Sei sulla pagina 1di 2

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE


DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE
INGEGNERIA ELETTRICA
INGEGNERIA GESTIONALE LOGISTICA E PRODUZIONE

A.A. 2012/2013 Esercitazione n°7


1) Disegnare col metodo delle proiezioni ortogonali, utilizzando il numero minimo di viste e sezioni e
quotare funzionalmente i particolari n. 1, 3, 4, 6, 8 dell’Es. n. 4.
2) Disegnare l’assieme (Es. n. 4) in modo da evidenziare i collegamenti funzionali tra le parti (giochi ed
interferenze).
3) Scegliere le tolleranze per le dimensioni funzionali dei particolari n. 1, 3, 4, 6, 8 e scegliere le tolleranze
generali riportando l’indicazione secondo la normativa.
Le principali condizioni funzionali sono:
I) corpo valvola (1)
a. collegamento con gioco con l’albero 4;
b. posizione e grandezza dei 3 fori passanti per collegamenti filettati superiore ed inferiore;
c. posizione dei tre fori filettati per il collegamento con viti mordenti del disco 6.
II) piatto (3)
a. grandezza;
b. posizione fori per il collegamento con albero 4.
III) Albero (4)
a. Portata cilindrica d’estremità (diametro 14) per il collegamento con manovella 8 e disco.
b. Portata cilindrica diametro 14 e 22 per accoppiamento con albero 4.
c. Posizione fori filettati per il collegamento con piatto 3;
d. Grandezza della scanalatura sede del piatto 3;
IV) Disco (6)
a. Posizione e grandezza dei tre fori passanti;
b. Foro centrale per l’albero 4.
V) manovella (8)
a. grandezza fori;
b. posizione fori (interasse);
c. grandezza testa e piede di
manovella (la testa)

Proff. A. Lanzotti - M. Martorelli Esercitatori: Ing. D. Del Giudice, sig. L. Calvanese


UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE
INGEGNERIA ELETTRICA
INGEGNERIA GESTIONALE LOGISTICA E PRODUZIONE

A.A. 2012/2013 Esercitazione n°7

Tolleranze dimensionali: designazione degli accoppiamenti albero foro.


RIFERIMENTI Norme UNI EN 20286; Testo: per lo svolgimento di questa esercitazione è
necessario riferirsi al secondo capitolo del vol. 2° e servirsi delle tabelle che lo corredano.

1. Esercizi su Tolleranze Dimensionali:

a. Determinare grado di tolleranza normalizzato e scostamento fondamentale relativi ad


un foro (Dnominale = 83 mm) del quale siano assegnate le dimensioni limite:
Dmax = 82,949 mm, Dmin = 82,895 mm

b. Determinare la designazione ISO di un foro (Dnominale = 120 mm) le cui dimensioni


limite siano:
Dmax = 120,260 mm, Dmin = 120,120 mm

c. Nel sistema albero-base determinare le tolleranze e gli scostamenti relativi


all’accoppiamento 63 B9/h6, calcolando i giochi e/o le interferenze massime e minime
e indicando esplicitamente se si tratta di accoppiamento incerto, stabile o libero.

d. Con riferimento all’esercizio precedente, individuare un accoppiamento raccomandato


con caratteristiche di accoppiamento limite simili.

e. Nel sistema foro base determinare gli scostamenti e le tolleranze relativi ad un


accoppiamento con interferenza per una dimensione D = 50 mm, prevedendo una
interferenza minima di 0,150 mm.

f. Nel sistema albero-base determinare gli scostamenti e le tolleranze relativi ad un


accoppiamento per una dimensione di 40 mm tale da avere un gioco minimo il più
vicino possibile a 25 m.
2. Grafico degli scostamenti
Con riferimento agli errori di lavorazione ed alle tolleranze dimensionali determinare gli
scostamenti (superiore ed inferiore), i gradi di tolleranza normalizzati e gli scostamenti
fondamentali relativi all’accoppiamento 48 G8/k7, calcolando - sul piano riportato in Fig. 1 - i giochi
e/o interferenze, indicando esplicitamente tutte le caratteristiche dell'accoppiamento (in particolare,
è necessario specificare se si tratta di accoppiamento incerto, stabile o libero). Rappresentare il
diagramma degli scostamenti anche per i seguenti accoppiamenti, calcolando i giochi e/o le
interferenze:
40H8/e8 ; 50H6/g5
scostamenti

18H7/j6 ; 30H8/e8
0 linea dello zero

Fig. 1: piano degli scostamenti.

Proff. A. Lanzotti - M. Martorelli Esercitatori: Ing. D. Del Giudice, sig. L. Calvanese