Sei sulla pagina 1di 1

Dante Alighieri Dante Alighieri 1.

INTRODUZIONE (Firenze 1265 - Ravenna 1321), poeta e prosatore, teorico letterario e


pensatore politico, considerato il padre della letteratura italiana. La sua opera
maggiore, la Divina Commedia, � unanimemente ritenuta uno dei capolavori della
letteratura mondiale di tutti i tempi. Dante nacque tra il maggio e il giugno del
1265 da una famiglia della piccola nobilt�. L'evento pi� significativo della sua
giovinezza, secondo il suo stesso racconto, fu l'incontro con Beatrice, la donna
che am� ed esalt� come simbolo della grazia divina, prima nella Vita nuova e
successivamente nella Divina Commedia. Gli storici hanno identificato Beatrice con
la nobildonna fiorentina Beatrice o Bice Portinari, che mor� nel 1290 neanche
ventenne.

PUBBLICIT�

Ads by Teads
Dante la vide in tre occasioni ma non ebbe mai l'opportunit� di parlarle. Non si sa
molto della formazione di Dante, ma le sue opere rivelano un'erudizione che copre
quasi l'intero panorama del sapere del suo tempo. A Firenze fu profondamente
influenzato dal letterato Brunetto Latini, che compare come personaggio nella
Commedia (Inferno, canto XV), e sembra che intorno al 1287 frequentasse
l'Universit� di Bologna. Durante i conflitti politici che ebbero luogo in Italia in
quell'epoca, si schier� con i guelfi contro i ghibellini, partecipando nel 1289 ad
alcune azioni militari (a Campaldino contro Arezzo e nella presa di Caprona contro
Pisa). Inizi� l'attivit� politica nel 1295, iscrivendosi alla corporazione dei
medici e degli speziali. Quando la classe dirigente guelfa si spacc� tra bianchi e
neri (questi ultimi legati al papa per interessi economici), Dante si schier� con i
primi, che avevano il governo della citt�. Ricopr� vari incarichi e nel 1300, dopo
una missione diplomatica a San Gimignano, fu nominato priore (uno dei sei) per il
bimestre 15 giugno - 15 agosto, e ricopr� quel ruolo