Sei sulla pagina 1di 7

PREGHIERE DI LIBERAZIONE

PREGHIERE DI PROTEZIONE
Invoco su di me e sui presenti il Sangue dell’Agnello di Dio che toglie i peccati del
mondo, perché ci purifichi da ogni peccato e ci protegga contro ogni influsso del
Maligno e contro ogni sua ritorsione su persone, animali, luoghi e cose.
Nel nome di Gesù io sigillo noi, le nostre famiglie, le nostre case e tutte le nostre
fonti di sostentamento col prezioso Sangue di Gesù Cristo.
Io consacro noi presenti nel Sangue preziosissimo di Gesù Cristo († segno di croce
sulla fronte) sotto il manto di Maria († segno di croce sulla fronte) e sotto la
protezione di San Michele Arcangelo († segno di croce sulla fronte).
Sangue di Gesù scendi su di noi (e le nostre famiglie) e rivestici di te. Sangue di Gesù
rendici refrattarii a ogni attacco occulto infernale. Sangue di Gesù pensaci tu.
Signore Gesù, il tuo Sangue prezioso ci avvolga e ci circondi come scudo potente
contro tutti gli assalti delle forze del male in modo che possiamo vivere pienamente
in ogni istante nella libertà dei Figli di Dio e possiamo sentire la tua pace, rimanendo
saldamente uniti a Te, a lode e gloria del tuo Santo Nome.
Gesù Cristo, proibisci a tutti gli Spiriti perduti, Streghe, Gruppi Satanici o loro
Emissari, Sudditi o Capi di Reami, a Satana e a tutti i suoi figli visibili ed invisibili:
mafiosi, massoni, satanisti e politici corrotti di recarci danno, vendicarsi su di noi, le
nostre famiglie, i nostri amici o di causare deterioramento o danno a qualsiasi cosa da
noi posseduta. Amen.

PREGHIERA DI PERDONO
Benedico e perdono coloro che hanno fatto del male a questa mia sorella, tutti gli
artefici dei malefici. Padre perdonali perché non sanno quello che fanno. Pongo
queste persone sotto il potere del Sangue di Cristo.
COMUNIONE SPIRITUALE
Gesù mio, io credo che sei realmente presente nel Santissimo Sacramento.
Ti amo sopra ogni cosa e ti desidero nell' anima mia. Poiché ora non posso riceverti
sacramentalmente, vieni almeno spiritualmente nel mio cuore. Come già venuto, io ti abbraccio e
tutto mi unisco a te; non permettere che mi abbia mai a separare da te.
Eterno Padre, io ti offro il Sangue Preziosissimo di Gesù Cristo in sconto dei miei peccati, in
suffragio delle anime del purgatorio e per i bisogni della Santa Chiesa.
COMUNIONE CON IL SANGUE DI CRISTO PER LA GUARIGIONE
Spirito Santo Ti prego nel Nome Santo di Gesù di riversare sulle mie ferite profonde,
causate da qualsiasi azione occulta, il Sangue onnipotente di Gesù Cristo mio Signore
e Salvatore, per la mia guarigione completa. Grazie Signore Gesù perché il Tuo
Sangue è balsamo prezioso che mi dona guarigione e forza a lode della Tua Gloria.
Amen.
PREGHIERA DI PROTEZIONE ALLA SANTA CROCE DI GESÙ CRISTO
Colui che leggerà questa preghiera non morirà improvvisamente, non affogherà, non si brucerà,
nessuno potrà ucciderlo, non verrà sconfitto in battaglia. Può essere recitata per se stessi o per gli
altri. Acceca il maligno e gli Spiriti avversi.

O Dio che tutto puoi, O Cristo, che soffristi la morte sul legno santo per tutti i nostri
peccati, ascoltaci.
Santa Croce di Gesù Cristo, abbi pietà di noi.
Santa Croce di Cristo, tu sei la mia (nostra) speranza.
Santa Croce di Gesù Cristo, allontana da me (noi) tutti i pericoli e proteggici dalle
ferite di armi e oggetti taglienti.
Santa Croce di Gesù Cristo, liberami (liberaci) dagli incidenti.
Santa Croce di Gesù Cristo, allontana da me (noi) gli spiriti maligni.
Santa Croce di Gesù Cristo, riversa su di me (noi) tutto il tuo bene.
Santa Croce di Gesù Cristo, allontana da me (noi) tutto il male.
Santa Croce di Gesù Cristo Re, ti adorerò (adoreremo) per sempre.
Santa Croce di Gesù Cristo, aiutami (aiutaci) a seguire la via della salvezza.
Gesù, conducimi (conducici) alla vita eterna.
Amen.
PREGHIERA PER CHIEDERE LA FORZA DI SCACCIARE I DEMONI
Onnipotente Verbo di Dio Padre, Cristo Gesù, Signore di tutto il creato, a te che dasti
ai tuoi apostoli il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni, e il comando
veramente mirabile, di cacciare i demoni; a te che facesti precipitare Satana dal cielo
come una folgore, con la forza del tuo braccio, io rivolgo umilmente la mia supplica:
dà a me, indegnissimo tuo servo innanzi tutto il perdono dei miei peccati, e poi una
fede robusta e il potere di pregare per allontanare e annientare con la forza del tuo
Santo Nome, per i Meriti delle Tue Piaghe e Preziosissimo Sangue e sostenuto dalla
Tua Potenza, Ogni Presenza malefica e demoniaca che turba il tuo servo nostro
fratello e o sorella (nome). Te lo chiedo per te stesso, Signore Gesù Cristo, che devi
venire a giudicare i vivi e i morti e questo secolo nel fuoco. Amen.
PREGHIERE PER IMMOBILIZZARE I POSSEDUTI
Signore Gesù manda i tuoi santi angeli a legare i demoni che danno problemi al
nostro fratello (nome) e affinché non facciano del male a lui, non facciano del male a
noi e non ne facciano ad altri e non arrechino danno all'ambiente circostante e a tutti i
beni materiali presenti in esso. Manda le tue Sante Legioni Angeliche, guidate da S.
Michele Arcangelo, da San Raffaele Arcangelo, da San Gabriele Arcangelo, a legare
le membra di questo fratello/sorella, sotto il controllo di Satana e delle sue legioni,
affinché non facciano del male a lui, non facciano del male a noi, non ne facciano ad
altri e non arrechino danno all'ambiente circostante e a tutti i beni materiali presenti
in esso. Gesù, nel tuo Nome, impedisci agli Avversari, che ho menzionato, di
comunicare fra loro e di aiutarsi a vicenda, in qualsiasi modo. Proibisci loro di
comunicare con me e di fare qualsiasi cosa, a meno che non sia loro ordinata nel tuo
Nome. Amen.
INVOCAZIONE AI SANTI Padre Giuseppe Tomaselli
Maria Santissima Beata Chiara Luce Badano
Maria Vergine Sant’ Eustochia da Messina
Maria Immacolata Sant’Eustochio da Padova
Immacolata Concezione San Leopoldo Mandic
Maria che sciogli tutti i nodi San Vicinio
Maria che sciacci la testa a Satana Santa Faustina Kowalska
Santa Gemma Galgani Madre Speranza
San Paolo della Croce Santa Rita da Cascia
San Carlo Houben San Patrizio
BB MM de Daimiel San Charbel
San Vincenzo Strambi San Vincenzo Ferreri
San Giovanni Paolo II Marta Robin
San Pio IX Teresa Newmann
San Pio da Pietralcina San Giuseppe Moscati
San Francesco d’Assisi Santa Madre Teresa di Calcutta
San Francesco da Paola San Falco di Palena
San Gaetano Catanoso Annalise Mitchell
Sant’ Antonio da Padova Natuzza Evolo
Sant'Antonio Abbate Beata Angela da Foligno
Santa Chiara Santa Teresa d’Avila
San Giuda Taddeo Santa Caterina da Siena
San Paolo di Tarso Santa Caterina da Bologna
Santa Teresa di Lisieaux Beata Anna Caterina Emmerick
San Benedetto Cottolengo Santa Veronica Giuliani
San Giovanni Bosco Maria Valtorta
Alessandrina da Costa Antonio il Grande
Padre Tardif San Ciriaco
Padre Matteo La Grua Beato Francesco Palau
Padre Gabriele Amorth Santi Parenti defunti
Padre Candido Amantini, Santi Esorcisti
Padre Matteo d’Agnone
PREGHIERE DI LIBERAZIONE
Signore Gesù ti imploro in questo momento manda il tuo Spirito su ognuno di noi e
su questo fratello e o sorella, riempici di te, fondici, plasmaci, riempici, usaci,
guidaci, perdonaci, liberaci, guariscici, consolaci e sostienici, per la tua maggior
Gloria e il nostro maggior bene. Concedimi Signore di rievocare il Santissimo giorno
di Sabato dopo la tua morte sulla croce dove scendesti negli inferi rompendo i sigilli
e le catene delle porte dell’inferno per liberare dalla condanna tutti i giusti, ora noi ti
ringraziamo e ti glorifichiamo e ti chiediamo di mandare su ognuno di noi una sola
goccia del tuo Sangue Prezioso assieme al soffio del tuo Santissimo Spirito.
Infiammaci con il tuo Amore infinito affinché i nostri cuori sappiano davvero
perdonare ogni persona che ci fa del male, benedire chi ci maledice, amare il
prossimo nostro come noi stessi e la Santissima Trinità con tutto il cuore, con tutta
l’anima e con tutta la nostra mente.
Immergi tutti noi e le nostre famiglie nel tuo Sangue Prezioso e rivestici della tua
Potente Benedizione e Protezione. Manda in nostro aiuto, in questo momento, i tuoi
Santi Arcangeli Gabriele, Michele e Raffaele, vengano in nostro soccorso, spezzino e
annientino, grazie alla potenza concessa dall’Altissimo, ogni legame occulto,
malefico, medianico e di stregoneria fatto su di noi e sulle nostre famiglie. Per i santi
meriti della Tua Croce, delle Tue Piaghe, del Tuo Sangue e della Tua Passione slega,
spezza, distruggi, annienta e disintegra ogni male, malocchio, maleficio, maledizione,
fattura, ogni rito magico e occulto, ogni offerta satanica e ogni cosa non gradita a te e
si trasformino in grazie, guarigioni, liberazioni, consolazioni e benedizioni che
scendano copiose su di….., sulla sua famiglia e sulle sue generazioni. Custodiscila
sotto il Manto Santo della Vergine Maria affinché lei schiacci la testa del serpente
ogni volta che sarà necessario per essere allontanato dalle sua vita. Fa o Signore che
la nostra Fede cresca insieme alla nostra umiltà, donaci un cuore pronto ad amare e a
perdonare affinché possiamo pregare sempre con fede e gratitudine, mettici sotto il
potente patrocinio di San Giuseppe e concedici di pregare insieme a Te anche oggi
come 2000 anni fa la preghiera che ci hai insegnato: Padre Nostro….
SALMI
“In principio era il Verbo, ed il Verbo era presso Dio, ed il Verbo era Dio. Egli era in
principio con Dio. Tutto si fece per mezzo di lui; e senza di Lui nulla fu fatto di
quanto si fece. In Lui era la vita e la vita era la luce degli uomini. E la luce splende
fra le tenebre, ma le tenebre non l’accolsero. Ci fu un uomo mandato da Dio, il cui
nome era Giovanni. Questi venne per rendere testimonianza alla luce, affinché tutti
credessero per mezzo di Lui. Egli non era la luce, ma venne per rendere
testimonianza alla luce. Il Verbo era la luce vera che illumina ogni uomo che viene in
questo mondo. Egli era nel mondo, ed il mondo per mezzo di Lui fu fatto, ma il
mondo non Lo riconobbe. Venne tra i suoi, ma i suoi non Lo accolsero. Ma a quanti
Lo accolsero, diede il potere di diventare figli di Dio: i quali non da sangue, nè da
volere di carne, nè da volere di uomo, ma da Dio sono nati (Ci si inginocchia). Ed il
verbo si fece carne (ci si alza) ed abitò fra noi. E noi abbiamo contemplato la Sua
gloria: gloria che viene dal Padre al suo Unigenito pieno di grazia e di verita’.”
Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla. Su pascoli erbosi mi fa riposare, ad
acque tranquille mi conduce. Rinfranca l'anima mia, mi guida per il giusto cammino a
motivo del suo nome. Anche se vado per una valle oscura, non temo alcun male,
perché tu sei con me. Il tuo bastone e il tuo vincastro mi danno sicurezza. Davanti a
me tu prepari una mensa sotto gli occhi dei miei nemici. Ungi di olio il mio capo; il
mio calice trabocca. Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne tutti i giorni della mia
vita, abiterò ancora nella casa del Signore per lunghi giorni.

Sorga Dio, i suoi nemici si disperdano e fuggano davanti a Lui quelli che lo odiano.
Come si disperde il fumo, Tu li disperdi; come fonde la cera di fronte al fuoco,
periscano gli empi davanti a Dio. I giusti invece si rallegrino, esultino davanti a Dio e
cantino di gioia. Cantate a Dio, inneggiate al Suo nome, spianate la strada a chi
cavalca le nubi: «Signore» è il suo nome, gioite davanti a lui. Padre degli orfani e
difensore delle vedove è Dio nella Sua santa dimora. Ai derelitti Dio fa abitare una
casa, fa uscire con gioia i prigionieri; solo i ribelli abbandona in arida terra.

Per il resto, attingete forza nel Signore e nel vigore della sua potenza. Rivestitevi
dell'armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia
infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le
Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male
che abitano nelle regioni celesti. Prendete perciò l'armatura di Dio, perché possiate
resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove. State
dunque ben fermi, cinti i fianchi con la verità, rivestiti con la corazza della giustizia, e
avendo come calzatura ai piedi lo zelo per propagare il vangelo della pace. Tenete
sempre in mano lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi
infuocati del maligno; prendete anche l'elmo della salvezza e la spada dello Spirito,
cioè la parola di Dio. Pregate inoltre incessantemente con ogni sorta di preghiere e di
suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza e pregando
per tutti i santi…
VANGELO
Marco 16,9-20
Risuscitato al mattino nel primo giorno dopo il sabato, apparve prima a Maria di
Màgdala, dalla quale aveva cacciato sette demòni. Questa andò ad annunziarlo ai suoi
seguaci che erano in lutto e in pianto. M essi, udito che era vivo ed era stato visto da
lei, non vollero credere. Dopo ciò, apparve a due di loro sotto altro aspetto, mentre
erano in cammino verso la campagna. Anch'essi ritornarono ad annunziarlo agli altri;
ma neanche a loro vollero credere. Alla fine apparve agli undici, mentre stavano a
mensa, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano
creduto a quelli che lo avevano visto risuscitato.
Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura.
Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. E questi
saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno
i demòni, parleranno lingue nuove, 18 prenderanno in mano i serpenti e, se berranno
qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi
guariranno». Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette
alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore
operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che l'accompagnavano.
Marco 9:38-40
Giovanni gli disse: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo
nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri». Ma Gesù disse: «Non
glielo proibite, perché non c'è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito
dopo possa parlare male di me. Chi non è contro di noi è per noi.

Beato l'uomo che ha cura del debole:


nel giorno della sventura il Signore lo libera.
Il Signore veglierà su di lui,
lo farà vivere beato sulla terra,
non lo abbandonerà in preda ai nemici.
Il Signore lo sosterrà sul letto del dolore;
tu lo assisti quando giace ammalato.
Io ho detto: “Pietà di me, Signore,
guariscimi: contro dite ho peccato”.
I miei nemici mi augurano il male:
“Quando morirà e perirà il suo nome?”.
Chi viene a visitarmi dice il falso,
il suo cuore cova cattiveria
e, uscito fuori, sparla.
Tutti insieme, quelli che mi odiano
contro di me tramano malefici,
hanno per me pensieri maligni:
“Lo ha colpito una malattia infernale;
dal letto dove è steso non potrà più rialzarsi”.
Anche l'amico in cui confidavo,
che con me divideva il pane,
contro di me alza il suo piede.
Ma tu, Signore, abbi pietà, rialzami,
che io li possa ripagare.
Da questo saprò che tu mi vuoi bene:
se non trionfa su di me il mio nemico.
Per la mia integrità tu mi sostieni
e mi fai stare alla tua presenza per sempre.
Sia benedetto il Signore, Dio d'Israele,
da sempre e per sempre. Amen, amen.
Salmo 40