produzione orale di uso quotidiano qualche frammento messaggio nella sua maggior parte del messaggio nella sua
parlato • Interagisce con i del messaggio globalità messaggio interezza
compagni per •Comunica in modo •Produce messaggi •Produce messaggi •Comunica con
presentarsi o giocare stentato. molto semplici con semplici con un buon disinvoltura e
un lessico limitato lessico e una pronuncia corretta
pronuncia nel
complesso corretta
Lettura Comprensione di un Legge e comprende Comprende solo Riesce a Riesce a Riesce a comprendere
testo scritto parole e semplici poche parti del testo comprendere il testo comprendere la autonomamente il
frasi acquisite a globalmente maggior parte del testo
livello orale con il supporto testo
dell’insegnante
Scrittura Produzione Copia e scrive Produce un testo Produce un semplice Produce un testo con Produce un testo
di testi scritti parole/frasi poco comprensibile a testo pochi errori corretto
(seguendo un causa dei troppi autonomamente
modello) errori
53

INGLESE SCUOLA PRIMARIA – classe SECONDA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE (Acquisire padronanza nelle quattro dimensioni :comprensione orale,
espressione orale, comprensione scritta, espressione scritta; sviluppare una progressiva sensibilità interculturale.

INGLESE AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

COMPETENZA DI AREA INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

L’alunno:
• comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi
che si riferiscono a bisogni immediati.
DELLE COMPETENZE
DISCIPLINARI: • Interagisce nel gioco; comunica in modo comprensibile, anche con espressioni e frasi memorizzate, in scambi di
informazioni semplici e di routine.
• Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, chiedendo eventualmente
spiegazioni.
• Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Dialoghi orali legati alla realtà dell’alunno • Comprendere in modo globale parole, comandi, istruzioni e
ASCOLTO
• I saluti nelle diverse ore della giornata: mattino, pomeriggio, semplici frasi.
1.
(COMPRENSIONE ORALE)
sera, notte • Comprendere il senso generale di canzoncine, filastrocche e
• Le istruzioni per eseguire le attività scolastiche storie presentate in classe
• Comprendere la lingua della classe
PARLATO • Richieste per: aspettare, ripetere, andare al bagno, prestare • Conoscere il lessico minimo relativo alle situazioni
2. oggetti di uso scolastico linguistico- comunicative affrontate.
(PRODUZIONE ED • Utilizzare parole ed espressioni linguistiche apprese anche se
• Le presentazioni: il nome l’età il numero di telefono
INTERAZIONE ORALE) formalmente difettose

LETTURA
• I nomi dei mesi, dei giorni, delle stagioni, legati a situazioni  Leggere semplici frasi e biglietti augurali accompagnate da
significative supporti visivi e multimediali.
3. • Le tradizioni legate alle festività nella nostra cultura e in
(COMPRENSIONE
quella dei paesi anglosassoni
SCRITTA)
• Nomenclatura di termini in uso nel lessico relativo alle
festività
54

• Storie dal libro di testo, da altri testi, dai fumetti


• Canzoni legate agli argomenti trattati

SCRITTURA • Copiatura di parole e semplici frasi relative al lessico noto  Copiare e scrivere parole e semplici frasi relative ad oggetti
4. e alla vita di classe
(INTERAZIONE
SCRITTA)

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• I saluti nelle diverse ore della giornata • Comprendere in modo globale parole, comandi, istruzioni
1.
• Le istruzioni per eseguire le attività scolastiche
• Le presentazioni: il nome l’età il numero di telefono • Riprodurre canzoncine, filastrocche
2.
• Utilizzare parole ed espressioni note
• Canzoni legate agli argomenti trattati • Leggere parole con l’ausilio di supporti visivi
3. • I nomi dei mesi
• Nomenclatura di termini in uso nel lessico relativo alle
festività
• Copiatura di parole relative al lessico noto • Copiare parole relative ad oggetti e alla vita di classe
4.

ATTIVITA’

SETTEMBRE/OTTOBRE/
DICEMBRE/GENNAIO FEBBRAIO/MARZO APRILE/MAGGIO/GIUGNO
NOVEMBRE

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA


55

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8/9
Ascolto Comprensione e • Comprende parole •Comprende solo •Comprende il •Comprende la •Comprende il
e produzione orale di uso quotidiano qualche frammento messaggio nella sua maggior parte del messaggio nella sua
parlato • Interagisce con i del messaggio globalità messaggio interezza
compagni per •Comunica in modo •Produce messaggi •Produce messaggi •Comunica con
presentarsi o giocare stentato. molto semplici con semplici con un buon disinvoltura e
un lessico limitato lessico e una pronuncia corretta
pronuncia nel
complesso corretta
Lettura Comprensione di un Legge e comprende Comprende solo Riesce a Riesce a Riesce a
testo scritto parole e semplici poche parti del testo comprendere il testo comprendere la comprendere
frasi acquisite a globalmente maggior parte del autonomamente il
livello orale con il supporto testo testo
dell’insegnante
Scrittura Produzione Copia e scrive Produce un testo Produce un semplice Produce un testo con Produce un testo
di testi scritti parole/frasi poco comprensibile a testo pochi errori corretto
(seguendo un causa dei troppi autonomamente
modello) errori
56

INGLESE SCUOLA PRIMARIA – classe TERZA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE (Acquisire padronanza nelle quattro dimensioni :comprensione orale,
espressione orale, comprensione scritta, espressione scritta; sviluppare una progressiva sensibilità interculturale.

INGLESE AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

COMPETENZA DI AREA INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

L’alunno:
• comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi
che si riferiscono a bisogni immediati.
DELLE COMPETENZE
DISCIPLINARI: • Interagisce nel gioco; comunica in modo comprensibile, anche con espressioni e frasi memorizzate, in scambi di
informazioni semplici e di routine.
• Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, chiedendo eventualmente
spiegazioni.
• Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

1.
ASCOLTO • Le parti del corpo • Comprendere vocaboli, istruzioni, espressioni e frasi di vario
(COMPRENSIONE • Le caratteristiche relative all’aspetto fisico e alle qualità e di uso quotidiano pronunciate chiaramente e lentamente,
ORALE) agli stati d’animo relative all’ambiente scolastico e alla famiglia
• I capi di abbigliamento • Interagire con i compagni per presentarsi, e/o giocare
• I cibi e le bevande utilizzando formule convenzionali per stabilire contatti
• Gli animali domestici e appartenenti ai vari ambienti sociali in classe.
• L’orologio • Produrre brevi frasi significative riferite a se stessi, a oggetti
PARLATO e persone note, sulla base di un modello dato
2. • Le ore
(PRODUZIONE ED
• I nomi dei pasti principali
INTERAZIONE ORALE)
• Le abitudini degli inglesi in merito ai cibi
• L’albero genealogico: genitori, fratelli, sorelle, nonni, zii
• La famiglia
• La casa
57

• I diversi ambienti della casa

• I vocaboli relativi alle parti del corpo e ai capi di vestiario  Leggere e comprendere cartoline, biglietti e brevi messaggi,
3.
LETTURA
• Termini relativi alle caratteristiche dell’aspetto fisico accompagnati preferibilmente da supporti visivi e
(COMPRENSIONE
SCRITTA) • Aggettivi per esprimere le qualità
multimediali
• Parole e frasi
• Le tradizioni natalizie dei paesi anglosassoni  Scrivere parole e semplici frasi per dare informazioni su se
SCRITTURA • Canti e poesie sul Natale
4. stessi, sull’ambiente familiare, gli oggetti e la vita della
(INTERAZIONE • Gli ambienti della casa
SCRITTA) classe
• L’arredamento dei diversi ambienti
• Le principali preposizioni di luogo
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

Lessico di base relativo a • Comprendere vocaboli e frasi di vario di uso quotidiano


1. • parti del corpo pronunciate chiaramente e lentamente, relative all’ambiente
• I capi di abbigliamento scolastico e alla famiglia
• I cibi e le bevande
• Interagire con i compagni per presentarsi, e/o giocare
• Gli animali domestici utilizzando formule convenzionali per stabilire contatti
2. • L’orologio sociali in classe.
• Le ore

• La famiglia
• La casa • Leggere e comprendere vocaboli e semplici frasi note a livello
3.
Lessico relativo alle festività principali: Halloween, Natale, orale
Pasqua
• Completare parole e semplici frasi su se stessi, sull’ambiente
4.
familiare, gli oggetti e la vita della classe
ATTIVITA’
SETTEMBRE/OTTOBRE/
DICEMBRE/GENNAIO FEBBRAIO/MARZO APRILE/MAGGIO/GIUGNO
NOVEMBRE

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA


58

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8 /9
Ascolto Comprensione e •Comprende parole, •Comprende solo •Comprende il •Comprende la •Comprende il
e produzione orale espressioni, istruzioni qualche frammento messaggio nella sua maggior parte del messaggio nella sua
parlato e frasi di uso del messaggio globalità messaggio interezza
quotidiano •Comunica in modo •Produce messaggi •Produce messaggi •Comunica con
•Identifica il tema stentato. molto semplici con un semplici con un buon disinvoltura e
centrale di un lessico limitato lessico e una pronuncia corretta
discorso pronuncia nel
•Si esprime complesso corretta
linguisticamente in
modo comprensibile
ed adeguato alla
situazione
comunicativa
•Scambia semplici
informazioni afferenti
alla sfera personale
Lettura Comprensione di un Legge e comprende Comprende solo Riesce a comprendere Riesce a comprendere Riesce a comprendere
testo scritto parole e semplici testi poche parti del testo il testo globalmente la maggior parte del autonomamente il
con il supporto testo testo
dell’insegnante.
Scrittura Produzione di testi Scrive parole, Produce un testo Produce un semplice Produce un testo con Produce un testo
scritti (seguendo un messaggi, brevi testi e poco comprensibile a testo pochi errori corretto
modello) rispetta le principali causa dei troppi errori autonomamente
strutture
grammaticali e
linguistiche
59

INGLESE SCUOLA PRIMARIA – classe QUARTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE (Acquisire padronanza nelle quattro dimensioni :comprensione orale,
espressione orale, comprensione scritta, espressione scritta; sviluppare una progressiva sensibilità interculturale.

INGLESE AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

COMPETENZA DI AREA INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

L’alunno:
• comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi
che si riferiscono a bisogni immediati.
DELLE COMPETENZE
DISCIPLINARI: • Interagisce nel gioco; comunica in modo comprensibile, anche con espressioni e frasi memorizzate, in scambi di
informazioni semplici e di routine.
• Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, chiedendo eventualmente
spiegazioni.
• Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

ASCOLTO • gli elementi caratterizzanti l’ambiente campagna, montagna, • Comprendere brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi di
1. mare, città uso quotidiano pronunciate chiaramente e lentamente.
(COMPRENSIONE
• gli animali e le piante propri dei diversi ambienti • Identificare il tema generale di un discorso in cui si parla di
ORALE) • Il lavoro dell’uomo e le attività che si svolgono nei diversi argomenti conosciuti
ambienti • Chiedere e dare informazioni su se stessi e su argomenti già
• I numeri sino a 100 noti.
PARLATO • L’orologio, l’ora intera, la mezz’ora, il quarto d’ora • Descrivere persone e oggetti familiari., utilizzando parole e
2.
(PRODUZIONE ED • I mesi, le stagioni. Il tempo atmosferico frasi già incontrate.
INTERAZIONE ORALE) • Le materie scolastiche
• L’orario scolastico
• Le azioni relative ai diversi momenti della giornata
• I vocaboli relativi alle parti del corpo e ai capi di vestiario  Comprendere testi brevi e semplici accompagnati da supporti
LETTURA • Termini relativi alle caratteristiche dell’aspetto fisico
3. visivi, cogliendo nomi familiari , parole e frasi basilari.
(COMPRENSIONE • Aggettivi per esprimere le qualità
SCRITTA) • Parole e frasi  Ricavare informazioni da testi di uso quotidiano.
60

• Le tradizioni dei paesi anglosassoni • Arricchire le conoscenze degli aspetti linguistici e culturali
• Canti e poesie sulle principali festività inglesi attraverso la lettura di brevi brani e didascalie
• Gli ambienti della casa
• L’arredamento dei diversi ambienti
SCRITTURA • Le principali preposizioni di luogo  Scrivere in forma comprensibile messaggi semplici e brevi per
4.
(INTERAZIONE presentarsi, per fare gli auguri, per chiedere e dare
SCRITTA) informazioni.
• Regole grammaticali basilari  Riconoscere e utilizzare forme grammaticali semplici anche a
5. RIFLESSIONE • livello implicito
SULLA LINGUA
• Cogliere le differenze tra la forma orale e scritta dei termini
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUARTA

• I numeri sino a 100 • Comprendere brevi frasi di uso quotidiano pronunciate


1.
• L’orologio, l’ora intera, la mezz’ora, il quarto d’ora chiaramente e lentamente
• I mesi, le stagioni. Il tempo atmosferico
2. • Chiedere e dare informazioni su se stessi
• Le materie scolastiche
• Aggettivi per esprimere le qualità
• I vocaboli relativi alle parti del corpo e ai capi di vestiario • Descrivere persone e oggetti familiari, usando semplici
3.
• Termini relativi alle caratteristiche dell’aspetto fisico parole già note.
• Gli ambienti della casa
4. • Scrivere in forma comprensibile semplici frasi su argomenti noti

5. • Cogliere le differenze tra la forma orale e scritta dei


termini
ATTIVITA’

SETTEMBRE/OTTOBRE/
DICEMBRE/GENNAIO FEBBRAIO/MARZO APRILE/MAGGIO/GIUGNO
NOVEMBRE

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA


61

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8 /9
Ascolto Comprensione e •Comprende parole, •Comprende solo •Comprende il •Comprende la •Comprende il
e produzione orale espressioni, istruzioni qualche frammento messaggio nella sua maggior parte del messaggio nella sua
parlato e frasi di uso del messaggio globalità messaggio interezza
quotidiano •Comunica in modo •Produce messaggi •Produce messaggi •Comunica con
•Identifica il tema stentato. molto semplici con un semplici con un buon disinvoltura e
centrale di un lessico limitato lessico e una pronuncia corretta
discorso pronuncia nel
•Si esprime complesso corretta
linguisticamente in
modo comprensibile
ed adeguato alla
situazione
comunicativa
•Scambia semplici
informazioni afferenti
alla sfera personale
Lettura Comprensione di un Legge e comprende Comprende solo Riesce a comprendere Riesce a comprendere Riesce a comprendere
testo scritto parole e semplici testi poche parti del testo il testo globalmente la maggior parte del autonomamente il
con il supporto testo testo
dell’insegnante.
Scrittura Produzione di testi Scrive parole, Produce un testo Produce un semplice Produce un testo con Produce un testo
scritti (seguendo un messaggi, brevi testi e poco comprensibile a testo pochi errori corretto
modello) rispetta le principali causa dei troppi errori autonomamente
strutture
grammaticali e
linguistiche
62

UNITA’ FORMATIVA INGLESE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUINTA

Competenza chiave: Comunicazione nelle lingue straniere

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- INGLESE
ESPRESSIVA
Competenza È in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione essenziale in semplici situazioni di vita
specifica quotidiana.
Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.

Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.

DAL PROFILO Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
DELLE un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
COMPETENZE
(Certificazione Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
classe QUINTA trasversali
scuola primaria) Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.

Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.

Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • Comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari
DISCIPLINARI: • Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi che si riferiscono a
bisogni immediati.
63

• Interagisce nel gioco; comunica in modo comprensibile, anche con espressioni e frasi memorizzate, in scambi di informazioni semplici e di
routine.
• Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, chiedendo eventualmente spiegazioni.
• Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

ASCOLTO  Comprensione e utilizzo di espressioni di uso quotidiano e frasi  Comprendere brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi di uso
1. (COMPRENSIONE basilari tese a soddisfare bisogni di tipo concreto quotidiano se pronunciate chiaramente e identificare il tema generale di
un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti.
ORALE)  Comprendere brevi testi multimediali identificandone parole chiave e il
senso generale
PARLATO • Presentazione di se stesso e degli altri • Descrivere persone, luoghi e oggetti familiari utilizzando parole e frasi già
• Domande e risposte su particolari personali (luogo di incontrate ascoltando e/o leggendo.
• Riferire semplici informazioni afferenti alla sfera personale, integrando il
2. (PRODUZIONE ED abitazione, cose possedute, persone che si conoscono…).
significato di ciò che si dice con mimica e gesti.
INTERAZIONE ORALE) • Semplici scambi comunicativi su argomenti familiari e comuni • Interagire in modo comprensibile con un compagno o un adulto con cui si
ha familiarità, utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione.
• Comprensione di frasi ed espressioni usate frequentemente • Leggere e comprendere brevi e semplici testi, accompagnati
LETTURA
relative ad ambiti di immediata rilevanza preferibilmente da supporti visivi, cogliendo il loro significato globale e
3. (COMPRENSIONE
identificando parole e frasi familiari.
SCRITTA)

• Scrittura autonoma di frasi, utilizzando le strutture familiari. • Scrivere in forma comprensibile messaggi semplici e brevi per presentarsi,
SCRITTURA
per fare gli auguri, per ringraziare o invitare qualcuno, per chiedere o dare
(PRODUZIONE
4. notizie, ecc.
SCRITTA)

 Regole grammaticali fondamentali. Corretta pronuncia di un  Osservare coppie di parole simili come suono e distinguerne il significato.
repertorio di parole e frasi memorizzate di uso comune. Semplici  Osservare parole ed espressioni nei contesti d’uso e coglierne i rapporti di
RIFLESSIONE modalità di scrittura: messaggi brevi, biglietti, lettere significato.
5 SULLA LINGUA informali... Cenni di civiltà e cultura dei paesi di cui si studia la  Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione costrutti e
lingua (usanze, feste, ricorrenze...). intenzioni comunicative.
 Riconoscere che cosa si è imparato e che cosa si deve imparare.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUINTA

Brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano Comprendere il senso globale di brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi
1.
di uso quotidiano
Presentazione di se stessi Riferire semplici informazioni afferenti alla sfera personale
2.
Risposta a semplici domande afferenti la sfera personale
64

3. Letture di semplici dialoghi e di semplici frasi, cogliendo il senso Leggere e cogliere il senso generale di un dialogo o di una frase semplice
globale
Scrittura autonoma di vocaboli noti Completare semplici frase con vocaboli noti
4.

Le principali strutture grammaticali Conoscere le basilari strutture e funzioni grammaticali


5.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (definiti per classi parallele)


SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso )
 Espressioni per parlare di se stessi, per esprimere abilità e possesso.
 Ambiti lessicali relativi all’ambiente familiare, scolastico, alla propria città, all’età, al tempo atmosferico e alla descrizione fisica delle persone.
DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
65

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


COMPETENZA (Cosa valuto ?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
(quali aspetti 5 6/7 PIENAMENTE 10
considero ?) RAGGIUNTO
8 /9
Comprende parole, • Comprende solo •Comprende il Comprende la Comprende il
espressioni, istruzioni qualche frammento messaggio nella sua maggior parte del messaggio nella sua
e frasi di uso del messaggio globalità messaggio interezza
ASCOLTO
quotidiano
•Identifica il tema
(COMPRENSIONE
centrale di un
ORALE)
discorso •Si esprime • Comunica in modo •Produce messaggi •Produce messaggi
Comprensione e
linguisticamente in stentato. molto semplici con un semplici con un buon •Comunica con
PARLATO produzione orale
modo comprensibile lessico limitato lessico e una disinvoltura e
ed adeguato alla pronuncia nel pronuncia corretta
(PRODUZIONE ED
situazione complesso corretta
INTERAZIONE ORALE)
comunicativa
•Scambia semplici
informazioni
afferenti alla sfera
personale
LETTURA Comprensione di un Legge e comprende Comprende solo Riesce a comprendere Riesce a comprendere Riesce a comprendere
(COMPRENSIONE
testo scritto parole e semplici poche parti del testo il testo globalmente la maggior parte del autonomamente il
testi con il supporto testo testo
SCRITTA)
dell’insegnante
Produzione di testi Scrive parole, Produce un testo Produce un semplice Produce un testo con Produce un testo
SCRITTURA scritti (seguendo un messaggi, brevi testi poco comprensibile a testo pochi errori corretto
(PRODUZIONE
modello) e rispetta le causa dei troppi autonomamente
principali strutture errori
SCRITTA)
grammaticali e
linguistiche
66

UNITA’ FORMATIVA INGLESE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: Comunicazione nelle lingue straniere

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- INGLESE
ESPRESSIVA
Competenza È in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione essenziale in semplici situazioni di
specifica vita quotidiana.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose in
un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione Competenze
classe QUINTA Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
trasversali
scuola primaria)
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.

Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.

Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE L’alunno…
COMPETENZE DISCIPLINARI: • Comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
67

Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi che si riferiscono a

bisogni immediati.
• Interagisce nel gioco; comunica in modo comprensibile, anche con espressioni e frasi memorizzate, in scambi di informazioni semplici e di
routine.
• Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante, chiedendo eventualmente spiegazioni.
• Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Messaggi orali relativi ai diversi argomenti trattati • Comprendere brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi di uso
9. ASCOLTO
• Consegne e istruzioni, permessi e proibizioni quotidiano pronunciate chiaramente e lentamente.
(COMPRENSIONE
• Ascolto, comprensione e memorizzazione di testi di canzoni • Identificare il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti
ORALE)
• Le istruzioni dei video giochi, i termini inglesi presenti nel conosciuti.
linguaggio dello sport e dello spettacolo • Descrivere persone e oggetti familiari, utilizzando parole e frasi già
• Indicazioni in lingua inglese in contesti diversi incontrate.
• Riferire semplici informazioni afferenti alla sfera personale.
PARLATO
10. • Formulare domande e risposte in modo comprensibile e strutturalmente
(PRODUZIONE ED
corretto
INTERAZIONE ORALE)
• Interagire in modo comprensibile con un compagno o un adulto con cui si
ha familiarità, utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione.

• Brevi testi connotativi riferiti ad aspetti storico-geografici della  Leggere e comprendere testi brevi e semplici accompagnati da supporti
regione Britannica
visivi, cogliendo il loro significato globale e identificando parole e frasi
LETTURA • Brani relativi a leggende e tradizioni dell’Inghilterra, della
Scozia e dell’Irlanda familiari.
11. (COMPRENSIONE
SCRITTA)  Ricavare informazioni da testi di uso quotidiano.
• Arricchire le conoscenze degli aspetti linguistici e culturali inglesi
attraverso la lettura di brevi brani e didascalie
• Formulazione di richieste e risposte • Scrivere in forma comprensibile messaggi semplici e brevi per
SCRITTURA • Le strutture “How much is it?” “How much does it cost?” presentarsi, per fare gli auguri, per chiedere e dare in formazioni.
(INTERAZIONE • Le frasi interrogative: “Do you want..?”” Do you like…?”
12. • “where can I find….?” “can I have…?” “I’d like to have…”
SCRITTA)
• “what time does ……?”

RIFLESSIONE • le regole grammaticali basilari. • Utilizzare semplici forme grammaticali.


5 • Riconoscere le regole grammaticali basilari.
SULLA LINGUA
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA
68

11. • I Messaggi orali relativi ai diversi argomenti trattati • Cogliere le differenze tra la forma orale e scritta dei termini
• Consegne e istruzioni, permessi e proibizioni • Comprendere brevi frasi di uso quotidiano pronunciate
12. • Brani relativi a leggende e tradizioni dell’Inghilterra
chiaramente e lentamente
• Le regole grammaticali basilari.
• I numeri sino a 100
• Chiedere e dare informazioni su se stessi
13. • L’orologio, l’ora intera, la mezz’ora, il quarto d’ora
• I mesi, le stagioni. Il tempo atmosferico
• Le materie scolastiche • Descrivere persone e oggetti familiari, usando semplici parole già
14.
• Aggettivi per esprimere le qualità note.
• I vocaboli relativi alle parti del corpo e ai capi di vestiario
15. • Termini relativi alle caratteristiche dell’aspetto fisico • Scrivere in forma comprensibile semplici frasi su argomenti noti
• Gli ambienti della casa
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017 DAL 20/05 AL 31/05/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli
PROVA DI COMPETENZA INTERDISCIPLINARE
apprendimenti bimestrali bimestrali apprendimenti bimestrali
FINALE
69

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(Quali aspetti considero?) 5 6/7 8 /9
ASCOLTO
(COMPRENSIONE ORALE)
PARLATO
(PRODUZIONE ED INTERAZIONE
ORALE)
LETTURA
(COMPRENSIONE
SCRITTA)
SCRITTURA
(PRODUZIONE
SCRITTA)
RIFLESSIONE SULLA
LINGUA
70

INGLESE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA


UNITA’ FORMATIVA

Competenza chiave: Comunicazione nelle lingue straniere


AREA DISCIPLINARE:
INGLESE
LINGUISTICO-ARTISTICO-
ESPRESSIVA
Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione
Competenza
essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea. Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie
specifica
dell’informazione e della comunicazione.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni
attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.
DAL PROFILO
Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE
informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni
(Certificazione
Competenze culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe TERZA
trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a
chi lo chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza
civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi
informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà,
manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
71

L’alunno…
• Comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che affronta
normalmente a scuola e nel tempo libero.
• Descrive oralmente situazioni, racconta avvenimenti ed esperienze personali, espone argomenti di studio.
• Interagisce con uno o più interlocutori in contesti familiari e su argomenti noti.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Legge semplici testi con diverse strategie adeguate allo scopo.
DELLE COMPETENZE • Legge testi informativi e ascolta spiegazioni attinenti a contenuti di studio di altre discipline.
DISCIPLINARI: • Scrive semplici resoconti e compone brevi lettere o messaggi rivolti a coetanei e familiari.
• Individua elementi culturali veicolati dalla lingua materna o di scolarizzazione e li confronta con quelli veicolati dalla lingua straniera,
senza atteggiamenti di rifiuto.
• Affronta situazioni nuove attingendo al suo repertorio linguistico; usa la lingua per apprendere argomenti anche di ambiti disciplinari
diversi e collabora fattivamente con i compagni nella realizzazione di attività e progetti.
• Autovaluta le competenze acquisite ed è consapevole del proprio modo di apprendere.

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 associare significante e significato


ASCOLTO  lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica.  cogliere informazioni generali da comunicazioni varie, di uso quotidiano,
1. dalla voce dell’insegnante o da voce registrata.
 Possesso delle funzioni comunicative utili a comprendere  Cogliere informazioni specifiche da comunicazioni varie, dio uso
(COMPRENSIONE
messaggi orali in cui vengano espressi: informazioni personali e quotidiano, dalla voce dell’insegnante o da voce registrata.
ORALE)
familiari;bisogni elementari, obblighi e divieti;capacità ed
incapacità, preferenze, offerte inviti rifiuti
• interagire in semplici scambi dialogici relativi alla vita quotidiana e
PARLATO scolastica, dando e chiedendo informazioni.
• dare e chiedere informazioni personal
2. (PRODUZIONE ED • dare e chiedere informazioni circa la propria famiglia
INTERAZIONE ORALE) • esprimere bisogni elementari, obblighi e divieti, capacità ed incapacità,
preferenze.
• Riferire su eventi passati
LETTURA Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica. • leggere con pronuncia ed intonazione corretta.
• Acquisizione di una pronuncia ed intonazione corretta. • comprendere globalmente un testo,semi-autentico o autentico
3. (COMPRENSIONE • comprendere analiticamente un testo semi-autentico o autentico
SCRITTA)
72

 possesso delle regole ortografiche  Produrre testi di diverso genere (dialogosu traccia, lettera, messaggio,
 possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica. descrizione,questionario) per:
SCRITTURA  Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a: - dare informazioni personali,descrivere la propria famiglia, esprimere
bisogni elementari, obblighi e divieti, capacità ed incapacità, preferenze
o Dare informazioni personali  riferire su eventi passati
(PRODUZIONE
4. o Descrivere la propria famiglia.
SCRITTA)
o Esprimere bisogni elementari, obblighi e divieti,
capacità
ed incapacità, preferenze
 ordinary verbs: simple present, present  Usare le strutture grammaticali in situazioni nuove.
 progressive, simple past (aff., int., neg.,
 riflettere sui meccanismi della lingua
 int.neg. form; short answers)  riconoscere e riutilizzare strutture e funzioni studiate nel contesto
 - imperative appropriato
 - can, may, must, shall  confrontarsi con realtà socio-culturali diverse dalla propria
RIFLESSIONE
 - pronouns (subject, object, demonstrative,
5 SULLA LINGUA
 partitive)
 - Adjectives (possessive, demonstrative,
 partitive)
 - place and time prepositions
 Aspetti significativi della cultura Anglosassone

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• Cogliere il senso generale di una comunicazione ed eseguire richieste


1.
 Lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica.
• Possesso delle funzioni comunicative utili a comprendere  Interagire in scambi dialogici con frasi semplici ma corrette
messaggi orali in cui vengano espressi: informazioni personali e
2.
familiari;bisogni elementari, obblighi e divieti;capacità ed
incapacità, preferenze, offerte inviti rifiuti
• Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica. • Leggere e cogliere le informazioni principali in un testo
3. • Acquisizione di una pronuncia ed intonazione abbastanza
corretta
 possesso delle regole ortografiche  Completare e produrre semplici testi sull’esempio di testi già
 possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica. noti,adoperando un linguaggio semplice
4.
 Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a:
o Dare informazioni personali
73

o Descrivere la propria famiglia.


o Esprimere bisogni elementari, obblighi e divieti,
capacità
ed incapacità, preferenze
 Aspetti significativi della cultura Anglosassone  Conoscere le basilari strutture e funzioni e applicarle con la guida di un
5.  Strutture grammaticali fondamentali adulto o un coetaneo più esperto

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
74

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(Quali aspetti considero?) 5 6/7 8 /9
ASCOLTO
(COMPRENSIONE ORALE)
PARLATO
(PRODUZIONE ED INTERAZIONE
ORALE)
LETTURA
(COMPRENSIONE
SCRITTA)
SCRITTURA
(PRODUZIONE
SCRITTA)
RIFLESSIONE SULLA
LINGUA
75

INGLESE
UNITA’ FORMATIVA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: Comunicazione nelle lingue straniere


AREA DISCIPLINARE:
INGLESE
LINGUISTICO-ARTISTICO-
ESPRESSIVA
Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione
Competenza
essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea. Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie
specifica
dell’informazione e della comunicazione.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni
attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.
DAL PROFILO
Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE
informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni
(Certificazione
Competenze culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe TERZA
trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a
chi lo chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza
civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi
informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà,
manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
76

L’alunno…
• Comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che affronta
normalmente a scuola e nel tempo libero.
• Descrive oralmente situazioni, racconta avvenimenti ed esperienze personali, espone argomenti di studio.
• Interagisce con uno o più interlocutori in contesti familiari e su argomenti noti.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Legge semplici testi con diverse strategie adeguate allo scopo.
DELLE COMPETENZE • Legge testi informativi e ascolta spiegazioni attinenti a contenuti di studio di altre discipline.
DISCIPLINARI: • Scrive semplici resoconti e compone brevi lettere o messaggi rivolti a coetanei e familiari.
• Individua elementi culturali veicolati dalla lingua materna o di scolarizzazione e li confronta con quelli veicolati dalla lingua straniera,
senza atteggiamenti di rifiuto.
• Affronta situazioni nuove attingendo al suo repertorio linguistico; usa la lingua per apprendere argomenti anche di ambiti disciplinari
diversi e collabora fattivamente con i compagni nella realizzazione di attività e progetti.
• Autovaluta le competenze acquisite ed è consapevole del proprio modo di apprendere.

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a  cogliere informazioni generali da comunicazioni varie, di uso quotidiano,
ASCOLTO comprendere messaggi orali in cui vengano espressi: dalla voce dell’insegnante o da voce registrata, da sequenze audiovisive.
1. informazioni personali e familiari;bisogni elementari, obblighi e  Cogliere informazioni specifiche da comunicazioni varie, dio uso
divieti;capacità ed incapacità, preferenze, offerte inviti rifiuti, quotidiano, dalla voce dell’insegnante o da voce registrata da sequenze
(COMPRENSIONE
suggerimenti, e proposte, confronti e paragoni, desideri e audiovisive.
ORALE) intenzioni, proposte, intenzioni e ipotesi

PARLATO • interagire in semplici scambi dialogici per formulare dare e chiedere


informazioni personali e familiari,descrizioni; preferenze; offerte,
2. (PRODUZIONE ED inviti,rifiuti, suggerimenti e proposte; confronti e paragoni; desideri,
INTERAZIONE ORALE) intenzioni, propositi e previsioni; ipotesi.

• Acquisizione di pronuncia ed intonazione corretta. • leggere con pronuncia ed intonazione corretta.


LETTURA • Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a • comprendere globalmente un testo,semi-autentico o autentico
• comprendere analiticamente un testo semi-autentico o autentico
comprendere messaggi orali in cui vengano espressi:
3. (COMPRENSIONE informazioni personali e familiari;bisogni elementari, obblighi e
SCRITTA) divieti;capacità ed incapacità, preferenze, offerte inviti rifiuti,
suggerimenti, e proposte, confronti e paragoni, desideri e
intenzioni, proposte, intenzioni e ipotesi
77

 possesso delle regole ortografiche  Produrre testi di diverso genere (dialogo su traccia, lettera, messaggio,
SCRITTURA  Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a descrizione,questionario) per:dare informazioni personali,formulare
formulare dare e chiedere informazioni personali e descrizioni- esprimere preferenze; offerte, inviti, rifiuti, suggerimenti e
(PRODUZIONE proposte; confronti e paragoni;desideri, intenzioni, piani futuri, propositi
4. familiari,descrizioni; preferenze; offerte, inviti,rifiuti, e previsioni; ipotesi.
SCRITTA)
suggerimenti e proposte; confronti e paragoni; desideri,
intenzioni, propositi e previsioni; ipotesi
 comparatives and superlatives  Usare le strutture grammaticali in situazioni nuove.
 Future (intentional, planned, previsional, will)
 riflettere sui meccanismi della lingua
 present perfect  riconoscere e riutilizzare strutture e funzioni studiate nel contesto
 past progressive appropriato
 conditional  confrontarsi con realtà socio-culturali diverse dalla propria
RIFLESSIONE
 passive form
5 SULLA LINGUA  relazionare e riferire sugli argomenti di Civiltà studiati.
 modal verbs: might, could, should,
 indefinite pronouns
 relative pronouns
 direct and indirect speech
 Aspetti significativi del mondo Anglo-sassone relativi alla sfera
socio-culturale e politica.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

• Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a • Cogliere il senso generale di una comunicazione ed eseguire richieste
1.
comprendere messaggi orali in cui vengano espressi: informazioni
personali e familiari;bisogni elementari, obblighi e  Interagire in scambi dialogici con frasi semplici ma corrette
divieti;capacità ed incapacità, preferenze, offerte inviti rifiuti,
2.
suggerimenti, e proposte, confronti e paragoni, desideri e
intenzioni, proposte, intenzioni e ipotesi
• Acquisizione di pronuncia ed intonazione corretta. • Leggere e cogliere le informazioni principali in un testo
• Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a
comprendere messaggi orali in cui vengano espressi: informazioni
3. personali e familiari;bisogni elementari, obblighi e
divieti;capacità ed incapacità, preferenze, offerte inviti rifiuti,
suggerimenti, e proposte, confronti e paragoni, desideri e
intenzioni, proposte, intenzioni e ipotesi
 possesso delle regole ortografiche  Completare e produrre semplici testi sull’esempio di testi già
4. noti,adoperando un linguaggio semplice
 Possesso del lessico e delle funzioni comunicative utili a
78

formulare dare e chiedere informazioni personali e


familiari,descrizioni; preferenze; offerte, inviti,rifiuti,
suggerimenti e proposte; confronti e paragoni; desideri,
intenzioni, propositi e previsioni; ipotesi.
 Aspetti significativi della cultura e della civiltà Anglosassone  Conoscere le basilari strutture e funzioni e applicarle con la guida di un
5. adulto o un coetaneo più esperto
 Strutture grammaticali fondamentali
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
79

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(Quali aspetti considero?) 5 6/7 8 /9
ASCOLTO
(COMPRENSIONE ORALE)
PARLATO
(PRODUZIONE ED INTERAZIONE
ORALE)
LETTURA
(COMPRENSIONE
SCRITTA)
SCRITTURA
(PRODUZIONE
SCRITTA)
RIFLESSIONE SULLA
LINGUA
80

LINGUA FRANCESE
81

UNITA’ FORMATIVA FRANCESE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA


Competenza chiave: Comunicazione nelle lingue straniere
AREA DISCIPLINARE:
FRANCESE
LINGUISTICO-ARTISTICO-
ESPRESSIVA
Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione
Competenza
essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea. Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie
specifica
dell’informazione e della comunicazione.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni
attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.
DAL PROFILO
Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE
informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni
(Certificazione
Competenze culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe TERZA
trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a
chi lo chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza
civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi
informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà,
manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
82

L’alunno…
• L’alunno
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
DELLE COMPETENZE • Comunica oralmente in attività che richiedono solo uno scambio di informazioni semplice e diretto su argomenti familiari e abituali.
• Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente.
DISCIPLINARI:
• Legge brevi e semplici testi con tecniche adeguate allo scopo.
• Chiede spiegazioni, svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante.
• Stabilisce relazioni tra semplici elementi linguistico-comunicativi e culturali propri delle lingue di studi
• Confronta i risultati conseguiti in lingue diverse e le strategie utilizzate per imparare
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana, scolastica e 2. Ascoltare, comprendere ed eseguire semplici richieste orali dalla viva
ASCOLTO alla sfera personale. voce.
1.  Funzioni comunicative contestualizzate. 3. Cogliere informazioni specifiche
 Aspetto fonologico della lingua 4. Comunicazioni varie, di uso quotidiano, dalla voce dell’insegnante o da
(COMPRENSIONE
 possesso del lessico relativo alla vita quotidiana,scolastica e voce registrata
ORALE) alla sfera personale.
 funzioni comunicative contestualizzate.
PARLATO  Aspetto fonologico della lingua • Interagire in semplici scambi dialogici relativi alla vita quotidiana e
• Scolastica, dando e chiedendo informazioni.
5. (PRODUZIONE ED • Dare e chiedere informazioni personali
INTERAZIONE ORALE) • dare e chiedere informazioni circa a propria famiglia
• Esprimere bisogni elementari, gusti, sentimenti, opinioni

LETTURA • Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica • Associare significante e significato
• Acquisizione di una pronuncia e intonazione corretta • Leggere con pronuncia e intonazione corretta, rispettando ritmo,
6. (COMPRENSIONE • Accento, suoni e intonazione
SCRITTA) • Comprende globalmente un testo
• Comprende analiticamente un testo
SCRITTURA • Lessico di base e funzioni comunicative contestualizzati • Usare un linguaggio appropriato e corretto in diverse situazioni
• Aspetto ortografico e strutturale della lingua • Comunicative: dialogo (aperto e su traccia), lettera, messaggio,
(PRODUZIONE descrizione, questionari.
7.
SCRITTA)
83

• Aspetto strutturale della lingua: morfologia, sintassi, ortografia • Riflettere sui meccanismi della lingua per riconoscere strutture e
(primi elementi) funzioni.
RIFLESSIONE • Prime nozioni relative alla Francia e alla cultura francofona • Usare in modo corretto strutture e funzioni nel contesto di una
5 SULLA LINGUA • Concetto dell’europeismo e dell’Intercultura’: Produzione autonoma, orale e scritta
• Confrontarsi con realtà socio-culturali diverse dalla propria
• riferire su alcuni aspetti della cultura e civiltà francofona.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

 Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana, scolastica e • Cogliere il senso generale di una comunicazione ed eseguire
1.
alla sfera personale. richieste
 Funzioni comunicative contestualizzate.  Interagire in scambi dialogici, lentamente e in maniera elementare
2. • Aspetto fonologico della lingua

• Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica • Leggere e cogliere le informazioni principali in un testo
3.
• Acquisizione di una pronuncia e intonazione adeguata
• Lessico di base e funzioni comunicative contestualizzati  Completare e produrre semplici testi sull’esempio di testi già noti,
4.
• Aspetto ortografico e strutturale della lingua adoperando un linguaggio semplice
• Aspetto strutturale della lingua: ortografia (primi elementi)  Conoscere le basilari strutture e funzioni e applicarle con la guida di un
5.
• Prime nozioni relative alla Francia e alla cultura francofona adulto o un coetaneo più esperto
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE
84

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017
DAL 15/03 AL 31/03/2017 PROVA DI COMPETENZA
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli
Verifica e valutazione degli INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(Quali aspetti considero?) 5 6/7 8 /9
ASCOLTO
(COMPRENSIONE ORALE)
PARLATO
(PRODUZIONE ED INTERAZIONE
ORALE)
LETTURA
(COMPRENSIONE
SCRITTA)
SCRITTURA
(PRODUZIONE
SCRITTA)
RIFLESSIONE SULLA
LINGUA
85

UNITA’ FORMATIVA FRANCESE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: Comunicazione nelle lingue straniere

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- FRANCESE
ESPRESSIVA
Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione
Competenza
essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea. Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie
specifica
dell’informazione e della comunicazione.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni
attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.
DAL PROFILO
DELLE Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
COMPETENZE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.

(Certificazione Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni
Competenze
classe TERZA culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
trasversali
scuola secondaria)
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a
chi lo chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza
civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi
86

informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà,
manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
L’alunno…
• L’alunno
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
DELLE COMPETENZE • Comunica oralmente in attività che richiedono solo uno scambio di informazioni semplice e diretto su argomenti familiari e abituali.
• Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente.
DISCIPLINARI:
• Legge brevi e semplici testi con tecniche adeguate allo scopo.
• Chiede spiegazioni, svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante.
• Stabilisce relazioni tra semplici elementi linguistico-comunicativi e culturali propri delle lingue di studi
• Confronta i risultati conseguiti in lingue diverse e le strategie utilizzate per imparare
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana, scolastica e • Ascoltare, comprendere ed eseguire semplici richieste orali dalla viva
ASCOLTO alla sfera personale. voce.
1.  Funzioni comunicative contestualizzate. • Cogliere informazioni specifiche
 Aspetto fonologico della lingua • Comunicazioni varie, di uso quotidiano, dalla voce dell’insegnante o da
(COMPRENSIONE
• Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana, scolastica e voce registrata
ORALE) alla sfera personale.
• Funzioni comunicative contestualizzate.
PARLATO  Aspetto fonologico della lingua • Interagire in semplici scambi dialogici relativi alla vita quotidiana e
• Scolastica, dando e chiedendo informazioni.
2. (PRODUZIONE ED • Dare e chiedere informazioni personali
INTERAZIONE ORALE) • Dare e chiedere informazioni circa a propria famiglia
• Esprimere bisogni elementari, gusti, sentimenti, opinioni
LETTURA • Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica • Associare significante e significato
• Acquisizione di una pronuncia e intonazione corretta • Leggere con pronuncia e intonazione corretta, rispettando ritmo,
3. (COMPRENSIONE • Accento, suoni e intonazione
SCRITTA) • Comprende globalmente un testo
• Comprende analiticamente un testo
SCRITTURA • Lessico di base e funzioni comunicative contestualizzati • Usare un linguaggio appropriato e corretto in diverse situazioni
• Aspetto ortografico e strutturale della lingua • Comunicative: dialogo (aperto e su traccia), lettera, messaggio,
(PRODUZIONE descrizione, questionari.
4.
SCRITTA)
87

• Aspetto strutturale della lingua: morfologia, sintassi, ortografia • Riflettere sui meccanismi della lingua per riconoscere strutture e
(primi elementi) funzioni.
• Prime nozioni relative alla Francia e alla cultura francofona • Usare in modo corretto strutture e funzioni nel contesto di una
RIFLESSIONE • Concetto dell’europeismo e dell’Intercultura’: Produzione autonoma, orale e scritta
5 SULLA LINGUA
• Confrontarsi con realtà socio-culturali diverse dalla propria
• Riferire su alcuni aspetti della cultura e civiltà francofona.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

 possesso del lessico relativo alla vita quotidiana, scolastica e • Cogliere il senso generale di una comunicazione ed eseguire richieste
1.
alla sfera personale.
 funzioni comunicative contestualizzate.  Interagire in scambi dialogici, lentamente e in maniera elementare
2. • Aspetto fonologico della lingua

• Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica • Leggere e cogliere le informazioni principali in un testo
3.
• Acquisizione di una pronuncia e intonazione adeguata
• Lessico di base e funzioni comunicative contestualizzati  Completare e produrre semplici testi sull’esempio di testi già
4.
• Aspetto ortografico e strutturale della lingua noti,adoperando un linguaggio semplice
• Aspetto strutturale della lingua: ortografia (primi elementi)  Conoscere le basilari strutture e funzioni e applicarle con la guida di un
5.
• Prime nozioni relative alla Francia e alla cultura francofona adulto o un coetaneo più esperto
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento


88

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(Quali aspetti considero?) 5 6/7 8 /9
ASCOLTO
(COMPRENSIONE ORALE)
PARLATO
(PRODUZIONE ED
INTERAZIONE ORALE)
LETTURA
(COMPRENSIONE
SCRITTA)
SCRITTURA
(PRODUZIONE
SCRITTA)
RIFLESSIONE SULLA
LINGUA
89

UNITA’ FORMATIVA FRANCESE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: Comunicazione nelle lingue straniere

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- FRANCESE
ESPRESSIVA
Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una comunicazione
Competenza
essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea. Utilizza la lingua inglese nell’uso delle tecnologie
specifica
dell’informazione e della comunicazione.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni
attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.
DAL PROFILO
DELLE Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
COMPETENZE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.

(Certificazione Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni
Competenze
classe TERZA culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
trasversali
scuola secondaria)
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a
chi lo chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza
civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi
90

informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà,
manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
L’alunno…
• L’alunno
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.
DELLE COMPETENZE • Comunica oralmente in attività che richiedono solo uno scambio di informazioni semplice e diretto su argomenti familiari e abituali.
• Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente.
DISCIPLINARI:
• Legge brevi e semplici testi con tecniche adeguate allo scopo.
• Chiede spiegazioni, svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall’insegnante.
• Stabilisce relazioni tra semplici elementi linguistico-comunicativi e culturali propri delle lingue di studi
• Confronta i risultati conseguiti in lingue diverse e le strategie utilizzate per imparare
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana,scolastica e • Ascoltare, comprendere ed eseguire semplici richieste orali dalla viva
ASCOLTO alla sfera personale. voce.
1.  Funzioni comunicative contestualizzate. • Cogliere informazioni specifiche
 Aspetto fonologico della lingua • Comunicazioni varie, di uso quotidiano, dalla voce dell’insegnante o da
(COMPRENSIONE
• Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana,scolastica e voce registrata
ORALE) alla sfera personale.
• Funzioni comunicative contestualizzate.
PARLATO  Aspetto fonologico della lingua • Interagire in semplici scambi dialogici relativi alla vita quotidiana e
• Scolastica, dando e chiedendo informazioni.
2. (PRODUZIONE ED • Dare e chiedere informazioni personali
INTERAZIONE ORALE) • Dare e chiedere informazioni circa a propria famiglia
• Esprimere bisogni elementari, gusti, sentimenti, opinioni
LETTURA • Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica • Associare significante e significato
• Acquisizione di una pronuncia e intonazione corretta • Leggere con pronuncia e intonazione corretta, rispettando ritmo,
3. (COMPRENSIONE • Accento, suoni e intonazione
SCRITTA) • Comprende globalmente un testo
• Comprende analiticamente un testo
SCRITTURA • Lessico di base e funzioni comunicative contestualizzati • Usare un linguaggio appropriato e corretto in diverse situazioni
• Aspetto ortografico e strutturale della lingua • Comunicative: dialogo (aperto e su traccia), lettera, messaggio,
(PRODUZIONE descrizione, questionari.
4.
SCRITTA)
91

• Aspetto strutturale della lingua: morfologia, sintassi, ortografia • Riflettere sui meccanismi della lingua per riconoscere strutture e
(primi elementi) funzioni.
RIFLESSIONE • Prime nozioni relative alla Francia e alla cultura francofona • Usare in modo corretto strutture e funzioni nel contesto di una
5 SULLA LINGUA • Concetto dell’europeismo e dell’Intercultura’: Produzione autonoma, orale e scritta
• Confrontarsi con realtà socio-culturali diverse dalla propria
• Riferire su alcuni aspetti della cultura e civiltà francofona.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

 Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana,scolastica e alla • Cogliere il senso generale di una comunicazione ed eseguire richieste
1.
sfera personale.
 Funzioni comunicative contestualizzate.  Interagire in scambi dialogici, lentamente e in maniera elementare
2. • Aspetto fonologico della lingua

• Possesso del lessico relativo alla vita quotidiana e scolastica • Leggere e cogliere le informazioni principali in un testo
3.
• Acquisizione di una pronuncia e intonazione adeguata
• Lessico di base e funzioni comunicative contestualizzati  Completare e produrre semplici testi sull’esempio di testi già noti,
4.
• Aspetto ortografico e strutturale della lingua adoperando un linguaggio semplice
• Aspetto strutturale della lingua: ortografia (primi elementi)  Conoscere le basilari strutture e funzioni e applicarle con la guida di un
5.
• Prime nozioni relative alla Francia e alla cultura francofona adulto o un coetaneo più esperto
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE
92

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(Quali aspetti considero?) 5 6/7 8 /9
ASCOLTO
(COMPRENSIONE ORALE)
PARLATO
(PRODUZIONE ED INTERAZIONE
ORALE)
LETTURA
(COMPRENSIONE
SCRITTA)
SCRITTURA
(PRODUZIONE
SCRITTA)
RIFLESSIONE SULLA
LINGUA
93

ARTE E IMMAGINE
94

ARTE E IMMAGINE- MUSICA SCUOLA DELL’INFANZIA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE (acquisire consapevolezza dell’importanza dell’espressione creativa di
idee, esperienze ed emozioni attraverso un’ampia varietà di mezzi di comunicazione, compresi la musica, le arti dello spettacolo, la letteratura e le arti
visive)

ARTE E
IMMAGINE
AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA
MUSICA

COMPETENZA DI
IMMAGINI, SUONI E COLORI
AREA:
INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

Il bambino:

• comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente.

• Inventa storie e sa esprimerle attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre attività manipolative; utilizza materiali
e strumenti, tecniche espressive e creative; esplora le potenzialità offerte

TRAGUARDI PER • dalle tecnologie.


LO SVILUPPO
DELLE • Segue con curiosità e piacere spettacoli di vario tipo (teatrali, musicali, visivi, di animazione …); sviluppa interesse per l’ascolto
COMPETENZE della musica e per la fruizione di opere d’arte.
DISCIPLINARI:
• Scopre il paesaggio sonoro attraverso attività di percezione e produzione musicale utilizzando voce, corpo e oggetti.

• Sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoro-musicali.

• Esplora i primi alfabeti musicali, utilizzando anche i simboli di una notazione informale per codificare i suoni percepiti e riprodurli.
95

NUCLEI FONDANTI ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

ARTE E IMMAGINE
• Osservare e scoprire elementi della realtà.
• Riconoscere e denominare i colori primari.
• Scoprire le possibilità espressive del colore,utilizzando diverse tecniche.
• Sviluppare l’abilità della manipolazione di diversi materiali plasmabili.
• Sperimentare diverse tecniche espressive.
• Giocare e sperimentare con i materiali grafico- pittorici.
• Esplorare materiali di natura diversa.
• Dipingere una superficie utilizzando diversi strumenti.
IMMAGINI SUONI E
• Leggere un’ immagine.
COLORI
• Individuare in un’immagine gli elementi che la compongono.
• Seguire la drammatizzazione di una storia e interpretare il proprio ruolo
MUSICA
• Sperimentare la sonorità uditiva di materiali e oggetti, scoprire l’utilizzo di alcuni materiali.
• Riconoscere la differenza tra suono e silenzio.
• . Ascoltare i suoni e rumori della natura.
• Usare la voce collegandola alla gestualità, al ritmo, al movimento del corpo.
• Stabilire corrispondenze tra suoni e simboli grafici.
• Cantare in gruppo.
• Costruire piccoli strumenti con materiali di recupero.
ATTIVITA’
ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI TRE ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI QUATTRO ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI CINQUE ANNI
• • •
MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA
I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE
96

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE PRIMA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DAL PROFILO
DELLE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
COMPETENZE culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.

(Certificazione Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
classe quinta trasversali
scuola primaria) Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • Utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi, narrativi,
DISCIPLINARI: rappresentativi e comunicativi) e rielaborare in modo creativo le immagini con molteplici tecniche, materiali e strumenti (grafico-
espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali).
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
• È in grado di osservare, esplorare, descrivere e leggere immagini (opere d’arte, fotografie, manifesti, fumetti, ecc) e messaggi
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER
97

CUI SI PROGRAMMA) multimediali (spot, brevi filmati, videoclip, ecc.)


• Individua i principali aspetti formali dell’opera d’arte; apprezza le opere artistiche e artigianali provenienti da culture diverse dalla
propria.
• Conosce i principali beni artistico-culturali presenti nel proprio territorio e manifesta sensibilità e rispetto per la loro salvaguardia.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Disegno e attività manipolative • Rappresentare graficamente esperienze vissute e/o storie ascoltate.
ESPRIMERSI E
1. • Manipolare materiali di vario tipo per produrre forme semplici.
COMUNICARE
• Disegnare figure umane con uno schema corporeo completo
OSSERBARE E • Descrizione verbale di immagini • Osservare immagini, forme e oggetti presenti nell’ambiente.
LEGGERE LE • Riconoscimento di forme, linee e colori. • Descrivere verbalmente immagini, esprimendo le emozioni prodotte dai
2.
IMMAGINI suoni, dalle forme, dalle luci, dai colori e altro.
• Riconoscere attraverso un approccio operativo linee, colori, forme.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Disegno e attività manipolative • . Rievocare esperienze personali attraverso il disegno


1.

• Descrizione verbale di immagini • Riconoscere le forme, le linee e i colori presenti negli ambienti e nelle
2. • Riconoscimento di forme, linee e colori. immagini

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli
PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
INTERDISCIPLINARE FINALE
98

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
considero?) 5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8/9
ESPRIMERSI E Utilizzo di colori Usa colori e materiali Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e
COMUNICARE materiali e tecniche, come elementi materiali in modo materiali in modo materiali in modo materiali in modo
Orientamento nel espressivi. inadeguato. abbastanza corretto. I corretto ed originale. I lavori sono
foglio. lavori sono piuttosto espressivo. I lavori accurati e ricchi di
essenziali. sono accurati. elementi espressivi.
99

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE SECONDA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DAL PROFILO
DELLE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
COMPETENZE culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.

(Certificazione Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
classe quinta trasversali
scuola primaria) Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi, narrativi,
DISCIPLINARI: rappresentativi e comunicativi) e rielaborare in modo creativo le immagini con molteplici tecniche, materiali e strumenti (grafico-
espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali).
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
• È in grado di osservare, esplorare, descrivere e leggere immagini (opere d’arte, fotografie, manifesti, fumetti, ecc) e messaggi
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER
100

CUI SI PROGRAMMA) multimediali (spot, brevi filmati, videoclip, ecc.)


• Individua i principali aspetti formali dell’opera d’arte; apprezza le opere artistiche e artigianali provenienti da culture diverse dalla
propria.
• Conosce i principali beni artistico- culturali presenti nel proprio territorio e manifesta sensibilità e rispetto per la loro salvaguardia.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Tecniche per la produzione di elaborati grafici • Arricchire l’immagine corporea e la sua rappresentazione.
ESPRIMERSI E • Realizzare immagini e paesaggi dell’ambiente circostante.
1. • Usare tecniche diverse per la produzione di elaborati personali e di
COMUNICARE
gruppo.
• Esprimere sensazioni ed emozioni mediante l’utilizzo del colore.
• tratti principali del linguaggio iconico: linee, forme, colori. • Attribuire significati a vari tipi d’ immagine.
OSSERBARE E • colori e accostamenti. • Esplorare immagini. forme e oggetti presenti nell’ambiente
LEGGERE LE • Elaborazione di immagini, forme e oggetti utilizzando le capacità sensoriali.
2.
IMMAGINI • Riconoscere i tratti principali del linguaggio iconico: linee, forme,
colori.
• Riconoscere i tratti principali del linguaggio iconico: linee, forme, colori
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• Tecniche per la produzione di elaborati grafici • Cogliere alcuni elementi del linguaggio iconico
1.

• tratti principali del linguaggio iconico: linee, forme, colori. • Orientarsi nello spazio grafico.
• colori e accostamenti. • Realizzare semplici immagini corporee. Realizzare semplici paesaggi.
2. • Elaborazione di immagini, forme e oggetti

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017
101

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


(Quali aspetti (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
considero?) 5 6/7 PIENAMENTE 10
RAGGIUNTO
8/9
ESPRIMERSI E Utilizzo di colori Usa colori e Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e
COMUNICARE materiali e materiali come materiali in modo materiali in modo materiali in modo materiali in modo
tecniche, elementi espressivi. inadeguato. abbastanza corretto ed originale. I lavori
Orientamento nel corretto. I lavori espressivo. I lavori sono accurati e
foglio. sono piuttosto sono accurati. ricchi di elementi
essenziali. espressivi.
102

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE TERZA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
COMPETENZE
culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione
classe quinta Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi, narrativi,
DISCIPLINARI: rappresentativi e comunicativi) e rielaborare in modo creativo le immagini con molteplici tecniche, materiali e strumenti
(grafico-espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali).
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER
• È in grado di osservare, esplorare, descrivere e leggere immagini (opere d’arte, fotografie, manifesti, fumetti, ecc) e
CUI SI PROGRAMMA) messaggi multimediali (spot, brevi filmati, videoclip, ecc.)
• Individua i principali aspetti formali dell’opera d’arte; apprezza le opere artistiche e artigianali provenienti da culture
103

diverse dalla propria.


• Conosce i principali beni artistico- culturali presenti nel proprio territorio e manifesta sensibilità e rispetto per la loro
salvaguardia.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• tecniche grafiche e pittoriche • Descrivere un’opera d’arte e riprodurla attraverso il linguaggio iconico
dando spazio alle proprie sensazioni ed emozioni.
ESPRIMERSI E • manipolazione di materiali plastici a fini espressivi.
1. • Utilizzare il linguaggio iconico per l’espressione personale e creativa.
COMUNICARE • • Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche, manipolare materiali plastici a fini
espressivi.
• Analisi di immagini fotografiche e quadri d’autore • Analizzare immagini fotografiche e quadri d’autore, cogliendo gli elementi
OSSERBARE E
• Il linguaggio delle immagini e nelle opere d’arte presenti nel territorio compositivi e il vissuto dell’artista.
2. LEGGERE LE
• Riconoscere attraverso un approccio operativo la struttura compositiva
IMMAGINI
presente nel linguaggio delle immagini e nelle opere d’arte presenti nel
territorio.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

• Rappresentazioni iconiche • Utilizzare il linguaggio iconico per semplici rappresentazioni.


1.

• Elementi principali di un’opera d’arte. • Cogliere gli elementi principali di un’opera d’arte.

2.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
104

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


(Quali aspetti (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
considero? 5 6/7 PIENAMENTE 10
RAGGIUNTO
8/9
ESPRIMERSI E Utilizzo di tecniche Usa colori, Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e
COMUNICARE e colori. materiali e tecniche materiali in modo materiali in modo materiali in modo materiali in modo
diverse inadeguato. abbastanza corretto ed originale. I lavori
corretto. I lavori espressivo. I lavori sono accurati e
sono piuttosto sono accurati ricchi di elementi
essenziali. espressivi.
OSSERVARE E Lettura e Descrive immagini Descrive in modo Descrive ed Descrive ed Descrive ed
LEGGERE IMMAGINI descrizione di ed opere d’arte superficiale e non analizza in modo analizza in modo analizza in modo
immagini. adeguato immagini parziale messaggi autonomo e originale messaggi
e opere d’arte. visivi ed opere completo messaggi visivi ed opere
d’arte. visivi ed opere d’arte.
d’arte.
105

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUARTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
COMPETENZE
culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione
classe quinta Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi,
DISCIPLINARI: narrativi, rappresentativi e comunicativi) e rielaborare in modo creativo le immagini con molteplici tecniche, materiali e
strumenti (grafico-espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali).
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
• È in grado di osservare, esplorare, descrivere e leggere immagini (opere d’arte, fotografie, manifesti, fumetti, ecc) e
SI PROGRAMMA) messaggi multimediali (spot, brevi filmati, videoclip, ecc.)
• Individua i principali aspetti formali dell’opera d’arte; apprezza le opere artistiche e artigianali provenienti da culture
106

diverse dalla propria.


• Conosce i principali beni artistico- culturali presenti nel proprio territorio e manifesta sensibilità e rispetto per la loro
salvaguardia.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• Utilizzo di diverse tecniche artistiche • Realizzare immagini mediante l’uso di materiali diversi.
ESPRIMERSI E
1.
• Realizzazione di immagini con l’utilizzo di materiali diversi • Esprimersi in modo personale e creativo.
COMUNICARE
• Utilizzare tecniche artistiche diverse.
• Analisi e interpretazione di immagini. • Cogliere il significato complessivo di un’immagine e riconoscerne la
OSSERBARE E
• funzione espressiva e comunicativa.
2. LEGGERE LE
• Avvicinarsi a raffigurazioni artistiche.
IMMAGINI
• Individuare le molteplici funzioni che l’immagine svolge, da un punto di
vista sia informativo sia emotivo.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUARTA

• Utilizzo di tecniche espressive diversificate. • Conoscere e utilizzare tecniche e materiali diversi per composizioni
1. espressive e comunicative

• Elementi fondamentali di un’opera o di un’immagine • Osservare immagini, forme ed oggetti presenti nell’ambiente
2. descrivendone gli elementi fondamentali

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017 DAL 20/05 AL 31/05/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli
107

apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali PROVA DI COMPETENZA


INTERDISCIPLINARE FINALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA
DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
considero? 5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8/9
ESPRIMERSI E Utilizzo di tecniche e Usa colori, materiali e Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e
COMUNICARE colori. tecniche diverse materiali in modo materiali in modo materiali in modo materiali in modo
inadeguato. abbastanza corretto. I corretto ed originale. I lavori sono
lavori sono piuttosto espressivo. I lavori accurati e ricchi di
essenziali. sono accurati elementi espressivi.
OSSERVARE E Lettura e descrizione Descrive immagini ed Descrive in modo Descrive ed analizza Descrive ed analizza Descrive ed analizza
LEGGERE IMMAGINI di immagini. opere d’arte superficiale e non in modo parziale in modo autonomo e in modo originale
adeguato immagini e messaggi visivi ed completo messaggi messaggi visivi ed
opere d’arte. opere d’arte. visivi ed opere d’arte. opere d’arte.
108

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUINTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DAL PROFILO
DELLE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
COMPETENZE culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
Competenze
classe quinta
trasversali
scuola Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
primaria)
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • Utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi,
DISCIPLINARI: narrativi, rappresentativi e comunicativi) e rielaborare in modo creativo le immagini con molteplici tecniche, materiali e
strumenti (grafico-espressivi, pittorici e plastici, ma anche audiovisivi e multimediali).
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
• È in grado di osservare, esplorare, descrivere e leggere immagini (opere d’arte, fotografie, manifesti, fumetti, ecc) e
SI PROGRAMMA) messaggi multimediali (spot, brevi filmati, videoclip, ecc.)
• Individua i principali aspetti formali dell’opera d’arte; apprezza le opere artistiche e artigianali provenienti da culture
109

diverse dalla propria.


• Conosce i principali beni artistico- culturali presenti nel proprio territorio e manifesta sensibilità e rispetto per la loro
salvaguardia.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• Utilizzo di diverse tecniche artistiche • Realizzare immagini mediante l’uso di materiali diversi.
ESPRIMERSI E
3.
• Realizzazione di immagini con l’utilizzo di materiali diversi • Esprimersi in modo personale e creativo.
COMUNICARE
• Utilizzare tecniche artistiche diverse.
• Analisi e interpretazione di immagini. • Cogliere il significato complessivo di un’immagine e riconoscerne la
OSSERBARE E
• funzione espressiva e comunicativa.
4. LEGGERE LE
• Avvicinarsi a raffigurazioni artistiche.
IMMAGINI
• Individuare le molteplici funzioni che l’immagine svolge, da un punto di
vista sia informativo sia emotivo.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUARTA

• Utilizzo di tecniche espressive diversificate. • Conoscere e utilizzare tecniche e materiali diversi per composizioni
3. espressive e comunicative

• Elementi fondamentali di un’opera o di un’immagine • Osservare immagini, forme ed oggetti presenti nell’ambiente
4. descrivendone gli elementi fondamentali

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
110

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


(Quali aspetti considero? (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
5 6/7 PIENAMENTE 10
RAGGIUNTO
8/9
ESPRIMERSI E COMUNICARE Utilizzo di tecniche e Usa colori, materiali Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e Utilizza colori e
colori. e tecniche diverse materiali in modo materiali in modo materiali in modo materiali in modo
inadeguato. abbastanza corretto. corretto ed originale. I lavori
I lavori sono espressivo. I lavori sono accurati e ricchi
piuttosto essenziali. sono accurati di elementi
espressivi.
OSSERVARE E LEGGERE Lettura e descrizione Descrive immagini ed Descrive in modo Descrive ed analizza Descrive ed analizza Descrive ed analizza
IMMAGINI di immagini. opere d’arte superficiale e non in modo parziale in modo autonomo e in modo originale
adeguato immagini e messaggi visivi ed completo messaggi messaggi visivi ed
opere d’arte. opere d’arte. visivi ed opere opere d’arte.
d’arte.
111

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA
Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali.
specifica

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
112

L’alunno…
• Realizza elaborati personali e creativi sulla base di un’ideazione e progettazione originale, applicando le conoscenze e le regole del
linguaggio visivo, scegliendo in modo funzionale tecniche e materiali differenti anche con l’integrazione di più media e codici espressivi.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Padroneggia gli elementi principali del linguaggio visivo, legge e comprende i significati di immagini statiche e in movimento, di filmati
DELLE COMPETENZE audiovisivi e di prodotti multimediali.
• Legge le opere più significative prodotte nell’arte antica, medievale, moderna e contemporanea, sapendole collocare nei rispettivi
DISCIPLINARI:
contesti storici, culturali e ambientali; riconosce il valore culturale di immagini, di opere e di oggetti artigianali prodotti in paesi diversi
dal proprio.
• Riconosce gli elementi principali del patrimonio culturale, artistico e ambientale del proprio territorio e è sensibile ai problemi della sua
tutela e conservazione.
• Analizza e descrive beni culturali, immagini statiche e multimediali, utilizzando il linguaggio appropriato
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Utilizzo di materiali grafici, matite colorate, pennarelli, pastelli • Utilizzare gli strumenti, i materiali e le tecniche espressive,
a cera, tempere. orientandosi correttamente nello spazio grafico.
• il punto, il segno, la linea, i colori primari secondari, neutri e • Applicare le regole di base del linguaggio visuale per una produzione
13. ESPRIMERSI E complementari, composizione simmetrica, asimmetrica. creativa che rispecchi lo stile espressivo personale.
• Rielaborazione creativa di immagini fotografiche, scritte, • Ideare e produrre elaborati in modo creativo e originale, ispirati
COMUNICARE
elementi iconici e visivi
anche dallo studio dell’arte e della comunicazione visiva.
• Rielaborare creativamente materiali di uso comune, immagini fotografiche,
scritte, elementi iconici e visivi per produrre nuove immagini.
OSSERBARE E • Lettura e interpretazione di immagini e opere d’arte • Leggere e interpretare un’immagine o un’opera d’arte in modo corretto,
14. • Il percorso dell’arte nei secoli: dalla preistoria al gotico comprendendone il significato.
LEGGERE LE IMMAGINI

• Patrimonio ambientale, storico-artistico e museale del territorio. • Conoscere ed usare della terminologia appropriata relativa allo
• Il valore sociale e il valore estetico del patrimonio ambientale e studio della Storia dell’arte nelle sue principali forme
COMPRENDERE E
culturale; (architettura, scultura, pittura).
APPREZZARE LE
15. • Conoscere le linee fondamentali della produzione artistica dei
OPERE D’ARTE
principali periodi storici affrontati durante il percorso scolastico
• Conoscere e apprezzare nel proprio territorio le tipologie del patrimonio
ambientale, storico-artistico e museale del territorio
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Utilizzo di materiali grafici • Utilizzare i materiali, gli strumenti e le tecniche espressive


16.
• Rielaborazione creativa di immagini affrontate per la rielaborazione di semplici immagini
113

• Lettura e interpretazione di immagini e opere d’arte • Comprendere il significato di alcune semplici immagini e alcune
opere artistiche.
17.
• Conoscere le produzioni artistiche di alcuni dei periodi storici
affrontati.
• Osservazione e descrizione di immagini e opere d’arte • Riconoscere ed apprezzare nel proprio territorio gli aspetti più
18.
caratteristici del patrimonio ambientale, culturale.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
114

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI COMPETENZA CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti considero?) (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8 /9

ESPRIMERSI E COMUNICARE

OSSERBARE E LEGGERE LE
IMMAGINI

COMPRENDERE E APPREZZARE
LE OPERE D’ARTE
115

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA
Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali.
specifica

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
116

L’alunno…
• Realizza elaborati personali e creativi sulla base di un’ideazione e progettazione originale, applicando le conoscenze e le regole del
linguaggio visivo, scegliendo in modo funzionale tecniche e materiali differenti anche con l’integrazione di più media e codici espressivi.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Padroneggia gli elementi principali del linguaggio visivo, legge e comprende i significati di immagini statiche e in movimento, di filmati
DELLE COMPETENZE audiovisivi e di prodotti multimediali.
• Legge le opere più significative prodotte nell’arte antica, medievale, moderna e contemporanea, sapendole collocare nei rispettivi
DISCIPLINARI:
contesti storici, culturali e ambientali; riconosce il valore culturale di immagini, di opere e di oggetti artigianali prodotti in paesi diversi
dal proprio.
• Riconosce gli elementi principali del patrimonio culturale, artistico e ambientale del proprio territorio e è sensibile ai problemi della sua
tutela e conservazione.
• Analizza e descrive beni culturali, immagini statiche e multimediali, utilizzando il linguaggio appropriato
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• La tempera, pittura su vetro, pittura su stoffa, Il collage, gli • Utilizzare gli strumenti, i materiali e le tecniche espressive,
acquerelli). orientandosi correttamente nello spazio grafico compositivo.
(Lo spazio: prospettiva centrale e accidentale, la luce e • Applicare le regole di base del linguaggio visuale per una produzione
l’ombra; la composizione nei suoi elementi: peso visivo, creativa che rispecchi lo stile espressivo personale.
1. ESPRIMERSI E direzione. Il colore: messaggio psicologico del colore; le texture; • Conoscere e saper scegliere tra le tecniche artistiche adeguate alle
COMUNICARE il testo descrittivo e l’immagine.
diverse circostanze, tenendo conto delle possibilità espressive e dei
vincoli di ciascuna di esse.
• Rielaborare creativamente materiali di uso comune, immagini fotografiche,
scritte, elementi iconici e visivi per produrre nuove immagini.
OSSERBARE E • Osservazione di un paesaggio, di un oggetto, la figura umana: • Sviluppare le capacità di percezione e di osservazione della realtà Leggere e
2. il volto, le mani, gli animali; interpretare un’immagine o un’opera d’arte in modo corretto,
LEGGERE LE IMMAGINI
• Il paesaggio: interpretazioni ed invenzione di un paesaggio). comprendendone il significato

• Principali forme espressive (architettura, scultura, pittura). • Conoscere e usare della terminologia specifica, relativa allo studio della
• Patrimonio ambientale, storico-artistico e museale del territorio Storia dell’arte nelle sue principali forme espressive (architettura,
scultura, pittura).
COMPRENDERE E • Conoscere le linee fondamentali della produzione artistica dei principali
APPREZZARE LE periodi storici affrontati durante il percorso scolastico (dal Gotico al
3. Neoclassicismo).
OPERE D’ARTE
• Conoscere ed apprezzare nel proprio territorio le tipologie del patrimonio
ambientale, storico-artistico e museale del territorio, sapendone leggere i
significati e i valori estetici, storici e sociali.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA


117

• Utilizzo di materiali, strumenti e tecniche espressive per • Utilizzare i materiali, gli strumenti e le tecniche espressive
rielaborare semplici immagini. affrontate per la rielaborazione di semplici immagini.
19.
• Applicare alcune regole di base del linguaggio visuale per produrre
elaborati in modo creativo e personale
• Significato di semplici immagini • Comprendere il significato di alcune semplici immagini e alcune
opere artistiche.
20.
• Conoscere le produzioni artistiche di alcuni dei periodi storici
affrontati.
• Aspetti caratteristici del patrimonio ambientale e alcuni • Riconoscere e apprezzare nel proprio territorio gli aspetti più caratteristici
21. movimenti artistici affrontati del patrimonio ambientale e alcuni movimenti artistici affrontati.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
118

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI COMPETENZA CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti considero?) (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8 /9

ESPRIMERSI E COMUNICARE

OSSERBARE E LEGGERE LE
IMMAGINI

COMPRENDERE E APPREZZARE
LE OPERE D’ARTE
119

UNITA’ FORMATIVA ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- ARTE E IMMAGINE
ESPRESSIVA
Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali.
specifica

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
120

L’alunno…
• Realizza elaborati personali e creativi sulla base di un’ideazione e progettazione originale, applicando le conoscenze e le regole del
linguaggio visivo, scegliendo in modo funzionale tecniche e materiali differenti anche con l’integrazione di più media e codici espressivi.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Padroneggia gli elementi principali del linguaggio visivo, legge e comprende i significati di immagini statiche e in movimento, di filmati
DELLE COMPETENZE audiovisivi e di prodotti multimediali.
• Legge le opere più significative prodotte nell’arte antica, medievale, moderna e contemporanea, sapendole collocare nei rispettivi
DISCIPLINARI:
contesti storici, culturali e ambientali; riconosce il valore culturale di immagini, di opere e di oggetti artigianali prodotti in paesi diversi
dal proprio.
• Riconosce gli elementi principali del patrimonio culturale, artistico e ambientale del proprio territorio e è sensibile ai problemi della sua
tutela e conservazione.
• Analizza e descrive beni culturali, immagini statiche e multimediali, utilizzando il linguaggio appropriato
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Luce, ombra e volume; composizione: consolidamento; il colore: • Utilizzare in modo appropriato gli strumenti, i materiali e le
consolidamento; Il testo descrittivo e l’immagine tecniche espressive, orientandosi correttamente nello spazio
grafico e compositivo.
• La fotografia, i mass-media, la pubblicità, il design.
• Applicare le regole del linguaggio visuale per una produzione
1. ESPRIMERSI E • Rielaborazione creativa di materiali di uso comune, immagini creativa che rispecchi lo stile espressivo personale
COMUNICARE fotografiche, scritte, elementi iconici • Ideare e produrre elaborati in modo creativo ed originale, ispirati
anche dallo studio dell’arte e della comunicazione visiva
• Rielaborare creativamente materiali di uso comune,
• Immagini fotografiche, scritte, elementi iconici e visivi per produrre nuove
immagini
• Leggere e interpretare i contenuti di • Sviluppare le capacità di percezione e di osservazione della realtà (Il
OSSERBARE E
• Messaggi visivi e rapportarli ai ritratto).
2. LEGGERE LE IMMAGINI
• Contesti in cui sono stati prodotti; • Leggere e interpretare un’immagine o un’opera d’arte in modo corretto,
• Utilizzare criticamente immagini di diverso tipo comprendendone il significato.
• Storia dell’arte: architettura, scultura, pittura • Conoscenza ed uso della terminologia specifica, relativa allo studio della
• Patrimonio ambientale, storico-artistico e museale del Storia dell’arte nelle sue principali forme espressive
territorio • Conoscere le le linee fondamentali della produzione artistica dei
COMPRENDERE E • Strategie d’ intervento per la tutela, la conservazione e la principali periodi storici affrontati durante il percorso scolastico. (Dal
APPREZZARE LE valorizzazione dei beni culturali.
3. Romanticismo all’Optical-art).
OPERE D’ARTE
• Conoscere ed apprezzare nel proprio territorio le tipologie del
patrimonio ambientale, storico-artistico e museale del territorio,
sapendone leggere i significati e i valori estetici, storici e sociali.
• Ipotizzare strategie d’ intervento per la tutela, la conservazione e la
121

valorizzazione dei beni culturali.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

 Rielaborazione di semplici immagini.  Utilizzare i materiali, gli strumenti e le tecniche espressive


affrontate per la rielaborazione di semplici immagini
1.
 Applicare alcune regole del linguaggio visuale per produrre elaborati
in modo creativo e personale
 Significato di alcune semplici immagini e alcune opere artistiche  Comprendere il significato di alcune semplici immagini e alcune
2.
opere artistiche
 Conoscenza basilare della produzione artistica dei principali  Possedere una conoscenza basilare della produzione artistica dei
periodi storici affrontati. principali periodi storici affrontati durante il percorso scolastico.
3.  Riconoscere ed apprezzare nel proprio territorio gli aspetti più
 Aspetti più caratteristici del patrimonio ambientale nel proprio caratteristici del patrimonio ambientale e alcuni movimenti artistici
territorio affrontati.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE
122

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
(Quali aspetti considero?) 5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8 /9

ESPRIMERSI E
COMUNICARE

OSSERBARE E LEGGERE LE
IMMAGINI

COMPRENDERE E
APPREZZARE LE OPERE
D’ARTE
123

MUSICA
124

MUSICA SCUOLA DELL’INFANZIA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE (acquisire consapevolezza dell’importanza dell’espressione creativa di
idee, esperienze ed emozioni attraverso un’ampia varietà di mezzi di comunicazione, compresi la musica, le arti dello spettacolo, la letteratura e le arti
visive)

ARTE E
IMMAGINE
AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA
MUSICA

COMPETENZA DI
IMMAGINI, SUONI E COLORI
AREA:
INTEGRARE I DIVERSI LINGUAGGI ED ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE I VARI CODICI DELLA COMUNICAZIONE

Il bambino:

• comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente.

• Inventa storie e sa esprimerle attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre attività manipolative; utilizza materiali
e strumenti, tecniche espressive e creative; esplora le potenzialità offerte
TRAGUARDI PER
LO SVILUPPO • dalle tecnologie.
DELLE
COMPETENZE • Segue con curiosità e piacere spettacoli di vario tipo (teatrali, musicali, visivi, di animazione …); sviluppa interesse per l’ascolto
DISCIPLINARI: della musica e per la fruizione di opere d’arte.

• Scopre il paesaggio sonoro attraverso attività di percezione e produzione musicale utilizzando voce, corpo e oggetti.

• Sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoro-musicali.

• Esplora i primi alfabeti musicali, utilizzando anche i simboli di una notazione informale per codificare i suoni percepiti e riprodurli.
125

NUCLEI FONDANTI ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

MUSICA
• Sperimentare la sonorità uditiva di materiali e oggetti, scoprire l’utilizzo di alcuni materiali.
IMMAGINI SUONI E
• Riconoscere la differenza tra suono e silenzio.
COLORI
• . Ascoltare i suoni e rumori della natura.
• Usare la voce collegandola alla gestualità, al ritmo, al movimento del corpo.
• Stabilire corrispondenze tra suoni e simboli grafici.
• Cantare in gruppo.
• Costruire piccoli strumenti con materiali di recupero.
ATTIVITA’
ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI TRE ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI QUATTRO ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI CINQUE ANNI
• • •
MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA
I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE
126

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA PRIMARIA – classe PRIMA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli
specifica sono congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti
diversi.
DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione
classe quinta Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno :
DELLE COMPETENZE
esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte.
DISCIPLINARI:
• Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, imparando ad ascoltare se
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE stesso e gli altri; fa uso di forme di notazione analogiche o codificate.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
SI PROGRAMMA)
• Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi elementari; le esegue con la voce, il
corpo e gli strumenti, ivi compresi quelli della tecnologia informatica.
127

• Improvvisa liberamente e in modo creativo, imparando gradualmente a dominare tecniche e materiali, suoni e
silenzi.
• Esegue, da solo e in gruppo, semplici brani vocali o strumentali, appartenenti a generi e culture differenti,
utilizzando anche strumenti didattici e auto-costruiti.
• Riconosce gli elementi costitutivi di un semplice brano musicale, utilizzandoli nella pratica.
• Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
Durata, altezza, intensità del suono • Riconoscere il silenzio come assenza di suono e rispettare
l’alternanza silenzio/suono.
1.
ASCOLTO • Discriminare e classificare i suoni che il corpo può produrre e
quelli dell’ambiente circostante.
• Ascoltare canti e musica.
• Esecuzione di suoni con le parti del corpo • Utilizzare la voce, il proprio corpo e oggetti vari per espressioni
2.
PRODUZIONE • Esecuzioni di canti ad una voce parlate, recitate e cantate.
• Intonare canti a una voce.
• Eventi sonori della realtà circostante. • Attribuire significati a segni e segnali sonori e musicali
3. DI SCR IM INAZ IO
• Classificazione di suoni e rumori nell’ambiente.
NE
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Conoscenza di alcuni parametri del suono: (durata e • riconoscere alcuni parametri del suono: (durata e intensità).
1.
intensità).
2. • Esecuzione di semplici canti • Eseguire semplici canti.

3. • Suoni e rumori • Riconoscere suoni familiari

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017
128

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


(Quali aspetti considero?) (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
5 6/7 PIENAMENTE 10
RAGGIUNTO
8/9
ASCOLTO Esecuzione Individua e Non riproduce ritmi. Segue l’esecuzione Esegue canti, ritmi, Riproduce ritmi,
PRODUZIONE riproduce sequenze Non partecipa a di canti, ritmi in rispettando il tempo esegue brani vocali
ritmiche canti. modo poco attento. e l’intonazione. in modo originale e
Esegue brani vocali. creativo.
129

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA PRIMARIA – classe SECONDA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti
diversi.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione
classe quinta Competenze
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.


Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno :


DELLE COMPETENZE esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte.
DISCIPLINARI: • Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, imparando ad ascoltare se stesso e gli
altri; fa uso di forme di notazione analogiche o codificate.
130

(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
• Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi elementari; le esegue con la voce, il corpo e gli
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
strumenti, ivi compresi quelli della tecnologia informatica.
SI PROGRAMMA)
• Improvvisa liberamente e in modo creativo, imparando gradualmente a dominare tecniche e materiali, suoni e silenzi.
• Esegue, da solo e in gruppo, semplici brani vocali o strumentali, appartenenti a generi e culture differenti, utilizzando anche
strumenti didattici e auto-costruiti.
• Riconosce gli elementi costitutivi di un semplice brano musicale, utilizzandoli nella pratica.
• Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 Timbro, intensità, altezza.  Percepire le differenze timbriche dei suoni.


1.  Intuire il concetto di intensità dei suoni
ASCOLTO
 Distinguere, definire e classificare i suoni in base alla natura e
alla durata
 ritmo  Eseguire brani alternando FORTE/PIANO
2.  Trascrizione intuitiva ed esecuzione di semplici partiture  Acquisire il concetto di ritmo come ripetizione regolare di un
PRODUZIONE
evento sonoro
 Trascrivere ed eseguire semplici partiture
3. Definizione e classificazione di suoni in base alla provenienza • Riconoscere suoni ambientali e stabilire la fonte di provenienza.
DISCRIMINAZIONE • Definire e classificare i suoni secondo le percezioni sensortiali
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

 Timbro, intensità, altezza.  Intuire il concetto di intensità dei suoni


1.  Distinguere, definire e classificare i suoni in base alla natura e
alla durata
2.  ritmo  Acquisire il concetto di ritmo come ripetizione regolare di un
evento sonoro
3. Definizione e classificazione di suoni in base alla provenienza • Riconoscere suoni ambientali e stabilire la fonte di provenienza.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017
131

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


(Quali aspetti (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
considero?) 5 6/7 PIENAMENTE 10
RAGGIUNTO
8/9
ASCOLTO Esecuzione Individua e riproduce Non riproduce ritmi. Segue l’esecuzione Esegue canti, ritmi, Riproduce ritmi,
PRODUZIONE sequenze ritmiche Non partecipa a di canti, ritmi in rispettando il tempo esegue brani vocali
Esegue brani vocali. canti. modo poco attento. e l’intonazione. in modo originale e
creativo.
132

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA PRIMARIA – classe TERZA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
(Certificazione culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
classe quinta
scuola primaria) Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno :


DELLE COMPETENZE esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte.
DISCIPLINARI:
• Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, imparando ad ascoltare se stesso e gli
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
altri; fa uso di forme di notazione analogiche o codificate.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI • Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi elementari; le esegue con la voce, il corpo e gli
133

SI PROGRAMMA) strumenti, ivi compresi quelli della tecnologia informatica.


• Improvvisa liberamente e in modo creativo, imparando gradualmente a dominare tecniche e materiali, suoni e silenzi.
• Esegue, da solo e in gruppo, semplici brani vocali o strumentali, appartenenti a generi e culture differenti, utilizzando anche
strumenti didattici e auto-costruiti.
• Riconosce gli elementi costitutivi di un semplice brano musicale, utilizzandoli nella pratica.
• Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

1.  timbro, intensità durata, altezza, ritmo e profilo melodico dei  Percepire eventi sonori in base a timbro, intensità durata, altezza,
ASCOLTO suoni ritmo e profilo melodico
2.
 Avvio alla scrittura musicale  Eseguire brevi sequenze ritmiche con semplici strumenti
PRODUZIONE  Esecuzione di brani vocali di gruppo  Eseguire canti e brani con l’utilizzo della trascrizione intuitiva.
 Cantare semplici brani corali
3.  Definizione e classificazione di suoni  Distinguere, definire e classificare i suoni secondo la loro struttura
DISCRIMINAZIONE compositiva, la natura e la durata.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

 i parametri del suono: timbro, intensità, durata, altezza, ritmo  Riconoscere i parametri del suono: timbro, intensità, durata, altezza,
1. ritmo

 Esecuzione di semplici brani vocali  Utilizzare con gradualità voce
2.  Eseguire collettivamente e individualmente semplici brani
vocali/strumentali curando l’intonazione
 Definizione e classificazione di suoni  Distinguere, definire e classificare i suoni secondo la loro
3. provenienza e durata

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
134

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO


(Quali aspetti (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ ECCELLENTE
considero? 5 6/7 PIENAMENTE 10
RAGGIUNTO
8/9
ASCOLTO Comprensione Ascolta e riconosce Non è attento. Ascolta e riconosce Ascolta e riconosce Ascolta e riconosce
PRODUZIONE Esecuzione diversi generi. Non partecipa a se sollecitato. in modo attivo. in modo attivo e
Riconosce elementi canti. Segue l’esecuzione Esegue canti, ritmi, consapevole.
basilari del di canti, ritmi in brani strumentali Esegue brani
linguaggio musicale. modo poco attento. rispettando il ritmo, vocali/strumentali in
Esegue brani vocali / l’intonazione. modo originale e
strumentali. creativo.
135

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA PRIMARIA – classe QUARTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DAL PROFILO
DELLE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
COMPETENZE
culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazione
classe quinta Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno :


DELLE COMPETENZE esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte.
DISCIPLINARI:
• Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, imparando ad ascoltare se stesso e gli altri;
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
fa uso di forme di notazione analogiche o codificate.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI • Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi elementari; le esegue con la voce, il corpo e gli
136

SI PROGRAMMA) strumenti, ivi compresi quelli della tecnologia informatica.


• Improvvisa liberamente e in modo creativo, imparando gradualmente a dominare tecniche e materiali, suoni e silenzi.
• Esegue, da solo e in gruppo, semplici brani vocali o strumentali, appartenenti a generi e culture differenti, utilizzando anche
strumenti didattici e auto-costruiti.
• Riconosce gli elementi costitutivi di un semplice brano musicale, utilizzandoli nella pratica.
• Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 i parametri del suono: timbro, intensità, durata, altezza, ritmo.  Riconoscere all’ascolto varie tipologie musicali
1.  Analisi del timbro dei principali strumenti  Riconoscere i parametri del suono: timbro, intensità, durata, altezza,
ASCOLTO ritmo.
 Riconoscere e analizzare timbricamente i principali strumenti
 La scrittura musicale  rappresentare suoni con simboli grafici.
2.  Esecuzione di canti a una e più voci  Eseguire sequenze ritmiche con il corpo e con semplici strumenti.
PRODUZIONE  Utilizzare le risorse espressive della vocalità nel canto, nella
recitazione e nella drammatizzazione.
 i suoni ambientali: fonte, provenienza  Riconoscere i suoni ambientali stabilendone fonte, provenienza
3.  Distingere e classificare la timbrica di ciascuno strumento musicale
DISCRIMINAZIONE
dell’orchestra.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUARTA

 Generi musicali  Riconoscere all’ascolto varie tipologie musicali


1.

 esecuzione di semplici brani vocali e strumentali  Utilizzare con gradualità voce e semplici strumenti in modo
2. consapevole.
 Eseguire collettivamente e individualmente semplici brani
vocali/strumentali curando l’intonazione
 Riconoscimento dei diversi strumenti musicaliu  Riconoscere i principali strumenti dal timbro
3.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)
137

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti considero? (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8/9
ASCOLTO Comprensione Ascolta e riconosce Non è attento. Ascolta e riconosce Ascolta e riconosce Ascolta e riconosce in
PRODUZIONE Esecuzione diversi generi. Non partecipa a se sollecitato. in modo attivo. modo attivo e
Riconosce elementi canti. Segue l’esecuzione Esegue canti, ritmi, consapevole.
basilari del di canti, ritmi in brani strumentali Esegue brani
linguaggio musicale. modo poco attento. rispettando il ritmo, vocali/strumentali in
Esegue brani vocali / l’intonazione. modo originale e
strumentali. creativo.
138

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA PRIMARIA – classe QUINTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA

Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime negli ambiti motori, artistici e musicali che gli sono
specifica congeniali.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
(Certificazione culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
classe quinta
scuola primaria) Competenze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno :


DELLE COMPETENZE esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte.
DISCIPLINARI:
• Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, imparando ad ascoltare se stesso e gli altri;
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
fa uso di forme di notazione analogiche o codificate.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI • Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi elementari; le esegue con la voce, il corpo e gli
139

SI PROGRAMMA) strumenti, ivi compresi quelli della tecnologia informatica.


• Improvvisa liberamente e in modo creativo, imparando gradualmente a dominare tecniche e materiali, suoni e silenzi.
• Esegue, da solo e in gruppo, semplici brani vocali o strumentali, appartenenti a generi e culture differenti, utilizzando anche
strumenti didattici e auto-costruiti.
• Riconosce gli elementi costitutivi di un semplice brano musicale, utilizzandoli nella pratica.
• Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 i parametri del suono: timbro, intensità, durata, altezza, ritmo.  Riconoscere i parametri del suono: timbro, intensità, durata, altezza,
1.
 Analisi del timbro dei principali strumenti ritmo.
ASCOLTO
 Comprendere, utilizzare e apprezzare linguaggi sonori e musicali diversi
 Cogliere i valori espressivi delle musiche ascoltate.
 La scrittura musicale • Eseguire sequenze ritmiche con il corpo e con semplici strumenti.
 Esecuzione di canti a una e più voci • Eseguire collettivamente e individualmente brani
• Lettura ed elaborazione di partiture secondo segni non vocali/strumentali anche polifonici, curando l’intonazione,
convenzionali e convenzionali. l’espressività e l’interpretazione.
2. PRODUZIONE • Saper leggere ed elaborare una partitura secondo segni non
convenzionali e convenzionali.
• Utilizzare le risorse espressive della vocalità nel canto, nella
recitazione e nella drammatizzazione.
 i suoni ambientali: fonte, provenienza 
3. DISCRIMINAZIONE
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUINTA

 Generi musicali  Riconoscere all’ascolto varie tipologie musicali


1.

 esecuzione di semplici brani vocali e strumentali  Utilizzare con gradualità voce e semplici strumenti in modo
2. consapevole.
 Eseguire collettivamente e individualmente semplici brani
vocali/strumentali curando l’intonazione
 Fonte sonora e classificazione dei suoni  Riconoscere e denominare la fonte sonora, classificandola secondo le
3. caratteristiche sensoriali

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
140

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

LIVELLO
LIVELLO NON LIVELLO BASE/ FUNZIONALE/ LIVELLO
DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI
RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE ECCELLENTE
(Quali aspetti considero? (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO
5 6/7 RAGGIUNTO 10
8/9
ASCOLTO Comprensione Ascolta e riconosce Non è attento. Ascolta e riconosce Ascolta e riconosce Ascolta e riconosce
PRODUZIONE Esecuzione diversi generi. Non partecipa a se sollecitato. in modo attivo. in modo attivo e
Riconosce elementi canti. Segue l’esecuzione Esegue canti, ritmi, consapevole.
basilari del di canti, ritmi in brani strumentali Esegue brani
linguaggio musicale. modo poco attento. rispettando il ritmo, vocali/strumentali in
Esegue brani vocali / l’intonazione. modo originale e
strumentali. creativo.
141

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA
Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali.
specifica

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
142

L’alunno…
• partecipa in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicali attraverso l’esecuzione e l’interpretazione di brani strumentali e
vocali appartenenti a generi e culture differenti.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Usa diversi sistemi di notazione funzionali alla lettura, all’analisi e alla produzione di brani musicali.
DELLE COMPETENZE • È in grado di ideare e realizzare, anche attraverso l’improvvisazione o partecipando a processi di elaborazione collettiva, messaggi
DISCIPLINARI: musicali e multimediali, nel confronto critico con modelli appartenenti al patrimonio musicale, utilizzando anche sistemi informatici.
• Comprende e valuta eventi, materiali, opere musicali riconoscendone i significati, anche in relazione alla propria esperienza musicale e
ai diversi contesti storico-culturali.
• Integra con altri saperi e altre pratiche artistiche le proprie esperienze musicali, servendosi anche di appropriati codici e sistemi di
codifica.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

 Le figure di valore e le note.  Riconoscere figure e note.


 I Simboli che compongono l’alfabeto musicale.  Riconoscere i vari simboli.
 leggere a tempo.
 Lettura ritmata a solfeggio
16.  Comprendere l’importanza della musica nel periodo trattato.
ASCOLTO  La musica nella storia.
 R iconoscere facili stili musicali.
 Gli stili nella storia.
 Riconoscere alcuni strumenti ascoltati.
 Gli strumenti nella storia.

 Lo strumento VOCE.  Riprodurre con la voce i suoni ascoltati.


 La tecnica di uno strumento musicale  Riprodurre con uno strumento brani musicali
17. PRODUZIONE  L’ASSOLO e l’esecuzione in gruppo  eseguire da soli e/o in gruppo brani musicali

 Conoscenza degli stili musicali.  riconoscere ed analizzare stili,strutture e timbri.


DISCRIMINAZION  Conoscenza delle strutture del messaggio musicale  riconoscere dal timbro e dalla forma gli strumenti musicali.
18.
E

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

 Conoscenza degli stili musicali  riconoscere alcuni fatti sonori


22.
 legate a situazioni concrete.
 tecnica vocale e strumentale  . produrre qualche melodia con la guida dell’insegnante
23.
 eseguire un canto
 Le figure di valore e le note.  leggere i simboli mediantei quali la melodia è rappresentata
24.
 I Simboli che compongono l’alfabeto musicale.
143

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA
DIMENSIONI DI COMPETENZA CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti considero?) (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE 10
5 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO

PRODUZIONE

DISCRIMINAZIONE
144

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA
Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali.
specifica

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
145

L’alunno…
• Partecipa in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicali attraverso l’esecuzione e l’interpretazione di brani strumentali e
vocali appartenenti a generi e culture differenti.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Usa diversi sistemi di notazione funzionali alla lettura, all’analisi e alla produzione di brani musicali.
DELLE COMPETENZE • È in grado di ideare e realizzare, anche attraverso l’improvvisazione o partecipando a processi di elaborazione collettiva, messaggi
DISCIPLINARI: musicali e multimediali, nel confronto critico con modelli appartenenti al patrimonio musicale, utilizzando anche sistemi informatici.
• Comprende e valuta eventi, materiali, opere musicali riconoscendone i significati, anche in relazione alla propria esperienza musicale e
ai diversi contesti storico-culturali.
• Integra con altri saperi e altre pratiche artistiche le proprie esperienze musicali, servendosi anche di appropriati codici e sistemi di
codifica.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• La musica nella storia. • Comprendere l’importanza della musica nel periodo trattato.
1.
ASCOLTO • Gli stili nella storia. • R iconoscere e stili musicali.
• Gli strumenti nella storia • Riconoscere alcuni strumenti ascoltati.
• Lettura ritmata a solfeggio  Riprodurre con la voce i suoni ascoltati.
 Lo strumento VOCE. • Leggere a tempo in modo corretto
2. PRODUZIONE  La tecnica di uno strumento musicale  Riprodurre con uno strumento brani musicali
 L’ASSOLO e l’esecuzione in gruppo  Eseguire da soli e/o in gruppo brani musicali

• Le figure di valore e le note. • Riconoscere in modo sicuro figure e note.


DISCRIMINAZION • I Simboli che compongono l’alfabeto musicale. • Applicare i vari simboli.
3.
E  

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

 Conoscenza degli stili musicali.  leggere a tempo in modo elementare.


25.  Conoscenza delle strutture del  Riconoscere alcuni strumenti ascoltati.
 messaggio musicale .
 Lettura ritmata a solfeggio  Riprodurre con la voce i suoni ascoltati.
 Lo strumento VOCE.  Riprodurre con uno strumento facili brani musicali
26.  L’ASSOLO e l’esecuzione in gruppo  La tecnica di uno strumento musicale
 Tecnica vocale

 Le figure di valore e le note.  Riconoscere in modo elementare figure e note. Riconoscere modo
27.  I Simboli che compongono l’alfabeto musicale elementare i vari simboli
146

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI COMPETENZA CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti considero?) (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE 10
5 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO

PRODUZIONE

DISCRIMINAZIONE
147

UNITA’ FORMATIVA MUSICA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ARTISTICO- MUSICA
ESPRESSIVA
Competenza In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si esprime in ambiti motori, artistici e musicali che gli sono congeniali.
specifica

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
148

L’alunno…
• partecipa in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicali attraverso l’esecuzione e l’interpretazione di brani strumentali e
vocali appartenenti a generi e culture differenti.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Usa diversi sistemi di notazione funzionali alla lettura, all’analisi e alla produzione di brani musicali.
DELLE COMPETENZE • È in grado di ideare e realizzare, anche attraverso l’improvvisazione o partecipando a processi di elaborazione collettiva, messaggi
DISCIPLINARI: musicali e multimediali, nel confronto critico con modelli appartenenti al patrimonio musicale, utilizzando anche sistemi informatici.
• Comprende e valuta eventi, materiali, opere musicali riconoscendone i significati, anche in relazione alla propria esperienza musicale e
ai diversi contesti storico-culturali.
• Integra con altri saperi e altre pratiche artistiche le proprie esperienze musicali, servendosi anche di appropriati codici e sistemi di
codifica.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

1.
 forma e la struttura di brani musicali.  Comprendere attraverso l’ascolto la forma e la struttura di brani musicali.
ASCOLTO  analisi di un’opera musicale inserendola nel contesto storico-  Analizzare un’opera musicale inserendola nel contesto storico-culturale
culturale con spunti pluridisciplinari  con spunti pluridisciplinari
 Conoscenza di una tecnica vocale complessa.  Cantare composizioni semplici e complesse monodiche e polifoniche.
 Conoscenza di una tecnica strumentale articolata.  Suonare in gruppo formando piccole orchestre” di classe.
2. PRODUZIONE  Conoscenza di scrittura, di sequenze ritmiche e tecniche di
 sonorizzazione
 Interpretazione del linguaggio musicale attraverso altri  Intervenire in modo personale sugli aspetti linguistici.
DISCRIMINAZION linguaggi.  relazionare su argomenti a carattere interdisciplinare.
3.  Conoscenza della notazione tradizionale  utilizzare il linguaggio specifico.
E
 analizzare e interpretare messaggi musicali.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

 forma e la struttura di brani musicali  riconoscere la forma e la struttura di brani musicali


1.

 Tecniche vocali e strumentali di base  intonare una melodia ed eseguirla


2.
 eseguire un canto,
 Le figure di valore e le note.  confrontare suoni diversi
3.  I Simboli che compongono l’alfabeto musicale

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)


149

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI


DIMENSIONI DI COMPETENZA CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti considero?) (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
5 6/7 PIENAMENTE
RAGGIUNTO
8 /9
ASCOLTO

PRODUZIONE

DISCRIMINAZIONE
150

Area storico-geografico-sociale permette l’integrazione trasversale dei saperi che possano contribuire alla consapevolezza del
sapere, saper fare, saper essere nei giovani studenti dell’istituto. Gli obiettivi di tale area sono stati individuati, oltre che nelle
singole discipline, nell’educazione alla legalità, nell’educazione alla socialità, nell’educazione verso la crescita psicosociale
nell’educazione verso una cittadinanza responsabile. Il concetto di educazione condiviso consiste nel far emergere le potenzialità
spesso inespresse dai giovani a causa di carenze di punti di riferimento socio-psicopedagogici, comunque storici oltre che più
ampiamente culturali, al fine di valorizzare le attitudini per le scelte da compiere per la vita adulta.
151

STORIA
152

STORIA SCUOLA DELL’INFANZIA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e lavorativa. comprendere i
codici di comportamento e le maniere nei diversi ambienti in cui le persone agiscono)

STORIA
AREA DISCIPLINARE: ANTROPOLOGICA
CITTADINANZA E
COSTITUZIONE

IL SE’ E L’ALTRO
COMPETENZA DI
AREA:
Comprendere i mutamenti storici, gli aspetti fondamentali delle diverse civiltà e l’interazione fra l’uomo e l’ambiente.

Il bambino:
 gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini.
 Sviluppa il senso dell’identità personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti, sa esprimerli in modo sempre più
adeguato.
TRAGUARDI PER  Sa di avere una storia personale e familiare, conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e le mette a confronto con altre.
LO SVILUPPO  Riflette, si confronta, discute con gli adulti e con gli altri bambini e comincia e riconoscere la reciprocità di attenzione tra chi
DELLE parla e chi ascolta.
COMPETENZE  Pone domande sui temi esistenziali e religiosi, sulle diversità culturali, su ciò che è bene o male, sulla giustizia, e ha raggiunto
DISCIPLINARI: una prima consapevolezza dei propri diritti e doveri, delle regole del vivere insieme.
 Si orienta nelle prime generalizzazioni di passato, presente, futuro e si muove con crescente sicurezza e autonomia negli spazi che
gli sono familiari, modulando progressivamente voce e movimento anche in rapporto con gli altri e con le regole condivise.
 Riconosce i più importanti segni della sua cultura e del territorio, le istituzioni, i servizi pubblici, il funzionamento delle piccole
comunità e della città.

ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE


NUCLEI FONDANTI
153

• Eseguire semplici consegne in sequenza


• Organizzare immagini in tre/quattro sequenze
IL SE’ E L’ALTRO • Ricostruire storie ed esperienze rispettando l’ordine cronologico
• Utilizzare semplici strumenti (calendario, cartelloni, l’orologio dei mesi e delle stagioni) per collocare le esperienze
• Riprodurre graficamente in almeno due sequenze un’esperienza vissuta
• Raccontare verbalmente e/graficamente le attività svolte
• Formulare ipotesi dicendo: “Secondo me…. Penso che…………. Mi sembra che…………. Forse potrebbe essere che………."
• Dire che cosa ha imparato.
• Ampliare il lessico e utilizzarlo in modo corretto, coerente al contesto
• Parlare con gli adulti e compagni utilizzando i tempi verbali al passato.
• Raccontare quanto ha vissuto agli adulti e coetanei
• Riconoscere i più importanti segni della sua cultura e del suo territorio: Es chiesa, scuola, paese………
• Riconoscere di avere una storia personale e familiare, conosce le tradizioni della famiglia della comunità (festività del Natale, di
Pasqua, e le mette a confronto con le altre.

ATTIVITA’

ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI TRE ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI QUATTRO ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI CINQUE ANNI

• • •

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA

I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE


154

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE PRIMA


COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE
STORIA
CITTADINANZA E AREA DISCIPLINARE: ANTROPOLOGICA
COSTITUZIONE
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni
specifica culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.
(Certificazione Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
classe quinta Competenze
scuola primaria) trasversali Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
L’alunno:
• riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Riconosce e esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presenti nel territorio e comprende
DELLE COMPETENZE
l’importanza del patrimonio artistico e culturale.
DISCIPLINARI:
• Usa la linea del tempo per organizzare informazioni, conoscenze, periodi e individuare successioni,
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE contemporaneità, durate, periodizzazioni.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
SI PROGRAMMA) • Individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali.
• Organizza le informazioni e le conoscenze, tematizzando e usando le concettualizzazioni pertinenti.
• Comprende i testi storici proposti e sa individuarne le caratteristiche.
155

• Usa carte geo-storiche, anche con l’ausilio di strumenti informatici.


• Racconta i fatti studiati e sa produrre semplici testi storici, anche con risorse digitali.
• Comprende avvenimenti, fatti e fenomeni delle società e civiltà che hanno caratterizzato la storia
dell’umanità dal paleolitico alla fine del mondo antico con possibilità di apertura e di confronto con la
contemporaneità.
• Comprende aspetti fondamentali del passato dell’Italia dal paleolitico alla fine dell’impero romano
d’Occidente, con possibilità di apertura e di confronto con la contemporaneità.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Utilizzo corretto degli elementi “adesso-prima-dopo” •. Padroneggiare la successione delle informazioni e delle situazioni
1. USO DELLE FONTI
successione temporale di azioni, eventi accaduti, storie ascoltate
• Ordinamento temporale • Comprendere le scansioni temporali giorno-notte e mattina-pomeriggio,
• La contemporaneità, la durata, la periodizzazione sera-notte
• La giornata scolastica • Conoscere e usare gli strumenti di misurazione oggettiva del tempo
ORGANIZZAZIONE • Ieri, oggi, domani • Riconoscere la contemporaneità di azioni uguali o diverse
2. • Rapporti di causa-effetto
DELLE INFORMAZIONI • Comprendere che la durata degli eventi è misurabile
• Le azioni quotidiane consuete • Distinguere la durata psicologica e la durata reale dell’esperienza
• L’orologio quotidiana
• Individuare l’inizio e la fine di una storia
• Oggetti antichi e moderni • Riconoscere alcuni cambiamenti che avvengono nel tempo
• La storia dei resti del passato • Individuare cambiamenti dovuti ad innovazioni tecnologiche
STRUMENTI • Le relazioni parentali • Riconoscere l’importanza delle fonti
3. La storia delle persone
CONCETTUALI • • Raccogliere documenti e ricavarne informazioni
• Ricostruire la propria storia attraverso documenti personali
• Collocare sulla linea del tempo avvenimenti relativi alla storia personale
• La linea del tempo personale • Ricostruire avvenimenti personali e familiari cronologicamente
PRODUZIONE SCRITTA
4. ordinati.
E ORALE

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA


• Utilizzo corretto degli elementi “adesso-prima-dopo” • . Padroneggiare la successione delle informazioni e delle situazioni
1.

• La giornata scolastica • Comprendere le scansioni temporali giorno-notte e mattina pomeriggio,


• Ieri, oggi, domani sera-notte
2. Le azioni quotidiane consuete
• • Conoscere e usare gli strumenti di misurazione oggettiva del tempo
• L’orologio Individuare l’inizio e la fine di una storia
156

• Oggetti antichi e moderni • Riconoscere alcuni cambiamenti che avvengono nel tempo
• La storia dei resti del passato • Individuare cambiamenti dovuti ad innovazioni tecnologiche
3.
• Le relazioni parentali • Ricostruire la propria storia attraverso documenti personali
• La storia delle persone
• La linea del tempo personale • Ricostruire avvenimenti personali e familiari cronologicamente
4. ordinati.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA
LIVELLO
DIMENSIONI CRITERI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ FUNZIONALE/
OBIETTIVI DI LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti (Cosa valuto RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE
APPRENDIMENTO 10
considero ?) ?) 5 6/7 RAGGIUNTO
8/9
157

USO DELLE FONTI Comprensione Ordinare e collocare Non colloca i fatti Colloca alcuni eventi Ordina con sicurezza Ordina con sicurezza fatti ed
E ORGANIZZAZIONE di fatti ed nel tempo fatti ed sulla linea del tempo sulla linea del tempo, fatti ed eventi e li sa eventi, li colloca nel tempo
DELLE eventi. eventi . e ne confonde ma confonde collocare nel tempo . ricordandone i particolari .
INFORMAZIONI Riconoscere Individua elementi per l' ordine. l'ordine di Individua con Individua con sicurezza
da fonti la ricostruzione del Non riconosce successione. sicurezza elementi per elementi per la ricostruzione
diverse le vissuto elementi del suo Individua elementi del la ricostruzione del del vissuto personale
trasformazioni personale vissuto. sua vissuto, ma deve vissuto personale. cogliendo aspetti peculiari.
essere guidato .

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE SECONDA


COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE
AREA DISCIPLINARE: STORIA
ANTROPOLOGICA CITTADINANZA E COSTITUZIONE
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
specifica un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
DAL PROFILO
DELLE Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE
Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
(Certificazione Competenze
classe quinta Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
trasversali
scuola primaria) Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno:
DELLE COMPETENZE
• riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita.
DISCIPLINARI:
• Riconosce e esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presenti nel territorio e comprende
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE l’importanza del patrimonio artistico e culturale.
158

QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI


SI PROGRAMMA)
• Usa la linea del tempo per organizzare informazioni, conoscenze, periodi e individuare successioni,
contemporaneità, durate, periodizzazioni.
• Individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali.
• Organizza le informazioni e le conoscenze, tematizzando e usando le concettualizzazioni pertinenti.
• Comprende i testi storici proposti e sa individuarne le caratteristiche.
• Usa carte geo-storiche, anche con l’ausilio di strumenti informatici.
• Racconta i fatti studiati e sa produrre semplici testi storici, anche con risorse digitali.
• Comprende avvenimenti, fatti e fenomeni delle società e civiltà che hanno caratterizzato la storia
dell’umanità dal paleolitico alla fine del mondo antico con possibilità di apertura e di confronto con la
contemporaneità.
• Comprende aspetti fondamentali del passato dell’Italia dal paleolitico alla fine dell’impero romano
d’Occidente, con possibilità di apertura e di confronto con la contemporaneità.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• Oggetti antichi e moderni • Riconoscere l’importanza delle fonti
• La storia dei resti del passato • Raccogliere documenti e ricavarne informazioni
1. USO DELLE FONTI • Le relazioni parentali • Ricostruire la propria storia attraverso documenti personali
• La storia delle persone
• La linea del tempo personale
ORGANIZZAZIONE • I concetti spazio temporale • Collocare sulla linea del tempo avvenimenti relativi alla storia personale
2.
DELLE INFORMAZIONI

STRUMENTI • i procedimenti metodologici della ricerca storica e dell’analisi delle • Riconoscere alcuni cambiamenti che avvengono nel tempo
3. fonti per la ricostruzione personale. • Individuare cambiamenti dovuti ad innovazioni tecnologiche
CONCETTUALI
• Ordinamento temporale • Distinguere la successione, la contemporaneità, la durata e la
• La contemporaneità, la durata, la periodizzazione periodizzazione di eventi
• La giornata scolastica • Ricostruire le fasi di una storia
PRODUZIONE SCRITTA
4. • Ieri, oggi, domani • Individuare le relazioni di causa – effetto tra fenomeni ed eventi temporali
E ORALKE
• Rapporti di causa-effetto Conoscere l’orologio
• Le azioni quotidiane consuete • Scandire la giornata e valutare la durata
• L’orologio
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA
• Oggetti antichi e moderni • Raccogliere documenti e ricavarne informazioni
1.
159

• Le relazioni parentali • Ricostruire la propria storia attraverso documenti personali


2.
• La storia delle persone
• Trasformazioni di oggetti, persone e luoghi nel tempo. • Riconoscere alcuni cambiamenti che avvengono nel tempo
3.

• la durata, • la durata di eventi


• Rapporti di causa-effetto • Scandire la giornata
4. • Ieri, oggi, domani • Individuare le relazioni di causa – effetto tra eventi

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

LIVELLO FUNZIONALE/
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE/
CRITERI OBIETTIVI DI PIENAMENTE LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO
(Cosa valuto ?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO 10
considero ?) 5 6/7
8/9
160

USO DELLE FONTI Comprensione Ordinare e collocare Non colloca i fatti sulla Colloca alcuni eventi Ordina con sicurezza Ordina con sicurezza
E ORGANIZZAZIONE di fatti ed nel tempo fatti ed linea del tempo e ne sulla linea del tempo, fatti ed eventi e li sa fatti ed eventi, li
DELLE eventi. eventi . confonde ma confonde collocare nel tempo . colloca nel tempo
INFORMAZIONI Riconoscere da Individua elementi per l' ordine. l'ordine di successione. Individua con sicurezza ricordandone i
fonti diverse le la ricostruzione del Non riconosce elementi Individua elementi del elementi per la particolari .
trasformazioni vissuto del suo vissuto. sua vissuto, ma deve ricostruzione del Individua con sicurezza
personale essere guidato . vissuto personale. elementi per la
ricostruzione del
vissuto personale
cogliendo aspetti
peculiari.
161

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE TERZA


COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE
AREA DISCIPLINARE:
STORIA CITTADINANZA E COSTITUZIONE
ANTROPOLOGICA
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
specifica tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.
(Certificazione Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
classe quinta Competenze
scuola primaria) trasversali Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
L’alunno:
• riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita.
• Riconosce e esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presenti nel territorio e comprende
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
l’importanza del patrimonio artistico e culturale.
DELLE COMPETENZE
• Usa la linea del tempo per organizzare informazioni, conoscenze, periodi e individuare successioni, contemporaneità,
DISCIPLINARI:
durate, periodizzazioni.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI • Organizza le informazioni e le conoscenze, tematizzando e usando le concettualizzazioni pertinenti.
SI PROGRAMMA)
• Comprende i testi storici proposti e sa individuarne le caratteristiche.
• Usa carte geo- storiche, anche con l’ausilio di strumenti informatici.
• Racconta i fatti studiati e sa produrre semplici testi storici, anche con risorse digitali.
162

• Comprende avvenimenti, fatti e fenomeni delle società e civiltà che hanno caratterizzato la storia dell’umanità dal
paleolitico alla fine del mondo antico con possibilità di apertura e di confronto con la contemporaneità.
• Comprende aspetti fondamentali del passato dell’Italia dal paleolitico alla fine dell’impero romano d’Occidente, con
possibilità di apertura e di confronto con la contemporaneità.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• categorie temporali • Conoscere ed usare efficacemente i documenti
• utilizzo di fonti per ricostruire la storia dell’uomo.
1. USO DELLE FONTI • passaggio dall’uomo preistorico all’uomo storico
• Le fonti documentarie
• Generazioni a confronto
• Successione temporale; contemporaneità; ciclicità; • Sapere organizzare le informazioni che si sviluppano nel tempo
ORGANIZZAZIONE
2. trasformazione, misurazione del tempo • Individuare le caratteristiche del tempo
DELLE INFORMAZIONI
• Collocare avvenimenti su fasce e rappresentazioni del tempo
• l’origine dell’universo • Comprendere l’evoluzione dell’uomo
• l’origine della vita e le sue prime forme in cui si è sviluppata e • Individuare esperienze umane nel tempo: l’uomo preistorico
STRUMENTI diffusa • Riconoscere l’intervento dell’uomo sul territorio e sulla natura
3.
CONCETTUALI • l’homo nel paleolitico e nel mesolitico
• le grandi conquiste dell’uomo nel Neolitico
• il passaggio dalla preistoria alla storia
• Utilizzo del l linguaggio dello storico • Orientarsi nel presente e nel passato
PRODUZIONE SCRITTA • Comprendere l’evoluzione del modo di vivere dell’uomo
4.
E ORALE • Rappresentare conoscenze e concetti appresi mediante grafismi,
racconti orali, disegni
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA
1. • utilizzo di fonti per ricostruire la storia dell’uomo.
• Successione temporale; contemporaneità; ciclicità; • Collocare avvenimenti su fasce e rappresentazioni del tempo
2.
trasformazione, misurazione del tempo
• l’origine dell’universo • Comprendere l’evoluzione dell’uomo
• l’origine della vita e le sue prime forme in cui si è sviluppata e
diffusa
3.
• l’homo nel paleolitico e nel mesolitico
• le grandi conquiste dell’uomo nel Neolitico
• il passaggio dalla preistoria alla storia
• linguaggio dello storico • comprendere l’evoluzione del modo di vivere dell’uomo
4. • Rappresentare conoscenze e concetti appresi mediante grafismi,
racconti orali, disegni.
163

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA
LIVELLO
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ FUNZIONALE/
CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO ECCELLENTE
(quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE
(Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 10
considero ?) 5 6/7 RAGGIUNTO
8/9
USO DELLE FONTI Discriminazione Ricava informazioni da Riconosce le diverse Riconosce con qualche Seleziona con Individua e utilizza le
E di fonti fonti di diverso tipo fonti storiche solo se difficoltà le diverse sicurezza le diverse diverse tipologie di
ORGANIZZAZIONE diverse per la Riconosce relazioni di guidato . fonti storiche. tipologie di fonti fonti storiche in modo
DELLE ricostruzione successione Ha molte difficoltà a Ricava informazioni storiche per ricavare critico e personale
INFORMAZIONI storica contemporaneità e mettere in relazione essenziali da fonti informazioni Organizza con
periodizzazioni cronologica fatti ed diverse e le utilizza in Organizza in modo sicurezza le
eventi modo frammentario corretto le informazioni per
informazioni per individuare relazioni
individuare relazioni cronologiche
cronologiche
CONOSCENZA / Conoscenza dei Organizza informazioni Non organizza le Conosce e organizza i Conosce e organizza i Conosce e organizza i
ESPOSIZIONE contenuti . e le mette in relazione informazioni. contenuti in modo contenuti in modo contenuti in modo
Esposizione per riferirle Memorizza i contenuti abbastanza corretto ; completo ; li espone completo e sicuro ; li
utilizzando il lessico in modo lacunoso e li li espone con con proprietà espone con precisione
specifico. espone in modo sufficiente proprietà lessicale. e con proprietà
confuso. di linguaggio. lessicale.
164

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUARTA


COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE
AREA DISCIPLINARE:
STORIA
ANTROPOLOGICA
CITTADINANZA E COSTITUZIONE
Compete Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
nza tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
specifica
DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti
DELLE diversi.
COMPETENZE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
(Certificazione artistiche.
classe quinta scuola Compete
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
primaria) nze
trasversa Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
li Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
L’alunno:
• riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita.
• Riconosce e esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presenti nel territorio e comprende l’importanza del
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO patrimonio artistico e culturale.
DELLE COMPETENZE • Usa la linea del tempo per organizzare informazioni, conoscenze, periodi e individuare successioni, contemporaneità, durate,
DISCIPLINARI: periodizzazioni.
• Individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Organizza le informazioni e le conoscenze, tematizzando e usando le concettualizzazioni pertinenti.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
SI PROGRAMMA) • Comprende i testi storici proposti e sa individuarne le caratteristiche.
• Usa carte geo- storiche, anche con l’ausilio di strumenti informatici.
• Racconta i fatti studiati e sa produrre semplici testi storici, anche con risorse digitali.
• Comprende avvenimenti, fatti e fenomeni delle società e civiltà che hanno caratterizzato la storia dell’umanità dal paleolitico
165

alla fine del mondo antico con possibilità di apertura e di confronto con la contemporaneità.
• Comprende aspetti fondamentali del passato dell’Italia dal paleolitico alla fine dell’impero romano d’Occidente, con possibilità
di apertura e di confronto con la contemporaneità.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• Ricostruzione di aspetti significativi di eventi passati. • Ricostruire, attraverso l’analisi di fonti storiche, l’insorgere e
• Tracce di diversa natura: documenti, reperti museali, siti lo svilupparsi di un importante avvenimento.
archeologici, fonti iconografiche e materiali. • Analizzare e verbalizzare con competenza i rapporti di
1. USO DELLE FONTI causa-effetto sottesi ai cambiamenti storici.
• Rappresentare, in un quadro storico-sociale, le informazioni che
scaturiscono dalle tracce del passato presenti sul territorio
vissuto.
• Quadri di civiltà a confronto • Leggere una carta storico-geografica relativa alle civiltà studiate.
ORGANIZZAZIONE • Organizzazione delle conoscenze sulla linea del tempo in base a • Usare cronologie e carte storico-geografiche per rappresentare le
2.
DELLE INFORMAZIONI date, periodi durata delle civiltà oggetto di studio. conoscenze.
• Lettura e interpretazione di carte geostoriche. • Confrontare i quadri storici delle civiltà affrontate.
• Rappresentazioni sintetiche delle civiltà studiate. • Usare la linea del tempo e le carte storico geografiche per
• Associazione di testi e carte geo-storiche al fine di ricostruire le rappresentare le conoscenze studiate
STRUMENTI
3. conoscenze sulle civiltà e sul mondo dell’antichità. • Conoscere gli aspetti fondamentali delle antiche civiltà.
CONCETTUALI
• Verificare e confrontare le conoscenze e le abilità storiche relative al
passato recente e al passato lontanissimo
• Trasposizione in forma scritta di mappe, schemi, tabelle, carte • Confrontare aspetti caratterizzanti le diverse società studiate anche in
geo-storiche, linee e grafici temporali. rapporto al presente.
• Utilizzo di linee del tempo, schemi, schemi, grafici, tabelle per • Ricavare e produrre informazioni da grafici, tabelle, carte storiche,
l’esposizione dei fatti studiati. reperti iconografici e consultare testi di genere diverso, manualistici e
PRODUZIONE SCRITTA
4. • Descrizione orale e scritta di avvenimenti storici studiati. non, cartacei e digitali.
E ORALE
• Elaborare in testi orali e scritti gli argomenti studiati, anche usando
risorse digitali.
• Esporre con coerenza conoscenze e concetti appresi usando il
linguaggio specifico.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUARTA


• Ricostruzione di aspetti significativi di eventi passati •
• Ricostruire un fatto attraverso l’interpretazione delle varie fonti.
1.
• Stabilire rapporti di causa – effetto tra fatti ed eventi, guidati dagli
insegnanti.
• Individuazione di caratteristiche delle varie civiltà • fare uso del testo per trarre semplici informazioni secondo
2.
le istruzioni date.
166

• Collocare i principali eventi storici nel tempo.

• Rappresentazioni sintetiche delle civiltà studiate. • Comprendere in modo essenziale la terminologia specifica.
• • Conoscere e ricordare i fatti più importanti di un periodo
3.
studiato.
• Comprendere che il tempo passa e che le cose cambiano.
• Descrizione orale di avvenimenti storici studiati. • Individuare le caratteristiche principali delle diverse civiltà
studiate.
4.
• Riferire in modo sufficientemente chiaro i contenuti di un testo di
studio con l'ausilio di domande o tracce guida.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

LIVELLO
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ FUNZIONALE/ LIVELLO
CRITERI OBIETTIVI DI
(quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE ECCELLENTE
(Cosa valuto?) APPRENDIMENTO
considero ?) 5 6/7 RAGGIUNTO 10
8/9
USO DELLE FONTI Discriminazione Ricava informazioni Riconosce le diverse Riconosce con Seleziona con Individua e utilizza
E di fonti da fonti di diverso fonti storiche solo se qualche difficoltà le sicurezza le diverse le diverse tipologie
ORGANIZZAZIONE diverse per la tipo guidato . diverse fonti tipologie di fonti di fonti storiche in
DELLE ricostruzione Riconosce relazioni Ha molte difficoltà a storiche. storiche per ricavare modo critico e
INFORMAZIONI storica di successione mettere in relazione Ricava informazioni informazioni personale
contemporaneità e cronologica fatti ed essenziali da fonti Organizza in modo Organizza con
periodizzazioni eventi diverse e le utilizza corretto le sicurezza le
167

in modo informazioni per informazioni per


frammentario individuare relazioni individuare
cronologiche relazioni
cronologiche
CONOSCENZA / Conoscenza dei Organizza Non organizza le Conosce e organizza Conosce e organizza Conosce e
ESPOSIZIONE contenuti . informazioni e le informazioni. i contenuti in modo i contenuti in modo organizza i
Esposizione mette in relazione Memorizza i abbastanza corretto completo ; li espone contenuti in modo
per riferirle contenuti in modo ; li espone con con proprietà completo e sicuro ;
utilizzando il lessico lacunoso e li espone sufficiente proprietà lessicale. li espone con
specifico. in modo confuso. di linguaggio. precisione e con
proprietà lessicale.

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUINTA


COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e
lavorativa. comprendere i codici di comportamento e le maniere nei diversi ambienti in cui le persone agiscono)
STORIA
CITTADINANZA E AREA DISCIPLINARE: ANTROPOLOGICA
COSTITUZIONE
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
specifica un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.
Competen Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
(Certificazione ze Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
classe quinta scuola trasversali Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
primaria)
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
168

L’alunno:
• riconosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita.
• Riconosce e esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presenti nel territorio e
comprende l’importanza del patrimonio artistico e culturale.
• Usa la linea del tempo per organizzare informazioni, conoscenze, periodi e individuare successioni,
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO contemporaneità, durate, periodizzazioni.
DELLE COMPETENZE • Individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali.
DISCIPLINARI: • Organizza le informazioni e le conoscenze, tematizzando e usando le concettualizzazioni pertinenti.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
• Comprende i testi storici proposti e sa individuarne le caratteristiche.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI • Usa carte geo- storiche, anche con l’ausilio di strumenti informatici.
SI PROGRAMMA)
• Racconta i fatti studiati e sa produrre semplici testi storici, anche con risorse digitali.
• Comprende avvenimenti, fatti e fenomeni delle società e civiltà che hanno caratterizzato la storia
dell’umanità dal paleolitico alla fine del mondo antico con possibilità di apertura e di confronto con la
contemporaneità.
• Comprende aspetti fondamentali del passato dell’Italia dal paleolitico alla fine dell’impero romano
d’Occidente, con possibilità di apertura e di confronto con la contemporaneità.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• Il rapporto tra fonte e storia • Ricostruire fenomeni storici utilizzando fonti di diversa natura.
1. USO DELLE FONTI • La diversa tipologia delle fonti • Rappresentare, in un quadro storico-sociale, le informazioni che
scaturiscono dalle tracce del passato presenti sul territorio vissuto.
• Elementi caratteristici delle più antiche civiltà (forma di governo • Leggere carte storico-geografiche relative alle civiltà studiate.
ORGANIZZAZIONE divisione dei ruoli, territorio……..). • Usare cronologie e carte storico-geografiche per rappresentare
2.
DELLE INFORMAZIONI • Analogie e differenze tra i quadri di civiltà conoscenze.
• Confrontare i quadri storici delle civiltà affrontate.
• Conoscenza degli strumenti di analisi: grafico, tabella, • Leggere carte storico-geografiche relative alle civiltà studiate.
mappa concettuale, carta storica. • Usare cronologie e carte storico-geografiche per rappresentare
STRUMENTI • Utilizzo degli strumenti sopraindicati per organizzare e conoscenze.
3.
CONCETTUALI rielaborare le conoscenze. • Confrontare i quadri storici delle civiltà affrontate.
• Conoscenza della struttura ed articolazione del libro di testo
(indice sintetico ed analitico, capitoli, paragrafi, capoversi…).
169

• Trasposizione in forma scritta di mappe, schemi, tabelle, carte • Usare il sistema di misura occidentale del tempo storico (a.C, d.C) e
geo-storiche, linee e grafici temporali. comprendere i sistemi del sistema di misura di altre civiltà.
PRODUZIONE SCRITTA
4. • Utilizzo di linee del tempo, schemi, schemi, grafici, tabelle per • Elaborare rappresentazioni sintetiche delle società studiate, mettendo
E ORALE
l’esposizione dei fatti studiati. in rilievo le relazioni fra gli elementi caratterizzanti.
• Descrizione orale e scritta di avvenimenti storici studiati
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUINTA

• Ricostruzione di fatti attraverso l’uso delle fonti storiche. • Ricostruire un fatto attraverso l’interpretazione delle varie fonti.
1.

• Individuazione di semplici informazioni all’interno di un testo • Saper fare uso del testo per trarre semplici informazioni secondo le
storico. istruzioni date. Individuare le caratteristiche principali delle diverse
2.
• civiltà studiate
• Collocare i principali eventi storici nel tempo
• rapporti di causa – effetto tra fatti ed eventi • . Stabilire rapporti di causa – effetto tra fatti ed eventi, guidati dagli
insegnanti.
3.


• Esposizione sufficientemente chiara dei contenuti di un testo • Riferire in modo sufficientemente chiaro i contenuti di un testo di
4. storico studiato. studio con l'ausilio di domande o tracce guida.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli apprendimenti PROVA DI COMPETENZA INTERDISCIPLINARE
bimestrali bimestrali bimestrali FINALE

RUBRICA VALUTATIVA
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/
CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO ECCELLENTE
(quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE
(Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 10
considero ?) 5 6/7 RAGGIUNTO
170

8/9

USO DELLE FONTI Discriminazione Ricava informazioni da Riconosce le diverse Riconosce con qualche Seleziona con sicurezza Individua e utilizza le
E di fonti fonti di diverso tipo fonti storiche solo se difficoltà le diverse le diverse tipologie di diverse tipologie di
ORGANIZZAZIONE diverse per la Riconosce relazioni di guidato . fonti storiche. fonti storiche per fonti storiche in modo
DELLE ricostruzione successione Ha molte difficoltà a Ricava informazioni ricavare informazioni critico e personale
INFORMAZIONI storica contemporaneità e mettere in relazione essenziali da fonti Organizza in modo Organizza con
periodizzazioni cronologica fatti ed diverse e le utilizza in corretto le sicurezza le
eventi modo frammentario informazioni per informazioni per
individuare relazioni individuare relazioni
cronologiche cronologiche
CONOSCENZA / Conoscenza dei Organizza informazioni Non organizza le Conosce e organizza i Conosce e organizza i Conosce e organizza i
ESPOSIZIONE contenuti . e le mette in relazione informazioni. contenuti in modo contenuti in modo contenuti in modo
Esposizione per riferirle utilizzando Memorizza i contenuti abbastanza corretto ; li completo ; li espone completo e sicuro ; li
il lessico specifico. in modo lacunoso e li espone con sufficiente con proprietà lessicale. espone con precisione
espone in modo proprietà di linguaggio. e con proprietà
confuso. lessicale.

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- STORIA- CITTADINANZA E COSTITUZIONE

sociale
171

Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
specifica e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
scuola secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
L’alunno…
• si informa in modo autonomo su fatti e problemi storici anche mediante l’uso di risorse digitali.
• Produce informazioni storiche con fonti di vario genere – anche digitali – e le sa organizzare in testi.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Comprende testi storici e li sa rielaborare con un personale metodo di studio,
DELLE COMPETENZE • Espone oralmente e con scritture – anche digitali – le conoscenze storiche acquisite operando collegamenti e argomentando le proprie
riflessioni.
DISCIPLINARI:
• Usa le conoscenze e le abilità per orientarsi nella complessità del presente, comprende opinioni e culture diverse, capisce i problemi
fondamentali del mondo contemporaneo.
• Comprende aspetti, processi e avvenimenti fondamentali della storia italiana dalle forme di insediamento e di potere medievali alla
formazione dello stato unitario fino alla nascita della Repubblica, anche con possibilità di aperture e confronti con il mondo antico.
• Conosce aspetti e processi fondamentali della storia europea medievale, moderna e contemporanea, anche con possibilità di aperture e
172

confronti con il mondo antico.


• Conosce aspetti e processi fondamentali della storia mondiale, dalla civilizzazione neolitica alla rivoluzione industriale, alla
globalizzazione.
• Conosce aspetti e processi essenziali della storia del suo ambiente.
• Conosce aspetti del patrimonio culturale, italiano e dell’umanità e li sa mettere in relazione con i fenomeni storici studiati.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• procedure e tecniche di lavoro nei siti archeologici, nelle • Conoscere il concetto di fonte e le sue diverse tipologie.
1. biblioteche • Leggere le diverse fonti in modo sufficientemente autonomo.
USO DELLE FONTI
• riconoscimento ed utilizzo di fonti di diverso tipo
:documentarie, iconografiche,narrative,materiali,orali digitali
• Selezione ed organizzazione delle informazioni con mappe • Selezionare e organizzare le informazioni più importanti con mappe,
spazio-temporali, tabelle e risorse digitali. schemi, tabelle, grafici e risorse digitali.
ORGANIZZAZIONE • la storia locale in relazione alla storia italiana, europea e • Individuare le cause e le conseguenze di un evento storico.
2.
DELLE INFORMAZIONI mondiale • Collocare eventi e fenomeni nel tempo e nello spazio.
• Formulazione e verifica delle ipotesi sulla base delle
informazioni prodotte e delle conoscenze elaborate
• Aspetti e strutture dei processi storici italiani,europei e • Comprendere i diversi aspetti degli eventi storici italiani.
mondiali. • Avviare la conoscenza del patrimonio culturale collegato agli eventi
STRUMENTI • patrimonio culturale collegato con i temi affrontati storici studiati.
3.
CONCETTUALI • Utilizzo delle conoscenze apprese per comprendere problemi • Usare le conoscenze apprese per comprendere alcuni problemi di natura
ecologici e di convivenza civile sociale, ecologica e interculturale.

• Produzione di testi attraverso l’utilizzo delle conoscenze • Produrre testi semplici, utilizzando conoscenze selezionate da fonti d’
selezionate da fonti di informazione diverse,manualistiche e non , informazione diverse.
PRODUZIONE SCRITTA
cartacee e digitali . • Esporre in modo semplice le conoscenze apprese utilizzando il linguaggio
4. E ORALE
• Argomentazione su conoscenze e concetti appresi usando il specifico della disciplina.
linguaggio specifico della disciplina
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Interpretazione di semplici fonti storiche. • Leggere alcune fonti per produrre oralmente semplici conoscenze su
1. temi definiti

• elementi di contemporaneità, di sviluppo nel tempo e di durata • Stabilire le relazioni di prima, dopo contemporaneamente, tra fatti
2.
173

nei quadri storici

• Utilizzo essenziale del linguaggio specifico • Comprendere e riutilizzare alcuni termini importanti e ripetuti della
3. disciplina

• Produzione orale e scritta dei principali avvenimenti storici • Descrivere le condizioni di vita in un determinato periodo, nei suoi tratti
studiati. più importanti, operando distinzioni tra varie classi sociali
4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
PROVA DI COMPETENZA INTERDISCIPLINARE
Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli apprendimenti
FINALE
bimestrali bimestrali bimestrali

Rubrica valutativa
174

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(quali aspetti considero ?) valuto?) 5 BASE 8 /9
6/7

USO DELLE FONTI

ORGANIZZAZIONE DELLE
INFORMAZIONI

STRUMENTI CONCETTUALI

PRODUZIONE SCRITTA E
ORALE
175

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- STORIA- CITTADINANZA E COSTITUZIONE

sociale
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
specifica e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
176

agonistiche, volontariato, ecc

L’alunno…
• si informa in modo autonomo su fatti e problemi storici anche mediante l’uso di risorse digitali.
• Produce informazioni storiche con fonti di vario genere – anche digitali – e le sa organizzare in testi.
• Comprende testi storici e li sa rielaborare con un personale metodo di studio,
• Espone oralmente e con scritture – anche digitali – le conoscenze storiche acquisite operando collegamenti e argomentando le proprie
riflessioni.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Usa le conoscenze e le abilità per orientarsi nella complessità del presente, comprende opinioni e culture diverse, capisce i problemi
DELLE COMPETENZE fondamentali del mondo contemporaneo.
DISCIPLINARI: • Comprende aspetti, processi e avvenimenti fondamentali della storia italiana dalle forme di insediamento e di potere medievali alla
formazione dello stato unitario fino alla nascita della Repubblica, anche con possibilità di aperture e confronti con il mondo antico.
• Conosce aspetti e processi fondamentali della storia europea medievale, moderna e contemporanea, anche con possibilità di aperture e
confronti con il mondo antico.
• Conosce aspetti e processi fondamentali della storia mondiale, dalla civilizzazione neolitica alla rivoluzione industriale, alla
globalizzazione.
• Conosce aspetti e processi essenziali della storia del suo ambiente.
• Conosce aspetti del patrimonio culturale, italiano e dell’umanità e li sa mettere in relazione con i fenomeni storici studiati.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• Procedure e tecniche di lavoro nei siti archeologici, nelle • Ricavare dalle fonti informazioni utili per comprendere un fatto
1. USO DELLE FONTI biblioteche storico.
• Riconoscimento ed utilizzo di fonti di diverso tipo: • Utilizzare diverse modalità, anche multimediali, per leggere le fonti.
documentarie, iconografiche,narrative,materiali,orali digitali
177

• Selezione ed organizzazione delle informazioni con mappe • Selezionare le informazioni utilizzando mappe concettuali, schemi e
spazio-temporali, tabelle e risorse digitali. tabelle riassuntive e chiarificatrici, anche sfruttando le risorse
• la storia locale in relazione alla storia italiana, europea e multimediali.
ORGANIZZAZIONE mondiale • Costruire mappe temporali per organizzare le conoscenze.
2. • Formulazione e verifica delle ipotesi sulla base delle • Formulare ipotesi e spiegazioni e utilizzare con sufficiente correttezza
DELLE INFORMAZIONI
informazioni prodotte e delle conoscenze elaborate alcuni operatori cognitivi complessi (individuazione di cause e
conseguenze).
• Collocare elementi di storia locale in relazione alla storia italiana ed
europea.
• il linguaggio specifico della storia adattato ai diversi contesti • Comprendere i diversi aspetti degli eventi storici italiani ed europei,
STRUMENTI • Patrimonio culturale collegato con i temi affrontati collocandoli nello spazio e nel tempo.
3. • Utilizzo delle conoscenze apprese per comprendere problemi • Conoscere il patrimonio culturale collegato agli eventi storici studiati.
CONCETTUALI
ecologici e di convivenza civile • Usare le conoscenze apprese per comprendere alcuni problemi del
quotidiano (ecologia, Intercultura e convivenza civile).
• Produzione di testi attraverso l’utilizzo delle conoscenze • Produrre testi utilizzando conoscenze selezionate da fonti di
selezionate da fonti di informazione diverse, manualistiche e informazione diverse.
non , cartacee e digitali . • Esporre con chiarezza le conoscenze apprese utilizzando il lessico
PRODUZIONE SCRITTA • Argomentazione su conoscenze e concetti appresi usando il specifico della disciplina.
4. E ORALE linguaggio specifico della disciplina

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• Scoperta guidata dei rapporti più evidenti ed immediati delle • ricavare informazioni da una o più fonti.
1.
relazioni tra fatti storici.
• Lettura guidata di semplici testimonianze storiche. • Distinguere e selezionare vari tipi di fonte storica
2.

• Lettura e studio degli argomenti più semplici proposti dal testo; • Comprendere aspetti essenziali della metodologia, della ricerca sto-rica
3. e delle categorie di interpretazione storica.

• Argomentazione su conoscenze e concetti appresi usando un • Esporre con sufficiente chiarezza le conoscenze apprese.
4.
lessico progressivamente più specifico
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)


178

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
179

UNITA’ FORMATIVA STORIA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- STORIA- CITTADINANZA E COSTITUZIONE

sociale
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
specifica e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
180

agonistiche, volontariato, ecc

L’alunno…
• si informa in modo autonomo su fatti e problemi storici anche mediante l’uso di risorse digitali.
• Produce informazioni storiche con fonti di vario genere – anche digitali – e le sa organizzare in testi.
• Comprende testi storici e li sa rielaborare con un personale metodo di studio,
• Espone oralmente e con scritture – anche digitali – le conoscenze storiche acquisite operando collegamenti e argomentando le proprie
riflessioni.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Usa le conoscenze e le abilità per orientarsi nella complessità del presente, comprende opinioni e culture diverse, capisce i problemi
DELLE COMPETENZE fondamentali del mondo contemporaneo.
DISCIPLINARI: • Comprende aspetti, processi e avvenimenti fondamentali della storia italiana dalle forme di insediamento e di potere medievali alla
formazione dello stato unitario fino alla nascita della Repubblica, anche con possibilità di aperture e confronti con il mondo antico.
• Conosce aspetti e processi fondamentali della storia europea medievale, moderna e contemporanea, anche con possibilità di aperture e
confronti con il mondo antico.
• Conosce aspetti e processi fondamentali della storia mondiale, dalla civilizzazione neolitica alla rivoluzione industriale, alla
globalizzazione.
• Conosce aspetti e processi essenziali della storia del suo ambiente.
• Conosce aspetti del patrimonio culturale, italiano e dell’umanità e li sa mettere in relazione con i fenomeni storici studiati.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Approfondimento del concetto di fonte storica e • Usare fonti di tipo diverso(documentarie, iconografiche, narrative,
1. individuazione della la specificità dell’interpretazione materiali,orali, digitali…) per produrre conoscenze su temi definiti.
USO DELLE FONTI
storica.
181

• Costruzione di grafici, mappe, tabelle per sintetizzare e • Selezionare e organizzare le informazioni con mappe
organizzare gli argomenti studiati. ,schemi,tabelle,grafici e risorse digitali.
• Individuazione di analogie e differenze tra avvenimenti storici. • Costruire grafici e mappe spazio-temporali, per organizzare le
ORGANIZZAZIONE • Contestualizzazione dei diversi eventi storici. conoscenze studiate.
2.
DELLE INFORMAZIONI • Formulare e verificare ipotesi sulle basi delle informazioni prodotte e
delle conoscenze elaborate.
• Collocare la storia locale in relazione con la storia italiana, europea,
mondiale.
• patrimonio culturale collegato con i temi affrontati. • Comprendere aspetti e strutture dei processi storici italiani,europei e
• aspetti e strutture dei processi storici italiani,europei e mondiali.
STRUMENTI
3. mondiali • Conoscere il patrimonio culturale collegato con i temi affrontati.
CONCETTUALI
• Usare le conoscenze apprese per comprendere problemi ecologici,
interculturali e di convivenza civile.
• Rielaborazione ed esposizione di argomenti di contenuto • Produrre testi utilizzando conoscenze selezionate da fonti d’
storico informazione diverse, manualistiche e non, cartacee e digitali.
PRODUZIONE SCRITTA
• Utilizzo del linguaggio specifico della storia in modo appropria • Argomentare su conoscenze e concetti appresi usando il linguaggio
4. E ORALE
specifico della disciplina.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• Individuazione, classificazione e utilizzo di fonti storiche per • Usare fonti per produrre semplici conoscenze su temi definiti
1.
ricavare informazioni.
• aspetti fondamentali della storia italiana,europea e mondiale sia • Costruire mappe spazio-temporali per organizzare, nei suoi tratti più
2. moderna che contemporanea importanti, le conoscenze studiate.
• Esporre oralmente e con scritture, anche digitali, semplici conoscenze
storiche.
• aspetti del patrimonio culturale italiano. • Conoscere alcuni aspetti del patrimonio culturale italiano e usare le
• tratti peculiari dei problemi ecologici,interculturali e di conoscenze per comprendere i tratti peculiari dei problemi
convivenza civile. ecologici,interculturali e di convivenza civile.
3.
• aspetti fondamentali della storia italiana,europea e mondiale sia • Conoscere gli aspetti fondamentali della storia italiana,europea e
moderna che contemporanea mondiale sia moderna che contemporanea e ricavare semplici
informazioni.
• Lessico sufficientemente specifico della disciplina. • Produrre semplici testi utilizzando le conoscenze acquisite.
4.
• Produzione di semplici sulle conoscenze acquisite • Utilizzare e comprendere alcuni termini importanti della disciplina.
182

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
183

GEOGRAFIA
184

GEOGRAFIA SCUOLA DELL’INFANZIA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: Competenze di base in campo scientifico e tecnologico (padronanza,uso e l’applicazione di conoscenze e
metodologie che spiegano il mondo naturale. comprensione dei cambiamenti determinati dall’attività umana e la consapevolezza della
responsabilità di ciascun cittadino).

GEOGRAFIA AREA DISCIPLINARE: ANTROPOLOGICA

COMPETENZA DI CONOSCENZA DEL MONDO


AREA:
Comprendere i mutamenti storici, gli aspetti fondamentali delle diverse civiltà e l’interazione fra l’uomo e l’ambiente.

Il bambino:
• raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà, confronta e valuta quantità; utilizza
simboli per registrarle; esegue misurazioni usando strumenti alla sua portata.
TRAGUARDI PER • Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana.
LO SVILUPPO • Riferisce correttamente eventi del passato recente; sa dire cosa potrà succedere in un futuro immediato e prossimo.
DELLE
• Osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosi dei loro cambiamenti.
COMPETENZE
DISCIPLINARI: • Si interessa a macchine e strumenti tecnologici, sa scoprirne le funzioni e i possibili usi.
• Ha familiarità sia con le strategie del contare e dell’operare con i numeri sia con quelle necessarie per eseguire le prime misurazioni
di lunghezze, pesi, e altre quantità.
• Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio, usando termini come avanti/dietro, sopra/sotto, destra/sinistra, ecc; segue
correttamente un percorso sulla base di indicazioni verbali.

NUCLEI FONDANTI ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE
185

• Utilizzare concetti topologici (sopra/sotto, vicino/lontano, …) rispetto se stessi necessari per seguire delle indicazioni.
• Seguire correttamente un percorso sulla base di indicazioni verbali.
• Intuire la relatività della posizione degli oggetti tra loro nello spazio (il nido è sotto il tetto, …).
• Individuare le posizioni di oggetti nello spazio usando termini adeguati (avanti, dietro,sopra
• sotto, destra/ sinistra ecc..).
CONOSCENZA DEL • Utilizzare qualità per la classificazione o il riordino secondo criteri diversi (grandezza, lunghezza, altezza,
MONDO • spessore, lontananza/vicinanza, …).
• Raggruppare e ordinare secondo criteri diversi (es. grandezza, lunghezza, altezza, spessore, …)
• Descrivere la posizione degli oggetti nello spazio usando termini specifici.
• Osservare uno spazio conosciuto e nominare gli elementi che lo compongono.
• Conoscere e muoversi autonomamente in spazi familiari (ambienti della scuola, …)
• Utilizzare simboli convenzionali e non per rappresentare graficamente gli spazi
• Rappresentare graficamente spazi e/o luoghi noti, esperienze vissute, utilizzando simboli
convenzionali e non.
ATTIVITA’

ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI TRE ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI QUATTRO ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI CINQUE ANNI

• • •

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA

I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE


186

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE PRIMA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: Imparare ad imparare. Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE: GEOGRAFIA


ANTROPOLOGICA
Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e
specifica produzioni artistiche.
Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un
registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.
Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose,
COMPETENZE in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
(Certificazion Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
e classe Competenze Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
quinta scuola trasversali
primaria) Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

L’alunno
• si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali.
• Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e globo terrestre, realizzare semplici schizzi cartografici e carte
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
tematiche, progettare percorsi e itinerari di viaggio.
DELLE COMPETENZE
DISCIPLINARI: • Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche, artistico-letterarie).
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI • Individua i caratteri che connotano i paesaggi (di montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani, e
SI PROGRAMMA) individua analogie e differenze con i principali paesaggi europei e di altri continenti.
• Coglie nei paesaggi mondiali della storia le progressive trasformazioni operate dall’uomo sul paesaggio naturale.
• Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione
e/o di interdipendenza.
187

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• I percorsi negli spazi vissuti e i reticoli. • Riconoscere la propria posizione e quella degli oggetti
• La posizione degli oggetti e delle persone nello spazio. nello spazio vissuto e rappresentato rispetto a diversi
1. ORIENTAMENTO punti di riferimento.
• Descrivere verbalmente uno spostamento e/o un percorso proprio o
altrui.
• gli indicatori spaziali: destra/sinistra, • Rappresentare graficamente spazi geografici
sopra/sotto, vicino/lontano, davanti/dietro... utilizzando una simbologia convenzionale.
LINGUAGGIO DELKLA
2. • Utilizzare correttamente gli indicatori
GEO-GRAFICITà
spaziali: destra/sinistra, sopra/sotto,
vicino/lontano, davanti/dietro...
• Individuare e descrivere elementi fisici ed antropici
• Spazi chiusi ed aperti.
3. PAESAGGIO dell’ambiente scuola
• Gli elementi di uno spazio fisico.

• I cambiamenti osservati nel tempo in un • Comprendere che il territorio è uno spazio organizzato
REGIONE E SISTEMA ambiente analizzato. dall’uomo
4.
TERRITORIALE • Regole comportamentali per il rispetto • Riconoscere nel proprio ambiente di vita, le funzioni
dell’ambiente. dei vari spazi, le loro connessioni.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Semplici indicatori spaziali. • Riconoscere e definire la posizione del proprio corpo nello spazio
1. utilizzando
• Eseguire un semplice percorso a comando.
• elementi caratterizzanti lo spazio • Analizzare uno spazio conosciuto e scoprirne gli
2.

• destra/sinistra, sopra/sotto, vicino/lontano, davanti/dietro... • Conoscere e utilizzare alcuni indicatori spaziali quali:
3.

• Regole comportamentali per il rispetto dell’ambiente • Riconoscere nel proprio ambiente di vita, le funzioni dei vari spazi,
4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
188

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 20/01/2017 AL
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 15/03 AL 31/03/2017
31/01/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
Verifica e valutazione degli
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali
RUBRICA VALUTATIVA
LIVELLO
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE / FUNZIONALE/
CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO ECCELLENTE
(quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE
(Cosa valuto ?) APPRENDIMENTO 10
considero ?) 5 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
LINGUAGGIO DELLA Utilizzo degli Si orienta nello Si orienta nello Utilizza gli Utilizza gli Utilizza con sicurezza
GEOGRAFICITA’ ED indicatori spaziali. spazio vissuto spazio vissuto solo indicatori spaziali indicatori spaziali. gli indicatori spaziali.
ORIENTAMENTO Osservazione e utilizzando punti di se guidato. con discreta Compie percorsi Compie percorsi
rappresentazione riferimento arbitrari Non individua gli autonomia. Non è seguendo seguendo indicazioni
dello spazio. e convenzionali elementi fisici ed sempre corretto indicazioni date. date .
Individua gli antropici che nell’esecuzione di Individua gli Individua gli elementi
elementi fisici ed caratterizzano i percorsi. elementi fisici ed fisici ed antropici che
antropici che paesaggi. Individua in modo antropici che caratterizzano i
caratterizzano i parziale gli elementi caratterizzano i paesaggi con
paesaggi fisici ed antropici paesaggi . sicurezza.
che caratterizzano i
paesaggi
189

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE SECONDA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: Imparare ad imparare. Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE: GEOGRAFIA


ANTROPOLOGICA
Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descri-ve e attribuisce significato ad ambienti, fatti, feno-meni e
specifica produzioni artistiche.
Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un
registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose,
(Certificazion in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
e classe Competenze
quinta scuola Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
trasversali
primaria)
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.

Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.

Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno


DELLE COMPETENZE • si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali.
DISCIPLINARI: • Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e globo terrestre, realizzare semplici schizzi cartografici e carte
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
tematiche, progettare percorsi e itinerari di viaggio.
QUELLI ADATTI ALLA CLASSE PER CUI SI
PROGRAMMA)
• Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche, artistico-letterarie).
• Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)
190

• Individua i caratteri che connotano i paesaggi (di montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani, e
individua analogie e differenze con i principali paesaggi europei e di altri continenti.
• Coglie nei paesaggi mondiali della storia le progressive trasformazioni operate dall’uomo sul paesaggio naturale.
• Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione
e/o di interdipendenza.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• I percorsi negli spazi vissuti. • Riconoscere la propria posizione e quella degli oggetti
• Rappresentazione di oggetti da diversi punti di vista nello spazio vissuto e rappresentato rispetto a diversi
1. ORIENTAMENTO • Descrizione di percorsi punti di riferimento.
• Descrizione della posizione di oggetti nello spazio • Descrivere verbalmente uno spostamento e/o un percorso proprio o
altrui.
• Rappresentazione grafica di spazi geografici e percorsi • Rappresentare graficamente percorsi effettuati e
attraverso l’utilizzo di simbologie convenzionali. spazi geografici servendosi anche di simboli
LINGUAGGIO DELKLA • Gli indicatori spaziali convenzionali.
2.
GEO-GRAFICITà • Utilizzare correttamente gli indicatori spaziali:
destra/sinistra, sopra/sotto, vicino/lontano,
davanti/dietro...
• Elementi naturali ed antropici • Osservare, descrivere e confrontare lo spazio vissuto.
3. PAESAGGIO • I diversi tipi di paesaggio • Esplorare il territorio circostante attraverso l'approccio senso
• Relazione tra attività umane e paesaggio percettivo e l'osservazione diretta

• I cambiamenti osservati nel tempo in un ambiente analizzato. • Comprendere che il territorio è uno spazio organizzato dall’uomo
REGIONE E SISTEMA • Regole comportamentali per il rispetto dell’ambiente. • Riconoscere nel proprio ambiente di vita, le funzioni dei vari spazi,
4.
TERRITORIALE le loro connessioni.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• Orientamento spaziale • Orientarsi nello spazio conosciuto utilizzando riferimenti e


1.
indicazioni topologiche.
• Percorsi negli spazi vissuti • Rappresentare, con diversi dati e simboli, uno spazio vissuto.
2. • Costruire percorsi e mappe.

• Elementi naturali ed antropici • Individuare gli elementi fisici e antropici del paesaggio
3.

• Gli indicatori spaziali • Conoscere e utilizzare alcuni indicatori spaziali quali:
4. destra/sinistra, sopra/sotto, vicino/lontano, davanti/dietro...

191

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA
LIVELLO
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE / FUNZIONALE/
CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE
(Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 10
considero?) 5 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
LINGUAGGIO Utilizzo degli Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio Utilizza gli indicatori Utilizza gli indicatori Utilizza con sicurezza
DELLA indicatori vissuto utilizzando vissuto solo se spaziali con discreta spaziali. Compie gli indicatori spaziali.
GEOGRAFICITA’ spaziali. punti di riferimento guidato. autonomia. Non è percorsi seguendo Compie percorsi
ED Osservazione e arbitrari e Non individua gli sempre corretto indicazioni date. seguendo indicazioni
ORIENTAMENTO rappresentazione convenzionali elementi fisici ed nell’esecuzione di Individua gli elementi date.
dello spazio. Individua gli elementi antropici che percorsi. fisici ed antropici che Individua gli elementi
fisici ed antropici che caratterizzano i Individua in modo caratterizzano i fisici ed antropici che
caratterizzano i paesaggi. parziale gli elementi paesaggi. caratterizzano i
paesaggi fisici ed antropici che paesaggi con
caratterizzano i sicurezza.
paesaggi
192

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE TERZA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: Imparare ad imparare. Consapevolezza ed espressione culturale.

GEOGRAFIA AREA DISCIPLINARE: ANTROPOLOGICA

Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e
specifica produzioni artistiche.
Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un
registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
COMPETENZE Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose,
(Certificazion in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
e classe Competenze
quinta scuola Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
trasversali
primaria)
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.

Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.

Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno


DELLE COMPETENZE • Si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali.
DISCIPLINARI: • Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e globo terrestre, realizzare semplici schizzi cartografici e carte
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
tematiche, progettare percorsi e itinerari di viaggio.
QUELLI ADATTI ALLA CLASSE PER CUI SI
PROGRAMMA)
• Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche, artistico-letterarie).
• Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)
193

• Individua i caratteri che connotano i paesaggi (di montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani, e
individua analogie e differenze con i principali paesaggi europei e di altri continenti.
• Coglie nei paesaggi mondiali della storia le progressive trasformazioni operate dall’uomo sul paesaggio naturale.
• Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione
e/o di interdipendenza.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• I percorsi e i reticoli. • Muoversi consapevolmente nello spazio circostante.
• L’oggetto osservato e disegnato da diversi punti di • Orientarsi attraverso punti di riferimento utilizzando i
vista. principali indicatori topologici.
1. ORIENTAMENTO
• Mappe e piante con simboli e leggende n • Tracciare percorsi effettuati nello spazio vissuto.
• Leggere ed interpretare la pianta dello spazio conosciuto.
• Conoscere e utilizzare i sistemi e gli strumenti utili per
orientarsi: i punti cardinali, la bussola, la stella Polare.
• la terminologia specifica • Rappresentare lo spazio con le mappe, cogliendo la
• rimpicciolimento, simbologia, legenda necessità della visione dall’alto e del rimpicciolimento.
• individuazione dei punti di riferimento sulla mappa • Utilizzare la riduzione in scala per rappresentare lo spazio.
LINGUAGGIO DELLA
2. • Conoscere e confrontare i diversi tipi di carte geografiche.
GEO-GRAFICITà
• Conoscere e utilizzare i colori e i simboli delle carte
geografiche.
• Leggere e interpretare carte fisiche e carte politiche.
• Spazi chiusi ed aperti. • Rappresentare in prospettiva verticale (dall’alto) oggetti e
• Nomenclatura, lessico specifico dei vari ambienti. ambienti noti.
• Individuare e descrivere elementi fisici ed antropici dei
• Gli elementi di uno spazio fisico.
vari ambienti.
3. PAESAGGIO • Gli elementi che caratterizzano uno • Conoscere le caratteristiche e gli elementi che
spazio antropico. costituiscono i vari paesaggi analizzati.
• Conoscere e confrontare i diversi tipi di paesaggio
• Conoscere e comprendere i processi naturali che
modificano i diversi paesaggi naturali
194

• Interazione ambienti e attività umane. • Comprendere che il territorio è uno spazio organizzato e
• I cambiamenti osservati nel tempo in un ambiente modificato dalle attività umane.
REGIONE E SISTEMA
4.
TERRITORIALE
analizzato. • Riconoscere nel proprio ambiente di vita, le funzioni dei
• Regole comportamentali per il rispetto vari spazi, le loro connessioni, gli interventi positivi e
dell’ambiente. negativi dell’uomo
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

• Punti di riferimento per orientarsi nello spazio • Muoversi consapevolmente nello spazio, orientandosi
1. attraverso punti di riferimento e organizzatori topologici.
• Conoscere i punti cardinali.
2.
• Lessico specifico essenziale della • Comprendere e usare la terminologia specifica
disciplina essenziale.
3.
Elementi fisici e antropici di un • Individuare gli elementi fisici e antropici che
paesaggio caratterizzano l’ambiente circostante.
• I cambiamenti osservati nel tempo in un ambiente • Esplorare il territorio circostante attraverso
4. analizzato. l’approccio senso/percettivo e l’osservazione
diretta.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE
195

RUBRICA VALUTATIVA
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE/ LIVELLO FUNZIONALE/
CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO PIENAMENTE RAGGIUNTO
(Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 10
considero?) 5 6/7 8 /9
ORIENTAMENT Lettura ed Si orienta nello spazio e Ha difficoltà ad Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio
O utilizzo di dati, sulle carte geografiche. orientarsi. utilizzando punti di utilizzando punti di utilizzando punti di
E mappe e carte. Legge ed interpreta dati e riferimento in situazioni riferimento in modo riferimento in modo
STRUMENTI carte solo se guidato. semplici. corretto. corretto e consapevole.
Legge ed interpreta dati e Legge ed interpreta dati e Legge ed interpreta dati e
carte in modo abbastanza carte in modo corretto e carte con rapidità e
corretto. preciso. sicurezza.
CONOSCENZA Conoscenza dei Organizza informazioni e Non organizza le Conosce e organizza i Conosce e organizza i Conosce e organizza i
/ ESPOSIZIONE contenuti. le mette in relazione per informazioni. contenuti in modo contenuti in modo contenuti in modo
Esposizione riferirle utilizzando il Memorizza i contenuti in abbastanza corretto; li completo; li espone con completo e sicuro; li
lessico specifico. modo lacunoso e li espone espone con sufficiente proprietà lessicale. espone con precisione e
in modo confuso. proprietà di linguaggio. con il lessico specifico
della disciplina.
196

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUARTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: Imparare ad imparare. Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE: GEOGRAFIA


ANTROPOLOGICA
Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e
specifica produzioni artistiche.
Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un
registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
DELLE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose,
COMPETENZE
(Certificazione Competenz in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
classe quinta e Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria)
trasversali Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.

Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.

Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno


DELLE COMPETENZE • Si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali.
DISCIPLINARI: • Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e globo terrestre, realizzare semplici schizzi cartografici e carte
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
tematiche, progettare percorsi e itinerari di viaggio.
QUELLI ADATTI ALLA CLASSE PER CUI SI
PROGRAMMA)
• Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche, artistico-letterarie).
• Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)
197

• Individua i caratteri che connotano i paesaggi (di montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani, e
individua analogie e differenze con i principali paesaggi europei e di altri continenti.
• Coglie nei paesaggi mondiali della storia le progressive trasformazioni operate dall’uomo sul paesaggio naturale.
• Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione
e/o di interdipendenza.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• I punti cardinali e la bussola. • Orientarsi utilizzando la bussola e i punti cardinali.


1. ORIENTAMENTO • Orientamento spaziale attraverso carte e mappe. • Utilizzare, leggere e costruire grafici, carte geografiche, carte tematiche
e mappe.
• Orientarsi e muoversi nello spazio, utilizzando piante e carte stradali.
• Caratteristiche del paesaggio italiano: rilievi, colline, pianure, • Conoscere le caratteristiche fisiche e morfologiche del territorio
coste. circostante
• Fattori climatici, tipo di clima, regioni climatiche italiane • Mettere in relazione i fattori del clima con le regioni climatiche
• Elementi fisici e antropici che caratterizzano il italiane.
2. PAESAGGIO
territorio italiano. • Ricavare informazioni da varie fonti relativamente al proprio territorio.
• Relazioni tra le risorse del territorio e le attività • Individuare gli elementi antropici del territorio e metterli in relazione
economiche. tra loro.
• Analizzare le conseguenze positive e negative dell’attività umana.
• Paralleli, meridiani- latitudine, longitudine. • Localizzare punti sul planisfero utilizzando il sistema delle coordinate
LINGUAGGIO DELLA • geografiche.
3.
GEO -GRAFICITA’ • Utilizzare il linguaggio specifico per interpretare carte geografiche e
globo terrestre.
• Localizzazione sul planisfero e sul globo del la posizione • Riconoscere la posizione geografica dell’Italia nel Mediterraneo.
REGIONE E SISTEMA dell’Italia in Europa e nel mondo • Individuare la dislocazione della popolazione sul territorio italiano.
4.
TERRITORIALE • Fenomeni immigratori • Analizzare le fasi demografiche e i flussi migratori
• Popolazione e flussi demografici.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUARTA

• Punti cardinali, bussola, coordinate geografiche • Orientarsi nel proprio ambiente utilizzando i punti cardinali.
1. • Orientamento sul planisfero e sul mappamondo.

• Elementi antropici del territorio. • Riconoscere gli elementi principali di un ambiente nella realtà, in
2. foto, sulla carta.


• Confini naturali e politici dell’Italia. • Localizzare sul planisfero e sul globo la posizione dell’Italia in
• Lettura essenziale di carte fisiche e politiche Europa e nel mondo.
3.
• Conoscere il planisfero e il mappamondo e orientarsi sulla carta
politica per ricavare semplici informazioni.
198

• Confini naturali e politici dell’Italia. • Localizzare sul planisfero e sul globo la posizione dell’Italia in
4. Europa e nel mondo.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

LIVELLO FUNZIONALE/
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE/
CRITERI OBIETTIVI DI PIENAMENTE LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO
(Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO 10
considero?) 5 6/7
8 /9
ORIENTAMENTO Lettura ed Si orienta nello spazio e Ha difficoltà ad Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio
E utilizzo di dati sulle carte geografiche. orientarsi. utilizzando punti di utilizzando punti di utilizzando punti di
STRUMENTI mappe e carte. Legge ed interpreta dati riferimento in situazioni riferimento in modo riferimento in modo
e carte solo se guidato. semplici. corretto. corretto e consapevole.
Legge ed interpreta dati Legge ed interpreta dati Legge ed interpreta dati
e carte in modo e carte in modo corretto e carte con rapidità e
abbastanza corretto. e preciso. sicurezza.
CONOSCENZA / Conoscenza dei Organizza informazioni e Non organizza le Conosce e organizza i Conosce e organizza i Conosce e organizza i
ESPOSIZIONE contenuti. le mette in relazione per informazioni. contenuti in modo contenuti in modo contenuti in modo
Esposizione riferirle utilizzando il Memorizza i contenuti in abbastanza corretto; li completo; li espone con completo e sicuro; li
lessico specifico. modo lacunoso e li espone con sufficiente proprietà lessicale. espone con precisione e
espone in modo confuso. proprietà di linguaggio. con il lessico specifico
della disciplina.
199

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUINTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: Imparare ad imparare. Consapevolezza ed espressione culturale.

AREA DISCIPLINARE: GEOGRAFIA


ANTROPOLOGICA
Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e
specifica produzioni artistiche.
Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un
registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DAL PROFILO
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE
(Certificazione Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose,
classe quinta in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
scuola Competenze
primaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.

Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.

Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno


DELLE COMPETENZE • Si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali.
DISCIPLINARI: • Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e globo terrestre, realizzare semplici schizzi cartografici e carte
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
tematiche, progettare percorsi e itinerari di viaggio.
QUELLI ADATTI ALLA CLASSE PER CUI SI
PROGRAMMA)
• Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche, artistico-letterarie).
• Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)
200

• Individua i caratteri che connotano i paesaggi (di montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani, e
individua analogie e differenze con i principali paesaggi europei e di altri continenti.
• Coglie nei paesaggi mondiali della storia le progressive trasformazioni operate dall’uomo sul paesaggio naturale.
• Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione
e/o di interdipendenza.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Punti di riferimento e punti cardinali. • Orientarsi con i punti cardinali anche in relazione al sole.
5. ORIENTAMENTO
• La rosa dei venti.
• Caratteristiche dei paesaggi italiani • Conoscere gli elementi che caratterizzano i principali paesaggi
6. PAESAGGIO italiani (analogie e differenze)

• Simbologia e scala di riduzione della carta geografica • Leggere ed analizzare la carta geografica.
• Gli elementi del territorio fisico italiano (morfologia, orografia, • Interpretare carte geografiche di diverso tipo ricavando informazioni sul
idrografia, clima.). territorio.
LINGUAGGIO DELLA • Costruire una carta inserendo gli elementi costitutivi principali.
7. • Settori economici, concetti di patrimonio naturale, tutela,
GEO -GRAFICITA’
valorizzazione
• Concetto di “regione” nelle diverse accezioni (fisica,
amministrativa, climatica…).
• Funzioni di una città. • Comprendere il concetto di regione geografica (fisica, climatica, storica,
• Concetto polisemico di regione economica) applicandolo all’Italia
REGIONE E SISTEMA • Principali problemi ecologici del territorio italiano. • Tutelare il patrimonio naturale
8. • Paesaggi italiani: somiglianze e differenze • Mettere in relazione le caratteristiche della città con la morfologia del
TERRITORIALE
territorio.
• Localizzare le regioni fisiche italiane spiegandone le caratteristiche
specifiche.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUINTA

1. • Orientamento attraverso bussola e punti cardinali • Conoscere e usare in modo essenziale principi
dell’orientamento
• Caratteristiche del paesaggio e delle regioni italiane • Individuare i caratteri fondamentali dei paesaggi italiani.
2. • Caratteristiche e conseguenza dell’azione Individuare le principali azioni compiute dall’uomo sul territorio e
dell’uomo sul paesaggio la loro conseguenza
• Lettura di carte geografiche • Saper leggere immagini e carte di diverso tipo, semplici grafici
3.
e tabelle

4. • Le regioni italiane: caratteristiche principali Acquisire il concetto di regione geografica nel contesto italiano.
201

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidament
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli apprendimenti PROVA DI COMPETENZA INTERDISCIPLINARE
bimestrali bimestrali bimestrali FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

LIVELLO FUNZIONALE/
DIMENSIONI LIVELLO NON LIVELLO BASE/
CRITERI OBIETTIVI DI PIENAMENTE LIVELLO ECCELLENTE
(Quali aspetti RAGGIUNTO RAGGIUNTO
(Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO 10
considero?) 5 6/7
8 /9
ORIENTAMENTO Lettura ed utilizzo Si orienta nello spazio e Ha difficoltà ad Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio
E di dati mappe e sulle carte geografiche. orientarsi. utilizzando punti di utilizzando punti di utilizzando punti di
STRUMENTI carte. Legge ed interpreta dati riferimento in situazioni riferimento in modo riferimento in modo
e carte solo se guidato. semplici. corretto. corretto e consapevole.
Legge ed interpreta dati Legge ed interpreta dati Legge ed interpreta dati
e carte in modo e carte in modo corretto e carte con rapidità e
abbastanza corretto. e preciso. sicurezza.
CONOSCENZA / Conoscenza dei Organizza informazioni e Non organizza le Conosce e organizza i Conosce e organizza i Conosce e organizza i
ESPOSIZIONE contenuti. le mette in relazione per informazioni. contenuti in modo contenuti in modo contenuti in modo
Esposizione riferirle utilizzando il Memorizza i contenuti in abbastanza corretto; li completo; li espone con completo e sicuro; li
lessico specifico. modo lacunoso e li espone con sufficiente proprietà lessicale. espone con precisione e
espone in modo confuso. proprietà di linguaggio. con il lessico specifico
della disciplina.
202

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: IMPARARE AD IMPARARE - CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- GEOGRAFIA

sociale
Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
specifica artistiche.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.
Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
203

L’alunno…
• si orienta nello spazio e sulle carte di diversa scala in base ai punti cardinali e alle coordinate geografiche; sa orientare una carta
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO geografica a grande scala facendo ricorso a punti di riferimento fissi.
DELLE COMPETENZE • Utilizza opportunamente carte geografiche, fotografie attuali e d’epoca, immagini da telerilevamento, elaborazioni digitali, grafici, dati
statistici, sistemi informativi geografici per comunicare efficacemente informazioni spaziali.
DISCIPLINARI:
• Riconosce nei paesaggi europei e mondiali, raffrontandoli in particolare a quelli italiani, gli elementi fisici significativi e le emergenze
storiche, artistiche e architettoniche, come patrimonio naturale e culturale da tutelare e valorizzare.
• Osserva, legge e analizza sistemi territoriali vicini e lontani, nello spazio e nel tempo e valuta gli effetti di azioni dell’uomo sui sistemi
territoriali alle diverse scale geografiche..
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

19. ORIENTAMENTO • Punti cardinali e punti di riferimento fissi • Orientarsi sulle carte in base ai punti cardinali ed ai punti di
• Orientamento attraverso strumenti digitali orientamento fissi.
• Scale di riduzione, coordinate geografiche e simbologia • Leggere e interpretare carte geografiche di vario tipo
LINGUAGGIO DELKLA • Lettura di carte, grafici, dati statistici (immagini, carte, grafici, tabelle, fotografie).
20.
GEO-GRAFICITà • Utilizzare scale di riduzione, coordinate, simbologia

• Paesaggio italiano ed europeo. • Interpretare e confrontare alcuni caratteri dei paesaggi italiani, anche in
• Tutela del paesaggio relazione alla loro evoluzione nel tempo.
21. PAESAGGIO • Riconoscere ed individuare semplici temi e problemi di tutela del
paesaggio
• Concetto di regione geografica dal punto di vista fisico, • Comprendere il concetto di regione geografica (fisica, climatica,
politico, climatico, storico ed economico storica, economica) applicandolo all’Italia.
REGIONE E SISTEMA • Analizzare in termini di spazio le interrelazioni tra fatti e fenomeni
22. TERRITORIALE demografici, sociali ed economici di portata nazionale.
• Conoscere gli elementi artistici, storici ed architettonici del
patrimonio culturale e naturale italiano.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Punti cardinali e punti di riferimento fissi • Conoscere e usare in modo essenziale principi
28.
dell’orientamento.
• carte di diverso tipo, semplici grafici e tabelle. • Saper leggere immagini e carte di diverso tipo, semplici grafici e
29.
tabelle.
• caratteri fondamentali dei paesaggi italiani. • Individuare i caratteri fondamentali dei paesaggi italiani.
30. • azioni compiute dall’uomo sul territorio e la loro
conseguenza
204

• Punti cardinali e punti di riferimento fissi • Conoscere e usare in modo essenziale principi
31.
dell’orientamento.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)
DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017 PROVA DI COMPETENZA INTERDISCIPLINARE
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli FINALE
apprendimenti bimestrali bimestrali apprendimenti bimestrali

Rubrica valutativa

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON RAGGIUNTO LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 5 BASE PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(quali aspetti considero ?) 6/7 8 /9
ORIENTAMENTO

LINGUAGGIO DELKLA GEO-


GRAFICITÀ

PAESAGGIO
REGIONE E SISTEMA
TERRITORIALE
205

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: IMPARARE AD IMPARARE - CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- GEOGRAFIA

sociale
Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
specifica artistiche.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
206

agonistiche, volontariato, ecc


L’alunno…
• si orienta nello spazio e sulle carte di diversa scala in base ai punti cardinali e alle coordinate geografiche; sa orientare una carta
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO geografica a grande scala facendo ricorso a punti di riferimento fissi.
DELLE COMPETENZE • Utilizza opportunamente carte geografiche, fotografie attuali e d’epoca, immagini da telerilevamento, elaborazioni digitali, grafici, dati
statistici, sistemi informativi geografici per comunicare efficacemente informazioni spaziali.
DISCIPLINARI:
• Riconosce nei paesaggi europei e mondiali, raffrontandoli in particolare a quelli italiani, gli elementi fisici significativi e le emergenze
storiche, artistiche e architettoniche, come patrimonio naturale e culturale da tutelare e valorizzare.
• Osserva, legge e analizza sistemi territoriali vicini e lontani, nello spazio e nel tempo e valuta gli effetti di azioni dell’uomo sui sistemi
territoriali alle diverse scale geografiche.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• punti cardinali, scale di riduzione, coordinate geografiche e • Orientarsi su diversi tipi di carte utilizzando punti cardinali, scale di
1. ORIENTAMENTO simbologia riduzione, coordinate geografiche e simbologia
• Elaborare la carta mentale del territorio vicino e lontano
• Lettura e interpretazione di carte, immagini e grafici. •Leggere e interpretare vari tipi di carte usando il linguaggio
geografico e strumenti tradizionali ed innovativi
• Utilizzo del lessico geografico •Utilizzare strumenti tradizionali (carte, immagini, grafici…) e
LINGUAGGIO DELKLA innovativi (telerilevamento, cartografia computerizzata…)per
2.
GEO-GRAFICITA’ comprendere fatti e fenomeni territoriali europei.
•Arricchire il lessico geografico attraverso la definizione di termini
e concetti disciplinari (ubicazione, localizzazione, regione,
paesaggio, ambiente, territorio, sistema antropofisico…).
• Caratteristiche fisiche e antropiche del paesaggio europeo •Analizzare e confrontare paesaggi europei anche in relazione alla loro
evoluzione.
3. PAESAGGIO •Conoscere le problematiche relative alla tutela del paesaggio come
patrimonio naturale e culturale.
• aspetti fisici, climatici, storici e politici dei Paesi Europei. • Approfondire il concetto di regione geografica in ambito europeo
• fenomeni demografici, sociali ed economici delle regioni (fisica, climatica, storica ed economica) mediante l’osservazione
europee. di carte ed immagini.
• Elementi artistici, storici e architettonici, il patrimonio culturale • Analizzare la relazione tra uomo e ambiente nel territorio
e naturale da valorizzare e difendere in Europa. europeo.
REGIONE E SISTEMA • Analizzare i fenomeni demografici, sociali ed economici delle
regioni europee.
4. TERRITORIALE
• Conoscere gli elementi artistici, storici e architettonici, il
patrimonio culturale e naturale da valorizzare e difendere in
Europa.
• Individuare nella complessità territoriale, i più evidenti
collegamenti spaziali e ambientali: interdipendenza di fatti e
fenomeni .
207

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• punti cardinali • Conoscere lo spazio circostante attraverso i punti cardinali, il sole e le


1.
stelle.
• tipi di carte. • Distinguere i vari tipi di carte.
2. • Leggere le carte più semplici in relazione ai Paesi Europei.
• Conoscere le essenziali nozioni di geografia.
• Elementi artistici, storici e architettonici, il patrimonio culturale • Conoscere gli elementi artistici, storici e architettonici, il patrimonio
e naturale da valorizzare e difendere in Europa. culturale e naturale da valorizzare e difendere in Europa.
3.
• Individuare nella complessità territoriale, i più evidenti collegamenti
spaziali e ambientali: interdipendenza di fatti e fenomeni.
• Concetto di regione geografica in ambito europeo (fisica, • Consolidare il concetto di regione geografica mediante l’osservazione di
climatica, storica ed economica) carte ed immagini.
4.
• Analizzare in termini di spazio la relazione tra fatti e fenomeni
demografici, sociali ed economici
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017 DAL 20/05 AL 31/05/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli
PROVA DI COMPETENZA INTERDISCIPLINARE
apprendimenti bimestrali bimestrali apprendimenti bimestrali
FINALE
208

UNITA’ FORMATIVA GEOGRAFIA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: IMPARARE AD IMPARARE - CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE: GEOGRAFIA


storico-geografico-sociale
Competenza Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
specifica artistiche.

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza scuola trasversali
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
secondaria) chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile.
Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non
formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non
agonistiche, volontariato, ecc
209

L’alunno…
• si orienta nello spazio e sulle carte di diversa scala in base ai punti cardinali e alle coordinate geografiche; sa orientare una carta
geografica a grande scala facendo ricorso a punti di riferimento fissi.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO • Utilizza opportunamente carte geografiche, fotografie attuali e d’epoca, immagini da telerilevamento, elaborazioni digitali, grafici, dati
DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI: statistici, sistemi informativi geografici per comunicare efficacemente informazioni spaziali.
• Riconosce nei paesaggi europei e mondiali, raffrontandoli in particolare a quelli italiani, gli elementi fisici significativi e le emergenze
storiche, artistiche e architettoniche, come patrimonio naturale e culturale da tutelare e valorizzare.
• Osserva, legge e analizza sistemi territoriali vicini e lontani, nello spazio e nel tempo e valuta gli effetti di azioni dell’uomo sui sistemi
territoriali alle diverse scale geografiche..
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• La scala nella carta geografica, nelle piante e nelle mappe. • Orientarsi nello spazio e sulle carte di diversa scala.

1. • Gli elementi di base del linguaggio specifico delle • Orientare una carta geografica a grande scala facendo riferimento a punti
ORIENTAMENTO
rappresentazioni cartografiche: scale, curve di livello meridiani, fissi.
paralleli.

• Lettura, interpretazione e costruzione di grafici e tabelle. • Leggere, interpretare vari tipi di carte geografiche (da topografica al
planisfero).
LINGUAGGIO DELKLA • Nuovi strumenti e metodi di rappresentazione dello spazio
2. • Utilizzare strumenti tradizionali (carte , grafici dati statistici,
GEO-GRAFICITA’ geografico.
immagini) e innovativi( telerilevamento…) per comprendere e
comunicare fatti e fenomeni territoriali
• Gli ambienti naturali. • Consolidare il concetto di regione geografica applicandolo all’Italia,
• I continenti extraeuropei dal punto di vista geografico, politico, all’Europa e agli altri Continenti.
3. PAESAGGIO
economico e sociale. • Confrontare le principali caratteristiche fisiche ed antropiche delle
diverse regioni del mondo.
• I popoli e le diverse culture. • Osservare, leggere e analizzare sistemi territoriali vicini e lontani nello
• I principali fenomeni sociali, economici ed ambientali del mondo spazio e nel tempo.
contemporaneo ( Il mondo globalizzato). • Cogliere gli effetti dell'azione dell'uomo sui sistemi territoriali
• I principali eventi e fenomeni della realtà contemporanea nelle diverse realtà geografiche.
REGIONE E SISTEMA
4. TERRITORIALE (Sviluppo e sottosviluppo).
• L’economia del mondo.
• Lo sviluppo sostenibile.
• I principali problemi ecologici.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA


210

• Principi dell’orientamento • Conoscere e usare in modo essenziale i principi dell’orientamento.


1.

• Lettura di semplici informazioni da immagini, carte e grafici. • Leggere immagini,carte,grafici e ricavare informazioni da
2. quelle più semplici.

• Paesaggi: caratteristiche evoluzione e trasformazione • Individuare i tratti più salienti di alcuni paesaggi anche in relazione
3.
alla loro evoluzione nel tempo
• i sistemi territoriali vicini e lontani • Analizzare i tratti peculiari dei sistemi territoriali vicini e lontani e
• gli effetti dell'azione dell'uomo sui sistemi valutare gli effetti dell’azione dell’uomo sui vari sistemi.
4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
211

Rubrica valutativa

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON RAGGIUNTO LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 5 BASE PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(quali aspetti considero ?) 6/7 8 /9
ORIENTAMENTO

LINGUAGGIO DELKLA GEO-


GRAFICITÀ

PAESAGGIO
REGIONE E SISTEMA
TERRITORIALE
212

RELIGIONE CATTOLICA
213

RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL’INFANZIA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE (esprimersi in modo personale, con creatività e partecipazione,

essere sensibile alla pluralità di culture, lingue, esperienze)

AREA DISCIPLINARE: LINGUISTICO-ESPRESSIVO-ARTISTICA


RELIGIONE

COMPETENZA DI Integrare i diversi linguaggi ed essere in grado di utilizzare i diversi codici della comunicazione.
AREA:

L’ALUNNO…

COGLIE IL VALORE DELL’AMICIZIA E DELLA COLLABORAZIONE.


COMPETENZE
ACCOGLIE LA DIVERSITA’
DISCIPLINARI:
CONOSCE I VALORI UNIVERSALI QUALI PACE, SOLIDARIETA’, ATTENZIONE AGLI ALTRI.

COLLEGA ESPERIENZE PERSONALI A CONCETTI E VALORI UNIVERSALI.

ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE


NUCLEI FONDANTI

LA BELLEZZA DELLA NATURA CREATA

TUTTI I CAMPI DI LA FAMIGLIA


ESPERIENZA
L’AMICIZIA

LE FESTE RELIGIOSE
214

I SIMBOLI RELIGIOSI

ATTIVITA’

ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI TRE ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI QUATTRO ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI CINQUE ANNI

• Osservare ed esplorare il mondo con curiosità. • Osservare ed esplorare il mondo con curiosità. • Osservare ed esplorare il mondo con curiosità.

• Ascoltare, comprendere e saper narrare • Ascoltare, comprendere e saper narrare • Ascoltare, comprendere e saper narrare
semplici e brevi racconti biblici. semplici e brevi racconti biblici. semplici e brevi racconti biblici.

• Riconoscere i principali simboli cristiani che • Riconoscere i principali simboli cristiani che • Riconoscere i principali simboli cristiani che
caratterizzano le tradizioni del Natale e della caratterizzano le tradizioni del Natale e della caratterizzano le tradizioni del Natale e della
pasqua. pasqua. pasqua.

• Riconoscere e apprendere che Dio è Padre e la • Riconoscere e apprendere che Dio è Padre e la • Riconoscere e apprendere che Dio è Padre e la
Chiesa famiglia. Chiesa famiglia. Chiesa famiglia.

MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA

I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE


215

RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE PRIMA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ESPRESSIVO- RELIGIONE
ARTISTICA

Integrare i diversi linguaggi ed essere in grado di utilizzare i diversi codici della comunicazione.
COMPETENZA DI AREA

L’alunno…
• riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo
insegnamento alle tradizioni dell’ambiente in cui vive.
• Riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi sul valore di tali
festività nell’esperienza personale, familiare e sociale.
COMPETENZE DISCIPLINARI • Riconosce che la Bibbia è il libro sacro per cristiani ed ebrei e documento fondamentale della nostra cultura,
sapendola distinguere da altre tipologie di testi, tra cui quelli di altre religioni.
• Identifica le caratteristiche essenziali di un brano biblico, sa farsi accompagnare nell’analisi delle pagine a lui più
accessibili, per collegarle alla propria esperienza.
• Si confronta con l’esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del Cristianesimo.
• Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si impegnano per mettere in pratica il suo
insegnamento; coglie il significato dei Sacramenti e si interroga sul valore che essi hanno nella vita dei cristiani.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Dio Padre e creatore.  Scoprire che la religiosità dell’uomo di tutti i tempi nasce dal bisogno
• Gesù il Figlio di Dio. di dare delle risposte alle domande di senso tra cui quella sull’origine
1. DIO E L’UOMO • La Chiesa. del mondo.
 Comprendere il concetto di Dio creatore.
 Apprendere la complementarietà delle risposte sull’origine del mondo
date dalla scienza e dalla religione.
216

 Conoscere Gesù di Nazareth attraverso i racconti evangelici, la sua


missione e il suo insegnamento.
 Individuare i tratti essenziali della Chiesa e della sua missione.
• La Bibbia.  Ascoltare, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche
2. LA BIBBIA • I Vangeli. fondamentali, tra le vicende e le figure principali del popolo di Israele.

IL LINGUAGGIO • Le feste religiose.  Riconoscere i segni del Natale e della Pasqua nella tradizione
3.
RELIGIOSO
• I simboli. cristiana.

I VALORI ETICI E • I valori cristiani. • Scoprire ed apprezzare le persone intorno a noi.


4. RELIGIOSI

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Dio Padre e creatore.  Porsi delle domande nei confronti della realtà che ci circonda. Comprendere il
concetto di Dio creatore.
 Origine del mondo: sapere cosa dice la scienza e cosa dice la religione.
1.
 Conoscere alcuni momenti significativi della vita di Gesù.
 Riconoscere che la comunità dei Credenti si riunisce la Domenica in un edificio
chiamato Chiesa.
• Episodi evangelici.  Raccontare alcuni episodi di personaggi biblici significativi.
2.

• Le feste religiose. • Conoscere i simboli del Natale e della Pasqua.


3.

• Le regole della classe. • Rispettare le principali regole del vivere comune.


4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)
217

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO BASE PIENAMENTE 10
(quali aspetti 5 6/7 RAGGIUNTO
considero ?) 8 /9
DIO E L’UOMO

LA BIBBIA

IL LINGUAGGIO
RELIGIOSO

I VALORI ETICI E
RELIGIOSI
218

UNITA’ FORMATIVA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE SECONDA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ESPRESSIVO- RELIGIONE CATTOLICA
ARTISTICA
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
Competenza un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
specifica

Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un registro
linguistico appropriato alle diverse situazioni.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE
COMPETENZE Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.

Competen Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
(Certificazione
classe quinta ze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle
DISCIPLINARI: tradizioni dell’ambiente in cui vive.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi sul valore di tali festività nell’esperienza
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI personale, familiare e sociale.
219

SI PROGRAMMA) • Riconosce che la Bibbia è il libro sacro per cristiani ed ebrei e documento fondamentale della nostra cultura, sapendola distinguere da altre
tipologie di testi, tra cui quelli di altre religioni.
• Identifica le caratteristiche essenziali di un brano biblico, sa farsi accompagnare nell’analisi delle pagine a lui più accessibili, per collegarle alla
propria esperienza.
• Si confronta con l’esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del Cristianesimo.
• Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si impegnano per mettere in pratica il suo insegnamento; coglie il
significato dei Sacramenti e si interroga sul valore che essi hanno nella vita dei cristiani.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• L’armonia e la bellezza della natura.  Scoprire che la religiosità dell’uomo di tutti i tempi nasce dal bisogno di
• Dio Creatore. dare delle risposte alle domande di senso tra cui quella sull’origine del
• Gesù, Figlio di Dio. mondo.
• L’origine del mondo tra scienze e fede.  Comprendere il concetto di Dio creatore.
1. DIO E L’UOMO • La Chiesa e la sua missione.  Apprendere la complementarietà delle risposte sull’origine del mondo
date dalla scienza e dalla religione.
 Conoscere Gesù di Nazareth attraverso i racconti evangelici, la sua
missione e il suo insegnamento.
 Individuare i tratti essenziali della Chiesa e della sua missione.
2. LA BIBBIA • Personaggi biblici fondamentali.  Ascoltare, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche
• Vicende della storia di Israele. fondamentali, tra le vicende e le figure principali del popolo di Israele.
IL LINGUAGGIO • Le feste religiose.  Riconoscere i segni del Natale e della Pasqua nella tradizione cristiana.
3.
RELIGIOSO • I simboli tradizionali delle feste cristiane.

I VALORI ETICI E • Il comandamento dell’amore. • Scoprire ed apprezzare le persone intorno a noi.


4. RELIGIOSI • Il rispetto delle persone.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA

• L’armonia e la bellezza della natura.  Porsi delle domande nei confronti della realtà che ci circonda. Comprendere il
• Dio Creatore. concetto di Dio creatore.
• Gesù, Figlio di Dio.  Origine del mondo: sapere cosa dice la scienza e cosa dice la religione.
1.
 Conoscere alcuni momenti significativi della vita di Gesù.
 Riconoscere che la comunità dei Credenti si riunisce la Domenica in un edificio
chiamato Chiesa.
2. • Personaggi biblici fondamentali.  Raccontare alcuni episodi di personaggi biblici significativi.
220

• I simboli tradizionali delle feste cristiane. • Conoscere i simboli del Natale e della Pasqua.
3.

• Il rispetto delle persone. • Rispettare le principali regole del vivere comune.


4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO BASE PIENAMENTE 10
(quali aspetti 5 6/7 RAGGIUNTO
considero ?) 8 /9
DIO E L’UOMO

LA BIBBIA

IL LINGUAGGIO
RELIGIOSO

I VALORI ETICI E
RELIGIOSI
221

UNITA’ FORMATIVA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE TERZA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ESPRESSIVO- RELIGIONE CATTOLICA
ARTISTICA
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
Competenza un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
specifica

Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un registro
linguistico appropriato alle diverse situazioni.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE
COMPETENZE Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.
Compete Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
(Certificazione
classe quinta scuola
nze
Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
primaria) trasversal
i Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE
• riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo
DISCIPLINARI:
insegnamento alle tradizioni dell’ambiente in cui vive.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi sul valore di tali
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
SI PROGRAMMA)
festività nell’esperienza personale, familiare e sociale.
• Riconosce che la Bibbia è il libro sacro per cristiani ed ebrei e documento fondamentale della nostra cultura,
222

sapendola distinguere da altre tipologie di testi, tra cui quelli di altre religioni.
• Identifica le caratteristiche essenziali di un brano biblico, sa farsi accompagnare nell’analisi delle pagine a lui più
accessibili, per collegarle alla propria esperienza.
• Si confronta con l’esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del Cristianesimo.
• Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si impegnano per mettere in pratica il suo
insegnamento; coglie il significato dei Sacramenti e si interroga sul valore che essi hanno nella vita dei cristiani.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• L’origine del mondo dell’uomo in alcuni miti dei popoli  Porsi delle domande nei confronti della realtà che ci circonda. Comprendere il
antichi. concetto di Dio creatore.
• L’origine del mondo e dell’uomo secondo la Scienza e la  Origine del mondo: sapere cosa dice la scienza e cosa dice la religione.
1. DIO E L’UOMO
Bibbia.  Conoscere alcuni momenti significativi della vita di Gesù.
• Confronto tra Scienza e Bibbia.  Riconoscere che la comunità dei Credenti si riunisce la Domenica in un edificio
• La Chiesa come comunità. chiamato Chiesa.

• La Bibbia, libro sacro dei Cristiani degli ebrei: struttura,  Raccontare alcuni episodi di personaggi biblici significativi.
2. LA BIBBIA contenuto, valore culturale e religioso.
• Episodi e personaggi della Bibbia per comprendere il progetto
di Dio nella storia dell’uomo.
IL LINGUAGGIO • La Pasqua ebraica e cristiana. • Conoscere i simboli del Natale e della Pasqua.
3.
RELIGIOSO • Le principali feste ebraiche e cristiane.

I VALORI ETICI E • I segni del Natale e della Pasqua. • Rispettare le principali regole del vivere comune.

4. RELIGIOSI • La Pentecoste e la missione degli Apostoli.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

• Profezie sulla nascita di Gesù.  Conoscere alcuni momenti significativi della vita di Gesù.
1.  Riconoscere che la comunità dei Credenti si riunisce la Domenica in un edificio
chiamato Chiesa.
• La Chiesa come comunità.  Raccontare alcuni episodi di personaggi biblici significativi.
2.

• Le principali feste ebraiche e cristiane. • Conoscere i simboli del Natale e della Pasqua.
3.
223

• I segni del Natale e della Pasqua. • Rispettare le principali regole del vivere comune.
4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO BASE PIENAMENTE 10
(quali aspetti 5 6/7 RAGGIUNTO
considero ?) 8 /9
DIO E L’UOMO

LA BIBBIA

IL LINGUAGGIO
RELIGIOSO

I VALORI ETICI E
RELIGIOSI
224

UNITA’ FORMATIVA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUARTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE (esprimersi in modo personale, con creatività e partecipazione,
essere sensibile alla pluralità di culture, lingue, esperienze)

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ESPRESSIVO- RELIGIONE
ARTISTICA
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
Competenza un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
specifica

Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un registro
linguistico appropriato alle diverse situazioni.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE
COMPETENZE Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.

Competen Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
(Certificazione
classe quinta ze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE • riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle
DISCIPLINARI: tradizioni dell’ambiente in cui vive.
• Riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi sul valore di tali festività nell’esperienza
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE personale, familiare e sociale.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
• Riconosce che la Bibbia è il libro sacro per cristiani ed ebrei e documento fondamentale della nostra cultura, sapendola distinguere da altre
225

SI PROGRAMMA) tipologie di testi, tra cui quelli di altre religioni.


• Identifica le caratteristiche essenziali di un brano biblico, sa farsi accompagnare nell’analisi delle pagine a lui più accessibili, per collegarle alla
propria esperienza.
• Si confronta con l’esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del Cristianesimo.
• Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si impegnano per mettere in pratica il suo insegnamento; coglie il
significato dei Sacramenti e si interroga sul valore che essi hanno nella vita dei cristiani.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’
• Parti principali del Credo.  Conoscere le origini e lo sviluppo del cristianesimo e delle altre grandi
• Le Parabole del Regno. religioni.
• Le Beatitudini.  Sapere che per la religione cristiana Gesù il Signore, che rivela all’uomo
• Caratteristiche principali delle principali religioni rivelate. il Regno di Dio con parole e azioni.
1. DIO E L’UOMO • Il popolo ebreo.  Riconoscere avvenimenti, persone e strutture fondamentali della Chiesa
• I Sacramenti dell’iniziazione cristiana: Battesimo, Cresima, cattolica e metterli a confronto con quelli delle altre confessioni
Eucaristia. cristiane.
• Le confessioni cristiane.

• L’ecumenismo.  Conoscere la struttura, la composizione e l’importanza religiosa e


2. LA BIBBIA • Le religioni monoteiste. culturale della Bibbia.
• Generi letterari nella Bibbia.

• Il Natale e la Pasqua nei Vangeli e nelle tradizioni dei vari  Intendere il senso religioso del Natale e della Pasqua, a partire dalle
IL LINGUAGGIO
paesi del mondo. narrazioni evangeliche e dalla vita della Chiesa.
3. • L’arte cristiana presente nel territorio.
RELIGIOSO  Individuare significative espressioni d’arte cristiana (a partire da quelle
• La fede attraverso l’arte. presenti nel territorio), per rilevare come la fede sia stata interpretata e
comunicata dagli artisti nel corso dei secoli.

I VALORI ETICI E • Laici e religiosi impegnati nella diffusione del cristianesimo. • Scoprire l’esistenza di valori fondamentali che favoriscono lo stare bene
4. RELIGIOSI insieme.
• L’insegnamento di Gesù come esempio di vita.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUARTA

• Caratteristiche principali delle principali religioni rivelate.  Scoprire intorno a sé la presenza di persone che professano religioni diverse.
• Il popolo ebreo.  Conoscere a grandi linee la vita e le opere di Gesù.
1.
• I Sacramenti dell’iniziazione cristiana: Battesimo, Cresima,  Conoscere alcuni avvenimenti e personaggi della Chiesa cattolica.
Eucaristia.
226

• Le religioni monoteiste.  Conoscere la composizione della Bibbia .


2.

• Il Natale e la Pasqua nei Vangeli e nelle tradizioni dei vari • Conoscere le tradizioni del Natale e della Pasqua.
3. paesi del mondo. • Individuare significative espressioni d’arte cristiana.
• L’arte cristiana presente nel territorio.
• Laici e religiosi impegnati nella diffusione del cristianesimo. • Riconoscere e rispettare le regole del vivere comune.
4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON RAGGIUNTO LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 5 BASE PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(quali aspetti considero 6/7 8 /9
?)
DIO E L’UOMO

LA BIBBIA

IL LINGUAGGIO
RELIGIOSO

I VALORI ETICI E
RELIGIOSI
227

UNITA’ FORMATIVA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE QUINTA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
LINGUISTICO-ESPRESSIVO- RELIGIONE CATTOLICA
ARTISTICA
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
Competenza un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
specifica

Ha una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati, di raccontare le proprie esperienze e di adottare un registro
linguistico appropriato alle diverse situazioni.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE
COMPETENZE Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni artistiche.

Competen Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
(Certificazione
classe quinta ze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
scuola primaria) trasversali Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE
• riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo
DISCIPLINARI:
insegnamento alle tradizioni dell’ambiente in cui vive.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi sul valore di tali
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
SI PROGRAMMA)
festività nell’esperienza personale, familiare e sociale.
• Riconosce che la Bibbia è il libro sacro per cristiani ed ebrei e documento fondamentale della nostra cultura,
228

sapendola distinguere da altre tipologie di testi, tra cui quelli di altre religioni.
• Identifica le caratteristiche essenziali di un brano biblico, sa farsi accompagnare nell’analisi delle pagine a lui più
accessibili, per collegarle alla propria esperienza.
• Si confronta con l’esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del Cristianesimo.
• Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si impegnano per mettere in pratica il suo
insegnamento; coglie il significato dei Sacramenti e si interroga sul valore che essi hanno nella vita dei cristiani.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Origine del Credo e sua struttura.  Conoscere le origini e lo sviluppo del cristianesimo e delle altre grandi
• I Sacramenti religioni.
• L’Anno Liturgico.  Sapere che per la religione cristiana Gesù il Signore, che rivela all’uomo
1. DIO E L’UOMO • Elementi comuni in diverse religioni, antiche e moderne. il Regno di Dio con parole e azioni.
• Il cammino ecumenico dalle origini ai giorni nostri.  Riconoscere avvenimenti, persone e strutture fondamentali della Chiesa
• Le principali religioni del mondo a confronto. cattolica e metterli a confronto con quelli delle altre confessioni
cristiane.
• Struttura, linguaggio e origine della Bibbia.  Conoscere la struttura, la composizione e l’importanza religiosa e
2. LA BIBBIA • Gesù maestro e Figlio di Dio. culturale della Bibbia.
• Contenuto della Bibbia e dei testi sacri delle principali
religioni.
• Santi e Beati di ieri e oggi.  Intendere il senso religioso del Natale e della Pasqua, a partire dalle
• Maria, Madre della Chiesa. narrazioni evangeliche e dalla vita della Chiesa.
IL LINGUAGGIO
3. • Come l’arte cristiana interpreta il messaggio evangelico.
RELIGIOSO  Individuare significative espressioni d’arte cristiana (a partire da quelle
• Il Natale nei Vangeli e la Pasqua di Resurrezione.
presenti nel territorio), per rilevare come la fede sia stata interpretata e
comunicata dagli artisti nel corso dei secoli.
• Laici e religiosi impegnanti nella diffusione del cristianesimo. • Scoprire l’esistenza di valori fondamentali che favoriscono lo stare bene
I VALORI ETICI E • La religione cristiana e le risposte ai grandi perché sul senso insieme.
RELIGIOSI della vita.
4.
• Gesù maestro di vita in ogni tempo.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE QUINTA

• I Sacramenti  Scoprire intorno a sé la presenza di persone che professano religioni diverse.


1. • L’Anno Liturgico.  Conoscere a grandi linee la vita e le opere di Gesù.
• Elementi comuni in diverse religioni, antiche e moderne.  Conoscere alcuni avvenimenti e personaggi della Chiesa cattolica.
229

• Struttura, linguaggio e origine della Bibbia.  Conoscere la composizione della Bibbia .


2.

• Il Natale nei Vangeli e la Pasqua di Resurrezione. • Conoscere le tradizioni del Natale e della Pasqua.
3.
• Come l’arte cristiana interpreta il messaggio evangelico. • Individuare significative espressioni d’arte cristiana.

• Gesù maestro di vita in ogni tempo. • Riconoscere e rispettare le regole del vivere comune.
4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA
DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON RAGGIUNTO LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO 5 BASE PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
(quali aspetti considero 6/7 8 /9
?)
DIO E L’UOMO

LA BIBBIA

IL LINGUAGGIO
RELIGIOSO

I VALORI ETICI E
RELIGIOSI
230

UNITA’ FORMATIVA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE PRIMA

Competenza chiave: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- RELIGIOPNE CATTOLICA

sociale
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
specifica e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile. Ha attenzione per
le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del
proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
231

L’alunno…
• è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi sul trascendente e porsi domande
• di senso, cogliendo l’intreccio tra dimensione religiosa e culturale.
• A partire dal contesto in cui vive, sa interagire con persone di religione differente, sviluppando un’identità capace di accoglienza,
confronto e dialogo.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Individua, a partire dalla Bibbia, le tappe essenziali e i dati oggettivi della storia della salvezza, della vita e dell’insegnamento di Gesù,
DELLE COMPETENZE del cristianesimo delle origini.
DISCIPLINARI: • Ricostruisce gli elementi fondamentali della storia della Chiesa e li confronta con le vicende della storia civile passata e recente
elaborando criteri per avviarne una interpretazione consapevole.
• Riconosce i linguaggi espressivi della fede (simboli, preghiere, riti, ecc.), ne individua le tracce presenti in ambito locale, italiano,
europeo e nel mondo imparando ad apprezzarli dal punto di vista artistico, culturale e spirituale.
• Coglie le implicazioni etiche della fede cristiana e le rende oggetto di riflessione in vista di scelte di vita progettuali e responsabili.
Inizia a confrontarsi con la complessità dell’esistenza e impara a dare valore ai propri comportamenti, per relazionarsi in maniera
armoniosa con se stesso, con gli altri, con il mondo che lo circonda.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

DIO E L’UOMO • Ricerca umana e rivelazione di Dio nella storia: il  Prendere consapevolezza delle domande che la persona si pone da
Cristianesimo a confronto con l’Ebraismo e le altre religioni. sempre sulla propria vita e sul mondo che lo circonda.
• L’identità storica di Gesù e il riconoscimento di lui come figlio  Riconoscere l’evoluzione e le caratteristiche della ricerca religiosa
1. di Dio fatto uomo, Salvatore del mondo. dell’uomo nel corso della storia cogliendo nei tre monoteismi la
• La preghiera al Padre nella vita di Gesù e nell’esperienza dei manifestazione di Dio.
suoi discepoli.
• la persona e la vita di Gesù nell’arte e nella cultura in Italia e
in Europa, nell’epoca medievale e moderna.
LA BIBBIA • Il libro della Bibbia, documento storico-culturale e parola di  Riconoscere il testo sacro nelle sue fasi di composizione (orale e
Dio. scritta); usare il testo biblico conoscendone la struttura e i generi
2. letterari.
 Utilizzare la Bibbia come documento storico-culturale e riconoscerla
anche come Parola di Dio nella fede della Chiesa.
IL LINGUAGGIO • L’opera di Gesù, la sua morte e risurrezione e la missione  Individuare le tracce storiche che testimoniano la ricerca religiosa
RELIGIOSO della Chiesa nel mondo: l’annuncio della Parola, la liturgia e dell’uomo.
3. la testimonianza della carità.
 Riconoscere il messaggio cristiano nell’arte e nella cultura in Italia e in
• Tracce storiche che attestano la vita di Gesù.
Europa.
232

I VALORI ETICI E • I sacramenti, incontro con Cristo nella Chiesa, fonte di vita  Individuare il bisogno di trascendenza dell’uomo.
RELIGIOSI nuova.
 Cogliere nella persona di Gesù un modello di vita per la costruzione
4.
• La Chiesa, generata dallo Spirito Santo, realtà universale e
della propria identità.
locale, comunità di fratelli, edificata da carismi e ministeri.

SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• L’identità storica di Gesù e il riconoscimento di lui come figlio  Cogliere le ‘grandi domande’ dell’uomo di tutti i tempi.
di Dio fatto uomo, Salvatore del mondo.
1.  Individuare le principali caratteristiche delle antiche civiltà mediterranee e
• La preghiera al Padre nella vita di Gesù e nell’esperienza dei
delle religioni abramitiche.
suoi discepoli.

• La nascita della Bibbia.  Sapere ricostruire le tappe fondamentali che hanno portato alla stesura della
2. • Struttura tecnica della Bibbia. Bibbia.
 Saper ricercare episodi all’interno della Bibbia.
• Tracce storiche che attestano la vita di Gesù.  Saper individuare le tracce storico religiose presenti nel proprio territorio.
3.
• L’arte della cristianità.  Saper riconoscere il messaggio cristiano di un’opera d’arte.
• I sacramenti, incontro con Cristo nella Chiesa, fonte di vita  Essere aperti al sentimento religioso.
nuova.  Saper riconoscere i tratti fondamentali della figura di Gesù.
4.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017

Unità di transizione e/o unità di consolidamento


233

VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali

RUBRICA VALUTATIVA

Rubrica valutativa

DIMENSIONI DI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / LIVELLO LIVELLO ECCELLENTE


COMPETENZA (Cosa valuto?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO RAGGIUNTO FUNZIONALE/ 10
(quali aspetti 5 BASE PIENAMENTE
considero ?) 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
DIO E L’UOMO

LA BIBBIA

IL LINGUAGGIO
RELIGIOSO

I VALORI ETICI E
RELIGIOSI
234

UNITA’ FORMATIVA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE SECONDA

Competenza chiave: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- RELIGIOPNE CATTOLICA

sociale
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
specifica e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile. Ha attenzione per
le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del
proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
235

L’alunno…
• è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi sul trascendente e porsi domande
• di senso, cogliendo l’intreccio tra dimensione religiosa e culturale.
• A partire dal contesto in cui vive, sa interagire con persone di religione differente, sviluppando un’identità capace di accoglienza,
confronto e dialogo.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Individua, a partire dalla Bibbia, le tappe essenziali e i dati oggettivi della storia della salvezza, della vita e dell’insegnamento di Gesù,
DELLE COMPETENZE del cristianesimo delle origini.
DISCIPLINARI: • Ricostruisce gli elementi fondamentali della storia della Chiesa e li confronta con le vicende della storia civile passata e recente
elaborando criteri per avviarne una interpretazione consapevole.
• Riconosce i linguaggi espressivi della fede (simboli, preghiere, riti, ecc.), ne individua le tracce presenti in ambito locale, italiano,
europeo e nel mondo imparando ad apprezzarli dal punto di vista artistico, culturale e spirituale.
• Coglie le implicazioni etiche della fede cristiana e le rende oggetto di riflessione in vista di scelte di vita progettuali e responsabili.
Inizia a confrontarsi con la complessità dell’esistenza e impara a dare valore ai propri comportamenti, per relazionarsi in maniera
armoniosa con se stesso, con gli altri, con il mondo che lo circonda.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

DIO E L’UOMO • La preghiera di Gesù e dei suoi discepoli.  Considerare, nella prospettiva dell’evento Pasquale, la missione della
1. • La missione della Chiesa nel mondo: l’annuncio della Parola, Chiesa nel mondo.
la liturgia e la testimonianza della carità.  Riconoscere la Chiesa, generata dallo Spirito Santo, realtà universale e
locale.
LA BIBBIA • I Sacramenti, incontro con Cristo nella Chiesa, fonte di vita  Individuare nei testi biblici il contesto in cui è nata la Chiesa e gli
2.
nuova. elementi che la caratterizzano.
• L’arte italiana ispirata alla Bibbia.  Decifrare la matrice biblica delle principali produzioni artistiche
italiane.
IL LINGUAGGIO • Personaggi significativi della cristianità.  Riconoscere i valori cristiani nella testimonianza di alcuni personaggi
RELIGIOSO • Scelte di vita per la pace e la giustizia. significativi.
3.
 Riconoscere il messaggio cristiano nell’arte e nella cultura medievale e
moderna in Italia e in Europa.

I VALORI ETICI E • La Chiesa, generata dallo Spirito Santo, realtà universale e  Cogliere l’importanza del dialogo ecumenico.
RELIGIOSI locale, comunità di fratelli, edificata da carismi e ministeri.
 Cogliere le differenze dottrinali e gli elementi in comune tra Cattolici,
• La persona e la vita di Gesù e di alcuni suoi “discepoli”
4. Ortodossi e Protestanti.
nell’arte e nella cultura.
• Elementi significativi dello spazio sacro.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA
236

• La missione della Chiesa nel mondo: l’annuncio della Parola, la  Cogliere le principali caratteristiche della nascita della Chiesa.
1. liturgia e la testimonianza della carità.  Saper riconoscere le caratteristiche principali dell’organizzazione della
Chiesa.
• I Sacramenti, incontro con Cristo nella Chiesa, fonte di vita  Individuare alcuni elementi caratteristici della Chiesa delle origini.
2. nuova.  Saper collegare l’opera d’arte al testo biblico.

• Scelte di vita per la pace e la giustizia.  Saper riconoscere il messaggio cristiano di un’opera d’arte medievale o
moderna.
3.
 Individuare alcune somiglianze e differenze all’interno delle Chiese
cristiane.
• Personaggi significativi della cristianità.  Individuare l’operato di alcuni grandi uomini di pace.
4.  Saper apprezzare il dialogo fra i cristiani.
• Il movimento ecumenico.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)

SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016


(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)
DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
INTERDISCIPLINARE FINALE
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali
237

UNITA’ FORMATIVA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA SECONDARIA – CLASSE TERZA

Competenza chiave: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

AREA DISCIPLINARE:
storico-geografico- RELIGIOPNE CATTOLICA

sociale
Competenza Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
specifica e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società

Usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili
da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo.

Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

DAL PROFILO Possiede un patrimonio organico di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
DELLE informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere ed apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali
(Certificazione Competenze e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco. Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società.
classe terza trasversali
scuola secondaria) Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo
chiede. È disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.

Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Orienta le proprie scelte in modo consapevole. Si impegna per portare a
compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri..

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità.

Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della convivenza civile. Ha attenzione per
le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire: momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del
proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta, azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc
238

L’alunno…
• è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi sul trascendente e porsi domande
• di senso, cogliendo l’intreccio tra dimensione religiosa e culturale.
• A partire dal contesto in cui vive, sa interagire con persone di religione differente, sviluppando un’identità capace di accoglienza,
confronto e dialogo.
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
• Individua, a partire dalla Bibbia, le tappe essenziali e i dati oggettivi della storia della salvezza, della vita e dell’insegnamento di Gesù,
DELLE COMPETENZE del cristianesimo delle origini.
DISCIPLINARI: • Ricostruisce gli elementi fondamentali della storia della Chiesa e li confronta con le vicende della storia civile passata e recente
elaborando criteri per avviarne una interpretazione consapevole.
• Riconosce i linguaggi espressivi della fede (simboli, preghiere, riti, ecc.), ne individua le tracce presenti in ambito locale, italiano,
europeo e nel mondo imparando ad apprezzarli dal punto di vista artistico, culturale e spirituale.
• Coglie le implicazioni etiche della fede cristiana e le rende oggetto di riflessione in vista di scelte di vita progettuali e responsabili.
Inizia a confrontarsi con la complessità dell’esistenza e impara a dare valore ai propri comportamenti, per relazionarsi in maniera
armoniosa con se stesso, con gli altri, con il mondo che lo circonda.
NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

DIO E L’UOMO • Gli elementi specifici delle religioni trattate.  Cogliere i grandi interrogativi dell’uomo e saperli confrontare con le
• Fede e scienza, letture distinte, ma non conflittuali, religioni del mondo.
1.
dell'uomo e del mondo.  Confrontarsi con il dialogo fede/scienza.
• Gesù e la Chiesa nella cultura attuale e nell’arte
contemporanea.
LA BIBBIA • Il comandamento dell’amore nei brani biblici.  Individuare, attraverso la lettura di alcuni brani della Bibbia,
• Lettura di alcuni documenti della chiesa. l’originalità dell’insegnamento di Gesù circa il comandamento
2. dell’amore.
 Comprendere il pensiero cristiano sul senso della vita attraverso la
lettura di alcuni documenti della Chiesa.
IL LINGUAGGIO • Il ruolo svolto dal cristianesimo e dalla Chiesa nella  Individuare gli elementi principali delle grandi religioni.
3. RELIGIOSO promozione del dialogo interreligioso ed interculturale.
 Riconoscere i valori cristiani presenti nel dialogo interreligioso.

I VALORI ETICI E • I valori presenti nel Decalogo e nelle Beatitudini riguardo ai  Cogliere i valori etici e religiosi per promuovere i diritti umani, pace,
RELIGIOSI rapporti interpersonali, l’affettività e la sessualità e la loro giustizia, solidarietà.
possibile attualizzazione nella dimensione contemporanea.
4.  Cogliere nella persona di Gesù e nei testimoni modelli di vita per la
• Le linee essenziali della proposta cristiana nei confronti degli
costruzione della propria identità.
aspetti problematici della società contemporanea.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA
239

• L’ecumenismo nel corso del tempo.  Riconoscere l’importanza del dialogo interreligioso.
1. • Fede e scienza a confronto.  Individuare le principali caratteristiche del confronto fra fede e
scienza.
• Il comandamento dell’amore nei brani biblici.  Saper individuare l’invito di Gesù in un testo biblico al comandamento
dell’amore.
2.
• Il rispetto della vita altrui.  Saper confrontare l’insegnamento di Gesù con il valore del rispetto della vita
propria e altrui.
• Il ruolo svolto dal cristianesimo e dalla Chiesa nella  Saper individuare gli elementi essenziali delle grandi religioni.
3.
promozione del dialogo interreligioso ed interculturale.  Saper apprezzare alcuni valori cristiani presenti nel dialogo interreligioso.
• I valori presenti nel Decalogo e nelle Beatitudini riguardo ai  Essere aperti ai valori etici e religiosi.
rapporti interpersonali, l’affettività e la sessualità e la loro  Saper apprezzare le virtù dei grandi testimoni.
4. possibile attualizzazione nella dimensione contemporanea.

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

MAGGIO DAL 01/05 AL 20/05/2017


Unità di transizione e/o unità di consolidamento
VERIFICHE

DAL 20/05 AL 31/05/2017


DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA INTERDISCIPLINARE
FINALE
apprendimenti bimestrali bimestrali apprendimenti bimestrali
240

Area matematico-scientifico-tecnologica ha l’obiettivo principale di fornire agli studenti gli strumenti necessari per orientarsi nei diversi
ambiti cognitivi del mondo contemporaneo sempre più caratterizzato dalla presenza di situazioni problematiche che richiedono un approccio di
tipo scientifico; da qui lo scopo di far acquisire agli alunni delle competenze che li rendano capaci di applicare i principi e i metodi propri delle
specifiche discipline a contesti differenziati. La competenza matematica richiede lo sviluppo delle capacità astrattive implicanti l’uso di
modelli matematici di pensiero e di rappresentazione grafica e simbolica che consentano di individuare e applicare le procedure per esprimere
e affrontare situazioni problematiche attraverso linguaggi formalizzati. Gli studenti dovranno perciò acquisire le abilità necessarie per
applicare i principi e i processi matematici di base nel contesto quotidiano per essere in grado di vagliare a coerenza logica delle
argomentazioni proprie e altrui in molteplici contesti di indagine conoscitiva e di decisione. Inoltre tale area ha l’obiettivo di facilitare lo
studente nell’esplorazione del mondo circostante, per osservarne i fenomeni e comprendere il valore della conoscenza del mondo naturale e di
quello delle attività umane come parte integrante della sua formazione globale. Si tratta di un campo ampio e importante per l’acquisizione di
metodi, concetti, atteggiamenti indispensabili ad interrogarsi, osservare e comprendere il mondo e a misurarsi con l’idea di molteplicità,
problematicità e trasformabilità del reale. Da qui la necessità di una didattica chiara, coinvolgente, che motivi i ragazzi a spendere il proprio
tempo nello studio delle discipline scientifiche e nell’applicazione tecnologica, fornendo loro informazioni aggiornate su argomenti in continua
evoluzione e soprattutto un metodo di lavoro rigoroso, che si basi su osservazioni e conferme sperimentali dei ragionamenti e delle ipotesi
proposte. Per questo assumono particolare rilievo l’apprendimento centrato sull’esperienza e l’attività di laboratorio.
241

MATEMATICA
242

MATEMATICA SCUOLA DELL’INFANZIA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE IN MATEMATICA (Utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare
adeguatamente informazioni qualitative e quantitative. Utilizzare le strategie del pensiero razionale negli aspetti dialettici e algoritmici per affrontare
situazioni problematiche, elaborando opportune soluzioni.)

MATEMATICA AREA DISCIPLINARE: MATEMATICO-SCJIENTIFICO-TECNOLOGICA

LA CONOSCENZA DEL MONDO


COMPETENZA DI
INTERPRETARE LA REALTÀ UTILIZZANDO STRUMENTI MATEMATICI (LOGICA, DATI, PREVISIONI)
AREA:

APPLICARE STRATEGIE DI CALCOLO E MISURAZIONE

APPLICARE STRATEGIE DIVERSE NELLA RISOLUZIONE DEI PROBLEMI


COMPETENZE
DISCIPLINARI:
DESCRIVERE E CLASSIFICARE FIGURE IN BASE A CARATTERISTICHE GEOMETRICHE

ARGOMENTARE

ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO CHE PREPARANO ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE


NUCLEI FONDANTI

L’ESPLORAZIONE SPAZIO- TEMPORALE.


IL CORPO E IL
MOVIMENTO SIMBOLIZZAZIONE.

LA CONOSCENZA LE STAGIONI, ESPERIENZE SCIENTIFICO- AMBIENTALI.


DEL MONDO
LA QUANTITA’ E LA TRASFORMAZIONE DI RACCOLTA DATI E DOCUMENTAZIONE.

ATTIVITA’
243

ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI TRE ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI QUATTRO ANNI ATTIVITA’ PREVISTE PER BAMBINI DI CINQUE ANNI

• Esplorare attraverso i sensi. Sperimentare per • Sviluppare capacità senso- percettive. • Collocare correttamente nello spazio se stesso,
conoscere. Muoversi autonomamente nello Sperimentare per conoscere e verificare oggetti e persone.
spazio scolastico. semplici ipotesi. • Eseguire correttamente un percorso sulla base
di indicazioni verbali.
• Manipolare materiali diversi. • Collocare se stesso, oggetti e persone nello • Formulare una prima idea di tempo.
spazio e percorrerlo. • Osservare, descrivere e classificare oggetti in
• Individuare prima/dopo con riferimento ad una
base alla forma, al colore e alla grandezza.
azione di vita pratica. • Rielaborare le esperienze usando diversi
• Eseguire e rappresentare ritmi grafici.
linguaggi e modalità di rappresentazione.
• Riconoscere e raggruppare grande e piccolo. Classificare riconoscendo differenze e
Riconoscere e raggruppare immagini uguali. • Assumere comportamenti responsabili verso la associando elementi.
natura e saperne osservare i mutamenti. • Formulare una prima idea di tempo.
• Stimolare l’attenzione e l’ascolto per formulare
• Classificare, ordinare e misurare secondo domande, ipotesi e soluzione dei problemi.
semplici criteri. • Raccogliere e rappresentare dati.
• Classificare, ordinare e misurare secondo
semplici criteri.
• Riconoscere la quantità
• Operare e ordinare piccole quantità.
MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA MODALITA’ DI VERIFICA

I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE I QUADRIMESTRE II QUADRIMESTRE


244

UNITA’ FORMATIVA MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE PRIMA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE IN MATEMATICA


AREA DISCIPLINARE:
MATEMATICO-SCIENTIFICO- MATEMATICA
TECNOLOGICA

Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
Competenz
a specifica Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.

DAL PROFILO Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in
(Certificazione Competen un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
classe quinta
scuola primaria)
ze Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.

Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.

Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO L’alunno…


DELLE COMPETENZE
DISCIPLINARI: • si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l’opportunità di ricorrere a una calcolatrice.

(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE • Riconosce e rappresenta forme del piano e dello spazio, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall’uomo.
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI
245

SI PROGRAMMA) • Descrive, denomina e classifica figure in base a caratteristiche geometriche, ne determina misure, progetta e costruisce modelli concreti di
vario tipo.

• Utilizza strumenti per il disegno geometrico (riga, compasso, squadra) e i più comuni strumenti di misura (metro, goniometro…).

• Ricerca dati per ricavare informazioni e costruisce rappresentazioni (tabelle e grafici). Ricava informazioni anche da dati rappresentati in
tabelle e grafici.

• Riconosce e quantifica, in casi semplici, situazioni di incertezza.

• Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.

• Riesce a risolvere facili problemi in tutti gli ambiti di contenuto, mantenendo il controllo sia sul processo risolutivo, sia sui risultati.

• Descrive il procedimento seguito e riconosce strategie di soluzione diverse dalla propria.

• Costruisce ragionamenti formulando ipotesi, sostenendo le proprie idee e confrontandosi con il punto di vista di altri.

• Riconosce e utilizza rappresentazioni diverse di oggetti matematici (numeri decimali, frazioni, percentuali, scale di riduzione…).

• Sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, attraverso esperienze significative, che gli hanno fatto intuire come gli
strumenti matematici che ha imparato ad utilizzare siano utili per operare nella realtà.

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’


• Sistema di numerazione da 0 a 20, numeri cardinali e ordinali.  Usare il numero per contare, confrontare, ordinare raggruppamenti di oggetti.
• Confronto e ordine di quantità numeriche entro il 20  Associare a insiemi il numero corrispondente e viceversa.
• Raggruppamenti di quantità in base 10.  Contare in senso progressivo e regressivo entro il 20.
• Valore posizionale.  Confrontare e ordinare i numeri utilizzando i simboli > < =.
• Composizione e scomposizione di numeri con materiale  Conoscere l'aspetto ordinale del numero.
strutturato e non.  Eseguire raggruppamenti, scrivere il numero corrispondente e viceversa.
• Addizioni e sottrazioni entro il 20.  Leggere e scrivere i numeri entro il 20.
1. NUMERI • Calcoli mentali con l’utilizzo di diverse strategie.  Comporre e scomporre i numeri in decine e unità.
 Far corrispondere all'unione d’insiemi disgiunti l'addizione dei numeri.
 Eseguire addizioni.
 Conoscere le coppie di addendi per formare i numeri fino a 10.
 Far corrispondere all'operazione di complemento tra insiemi, la sottrazione tra
numeri.
 Eseguire sottrazioni.
 La sottrazione come operazione inversa rispetto all'addizione.
246

 Formare sequenze numeriche.


• La posizione degli oggetti nel piano e nello spazio.  Localizzare oggetti nello spazio fisico, sia rispetto al soggetto, sia rispetto ad
• Linee curve, aperte e chiuse. altre persone o oggetti usando termini adeguati.
• Regioni interne, esterne e confine.  Individuare le principali forme nella realtà, riconoscerle, denominarle e
• Divisione dello spazio grafico e localizzazione. classificarle.
• Reticoli come incroci di righe e colonne: le coordinate.  Riconoscere e rappresentare linee aperte e chiuse.
2. SPAZIO E FIGURE
• Percorsi: esecuzione, verbalizzazione e rappresentazione  Riconoscere e rappresentare confini e regioni individuando la regione interna e
grafica esterna.
• Uso dei blocchi logici.  Riconoscere la posizione di caselle o incroci sul piano quadrettato.
• Le figure piane (quadrato, rettangolo, cerchio, triangolo).  Conoscere i principali concetti topologici.
• Le caratteristiche geometriche e non (forma, dimensione,  Conoscere le principali figure geometriche piane (blocchi logici).
spessore e colore) di alcune semplici figure geometriche.  Eseguire percorsi guidati in contesti concreti.
• Individuazione di situazioni problematiche di ordine pratico.  Esplorare, rappresentare, risolvere situazioni problematiche utilizzando
INTRODUZIONE AL • Ricerca delle domande chiave per la soluzione di situazioni addizioni e sottrazioni.
3.
PENSIERO RAZIONALE problematiche.  Riflettere su situazioni problematiche e ricercare soluzioni praticabili.
• Rappresentazione grafica del problema.  Leggere una rappresentazione grafica.

• Classificazione e confronto di oggetti in base ad attributi noti  Compiere confronti diretti di grandezze.
(dentro, fuori, vicino, lontano, aperto chiuso, destra sinistra,  Classificare oggetti in base a una proprietà.
pieno, vuoto…).  Classificare oggetti fisici e simbolici (figure, numeri,…) in base ad una proprietà
RELAZIONI, MISURE, • Riconoscimento di caratteristiche di oggetti. data.
DATI E PREVISIONI • Uso dei quantificatori.  Osservare e interpretare dati tabulati in schemi e tabelle.
4.
• Rappresentazione iconiche di semplici dati raccolti:  Raccogliere dati e organizzarli con rappresentazioni iconiche secondo opportune
ideogrammi e istogrammi. modalità.
• Orientamento e lettura di incroci, mappe e piantine su un  Eseguire semplici percorsi su piano cartesiano individuando la posizione di caselle
piano cartesiano: labirinti, percorsi, localizzazione. e incroci.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

• Sistema di numerazione da 0 a 20, numeri cardinali e ordinali.  Usare il numero per contare, confrontare, ordinare raggruppamenti di oggetti.
• Confronto e ordine di quantità numeriche entro il 20.  Associare a insiemi il numero corrispondente e viceversa.
• Composizione e scomposizione di numeri con materiale  Contare in senso progressivo e regressivo entro il 20.
1. strutturato e non.  Confrontare e ordinare i numeri utilizzando i simboli > < =.
 Conoscere l'aspetto ordinale del numero.
 Leggere e scrivere i numeri entro il 20.
 Comporre e scomporre i numeri in decine e unità.
247

 Formare sequenze numeriche.

• La posizione degli oggetti nel piano e nello spazio.  Localizzare oggetti nello spazio fisico, sia rispetto al soggetto, sia rispetto ad
altre persone o oggetti usando termini adeguati.
• Linee curve, aperte e chiuse.
 Individuare le principali forme nella realtà, riconoscerle, denominarle e
2. • Regioni interne, esterne e confine. classificarle.
 Riconoscere e rappresentare linee aperte e chiuse.
 Riconoscere e rappresentare confini e regioni individuando la regione interna e
esterna.
• Individuazione di situazioni problematiche di ordine pratico.  Individuare la posizione di oggetti e persone nel piano e nello spazio, utilizzando
• Rappresentazione grafica del problema. termini adeguati.
3.
 Eseguire semplici percorsi.

• Classificazione e confronto di oggetti in base ad attributi noti


(dentro, fuori, vicino, lontano, aperto chiuso, destra sinistra,
4. pieno, vuoto…).
• Riconoscimento di caratteristiche di oggetti.
• Uso dei quantificatori.
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016
DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
degli apprendimenti
apprendimenti bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE
bimestrali
248

TABELLA VALUTATIVA
DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON RAGGIUNTO LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
(quali aspetti (Cosa valuto ?) APPRENDIMENTO 5 BASE PIENAMENTE RAGGIUNTO 10
considero ?) 6/7 8 /9

NUMERI E Rappresentazione Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive,
CALCOLO del numero rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e
Capacità di opera con i numeri opera con i numeri opera con i numeri opera con i numeri opera con i numeri
calcolo naturali naturali naturali naturali in modo autonomo naturali con correttezza e
Soluzione di Esegue semplici operazioni solo con l’aiuto in situazioni e corretto. sicurezza.
problemi e applica procedure di dell’insegnante. semplici/standard . Esegue semplici operazioni Esegue semplici operazioni
calcolo Esegue semplici operazioni Esegue semplici operazioni e applica procedure di e applica procedure di
Riconosce, rappresenta e e applica procedure di e applica procedure di calcolo calcolo
risolve semplici problemi calcolo calcolo in modo autonomo e in modo con correttezza e
con difficoltà. Applica gli algoritmi di corretto . sicurezza.
Non è autonomo nel calcolo scritto e le Riconosce, rappresenta Riconosce, rappresenta
rappresentare strategie di calcolo orale graficamente e risolve graficamente e risolve
graficamente e risolvere in modo abbastanza semplici problemi con semplici problemi con
semplici problemi corretto. correttezza. sicurezza e flessibilità.
Riconosce, rappresenta
graficamente e risolve
semplici problemi con
qualche incertezza.
Indicatori Si orienta nello spazio Si orienta nello spazio e Si orienta nello spazio. Si orienta nello spazio.
SPAZIO E spaziali. fisico . riconosce le figure Riconosce e utilizza i Riconosce i contenuti in
FIGURE Figure Riconosce le principali geometriche con l’aiuto contenuti in maniera maniera autonoma e
geometriche. figure geometriche. dell’insegnante. corretta. sicura.

RELAZIONI Relazioni Classifica e mette in Non è autonomo Classifica e mette in Classifica e mette in Classifica e mette in
MISURE DATI E relazione. nell’effettuare relazione in contesti relazione in modo corretto relazione in modo sempre
PREVISIONI Indagini Raccoglie dati e li classificazioni. semplici/ standard ed efficace. corretto ed efficace.
statistiche rappresenta graficamente Ha difficoltà a stabilire Raccoglie dati e li Raccoglie dati e li
relazioni, a rappresentare Raccoglie dati e li rappresenta graficamente rappresenta graficamente
graficamente dei dati . rappresenta graficamente in modo autonomo e in modo corretto ed
in contesti semplici. corretto. adatto alle diverse
situazioni.
249

UNITA’ FORMATIVA MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE SECONDA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE IN MATEMATICA

AREA DISCIPLINARE:
MATEMATICO-
MATEMATICA
SCIENTIFICO-
TECNOLOGICA

Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
Competenza
specifica Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e produzioni
artistiche.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti diversi.
DAL PROFILO
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
(Certificazione tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
classe quinta Competenz
scuola e Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
primaria) trasversali
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
250

L’alunno…

• si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l’opportunità di ricorrere a una
calcolatrice.

• Riconosce e rappresenta forme del piano e dello spazio, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create
dall’uomo.

• Descrive, denomina e classifica figure in base a caratteristiche geometriche, ne determina misure, progetta e costruisce modelli
concreti di vario tipo.

• Utilizza strumenti per il disegno geometrico (riga, compasso, squadra) e i più comuni strumenti di misura (metro, goniometro…).
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
DELLE COMPETENZE • Ricerca dati per ricavare informazioni e costruisce rappresentazioni (tabelle e grafici). Ricava informazioni
DISCIPLINARI:
anche da dati rappresentati in tabelle e grafici.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER CUI • Riconosce e quantifica, in casi semplici, situazioni di incertezza.
SI PROGRAMMA)
• Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.

• Riesce a risolvere facili problemi in tutti gli ambiti di contenuto, mantenendo il controllo sia sul processo risolutivo, sia sui
risultati.

• Descrive il procedimento seguito e riconosce strategie di soluzione diverse dalla propria.

• Costruisce ragionamenti formulando ipotesi, sostenendo le proprie idee e confrontandosi con il punto di vista di altri.

• Riconosce e utilizza rappresentazioni diverse di oggetti matematici (numeri decimali, frazioni, percentuali, scale di riduzione…).

• Sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, attraverso esperienze significative, che gli hanno fatto intuire
come gli strumenti matematici che ha imparato ad utilizzare siano utili per operare nella realtà.

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• I numeri naturali entro il 100, con l’ausilio di materiale  Leggere e scrivere numeri fino a 100 e oltre.
1. NUMERI strutturato e non.  Contare in senso progressivo e regressivo.
• Il valore posizionale delle cifre.  Comporre e scomporre numeri in unità, decine e centinaia.
• Quantità numeriche entro il 100: ordine e confronto.  Confrontare e ordinare i numeri.
251

• Raggruppamenti di quantità in base 10.  Raggruppare i numeri in base 10.


• Tavola Pitagorica  Conoscere il valore dello zero.
• Moltiplicazioni entro il 100 con moltiplicatori ad una cifra.  Eseguire addizioni e sottrazioni in riga e in colonna con il cambio.
• Calcolo di doppi/metà, triplo/terza parte …  Associare la moltiplicazione all’addizione ripetuta e al prodotto cartesiano.
• La proprietà commutativa ed invariantiva dell’addizione.  Costruire e memorizzare tabelline.
• Operazioni inverse.  Eseguire moltiplicazioni con moltiplicatore di una cifra.
 Riconoscere numeri pari e dispari.
 Rilevare e applicare la proprietà commutativa di addizione e moltiplicazione.
 Eseguire tabelle dell’addizione, sottrazione e moltiplicazione.
• Destra e sinistra di un disegno.  Riconoscere in una rappresentazione piana punti di vista diversi.
• Simmetria.  Eseguire percorsi in base ad istruzioni.
• Traslazione e rotazione.  Dare istruzioni per l’esecuzione di un percorso.
2. SPAZIO E FIGURE
• Percorsi su griglia e fisici.  Riconoscere, disegnare e descrivere proprietà e caratteristiche delle forme
• Figure piane: angoli, lati e vertici. geometriche note
• Riconoscimento delle figure solide: cubo, parallelepipedo, cono.  Riconoscere, in contesti reali, le principali figure solide.
• Costruzione di oggetti tridimensionali
• Problemi con le 4 operazioni.  Risolvere problemi utilizzando le 4 operazioni
• I dati di un problema (dati utili, inutili, mancanti)  Individuare e collegare le informazioni utili alla risoluzione dei problemi.
INTRODUZIONE AL • Problemi da completare con la domanda.  Rappresentare mediante schemi e tabelle la struttura e il procedimento
3.
PENSIERO RAZIONALE • Problemi da inventare. risolutivo di un problema.
• Rappresentazione attraverso il disegno della situazione  Esporre il procedimento risolutivo.
problematica.
• Spiegazione della strategia risolutiva adottata.
• Riconoscere in una rappresentazione piana punti di vista diversi.  Rappresentare tramite ideogrammi e istogrammi i dati acquisiti in base a uno o
• Eseguire percorsi in base ad istruzioni. più attributi noti.
• Dare istruzioni per l’esecuzione di un percorso.  Argomentare sui criteri adottati per la classificazione e il confronto di oggetti e
• Riconoscere, disegnare e descrivere proprietà e caratteristiche dati
delle forme geometriche note  Leggere e interpretare i dati contenuti in diagrammi, schemi e tabelle
RELAZIONI, MISURE, • Riconoscere, in contesti reali, le principali figure solide.  Usare strumenti di misurazione arbitrari e convenzionali
4. DATI E PREVISIONI • Classificazione e confronto di oggetti e dati in base a uno e più
attributi noti.
• Confronto tra quantità e invarianza.
• Proprietà delle relazioni.
• Argomentazione sui criteri utilizzati per la classificazione.
• Insiemi omogenei, eterogenei.
• Definizione di intersezione.
252

• Lettura e interpretazione di dati.


• Situazioni certe, possibili e impossibili.
• Approccio agli strumenti di misurazione.
• Combinazioni e prodotto cartesiano (combinazione di tutte le
combinazioni possibili)
• Misure di tempo: l’orologio.
• Misure di valore: l’Euro
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE SECONDA
• I numeri naturali entro il 100, con l’ausilio di materiale  Leggere e scrivere i numeri entro il 100. Contare in senso progressivo e
strutturato e non. regressivo.
• Il valore posizionale delle cifre.  Conoscere il valore posizionale delle cifre (da – u). Effettuare confronti e
1.
• Quantità numeriche entro il 100: ordine e confronto. ordinamenti.
• Raggruppamenti di quantità in base 10.  Conoscere l’algoritmo di addizioni e sottrazioni con e senza cambio.
• La tavola Pitagorica
• Destra e sinistra di un disegno.  Effettuare e rappresentare percorsi sul reticolo.
 Riconoscere e rappresentare linee aperte e chiuse.
• Simmetria.
2. • Traslazione e rotazione.
• Percorsi su griglia e fisici.
• Figure piane: angoli, lati e vertici.
• Problemi con le 4 operazioni.  Risolvere semplici problemi con rappresentazioni iconiche e con le operazioni
• I dati di un problema (dati utili, inutili, mancanti) (addizione e sottrazione).
3. • Problemi da completare con la domanda.
• Rappresentazione attraverso il disegno della situazione
problematica.
• Riconoscere, in contesti reali, le principali figure solide.  Classificare elementi in base a una proprietà.
 Confrontare e ordinare grandezze omogenee.
• Classificazione e confronto di oggetti e dati in base a uno e più
attributi noti.
4. • Confronto tra quantità e invarianza.
• Situazioni certe, possibili e impossibili.
• Approccio agli strumenti di misurazione.
• Combinazioni e prodotto cartesiano
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA
CONTENUTI DISCIPLINARI (da programmare per classi parallele)
SETTEMBRE DAL 15/09/ AL 30/09/2016
(Prove d’ingresso e/o unità di transizione)
253

DAL 1/10 AL 15/11 2016 DAL 01/12 /2016 AL 20/01/2017 DAL 01/02/ AL 15/04/2017 DAL 01/04 AL 30/04/2017

VERIFICHE
DAL 20/05 AL 31/05/2017
DAL 16/11 AL 30/11 2016 DAL 20/01/2017 AL 31/01/2017 DAL 15/03 AL 31/03/2017
Verifica e valutazione degli Verifica e valutazione degli apprendimenti Verifica e valutazione degli PROVA DI COMPETENZA
apprendimenti bimestrali bimestrali apprendimenti bimestrali INTERDISCIPLINARE FINALE

RUBRICA VALUTATIVA

DIMENSIONI CRITERI OBIETTIVI DI LIVELLO NON LIVELLO / RAGGIUNTO LIVELLO FUNZIONALE/ LIVELLO ECCELLENTE
(quali aspetti (Cosa valuto ?) APPRENDIMENTO RAGGIUNTO BASE PIENAMENTE 10
considero ?) 5 6/7 RAGGIUNTO
8 /9
NUMERI E Rappresentazion Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive, Conta, legge, scrive,
CALCOLO e del numero rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e rappresenta, ordina e
Capacità di opera con i numeri opera con i numeri opera con i numeri opera con i numeri opera con i numeri
calcolo naturali naturali naturali naturali in modo naturali con
Soluzione di Esegue semplici solo con l’aiuto in situazioni autonomo e corretto. correttezza e sicurezza.
problemi operazioni e applica dell’insegnante. semplici/standard . Esegue semplici Esegue semplici
procedure di calcolo Esegue semplici Esegue semplici operazioni e applica operazioni e applica
Riconosce, rappresenta operazioni e applica operazioni e applica procedure di calcolo procedure di calcolo
e risolve semplici procedure di calcolo procedure di calcolo in modo autonomo e in modo con
problemi con difficoltà. Applica gli algoritmi di corretto . correttezza e sicurezza.
Non è autonomo nel calcolo scritto e le Riconosce, rappresenta Riconosce, rappresenta
rappresentare strategie di calcolo graficamente e risolve graficamente e risolve
graficamente e orale in modo semplici problemi con semplici problemi con
risolvere semplici abbastanza corretto. correttezza. sicurezza e flessibilità.
problemi Riconosce, rappresenta
graficamente e risolve
semplici problemi con
qualche incertezza.
Si orienta nello spazio. Si orienta nello spazio.
SPAZIO E Si orienta nello spazio Riconosce e utilizza i Riconosce i contenuti in
FIGURE Indicatori Si orienta nello spazio e riconosce le figure contenuti in maniera maniera autonoma e
spaziali. fisico . geometriche con l’aiuto corretta. sicura.
Figure Riconosce le principali dell’insegnante.
geometriche. figure geometriche.
254

RELAZIONI Relazioni Classifica e mette in Non è autonomo Classifica e mette in Classifica e mette in Classifica e mette in
MISURE DATI E relazione. nell’effettuare relazione in contesti relazione in modo relazione in modo
PREVISIONI Indagini classificazioni. semplici/ standard corretto ed efficace. sempre corretto ed
statistiche Raccoglie dati e li Ha difficoltà a stabilire Raccoglie dati e li efficace.
rappresenta relazioni, a Raccoglie dati e li rappresenta Raccoglie dati e li
graficamente rappresentare rappresenta graficamente in modo rappresenta
graficamente dei dati . graficamente in autonomo e corretto. graficamente in modo
contesti semplici. corretto ed adatto alle
diverse situazioni.
255

UNITA’ FORMATIVA MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA – CLASSE TERZA

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE IN MATEMATICA


AREA DISCIPLINARE:
MATEMATICO-SCIENTIFICO- MATEMATICA
TECNOLOGICA

Competen Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
za Si orienta nello spazio e nel tempo; osserva, descrive e attribuisce significato ad ambienti, fatti, fenomeni e
specifica produzioni artistiche.

Usa le tecnologie in contesti comunicativi concreti per ricercare dati e informazioni e per interagire con soggetti
diversi.
DAL PROFILO
DELLE Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è in grado di ricercare ed organizzare nuove informazioni.
COMPETENZE
Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli altri, per riconoscere le diverse identità, le
(Certificazione Competen
tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
classe quinta ze
scuola primaria) trasversal Dimostra originalità e spirito di iniziativa. È in grado di realizzare semplici progetti.
i
Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti.
Si impegna per portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
Rispetta le regole condivise, collabora con gli altri per la costruzione del bene comune.
Si assume le proprie responsabilità, chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire aiuto a chi lo chiede.
Ha cura e rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un sano e corretto stile di vita.
256

L’alunno…

• si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l’opportunità di ricorrere a
una calcolatrice.

• Riconosce e rappresenta forme del piano e dello spazio, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono
state create dall’uomo.

• Descrive, denomina e classifica figure in base a caratteristiche geometriche, ne determina misure, progetta e
costruisce modelli concreti di vario tipo.

• Utilizza strumenti per il disegno geometrico (riga, compasso, squadra) e i più comuni strumenti di misura (metro,
goniometro…).
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO
DELLE COMPETENZE • Ricerca dati per ricavare informazioni e costruisce rappresentazioni (tabelle e grafici). Ricava informazioni
DISCIPLINARI:
• anche da dati rappresentati in tabelle e grafici.
(SELEZIONARE OPPORTUNAMENTE
QUELLE ADATTE ALLA CLASSE PER • Riconosce e quantifica, in casi semplici, situazioni di incertezza.
CUI SI PROGRAMMA)
• Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.

• Riesce a risolvere facili problemi in tutti gli ambiti di contenuto, mantenendo il controllo sia sul processo
risolutivo, sia sui risultati. Descrive il procedimento seguito e riconosce strategie di soluzione diverse dalla propria.

• Costruisce ragionamenti formulando ipotesi, sostenendo le proprie idee e confrontandosi con il punto di vista di
altri.

• Riconosce e utilizza rappresentazioni diverse di oggetti matematici (numeri decimali, frazioni, percentuali, scale di
riduzione…).

• Sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, attraverso esperienze significative, che gli hanno
fatto intuire come gli strumenti matematici che ha imparato ad utilizzare siano utili per operare nella realtà.
257

NUCLEI FONDANTI CONOSCENZE ABILITA’

• Numeri naturali entro il 1000, con materiale strutturato e  Operare con i numeri naturali: contare in senso progressivo e regressivo,
non. indicare precedenti e successivi, stabilire relazioni.
• Confronto e ordine di quantità.  Operare addizioni e sottrazioni con numeri decimali.
 Comporre, scomporre e confrontare numeri naturali secondo il valore
• Relazioni fra numeri naturali.
posizionale delle cifre.
• Il valore posizionale delle cifre.
 Conoscere con sicurezza le tabelline.
• Raggruppamenti di quantità in base 10, rappresentazione
grafica e scritta.
1. NUMERI • Addizioni e sottrazioni con i numeri naturali con uno o più
cambi.
• Moltiplicazioni e divisioni tra numeri naturali con metodi,
strumenti e tecniche diverse (moltiplicazioni con due o tre
cifre, divisioni con una cifra al divisore).
• Proprietà delle operazioni.
• Moltiplicazione e divisioni per 1, 100, 1000.
• Le frazioni
• Tabelline: memorizzazione.
• Le principali figure geometriche del piano e dello spazio.  Costruire, mediante modelli materiali, disegnare, denominare e descrivere
• Lessico delle unità di misura più convenzionali. alcune fondamentali figure del piano e dello spazio
• Introduzione del concetto di angolo a partire da contesti concreti.  Individuare gli angolo in figure e contesti diversi
2. SPAZIO E FIGURE • Rette incidenti, parallele, perpendicolari.  Descrivere gli elementi significativi di una figura ed identificare, se possibile,
• Simmetrie di una figura. gli eventuali elementi di simmetria
• Introduzione intuitiva dei concetti di perimetro e di area di figure  Identificare il perimetro di una figura assegnata
piane e del concetto di figure solide.

• Problemi con numeri fino alle migliaia.  Risolvere problemi in ambiti diversi: numerico, algebrico, geometrico, con
• Problemi con addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. una o più domande.

INTRODUZIONE AL • Elementi di un problema.  Analizzare, individuare e collegare le informazioni utili alla risoluzione di un
3. • Terminologia specifica, linguaggio logico. problema.
PENSIERO RAZIONALE
 Descrivere e rappresentare il procedimento risolutivo di un problema.
 Confrontare le diverse strategie risolutive
258

• Classificazioni: diagrammi di Venn, Carrol, ad albero, come  Analizzare dati e rappresentarli graficamente, utilizzando consapevolmente
supporto grafico alla tabulazione. gli strumenti di calcolo.
• Indagini statistiche: rappresentazione di dati (ideogrammi,  Esprimere, con parole proprie, esperienze fatte e rappresentate graficamente
istogrammi, moda) in diversi contesti.
• Indagini statistiche: interpretazione di dati.  Leggere e decodificare dati contenuti in schemi, diagrammi e tabelle
RELAZIONI, MISURE,
• Lettura e interpretazione dei diagrammi di Venn, Carrol e ad  Misurare segmenti, utilizzando misure convenzionali e arbitrarie, collegando
DATI E PREVISIONI
4. albero. le pratiche di misura alle conoscenze sui numeri e sulle operazioni.
• Probabilità del verificarsi di un evento.
• Vari tipi di linee (curve, spezzate, miste, aperte, chiuse,
semplici, intrecciate)
• Linee rette, orizzontali, oblique, verticali, perpendicolari e
parallele.
SAPERI IRRINUNCIABILI AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA

• Conoscere i numeri naturali oltre il 100  Leggere e scrivere i numeri entro il 1000. Contare in senso progressivo e
• Confronto e ordine di quantità. regressivo.
• Il valore posizionale delle cifre.  Conoscere il valore posizionale delle cifre.
 Effettuare confronti e ordinamenti.
• Raggruppamenti di quantità in base 10, rappresentazione
grafica e scritta.  Conoscere l’algoritmo di addizioni, sottrazioni e moltiplicazioni con una cifra
1. al moltiplicatore, con e senza cambio.
• Addizioni e sottrazioni con i numeri naturali con uno o più
cambi.  Moltiplicare e dividere numeri naturali per 10, 100, 1000.

• Moltiplicazioni e divisioni tra numeri naturali con metodi,


strumenti e tecniche diverse (moltiplicazioni con due o tre
cifre, divisioni con una cifra al divisore).
• Moltiplicazione e divisioni per 10, 100, 1000.
• Le principali figure geometriche del piano e dello spazio.  Rappresentare e riconoscere rette in