Sei sulla pagina 1di 10

Italiano per principianti 2.

Italiano per principianti


2. parte

Olasz nyelv kezdőknek


2. rész

A kiadvány második részében folytatjuk az első részben használt logikát.


A példamondatok fordítását ismét a nyelvtanulókra bízom, az esetleges fordítási prob-
lémákkal kapcsolatosan e-mail-ben kereshetsz meg az olasznyelv@t-online.hu címen.
A levelekre minden héten hétfőn délelőtt fogok válaszolni. Ismétlem az előző részben
leírtakat, hogy ez a tananyag természetesen nem elég a nyelvtanulás elkezdéséhez, eh-
hez feltétlen kell tankönyv, viszont hasznos segítséget nyújthat.

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

BIRTOKOS NÉVMÁSOK
AGGETTIVI POSSESSIVI

il mio libro - il tuo libro - il suo libro - il nostro libro - il vostro libro - il loro libro
la mia casa - la tua casa - la sua casa - la nostra casa - la vostra casa - la loro casa
plurale: miei, mie
tuoi, tue
suoi, sue
nostri, nostre
vostri, vostre
loro

ATTENZIONE: con i nomi di parentela stretta al singolare non va usato l'articolo.


FIGYELEM: a közeli hozzátartózók nevével egyes számban nem használjuk a névelőt.

Es.: mio padre, mio figlio, mia moglie, ecc. MA i miei figli, le mie sorelle, i miei cugini, ecc.

VERBI MODALI
SEGÉDÍGÉK:

POTERE:
io posso noi possiamo
tu puoi voi potete
lui/lei può loro possono

DOVERE:
io devo noi dobbiamo
tu devi voi dovete
lui/lei deve loro devono

VOLERE:
io voglio noi vogliamo
tu vuoi voi volete
lui/lei vuole loro vogliono

Dopo i verbi modali segue sempre l'infinito.


A segédigék után az ige mindig főnévi igenévként szerepel.

Posso entrare?
Vogliamo partire per la Scozia.
Quanti compiti devi fare per domani?

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

RINGRAZIAMENTI:
KÖSZÖNETNYÍLVÁNÍTÁS:

Grazie, Grazie mille,


Ti ringrazio molto, La ringrazio molto

Prego
Figurati / Si figuri
Non c'è di che
Di niente

PASSATO PROSSIMO
KÖZELMÚLT

Si forma usando il verbo essere o avere + il participio passato del verbo in questione.
Az essere vagy az avere ige + az adott ige múlt idejű melléknévi igeneve.

I verbi che hanno come verbo ausiliare il verbo essere vanno concordati in genere e numero
(maschile/femminile e singolare/plurale), quelli col verbo avere invece rimangono invariati.
Azoknál az igéknél, amelyeknél essere a segédige, nemben és számban egyeztetni kell
(hímnem/nőnem és egyesszám/többesszám), az avere igével ragozott alakok változatlanok.

ANDARE CAPIRE
Sono andato/Sono andata Ho capito
Sei andato/Sei andata Hai capito
È andato/È andata Ha capito
Siamo andati/Siamo andate Abbiamo capito
Siete andati/Siete andate Avete capito
Sono andati/Sono andate Hanno capito

Il participio passato dei verbi terminanti in -ARE è -ato, cercare  cercato


Il participio passato dei verbi terminanti in -ERE è -uto, ottenere  ottenuto, ma con
moltissime eccezioni
Il participio passato dei verbi terminanti in -IRE è -ito, dormire  dormito, con alcune
eccezioni

QUANDO USARE AVERE E QUANDO ESSERE?


Mikor használjuk az AVERE és mikor az ESSERE igét?

1) con l'ausiliare ESSERE si coniugano:


a) verbi di moto/mozgást jelentő igék: andare, venire, tornare, partire, uscire,
entrare, salire, scendere, giungere (eccezioni/kivételek: viaggiare, camminare,
passeggiare)
b) verbi di stato in luogo/helyhatározó igék: essere, stare, rimanere, restare

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

c) alcuni verbi intransitivi/tárgyatlan ige: succedere, nascere, morire, piacere,


sembrare, diventare, durare, costare, piacere, ecc.
d) tutti i verbi riflessivi/minden visszaható ige: svegliarsi, vestirsi, trovarsi, lavarsi,
addormentarsi, ecc.

2) con l'ausiliare AVERE si coniugano:


a) verbi transitivi/tárgyas igék: mangiare, bere, dire, fare, leggere, studiare,
guardare, mettere, prendere, scrivere, chiedere, aprire, ecc.
b) alcuni verbi intransitivi/néhány tárgyatlan ige: dormire, ridere, lavorare,
decidere

3) alcuni verbi possono essere coniugati sia col verbo avere che col verbo essere, ma il loro
significato è differente.
Néhány ige ragozható mindkét igével (avere vagy essere), de a jelentésük ez esetben eltér.
Se la costruzione è transitiva (cioè con oggetto) si usa il verbo avere, se è
intransitiva (senza oggetto) si usa il verbo essere.
Ha az igeszerkezet tárgyas (azaz van tárgy), az avere igét használjuk, ha tárgyatlan (nincs
tárgy) az essere igét használjuk.

Cambiare: Roberto ha cambiato macchina. / Roberto è molto cambiato ultimamente.


Passare: Ho passato due settimane al mare in Sardegna. / Sono passato da mio fratello
stamattina.
Iniziare: Ho iniziato a studiare l'inglese due anni fa. / Il film è appena iniziato.
Crescere: Quella donna ha cresciuto i figli da sola. / Mio figlio è cresciuto di 10 centimetri
dall'estate scorsa.

Altri verbi che si comportano così sono cominciare, finire, scendere, salire, correre.
Egyéb hasonló ragozású igék:

ALCUNI PARTICIPI PASSATI IRREGOLARI:


NÉHÁNY RENDHAGYÓ MÚLT IDEJŰ MELLÉKNÉVI IGENÉV:

sconfiggere sconfitto distruggere distrutto muovere mosso


leggere letto fare fatto rompere rotto
scrivere scritto dire detto chiudere chiuso
accendere acceso bere bevuto cuocere cotto
prendere preso vedere visto correre corso
mettere messo piangere pianto spingere spinto
perdere perso scegliere scelto tradurre tradotto
spegnere spento nascere nato succedere successo
raccogliere raccolto morire morto venire venuto
scendere sceso aprire aperto rimanere rimasto
vivere vissuto chiedere chiesto vincere vinto

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

IMPERFETTO
FOLYAMATOS MÚLT

ESSERE AVERE

ero avevo
eri avevi
era aveva
eravamo avevamo
eravate avevate
erano avevano
STUDIARE
studiavo
studiavi
studiava
studiavamo
studiavate
studiavano
CORRERE
correvo
correvi
correva
correvamo
correvate
correvano
DORMIRE
dormivo
dormivi
dormiva
dormivamo
dormivate
dormivano

La coniugazione dell'imperfetto è abbastanza regolare, tra le eccezioni ci sono:


A folyamatos múlt ragozása meglehetősen szabályos, az alábbi kivételekkel:

BERE (bevevo), DIRE (dicevo), FARE (facevo), TRADURRE (traducevo)

IMPERFETTO o PASSATO PROSSIMO?

Ogni azione passata, proprio perché finita, può essere espressa col passato prossimo se vogliamo
riferire soltanto quello che è accaduto.
Minden megtörtént esemény, mivel már lezárult, kifejezhető passato prossimo-val, ha csak azt
akarjuk kifejezni, ami megtörtént.
Se invece vogliamo dire cosa accadeva in un certo momento del passato allora si usa l'imperfetto.
Ha azonban azt is ki akarjuk fejezni, hogy mi történt a múlt egy adott pillanatában, akkor az
imperfetto-t használjuk.

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

1) IMPERFETTO
Azione passata abituale-ripetuta o descrizione di persone, animali, situazioni, luoghi,
ambienti
Szokásszerű- ismétlődött múltbéli cselekvés vagy személyek, állatok, helyek és környezetek
leírása
Da ragazzo giocavo spesso a pallone. / Quando vivevo in Irlanda bevevo sempre la birra
Guinness. / La mia gatta si chiamava Bubi ed era molto graziosa. / Sulla vetta della
montagna l'aria era molto pulita.

Azione in un momento preciso non conclusa


Egy adott pillanatban történt, le nem zárult cselekvés
Ieri alle 9 Francesco dormiva ancora.

2) IMPERFETTO + IMPERFETTO
Azioni contemporanee
Egyidőben történő több cselekvés

Guardavo l'atlante geografico ed ascoltavo la musica.

3) PASSATO PROSSIMO
Azione conclusa
Lezárult cselekvés
I miei amici sono stati a Londra una settimana fa. / Abbiamo studiato insieme tutto il
pomeriggio. / Che cosa hai fatto sabato scorso? / Hai visto la partita ieri sera?

4) PASSATO PROSSIMO + PASSATO PROSSIMO


Azioni concluse in successione
Egymást követő, lezárult cselekvések
Mi sono svegliato, mi sono fatto la doccia, ho bevuto un caffè e poi sono uscito di casa.

5) PASSATO PROSSIMO + IMPERFETTO


Azione in corso interrotta
Folyamatban lévő, megszakadt cselekvés
Mentre guardavo il film è andata via la luce. / Stava dormendo quando ha squillato il
telefono. / Mi sono messo un maglione perché avevo freddo.

IL PASSATO CON I VERBI MODALI


A MÚLTIDŐK A SEGÉDIGÉKKEL

Ho dovuto 
Ho voluto  prendere il treno delle 8 = Ho preso il treno delle 8
Ho potuto 

Dovevo 
Volevo  prendere il treno delle 8 = e ho preso il treno / ma non ho preso il treno
Potevo 

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

Col passato prossimo l'azione è veramente accaduta.


A passato prossimo-val a cselekvés valóban megtörtént.
Con l'imperfetto invece bisogna completare la frase altrimenti non è chiaro se l'azione è accaduta
oppure no.
Az imperfetto-val viszont be kell fejezni a mondatot, egyébként nem világos, hogy a cselekvés
megtörtént-e vagy sem.

IL TRAPASSATO PROSSIMO

Il trapassato prossimo si usa per indicare un'azione passata avvenuta prima d'un'altra azione passata.
A trapassato prossimo egy múltbéli cselekvéshez képesti múlt idejű cselekvést fejez ki.
Nell'altra frase ci può essere sia l'imperfetto che il passato prossimo.
A másik mondatban állhat az ige akár passato prossimo-ban, akár imperfetto-ban.
Si forma con l'imperfetto del verbo avere o essere ed il participio passato del verbo.
Az avere vagy az essere ige imperfetto alakjából és az ige múltidejű melléknévi igenevéből áll.

Ho letto il libro che mia moglie mi aveva regalato per il compleanno.


Siccome eravamo rimasti senza benzina, siamo tornati a casa a piedi.

L'AVVERBIO DI LUOGO CI

La particella avverbiale "ci" risponde alla domanda "dove?" e significa "lì, in questo o in quel
luogo".
A "ci" helyhatározó szócska a "hol, hová"? kérdésre válaszol és a jelentése "ott, ezen vagy azon a
helyen".
Nelle risposte sostituisce il luogo al quale si fa riferimento nella domanda.
A válaszokban azt a helyet helyettesíti, amelyre a kérdésben hivatkoztunk.

Siete mai stati in Spagna? Sì, ci siamo stati ad ottobre.


Vieni in discoteca con noi stasera? No, non ci posso venire perché devo studiare storia per domani.

JÖVŐ IDŐ
FUTURO
ESSERE AVERE
sarò avrò
sarai avrai
sarà avrà
saremo avremo
sarete avrete
saranno avranno

AMARE CREDERE PARTIRE

amerò crederò partirò


amerai crederai partirai
amerà crederà partirà

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

ameremo crederemo partiremo


amerete crederete partirete
ameranno crederanno partiranno

QUANDO SI USA IL FUTURO:


MIKOR HASZNÁLJUK A JÖVŐ IDŐT?

Progetti/tervek: Quest'anno cercherò un altro lavoro. / Il prossimo anno faremo un


viaggio in Perù.
Previsioni/előrejelzés, jóslat: Mario diventerà un ottimo medico. / Secondo me domani
pioverà e farà freddo.
Stime/becslés: Alessia è giovane, non avrà più di 25 anni. / Che ore sono? Mah,
saranno le 4.
Promesse/ígéret: Va bene, stasera finirò tutti i compiti. / Da domani ci metteremo a dieta.

FUTURO ANTERIORE o COMPOSTO

Questa forma indica eventi e fatti considerati come compiuti ma che si trovano nell'ambito
dell'avvenire e dell'anteriorità.
Ez az alak lezártnak tekintett eseményeket és tényeket jelöl, melyek egy másik jövő idejű cselekvés
bekövetkeztekor már be lesznek fejezve.
Analogamente al futuro semplice il futuro anteriore può indicare una supposizione su un
avvenimento (Sabrina non c'è, sarà uscita con Emilia).
Az egyszerű jövőhöz hasonlóan, a futuro anteriore jelenthet egy eseménnyel kapcsolatos
feltételezést.

Si forma col futuro del verbo essere o avere ed il participio passato del verbo.
Az essere vagy az avere ige jövő idejű alakjával és az ige múlt idejű melléknévi igenevével képezzük.

sarò, sarai, sarà andato/andata avrò, avrai, avrà fatto


saremo, sarete saranno andati/andate avremo, avrete, avranno fatto

Esempi:
Appena avremo preso lo stipendio partiremo per la Spagna.
Inviterò i miei amici dopo che avrò cambiato casa.

TROVARSI / SENTIRSI
Questi due verbi in ungherese si traducono entrambi con "érzi magát", in italiano invece è
importante la distinzione. Trovarsi è una sensazione che viene dall'esterno e dall'ambiente che ci
circonda, sentirsi è soggettivo e riferito alla persona.
Ezt a két igét magyarra az “érzi magát” fordulattal fordítjuk, olaszul viszont fontos a
megkülönböztetésük. Trovarsi egy érzésre utal, amely kívülről és a minket körülvevő környezetből
érkezik, a sentirsi viszont szubjektív és a személyre vonatkozik.

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

Non ci siamo trovati bene in Germania.


Come ti trovi a New York?

Mi sento male, sicuramente ho la febbre e mal di testa.


Ci sentiamo molto felici quando stiamo insieme.

A o IN?
a casa
a scuola
a letto
a lezione
a tavola
a destra/a sinistra
a Nord / a Sud / a Est / a Ovest
a colazione / a pranzo / a cena
a mezzogiorno / a mezzanotte
al mare
a 10 [ecc.] anni
a metà
all’ombra / al sole
al cinema
al bar
al ristorante
alla stazione
alla posta
a Roma

in pizzeria
in discoteca
in città
in centro
in bagno
in classe
in palestra
in caserma
in prigione
in ufficio
in piscina
in biblioteca
in banca (però: vado alla Banca Commerciale - megyek a Kereskedelmi Bankba)
in montagna
in albergo
in gelateria
in Italia
in treno, in autobus, in tram, in aereo, in macchina
in tv

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo


Italiano per principianti 2.

CHE TEMPO FA?


MILYEN AZ IDŐ?

Il tempo è bello / è brutto. oppure Fa bel tempo / Fa brutto tempo


Fa caldo / Fa freddo
È sereno / coperto / nuvoloso / variabile
C'è il sole
Piove
Nevica
Tira vento
C'è una fitta nebbia
La temperatura è in aumento / in diminuzione
Il mare è calmo / mosso / molto mosso / agitato

PRONOMI INTERROGATIVI
KÉRDŐSZAVAK

Perché?
Dove?
Come?
Quando?
Chi?
Che cosa?
Quanto/quanta/quanti/quante?

www.olasztanar.blogspot.com Stefano De Bartolo