Sei sulla pagina 1di 18

k 1996–2012 INDICI

nuova edizione
k INDICES 632–821
new edition
in consultazione esclusiva su:
available for reference only at:
casabellaweb.eu

826
GIUGNO 2013

C A S AB E LLA 826
826
4–7
4
CALL FOR ARCHITECTS UNDER 30.
—YOUNG ARCHITECTS IN THE 85TH ANNIVERSARY
OF CASABELLA
-Under 30, oggi, significa essere nati negli anni Ottanta:
l’ultimo decennio del ‘secolo breve’ –secondo la fortunata
definizione di Eric Hobsbawm–, testimoniato dalle immagini
pubblicate in queste pagine
-Under 30, today, means having been born in the 1980s: the last
decade of the ‘short century’ –in keeping with the widely accepted
definition of Eric Hobsbawm– reflected by the images published
here

8—47
-un’immagine tratta dal film di Franklin J. Schaffner
Yes, Giorgio, 1982 in cui Luciano Pavarotti interpreta il ruolo
di un cantante d’opera, Giorgio Fini
-image from the film by Franklin J. Schaffner, Yes, Giorgio, 1982,
in which Luciano Pavarotti played an opera singer, Giorgio Fini

-il Principe Carlo e la Principessa Diana il giorno delle nozze, 8


il 29 luglio 1981 nella Cattedrale di Saint Paul a Londra
-Prince Charles and Princess Diana on their wedding day, 29 July GONÇALO BYRNE
1981, in St. Paul’s Cathedral, London
Riqualificazione e ampliamento del Museo Nazionale
Machado de Castro, Coimbra, 1999–2012
9
Attraverso le pieghe del tempo — il museo di Coimbra
di Gonçalo Byrne
Marco Mulazzani

-Ayrton Senna ripreso nell’abitacolo della sua Toleman-Hart


durante l’esordio in Formula 1 nel Gran Premio del Brasile,
1984
-Ayrton Senna behind the wheel of his Toleman-Hart during his
Formula 1 debut in the Brazilian Grand Prix, 1984

-Frank O. Gehry, Vitra Design Museum, Weil am Rhein,


1987–89 28
-Frank O. Gehry, Vitra Design Museum, Weil am Rhein, 1987–89
DAVID CHIPPERFIELD ARCHITECTS
Museo delle Culture nell’area ex Ansaldo, Milano
30
Una storia milanese: il Museo delle Culture di David
Chipperfield
Marco Biagi

2 sommario
52—69 94–103 Biblioteca

52 94
PEZO VON ELLRICHSHAUSEN ARQUITECTOS Architettura e olio di ricino.
Casa Arco, Concepción, Cile Vita e opere di Marcello Piacentini
53 Francesco Dal Co
Pezo von Ellrichshausen:
casa di vetro in Cile
Giovanna Crespi
104–107 English texts

58
GRABER & STEIGER 104
Villa am Zugersee, Zug, Svizzera 70—93 English Texts
59
Una villa sul Lago di Zug — Graber
& Steiger
Chiara Baglione

70
GUILLERMO HEVIA GARCÍA, NICOLÁS URZÚA
SOLER CON MARCELA SUAZO
Alianza Francesa Jean Mermoz School, Curicó, Cile
71
64
Ancora in Cile: una scuola di Guillermo Hevia García,
MFA MASSIMO FIORIDO ASSOCIATI, Nicolás Urzúa Soler con Marcela Suazo
SUNDAYMORNING Matteo Vercelloni
Casa nella pineta, Marina di
Castagneto Carducci, Livorno
65
Una casa tra i pini della Toscana
di MFA e sundaymorning
Marco Mulazzani
80
PAREDES PEDROSA ARQUITECTOS
Biblioteca pubblica, Ceuta, Spagna
81
All’incrocio delle culture: la biblioteca di Ceuta —
Paredes Pedrosa
Alfredo Zappa
89
Costruire sui resti del tempo
Alfredo Zappa

C A S AB E LLA 826 3
1

80 PAREDES PEDROSA
ALL’INCROCIO DELLE Paredes Pedrosa
Arquitectos
Biblioteca pubblica,

CULTURE: LA BIBLIOTECA
Ceuta, Spagna
fotografie
Fernando Alda

DI CEUTA — PAREDES
PEDROSA
ALFREDO ZAPPA

Ángela García de Paredes


(Madrid 1958) e Ignacio
Pedrosa (Madrid 1957) si
sono laureati all’ETSAM
(Escuela Técnica Superior
de Arquitectura di Madrid)
dove oggi insegnano presso
il Dipartimento di
Costruire una biblioteca pubblica è popolazione di Ceuta è mussulmana, ma ha progettazione. Oltre a
un atto di speranza. L’ambizione di creare in tasca un passaporto spagnolo, la lingua numerosi interventi critici
presso atenei europei e
un ponte tra quello che si sa e quello che la ufficiale è il castigliano, ma quella locale è americani, sono visiting
conoscenza diffusa può trasformare in nuovo il darija. Lo stesso tessuto urbano è fram- professor presso la Scuola
di Architettura di Pamplona,
sapere collettivo. Un progetto per il futuro mentato, contaminato dai dialetti estetici il Politecnico di Valencia,
impalcato sull’esperienza del passato. Ma ci e dalle culture che qui si sono incrociate. l’ESARQ UIC di Barcelona,
l’Andes University in
sono luoghi dove passato e futuro hanno co- L’architettura moresca ha lasciato il campo Colombia e curatori della
1 Biennale Iberoamericana.
-il prospetto principale
nosciuto continue declinazioni e il fermo im- a quella occidentale, le moschee a chiese Lo studio, fondato nel 1990,
della biblioteca, con magine rischia di renderne un ritratto decisa- e cattedrali, l’antica Medina a Piazza della ha prodotto numerose
l’ingresso che dà accesso opere, che hanno
diretto agli scavi archeolo-
mente parziale. Ceuta è uno di questi. Con- Costituzione. Più a sud, a delimitare il con- guadagnato importanti
gici tesa scheggia di Spagna in terra d’Africa. fine col Marocco, una doppia barriera di 8 riconoscimenti internazionali
-main elevation of the library, e sono state esposte, tra gli
with the entrance offering Enclave postmoderna di soli 19 chilometri chilometri di filo spinato, integrata a un ar- altri, presso la Biennale di
direct access to the quadrati in territorio marocchino. Invenzione ticolato “sistema difensivo” finanziato dalla Venezia, il RIBA, l’Aichi
archaeological digs Japan. Tra i lavori in corso,
geopolitica che consente di controllare stra- Comunità Europea, traccia un nuovo e dolo- l’Auditorium di Lugo, la
tegicamente le due sponde dello stretto di roso nec plus ultra rivolto ai flussi migratori sezione Visigota del Museo
di arte romana a Mérida, la
Gibilterra. A tutti gli effetti, un luogo etero- trans-sahariani diretti verso la vicinissima corte di giustizia di Jaén, la
Biblioteca pubblica di
topico dove, nel corso dei secoli, come sulla Spagna. Una linea che ha contribuito a scri- Córdoba. Progetti di
sabbia del deserto, le impronte si sono so- vere pagine drammatiche e tristissime della Paredes Pedrosa sono stati
pubblicati nei numeri di
vrapposte e cancellate vicendevolmente, nostra storia recente e delle politiche anti «Casabella»: 726, ottobre
lasciando un disegno altro. Qui la mitologia migratorie. 2004 (Museo di archeologia
Almería); 736, settembre
ha collocato Abila, la più meridionale delle Per questo complesso insieme di vi- 2005 (Centro congressi
Colonne d’Ercole, limite del mondo cono- cende storiche e sociali, costruire una biblio- Peñíscola); 746, luglio-
agosto 2006 (Teatro
sciuto, su cui era scolpito il confine fisico e teca pubblica a Ceuta rappresenta non solo Olimpia Lavapiés, Madrid);
filosofico del nec plus ultra. Qui la storia re- un atto di speranza, ma anche di fiducia nel 755, maggio 2007 (146
abitazioni sociali a
ale ha lasciato le tracce di greci, cartaginesi, potere taumaturgico della cultura, o meglio Pradolongo Usera); 783,
romani, visigoti, arabi, portoghesi e spagnoli, ex libris. novembre 2009 (Museo e
centro visitatori della Villa
creando un substrato culturale e materiale, Il progetto nasce a seguito di un Romana di La Olmeda
Palencia); 810, febbraio
di non facile decriptazione. concorso bandito dal Ministero della cul- 2012 (Università per
Oggi, oltre il quaranta per cento della tura spagnolo, vinto nel 2007 dallo studio bambini, Gandía, Valencia).

C A S AB E LLA 826 81
2 3

madrileno Paredes Pedrosa Arquitectos. terza dimensione, negando la tradizionale nessuna logica di collocazione in facciata,
Il programma, indicava la necessità di inte- scansione per singoli piani sovrapposti e così come sfuggono ad ogni rapporto di re-
grare diverse funzioni. Da un lato, l’offerta di indipendenti. Gli scavi dell’antica Marinid lazione tra prospetti contigui. Le forometrie
una biblioteca che, alla tradizionale propo- sono stati assunti come nucleo di un grande rispondono infatti alla reciprocità tra interno
sta, avrebbe dovuto affiancare una serie di spazio pubblico attorno al quale la biblio- ed esterno: sono posizionate non per es-
aree specificamente dedicate alla consulta- teca è organizzata in terrazze che abbrac- sere viste da fuori, ma per far vedere fuori a
zione di periodici e quotidiani, ai lettori più ciano e prospettano sui resti del passato. chi sta all’interno dell’edificio, inquadrando
piccoli, agli adolescenti, oltre a una media- Un palinsesto scenografico di grande carica scorci privilegiati del paesaggio urbano.
teca, a un archivio di manoscritti e a un labo- spaziale, all’interno del quale le sale di let- Le strombature, plasmate nel calcestruzzo
ratorio di ricerca. Dall’altro, un polo di valo- tura si sovrappongono a diversi livelli e af- bianco, ne enfatizzano la figura e sottoline-
rizzazione archeologica legato a una serie di facciano sul vuoto campito (potremmo dire ano la direzione di traguardo come avviene
interessanti scavi presenti sul sito, che hanno millimetrato come per un rilievo) da lam- per le feritoie di un bastione. Ma quello che
consentito di riportare alla luce brani e re- pade a sospensione impostate a illuminare all’apparenza sembra pieno, pieno non è e
perti dell’antica Huerta Rufino, la cittadella gli scavi. Sfruttando l’orografia del lotto, dietro la pelle in doghe di alluminio che av-
araba risalente alla dinastia berbera Marinid, all’interno del complesso si può accedere da volge l’intero corpo di fabbrica, si celano
che qui sorgeva nel XIV secolo. due differenti livelli posizionati su facciate altre superfici vetrate. Quando è la luce
Alla complessità del tema si anda- diametralmente contrapposte, uno riservato esterna a prevalere, la facciata sembra mas-
vano ad aggiungere la particolare morfologia alla biblioteca, l’altro all’area archeologica, siccia, quando invece nelle ore serali è la
del lotto, caratterizzato da un impianto non entrambi parte di un sistema di collega- luce interna all’edificio ad avere la meglio, il
propriamente regolare, costretto nel com- mento tra il nucleo funzionale dell’edificio e monolite metallico si smaterializza e mostra
2
patto tessuto costruito di Ceuta e segnato le strade che lo circondano. appieno la sua reale leggerezza. -la localizzazione geografi-
da disomogenei salti di quota tra le vie che Dal punto di vista strutturale, sette Il risultato è riconducibile al citato ca della biblioteca sulla
penisola di Ceuta
lo circondano. Non ultimo, l’impianto ortogo- pilastri triangolari in cemento armato so- sistema passivo di schermatura solare, co- -location of the library
nale delle murature dell’antico insediamento stengono il corpo di fabbrica, culminando stituito da doghe di alluminio perforato, con on the Ceuta peninsula
3
portato alla luce risulta ruotato rispetto al re- al terzo piano nel grande solaio a piastra in superficie opaca color naturale, protetta da -l’inserimento all’interno
ticolo urbano contemporaneo, determinando calcestruzzo che copre l’intera area archeo- un ciclo di anodizzazione per clima marino. dell’abitato; al tessuto
costruito recente fa da
una serie di relazioni geometriche tra nuovo logica e le sale di lettura della biblioteca, se- La schermatura è stata studiata per coronamento il vecchio
e preesistente, risolte attraverso il ricorso a parandole dagli spazi funzionali superiori. Su ridurre l’abbagliamento da luce naturale di forte che domina lo stretto
di Gibilterra
una struttura puntiforme con pilastri a se- questo impalcato è organizzata la principale quanti si trovano all’interno delle sale della -insertion in the settlement;
zione triangolare, di cui diamo conto in altra area espositiva dell’edificio ed è impostata la biblioteca e, al tempo stesso, per abbattere over the recent edification,
the old fort overlooking the
parte dell’articolo. struttura leggera in acciaio, articolata su sei il carico termico incidente sulle facciate e Straits of Gibraltar
Il progetto sviluppato da Paredes Pe- livelli, destinata ad accogliere i depositi, gli il conseguente surriscaldamento degli am-
drosa dialoga con tutte queste contingenze e archivi e gli uffici. bienti interni causato dall’intenso irraggia-
le sfrutta per sviluppare un manufatto archi- Ogni facciata è impaginata in ma- mento solare. I benefici si apprezzano in
tettonico particolarmente interessante, non niera a sé stante dalle altre, in funzione del due direzioni. In termini di qualità luminosa e
solo a livello figurativo. suo orientamento e della sua esposizione massimizzazione nell’uso della luce naturale
La biblioteca è concepita come un all’irraggiamento solare. Coerentemente diffusa, riducendo il ricorso a fonti artificiali
volume compatto che occupa l’intero lotto mutano anche la stratificazione del pac- e ai relativi consumi elettrici. Non seconda-
e include, a preservarla, l’intera area ar- chetto di involucro e le caratteristiche delle riamente, in termini di comfort termico degli
cheologica. All’interno di questo enigmatico schermature solari. Le finestre non sono interni e di ottimizzazione nel dimensiona-
monolite, come in un geode, la concezione dove uno tradizionalmente se le potrebbe mento dei relativi impianti di climatizzazione,
spaziale sfrutta le opportunità offerte dalla aspettare e non hanno apparentemente con sensibili risparmi energetici.

82 PAREDES PEDROSA
4

4
-il fronte a monte, con il
5 6 secondo ingresso diretta-
mente connesso alle sale
di lettura
-the uphill facade, with the
second entrance connected
directly to the reading room
5, 6
-la biblioteca è concepita
come un monolite sfaccet-
tato, la cui immagine muta
sensibilmente in funzione
degli angoli di prospettiva
e della distanza da cui lo
si inquadra
-the library is designed as
a faceted monolith whose
image shifts depending on
the angle and distance of
viewing

C A S AB E LLA 826 83
7

7
-un articolato basamento
8 9
in calcestruzzo bianco
corre lungo il perimetro
dell’edificio, deformandosi
per assecondare le ripide
strade che lo circondano
-a white concrete base runs
along the perimeter of the
building, shifting to match the
steep surrounding streets
8, 9
-le forometrie sono
posizionate per inquadrare
scorci del paesaggio
urbano. Le strombature ne
enfatizzano l’immagine e
sottolineano la direzione di
traguardo
-the openings are positioned
to frame views of the
cityscape. The embrasures
emphasize the image and the
direction for viewing

84 PAREDES PEDROSA
10

Piccole variazioni nella composizione l’inclinazione delle ripide strade che lo


dei pannelli di schermatura, in funzione dei circondano. Elemento tutt’altro che se-
diversi orientamenti e quindi dell’esposizione condario della composizione, pensato per
delle superfici di facciata, dotano la biblioteca andare molto aldilà della banale risposta
di una pelle tanto uniforme quanto differen- a un dettaglio costruttivo, l’attacco a terra
ziata, enfatizzando la sfaccettatura dei volumi. si deforma assimilando soluzioni d’angolo,
Le doghe, con sviluppo verticale di salti di quota, aggetti e finestrature, trasfor-
circa 78 centimetri e luce tra gli interassi di mandosi in uno scultoreo piano sequenza
ancoraggio di 390 centimetri, presentano di forte carica espressiva. Sulla terrazza di
sulla facciata nord un diametro dei fori da copertura è stata realizzata una grande sala
15 mm e una posa orizzontale. Anche sulla di lettura all’aperto, schermata dalla pelle
facciata est i fori sono da 15 mm ma le do- di alluminio perforato che avvolge il resto
ghe seguono un’inclinazione di 8 gradi. Sui dell’edificio e che qui filtra il sole, protegge
prospetti sud e ovest l’irraggiamento è mag- dal vento e consente di spaziare con lo
giore e il diametro dei fori decresce a 8 mm, sguardo a 360 gradi verso il Mediterraneo,
con doghe inclinate di 8,55 gradi, salvo al- l’Atlantico, l’Europa e l’Africa.
cune porzioni a ovest posate in orizzontale. La biblioteca di Ceuta non nasce con
La schermatura solare, ancorata a l’intenzione di essere un manifesto radicale
montanti verticali, è separata dall’edificio da dell’architettura sostenibile. I suoi obiettivi
una passerella in grigliato metallico, funzio- sono altri. Ed è per questo che il percorso
10
nale alla manutenzione e all’ispezione della indagato da Paredes Pedrosa è significa- -ogni facciata è impagina-
facciata. Quest’ultima presenta invece un tivo. Perché dimostra come la ricerca ar- ta in maniera a sé stante.
Le finestre sfuggono al
involucro differenziato per stratificazione, chitettonica e compositiva possa arricchirsi tradizionale rapporto di
che alterna alle campiture traslucide do- attraverso la sensibilità rivolta ai temi dell’ef- relazione tra prospetti con-
tigui
tate di vetrocamera isolanti su telai di allu- ficienza energetica, dei sistemi passivi e -each facade has its own
minio anodizzato, un pacchetto opaco che della bioclimatica, sgombrando il campo da composition. The windows
avoid the traditional
ingloba i montanti strutturali in profilati di tanti equivoci contemporanei nel processo relationships between
acciaio HEB 200. L’insieme è composto di finding form. Tra pochi anni (dal 2020) in contiguous facades

da un paramento esterno in mattoni fac- Europa si potranno costruire soltanto edifici


cia a vista smaltati in bianco (colore che, a energia quasi zero, cioè a bilancio neutro
come noto, riflette la radiazione luminosa tra energia consumata e prodotta. La sfida
e quindi riduce l’assorbimento di energia e non è solo tecnologica e rappresenta una
calore), una generosa intercapedine isolata grande occasione in termini di definizione di
e un paramento interno in pannelli sandwich un nuovo linguaggio compositivo coerente.
con anima isolante in polistirene estruso, Un’opportunità creativa. Così come calce-
con superficie rivolta verso l’intercapedine struzzo, acciaio, vetro hanno rappresentato
in calcestruzzo cellulare e superficie verso all’inizio del secolo scorso la materia prima
gli interni costituita da una lastra di carton- per generare la forma moderna, così l’effi-
gesso. cienza energetica può rappresentare oggi
Un articolato basamento in calce- uno stimolo non solo verso l’inaspettato, ma
struzzo bianco faccia a vista corre lungo soprattutto verso la ricerca di senso e signi-
tutto il perimetro dell’edificio, seguendo ficato. Alfredo Zappa

C A S AB E LLA 826 85
11 15

12 16

DATI DI PROGETTO
-PROGETTO
Paredes Pedrosa
Arquitectos
-ARCHITETTI
Ángela García de Paredes,
Ignacio Pedrosa
-TEAM DI PROGETTAZIONE
Luis Calvo, Lucía
Guadalajara, Álvaro
Rábano, Clemens Eichner,
Blanca Leal, Roberto
Lebrero
-CONTROLLO TECNICO
Juan Antonio Zoido
-STRUTTURE
Alfonso Gómez Gaite.
Gogaite S.L.
13 17 -IMPIANTI
JG Ingenieros
-IMPRESA
Acciona Infraestructuras
-COMMITTENTE
Ministero spagnolo della
cultura
-DATI DIMENSIONALI
6.159 mq superficie dell’area
-CRONOLOGIA
2007: concorso
2008: progettazione
2010–13: costruzione
-LOCALIZZAZIONE
Calle Manuel Olivencia,
Calle Duarte,
Ceuta, Spagna

14 18

0 20m

scala
scala
scala
scala1/750
1/750
1/750
1/750
86 PAREDES PEDROSA
scala
scala
scala 1/750
1/750
scala1/750
1/750
21

11 14 17
-pianta livello 0 (quota -pianta livello 3 (quota -pianta livello 6 (quota
±0,00), ingresso, auditorium, +11,90), banco informazio- +22,40), direzione,
area archeologica ni, sala principale bibliote- uffici e deposito volumi
-plan at level 0 (±0.00), ca, stanze di studio -plan at level 6 (+22.40),
entrance, auditorium, -plan at level 3 (+11.90), adminstration, offices,
archaeological area information desk, main library stacks
12 space, study rooms 18
-pianta livello 1 (quota 15 -pianta coperture (quota
+4,20), area quotidiani, -pianta livello 4 (quota +26,25), spazio di lettura
centro visitatori, area +15,40), sala biblioteca, all’aperto
archeologica area lettura, video e audio -roof plan (+26.25), outdoor
-plan at level 1 (+4.20), -plan at level 4 (+15.40), reading area
newspaper area, visitor center, library room, area for 19
archaeological area reading, video and audio -sezione longitudinale
13 16 -longitudinal section
-pianta livello 2 (quota -pianta livello 5 (quota 20
+8,40), area lettori 0-12 anni, +18,90), area lettori -sezione trasversale
accesso all’area archeologica 13-18 anni -cross-section
-plan at level 2 (+8.40), area for -plan at level 5 (+18.90), 21
children 0-12 years, access to area for readers 13-18 years -esploso assonometrico
archaeological area of age -exploded axonometric

19

20

scala 1/750
C A S AB E LLA 826 87
22

22, 23, 24
-i resti della città medioe-
23 24
vale di Huerta Rufino,
risalenti alla dinastia
berbera Marinid, sono
completamente inclusi nel
nuovo edificio. Le sale di
lettura si affacciano
direttamente sul sito
archeologico. In evidenza i
possenti pilastri che
sostengono il grande
solaio posto a quasi 12
metri sopra il giacimento
-the remains of the medieval
city of Huerta Rufino, dating
back to the Marinid Berber
dynasty, are completely
incorporated in the new build-
ing. The reading rooms face
directly onto the archaeologi-
cal site. Note the powerful
pillars that support the large
slab placed almost 12 meters
above the area

88 PAREDES PEDROSA
Costruire sui resti del tempo 25

Delle modalità di recupero e conservazione dei siti archeologici, e


soprattutto sulla delicata relazione fisica e culturale da sottendere tra opere
a tutela e opere da tutelare, si discute da sempre. Le realizzazioni pratiche,
hanno conosciuto fasi di alterna felicità, forse maggiormente condizionate 26

S 05

S 06

S 08
S 07
nei risultati, più che dalle buone intenzioni dei conservatori, dalla
1 2 3 4 5 6 7 8 9 9' 10 11'
40,50

1,00 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,40 1,00

1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,80

sensibilità, dalla preparazione culturale e dalla visione di progettisti

1,8
H

1
ed esecutori.
H

1,8
S 03 S 03

1,3

1,3
3,4

3,4
2,17

1,3
2,82

1,3
Ogni episodio fa caso a sé. Il destino dei resti dell’antica Huerta Rufino,
G G

1,13 0,41
F'

9,8
1,3

1,3
1,05

E'

1,5
0,96

0
1,3

3,9
3,9
venuti alla luce all’interno del compatto tessuto contemporaneo della città

1,3
1,6
0,25 0,95

1,3

0
F F

0,46

3,9
0
1,3
0
1,18

1,3
D'

1,5

1,3
2,73
2

0
3,9

1,3
di Ceuta, lo testimoniano. Apparati murari e brani del tracciato stradale

3,08

1,3
3,75

3,9
1,3

0
1,3
E

17
C'

,60
0,6
2,47

1,3
1,21
1,3

0
1,11 1,42
3,75

1,3
della cittadella araba risalente alla dinastia berbera Marinid, qui insediatasi

0
3,9

1,3
1,55

3,9
0
S 02 S 02

1,3
2,37

0
B'

1,4

1,4
2,34

30,8

1,3
D 0,35

1,3
0
1,3

1,3
1,82

1,82
2,24
attorno al XIV secolo, sono stati protetti attraverso il loro incapsulamento

3,4
0,38

0
LÍMITE DE PARCELA

1,3
A'

1,3

0
5,2
0,55

1,0
1,3

1,8

0
0
0,38

2,09
all’interno di un nuovo edificio a destinazione culturale. Il programma

1,3

1,01
C

0,53

0,53
2,56

0,18

0,18
1,02 1,37

1,3

3,39
S 01 S 01

1,3
4,2
d’intervento e valorizzazione, sviluppato a seguito del concorso bandito
0,51

1,6
B
1,79

0,12
1
0,3
0
1,8
0,51

3,4
dal Ministero della cultura spagnolo, ha posto in primo piano la volontà di
0

1,3
1,0
0
1,3
LÍMITE DE PARCELA
A 0

2,51
antiguo 0
1,3 3,4
A 0

1,8
1
1,3
17
0
1,3

1
includere gli scavi archeologici senza metabolizzarli, mantenendo una netta
0 0
1,3 3,9
,35
1,3
0 12 16
0
1,3 5
2,3
5
1,4
1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 0,30 1,00 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 1,30 0,08 1,38 0
15

distinzione tra ciò che era e ciò che è. Cercando da un lato di mettere
1,7
1,00 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,98

40,08
14' antiguo

S 04
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12' 12' antiguo 14'

in relazione critica e dialogo le necessità dell’architettura contemporanea


con quelle della città medioevale e sottolineando dall’altro le differenze

S 05

S 06

S 08
S 07
insediative e topografiche dei due reticoli urbani che, a distanza di secoli,
25 sono il risultato di scelte differenti in termini di orientamento ed esposizione
-rilievo del sito archeologico sul pendio antropizzato. 27
-survey of the archaeological Elementi caratterizzanti dell’interpretazione del tema da parte di Paredes
site
26 Pedrosa Arquitectos è l’aver collocato gli scavi al centro di una sorta di
-integrazione tra nuove e scenografia teatrale, quindi non come elemento musealizzato e residuale,
antiche strutture. I pilastri ma come protagonista qualificante degli spazi interni della biblioteca, della
della biblioteca sono con-
formati per non incidere quale diventano paesaggio simbolico. Un paesaggio da poter percorrere
sui reperti archeologici lungo il suo perimetro, da ammirare affacciandosi dai loggiati delle sale
-integration between new and di lettura che lo circondano e verso il quale alzare lo sguardo dalle pagine
historic structures. The pillars
of the library are made so as dei libri. Un luogo vivo. Ben affrancato dai bui recessi e dagli angusti
not to interfere with the sotterranei di molti edifici realizzati sopra i siti archeologici, largamente
archaeological finds pervaso dalla luce naturale, dominato dalla serenità del bianco delle nuove
27
-vista aerea del cantiere in strutture, racchiuso in un volume che si dilata a grande altezza.
fase di avanzamento. In Costruire tutto questo apparato al di sopra del sito archeologico ha influito
evidenza il solaio in calce- sia in termini di concezione strutturale dell’edificio, sia di opere previsionali 28
struzzo del terzo livello dal
quale spiccano le strutture e protezione, sia di organizzazione del cantiere.
di elevazione più leggere, La struttura è schematicamente scomponibile in due organismi distinti,
realizzate in acciaio separati dal grande solaio in calcestruzzo che taglia orizzontalmente il
-aerial view of the worksite in
one of the later phases. Note corpo di fabbrica al terzo livello. Una sorta di ground zero sopra il quale
the concrete slab of the third è impostata l’incastellatura in acciaio dei piani superiori. Il solaio del terzo
level, from which the lighter livello e con esso l’intero edificio è invece sostenuto e collegato al suolo
vertical structures in steel
emerge da possenti pilastri in calcestruzzo a sezione triangolare, diversamente
28, 29 orientati per non interferire con i resti del giacimento archeologico. Ai loro
-immagini del complesso piedi, per evitare di gettare impattanti plinti di fondazione, si è proceduto
apparato di puntellazione
necessario a sostenere le attraverso un intervento di micropalificazione.
casserature per il getto del Naturalmente, per gettare un solaio di queste dimensioni, impostato ad
grande solaio in calce- altezza non trascurabile (+ 11,90 dal suolo), è stato necessario realizzare
struzzo sopra il sito
archeologico un fitto telaio di puntellazione a sostegno delle casseforme.
29
-images of the complex Un apparato che inevitabilmente ha dovuto gravare sul terreno sottostante.
system of struts required to Per non impattare sul sito, i resti archeologici sono stati protetti stendendo
support the formwork for the
pouring of the large concrete del terriccio di riporto, sopra il quale, mediante assiti spessorati e piedi
slab over the archaeological registrabili, sono stati creati i punti di appoggio e i piani per l’incastellatura
site di puntellazione. Il tutto pazientemente asportato a opere concluse. Per
la realizzazione del getto si è fatto ricorso a una cassaforma a perdere
costituita da moduli triangolari di acciaio assemblati in cantiere. Dopo
il disarmo, gli elementi sono stati dipinti di bianco e rimasti a vista come
finitura dell’intradosso rivolto agli scavi. Alfredo Zappa

C A S AB E LLA 826 89
30 A1 A3

21 8 56 31 17

30
-dettagli di facciata. In
alto, sezioni e assonome-

5
4 tria in corrispondenza dei
tamponamenti traslucidi.

39
24

29
20 12
In basso, sezioni e assono-
metria in corrispondenza

5
4 dei tamponamenti opachi.
Legenda -1- doga in allumi-
A2 nio del sistema di scherma-
PIANTA A2 PIANO SUPERIORE A1 A3 5 2 24 2 5 5 tura solare -2- montante di
ancoraggio alla facciata
5 -3- struttura orizzontale in
1 cemento armato -4- strut-
tura verticale in acciaio
HEB200 -5- serramento
con vetrocamera isolante
e telaio in alluminio anodiz-
3 zato -6- passerella in gri-
2
1 gliato per la manutenzione
-7- muratura faccia a vista
2
in mattoni smaltati bianchi
-8- strato isolante a spruz-
11 zo 4cm -9- intercapedine
3
-10- pannello sandwich
composto da pelle esterna
7
in calcestruzzo cellulare
10 coretech 16mm, nucleo in
8 polistirene estruso 80mm,
9 pelle interna in cartonges-
SEZIONE A1 SEZIONE A2 SEZIONE A3 so 13mm -11- sistema di
controsoffittatura in
cartongesso perforato
-facade details. Above,
sections and axonometric at
the position of the translucent
panels. Below, sections and
axonometric at the position of
the opaque panels. Legend
-1- aluminium strip of the
sunscreen system -2- post
A2
for attachment to the facade
7 8 9 10 11 -3- horizontal structure in
A1 A3 reinforced concrete -4-
vertical structure in HEB200
PIANTA A1 PIANO INFERIORE DETTAGLIO DI FACCIATA A steel -5- window with
DETTAGLIO DI FACCIATA A ASSONOMETRIA insulating chamber glass and
anodized aluminium frame
-6- grill walkway for
maintenance -7- exposed
B1 B3 white glazed brick masonry
-8- sprayed insulation layer
4cm -9- interspace -10-
sandwich panel composed
of external skin in Coretech
5
cellular concrete 16mm, core
in extruded polystyrene
80mm, internal plasterboard
4 surface 13mm -11- suspended
ceiling system in perforated
plasterboard

B2
PIANTA B2 PIANO SUPERIORE B1 B3
10

7 10 6

7
8

9 9
8

3
3
6

11

1
1

SEZIONE B1 SEZIONE B2 SEZIONE B3 2

5
6

B2

B1 B3 7 8 9 10 11

PIANTA B1 PIANO INFERIORE DETTAGLIO DI FACCIATA B


DETTAGLIO DI FACCIATA B ASSONOMETRIA

90 PAREDES PEDROSA scala 1/30


31

31
-la grande sala al quarto
32
livello che integra bibliote-
che, aree lettura e spazi
multimediali per la
consultazione di video e
audio
-the large space on the fourth
level that combines the
library, reading areas and
multimedia spaces for the use
of video and audio resources
32
-la stessa sala inquadrata
dalla galleria del livello
superiore. La luce filtrata
dall’involucro schermante
permea gli spazi evitando
fenomeni di abbagliamen-
to e sovraesposizione
causabili dall’intensa luce
naturale
-the same space, seen from
the gallery on the upper level.
The light filtered by the
screened enclosure
permeates the spaces,
preventing glare and
problems caused by intense
natural light

C A S AB E LLA 826 91
33

3,88
3,88
0,39 3,88
3,88
1,28 3,88 4,47 4,47 3,88 3,88 3,88 3,88 3,88
3,88 4,97
3,88
3,88 3,88
3,88

0,90
3,88 0,47 3,88
4,97 3,88
4,46 3,88
3,88 3,88
3,88 2,66
3,88
3,88

7,00
3,88
4,97 3,88 3,88 3,88 3,88 2,67
4,97 1,10
3,88

2,57

3,90 1,55 2,35 3,90 3,40

0,32 4,18 1,08

12 13 14 14' 15 16 17
10,50

3,42 4,97 3,88 3,88 3,88 1,79


0,90

0,90
5,60
9,10

3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 2,58 3,40 3,90 3,90 3,90 3,90 2,35 3,90 3,40 3,40 3,90 3,90 3,90 1,46 1,47 3,90 3,40 3,40 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,90 3,40 3,90 3,90 3,90 5,20 4,20

1,08 1,08 1,08 1,45 0,35 1,08 1,08 1,08 1,08 1,08 1,08 1,08

1 2 3 4 5 6 7 7' B A 7 8 9 10 11 12' 14' 15 16 17 A' B' C' D' E' F' F G H 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 H G F E D C B

3,88
0,79
0,70

0,78

3,88 598 unità 9 unità


0,58

531 unità
1,79
0,70

17 unità
4,46
3,81 5,38 5,67 6,77 2,89 4,04 4,04 4,70

2,57 0,94 1,40


0,68
0,70

29 unità profilo del terrazzo


0,67

35 unità
0,78

14 unità
4,49

3,42
4,97
0,70
0,79

1,18

100 unità 7 unità


0,75

4,97
4,37 29 unità
2,67
0,40 0,70
1,18
0,70

4,46
96 unità 3,88
39 unità 30 unità

33 34
-lo schema distributivo del -la terrazza di copertura
34
sistema di schermatura ospita una grande sala di
solare sull’involucro. Le lettura all’aperto, scher-
doghe di alluminio sono mata dalla pelle di allumi-
perforate con diametri nio perforato che avvolge il
differenziati in funzione resto dell’edificio
dell’orientamento della
facciata cui sono destinate
-the layout scheme of the
-the roof terrace has a large
outdoor reading area,
screened by the perforated
scala no
sunscreen system. The aluminium skin that wraps the
aluminium strips are rest of the building
perforated with holes of
different diameters in keeping
with the orientation of the
facades

92 PAREDES PEDROSA
35

35
-dietro la pelle in doghe di
alluminio che avvolge
l’intero corpo di fabbrica si
celano ampie superfici
vetrate. Nelle ore serali,
quando prevalgono le luci
interne, il monolite si
smaterializza svelando la
sua leggerezza
-behind the skin of aluminium
strips that wraps the entire
edifice, glazed surfaces are
concealed. In the evening,
when the light from inside
takes over, the monolith is
dematerialized, revealing its
lightness

C A S AB E LLA 826 93
«Casabella» è disponibile
CASABELLA Prezzo di copertina
rivista mensile Arnoldo Mondadori Editore Cover price
anche in edizione giapponese, ¤ 12,00 in Italy, ¤ 22,50 in Austria,
monthly magazine 20090 Segrate – Milano
attraverso: ¤ 21,70 in Belgium, $ 36,00 Canada,
Architects Studio Japan Inc. CASABELLA ¤ 22,00 in Finland, ¤ 20,00 in France,
numero 826 / issue 826
8-1 24F Kakuda-cho, Kita-ku, via D. Trentacoste 7, 20134 Milano ¤ 25,50 in Germany, ¤ 20,10 in Portugal (Cont.),
n. 6/2013
Osaka tel +39.02.215631 con 20 linee ra £ 17,00 in United Kindom, ¤ 21,40 in Spain,
anno LXXVII / year LXXVII
530-0017 Japan fax +39.02.21563260 Chf 30,50 in Switerland Fr.,
giugno 2013 / June 2013
tel +81.06.63635701 rivista internazionale di architettura Chf 30,00 in Switerland C.T.,
www.asj-net.com pubblicazione mensile / monthly review Chf 30,50 in Switerland Ger.,
Redazione
Editorial staff registrazione tribunale Milano n. 3108 $ 30,50 United State of America
tel +39.02.215631 del 26 giugno 1953
fax +39.02.21563260 direttore responsabile Abbonamento annuale
email casabella@mondadori.it Roberto Briglia (11 numeri, di cui uno doppio).
email segreteria.casabella@mondadori.it Gli abbonamenti iniziano, salvo diversa
(produzione) Blind-review indicazione da parte dell’abbonato, dal primo
I testi e le proposte di pubblicazione che numero raggiungibile in qualsiasi momento
Editor pervengono in redazione sono sottoposti alla dell’anno.
Francesco Dal Co valutazione del comitato scientifico-editoriale, Italia 86,70 ¤ (prezzo comprensivo del
secondo competenze specifiche e interpellando contributo per le spese di spedizione)
Segreteria di redazione lettori esterni con il criterio del blind-review. Estero 81,90 ¤ + spese di spedizione.
Editorial secretariat Per controllare il prezzo nel proprio Paese
Silvia Sala Distribuzione per l’Italia e l’estero e per abbonarsi, collegarsi all’indirizzo:
Distribuzione a cura di Press-Di srl www.abbonamenti.it/casabella
Coordinamento redazionale
Editorial coordinator Pubblicità Yearly subscription
Alessandra Pizzochero Advertising (11 issues, including one special double issue).
Mondadori Pubblicità spa – 20090 Segrate Subscriptions begin from the first available
Art Direction e progetto Pubblicità, Sede Centrale Divisione Living issue after request, unless otherwise specified
Art Direction and design Direttore: Simone Silvestri by the subscriber.
Tassinari/Vetta tel +39.02.75422675 Outside Italy 81,90 ¤ + shipping costs.
Paolo Tassinari fax +39.02.75423641 You may check the actual price in your own
Francesco Nicoletti Coordinamento: Ornella Forte country and subscribe through:
tel +39.02.75423697 www.abbonamenti.it/casabellasubscription
Comitato di redazione fax +39.02.75423641
Editorial board email ornella.forte@mondadori.it Modalità di pagamento
Chiara Baglione www.mondadoripubblicita.com Inviare l’importo tramite c/c postale
Marco Biagi n. 77003101 a:
Marco Biraghi stampato da ELCOGRAF S.p.A. Press-Di srl – Ufficio Abbonamenti.
Nicola Braghieri Via Mondadori, 15 – Verona Se si usa la carta di credito, segnalare i dati
Federico Bucci nel mese di maggio 2013 necessari (nome e cognome, indirizzo,
Francesco Cellini numero di carta di credito, data di scadenza
Francesca Chiorino copyright © 2013 e firma del titolare) per posta o via fax a:
Pippo Ciorra Arnoldo Mondadori Editore Press-Di srl – Servizio Abbonamenti
Giovanna Crespi Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica Casella Postale 97 – 25126 Brescia
Mercedes Daguerre riservati. Manoscritti e foto anche se non È possibile pagare con carta di credito o paypal
Alberto Ferlenga pubblicati non si restituiscono. anche sul sito:
Massimo Ferrari www.abbonamenti.it
Enrico Molteni Arretrati
Marco Mulazzani 15 ¤. Payment
Ugo Rosa Modalità di pagamento: c/c postale n. 77270387 Payment may be made in Italy through
Carlotta Tonon intestato a Press-Di srl “Collezionisti” (tel any Post Office, order account no. 77003101,
Francesco Venezia 199.162.171 dalle 8.00 alle 18.00 dal lun. al ven. addressed to:
Alfredo Zappa valido solo per l’Italia) specificando sul Press-Di srl – Ufficio Abbonamenti.
bollettino Subscriptions may also be requested by mail
Comitato scientifico-editoriale il proprio indirizzo e i numeri richiesti. or fax using any major credit card; send
Scientific-editorial committee Carta di credito (Cartasì, American Express, card information (name, address, number,
Nicholas Adams Visa, Mastercard e Diners): inviare l’ordine expiration date and signature) to:
Julia Bloomfield via fax (+39.02.95240858) o via e-mail Press-Di srl – Servizio Abbonamenti
Claudia Conforti (collez@mondadori.it) indicando il proprio Casella Postale 97 – 25126 Brescia
Juan José Lahuerta indirizzo, numero e scadenza della carta. You may also pay with credit card or paypal
Jacques Lucan Per spedizioni all’estero, maggiorare l’importo through the website:
Winfried Nerdinger di un contributo fisso di ¤ 5,70 per spese postali. www.abbonamenti.it/casabellasubscription
Joan Ockman La disponibilità di copie arretrate è limitata, tel +39.041.5099049
Sergio Polano salvo esauriti, agli ultimi 18 mesi. Non si fax +39.030.3198202
effettuano spedizioni in contrassegno.
Corrispondenti Per contattare il servizio abbonamenti
Correspondents Back issues Valido solo per l’Italia
Alejandro Aravena (Cile) 15 ¤. tel 199.111.999
Marc Dubois (Benelux) Please send payment to Press-Di srl (dal lunedì al venerdì 9.00–19.00, costo massimo
Luis Feduchi (Spagna) “Collezionisti” (tel +39.02.95681501 from 8.00 della chiamata da tutta Italia per telefoni fissi:
Françoise Fromonot (Francia) to 18.00, Mon-Fri, only from abroad), postal 0,12 ¤ + iva al minuto senza scatto alla risposta.
Andrea Maffei (Giappone) money order account no. 77270387, indicating Per cellulari costo in funzione dell’operatore).
Luca Paschini (Austria) your address and the back issue requested. Dall’estero
For credit card payment (Cartasì, American tel +39.041.5099049
Traduzioni Express, Visa, Mastercard and Diners) send the fax +39.030.3198202
Translations order by fax (+39.02.95240858) or e-mail email abbonamenti@mondadori.it
transiting_s.piccolo (collez@mondadori.it), indicating your address,
card number and expiration date. For foreign Garanzia di riservatezza
Produzione, innovazione deliveries, please add 5.70 ¤ for postage and per gli abbonati
edilizia e design handling. L’editore garantisce la massima riservatezza dei
Production, construction Availability of back issues is limited, while dati forniti dagli abbonati e la possibilità di
innovation and design supplies last, to the last 18 months. richiederne gratuitamente la rettifica o la
Livio Salvadori No COD orders are accepted. cancellazione ai sensi dell’art. 7 del D.L.
Cristina Menotti (grafica) 196/2003 scrivendo a:
Press-Di srl – Direzione Abbonamenti
Webmaster 20090 Segrate (Mi).
Sergio Polano

abbonarsi
conviene! casabellaweb.eu
www.abbonamenti.it/cb