Sei sulla pagina 1di 1

Esame di Fluidodinamica – 24.01.

2018

nome: .............................. cognome: ................................ I = .....

Corso di Studio (Ing. Gestionale; Ing. Meccanica: corso A, corso B): ......................................

1. Nel sistema in figura la parete ABC, incernierata in A, è composta


da un arco (pari a 1/4) di circonferenza AB, di raggio h2 , e dal
r
tratto rettilineo BC. La parete è bagnata a sinistra da acqua (ρ2 = FC C pa
1000 kg/m3 ), contenuta in un serbatoio il cui pelo libero è alla ∆
pressione atmosferica; a destra la parete è bagnata da un liquido B
di densità ρ1 = (700 + I) kg/m3 , contenuto in un serbatoio chiuso ρ h1
1
con aria alla pressione relativa pra = (20 + I/2) kP a. Si conoscono, h2
inoltre, le seguenti quantità geometriche: h1 = (1+I/100) m; ∆ = A g
0.2 m; h2 = 0.7 m; b = 1 m (profondità della parete). Valutare
y
le componenti della forza complessiva esercitata dai fluidi sulla ρ
2
parete ABC. Calcolare, inoltre, la forza da applicare in C, FC , per x
evitare che la parete ruoti.
Fx = ................kN Fy = ................kN FC = ................kN

2. Il recipiente cilindrico in figura, di diametro D = (3 + I/50) m, è inizialmente pieno di acqua con h0 =


(1.5 + I/100) m e h1 = (0.5 + I/200) m, mentre la parte rimanente è occupata da aria a pressione p0 =
(2 + I/50) bar (pressione ambiente pari a 1.013 bar). L’acqua può uscire attraverso il condotto di dia-
metro d = (3 + I/50) cm e ∆ = (30 + I/5) cm. Valutare l’altezza H0 del getto nelle condizioni iniziali.
Calcolare, inoltre, il tempo, ∆t, necessario a ridurre del (70 + p0
I/5)% il volume di acqua contenuto al di sopra di h1 (linea trat-
teggiata) nell’ipotesi di trascurare gli attriti e di considerare co-
stante p0 . h0
Volendo, infine, effettuare più velocemente lo stesso svuotamen- H 0
to (stesse condizioni iniziali e finali e p0 costante), si inserisce sul
condotto di uscita una pompa che fornisce un lavoro all’unità di ∆ h1
d
massa Lp = (25 + I/5) J/kg. In tali condizioni, calcolare il nuovo
valore dell’altezza iniziale del getto, H0′ , e il nuovo valore, ∆t′ ,
necessario allo svuotamento supponendo che Lp sia costante. D

H0 = ................. m ∆t = ................. s H0′ = ................. m ∆t′ = ................. s

3. Si consideri un circuito chiuso percorso da acqua (ρ = 1000 kg/m3 , ν = 1.15 · 10−6 m2 /s), in cui sono presenti
una turbina e una pompa. La tubazione è in acciaio commerciale, con diametro D = (40 + I/2) mm. La
lunghezza complessiva del circuito è di (35 + I/2) m e sono presenti 6 gomiti avvitati. Quando la portata
è pari a Q = (10 + I/2) m3 /h, le perdite fluidodinamiche nella pompa sono pari a Yp = (100 + I/10) J/kg.
Per il lavoro all’unità di massa ottenuto dalla turbina, Lt , e assorbito dalla pompa, Lp , valgono le relazioni:
Lt = (200 + 20 u), Lp = (650 − 50 u), con Lt e Lp in J/kg e la velocità nel condotto, u, in m/s. Si valutino
le perdite fluidodinamiche nella turbina, Yt , e la variazione di pressione ∆pt ai capi di questa, quando si
trascurino le variazioni di quota tra monte e valle (Specificare i valori del coefficiente d’attrito, f =.................,
e del coefficiente di perdita nei gomiti, Kg =.................).
Si chiede inoltre di calcolare il nuovo valore di portata, Q′ , e potenza assorbita dalla pompa, Pp′ , quando si
inserisce nel circuito una valvola con coefficiente di perdita Kv = 8. Supporre che: restino valide le relazione
tra Lt e u, e tra Lp e u; le perdite di carico nella pompa e nella turbina siano proporzionali al quadrato della
portata (Specificare il nuovo valore del coefficiente d’attrito, f ′ =.................)

Yt = ................. J/kg ∆pt = ................. bar Q′ = ................. m3 /h Pp′ = ................. kW