Sei sulla pagina 1di 2

5/02/2020 SCHUBERT

 Romanticismo Schumann (4 sinfonie), Mendelssohn utilizza un po' la forma sonata, Liszt


tratta sinfonia a modo suo
 1° tempo sinfonie in forma sonata

Sinfonia INCOMPIUTA, la più famosa: cosa usa per gli sviluppi?

Melodia pianissimo di violoncelli e contrabbassi diventa l’elemento più inquietante

Due temi che non vengono cambiati più di tanto, estranei agli sviluppi, ma il secondo mai
completato, sempre interrotto da accordo drammatico, inquietudine, dissonante; due melodie in
terreno pesante. Strategia non più beethoveniana di sviluppo temi con elaborazione ma far
emergere elementi secondari, altrove dove al romantico piacerebbe andare ma dove non arriva mai,
fine tragica.

Attraverso lied e musica strumentale

CARL MARIA VON WEBERN


 Virtuoso di pianoforte, mani grandi e tastiera un po' più stretta di quella di oggi
 Romantico radicale, non sopporta movimenti in forma sonata, tre movimenti a volte
diventano 2, scrive concerti per clarinetto (collaborazione tra virtuoso e compositore)

Konzertstuck op.79, concerto per pianoforte e orchestra:

Movimenti tutti collegati fra loro (da Beethoven che collega 2 con 3 tempo concerto ultimo per
pianoforte, anche Mendelssohn) rendere tutto unitario, facendo circolare stesso materiale in tutti
movimenti: CICLICITA’. Movimenti collegati da raccordi.
Forma richiama poco forma sonata ma questo concerto prova a raccontare una storia.
Strano: marcia in do maggiore pianissimo di orchestra senza pianoforte che si avvicina sempre di più;
il pianoforte fa glissato e collega la marcia pianissimo a marcia fortissimo (pianoforte diventa
personificazione del personaggio).
Musica che si modella su una narrazione. Conclude il giorno in cui va in scena nel 18 giugno 1821:

“IL FRANCO CACCIATORE”, un singspiel “Der Freischütz”, con recitativi cantati (simile a flauto magico
di Mozart e il Fidelio di Beethoven), tentativo di opera tedesca. Buona parte di opera si svolge in
misteriosa e oscura foresta (ambientazione romantica), importanti il fantastico e il magico (elementi
tipici di opera tedesca tipo nel “Flauto magico”). Tutto poi è lotta tra bene e male già in overture (in
Italia sinfonia avanti l’opera) che sintetizza già tutta la storia raccontata nell’ opera: melodia iniziale
di 4 corni; introduzione lenta ADAGIO, poi abbiamo ALLEGRO con 2 temi: 1 elemento demoniaco e 1
elemento positivo (Agate, fidanzata di Max), e da overture sappiamo chi vince alla fine. Pubblico la
sente come opera tedesca. Cerca di replicarla con opera “Euriante” ma non ha altrettanto successo
tra i tedeschi.
Trama: MAX cacciatore fidanzato di AGATE che aspetta il giorno dopo per sposarlo quando c’è gara
di caccia. Valzer, tutti festeggiano tranne Max che sbaglia tiro. Appare Caspar che colpisce aquila
altissima con pallottola magica e Max chiede se ne ha un’altra per lui. Deve andare in fondo a gola
del lupo con lui (luogo romantico circondato da miti e leggende inquietanti). Max scendendo la gola
ha allucinazioni (madre e Agate). Caspar ha venduto la sua anima a Demone Samiel e ha tentato di
vendergli Max e Agate, e pallottola invece di colpire aquila colpisce Agate. Fine: segnali inquietanti
in casa di Agate. Gara di tiro dove pallottola va a cuore di Caspar grazie misterioso personaggio.
Tutto si svela, festa finale, alla fine potrà sposare Agate.
Elementi folkloristici: valzer, coro cacciatori prima di gara con corni.

ROBER SCHUMANN
 Nasce nel 1810, primo compositore della GENERAZIONE DEL 10’ (più giovani di 20 anni
rispetto Webern, 10 rispetto Schubert), vive di più lacerazione tra essere e dover essere
tipica dei romantici che Beethoven invece vive eroicamente, lui lo subisce molto con
infermità psichica.
 Vita molto attiva: critico musicale, scrive musica, legge molto (letteratura in sua musica),
musica come qualcosa di poetico, mai banalizzarla. Vede tutto sopra le righe.
 Conflitto in famiglia, madre voleva che facesse giurisprudenza, lui vuole fare virtuoso di
pianoforte con insegnante Wieck e figlia Clara con cui si sposa (poi sarà una delle più
virtuose di pianoforte dell’ ottocento, ma suo padre non voleva). Anche Robert voleva, fa
pesistica con quarto dito perché il più debole. Così si rovina il tendine e non può più fare il
virtuoso.
 Lieder che anno riferimento a questa storia (omaggio a Clara)
 Fonda nel 1835 rivista musicale dove emerge aspetto critico: 1. recuperare e valorizzare
musica del passato per 2. contrastare immediato passato e il presente perché musica di oggi
non è poetica, 3. va superata per un futuro di musica romantica e poetica. In questa rivista
si firma con 3 firme diverse, sono 3 sensibilità diverse: Florestan in articoli irruenti, Euselius
in articoli in tono più basso, Maestro raro (è nomignolo del suo maestro di pianoforte) dove
argomenta fra posizioni diverse per trovare equilibrio. Nome da romanzo di Jean Hole,
Frengheliare romanzo di formazione, rapporto maschera/volto

Potrebbero piacerti anche