Sei sulla pagina 1di 2

ELEZIONI DEL 1948: NEI MANIFESTI ELETTORALI

https://www.google.com/search?
q=manifesti+campagna+elettorale+1948&sxsrf=ALeKk02KmhcwmPkm1M8PgBDdI168dIVrmQ:1
589964262261&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=2ahUKEwiwx7q4hsLpAhUCXRUIHVUhA
dcQ_AUoAXoECAsQAw&biw=1440&bih=715
(Tenete presente -per capire il valore dei manifesti dei dati di analfabetismo in Italia. Indagine
ISTAT: “1951 ITALIANI E TITOLO DI STUDIO Nel 1951 quasi 20 milioni di italiani (46,3%)
sapevano leggere e scrivere ma non avevano alcun titolo di studio (alfabeti), circa 13 milioni (30%)
erano in possesso della licenza elementare, poco più di 2,5 milioni (5,9%) avevano conseguito la
licenza media, circa 1,4 milioni (3,3%) erano diplomati mentre il traguardo della laurea era stato
raggiunto da appena 422 mila persone (1%). Cinquanta anni dopo, nel 2001, quasi 10 italiani su 100
non hanno titoli di studio, un quarto ha conseguito la licenza elementare, il 30% ha la licenza media
mentre un altro 25% è diplomato. I laureati sono sempre una minoranza, appena il 7,1%”.
https://www.istat.it/it/files/2011/03/Italia-in-cifre.pdf)

Quale Italia si evince guardando i manifesti elettorali della campagna elettorale del 1948?
SONDAGGIO DOXA: la maggior parte delle famiglie italiane ha un reddito inferiore alle cinquanta
mila lire al mese [su questo sito potete vedere il valore di acquisto oggi:
https://www.infodata.ilsole24ore.com/2016/05/17/calcola-potere-dacquisto-lire-ed-euro-dal-1860-
2015/]. Nel 25% delle case manca l’acqua corrente, nel 67% il gas, nell’83% i servizi igienici, nel
73% il bagno, nell’83% il telefono, nel 90% il termosifone, il 60% dei capofamiglia non possiede
alcun mezzo di trasporto.